Page 1

€ 0,50 COPIA OMAGGIO

anno vi - numero 1 - 20 febbraio 2013

attuaLità

PoLitica

cronaca turisMo

cuLtura

econoMia

www.reporternews.it

Gli sprechi della Asl Roma D segnalati in un dossier dei Cobas: soldi provenienti soprattutto dagli affitti delle strutture presenti nei locali aziendali. La domanda è una sola: potevano essere investiti meglio?

antenne per la telefonia sulla testa dei bambini

Spesi più di 200mila euro in consulenze, ma manca la carta igienica

A Fiumicino ripetitori a pochi metri di distanza dai plessi di via Rodano, Porto Romano, Lido del Faro e dalla scuola media Segrè. Paolo Calicchio (Pd) dà il via ad una raccolta di firme: «C’è un rischio. Vanno monitorate costantemente»

Parcelle salate

formazione dirigenziale

tagli inaspettati

Secondo il dossier dei sindacati la cifra che la Asl Rmd avrebbe pagato per il rinnovo degli incarichi a tre noti avvocati prima delle loro naturali scadenze (deliberati a fine 2011) è pari a circa 210mila euro

Sarebbero finiti nelle casse della Global Consulting circa 24mila euro per lo svolgimento di un corso di formazione per dirigenti «per una efficiente azione di riordino nella riorganizzazione aziendale»

Al Grassi i sindacati segnalano la mancanza delle materie prime, come i posti letto e addirittura i cuscini o la carta igienica, e la scomparsa dei pasti alle degenze del Pronto Soccorso. E si investe in consulenze

Belvisi a pag. 13

Diversi per idee ed estrazione ma per tutti la politica attuale è distante L'indecisa «Li ascolti e capisci solo per chi non voteresti mai»

Lo scettico «i loro programmi mi fanno ridere: sono superati»

La voLenterosa «Mi informo ma sento sempre gli stessi slogan»

iL deLuso «il lavoro è un problema. non so altro»

L’indifferente «non andrò alle urne, tanto cambierebbe poco»

«Le opzioni sono orribili: si contraddicono tutti. Li ascolti e capisci per chi non vuoi votare, ma non ci sono proposte credibili. In teoria mi riconosco nel Centrosinistra tuttavia sono molto indecisa».

«Ingroia di Rivoluzione civile è il leader che preferisco, mi lascia perplesso solo perchè critica Monti in cui ho fiducia. I programmi dei partiti non sono chiari, tranne l'agenda Monti che però non voterò».

«La politica italiana è schiava delle beghe interne. Alla fine le persone si perdono. Siamo noi a dover cercare di sapere cosa propongono i diversi partiti e non viceversa come accade ora».

«Forse se nella futura legislatura gli eletti riusciranno ad affrontare il problema della precarietà nel mondo del lavoro tornerà anche la fiducia nella politica tra le giovani generazioni».

«L'emergenza è il lavoro, sceglierò chi rappresenterà di più i miei interessi. In testa ho le promesse che i politici non hanno mai mantenuto. Alla fine non so se andrò a votare. Prima devo capire per chi».


2

Primo Piano Il Punto

Comunque vada sarà un successo. Eh già perché che l’Italia e il Mare di Roma possano vivere una situazione peggiore di quella degli ultimi anni è obiettivamente complicato. Il Governo Monti ha surclassato le famiglie di tasse e le ha costrette a parecchie rinunce; i leader in corsa per le prossime politiche promettono di ridurre il carico fiscale e qualcuno assicura anche bonifici direttamente sui conti delle stesse famiglie. Durante il mandato di Renata Polverini alla Regione sono spariti migliaia di euro dalle casse del Lazio e sono stati tagliati importanti servizi sul territorio, tra tutti quelli riguardanti il settore sanitario; difficile che il prossimo Governatore possa fare peggio e mettere in piedi uno scandalo in grado di offuscare la figura di Batman. Il problema sta nel fatto che l’Italia e il litorale romano, almeno per un volta, meriterebbero un rappresentante di alta qualità e dal profilo immacolato. Senza doversi per forza accontentare del male minore, di colui e coloro che in fin dei conti non hanno mai fatto nulla di male. Per rilanciare un territorio dalla mille potenzialità, come quello del Mare di Roma, infatti serve una classe politica in grado di impegnarsi, lanciare e realizzare progetti di ottima fattura. Anche stavolta però sarà dura. Ma la speranza di sbagliarci è l’ultima a morire. (M.S.)

20 febbraio 2013

A livello nazionale favorito Bersani, ma senza la Maggioranza in Senato

Il gran ballo dell’election day Nel Lazio è testa a testa tra Zingaretti e Storace: ma quanti dubbi per i votanti

di Mario Scagnetti (mario.scagnetti@reporternews.it)

D

elusi, curiosi e soprattutto indecisi. Con questo spirito gli elettori del mare di Roma si presenteranno alle urne il 24 e 25 febbraio per eleggere i loro rappresentanti di Camera, Senato e Regione. D’altronde dar loro torto è impossibile: delusi perché gli scandali si sono susseguiti e perché le politiche scelte a livello nazionale e regionale non li hanno certo aiutati; curiosi perché i partiti tradizionali sembrano in crisi e movimenti civici in costante ascesa, ma nulla è detto; indecisi perché si trovano costretti a sfogliare una margherita dalla quale scegliere il male minore. Elezioni politiche A livello nazionale i candidati di Pdl e Pd sono i grandi favoriti con Grillo che potrebbe diventare il terzo incomodo. E se ai sondaggisti è stato messo il bavaglio dalla legge, a dare il polso della situazione ci sono i bookmakers, soprattutto quelli inglesi. Per loro pare non esserci nessun

Il vuoto di potere lasciato da Benedetto XVI Le dimissioni di Benedetto XVI avranno ripercussioni anche sui risultati delle prossime elezioni, in particolare per quanto riguarda le politiche. In Italia, infatti, non c’è nessun dubbio sul peso politico della Chiesa, come dimostrato in passato. Il Vaticano è capace da solo di spostare gli equilibri nazionali, senza far ufficialmente parte dello Stivale, visto che si tratta di un’enclave indipendente. Il Papa in prima persona, cardinali e vescovi possono indicare ai loro fedeli a chi affidare le sorti dello Stivale, senza dimostrare un’ingerenza negli affari politici di un’altra nazione. In passato, come detto, è già successo, in maniera più o meno velata. E in prossimità delle elezioni la perdita da parte del Vaticano del proprio leader, anche se Benedetto XVI è ancora in carica, rappresenta un duro colpo per chi contava proprio sull’appoggio incondizionato dei cattolici. A questo punto, infatti, le varie correnti, che in Vaticano tirano quasi quanto all’interno dei partiti politici, potrebbero disperdere l’elettorato cattolico su vari partiti. Contribuendo di conseguenza a frammentare ancora di più il già spezzettato panorama politico italiano. (M.S.)

dubbio sulla vittoria di Bersani, quotato a 1.25, mentre l’ascesa di Monti, la prima basata sul consenso popolare, è molto complicata, visto che il professore è quotato a 6. A quota 7, invece, Berlusconi, che però punta sulle vittorie al Senato in Lombardi e Sicilia per impedire la formazione di una Maggioranza a Palazzo madama. A quel punto Bersani dovrebbe aprire a Monti senza rinunciare a Vendola. Un bel caos, insomma. A rappresentare il Mare di Roma, invece, ci sono Gianluca Mazzi, capolista alla Camera di Grande Sud – Mpa, e Gianni Molinari, esponente dell’Udc candidato al 12° posto della lista Monti per l’Italia presentata per il Senato. Elezioni Regionali A livello regionale la bagarre in corso è del tutto simile a quella nazionale. Dopo lo scandalo che ha travolto Renata Polverini e la sua Regione, infatti, la corsa alla poltrona di governatore del Lazio è più incerta che mai. Il grande favorito sembra essere Nicola Zingaretti, che però da massimo rappresentante della Provincia di Roma non ha certo convinto l’intero territorio. Zingaretti, comunque, può fare affidamento su una coalizione composta da Pd, Lista Civica Zingaretti, Sel, Socialisti e Centro Democratico. A seguire c’è il centrodestra, con Pdl, La Destra, Lista Civica Storace, Fratelli d'Italia, Cristiano Popolari, Grande Sud e altri che inseguono. Tra gli outsider il Centro di Monti con Giulia Bongiorno, Movimento 5 Stelle con Davide Barillari, Rivoluzione Civile con Sandro Ruotolo e i radicali Amnistia Giustizia e Libertà con Giuseppe Rossodivita. In corsa per il Mare di Roma, infine, ci sono Palozzi e Attoni (La Destra), Valeriani e Leodori (Pd) e Mauro (Fratelli d’Italia Centrodestra Nazionale).

Giulia Bongiorno

Nicola Zingaretti

Francesco Storace

Scelta civica per Monti

Partito Democratico

La Destra

Davide Barillari

Giuseppe Rossodivita

Sandro Ruotolo

Movimento 5 Stelle

Amnistia Giustizia Libertà

Rivoluzione Civile

Alla Regione consultazioni in sordina per volere dei partiti Delle elezioni regionali 2013, del Lazio e di altre Regioni, che si terranno insieme alla politiche nazionali – 24 e 25 febbraio p.v. – si parla poco e, quasi sempre, in modo ambiguo, scorretto e parziale: lo scopo dei media e dei manifesti è quello di concentrare voti e seggi sui soliti noti. Inoltre la propaganda mediatica per il trio – Monti, Bersani, Berlusconi – delle elezioni politiche nazionali copre ampiamente anche le informazioni elementari sulle regionali. Nel Lazio – a differenza dalle politiche con liste bloccate – si può votare la lista ed esprimere anche una preferenza per il candidato voluto. Secondo i sondaggi, Zingaretti (PD) ha una larghissima maggioranza (46%) che gli assicurerà il premio di maggioranza il governo della regione: 60% dei seggi totali, in quanto è sopra il 40%. Il suo diretto rivale, Storace è staccato di qualche punto. Ma né l’uno né l’altro sono una novità politica o partitica, sono noti e non hanno bisogno di presentazioni. Dove sono allora le novità effettive? Stanno in due liste, quella di Grillo e quella di Ingroia.


Primo Piano

20 febbraio 2013

3

Due diversi schieramenti, ma un unico comune denominatore: il bene del litorale romano

Alla Pisana per migliorare il territorio «Anzio e Nettuno non hanno un consigliere locale da più di 20 anni. Dobbiamo invertire la rotta»

«La trasparenza è tutto: noi vogliamo essere controllati, perchè non abbiamo nulla da temere»

A

D

aniele Leodori, 43 anni, candidato alle elezioni regionali per il Partito Democratico con Nicola Zingaretti presidente.

Regione trasparente. Noi vogliamo essere controllati, perché non abbiamo nulla da nascondere, noi vogliamo fare. Per i cittadini.

Perché ha scelto di candidarsi alla Regione lazio? Faccio politica da tanti anni. Dal 1996 ho iniziato il mio percorso nell’amministrazione pubblica, prima nel mio comune, Zagarolo, dove sono stato vice sindaco e poi sindaco per 10 anni, poi alla Provincia di Roma dove sono stato eletto nel 2003 e nel 2008 ed ho ricoperto l’incarico di capogruppo del Pd. Credo nella politica, la ritengo una cosa nobile, se fatta come servizio. Credo nella capacità di chi amministra di dare risposte ai cittadini. Faccio politica per questo.

trasparenza è un termine che si sente spesso ultimamente. Può spiegarci come intendete mettere in atto la “trasparenza”? Trasparenza per me è sinonimo di open data: tutto deve essere online, i bilanci della Regione come quelli dei gruppi consiliari, gli atti amministrativi ecc… Questa è, secondo me, la chiave di volta di una Regione trasparente, di una Regione dei cittadini e non degli apparati. La rete, in questo, ha la funzione di una lente di in gradimento per poter vedere bene l’azione amministrativa di un governo regionale che non ha nulla da nascondere perché si impegna con gli elettori ad agire per perseguire il bene comune e non gli interessi di pochi.

lessandro Mauro, 43 anni, nato a Nettuno, è candidato alle elezioni regionali per Fratelli d’Italia Centrodestra Nazionale. Cosa comporterebbe l’elezione di Alessandro Mauro per gli elettori del territorio? Anzio e Nettuno non hanno un consigliere regionale da oltre venti anni, eppure potrebbe essere un punto di riferimento importante per il territorio. Si tratta di un’opportunità non solo per l’attività dei comuni, ma anche per tutto ciò che attorno ad essi ruota, con la possibilità di ottenere fondi per le realtà locali. Quella con Fratelli d’Italia è una candidatura convinta, a sostegno delle esigenze di un territorio troppo spessp dimenticato, “baratto” di accordi politici che negli ultimi venti anni lo hanno mortificato. E poi il programma: prima di tutto punteremo sul taglio della spesa pubblica improduttiva e sulla crescita economica grazie alla riduzione della pressione fiscale e a un percorso di liberalizzazione dell’economia. Dopo l’esperienza nella lista civica Progetto nettuno, come nasce l’idea di entrare in Fratelli d’Italia? Devo essere sincero: quando è nato Fratelli d’Italia non ci ho pensato un attimo, anche grazie all’ottimo rapporto che mi lega a Fabio Rampelli. La mia collaborazione con lui nasce nel ’97, e già nel 2000 grazie al suo aiuto eravamo riusciti ad ottenere dei finanziamenti per gli eventi estivi sul

territorio quando ero Assessore al Turismo del comune di Nettuno. Oggi vogliamo ricreare quei presupposti con Fratelli d’Italia, e con Roberto Loria e Roberto Falcone stiamo svolgendo la nostra campagna tra la gente, porta a porta, proprio per far capire quelli che sono i nostri principi e per dare un segnale di rottura col passato. Quali sono i temi sui quali si concentrerà prima in caso di elezione alla Regione lazio? Ho in mente prima di tutto un intervento sui trasporti, perché oggi chi si sposta verso Roma lo fa sui dei veri e propri carri bestiame. Subito dopo la sanità, visto che ogni anno si perdono dei reparti importanti dell’ospedale, a danno di pazienti già colpiti da gravi problemi di salute. Infine dedicherò il mio impegno e la mia attenzione allo sport, con un centro polifunzionale sportivo e delle palestre attrezzate per i giovani. Ma le emergenze sono tante, considerato che in questi anni sono state trascurate: pensiamo alla questione ambientale legata alla realizzazione della centrale Turbogas di Campo di Carne, con ricadute negative sulla salute dei cittadini, ai problemi di erosione delle coste, affrontati con interventi tampone che hanno contribuito solo a sperperare denaro pubblico, alla grave crisi economica che ha portato alla chiusura di numerose aziende della nostra zona con la perdita secca di centinaia di posti di lavoro. Emergenze che per essere risolte richiedono una presenza costante e competente in consiglio regionale.

Il suo slogan è: «una Regione nuova si può». Com’è la “Regione nuova” di Daniele leodori? Una regione “nuova” è una Regione che sappia far dimenticare gli scandali dell’ultima amministrazione di centrodestra, che ha fatto gli interessi dei singoli e non della collettività. Nuovo per me è fare gli interessi dei cittadini, in particolari quelli che hanno più bisogno di servizi. Nuovo per me è tornare a investire sui giovani, nella ricerca e sul lavoro. Agire in maniera trasparente, agire in modo efficiente. Se la politica è servizio, se è realizzazione delle idee, la trasparenza non fa paura. Noi, insieme a Nicola Zingaretti, stiamo immaginando una nuova Regione, una

Qual è il suo impegno per il lazio? Ho lavorato sul territorio e negli enti locali, come amministratore , e ho dato sempre risposte ai cittadini, ho vissuto e vivo tuttora tra loro, raccogliendone le istanze, le sollecitazioni, i problemi e cercando di tradurli in soluzioni. Non è momento di illudere. Mi presento con la forza della mia esperienza, fatta di ascolto e di impegno. E con la stessa passione, lo stesso entusiasmo e lo stesso senso di responsabilità che hanno animato il mio percorso politico mi metto ora, se i cittadini lo vorranno, al servizio della Regione Lazio.


Primo Piano

20 febbraio 2013

Gianni Molinari, candidato di “Con Monti per l’Italia”, si racconta

«Dopo il risanamento puntiamo sulla crescita» di Cosimo Bove (cosimo.bove@reporternews.it)

duzioni fiscali per le imprese che assumono i giovani e le donne, contribuendo così a diminuire la disoccupazione e il precariato. Le donne, che per noi tutti rappresentano l'anima e il motore della famiglia, e proprio per questo avranno maggiori opportunità per esprimere la loro potenzialità nella società: sarà incrementato il numero di asili nido, avranno sostegno per l'accesso alla casa e congedi parentali più articolati ed estesi. Ribadiamo che la famiglia è per noi il cuore pulsante della società.

U

na luce in fondo al tunnel c’è, basta continuare sulla strada già tracciata. Sembra essere questo il pensiero di Gianni Molinari, volto politico noto sul litorale romano, candidato con la lista “Monti per l’Italia” al Senato della Repubblica. L’obiettivo è quello di ripartire da dove ci si è fermati, per non perdere quanto di buono fino ad oggi è stato fatto. Lo si evince dalle parole dello stesso Molinari. Perchè scegliere la lista riconducibile a Mario Monti? Con la lista “Monti per L'Italia” vogliamo iniziare una nuova storia. Gli italiani non possono più attendere. E' giunto il momento che si sappia la verità. I principali partiti (Pd e Pdl) con il muscolare e finto bipolarismo distruttivo, hanno condotto l'Italia e gli Italiani in un tunnel oscuro, buio, senza uscita e senza crescita socio-economica. Se votati, annulleranno le speranze di un futuro migliore per la nostra Nazione e per le nuove generazioni.

Da dove nasce l’idea della sua candidatura? Mi sono candidato perché credo fortemente nei punti programmatici dell'agenda Monti: Dopo la stagione del risanamento, serve quella della crescita socio-economica. Lo Stato dovrà spendere meno e spendere meglio, riducendo drasticamente anche i costi della politica. Si darà il massimo supporto alla ricerca, alla scuola, alle università e alle formazioni professionali di eccellenza. Ci sarà una totale collaborazione fra Stato, imprese e lavoratori, i tre attori dello sviluppo; verranno introdotti incentivi e ri-

una società capace di discostarsi dal passato e dagli ultimi anni dunque. lontana dai giochi di potere della politica. Assolutamente si, perchè crediamo fortemente in una società aperta a tutti, in cui c'è libertà di pensiero, di scelta, ma anche di impresa e di concorrenza. Una società dove tutti possono competere e dimostrare tranquillamente il proprio valore, una società che premia il merito più di ogni altra cosa. Il fare sarà la nostra ispirazione, non per potere, ma per poter finalmente cambiare.

Stop ai privilegi: «I soldi del vitalizio devono andare alle fasce deboli» «Insieme è possibile». Queste le parole scelte da Sebastiano Attoni per la sua campagna elettorale. L’assessore comunale di Anzio rilancia, candidandosi con la Destra di Storace al consiglio regionale del Lazio. Cinque i punti cardine della sua campagna elettorale: sa-

lute, lavoro, trasporti, ambiente ed abolizione dei privilegi. Cinque punti sui quali lavorare per conquistare l’elettorato di destra e volare verso la Pisana. In primis la salute: «Ottimizzeremo le risorse - assicura - rendendo il cittadino di nuovo padrone dei suoi diritti, con la

creazione di uno sportello in grado di semplificare la burocrazia della sanità pubblica». Secondo punto il lavoro: «Daremo vita ad un consorzio di imprese locali, per far sì che l’unione delle professionalità renda il territorio più competitivo creando nuovi posti di lavoro ed

5

Istruzioni per il voto

Camera e Senato Si barra solo il simbolo Saranno poco più di 47milioni (più 3,5 milioni di residenti all’estero) gli italiani che domenica 24 febbraio (dalle 8 alle 22) e lunedì 25 febbraio (dalle 7 alle 15) si recheranno alle urne per l’elezione della Camera dei Deputati (scheda rosa) che per quella del Senato della Repubblica (scheda gialla). Il voto si esprime semplicemente con un segno sul solo simbolo della lista prescelta, senza esprimere “voto di preferenza”; la lista infatti è bloccata, con i nominativi presentati in un ordine prestabilito al momento del deposito della lista stessa. Anche nel caso di liste collegate nella coalizione infine, il segno va sempre posto sul solo contrassegno della lista che si vuole votare e non sull’intera coalizione.

Consiglio regionale Quattro le possibili scelte Saranno 4.761.102 le persone che il 24 e 25 febbraio saranno chiamate a scegliere il presidente ed il consiglio regionale del Lazio. La scheda è quella di colore verde. ogni elettore si troverà di fronte a quattro scelte: votare solo per il candidato alla carica di Presidente, tracciando un segno sul suo nome o sul simbolo della lista regionale. Oppure votare per il candidato alla carica di Presidente e per una delle liste provinciali ad esso collegate. In questo modo sarà possibile esprimere una preferenza per un candidato a consigliere regionale della lista provinciale votata, scrivendone il cognome. C’è poi il caso del voto disgiunto, attraverso il quale l’elettore può votare per un candidato alla carica di Presidente e per una delle altre liste ad esso non collegate, esprimendo qualora lo desiderasse anche una preferenza per un candidato a consigliere regionale della lista votata scrivendone il cognome. Infine è possibile votare anche solo una lista provinciale: così facendo il voto si intende espresso anche a favore del candidato presidente della Regione a essa collegato. una prospettiva di sviluppo sostenibile». Trasporti: «I pendolari meritano rispetto: daremo voce alle loro esigenze». Ambiente: «Valorizzeremo le nostre ricchezze, promuovendone il valore culturale». Abbattimento dei privilegi: «Per riuscirci, creerò un fondo per le fasce più deboli con i soldi del vitalizio, e verserò una quota dello stipendio per la creazione di borse di studio. Un impegno verificabile in piena trasparenza».


Politica

6

20 febbraio 2013

Carlo Eufemi, Con la Gente per Nettuno: «I residenti sanno a cosa vanno incontro?»

Attacco all’urbanistica

«L’amministrazione comunale di Nettuno ha investito molto nella politica urbanistica. Piani, pianetti, varianti, senza però una visione organica del territorio e con procedure a dir poco opinabili. Tant’è vero che molti degli atti sono stati approvati in conflitto con norme e leggi vigenti, senza i pareri preventivi necessari e senza tener conto che la sola adozione delle varianti, anche non andando a buon fine, comporterà ulteriori tassazioni per le aree divenute

virtualmente edificabili». A parlare è Carlo Eufemi, candidato del movimento Con la Gente per Nettuno. Nel mirino dell’ex primo cittadino di Ardea, ma nettunese dalla nascita, c’è il permesso a costruire numero 26/2013 rilasciato il 24 gennaio di quest’anno per la zona di Santa Barbara e con una velocità straordinaria: 55 giorni contro le normali tempistiche che solitamente si aggirano intorno ai quattro mesi. «Mi chiedo – conclude Eufemi –

L’ex Sindaco vuole indietro la fascia tricolore. Con lui tre liste civiche

Vittorio Marzoli torna alla carica «Mi candido perché la città è abbandonata e non esiste un progetto» di Gianluca Contiero

V

ittorio Marzoli vuole indossare di nuovo la fascia tricolore che spetta al sindaco di Nettuno. L’ex primo cittadino della città del tridente, infatti, ha ufficializzato la propria candidatura e si va così ad aggiungere alla lista degli sfidanti di Alessio Chiavetta, Sindaco attualmente in carica. A sostenere la scalata del grande ex ci sono tre liste civiche Cittadini per Nettuno, guidata da Tommaso Bove, Nettuno Democratica, che fa capo ad Andrea Falabella, e La Torre-Nettuno Futura, rappresentata da Ferdinando Croce. «Sono quattro i motivi principali che mi hanno spinto a ricandidarmi – spiega Vittorio Marzoli – è cioè l’abbandono totale di Nettuno, l’assenza di un progetto vero per la città, la mancanza di trasparenza negli atti e la poca attenzione nei confronti delle fasce sociali più deboli». Le liste civiche, invece, hanno scelto di supportare il sogno di Marzoli per puntare

su aspetti come legalità, turismo e ambiente. A breve l’ex primo cittadino, inoltre, ufficializzerà il proprio programma e la lista di tutti i componenti delle liste, che saranno chiamati a sottoscrivere un patto con la città del Mare di Roma, impegnandosi al rispetto delle regole e anche degli avversari. Nel mirino di Marzoli, nel frattempo, sono finite alcune decisioni dell’attuale Giunta che lo stesso

primo cittadino non ha proprio digerito: la sistemazione provvisoria dei loculi cimiteriali e la delibera di chiusura della casa di riposo Villa Tosi. «Per quanto riguarda la casa di riposo – sottolinea Vittorio Marzoli – chi amministra la città ci ha anche negato l’autorizzazione per allestire un gazebo in piazza e raccogliere le firme contro la chiusura della stessa struttura». E poi non poteva certo mancare

un attacco diretto al Centrosinistra: «L’attuale amministrazione è stata incapace di governare, dimostrando anche una totale mancanza di rispetto. Tutto quello che è stato messo insieme negli ultimi cinque anni fa male alla città di nettuno». Infine l’ex primo cittadino è stato duro anche nei confronti della gestione del caso relativo al proto turistico Marina di Nettuno da parte della Giunta Chiavetta. «L’amministrazione – conclude Vittorio Marzoli – ha deciso di approvare tutto ciò che del porto è stato contestato negli ultimi anni. Addirittura sono state sconfessate tutte le indicazioni elaborate dal consiglio di amministrazione del Marina di Nettuno nel 2010. Anche l’ecomostro non era tale». E queste sono solo prime parole ufficiali da candido al ruolo di Sindaco, perché la vera campagna elettorale per le amministrative scatterà dopo le politiche e le regionali. E allora se ne vedranno di certo delle belle.

quanti cittadini sono stati correttamente informati sulle procedure di approvazione intraprese, sul contenuto dei piani, sui rischi, sui metodi di acquisizione degli spazi pubblici e sulle spese che dovranno sostenere per la loro realizzazione e del notevole impegno economico che dovranno sostenere versando l’Imu per un’operazione che sarà sicuramente lunga e, se gestita in questo modo, con dubbio esito finale». (G.C.)

Il caso Zaccai

Torno subito Pier Paolo Zaccai, con formula piena, “per non aver commesso il fatto”, dalle accuse di aver ceduto sostanze stupefacenti. Una formula che sgombera definitivamente il campo da qualsiasi illazione sia stata fatta sui fatti risalenti al luglio del 2010 e riabilita completamente l’uomo ed il politico, all’epoca consigliere della Provincia di Roma. Pier Paolo Zaccai, presidente del Movimento “Italia Garantista” torna in politica e nel sociale; primo passo è la candidatura al Senato nella lista Viva l’Italia «La cosa più difficile da sopportare, in questi due anni e mezo sono stati i sospetti e le illazioni della gente che, invece di credere a quello che dicevo credeva in quello che leggeva sui giornali che alteravano la verità per trasformare il mio caso in una versione più soft, ma comunque, gravissima e simile alla storiaccia che aveva coinvolto Marrazzo. Ho pagato per colpe non mie e forse per essermi trovato al posto sbagliato nel momento sbagliato. Sono contento che sia stata ristabilita la verità. Ringrazio le istituzioni democratiche e sane del Paese». (E.B.)


Politica

20 febbraio 2013

7

Il borsino di Anzio in vista delle elezioni: salgono Pd e movimenti; scende il Pdl

Bagarre politica: è tutti contro tutti di Mario Scagnetti (mario.scagnetti@reporternews.it)

I

movimenti civici e un Centrosinistra compatto. Questi sono i due principali elementi di novità con cui la politica di Anzio si avvicina alle prossime elezioni amministrative. I primi sono riusciti a impossessarsi di quello spazio lasciato libero dai partiti tradizionali, sempre più in difficoltà nel comprendere le reali esigenze dei loro, tanti ormai ex, elettori. Il Pd neroniano, invece, questa volta sembra fare davvero sul serio e tutti sono schierati compatti al fianco del candido Ivano Bernardone. L’uomo delle primarie, durante le quali ha potuto contare fin da subito sull’apporto dell’intero partito, al punto che De Micheli si è ritirato dal ballottaggio, è determinato e pronto per issare un nuovo vessillo sulle balconate di Villa Sarsina. E questa potrebbe anche essere davvero la volta buona, perché i movimenti civici non possono ancora contare su numeri da grandi favoriti e il Pdl sembra colto da improvvisi raptus di masochismo politico, tra liti, polemiche, inchieste e risse. Nonostante questo però non va dimenticato che negli ultimi 15 anni la città di Anzio ha sempre dato fiducia a questo schieramento politico, prima con il doppio mandato di Candido De Angelis e poi con quello, quasi al termine, di Luciano Bruschini. Proprio l’ex Senatore, infine, potrebbe essere l’uomo in grado di far saltare il banco e avere la meglio sia sul centrodestra che sul Centrosinistra. Perché l’ex Sindaco è amato come pochi sul territorio e perché lui stesso ha una grande voglia di rimettersi in gioco, dopo gli ultimi anni di immobilismo a Palazzo Madama.

committente elettorale il candidato

Ivano Bernardone

Giovanni Garzia

«Pronti a dare un segnale di discontinuità»

«Il turismo sarà al centro del nostro programma»

Le prossime elezioni amministrative di Anzio rappresentano un’occasione più unica che rara per il Pd. Ivano Bernardone, candidato Sindaco del Centrosinistra, ne è perfettamente conscio: «Vogliamo rappresentare la discontinuità con gli ultimi 15 anni di storia, puntando su trasparenza e rispetto delle regole. Il nostro obiettivo è normalizzare la politica, abbassandone i toni, uscendo dalla contrapposizione forzata e instaurando un confronto con tutte le parti». Finite le presentazione è tempo di passare al programma «composto da pochi sogni e voli pindarici, ma da tante idee e soluzioni concrete – sottolinea Bernardone – vogliamo puntare sullo sviluppo, sui giovani e sull’occupazione. Per raggiungere questi traguardi è fondamentale riscoprire le vere vocazioni di Anzio e valorizzare le qualità, tante, che possiede il nostro territorio. Per favorire questo processo, comunque, è necessaria una rilettura urbanistica della città, utile anche per restituire a tutti i quartieri neroniani la dignità che meritano. Inoltre metteremo la massima attenzioni in aspetti come il controllo delle territorio, i servizi alla residenza e la qualità della vita. Sono tutte peculiarità di cui la gente sente un grande bisogno». Impossibile, poi, non parlare di porto con Ivano Bernardone, candidato di quel Centrosinistra che si è sempre opposto con forza al progetto lanciato da Candido De Angelis e proseguito da Luciano Bruschini. «Il rischio forte è che Anzio viva le stesse situazioni che si sta verificando a Fiumicino e Imperia, porti che il Centrodestra ha sempre portato ai nostri occhi come modelli virtuosi. Noi puntiamo a togliere il tema dalla polemica strumentale e politica, riportandolo sui binari della ragionevolezza. Il porto – conclude lo stesso Ivano Bernardone, candidato Sindaco del Centrosinistra – va ammodernato immediatamente, ma senza distruggere un approdo che ha duemila anni. Il centrodestra, invece, non solo non ha regalato alla città un nuovo porto turistico ma anche fatto morire quello che possiede da sempre». (M.S.)

I movimenti civici rappresentano la vera novità della maxi tornata elettorale a cui sono chiamati gli abitanti del Mare di Roma: politiche, regionali e amministrativi. E in un contesto del genere la città di Anzio non poteva certo farsi trovare impreparata. Italia Futura si presenta alle politiche al fianco di Scelta Civica con Monti per l’Italia, ma la vera sfida si giocherà alle amministrative di Anzio, quando il movimento presenterà Giovanni Garzia nel ruolo di candidato Sindaco. Garzia, 59enne imprenditore neroniano, ha già sfiorato il mondo della politica e sempre con movimenti civici. «Italia Futura nasce perché il Paese non funziona come dovrebbe, perché la qualità di vita sul territorio è scarsa, i rapporti sociali sono inesistenti e le istituzioni al limite». Le elezioni del 24 e 25 febbraio, comunque, rappresenteranno un banco di prova per Italia Futura, che poi concentrerà la propria attenzione sulla città di Anzio: «Il territorio ha enormi potenzialità – continua Garzia – e bisogna creare un sistema in grado di innescare un circolo virtuoso tra il sistema economico e quello sociale». Per traguardi del genere, per scansare subito il campo da equivoci e fraintendimenti, non servono neanche ingenti risorse, almeno secondo la ricetta di Garzia. «Nel nostro programma ci sono punti fondamentali come lo sviluppo e il controllo del territorio attraverso l’incentivazione della legalità, valorizzando ad esempio il corpo dei Vigili Urbani; il potenziamento del sistema scuola, migliorando strutture e servizi, supportando le famiglie meno abbienti, l’istituzione di un Assessorato che dovrà occuparsi dei rapporti con le comunità straniere presenti sul territorio». Il vero punto centrale del progetto di Italia Futura, comunque, è rappresentato dal turismo: «Il settore – conclude Giovanni Garzia – deve rappresentare un volano sia economico che occupazionale. Anzio deve riscoprire la sua vocazione naturale e bisogna creare un progetto serio e valido. Per farlo istituiremo la Consulta del Turismo, che farà capo direttamente al Sindaco e sarà composta da professionisti e rappresentanti di categoria». (M.S.)


committente elettorale il candidato


Cronaca

20 febbraio 2013

9

La pratica di subappaltare i voli è conveniente per le compagnie ma poco sicura per i passeggeri

Il wet lease spaventa solo chi lo conosce di Marco Ciapetti

A

cquistare il biglietto di una compagnia area, imbarcarsi sull’aereo giusto e ritrovarsi a volare su un apparecchio di tutt’altra compagnia. Di qualità più bassa. Un errore o una truffa? Nessuno dei due: si chiama wet lease che tradotto letteralmente vuol dire “noleggio umido” ed è il nome con cui viene chiamata la pratica di subappalto degli aerei, utilizzata anche nel caso del fuoripista avvenuto a Fiumicino il 2. Il volo era ufficialmente dell’Alitalia ma in realtà è stato operato della Romena Carpatair. Codice&Segreti Sia chiaro: la pratica del wet lease è del tutto legale, ma i passeggeri hanno poche possibilità di accorgersi di quanto sta accadendo: comprato il biglietto, effettuato il check-in si è convinti di volare sul vettore principale, quando invece si solcano i cieli nelle mani di una compagnia meno prestigiosa e sicuramente più economica. Quando si procede con l’acquisto di un volo operato in wet lease, infatti, di Carpatair non c’è neanche l’ombra, ma solo una strana sigla “V 3” sconosciuta ai più, come è ovvio che sia. Stesso discorso per i voli effettuati da Alitalia e Darwin, ma poi affidati alla compagnia rumena. Questi voli

10 indovinelli

«Così no»

1 Wet Lease: (noleggio umido)

«Turni massacranti, macchinari al limite della rottamazione, personale sottodimensionato per le esigenze operative, aziende che investono zero in sicurezza e manutenzione questo è il mondo che ogni mattina attende l’operaio in aeroporto. E questo è esattamente il mondo opposto a quello che auspichiamo per tutti i lavoratori italiani. È inaccettabile che Alitalia affidi a compagnia estere le tratte nazionali. La delocalizzazione va fermata a ogni costo». Sono queste le prime parole dell’associazione 2punto11 di Fiumicino dopo l’incidente avvenuto al Leonardo da Vinci. «Eppure Alitalia – continuano i componenti dell’associazione locale – ha ampiamente beneficiato dei finanziamenti pubblici. Appaltare a basso costo il servizio alla compagnia rumena Carpatair ha avuto come unico risultato quello di far risparmiare l’azienda a discapito dei lavoratori e della garanzia della sicurezza in volo. Questo episodio rappresenta l’ennesimo esempio del fallimento dell’accordo del 2008 con CAI, accordo che fino a questo momento ha garantito esclusivamente i profitti dei potentati economici che reggono Alitalia». (G.C.)

2

vengono identificati sulle biglietterie, anche quelle online ovviamente, con la dicitura “V3 for Darwin Airlines”, nascondendo per bene il nome della Carpatair. Cifre&Indagini Attualmente il rapporto tra Alitalia e Carpatair è sospeso, non interrotto. Perché se la compagnia tricolore con il fenomeno del wet lease è riuscita a risparmiare cinque milioni di euro, rispetto a quanto le sarebbe costato operare i voli per proprio conto, la penale da corrispondere ai romeni in caso di rescissione anticipata è di dieci milioni di euro. Eppure i biglietti non costano certo di meno, visto che in promozione (esempio riguardante il volo RomaRimini operato da Carpatair) il prezzo è di 86 euro e l’offerta più costosa arriva a 339 euro. Ora, però, il rischio per Alitalia è quello di imbattersi in una pesante multa, visto che sono partite le indagini e che la Codacons ha fatto notare

che i passeggeri devono essere informati chiaramente e non attraverso la sigla di cui sopra. Cosa che, magicamente dopo il 2 febbraio, Alitalia ha cominciato a fare regolarmente. Ma troppo tardi per evitare, tra le altre, un’indagine per il reato di disastro colposo.

3

Paura&Pericolo Il wet lease sarà anche una pratica comune e conveniente per le compagnie (circa 100 vettori la utilizzano), ma di certo non è sicura per i passeggeri. Ecco qualche preoccupante precedente: a maggio del 2012 allarme incendio a bordo e quattro passeggeri feriti; a dicembre perdita di carburante sul volo Pisa-Roma e rientro forzato a terra; il 4 gennaio di quest’anno depressurizzazione in cabina e panico a bordo sulla tratta AnconaRoma; il 7 gennaio il volo in partenza da Pisa per Fiumicino appena decollato è dovuto rientrare per un guasto.

5

4

6 7 8

9

10

pratica di subappalto degli aerei. Dry Lease: (noleggio secco) affitto di aerei in leasing senza accessorio, quali assicurazione ed equipaggio. Codesharing: accordo tra linee aeree con il quale un vettore commercializza un servizio e pone il suo codice sui voli di un altro. Overbooking: accettazione di prenotazioni al di sopra della capacità effettive di carico dell’aereo. Fare Basis Code: è la parte del biglietto che riporta la tariffa di acquisto. Non Ref: biglietto non rimborsabile. Not End: biglietto non trasferibile. CHD: indica che il biglietto è di un bambino al di sotto dei 12 che viaggia con tariffa scontata. Original Issue: indica chi ha emesso il biglietto in origine. Fare Calculation: indica la costruzione della tariffa finale.


committente elettorale il candidato


Cronaca

20 febbraio 2013

11

Da Fiumicino ad Anzio polemiche sulla partenza del servizio di raccolta differenziata

Porta a porta o semplice propaganda?

De Angelis (Fratelli d’Italia): «Iniziare a maggio è un rischio. Pagherebbero i cittadini»

Esulta Fregene «Tempo scaduto»

di Cosimo Bove (cosimo.bove@reporternews.it)

C

ultura ambientale, risparmio per i cittadini, porta a porta. Una volta erano motivo di vanto, temi sui quali puntare e discutere senza alcuna vena polemica. Oggi invece si sono trasformati in argomenti da battaglia elettorale. Nulla di più. Dopo la campagna di lancio pubblicitario, la resa dei conti. E i problemi, la guerra di comunicati e conferenze stampa. Da Fiumicino ad Anzio la raccolta porta a porta trascina dietro di sé una scia infinita di polemiche. A partire da Anzio, dove la battaglia tra maggioranza ed opposizione si gioca sulle date di partenza del servizio. E coinvolge dietro di sé anche Fratelli d’Italia, in rotta con la coalizione guidata dal sindaco Luciano Bruschini. «Nutro delle forti perplessità sulla tempistica – spiega Romeo De Angelis – considerato che Anzio vive i suoi sbalzi di popolazione verso aprile-maggio, e cioè proprio quando l’amministrazione ha intenzione di far partire la raccolta differenziata. L’ideale sarebbe partire verso ottobre, così come ho già spiegato al Sindaco, anche perché se non si raggiungono gli obiettivi o c’è un errore nella raccolta (ad esempio

un sacchetto per strada) si va incontro ad un servizio extra, che come tale finisce in bolletta ai cittadini. Non sono disponibile a votare la partenza del progetto, anche perché non si può impegnare gran parte del bilancio comunale a poco tempo dalla fine della legislatura, pensando che poi chi vivrà vedrà». E pensare che solo poco prima l’amministrazione comunale aveva assicurato di aver risolto tutte le incomprensioni con tutti i capigruppo e di essere pronta al lancio del progetto. L’assessore all’Ambiente Patrizio Placidi ha quindi chiarito i motivi per cui si è deciso di partire immediatamente. «Iniziare la raccolta nel prossimo set-

tembre vorrebbe dire aggravare i costi per lo smaltimento presso l’attuale impianto di trattamento dei rifiuti. Inoltre il completamento della raccolta porta a porta è un preciso impegno del nostro programma di governo che abbiamo il dovere di portare a compimento». Una situazione che ha anche incrinato i rapporti nella maggioranza, così come evidenziato dalle parole di Romeo De Angelis: «Ad oggi – spiega - se mi domandassero: che rapporto ha Fratelli d’Italia con la maggioranza? La mia risposta sarebbe: nessuno. Siamo disponibili a parlare di volta in volta dei singoli progetti, se ci sono. Tutto qua».

Dopo Parco Leonardo ecco Fregene, Focene, Passoscuro per arrivare poi a Fiumicino città. Gli obiettivi della raccolta porta a porta del comune di Fiumicino sono stati fissati. I dati, resi pubblici nell’assemblea alla scuola San Giusto di Fregene parlano di 70% di differenziato nelle ultime tre settimane. «Si tratta -sottolinea Raffaello Biselli della fine di un lungo iter. Abbiamo dovuto attendere la fine del contratto con Fiumicino Servizi, la municipalizzata creata dall’allora giunta di centrosinistra, le cui capacità e know how non erano in grado di supportare un progetto così ambizioso. Terminato il contratto abbiamo appaltato il servizio a un’Ati in possesso dei requisiti. Il secondo step è stato quello di instaurare una collaborazione con la Provincia di Roma che ci ha portati il 12 gennaio a ottenere in maniera definitiva l’approvazione del progetto di porta a porta domiciliare spinto».

Parte il porta a porta a Fregene: verità o propaganda elettorale? A sollevare il dubbio è il candidato sindaco del Pd al comune di Fiumicino, Esterino Montino. «Sul porta a porta siamo ancora nel mondo delle illustrazioni quindi, alla presentazione dei progetti. Per l'Assessore all'Ambiente, invece, siamo al passo storico. Sarebbe bello se il centrodestra di Fiumicino potesse fare in 10 settimane quanto non ha fatto in dieci anni. Purtroppo sarà anche impossibile. Si parte tardi, a tempo ampiamente scaduto e con una fretta che rischia di creare più disagi che benefici ai cittadini. Dopo aver esitato tanto, procedere a una campagna per la raccolta differenziata in contemporanea con quella elettorale sa davvero di strumentale. Si rischia di avere obiettivi molto lontani da quelli della tutela dell'ambiente e da una gestione ecosostenibile dei rifiuti».


committente elettorale il candidato


Cronaca

20 febbraio 2013

13

Coinvolti a Fiumicino i plessi di via Rodano, Porto Romano, Lido del Faro e la media Segrè

Antenne a pochi metri dalle scuole Calicchio (Pd) capofila di una raccolta firme per chiedere di monitorare gli impianti di Christian Belvisi

M

ille ragazzi. Oltre duemila tra genitori e insegnanti dei plessi di via Rodano, Porto Romano, Lido del Faro e della scuola media Segré. Tutti uniti per chiedere la rimozione degli antennoni della telefonia mobile installati a qualche centinaio di metri, in linea d’aria, dalle scuole. A Fiumicino i ripetitori spuntano come funghi. E tra i cittadini c’è più di qualcuno che comincia a farsi domande. Vero è che non esistono studi che indichino la pericolosità e la diretta connessione delle antenne con casi di leucemie e di tumori. «Ma - spiega una mamma - siamo preoccupate. I nostri figli passano dalla scuola materna, alle elementari e medie, vivono nello stesso ambiente per molti molti anni e abbiamo

paura che un’esposizione così a lungo possa provocare danni di salute». «Caso ancora più sinistro – dice un’altra mamma - negli ultimi tempi le antenne emettono uno strano ronzio e addirittura in particolari momenti della giornata le loro

emissioni siano talmente forti e potenti da distorcere perfino le autoradio e le onde televisive». Con il passare degli anni queste antenne sono aumentate, creando col

passare del tempo preoccupazioni e malumori tra i genitori dei ragazzi iscritti nelle scuole vicine. Per questo il consigliere comunale del Pd Paolo Calicchio, facendosi portavoce dei genitori, ha chiesto uno stop all’installazione di antenne nella zona: «La questione - spiega il consigliere comunale - è privata, perché gli impianti sono stati installati su manufatti privati, ma l’amministrazione comunale di Fiumicino non ha fatto nulla per rendere quantomeno difficile la loro installazione, e realizzare degli studi. Non solo sulla telefonia mobile, ma anche studi sulla

qualità dell’aria e l’impatto acustico dell’aeroporto». Il consigliere Calicchio si è fatto quindi capofila di una raccolta firme per chiedere un impegno del sindaco in tal senso visto che, dice, «un regolamento comunale per le distanze minime di impianti elettromagnetici da scuole e edifici pubblici sarebbe illegittimo». «Purtroppo – spiega - lo dice la giurisprudenza e le sentenze dei Tar del Lazio, Lombardia, Veneto e Tribunale di Palermo. Ai poveri cittadini resta solo di chiedere a un’amministrazione di monitorare e osservare, come ente, la eventuale pericolosità di impianti di telefonia e chiedere costantemente il controllo delle emissioni entro i limiti stabiliti dalla legge 36 del 2001. Ma se davvero il sindaco avesse avuto a cuore questa città, forse lo avrebbe già fatto».

Le aree verdi passano ai privati: chioschi in cambio di manutenzione

Scatta l’ora del mercato Finalmente è Natale

fiuti. Sarà realizzato un parco giochi per bambini da 3 a 12 anni. In cambio la possibilità di realizzare un chiosco per la somministrazione di bevande e alimenti. Sarà fatto divieto di installare videogiochi e videopoker. Mentre il Comune riserverà per sè 20 giorni, di cui 10 in estate per manifestazioni di interesse pubblico». Diverso il discorso per gli orti urbani: «Daremo in gestione le piccole aree verdi a persone che vogliano farci un orto. All’estero e nel Nord Italia si usa molto, e contiamo di inserirla anche a Fiumicino».

Il mercato di via Capo Passero ha le ore contate. Il suo sostituto, infatti, è proprio dietro l’angolo in via Tolosetto Farinata degli Uberti, ed è finalmente pronto a ricevere tutti gli esercenti che verranno trasferiti a mesi. Eppure nonostante i lavori siano terminati da un bel po’ (avevano scadenza il 31 dicembre) l’effettivo trasferimento non c’è ancora stato, strano anche perché l’assessore ai lavori pubblici del XIII Municipio Amerigo Olive a settembre aveva dichiarato a Reporter che «i cittadini di Ostia faranno la spesa di Natale nel nuovo mercato». Non è accaduto, e Olive ci spiega perché: «In realtà per Natale il mercato era pronto, ma mancavano le autorizzazioni del Comune. Tutti i proprietari dei banchi però, ci hanno chiesto di aspettare. Temevano che lo spostamento avrebbe penalizzato il loro lavoro nel periodo natalizio. Ed è stato un rischio che non ci siamo sentito di fargli correre». I lavori sono costati 600mila euro e seppur non ancora finiti stanno decisamente riqualificando il quadrante. (M.C.)

Chioschi bar in cambio di manutenzione per le aree più grandi. Orti urbani per quelle più piccole. La svolta “verde” dell’amministrazione Canapini è alle porte. Parco Bezzi e le aree verdi del Comune saranno affidate a privati. Le più grandi, oltre i 5mila metri quadrati, dovranno aspettare un po’, le aree medie (da 2500 a 5mila metri quadrati), e le piccole, sono invece già in gara. «I continui tagli spiega l’assessore all’ambiente, Gino Percoco - ci impongono di trovare soluzioni a costo zero per l’amministrazione e questa era la via

più praticabile: avremo aree verdi curate, aperte al pubblico, e nuovi posti di lavoro». Subito Parco Bezzi: «Il bando - spiega il presidente della commissione ambiente, Roberto Merlini - è stato pubblicato. Manutenzione in cambio della possibilità di realizzare un chiosco e organizzare manifestazioni ed eventi culturali, ludici e sportivi. Chi prenderà in gestione il parco dovrà provvedere alla custodia, guardia e manutenzione ordinaria e straordinaria delle alberature, delle attrezzature e dei nuovi arredi: panchine e portari-


Cronaca

20 febbraio 2013

15

Dossier sugli strani costi della Asl RmD, mentre al Grassi di Ostia manca la carta igienica

Geometri e dirigenti nel lusso. «E io pago…»

Spesi oltre 210mila euro per figure estranee alla medicina e 24mila in consulenze di Marco Ciapetti

La brutta avventura di Andrea

C

ifre, date e nomi compongono il dossier redatto dai Cobas in cui vengono elencate le spese (altissime e all’apparenza evitabili) sostenute dalla Asl Rmd negli ultimi anni a dispetto della spending rewiew. In parole povere: mentre nelle corsie vengono tagliati i posti letto, e in quelli che ci sono mancano i cuscini, mentre l’azienda paga a peso d’oro consulenze di esterni per questioni legali, stilando un piano di produttività che prevede assunzioni di figure professionali non conformi alle priorità della sanità locale. Geometri invece che infermieri, dirigenti piuttosto che medici. La cifra che la Asl Rmd ha pagato per il rinnovo degli incarichi a tre noti avvocati prima delle loro naturali scadenze (deliberati a fine 2011) è di 210mila euro. Una bella cifra, non paragonabile a quella spesa per un altro avvocato, chiamato ben due volte per un totale di spesa di 20mila euro. Di recente poi sono finiti nelle casse della società Service Global Consulting 24mila euro per lo svolgimento di un corso di formazione per dirigenti aziendali. Cifre che diventano

importanti se paragonate alle briciole (2.000 e 700 euro) investite nell’Inmi Lazzaro Spallanzani per l’incarico professionale connesso alla gestione degli “appalti di servizi e lavori”. A onor di cronaca va detto che soldi investiti per queste consulenze non sembrano provenire dalle casse dirette della Rmd, bensì pare trattarsi di “fondi di natura privata”, che nella maggior parte dei casi risultano essere quelli delle strutture in affitto all’interno dei locali aziendali, come il bar ad esempio. Strano però, che la Asl Rmd abbia reputato fondi di natura privata anche gli introiti derivanti dalle sanzioni

amministrative. E perché non utilizzare questi soldi dove c’è più urgenza? Nel frattempo al Grassi mancano le materie prime, posti letto e addirittura cuscini e carta igienica. E allora ci si domanda: con quale criterio sono stati gestiti questi soldi? È stata davvero oculata l’amministrazione del capitale aziendale in un momento di austerity? I cittadini hanno bisogno di risposte. «Si corre il rischio – conclude Cesare Morra, Rsu Asl Rmd – di normalizzare ciò che normale non è. Come l’intreccio di interessi e collateralismi che da sempre è presente nella sanità pubblica».

Alessandro Ieva è il presidente di un comitato di quartiere dell’hinterland del XIII Municipio e racconta a Reporter la storia di Andrea e dei suoi genitori, Claudio e Lucia (tutti i nomi sono di fantasia), per denunciare un grave disservizio della sanità pubblica sul litorale: non c’è un pronto soccorso pediatrico. Fino a due anni fa il servizio era garantito con contratti a termine per medici pediatri che prestavano comunque servizio nel reparto pediatrico del Grassi ed erano disponibili per il Pronto Soccorso. Con i tagli di spesa eseguiti negli ultimi due anni i contratti non sono stati rinnovati e l’intervento del pediatra viene garantito in relazione a quelle che sono le esigenze del reparto ospedaliero. Andrea è affetto da epilessia e necessita, in caso di criticità, di terapia “salvavita”. La mattina del 4 febbraio Andrea viene colto da una forte crisi epilettica a scuola. Il personale infermieristico del presidio medico dell’istituto, avvisati i genitori e viste le con-

dizioni fisiche del bambino, in stato di ipotermia (33°-34°), non può procedere alla somministrazione della terapia “salvavita”. Il bambino viene trasporto in autoambulanza al Pronto Soccorso del Grassi di Ostia, dove arriva alle ore 11 e 30 in gravi condizioni: si trova in stato di ipotermia, pupille dilatate, forte dolore tra la scapola e il braccio destro e crisi neurovegetativa. Il primo intervento medico (analisi del sangue) avviene alle 15 (dopo circa 3 ore e 30 dall’arrivo), un ritardo che tiene conto delle condizioni fisiche del bambino, probabilmente sottovalutate all’accettazione, al quale era stato attribuito il codice verde. Poi divenuto giallo e infine ricovero. Ma negli ospedali specializzati non c’è posto e al Grassi, che non lo è, saranno effettuati solo i controlli di routine. I genitori di Andrea contattano il neurologo che lo ha in cura, che visto il regredire dei sintomi manifestati, consiglia di rifiutare il ricovero e di assisterlo a casa. (E.B.)


Pillole di Nera

20 febbraio 2013

Anzio

Meccanico e pusher in manette La crisi si fa sentire sempre di più, soprattutto per chi lavora in proprio. I Carabinieri di Anzio, infatti, hanno arrestato una loro vecchia conoscenza di 50 anni, proprietario di un’officina meccanica e pusher per arrotondare le entrate. I militari hanno notato degli strani movimenti tra la stessa officina e l’abitazione attigua dell’uomo. E così hanno deciso di entrare in azione, impiegando anche l’unità cinofila. Durante le perquisizioni i rappresentanti dell’Arma hanno trovato tre panetti di hashish, per un peso complessivo di 300 grammi, un bilancino di precisione e vario materiale utile per il confezionamento della droga. Tutto era nascosto all’interno di un magazzino dell’officina. Lo stupefacente è stato sequestrato, mentre l’uomo è stato portato nelle camere di sicurezza della Compagnia neroniana in attesa del processo con rito direttissimo. Sequestrate, in via precauzionali, anche alcune armi che lo stesso deteneva in maniera regolare.

Un dipendente della River di Fiumicino simula una rapina

19

Ostia

Il vizio del gioco non paga

Evade e chiede dell’hashish L’uomo si è impossessato di 50mila euro per saldare ai Carabinieri Evade dai domiciliari per acquii debiti e per continuare a frequentare le sale slot stare qualche grammo di hashish, di Gianluca Contiero

I

l vizio del gioco e i debiti lo hanno spinto a un tentativo estremo, che però non è andato a segno. Gli uomini del Commissariato di Fiumicino hanno arrestato il cassiere della società di Parco Leonardo che si occupa del recupero del denaro relativo al pagamento dei parcheggi sotterranei dello stesso centro commerciale. L’uomo si è rivolto alla Polizia dichiarando che mentre stava lavorando due malviventi lo hanno avvicinato spacciandosi per due colleghi, lo hanno minacciato e sono riusciti a mettere la mani su ben 50mila euro in piccolo taglio, dandosi poi alla fuga. Questo è stato quanto il dipendente della River, che ha partecipato alle indagini a supporto della Polizia, ha raccontato agli inquirenti, ma il lavoro di questi ha portato alla scoperta della verità. Le indagini del Settore Anticrimine di Fiumicino, infatti, hanno messo in luce numerose incon-

Ardea

Blitz antiprostituzione Controlli a tappeto contro la prostituzione sulle vie di Ardea. La Polizia è scesa in strada con 8 volanti e 15 agenti. I controlli sono andati avanti per tutta la notte nelle zone di Tor San Lorenzo e Lido dei Pini, con foto segnaletiche per le prostitute e contravvenzioni fino a 500 euro per i clienti.

gruenze nel racconto dell’uomo, che già da diverso tempo era tenuto sotto controllo dalla società per cui lavorava. A quel punto al dipendente della società impegnata a Parco Leonardo non è rimasto altro che confessare, tra le lacrime, le sue colpe. A impossessarsi di quei 50mila euro era stato lui e la rapina denunciata non era mai avvenuta, dato che il reato si è trasformato in un furto. L’uomo è un assiduo frequentatore delle

sale da gioco e un appassionato di slot machine. I soldi gli servivano per continuare a far fronte alla sua voglia di giocare e per pagare alcuni debiti che nel frattempo aveva accumulato. A mettere fine al suoi piano però, come detto, ci hanno pensato gli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza, che si sono avvalsi anche della collaborazione della società privata presso al quale l’uomo lavorava.

ma lo chiede a dei Carabinieri in borghese. La storia, che ha quasi dell’incredibile, è successa ad Ostia ed è costata il carcere a un uomo di 46 anni originario di Fiumicino. I fatti si sono svolti durante una serie di controli anti-droga effettuati dai militari lidensi nella zona di via Panzanella. I carabinieri sono stati accostati da un uomo che li ha scambiati per spacciatori ed ha chiesto loro se potevano vendergli qualche grammo di hashish. Uno dei militari, con spirito goliardico, ha consigliato al 46enne di stare attento perché in giro c’era uno strano via vai di “guardie”. L’uomo da parte sua ha ringraziato, raccontando anche di trovarsi ancora sottoposto al regime degli arresti domiciliari. A quel punto i Carabinieri hanno deciso di intervenire e si sono identificati. Dopo aver accertato che si fosse effettivamente allontanato dal luogo in cui doveva scontare i domiciliari, infine, i Carabinieri lo hanno tratto un arresto con l’accusa di evasione.

Il Borgo di Nettuno nel mirino delle forze dell’ordine: multe per migliaia di euro Il Borgo Medievale di Nettuno è finito nel mirino dei Carabinieri. I militari, infatti, hanno dato vita a numerosi controlli all’interno di associazioni culturali, locali e ristoranti della zona, controllando nello specifico il rispetto della normativa comunale che riguarda i circoli privati e di quella igienico-sa-

nitaria. Gli accertamenti sono stati eseguiti alla presenza dei titolari di ogni esercizio commerciale o associazione culturale con contestazioni precise e puntuali. Al termine dell’attività di controllo sono state elevate sanzioni amministrative e pecuniarie per migliaia di euro, dato che in cinque circoli

privati è stata riscontrata la presenza di clienti non registrati quali soci; per tre di questi è stata disposta la sospensione delle attività per tre mesi. In totale sono state controllate 150 persone, in maggior parte giovani e giovanissimi. I controlli verranno ripetuti anche in futuro.


Turismo

20 febbraio 2013

Occidente &Oriente

Il Santralistanbul

La Sakirin

21

Il Salt

Istanbul è una città tutta da scoprire, tra palazzi reali, discoteche, arte e modernità

Appuntamento sull’ombelico del mondo di Gianluca Contiero

A

ntichi palazzi in grado di far sognare ad occhi aperti, gallerie d’arte con pezzi da mille e una notte, tremila moschee e una miriade di wifi café. Istanbul è il nuovo centro del mondo, dove il gioco di contrasti si ripete all’infinito e dove i turisti passano senza nessun preavviso da un angolo di Londra sul Bosforo a uno scorcio di Costintinopoli. Anche la storia della città si muove in perenne e apparente contrasto: da un parte quella antica, testimoniata dalle zone di Sultanahmet e del Grand bazar; dall’altra quella moderna, raccontata dalle residenze diplomatiche. Ad aprire la strada al futuro, invece, ci pensa prima di tutto la splendida sede della borsa turca, grazie alle avveniristiche forme dell’Istinye. Ma il centro del mondo offre di tutto e di più, d’altronde diversamente non potrebbe proprio essere. E allora ecco che al fianco delle gallerie d’arte ci sono grandi spazi come il Santralistanbul, l’Istanbul Modern e il museo di Karaköy, la galleria newyorkese Krampf Gallery e il Salt, uno spazio cinematografico che ospita mostre, archivi digitali e un caffè. Da non perdere assolutamente, poi, il Museo dell’Innocenza, vo-

luto dal premio Nobel Orhan Pamuk e aperto da meno di un anno. Spostandosi di pochi passi, inoltre, si arriva al Istikal Caddesi , e cioè un luogo di memoria e contemporaneità allo stesso tempo. Dagli anni Novanta, infatti, la vita notturna si è concentrata in questa parte pedonale della città, ospitando locali e discoteche che sono il fiore all’occhiello della movida di Istanbul. Qui gli under 30 affollano il famoso bar cosmopolita 360 e i club Ghetto e Dogzstar. Siccome

tra visite, arte, shopping e vita mondana viene una grande fame, poi, la città turca si è aperta all’innovazione anche dal punto di vista culinario. In questo settore a guidare la rivoluzione è

Hande Bozdogan, una delle chef più note in tutta la Turchia e a capo dell’Istanbul Culinary Institute, che offre a tutti i curiosi e golosi la possibilità di scoprire i segreti della cucina locali a po-

chi passe dall’antica torre genovese di Galata. Ma non è ancora finita qui, pure se è difficile crederci, perché una volta attraversato il Bosforo ci si imbatte in atmosfere tranquille e alberghi sull’acqua. Anche la sponda asiatica, infatti, è in grado di stupire, mettendo davanti agli occhi di chi pensa di aver visto già tutto una seconda Istanbul, ancora tutta da scoprire. Tra gli hotel acquatici il caso più eclatante è quello dello Sumahan on the Water, ricavato da una ex fabbrica ottomana di alcolici (a Çengelköy). Più a Sud, sempre nella parte asiatica, più precisamente nel quartiere conservatore di Usküdar, invece è stata costruita la moschea Sakirin, firmata dall'interior designer Zeynep Fadillioglu, prima donna a progettare gli interni di un edificio religioso islamico. Insomma, capire Istanbul è davvero una missione impossibile, anche perché dopo averla girata in lungo e largo ci si imbatte ancora in stravaganze, paesaggi mozzafiato, locali di tendenza e vere e proprio costruzioni che portano i turisti a spasso nel mondo e nel tempo. È il caso della “Vallata Toscana”, un’intera zona di Büyükçekmece con tanto di giglio fiorentino, costruita con dai miliardari del petrolio della Emaar di Dubai.


Cultura

20 febbraio 2013

23

Circa duemila persone hanno affollato il Forte Sangallo di Nettuno per il Festival

Tutti pazzi per torte e cake design

Soddisfatto Massimiliano Ottolini: «Siamo pronti a replicare l’evento il prossimo anno» di Christian Belvisi

Un successo la settima edizione di “DanzAmore”

T

utti pazzi per il Cake Design. Sono state circa duemila le persone che, il 26 e 27 gennaio, hanno affollato le sale del Forte Sangallo di Nettuno per la prima edizione dello Sweet Cake Festival organizzato dalla Fm Communication. «E’ stato un successo inaspettato anche per noi», racconta Massimiliano Ottolini, assieme a Debora Kim Selibara, alias Trottolina Cake Design, ideatore ed organizzatore dell’evento. «Il pubblico si è divertito a partecipare ai corsi ed a votare le torte in gara nello Sweet cake Awards 2013, il concorso per cake designer emergenti. Innanzitutto però - spiega Ottolini - ci tengo a ringraziare chi ha reso possibile tutto ciò: Sergio Sgherri di Studio Service (partner fisso di Trottolina nei suoi eventi) che ha messo a disposizione il polistirolo creativo, Grazia Sanges di Vesti il tuo lavoro con...Grazia, Sofia Bartolucci di Peccati di gola, e Manuela Cibati di Facciamo Festa». A trionfare, nella gara per cake designer, è

stata Alessandra Visini (vincitrice di un corso di Cake Design con Trottolina), seguita da Elisabetta Russo (vincitrice di prodotti per il cake design offerti da Facciamo Festa), mentre sul terzo gradino del podio si è piazzata Stefania Sartini (vincitrice di una divisa offerta da Vesti il tuo lavoro

con...Grazia). Un successo annunciato dunque, tanto che non si esclude (anzi è quasi scontato) che gli organizzatori decidano di replicare a breve l’evento. Intanto Debora Kim Selibara (che per Reporter tiene una rubrica di Cake Design, ndr) è stata invitata a partecipare come ospite alla fiera Abilmente di Vicenza (7-10 marzo), una mostra atelier della manualità creativa. Il prossimo appuntamento per gli amanti del cake design è con i corsi in programma il 23 e 24 febbraio ad Aprilia, il 2 e 3 marzo a Ostia, ed il 16 e 17 marzo a Nettuno.

Cultura e beneficenza: da Roberta Gigli oltre 1.200 libri alle parrocchie Il binomio tra cultura e beneficenza porta la firma di Roberta Gigli, candidata della Destra di Storace alla Camera dei Deputati. Circa 1.200 libri, affidati a Gigli dalla signora Giuliana Cibati (storica libraia del centro di Nettuno), saranno presto distribuiti tra le

varie parrocchie del territorio per aiutare nello studio anche chi è meno fortunato, ed invogliare i giovani a sfogliare testi di ogni genere. «E’ un’idea nata da me personalmente - spiega Roberta Gigli - ed appoggiata dagli altri esponenti di partito

Armocida, Roberta e Maurizio Brugiatelli e dal candidato alla Regione Lazio Sebastiano Attoni, che l’hanno trovata utile e costruttiva, oltre che coerente con quanto da sempre sostiene il candidato presidente Francesco Storace sul finanziamento agli oratori

Si è rivelata un successo la settima edizione del concorso Danzamore, organizzato dalla G.T.S. Danza neklla splendida cornice del laghetto Granieri di Nettuno. 350 i concorrenti che si sono sfidati con 95 coreografie. Tra le scuole in gara, l’Accademia nazionale di danza di Roma, il Centro danza Seil Terni, il Centro studi danza umbro, il Centrodanza Perugia, il Centro professionale Danz’art di Gubbio, lo Studio dance theatre, l’associazione Matisse di Cori, Non Solo Danza Latina, Movimento e Danza Latina, la Polisportiva San Lorenzo di Roma, Professione danza di Pescara, la Thruballet di Fiumicino, l’Umbria Ballet, la Gts Danza Nettuno e la Csc Anzio Danza. Uno spettacolo che ha tenuto il pubblico incollato alla sedia per ore, con gli artisti in gara valutati da una giuria di primo piano, composta da Maurice Causey, coreografo per Tanz Luzerner Theater, Arturo Cannistrà, re-

L.206/2003. Spero di poter arrivare il prima possibile a distribuire almeno 100 volumi (che riguardano le più svariate materie scolastiche dalle scuole elementari alle scuole medie superiori, ndr) per ciascuna parrocchia. Vorrei sottolineare che attuo questo gesto col cuore essendo legata all’ambiente parrocchiale sin da bambina, ma anche per rispondere concretamente al Sindaco di Nettuno che in un momento

sponsabile artistico dei Progetti Speciali della Fondazione Nazionale della Danza, Lucia Geppi solista ne l’Ensemble di Micha Van Hoecke, quindi “maitre de ballet” all’Aterballetto, Balletto di Montecarlo, Teatro alla Scala, Valeria Diana, Assistente alle coreografie e Docente presso l’Accademia Nazionale di Danza, Shake, componente del gruppo Modulo Project, Francesca Corazzo, docente prima di repertorio classico poi di tecnica della danza all’Accademia Nazionale di danza, Laura coreografa e danzatrice dei Modulo Project, (ballerina per i tour di Tiziano Ferro, David Guetta, Timbaland e Missy Elliot, Zero Assoluto, Laura Pausini, Raf, Giorgia), e Luigi Grosso, direttore artistico di numerosi eventi di danza in Italia e all’estero. A trionfare, nel gala “Only one”, Naomi Segazzi del Centrodanza di Perugia, che con la sua coreografia Moody ha vinto un premio in denaro di 700 euro.

di crisi economica poteva evitare il finanziamento al libro sul dialetto nettunese. Nella nostra città ci sono ben altre priorità e divulgare cultura è soprattutto buona volontà e spesso volontariato». Un rigraziamento speciale viene dato al Vivaio Flamini e alla società Fraem Costruzioni srl, che al di fuori della politica e senza alcun interesse, hanno condiviso il gesto alle parrocchie e si sono attivati per il trasporto dei libri.


committente elettorale il candidato


Il Personaggio

20 febbraio 2013

25

Parte l’innovativo progetto di Reporter e New Effetto Bellezza. Scopri come emergere

Con Social Beauty il personaggio sei tu Ogni ragazza potrà comunicare la sua bellezza direttamente ai propri fan Su Internet tutti i dettagli

«O

gnuno ha diritto al suo quarto d’ora di celebrità». Oggi, più che mai, Andy Warhol era stato profetico. Peccato che oggi 15 minuti non siano più sufficienti per essere famosi, perché nell’era della comunicazione non basta il semplice apparire. Come nell'era dei social network non basta avere un profilo su una delle piattaforme maggiormente in voga. La sfida si gioca tutta sulla distintività, sulla capacità di emergere e di distinguersi nel mare magnum delle notizie, degli stati, dei pensieri gridati online e delle foto pubblicate in ogni istante della propria vita quotidiana. Un quarto d’ora ormai è un lasso di tempo che tutti hanno a disposizione, mentre chi vuole emergere nel mondo della moda, dello spettacolo e della televisione deve puntare ancora più in alto. Deve puntare sulla sua immagine e sul modo in cui questa viene veicolata e, appunto, fatta emergere dal resto della massa. Per questi motivi nasce Social Beauty, il nuovo progetto firmato New Effetto Bellezza e realizzato dall'associazione culturale Reporter News Europa, in collaborazione con Eventiroma.com, che ha come obiettivi far emergere ogni singola modella e, allo stesso tempo, creare un gruppo compatto e coeso, dal punto di vista comunicazionale, di ragazze. Con Social Beauty il personaggio del prossimo numero di Reporter, e non solo, potresti essere proprio tu che ora stai leggendo incuriosita. Il progetto sfrutterà tutte le potenzialità di qualsiasi mezzo di comunicazione: da Internet, alla radio, alla televisione e ai giornali in ogni loro

Per scoprire tutti i dettagli di Social Beauty e per entrare a far parte di questo nuovo progetto visita i siti www.reporternews.it e www.neweffettobellezza.it. Ma Social Beauty non si ferma certo qui, per seguire le iniziative a esso collegato basta navigare su Facebook e Twitter, cercando le pagine di New Effetto Bellezza e Reporter News. Ogni giorno tante sorprese e nuove iniziative. La comunità Social Beauty si sposterà in maniera trasversale e continua lungo l’intera asse del web, veicolando informazioni, immagini e video su i social network, su i siti Internet degli organizzatori, sul blog che presto sarà inaugurato, all’interno del quale troveranno spazio tutte le ragazze iscritte al progetto. A questo punto non resta che l’iscrizione… e anche qui è semplicissimo. Per iscriversi oppure per avere informazioni basta scrivere una mail a neweffettobellezza@libero.it oppure a info@reporternews.it. Sul prossimo numero intervista a Valentina Moretti (nella foto in basso), la prima ragazza Social Beauty.

forma, quotidiana, mensile, quindicinale e settimanale, curando in ogni singolo aspetto tutto ciò che riguarda la parte editoriale della bellezza. Interviste sui vari mezzi di comunicazione, presentazioni editoriali di tutte le ragazze, creazione e gestione di un blog dedicato alle ragazze New Effetto Bellezza, dove raccontare di volta in volta le storie, i segreti, gli eventi e le manifestazioni che riguardano ogni singola ragazza, con foto e video. E poi ancora: la creazione e la gestione di account

Facebook, Twitter, Flickr e Youtube ufficiali delle modelle New Effetto Bellezza. Il tutto con l’obiettivo di far emergere chi merita e di trasformare ogni ragazza in una professionista del settore. Chi sceglierà Social Beauty avrà l’occasione di interagire direttamente con i propri fan di Facebook e Twitter attraverso una mediazione comunicativa professionale e tramite l'iniziativa Chatta con la Modella, l’ideazione di campagne di web advertising, la creazione di photogallery e videogallery da colle-

gare agli account Facebook, Twitter e al blog delle ragazze. A garanzia del successo, infine, ci sono gli ideatori di Social Beauty. Da una parte New Effetto Bellezza, che vanta 21 saloni partner e collabora solo con le migliori agenzie a livello nazionale, e Barbara Cal-

vetti, una delle migliori hair stylist di tutta Italia. Dall’altra l’associazione culturale Reporter News Europa, da cinque anni editrice del periodico Reporter News e del sito Internet dello stesso giornale. Insomma, se vuoi giorni interi di celebrità, e non un solo quarto d’ora, non devi fare altro che scegliere Social Beauty.


26

Economia

20 febbraio 2013

Confesercenti: «Quest’anno chiuderanno 281 attività al giorno»

Negozi e famiglie sempre più nel baratro Nel biennio 2012-2013 flessione dei consumi per 45 miliardi. E il prelievo fiscale continua ad aumentare, toccando quote da capogiro Riforma Fornero: i nodi vengono al pettine di Francesco Pastoressa (francesco.pastoressa@reporternews.it)

A

ltro che ripresa, la crisi è sempre più profonda. E a testimoniarlo ci sono i dati incontrovertibili della Confesercenti: nel biennio 2012-2013 la flessione dei consumi sarà di 45 miliardi di euro. Nel 2012 le spese delle famiglie italiane e del Mare di Roma hanno subito un tracollo di 35 miliardi, pari al 4%, e nell’anno in corso ci sarà un’ulteriore contrazione di 10 miliardi. In totale la capacità d’acquisto di ogni famiglia si ridurrà di altri 2.000 euro. I motivi, secondo la stessa associazione, sono semplici e nel mirino ci sono l’introduzione dell’Imu e della Tares, gli adeguamenti dell’Iva e dell’Ires, il prelievo fiscale che nel 2013 aumenterà ancora, toccando quota 34 miliardi. Di

La Cgil si scaglia contro la riforma Fornero. La strada intrapresa, infatti, avrebbe dovuto porre un freno all’uso del precariato, ma le norme volute dal Ministro sembra abbiano sortito l’effetto contrario. Secondo un sondaggio promosso dallo stesso sindacato, infatti, più di un quarto dei contratti precari scaduti dopo l’entrata in vigore della riforma (luglio 2012) non sono stati rinnovati. La "stretta" alla cattiva flessibilità ha messo paura alle imprese: in molti casi le aziende hanno proposto ai dipendenti a tempo contratti peggiorativi rispetto a quello originari o hanno proprio preferito chiudere il rapporto di lavoro. Almeno per quanto riguarda l’occupazione in regola. Soltanto il 5% dei contratti precari è stato stabilizzato dopo la riforma Fornero e il 4%, pur restando precario, ha ottenuto un contratto con maggiori tutele. Il tutto a fronte del 27% di lavoratori a cui non è stato proprio rinnovato il contratto. Insomma, guardando i numeri, proprio un successo non è stato. (F.P.) questi 20 saranno a carico delle famiglie, per un budget inferiore di 800 euro l’anno a nucleo familiare, e 14 delle aziende, circa 3.000 euro in meno a impresa. «Bisogna recuperare 70 miliardi, attraverso tagli alla spesa e agli sprechi per 50 miliardi – spiega

Marco Venturi, presidente della Confesercenti, secondo il quale le entrate che arriverebbero dai tagli alla spesa pubblica dovrebbero poi essere – investite per ridurre la pressione fiscale e fare funzionare meglio il Paese». A rendere ancora più drammatico

lo scenario, poi, ci sono le 450mila imprese che chiuderanno i battenti nell’anno in corso, secondo lo studio della stessa associazione. Di queste aziende ben 72mila rientrano nel settore del commercio al dettaglio, per un ritmo di chiusura giornaliera pari a 281 negozi. Non sono servite a nulla neanche la liberalizzazione degli orari e le aperture domenicali, che anzi hanno portato i piccoli esercizi commerciali a perdere ulteriori quote di mercato: dal 2011 al 2012 il settore alimentare è passato dal 18,1% (21,4 miliardi) al 17,3% (20,2 miliardi) e quello non alimentare dal 42,1% (44,2 miliardi) al 41,6% (42,9 miliardi). E nel 2013 il fenomeno continuerà: la quota di mercato dei piccoli esercizi scenderà dello 0,6% nell'alimentare, attestandosi al 16,7%, e dello 0,5% nel no-food, fermandosi a quota 41,1%.

La soluzione

Svendita statale

Raggiungere il 100% nel rapporto tra debito pubblico e Pil è possibile. Secondo alcuni centri di ricerca e scuole di economisti l’Italia potrebbe tornare a spendere quanto produce, entrando di nuovo nell’elitè mondiale delle potenze economiche, come successo solo agli inizi degli anni ’90. Come? Semplice, privatizzando tuttò ciò che è possibile privatizzare. Dunque, se si vuole allontanare la crisi bisogna mettersi il cuore in pace e cedere immobili e partecipazioni azionarie attualmente nelle mani dello Stato. L’ipotesi più estrema prevede introiti addirittura per 271 miliardi di euro: 136 dagli immobili e 135 dalle partecipazioni. Seguendo questa strada e abbattendo il 13,5% del debito pubblico, il rapporto tra quest’ultimo indicatore e il Pil scenderebbe di oltre 17 punti. E lo Stato risparmierebbe anche 11 miliardi l’anno di interessi. Tra i principali fautori di questa via c’è l’istituto Bruno Leoni, che ha raccolto le proprie idee nel rapporto dal titolo “Liberare l'Italia – Manuale delle riforme per la XVII legislatura”. (F.P.)


Curiosità dal mondo

20 febbraio 2013

Messico

Stati Uniti

Il parto dell’orca

Il suono delle armi

I dipendenti del Sea World, San Diego, hanno assistito al parto dell’orca Kasatka nella sua vasca dell’aquarium dopo 18 mesi di gestazione che è avvenuto senza alcun intoppo. L’evento è stato definito il più bel regalo di San Valentino.

Lo scultore messicano Pedro Reyes trasforma le armi in strumento musicale. Gli armamenti che hanno causato morti e sofferenza nel nord del paese sono stati suonati. La musica espelle i demoni che esse trattengono.

Peccati di gola per Sahlin. Arifinto a luci rosse

Dimissioni eccellenti in ogni angolo del globo di Cinzia Pagliaroli

L

a storica rinuncia di Benedetto XVI che ha deciso di lasciare il soglio pontificio il 28 febbraio alle ore 20 in punto, ha provocato stupore, commozione, incredulità, smarrimento. Cosa certa è che da Giovanni XXIII in poi il ruolo del Papa è notevolmente cambiato e impone di viaggiare ai quattro angoli del mondo. L’attaccamento vita natural durante alla carica conquistata, comunque, è un’abitudine tipicamente nostrana, perché all’estero i politici hanno vita ben più difficile e “cadono” per lussuria, gola, superbia, ma anche per molto meno. Il ministro della Giustizia giapponese Minoru Yanagida si è dimesso per una battuta scambiata con i giornalisti riguardo alla facilità del suo compito, mentre il suo collega, Seiji Maehara, come ministro degli Esteri è stato costretto a lasciare il suo incarico a seguito delle polemiche nate dalla donazione di 50mila yen (circa 440 euro) ricevuti da una cittadina di 72 anni residente da sempre

27

Brevi dall’Europa

Russia Scene da fine del mondo un meteorite cade sulla terra Un meteorite ha attraversato il cielo della Russia centrale, lanciando frammenti sul terreno che hanno mandato in frantumi finestre e provocato il ferimento di oltre 1.000 persone. Alcuni abitanti di Chelyabinsk, centro industriale che si trova 1.500 a est di Mosca, hanno raccontato a un corrispondente della Reuters di aver sentito un suono simile a quello di un'esplosione e di aver visto una luce brillante. L'agenzia spaziale russa, Roscomos, dice che il meteorite viaggiava a una velocità di 30 chilometri al secondo e che un tale evento è molto difficile da prevedere. Secondo il ministero dell'Interno, infine, l’evento ha causato un boom sonico.

Francia tre uomini si danno fuoco per aver perso il lavoro

in Giappone ma di origine sudcoreana (la legge lo vieta per evitare interferenze straniere nella politica nazionale). Inutile, poi, chiedersi che fine abbia fatto il deputato indonesiano Arifinto, il cui partito della prosperosa giustizia islamica aveva ispirato una severissima legge antipornografia, beccato in aula a guardare un film a luci rosse. Che dire inoltre del nobile e bel ministro della Difesa tedesco, KarlTheodor zu Guttenberg, tra i preferiti del governo Merkel e stella nascente della Cdu, sino a quando non si è scoperto che aveva copiato parte

della tesi di dottorato. Lui prima rinuncia al titolo di studio. Poi presenta le dimissioni. Nella mente dei golosi e amanti del cioccolato, inevece, sarà sicuramente rimasto il nome di Mona Sahlin, leader dei socialdemocratici svedesi, che nel 1995 si è dimessa per il cosiddetto affare Toblerone. Caso chiamato così dall’implacabile stampa svedese, perché due confezioni del celebre cioccolato svizzero apparivano nella lista di acquisti fatti impropriamente dall’allora vicepremier di Stoccolma con la carta di credito riservata alle spese di servizio.

Anche in Francia la disperazione per la crisi porta a gesti estremi. In questi giorni, in tre diverse località del Paese, tre persone hanno tentato di immolarsi dandosi fuoco. Nella periferia di Parigi, un uomo di 49 anni ha provato a suicidarsi non lontano da una scuola. Con ustioni di primo e secondo grado, l'uomo è stato ricoverato ma non è in pericolo di vita. Si tratta di una persona affetta da alcuni disturbi del comportamento che, secondo i vicini, è un disoccupato verso la conclusione della cassa integrazione. A Nantes, un altro disoccupato, si è dato fuoco ed è morto, perché gli avevano ridotto il sussidio di disoccupazione.

Germania l’orso Knut è una vera star anche dopo essere morto Quasi dopo due anni dalla sua morte l'orso polare Knut, divenuto famoso in tutto il mondo dopo che la madre lo rifiutò, continua a essere una star. Il Museo di storia naturale di Berlino in Germania ha presentato un’installazione realizzata con la pelliccia dell'animale, posata su una statua in poliuretano. La riproduzione comprende, oltre al manto di Knut, anche il muso e i denti, mentre corpo e occhi sono artificiali.


28

Cucina

20 febbraio 2013

Quinto appuntamento con la rubrica di cake design tenuta da Debora Kim Selibara

Rose perfette: manca solo il profumo

Come realizzare le decorazioni delle torte. Con questo tutorial diventare delle vere professioniste sarà più facile del previsto

La posta

foto 1

B

en trovate al nostro quinto appuntamento!!! A partire da questo mese iniziamo a trattare la creazione dei cake toppers, cioè gli elementi che decoreranno la nostra torta. Iniziamo con la creazione delle rose, il fiore per eccellenza! Vi spiegherò passo passo come realizzare delle rose realistiche e belle da lasciare a bocca aperta. E’ più semplice di quanto possa sembrare. L’occorrente è questo: pasta sugar flore bianca, coppa pasta da 3 cm, tap-

foto 3

foto 4

Federica

foto 5

di Debora Kim Selibara

foto 2

Ciao trottolina, volevo chiederti se per riquadrare la torta ed isolarla posso sostituire la crema al burro con una ganache di cioccolato o anche della nutella. Grazie tante, ti seguo sempre e sei bravissima!

foto 6

petino di gommapiuma, bool tool, filo di ferro sottile, albume d’uovo. Per la creazione della rosa si parte dal bocciolo. I giri dei petali dovranno sempre essere dispari ed aumentare ad ogni giro: 1° giro 3 petali, 2° giro 5 petali…e così via. Per rendere il tutto più semplice e chiaro, dividiamo il nostro lavoro in passi, come in un tutorial. Stendi una leggera sfoglia di sugar flower paste bianca spessa circa 2 mm. Con un coppa pasta da 3 cm crea dei dischetti. Con il ball tool ed un tappetino di gommapiuma arriccia i lati del petalo. E’ questo

foto 7

foto 9

il segreto per rendere le rose più realistiche! (foto1). Arrotola piano piano su se stesso il petalo. (Foto2). Modella leggermente la parte superiore del bocciolo. (Foto3). Piega ad uncino un filo di ferro molto sottile verde e in-

foto 8

seriscilo delicatamente nel bocciolo. (Foto4). Modella allo stesso modo gli altri petali. (Foto5). Sovrapponi i petali leggermente unendoli tra di loro con dell’albume d’uovo. (Foto6). Arrotola i tre petali al bocciolo sempre utilizzando dell’albume d’uovo come collante. (Foto7). Modella i petali aprendoli leggermente. (Foto8). Continua ad aggiungere giri di petali fino ad arrivare alla dimensione desiderata (Foto9). Allenatevi e vedrete che presto le vostre rose saranno perfette. Ci vediamo alla prossima. Buone mani in pasta a tutti!

Ciao Federica, grazie tante per i complimenti che mi hai dedicato. Certamente che puoi sostituire la crema al burro. Io personalmente uso sempre la ganache al cioccolato fondente. Ma fai attenzione a quando rivesti la torta con pdz, in special modo se la pasta di copertura è bianca. Rischi di sporcarla e poi dovrai ricominciare da capo!!! Un consiglio: dopo aver spalmato la ganache e livellato bene la torta, mettila in frigo per un oretta così che la copertura indurisca bene e sia più semplice rivestire la torta. Continua così, e come sempre, buone mani in pasta!


annunci@reporternews.it la redazione prenderà in considerazione esclusivamente gli annunci inviati all’indirizzo mail annunci@reporternews.it. tutte le richieste inviate agli altri indirizzi verranno cestinate preventivamente per esigenze organizzative. Vendo o affitto terreno edificabile metri quadrati 1.096, B4, sito a lavinio, in via Giove. Recintato, cancello, capanno per attrezzi, pozzo. Allaccio Enel, fognature e acqua di carano. Diversi alberi da frutta. Prezzo vendita euro 150mila trattabili. Prezzo affitto 500 euro mensili. telefono 06/9874192, Paola Vendesi zona levante superattico metri quadrati 70: salone con cammino, camera, cucina, tinello, terazzo mq 50 accessoriato, vista mare. Euro 260,000. No agenzie. Telefono 349/8722434 Privato vende posto auto 13 metri quadrati circa scoperto in condominio signorile di recente costruzione. No agenzie. Mail Arme@1970@gmail.com. Telefono 348/2325825. Andrea. Vendesi lanuvio, località Malcavallo casa indipendente metri quadrati 100: ampio salone con camino, angolo cottura con forno a legna per pizze, 2 camere, bagno, portico mq. 70, magazzino mq. 40, 30 piante di olivo, terreno recintato mq. 5000. Euro 240mila. Telefono 331/4106089 Affittasi locale 125 metri quadrati all’inizio di via San Giacomo, nettuno. Parcheggio ed eventuali 200 metri quadrati di deposito. Telefono 329/4076560 terreno intero comparto Fiumicino adiacente Porto turistico in costruzione mq 24.000 (edificabile per circa mc 20.000 di fabbricati) destinazione (con piano casa il 10% anche residenziale) oltre ad alberghi residence abitazioni collettive banche commercio uffici ecc. (si valutano anche permute parziali e affitto). Tel 349/3224908 Causa trasferimento vendo villa Castelli Romani a 2 km. dal casello A2 di M. Porzio.  Si compone, al piano terra, di salone con camino, cucina a vista più ampio disimpegno con locale lavanderia e bagno. Ripostiglio per scope e trolley. Scala  in marmo rosso. Al primo piano due ampie camere da letto con bagno padronale dotato di prezioso dipinto francese su maioliche più cabina armadio. Al piano mansardato altre 2 camere da letto più' bagno con box doccia. L'abitazione di circa 200 mq. e' dotata di ampio terrazzo e necessita di alcuni interventi. Di pertinenza vi sono tremila mq. di terreno. Richiedo €. 395.000 assolutamente non trattabili. No perditempo. Telefono

338/2554213 Affittasi stanza in elegante Studio Medico a nettuno, Via Palermo 14, a Medici Specialisti con esclusione di Neurologia, Psichiatria e Dermatologia. Per informazioni: 3488108938, morenomarchiafava@yahoo.it Affittasi villa, ideale per B&B zona nuova California (ARDEA): sala hobby mq 100 ca. con camino, angolo cottura, bagno, cantina e garage. Piano terra con salone con camino, sala da pranzo, cucina, 2 camere, 2 bagni. Primo piano con salottino tv, tre camere di cui una molto ampia, 3 balconi, 2 bagni. Giardino di 500 mq con ampio patio. trattativa riservata. telefono 06/91010069 (ore serali) e 340/8234309 Castelli Romani a Montecompatri causa trasferimento vendo a prezzo ultrascontato porzione di villa bifamiliare panoramicissima di circa 200 mq + 3.000 mq di terreno euro 390.000 non trattabili e no perditempo. Cell. 3382554213 e mail delnoceaurelio@gmail.com nettuno Affittasi appartamento 1° piano in zona centrale:  soggiorno a/c, camera con aria cond. e balcone, bagno con doccia. Ammobiliato no condominio max 2 persone. Solo referenziati euro 500 mens. 338/1734009 Affittasi locale-cantinato per deposito merci varie, mq 300 ,sito a Tor San Lorenzo (Ardea) via Arno s.n.c. euro 450,00  . tel 3386474759 Affittasi ufficio mq 40 : 2 vani + servizio + posto auto all’aperto, sito a Pomezia via Dei Castelli Romani 41  euro 450,00. Tel 3386474759 Affittasi ufficio mq 50 : 2 vani + servizio + posto auto all’aperto, sito in via castelli romani 41 Pomezia  euro 500,00 Tel 3408234309  ostia lido adiacenze Porto di Roma cedesi 14.000E mq. 16 ca. piano interrato ideale per box. No agenzie. No anonimi – tel. 335/810 9458 Anzio lido lavinio Cinque Miglia porzione

villino ottimo soggiorno/pranzo, camino, angolo cottura, wc, portico, posto macchina, giardino mq.200 paino terra; camera, cameretta, bagno primo piano. Semimobiliato, termoautonomo, doppi vetri.  E.139.000 tratt.    Senza condominio. No agenzia. 3480105080. Classe energetica “G”, prestazione kwh/m2 tor S.lorenzo in pregiato Villaggio Club Bouganvillee, in quadrifamiliare ristrutturati e rifiniti otto vani mq. 170 su tre livelli, camino, termoautonomo,  giardino mq.260. due posti macchina. Piscine, calcetto, tennis, parco condominiali. E.248.000 tratt. No agenzie. 348 0105080. Classe energetica “G”, prestazione kwh/m2  lavinio Stazione affittasi appartamento ammobiliato da 70 mq. Tre camere, cucina, bagno e garage. Riscaldamento autonomo a metano. Euro 600 mensili. No animali e agenzie. Contattare e-mail pastorello01@libero.it e 347/5957810 Vendesi bar ben avviato a nettuno chiamare dalle ore 13 alle 14. telefono 3343114999 Vendesi lanuvio-località Malcavallo Casa indipendente 100 mq - ampio salone con camino - angolo cottura - 2 ampie camere bagno - portico 70 mq - magazzino 40 mq 5000 mq di terreno - 30 piante di olive alberi da frutto - acqua – luce. Euro 240.000 Tel. 331/4106089 Anzio lido lavinio Cinque Miglia porzione villino ottimo soggiorno/pranzo, camino, angolo cottura, wc, portico, posto macchina, giardino mq.200 paino terra; camera, cameretta, bagno primo piano. Semimobiliato,

termoautonomo, doppi vetri.  E.139.000 tratt.  Senza condominio. No agenzia. 348/0105080. Classe energetica “G” tor S.lorenzo in pregiato Villaggio Club Bouganvillee, in quadrifamiliare ristrutturati e rifiniti otto vani mq. 170 su tre livelli, camino, termoautonomo,  giardino mq.260. due posti macchina. Piscine, calcetto, tennis, parco condominiali. Euro 248.000 tratt. No agenzie. 348 0105080. Classe energetica “G”  nettuno, vicino tre Cancelli. Privato vende  grazioso appartamento in villa di  85 mq.  al 1° piano unico con entrata  indip. (no condominio): Soggiorno, Cucina abit., 2 Camere da letto, Bagno con vasca. Risc.autonomo. Ottimamente ristrutturato. Euro 105.000 Tel.347/2940707. No agenzie ostia levante/Stella Polare/Capitan Casella/ in strada tranquilla residenziale cortina splendido attico suggestivo rifinitissimo salone con camino camera cucina tinello servizio splendido terazzo arredato. Euro 320,000 trattabili. Telefono 349/8722434 Affittasi locale-cantinato per deposito merci varie,mq 300 ,sito a Tor San Lorenzo (Ardea) via Arno s.n.c. Euro 450,00. Telefono 338/6474759 Affittasi ufficio mq 40 : 2 vani + servizio + posto auto all’aperto, sito a Pomezia via Dei Castelli Romani 41. Euro 450,00. Tel 338/6474759 Affittasi ufficio mq 50: 2 vani + servizio + posto auto all’aperto , sito in via castelli romani 41 Pomezia  euro 500,00. Telefono 340/8234309 


annunci@reporternews.it la redazione prenderà in considerazione esclusivamente gli annunci inviati all’indirizzo mail annunci@reporternews.it. tutte le richieste inviate agli altri indirizzi verranno cestinate preventivamente per esigenze organizzative. Impartisco lezioni individuali e di gruppo dalle elementari alle superiori di francese, economia aziendale, italiano e diritto. Prezzo dai 7 ai 10 euro l’ora. Per informazioni telefono 328/7886537, Ida Pittore abile ita da 27 anni esegue ogni tipo di tinta, parati, stucchi antichi, cartongesso, controsoffitti, restauri completi a costi onesti serietà garanzie perizia. Telefono 340/3175934 Fiumicino. Vendita o gestione di attività di bar con 3 kg di caffè al giorno ottimi incassi con patentino tabacchi zona molto trafficata non perditempo prezzo trattabile. Telefono al 340/6936025 Cedesi in gestione pizzeria a taglio e asporto zona Stella Polare a pochi passi dal mare con avviamento decennale vicino al mercato settimanale. No perditempo. Telefono 06/56000370, cellulare 339/1571645 334/1905286 Conducente esperto con nuova e confortevole auto offresi per spostamenti di vario genere, per necessità e per occasioni varie: aeroporto, ospedali, visite mediche, affari, disbrigo pratiche amministrative, acquisti e altre esigenze. Disponibile anche per lunghi tragitti e attese. Massima serietà e riservatezza. Mario. Telefono 366/3365280 operatrice d’infanzia con attestato ed esperienza cerca lavoro c/o asili nido e scuole materne privati, colonie estive, baby sitter c/o privati, massima serietà, no perditempo. Telefono 346/9753986 Cerco lavoro presso studi commerciali, di consulenza del lavoro, come commessa, baby sitter. Flavia. 339/1152571. Sig.ra 50enne, buona presenza e cultura, in regola con documenti, cerca lavoro come domestica o badante per anziani, fissa ( con vitto e alloggio più salario). No uomini perditempo, massima serietà. Telef. 3276228208. Sig.ra straniera cerca lavoro come domestica o badante a ore zona Aprilia, nettuno, Pomezia, (8 euro l’ora ). Massima serietà, Telef. 3473899219. Professore, laureato con 110 e lode, con pluriennale esperienza nel campo dell’insegnamento, impartisce lezioni di Italiano, Latino, Matematica, Fisica e Lingue straniere, preparazione esami di stato e recuperi, risultati garantiti. Tel. 3466689284

Pittore abile ita da 27 anni esegue ogni tipo di tinta, parati, stucchi antichi, cartongesso,controsoffitti, restauri completi a costi onesti serieta garanzie perizia tel. 340/3175934 operatrice d’infanzia con attestato ed esperienza cerca lavoro c/o asili nido e scuole materne privati, colonie estive, baby sitter c/o privati, max serietà, no perditempo. Tel. 3469753986. Inglese e Spagnolo zona torvajanica-Pomezia docente abilitata impartisce lezioni per recupero scolastico e preparazione esami. Tel.: 3496716221 Ragazzo serio esperto magazziniere, scaffalista e cassiere cerca lavoro per zona di Roma. Automunito.Dispongo tessera sanitaria, attestato haccp e scarpe antinfortunistiche. Contattatemi subito al 333/7243329. Studentessa universitaria impartisce ripetizioni/aiuto compiti per scuole elementari e medie tel. 3280980660 Signora 50enne referenziata, precisa nel lavoro, cerco lavoro per le pulizie nelle case ad ore. Possibilmente di mattina in zona di Aprilia. No uomini, e perditempo. Telef. 320/2482337. Signora 50enne buona presenza e cultura, cerca lavoro come assistenza anziani, badante ad una persona autosufficiente, vitto e alloggio e salario. No uomini perditempo- telef.3276228208. Conducente esperto con nuova e confortevole auto offresi auto offresi per spostamenti di vario genere: aeroporti, ospedali, affari, acquisti, disbrigo pratiche amministrative e altre esigenze. Disponibile anche per lunghi tragitti e attese. Massima serietà e riservatezza. Telefono 366/3365280 Ragazza seria, brava ed esperta cerca lavoro ad ore come pulizie, stiro, baby-sitter, no perditempo,no uomini soli, solo Ostia. Telefono 349/4657528 Signora straniera in regola, cerco lavoro per pulizie case, 7 euro l’ora, anche assistenza anziani zona Aprilia-nettuno. Telef. 388/1474585 Massima serietà.

Ragazza 29enne italiana diplomata cerca qualsiasi tipo di lavoro. Precedenti esperienze lavorative in baby sitter con bambini dai 0 ai 12anni,commessa,assistenza anziani autosufficienti,aiuto casa,ragazza alla pari. Disponibilità immediata, giornalmente o a ore, disponibile nei weekend.Automunita. Zone Tor San Lorenzo, Ardea, Pomezia e dintorni max serietà. Telefono 327/9318739 Geometra di cantiere con esperienza ultraventennale cerca lavoro presso seria Azienda, garantisco serietà, precisione e impegno. Sono iscritto nelle liste di Mobilità con il vantaggio per chi assume degli sgravi contributivi. Disponibile ad un colloquio e ad inviare il Curriculum. Abito ad Ardea. Diego, tel. 339/5624719   e mail  diego_montrone@libero.it Inglese e Spagnolo zona torvajanica-Pomezia docente abilitata impartisce lezioni per recupero scolastico e preparazione esami. Telefono 349/6716221 Professore impartisce ripetizioni di matematica, fisica, chimica, disegno tecnico, biologia, inglese. Prezzi modici. Zona Anzio e nettuno. Telefono 346/2300308. Prof. Giovanni Inglese e Spagnolo docente abilitata impartisce lezioni zona torvajanica Pomezia. Telefono 349/6716221 Signora straniera in regola, cerco lavoro per pulizie case, 7 euro l’ora, anche assistenza anziani zona Aprilia-nettuno. Telef.3881474585. Massima serietà. Signora 50enne buona presenza e con cultura, e con esperienza, cerco lavoro come badante o assistenza anziani autonomi, per orari notturni, Solo offerte serie, no uomini perditempo. Telefono 328/843703 Maiolicaro ita espertissimo (+di 36 anni) posa a regola d’arte ogni tipo di pavimenti e rivestimenti rifiniti da € 8 al mq, ristrutturazioni complete a costi onesti perizia qualità serietà prev gratis. Telefono 328/8323221 Signora straniera in regola, seria e con tanta esperienza, cerca lavoro come domestica o badante. No perditempo. Telef.3280840285. Ragazza 21enne cerca lavoro come volantinaggio lavapiatti e babysitter (lavoro solo in questi settori) zona Anzio, Nettuno e Lavinio

nettuno vendesi pizzeria a taglio centralissima con tutti i macchinari e arredamento reparto vendita ottimi fatturati vero affare.telefono3294255111 euro 65.000,00 trattabili Rappresentante avon vende prodotti per la bellezza di noi donne da catalogo Tel. 346/9753986 Professore laureato (laurea specialistica con 110/110 e lode) con pluriennale esperienza nel campo dell’insegnamento, impartisce lezioni individuali e specifiche per ogni singola cattedra: Matematica, Fisica, Filosofia, Latino, Italiano, Scienze della Terra e della Natura, Geometria descrittiva, Scienze delle Costruzioni, Storia del pensiero Scientifico ed altre materie specifiche collegate al profilo scientifico e letterario e per ogni grado scolastico (medie, superiori e università); organizzazione dello studio attraverso simulazioni di prove d’esame, assistenza tesi. E-mail: professore.r.f@gmail.com. Tel. 331/7269832. Cedesi in gestione pizzeria a taglio e asporto. Zona Stella Polare, a pochi passi dal mare con avviamento decennale, vicino al mercato settimanale. Telefono 06/56000370, 339/1571645 e 334/1905286 Maiolicaro ita espertissimo (+di 36 anni) posa a regola d’arte ogni tipo dipavimenti e rivestimenti rifiniti da € 8 al mq, ristrutturazioni complete acosti onesti perizia qualita’ serieta’prev gratis tel.328-8323221 nettuno vendesi pizzeria a taglio centralissima, tutto a norma di legge, compresa canna fumaria, macchinari e reparto vendita, arredamento, vero affare. Euro 65mila. Telefono 329/4255111 Ragazza italiana cerca lavoro per pulizie casa zona Fiumicino. Massima serietà. Ilaria. Telefono 348/9170217 laureato in Scienze con 110 con esperienze all’estero impartisce ripetizioni di bilogia, inglese, geografia, anche astronomica, scienze della terra e della natura. Offro anche assistenza tecnica, riparazioni e lezioni computer. Massima serietà. Euro 20 l’ora. Zona Anzio. Telelfono 349/6305278 operattrice d’infanzia con attestato ed esperienza cerco lavoro c/o asili nido e scuole materne private, colonie estive, baby sitter c/o privati. Massima serietà. No perditempo. Telefono 346/9753986


annunci@reporternews.it la redazione prenderà in considerazione esclusivamente gli annunci inviati all’indirizzo mail annunci@reporternews.it. tutte le richieste inviate agli altri indirizzi verranno cestinate preventivamente per esigenze organizzative. Computer 1 GB di ram, 320 GB di Hard disk, scheda video ge force 6600, due masterizzatori, lettore multicard , con monitor TV Samsung LCD 17” , vendo euro 350 (Nettuno). Tel 340/8452290 GAME BoY nintendo advance sp, nero in ottime condizioni, vendo euro 20 (Nettuno). Tel 340/8452290 Idropulitrice Black e Decker,  PW  1500, pressione 110 bar, portata max 360 l/h , 1500 watt, tubo lancia 4 mt , in ottimo stato  perchè usata pochissimo, vendo euro 60 (Nettuno). Tel. 340/8452290 Plastation 1, in perfetto stato, con diversi giochi, vendo euro 40 (Nettuno) . Tel. 340/8452290 Plastation 2, con modifica, ancora con imballo, in perfetto stato, con diversi giochi, vendo euro 80 (Nettuno) . Tel. 340/8452290 PSP Sony, bianca con modifica, in perfetto stato, ancora con imballo, con due giochi originali e film umd, con custodia, vendo a euro 80. Nettuno - Tel 340/8452290 Cerco tutto quello che volete regalare per la bimba neonata, grazie. Telefono 3494657528 Vendo Aprilia Scarabeo 300 s, bianco accessori originali, anno 2009 km.10.000 tenuto gelosamente sempre garage, effettuati 5 cambi olio,in perfette condizioni, vero affare euro 2.900,00 non trattabili e no perditempo. 06/9851348 solo ore pasti sig. Gianpaolo Vendesi Mercedes 220 cdi sett 2003 tetto apribile, telefono incorporato, accessoriata, gommata, coupè, tenuta garage. Euro6.500,00 Marco 334/6963149  Vendo tavolo noce lungo 2.65, largo 85, allungabile 3.45 con 6 sedie tutto in ottimo

stato costo 350,00 telefonare al 3331408476 Aprilia. Vendo tenda a casetta Ferrino mod. Saturno 5 con camere separate. Ottimo stato, usata una volta sola per una vacanza di 15 giorni. La tenda ha deu camere seperate. Si sta comodamente in piedi. È munita di sacca tenda + sacca paleria. Euro 200. Telefono 338/4745415 Carte di Magic (MTG), Vendo BOX di carte miste delle vecchie edizioni. Zona Anzio (RM) e dintorni. Telefono: 347-4710159 Roulotte “KIP” , senza targa, frigo trivalente, riscaldamento, cucina adue fuochi , accessori tutto perfettamente funzionante, in ottime condizioni, vendo a 1.600 euro, compreso trasporto entro 50 km. Immatricolata anno 2000. Francesco. Telefono 348/9382994 Vendo canoa in ottimo stato. Euro 350.00 trattabili. Telefono 3343861074 Vendesi Peugeot 2006 3 porte euro 3000 tel 3397850207 Vendesi Yaris ben tenuta euro 3.000 tel 3397850207. Vendo YAMAHA da Enduro TT600 E (600 cc e avviamento elettrico), immatricolata alla fine del 1996, in ottimo stato, parcheggiata sempre in garage, gommata e revisionata, 2.000 euro. Angelo. Telefono 320/7111426 Computer completo di CPu tastiera e schermo piatto ottime condizioni vendo cusa poco utilizzo. Euro 110. Telefono 339/2499587. Umberto Strumenti antichi 3 diversi tipi tutti in elegante cofanetti di legno. Strumenti enologici cofanetto completo a solo 29E- Strumenti enologici cofanetto minore a solo 19 euro. Compasso in cofanetto di legno 15 euro.

Anzio o Velletri (Rm). Vasta gamma di libri e testi professionali, tra cui: dizionari, vocabolari, atlanti ed enciclopedie (anche del TCI touring club italiano). Chiedetemi cosa vi serve e controllerò se ce l’ho ancora preferenza a consegna di persona su Anzio o su Velletri (Rm). Carte di Magic (MTG), Vendo BOX di carte miste delle vecchie edizioni. Zona Anzio (Rm) e dintorni. Telefono 347/4710159 Vendo in blocco pezzi di ricambio per autocarro magirus deutz d26/310 - 330/30 iveco 330: 2 balestre posteriori, 2 alberi trasmissione, 1 barra dello sterzo, 2 differenziali posteriori, e 1 anteriore, vari semiblocchi,€ 5000 tratt. per info sig.giampaolo 06/9851348 ore pasti opp. Telefono 3386251311 lancia Dedra 1600/B, colore bianco, unico proprietario, clima automatico e manuale, alzacristalli elettrici, autoradio. Revisionata luglio 2011. Sempre garage. Euro 550 trattabili. Telefono 338/4934823 In seta, organza e raso, nuovo, bellissimo, vera Wang, la stilista giapponese più importante a Hollywood, cedo a 250 euro. Valore 1.500 sollari. Telefono 340/4509184 libro “Il matrimonio perfetto” imballato a 6 euro + Sposabella a 3 euro + annate complete di Glamour, Club 3, Grazia e altri giornali anche degli anni ‘80 e ‘90 a 1 euro, anche singole copie. Telefono 338/7916756 Enciclopedia treccani 10 volumi stato perfetto, prezzo da concordare. Telefono 338/7916756 Abito da sposa bianco ricamato a mano, taglia 40-42, modello sirena con leggero strascico, pulito, bellissimo. Euro 330. Telefono 338/7916756

Codice di Autoregolamentazione per la propaganda elettorale L’Associazione Reporter News Europa con sede in Nettuno (Roma), via dei Mughetti n°9, nella sua qualità di proprietaria di Reporter News, nell’ambito della propria autonomia ed in esecuzione delle leggi vigenti e degli emanandi regolamenti di attuazione, per la raccolta di propaganda elettorale per le elezioni del 24 e 25 febbraio 2013 e per eventuali tornate di ballottaggio, porta a conoscenza degli utenti il seguente Codice di Autoregolamentazione: 1–Nei trenta giorni consentiti dalla legge 10/12/1993 n. 515, l’Editore raccoglierà inserzioni elettorali da pubblicare su Reporter News secondo le regole tutte sottoindicate. 2-Le inserzioni di propaganda elettorale dovranno essere relative a: a) annunci di dibattiti, tavole rotonde, conferenze e discorsi; b) pubblicazioni destinate alla presentazione dei programmi, delle liste, dei gruppi di candidati e dei candidati; c) pubblicazioni di confronto tra i candidati. d)Tutte le inserzioni dovranno recare la seguente dicitura: “Propaganda elettorale” Non saranno accettate inserzioni pubblicitarie elettorali pure e semplici e cioè le pubblicazioni esclusivamente di slogan positivi o negativi, di foto o disegni, di inviti al voto non accompagnati da adeguata, ancorché succinta, presentazione politica dei candidati e/o di programmi e/o di linee, ovvero non accompagnati da una critica motivata nei confronti dei competitori. Per tali inserzioni vi è un espresso divieto legislativo. (art.2 legge 515/93). 3-La richiesta di inserzione elettorale dovrà essere rivolta direttamente alla redazione, contattando il n.0697846775 oppure via e-mail all’indirizzo info@reporternews.it. 4–Le richieste di inserzioni elettorali, con gli specifici

dettagli relativi alla data di pubblicazione e le eventuali posizioni di rigore, etc., dovranno pervenire (anche in formato elettronico e via e-mail) di norma quattro giorni prima della data richiesta per la pubblicazione. 5–Le tariffe, secondo quanto disposto dall’art.3 del Regolamento del Garante, saranno le seguenti: una pagina: 200,00 euro iva esclusa Mezza pagina 145,00 euro iva esclusa Piedone 110,00 euro iva esclusa Quarta di copertina 250,00 euro iva esclusa Banner sul sito www.reporternews.it 100,00 euro al mese iva esclusa Il materiale dovrà essere inviato già pronto per la pubblicazione in formato JPG Non si praticano sconti quantità, né altri sconti. IL PAGAMENTO dovrà essere effettuato contestualmente all’accettazione dell’ordine di pubblicazione: a mezzo assegno circolare intestato all’associazione reporter news europa a mezzo bonifico bancario intestato all’associazione reporter news europa codice IBAN: It94W0306905068615313169356 Il mancato adempimento comporterà automaticamente la mancata accettazione di pubblicazione. 6–In osservanza delle regole di cui alla legge 10/12/93 n. 515 e degli emanandi regolamenti in attuazione, al fine di GARANTIRE LA POSSIBILITÀ DI ACCESSO IN CONDIZIONI DI PARITA’ e l’equa distribuzione degli spazi tra tutti i soggetti interessati che ne abbiano esigenze informative o precedente carico pubblicitario di altra natura, spazio sufficiente all’esaurimento delle inserzioni regolarmente pagate, verrà attuata la seguente procedura: a) l’Editore comunicherà ai richiedenti l’eventuale mancanza di disponibilità alla pubblicazione per la data o le date indicate. L’Editore concorderà con l’inserzionista i tempi e gli spazi, se diversi da quelli richiesti, per la pubblicazione in altra data; se ciò

non fosse possibile l’Editore procederà ad una riduzione proporzionale degli spazi richiesti onde garantire l’accesso a tutte la categorie interessate. b) Analogamente, qualora dovessero verificarsi fenomeni di accaparramento di spazi, l’Editore si riserva, per garantire concretamente la possibilità dell’accesso in condizioni di parità nonché l’equa distribuzione degli spazi tra tutti i soggetti che ne abbiano fatta richiesta, di ristabilire una pari condizione per i richiedenti, procedendo nel modo indicato nel precedente punto a). 7–La vendita sarà effettuata presso l’Editore. Nei testi degli avvisi pubblicitari dovrà apparire il “COMMITTENTE RESPONSABILE SIG. (persona fisica)… ”(come da art.3, 2° comma, legge 10/12/93 n. 515). Gli ordini, come da art.3 legge 10/12/93 n.515, dovranno essere effettuati (e quindi firmati) da: a) i segretari amministrativi o delegati responsabili della propaganda, previa la loro identificazione ed attestazione della qualifica; b) i candidati o loro mandatari. Qualora il committente della propaganda elettorale a favore di uno o più candidati sia un gruppo, un’organizzazione, un’associazione di categoria, un movimento, un partito, etc., occorre la preventiva autorizzazione del candidato o del suo mandatario. La fattura andrà emessa a: a) segretari amministrativi o delegati responsabili della propaganda; b) candidati o loro mandatari; c) organizzazione/associazione di categoria, etc., previa autorizzazione, come sopra indicato. 8 – L’Editore dovrà rifiutare richieste di propaganda elettorale da parte di Enti della Pubblica Amministrazione ( come da art. 5 legge 10/12/93 n. 515 ). Per tutto quanto non meglio specificato si farà riferimento alla normativa vigente.

Risme carta fotocopie Fabriano da 500 fogli, euro 3 cadauna. Telefono 338/7916756 Causa misure errate vendo nuovvisima cameretta a ponte con doppio letto, mai usata, acquistata meno di un mese fa. Euro 480. Telefono 329/6170865 Causa trasloco vendo a netttuno: tavolo in vetro temperato, struttura in acciaio nera con pratico ripiano sotto il piano tavolo per riporre riviste, tovaglioli, ecc. misure lungh. 150, larg. 78, h75. Euro 95 trattabili. Sedia da ufficio in pelle, girevole, sedile e schienale regolabile, supporto lombare integrato, braccioli, rotelle, poggiatesta, sgtruttura in acciaio, massimo comfort. Euro 110 trattabili. Mobile color vengè con due cassetti estraibili con quattro ripiani di vetro utilizzabile sia come mobile divisorio sia come testate per letto sia come mobile d’ingresso. Euro 80. lavabo bagno con colonna. Euro 35. televisore Samsung. Euro 50. Stereo Dawoo con casse. Euro 50. Telefono 329/6170865

Quindicinale di attualità, cronaca, economia, turismo e cultura Autorizzazione del Tribunale di Velletri n° 7/08 del 25 febbraio 2008

Direttore responsabile: Cosimo Bove cosimo.bove@reporternews.it Vice direttore: Mario Scagnetti mario.scagnetti@reporternews.it Editore:

Associazione Reporter News Europa Sede legale e redazione: Via dei Mughetti, 9 00048 Nettuno - Roma Tel. 06 97846775 - Fax 06 97846746 Pubblicità: pubblicita@reporternews.it Sito Internet: www.reporternews.it info@reporternews.it Grafica e videoimpaginazione: Paolo Guerra Garante del lettore: dott. Carlo Giovanni Michieletto Stampa: Beta Tipografica Via Casilina Vecchia, 119/b 00182 Roma L'editore garantisce la riservatezza dei dati offrendo la possibilità di rettifica ai sensi dell'art. 7 del DL 196/2003. Le foto e gli articoli pubblicati non possono essere utilizzati senza citarne la fonte. Il materiale inviato alla redazione non verrà restituito, non ne viene garantita la pubblicazione, e diventa di esclusiva proprietà del giornale. La collaborazione è da ritenersi gratuita e non retribuita salvo diversi accordi contrattuali. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare il materiale pervenuto e di effettuare gli opportunoi tagli redazionali. Gli articoli pubblicati esprimono le opinioni degli autori e non della redazione. Associazione Reporter News Europa, via dei Mughetti, 9 - 00048 Nettuno (Roma) – fax 06 97846746 e-mail info@reporternews.it


Reporter 2_2013  

La Voce del Mare di Roma

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you