Page 1

ReporterMN

RISTORANTE PIZZERIA

Mantova - Fax 0376.1813481 - reportersegreteria@gmail.com Mantova- -Via ViaAcerbi, Acerbi,10/12 10/12- Tel. - Tel.0376.1813480 0376.1813480 - Fax 0376.1813481 - reportersegreteria@gmail.com CI TROVI IN TUTTE QUINDICINALE LE EDICOLE DI MANTOVA E PROVINCIA € 1,00 € 0,01 COPIA OMAGGIO D'INFORMAZIONE ED EVENTI Numero • VENERDÌ 27 08 febbraio 2015 2016 • prossima uscita venerdì MARZO 2015 SETTIMANALE Numero0707 • VENERDÌ aprile • prossima uscita6venerdì 22 aprile 2016

Via Matteotti, 46 - BOZZOLO (MN)

Tel. 0376.91191

- COPIA ED OMAGGIO D'INFORMAZIONE EVENTI

Trivelle SI’ Trivelle NO?

Domenica 17 aprile al voto per il referendum sulla norma che consente alle società petrolifere di estrarre gas e petrolio entro 12 miglia dalle coste senza limiti di tempo. Voi che ne pensate?

La mia vita tra Italia e Gran Bretagna

M��������� G������� ALESSANDRA LOVATTI BERNINI a pag. 3

ALL’INTERNO • Mantova - Piazza Virgiliana, capitale dell’Europa • Grande Mantova - Curtatone, donazioni d’organi più facili • Alto Mantovano - La primavera colora le colline Moreniche • Oltrepò - Tanta gente alla Fiera dell’Elettronica • Speciale SALUTE & BENESSERE • Speciale AUTO & MOTO • Pets - Il carlino • Speciale VINITALY • Speciale MANTOVA CAPITALE CULTURA 2016 • Agenda e Tempo libero • Annunci economici

Questa settimana diamo voce ai cittadini, alle Istituzioni, alle associazioni e ai commercianti di Volta mantovana

QUESTA SETTIMANA DIAMO VOCE AI CITTADINI, ALLE ISTITUZIONI, ALLE ASSOCIAZIONI E AI COMMERCIANTI DI

Mantova - PAGINA

23 -

Volta Mantovana

A Volta mantovana il 23, 24 e 25 Aprile 2016 la quattordicesima edizione. Ospite d’eccezione la nazione con la tradizione vinicola più antica del mondo: la Georgia

A pag. 4

I

Mostra NazioNale dei ViNi Passiti e da MeditazioNe

l 23, 24 e 25 Aprile 2016 a Volta Mantovana, arriva la quattordicesima edizione della Mostra Nazionale dei Vini Passiti e da Meditazione. Come ogni anno saranno presenti moltissime etichette dei migliori vini provenienti da tutta Italia, come la Vernaccia, il vino amato da Re e Papi, o il Sagrantino, l’apprezzatissimo vino umbro, per la prima volta sul banco d’assaggio. Oltre all’ampia scelta di vini nazionali, saranno presenti anche gli immancabili ospiti stranieri, quest’anno capitanati dalla Georgia, che rappresenta il paese con il più antico metodo di vinificazione conosciuto. Accompagnano la Georgia gli amatissimi passiti Croati e il Madeira Portoghese. La mostra si svolgerà tra le scuderie, i giardini all’italiana e le sale del cinquecentesco Palazzo Gonzaga, in un’atmosfera ricca di storia, cultura e divertimento. Le possibilità per assaggiare i vini sono svariate: - BANCO D’ASSAGGIO: un grande banco allestito nel giardino principale dove poterete assaggiare tutti i vini in mostra. Il costo è di 2 euro a degustazione e la prima è compresa nel biglietto d’ingresso.

A pag. 23-25

- DEGUSTAZIONI GUIDATE: sommelier e produttori vi guideranno nella degustazione dei vini passiti abbinati alla cioccolata, formaggio e prodotti tipici. - MOSTRA MERCATO: il grande mercato con produttori e viticoltori provenienti dall’Italia e dal mondo. In questi tre giorni potrete inoltre pranzare all’interno degli splendidi giardini o partecipare a una delle visite guidate al palazzo, alle torri e alle cantine. Nei giorni della

Mostra i ristoranti convenzionati di Volta Mantovana proporranno un menù speciale a Euro 25,00. Il biglietto d’ingresso alla mostra comprensivo di bicchiere e buono per una degustazione al banco è di 8.50 euro. La mostra apre dalle 9.00 alle 20.00. Per chi volesse, sabato 23 Aprile, sono disponibili su prenotazione i posti per la Cena di Gala alle scuderie di Palazzo Gonzaga. Per prenotazioni: a info@voltamn.it.

purpouri

5 7 8 9 10 21 26 16 19 27 29

Str. Statale Cisa, 78 Porto Mantovano (MN)

APERTO TUTTI I GIORNI

Tel. 0376.398102

11,00/14,30 - 18,30/23,30

Nuova Apertura

VETRO ROTTO O SCHEGGIATO?

Dal MARTEDÌ al GIOVEDÌ tutte PORTO le pizze da asporto (da menù) ad € 6,00 MANTOVANO MANTOVA: PIZZA ANCHE MEZZOGIORNO Via Londra, 6/B A - Tel. 0376 397320 www.trattoriaanticoborgo.it mantova@vetrocar.it - www.vetrocar.it

ReporterMN

- CAPPELLETTA • RIPARIAMO O SOSTITUIAMO V.ILCisa, TUO214 PARABREZZA Borgovirgilio (MN) • LO FACCIAMO ANCHE PRESSO IL di TUO DOMICILIO TEL. 0376 281340 • RIDONIAMO IL SORRISO AI VEICOLI INDUSTRIALI • GUERRESCHI TI DIAMO LA ESEGUITO di & C. SASGARANZIA DEL LAVORO lunedì chiusi tutto il giorno • OSCURAMENTO VETRI

VETRO ROTTO O SCHEGGIATO? • • • • •

RIPARIAMO O SOSTITUIAMO IL TUO PARABREZZA LO FACCIAMO ANCHE PRESSO IL TUO DOMICILIO RIDONIAMO IL SORRISO AI VEICOLI INDUSTRIALI TI DIAMO LA GARANZIA DEL LAVORO ESEGUITO OSCURAMENTO VETRI

PORTO MANTOVANO MANTOVA: Via Londra, 6/B - Tel. 0376 397320 mantova@vetrocar.it - www.vetrocar.it


PAGINA 2

Mantova

Piazza Garibaldi, 1 - Volta Mantovana (MN) • Tel. 0376 83496 • Chiuso il Mercoledì • ReporterMN

Cerbetto

CEREA: Via Paride 49 Tel. 0442 320257

www.cerbettoviaggi.it gruppi@cerbettoviaggi.it

I NOSTRI VIAGGI DI GRUPPO VIAGGI DI 1 GIORNO Domenica di shopping: OUTLET VILLAGE a FIDENZA VILLE E GIARDINI sui COLLI FIORENTINI Pranzo incluso INNSBRUCK e "I Mondi di Cristallo SWAROSKI"

€ 29,00 € 85,00 € 49,00 + biglietto

IL LAGO DI COMO E LA SUGGESTIVA MINICROCIERA TRIESTE e le Grotte di POSTUMIA MONZA E LA VILLA REALE… Una Versailles in Brianza AQUILEIA e GRADO Con visita e degustazione in una cantina

€ 78,00 € 72,00 € 59,00 + biglietto € 60,00 + biglietto

DOMENICA 31 LUGLIO

TRIESTE e IL CASTELLO di MIRAMARE PORTOFINO e CAMOGLI "Navigando tra i due Golfi" Serata a SAN DANIELE del FRIULI "Festa del Prosciutto" BICICLETTATA da SAN CANDIDO a LIENZ SAINT MORITZ e il TRENO del BERNINA EXPRESS

€ 65,00 + biglietto € 75,00 € 55,00 € 69,00 € 77,00

DAL 23 AL 25 APRILE

COSTA AZZURRA INSOLITA… Tra borghi, Ville e Profumi

€ 359,00

3 gg in pullman

DAL 23 AL 30 APRILE

TOUR della CALABRIA Fra Arte, Storia, Natura, Tradizioni e Gastronomia CIVITA di BAGNOREGIO e ORVIETO

€ 1.130,00 € 198,00

8 gg in pullman 2 gg in pullman

DAL 30/4 AL 1 MAGGIO

Le 5 TERRE e… il GOLFO dei POETI

€ 199,00

2 gg in pullman

DAL 11 AL 15 MAGGIO

I Sassi di MATERA e la PUGLIA: Isole TREMITI e i TRULLI di ALBEROBELLO

€ 670,00

5 gg in pullman

DAL 28/5 AL 4 GIUGNO

BELGIO, OLANDA e LUSSEMBURGO… Minicrociera sul Reno e Strasburgo

€ 1.350,00

8 gg in pullman

DAL 2 AL 5 GIUGNO

BUDAPEST… La perla del DANUBIO ISOLA DEL GIGLIO… Una perla da scoprire Week end in ISTRIA: Rovigno e le Isole BRIONI

€ 485,00 € 460,00 € 215,00

4 gg in pullman 3 gg in pullman 2 gg in pullman

PROVENZA e i Campi di LAVANDA in Fiore I tesori della CIOCIARIA

€ 540,00 € 395,00

4 gg in pullman 4 gg in pullman

I Castelli delle FAVOLE in Baviera Tour della SPAGNA: Barcellona, Madrid, Valencia, Toledo, Siviglia e Segovia Le CASCATE del RENO e il Lago di Costanza PRAGA "La città d'oro" Meraviglie della POLONIA e VIENNA: Cracovia, Auschwitz, Miniere di Wieliczka e Wadowice

€ 228,00

2 gg in pullman

€ 1.295,00 € 450,00 € 495,00

8 gg in pullman 3 gg in pullman 4 gg in pullman

€ 795,00

6 gg in pullman

La COSTA del CILENTO COSTIERA AMALFITANA: Napoli, Pompei, Capri e la REGGIA di CASERTA DALMAZIA: l'autentico fascino del MEDITERRANEO L'Isola di PONZA e gli incantevoli Borghi del Lazio

€ 710,00

5 gg in pullman

€ 695,00 € 860,00 € 395,00

5 gg in pullman 6 gg in pullman 3 gg in pullman

DOMENICA 10 APRILE DOMENICA 24 APRILE LUNEDI' 25 APRILE DOMENICA 1 MAGGIO DOMENICA 1 MAGGIO DOMENICA 22 MAGGIO DOMENICA 29 MAGGIO GIOVEDÌ 2 GIUGNO DOMENICA 5 GIUGNO SABATO 25 GIUGNO DOMENICA 3 LUGLIO

VIAGGI DI PIÙ GIORNI

DAL 24 AL 25 APRILE

DAL 3 AL 5 GIUGNO DAL 4 AL 5 GIUGNO DAL 7 AL 10 LUGLIO DAL 28 AL 31 LUGLIO DAL 8 AL 9 AGOSTO DAL 13 AL 20 AGOSTO DAL 13 AL 15 AGOSTO DAL 13 AL 16 AGOSTO DAL 22 AL 27 AGOSTO DAL 7 AL 11 SETTEMBRE DAL 13 AL 17 SETTEMBRE DAL 19 AL 24 SETTEMBRE DAL 23 AL 25 SETTEMBRE

TUTTA LA NUOVA PROGRAMMAZIONE 2016 LA TROVI SUL SITO

www.cerbettoviaggi.it


PAGINA 3

Mantova - PAGINA 3 Mantova

IL PERSONAGGIO

LA MIA VITA TRA ITALIA E GRAN BRETAGNA

DI

MARGHERITA GRAZIOLI

ALESSANDRA LOVATTI BERNINI

N

on c’è solo l’allenatore di calcio Claudio Ranieri tra coloro che hanno lasciato l’Italia per andare a Leicester, città di 300.000 abitanti nelle midlands britanniche. C’è anche un po di Mantova, grazie a Margherita Grazioli, studiosa, ricercatrice e giornalista che a Leicester ha trovato tutto ciò che l’Italia non le poteva garantire: un lavoro in ambito universitario, retribuito e stimato. Margherita, parlaci del tuo percorso di studi. “Sono sempre stata poco portata per le materie scientifiche o per quelle artistiche, mentre ho sempre amato molto quelle umanistiche, quindi per ciò che riguarda le superiori la scelta è stata quasi obbligata. Ho scelto il liceo classico. Successivamente mi sono iscritta alla facoltà di scienze politiche a Milano, pensando che poi nella stessa città mi iscritta alla

scuola di giornalismo. Ho sempre avuto una grande passione per le tematiche politiche, la filosofia e la sociologia”. Quali sono stati i primi passi nel mondo del lavoro? “Ho lavorato come collaboratore presso un giornale locale per un lungo periodo e ho capito che non ci sarebbero state prospettive perchè diventasse un ‘lavoro vero’, e quindi ho intrapreso un percorso diverso. Mi sono iscritta a Bologna alla laurea magistrale in Relazioni Internazionali, in cui ho potuto approfondire il tema delle migrazioni, oltre che la storia degli studi di genere e storia del Medioriente”. Avevi prospettive nel mondo universitario italiano? “La mia idea era quella di rendermi indipendente da un punto di vista economico, ma di iniziare la carriera accademica. Volevo vincere un dottorato di ricerca con borsa di studio e per raggiungere lo scopo ho fatto diversi tentativi in Italia, in diverse città. I risultati sono

stati positivi, ma nessuna università avrebbe erogato la borsa di studio. Quindi in sostanza avrei dovuto pagare io una tassa d’iscrizione per lavorare e non lo trovavo eticamente corretto”. Come sei arrivata in Gran Bretagna? “Sono sempre rimasta in contatto con Sandro Mezzadra, il professore che mi aveva seguita per la tesi della magistrale. Mezzadra conosceva un professore che si occupava di migrazioni all’università di Leicester, in Inghilterra, e mi ha messa in contatto con lui. In pochissimo tempo ho riscritto il mio progetto di dottorato e il giorno di san Valentino del 2013 ho sostenuto l’esame d’ammissione presso l’università di Leicester, alla facoltà di management. A fine aprile ho iniziato a lavorare lì. È stato veloce ed inatteso. Se non ci fosse stato Sandro Mezzadra, il mio professore, che ci ha tenuto ad aiutarmi, l’opportunità non ci sarebbe stata. Mezza-

dra, per me, è stato una figura fondamentale”. Attualmente di cosa ti occupi? “Studio la vita quotidiana nelle occupazioni abitative di Roma, in particolare quella di via Tiburtina, il 770, e quella di Tor Sapienza. Si tratta di fabbriche lasciate dai proprietari al degrado, perchè hanno delocalizzato la produzione. Nel caso delle occupazioni su cui sto effettuando la mia ricerca, entrambe sono situate in quelle che un tempo erano zone industriali, che negli anni Ottanta, a seguito della deindustrializzazione, sono state abbandonate e in molti casi tale abbandono ha significato il crearsi di interi quartieri degradati e di disagio sociale. Nel caso di Tor Sapienza, ad esempio, quando tutte le industrie hanno chiuso, il quartiere è sparito dalla pianificazione territoriale e si è trasformato in una vera e propria polveriera sociale, con economie informali e illegali. A Tor Sapienza c’è il museo

“Metropoliz” che è una realtà inedita e molto particolare. “Metropoliz è un ex salumificio abbandonato negli anni ‘90. E’ stato poi riconvertito in una casa - museo per centinaia di persone. Nel 2009 decine di famiglie rimaste senza casa, infatti, sono entrate in questo luogo, lo hanno occupato, e lo hanno riconvertito. Naturalmente un salumificio non era inizialmente un ambienta abitativo, ma gli occupanti lo hanno rifatto “da zero” con le loro mani. L’idea è nata dagli abitanti e dal regista Giorgio de Finis, l’attuale direttore, che si è incuriosito della storia della convivenza di queste persone. Bisogna tenere presente che all’interno delle occupazioni convivono per necessità persone di lingua, cultura ed etnie diverse. La convivenza non è mai facile, ma è necessario trovare le modalità perchè questo avvenga. Per questo stesso motivo, gli abitanti si definiscono ‘extraterrestri’, perchè è come se vivessero su un altro

pianeta. Per questo c’è un razzo che campeggia nel centro di Metropoliz, costruito dagli abitanti con materiale di risulta. In questo museo ci sono opere di artisti molto importanti - come Pistoletto con la sua Venere degli Stracci - che offrono le loro opere e i curatori sono gli abitanti. Ogni artista deve, però, sottoporre la propria opera all’assemblea degli abitanti, non può collaborare spontaneamente”. Ora ti dividi fra Roma e la Gran Bretagna. Com’è vivere all’estero? “Ho vissuto con dispiacere all’inizio il fatto di dover partire. Ero felice dell’opportunità che mi era stata data, e sarò sempre grata di questo, ma rimaneva l’amaro in bocca per il fatto di dover andare all’estero per condurre una ricerca che riguarda una problematica italiana. Sicuramente un’esperienza all’estero è altamente formativa, ma se potessi, una volta finito il dottorato, tornerei in Italia”.

dal 1981

DA GIANNI E ALBERTINA

propone

La settimana della trippa 6° EDIZIONE

dal mattino alla sera • Trippe in brodo Trippe alla parmigiana • Trippe con funghi "AL RIUSO" Trippe con fagioli Via G. Romano, 6/b e altre specialità sempre pronte 46100 MANTOVA P. iva 02463150207 "Fogazin con i pomi" alriusomn@hotmail.com Cell. 339 4915117 NOVITÀ ORARI: dal Marted“ al sabato

PASTICCIO 9:30 - 13:00/16:00 - 19:30 Chiuso la domenica e luned“ mattina CON TRIPPA

Su richiesta: Servizio trasporto • Consulenza arredamento

L’esperienza dà garanzia e sicurezza al rinnovo del vostro serramento con trattamenti specifici e prodotti all’avanguardia. Loc. Tezze - Cavriana (MN) - Tel. 0376.826102 Cell. 339.8350889 - info@vecasnc.it

ReporterMN

Da Martedì 10 a Domenica 15 NOVEMBRE 2015


PRIMO PIANO

Mantova - PAGINA 4 -

ReporterMN

• COMMERCIO ROTTAMI

FERROSI E METALLI • SERVIZIO CONTAINER E NAVETTE • DEMOLIZIONI AUTO

D

omenica 17 aprile gli italiani saranno chiamati alle urne per la votazione del referendum che riguarda le trivellazioni. Ma qual è il quesito di questo referendum? Gli elettori saranno chiamati a votare su una questione in realtà molto tecnica. Bisognerà decidere, con un sì o con un no, se i permessi per estrarre idrocarburi in mare, entro le 12 miglia dalla costa – ossia circa 20 km da terra – debbano continuare fino all’esaurimento del giacimento (come avviene ora) o se debbano terminare allo scadere della concessione. Se il referendum dovesse raggiungere il quorum con la vittoria del sì, le piattaforme che attualmente si trovano a

NUOVA FRASSINE srl

Località Frassino MANTOVA V. San Geminiano, 4 Tel/Fax 0376.370747 Cell. 348.2846393 frassine.srl@libero.it

Domenica 17 aprile gli italiani saranno chiamati a votare per il REFERENDUM

NO

12 miglia dalla costa verrebbero smantellate al termine della concessione, senza sfruttare totalmente gas e petrolio rimasti sotto i fondali. Resterà invece invariata la normativa che riguarda la perforazione su terra e in mare oltre le 12 miglia. La trivellazione entro le 12 miglia è invece già proibita. In parole povere, se si vogliono fermare le perforazioni entro le 12 miglia, bisognerà tracciare una croce sul “sì”, se invece si vuole che le trivellazioni proseguano fini all’esaurimento del giacimento, bisogna tracciare una croce sul “no”. E’ necessario ricordare che, perché il referendum passi, devono andare a votare il 50% + 1 degli aventi diritto al voto.

TRIVELLE SI’ o TRIVELLE NO? BULBARELLI-ROSSI Anche la politica scende in campo

Dato il grande chiasso che ha scatenato il referendum sulle trivellazioni, abbiamo deciso di dare voce a due esponenti della politica mantovana, uno rappresentante del centro-destra, ed uno rappresentante del centro-sinistra. Abbiamo scelto Paola Bulbarelli, noto esponente di Forza Italia e Francesco Rossi, segretario cittadino del Partito Democratico. Abbiamo chiesto loro quali siano le indicazioni date dai rispettivi partiti e che cosa essi reputino giusto in prima persona. I risultati delle due interviste vi sorprenderanno.

www.malavasidemos.it

FRANCESCO ROSSI (PD): VOTIAMO NO PER SALVAGUARDARE I POSTI DI LAVORO “Non c’è un’idea chiara e netta, sebbene la Serracchiani abbia indicato come scelta di partito l’astensionismo. Io, personalmente non sono d’accordo con questa linea. L’astensione è le-

Francesco Rossi

gittima, ma credo che il Partito Democratico non dovrebbe dare l’indicazione di non andare a votare: una persona deve essere libera di partecipare alle scelte del proprio Paese. Il Partito Democratico regionale ha però indicato come voto il ‘no’. I motivi di tale scelta riguardano l’occupazione e le decine

di migliaia di posti di lavoro connessi con le trivellazioni. Si parla, infatti, di 10.000 posti di lavoro solo nel comparto di Ravenna e non si può fare finta che questo aspetto non esista. Credo che il referendum sia uno strumento poco opportuno per parlare di ambiente. Andrebbe piuttosto pensata una politica energetica ed ambientale che sia globale. Credo che questo referendum, in realtà, sia un modo per andare contro il governo. Rimane poi la questione ambientale, che pare si contrapponga alla questione relativa all’occupazione. E’ vero che ci sono dei rischi per l’ambiente, ma pare siano contenuti. Un’altra obiezione che spesso si sente è quella relativa ai danni che si potrebbero arrecare al turismo. Le trivellazioni sono già in atto e non mi pare che ci siano stati danni. Tenendo conto di tutti questi aspetti, in un ragionamento complessivo, io personalmente ho deciso di andare a votare e di votare no. Se vincesse il sì, inoltre, l’Italia necessiterebbe di ulteriori aiuti esterni e arriverebbero sempre più petroliere in Italia. I dati che ci sono,

possono essere letti sia da un lato che dall’altro, è evidente. Ma sono fermamente convinto del fatto che il referendum non possa e non debba essere utilizzato come strumento per fare politica energetica e questi interventi a spot non aiutano il nostro Paese”.

PAOLA BULBARELLI (FORZA ITALIA): “REFERENDUM INUTILE E PRETESTUOSO” “Da parte di Forza Italia non c’è stata un’univoca dichiarazione di intenti, e i membri del partito sono ancora divisi. Si sa bene che due delle nove regioni che hanno fortemente voluto il referendum sulle trivelle sono state la Liguria di Toti e il Veneto di Zaia, entrambi sostenuti da Forza Italia. All’interno del nostro partito permane il dialogo, si sta decidendo come muoversi. Certo gli intendimenti sono chiari: sia in Parlamento che in Senato si dice che in primis sia necessario tutelare gli investimenti e i posti di lavoro, ma c’è comunque chi sente un maggior coinvolgimento per ciò che riguarda lo sfruttamento delle risorse. In questo senso, credo che Forza Italia si stia

MALAVASI DEMOS

muovendo nel modo migliore, perché non dice di non andare a votare. Credo sia altamente diseducativo boicottare il referendum, che è la massima espressione della libertà popolare. Lo trovo, anzi, antidemocratico”. Io spero che la gente non voti ‘di pancia’. Una caratteristica del referendum è la difficoltà di capire che cosa implichi votare sì e che cosa implichi votare no: può nascere una grande confusione. Spero che in questo tempo che rimane prima del referendum, la gente studi e si informi. Penso che sia necessario mettere dei

Paola Bulbarelli

punti chiari sulle trivellazioni e la questione tecnica è un fatto fondamentale. La domanda del referendum è se si vuole continuare a trivellare entro le dodici miglia dalla costa anche dopo la scadenza delle concessioni, fino all’esaurimento della risorse, oppure no. Da qui è nata anche la polemica legata all’inquinamento. A tal proposito vorrei ricordare che la Riviera Romagnola ospita ben 40 – su un totale di 92 – piattaforme, ma che proprio al mare Adriatico l’anno scorso sono state assegnate ben 9 bandiere blu, che attestano la bellezza e la salubrità del mare. Ci sono, inoltre, circa 30.000 persone che lavorano in maniera diretta od indiretta intorno alle piattaforme: fatto assolutamente da non sottovalutare. Credo che questo referendum sia una strumentalizzazione, pretestuosamente ambientalista, e che venga utilizzato a fini politici, il che lo rende immorale. Senz’altro ci devono essere sempre più controlli sul paesaggio, anche per tranquillizzare noi sulle sorti dell’ambiente, ma reputo questo referendum inutile e pretestuosamente ambientalista”.

...IMPRONTA DI QUALITÀ • Scale a Giorno • Scale a Chiocciola • Porte Interne • Porte Blindate • Inferriate in acciaio apribili • Serramenti In Pvc, Legno e Legno Alluminio

Via Cremona 25 - MANTOVA • Tel. 0376 380178 - Fax 0376 1501841 - www.malavasidemos.it - info@malavasidemos.it

ReporterMN

> FACCIA A FACCIA <


Mantova - PAGINA 5 MANTOVA NEL WEEK END MANTOVA SI TRASFORMA IN UNA PICCOLA CAPITALE DEL SAPORE E ARTIGIANATO TIPICO CONTINENTALE

L’EUROPA CONQUISTA LA PIAZZA

U

n viaggio all’interno dell’Europa all’insegna del sapore e dell’artigianato tipico. Fino a domenica 10 aprile torna in piazza Virgiliana il Mercato Europeo, la manifestazione promossa da Confesercenti Mantova allo scopo di far conoscere la ricca tradizione commerciale, gastronomica e artigianale del Vecchio Continente e promuovere l’incontro tra le culture delle varie nazioni europee. Gli stand saranno aperti da venerdì 8 a domenica 10 dalle 10 alle 22. Per il secondo anno consecutivo, dopo il grande successo di pubblico dell’edizione 2015, piazza Virgiliana si trasformerà quindi in un colorato e profumato bazar. Passeggiando tra gli oltre 70 stand si potranno scoprire e assaggiare le specialità tipiche provenienti da 15 nazioni europee, oltre ad acquistare oggetti di artigianato e abbigliamento di alta qualità. Tante le curiosità gastronomiche, tutte da provare almeno una volta. Si parte con le proposte di street food che ripercorrono una piccola storia del

Piazza Virgiliana si trasformerà in un colorato bazar dai sapori e dai colori tipicamente europei

cibo di strada esclusivamente europeo, dai brezen (o brezel) austriaci alle crepes francesi, dai poffertjes (dolcetti olandesi) ai coccoretti belgi (dolci al

cocco), dagli spuntini tedeschi ai Kurtöskalács, i “camini dolci” ungheresi. Al Mercato Europeo si potrà anche pranzare e cenare in una delle taverne all’aper-

to che propongono piatti tipici greci, paella spagnola, stinco e wuerstel e knederli austriaci, cucina ungherese, specialità polacche e - con una picco-

> CENTRO STORICO <

> GEMELLAGGIO <

IN ARRIVO 500 LAMPIONI A LED

STUDENTI FRANCESI E RUSSI IN… FOR.MA

Un momento della presentazione in Comune

Entro la metà di maggio il centro di Mantova sarà illuminato da 500 nuove lampade a led. Saranno oltre un centinaio i luoghi interessati tra vie, vicoli e piazze. Il cronoprogramma dei lavori per la nuova illuminazione pubblica è stato presentato in Comune dal sindaco Mattia Palazzi, dall’assessore comunale ai Lavori pubblici Nicola Martinelli, dal dirigente del settore Lavori pubblici Carmine Mastromarino, dal presidente di Tea Reteluce Nicola Pascal e dal tecnico di Tea Reteluce Pietro Boselli. I nuovi punti luce a led sono già stati installati in alcune vie della città (vie Arrivabene, Trento e Trieste) ed entro la metà di maggio si concluderà la prima tranche di lavori che riguarda l’installazione di ben 500 lampade di nuova generazione, che offriranno più luce ed un minore consumo energetico. La sostituzione dei vecchi corpi stradali con le nuove tesate entrerà nel vivo dal 4 aprile con l’apertura dei cantieri nelle vie fratelli Bandiera, Montanari e vicolo Campana. Martedì sarà la volta delle vie Marangoni, Calvi, Nievo, Cavriani, Zambelli e Sapone, dei vicoli di Mezzo, Poggio, Pietà, Pagliaio, Agucchie e Voltino, e piazza San Leonardo. Mercoledì si proseguirà con le vie Cocastelli, Concezione e i vicoli Santa Maria, Freddo, Catene, Pilastro. Poi, tutto il resto. Il 9 maggio si chiuderà con via Bettinelli, i vicoli Forno, Canove, Prato, Persico e Cedro e con piazza San Pietro. In estate saranno sostituiti altri 300 punti luci che porteranno il totale a 800 dei 4mila disseminati per la città. L’investimento per le prime due tranches di lavori sarà di 500mila euro.

la incursione fuori dai confini della vecchia Europa - carne argentina e piatti messicani. Per chi vuole sorseggiare una birra tipica di alta qualità si

> LO SPETTACOLO <

ARRIVA IL “CICLONE” BRIGNANO

Da Francia e Russia per uno scambi internazionali tra scuole professionali. Protagonista l’Azienda Speciale della Provincia Formazione Mantova che nelle scorse settimane ha accolto due gruppi di ragazzi provenienti rispettivamente dal centro Professionale Sepr di Lione e dalla State School di Pushkin. Gli 11 allievi francesi sono stati accolti dal sindaco di Castiglione delle Stiviere Alessandro Novellini e dall’assessore alla cultura Paolo Signori: per una settimana gli studenti d’oltralpe, accompagnati da due insegnanti, hanno alloggiato a villa Brescianelli affrontando un programma didattico professionalizzante intenso, basato sull’apprendimento in azienda e nei laboratori professionali della sede di Castiglione di Forma. Il gruppo ha anche visitato alcune delle più importanti aziende locali tra cui Atelier Aimée, Atelier Galvan, Sterilgarda e Amica Chips. Molto apprezzato pure il programma culturale con la visita al museo della Croce Rossa e al centro del paese aloisiano. Il CFP di Mantova ha invece offerto un’esperienza di laboratori di cucina a 18 allievi della State School di Pushkin dove sono state spiegate e preparate alcune delle più tipiche ricette della tradizione mantovana. E in estate a Forma sono attesi studenti dall’Ungheria. Enrico Brignano

Gli studenti nella sede di For.Ma

può scegliere tra la Guinness originale dello stand dell’Irlanda, la bionda tedesca artigianale, le birre della Repubblica Ceca e quelle del Belgio. Arricchiscono la mappa dei sapori europei i biscotti tipici francesi, le noccioline olandesi, la vera Sacher Torte direttamente dall’Austria. Ci sono, poi, gli stand di artigianato con moda francese, oggetti provenzali, vetro dalla Lituania, ambra dalla Polonia, pelli di renna e oggetti dalla Finlandia, lavanda dalla Francia, articoli in legno dalla Slovenia e dall’Ungheria e - appena fuori dall’Europa - prodotti realizzati a mano in Siria e in Egitto. Non manca, naturalmente, una ricca sezione dedicata all’Italia e alle sue eccellenze gastronomiche regionali: dolcetti siciliani, specialità calabresi, olive ascolane, prodotti della Val d’Aosta, miele liquirizia, specialità pugliesi, cucina toscana, tartufi, gastronomia della Basilicata, liquori artigianali, focacce liguri e pasticceria napoletana. In più, artigianato tipico come le ceramiche di Bassano.

Fa tappa a Mantova (sabato sera 9 aprile, Palabam), il nuovo spettacolo del comico romano Enrico Brignano “Evolushow 2-0”. Un’evoluzione del suo spettacolo sull’evoluzione. In informatica, quando un programma si aggiorna, si scrive 2.0. Ecco il perché di questo strano nome per un nuovo show che si propone di approfondire le riflessioni dell’artista

sulla nostra società sempre più internettizzata, in cui in molti si interrogano circa l’esistenza e si chiedono da dove veniamo? Dove stiamo andando? E l’abbiamo chiuso il gas? Ecco il senso di questo spettacolo: un viaggio attraverso l’evoluzione, giocando con le sue contraddizioni e sorridendo di qualche errore. Perché il cambiamento è inevitabile: bisogna sì guardare al passato, ma è lecito farsi qualche domanda sul futuro. Si tratta di un’evoluzione della specie o di una specie di evoluzione? Intorno a Brignano, immagini suggestive e futuristiche, musica emozionante, presenze magiche e ironiche confezioneranno due ore di gustoso intrattenimento, grazie a un testo scritto dallo stesso Brignano, coadiuvato da Mario Scaletta, Massimiliano Giovanetti, Manuela D’Angelo, Luciano Federico e Riccardo Cassini. Al pubblico non resterà che stupirsi, divertirsi e magari, perché no, riflettere quel tanto che serve su ciò che quotidianamente viviamo. Inizio: ore 21.

SISTEMA ASSOCIATIVO E DI SERVIZI

• COMPILAZIONE E REDAZIONE MOD. 730/2016* TASI* • CALCOLO E STAMPA F24 IMU E TASI • Mod. RED (gratuito) • ICRIC (gratuito) • ISEE (gratuito) • Compilazione Mod. Unico PF* • Successioni* Ai soci 50&PIÙ

• Pensioni e Relativi Supplementi, Ricostituzione • Invalidità civile • Disoccupazione, ASpl, Mini ASpl e NASPI, ASDI e Dis-Coll • Accompagnamento • Verifica contributi • Assegno nucleo familiare • Maternità • Infortuni sul lavoro

Associazione Provinciale Mantova -Via Valsesia, 46 - Tel. 0376 231212 - Fax 0376 224759 - 50epiu.mn@ 50epiu.it - www.50epiu.it


PAGINA 6

Mantova


GRANDE MANTOVA

Mantova - PAGINA 7 -

E’ PARTITO IL PROGETTO CHE SEMPLIFICA LE MODALITÀ PER CONCEDERE L’AUTORIZZAZIONE ALL’ESPIANTO

A Curtatone donare gli organi ora è più facile e tessuti. Questa dichiarazione di volontà sarà registrata nel Sistema Informativo Trapianti (SIT) presso l’Istituto Superiore di Sanità. Il Ministero della Salute ha promosso l’iniziativa nazionale “Una scelta in Comune” alla quale ha aderito Regione Lombardia e vede la collaborazione del CNT (Centro Naziona-

le Trapianti), Federsanità, ANCI, AIDO (Associazione Italiana per la donazione di organi, tessuto e cellule) e NITP (Nord Italia Transplant Program). “Il percorso era già iniziato con la precedente amministrazione comunale ed è stato da noi approvato e portato a termine, grazie all’ASL che ci ha dato gli

strumenti per formare il personale dell’anagrafe – riferisce il Consigliere delegato alla scuola e famiglia Antonella Montagnani - e rientra nei progetti che il Comune si è impegnato a portare avanti, nell’ambito della Rete Città Sane”. L’Amministrazione Bottani ritiene che questa iniziativa possa non solo rendere

> MONTANARA <

> BORGOVIRGILIO <

PICCOLI DJ CRESCONO AL “POGNANI”

INCONTRO SULLA SICUREZZA CON IL SINDACO

E’ tutto pronto per l’aprile giovanile di Curtatone. L’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune ha deciso di concentrare in questo mese le attività per i giovani. Si parte con il corso web radio e speaker radiofonico di venerdì 8 e sabato 9 aprile organizzato in sinergia con “Curtatone Solidale” che ha vinto un finanziamento di Fondazione Comunità Mantovana per la realizzazione del progetto “Curtatone Web Radio”. Il corso che si terrà al Centro Culturale “Pognani” di Montanara permetterà ai partecipanti di imparare le tecniche di conduzione radiofonica; oltre alla parte teorica legata alla creazione del palinsesto di una web radio, la gestione di interviste, annunci e disannunci, verrà data importanza all’aspetto pratico con vere e proprie prove sul campo. Ancora qualche posto disponibile. La partecipazione al corso professionale, visto il finanziamento ricevuto, prevede il solo costo di 15 euro per il materiale didattico. “In attesa dell’estate che ci vedrà protagonisti con tantissime iniziative – dice l’Assessore alle Politiche Giovanili Federico Longhi - crediamo di aver messo a punto un programma molto interessante per i nostri giovani, fatto di momenti di aggregazione, formazione e soprattutto spazi di confronto e sensibilizzazione rispetto a tematiche importantissime quali la tutela della natura e la prevenzione del bullismo virtuale”. Per iscrizioni e maggiori informazioni è possibile contattare l’Informagiovani comunale aperto il martedì (14.30-17.30), giovedì e sabato (9.30-12.30) allo 0376/358135 oppure tramite mail all’indirizzo informagiovani@curtatone.it.

Aumentare la sicurezza sul territorio creando una sinergia tra le forze dell’ordine, in particolare con la nuova caserma dei carabinieri, e la comunità. Prende il via il progetto “Borgo Virgilio sicura”, che verrà presentato venerdì 15 aprile alle 20.45 nella sala consiliare di Cerese. L’iniziativa comprenderà una serie di azioni, a partire dalla presentazione della caserma alla cittadinanza e dalla partenza del Controllo di vicinato. Durante la serata interverranno il sindaco Alessandro Beduschi, che presenterà il progetto in generale; il nuovo Comandante dei carabinieri Lamberto Vicenzi, affiancato dal comandante di Bagnolo San Vito Davide Candido; l’assessore al bilancio Francesco Aporti; il comandante della polizia locale Ildebrando Volpi; il referente del progetto di Controllo Giuseppe Bruzzano. “Amministrazione comunale, forze dell’ordine e abitanti si trovano uniti nel volere Borgo Virgilio sempre più sicura – dichiara Beduschi, affiancato da Aporti – il 15 sarà l’occasione per presentare la caserma, una delle più moderne e all’avanguardia, e il comandante, il progetto di Controllo di vicinato, già realtà in territori vicino al nostro, e affrontare il discorso sicurezza. Per quanto riguarda la caserma illustreremo al meglio il servizio, gli orari di apertura al pubblico, i contatti”. Beduschi, che è al lavoro con il comando provinciale dei carabinieri e la Prefettura per organizzare l’inaugurazione della struttura in programma a settembre con autorità nazionali, ringrazia anche il comandante di Bagnolo San Vito. “Per tanti anni ha servito il nostro territorio, ha sempre collaborato con noi ed è giusto ringraziarlo per il lavoro Il sindaco Alessandro Beduschi fatto”.

STUDIO DENTISTICO

DOTT. MARCO DE BATTISTI

più semplice e comodo per i cittadini l’espressione di volontà, ma anche stimolare l’attenzione su questo tema così importante e delicato. “Voglio ricordare che il trapianto di organi è la migliore, se non l’unica cura disponibile, in molte malattie, come per esempio per il polmone, cuore, fegato e il trapianto di rene per i pazienti in dialisi – continua Montagnani - attual-

mente in Italia solo un milione e mezzo circa di persone ha manifestato la propria volontà, nella maggioranza favorevole, attraverso le ASL, o prevalentemente tramite l’iscrizione all’Aido”. Da ora il cittadino di Curtatone ha quindi una possibilità in più di esprimere la propria volontà, facendo una scelta al momento dell’emissione della Carta d’Identità. ReporterMN

D

al primo aprile scorso, al momento della richiesta di rilascio o di rinnovo della Carta d’Identità, presso lo sportello dell’anagrafe del Comune di Curtatone, ai cittadini maggiorenni sarà offerta la possibilità di esprimere e far registrare la propria volontà in merito alla donazione di organi

CORNICI - SPECCHI - QUADRI SU MISURA RESTAURO E DORATURA CORNICI

Via Nino Bixio, 372 - Villafranca di Verona Cell. 342 3753236 artecornice@yahoo.it

"La serietà e l'onestà sono la garanzia del nostro lavoro, per noi ogni paziente, prima di essere un cliente, è una persona!"

...HAI SENTITO che PREZZI!!!!!!! PRIMA DI PARTIRE PER LA CROAZIA PASSA DA NOI, NON RESTERAI DELUSO…

TI OFFRIAMO NIENTE FINANZIAMENTI ma PAGAMENTI DILAZIONATI in un anno SENZA INTERESSI Accoglienza, esperienza, professionalità, solo materiali italiani e ASSISTENZA GRATUITA 6 giorni su 7 tutto l'anno Lavoriamo dal lunedì al sabato su appuntamento. PROVA, NON TI COSTA NULLA, telefona allo 0376/387709 Lo studio è aperto dal lunedì al sabato - SI RICEVE SU APPUNTAMENTO - Via Verona n. 38 Cittadella (MN)

ReporterMN

• Visita • Radiografia panoramica e Preventivo GRATUITI


Mantova - PAGINA 8 ALTO MANTOVANO A Castellaro Lagusello la festa dei fiori e a Castel Goffredo “Aroma Flora et Labora”

LA PRIMAVERA COLORA LE COLLINE MORENICHE

L

a primavera porta una doppia festa nei comuni dell’alto mantovano. “Luoghi suggestivi, che mi auguro possano essere rilanciati con forza anche grazie ad appuntamenti come questi. Uno scenario, quello delle colline moreniche, di grande interesse ma che va fatto conoscere ai lombardi, come una delle tante cose belle di Lombardia, nell’anno del turismo lombardo”. Parole dell’assessore regionale all’Agricoltura Gianni Fava, a proposito di due eventi importanti in programma prossimamente sul territorio dell’alto mantovano. A Castellaro Lagusello di Monzambano, dal 23 al 25 aprile, torna la 25° edizione di “Fiori di Castellaro Lagusello”. Coltivatori di fiori rari, fioraie appassionate, artigiani della creatività inesauribile saranno i protago-

nisti di un evento in una cornice dove storia e arte hanno lasciato testimonianza di sè. In arrivo centinaia tra florovivaisti, artigiani creativi protagonisti di colori e profumi. Non mancheranno enti culturali e di promozione del territorio, laboratori, visite guidate al borgo, mostre e incontri a tema e performance multisensoriali. In mostra esempi di artigianato artistico e creativo di qualità, arredo da giardino, anche da acquistare, oltre a show cooking, convegni e un focus dedicato all’archeologia. “Aroma di Flora et Labora”, mostra mercato di piante aromatiche, profumi, sapori, arti e mestieri, giunta alla 2° edizione, si terrà invece a Castel Goffredo sabato 7 e domenica 8 maggio e accoglierà, dopo il grande successo dello scor-

> MARMIROLO <

INCONTRI..AMOCI AL NIDO

Un ciclo di incontri per le mamme in attesa, un’occasione di scambio e confronto. La cooperativa sociale Tangram, che gestisce l’asilo comunale di Marmirolo Il Girotondo, e il Comune, organizzano per le prossime settimane una serie di iniziative per i futuri genitori. La prima è “Mamme in compagnia”, quattro appuntamenti su vari temi. Si parte il 9 aprile con “Cosa posso cucinare e mangiare durante la gravidanza?”; per proseguire il 16 con “L’erboristeria che aiuta le mamme”; il 23 con “Io chiedo, l’ostetrica risponde”; e il 30 con “Laboratorio: creo io i tuoi primi giochi”. Ogni incontro si svolgerà al nido di via Lidia Rosa Penna, dalle 9.30 alle 11. E’ necessario iscriversi telefonando allo 0376.467074; oppure al 349.0532677. La prossima iniziativa, di cui verranno date maggiori informazioni appena possibile, sarà un ciclo di incontri sul post parto. Dal primo maggio, e fino al 31, si aprirà una nuova fase di iscrizioni al nido comunale, che verrà preceduta da un open day (la data è ancora da definire) per presentare alle famiglie la struttura.

so anno, produttori di piante, mercanti di materie prime, creativi, scuole di agraria e musei delle civiltà contadine. In tutta la citta’, inoltre, eventi aromatici, laboratori, show cooking, mostre, visite guidate e conferenze. Dunque, aromaticità a 360

gradi in una location con potenzialità ancora inespressa, Castel Goffredo, con piante, gusto del cibo, tra dolce e salato, le creme, le tante erbe spesso sconosciute, espressione anche di un rinnovato interesse all’aspetto salutistico e curativo delle essenze.

Giochi e laboratori al Nido di Marmirolo


Mantova - PAGINA 9 OLTREPÒ Marzia Bottazzi: “Ma quale città ideale! Il sindaco parla da megalomane e si autocompiace di lavori fatti altri”

B

San Benedetto, l’opposizione replica a Giavazzi

otta e risposta tra maggioranza e opposizione a San Benedetto Po. Al gruppo consiliare “Progettiamo il Domani”, infatti, non sono andate giù le dichiarazioni rilasciate dal sindaco Marco Giavazzi in occasione dello Speciale San Benedetto Po pubblicato su Reporter nelle scorse settimane. In quell’intervista, Giavazzi ha definito San Benedetto Po una “città ideale”. “Qualcuno evidentemente ha visto un film che non esiste – attacca la capogruppo Marzia Bottazzi - La nostra memoria storica ci ricorda che il restauro del monastero e dell’abbazia era iniziato ben prima dell’insediamento di Giavazzi. Quando questa amministrazione si è insediata per la prima volta nel 2006, parecchi lavori erano in corso e altri stavano per iniziare. Quindi a questa Giunta è toccato semmai il completamento delle opere iniziate e, in seguito, la rimessa in sicurezza del patrimonio storico a seguito del terremoto del 2012, sicurezza che è stata completata solo in parte, a quanto ci risulta. Fortunatamente le strutture pubbliche del nostro comune, vedi scuole, asili, casa di riposo, furono costruite o consolidate dalle precedenti amministrazioni con criterio, perciò non hanno subito gravi danni a seguito del sisma del 2012”.

Bottazzi è un “fiume in piena”. “Affermazioni come ‘abbiamo modificato radicalmente la struttura del territorio e di quello circostante’ oppure ‘ho trasformato San Benedetto Po in una città ideale adesso accessibile a tutti’, si commentano da sole e hanno solo il sapore di una megalomane autocompiacenza, unita ad esigenze puramente elettoralistiche”. Non meno intensa la polemica sul centro storico. “La piazza è

> SUZZARA <

IN TREDICIMILA ALLA FIERA DELL’ELETTRONICA Chiude a quota 13.000 ingressi l’edizione di primavera della Fiera dell’Elettronica e del Radioamatore. La due giorni ha portato nei padiglioni della Fiera Millenaria di Gonzaga tanti appassionati e non solo. E’ piaciuta la novità 2016 “1000Maker”, il padiglione dell’innovazione tecnologica e dell’artigianato digitale, con progetti e sperimentazioni presentate da FabLab, associazioni e scuole. “Questo nuovo spazio è stato una sfida, dettata dalla volontà di rinnovare una fiera che conta ormai su vent’anni di storia, ma che sentivamo l’esigenza di avvicinare maggiormente a un pubblico in evoluzione e sempre più attento ai nuovi linguaggi digitali”, spiega il presidente di Fiera Millenaria Giovanni Sala. Tra i progetti presentati, il gioco ideato dal FabLab Fermi di Mantova che impiega ricostruzioni dei principali monumenti mantovani, realizzate con stampante 3D. Lo spazio “1000Maker”, organizzato in collaborazione con l’associazione ARCO, è stato anche teatro della prima Gonzaga Robot War, sfida tra robot costruiti in casa, e ha ospitato incontri, seminari e presentazioni sul tema dell’innovazione digitale. In fiera anche lo storico mercatino del radioamatore con vinili, radio e pezzi di ricambio vintage. Contemporaneamente alla Fiera dell’Elettronica, si è svolta Fotografia Millenaria con workshop, mercatino, pezzi vintage e sale posa con modelle. Anche qui una novità dettata dai cambiamenti in atto nella società: il progetto Photo&Sm@rt, una serie di workshop incentrati sulle opportunità offerte dagli smartphone in campo fotografico, strumenti sempre più utilizzati anche dai fotografi professionisti grazie all’impiego di app sempre più sofisticate. La prossima edizione della Fiera dell’Elettronica e del Radioamatore si terrà, nella versione autunnale, il 24 e 25 settembre. La Millenaria, invece, riapre i battenti già il prossimo week end (9 e 10 aprile) con un triplice appuntamento: Mondo Bonsai, Mondo Oriente e Mondo Hobby.

Marzia Bottazzi (Progettiamo il Domani)

in condizioni di manutenzione disastrose (davanti al negozio di frutta e verdura e in via Ardigò il marmo dei camminamenti e i marciapiedi di porfido sono in stato pietoso). La viabilità è inefficiente (i cartelli che da via

Battisti portano in piazza Folengo sono incomprensibili ai visitatori, tant’è che moltissime persone fanno retromarcia e ritornano verso la statale in senso di marcia vietato), non ci sono parcheggi e le rastrelliere per le biciclette sono localizzate in posti assurdi: vedi quella posta davanti all’uscita di sicurezza di Banca Popolare dell’Emilia Romagna. La chiusura del tratto di strada in piazza Folengo che affianca

gelateria, tabaccheria e banca viene raramente chiuso durante il mercato settimanale e le manifestazioni in piazza comportando un grave rischio per gli utenti”. Concludiamo in tema di sicurezza, “il grande vanto del Sindaco, ovvero le telecamere installate, non sono funzionanti dal sisma e il numero di furti nel nostro paese – conclude Bottazzi - è aumentato nell’ultimo decennio”.

DODIESIS, UN CENTRO APERTO AL MONDO Dal 1987 la Cooperativa Chv di Suzzara gestisce il Centro Diurno Disabili Dodiesis (CDD): si tratta di un servizio diurno rivolto ad adulti con gravi livelli di disabilità cognitiva e motoria. “Do Diesis”, ovvero il concetto del “dare” che, come una nota musicale, viene “rafforzato” dall’attività congiunta di genitori e volontari: il centro è infatti aperto dalle 9 alle 16 dal lunedi al venerdì per circa 230 giorni all’anno e si rivolge ai disabili residenti nei comuni limitrofi. Il suo obiettivo istituzionale è la accoglienza, la cura, la socializzazione, la crescita educativa delle persone che lo frequentano e il sostegno alle loro famiglie: attualmente il personale è costituito da un coordinatore, 9 educatori e 3 ausiliarie socio-assistenziali; il Centro è frequentato da 23 persone alle

quali vengono offerte varie attività: attività motoria in piscina, ippoterapia, fisioterapia, laboratori creativi, momenti ludico-creativi, uscite esterne, ecc. Attività che, come ci ha confermato il presidente di Chv Emesto Volta, vanno nella direzione di un centro non chiuso bensì “aperto” sul mondo e sulla società circostante. Inoltre CHV offre alle famiglie interventi di emergenza al di fuori dell’orario istituzionale quando per esempio un genitore viene ricoverato. Conclude il presidente:: “Purtroppo la crisi finisce sempre con il ricadere in modo pesante sul sociale - conclude Volta – il nostro lavoro è anche quello di ricercare nella comunità quel sostegno che ci permetta di mantenere ad un livello dignitoso gli standard di assistenza per le persone che seguiamo”.


Salute&Benessere

Mantova - PAGINA 10 -

ECCO LA RICETTA DI UNO SCRUB FAI DA TE

PREPARIAMO LA PELLE PER L’ABBRONZATURA

SPECIALE

SALUTE & BENESSERE

C

on l’estate e il cambio di stagione negli armadi finalmente si indossano abiti leggeri e ci esponiamo di più al sole. Proprio per questo dobbiamo preparare la pelle del corpo all’esposizione solare: esistono dei metodi low cost per non sprecare denaro con l’acquisto di costosissime creme preparatorie. Oggi vi proponiamo uno scrub fai da te che si realizza in maniera velocissima utilizzando ingredienti che sicuramente abbiamo in casa. Per preparare questo peeling, abbiamo bisogno di soli due ingredienti: innanzitutto, il latte detergente e come secondo ed ultimo ingrediente, il bicarbonato, che nella dispensa non manca mai, utilissimo per la cura personale oltre che in cucina e nelle pulizie domestiche, per le quali è un preziosissimo alleato. Dopo i mesi invernali, in cui la pelle è stata costretta sotto strati di vestiti e per questo è diventata opaca, grazie a questo scrub fai da te le restituirete tono e luminosità. Inoltre, ne favorirete il ricambio cellulare e sarete pronte a ricevere

"Tutta la bellezza che sogni"

l’abbronzatura nella maniera migliore. Il procedimento è molto semplice, basta seguire il dosaggio nelle giuste proporzioni.

tola 2 cucchiai di bicarbonato a 4 cucchiai di latte detergente e amalgamate bene il tutto. Applicate la crema ottenuta sul corpo massaggiando delicata-

Sentirete la vostra pelle rigenerata e liscia, pronta per iniziare la stagione estiva. Quando deciderete di abbronzarvi, non dimenticate un aspetto fonda-

Ingredienti: • 2 cucchiai di bicarbonato • 4 cucchiai di latte detergente Procedimento: Mescolate in una piccola cio-

mente con movimenti circolari e insistendo su gomiti, ginocchia e talloni. Infine sciacquate con abbondante acqua tiepida, asciugate ed idratate la pelle.

mentale: la protezione ai raggi UVA. Parlate con il vostro dermatologo e fatevi consigliare la crema protettiva più adatta alla vostra pelle.

DIETA DETOX Depurarsi dall’interno con un regime alimentare adeguato

Vendita al dettaglio e all’ingrosso

COSMETICI PROFESSIONALI VISO - CORPO - CAPELLI

presenti su Facebook Instangrams, seguiteci…

Via Mazzini, 91 - Castiglione delle Stiviere (MN) Tel. e Fax 0376/631103 - cosmetici.prof@gmail.com

C’è poco di meglio di una corretta dieta detox da 3 giorni per sgonfiare il girovita ed eliminare le tossine: questo programma dietetico a effetto d’urto è infatti molto utile per raggiungere tale obiettivo, ma serve anche a disintossicare l’organismo prima di iniziare una dieta dimagrante vera e propria, finalizzata alla perdita di peso. Vediamo di seguito come seguirne una e quali siano i principi che la ispirano. La dieta disintossicante dei 3 giorni non è particolarmente restrittiva, anzi è piuttosto facile da seguire, ben calibrata e soprattutto varia, ricca di alimenti drenanti e detossinanti. È importante non scendere al di sotto di un apporto calorico di 1.200 kcal circa al giorno, in modo tale da evitare l’acidosi, e bere molta acqua. Ecco cos’è possibile mangiare, o meglio cosa prediligere nella composizione del proprio menu quotidiano. Scegliete alimenti e bevande

AMA IL TUO CORPO E RISPETTALO è il tempio in cui vivi, è ciò che ti è più vicino

15 APRILE 2016 OPEN DAY

antiossidanti come i frutti di bosco, carote, noci, miele, peperoni, mandorle e tè verde; abbondate con i vegetali drenanti quali ananas, carciofo, sedano e cetrioli; per potenziare l’azione depurativa, si dovrebbero preferire pasta, pane, riso e altri cereali integrali, poiché sono ricchi di fibre, sani e aiutano il corretto funzionamento dell’intestino; in alternativa è possibile optare sui cereali privi di glutine come quinoa, riso, grano saraceno e

mais, ma solo per poche volte al mese. Per una depurazione più efficace scegliete una bevanda fatta in casa, preparata con sciroppo d’acero, succo di limone, cannella e acqua, bevendola al posto di un pasto per un digiuno depurativo. È comunque consigliabile berla solo al mattino, prima della colazione – dunque a digiuno – e per il resto della giornata consumare solo proteine, frutta e verdura.

VIA LEVACHER, N° 7 - COLORNO (PR) VIA LOVARA, N° 1/A - S. MARTINO D/ARGINE (MN) TEL. 0521 815005 - 0376 929304 FAX. 0521 313596 - 0376 928893 info@centromedicosantamargherita.it

Beauty & Clinic center

NOVITÀ: Q EPILASER 2.0 BIOFOTOSTIMOLAZIONE

I SERVIZI

• Dimagrimento • Massaggi corpo e viso • Trattamento viso • Trattamenti liporiducente • Abbronzatura • Manicure • Pedicure • Ricostruzione unghie • Smalti semipermanenti • Percorsi personalizzati dimagrimento con macchinari • Make up permanenti • Trucco sposa • Epilazione permanente • Vasca termale • SHIATSU • Fotoringiovanimento • Osteopatia • Nutrizionista • Fisioterapia • Riflessologia plantare • Ginnastica pelvica • Corso preparto • Pilates - yoga • Allenamento personalizzato • Chirurgia Estetica • Depilazione definitiva • Naturopatia

Via Parenza Bassa, 23 - Borgo Virgilio (MN) - Tel. 0376 448123

www.maisonducorps.it -

• VISITE SPECIALISTICHE • DIAGNOSTICA ECOGRAFICA E RADIOLOGICA • FISIOTERAPIA E TERAPIE FISICHE • ODONTOIATRIA E IMPIANTOLOGIA

ReporterMN

POLIAMBULATORIO PRIVATO

LA RIABILITAZIONE DEL PAVIMENTO PELVICO Riabilitazione uro-ginecologica aperto dal lunedì al venerdì: 9:00-12:30 / 15:00 - 19:30

www.centromedicosantamargherita.it


Mantova - PAGINA 11 -

PRODUZIONE di PANE, PIZZA e PRODOTTI da FORNO con SPECIALIZZAZIONE di PICCOLA PASTICCERIA e TORTE per CERIMONIE o COMPLEANNI di Biolchi Elisa s.n.c.

Via Solarolo 104 - SOLAROLO di Goito (Mn) - Tel. 0376.608133

www.facebook.com/ilfornogoito fondoschiena importante, parlo a voi: è il vostro momento! Ma soprattutto, non vergognatevi di metterlo in mostra con i giusti capi d’abbigliamento e anche in spiaggia. Costume intero, ma anche slip alla brasiliana, periziomi e roulotte, fanno al caso vostro. Qualunque siano le vostre forme, la soluzione per voi c’è ed è più semplice di quanto pensiate! Ce n’è anche per tutte le tasche: non è più necessario comprare costumi da bagno costosissimi. Con meno di venti euro potete acquistare un bikini che dura più di una sola stagione. Potete anche giocare con gli abbinamenti e i colori: il top di un colore e lo slip di un altro; ormai, infatti, quasi tutte le marche propongono i due pezzi acquistabili separatamente.

Un must resta sempre il bikini nero, perfetto in ogni occasione. Se volete però lanciarvi nel “vedo non vedo” è necessario optare per il trikini: reggiseno

e slip collegati da un pezzo di stoffa. Rimane il segno, ma l’effetto sexy è assicurato! Perfetto con un pareo per i party sulla spiaggia.

MODA MARE

C

Ce n’è per tutti i GUSTI

ostume intero, bikini o trikini. Qualsiasi sia il tuo stile, puoi trovare ciò che fa al caso tuo. Negli anni la moda è molto mutata. Un tempo, Marylin era sexy con un costume che oggi definiremmo “castigato”, ma che la star sapeva decisamente rendere unico. Se poi pensiamo al sogno di ogni uomo degli anni Ottanta, Pamela Anderson vediamo un costume rosso sgarbatissimo che poco lasciava intravedere. Oggi lo stile è diverso ed è profondamente cambiato. Il costume da bagno adesso poco lascia alla fantasia. Ma state tranquille: anche se la nostra

silhouette non rispecchia i dettami del momento, un‘alternativa la si può sempre trovare. Già ma quali sono i dettami di oggi? Si sa, la forma del corpo è cambiata nel corso degli anni, come cambiano forme di gonne, giacche, scarpe e di tutto l’abbigliamento, e tutti ci ricordiamo le modelle dei primi anni 2000, magre da far paura, altissime e con abiti succinti e costumino ridottissimi e sgambatissimi. Oggi invece, grazie anche alle battaglie portate avanti dalle donne di tutto il mondo, stanche di non rispecchiarsi nelle foto dei giornali, si è arrivati a valorizzare parti

del corpo che prima si cercava di nascondere o non considerate. È recente, infatti, l’esplosione della moda del famoso “booty”, il fondoschiena, portato sotto i riflettori qualche tempo fa dalla cantante rapper Niki Minaj, seguita a ruota dalle star più famose: Jennifer Lopez (che lo ha addirittura assicurato e reso protagonista di una sua hit), la regina dei reality show Kim Kardashian e la più famosa Beyoncé. Chi, qualche anno fa, si sarebbe mai sognata di iscriversi a corsi che ingrandiscono il sedere, o addirittura di rifarselo (ovviamente più grande e sporgente)? Signore con un

CENTRO POLIVALENTE DYNAMICA A.S.D SPORT CULTURA E SPETTACOLO Vi aspettiamo presso il nostro centro per farvi conoscere tutte le attività della nostra Associazione

BALLO LISCIO

ReporterMN

CON ORCHESTRA

Tesori d'arte gioielleria | laboratorio | orafo

TUTTI I SABATO SERA (dalle 20.00) TUTTE LE DOMENICHE (dalle 19.00) PROGRAMMA DELLE PROSSIME SETTIMANE

Via Matteotti, 109 POGGIO RUSCO (MN) TEL. 0386 734118

tesorid.arte2010@libero.it seguici su

SABATO

09.04.2016

STEFANO CAPITANI

DOMENICA

10.04.2016

MELITA LEONE

SABATO

16.04.2016

MIRKO BELLUTTI

DOMENICA

17.04.2016

ORNELLA NICOLINI

SABATO

23.04.2016

LE MELODIE

DOMENICA

24.04.2016

MARCELLO LIVE

SABATO

30.04.2016

SUSANNA PEPE

Info: Via Mincio, 16 - GOITO (Mn) Tel. 0376.689622


Chi ti offre i prezzi migliori? Ad aprile e maggio, non perderti le promozioni su filtri e clima. E in più un check up gratuito!  Cambia i filtri olio, aria e abitacolo con lo sconto del 25% (manodopera esclusa)*  Accedi a un check up completo e gratuito per la sicurezza della tua auto, con 30 controlli inclusi*  Approfitta del pacchetto clima: ricarica, igienizzazione e sostituzione del filtro abitacolo a un prezzo vantaggioso per 3 segmenti di cilindrata. Fino a 1.200 cc € 65,00* Fino a 1.600 cc € 75,00* Fino a 2.000 cc € 90,00*

AutoCrew Un marchio Bosch di officine automotive

* Prezzi e sconti sono meramente consigliati salvo eventuali ulteriori attività promozionali. I prezzi consigliati si intendono IVA e manodopera incluse e non sono applicabili in caso di filtri a carboni attivi. L’iniziativa è valida dal 1° aprile al 31 maggio 2016 solo presso le officine AutoCrew aderenti all’iniziativa. Gli sconti sono calcolati rispetto al prezzo di listino Bosch. Scopri l’officina AutoCrew aderente all’iniziativa più vicina su www.autocrew.it o chiamando il numero verde 800 697 166.

Pegognaga Service BRC REVISIONI - OFFICINA ELETTRAUTO - PNEUS Strada Provinciale 49 Ovest, 35 - PEGOGNAGA (MN) - Tel. 0376 558378

SIAMO APERTI AL SABATO MATTINA


Mantova - PAGINA 13 Speciale Auto&Moto LA “DUE RUOTE” PIÙ FAMOSA AL MONDO SPEGNE 70 CANDELINE

SPECIALE

A

AUTO & MOTO

70 anni è ancora campionessa di vendite, con oltre 18 milioni di di esemplari venduti dappertutto. La Vespa compie 70 anni il 23 aprile: quel giorno del 1946 fu depositato a Firenze il brevetto per una “motocicletta a complesso razionale di organi ed elementi con telaio combinato con parafanghi e cofano ricoprenti tutta la parte meccanica”. Era lo scooter destinato a diventare il più famoso al mondo, nato dall’in-

VESPA, Buon compleanno!

tuito di Enrico Piaggio, che voleva riconvertire l’azienda di aeroplani di famiglia, e dal genio di Corradino D’Ascanio, ingegnere aeronautico che non amava la motocicletta: insieme al disegnatore Mario D’Este, ne progettò una, l’Mp6, che ne avesse le prestazioni ma con la “popolarità della bici e l’eleganza e la comodità dell’automobile”. Eliminò la catena - sporcava -, optò per una scocca portante a presa diretta, mise il cambio sul manubrio per una guida più agevole, creò una sospensione a pantografo mutuata dai carrelli degli aerei

per facilitare il cambio gomma. A battezzarla ci pensò Piaggio: la forma ampia ma dal ‘vitino’ stretto gli sembrò una vespa. Il primo modello uscito dallo stabilimento di Pontedera, che non ha mai smesso di fabbricarla, fu la Vespa 98cc. Duemila esemplari la prima produzione del ‘46, più che quadruplicati l’anno dopo quando esce la 125, ‘non una motocicletta - recita la pubblicità - ma piuttosto una piccola vettura a due ruote’, un milione a 10 anni dal debutto. I vespisti dilagano, anche fuori confine: nel 1950 parte la

> NOVITA’<

RC AUTO: ARRIVA LA PAGELLA DELLE CITTA’ Arriva la pagella anche per le tasse dell’auto. Lo dichiara l’agenzia di stampa Ansa annunciando la classifica delle province più “sinistrose”, una lista nera che l’Ivass dovrà tenere e che servirà come base per ricompensare con sconti “aggiuntivi e significativi” gli automobilisti virtuosi che in quelle città (soprattutto del Mezzogiorno) ci abitano e che per questo motivo - pur non avendo causato incidenti negli ultimi 4 anni - pagano premi assicurativi più alti. Fra le altre novità che hanno investito il settore rc auto c’è anche il fatto che la percentuale minima degli sconti obbligatori

- per chi ad esempio ha installato la scatola nera - non sarà più decisa dall’Ivass (come era previsto nel testo di legge originale), ma dalle stesse compagnie. All’Autorità resta però la definizione della cornice, ossia la decisione dei criteri e delle modalità nell’ambito dei processi di costruzione della tariffa e di ricalcolo del premio. Altra novità è il raddoppio del valore delle multe per quelle assicurazioni che non si adegueranno a queste condizioni. Chi non praticherà gli sconti - che non a caso la norma definisce “obbligatori” - rischierà una sanzione pecuniaria dai 10.000 agli 80.000 euro (in precedenza le cifre previste erano esattamente la metà). Sarà sempre l’Ivass ad occuparsi degli accertamenti, tenendo sotto controllo le compagnie assicurative con periodiche verifiche a campione, anche in via ispettiva.

produzione in Germania, nel 1953 sono diecimila le stazioni di servizio nel mondo e i Vespa club, ideati dallo stesso Piaggio, contano 50.000 iscritti (oggi sono 60.000), mentre nel 1951 alla Giornata italiana della Vespa sono in 20.000. Tra i testimonial invece i migliori rimangono Gregory Peck e Audrey Hepburn in ‘Vacanze romane’, anche se son decine le pellicole che l’hanno immortalata. La Vespa insomma fa boom, anche in modelli, versioni e varianti: più di 150 in 7 decenni. La più ricercata dai collezionisti è la 125 U (che sta per utilitaria): lanciata nel 1953 per far concorrenza alla Lambretta Innocenti, estetica spartana ma costo ridotto, è prodotta in soli 7.000 esemplari. Le più longeve la mitica 125 Primavera (varo 1968) e la successiva Px (1977), il ‘vespone’ che vanta il primato di singolo modello più venduto: 3 milioni.

Equostime

> PNEUMATICI<

PIÙ RISPARMIO CON LE GOMME “RIGENERATE” Nel 2015 l’impiego di pneumatici ricostruiti ha consentito un risparmio per gli utilizzatori finali di 69,1 milioni di euro. È quanto rileva una elaborazione di Airp (Associazione Italiana Ricostruttori Pneumatici) sulla base di dati relativi al bilancio economico ed ecologico della ricostruzione di pneumatici in Italia nel 2015. L’impiego dei ricostruiti, oltre al vantaggio in termini di spesa per l’utilizzatore finale, consente anche un risparmio di energia e materie prime. Dal bilancio Airp emerge che nel 2015 si è ottenuta una minore produzione di pneumatici fuori uso (PFU) pari 25.920 tonnellate.

Ha subito un incidente stradale con o senza responsabilità? Deve riparare o sostituire la Sua auto danneggiata? Desidera sapere se il Suo assicuratore ed il riparatore Le stanno proponendo con competenza e professionalità tutte le indicazioni al fine di ottenere il GIUSTO RISARCIMENTO?

Lo Studio Equostime opera da quarantanni sul mercato assicurativo

e Le offre la propria esperienza, proponendoLe la soluzione migliore alle Sue esigenze nella gestione del sinistro. Equostime è uno Studio di servizi assicurativi INDIPENDENTE dedicato a tutti gli utenti della strada.

Inoltre, è stato possibile ottenere un minore uso di 21.600 tonnellate di materie prime e una riduzione del consumo energetico pari a 29,4 milioni di litri di petrolio ed equivalenti. L’importanza ambientale dei pneumatici ricostruiti è stata

poi misurata anche in termini di minori emissioni di CO2 nell’ambiente: ne risulta che, sempre nel 2015, grazie all’uso di pneumatici ricostruiti è stato possibile evitare di immettere nell’atmosfera 25.920 tonnellate di CO2.

Per informazioni e colloquio gratuito presso lo Studio in Mantova con parcheggio interno, contattare in ore ufficio il titolare geometra Cesare Truzzi al numero 338 2000034 o scrivere a equostime@email.it lasciando un recapito telefonico e sarete presto ricontattati.

338 2000034 - equostime@email.it Equostime di Truzzi geometra Cesare


p ets

PAGINA 17

Mantova - PAGINA 14 Mantova

TOELETTATURA PER CANI E GATTI SE ADO TTI UN CAN E AL CAN I

LE IL 1° LA VAG

di Silvia Talassi

È GRATI

GIO

S

Tel. 339 1143309 naturalmentecane@libero.it Via Roma, 42 - Pieve di Coriano (MN)

www.naturalmentecane.it www.facebook.com/naturalmentecane

IL CARLINO

Un coccolone molto impegnativo!

Esemplare di carlino fulvo

tica Cina, anche se sicuramente non si presentava come i carlini d’oggi. Le prime notizie che lo riguardano risalgono alla località di Gullin, situata nella parte settentrionale di Canton. Originariamente, il carlino presentava una statura più elevata, rimpicciolita nel tempo a causa di accurate selezioni. Cani chiamati “dal muso corto”, sono de-

TA‛ NOVI TURA ETTA TOEL ANI C

scritti in documenti datati circa 600 a.C. ed erano gli antenati della razza che noi chiamiamo carlino. Solamente tra il Cinquecento e il Seicento la Cina iniziò gli scambi commerciali con l’Europa (Portogallo, Paesi Bassi, Spagna e Inghilterra). I commercianti portavano con sé piccoli cani come doni dall’oriente: così cominciò la

crescita della popolarità del carlino in Europa. Un grande impatto nella razza del carlino nel 1800 si ebbe quando, nel 1860, due carlini di pure linee cinesi furono portati in Inghilterra. Questi due cani, Lamb e Moss, produssero un figlio chiamato Click. Il carlino è altresì noto col nome di “Pug” e di “Mops” (musetto). Il nome italiano deriva da Carlo Bertinazzi (detto Carlino), un attore famoso nel ruolo di Arlecchino, che indossava una maschera nera e rugosa, molto simile al muso del cane. Il carlino è un molossoide di piccola taglia il suo peso ideale dovrebbe esse- Ekaterina Golitsina con il suo carlino re compreso tra i 7 e gli 8 kg. L’altezza al garrese in media è go lontano dal padrone e dalle di respirazione (correlati alla compresa tra 30–33 cm. Carat- sue attenzioni ed è fortemente conformazione anatomica delle teristica tipica del carlino, non- dipendente dall’affetto. Ama prime vie respiratorie), otiti, alché parametro di valutazione stare in compagnia della sua lergie e intolleranze alimentari della qualità dell’esemplare, è famiglia e non disdegna ore anche gravi, problemi oculari. la coda a ricciolo ripiegata sul ed ore di riposo. Per questo è Per ridurre il rischio di dermadorso. Gli occhi sono molto consigliato tenere d’occhio la titi umide è bene pulire accugrandi e di forma arrotonda- sua alimentazione, dato che il ratamente e frequentemente le ta. Il carlino è un cane solido, cane aumenta di peso molto pieghe cutanee di muso ed ocma di salute fragile (si ammala facilmente. Evitare ciò è molto chi. Tutto ciò lo rende un cane facilmente) e di stazza decisa- importante date le caratteristi- impegnativo e che richiede mente robusta. Possiede una che respiratorie del cane che, u n ’ a t t e n t a muscolatura proporzionata e se in sovrappeso, potrebbero gestione. causare seri problemi. Non è compatta. È un cane da compagnia che vero che i carlini sono cagnetti si distingue per la sua digni- “gestibili” per quanto riguarda tà e serietà. Giocherellone e le malattie, spesso vengono spesso iperattivo (specialmente abbandonati proprio perché da cucciolo), è un cane leale, i padroni vengono presensibile ed affettuoso, quasi si alla sprovvista. struggente nei confronti del Oltre ad esComparotto Sabrina estrepadrone. Non ama il movimen- sere di to se non le brevi passeggiate m a m e n t e pomeridiane e serali. Si adatta “ t a r d i v i ” ad ogni situazione e può esse- nell’imparare un ottimo guardiano. Molto re dove fare apprezzato da adulti e bambini, i bisognini sia il carlino riserva poche atten- liquidi che soA MOZZECANE Via C. Bon Brenzoni, 17/B Tel. 045.516197 zioni agli estranei, con i quali lidi da piccoli, sono predisposti si dimostra spesso diffi dente.qualazampasabrina@gmail.com email: Soffre moltissimo se lasciato da a molteplici malattie, problemi PER ANIMALI parte, non ama restare a lun- ad esempio PRODOTTI E ALIMENTI ReporterMN

I

l carlino ha un aspetto simile a un bulldog, ma è più piccolo. Una sua caratteristica è quella di emettere, durante il respiro, un rantolo simile a suoni asmatici, come succede a molti cani con conformazione brachicefica. Questa caratteristica lo rende particolarmente sensibile alle temperature alte e agli sforzi fisici eccessivi. È un cane solido e compatto, ben proporzionato e con una testa inconfondibile, piatta e piena di rughe; il muso è sempre nero, e perciò viene detto pafusso. In ragione della conformazione del muso, questo risulta essere molto espressivo e simpatico. Ha un carattere calmo, molto sensibile, leale e affettuoso. È un cane abbastanza pigro, dorme molto ed è poco incline al moto. Nei primi 2 o 3 anni di vita, i maschi sono molto più iperattivi, dal terzo in poi sono più calmi e rilassati. Tendono inoltre ad appesantirsi con facilità se non abituati ad una dieta equilibrata. L’origine del carlino come razza risale all’an-

CAPPOTTINI FATTI A MANO E SU MISURA COLLABORAZIONE CON ISTRUTTORE CINOFILO QUALIFICATO (INCONTRI 1 VOLTA AL MESE)

TORNANO gli APPUNTAMENTI GRATUITI con l'istruttore CINOFILO

DOMENICA 07 febbraio PER INFORMAZIONI chiamare 045 516197 oppure visitare la PAGINA FACEBOOK

SCONTO 25% su cappottini e cucce da esterno


E T T RIC

I

EL

PIA NT I

M

I

Mantova - PAGINA 15 -

PEGOGNAGA (MN) Viale San Lorenzo 61/A

IMPIANTI ELETTRICI DOMOTICA ILLUMINAZIONE VIDEOSORVEGLIANZA ANTIFURTO

Tel. 0376 559610

Fax 0376 553420

Cell. 348 8356252 fr.em.snc@virgilio.it

IL 17 APRILE LUNA PARK, MERCATO E SFILATE SONO SOLO ALCUNE DELLE MAGICHE ATTRAZIONI

FESTA DI PRIMAVERA A PEGOGNAGA I

l 17 aprile ritorna a Pegognaga la Festa di Primavera, nata dalla sinergia tra pro loco Flexum e gli enti e le associazioni e i commercianti del paese. Per tutta la giornata, la città di Pegognaga sarà deliziata da mille attrazioni pensate per grandi e piccini. Mercato della rocca, luna park, stands con prodotti tipici locali, sfilate di moda e musica saranno solo alcuni degli eventi pensati per intrattenere il pubblico. Un appuntamento speciale sarà una fiera dedicata agli sposi, dove sarà possibile trovare nuove idee per coloro che intendono coronare il giorno più bello della loro vita. Ciascuna di queste attrazioni è pensata per ravvivare Pegognaga, per creare un momento di svago e per stare insieme. Il luna park con le sue giostre divertirà i più piccini, mentre le sfilate di moda intratterranno le mamme e la tanta musica sarà il sottofondo che allieterà gli eventi. Volendo pensare alle festività pasquali appena passate e terminate, esiste una vera e propria correlazione tra l’arrivo della primavera e le festività pasquali. Sia la primavera che la Pasqua sono accomunate dal concetto di rinascita, di ritorno alla vita. Non a caso la pasqua ricorre proprio in questo periodo dell’anno, a sottolineare come tutto l’universo obbedisce a delle leggi universali, che la dimensione culturale umana non può ignorare. Conformandosi alla natura, la cultura degli uomini è capace di mettere in evidenza elementi naturali attraverso l’approntare delle feste che trovano riscontro nell’ambito della dimensione religiosa. Se la Pasqua cristiana segna il resuscitare del Cristo, la primavera indica il ritorno alla vita di tutta la natura. Una compartecipazione di natura e cultura che si esprime in maniera adeguata in questa

Parmigiano Reggiano 36 mesi € 12,68/kg Vitello Tonnato € 16,90/kg

Costata di scottona € 12,90/kg

AZIENDALI e KM 0

SEDE Str. Petrate 1/B - Polesine di Pegognaga (MN) Tel. 0376 531560 - Fax 0376 536955 diceauto@alice.it ESPOSIZIONE Str. Abetone Brennero - POGGIO RUSCO (MN) Cell. 366 1826162 p/o - OFFICINA CAVALLINI LEO

mi u l a S i n r ll a i r C G gi g a m For

I N O I Z OMO

PR

dal 1

valide 4 0 / 3 2 l a 2/4

consapevolezza che né le feste religiose né il sapere umano poteva ignorare. E’ per questo che è importante festeggiare la primavera e così accadrà a Suzzara.

Vasta gamma di autoveicoli

T A E s To

Formaggi Freschi e stagionati a produzione SUPER OFFERTE sui salumi di nostra produzione

correlazione che è da tenere in considerazione. Il ciclo della vita umana viene espresso da un morire e rigenerarsi, che costituisce il processo fondamentale di una

Entrecotte di angus € 14,90/kg coscia e sottocoscia di pollo € 3,90/kg Grigliata mista per 4 persone più bottiglia di Lambrusco Virgili € 13,50 Affogati Carte D'Or da 500 gr € 2,90

Birra Moretti 0,66 cl € 0,89

Vaschetta gelato G7 da 1 Kg € 4,20

TOSEAT: Pegognaga (Mn) - Via Provinciale Est, 12 - Tel. 0376.550991 - www.toseat.it

ReporterMN

ReporterMN

Pegognaga


Speciale Vinitaly

Mantova - PAGINA 17 -

A VERONA DAL 10 AL 13 APRILE PER TUTTI GLI AMANTI DEL VINO RITORNA VINITALY

SPECIALE

VIAGGIO NELL’ENOLOGIA

&

10-13 aprile

2016

R

itorna l’appuntamento annuale più atteso da tutti gli amanti del vino: dal 10 al 13 aprile, in quel di Verona, Vinitaly farà il suo grande ritorno sulle scene del palcoscenico agroalimentare italiano, con gli occhi sempre più rivolti ai mercati internazionali. Data l’enorme diffusione, soprattutto a livello mediatico, di informazioni e programmi sull’enologia, sembra quasi che, in fatto di vino e di interesse per esso, quasi di moda si tratti. Un altro aspetto da sottolineare a proposito di questo tema, è la conquista da parte del mondo enologico italiano (e dunque occidentale) dei mercati – e dei gusti – orien-

tali. La fame dell’Occidente di vedere sé stesso ovunque, si traduce nella volontà non solo di espandersi sui mercati orientali, ma anche e soprattutto di “educare” ai gusti e alle modalità di degustazione del vino tipicamente occidentali, i fruitori e i consumatori orientali. Se si va in Occidente, del resto, si troverà solo l’Occidente, con qualche voyeuristica eccezione riservata al folklore; se si va in oriente, invece, si troveranno l’occidente e l’oriente, da cui quest’ultimo è fatalmente attratto e spesso con “vocazioni imposte”. Parliamo ora di enologia con la sommelier Francesca Zaccarelli che chiarirà alcuni aspetti del “feudo di Bacco”

Francia durante l’adolescenza, quando un enologo mi ha fatto degustare un rosé ed io ho avvertito chiaramente il sentore di lampone. Ho capito, così, che il vino è prima di tutto un piacere e l’interesse verso questo mondo, che già c’era, si è ravvivato. Successivamente, ho cercato di improntare la mia carriera universitaria al mondo agroalimentare. Ho seguito, in parallelo, vari corsi, fino al corso di qualificazione professionale per sommelier, organizzato dall’AIS. Attualmente sono iscritta al corso di laurea in enologia; in tal modo, ritengo, vorrei che il vino non fosse solo una passione, ma si trasforma in professione”. In che cosa consistono le consulenze che un sommelier può offrire e che lei offre in quanto sommelier? “ Il sommelier è una figura più complessa e competente di quanto sembri. In sintesi, è un degustatore, un profondo conoscitore e un consulente, che può operare in tutti i settori legati all’enogastronomia: per riviste, come panel per concorsi e guide, come personale di servizio in enoteche e ristoran-

MORTARA FRANCESCO DI NICOLETTA ZANIN DOVE I CLIENTI SONO AMICI

Francesca Zaccarelli

do enologico, agricolo e alimentare. L’agricoltura era una tradizione di famiglia. A tutto ciò si è aggiunta una chiara inclinazione personale. L’esperienza che ancora mi emoziona ricordare, è quella avvenuta in

segue a pag. 18 >

ENOTECA

di Andrea Lasagna

ReporterMN

Tutto, ma proprio tutto potrete trovare presso il negozio “Mortara Francesco” di Nicoletta Zanin a Campitello di Marcaria. L’eterogeneità dei prodotti fa sì che questo punto vendita sia un vero e proprio punto di riferimento per tutti. Ecco che cosa potete trovare presso il negozio “Mortara Francesco”: prodotti per piccoli animali, hobbistica, articoli da giardinaggio, sementi, anticriptogamici, fiori e piante da orto, detersivi biodegradabili al 100%, legname a bancale. E non è tutto! Il negozio “Mortara Frncesco” di Nicoletta Zanin propone anche vino in damigiana da imbottigliamento, vino alla spina, birre artigianali e persino un’enoteca con etichette mantovane, piacentine, reggiane e dei colli morenici: un vero e proprio punto di riferimento per ogni esigenza. Ciò che in più potrete trovare in questo esercizio, è l’attenzione verso la soddisfazione del cliente, che diventa quasi un amico. Si conservano, così, anche i rapporti umani, sempre più rari nel mondo degli acquisti online.

e racconterà la sua esperienza personale in merito. Zaccarelli, come è nata la sua passione per il mondo dell’enologia? “Il mio background familiare è sempre stato orientato al mon-

ti. Per quanto riguarda la mia esperienza, oltre che propormi nel ruolo più “classico” rivestiti dal sommelier, scrivo articoli e report tematici su alcuni aspetti legati all’enologia. Nella mia vita ho sempre cercato di unire il mio interesse per il vino con il mio amore per i viaggi. Quando viaggio, cerco sempre di comprendere il ‘lato enogastronomico’ dell’esperienza. In Estremo Oriente, ad esempio, si può presentare l’occasione di dover o poter abbinare elementi che si distaccano fortemente dalla concezione classica degli abbinamenti, così come la concepiamo in Italia. Un esempio di ciò, è il connubio vino e spezie. E’, inoltre, molto complesso presentare come vino di qualità un vino che sfugge al disciplinare ‘classico’ e all’immaginario comune. Si tratta, dunque, di ricercare la qualità in contesti differenti”. Spiegherebbe meglio questo aspetto? “Tutto dipende da come si percepisce la qualità. Si può parlare della qualità intesa come materie prime, come lavorazione, o anche come tradizione- e tutto ciò è sicuramente il fondamento di un buon vino o di un ali-

egy1960@libero.it - Via Lame, 2 - Dosolo (MN)

Tel. /fax 0375 899996

click to

Presenti al Vinitaly Padiglione Lombardia. STAND B7 proteici alimenti mono ONESI MANGIMI VER

ECOLAVO

• Vendita detersivi professionali Biodegradabili 100%

Ipoallerginici e dermoprotettivi per il bucato e per la casa

Tel. e Fax 0376 96109 - e-mail: z.nicoletta@alice.it Via Vitellio 65, Campitello di Marcaria (MN) - Aperto la domenica mattina

Consorzio

Vini Mantovani Largo Pradella, 1 - Mantova - Tel. 0376 234420 - Cell. 370 3269603 info@vinimantovani.it - www.vinimantovani.it Consorzio Vini Mantovani


Speciale Vinitaly

Mantova - PAGINA 18 -

I padiglioni del Vinitaly all’interno di Veronafiere

mento . Tuttavia, molto spesso si scambia la qualità reale con il puro marketing: il messaggio commerciale del Made in Italy,

primo fra tutti, veicola talvolta idee non necessariamente corrispondenti alla realtà; in alcuni casi si tratta di vere e

proprie mistificazioni. Esiste, parallelamente, il concetto secondo il quale i vini migliori si trovano solo in zone ‘elette’.

Ciò, per certi aspetti, è vero perché conoscenze sedimentate nel tempo e tecnologie e caratteristiche proprie di un particolare territorio, permettono questo. Non solo: una cantina antica presenta certamente una flora microbiologica di lieviti e batteri che permette una certa fermentazione, la quale porterà ad un corredo di sentori di un certo tipo. Le cantine nuove, invece, possono necessitare di anni di ricerca per capire se le condizioni sono favorevoli, oppure no. E’, però, in queste stesse cantine e territori inediti, che si può sperimentare. Per ciò che, invece, riguarda il rapporto fra Oriente ed Occidente in enologia, attualmente si stanno creando interessando abbinamenti con il vino a cibi reputati ‘inaccostabili’. Le popolazioni orientali, abituate sì alle bevande alcooliche, ma non al vino, iniziano ora a consumarlo durante i pasti, degustando una bevanda che sia in armonia con i loro piatti tradizionali. Questo è comunque un approccio di

CANTINE LEBOVITZ RESPIRO MONDIALE PER IL LAMBRUSCO MANTOVANO

Fra tradizione e mondo si espandono le bottiglie delle Cantine Lebovitz: da un lato gli amanti del Lambrusco mantovano si confermano clienti di questa azienda, dall’altro Paesi come Corea del Sud, Giappone, Lituania, Stati Uniti e Canada determinano una curiosa espansione dell’impero del Lambrusco mantovano a livello internazionale. “Curiosa espansione” perché il Lambrusco mantovano è un prodotto che riesce a convincere anche quei mercati – come quelli dell’Estremo Oriente – che di norma prediligono un Lambrusco amabile, ma che attualmente si stanno interessando e iniziano ad apprezzare l’antica sapienza mantovana in fatto di vino. Ciò che contraddistingue, senza dubbio, le bottiglie delle Cantine Lebovitz è la personalità: si tratta di un Lambrusco con una precisa identità ed una forte tradizione. La dimensione ridotta dell’azienda, inoltre, consente di dedicare grande attenzione ai prodotti, permettendo di lavorare specificamente su ciascuno di essi. Presso le Cantine Lebovitz c’è il tempo opportuno per pensare e creare ogni singolo prodotto. Cantine Lebovitz: identità e tradizione rivolte al mondo.

tipo europeo, ed in particolare mediterraneo”. Qual è l’emozione che permane dietro alla degustazione di un vino? “Dopo sei anni di degustazioni, mi stupisco ancora di trovare sentori inaspettati in una sostanza che è passata attraverso un processo di fermentazione, che è, in sostanza, decadimento. Il mosto che fermenta dà origine ad un prodotto nuovo, e questa è la perfetta traduzione del concetto biologico secondo cui nulla si crea e nulla si distrugge. Non solo, ma da que-

sto processo di decadimento, il mosto si trasforma in qualcosa che può essere apprezzato e, persino, ‘degustato’. Nell’apprezzare il vino, penso anche, però, al lavoro delle persone che stanno ‘dietro la bottiglia di vino’, alla progettualità di queste persone, e persino al rischio d’impresa. Ogni volta che degusto, infine, penso di aver fatto la cosa giusta a scegliere d’intraprendere questa strada. Credo di essere stata coerente con la mia missione lavorativa e di donna su questo pianeta”.


Mantova - PAGINA 19 -

MANTOVA CAPITALE CULTURA 2016

REPORTER w w w . r e p o r t e r m a n t o v a . i t

Reporter ha pensato di celebrare l’elezione di Mantova a Capitale italiana della cultura per l’anno 2016 con una rivista patinata dedicata a questo tema. In questo volume, in primis, troverete il discorso tenuto dal primo cittadino di Mantova, Mattia Palazzi, in occasione della visita del presidente del consiglio Matteo Renzi, presso il teatro Bibiena. A seguire un’antologia di personaggi storici – cinque donne e cinque uomini - che hanno reso Mantova quella che è: da Isabella d’Este ai Martiri di Belfiore. Potrete poi leggere una carrellata di eventi che si terranno a Mantova per il 2016 e un racconto di come vivere la città dei Gonzaga. In seguito troverete tutti gli eventi previsti a Palazzo Ducale: mostre e conferenze la faranno da padrone per tutto l’anno. Per finire vi condurremo per un viaggio immaginativo all’interno di Palazzo Te, la perla del Rinascimento. Questo gioiello non è solo il fiore all’occhiello della città di Mantova, ma senza dubbio il più importante esempio di arte rinascimentale a livello mondiale.

MANTOVA

{

Barbara Di Hohenzoller n

MANTOVA |

Inizio del percorso

E LIO MARON PUBLIO VIRGI del potere

I

Il poeta

Vecchia l’attuale Pietole ato ad Andes, nel 70 a.C., Borgo Virgilio, nel comune di amente il Marone è cert Publio Virgilio latino, tanto che viene a più grande poet da Dante Alighieri per a ia. Figlio scelto come guid Divina Commed agli inferi nella trasferì a Cremona il suo viaggio ri terrieri, si rieta essivamente prop oli di picc retorica e succ azione suoi studi di i form iare sua iniz per pletò la personaggi Roma. Ivi com a Milano e a con importanti ò in contatto no Varo retorica ed entr come Cornelio Gallio, Alfe ferì rati, filosofia si tras politici e lette . Interessato alla smo. ione urei Poll ’epic io dell e Asin ì alla corrente ader quale più al dove e, Mecenat a Napoli, o e del circolo di he”. Il suo ultim to Entrò a far part a “le Georgic pun poem tal il a e cò tardi dedi , che lo pres to sarà l’Eneide ia, nelle terre in cui il componimen gio in Grec salute. viag sua un la e avò da compier che aggr era ambientato, sue spoglie verranno poema stesso e le na di isi nel 19 a.C. ora, sulla colli Morirà a Brid dove sono tutt zione oli, locu Nap a trasportate la famosissima c sua lapide reca t nun Posillipo. La bri rapuere, tene può essere Cala it, genu , duces”, che “Mantua me ni pascua, rura bria mi Parthenope; ceci ntova mi generò, la Cala campagne, e “Ma tradotta com ai i pascoli, le e Napoli; cant rapì, ora mi tien ma i condottieri”. storico di estre odo peri o un in a quello che stiam vano Virgilio visse paragonabile si indeboli instabilità, forse repubblicane Le istituzioni iavano vivendo ora. re civili attanagl pace, che guer le e sempre di più, Il desiderio di come itori romani. molti dei terr ire l’epicureismo scegliere di segu ente nelle opere di lo condusse a pres fica, è sempre uaggio dottrina filoso sceglie un ling , frutto a poet il li qua Virgilio, per le , equilibrato, raffinato e colto ta plice ilio pres comune, sem e intenso. Virg limae” lungo di un “labor

mmaginate ora di avvicinarvi all’entrata a di Palazzo Te. Appen notare un giunti nell’atrio potete elegante, adornato ambiente sereno ed pietra, specchio del nta fi e da un gioco di vera cio che è il filo rosso artifi ed connubio fra natura all’esterno nte del palazzo. Sia che unisce ogni ambie ganza che bene itettura mostra un’ele che all’interno, l’arch contesto naturale. ura all’interno di un inserisce tutta la strutt re di tracotanza è pecca di re sempre da Il senso del limite, l’evita a livello simbolico, sia sia del palazzo, che temente al rispetto dei l’altro tema ricorrente rchitettura, mira costan un punto di vista dell’a . limiti

N

31

56

Busto di

Camera di AMORE e PISCH E

Marone Publio Virgilio

tteria. La , giungete nella biglie Appena passate l’atrio plastico in cui potete notare un stanza successiva, in ata al committente dedic è ura, strutt scala dell’intera Palazzo Te. e all’artista che ha creato un fortissimo sensogadella politica matrimoniale ico II Gonza Feder Palazzo Te è Barbara riuscì la • Il committente di a sistemare anche gli altri suoi nove II e di Isabel di Francescofigli. (1500 – 1540), figlio di essa 1463 fu celebrato il matrimonio del za,Ilfa7 giugno uto nella bellez primogenitva o Federico d’Este. Nato e cresci come con Margherita di Wittelsbach, rà Manto ne. Reggesorella del duca Carlo la sua principale passio in quell’anno, Giovanni di Baviera. Allo stesso modo, 1530, poi anche una delle marchese dal 1519 al di Virgilio persue figlie, di lei omonima, venne data nella terra erà in sposa giung ad un urgo principe tedesco il duca Eberhard I di d’Asb V questa occasione proprio inWurttembe rg. un’attenta politica matrimoniale, proclamarlo duca. E’ presso to Con verrà ospita rnerà e Barbara potè per che l’imperatore soggio osi rafforzare il suo potere e creare guend distin non legami II, ico fra le più importanti casate dell’epoca. I suoi Palazzo Te. Feder a al vita si dedic contempora , nella sua nei lodarono la cultura e l’amore per le le doti da condottiero Con arti per l’arte. di Barbara. al suo amore Ella stessa, rà a infatti, contribuiì a rendere governo della città e lione, Mantova unoriusci ssarre Castig dei più importanti centri dell’arte e della ello, la complicità di Balda Raffa di o pupill r cultura di tutto il Rinascimento. Barabara nel il miglio 1461 far venire a Mantova terre le per licenziò che tanto farà Belbello da Pavia, l’artista che aveva iniziato quel Giulio Romano

>

Palazzo Te In alto, la pianta di ga, di Federico II Gonza A fianco, il ritratto o Te committente di palazz

{ In questo affresco è ritratta Barbara di Brandeburgo, ed è l’unico ritratto che ci è pervenuto di Barbara. Il frammento di affresco fa parte della rappresentazione della famiglia della Camera degli Sposi.

A

ccediamo ora nell’ambiente più sontuoso del palazzo, dove gli affresch i coprono ogni centimetro visibile delle pareti. Ecco era destinato ad accogliere solamen te gli ospiti più illustri per banchetti e cene, come appunto Carlo V d’Asburgo nelle sue visite in quel di 29 Mantova. La camera prende il nome dal mito di Amore e Psiche (che riporteremo tra poco), dipinta sulla volta e nelle lunette, e i ventidue passi illustrati da Giulio Romano a Palazzo Te sono tratti dalle Metamorfosi 66 di Apuleio, scrittore latino del II secolo d. C. Il tema centrale dell’intera decoraz ione è Amore: divinità “mostruosa”, il più potente tra tutti gli dei, temuto dallo stesso Giove, al quale nessuno può sottrarsi, dal potere destabilizzante. Sulle pareti sono dipinte altre per lei un messale in stile tardo gotico. favole La marchesa mitolog iche, che narrano di amori contrastati, preferì a lui l’artista rinascimen clandestini,tale Gerolamo da tragici, non corrispo sti. Numerose le Cremona. Tale svolta di gustoi alla relazion corte dei Gonzaga tra gli dei e gli uomini (Venere e Adone, era dovuta all’influenzBacco a di Andrea Mantegna, e Arianna che, , Giove e Olimpiade), ma si narrano entrato al servizio dei anche Gonzaga nel 1459, le passioni divenne ben fra divinità (Marte e Venere, Aci presto consigliere artistico di Ludovico e Galatea e Barbara. ) come anche Ad quelle tra uomini e animali Andrea Mantegna dobbiamo (Pasifaeanche l’unico ritratto e il toro). tramandato di Barbara Ledipareti Brandeburg o, che sud e ovest venneono il visitator coinvolg ritratta nel 1474 nel celeberrimo e nei preparativi di affresco dellao Camera un sontuos banchetto che richiama degli Sposi nel Palazzol’idea Ducale delledifeste Mantova. Ini,quel lupercal al quale partecipano gli dei, ritratto vediamo Barbara nonché chesatiri spicca con ilProtago e putti. suo abito nisti dell’evento Amore e giallo oro al centro della Psiche, famiglia. sdraiatiI tratti del eviso sul klìne tra sono loro la figlia, Voluptas. duri e lo sguardo è rigido, Si trattere quasibbe mascolino. del banchet Sono i si svolge sull’isol to che tratti, però, di una “iron a di Venere, lady” ante così come litteram. descritto nel testo umanistico dell’Hypnerotomachia Poliphil i, idealmente paragonata paragonata all’isola del Te. Pur non essendoci una stretta connessione logica tra tutti gli episodi, pare degna di rilievo l’interpretazione che vede una relazione tra i temi trattati nella decorazione pittorica e la vicenda personale del

Ci sono capolavori che passano alla storia

collezione

SNAKE

Viale Michelangelo, 10c | Borgo Virgilio, Mantova | tel. +39 0376 448608 | email. info@lucavincenziorafo.it

www.lucavincenziorafo.it

magnifico sfon dato prospett ico al cui cent un tempio circ ro si trova olare visto da sott’in su e il Giove presiedu trono to dall’aquila. A dividere il cielo di terra stanno ai quattro angoli dalla del globo, o meg camera, i vent i che soffiano tra le nubi. Più lio della crollano mon in basso tagne, giacciono in pose palazzi e templi sotto le cui rovine decorazione si scomposte i Giganti. Come dett svolge in mod o continuo e unit o, la ciascuna pare te ha una prop ario, ma ria ambientazio orientale trov ava spazio un ne. camino, ora tam Sul lato L’invenzione di Giulio Rom ponato. ano sfruttava suggestivo elem anche questo ento architett onico, sprigionato dal camino prosegui poiché il fuoco pittorica, nelle va, nella finzione fiamme che esco gigante Tifeo, no dalla bocc nel corso dei rest a del qui dipinto sepo auri negli ann lto Sicilia: è lui la considerate docu i ottanta perc causa delle eruz sotto le rocce delle hé mento storico: sud, ovest e nord ioni dell’Etna. risalgono add Le irittura al XVI le prime iscrizioni giocano sulla piano delle mas secolo. Interess presenza in prim pareti notare come la ante todo particolarità issimo e l’eccezionali rocce e delle arch ntiche figure dei giganti, sala abb ia nei tà dell delle seco itetture che rovi aprono a scen dall’ammirazion li destato le più svariate reaz a ari lontani, spaz nano al suolo, ma ioni e totale mostrat i aperti dove verificare l’orr repulsione per a dal Vasari alla , è possibile ore e il disastro tant provocato dall delle divinità Charles Dickens. o orrore e violenza descritta a reaz dava da Anche in que La rappresentaz nti alla presunzione dei Giga ione sto caso la tem il tema centrale ione è da inte peranza è . L’evitare di rpretare in chia nti. politica, come pecc esse are re tracotante, di “ivris” e il ve som il rispetto dei non dell’imperatore mo omaggio alla potenza fondamentali che la decorazi limiti sono i messaggi Carlo V, ed etica one di tutto il di superbia pun , quale esempio vuole trasmet palazzo tere. ita I documenti atte e monito per gli stessi sovr ani. stano che la mag figurazioni è gior parte delle realizza Rinaldo Mantova ta, tra il 1532 e il 1534, da no, aiutato sui elementi arch itettonici da Luc paesaggi e sugli In alto un parti a da Ghisoni. Da nota colare dell’Olim re come tutt’into Faenza e Fermo abitanti nella corrano lungo volta della Cam po e i suoi rno, ad altezza la camera scrit era dei Giga uomo, nti te graffite, non Sotto gli dei elim inat scatenano la e Particolari del soffitto e furia della elem

di Amore e Psiche

parete nord della Camera

83

degl o fulmini cont i ro i Giganti

enti scagliand

committente. Sembra esserci un parallelo tra la passione di Amore per Psiche, contrastata dalla madre del dio, e quella nutrita da Federico per Isabella Boschetti, avversato dalla madre del Gonzaga, Isabella D’Este. Così anche nell’amo re di Giove per Olimpiade che, come la Boschetti, era sposata. della decorazione non si manifes La sontuosità ta solamente nella varietà dei temi trattati, ma anche nelle tecniche adottate. Le pareti, dipinte ad affresco, presentano rifiniture a tempera e incornic iature a stucco; la volta è realizzata con una struttur a in legno, rivestita da un sottile strato di intonaco e decorata con pittura a olio di grande lucentezza e intensità cromatica. Sulla volta sono stucchi dorati più elaborati incorniciano le

Luca Vincenzi Orafo Qualsiasi disegno di gioiello e di fedi noi lo realizziamo... Oltre alla nostra linea di gioielli e di fedi, facciamo prendere forma a qualsiasi vostra richiesta, materializzando un sogno... AllÕ interno del nostro laboratorio orafo, il nostro designer disegnerˆ e realizzerˆ in esclusiva il vostro gioiello: dallÕ anello al bracciale, alla collana, agli orecchini, alla fede nuziale... Chiedeteci un preventivo, ve lo forniremo senza impegno. Vi potremo consigliare il tipo di pietre da utilizzare e quali sono le loro qualitˆ . Da noi, tutti i gioielli sono certificati, perchè solo di elevata qualità.

Laboratorio Orafo Vincenzi Luca


PAGINA 20 A CAPITALE CULTURA 2016 MANTOV

palazzo Ducale e palazzo Te – che non si vedevano dall’epoca della Celeste Galeria, richiedevano tempi di attesa lunghi. C’è ancora molto lavoro da fare per porre la città di Virgilio nel suo giusto spazio, ossia nella top ten delle città italiane da visitare, come must di ogni turista. Mantova, infatti, non ha nulla da invidiare a Firenze, né a livello storico, né

MANTOVA RITORNA REGINA i oc ati ici r s ur or Pe sic st e as vi o nu

tanto meno architettonico. La per il 2016. L’anno nostra città è stata la regina prossimo il testimodel Rinascimento e quello è ne passerà a Pistoia, DISCORSO DEL SINDACO il posto che le spetta e che si che avrà certamente DI MANTOVA MATTIA PALAZZI deve conquistare anche nella più tempo rispetto a Teatro Bibiena, 23 Gennaio 2016 contemporaneità. Non è que- quello che ha avuto stione di campanilismo, ma Mantova per organon abbiamo nulla da invidia- nizzarsi e diventare re a nessuno. capitale della cultuNell’ottica di un rilancio di ra. In questo modo, MESI DI si vuole svecchiare Mantova, infatti, l’amminiPROTEZIONE strazione comunale sta pen- l’idea che in molti sando ad un ricco e nutrito hanno di Mantova. programma di eventi, spal- Non più solo termati da aprile per tutto l’arco ra di Virgilio, dei dell’anno. SiAcquista parlaunaaddirittura Gonzaga, di Leon Polizza Rami Danni della durata da 1 a 5 anni e di mille eventi. Capacità di difare Battista Alberti, di i primi 6 mesi protezione te li regala ITAS! di copertura al prezzo di 12! squadra, coraggio ed18 mesi innovaAndrea Mantegna e zione sono le qualitàL’OFFERTA che ser- ÈGiulio Romano, ma ATTIVA vono secondo il primo cittadi- anche e soprattutSUI SEGUENTI PRODOTTI no, Mattia Palazzi, per portare ✓ to, Mantova d’ora ✓ Impresa Commercio Fabbricati Civili a termine la ✓sfiPer daTeche la città ✓ inQuadrifoglio poi deve esse✓ raccolto, Habitas + di Mantova ha diven- ✓ reAd personam percepita come ✓ Impresa Turismo ✓ Comfort tando Capitale ✓ Uffidella ci e StudiCultura ✓ “identità Impresa Artigianato multiforme, frutto di ASSICURA DI A.S. • AGENZIA DI MANTOVA una stratificazione culturale avvenuta nei secoli”. Uno sguardo coinvolto non solo dal passato, dunque, risultato. Per rafforzare questo ma anche e soprattutto dallo concetto, di Mantova che deve scorrere della storia, dal pas- essere vista come il risultato sare del tempo che porta delle della compartecipazione tra modificazioni inevitabili e im- storia ed esseri umani, la città portanti tanto quanto quelle si trasformerà in un laboratoportate dai massimi esponenti rio in cui cittadini e turisti – di dell’arte, perchè esse sono la tutte le fasce d’età – potrannostra quotidianità, sono ciò no dare il loro contributo ed il che viviamo e noi ne siamo il loro aiuto nel mutamento del-

+6

S

aluto a nome della città il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, Saluto sua Eccellenza Il Prefetto, Monsignor Busti, Vescovo di Mantova, i parlamentari, consiglieri regionali, Saluti i Sindaci e assessori, La presidente di Confindustria Europa, Emma Marcegaglia e tutte le autorità civili e militari...

Caro Presidente, Caro Ministro, grazie per essere a Mantova, la città del bello, che ha l’ambizione di porsi al centro dell’attenzione nazionale ed internazionale. Mantova, città capitale italiana della cultura. Alle mie spalle vedete l’anteprima della applicazione che stiamo ultimando. Abbiamo voluto raccogliere il testimone di Expo, la sua piattaforma digitale e adottare le più sofisticate tecnologie al servizio di chi vive Mantova, cittadini e turisti. In sintesi, pensate ad una mole di dati dettagliati che descrivono i luoghi intorno a noi (musei, opere d’arte, eventi), ad un sistema che li incrocia con i nostri gusti e preferenze, che ci consiglia e accompagna nella nostra visita. Le più avanzate tecnologie di intelligenza artificiale che analizzano ed elaborano i big data per un continuo miglioramento della mappatura dei luoghi e delle loro caratteristiche. Attraverso il nostro smartphone, con l’applicazione Mantova 2016, in continua comunicazione con una serie di devices distribuiti nella città, saremo in grado di vivere i luoghi, arricchiti con video 3d, video 360° e molteplici altre informazioni.

L’evoluzione del concetto di smart city, che diviene sintesi tra l’esperienza “fisica” e l’esperienza “digitale”. Oggi lanciamo Mantova come prima “Phygital City” d’Italia e sono contento di comunicare che tra poche settimane sigleremo anche l’accordo con Google per la digitalizzazione del nostro patrimonio artistico. Mantova è una città che ha vissuto e che ancora vive fasi difficili. A partire dal sisma del 2012, che ancora ci impegna nel recupero di parte del patrimonio, come Palazzo del Podestà. Mantova ha davanti a sé sfide enormi, dalla necessità di rafforzare e innovare la sua dimensione industriale, alla necessità “storica” di dotarci di infrastrutture e collegamenti veloci e moderni. Sfide che impongono e richiedono tre ingredienti fondamentali: capacità di fare squadra, innovazione e coraggio. Voglio approfittare di questo solenne appunta-

Il sindaco di Mantova Mattia Palazzi

anni à tivit di at 016 2 1956

9

ReporterMN

Via S.Agnese, 8/A - 46100 Mantova (MN) - Italia - Tel. 0376.323929 - 320096 - Fax 0376.320095 www.gruppoitas.it - agenzia.mantovafgigruppoitas.it Iscrizione RUI n° A000185498 - Iscrizione REA n° 155852 - Iscrizione ISVAP n° 32724

60

la città dei Gonzaga. Nuovi “paradigmi culturali” dunque, nuovo modo di vedersi e vedere il proprio territorio e della propria città. La cultura viene vista come motore e non più come fardello. Un motore sia per far rivivere un luogo, sia per promuoverlo e che col il tempo si trasformerà in benessere. Benessere inteso non solo economicamente – parte fondamentale – ma anche come capacità di vivere bene e l’arte stessa sarà la protagonista della riqualificazione urbana. Un museo > “diffuso ed interattivo” ecco cosa sarà Mantova. Diffuso perchè è evidente: ovunque si volga lo sguardo, si trovano arte e bellezza. Interattivo perchè, appunto, il pubblico formato sia da turisti che da cittadini mantovani potrà partecipare in prima persona alla rigenerazione culturale di cui Mantova sarà oggetto nei prossimi mesi.

60 anni  al vostro  servizio!!!

SUZZARA - MN

OFFICINA AUTORIZZATA

PER MANTOVA E PROVINCIA

CAVICCHIOLI NARDINO di Reverberi Graziano & C. s.a.s. Via Pioppelle, 1/B - 46029 SUZZARA (MN) Tel. 0376 531162 - 0376 530833 - marco@cavicchiolisas.it

www.cavicchiolisas.it

LATTERIA SOCIALE “GONFO” Via Argine Po, 132 - Villa Saviola di Motteggiana (MN) Tel. 0376.527095 Fax 0376.510835 Azienda con Sistema Qualità Certificata UNIENISO9001/2000

ReporterMN

D

opo un decennio o forse più in cui Mantova era caduta nell’oblio, tanto da essere ribattezzata “la bella addormentata”, si iniziano a vedere fortissimi segnali di ripresa. Già dalle scorse settimane, infatti, ed in particolare dal week end di Pasqua, le vie di Mantova erano piene di turisti e le code davanti ai principali luoghi di attrazione – come

Mantova - PAGINA 20 Mantova


PAGINA 21 Mantova - PAGINA 21 -

MANTOVA CAPITALE CULTURA 2016 Mantova

C

Il primato di Mantova Ecco la PHYGITAL CITY

oniugare l’esperienza fi- so questi dispositivi, gli utensica con quella digitale ti diventeranno protagonisti: è il grande passo che si l’interazione è molto più facompirà attraverso il progetto cile, i rapporti tra chi utilizza “Mantova Phygital City”. “Phygital” è una crasi fra gli aggettivi “physical”, ossia “fisico” e “diLa Capitale gital”, cioè “digitale”. da Vivere Tutto ciò che ha a che fare con ciò che possiamo sperimentale “toccando con mano” si unirà in un connubio indissolubile con la tecnologia, sempre più protagonista della nostra vita quotidiana. Il sistema “phygital” è un sistema inedito, di cui Mantova è la prima sperimentatrice in Italia. Un apparato composto da applicazione per smatphone e tablet, sito web creato ad hoc, e social network compone il progetto che trasformerà il modo di vivere la città dei Gonzaga. Una Mantova sempre più “smart”, i dispositivi e chi li predispoalla portata di tutti, sia citta- ne diventano diretti, grazie dini che turisti, che grazie ai ai commenti e ai pulsanti per propri dispositivi elettronici esprimere giudizi ed impressioconnessi ad internet, potranno ni. Tutto o quasi tutto è ormai “maneggiare” diversamente la passato ai raggi X della rete, città. che per la verità, non perdona Un altro aspetto fondamentale il minimo indugio o errore. E’ di app e social è che, attraver- sempre importante, però, te-

L

48

a città di Mantova è stata proclamata Capitale Italiana della Cultura 2016. Molte le proposte ideate e organizzate anche per il pubblico internazionale alla scoperta delle attrattive culturali, ma anche ambientali ed enogastronomiche, che hanno reso celebre la città nel mondo. Arte, architettura, archeologia, musica, natura, tipicità culinarie: Mantova durante l’anno svelerà attraverso percorsi tematici inediti tutti i suoi tesori. Dal complesso di Palazzo Ducale, una vera “città nella città” che si estende dal Castello di San Giorgio a Piazza Sordello e conserva meraviglie come la Camera degli Sposi del Mantegna, a Palazzo Te, villa rinascimentale costruita e decorata da Giulio Romano. Dalla Basilica di Sant’Andrea progettata da Leon Battista Alberti al Teatro Scientifico del Bibiena e alla Basilica Palatina di Santa Barbara. Le visite però non si concentreranno solo sui monumenti e le piazze del centro storico: Mantova è anche Parco del Mincio, un’area protetta che circonda la città con tre laghi e sponde verdi da percorrere, riserve naturali e habitat da scoprire con itinerari in barca, in bicicletta o a piedi che permettono di ammirare la flora e la fauna tipica delle zone lacustri e di vedere i borghi rivieraschi che la circondano. Altre mete come Sabbioneta e San Benedetto Po completano le proposte di itinerari. Da non perdere anche i percorsi tra cultura ed enogastronomia, per conoscere le tipicità dei prodotti e delle ricette di Mantova, la cui cucina è stata definita “di principi e di popolo”. I turisti potranno acquistare la Mantova card a 20 euro, valida 72 ore, che garantisce l’accesso a 15 musei di Mantova e Sabbioneta, l’utilizzo di bus e bici pubbliche e offerte in ristoranti e hotel. I visitatori potranno inoltre sperimentare, grazie all’app creata appositamente per Mantova Capitale, un’inedita interazione tra mondo fisico e mondo digitale: la Phigital City, tutta da scoprire.

nere presente che dalla massa di dati, commenti ed opinioni, che il web muove, propone e propina, non è detto che emerga la verità. Al di là di queste riflessioni, però, va certamente sottolineato il fatto che tramite le app cambia di molto la fruizione pubblica degli spazi. Grazie ai dispositivi elettronici, molto amati soprattutto dai più giovani, è infatti possibile scoprire curiosità sui luoghi, link utili ed altri aspetti che altrimenti resterebbero inediti, nell’economia dei totem classici e delle consuete didascalie. Oltre a tutto questo, il metodo “smart” è un metodo “simpatico”, elastico, alla portata di tutti. E’, inoltre, giovane, veloce e attira l’interesse e lo veicola, molto più del mezzo cartaceo – amato invece dalle generazioni più adulte o dai fieri amanti del vintage e delle cose d’altri tempi. L’esperienza che si vivrà, dunque, con Mantova Phygital City sarà un’esperien-

za innovativa e coinvolgente: la “mappatura” della città, che consentirà a chiunque, di censire i luoghi e gli eventi, sarà uno splendido esempio – nonché il primo in Italia – di crowdsourcing. Narrazione ed esplorazione dei luoghi sarà possibile, nel modo più semplice, grazie ad un comunissimo smartphone, previa installazione della applicazione. Rimane in ogni caso a disposizione di tutti il sito www.mantova2016. it, un sito creato ad hoc, sul quale si possono trovare tutte le informazioni utili per vivere al meglio la città di Virgilio. A Mantova la tecnologia la farà da padrone.

Uno scorcio di piazza Sordello, con la facciata di Palazzo Ducale

RINNOVA LA CARROZZERIA DELLA TUA AUTO • Metodo esclusivo e innovativo PREZZI FISSI • Richiede meno ore di lavorazione con abbattimento dei costi di riparazione E CONTENUTI • Spendi il 50% in meno • Qualità superiore al metodo tradizionale • Verniciatura più resistente con certificazione di garanzia a vita • Riavrai la tua auto come nuova a tempi record • Professionisti con esperienza pluri-decennale nella verniciatura garantiscono riparazioni perfette Rinnova la tua Auto

MARGINI TELONI - V. Togliatti, 17 (Zona Ind.) - Guastalla (RE) Tel. 0522 831265 - Fax 0522 831407 marginiteloni@gmail.com - www.marginiteloni.com

VITÀ

NO

meno 50% in

zato grazie all'avan tizzato impianto robo

PRIMA

O FARI

RIPRISTIN

DOPO

RIPRISTINO SEDILI

TELEFONA SUBITO - 0376 391323 Via Maestri del Lavoro 5/A - Mantova (loc.Gambarara)


Mantova - PAGINA 22 -

MANTOVA CAPITALE CULTURA 2016

SABATO 9 E DOMENICA 10 APRILE

Gli eventi di apertura di Mantova Capitale 2016

I

l Comune di Mantova stupirà il pubblico con effetti speciali, e continuerà a stupire per tutta la durata dell’anno. Concerti, spettacoli, visite guidate, apertura di location inedite, eventi speciali d’ogni genere renderanno viva la città dei Gonzaga come non si è mai visto. Iniziamo sabato 9 aprile alle ore 10:30 nel centro storico con la presentazione pubblica di Mantova2016, occasione in cui verrà distribuito anche il programma. A mezzogiorno, invece, verrà inaugurato il campanile della chiesa di Santa

I

l 2016 è, oltre che l’anno di Mantova Capitale della Cultura, anche il ventesimo anniversario dell’attesissimo evento pensato per gli amanti della carta stampata, il Festivaletteratura. E’ per questo che, oltre all’edizione settembrina, si terranno eventi sparsi tutto l’arco dell’anno ed il calendario è in costante evoluzione. Iniziamo subito sabato 9 aprile con l’appuntamento con il fumettista americano Craig Thompson, autore di Blankets e di Habibi. Per tutto il pros-

Barbara restaurato. Alle 20:30 in piazza Sordello, invece, si terrà uno spettacolo che lascerà tutti a bocca aperta. “Installation de Feu” sarà lo spettacolo di apertura con luci, fuochi e musica. La compagnia francese Karnavires produrrà per Mantova un suggestivo spettacolo di luci e fuochi realizzato in esclusiva per la Capitale della Cultura 2016 e verrà ulteriormente arricchito da esibizioni musicali di artisti italiani di altissimo livello. Domenica 10 aprile è allo stesso modo piena di emozioni e di eventi unici.

Alle ore 10 “La cultura apre le sue porte”: sarà questa l’occasione in cui musei, monumenti ed alcuni dei principali cantieri della città si aprono alla scoperta dei tesori che neppure - in molti casi – sapevamo di avere. L’intera mattina di domenica sarà il momento per i cittadini e per i turisti per conoscere luoghi e sperimentare itinerari suggestivi e per certi versi inediti. Ecco l’elenco dei musei e dei monumenti “aperti”: Palazzo Te, Palazzo Ducale, Museo di San Sebastiano, Tempio di San Sebastiano, biblioteca Te-

Lo spettacolo di apertura con luci, fuochi e musica della compagnia francese Karnavires

resiana, Palazzo della Ragione e Torre dell’Orologio, Madonna della Vittoria, Rotonda di San Lorenzo, Museo dei Vigili del Fuoco, Casa della Beata Osan-

na Andreasi, Museo Diocesano, Museo Archeologico. I cantieri aperti invece saranno: Palazzo del Podestà, Torre dello Zuccaro, e la Rocca di Spa-

rafucile. Alle 18:30 ci sarà in piazza Erbe, invece, un evento straordinario, offerto e pensato per tutta la popolazione: il concerto di Max Gazzè.

Quest’anno il festivaletteratura e’ anche fuori stagione simo week end (9 – 10 aprile), l’artista giapponese Taro Miura porterà grandi e piccini a destreggiarsi in un ritratto della città. Martedì 10 maggio sarà la volta dello scrittore spagnolo Alfonso Mateo Sagasta insie-

me al grande Luis Sepulveda. Paolo Nori aprirà il programma delle iniziative con il suo “Repertorio dei matti della città di Mantova”, un corso di scrittura, che punta a raccogliere le storie delle persone squinternate, anima nascosta della no-

NON SOLO EVENTI PER I GRANDI

Mantova anche città per bambine e bambini

stra città. Il 19 aprile presso il teatro Bibiena si terrà Sogs for Eternity, concerto di Ute Lemper e Moni Ovadia come voce narrante. In questa occasione verranno suonate le musiche composte nei campi di concentramento Luis Sepulveda e Lorenza Zambon

La cultura è una palestra che si inizia da piccoli, non è solo un esercizio quotidiano che si esercita da grandi. E’ per questo che in Mantova Capitale della Cultura 2016 sono previsti anche più di cento appuntamenti pensato per i bambini, ma ai quali potranno partecipare anche i grandi. Per essere “a misura di famiglia” la città dei Gonzaga, aprirà da ottobre uno spazio dedicato ai più piccoli proprio all’interno di Palazzo Ducale, in quelli che tutti abbiamo sempre conosciuto come “gli appartamenti dei nani” per la loro conformazione. Per tutto il tempo dell’anno, e a partire già da aprile 2016, associazioni culturali, educative e sociali della città di Mantova hanno pensato ad eventi ad hoc per stimolare la creatività dei ragazzi e dei bambini. Non si può mancare.

per non dimenticare le tragedie vissute nel secolo scorso, dalle quali non pare abbiamo imparato molto. Il 23 aprile presso il Parcobaleno si terrà l’evento “Semi di Futuro – terza lezione per giardinieri planetari”, dove la protagonista sarà Lorenza

Zambon, attrice-giardiniera del centro di produzione teatrale “Casa degli Alfieri”. Questo ed altri meravigliosi appuntamenti non lasceranno indifferente il pubblico, che nelle proposte troverà certamente la propria dimensione.

Il fumettista americano Craig Thompson

Mangiare mantovano

Produzione pasta fresca all’uovo fatta a mano

RODIGO (MN) • Tel. 0376/650706 • Fax 0376/650921 info@pastagioiosa.it • www.pastagioiosa.it • pastagioiosa

LAVORAZIONE E TRASFORMAZIONE CARNI SUINE PRODUZIONE INSACCATI FRESCHI E STAGIONATI RODIGO (MN) TEL./FAX: 0376/650186 0376/650373 - info@stortisalumi.it

www.stortisalumi.it


Volta Mantovana

QUESTA SETTIMANA DIAMO VOCE AI CITTADINI, ALLE ISTITUZIONI, ALLE ASSOCIAZIONI E AI COMMERCIANTI DI

PAGINA 23

Mantova - PAGINA 23 Mantova

Volta Mantovana

A Volta mantovana il 23, 24 e 25 Aprile la quattordicesima edizione. Ospite d’eccezione la nazione con la tradizione vinicola più antica del mondo: la Georgia

l 23, 24 e 25 Aprile 2016 a Volta Mantovana, arriva la quattordicesima edizione della Mostra Nazionale dei Vini Passiti e da Meditazione. Come ogni anno saranno presenti moltissime etichette dei migliori vini provenienti da tutta Italia, come la Vernaccia, il vino amato da Re e Papi, o il Sagrantino, l’apprezzatissimo vino umbro, per la prima volta sul banco d’assaggio. Oltre all’ampia scelta di vini nazionali, saranno presenti anche gli immancabili ospiti stranieri, quest’anno capitanati dalla Georgia, che rappresenta il paese con il più antico metodo di vinificazione conosciuto. Accompagnano la Georgia gli amatissimi passiti Croati e il Madeira Portoghese. La mostra si svolgerà tra le scuderie, i giardini all’italiana e le sale del cinquecentesco Palazzo Gonzaga, in un’atmosfera ricca di storia, cultura e divertimento. Le possibilità per assaggiare i vini sono svariate: - BANCO D’ASSAGGIO: un grande banco allestito nel giardino principale dove poterete assaggiare tutti i vini in mostra. Il costo è di 2 euro a degustazione e la prima è compresa nel biglietto d’ingresso.

Viale Risorgimento, 10 Volta Mantovana (MN)

ReporterMN

I

MOSTRA NAZIONALE DEI VINI PASSITI E DA MEDITAZIONE

Cell: 347 1451812

PURPURI' di Milena Odinelli

- DEGUSTAZIONI GUIDATE: sommelier e produttori vi guideranno nella degustazione dei vini passiti abbinati alla cioccolata, formaggio e prodotti tipici. - MOSTRA MERCATO: il grande mercato con produttori e viticoltori provenienti dall’Italia e dal mondo. In questi tre giorni potrete inoltre pranzare all’interno degli splendidi giardini o partecipare a una delle visite guidate al palazzo, alle torri e alle cantine. Nei giorni della

Mostra i ristoranti convenzionati di Volta Mantovana proporranno un menù speciale a Euro 25,00. Il biglietto d’ingresso alla mostra comprensivo di bicchiere e buono per una degustazione al banco è di 8.50 euro. La mostra apre dalle 9.00 alle 20.00. Per chi volesse, sabato 23 Aprile, sono disponibili su prenotazione i posti per la Cena di Gala alle scuderie di Palazzo Gonzaga. Per prenotazioni: a info@voltamn.it.

NEGOZIO IN STILE

SHABBY CHIC

• articoli da regalo • • complementi d'arredo • • oggettistica • • bomboniere • • angolo casalinghi •

info.purpuri@gmail.com


PAGINA 24 Volta Mantovana

Mantova - PAGINA 24 Mantova

MIETITREBBIATURA E LAVORI PER CONTO TERZI - SCAVI - DEMOLIZIONI - MANUTENZIONE DEL VERDE

F.lli CRESSONI di Cressoni Giorgio & C. snc Santo 335 1419317 • Giorgio 335 1419318 • Giordano 335 1419319

Str. dei Colli Nord, 36 - Volta Mantovana (MN) - Tel. 0376 801208 - Fax 0376 802385 - cressoni@mynet.it

IL PROGRAMMA Sabato 23 Aprile

Lunedì 25 Aprile

• Ore 10.00 apertura spazi espositivi Banco d’assaggio e Mostra Mercato

Ore 10.00 apertura spazi espositivi Banco d’assaggio e Mostra Mercato

• Alle ore 11.00 inaugurazione ufficiale della mostra

Dalle ore 10.30 alle 17.00 degustazioni guidate di vini passiti abbinati a dolci, formaggi

• Dalle ore 10.30 alle 17.00 degustazioni guidate di vini passiti abbinati a dolci, formaggi

Un Mondo di Firme

Abbigliamento uomo-donna e accessori

• Dalle ore 11.00 visite guidate al palazzo, alle torri, al museo della convivialità e del vino • Ore 20.00 chiusura spazi espositivi • Ore 20.15 Cena di Gala nel Salone delle scuderie: “Dalle Corti Rinascimentali. Sapori, leccornie e vini passiti, un banchetto intrigante” – Posti limitati Euro 28,00 – prenotazione obbligatoria

Dalle ore 11.00 visite guidate al palazzo e alle torri e al museo della convivialità e del vino Ore 20.00 chiusura mostra

23, 24, 25 Aprile nei Giardini di Palazzo Gonzaga – Volta Mantovana • Rassegna dei vini passiti da tutta Italia e da importanti paesi stranieri •

Piazza XX Settembre, 27

Volta Mantovana (MN)

New Cafè Noir e accessori Giò, Cellini

di Bertolini Mario Via Roma 31/d Volta Mantovana (MN) Tel. 0376 812760 Cell. 339 2065210

FORNITURA E POSA DI:

• Tende da sole • Tende per interno • Tende tecniche • Veneziane • Avvolgibili • Zanzariere • Pensiline di copertura • Gazebo e lavorati in ferro. Tutti i prodotti per le finestre per tetti mode, Velux e altre…

www.tendaok.com

seguici anche su facebook/tendaok

Domenica 24 Aprile • Ore 10.00 apertura spazi espositivi Banco d’assaggio e Mostra Mercato • Dalle ore 10.30 alle 17.00 degustazioni guidate di vini passiti abbinati a dolci, formaggi • Dalle ore 11.00 visite guidate al palazzo e alle torri e al museo della convivialità e del vino • Ore 20.00 chiusura mostra

Degustazioni Guidate di vini passiti abbinati a dolci da forno e cioccolato, prodotti tipici, formaggi e mostarde. • Banco d’assaggio dove si potranno degustare tutti i vini in rassegna, guidati da sommeliers. • Ampia mostra mercato dove aziende da tutta Italia e ospiti stranieri espongono, fanno degustare e vendono i loro vini ed i loro prodotti • Possibilità di pic-nic nei cinquecenteschi giardini di Palazzo Gonzaga • Visite guidate al Palazzo e alle Torri e alla mostra della Convivialità e del Vino nel Rinascimento nelle cantine del palazzo appena restaurate.

DANY CALZATURE MANTOVA

VOLTA MANTOVANA

Via San Martino, 31 (MN) - Cell. 335 6574708 info@danycalzature.com Dany Calzature

ReporterMN

Centro Commerciale Virgilio Piazza Commercio, 1 Borgo Virgilio Cerese (MN)

Pizze cotte nel forno a legna Pizze e specialità di mare da asporto Piazza Garibaldi, 1 - Volta Mantovana (MN)

Tel. 0376 83496


Volta Mantovana

Mantova - PAGINA 25 -

PAGINA 25

Mantova

LA DISPENSA CONTADINA DI SILVIA CAFFARRA Un punto di riferimento in una Volta Mantovana tutta al femminile

Volta Mantovana è un piccolo comune, molto suggestivo, situato sui i colli morenici, a pochi chilometri dal lago di Garda. Le case di sasso, l’aria pulita, ed il castello concorrono a creare a Volta Mantovana un’atmosfera ineguagliabile. Soprattutto alla

sera, i giochi di luci e di ombre offrono uno spettacolo straordinario. Trattandosi di un paese “a misura d’uomo”, sono ancora intatti i rapporti umani e i negozi sotto casa si contrappongono alla grande distribuzione, offrendo sia prodotti genuini e di alta qualità, sia quella familiarità che va via via scomparendo nella vita di tutti i giorni. La gente si sente sempre più sola, sia a causa della crisi economica che ha allontanato le persone e che ha creato malessere, sia a causa della vita quotidiana che viviamo, dove la “moda del lento” è sempre più un lusso per pochi o per nessuno. In quel di Volta Mantovana c’è un bellissimo negozio, in cui la proprietaria, Silvia Caffarra, ha a cuore sia la qualità dei prodotti sia il rapporto con i propri clienti. “Il mio è un negozietto di paese, dove si può trovare di tutto” – racconta la Caffarra. “Il pane fresco è, direi, il mio ‘prodotto di punta’. Viene infatti prodotto da un fornaio di Marmirolo, Marino Tanfoglio, estremamente competente in materia di panificazione, che ha deciso di utilizzare solo farine di qualità elevatissima, prodotta dal Molino Magri di Marmirolo. Questa farina è di tipo 1 e non 00 ed è biologica. I pani del fornaio Tanfoglio sono pani ‘legati al benessere’: una tipologia è senza glutine, per i celiaci, e da alcuni studi condotti è stato testato che questo tipo di pane non altera la glicemia e non crea gonfiore” - prosegue Silvia Caffarra. Se le

chiediamo quali siano gli altri prodotti che tiene in negozio, lei ci risponde: “Salumi e formaggi di alta qualità, verdura e frutta fresca italiana, prodotti secchi biologici, confetture e mostarde, piatti pronti da gastronomia, cioccolate e amaretti. Sono sempre alla ricerca di chicche, di cibi particolari che si distinguano da ciò che si può trovare nella grande distribuzione. So che i prezzi della mia frutta e della mia verdura sono ben diversi da quelli dell’ipermercato. Sono, però, fermamente convinta del fatto di dover fornire al cliente frutta e verdura di qualità, italiane e coltivate senza pesticidi. Il sapore delle fragole e delle pesche è molto diverso, perché questi frutti mantengono certe caratteristiche”. L’importanza del mangiare sano e di qualità è ormai diventato di fatto emergenziale. “Cerco di acquisire sempre più competenze sul tema dei cibi e questo fa la differenza nei rapporti con i clienti” – spiega Silvia Caffarra. “Se io spiego perché un cibo ha un determinato prezzo e quali siano le caratteristiche

Silvia Caffarra

e le qualità di questo prodotto, allora il cliente si sente coccolato e torna, perché sa di aver comperato e consumato un prodotto buono” - continua la proprietaria della Dispensa Contadina. In un piccolo paese, il negozio sotto casa è anche ed ancora un punto di riferimento. Sono infatti importanti i rapporti umani che si creano fra commerciante e cliente: “C’è persino chi mi ha chiesto di andare a comprare le medicine in farmacia e di portargliele a casa”- racconta divertita la Caffarra. In quel di Volta, è molto importante la solidarietà fra i commercianti, anzi le commercianti, e questo è un fatto curioso che scopriamo intervistando Silvia Caffarra: “Si è creato un bellissimo gruppo di donne commercianti di Volta. Tutti gli esercizi commerciali, del nostro comune, infatti, sono retti o condotti da donne, tranne l’erboristeria e la farmacia. Ci aiutiamo a vicenda e siamo davvero un bel gruppo. E’ molto importante che ci sia una sinergia tutta al femminile.”

ReporterMN

ReporterMN

CENTRO REVISIONI - OFFICINA • VENDITA

Piazza XX Settembre, 24 Volta Mantovana (MN) Tel. 0376 83041 APERTI TUTTI I GIORNI

dalle ore 6,00 alle 02,00 del mattino

VENDITA E ASSISTENZA

Prodotti Biologici e Naturali

CENTRO REVISIONI UNIVERSALE

• alimenti biologici e per intolleranze • pane naturale con farina a km 0 • prodotti tipici locali • frutta e verdura • gastronomia • pasta fresca • salumi e formaggi • lievitati • detersivi biodegradabili

AUTO NUOVE E USATE MULTIMARCHE

a piastre per tutti i veicoli a 2-3-4 ruote e integrali

cortesia e qualità per soddisfare ogni esigenza…

V. Lombardia, 9 VOLTA MANTOVANA (Z.A.I.)

Tel./Fax 0376 838203

La Dispensa Contadina di Silvia Caffarra Viale Risorgimento, 5/7 Volta Mantovana (MN) Tel. 0376 838490 - ladispensacontadina@gmail.com aperto tutti i giorni tranne la domenica


A

Mantova - PAGINA 27 -

•CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC genda

••• MANTOVA

ViAggiO A piedi - ANcOrA 6 pOsTi dispONibili !!! dAl 23 Al 29 MAggiO 2016 A piedi sulla Via Francigena da Viterbo a roma Si parte dall’antica città dei Papi e attraverso la bella campagna laziale, adagiata alle falde occidentali dei Monti Cimini, si giunge a Campagnano Romano passando per Vetralla, Sutri, tra splendidi uliveti, noccioleti, antiche sorgenti di acque termali e siti archeologici sconosciuti. Il programma di viaggio sul sito www.scarponauti.it Iscrizioni presso On The Road Travel info@ontheroadtravel.it Organizzatore: Paolo Trentini La data di scadenza per l’iscrizione è stata anticipata al 7 Aprile per rischio over booking alberghiero in occasione del Giubileo. ViAggiO All'esTerO 29 lUgliO - 5 AgOsTO 2016 sUl VAllO di AdriANO NewcAsTle - ediMbUrgO Viaggio multi-esperienziale al confine più a nord dell'Impero romano, con proposte di trekking, escursioni, visite e mare, con la possibilità eventuale di testare il proprio inglese. La nostra base e punto di partenza sarà la vivace città di Newcastle upon Tyne; l'ultima tappa sarà Edimburgo con un "assaggio" in anteprima del celebre Edinburgh International Festival... Il programma di viaggio sul sito www.scarponauti.it Iscrizioni presso On The Road Travel entro il 28 aprile 2016 info@

Per segnalare concerti e sPettacoli: reportersegreteria@gmail.com

teatro - cultura - musica - cinema - sagre - mercatini - manifestazioni conferenze - didattica - sport - tempo libero - ristoranti - gastronomia

ontheroadtravel.it Organizzatore: Giuliana Varini Gli Scarponauti Turismo Attivo Circolo ARCI e affliati GAE Guide Ambientali Escursioniste: Via L.Ariosto n.47 Mantova Tel. 339.6656136 www.scarponauti.it info@scarponauti.it sUl siTO www.scarponauti.it è ora pubblicizzato anche il nuovo programma di Turismo Attivo della primavera-estate 2016, da aprile a settembre. ......................................................

••• QUisTellO

cON biglieTTO UNicO di € 10

pOTrAi Vedere dUe FilM!!! cHiedi iNFO iN biglieTTeriA. Heidi - regia di A. Gsponer family/Avv. - Con B. Ganz, A. Steffen sab 9 aprile ore 21.15 dom 10 aprile ore 16 e 21.15 lun 11 aprile ore 21.15 Heidi è una bambina felice che vive in compagnia del nonno in una piccola casetta sulle montagne svizzere. Insieme al suo migliore amico Peter si diverte prendendosi cura delle caprette e godendosi la libertà della vita sui monti. Ma queste giornate spensierate si interrompono quando la zia Dete decide di portare Heidi a Francoforte... UNA VOlTA NellA ViTA - regia di M.C. MENTION-SCHAAR Con A. Ascaride gio 14 aprile ore 21.15 Ispirato a una storia vera. Liceo Léon Blum di Créteil, città nella banlieue sud-est di Parigi: una scuola che è un incrocio

esplosivo di etnie, confessioni religiose e conflitti sociali. Una professoressa, Anne Gueguen (Ariane Ascaride), propone alla sua classe più problematica un progetto comune: partecipare a un concorso nazionale di storia dedicato alla Resistenza e alla Deportazione. FOreVer YOUNg - regia di F. Brizzi - commedia con F. Bentivoglio, S. Ferilli, T. Teocoli sab 16 aprile ore 21.15 dom 17 aprile ore 16 e 21.15 lun 18 aprile ore 21.15 Oggi nessuno insegue più un sogno, un ideale o banalmente il denaro, tutti sono alla ricerca della giovinezza perduta. Se sei un giovane sei "in", se sei vecchio sei "out". Questa è la storia di un gruppo di amici "finti giovani", ambientata nell'Italia di oggi. MArie HeUrTiN - regia di J.P. Ameris - biografico - con I. Carrè gio 21 aprile ore 21.15 E' difficile immaginare come sia vivere in un mondo senza suoni e senza immagini. Con questa pellicola il regista Jean-Pierre Ameris presenta la storia di Marie Heurtin, nata nel 1885 in una casa di contadini in mezzo alla meravigliosa campagna francese che fino all'età di 10 anni vive la libertà nella forma più primitiva, ma limitata dal buio delle sue incapacità. Inizia così la missione di Marguerite di illuminare con il sapere l'oscurità del mondo da cui Marie non è mai potuta uscire. prOssiMAMeNTe: - bATMAN V sUperMAN - FUOcOAMMAre prezzi iNgressO: lunedì ingresso 5 eUrO per OVer 65!! sab/dom/lun € 6,50 - ridotto € 5 giOVedì € 5,50 Tessera fedeltà per tutti: ogni 12

ingressi uno è omaggio!! e tutta la famiglia può utilizzare la stessa tessera!! Aggiornamenti sulla programmazione disponibili su: www.cinemateatrolux.com – info cell. 3772871924 ......................................................

••• sUzzArA ciNeMA

KUNg FU pANdA: In Kung fu Panda 3, dopo essersi ricongiunto con il papà Li, che non vedeva da lungo tempo, Po raggiunge con lui il suo villaggio d'origine: un paradiso segreto dei panda in cui incontra una serie di esilaranti nuovi personaggi. La minaccia tuttavia è dietro l'angolo, quando il potente spirito maligno Kai inizia a terrorizzare l'intera Cina sconfiggendo tutti i maestri di kung fu, ci vorrà tutta l'abilità e l'audacia di Po per insegnare ai suoi maldestri e festaioli compagni panda l'arte del kung fu, e trasformarli così in una vera e propria squadra da combattimento. OrAri e dATe: sabato 09 ore 17.00 domenica 10 ore 17.00 - 19.00 ......................................................

••• OsTigliA ciNeMA

il cAcciATOre e lA regiNA di gHiAcciO: Molto tempo prima che la lama di Biancaneve trafiggesse la regina cattiva Ravenna, sua sorella Freya era stata vittima di un terribile tradimento e per questo aveva deciso di lasciare il Reame. Possedendo il dono di poter congelare ogni suo nemico, la giovane Regina dei Ghiacci aveva trascorso decenni in un lontano palazzo innevato, formando una legione di letali cacciatori, tra cui Eric e la guerriera Sara, per scoprire infine che i suoi due prediletti avevano contravvenuto al suo unico

dettame: chiudere per sempre il cuore ai sentimenti.. OrAri e dATe: Venerdì 08 ore 21.15 sabato 09 ore 21.15 domenica 10 ore 16-18.30-21.15 lunedì 11 ore 16.00-18.30-21.15 Martedì 12 ore 21.15 iNgressO: intero € 7,00 - ridotto € 5,00 MArTedì € 5,00 info: tel. 0386 32151 prolocoostiglia@alice.it ......................................................

••• reVere ciNeMA

rAce il cOlOre dellA ViTTOriA: BA 35 anni dalla sua morte, Race - il colore della vittoria racconta la storia di Jesse Owens, l'atleta vincitore di quattro medaglie d'oro alle Olimpiadi di Berlino del 1936 attraverso la voce di sua figlia Marlene, promettendo di smentire alcune falsità sulla vita del campione come, ad esempio, di quando il Führer non volle stringergli la mano. Ambientato tra Berlino e Montreal, Race rivela al mondo la versione del suo protagonista, non ascoltato in vita, su come a evitarlo non fu il cancelliere tedesco quanto l'allora presidente americano Franklin Delano Roosevelt, che non lo ricevette mai alla Casa Bianca, timoroso della reazione che avrebbero avuto gli Stati del Sud in piena campagna elettorale. OrAri e dATe: Venerdì 08 ore 21.15 sabato 09 ore 21.15 domenica 10 ore 17.30 - 21.15 lunedì 11 ore 21.15 Martedì 12 ore 21.15 iNFO: Tel. 0386.46457 ......................................................

••• MOgliA FesTiVAl

XXiV FesTiVAl TeATrAle dei diAleTTi dellA bAssA: Prosegue a Moglia il “Festival

Teatrale dei Dialetti della Bassa”, 24a edizione, inaugurato lo scorso 5 marzo con la prima commedia dialettale in gara. Ecco il calendario delle prossime rappresentazioni: - sAbATO 16 Aprile Ore 21: La compagnia “GLI ARTISTI” di S. Cesario sul Panaro (MO) in “Òcc pAr Òcc” commedia in tre atti di Massimo Zani. Regia: MASSIMO ZANI. - sAbATO 23 Aprile Ore 21: La compagnia “I COMEDIANT” di Levata di Curtatone (MN) in “AM l'HA deT sANT'ANTONi” commedia in 3 atti di Giovanni Borlotti. Regia: GIOVANNI BORLOTTI. - sAbATO 30 Aprile Ore 21: La compagnia “AS FA PAR Dì” di Marcaria (MN) in “rObi dA MAT” commedia in tre atti di Lino Predari. Regia: GIANNI AZZI. - sAbATO 07 MAggiO Ore 21: La compagnia “GRUPPO TEATRO APERTO” di Moglia (MN) in “TrOpA grAsiA sANT'ANTONi” commedia in 3 atti di Marescotti e Spadoni. Regia: GABRIELE MARETTI. Il “Trofeo Comune di Moglia” verrà assegnato alle premiazioni di sAbATO 7 MAggiO 2016, dalla giuria popolare formata dagli spettatori presenti ad almeno tre spettacoli in concorso. per informazioni o prenotazione: 349.1613582 o 348.5481794. ......................................................

Reporter mn07 16  

Giornale di informazione, annunci economici e tempo libero, per Mantova e provincia

Reporter mn07 16  

Giornale di informazione, annunci economici e tempo libero, per Mantova e provincia

Advertisement