Page 1

Q

EDITORIALE

Una poltrona per otto

L’

di RICCARDO ANNIBALI

@RiccaHan

8 maggio è una data fondamentale per una città universitaria qual è Perugia: si apriranno infatti le urne di uno dei più antichi Atenei italiani. Fondato nel 1308 per concessione di Papa Clemente V, l’Ateneo chiamerà a raccolta tutte le sue anime per scegliere il nuovo rettore. Il successore di Franco Moriconi si insedierà a novembre di quest’anno. L’Università è da sempre centrale nella vita della città e, con i suoi quasi 27mila studenti, contribuisce a creare un tessuto identitario molto forte per un centro urbano che non è una metropoli. A votare non saranno solo gli accademici, ma anche i ragazzi - circa 200 membri dei vari organi rappresentativi - e i 1.200 impiegati. Proprio in questi giorni i “Magnifici Sette” stanno presentando i loro programmi alla stampa locale. Ma cosa lascia in eredità Moriconi? Dai candidati in corsa per l’ermellino arriva un giudizio positivo sul suo operato. D’altra parte i numeri parlano chiaro: tra i “Grandi Atenei”, ovvero quelli che accolgono dai 20mila ai 40mila iscritti, Perugia risulta prima per cinque anni consecutivi. Il risultato è merito anche dei processi di internazionalizzazione, che vedono un punteggio complessivo, secondo i dati Censis, di 93,8. Tenendosi davanti in classifica alle università della Calabria e di Parma, rispettivamente in seconda e terza posizione.

Le critiche riguardano soprattutto il modus operandi e la visione a lungo termine per migliorare ed incrementare il numero dei nuovi progetti, come quello di un area medica in connessione col Servizio Sanitario Nazionale. Come si approfondirà meglio all’interno di questo numero gli argomenti sono molti, anche se quelli che ricorrono più frequentemente sono la creazione di un’interfaccia con le amministrazioni per l’inserimento lavorativo, chiamata “Terza Missione”, la costante ricerca di fondi anche europei necessari per far respirare le numerose attività dell’Ateneo e la creazione di sinergie con le istituzioni e le altre università. Un tema, questo, molto caro non solo al futuro inquilino di Palazzo Murena, ma anche a Giuliana Grego Bolli, rettrice dal giugno scorso del secondo polo accademico di Perugia: l’Università per Stranieri. Dopo un lungo periodo di calo di iscrizioni, la più prestigiosa istituzione nell’insegnamento della lingua e della civiltà italiana vede crescere i propri numeri e allargare i propri orizzonti. I due Atenei perugini sono quindi ad una svolta. P.S. Dopo la chiusura di questo numero, Claudia Mazzeschi, professoressa di psicologia dinamica e direttore del dipartimento di filosofia, ha ufficializzato la candidatura a rettore dell’Università di Perugia. La intervisteremo nel prossimo numero. Q quattrocolonne-news.it

3

Profile for Riccardo Annibali

Una poltrona per otto  

Editoriale riguardo il maggio di elezioni perugino, dal rettore dell'Università al nuovo sindaco

Una poltrona per otto  

Editoriale riguardo il maggio di elezioni perugino, dal rettore dell'Università al nuovo sindaco

Advertisement