Page 1

02 • FEBBRAIO 2019

non in pista ma sulla neve

ALPINE A110

Nuova Mercedes Classe B Prova su strada T-Roc 2.0 4 Motion


www.newfren.com


02/19

L’Editoriale

Un mese bello intenso per noi di ReporTMotori.it, tra prove, presentazioni e nuovi progetti. Abbiamo spaziato dal test drive della nuova MercedesBenz Classe B alla T-Roc 2.0 TDI, un SUV compatto che ha dimostrato un’ottima stabilità ed una trazione perfetta in qualunque condizione di marcia. Altra grande sorpresa è stata la Alpine A110, un’autentica GranTurismo dal cuore turbo e dal telaio in alluminio. Non sono mancati come sempre i nostri scoop, dall’anteprima Porsche alla futura Audi, come sempre abbiamo cercato di informarvi a 360° sul mondo dei motori. E’ alle porte il Salone dell’Auto di Ginevra, saremo pronti a fornirvi novità ed anteprime nel prossimo numero di ReporTMotori Magazine. Buona lettura e se avete domande e curiosità non esitate a contattarci: redazione@reportmotori.it Alla prossima… Marco Lasala

3

FEBBRAIO 2019


02/19

FEBBRAIO 2019

FEBBRAIO 2019

REPORTSPY AUTO

22 23 24 25 26

Prime foto per Skoda Koniq Mercedes Classe S SUV compatto firmato Alfa Romeo ? Mini John Cooper Woorks GP 2020 Futura Opel Corsa

27 TEST DRIVE

6 7 8 9 11 12 14 15 16 18 19 21

Nuova Peugeot 508 Toyota GT86 Ford Focus 2.3 EcoBoost Nuova Mazda 3 Suzuki Black Bison Toyota Corolla Hatchback Novità per le Audi Q Turbo diesel per Seat Ateca Chevrolet Blazer 2019 Mercedes SL Grand Edition Harmann Maier e Bugatti Chiron Novità BMW al Salone di Ginevra

- Mercedes-Benz GLC 350 e-Matic - Volkswagen T-Roc 4Motion - Alpine A110 - Nuova Mercedes Classe B

4


02/19

FEBBRAIO 2019

ALFA ROMEO RACING C38

ACCESSORI 36 Arriva la Cartuccia Misano Evo 520 Cavalli per Seat Leon Cupra

38

RACING

Nuova Alfa Romeo Racing C38 Yamaha Team Monster Energy 2019 Alvaro Bautista domina a Philiph Island Nuova Aprilia RS-GP 2019 Nuova monoposto Ferrari SF90

5


02/19

FEBBRAIO 2019

Gamma motori nuova Peugeot 508

Una berlina dal look intrigante, la nuova Peugeot 508 punta sul design, tecnologia e prestazioni. Rappresenta l’ammiraglia di casa, di fatto la nuova Peugeot 508 ha grinta da vendere.

La versione top di gamma per prestazioni è la GT, vettura capace di una velocità massima di 250 km/h! Notevole è anche il suo tempo nel classico 0-100 km/h: poco più di sette secondi. Anche la gamma Diesel appartenente alla famiglia BlueHDI sfodera prestazioni interessanti. Tre i livelli di potenza disponibili, 130, 160 e 180 cavalli, tutte dotate di filtro antiparticolato e catalizzatore SCR.

Il millesei turbo della famiglia PureTech è dotato filtro antiparticolato GPF ed è disponibile in due livelli di potenza, 180 e 225 cavalli. La nuova Peugeot 508 è omologata nel rispetto della normativa antinquinamento Euro 6d-temp (ciclo omologazione WLTP). Per quanto concerne la trasmissione, si tratta di un cambio automatico EAT8 che esalta le caratteristiche sportive dei motori. Tutte le nuove Peugeot 508 sono dotate di serie dell’EAT8 tranne la motorizzazione Diesel da 130 cavalli, disponibile anche con cambio manuale a 6 rapporti.

6


02/19

FEBBRAIO 2019

Aspirata e manuale: così la nuova Toyota GT86 Dal 2 litri attuale la cubatura lieviterà a 2,4 con un incremento consistente della potenza. Due saranno i punti fermi della futura e nuova Toyota GT86 , cambio manuale e motore aspirato! Il quattro cilindri regala anche sul modello attuale un piacere di guida incredibile, la giapponese è una delle sportive più divertenti sul mercato. Logico l’aggiornamento anche della sorella Subaru BRZ vetture nate sullo stesso pianale e frutto dello stesso progetto. Come sempre restate sintonizzati su queste pagine perché potrebbe arrivare molto presto.

Pronta la seconda generazione della cattivissima Toyota GT86 . A rivelare una nuova vita della sportiva Toyota GT86 è la divisione australiana del marchio giapponese. Dopo la recentissima presentazione della nuova Supra si temeva per la scomparsa prematura di questa 2+2 invece… così non è stato. Si cerca leggerezza, prestazioni e divertimento di guida. Tanti i plus di questa second generation, si presume un aumento della cilindrata del motore e conseguentemente della potenza.

7


02/19

FEBBRAIO 2019

Nuova FORD FOCUS 2.3 EcoBoost Grazie al pieno supporto del Team Ford Performance , la nuova Ford Focus ST entusiasma a prima vista. Aumenta la cilindrata, rispetto al modello precedente, la nuova Ford Focus ST 2.3 EcoBoost vanta una potenza e coppia superiore. Il suo nuovo motore, un 2,3 litri EcoBoost ha una potenza massima di 280 cavalli a 5.500 giri al minuto, con una coppia massima di 420 Nm disponibile tra i 3.000 ed i 4.000 giri al minuto.

Le sospensioni vantano una rigidità incrementata del 20% all’avantreno e del 13% al posteriore, con un’altezza ridotta di 10 millimetri. All’interno del performance pack è disponibile il CCD che monitora ogni 2 millisecondi l’altezza delle sospensioni, tenendo presente anche posizione della scocca, sterzo e frenata. La nuova Ford Focus ST sarà commercializzata in Europa a partire dall’estate 2019. Il turbocompressore a bassa inerzia sfrutta l’energia dei gas di scarico; una elettrovalvola regola il flusso dei gas di scarico, consentendo un controllo accurato della pressione di spinta. In abbinamento a questo potente propulsore è disponibile una nuova trasmissione a 7 marce che sfrutta la fusione Adaptive Shift Scheduling. In pratica valuta lo stile di guida del pilota adattando i tempi di cambiata, offrendo la massima versatilità su strada ed in pista. Una hot hatchback pepatissima, che sfrutta la la presenza del differenziale autobloccante per massimizzare grip e velocità in curva. 8


02/19

FEBBRAIO 2019

La nuova era Mazda parte dalla nuova MAZDA 3 un’anteprima europea carica di fascino. La vettura che sarà disponibile presso le concessionarie ufficiali Mazda a partire da Marzo 2019. Incarna l’evoluzione della filosofia stilistica KODO, presentando alcune strategie tecnologiche che fanno parte del Sustainable ZoomZoom 2030: l’obiettivo è di migliorare la vita delle persone e la qualità dell’ambiente e del pianeta, un piano perseguibile grazie ai rivoluzionari motori presenti sulla nuova Mazda3 .

La nuova era Mazda parte da Milano: Mazda3 si svela alla stampa specializzata, mostrando un design innovativo e futuristico.

Bella sotto ogni punto di vista, attraente da ogni angolazione, nuova Mazda3 dopo esser stata presentata al Salone dell’auto di Los Angeles, debutta a Milano, in

Le ultime generazioni di Skyactiv comprendono il magico Skyactiv-X , un motore che forte di un rapporto di compressione unico nel suo genere, unisce i vantaggi del motore Diesel a quelli del benzina, grazie all’utilizzo della tecnologia M Hybrid. Luca Zollino Lead Designer del centro stile Mazda Europa descrive e spiega l’evoluzione del KODO Design : il gioco di luci sulla nuova Mazda3 crea energia, nella progettazione 9


02/19

stilistica di questa vettura si è tenuto conto e studiato nei dettagli come le ombre e le energie si materializzano sulle sinuose fiancate della Mazda3 dando la sensazione di armonia e di positività. La filosofia umanocentrica qui raggiunge la sua massima espressività, il pilota è immerso in un ambiente confortevole, con una ergonomia eccellente, la vettura supera lo spazio / tempo, definendo nuovi standard in tema di sicurezza attiva, grazie agli avanzati sistemi di assistenza alla guida i-Activesense . La Nuova Mazda3 sarà disponibile ad un prezzo di partenza di 23.200 euro nella versione 2.0L Skyactiv-G M Hybrid . Per celebrare i primi ordini, ai clienti che ordineranno le prime unità, sarà riservato un esclusivo Celebration Pack , un pacchetto che comprende inclusi nel prezzo di acquisto dell’auto, il programma Mazda Best5 con copertura assicurativa da guasti ed imprevisti della vettura per 5 anni o 200.000 km ed il Service Plus Essence, che include i primi 5 tagliandi di manutenzione programmata.

10

FEBBRAIO 2019


02/19

FEBBRAIO 2019

Nessun limite per la SUZUKI BLACK BISON

E’ la moda dei tuner del momento quella di elaborare la nuova Suzuki Jimny .

Una Mercedes Classe G in formato ridotto, per dimensioni non contenuti, la nuova Suzuki Jimny è inarrestabile! Si chiama Wald International e ha relizzato un kit per il piccolo fuoristrada denominato Black Bison . E’ stato irrobustito nell’estetica, dotandolo di kit passaruota e pneumatici over size. Fari a LED, griglia modificata, un cofano aggressivo e ulteriore striscia a LED montato sul tetto, la nuova Jimny è cattivissima così! Anche le sospensioni sono state modificate, il kit Black Bison è provvisto di una regolazione elettronica per modificare l’altezza da terra. Per il motore nessun intervento, il millecinque è sufficientemente dimensionato da supportare la nuova Jimny in ogni condizione di guida e asfalto.

11


02/19

FEBBRAIO 2019

L’ibrido si evolve: nuova Toyota Corolla Hatchback

La dodicesima generazione di un modello di successo: arriva la nuova Toyota Corolla . Si basa sulla nuova piattaforma GA-C Toyota New Global Architecture (TNGA), la nuova Corolla punta sulla sicurezza e design.

elettrico da 53 kW che sviluppa una coppia di 163 Nm! Una ibrida che si ricarica attraverso il motore con costi di gestione molto bassi. Ha dimensioni e peso ridotti per adattarsi alla nuova piattaforma GA-C senza compromettere la potenza o la silenziosità. Sarà proposta in diverse configurazioni, dalla compatta hatchback all’elegante Touring Sports fino alla tre volumi. Sia la versione Hatchback che la Touring Sports adottano i nuovi propulsori ibridi da 1,8 litri e 2 litri. Massima sicurezza con nuovi crash test che hanno evidenziato l’elevato livello raggiunto grazie anche alla tecnologia Toyota Safety Sense. Il motore da 1.8 litri ibrido rappresenta la quarta generazione di propulsori nati per unire bassi consumi e prestazioni interessanti. Ben 122 cavalli per con la potenza aggiuntiva del motore

12


02/19

FEBBRAIO 2019

Il quattro cilindri, 1.797 cm3, DOHC, motore Atkinson beneficia di numerose migliorie progettate per aumentarel’efficienza del carburante, massimizzare le prestazioni in accelerazione e ridurre il rumore. Il rapporto di trasmissione è stato ottimizzato per promuovere il massimo rendimento del carburante e prestazioni dinamiche. Per quanto riguarda il motore ibrido 2 litri da 180 cavalli, lavora in simbiosi con una unità elettrica. Un 180 cavalli che si abbina ad una potenza di 80 kW ed ai 202 Nm di coppia massima dell’elettrico. Il nuovo sistema ibrido da 2,0 litri sviluppa 180 CV din / 132 kW e 190 Nm di coppia motore, anche con la potenza aggiuntiva di un motore elettrico da 80 kW / 650 V a idruro di metallo nichel che sviluppa una coppia massima di 202 Nm da zero rpm .

Disponibile anche una trasmissione sequenziale Shiftmatic a 6 marce con paddle al volante.

13


02/19

FEBBRAIO 2019

Audi introduce importanti novità sulla gamma Q

Si evolve la gamma Audi Q , partendo dalla più piccola la Q2 . La nuova Audi Q2 beneficia dell’introduzione del motore 2.0 TDI a trazione anteriore con trasmissione manuale a 6 marce o automatica doppia frizione S tronic a 7 rapporti. Il due litri da 150 cavalli e 340 Nm di coppia massima consente al SUV tedesco prestazioni interessanti.

esterna, radio, brano musicale in ascolto, informazioni di navigazione e sistemi di assistenza alla guida. Viene introdotto il sistema di ausilio al parcheggio plus, il supporto lombare elettrico a quattro vie per i sedili anteriori ed il volante multifunzone plus a tre razze rivestito in pelle. La nuova Audi Q7 rinnova la gamma motori con l’introduzione dei V6 3.0 TDI da 231 e 286 cavalli. Previsti anche cerchi da 21 pollici con design a cinque razze. Infine il lussuoso e tecnologico SUV, Audo Q8 offre la possibilità di personalizzazione grazie al servizio Audi exclusive .

La nuova Audi Q2 35 TDI raggiunge così una velocità massima di 211 km/h con uno 0-100 km/h in 8,5 secondi. Interessanti anche i consumi con 4,3 litri per 100 km e 119 grammi di CO2 per chilometro. In caso di trasmissione S Tronic, si riducono consumi e CO2 passato a 4,4 litri / 100 km e 116 g/km.

Si tratta di un pacchetto che prevede inserti e rivestimenti sedili su misura realizzati con qualità e cura artigianale.

Prezzi a partire da 30.700 euro con cambio manuale e 32.900 euro con cambio doppia frizione S tronic. Novità anche per la Q5 con l’introduzione del pacchetto Business , Business Sport , Business Design ed S line plus . Previsto ora il display da 7 pollici ad alta definizione per visualizzare velocità computer di bordo, ora, temperatura

14


02/19

FEBBRAIO 2019

Nuova motorizzazione Turbo Diesel per la Seat Ateca Arriva un nuovo propulsore Turbo Diesel per la Seat Ateca 2.0 TDI 150 CV 4Drive DSG . La nuova Seat Ateca 2.0 TDI 150 CV 4Drive DSG è spinta da un quattro cilindri TDI caratterizzato da una potenza massima di 150 cavalli, disponibile tra i 3.500 ed i 4.000 giri al minuto.

Bellissima la strumentazione, grazie al Seat Virtual cockpit, uno scherma da 10,25 pollici TFT informa il pilota su tutto ciò che riguarda la vettura, navigazione e sistemi di intrattenimento azionati. Per quanto riguarda i sistemi di assistenza alla guida, previsti il Lane Assist, Cruise Control Adattivo, il Traffic Jam Assist, l’immancabile Blind Spot Detection ed il Gear Cross Traffic Alert.

Sostanziosa è anche la sua coppia massima, ben 340 Nm tra i 1.750 ed i 3.000 giri. La velocità massima è di 196 km/h per uno 0-100 in 8,8 secondi. Interessanti i consumi, con una media di 6,3-6,8 litri nel ciclo combinato secondo lo standard WLTP. Seat Ateca 2.0 TDI 150 cavalli è disponibile con cambio automatico doppia frizione DSG e con una dotazione completa.

Prezzi a partire dai 33.280 Euro per la versione Business, mentre per le versioni top di gamma, Xcellence ed FR, il prezzo è di 35.470 €.

Proiettori Full LED, portellone handsfree, sistema di apertura, chiusura e accensione senza chiave grazie al Kessy, riscaldamento a controllo remoto, top view camera 360 e nuovo sistema di infotainment con display touch da 8 pollici di serie.

15


02/19

FEBBRAIO 2019

Quattro e sei cilindri per la nuova Chevrolet Blazer 2019 Hatchback Nuova, inedita, possente, il model year 2019 della Chevrolet Blazer ha dimensioni imponenti e non solo quello… Un design che incarna perfettamente lo spirito americano, di fatto la nuova Chevrolet Blazer 2019 è funzionale e tecnologica. Quali sono gli highlights del model year 2019? Vediamoli insieme: - Stile audace caratterizzato da una nuova griglia frontale ed una carrozzeria muscolosa - Nuovi interni con sedili sportivi e profilati - Previsti allestimenti RS e Premium - Sedile posteriore scorrevole e regolabile - Sistema di carico Chevy-first con binari - Tetto apribile panoramico - Suite di funzioni di sicurezza attiva - Motorizzazione quattro cilindri da 2.5 litri e motori V6 da 3.6L - Trasmissione automatica a nove velocità. - Sistema AWD a doppia frizione - Rimorchio massimo con motorizzazione V6 oltre 2 tonnellate

Il nuovo Chevrolet Blazer è disponibile con due motorizzazioni. Si tratta di un quattro cilindri da 2,5 litri da 193 cavalli e 188 Nm di coppia massima ed un V6 da 3,5 litri da 305 cv e 365 Nm. Entrambi i motori sono ad iniezione diretta e dotati di

16


02/19

un’avanzata tecnologia start&stop che spegne il motore senza interruzioni quando non è necessaria la potenza, in base a una varietà di condizioni di guida. Ad entrambe le motorizzazioni è abbinata una trasmissione automatica a nove velocità. Waqar Hashim, capo ingegnere Blazer : “Sia il motore quattro cilindri Ecotec da 2.5L che il motore V-6 3.6L sono accoppiati alla trasmissione automatica a nove velocità di Chevrolet, offrendo ai piloti un grande equilibrio tra prestazioni ed efficienza.” Il Traction Select è di serie su tutti i modelli e consente al guidatore di effettuare regolazioni in tempo reale sulla modalità di guida in base alle diverse condizioni della strada. Sui modelli AWD, consente inoltre di scollegare completamente il sistema dall’assale posteriore, il che significa che i conducenti possono scegliere di far funzionare il loro veicolo in FWD quando la funzione AWD non è necessaria. I modelli RS e Premier offrono una sofisticata tecnologia AWD a doppia frizione che consente di ottimizzare la trazione per ogni condizione. Offre eccellenti prestazioni in condizioni umide, innevate e ghiacciate, offrendo allo stesso tempo una maggiore stabilità in condizioni di asfalto asciutto.

17

FEBBRAIO 2019


02/19

FEBBRAIO 2019

Nuova Mercedes SL Grand Edition

Due modelli speciali, da Stoccarda arrivano le MercedesBenz SL 400 Grand Edition ed SL 500 Grand Edition. Sarà un futuro incerto per la Mercedes-Benz SL , del resto si tratta di un modello di nicchia, che coniuga eleganza e prestazioni. Saranno commercializzate a partire da Marzo 2019.

Plus. La SL 400 Grand Edition è spinta da un sei cilindri da 3,0 litri da 367 CV con una coppia massima di 500 Nm, per uno 0-100 km/h in 4,9 secondi e una velocità massima limitata di 250 km / h. La SL 500 Grand Edition ha un V8 da 4,6 litri che eroga 455 CV e 700 Nm di coppia massima e tocca i 100 km/h in 4,3 secondi.

Esteticamente si caratterizzano per diverse varianti di colore, dal classico bianco all’accattivante Obsidian Black. Belli i cerchi forgiati AMG a 10 razze da 19 pollici, 20 al posteriore, bicolore nero ed argento. Segno distintivo di queste edizioni speciali anche all’interno con i nuovi sedili in pelle Nappa con cuciture a vista, Airscarf e finiture in radica.

Tecnicamente le SL 400 Special Grand Edition e 500 Grand Edition sono dotate di un assetto ribassato di 10 millimetri. Altre caratteristiche della Grand Edition includono sedili Multicontour attivi con massaggio ed a regolazione dinamica, comandi climatizzazione in-place, Active Parking Assist e il pacchetto Driving Assistance 18


02/19

FEBBRAIO 2019

Hermann Maier prova sulla neve la Bugatti Chiron

Hermann Maier è uno dei più forti sciatori di sempre, un’atleta che ama le sfide soprattutto se riguarda una velocissima Bugatti Chiron. Ha testato la Bugatti Chiron sulla neve per sentirsi a casa senza risparmiarsi nel divertimento: Maier sembra a suo agio anche al volante di un bolide da 1.500 cavalli.

“La sensazione esaltante di una deriva controllata è paragonabile solo a quella perfetta eseguita sugli sci”, ha esclamato Hermann Maier , affascinato dalla performance della Chiron in condizioni così scivolose. “Nonostante la potenza di questa vettura, mi sentivo al sicuro fin dall’inizio. Così, ho deciso di prendere coraggio Un atleta leggendario atleta invernale austriaco, tra i più grandi corridori di sci alpino della storia, con quattro titoli di Coppa del Mondo, due medaglie d’oro olimpiche e tre titoli mondiali, con record che continuano ad essere imbattuti ancora oggi. Conosciuto come un campione indistruttibile di rimonta con uno stile coraggioso e rischioso quando sciava in discesa, gli fu dato il soprannome di ‘The Herminator dopo il famoso personaggio di Hollywood, Terminator, interpretato dal suo collega austriaco Arnold Schwarzenegger. 19


02/19

FEBBRAIO 2019

e passare alla modalità di gestione manuale. Incredibilmente, ciò si è tradotto in un divertimento ancora maggiore! Questa Bugatti rende le cose difficili, facili. Ho praticamente passato tutta la mia vita sugli sci. Non avrei mai immaginato che quattro ruote potessero offrire una gioia simile sulla neve come due sci. Dopo questa esperienza mi piacerebbe testare una Bugatti più spesso.” L’esclusivo motore W16 da 8 litri della Bugatti Chiron, con una potenza di 1500 CV e una coppia di 1600 Nm, è posizionato direttamente dietro la monoscocca. Dando alla vettura una perfetta distribuzione del peso e fornendo potenza a tutte e quattro le ruote.

E’ delle poche auto iper sportive dotate di trazione integrale, Hermann Maier non è estraneo a questo tipo di veicolo, utilizzando nel quotidiano una Audi Q7 e-tron.

La precisa trazione integrale della Bugatti Chiron consente un’instabilità controllata sulla pista ghiacciata, rendendo l’auto pronta.

20


02/19

FEBBRAIO 2019

Le novità BMW al Salone dell’Auto di Ginevra 2019

BMW al prossimo Salone dell’Auto di Ginevra 2019 concentrerà la sua offensiva presentando una serie di modelli lussuosi ed innovativi.

un’autonomia elettrica di 60 km ed un consumo di 1,7 litri per 100 km. Raggiunge i 100 km,/h con partenza da fermo in 6 secondi e vanta emissioni di CO2 di 39 grammi per chilometro. Novità anche per la X5 xDrive 45e , il SUV tedesco ha una potenza massima di 394 cavalli, autonomia elettrica di 80 km e consumo di energia pari a 23 kWh. Per lei, lo 0-100 avviene in 5,6 secondi ed emissioni di CO2 pari a 49 grammi per chilometro.

L’elettrificazione coinvolgerà l’intera gamma BMW. A distanza di poche settimane dalla presentazione della BMW Serie 7 ecco in arrivo la versione plug-in hybrid . Saranno le 745 ad assumere la nomenclatura di 745e, 745Le e 745Le xDrive , una quarta generazione di vetture ibride.

Per quanto riguarda la Serie 3, in arrivo la BMW 330e Sedan , berlina spinta da un motore da 252 cavalli, con

21


02/19

FEBBRAIO 2019

Prime foto spy del nuovo Skoda Kamiq

Eccolo, il nuovissimo Skoda Kamiq 2019. Sarà presentato in occasione del prossimo Salone dell’Auto di Ginevra, il nuovo Skoda Kamiq è maturo, vivace. Non nasconde le sue velleità, non cela le sue aspirazioni di contrastare la concorrenza europea. Bella, mastodontica, mostra u design maturo, grazie anche al terzo finestrino laterale. La griglia anteriore nera la rende gradevole, un SUV vero e proprio. Ha molto in comune con la Scala, in realtà perché ne

condivide la stessa piattaforma MQB-A. Seat Arona, Volkswagen T-Cross sono le cugine che si contendono la stessa tipologia di telaio. Per quanto concerne i motori, pronti un tre cilindri turbo da 1 litro ed uno da 1,5 litri con potenze di 100 e 150 cavalli. Per le motorizzazioni Diesel, previsto il conosciuto millesei TDI. Il nuovo Skoda Kamiq sarà presentato al Motor Show di Ginevra a Marzo 2019.

22


02/19

FEBBRAIO 2019

Livello guida autonoma 3 per la nuova Mercedes Classe S

Tecnologia, evoluzione, connettività: in casa MercedesBenz lo sanno bene con la nuova Classe S . Sarà la più avanzata berlina prodotta in serie, sarà tecnologica come poche: la nuova Mercedes-Benz Classe S è un concentrato di esclusività. La vera novità consiste nell’enorme tablet posto al centro della plancia, sembra addirittura più grande di un iPad Pro. Supera per dimensioni quello della Tesla, uno strumento digitale importante che sarà anche touchscreen. Cambieranno diversi elementi internamente all’abitacolo, dal cruscotto alle funzioni dell’infotaintment.

Esternamente le vere novità consisteranno nelle inedite luci a LED per fari anteriori e posteriori. La nuova Mercedes-Benz Classe S sarà dotate del livello 3 di guida autonoma. Per le motorizzazioni, si parla di nuove unità benzina e diesel da 3 litri e 2,9 litri, con alimentazione ibrida e full electric. Probabile anche l’adozione di un nuovo sistema di trazione integrale 4Matic con una coppia di torsione completamente variabile tra gli assi. Nuova anche la sospensione attiva che funzionerà con un sistema a 48 volt e una fotocamera stereo che scansiona la strada da percorrere.

23


02/19

SUV compatto Alfa Romeo ?

Poco più di due settimana al prossimo Salone dell’Auto di Ginevra e già sono pronte le novità o quasi, come nel caso dell’ Alfa Romeo . C’è chi ipotizza la presentazione di un nuovo SUV, più piccolo dell’ Alfa Romeo Stelvio . Ginevra quindi potrebbe essere l’occasione buona per un nuovo modello del marchio torinese, ma tutto è ancora top secret. Un SUV compatto che condividerà la piattaforma utilizzata per Giulia e Stelvio, un’auto del tutto nuova, con trazione posteriore ed a richiesta, integrale Q4 . Ma la vera novità non è solo questa, perché al top di gamma del nuovo SUV Alfa Romeo potrebbe esserci una motorizzazione PHEV con potenza superiore ai 400 cavalli. Nell’attesa del debutto e della presentazione della nuova GTV e 8C l’unica scelta è quella di ipotizzare un modello compatto, sportivo e SUV! 24

FEBBRAIO 2019


02/19

FEBBRAIO 2019

In arrivo la nuova Mini John Cooper Works GP 2020

Pronti ad una nuova edizione della velocissima Mini JCW GP ?

La nuova e futura Mini JCW GP 2020 punterà su di un motore 2 litri turbo da oltre 300 cavalli!

Sarà ancora una volta estrema, votata alla pista, la nuova Mini JCW GP punterà ai record dei record. Una vera e propria hot hatch, con un corpo muscoloso, aerodinamico, ricco di particolari di chiara impronta racing.

Sarà la Mini più potente e veloce di sempre! Il suo debutto è previsto per la fine di quest’anno…

Nuovi passaruota extra large, nuovo splitter anteriore maggiorato, estrattore aria posteriore inedito: sono solo alcune delle novità presenti su questa GP. Spicca l’inedito impianto di scarico centrale, i cerchi di design specifico e come sempre accade un impianto frenante sovradimensionato. Non solo una grande cura aerodinamica ma anche l’utilizzo di materiali leggeri al fine di renderla ancora più maneggevole in pista.

25


02/19

Sarò presentata nel 2020, la futura Opel Corsa , terza generazione di una piccola di successo.

FEBBRAIO 2019

Continua la gestazione della futura Opel Corsa

Sembra che prima di acquisire il marchio Opel, la futura Corsa fosse già definita e pronta per la commercializzazione, senza però fare i conti con PSA. Si baserà sull’architettura CMP , la stessa della Peugeot 208, del resto l’obiettivo di PSA è di condividere piattaforme e tecnologie con la neo acquisita OPEL. Così la futura piccola tedesca è stata immortalata, debitamente camuffata, durante i test invernali. L’attuale Opel Corsa in fin dei conti non è altro che un restyling della vettura che è stata lanciata nel 2006, quale migliore occasione per condividere contenuti e tecnologie? La Corsa Model Year 2020 condividerà con la nuova Peugeot 208 i motori a benzina a tre e quattro cilindri Puretech. Nessuna novità per quanto concerne i motori diesel, ma sembra che non arriveranno a nuova gestazione, vista anche la recente tendenza del mercato automobilistico. Pronta anche la Corsa EV : l’elettrificazione della piccola di casa Opel dovrebbe dar i suoi frutti a partire dalla metà del 2020.

26


02/19

FEBBRAIO 2019

Stabile, veloce e green : Mercedes-Benz GLC 350e 4Matic

Un SUV di grande successo, la Mercedes-Benz GLC 350e 4Matic è un’auto sicura, stabile e confortevole. Per la prima volta su di un SUV midsize, Mercedes-Benz propone una innovativa tecnologia plug-in: la nuova GLC 350e 4Matic ha personalità. E’ capace di una potenza complessiva di 320 cavalli (235 kW) con una coppia massima di 560 Nm. I consumi di carburante sono estremamente ridotti, grazie anche ad un’autonomia, in modalità full electric, pari a 34 km. Ciò vuol dire che quando alimentata dal solo motore elettrico, ha zero emissioni locali.

GLC, l’assetto con Agility Control, il sistema delle sospensioni meccaniche selettive.

Tecnologia Plug-In Hybrid Un motore endotermico, un’unità a benzina, un V6 da 3 litri, dalla potenza di 258 cavalli a 3.400 giri al minuto, con una coppia massima di 620 Nm, disponibile già a partire dai 1.600 giri al minuto. Grazie ad un’ottima motricità garantita anche dal sistema di trazione integrale 4Matic , le prestazioni risultano brillanti. La velocità massima è di 238 km/h, con uno 0-100 km/h in soli 5,9 secondi, performance da pura sportiva. Air Body Control: sospensioni pneumatiche tecnologiche. Nella completa dotazione di serie spunta, tra le varie diavolerie elettroniche presenti sulla nuova Mercedes

Ma il nuovo SUV tedesco può offrire ancora di più ! E’ il primo SUV del segmento a poter esser equipaggiato con le sospensioni Air Body Control . In funzione delle impostazioni del programma per la dinamica di marcia DYNAMIC SELECT vengono selezionate caratteristiche specifiche. Nella modalità Sport, grazie alla taratura più rigida e all’assetto ribassato di 15 millimetri, i passeggeri a bordo hanno la sensazione di trovarsi in una vettura sportiva dotata di un’elevata dinamica trasversale. Diametralmente opposta si colloca la modalità

27


02/19

Comfort, nella quale prevale la marcia particolarmente confortevole con una taratura morbida. Per poter garantire la massima sicurezza di marcia anche in questa modalità, in caso ad esempio di manovre di scarto repentine. Il sistema provvede ad adattare automaticamente la capacità di assorbimento degli ammortizzatori e la forza delle molle nell’arco di 60 millisecondi.

FEBBRAIO 2019

elettrico e quello endotermico si avverte grazie ad una spinta poderosa. Gli oltre 300 cavalli garantiscono una progressione incredibile, con una accelerazione degna di una performante sportiva. Perfetto il cambio, veloce e rapido sia in scalata che nell’inserimento delle marce superiori. Il comfort è da primato, del resto Mercedes-Benz oramai ci ha abituato a viaggiare comodamente seduti al volante di vetture sempre più tecnologiche, green e sicure.

Prova su strada Sicura, stabile, veloce, ciò che più impressiona al volante della nuova Mercedes-Benz GLC 350e 4Matic è la sua tenuta di strada. Un treno, incollata all’asfalto grazie anche ad una trazione integrale, 4Matic, che funziona egregiamente in ogni condizione di asfalto e marcia. Non c’è nessuna situazione o condizione climatica che possa scalfire la sicurezza di questo SUV, tanto esemplare è la sua stabilità. In modalità elettrica, la spinta è consistente, se si richiede la massima potenza, il lavoro in simbiosi del motore

28


02/19

FEBBRAIO 2019

Hey Mercedes ti presento la nuova Classe B

Arriva alla terza generazione di Mercedes-Benz Classe B, dopo oltre 135.000 unità vendute in Italia a partire dal 2004.

smart abbiamo venduto quasi 29.000 unità, di cui 10.000 mercedes e 9.400 smart. In un anno complicato caratterizzato dalla nuova normativa WLTP superiamo un fatturato di 617 milioni di euro.

Gli italiani sembrano preferire la nuova Mercedes-Benz Classe B per via delle misure compatte e contenuti da grande. La novità tedesca fa parte della strategia CompactAttack , un piano di sviluppo di grande successo che appartiene alla famiglia MFA.

Siamo l’azienda più grande del territorio, adeguando i canoni aziendali alle esigenze del territorio. Quest’anno la nostra sede di Roma Ovest, storica unità dedicata ai Truck, sarà il nuovo centro usato, mentre i servizi dedicati ai veicoli commerciali, saranno spostati presso una nuova sede che sarà costruita a Roma Ovest (Centro Van&Truck).

Si passa così dai 5 modelli della prima generazione della piattaforma MFA agli attuali otto, comportando un ringiovanimento della clientela media di 13 anni. Cambia l’immagine, cambia la tipologia di clientela per il marchio di Stoccarda, puntando sui giovani. La Classe A della precedente generazione era la vettura che maggiormente era ricercata sul mercato dell’usato online. Il brand tedesco ha realizzato 6 milioni di compatte. Benito De Filippis Amministratore Delegato Mercedes-Benz - Roma Unica filiale italiana del gruppo Daimler, la nostra filiale ha 10 sedi sul territorio romano, tra Mercedes-Benz e

29


02/19

FEBBRAIO 2019

Marco Terrusi Direttore After Sales Mercedes-Benz Roma Daimler è sempre all’avanguardia in termini di investimento e ricerca sul prodotto, la nostra azienda non si ferma all’innovazione del prodotto ma punta anche ai servizi. La nuova strategia del gruppo vuole stare al passo con i tempi, l’assistenza non parla più di ricambi originali o priorità del servizio. Innoveremo in modo da inserire altri servizi attesi dal cliente. Indagini di mercato parlano chiaro: il cliente ha bisogno di tempo! Abbiamo realizzato un progetto innovativo, definendo un nuovo servizio chiamato “Pit Stop”. La nuova Mercedes-Benz Classe B vanta anche un assistente digitale, un servizio tipico della domotica domestica.

Trasferire la nostra esperienza maturata in Formula1 nel servizio di assistenza alle vetture, cambiando ad esempio le gomme o effettuando un tagliando nella metà dei tempi ordinari. Due tecnici sono impiegati per ogni vettura dimezzando così le normali e tradizionali tempistiche.

Interessante anche la possibilità di creare, all’interno dell’ MBUX , diversi profili utente, in modo da personalizzare servizi e funzioni.

Si tratta di un servizio maturato nel corso degli anni, la ricerca ed il cambiamento delle esigenze dei clienti ha visto la sede Italiana leader in Europa per questa tipologia di servizi, inserendolo così come procedura standard nell’ambito delle concessionarie MercedesBenz Europee.

Il navigatore “What 3 Words” calcola non solo la latitudine e longitudine, con una definizione dello spazio incredibile, ma permette anche un utilizzo pratico dei comandi vocali. La realtà aumentata rende la navigazione con la nuova Classe B decisamente più intuitiva e comoda anche nella ricerca.

CompactAttack 2018 Ben 609.000 vetture Mercedes-Benz consegnate nel mondo nel 2018 sono compatte, in Italia la quota ha superato il 50% delle vendite totale, per un totale di 34.400 unità. Di queste 8.000 Classe B nel solo 2018, con il 57% di quota rosa.

Utilissima anche lo Street traffic lights, che permette nel caso di superamento della visibilità delle luci semaforo, un consulto veloce. Altra funzione dell’ MBUX è il Car to X : una sorta di iCloud che permette un dialogo veloce tra le vetture di nuova concezione, massimizzando sicurezza e viabilità.

Siglata W267 cambia nelle misure: più lunga (+26 mm), larga (+10) e soprattutto più alta rispetto alla Classe A e con un passo maggiore (+30 millimetri).

Immancabili le app “Travel”, da quelle più utilizzate, come ad esempio TripAdvisor a quelle più pratiche “Yelp”.

Migliora anche il coefficiente di penetrazione aerodinamica: la nuova Classe B vanta n CX di 0,24 rispetto ai 0,25 della W246.

Via remoto si può settare la vettura per quanto riguarda la temperatura interna, controllare il carburante residuo ed avere una notifica sul cellulare in caso di rimozione forzata o furto.

Debutta il nuovo sistema MBUX , lo stesso presente sulla innovativa Classe A, con una ulteriore evoluzione, grazie all’intelligenza artificiale che continuamente cresce nei contenuti. Il Safe Driving Use permette di evitare il funzionamento di alcune funzioni durante la guida. In un mondo di connessione, dove il claim “Hey Mercedes” è diventato virale, la connettività punta sui sistemi vocali.

Sulla compatta di Stoccarda presente di serie oltre alla Radio digitale DAB anche il Car Sharing peer to peer. Si tratta della stessa logica presente su Car2Go: è possibile così definire le persone abilitate all’utilizzo della vettura, con possibilità di prenotazione. La chiave è dentro la vettura, via smartphone si possono aprire le portiere ed utilizzarla per il tempo prestabilito

Attraverso la connettività si potrà interagire con la propria vettura anche in remoto.

30


02/19

Attraverso il Fit & Healty i contenuti tecnologici della Classe S sono ora riversati sulla nuova Mercedes-Benz Classe B, grazie ad un setting personalizzato a seconda delle esigenze e personalità del cliente.

FEBBRAIO 2019

Prova su strada Pochi chilometri per capire quanta tecnologia si cela dietro la nuova Mercedes-Benz Classe B , pochi metri per prendere immediatamente confidenza con l’ MBUX. Il silenzio regna a bordo della novità della Stella a Tre Punte, il comfort è quello di una ammiraglia.

Per il discorso sicurezza l’ Intelligent Drive include il blind spot assist , il distronic , il parktronic e l’attention assist.

Che sia un benzina o un Diesel, c’è coppia in abbondanza, abbiamo provato la Classe B 180 e la 200d, restando sorpresi dalla rotondità di funzionamento dei propulsori. Cambiano gli interni, la contaminazione con la nuova Classe A è evidente.

Motorizzazioni La Classe B crescono in potenza sia sulle alimentazioni a benzina che Diesel. Si passa da un minimo di 7 cavalli ad un massimo di 20 rispetto al modello precedente. Il motore OM654q equipaggia la Classe B 200d / 220d per una potenza che varia dai 150 ai 190 cavalli, con cambio 8G-DCT, pistoni in acciaio, tecnologia Nanoslide e basamento motore in alluminio. Tutte le motorizzazioni sono in regola con la normativa Euro 6d-temp.

Nuova plancia, nuove funzioni che rendono gradevole ogni spostamento. Questa prima presa di contatto conferma le sensazioni provate alla guida della nuova Classe A: l’ MBUX è un perfetto compagno di viaggio ed il livello qualitativo raggiunto dalle nuove vetture di Stoccarda rappresenta la perfezione.

Prezzi a partire dai 27.140€ versione Executive (+1.400€ per la Sport, +880€ Sport Plus, +2.630 Premium). Offerta di lancio My DrivePass La nuova Mercedes-Benz Classe B Automatic Sport Plus: anticipo 6.300€ , 35 canoni da 220€, 60.000 km, valore residuo garantito e dopo tre anni puoi restituire o finanziarla nuovamente.

31


02/19

FEBBRAIO 2019

Prova su strada Volkswagen T-Roc 2.0 TDI DSG 4Motion

Pratica, confortevole, sicura, la nuova Volkswagen T-Roc 2.0 TDI DSG 4Motion lascia chiaramente intendere le sue aspirazioni.

calotte specchi e carrozzeria, rende il SUV Volkswagen più accattivante. Punta sulla sicurezza ma anche sulla compattezza visto le sue dimensioni. Lunga 4,23 metri, larga 1,82 ed alta 1,57, la nuova T-Roc ha un passo di 259 centimetri con un bagagliaio che spazia dai 392 ai 1237 litri ( sedili posteriori abbattuti).

Ha dimensioni compatte per essere un SUV, di fatto è lunga 4,23 metri, ma la nuova Volkswagen T-Roc ha non pochi assi nella manica per conquistare il pubblico italiano ed europeo. Punta sulla sicurezza con uno stile che non pretende di innovare ma di conquistare chi ama il classico ma realizzato con cura.

Interni austeri ma eleganti Una plancia dove tutto è disposto in maniera pulita ed ordinata, la quasi totale assenza di tasti obbliga il guidatore e passeggero ad accedere alle varie funzioni della vettura attraverso il sistema di intratteniamo centrale.

Estetica da SUV premium Mostra una linea sobria ed elegante, ha passaruota parchi, un lunotto molto inclinato ed un frontale sportivo e grintoso. Sul cofano sono evidenti delle nervature che creano piacevoli e contrastanti giochi di luce, del resto la dinamicità è il suo forte. I fari full LED montati sulla Volkswagen T-ROC 2.0 TDI DSG 4Motion oggetto del nostro test drive, contribuiscono non solo a rendere il suo aspetto molto più gradevole, ma anche ad elevare la sicurezza, visto che assicurano una visibilità eccellente anche di notte. Sull’esemplare da noi provato il contrasto di colore e tonalità tra tetto,

32


02/19

Lo schermo dell’infotainment è da 8 pollici mentre quello dell’avveniristica strumentazione arriva ad 11,7”. Per il pilota la visibilità è pressoché perfetta in ogni condizione di luce. Nell’abitacolo dunque regna la pulizia dei comandi e la sobrietà, uno stile rigoroso che punta sulla sostanza. Ottimi i materiali utilizzati, hanno un aspetto solido ed al tatto risultano gradevoli. Prova su strada Abbiamo percorso al volante della nuova Volkswagen T-Roc 2.0 TDI DSG 4Motion oltre 1000 km restando piacevolmente sorpresi dalla sensazione di sicurezza. Infonde anche in condizioni critiche di viabilità e visibilità come quelle da noi affrontate sull’Autostrada del Sole. Pioggia e vento non scalfiscono minimamente il suo essere un SUV austero ma sicuro, ogni rumore è piacevolmente filtrato. Ogni asperità del manto stradale viene perfettamente assorbita da un comparto sospensioni molto efficace. La trazione integrale 4Motion poi, in condizione di asfalto bagnato o neve, assicura, unitamente alla presenza dei pneumatici invernali, un grip eccellente. Il motore è un classico 2 litri turbo diesel da 150 cavalli e 340 Nm di coppia massima, abbinato ad una trasmissione automatica doppia frizione a sette rapporti DSG . Per quanto concerne le sue performance velocistiche, lo 0-100 km/h in 8,4 secondi dichiarato dalla casa non ci sembra poi così lontano dalla realtà! Sicuramente T-Roc non è un fulmine ma la potenza c’è ed il cambio svolge egregiamente il suo dovere, scalando al momento opportuno. Migliorabile la spinta in basso del quattro cilindri, mentre perfetta è la maneggevolezza, lo sterzo preciso assicura manovre millimetriche. Moderato il rollio, consumi in linea con quanto dichiarato dalla casa, siamo nell’ordine dei 17/18 km litro.

33

FEBBRAIO 2019


02/19

FEBBRAIO 2019

Cavalli, alluminio e trazione posteriore: Alpine A110 !!!

La storia parla, narra di una vettura leggendaria che a distanza di decenni ritorna a far parlar di sé: è la Alpine A110 . Si tratta di un’autentico gioiello della tecnica, la nuova Alpine A110 rievoca la storica vettura che vinse il Rally di Montecarlo ed il Tour De Corse.

Potenza del turbo La Alpine A110 è spinta da un motore da 1,8 litri, lo stesso presente sulla sportivissima Megane RS. E’ dotato di iniezione diretta e turbocompressore twinscroll ed intercooler aria – acqua. Sprigiona una potenza massima di 252 cavalli ed una coppia di 320 Nm!!

Fondata nel 1955 da Jean Redelé, il mitico marchio francese era sinonimo di leggerezza ed agilità. Nel 1973 fu acquisita dalla Renault per essere impiegata come divisione sportiva nelle corse, ma nel 1995 il marchio Alpine scompare dal mercato. Oggi ritorna più forte che mai, con uno stile unico e leggerezza paragonabile solo alla sportivissima Alfa Romeo 4C .

Il suo allungo è esaltante, il cambio doppia frizione a sette marce della Ghertrag è velocissimo anche in scalata. La spinta del motore (voce alta) è progressiva e non conosce sosta fino a a 6.800 giri, soglia di intervento del limitatore. Nello 0-100 km/h impiega solo 4,5 secondi, poche rivali possono vantare simili performance e prestazioni!

Telaio in alluminio Pura, sportiva, leggera, grazie ad un telaio in alluminio rivettato così come la carrozzeria: la Alpine A110 ha un motore montato in posizione centrale trasversale. Vanta sospensioni indipendenti a quadrilateri sovrapposti, sia per l’anteriore che posteriore. Il suo peso? Solo 1.200 chili!!

Lunga 4,18 metri, larga 125, il suo coefficiente di penetrazione aerodinamica è di 0,32. Internamente l’abitacolo minimalista è curato nei minimi particolari, bellissimi i sedili realizzati dalla Sabelt, pesano solo 13kg!!!

34


02/19

Prova su strada Su strada, il rollio è contenuto, in staccata così come nella guida veloce è sempre in agguato il sovrasterzo di potenza, ma complice anche i controlli elettronici sempre vigili, il divertimento è assicurato.

0-100 kmh - 4,5s 252 cavalli

La perfetta distribuzione dei pesi, 44/56 la rende una lama in curva! Lo sterzo è preciso, veloce, millimetrico, la Alpine A110 si rivela una perfetta granturismo stradale!!! Il volante ha un diametro ridotto, la strumentazione digitale offre informazioni chiare ed immediate. Tre le modalità di taratura per motore ed assetto: NORMAL, SPORT E TRACK. Equilibrata, divertente, una vettura dalla eccezionale rigidità torsionale in grado di supportare potenze ben superiori ai 252 cavalli di serie. Perfetto l’impianto frenante, le pinze Brembo assicurano spazi d’arresto eccezionalmente contenuti. Tanti pregi, dall’agilità al motore, dallo sterzo al sound, pazzesco!! Peccato per l’assenza di un differenziale autobloccante posteriore, avrebbe assicurato ancora più trazione. Visibilità scarsa, ma essendo una sportiva, le si perdona tutto!!!! La perfezione…si chiama Alpine A110 !!!

35

FEBBRAIO 2019


02/19

FEBBRAIO 2019

Dall’Andreani Group arriva la Cartuccia Misano Evo

520 cavalli per la Seat Leon Cupra by Siemoneit Racing

Rende ogni moto più personale, più sicura, la cartuccia Misano Evo messa appunto dalla Andreani si adatta dalla naked agli scooter di grossa cilindrata. Presenta diverse migliori tecniche la cartuccia Misano Evo sviluppata dalla divisione R&D dell’Andreani Group.

Grazie al suo motore turbo, il 2 litri da 300 cavalli e 380 Nm di coppia massima della Seat Leon Cupra è un portento per potenza e fluidità.

Pistoni dal diametro di 20 millimetri, passaggi olio maggiorati, trattamento steli al DLC e tappo ricavato dal pieno. La taratura della forcella può essere varata attraverso la regolazione in compressione, estensione e precario molla. La forcella si adatta sia all’utilizzo sportivo che turistico, migliorando il comportamento della moto in frenata ed in percorrenza in curva.

Grazie alla sua nota robustezza, il 2 litri turbo della Seat Leon Cupra può arrivare ad erogare potenze considerevoli. Il tuner Siemoneit Racing è capace di trasformare la media spagnola in un mostro di velocità. L’elaborazione massima prevede il raggiungimento di 521 cavalli e 620 Nm di coppia massima.

Disponibile per oltre 200 applicazioni, questo gioiello della tecnica è venduto al prezzo di 529€ + iva.

Maggiore pressione del turbo, nuovo kit di aspirazione, nuovo intercooler, nello 0-100 km/h la bestia spagnola impiega solo 3,4 secondi!

36


02/19

FEBBRAIO 2019

Ma non finisce qui, da 100 a 200 km/h occorrono 6,8 secondi per una velocità massima di 280 km/h. Il cambio doppia frizione DSG è stato potenziato, i freni anche grazie all’impiego di dischi da 370 millimetri e cerchi da 19 pollici su pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2.

QUI LA TUA PUBBLICITA’

L’elaborazione by Siemoneit Racing prevede anche uno step intermedio di potenza, 450 cavalli.

Semplice. Scrivici a redazione@reportmotori.it

Audi RS3 Sportback , Mercedes-AMG A35 sono avvisate…

37


02/19

Alfa Romeo Racing presenta la nuova sua nuova monoposto di Formula Uno: l’ Alfa Romeo Racing C38 .

Presentata la nuova Struttura, proprietà e gestione rimangono le stesse, il nomeAlfa cambia. Romeo Racing Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi saranno i piloti che C38 disputeranno per la casa torinese il Campionato Mondiale Sauber F1 Team diventa Alfa Romeo Racing .

di Formula 1.

La livrea nuova è accattivante, bella, unica, rispecchia i colori della passato stagione riportando nuovamente al presente la storia sportiva del marchio torinese. Il Team Principal Frédéric Vasseur e il Direttore Tecnico Simone Resta non vogliono entrare nei dettagli, ma durante i mesi invernali sono stati effettuati diversi test per efficienza ed affidabilità.

38

FEBBRAIO 2019


02/19

FEBBRAIO 2019

Team Monster Energy Yamaha MotoGP 2019

Il Team Monster Energy Yamaha MotoGP svela la sua Yamaha YZR-M1 2019. La Yamaha YZR-M1 2019 sarà la moto che dovrà permettere al nove volte Campione del Mondo di conquistare il suo decimo titolo. Una livrea accattivante, un bolide a due ruote che riflette il nuovo accordo tra la casa motociclistica giapponese e Monster Energy. Il legame tra il triplice diapason e Monster Energy oramai è vivo, da circa 10 anni in tutte le competizioni sportive è possibile notare questo sodalizio. Per Valentino Rossi si tratta della quattordicesima stagione, era il 2004 quando l’italiano entrò nel team nipponico. Il Dottore si rivela entusiasta della nuova livrea, la sua determinazione è forte, tangibile. Ammette che gli avversari, Marquez compreso, oramai sono cresciuti tanto e per conquistare il titolo dovrà sfoderare tutta la sua abilità. Maverick Vinales invece ufficializza il legame con il marchio giapponese nel 2017 conquistando sempre più fiducia e concludendo quarto nel mondiale dello scorso anno. 39


02/19

FEBBRAIO 2019

A Phillip Island domina uno spettacolare Alvaro Bautista Un debutto vincente per Alvaro Bautista , al primo appuntamento della stagione 2019 del mondiale Superbike non delude, anzi! Non c’è storia, la sua supremazia è pressoché totale, Alvaro Bautista se in gara 1 ha segnato una vittoria da manuale, in gara 2 ripete le gesta. Sale al comando della gara in curva 1 e giro dopo giro guadagna tempo su Leon Haslam. In terza posizione troviamo Jonathan Rea mentre in quarta uno scatenato Michael van der Mark dimostra tutta la sua velocità. Tra Bautista e Rea c’è subito rivalità, il campione del mondo in carica della SBK non è disposto a mollare. Al termine della gara 2 il risultato vede lo spagnolo in sella alla Ducati Panigale V4 R vincere, seguito da Haslam, van der mark , Lowes e Melandri . Attualmente Alvaro Bautista è al primo posto nella classifica pilota con 13 punti di vantaggio.

40


02/19

FEBBRAIO 2019

Presentata la nuova Aprilia RS-GP 2019 La stagione 2019 di Aprilia Racing si apre all’insegna delle novità. Sia a livello tecnico sia per quanto riguarda l’organico del reparto corse italiano del Team Aprilia Racing .Dopo una profonda riorganizzazione invernale, il Team Italiano rinnova la sua sfida nel Motomondiale 2019. L’aspetto più visibile del grande lavoro invernale è la nuova RS-GP . L’evoluzione del giovane progetto (è nato nel 2016 ed è quindi il più giovane in griglia) si presenta in una aggressiva livrea a base nera che è un richiamo esplicito alla tradizione Aprilia. Sono confermati i capisaldi tecnici e progettuali che rendono unica la Aprilia MotoGP , a partire dal motore quattro cilindri con la esclusiva architettura a V stretta, coadiuvato dal cambio seamless sviluppato internamente. Entrambe le componenti sono state ulteriormente evolute, mentre la ciclistica, da sempre fiore all’occhiello del marchio, presenta soluzioni del tutto nuove. La RS-GP 2019 nasce sulla base delle idee maturate durante la scorsa stagione e promette di continuare la sua evoluzione per tutta la stagione. Andrea Iannone affianca il confermato Aleix Espargaró, e del test rider Bradley Smith che sarà anche in pista con alcune wild card nel corso del campionato. Un attacco a tre punte di assoluto livello e un grande passo in avanti per il marchio che mai nella sua storia si è presentato nella classe regina con tre moto. Le due squadre saranno guidate da una nuova coppia di capotecnici, Antonio Jimenez per Aleix e Fabrizio Cecchini per Andrea. È alle redini della parte tecnica Romano Albesiano, affiancato dal nuovo AD Massimo Rivola. Il rinnovato Test Team conta sul contributo di un pilota veloce ed esperto come Bradley, sotto il coordinamento tecnico di Pietro Caprara. 41


02/19

VUOI QUI LA TUA PUBBLICITA’

Semplice. Scrivici a redazione@reportmotori.it

42

FEBBRAIO 2019


02/19

FEBBRAIO 2019

Ferrari SF90 La monoposto del Cavallino Rampante

La SF90 (sigla di progetto 670) è la sessantacinquesima monoposto realizzata dalla Ferrari per il campionato del mondo di Formula 1.

La SF90 è la sesta vettura della generazione ibrida della Formula 1 iniziata nel 2014. Ala anteriore L’ala anteriore è una delle componenti più importanti della vettura in quanto non solo produce carico anteriore ma determina la qualità del flusso al retrotreno che è un fattore chiave per avere una buona aerodinamica.

La nuova Ferrari SF90 è realizzata nel rispetto dei nuovi regolamenti che impongono diverse modifiche rispetto alle monoposto del 2018. Tra le modifiche più evidenti quelle alle ali anteriori e posteriori. L’ala anteriore è più larga e più semplice nei suoi profili aerodinamici, quella posteriore è più larga e alta.

Nel 2019 l’ala anteriore è stata semplificata per regolamento. La larghezza aumenta fino a 2 metri, esattamente uguale alla carreggiata della vettura, mentre il numero di profili orizzontali non può essere superiore a cinque.

I deviatori di flusso sulle fiancate sono stati ridotti in altezza, mentre le prese d’aria dei freni anteriori sono state semplificate.

Gli elementi verticali che si trovavano alle estremità dell’ala sono stati eliminati e la geometria delle bandelle verticali (endplates) semplificate. Lo scopo di questi cambiamenti è rendere il comportamento di una vettura che ne segue un’altra meno critico.

Il peso complessivo della vettura sale a 743 chilogrammi, con il pilota e suo equipaggiamento che devono obbligatoriamente pesarne 80. La quantità di carburante disponibile per la gara è salita da 105 a 110 kg.

43


02/19

Presa d’aria freni anteriore Le prese d’aria dei freni sono un elemento fondamentale in una monoposto di Formula 1. Sono destinate a raffreddare i dischi freno in carbonio che possono raggiungere temperature di oltre mille gradi.

FEBBRAIO 2019

Qualora l’insieme non arrivi agli ottanta kg sarà necessario piazzare della zavorra in posizioni predeterminate nella zona dell’abitacolo. Engine cover Il cofano motore della nuova monoposto Ferrari per la stagione 2019 è decisamente più stretto per migliorare l’aerodinamica della vettura. Un lavoro di affinamento delle componenti motore e la redistribuzione di alcuni accessori ha permesso di ridurre gli ingombri favorendo il disegno di una carrozzeria molto rastremata con il vantaggio di pulire il flusso verso l’ala posteriore. Lo snorkel è tornato ad una geometria simile a quello della vettura 2016. Lo studio della complessa fluidodinamica interna alla vettura ha permesso di raggiungere la stessa efficienza di raffreddamento della SF71H pur con meno volume occupato.

Nel corso degli anni le strutture delle prese d’aria dei freni anteriori sono diventate estremamente sofisticate e sono arrivate ad avere anche una funzione aerodinamica. Nel 2019 anche questa componente è stata semplificata per regolamento. Ala posteriore Al pari dell’ala anteriore nel 2019 anche l’ala posteriore è stata modificata: è più alta di settanta millimetri (870 contro 800 rispetto al piano di riferimento) e più larga (1050 millimetri contro i precedenti 950). Le bandelle laterali sono più lunghe di cento millimetri ed ospitano le luci posteriori: una doppia serie di led alle stremità laterali dell’ala posteriore, in una maniera simile alla soluzione già adottata dalla FIA sui prototipi LMP1 ed LMP2. Le modifiche regolamentari influiscono anche sul dispositivo noto come DRS (Drag Reduction System) che è stato reso più efficacie.

Power Unit La Power Unit di Formula 1 è formata da sei componenti. Si tratta del motore termico, un V6 da 1,6 litri di cilindrata, cui è collegato un turbocompressore. Ci sono poi due motogeneratori: la MGU-K (Motor Generator Unit Kinetic) e la MGU-H (Motor Generator Unit Heat).

Bargeboards I bargeboard sono le paratie laterali che sulle vetture di Formula 1 moderne aiutano a direzionare i flussi dell’aria su alcune zone specifiche della monoposto.

La MGU-K deriva direttamente da quel sistema noto con il nome di KERS, che recupera l’energia cinetica in frenata e la accumula nel pacco batterie fino a quattro MJ.

Il regolamento della stagione 2019 ha ridotto le potenzialità di progetto in quest’area riducendo lo spazio a disposizione degli ingegneri. L’altezza limite dei bargeboard scende da 475 millimetri a 350 rispetto al piano di riferimento.

La MGU-H invece è il motogeneratore che recupera l’energia termica dal turbo. Un altro degli elementi è il pacco batterie nel quale l’energia recuperata viene accumulata prima di essere impiegata.

Pesi Il regolamento 2019 della Formula 1 prevede che il peso della vettura salga da 733 chilogrammi a 743 (+10 kg), mentre la quantità di carburante disponibile per la gara aumenta di cinque kg, da 105 a 110.

Il sesto componente è l’elettronica di controllo. Per la stagione 2019 è stata ulteriormente migliorata l’efficienza, sia termica che meccanica, della Power Unit Ferrari 064, lavorando sul processo di combustione del motore, sul sistema di recupero di energia e sullo sviluppo dei fluidi.

Inoltre viene stabilito che il peso minimo del pilota con il suo equipaggiamento (incluso il sedile) non deve essere inferiore a ottanta kg.

Il layout della Power Unit è stato definito in simbiosi con il progetto complessivo della vettura, e si è lavorato sul pacco batteria per ridurne peso ed ingombri. 44


02/19

Dati tecnici Telaio in materiale composito a nido d’ape in fibra di carbonio con protezione halo per l’abitacolo. Cambio longitudinale Ferrari a 8 marce più retro. Comando semiautomatico sequenziale a controllo elettronico con cambiata veloce. Differenziale autobloccante a controllo idraulico. Freni a disco auto ventilanti in carbonio Brembo (anteriore e posteriore) e sistema di controllo elettronico sui freni posteriori. Sospensioni anteriori a puntone (schema push-rod). Sospensioni posteriori a tirante (schema pull-rod). Peso con acqua, olio e pilota: 743 kg Ruote OZ anteriori a posteriori 13” Motore Cilindrata 1600cc Giri massimi 15000 Sovralimentazione Turbo singolo Portata benzina 100 kg/hr max Quantità benzina per gara 110 kg Configurazione V6 90° Alesaggio 80 mm Corsa 53 mm Valvole 4 per cilindro Iniezione Diretta, max 500 bar Sistema ERS Energia batteria 4 MJ Potenza MGU-K 120 kW Giri max MGU-K 50.000 Giri max MGU-H 125.000

45

FEBBRAIO 2019


REPORTMOTORI ReportMotori.it nasce con la precisa idea di fornire all’utente un panorama a 360° su tutto ciò che accade nel mondo dei motori. Giocando sulla rapidità di pubblicazione degli articoli, il web magazine campano diretto da Marco Lasala, si pone come obiettivo quello di fornire informazioni rapide e precise. Varie le sezioni presenti sul sito: dagli accessori auto e moto, alle news su fiere ed eventi motoristici, alle prove su strada di nuovi modelli auto e motociclistici. Gli aggiornamenti dal mondo delle corse sono un must per un magazine che si occupa di informazione motoristica e fanno parte di alcuni approfondimenti presenti su ReportMotori.it. Il nostro obiettivo è di informare quotidianamente i nostri visitatori su tutto ciò che accade nell’universo motori.

Editore ReportMotori.it Indirizzo redazione Via Ligorio Pirro 4 – Vomero 80127 Napoli

UFFICIO MARKETING e COMUNICAZIONE Web e Magazine Roberto Alonzi - Be Creative

ReportMotori.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.71 del 12/07/2004 Direttore Responsabile Marco Lasala

PROVE SU STRADA - INVIATI Carlo Antonio Rallo Leopoldo De Fazio Paolo Donzelli REDAZIONALI e CANALE TV Michele Ciancio Vincenzo De Angelis

Per contattattare la redazione o per la pubblicità sui portali e sul magazine di REPORMOTORI.IT redazione@reportmotori.it

WWW.REPORTMOTORI.IT

Profile for Report Motori

ReportMotori Magazine 02 2019  

Il numero di Febbraio finalmente disponibile. Tante novità nella sezione Spy, nuovi testdrive e news dal mondo Racing.

ReportMotori Magazine 02 2019  

Il numero di Febbraio finalmente disponibile. Tante novità nella sezione Spy, nuovi testdrive e news dal mondo Racing.

Advertisement