Page 1

04/2019 - Marzo 2019

NUOVA JEEP COMPASS LIMITED

NUOVA FIAT 500 XL NUOVA PEUGEOT 308


www.newfren.com


04/19 MARZO 2019

L’Editoriale

Tante piccole e grandi novità . Indiscrezioni e possibili nuove uscite nel mondo dei motori e dei grandi marchi. Le nuove presentazioni al Geneve International Motor Show . In questo numero, dalla nuova Peugeot 308 ad una futura Corvette, le novità del Salone di Ginevra, le elettriche di casa Peugeot, il nuovo SUV Tonale dell’Alfa Romeo, la supercar elettrica firmata Pininfarina, il nuovo concept FIAT Centoventi e tante altre, novità in campo moto e racing. Buona lettura e se avete domande e curiosità non esitate a contattarci: redazione@reportmotori.it Alla prossima… Marco Lasala

3


04/19 MARZO 2019

SGUARDO FELINO PER LA NUOVA PEUGEOT 308 Sembra uscita da un film sul futuro la nuova Peugeot 308 , la media della casa del Leone pronta al debutto. Dopo aver presentato la nuova ed intrigante 208, ecco arrivare una grossa novità, la nuova Peugeot 308 . Bella, cattiva, sportiva, con quel suo sguardo affilato tanto da farla sembrare un felino.

Peugeot 308 e-motion avrà il ruolo di contrastare il predominio tedesco. Tre e quattro cilindri, il PureTech crescerà nelle potenze, arrivando nella versione GTi ad oltre 300 cavalli. Anche le motorizzazioni BlueHDi potrebbero essere coinvolte dal fenomeno della ibridizzazione, con potenze comprese tra i 100 ed i 180 cavalli. Il debutto secondo indiscrezioni potrebbe avvenire in occasione del Salone dell’Automobile di Parigi, nel 2020.

Più che un abbinamento strano sembrerebbe questa la reale volontà del marchio del felino, abbinare la grinta di una vettura di fascia media alla mondo della natura, quella più selvaggia. Realizzata sulla base dell’evoluta piattaforma EMP2 ,punterà sulle dimensioni più che generose per conquistare nuovamente il pubblico europeo. Una lunghezza che potrebbe superare i 4 metri e 30 per arrivare ad oltre quattro metri e mezzo nella versione station. E le motorizzazioni? Sicuramente ci sarà l’ibrido e la full electric, la nuova

4


04/19 MARZO 2019

V8 TWIN TURBO PER LA FUTURA CHEVROLET CORVETTE Continua lo sviluppo della futura versione della Chevrolet Corvette . L’obiettivo sono le massima prestazioni e vedendo le prima foto spy, la Chevrolet Corvette avrà un’aerodinamica curatissima! Stile sportivo per quella che da sempre è una delle più veloci sportive americane.

inedito controller e pulsanti simili a quelli presenti sulla Lamborghini. Anche l’America vuole una sua Anima? Forse, bisognerà attendere il prossimo anno…

Fari a LED, quattro terminali di scarico centrali, prese d’aria laterali, lo stile è quello suo, se non fosse che la sorpresa è alle spalle dell’abitacolo. Per quanto riguarda il motore, varie sono le ipotesi accreditate. Si pensa ad un V8 da 6,2 litri con una potenza massima di oltre 500 cavalli, o ad un V8 da 5,5 litri twin turbo da 600 ed 800 cavalli!!! Numeri da sogno ma Chevrolet da sempre ha spiazzato tutti con le sue nuove generazioni di Corvette. Rumors di rete indicavano anche un V8 twin-turbo con soluzione ibrida da quasi 1000 cavalli, se così fosse sarebbe lanciato il guanto di sfida alla casa di Maranello!! Internamente figura una nuova console centrale con un

5


04/19 MARZO 2019

PROFONDO RESTYLING PER LA NUOVA NISSAN JUKE Ha quasi 10 anni ma nonostante tutto si difende ancora bene, la nuova Nissan Juke è prossima ad un remake completo. Un SUV compatto la Nissan Juke che da sempre si è contraddistinta per la sua personalità.

cofano motore. al posteriore fari a LED sembrano esser presi in prestito dalla nuova Micra. Grande attenzione anche agli interni, con una strumentazione totalmente inedita. Strumentazione e schermo centrale sono digitali, così come di serie sarà supportata la connettività con supporto mirror link.

Oggi cambia radicalmente, sfoderando soluzioni estetiche meno esasperate rispetto al suo debutto originario. Il frontale è dominato dalla nuova griglia V-Motion con strisce a LED che salgono in prossimità del

Apple CarPlay, Android Auto, telecamera a 360 gradi, frenata automatica d’emergenza, parcheggio automatico, sono solo alcuni degli accessori presenti sulla nuova Juke Come da abitudine degli ultimi anni, immancabile l’impianto audio Bose con altoparlanti integrati nei poggiatesta. Per la scelta propulsori, oltre al consueto 1.5 dCi ed al millesei turbo, potrebbe arrivare anche il tre cilindri mille, turbo, frutto dell’Alleanza. Il debutto della nuova Nissan Juke è previsto per il 2020.

6


04/19 MARZO 2019

LA REGINA DEI SUV COMPATTI: JEEP COMPASS LIMITED

ha letteralmente ribaltato le sorti del marchio, facendo registrare un 2018 da record in termini di vendite. Jeep Compass ad oggi è il SUV più venduto in Europa!

Uno dei SUV più amati dagli italiani, Jeep Compass si pone nuovamente come riferimento del proprio segmento di mercato. Ha uno stile inconfondibile ed un’eleganza

Trazione anteriore, cuore MultiJet La nuova Jeep Compass Limited oggetto del nostro test drive è spinta dal noto quattro cilindri MultiJet da 120

insita del marchio, Jeep Compass ha un look che non la fa passare inosservata. Unitamente alla sorella Renegade cavalli (88 kW). Si tratta di un propulsore ricco di coppia, del resto i 320 Nm dichiarati dalla casa sono più che sufficienti a spostare una mole di oltre 1.500 chili Interessante il consumo medio dichiarato dalla casa, con una media di 5,1 litri per 100 chilometri ed emissioni di CO2 pari a 133 grammi per chilometro. Come su tutte le nuove vetture del marchio americano, gode dell’omologazione Euro 6d-temp. Nuova generazione vincente

7


04/19 MARZO 2019

Trazione anteriore, cambio manuale sei marce, un’auto che bada alla sostanza, lasciando un buon margine di divertimento al guidatore nella condotta in fuoristrada.

Ma chi di noi nell’utilizzo quotidiano affronterà queste situazioni o nella sua vita porterà la Compass in off-road? Pochi, pochissimi, perché a quel punto meglio scegliere, tasca permettendo, una Wrangler ed arrivare così dall’altra parte del pianeta.

Il ricco allestimento Limited di fatto propone di serie una serie interminabile di accessori che rendono ogni spostamento del tutto gradevole. Dal clima automatico bizona al sistema di navigazione satellitare con mappe aggiornate, al cruise control adattivo.

Prova su trada Ha un assetto morbido, sospensioni che filtrano bene le asperità del manto stradale e un motore che spinge bene sin dai bassi regimi. I 120 cavalli, abbinati ad un cambio manuale a 6 rapporti perfetto per spaziatura ed innesti, conferiscono alla nuova Jeep Compass Limited un certo brio. Dai sorpassi, a velocità medie in autostrada interessanti, complice un peso ridotto, non sentirete l’assenza di qualche cavallo in più, anzi… La media chilometrica fatta registrare da noi, durante un utilizzo misto, cittadino ed extraurbano, è sui 16/17 chilometri litro. Parliamo di un SUV che seppur compatto, offre un comfort di bordo ed una sicurezza di notevole livello.

Sull’esemplare oggetto della nostra prova su strada era presente anche l’impianto audio firmato dalla Beats con subwoofer. Ottimo e ben fatti i sedili, rivestiti in morbida pelle con quelli anteriori a completa regolazione elettrica (optional).

La presenza di avanzati sistemi di assistenza alla guida rende sicuro ogni spostamento: il cruise contro adattivo, il sistema anticollisione, il lane assist, così come il rilevamento angolo cieco, sono oramai indispensabili su di un’auto di questo livello e prezzo. Ottimo per visibilità e completezza di informazioni il sistema centrale, dotato di un touch screen da 8,4 pollici con pieno supporto Apple CarPlay ed Android Auto . La radio digitale DAB è di serie.

La storia insegna, dopo il successo del Renegade e quello del Wrangler , non era facile affermarsi nuovamente sul mercato, ma grazie alla sua estetica ed a contenuti di livello, ancora una volta la Jeep Compass è riuscita ad affermarsi nell’affollato segmento dei SUV compatti.

Stabile, il rollio moderato induce ad una guida rilassata; ottima la resa dell’impianto frenante, potente e modulabile, con spazi di arresto davvero contenuti. Il successo non viene mai a caso e la nuova Jeep Compass Limited ne è un chiaro esempio!

Certo non siamo al cospetto della specialistica Trailhawk ,qui non è presente l’avanzato sistema di trazione integrale intelligente e non c’è quell’altezza da terra elevata (+20 centimetri), in grado di renderla letteralmente inarrestabile.

8


04/19 MARZO 2019

NUOVA FIAT 500X : RESTYLING NTERESSANTE! Fiat ha ormai consolidato la strada che vede la famiglia 500 declinarsi nelle varianti più consone al mercato. Non solo più la piccola citycar Fiat 500 , ma anche una monovolume Fiat 500L e, ultimo in ordine di arrivo, il crossover Fiat 500X .

venire avrebbe sempre di più spinto sull’acceleratore delle vendite: l’amore per crossover e SUV. La formula che l’ha portato per la prima volta sul mercato ha previsto un’estetica particolare ed alla moda, un collegamento diretto con la piccola e modaiola Fiat 500 . Ma nel 2018 è arrivato il restyling, esattamente dopo l’aggiornamento della citycar del brand torinese. E noi proprio di Fiat 500X restyling vogliamo parlarvi. Cambiata ma non troppo La matita dei designer non ha stravolto le linee che hanno caratterizzato la 500X fin dalla sua nascita.

Lanciata per la prima volta nel 2014 Fiat 500X ha da subito riscosso un ottimo successo sul mercato, merito dell’aver abbracciato una tendenza che negli anni a

Un aggiornamento, un rinfresco delle linee che ha permesso alla vettura di essere sia al passo con i tempi sia di continuare il family feeling della gamma. Perchè in effetti ha preso le modifiche che hanno “svecchiato” anche la 500 in versione “standard”. Si tratta innanzitutto di un cambio di gruppi ottici, sia anteriori che posteriori. Le luci di posizione a LED formano quasi due semicerchi 9


04/19 MARZO 2019

mentre i proiettori, come optional, si possono avere anche full LED. Ci sono anche i nuovi fendinebbia ma sicuramente il beneficio maggiore l’hanno avuto gli stop: la parte centrale adesso è in tinta con la carrozzeria mentre tutte le luci la accerchiano. Molto belli ma soprattutto con un’ottima luminosità, si vedono in qualsiasi situazione di luce. Seppur minimamente è cambiata anche la forma dei paraurti, sempre sia all’anteriore che al posteriore, ma esclusi questi particolari, la cromatura che ingloba il logo Fiat e la presa d’aria inferiore, le novità – almeno sul piano estetico – finiscono qui.

Un interessante approccio quello di Fiat nel voler inserire e rimarcare quanto più possibile il logo della sua serie più longeva e fortunata. Perchè solo così crea non solo un’affezione al brand ma anche al prodotto in quanto tale. E poi ammettiamolo: crea ricercatezza e cura dei dettagli, soprattutto quando questo logo è impresso addirittura sul bottoncino della cuffia del cambio! Questo restyling porta anche una ventata nuova di tecnologia sulla Fiat 500X . Arriva non solo la telecamera che legge i segnali stradali ma anche il regolatore attivo di velocità. Alla velocità indicata è possibile adeguare il cruise control adattivo con la semplice pressione di un tasto. Di serie anche il climatizzatore manuale, mantenimento di corsia, frenata automatica e monitoraggio angolo cieco (gli ultimi due però sono optional). Al centro della plancia il display da 7 pollici dona vita al sistema Uconnect: sistema molto valido ma con un display non altrettanto all’altezza, questo bisogna ammetterlo. In ogni caso i protocolli Apple Car Play e Android Auto , per connettere la quasi totalità degli smartphone in commercio, sono presenti. Prova su strada Sotto al cofano della nostra Fiat 500X restyling non poteva mancare una di quelle che sono state tra le novità più importanti dell’aggiornamento: il motore FireFly . Non il più piccolo 3 cilindri da un litro, non il quattro cilindri 1.3 da 180 cavalli ma la via di mezzo. E’ il nuovo motore da 1.3 litri e 150 cavalli, abbinato alla trasmissione automatica a doppia frizione DCT a 6 rapporti.

Interni razionali, con più tecnologia Così come l’estro conservativo di Fiat ha fatto sì che all’esterno non sia stata stravolta la 500X restyling, anche l’interno ha viaggiato sulla stessa linea guida. Ciò che salta subito all’occhio, non a caso è forse la modifica più visibile, è la nuova forma del volante. Ora la parte centrale è tonda, mentre sulle razze sono stati mantenuti i comandi per i sistemi di bordo e l’infotainment. Nuova è anche la grafica della strumentazione, quindi in effetti il conducente è stato messo al centro dell’attenzione. Sempre comodi e larghi i sedili, con tanto di richiamo al logo 500, che in fin dei conti troviamo davvero ovunque all’interno dell’abitacolo e non solo.

Parole d’ordine silenzio ed assenza di vibrazioni per questo motore. Semplicemente è bilanciato in modo ottimale e non arrivano vibrazioni di sorta, cosa che potrebbe risultare noiosa quando ci si ferma al semaforo. 10


04/19 MARZO 2019

In pratica la differenza tra quando è accesa o quando è attivo lo Start&Stop è nulla. In marcia in effetti si comincia a sentire che è un 1.3 discretamente pompato. Perchè nella parte bassa del contagiri non si esprime nel migliore dei modi, ma la musica cambia non appena la lancetta si sposta un po’ più in su. Regolare, incisivo e fluido sono tre aggettivi che possono riassumere in modo oggettivo questo propulsore.

Al posto di guida della Fiat 500X si gode comunque di una visuale buona su tutto il panorama anteriore. Per il posteriore meglio avere la retrocamera installata – ed il piacere di guida non stenta a venire. Seppur misuri 4.27 metri in lunghezza il crossover italiano si districa bene in città, che sembra essere il suo naturale terreno di battaglia. Le sospensioni lavorano senza intoppi per digerire le sconnessioni del classico pavè cittadino! La guida è rilassante grazie anche ad uno sterzo leggero, che lascia percepire la giusta dose di “segnali” che arrivano dalle ruote. In definitiva? L’italiana ha le carte in regola per continuare il percorso cominciato e per confermarsi nei primi posti delle classifiche di vendita. Grazie alla sua razionalità e semplicità d’uso, fattore chiave quando ci si vuole rivolgere ad un pubblico ad ampio spettro.

Purtroppo non possiamo dire esattamente lo stesso dal cambio, che invece è un po’ macchinoso. Non è la parte meccanica a lasciare perplessi, perchè il passaggio di marcia è veloce una volta che il software mand l’input. E’ proprio la parte quest’ultima che non sembra perfettamente interfacciata. Se non altro perchè a volte ritarda troppo il cambio marcia in situazioni in cui il carico motore è quasi nullo, preferendo far girare il propulsore anche oltre i 2.000 giri piuttosto che salire di una marcia.

11


04/19 MARZO 2019

Vintage con uno sguardo al futuro: Honda e-Prototype

Simpatica, originale e con un aspetto per certi versi retrò, Honda e-prototype viene svelata al pubblico di Ginevra,.Si tratta di un’auto a propulsione completamente elettrica, Honda e-Prototype sarà realtà entro il 2020.

Design minimalista, l’80% della ricarica può avvenire in 30 minuti, un sistema di infotainment continuamente connesso e di nuova generazione. A partire dall’estate 2019 le ordinazioni della nuova saranno aperte, i potenziali clienti potranno ordinarla via web. Originali le maniglie a scomparsa, gli specchi retrovisori con videocamera, il parabrezza panoramico e i montanti morbidi al tatto.

Ha dimensioni compatte e sarà destinato al mercato europeo, una vettura che sarà unica nel suo genere e che anticiperà con molta probabilità una futura gamma di veicoli.Trazione posteriore, agile, scattante, avrà un’autonomia di oltre 200 km circa con la possibilità di ricorrere alla ricarica veloce tramite colonnine pubbliche.

12


04/19 MARZO 2019

11 milioni di Euro per la Bugatti Voiture Noir Noir è realizzato a mano, non è possibile migliorarla ulteriormente viste le sue forme perfette. Il cuore di questa splendida one-off è il conosciuto 16 cilindri da 8 litri capace di una potenza massima di 1.500 cavalli e 1.600 Nm di coppia massima. I sei terminali di scarico rendono omaggio al sound di questa supercar. Costa 11 milioni di euro e l’unico esemplare disponibile è già stato venduto. La Voiture Noire è un’auto senza precedenti ed unica, che continua una lunga tradizione nella storia dell’automobile.

Ancora una volta Bugatti punta sull’esclusività ed unicità presentando la sua Voiture Noir. Non ha eguali nel panorama automobilistico mondiale, la Bugatti Voiture Noir è di una bellezza scultorea. Lussuosa, esclusiva, ridefinisce nuovi canoni nel campo dell’automotive, rendendo omaggio ad una storia lunga 110 anni. Rende omaggio alla 57 SC Atlantic , con un frontale allungato e la caratteristica mascherina a ferro di cavallo. Pura fibra di carbonio per la muscolosa carrozzeria, che non mostra linee tese, anzi, dal parabrezza al lunotto, l’aria scorre senza barriere.La superficie diventa così tutto d’un pezzo. Ogni singolo particolare della Bugatti Voiture

13


04/19 MARZO 2019

arriva la nuova Peugeot 208 Elettrica, benzina e Diesel

Punta su di un look moderno, al passo con i tempi, la casa del Leone propone la nuova Peugeot 208 . L’universo automotive sta cambiando velocemente, questa è l’ora di cavalcare mode e tendenze, così Peugeot 208 punta sulla triplice alimentazione.

La nuova Peugeot 208 è una nuova componente in questa visione del futuro. Afferma un’immagine giovanile e comunica tutta la sua energia, spontaneità che riflette i valori del marchio Peugeot: High Expectations, Style and Emotion. I

Benzina, Diesel ed elettrica, questa la triade perfetta per il marchio automobilistico francese.

l suo aspetto incarna vitalità, allegria e sportività, il suo design elegante e di qualità gli conferisce un aspetto highend perfettamente in linea con la strategia del marchio.

Oltre allo stile originale e distintivo, la nuova Peugeot 208 è anche all’avanguardia con una nuova generazione di i-Cockpit . Include un display 3D head-up e una miriade di strumenti di guida normalmente riservati a segmenti di mercato più elevati. Il mondo sta cambiando e il futuro contiene molte domande.

Realizzata sulla piattaforma CMP (Common Modular Platform), questa nuova architettura può ospitare motori ed unità elettriche. L’economia era la parola d’ordine per tutta la fase di sviluppo.

Nel settore automobilistico, così come altri settori, nuove sfide richiedono risposte adeguate.

Questa nuova piattaforma aiuta a limitare le nuove emissioni di CO2 di Peugeot 208 • riduzione di peso (30 kg più leggero rispetto alla piattaforma F1), • migliore aerodinamica (pianale livellato, prese d’aria a

Basandosi sui secoli di storia, il marchio Peugeot si sta dedicando alla mobilità elettrica, con una serie di soluzioni innovative. 14


04/19 MARZO 2019

controllo elettronico), • ridotta resistenza al rotolamento (pneumatici Classe A, attrito ridotto della sospensione), • ottimizzazione della potenza (migliore rendimento di combustione, ridimensionamento, riduzione dell’attrito meccanico, estensione della trasmissione e generalizzazione di Stop & Start). La piattaforma CMP offre inoltre un maggiore comfort e livelli di sicurezza: • maggiore comfort acustico e termico a bordo, bassi livelli di vibrazione, • ausili alla guida normalmente riservati a segmenti di mercato più elevati e senza precedenti nel segmento B. Nuova Peugeot e-208: e-motion Offre un’esperienza di guida vivace e stimolante con il suo motore 100% elettrico, disponibile dal lancio: • Motore elettrico da 100 KW (136 CV) che sviluppa 260 Nm di coppia (disponibile da 0 km / h) per reattività immediata, • motore silenzioso, zero vibrazioni, • visualizzazione della tecnologia sullo schermo centrale (visualizzazione funzionale del treno di trasmissione in tempo reale). Tre modalità di guida: • Eco: per ottimizzare l’autonomia • Normale: comfort ottimale per l’uso quotidiano • Sport: priorità alle prestazioni e alle sensazioni, potenza massima e coppia (da 0 a 100 km / h in 8.1 secondi). Sono disponibili anche due modalità di frenata tramite la leva del cambio con rigenerazione dell’energia cinetica: • moderato, fornendo una sensazione simile a quella percepita durante la frenata con un motore a combustione • aumentato, per decelerazione controllata tramite il pedale dell’acceleratore.

15


04/19 MARZO 2019

Parola d’ordine elettrificare: Alfa Romeo Tonale A sorpresa al Salone dell’Automobile di Ginevra debutta la nuova Alfa Romeo Tonale . Si tratta ci un concept che anticipa il futuro linguaggio stilistico Alfa Romeo :

Tonale è un SUV compatto. Una ibrida plug-in, dal design moderno ma con chiari richiami al passato. Osservandola nel frontale si intravede lo spirito, lo sguardo, della mitica SZ!!!Forme umane che unitamente al movimento della luce cambiano forma e colore, Tonale richiama il

concetto del disco telefonico.Una scelta stilistica che risale agli anni 60 e che oggi ritorna in auge più che mai. Volumi pieni ed eleganti, il richiamo alla Duetto o alla Disco Volante Spider è chiaro, visibile osservando le fiancate.  Il frontale evoca lo sguardo della SZ ma anche della Brera, il posteriore al contrario presenta fari

tridimensionali. Internamente la concept Alfa Romeo Tonale si caratterizza per il nuovo schermo da 12,3 pollici touchscreen che si unisca all’unità principale da 10,25”.  Ampia la connettività garantita dal nuovo infotainment Alfista e Paddock. Immancabile il manettino DNA  , già visto su MiTo, 4C e Giulietta  .  Dalla modalità Dynamic a quella Dual Power, presente anche il pulsante E-Motion per una taratura specifica dell’accelerazione ed una frenata pronta e decisa.In Natural si mantiene la migliore performance con il risparmio energetico quotidiano, per consumi contenuti. La modalità Advance Efficiency diventa Advance E in modalità full electric. 

16


04/19 MARZO 2019

Nuova Range Rover Sport by Startech

Maggiorata nelle dimensioni, ha passaruota maggiorati ed un frontale con splitter accattivanti. La fibra di carbonio impazza e la rende ancora più sportiva e racing. Due minacciosi terminali di scarico esaltano il sound del V8!

La Range Rover Sport by Startech sarà esposta al Salone dell’Auto di Ginevra 2019. Un kit carrozzeria completo che la rende più larga di 60 millimetri, la Range Rover Sport by Startech è possente ma aggraziata.

Altra novità sono i cerchi da 23 pollici con pneumatici 295/35 caratterizzati da un look specifico e differente tra il lato destro e quello sinistro. Internamente l’opera di Startech si è limitata al rivestimento del cielo della vettura in Alcantara così come l’utilizzo delle finiture in legno per portiere e plancia. Novità anche per il sottoscocca, interamente in alluminio.

17


04/19 MARZO 2019

Bentley Continental GT Number 9 Edition by Mulliner

La nuova Bentley Continental GT Number 9 Edition by Mulliner è stata svelata in vista del suo debutto pubblico al Salone di Ginevra.Si tratta di una special edition realizzata sulla base della conosciuta coupé inglese: la Bentley Continental GT Number 9 Edition by Mulliner è più che esclusiva!Sarà realizzata a mano dalla Mulliner in soli 100 esemplari, secondo delle specifiche tecniche ispirate al motorsport.Una versione che trae ispirazione dalla presenza del brand inglese nelle competizioni, da

Beluga e dotata di numerosi badge No.9 e di una grafica frontale coordinata.Cerchi specifici a 10 raggi completano

un equipaggiamento pressoché completo.Il propulsore rimane lo stesso con il resto dei modelli Continental GT, ovvero un motore T12 W12 biturbo da 6,0 litri con 626 hp e 664 Nm di coppia massima. Le sue performance? 0-100

qui il numero 9 ed il badge “Blower” di Bentley a Le Mans. Ognuno dei 100 esemplari della Continental GT Number 9 Edition presenterà un vero inserto in legno prelevato dalla vettura da corsa impiegata a Le Mans.I fortunati clienti potranno scegliere diversi tipi di pellame così come diverse finiture per plancia e portiere.La console centrale è rivestita di uno speciale inserto in alluminio tipico delle vetture da corsa degli anni ‘20. L’esclusivo orologio britannico Jaeger si ispira ai quadranti originali delle vetture da corsa e presenta finiture placcate in oro 18 carati.La carrozzeria della nuova Bentley Continental GT Number 9 può essere a scelta tra il Viridian Green o

km/h in soli 3,6 secondi per una velocità massima di 333 km/h!!! 18


04/19 MARZO 2019

V12 Twin Turbo per la Mercedes-AMG S65 Final Edition

Possente, potente, esclusiva, la Mercedes-AMG S65 Final Edition si mostra al pubblico delle grandi occasioni al Salone di Ginevra 2019. Ha finiture metallizzate, la nuova Mercedes-AMG S65 Final Edition mostra tutta la

l’immancabile placchetta dorata sulla cover del motore V12.All’interno, la Mercedes-AMG S65 Final Edition è un tripudio di pelle nera con finiture in alluminio e fibra di carbonio.Le cuciture color rame sono a contrasto un abiente tendenzialmente black. L’ammiraglia tedesca è equipaggiata con tetto panoramico, sedili posteriori regolabili, pacchetto AMG Driver che sblocca la velocità massima di 186 mph (300 km / h).Mercedes-Benz ha anche progettato una copertura auto personalizzata. Purtroppo, questo sarà l’ultima Classe S equipaggiata con il noto e potente V12 twin turbo da 6 litri. La potenza è di 621 CV con una coppia massima di 1000 Nm: nello

sua ricercatezza per anticipare la nuova generazione di ammiraglie tedesche.Minigonne laterali pronunciate, cerchi da 20 pollici, griglia anteriore argentata, paraurti anteriore con enormi prese d’aria, chicche queste che fanno la differenza. La Final Edition prevede anche terminali di scarico personalizzati, così come 0-100 km/ h occorrono solo 4,1 secondi. Costruita in soli 130 esemplari, i prezzi di questa esclusiva vettura ancora non sono stati comunicati.

19


04/19 MARZO 2019

Pronta una baby Koenigsegg con un V8 aspirato ibrido? Novità anche per la Koenigsegg al prossimo Salone dell’Auto di Ginevra.Sarà la Koenigsegg entry level, meno estrema del resto della gamma e decisamente più stradale.Equipaggiata con un potente V8 aspirato, avrà il propulsore dotato della tecnologia Freevalve.In pratica all’interno del motore sono assenti gli alberi a camme, con il risultato che la potenza viene trasmetta con minore utilizzo di carburante. Sarà costruita seguendo i canoni schemi del marchio, circa 100 unità l’anno, per un prezzo che si aggirerà tra i 680 mila e gli 800 mila Euro.Ha richiesto uno sviluppo di due anni anche per via del suo telaio interamente in carbonio. La baby Koenigsegg sarà dotata anche di un’unità ibrida per rispecchiare appieno la tradizione del brand svedese che punta sulle nuove tecnologie.

20


04/19 MARZO 2019

Smart Brabus Ultimate E Shadow Edition

Smart Brabus Ultimate E Shadow Edition gioca sull’elettrico ed esclusività.L’auto è basata sulla Smart

canna di fucile, la smart Brabus Ultimate E Shadow Edition monta pneumatici da 18 pollici a sezione differenziata ( 205/35 all’anteriore e 235/30 al posteriore).Rivisto anche l’assetto, ribassato, così come le sospensioni adeguate al nuovo peso. Per gli interni, i rivestimenti in pelle rossa

ForTwo EQ Cabrio elettrica e ha più potenza e numerosi aggiornamenti tecnici.Sarà realizzata in sole 28 unità con un prezzo di partenza di 64.900.€!La vettura ha una potenza massima di 91 cavalli e 180 Nm di coppia massima, un incremento di 10 cavalli e 20 Nm rispetto al modello di serie.Brucia i 100 km/h con partenza da fermo in soli 10,9 secondi per poi raggiungere una velocità limitata di 130 km/h. Presente la modalità Sport+ così come la... Eco!Parafanghi maggiorati, spoiler anteriore, nuovo estrattore aria posteriore, tutto è stato realizzato per la massima aerodinamicità. Le finiture sono grigio

firmati Brabus rivestono sedili e pannelli porta, mentre la fibra di carbonio e l’alluminio rivestono plancia e volante.Immancabile la targhetta che riporta il numero progressivo di produzione. Di serie clima automatico, navigatore ed impianto audio con subowoofer. La smart Brabus Ultimate E Shadow Edition sarà esposta al Salone dell’Auto di Ginevra 2019 insieme alla nuova Brabus 900 su base Mercedes-Maybach S650.

21


04/19 MARZO 2019

A Ginevra una super Opel Omega Lotus

E’ stata sul finire degli anni ’80 il sogno di molti adolescenti, la Opel Omega Lotus ritorna a Ginevra.Era il 1989 quando la Opel Omega Lotus venne svelata a Ginevra sbaragliando la concorrenza. Una sorta di prototipo, una berlina dalle prestazioni elevatissime con appendici aerodinamiche esasperate.Era spinta da un poderoso V6 biturbo, bialbero, da 3,6 litri, un 24 valvole da 377 cavalli. Raggiungeva i 280 km/h con uno 0-100 km/h in meno di

235/45 all’anteriore e 265/40 al posteriore con freni a disco maggiorati da 320 millimetri.Curatissima l’aerodinamica, il coefficiente di penetrazione di 0,30 favoriva le sue performance.Anche la dotazione era adeguata al prezzo della Opel Omega Lotus , con interni in pelle Connolly, sedili riscaldati e regolabili elettricamente e tetto apribile elettrico. 5,4 secondi, prestazioni per l’epoca irraggiungibili da molte supercar.  Un capolavoro dell’ingegneria, grazie alla collaborazione della Lotus, molte parti di questa berlina erano pezzi unici.I due turbocompressori Garret, doppio intercooler e le tre bobine per ogni candela ne sono un esempio..Anche la trasmissione era specifica per questa vettura, il cambio manuale 6 marce era dotato dei primi cinque rapporti ravvicinati, con una sesta lunga in modo da ridurre il regime di rotazione alle alte velocità. Rispetto alle versioni normali, il passo era allungato di 18 millimetri, i cerchi da 17 pollici montavano pneumatici

22


04/19 MARZO 2019

VUOI QUI LA TUA PUBBLICITA’

Semplice. Scrivici a redazione@reportmotori.it

23


04/19 MARZO 2019

Le novità Porsche al Salone dell’Auto di Ginevra 2019

Porsche punta sull’emozione e sulla potenza al Salone dell’Automobile di Ginevra 2019 presentando tre modelli dal carattere forte.Dopo la Porsche 911 Coupé arriva la

e la sua conformazione ne impedisce il rigonfiamento ad alta velocità.Nuova è anche la Porsche 718 T , vettura che monta un quattro cilindri boxer da 300 cavalli. Presenti su questa boxer il pacchetto Sport Chrono ed il telaio adattivo PASM con sistema Porsche Torque Vectoring. Inedita è anche la Macan S che sfodera per l’occasione un look rinnovato con fari full LED e schermo touch screen full HD. Il suo motore è un V6 turbo da 3 litri capace di una potenza massima di 354 cavalli e 480 Nm di coppia massima. Presenti di serie cambio doppia frizione PDK a sette rapporti e trazione integrale attiva Porsche Traction Management PTM.

versione aperta, la 911 4S Cabriolet , modello che giunge alla sua ottava generazione. Monta un motore biturbo da 450 cavalli: supera i 300 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi netti!Disponibile per questa open air il cambio doppia frizione ad otto rapporti, e la capote elettrica con funzionamento apertura e chiusura fino a 50 km/h. La struttura della capote è realizzata in magnesio

24


04/19 MARZO 2019

A Ginevra una Lamborghini Aventador SVJ Roadster ?

Una gradita novità sarà presentata nonché esposta al prossimo Salone dell’Auto di Ginevra: si tratta della Lamborghini Aventador SVJ Roadster . Sarà una delle più veloci vetture aperte del toro di sempre, la Lamborghini Aventador SVJ Roadster ha grinta da vendere.

la deportanza del 40%. Migliorate anche le sospensioni, così come il cambio manuale a sette velocità ed il controllo di stabilità con ABS. Maggiorata anche la coppia, del 3% così come specifici risultano gli pneumatici Pirelli PZero Corsa appositamente realizzati.

Sarà realizzata in uno stretto numero di esemplari, la scoperta modenese è dotata del doppio tetto in carbonio, rimuovibile, dal peso ciascun di 6 kg. Ogni pannello può essere risposto all’interno del bagagliaio anteriore.

Le vendite della Aventador SVJ Roadster inizieranno entro la fine dell’anno.

Il lunotto, elettrico, può essere abbassato ed alzato, elettricamente. A parte il peso, la Lamborghini Aventador SVJ Roadster ha un peso identico alla sorella coupé, con la stessa identica potenza. Sul circuito del Nurburgring la coupé SVJ ha realizzato un tempo di 6:44.97, un autentico record!Il V12 aspirato da 6,5 litri ha valvole in titanio ed eroga una potenza massima di 759 cavalli e 720 Nm di coppia massima a .6750 giri al minuto. Un incremento di circa 40 cavalli e 22 Nm rispetto alla Aventador S. Presente sulla open air anche l’aerodinamica attiva con alettoni mobili e sottoscocca ottimizzata per aumentare

25


04/19 MARZO 2019

Mazda CX-30 al Salone di Ginevra 2019 esigue.Linea compatta, l’architettura della nuova Mazda CX-30 si basa sulla nuova generazione Skyactiv-Vehicle Architecture con l’evoluto sistema a 4 ruote motrici AWD i-activ .Per il capitolo motorizzazioni, il neonato crossover vanta i più recenti motori Skyactiv compresa la rivoluzionaria tecnologia a combustione ed accensione per compressione controllata da cancella.Anche nell’abitacolo il cambiamento rispetto alla precedente generazione è notevole, la filosofia umanocentrica qui raggiunge la sua massima espressione, con l’uomo posto al centro della vettura. La simmetria del cockpit con tutti e tre gli strumenti posti al centro con il display perfettamente angolato, rappresenta l’evoluzione e la massima cura per i dettagli.  La zona superiore del cruscotto presenta una seconda palpebra a forma di ala, con la parte superiore posta di fronte al passeggero rifinitia con cuciture ad alta qualità. Notevole è anche lo spazio del vano bagagli con ben 430 litri. La cura per i dettagli è tangibile anche nell’impianto audio, già in configurazione standard sono presenti 8 altoparlanti a 3 vie. 

Dopo la bellissima Mazda3 eccola in tutta la sua bellezza la nuova Mazda CX-30 .Si tratta di un crossover innovativo che in pratica rappresenta l’anima ribelle della sorella Mazda3 : la CX-30 ha un look gradevolissimo.

Nel caso si scegliesse per il sistema Bose con 12 altoparlanti, presente anche un canale centrale da 8 centimetri ed un potente subwoofer. Le motorizzazioni sono le medesime di quelle presenti sulla nuova Mazda3 , così come offerto di serie è il sistema G-Vectoring Control Plus che controlla l’imbardata della vettura agendo sui freni.

Lunga 4,39 metri, larga 1,79 ed alta 1,53 mt, il crossover giapponese ha un passo di 2,655 metri. Ha un’estetica raffinata, il linguaggio stilistico Kodo è decisamente più maturo, i giochi di luce sono notevoli, con proporzioni

26


04/19 MARZO 2019

Fiat presenta a Ginevra la Fiat Concept Centoventi Al Salone dell’Automobile di Ginevra, Fiat presenta la Fiat Concept Centoventi . Si tratta di una concept, che anticipa come sarà la mobilità elettrica di massa del futuro, Fiat Concept Centoventi va oltre la normalità. Una

livrea semplice, che può essere personalizzata scegliendo tra 4 tettucci, 4 paraurti, 4 copriruota, 4 pellicole esterne!Massima libertà di condivisione, massima fantasia nei colori e nella configurazione degli interni, Fiat Concept Centoventi offre una rivoluzionaria personalizzazione. Oltre 120 accessori aggiuntivi, che daranno ancora più personalità al Design Italiano, ad un’auto che rispetta l’ambiente. L’abitacolo vanta interni plug&play con la plancia che presenta piccoli fori su cui “agganciare” accessori aggiuntivi. 

27

Innovativi anche i sedili, con la struttura nuda dello schienale e materiali eco-sostenibili, con cuscini e poggiatesta facilmente sostituibili per colore e materiale. Per il discorso motorizzazione, la Fiat Concept Centoventi presenta una serie di batterie modulari.  Ha un’autonomia di 100 km, ma se si vuole un maggior range di azione, è possibile scegliere o noleggiare fino a 3 batterie addizionali, con incrementi di 100 km ciascuna.L’autonomia totale può arrivare a 500 chilometri! Principali dati tecnici di Fiat Concept Centoventi Lunghezza: 3680 mm Altezza: 1527 mm Larghezza: 1740mm (con specchietti 1846 mm) Passo: 2430 mm Sbalzo anteriore: 658 mm Sbalzo posteriore: 592 mm


04/19 MARZO 2019

Dacia presenta a Ginevra la serie speciale Techroad

Dacia sceglie il Salone dell’Auto di Ginevra 2019 per presentare la serie speciale Techroad . Dalla Duster alla

per questa versione. Esternamente risaltano anche i coprimozzo specifici che esaltano il look dei cerchi da 16 e 17 pollici.  Internamente la Dacia Techroad offre un equipaggiamento particolarmente ricco fatto di climatizzatore automatico, di radar retromarcia con telecamera e sistema keyless go.  Presenti anche, tra i vari sistemi di sicurezza attiva, il sensore angolo morto posto nello specchio retrovisore, il sistema multimediale Media Nav Evolution compatibile con Apple CarPlay ed Android Auto.  Nuove anche le motorizzazioni, grazie all’arrivo del milletre TCE da 130 cavalli e TCE da 150 cavalli con trazione integrale. 

Sandero , dalla Logan MCV alla Lodgy fino alla Dokker , la serie speciale Techroad abbraccia tutta la gamma Dacia .  Offre un design esclusivo fatto di particolari

La Dacia Techroad sarà disponibile nelle concessionarie Europee a partire dal mese di Marco 2019. dinamici e nuovi colori metallizzati grigi e rossi.  Anche internamente i profili di bocchette di ventilazione, pannelli portiere e persino copri tappetini sono specifici 28


04/19 MARZO 2019

1900 cavalli per l’elettrica Pininfarina Battista Rivoluzionaria, almeno nel mondo delle hypercar, la nuova Pininfarina Battista ha zero emissioni. Totalmente elettrica, la Pininfarina Battista continua la lunga tradizione del marchio italiano nel segmento delle sportive.Battista non offre solo prestazioni incredibili, ma sfodera soluzioni tecnologiche mai viste prima.

nome da Battista Pinin Farina, che fondò la Carrozzeria Pininfarina nel 1930, l’iper GT elettrica interamente progettata e costruita a mano. Prodotta in un numero limitato di esemplari è stata realizzata sotto lo sguardo attento di Paolo Pininfarina, nipote di Battista e attuale presidente di Pininfarina SpA.

Stile, prestazioni, tecnologia, questa vettura rappresenta l’auto più potente mai progettata in Italia.Ha prestazioni superiori a quella di una Formula 1!Forte di una potenza di 1.900 cavalli e ben 2.300 Nm di coppia massima, la Pininfarina Battista è rivoluzionaria.Brucia i 100 km/h in meno di 2 secondi il tutto a zero emissioni. Forme eleganti, innovative, per prestazioni mai viste prima. La Battista aprirà nuovi orizzonti nella storia automobilistica quando arriverà nel 2020.Prende il

29


04/19 MARZO 2019

Sarà la più potente auto da strada mai progettata e prodotta in Italia. Un telaio monoscocca in fibra di carbonio e un corpo in fibra di carbonio per un look elegante e sportivo al tempo stesso.Il risultato sarà una straordinaria prestazione per una vettura da strada: potenza e coppia di 1.900 CV e 2.300 Nm, con un’accelerazione da 0 a 100 km / h in meno di due secondi (più veloce di un’auto di Formula 1 attuale)! Raggiungerà i 300 km / h in meno di 12 secondi, per una velocità massima fino a 350 km / h. Il tutto con un range di emissioni zero fino a 450 chilometri e un’estrema attenzione alla guidabilità. La distribuzione del peso del pacco batteria da 120 kWh a forma di T è configurata per ottimizzare il potenziale dinamico della vettura, con quattro motori che distribuiscono in modo indipendente la coppia e la potenza a ciascuna ruota, offrendo tutti i vantaggi del moderno torque vectoring. I circuiti e i sistemi di raffreddamento sono basati su cinque radiatori. I massicci freni a 6 pistoncini in carbonio-ceramica (390 mm) garantiscono una potente decelerazione. Inoltre assolvono la funzione di generare energia...

30


04/19 MARZO 2019

Mai nessuna come Lei: McLaren Senna GTR

La McLaren Senna GTR arriva ppena dodici mesi dopo essere stata presentata come concept car al Salone Internazionale di Ginevra del 2018.Una vera e propria auto da corsa, senza compromessi, senza vincoli da regolamenti: questa la McLaren Senna GTR. Fa parte della “ Ultimate Series “, una gamma di vetture progettate per l’utilizzo in pista. Elevata potenza, grande maneggevolezza ed un telaio di stretta derivazione racing. Ne deriva un’auto in grado di affrontare i circuiti più veloci, con prestazioni superiori a qualsiasi altra McLaren mai prodotta: Formula 1 esclusa!La McLaren Senna GTR riprende le linee presenti sulla versione stradale, ma ne enfatizza le prestazioni. Senza i vincoli delle normative

della sportiva inglese. Con 825 CV e un peso a secco di 1.188 kg, il rapporto peso / potenza è di 694 CV per tonnellata!!Si tratta di un valore che supera ogni altra vettura prodotta dalla McLaren sia stradale che racing attualmente in produzione. Tre modalità powertrain sono

disponibili per il pilota della McLaren Senna GTR : Wet, Track and Race. La nuova impostazione Wet, che offre un maggiore supporto dell’ESP e dei sistemi elettronici ABS, ed è particolarmente indicata per l’uso con pneumatici rain.La trasmissione include la funzione Launch Control. per strade e piste, la nuova vettura della Serie Ultimate è più potente, pesa meno, vanta un incredibile carico aerodinamico di 1000 kg e utilizza le sospensioni derivate dal programma GT3 della McLaren. La McLaren Senna GTR è alimentata dalla versione più estrema del V8 con doppio turbocompressore da 4 litri . L’unità M840TR, con turbocompressori a controllo elettronico, produce 825 cavalli con una coppia di 800 Nm. I 25 CV in più sono stati ottenuti ricalibrando il motore e rimuovendo il catalizzatore secondario per ridurre la contropressione. La rimozione del catalizzatore aumenta anche il sound 31


04/19 MARZO 2019

Nuova Mercedes-AMG CLA 35 Shooting Brake

dotata di serie del cambio automatico doppia frizione a sette marce.Immancabile la trazione integrale 4Matic .La Mercedes-AMG CLA 35 dovrebbe avere prestazioni simili alla A35, anche se la Shooting Brake è leggermente più pesante.Possibile uno 0-100 km/h in circa 4,7 secondi ed una velocità massima di 250 km / h (155 mph) limitata elettronicamente, ovviamente.Come attestano le foto spia, le prestazioni aggiuntive saranno visibili sul corpo del CLA 35 Shooting Brake per un kit aerodinamico più aggressivo con paraurti più sportivi e uno spoiler sul tetto leggermente più grande, oltre a sospensioni sportive ribassate, pneumatici più larghi e due grandi tubi di scarico.

Sarebbe pronta una versione particolarmente cattiva della nuova Mercedes-AMG CLA 35 Shooting Brake .Non l’abbiamo vista al Salone di Ginevra perché ancora in fase

di test, ma la Mercedes-AMG CLA 35 Shooting Brake è in dirittura di arrivo.Monterà lo stesso motore della sorella a cinque porte, la Classe A35 AMG.Sarà spinta dal noto 2 litri turbo da 306 cavalli e 400 Nm di coppia massima e

32


04/19 MARZO 2019

SOLO DIECI ESEMPLARI PER LA VELOCISSIMA APRILIA RSV4 X

Celebra i dieci anni di una moto velocissima ed esclusiva, così da Noale arriva la nuova Aprilia RSV4 X . Sarà realizzata in soli dieci esemplari l’incredibile Aprilia RSV4 X . Ha un motore 4 cilindri a V di 65 gradi, un’elettronica tra le più avanzate, con il Ryde-by-Wire multimappa ed i controlli dinamici APRC. Pesa solo 165 kg (a secco), un risultato ottenuto grazie all’utilizzo di materiali di stretta derivazione racing. Carene in fibra di carbonio con grafica RS-GP, serbatoio alleggerito, leva

A dare voce al motore ci pensa un impianti di scarico completo firmato Akrapovic con collettori e terminale in titanio. La potenza massima risulta così toccare quota

225 cavalli. Altra peculiarità della superbike italiana è la presenza del sistema ANN (Aprilia No Neutral), con la folle posizionata sotto la prima, per evitare errori in scalata. Una soluzione derivata direttamente dalla MotoGP e Superbike.Sempre di serie sono presenti pinze Brembo GP4-MS ricavate dal pieno con dischi in acciaio T-Drive e pompa radiale 19×16.

freno e frizione in alluminio ricavato dal pieno, protezioni carter motore e pedane regolabili in alluminio. Anche la piastra superiore di sterzo è ricavata dal pieno mentre i cerchi sono dei Marchesini in magnesio forgiato. Di serie la RSV4 X monta pneumatici Pirelli slick.

Il prezzo della bellissima Aprilia RSV4 X è di 39.900 euro.

33


04/19 MARZO 2019

LA NAKED SPORTIVA: SUZUKI GSX-S750 YUGEN CARBON

La Suzuki GSX-S750 rappresenta una proposta unica nel panorama motociclistico attuale. Non esistono infatti altre naked settemmezzo a quattro cilindri, dal carattere della Suzuki GSX-S750 !!! Una tipologia di moto leggendaria, che ha scritto pagine epiche della storia a due ruote.

Ma qual è il significato della parola YUGEN? YUGEN nell’arte giapponese indica “le capacità misteriose che non possono essere descritte a parole”. YUGEN è stata creata per tutti quei motociclisti che hanno una passione per i dettagli tecnici raffinati e desiderano guidare una moto performante, esclusiva e curata nei minimi particolari. Le nuove versioni arrivano sul mercato grazie al successo della precedente, con un vantaggio cliente ancora maggiore e una dotazione incredibilmente ricca.

La formula è ancora vincente, perché combina in modo sapiente emozioni mozzafiato e fruibilità, mettendo le alte prestazioni alla portata di tutti. E oggi Suzuki rende questo modello ancor più desiderabile con le nuove versioni YUGEN: TITANIUM e CARBON.

34


04/19 MARZO 2019

Particolari che fanno la differenza Suzuki GSX-S750 sarà disponibile nelle versioni YUGEN TITANIUM e CARBON . Entrambe condivideranno i contenuti, differendo solamente per il materiale di finitura dello scarico (rispettivamente in carbonio o in titanio).

Frecce SC-Project a LED Sempre SC-Project firma le filanti frecce a LED della YUGEN CARBON , che con le loro dimensioni contenute contribuiscono a dare slancio alla sagoma della GSX-S750. Tra le loro peculiarità si segnala un sistema di attacco plug-and-play che le collega in modo rapido e preciso all’impianto elettrico della moto.

Riassumendo, le GSX-S750 saranno così allestiste: – Cupolino fumé – Frecce a led – Porta targa sportivo in Ergal 7075 ricavato dal pieno – Scarico SC-Project SC1-R in Titanium – Copri sellino monoposto Nello specifico YUGEN CARBON.

Coprisella passeggero Dal catalogo degli accessori originali Suzuki arriva invece il guscio coprisella che riveste la porzione di seduta riservata all’eventuale passeggero. Trasforma la GSX-S750 YUGEN CARBON in una racer monoposto. Questo tocco sportivo dona carattere al codino, conferendogli una forma più aerodinamica ed elaborata.

Silenziatore SC-Project SC1-R in carbonio L’elemento più caratterizzante è il magnifico silenziatore racing SC1-R in carbonio. Questo grintoso terminale omologato è stato progettato dall’italiana SC-Project sulla base dell’esperienza maturata nelle competizioni. Con i suoi 2,16 kg questo silenziatore pesa infatti meno della metà di quello originale. Oltre a essere leggero, il carbonio garantisce un’efficace dissipazione del calore e, con la sua elasticità, assicura pure una grande resistenza alle sollecitazioni e agli urti. La particolare conformazione interna conferisce poi a questo scarico un suono pieno ai bassi regimi, che si fa esaltante agli alti ma che non diventa mai troppo invadente.

Cupolino fumé Un ulteriore accessorio Suzuki presente nel kit YUGEN CARBON è il cupolino in plexiglas fumé. Questo deflettore completa il ponte di comando, incorniciando la bella strumentazione digitale LCD. La sua forma devia il flusso d’aria dal busto del pilota, rendendo più confortevoli e meno affaticanti gli spostamenti in autostrada e la guida sportiva.

Porta targa SC-Project in Ergal Dal catalogo SC-Project arriva anche un filante porta targa in Ergal, una lega di alluminio 7075 che vanta caratteristiche meccaniche e di leggerezza impareggiabili. E’ inclinato di 30° e dotata di catarifrangente, come impone la legge. L’accurata progettazione ha portato a un disegno compatto e raffinato e a una solidità superiore a quella dei normali porta targa in lamiera.

35


04/19 MARZO 2019

CERCHIO OZ SUPERTURISMO EVOLUZIONE

MOTOGP – APRILIA CONTESTA LA VITTORIA DELLA DUCATI

Nasce grazie all’esperienza maturata nelle massime competizioni motoristiche, il cerchio OZ Superturismo Evoluzione si arricchisce del Central Lock Cup. Era il 2013 quando la OZ introduce un nuovo cerchio nelle competizioni sportive. Cambierà le sorti del mercato perché sarà l’unico a simulare la chiusura mono-dado tipica delle auto da competizione.

All’indomani di una gara semplicemente perfetta per Andrea Dovizioso , in Qatar, arriva un reclamo da parte dell’ Aprilia. La soluzione tecnica adottata dalla Ducati Desmosedici viene così contestata dall’ Aprilia . Si tratterebbe di un’appendice aerodinamica posta davanti la ruota posteriore che in caso di pioggia raffredda la gomma.

Superturismo Evoluzione riprende questo schema portando su strada questa originale chiusura. Molti hanno tentato di imitarlo, nessuno è riuscito a imitarne qualità e prestigio. Le regine del tuning, Volkswagen Golf ed Audi A3 possono calzare cerchi da 18, 19 e 20 pollici .

Una soluzione tecnica che non andrebbe contro il regolamento e che era stata pensata per la guida di Danilo Petrucci . Il primo ricorso dell’ Aprilia fatto in tempi non sospetti era stato rigettato, oggi arriva un ennesimo appello. Il CEO Aprilia Racing Massimo Rivola non accetta questa soluzione, secondo lui, Ducati aveva dichiarato che lo avrebbe utilizzato solo in caso di pioggia.

Il cerchio OZ Superturismo Evoluzione è omologato TUV e NAD.

Pronta la risposta di Paolo Ciabatti Direttore Sportivo Ducati Team , il quale ribadisce come non si vada contro a nessun regolamento. Questo tipo di deflettore secondo Ducati posto sulla parte posteriore raffredda la gomma. Dopo le alette, da parte della casa di Borgo Panigale arriva un’altra soluzione molto interessante. Sarà adottato anche dalla concorrenza Giapponese?

36


04/19 MARZO 2019

Una stagione ricca di colpi di scena quella della MotoGP a cominciare dalla prima gara in Qatar, con un Andrea Dovizioso vincente.

MOTOGP ANDREA DOVIZIOSO VINCE IN QATAR

Se nelle libere e poi nelle qualifiche Maverick Vinales e Marc Marquez avevano dimostrato tutto il loro potenziale, in gara non c’è storia, Andrea Dovizioso è vincente. Un duello tra due grandi, Ducati e Honda vogliono subito far capire la loro forza, la loro rivalità. Un testa a testa che fino all’ultima curva darà incertezza, con il pilota italiano che a soli 23 millesimi di secondo vince sul neo Campione del Mondo. Da segnalare anche la performance di Cal Crutchlow , il pilota del Team LCR conquista un’ottima terza posizione, lasciandosi alle spalle Alex Rins . Non pervenuto Jorge Lorenzo , il pilota maiorchino in sella alla Honda RC213V chiude in tredicesima posizione posizionandosi davanti Andrea Iannone . Capitolo a parte per Valentino Rossi , il quarantenne pluricampione del mondo mette in campo tutta la propria esperienza ed abitilità , con un ottimo quinto posto, davanti Danilo Petrucci . Solo settimo Maverick Vinales .

37


04/19 MARZO 2019

UN CAMPIONE INDIMENTICABILE: AYRTON SENNA

Nasceva il 21 Marzo 1960, uno dei più grandi Campioni di Formula 1 di tutti i tempi: Ayrton Senna . Ha lasciato un vuoto incolmabile, Ayrton Senna aveva personalità da vendere. Uno sguardo sopra ogni limite, un pilota in grado di essere tutt’uno con la sua monoposto. E’ stato autore di una serie di imprese uniche, quel GP del Brasile nel 1991 vinto con un cambio rotto, quello sguardo che puntava al nulla eppure… Aveva una energia tale che quando parlata, gli altri piloti lo ascoltavano, nel silenzio più totale. Separava la sua personalità dal suo corpo, era lucido in ogni circostanza, dalla pole al giro veloce in gara. La vita è troppo breve per avere dei nemici: quel tragico 1 Maggio del 1994, lo sport piangeva la scomparsa di un mito. Dal Kart alla Formula 1, dalla preparazione fisica alla cura maniacale per i dettagli, il suo ricordo resterà nella storia!

38


04/19 MARZO 2019

REPORTMOTORI ReportMotori.it nasce con la precisa idea di fornire all’utente un panorama a 360° su tutto ciò che accade nel mondo dei motori. Giocando sulla rapidità di pubblicazione degli articoli, il web magazine campano diretto da Marco Lasala, si pone come obiettivo quello di fornire informazioni rapide e precise. Varie le sezioni presenti sul sito: dagli accessori auto e moto, alle news su fiere ed eventi motoristici, alle prove su strada di nuovi modelli auto e motociclistici. Gli aggiornamenti dal mondo delle corse sono un must per un magazine che si occupa di informazione motoristica e fanno parte di alcuni approfondimenti presenti su ReportMotori.it. Il nostro obiettivo è di informare quotidianamente i nostri visitatori su tutto ciò che accade nell’universo motori.

Editore ReportMotori.it Indirizzo redazione Via Ligorio Pirro 4 – Vomero 80127 Napoli

UFFICIO MARKETING e COMUNICAZIONE Web e Magazine Roberto Alonzi - Be Creative

ReportMotori.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.71 del 12/07/2004 Direttore Responsabile Marco Lasala

Per contattattare la redazione o per la pubblicità sui portali e sul magazine di REPORMOTORI.IT redazione@reportmotori.it

PROVE SU STRADA - INVIATI Carlo Antonio Rallo Leopoldo De Fazio Paolo Donzelli

WWW.REPORTMOTORI.IT

REDAZIONALI e CANALE TV Michele Ciancio Vincenzo De Angelis

39

Profile for Report Motori

ReportMotori Magazine Marzo 2019  

New
Advertisement