Page 1

ReporterMN

RISTORANTE PIZZERIA

Via Matteotti, 46 - BOZZOLO (MN)

Mantova - Fax 0376.1813481 - reportersegreteria@gmail.com Mantova- -Via ViaAcerbi, Acerbi,10/12 10/12- Tel. - Tel.0376.1813480 0376.1813480 - Fax 0376.1813481 - reportersegreteria@gmail.com CI TROVI IN TUTTE QUINDICINALE LE EDICOLE DI MANTOVA E PROVINCIA € 1,00 € 0,01 COPIA OMAGGIO D'INFORMAZIONE ED EVENTI Numero 07 2729 febbraio 2015 • 2016 prossima uscita venerdì 6 MARZO 2015 Numero 02••VENERDÌ VENERDÌ gennaio • prossima uscita venerdì 12 febbraioSETTIMANALE 2016

Tel. 0376.91191

- COPIA ED OMAGGIO D'INFORMAZIONE EVENTI

Sono ben 76.000 gli esemplari registrati all’anagrafe canina. Amici a quattro zampe nel 44% delle abitazioni

ALL’INTERNO • Mantova - L’ascensore della settimana • Grande Mantova - A Borgo Virgilio arriva la banda • Alto Mantovano - Il giudice Ardito svela i segreti delle cosche • Oltrepò - Ponte di San Benedetto al rush finale • Speciale CASA • EVENTI A MANTOVA E PROVINCIA • Speciale FIERA AGRICOLA VERONA • Speciale AUTO • Speciale SAN VALENTINO • Agenda e Tempo libero • Annunci economici

6 7 8 9 12 14 22 23 24 33 35

Tra Grecia e Oriente nel nome della poesia

A pag. 4-5

Mantova, una provincia da... CANI!

CLAUDIO RUSSELLO ALESSANDRA LOVATTI BERNINI a pag. 3

COSMETICI PROFESSIONALI Linea capelli - Linea estetica

L’Oreal, Wella, Technique, Biacre, Inebrya, Scenic, Palco, Fanola, Glamour, Peggy sage, Gabor, Layla, l’Oreal make up, Vagheggi, Albanenosa, Phytothermae, Rica, Dynamic, Plura

VISO - CORPO CAPELLI

vendita al dettaglio con promo card all’ingrosso con sconti personalizzati

Via Mazzini, 91 - Castiglione delle Stiviere (MN) - Tel. e Fax 0376/631103 - cosmetici.prof@gmail.com

VETRO ROTTO O SCHEGGIATO? • • • • •

RIPARIAMO O SOSTITUIAMO IL TUO PARABREZZA LO FACCIAMO ANCHE PRESSO IL TUO DOMICILIO RIDONIAMO IL SORRISO AI VEICOLI INDUSTRIALI TI DIAMO LA GARANZIA DEL LAVORO ESEGUITO OSCURAMENTO VETRI

PORTO MANTOVANO MANTOVA: Via Londra, 6/B - Tel. 0376 397320 mantova@vetrocar.it - www.vetrocar.it

DIAMO UNA SPINTA ALLA PREVENZIONE A TUA DISPOSIZIONE DAL LUNEDì AL SABATO 12 ORE AL GIORNO

TRATTAMENTI PER LA SALUTE DEI DENTI DI ADULTI E BAMBINI

POSSIBILITA’ DI PAGAMENTI AGEVOLATI

• Chirurgia • Chirurgia Estetica • Conservativa • Endodonzia • Igiene Orale • Impiantologia • Ortodonzia • Parodontologia • Pedodonzia • Protesi • Sbiancamento

Via C.B. Brenzoni 41/B - 37060 MOZZECANE (VR) - tel. 045 6340735 - info@ambulatoriogazzieri.it - www.ambulatorigazzieri.it


PAGINA 2

Mantova

ReporterMN

incontra single nella tua città…

Verona - Viale Francia 3 Tel. 045 8445452 - Cell. 339 1216950 agenziaverona@feliceincontro.net

Appuntamenti veri e mirati con discrezione

Ciao sono Enrico ho 50 anni divorziato. Vivo in una casa dove alla sera trovo ad accogliermi la mia unica compagnia per ora:il mio gatto. Mi piace conoscere gente, ascoltare musica ed incontrare amici per aperitivi o cenette. Non mi manca nulla, a parte una cosa: una donna con la D maiuscola al mio fianco. Ho tanta voglia di innamorarmi....

Mi presento Gino 43 anni. Single da un po’ dopo una delusione che ha leggermente ammaccato l’auto dei sentimenti! Cerco una compagna età 42 massimo 50 anni per iniziare un nuovo viaggio... di più ci diremo quando ci vedremo di persona!

Sono qui, davvero stanco di parole vuote, canzoni stonate, persone senza obiettivi nella vita, dimmi che sei diversa da tutto questo, che come me ti stai aggirando in un mondo che non ti appartiene. Sono Stelvio 58 anni, single, impiegato, capelli bruni. Dinamico e sorridente, elegante, sincero e leale nei rapporti!

Mi piace ascoltare la musica e spesso quando sono sola ballo e canto i brani che amo in particolare! Sono un po´ timida e non frequento le discoteche, non mi troverei a mio agio. Sono Olga ho 33 anni single una ragazza che attira gli sguardi degli uomini, questo lo so´ e a volte non vorrei neppure essere cosi´ carina! Desidero incontrare un uomo che mi guardi con occhi pieni d´ amore e di dolcezza...

Un amore finito, una vita davanti per trovarne un altro ma che stavolta duri per sempre! Mi chiamo Valentina, ho 43 anni divorziata, sono responsabile di un negozio, amo il mio lavoro, la mia indipendenza... Eccomi qui alla ricerca di te, di un uomo dolce, romantico ma anche pratico e deciso, desideroso di amarmi e rispettarmi e di condividere con me la vita.

Ciao, sono Lisa ho 74 anni sono una donna dal carattere piuttosto sensibile e paziente, giovanile, dolce e seria, con sani principi. Sono una persona ragionevole, so far tante cose e in particolare cucinare e cucire. Amo stare in compagnia ed anche da sola perché sto bene con me stessa. Se hai voglia di conoscermi, sono qui!

Mi presento Elena 59 anni divorziata.Forse se sono qui è perchè credo ancora alle cose serie, alle persone che hanno un cuore sincero, come il mio. Carina e piacevole, mi sento solo un po’ sola, anche se esco spesso in compagnia di amici. Questo, secondo me, indica che cerco qualcosa di più, di veramente mio e di profondo. Ho una bella casa, un buon lavoro, mi manca l’abbraccio dolcissimo di un uomo... potresti essere tu?

Luciano 39 anni single. Una vita al momento priva di quegli attimi abbaglianti che si possono vivere solo con una donna accanto, questo è quanto mi viene da dirti in apertura e può già fornirti qualche indicazione su di me. Sono di fatto poco incline alla routine, mi piace sentirmi vivo e provare a dare sempre il meglio. Ti troverò, ho il cuore libero e quando si è disponibili e con le idee precise tutto può succedere!

Dopo la fine della mia ultima storia ho preferito “disintossicarmi”un po’, ma adesso mi sento nuovamente desiderosa di incontrare un uomo dolce a cui dare tutto l’amore. Mi chiamo Tatiana 39 anni divorziata, so di essere una donna piacente, ma non inseguo la bellezza a tutti i costi. Mi ritengo una persona semplice.

www.feliceincontroverona.it ReporterMN

Cerbetto

16!!!! NOVITA' 20 STRI REGALA I NO O" GI "BUONI VIAG

CEREA: Via Paride 49 Tel. 0442 320257

www.cerbettoviaggi.it gruppi@cerbettoviaggi.it

I NOSTRI VIAGGI DI GRUPPO VIAGGI DI 1 GIORNO

DOMENICA 7 FEBBRAIO DOMENICA 7 FEBBRAIO MERCOLEDI' 10 FEBBRAIO DOMENICA 14 FEBBRAIO DOMENICA 21 FEBBRAIO DOMENICA 28 FEBBRAIO DOMENICA 6 MARZO DOMENICA 13 MARZO DOMENICA 13 MARZO LUNEDI' 28 MARZO LUNEDI' 28 MARZO LUNEDI' 28 MARZO LUNEDI' 28 MARZO

La MAGIA del CARNEVALE di VENEZIA Il giorno del ricordo: Trieste, Risiera di San Sabba e Foiba di Basovizza ROMA: Udienza da Papa Francesco GITA SULLA NEVE A… CORTINA D'AMPEZZO MUSEO EGIZIO di TORINO Gita sulla neve in MOTOSLITTA e PRANZO in CHALET Festa della donna e non solo… PADOVA e l'ABBAZIA di PRAGLIA Pranzo incluso BERGAMO: Visita della città e dell'Accademia Carrara LUCCA e il suggestivo borgo di MONTECARLO Pasquetta: BOLOGNA, i suoi portici e il colle di SAN LUCA PASQUETTA all'ACQUARIO di GENOVA PASQUETTA a GENOVA… Alla scoperta del magnifico centro storico e di PALAZZO SPINOLA PASQUETTA: Il Borgo di GRADARA e RIMINI

€ 42,00 € 54,00 + biglietto € 65,00 € 45,00 € 57,00 + biglietto € 98,00 € 68,00 € 52,00 + biglietto € 52,00 € 52,00 € 40,00 + biglietto € 56,00 + biglietto € 49,00 + biglietto

VIAGGI DI PIÙ GIORNI DAL 25 AL 28 MARZO DAL 25 AL 28 MARZO DAL 26 AL 28 MARZO DAL 9 AL 10 APRILE DAL 23 AL 25 APRILE DAL 23 AL 25 APRILE DAL 24 AL 25 APRILE DAL 23 AL 30 APRILE DAL 30/4 AL 1 MAGGIO DAL 11 AL 15 MAGGIO DAL 28/5 AL 4 GIUGNO DAL 2 AL 5 GIUGNO

Alla scoperta di BARCELLONA: Pasqua nella splendida città spagnola… € 545,00 4 gg NAPOLI e la Costa Amalfitana… Ammirando una costa UNICA che tutto il mondo ci invidia € 495,00 4 gg Pasqua in Toscana… Arezzo, Cortona, Siena E L'Incantevole VAL D'ORCIA € 355,00 3 gg Emozionati all'Infinito… LORETO, RECANATI ed URBINO € 198,00 2 gg COSTA AZZURRA INSOLITA… Tra borghi, Ville e Profumi € 359,00 3 gg L'Isola di PONZA e gli incantevoli Borghi del Lazio € 395,00 3 gg CIVITA' di BAGNOREGIO e ORVIETO € 198,00 2 gg TOUR della CALABRIA Fra Arte, Storia, Natura, Tradizioni e Gastronomia € 1.130,00 8 gg Le 5 TERRE e… il GOLFO dei POETI € 199,00 2 gg I Sassi di MATERA e la PUGLIA: Isole TREMITI e i TRULLI di ALBEROBELLO € 670,00 5 gg BELGIO, OLANDA e LUSSENBURGO… Minicrociera sul Reno e Strasburgo € 1.350,00 8 gg BUDAPEST… La perla del DANUBIO € 485,00 4 gg

in pullman in pullman in pullman in pullman in pullman in pullman in pullman in pullman in pullman in pullman in pullman in pullman

TUTTA LA NUOVA PROGRAMMAZIONE 2016 LA TROVI SUL SITO: www.cerbettoviaggi.it

DA NON PERDERE!!!! Sabato 20 e Domenica 21 FEBBRAIO L'AGENZIA VIAGGI CERBETTO RIMARRÀ APERTA!!! SOLO per L'OCCASIONE verrà applicato uno SCONTO del 10% a chi PRENOTA i NOSTRI VIAGGI di GRUPPO in PARTENZA dal 24 MARZO 2016 SCONTO del 5% anche per chi PRENOTA VIAGGI individuali e viaggi di nozze

VENITECI A TROVARE!!!!


IL PERSONAGGIO

• di Alessandra Lovatti Bernini

G

iovane eclettico, amante della letteratura, della geografia e delle culture orientali. Tentando di tracciare un profilo - per quanto inadeguato e riduttivo - di Claudio Russello sarebbe più corretto dire un “amante del sapere”. La sua passione per le lingue e le culture straniere lo porta ad innamorarsi della lingua greca e, più in generale, della Grecia, intesa non solo “geograficamente”, come territorio, ma soprattutto come modo di vivere e di affrontare la vita. In questa intervista conosciamo meglio Claudio Russello e le sue passioni. Claudio, come e quando hai iniziato a studiare greco? “La mia casa è sempre stata piena di libri. Mio padre ne ha sempre comprati tantissimi e di ogni argomento. Sugli scaffali

PAGINA 3

Mantova - PAGINA 3 Mantova

Tra Grecia e poesia, una vita per il Sapere

CLAUDIO RUSSELLO

di casa trovavo grammatiche di greco antico ed ero circondato dagli autori della classicità. A sette anni ho iniziato da solo ad imparare a leggere e a scrivere l’alfabeto greco. In terza media ho comprato il mio libro di

greco. Questo vissuto mi ha poi condotto alla scelta del liceo classico, anche se inizialmente da ragazzino pensavo di scegliere il liceo linguistico, dato il mio amore per le lingue. Ma il classico è stata un’esperienza altamente formativa, che rifarei senza dubbio: la scuola organizzava dei corsi pomeridiani di neogreco e quindi ho frequentato queste lezioni. Dopo cinque anni di greco a scuola e un anno da solo, ero in grado di parlare bene”. Da dove questa grande passione per la Grecia? “E’ una buona domanda. Me lo chiedo spesso e me lo chiedono anche i greci. La verità è che non lo so. E’ sempre stato così. Quando sono in Grecia mi sento a casa, in pace con la mia dimensione. In Grecia aleggia un’innata poesia. Il popolo greco nasce con la poesia a partire da Omero e arriva fino ai giorni nostri. La poesia è parte dei greci. Il loro stile di vita stesso è ipnotizzante, sembra quasi che abbiano trovato la chiave dell’equilibrio con ciò che li circonda. Ascoltando la loro musica io sento che divento parte del loro sentire e della loro storia. Inoltre, il poter parlare con i greci in greco alimenta questo fuoco. E quando qualcuno di loro mi dice ‘Claudio tu sei greco’, ciò mi lusinga e sento che sto riuscendo nel mio scopo”. Cos’ha di speciale il popolo greco? “Credo che la sofferenza sia la parte più intima dell’essere greco. La storia greca è una storia

di crisi continue. L’anno 1453, con la presa di Costantinopoli da parte dei turchi, segna l’inizio di un percorso. Da quel momento i greci hanno sempre dovuto trovare un modo per restare sé stessi, perchè si era perso il centro culturale, sociale e politico del popolo greco. E da quel preciso istante lo schema si è ripetuto. La storia greca è travagliatissima. Solo nel secolo scorso troviamo la Catastrofe del 1922, il nazismo, due guerre civili, la dittatura dei Colonnelli, fino all’attuale crisi economica. Ma è proprio grazie a queste crisi continue che si è formato il popolo greco e che ha trovato il suo equilibrio. Quindi probabilmente l’essere greco è proprio la sofferenza che nel contempo è caratterizzata da una voglia di riscatto e di libertà”. Ma solo greco. E’ vero che sei laureato in cinese? “Sì, oltre alla passione per la Grecia, fin da piccolo c’è stato l’interesse per l’estremo oriente. I primi tre dizionari che mi sono comprato di nascosto dai miei a otto anni sono stati di cinese, vietnamita e coreano. Il cinese è molto difficile. Per studiarlo è necessario destrutturare tutto ciò che normalmente sappiamo sulla grammatica di una lingua e ricominciare da capo. Dalla Grecia alla Cina, ma resta sempre la passione per la poesia. “Sì. Dopo una laurea triennale in cinese presso l’università Ca’ Foscari di Venezia, ho svolto un master in traduzione a Londra presso la Soas. La tesi finale

STUDIO DENTISTICO

DOTT. MARCO DE BATTISTI

verteva su delle traduzioni dal cinese all’inglese di poesie di un poeta cinese contemporaneo, il cui pseudonimo è Mu-Ciao, che scrive ‘contro il sistema’. Nell’ultimo periodo, in Cina si è sviluppata una ‘web letteratura, che riesce a incanalare autori che non verrebbero mai pubblicati altrimenti, proprio per le tematiche che affrontano. E’ stata una tesi complessa perchè il cinese è una lingua estremamente sintetica ed è quindi necessario operare scelte stilistiche e lessicali non da poco”. Parlaci del tuo blog? “Da qualche anno ho un blog che si chiama ‘Il funambolo della malinconia’, in cui pubblico le mie traduzioni dal greco all’italiano, ma anche alcuni testi che scrivo io. Lo scopo del blog è far conoscere la letteratura neogreca in Italia. Spesso traduco anche le canzoni di Natassa Bofiliu, una cantante greca che a parer mio incarna perfettamente il sentire quotidiano dei giovani greci”. Grecia, Cina, Blog: esiste un filo conduttore nella vita di Claudio Russello?

Sono una persona a cui piace variare, questo credo sia quello che emerge. Il filo rosso, però, credo siano la Grecia e la poesia. Sono la mia spina dorsale. Si dice che ciascuno nella vita cerchi uno scopo. Il mio è quello di tradurre per intero i 33.333 versi dell’Odissea di Kazanzakis. E’ un poema epico, scritto negli anni ‘50 del Novecento. E’ la storia di Ulisse quando fa ritorno ad Itaca, che però non è più quello che era per lui. Ulisse, dopo il suo peregrinare, era diventato pieno di passioni e di sete insaziabile per la conoscenza, eternamente irrequieto, un essere, insomma, che non trova pace. Così decide di riprendere il viaggio e vaga per il mondo. Arriva persino in India e in Africa, fino ai confini del mondo, in Antartide, dove poi trova la morte. Il suo è soprattutto un viaggio del pensiero, un modo per discutere di temi filosofici e religiosi, tanto cari a Kazanzakis. Anche Zorba il greco è un suo personaggio. Zorba danza sulla sabbia nonostante le difficoltà. Questo, secondo me, è l’essere greco”.

"La serietà e l'onestà sono la garanzia del nostro lavoro, per noi ogni paziente, prima di essere un cliente, è una persona!"

...HAI SENTITO che PREZZI!!!!!!! PRIMA DI PARTIRE PER LA CROAZIA PASSA DA NOI, NON RESTERAI DELUSO…

TI OFFRIAMO NIENTE FINANZIAMENTI ma PAGAMENTI DILAZIONATI in un anno SENZA INTERESSI Accoglienza, esperienza, professionalità, solo materiali italiani e ASSISTENZA GRATUITA 6 giorni su 7 tutto l'anno Lavoriamo dal lunedì al sabato su appuntamento. PROVA, NON TI COSTA NULLA, telefona allo 0376/387709 Lo studio è aperto dal lunedì al sabato - SI RICEVE SU APPUNTAMENTO - Via Verona n. 38 Cittadella (MN)

ReporterMN

• Visita • Radiografia panoramica e Preventivo GRATUITI


PAGINA 4 PRIMO

PIANO

Mantova - PAGINA 4 Mantova

Il 44% delle famiglie ha un cane in casa. In tutto sono 76.000 gli esemplari registrati all’anagrafe canina

• di Alessandra Lovatti Bernini

N

onostante la crisi, uno dei settori che ha retto di più è proprio quello degli animali. Le vendite di accessori per gli amici a quattro zampe, infatti, non solo sono rimaste costanti, ma sono addirittura aumentate. A quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia sui dati Asl diffusa in occasione della cinquantesima esposizione internazionale canina che si è tenuta nei giorni scorsi alla Fiera di Milano-Rho. Una famiglia su tre – a quanto pare - ha un cane in casa. Le province più “dog friendly” della Lombardia sono Bergamo, Brescia e Mantova. Fra esemplari di razza e meticci sono più di un milione e 300 mila gli animali registrati in Lombardia e il loro numero è cresciuto del 10% negli ultimi due anni. Bergamo – spiega la Coldiretti regionale – ha il record con il 47% delle famiglie con un cane, segue Mantova con il 44% e Brescia con il 43%. Le province sotto la media regionale sono Milano con il 18%, Monza con il 25% e Varese con il 29%. Per quanto riguarda gli altri territori: a Como il 32% delle famiglie ha un amico a quattro zampe, a Cremona il 34%, a Lecco il 36%, a Lodi il 37%, a Pavia il 35% e a Sondrio il 36%. Nelle zone di campagna – spiega Coldiretti Lombardia - è più frequente trovare abitazioni con cani, ma si tratta di una presenza che anche in città si sta diffondendo, come dimostrano le varie aree di sgambatura che vengono predisposte dai Comuni e anche dai regolamenti sulla gestione degli animali all’aperto, su strade, giardini e marciapiedi. “In Lombardia – spiega Ettore Prandini, Presidente della Coldiretti regionale – sono attivi 256 allevamenti, ai quali si aggiungono 195 pensioni, 96 canili e altre 238 strutture dedicate a questi animali. Gli allevamenti lombardi, per razze che vanno dal Golden Retriever al Samoiedo, dal Labrador al Bracco, hanno raggiunto altissimi livelli di qualità, con selezioni di esemplari di grande salute e con tutte le caratteristiche delle razze di riferimento. Ma gli allevatori sono importanti anche come consulenti

Mantova, una provincia a quattro zampe!

Lunedì 8 Febbraio 2016 dalle ore 16.00 alle 23,00

GRANDE FESTA di CARNEVALE

Al Parco Giochi Happy Days Al pomeriggio: truccabimbi, sfilata in maschera, bolle di sapone, balli di gruppo, zucchero filato, spettacoli, animazione, ospiti a sorpresa… Dalle 20 PIZZA (su prenotazione), sfilata in maschera, animazione, balli anche per adulti.

per chi vuole responsabilmente fare la scelta di portarsi un cane a casa”. Il costo di gestione di un cane – spiega Coldiretti Lombardia – cambia a seconda della razza e delle dimensioni, in generale però bisogna tenere conto di una spesa media di 200 euro all’anno per vaccini e profilassi, oltre a 30 euro al mese per un’alimentazione di livello medio alto. Mentre per quanto riguarda l’acquisto, i prezzi oscillano fra i 300 e i 1.500 euro a seconda della razza e dell’esemplare scelto. Altra cosa sono invece le adozioni nei canili. La spesa annua per il mantenimento di un cane non è dunque bassa, come si evince da questi dati. “Se si prende un animale in allevamento

MANGIARE MANTOVANO ...e non solo

Mangiare

La nuova Guida gastronomica di REPORTER MANTOVA la trovate presso: • Ristoranti • Trattorie • Enoteche • Pizzerie • Osterie • Agriturismi • Scuole di Cucina

GUIDA 2016

MANTOVANO

... e non solo

I fotografi Sara Gambato e Diego Buzzola offriranno ai piccoli clienti e ai loro genitori la possibilità di effettuare un piccolo

SERVIZIO FOTOGRAFICO GRATUITO Il cliente potrà scegliere le foto che preferisce e farle Stampare al momento al costo di € 3,00 nel formato 13x18 e 5 € nel formato 20x30

Per info e prenotazioni 366 4947541 0376 321625 Mantova Via Parma, 26

LIBRERIA DI PELLEGRINI - C.so Umberto 32 - Mantova - T. 0376 320333 EDICOLA CARTOLERIA - EMANUELA & LAURA - P.zza Dall’Oca 3 - Roncoferraro (MN) - T. 0376 663182 LIBRERIA ULISSE - Via Corridoni, 5/a - Suzzara (MN) - T. 0376 532767


Mantova - PAGINA 5 ReporterMN

• COMMERCIO ROTTAMI

FERROSI E METALLI • SERVIZIO CONTAINER E NAVETTE • DEMOLIZIONI AUTO si hanno maggiori certezze su assenza di patologie genetiche e sui tratti caratteriali – spiega Paola Daffunchio, che dal 1989 alleva Golden Retriever e Samoiedo presso l’agriturismo Biancospino di Casteggio, in provincia di Pavia – in ogni caso chi assegna un cane a una persona deve aiutare anche a fare una valutazione sull’animale giusto: possono anche piacermi gli alani, ma devo essere consapevole che tenerne uno in un monolocale di 40 metri quadrati a Milano sarà molto complesso e forse è il caso di scegliere un’altra razza”. Roberto Marni, che presso la sua azienda agricola La Contea di Graffignana, in provincia di Lodi, alleva Labrador e Cavalier King,

NUOVA FRASSINE srl

aggiunge: “Bisogna valutare che cosa si vuole e quali sono le razze più adatte per le proprie esigenze”. Un cane da caccia ha necessità di movimento diverse da uno da semplice compagnia. “C’è ancora chi fa adozioni emozionali basate sull’estetica o sull’incontro – conclude Paola Daffunchio – ma si sta affermando sempre più la cultura della scelta responsabile e informata”. La Lombardia – spiega la Coldiretti regionale – detiene poi il record italiano dei cani microchippati e inseriti nell’Anagrafe regionale: in provincia di Bergamo sono quasi 217mila, a Brescia oltre 228mila, a Milano 267mila, a Monza Brianza più di 90mila, a Como 81mila, a Cremona quasi 52mila,

Località Frassino MANTOVA V. San Geminiano, 4 Tel/Fax 0376.370747 Cell. 348.2846393 frassine.srl@libero.it

a Lecco quasi 51mila, a Lodi oltre 35mila, a Mantova sfiorano i 76mila, a Pavia superano gli 85mila e a Sondrio sono quasi 29mila. In Italia – stima la Coldiretti Lombardia – ci sono 8 milioni e mezzo di cani per i quali, insieme a gatti, furetti, conigli e altri animali di affezione si spendono un miliardo e 830 milioni di euro all’anno in cibo, crocchette e scatolette. L’attenzione crescente verso gli amici a quattro zampe è probabilmente da inserirsi nel quadro di un periodo in cui il senso di solitudine la fa da padrone, per diversi motivi. Sempre di più sono i single e le famiglie monogenitoriali e in questi casi la compagnia di un animale diventa necessaria.

> L’ESPERTO <

Attenti all’alimentazione: meglio 2 o 3 pasti al giorno

> LA STORIA <

Pistacchio, il “bambino” di casa Pistacchio è un bassotto tedesco di sei anni adottato – e salvato! - nel 2012 da Eleonora Uberti e Paolo Rossi, che attualmente sono i suoi padroni e le persone che lo amano e che lui ama di più al mondo. In questa intervista Eleonora e Paolo ci raccontano la sua storia. Come siete venuti a sapere di Pistacchio per poi adottarlo? “Un conoscente ci aveva raccontato di un bassotto ospitato al canile di Mantova. Appena abbiamo saputo che c’era avevamo già deciso che sarebbe diventato il nostro cane. Comunque abbiamo telefonato e il giorno dopo siamo andati a vederlo. Si è aperta una porta e speravamo di poterlo adottare, perchè non è semplice affrontare la procedura per l’adozione di un cane del canile. Alla fine siamo riusciti ad adottarlo”. Qual è la storia di Pistacchio? “Pistacchio è stato abbandonato due volte, perchè è stato dato da una famiglia ad un’altra persona che lo ha tenuto per qualche tempo e poi lo ha portato al canile. Dopo che lo abbiamo adottato, il cane è rimasto disorientato per circa 6 o 7 mesi. Si è rilassato quando abbiamo fatto la prima vacanza insieme, in Toscana. Per la prima volta ha giocato in spiaggia. Probabilmente in quel momento lui ha realizzato che non sarebbe più stato abbandonato”. Quali sono le caratteristiche di Pistacchio? “E’ un cane di forte temperamento. Non ha un carattere semplice da gestire ed è bene che chi decide di prendere un bassotto, sappia che è un cane con un carattere molto forte. Una sua caratteristica particolare è il fatto che per rilassarsi si succhia la

zampetta”. Come vi ha cambiato la vita? “Adesso è il bambino di casa e viviamo in simbiosi, tutti e tre. Quando siamo pensierosi per le normali difficoltà della vita, lo guardiamo negli occhi o ci facciamo una coccola e lì tutto passa. Anche la passeggiata alla sera insieme a lui è il momento

per rilassarsi”. Quanto è l’amore reciproco che lui vi dà e che voi date a lui? “E’ un amore incommensurabile. Non riusciamo a definirlo a parole. A volte alla sera ci guardiamo negli occhi e diciamo… per fortuna che c’è Pistacchio!”. (a.l.b.)

Non è sempre semplice capire come nutrire i nostri amici a quattro zampe. Fino ad una ventina di anni fa, il cane, che era già parte integrante della famiglia, veniva nutrito un po’ con le classiche “scatolette” e un po’ con quello che rimaneva sulla tavola. Se è poco corretto parlare di “resti” è pur vero che l’amato quadrupede riusciva con qualche guaito ad aggiudicarsi un grissino, un pezzettino di pane e, a volte, la pastasciutta. Negli ultimi tempi, in cui in molti casi – a torto o a ragione – l’affetto per gli animali supera quello per gli esseri umani, si è arrivati all’estremo opposto per cui si spende molto di più per il cibo del cane, che per il nostro. A volte i migliori amici dell’uomo sono un po’ viziati, perchè sono stati “abituati bene”, quasi come dei bambini. Qual è però il modo giusto di nutrire un cane? Quali sono i rischi che si corrono, anche inconsapevolmente, quando si danno da mangiare al migliore amico dell’uomo alimenti che non vanno bene? “Il cane da secoli è membro della famiglia – spiega Rosolino Baiomonte, alimentarista zootecnico - ed è passato da essere l’ausiliare della caccia all’angioletto del focolare domestico. Si è evoluto secondo le esigenze degli esseri umani – continua Baiomonte – non solo da un punto di vista “morfologico”, ma anche dal punto di vista “interno”, ossia del suo apparato digerente. Il cane, sempre più umanizzato, si è adattato alla dieta che noi proponiamo per lui e la sua alimentazione è inevitabilmente cambiata – spiega l’alimentarista. Il cane è passato da una dieta a base di carne ed ossa al cosiddetto pet food. Ultimamente si sono sviluppate diverse correnti di pensiero, rispetto alla nutrizione del cane, e, seppure in buona fede, si possono commettere errori. “Ogni dieta deve essere curata da uno specialista, non bisogna mai fare esperimenti o improvvisarsi, perchè si rischia che il cane sviluppi patologie”, spiega Rosolino Baiomonte. Come ci si deve comportare, dunque, per nutrire correttamente il cane? Ecco la parola dell’esperto. “Bisogna somministrare al proprio cane piccoli pasti due o tre volte al giorno, con alimenti che siano bilanciati, come ad esempio i mangimi che contengano cereali a basso indice glicemico - spiega l’alimentarista - E’ fondamentale anche leggere le etichette di questi mangimi e pure con un po’ di malizia, perchè bisogna sapere bene cosa si sta dando da mangiare al proprio cane”.

PROMO Natural Trainer Adulto da Kg 12,5

Û

Û supersconti fino al

0 ri: ora 12,3 0 - 9,3 o 0 -1 at 9,0 30 e sab uato , 15 erdì ontin h iuso ven rio c ica c ora men do

Il sorteggio avverrà il 10 settembre 2016 alle ore 17,30. Il buono dovrà essere ritirato entro due mesi dalla data di sorteggio.

44,90

35,50


PAGINA 6 MANTOVA

apertura dalle 18,00 alle 22,00

PIZZERIA D'ASPORTO

ZONE SERVITE

Virgiliana - Frassine - Lunetta Villanova De Bellis - S. Giorgio Tripoli - Stradella - Valletta Valsecchi

CONSEGNA A DOMICILIO

0376.270666

CHIUSO IL MARTEDì

ST. STAZIONE FRASSINO N° 8/C - VIRGILIANA (MN)

Lo scorso 15 luglio soccorsero e salvarono un ragazzo rimasto incastrato nel fondo di una piscina

Premiati tre agenti coraggiosi L

LÕ ascensorE KEVIN LASAGNA Ha 23 anni ed è originario di San Benedetto Po il calciatore italiano del momento. Con il suo gol al 90’ Kevin Lasagna, centrocampista mantovano in forza al Carpi, ha fatto piangere i tifosi interisti di tutta Italia. Complice anche la singolarità del suo cognome, Lasagna è diventato subito un idolo del web tra giochi di parole (“Una Lasagna indigesta per Mancini”) e strette di mano virtuali dai tifosi di Juve, Milan, etc. Dal biscotto alla lasagna, è questo il calcio che ci piace! MARGHERITA SAVAZZI Piccole cantanti crescono. La sedicenne di San Martino dell’Argine Margherita Savazzi ha vinto nello scorso fine settimana la quinta edizione del “Voice Contest Live” andato in scena davanti a oltre 200 persone al Teatro Verdi di Buscoldo. Per la Savazzi, in premio, un disco d’oro e la possibilità di partecipare in estate a tre eventi live promossi dal Comune di Curtatone. Se son note, fioriranno…

ALESSANDRO PASTACCI I presenti “off record” dicono che durante il suo intervento sia sceso un gelo d’imbarazzo in tutta la sala. Resta il fatto che il presidente della Provincia Pastacci, invitato come i colleghi di Reggio, Modena e Verona al Ministero dei Lavori pubblici per un’importante riunione con Graziano Delrio sul rinnovo delle concessioni autostradali per la Brennero. Si va verso la creazione di una società interamente pubblica. Tutti contenti. Meno Pastacci.

Un momento della premiazione

di iniziativa ed elevate capacità professionali – spiega il comandante Perantoni – prestando soccorso ad un cittadino anche a rischio della loro personale incolumità. Tali interventi mi

rendono orgoglioso di fare parte di questa squadra che mette in campo sempre professionalità e passione nel proprio lavoro. Per questo ringrazio tutto il corpo dei Vigili”. Anche il sin-

daco Palazzi ha speso parole di elogio per l’impegno messo in campo dalla Polizia Locale e ha ricordato che dal primo febbraio partirà il servizio dei Vigili di Quartiere.

GIOVANNI CAVATORTA Ben 1.200 euro per una “lezione” di un’ora. Sarebbe, secondo le accuse del Pd locale, il compenso garantito dal sindaco di Viadana Giovanni Cavatorta al dj mantovano Cristian Marchi “salito in cattedra” alla scuola media del paese come testimonial dell’iniziativa “Viadana Orienta”. A sollevare il polverone il capogruppo del Pd Federici secondo il quale testimonial altrettanto autorevoli avrebbero accettato di fare lezione in modo gratuito.

ReporterMN

a Polizia Locale di Mantova ha celebrato il patrono San Sebastiano premiando tre agenti per la professionalità e il coraggio dimostrato in servizio. Durante i festeggiamenti di mercoledì 20 gennaio, presso Villa Schiarino, il sindaco di Mantova Mattia Palazzi, il prefetto Carla Cincarilli, l’assessore comunale Iacopo Rebecchi e il comandante della Polizia Locale Paolo Perantoni hanno infatti consegnato tre encomi speciali agli agenti Pier Fabrizio Pinna, Vanni Zaldini e Patrizia Basso. Il riconoscimento è stato attribuito per i fatti del 15 luglio scorso, quando, su segnalazione della Centrale Operativa, i tre vigili accorsero alla piscina comunale Dugoni per soccorrere un ragazzo rimasto sul fondo della vasca olimpionica ad una profondità di 5 metri. Gli agenti, mettendo in pericolo la loro vita, sono riusciti a riportarlo in superficie, anche se poi il giovane, purtroppo, a causa di complicazioni cliniche, è deceduto alcuni giorni dopo all’ospedale. “Tutti e tre gli operatori di Polizia Locale hanno dimostrato alto senso del dovere, spirito

ReporterMN

Mantova - PAGINA 6 Mantova

ARANCE DI RIBERA (SICILIA)

OFFERTA SETTIMANALE

ARANCE TAROCCO CARCIOFI DI SICILIA

€ 5,00 (N° 10)

CARCIOFI (MAMME) EXTRA DI SICILIA

€ 5,00 (Kg)

MELE GOLDEN - FUJI - PINCK ROSY

CLEMENTINE SENZA SEMI EXTRA (ITALIA) PATATE TRENTINE BIANCHE - GIALLE - ROSSE

€ 0,85/Kg

OLIO E.V. DI OLIVA SICILIANO SPREMITURA A FREDDO

€ 6,50/Litro VINI DI SICILIA ARTIGIANALI IN OFFERTA MOZZARELLA DI BUFALA ARTIGIANALE DI SALERNO

€ 13,00/Kg

A.S.D. Polisportiva Levata: Via Montello, 1 - Levata di Curtatone (MN) - Tel. 0376 47466 - info@polisportivalevata.it

Via Brennero, 50 - Mantova - Tel. 340 4063860 349 5856544 - alaimorenato@gmail.com


GRANDE MANTOVA

Mantova - PAGINA 7 -

Al via un progetto per formare un’orchestra giovanile con bambini e ragazzi dai 7 ai 15 anni

La mia banda suona…a Borgo Virgilio!

Alcuni giovani musicisti di Borgo Virgilio

B

orgo Virgilio avrà la prima banda musicale del paese. Il progetto è guidato dal Centro di aggregazione giovanile, che ha vinto un bando della Fondazione Comunità Mantovana, ed è rivolto a bambini e ragazzi di età compresa tra i sette ed i quindici anni. I giovani interessati potranno frequentare lezioni completamente gratuite di musica con strumenti a fiato come sax, flauto, clarinetto e tromba. L’inizio di un percorso didattico che porterà alla formazione di una vera e propria banda. Sono previste una fase di propedeutica musicale, un’altra fase di lezioni strumentali tecnico-pratiche e si concluderà con la realizzazione di uno spettacolo in piazza a Virgilio, nel quale tutti gli allievi saranno coinvolti. Le lezioni sono a cadenza settimanale, inizieranno a febbraio e termineranno a giugno. Gli strumenti a fiato saranno messi a disposizione dalla scuola del Cag. “Il progetto è rivolto alle giovani generazioni –

spiega il coordinatore Leonardo Freggi - parte dalla propedeutica musicale per creare attraverso esperienze artistiche un legame indissolubile tra gestualità, espressività, immaginazione ed emozioni con lo scopo di avvicinare i ragazzi fin da piccoli al mondo della musica a fiato>. L’obiettivo è quindi la creazio-

ne di una vera e propria banda musicale”. “Abbiamo partecipato al bando giovani della Fondazione ad ottobre scorso – prosegue Freggi – e il nostro progetto è stato approvato. Tra le attività, in collaborazione con l’associazione il Giardino dei viandanti, ci saranno anche l’arte-terapia e la recitazione, per avviare i

ragazzi alla musica attraverso diverse discipline. E’ importante sottolineare che tutte le lezioni saranno gratuite”. Le novità non sono finite. Nei mesi scorsi il Cag di Cerese è stato completamente rinnovato, ed anche per il 2016 è pronto ad offrire un ricco programma. “Abbiamo sistemato le aule, quelle utilizzate per i corsi di musica sono state riqualificate con dei miglioramenti acustici e pannelli fonoassorbenti realizzati sempre da noi. E’ stato acquistato del materiale e sistemate alcune problematiche che la struttura aveva da tempo, ad esempio le infiltrazioni del tetto”. Oltre alle lezioni di musica, nel centro polivalente si possono frequentare anche corsi sportivi e di danza, e l’associazione Accademia musicalmente Quattro Accordi, che lavora a contatto con il Comune, è affiancata da Ago di Mantova (patchwork), Capitani Coraggiosi (teatro), Danza Rima (danza-terapia). Per chi fosse interessato ad entrare a far parte della banda musicale è possibile telefonare al 393.9111359.

www.associazioneteatrosocialedivillastrada.it

Associazione Teatro Sociale di Villastrada

con il patrocinio della Provincia di Mantova

> SAN GIORGIO <

Prove di Erasmus alle scuole medie

Si è concluso il 19 gennaio lo scambio culturale all’interno del progetto Erasmus+ che ha coinvolto la scuola secondaria di San Giorgio e le scuole medie di altri sette paesi europei che hanno preso parte al progetto. L’idea nasce nella nuova prospettiva di formare i giovani in maniera diversa rispetto ai metodi di un tempo. In questo modo, infatti, ragazzi di otto paesi diversi hanno potuto conoscersi, condividere spazi e

imparare insieme. I paesi coinvolti nel progetto sono stati: Italia, Spagna, Estonia, Lettonia, Polonia, Francia, Turchia. L’internazionalizzazione è un fattore molto importante e gli scambi culturali sono parte integrante di questo. Il progetto Erasmus+ era stato inaugurato il 13 gennaio presso la scuola Don Milani di San Giorgio alla presenza dell’assessore alla cultura del comune di San Giorgio, Sara Yahya, del dirigente scolastico Carla Barbi, dell’insegnante coordinatore Maria Rosaria

Grasso, degli altri insegnanti partecipanti e degli alunni. Nel discorso di benvenuto il dirigente scolastico Carla Barbi ha tenuto a sottolineare l’importanza della fratellanza nei rapporti umani: “Agli alunni voglio ricordare che qualsiasi cosa decidano di fare – ha detto la Barbi – devono farla in nome della fratellanza e dell’amore”. Un bellissimo messaggio di benvenuto dunque, nella speranza che l’internazionalizzazione porti i suoi frutti. (a.l.b.)


ALTO MANTOVANO

L

PAGINA 8 8Mantova - PAGINA

A Castiglione delle Stiviere una mostra fotografica dedicata all’alimentazione

’associazione “ART immagine” di Castiglione delle Stiviere propone da sabato 30 gennaio una mostra fotografica dal titolo “La terra produce… Noi come la consumiamo?”, un percorso fotografico che nasce da una ricerca che è stata sviluppata dai membri dell’associazione a seguito di Expo. La riflessione sul cibo, ma anche sulle culture e la diversità biologica è al centro della ricerca fotografica condotta, come accade nelle mostre organizzate dall’associazione, dai membri di ARTimmagine. Dopo, dunque, il lavoro dedicato all’acqua, realizzato lo scorso anno a Palazzo Menghini di Castiglione delle Stiviere, quest’anno la mostra è allestita nella sala eventi di Mr Libro, in via Garibaldi 6. La mostra sarà inaugurata sabato 30 alle 17.30 e resterà aperta fino al prossimo 27 febbraio, e sarà visitabile negli orari di apertura della sala eventi, e cioè il lunedì dalle 15.30 alle 19.30, e da martedì al sabato dalle 9 alle 13 d dalle 15.30 alle 19.30. La mostra, dunque, punta a far conoscere alcuni aspetti della filiera alimentare con 70 scatti realizzati dai soci. L’idea è quella di portare i visitatori in un percorso dalla terra alla tavola. Nel mezzo ci saranno i prodotti, ma anche le materie prime, la lavorazione e il mercato. Ci sarà spazio anche per mostrare come il cibo unisca le persone, a tavola, ma non solo. Per questo motivo, oltre alle immagine l’associazione ha chiesto a quattro esperti di organizzare un ciclo di quattro conferenze, durante le

Il CIBO come non l’avete mai visto

quali verranno sviluppati alcuni aspetti dell’alimentazione. Si comincia sabato 6 febbraio alle 18 con Luca Cremonesi con la conferenza dal titolo Fenomenologia del mangiare. Giovedì 18 febbraio alle 20.45 l’erborista Marco Romanelli racconterà la “Storia di un pezzo di pane: l’avvincente viaggio del cibo all’interno del nostro copro”. Si chiude giovedì 25 febbraio alle 20.45 con la farmacista Barbara Armigliato che terrà una conferenza dal titolo Tribalismo alimentare: breve viaggio tra le nuove diete”. La mostra, così come l’ingresso alla mostra, è libero e gratuito.

> GAZOLDO DEGLI IPPOLITI <

Storie...per non dimenticare

Il Comune di Gazoldo degli Ippoliti, in occasione del Giorno della Memoria, organizza per venerdì 29 gennaio, un evento presso l’Auditorium “Pigozzi” in via dell’Artigianato con il Teatro Magro di Mantova. “Storie nella storia” è il titolo della lettura curata da due attori che proporranno temi legati al razzismo, all’intolleranza e alla necessità del ricordo.

Il filo del racconto ripercorre le fasi dell’evoluzione della Seconda Guerra Mondiale, fino alle estreme conseguenze, le persecuzioni e i campi di concentramento, l’organizzazione della resistenza, l’esperienza delle foibe e le fasi finali della guerra. Il Teatro Magro di Mantova attingerà su un reportorio di brani e testi di Primo Levi, Italo Calvino, Bertolt Brecht, Lettere dei condannati a morte e Resistenza europea, Lettere di Stalingrado. L’appuntamento, aperto a tutti, avrà inizio alle ore 21.

CENTRO POLIVALENTE DYNAMICA

> PONTI SUL MINCIO<

Il giudice Ardita svela i segreti di “Cosa Nostra 2.0” Sabato 30 gennaio 2016 alle ore 18.30 si terrà presso la Biblioteca Comunale di Ponti sul Mincio la presentazione del libro “Catania bene”, scritto dal magistrato Sebastiano Ardita, il quale interverrà come ospite d’eccezione all’incontro. Sebastiano Ardita (Catania 1966), entrato in magistratura all’età di 25 anni, ha iniziato come sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Catania, divenendo poi componente della Direzione distrettuale antimafia, ove si è occupato di criminalità organizzata di tipo mafioso, di inchieste per reati contro la pubblica amministrazione e di infiltrazioni mafiose nei pubblici appalti e forniture. Come consulente della Commissione parlamentare antimafia della XIII Legislatura ha redatto il documento relativo all’indagine sulla mafia a Catania. È stato direttore generale dell’ufficio detenuti, responsabile dell’attuazione del regime 41bis. Attualmente è procuratore della Repubblica aggiunto presso il Tribunale di Messina. È autore di Ricatto allo Stato (Sperling & Kupfer 2011). Dopo l’incontro, alle ore 20 sarà possibile cenare assieme presso la Sala delle colonne di Ponti sul Mincio (contributo: 15 euro). La cena prevede il seguente menù: tortino

Il giudice Sebastiano Ardita

salato ai formaggi su vellutata di peperoni, risotto alla cipolla rossa e monte veronese con gocce di balsamico, stracotto di manzo con polenta, acqua e vino dei colli morenici. La serata ha lo scopo di raccogliere fondi a sostegno dell’imprenditore calabrese Tiberio Bentivoglio, il quale ha denunciato con coraggio i suoi estorsori nonostante le numerose intimidazioni subite ed ora trasferirà la propria attività commerciale su un bene confiscato alla ‘ndrangheta. Durante l’evento verrà allestito uno stand presso il quale sarà possibile acquistare i prodotti coltivati sui terreni confiscati alle mafie. Vi sarà inoltre la possibilità di effettuare il tesseramento a Libera per l’anno 2016.

ReporterMN

A.S.D SPORT CULTURA E SPETTACOLO Vi aspettiamo presso il nostro centro per farvi conoscere tutte le attività della nostra Associazione

BALLO LISCIO

CON ORCHESTRA TUTTI I SABATO SERA (dalle 20.00) TUTTE LE DOMENICHE (dalle 19.00) PROGRAMMA DELLE PROSSIME SETTIMANE SABATO

16.01.2016

MANUEL E GIUSY

17.01.2016

I CAPERFISA

SABATO

23.01.2015

RITA GESSY

DOMENICA

24.01.2016

FLAVIA GEDE E OMBRETTA

SABATO

30.01.2016

PATTI PAOLO

DOMENICA

31.01.2016

GIGIO VALENTINO

DOMENICANICA

Info: Via Mincio, 16 - GOITO (Mn) Tel. 0376.689622

di ANDREA e ROBERTO

AUTO SOSTITUTIVA FINANZIAMENTI PERSONALIZZATI Fraz. Pellaloco - ROVERBELLA (MN) via S. Rita, 1 - Tel. Fax 0376/695951

carrozzeriacordioli@libero.it


OLTREPÒ

PAGINA 9

Mantova - PAGINA 9 Mantova

Insediata la commissione che dovrà valutare le offerte pervenute per l’aggiudicazioni dei lavori

Nuovo ponte di San Benedetto: entro giugno la scelta del progetto S

i è insediata ufficialmente la Commissione Giudicatrice che valuterà le offerte presentate per l’aggiudicazione dei lavori di riqualificazione del ponte di San Benedetto Po. Il presidente è il dottor Giovanni Urbani, dirigente Settore Lavori Pubblici della Provincia. I commissari sono Luigi Mille (ingegnere idraulico esperto, direttore AIPo, designato su indicazione di Regione Lombardia), Alessandro Manni (ingegnere esperto di ponti, con un’elevata professionalità specifica nel Settore della Pubblica Amministrazione, Mirco Sparesotto (ingegnere geotecnico, di accertata esperienza nella progettazione e realizzazione di ponti e nella gestione di cantieri) e Raffaele Poluzzi (ingegnere strutturista di accertata esperienza e docente universitario a Bologna). “Si apre una nuova fase – commenta con soddisfazione il presidente della Provincia Alessandro Pastacci - Il 30 novembre dello scorso anno si era chiusa la gara con la presentazione delle offerte. Dopo di che ci siamo concentrati sulla sele-

riferita agli aspetti economici della proposta”. Il presidente Pastacci ha inoltre ricordato “il valore rilevante che ha questo intervento sul ponte per San Benedetto e per il territorio circostante. Un ponte che da una trentina di anni genera problemi e condiziona vita e attività di quell’area”. “Essere arrivati a questo punto è già importante – ha concluso il presidente della Commissione Giudicatrice Giovanni Urbani -. Ora puntiamo a fare in modo

> GONZAGA <

Bovimac, la carica dei 10.000!

In alto, il progetto del ponte. Sotto, la riunione della commissione

zione a livello nazionale di un gruppo di esperti per la compo-

sizione della commissione che avrà il compito di valutare le

due offerte presentate. Il tutto è avvenuto con la massima trasparenza e la scelta della rosa di professionisti esperti è stata effettuata per qualificare ulteriormente questo percorso iniziato due anni e mezzo fa. Abbiamo coinvolto anche Regione Lombardia che è presente nella commissione attraverso l’ingegner Mille, direttore di Aipo. Il nostro obiettivo adesso – ha sottolineato il numero uno di Palazzo di Bagno – è di arrivare all’aggiudicazione definitiva dell’opera entro il primo semestre del 2016 e alla consegna dei lavori nel secondo semestre dell’anno. Nella stesura del bando di gara abbiamo fatto la scelta di prevedere percentuali di punteggio più alte per la parte dell’offerta che riguarda la soluzione tecnica e inferiori per la parte

> OSTIGLIA <

Marangoni alla guida del Gruppo Archeologico Rinnovo delle cariche per il Gruppo Archeologico Ostigliese che ha eletto giorni fa il nuovo presidente. Alla guida del Gao, per i prossimi tre anni, ci sarà Matteo Marangoni, 25 anni, archeologo, socio dell’associazione ostigliese da anni. Vice presidente è stato nominato Mauro Vincenzi, mentre il gruppo dei consiglieri sarà formato da Roberto Carreri, Daniela Chiosi, Elisa Castelli, Alessandro Menabò. Nuovi progetti si stanno delineando a livello territoriale, in particolare con il museo di Revere, per consolidare una realtà museale attiva, in grado di attirare il turismo culturale in un circuito locale di valenza storica transnazionale. Su questa linea, infatti, si inseriscono i nuovi progetti legati alla Via Claudia Augusta, alle ciclabili Vento e Ostiglia-Treviso: “Ostiglia - afferma il consigliere delegato al turismo e all’ambiente, Maurizio Corsini (ex membro del GAO) - non deve essere impreparata a ricevere i turisti e l’Amministrazione Comunale, con il sindaco Primavori, sta sostenendo una progettazio-

ne su più fronti con la consulenza anche dell’Università di Padova”. “Uno dei nostri obiettivi - dice Marangoni - è la diffusione della cultura e la pubblicazione dei Notiziari ci sembra un modo per valorizzare la cultura locale, attraverso gli studi effettuati sui nostri territori e patrimoni artistici e architettonici. La nostra intenzione è lavorare con i Comuni limitrofi (Revere, o Isola Mantovana), oltre che con i gruppi archeologici come Gazzo Veronese e Isola della Scala, con cui abbiamo già condiviso importanti ritrovamenti, e intraprendere percorso di gestione territoriale a livello culturale che possa attirare turisti e circolare all’interno del comprensorio”. L’attività peculiare del Gao, infatti, è la ricerca sul territorio, attiva fin dal 1979, e che continua tuttora con la ricerca di superficie, la raccolta e il magazzinamento dei reperti. A primavera è prevista anche la ripresa degli scavi archeologici. Il Gao, inoltre, garantisce l’apertura delle Torri Medievali, in centro storico a Ostiglia, per

l’accoglienza dei turisti: sabato e domenica dalle 10 alle 12 e sabato dalle 17 alle 19 (a disposizione anche per richieste al di fuori dei giorni standard). Il Gao è attivo sui social network con il proprio profilo Facebook.

Il neo presidente del GAO Matteo Marangoni

Si è chiusa superando abbondantemente i 10.000 visitatori l’edizione 2016 di Bovimac, che si è tenuta nei padiglioni della Fiera Millenaria di Gonzaga. La fiera è stata organizzata dalla Millenaria, in collaborazione con Associazione Mantovana Allevatori, ACMA-Confcommercio e Confai. “Da parte di Fiera Millenaria c’è massima soddisfazione per questa intensa tre giorni, sia dal punto di vista dei contenuti, che della forte risposta del pubblico”, commenta così il presidente di Fiera Millenaria Giovanni Sala il successo della manifestazione. “Abbiamo organizzato - in collaborazione con prestigiosi partner come CLAL, Edagricole, Parmigiano Reggiano, AMA e Confai – approfondimenti che hanno saputo coinvolgere un pubblico molto numeroso, dando vita a un dibattito di alto livello sui problemi e sulle prospettive dell’agricoltura. Anche gli espositori hanno notato la crescita di Bovimac. Nel 2017, con il nuovo padiglione in progetto, la fiera crescerà ancora”. “Siamo molto contenti per il risultato di questa Bovimac, che si conferma appuntamento fondamentale per l’agricoltura mantovana e non

non solo quindicinale

Mangiare

RISTORANTE PIZZERIA

Numero 07 07 VENERDÌ 2715 febbraio 2015 •• 2016 prossima uscita venerdì venerdì MARZO 2015 - COPIA ED OMAGGIO Numero 27 febbraio 2015 prossima uscita 66 MARZO 2015 D'INFORMAZIONE EVENTI Numero 01•••VENERDÌ VENERDÌ gennaio • prossima uscita venerdì 29 gennaioSETTIMANALE 2016

SCUOLA

L’ORA DELLA SCELTA

Guida 2016

Via Matteotti, 46 - BOZZOLO (MN)

Tel. 0376.91191

ALL’INTERNO • Mantova - L’ascensore della settimana • Grande Mantova - Borgo Virgilio, lavori in corso • Alto Mantovano - Restyling per il ponticello di Monzambano • Oltrepò - Ostiglia premia i suoi volontari • SPECIALE SALDI - A rilento i saldi in città • SPECIALE BOVIMAC - Il programma della fiera • PETS - Articoli a quattro zampe • SPECIALE OROSCOPO - Gli astri del 2016 • Agenda e Tempo libero • Annunci economici

Viale Vittoria, 11

mantovano

6 7 8 9 11 14 17 18 20 21

... e non solo

Tel. 0376.618685

Nel cuore della mente umana

Scade il 22 gennaio il termine per le iscrizioni alle scuole superiori

Questa settimana diamo voce ai cittadini, alle Istituzioni, alle associazioni e ai commercianti di Mantova - PAGINA

Nonostante le difficoltà del terremoto Pegognaga ce la fa

sette giorni a settimana. La mia giunta ed io volevamo assolutamente che in noi gli abitanti di Pegognaga trovassero un punto

di appoggio per ogni problema e spero che così sia stato. Che cosa significa essere sindaco per Dimitri Melli?

Tel.

0376.1813480 Fax 0376.1813481

Dir. San. Dott. Visentin - Iscr. Albo VR914

PEGOGNAGA CHE RESISTE

Quest’Anno un 25 APrile molto sPeciAle In questa intervista Guenda Remi, consigliere comunale dell’attuale Amministrazione, ci racconterà come sia organizzato il Comune e quale sia l’importanza dell’organizzazione di eventi culturali per la comunità di Pegognaga. Remi, come si è organizzato il Comune di Pegognaga per quello che riguarda i Consiglieri? A Pegognaga non solo gli assessori ma anche i consiglieri hanno una delega, che hanno la funzione di coadiuvare gli assessori. Io ho la delega per manifestazioni, celebrazioni, memoria e pace.

12 -

Pegognaga

AmministrAre con umiltà ed Amore é lA ricettA

Per quello che riguarda le manifestazioni, come vengono gestite? Le sagre vengono gestite in maniera egregia dalla Pro Loco, che ha la completa e totale fiducia del Comune avendo sempre gestito con il massimo rigore e la massima attenzione tutte le attività. Altre manifestazioni vengono gestite dalle associazioni con il patrocinio, il benestare e l’aiuto dell’Assessorato alla Cultura e dal Comune. Quali sono gli eventi previsti per il 25 aprile? Quest’anno la festa della Liberazione sarà più speciale del

solito, perchè si è deciso di fare un lavoro in rete con gli altri Comuni del territorio. Davanti al Municipio ci sarà sempre la manifestazione con la banda che suona, ma ci saranno delle sorprese in più. L’anno scorso abbiamo celebrato la Notte della Liberazione, una festa semplice e rurale per ricordare il periodo della Resistenza e i principi antifascisti di cui Pegognaga va molto fiera. Quest’anno invece sarà ristrutturata e valorizzata la cisterna dell’acqua che le staffette utilizzavano durante la Resistenza per scambiarsi messaggi. Questo sarà il monumento di Pe-

Io sono in carica dal 2009, quindi ho vissuto in pieno il dramma del terremoto. Quello che cerco di fare io come primo cittadino è di mettermi al servizio della comunità, di lavorare con umiltà ed amore affinché tutti stiano meglio. Lavorare per il proprio paese, per il paese in cui sei cresciuto, è un’esperienza che augurerei a tutti di fare, perchè significa lavorare per i propri affetti e mettersi al servizio della propria comunità. Quali sono i progetti per il futuro? Già da dopo il terremoto, svincolati dal patto di stabilità, abbiamo iniziato a ricostruire. Abbiamo investito un milione

di euro per effettuare interventi nelle scuole. Attualmente c’è ancora l’emergenza abitativa e gli effetti catastrofici del terremoto non sono ancora finiti. Il 2016 sarà un anno di progettazione, mentre il 2017 sarà l’anno del rifacimento delle opere murarie. Siamo riusciti a salvare il nostro teatro, il Teatro Anselmi, che era stato tramutato in una tenda, ma che ora necessita di ritornare agli antichi splendori. Nel 2016 abbiamo anche intenzione di riqualificare le strade del centro, e soprattutto di portare avanti tre progetti importantissimi. Ci parla un po’ di questi progetti?

I tre progetti fondamentali sono: la posa definitiva dell’acquedotto; la posa della fibra ottica che avrà anche la funzione di cambiare in toto il lavoro in Comune in senso smart; l’ultimo grande impegno è il progetto sulle piste ciclabili che farà sì che PegoPego gnaga abbia la rete ciclabile più grande d’Italia. Un’altra chicca? L’ultima chicca è questa. Abbiamo intenzione di rendere fruibile a tutti il nostro parco archeologico.

a Pag. 12-13

gognaga alla Liberazione. Che cosa ci dice invece del patrimonio storico di Pegognaga? Ci occupiamo della tutela e della divulgazione di archivi storici importantissimi, concessi in utilizzo dai privati, primo fra tutti il fondo Sissa. Fondamentale è anche l’archivio Unione Donne Italiane, perchè le donne di Pegognaga sono sempre state molto attive. Pegognaga in generale dimostra da senso grande senso civico. E’ un’isola felice. Qual è l’importanza di tutti questi eventi in un periodo come questo? Stiamo vivendo un periodo molto duro. Nonostante la crisi, però, il Comune non ha mai diminuito i contributi alla Pro Loco e alle associazioni, perchè danno la possibilità alle persone di dimenticare i loro problemi per un giorno e per questo hanno un ruolo sociale importantissimo. (alb)

www.ambulatorigazzieri.it ????

ALESSANDRA LOVATTI BERNINI a pag. 3

????

IL TUTTO AFFIDATO AI NOSTRI MEDICI AL SERVIZIO DEL TUO SORRISO

VETRO ROTTO O SCHEGGIATO?

PORTO MANTOVANO MANTOVA: Via Londra, 6/B - Tel. 0376 397320 mantova@vetrocar.it - www.vetrocar.it

EDIZIONE 2015 | 2016

REPORTER

RIMESSAGGIO

• RIPARIAMO O SOSTITUIAMO IL TUO PARABREZZA • LO FACCIAMO ANCHE PRESSO IL TUO DOMICILIO • RIDONIAMO IL SORRISO AI VEICOLI INDUSTRIALI • TI DIAMO LA GARANZIA DEL LAVORO ESEGUITO • OSCURAMENTO VETRI

DI GRANINI MIRCO

Ogni giorno mettiamo al primo posto i nostri pazienti e la loro soddisfazione. Il sindaco di Pegognaga, Dimitri Melli

Via C.B. Brenzoni 41/B - MOZZECANE (VR) tel. 045 6340735 - info@ambulatoriogazzieri.it ????

Alessandra FERRANTE

COPIA OMAGGIO

egognaga è un importantissimo Comune della Bassa Padana ed ha circa 7.200 abitanti. E’ un paese estremamente vivo, dove le iniziative culturali e non solo, si uniscono ad un’intensa ed attiva partecipazione alla vita comune e dove si possono trovare professionisti di altissimo livello. Il terremoto del 2012 che ha duramente colpito Pegognaga, non è tuttavia riuscito a metterla in ginocchio. Tra poco conosceremo il primo cittadino di Pegognaga, Dimitri Melli, che con grande umiltà ed amore dal 2009 serve il suo paese natale. Melli, che cosa significa governare dopo il terremoto del 2012? E’ certamente una enorme responsabilità. Tutta la situazione è ricaduta inevitabilmente sulle spalle dei sindaci. E’ stato dolorosamente necessario prendere coscienza della propria realtà. Come ha risposto l’Amministrazione comunale all’emergenza terremoto? Il Comune è stato da subito il punto di riferimento dei cittadini. Per un periodo è stato aperto anche 24 ore su 24 per

SPosi

Pegognaga

QUESTA SETTIMANA DIAMO VOCE AI CITTADINI, ALLE ISTITUZIONI, ALLE ASSOCIAZIONI E AI COMMERCIANTI DI

• di Alessandra Lovatti Bernini

P

A pag. 4-5

NUOVI RECAPITI TELEFONICI DI REPORTER MN

solo. - aggiunge il presidente dell’AMA Alberto Gandolfi – Siamo partiti con il laboratorio per i piccoli “La Giocofattoria”, che ha avvicinato quasi 300 bambini e che, l’anno prossimo, vogliamo ripetere e ampliare. Poi, la mostra zootecnica con la novità delle vacche del comprensorio Parmigiano Reggiano, che ha mostrato il grande lavoro che gli allevatori stanno portando avanti per rendere i propri allevamenti sempre più d’avanguardia e in linea con i principi di tutela dell’ambiente e del benessere animale. Infine, importante la riflessione sui formaggi DOP organizzata con il CLAL, che ha portato in fiera i vertici dell’industria lattiero-casearia e del sistema consortile”. “Abbiamo notato un salto di qualità nella partecipazione e nel numero di visitatori. – conclude Stefano Raimondi, presidente di ACMAAssociazione Commercianti Macchine Agricole – Oltre che dal Mantovano, abbiamo avuto molti visitatori da Reggio Emilia, Modena e Verona. Alta, poi, la presenza di giovani, particolarmente interessati ai macchinari di nuova generazione che fanno leva su raffinate tecnologie”.

QUISTELLO (MN)

• Ristoranti • Trattorie • Enoteche • Pizzerie • Osterie • Agriturismi • Scuole di Cucina

ReporterMN ReporterMN

Mantova - Fax 0376.1813481 - reportersegreteria@gmail.com Mantova- -Via ViaAcerbi, Acerbi,10/12 10/12- Tel. - Tel.0376.1813480 0376.1813480 - Fax 0376.1813481 - reportersegreteria@gmail.com 0,01 COPIA COPIA OMAGGIO OMAGGIO CI TROVI IN TUTTE QUINDICINALE LE EDICOLE DI MANTOVA E PROVINCIA € 1,00 €€ 0,01 D'INFORMAZIONE ED EVENTI

che i nostri lavori siano conclusi entro l’inizio della primavera, ossia il 20 marzo di quest’anno”. L’opera, che consiste nella realizzazione di una nuova porzione del ponte di San Benedetto in alveo inciso con struttura a doppio arco in acciaio, ha un valore di 33.800.000 euro di cui 30 milioni erogati da Regione Lombardia e 3.800.000 euro attraverso la permuta di un immobile di proprietà della Provincia (caserma dei carabinieri di via Chiassi a Mantova).

ZONA POGGIO RUSCO: CAPANNONE AL COPERTO, ABITAZIONE ANNESSA CON CUSTODE. ADATTO PER: BARCHE, CAMPER, ROULOTTE, ecc...

Tel. 339.2298362

Guida tra i professionisti del settore WEDDING PLANNER ABITI ACCONCIATURE ESTETICA GIOIELLI FIORI BOMBONIERE LISTE NOZZE

• •

LUNA DI MIELE AUTO LOCATION RISTORANTI CATERING TORTA NUZIALE SERVIZIO FOTOGRAFICO ARREDO CASA ACCESSORI INTRATTENIMENTO EVENTI E FIERE DI SETTORE

e tanto altro... Edizioni free press gratuite per la tua pubblicità

0376 1813480

• •

Vendita e assistenza pneumatici di tutti i tipi Negozio fornito con attrezzatura di ultima generazione per operare su tutti i tipi di pneumatici da vetture anche Run of Flat Assetto ruote computerizzato dotato di tecnologia Near-Infrared Servizio gomme trasporto pesante e agricoltura APERTO ANCHE IL SABATO POMERIGGIO


SPORT

Mantova - PAGINA 10 -

SPORTING CLUB: IL 2016 INIZIA IN CHIAROSCURO

I

l 2016 dello Sporting Club si è aperto in chiaroscuro con una vittoria e una sconfitta nelle prime due giornate del girone di ritorno, identico andamento fatto registrare in quello d’andata. All’esordio, infatti, sul campo sintetico di Cerlongo, i ragazzi di Mister Alessandro Novellini hanno superato in rimonta il coriaceo Suzzara grazie a una prova di carattere. Dopo aver subito un tremendo uno-due nel primo quarto d’ora di gioco, gli azzurro-argentogranata hanno faticato a reagire e fino alla mezzora della ripresa soccombevano per 0-2. Ma nel giro di appena 16 minuti, una doppietta di Pirone (tornato alla base dopo la breve esperienza nelle file del Castel D’Ario) e i gol di Guidi e D’Ambrosio hanno ribaltato completamente il risultato e vendicato la sconfitta dell’andata (1-3), peraltro maturata nella ripetizione del match sospeso sul punteggio di

0-0. Purtroppo la formazione di Novellini non è stata in grado di ripetersi sette giorni dopo, in occasione del derby contro il Marmirolo. Complice le cattive condizioni del terreno di gioco e un approccio alla gara non certo dei migliori, lo Sporting ha faticato a prendere in mano le redini di una partita ampiamente alla propria portata. Qualche imprecisione in zona gol e una grave disattenzione difensiva nell’azione della rete dei neroverdi, ha condannato i goitesi al primo ko dell’anno nuovo. Un epilogo amaro anche in virtù del pareggio nello scontro diretto tra Curtatone e Casalromano: poteva essere l’occasione di accorciare le distanze sulle prime della classe e purtroppo è stata malamente sprecata. Ma c’è tutto il tempo per rimediare e avvicinarsi all’obiettivo stagionale: un posto in zona play-off. Stefano Aloe

La formazione dell’Asd Sporting club

MASSIMO REBECCHI Confermare quanto di buono fatto nel 2015 e, se possibile, migliorare: questo l’obiettivo del 2016 per Massimo Rebecchi, responsabile del settore giovanile per le formazioni Allievi, Esordienti a 9, Pulcini, Piccoli Amici e Scuola Calcio. Dopo la sosta invernale, infatti, riprende la stagione agonistica. Tranne che per gli Allievi di Mister Luca Brunoni impegnati nella seconda fase regionale. «Siamo partiti benissimo –sottolinea Rebecchi- con due vittorie: la prima a tavolino contro il Gonzaga e la seconda 3-2 in casa contro il San Luigi Pizzighettone. In quest’ultima gara, i ragazzi hanno peccato un po’ di narcisismo sul 3-0 e a questo livello è un errore che non ci possiamo permettere. Non nascondiamo le nostre ambizioni di arrivare nelle prime due posizioni e acquisire il diritto a partecipare al prossimo campionato di Fascia A». «Sul mercato –aggiunge- abbiamo concluso un’operazione importante con l’arrivo di Sebastiano Vaccari: è un ragazzo che conosciamo già, classe 1999, proveniente dal Feralpi Salò. E’ un

LUCA FENZI Dopo un 2015 ricco di soddisfazioni, Luca Fenzi, responsabile del settore giovanile per le formazioni Juniores, Giovanissimi Regionali Fascia A e B,

Luca Forgione - Giovanissimi Fascia B

elemento che sicuramente tornerà utile per la Juniores e, ci auguriamo, anche per la prima squadra». Per rivedere in campo le altre formazioni ci vorrà la fine di febbraio. L’ultima considerazione non poteva che essere sul recente trasferimento all’Atalanta del promettentissimo Gabriele Chiggiato: «E’ un ragazzino veramente dotato

–dichiara Massimo Rebecchie siamo stati tutti orgogliosi dell’interessamento dei suoi confronti di una società di Serie A che vanta storicamente un settore giovanile tra i migliori d’Italia. Lo Sporting Club non negherà mai a un suo calciatore l’opportunità di fare il grande salto e a Gabriele auguriamo un luminoso avvenire».

Guidi Marco - Attaccante Sporting Club

Esordienti, Pulcini squadra B e Piccoli Amici B, si augura di proseguire sulla stessa strada anche nel 2016. La ripresa dei campionati è alle porte e c’è grande voglia di far bene a cominciare dalla Juniores di Mister Alessandro Mani. «Sabato si ricomincia –spiega Fenzi- con

l’impegno casalingo contro la Roverbellese e dobbiamo partire con il piede giusto. Rispetto al girone d’andata, mi sembra che la situazione generale sia migliorata e il chiarimento fra società e allenatore stia dando i frutti sperati. Ripartiamo dal sesto posto e con la convinzione d’avere le carte in regola per recuperare posizioni in classifica». Nell’ambiente goitese c’è ottimismo anche per quanto riguarda i Giovanissimi Regionali Fascia A: «Abbiamo piena fiducia –sottolinea Fenzi- sia nel gruppo sia in Mister Vittorio Lanfredi. Nella prima parte del campionato abbiamo avuto qualche problema di amalgama e c’è mancato anche quel pizzico di fortuna necessario per portare a casa dei punti in più. I ragazzi hanno comunque dimostrato di potersela giocare con tutti gli avversari e questo è un segnale importante. Sul mercato stiamo cercando una punta che garantisca almeno 10 gol e speriamo di trovarla». «La situazione dei Giovanissimi Fascia B –conclude Luca Fenzi- è ormai delineata: sappiamo che arriveremo nelle prime tre posizioni e quindi potremo disputare la fase finale. In generale, mi aspetto qualcosa in più da parte di tutti i nostri ragazzi e credo che abbiano le qualità e le motivazioni giuste per riuscirci».


p ets

p et s

Mantova - PAGINA 11 Mantova

O

REP

RTER

PAGINA 17

INVIA UNA MAIL A reportersegreteria@gmail.com ALLEGA UNA FOTO E DEL TESTO (COME SOTTO) DEL TUO PETS PREFERITO E POTRAI VEDERLO PUBBLICATO SU QUESTO GIORNALE

ZOE & MYA

NORMA COMBINA GUAI

nome: Norma Razza: Maltese Eta’: 10 mesi Padrone: Ida e Deni indirizzo: Mirasole (S. Benesetto PO) Norma è come una bambina, simpatica, molto giocherellona, e spesso combina guai. E’ molto malfidente con gli estranei ma con i suoi padroncini è molto affettuosa. Morde di tutto.

JUNIOR ––– RAZZE CANINE ––––

Shih-Tzu Documenti e disegni risalenti al XVI secolo, mostrano dei piccoli cani somiglianti a dei leoni in miniatura (gli Shih- Tzu vengono anche chiamati “piccoli leoni”, a volte). Nel XVII secolo i cani sono stati portati dal Tibet alla di Prodotti Cosmetici e Fitoterapici Comparotto Sabrina città proibita di Pechino ed al dai Prodotti Cutanei a quelli Articolari e a tutto levati incrociandoli con il Lhassa Apso, il Tibetano e il Pechinese. quello che la natura ci offre per il loro benessere Lo Shih-Tzu è diventato il cane  Bagni personalizzati Curativi ed estetici preferito dalla corte imperiale cinese. Venivano dati dai monaci Per info e17/B appuntamenti: agli imperatori come omaggio Via C. Bon Brenzoni, A MOZZECANE Tel. 045.516197 accompagnato dalla benedizione. Per molti anni questa email: razza nonqualazampasabrina@gmail.com è mai stata esportata e il primo VIA ROMA NORD 59 - VILLA POMA (MN) cucciolo esportato in Inghilterra PRODOTTI E ALIMENTI PER ANIMALI risale al 1930. Oggi questa razza FATTI A MANO E SU MISURA è molto popolare CAPPOTTINI e conosciuta COLLABORAZIONE sia come cane da compagnia che CON ISTRUTTORE CINOFILO QUALIFICATO come cane da esibizione. (INCONTRI 1 VOLTA AL MESE) Nonostante la piccola taglia è molto robusto. Questo piccolo ma forte cane, come il Lhasa Apso, ha un sottopelo lanoso, ricoperto da un manto lungo e setoso. Cane dallo sguardo fiero, ha il pelo sopra il naso che cresce verso l’alto, Acquari & Accessori • Allestimento e manutenzione donandogli una buffa faccia “da Pesci d'acqua dolce • Piccoli animali crisantemo”. La testa è arrotondata con abbondante barba e baffi • Pappagalli Mangimi Cani e Gatti e per questo motivo spesso i peli PER INFORMAZIONI del cranio vengono riuniti in un 045 516197 ciuffo e legati con unchiamare nastro: il pelo lungo è la sua caratteristica oppure visitare la PAGINA FACEBOOK FEBBRAIO principale. Il muso è corto e peloso ed il naso è nero. Lo stop è ben definito. Gli COCORITE COLORI VARI € 7.00 occhi sono grandi, rotondi e nella maggior parte dei casi sono scuri. PESCE NEON Le orecchie cadenti sono ricoperte € 1.00 da pelo che si mescola con quello del corpo. I denti devono chiudersi in un morso a tenaglia. Il topROYAL CANIN € 20.00 line è uniforme e il corpo è un po’ MEDIUM ADULT 4 KG più lungo dell’altezza al garrese.

TEL. 348 7533434

ANIMAL TORNANO gli APPUNTAMENTI PARADISE GRATUITI con l'istruttore CINOFILO

DOMENICA 07 febbraio PROMO

SCONTO 25% su cappottini e cucce da esterno

La rimozione dello sperone è facoltativa. La coda a pennacchio si arriccia sulla parte posteriore. L’altezza dell’adulto è generalmente compresa tra 25 e 28 cm, il peso tra 4 e 8 kg. Cane molto coccolone, ama stare con le persone e si adatta anche agli altri animali. È intelligente, reattivo, vigile e coraggioso.

Via CARSO, 22 MANTOVA!! ORARIO DI APERTURA 9.15-12.45 • 15.15-19.15

Cell. 333.3260632

animal.paradise.mn@gmail.com

ReporterMN

TA‛ NOVI TURA ETTA TOEL ANI C

nome: Norma Razza: Shitsu Eta’: 4 anni Padrone: Yvonne indirizzo: Ostiglia

ReporterMN

nome: Junior Razza: Jack Russel Eta’: 8 mesi Padrone: Arianna e Stefano indirizzo: Ostiglia

nome: Zoe Razza: Bouldogue francese Eta’: 1 anno Padrone: Yvonne indirizzo: Ostiglia


PAGINA 12 Speciale CASA

Mantova - PAGINA 12 Mantova

MUFFA IN CASA? SOLUZIONI A TUTTO GREEN

SPECIALE

CASA

L’ECOLOGIA PER LA GESTIONE E L’IGIENE DI MURI E PARETI DOMESTICHE

C

ombattere contro l’umidità in casa è notoriamente un problema. Le macchie di umidità sui muri sono fastidiose, antiestetiche e dannose per le superfici delle abitazioni. La presenza di umidità sui muri è, notoriamente, la condizione ideale per la formazione della muffa. Per prevenire e risolvere il problema dell’umidità in casa esistono sia prodotti chimici, sia diversi rimedi “bio” che consentono di ottenere il risultato sperato senza grosse difficoltà. Spesso i prodotti chimici sono immediatamente efficaci, ma sono poco attenti all’ambiente e a volte dannosi per la nostra salute. Molte sostanze, se ac-

cidentalmente inalate, possono essere tossiche o scatenare allergie. Perché il rimedio sia efficace, però, è necessario capire quali siano le reali cause dell’umidità e adottare alcuni accorgimenti preventivi. Le cause che generano l’accumulo di umidità in casa sono molteplici e possono essere ricondotte sia ad una non perfetta coibentazione dei muri esterni, che vengono a contatto col terreno, a condizioni atmosferiche particolari, ma anche alla mancata adozione di alcune buone pratiche domestiche. Per prevenire la formazione di umidità, specialmente in alcuni luoghi della casa come il bagno e la cucina, è necessario evitare il ristagno di condensa e favorire una perfetta ventilazione degli ambienti. A differenza dell’umidità, la condensa consiste in tutte quelle goccioline che vediamo formarsi sulle piastrelle del bagno o della cucina quando una corrente di aria calda incontra una superficie più fredda. Ma se la condensa tende ad asciugare e a non lasciar traccia, l’umidità bagna i muri e si espande nel tempo. Poche sono le regole fondamentali per evitare che ciò accada: arieggiare la casa ogni mattina per almeno 10 minuti, evitare il ristagno dell’acqua nei sottovasi delle piante da interno, utilizzare la cappa aspirante durante la cottura dei cibi, installare una ventola in bagno, posizionare dei deumidificatori negli ambienti più esposti al rischio ‘umidità’, non far asciugare troppo bucato in casa, soprattutto di notte quando difficilmente terremo le finestre aperte. Un metodo molto semplice per realizzare un deumidificatore naturale consiste nel riempire un recipiente o una bottiglia di plastica tagliata a metà con del sale grosso. Per deumidificare una stanza di 25 mq occorrono all’incirca 150 gr di sale, precedentemente raffreddato in frigorifero per almeno 10 ore. Una volta posizionato nell’am-

biente che volete deumidificare, il sale comincerà a bagnarsi e dopo 3-4 giorni dovrete farlo asciugare in forno a 50 per 15 minuti. In questo modo, sarà riutilizzabile per 4-5 volte senza ulteriori sprechi. L’alternati-

va è posizionare il sale grosso in un sacchetto di tela o canapa naturale traspirante e posizionarlo su una piccola grata o un coperchio bucherellato (oppure un vecchio scolapasta) che metteremo a copertura di una

vaschetta (dove colerà l’acqua assorbita dal sale). Un altro rimedio economico ed efficace per assorbire l’umidità atmosferica presente in casa è la calce viva da maneggiare e utilizzare con estrema cura evitando il contatto con la cute e gli occhi. Riponetene una quantità sufficiente in un barattolo o una vaschetta e coprite con un coperchio forato: l’effetto assorbente è simile a quello del gesso. Esistono poi diverse piante da appartamento, soprattutto tropicali, perfette per abbassare la quantità di umidità in eccesso presente in casa e migliorare la qualità dell’aria. Se l’umidità ha già generato delle muffe, pericolose per le spore che tendono a rilasciare oltre che antiestetiche, prima di passare ai metodi chimici più drastici potremmo provare alcuni metodi ‘fai-date’ altrettanto efficaci. Uno di questi consiste nel preparare una soluzione a base di succo di limone e sale. Ecco le quantità: 0,5 l di succo di limone e 1 cucchiaino di sale. Per tuilizzarla, è sufficiente strofinare la soluzione sui tessuti, tendaggi e abiti sui quali si è depositata la muffa. Ottima anche per pulire e sanificare il box della doccia, questa soluzione può essere versata in un recipiente pulito provvisto di spruzzino e lasciata agire sulle piastrelle per qualche minuto prima di rimuoverla con un panno asciutto. In maniera analoga è possibile preparare un mix di aceto e acqua demineralizzata - 30% aceto, 70% acqua - da applicare direttamente sulla parete da trattare. In questo caso lasciate agire per 10-15 minuti prima di risciacquare. Per la muffa più ostinata e radicata, infine, il miglior rimedio naturale è il bicarbonato. Sciogliete 2 cucchiai di bicarbonato di sodio in 700 ml di acqua e unitevi 2 cucchiai di sale fino. Versate la soluzione in un contenitore da un litro con spruzzino e aggiungete 2 cucchiai di acqua ossigenata a 30-40 volumi. Agitate bene e spruzzate sulla superficie da trattare aiutandovi con una spazzola a setole dure o uno spazzolino. La cura per la vostra casa a tutto bio.

SERRAMENTI IN ALLUMINIO PVC FERRO RECINZIONI PORTE INTERNE PORTE BLINDATE PORTONI SEZIONALI

WWW.COFERALL.IT VIA F.LLI CERVI, 4 - PALIDANO DI GONZAGA (MN) TEL. 0376.525642 - FAX 0376.525679


Speciale CASA

IMPRESA EDILE

Organizziamo i vostri lavori nel massimo della qualità e della precisione per garantirvi il meglio

BONZIO CRISTIAN

ReporterMN

PAGINA 13

Mantova - PAGINA 13 Mantova

L’impresa edile propone servizi completi per la casa chiavi in mano con la collaborazione di manodopera qualificata

Cristian Cell. 338 6785725

UN NUOVO MODO PER LA COMPRAVENDITA DELLE ABITAZIONI

IL LEASING ADESSO E’ ANCHE IMMOBILIARE

T

ante sono le novità contenute nella Legge di Stabilità pensata, studiata e approvata dal Governo Renzi. In particolare, in tale Legge di Stabilità è presente un emendamento, approvato dalla Commissione Bilancio della Camera che disciplina lo strumento del leasing immobiliare. La parte più interessante è che sono previste condizioni agevolate per i giovani under 35. La locazione

finanziaria immobiliare, parimenti al leasing sottoscritto per l’acquisto di un’automobile che tutti conosciamo, prevede che la banca o altro intermediario finanziario si obblighi ad acquistare o a far costruire l’immobile su scelta e secondo le indicazioni dell’utilizzatore, e lo metta a disposizione di quest’ultimo per un predefinito periodo di tempo. La contro-obbligazione dell’utilizzatore dell’immobile

consiste nel pagamento di un canone che tenga conto del prezzo di acquisto o di costruzione e della durata del contratto. Alla scadenza del contratto, sarà l’utilizzatore a decidere se versare una maxirata finale al fine di acquistare la proprietà del bene ad un prezzo stabilito; altrimenti potrà chiedere la prosecuzione del contratto di locazione finanziaria o rinunciare definitivamente all’acquisto.

In caso di risoluzione del contratto di leasing per l’inadempimento dell’utilizzatore, la banca ha diritto alla restituzione dell’immobile ed é tenuta a corrispondere all’utilizzatore quanto ricavato dalla vendita, dedotti i canoni scaduti e non pagati, dei canoni a scadere attualizzati e del prezzo pattuito per l’esercizio dell’opzione finale di acquisto. Una novità importante é la possibilità, nel caso in cui l’utilizzatore non riesca a versare quanto dovuto e alle scadenze pattuite, di chiedere la sospensione dei corrispettivi periodici. Tale facoltà, subordinata al verificarsi di determinati eventi tra i quali, ad esempio, la cessazione

del rapporto di lavoro subordinato, é concessa all’utilizzatore per non più di una volta e per un periodo massimo complessivo non superiore a dodici mesi nel corso dell’esecuzione del contratto di leasing. Questo strumento è stato pensato principalmente per i giovani di età inferiore a 35 anni con un reddito complessivo non superiore a 55.000 euro all’atto della stipula del contratto di locazione finanziaria che non sono proprietari di immobili a destinazione abitativa, ovvero la categoria che ha maggiori difficoltà ad ottenere un mutuo dalle banche. La convenienza del leasing immobiliare, rispetto al contratto

di mutuo, consiste per l’utilizzatore principalmente nella maggior facilità ad ottenere l’approvazione per avviare lo stesso da parte dell’intermediario finanziario, considerato che non vi é l’obbligo di garantire il finanziamento con l’iscrizione di ipoteche. Per le banche, invece, il contratto di leasing comporta un grande vantaggio in caso di morosità dell’utilizzatore poiché, una volta convalidato lo sfratto, possono procedere alla vendita del bene immobile, evitando così le difficoltà e le lunghe tempistiche delle procedure esecutive immobiliari. Il leasing immobiliare: un nuovo modo di concepire l’acquisto della casa. ReporterMN

ReporterMN

IMMOBILIARE STELLA DI LUI ELENA VIA TRIESTE N. 23 – MANTOVA TEL. 0376/229950 - CELL. 347/0521668 stella_elena@libero.it

Piazza Garibaldi, 55 - Castel d'Ario (MN) - Tel. 0376 661596 RONCOFERRARO Ultima Villa bifamiliare disposta completamente al piano terra, Ingresso, sogg., cucina abit., 3 letto, 2 servizi e garage. Giardino esclusivo. Euro 235.000

CLASSE B

CASTEL D’ARIO Già climatizzata, Libera e in ordine villa a schiera zona residenz. composta da ampia zona giorno, 3 letto, 2 servizi e garage. Giardinetto di proprietà esclusiva. Ottima soluz. in piacevole contesto. Euro 123.000

CLASSE G IPE 210,77

CASTELBELFORTE Moderna bifamiliare: ampi e funzionali spazi. Al p. terra ingresso, salone, cucina abit. e lavand.; al 1° piano letto grande con servizio in camera, ulteriori due letto e servizio. P. macchina doppio e portico sul retro. Occasione. Euro 205.000

CLASSE E 198.52

CASTEL D’ARIO Zona ingresso, sogg. ampio, cucina abit., zona pranzo e servizio completano l’intera zona giorno arricchita inoltre da un grazioso soppalco che domina il salone; zona notte: 2 matrimoniali ed il servizio. Garage doppio. Euro 143.000

CLASSE G IPE 250,00

CASTEL D’ARIO nuova villa a schiera con luminosa zona giorno, doppi servizi, terrazzo, 3 letto ed ampio garage. I giardino sono esclusivi e le abitaz. costruite in classe energ. b, con pannelli solari, riscald. pavim. SOLO Euro 150.000

A MANTOVA APPARTAMENTO completamente ristrutturato composto da sala con balcone, cucina con balc. verandato, matrimoniale, una 3/4, bagno e ripostiglio. Inoltre l'immobile è accessoriato da una cantina al p. seminterrato e da un posto auto condominiale. Rif. AC34 ACE in corso. € 119.000,00

VIALE MONTELLO APPARTAMENTO ristrutturato composto da soggiorno con zona cottura, 2 balconi, 2 letto, ampio bagno, ripostiglio/lavanderia, cantina. Rif. AC24, classificazione energetica in elaborazione € 130.000,00

CASTELLETTO BORGO APPARTAMENTO al p. terra con 175 mq di giardino su 2 lati, composto da cucina a vista, sala con affaccio sul giardino, 2 letto, bagno, ripostiglio/lavanderia, garage comunicante, posto auto di proprietà in cortile interno, rif. AP20, classe energetica E, ipe 121 € 118.000,00

A MANTOVA ZONA CENTRO APPARTAMENTO composto da sala, cucina, due letto, bagno, ripostiglio, balcone e soffitta. L'appartamento può essere ampliato usufruendo di altra unità adiacente. Rif. AC32 € 180.000,00

CLASSE G IPE 250,00

RONCOFERRARO in campagna villa singola disposta su 2 livelli. Al p. superiore ingresso, cucina abit., salone, 3 letto e servizio. Al p. terra ampio garage, lavand., servizio e altri 3 vani. All’ esterno grande giardino di proprietà. Euro 100.000

S. SILVESTRO APPARTAMENTO ristrutt. al 1° e unico piano con ingresso indipend. Molto luminoso, libero sui 3 lati, ampio salone, cucina abitabile, 3 matrimoniali, studio, bagno grande con doccia e vasca idromassaggio, ripostiglio e soffitta comunicante utilizzabile, termoaut., aria condiz. Rif. AC08 ACE G. ipe 258,64. € 169.000,00

CLASSE B

RONCOFERRARO Vicinanze della città, porz. di villa bifamiliare disposta su 2 livelli fuori terra. Ingresso-sogg., cucina a vista calda e luminosa, servizio al p. terra, zona lavand. e garage; la zona notte, posta al 1° piano: servizio principale e dalle 2 matrimoniali. Esternamente, ampia zona giardino libera su 3 lati. Euro 150.000

MANTOVA CENTRO, in piccolo contesto mantovano, APPARTAMENTO al 2° ed ultimo piano: ingresso, cucina semi abit., sala da pranzo con doppia esposizione, matrimoniale ampia, studio, bagno. Termoautonomo, climatizz., con soffitti in legno e affaccio sul Rio. Certificazione energ. in fase di elaborazione. Rif. AC02. € 160.000,00

CLASSE G IPE 250.00

A POCHI KM DA MANTOVA Loghino mantovano da ristrutt. numerose ed ampie stanze, fabbricati/rustici in corpo staccato, barchessa e stalla posiz. sul retro ed adiacente all’abitaz. Area di pertinen. circa 2.000 mq, ed è possib. l’acquisto di ulteriore terreno agr. SI VALUT. PERMUTE. Euro 110.000

www.lequattromura.it

ESENTE APE

A MANTOVA zona tranquilla adiacente al centro BILOCALE composto da sala, cucinotto, grande matrimoniale, ripostiglio bagno e cantina. Possibilità di acquistare il garage a parte. Rif. AC11 ACE G ipe 293,04 € 40.000,00

A MANTOVA BELL'APPARTAMENTO molto luminoso sala, cucina con balc., 2 matrimoniali di cui 1 con balcone, singola, disimpegno, 2 bagni entrambi con finestra, garage grande. L'appartam. è in una palazzina con poche unità abit. e circondata da confortevole giardino condominiale piantumato. Rif. AC10 ACE F ipe 146,10. € 105.000,00


PAGINA 14 Castel D’Ario

Mantova - PAGINA 14 Mantova

N. 02 • VENERDÌ 29 gennaio 2016

allevamento bovino e suino, industrie a carattere alimentare, meccanico, calzaturifici e materie plastiche. Il prodotto forse più conosciuto, però, del paese è sicuramente il riso. Da alcuni anni, il piatto tipico di Castel d’Ario, ossia il famosissimo risotto alla pilota ha ottenuto la denominazione comunale d’origine, più conosciuta come De.Co. Erroneamente si ritiene che il risotto abbia questo nome da Tazio Nuvolari, il famosissimo pilota di automobili che proprio a Castel d’Ario ebbe i natali. L’etimologia del nome, invece, è differente. I piloti erano gli addetti alla pilatura del riso ed è da qui che il risotto alla pilota prende il suo nome. La storia di Castel d’Ario è molto interessante, infatti, il borgo fu signoria feudale dei principivescovi di Trento dal 1082 fino all’abolizione dei feudi imperiali nel 1797. I monumenti degni di nota sono certamente il castello, la chiesa parrocchiale di

Stazione di Servizio di Matteo Pasini

SERVIZIO GOMME ACCESSORI PER AUTO

ReporterMN

C

astel d’Ario, fino al 1867 Castellaro – voce che è rimasta nel dialetto mantovano “Castlàr” - è un comune piccolo italiano di poco meno di 5.000 abitanti. L’antica denominazione Castellaro venne sostituita nella seconda metà del XIX secolo, in quanto ritenuta troppo comune e confondibile con altri villaggi omonimi od assonanti. Fu il sindaco Luigi Boldrini, amico di Giosuè Carducci, che chiese al poeta di trovare una nuova e più esclusiva denominazione. Riferendosi al castello di epoca romana che la leggenda voleva essere stato fondato dal centurione Dario o Ario, Carducci confezionò il nome di Castel d’Ario. Il consiglio comunale approvò la nuova denominazione il 27 febbraio del 1867. Castel d’Ario è situato a circa 19 chilometri ad est da Mantova, ed è un centro agricolo ed industriale che basa la propria economia sulla produzione di foraggi, riso e ortaggi,

Piazza Garibaldi, 89 Castel D'Ario (MN) Tel. 0376 661435

COMBUSTIBILI

FARINATO di Farinato Anna Maria & C. snc

COMMERCIO PRODOTTI ITTICI ARRIVI GIORNALIERI CONSEGNA con AUTOMEZZI AUTORIZZATI Via Cesure, 29 CASTEL D'ARIO (MN) T. 0376 660819 - Fax 0376 661612

VENDITA PRODOTTI PETROLIFERI PER RISCALDAMENTO E AUTOTRAZIONE GASOLIO AGRICOLO E LUBRIFICANTI CASTEL D’ARIO (MN) - Via Marconi, 65 Tel. e Fax 0376 660142 - farinato@libero.it


PAGINA 15

Mantova Mantova - PAGINA 15 -

STAZIONE DI SERVIZIO

TAMOIL

Chiuso lunedì

GPL E AUTOLAVAGGIO ESTERNI ED INTERNI CON SANIFICAZIONE ABITACOLO

Domenica mattina aperto

VENDITA BOMBOLE GAS

Kg 10 Kg 15 Kg 20 Kg 25

Via Trieste, 7 - CASTEL D'ARIO (MN) - Tel. 0376 661258 - Fax 0376 571364 S.Maria Assunta del XVII secolo e l’ex convento e chiesa di Santa Maria, nella frazione di Susano, del XVI secolo. Come già detto in precedenza, Castl d’Ario conta circa 5.000 abitanti, di cui buona parte sono stranieri. Gli stranieri residenti a Castel d’Ario, infatti,

censiti al 1º gennaio 2011 sono 833 e rappresentano il 17,1% della popolazione residente. La comunità straniera più numerosa è quella proveniente dalla Romania con il 29,1% di tutti gli stranieri presenti sul territorio, seguita dall’India (26,7%) e dal

Marocco (14,6%). La principale squadra di calcio della città è l’ A.C. Castel d’Ario 1913 Calcio che milita nel girone D lombardo di Promozione. È nata nel 1913. Don Enzo Verrini, parroco del paese dal 1969 al 2008, nel 1970 fonda l’Audace Castel

ReporterMN

Castel D’Ario

d’Ario, la società calcistica della parrocchia. Basandosi sul volontariato, la società calcistica si occupa tutt’oggi della formazione dei più giovani calciatori casteldariesi, impegnando le sue formazioni nei campionati provinciali mantovani.

IL PRESIDENTE DELLA PRO LOCO

“SOLO NOI SAPPIAMO IL SEGRETO DELLA BIGOLADA”

www.lacasadelvinopampuro.it

DA GIANNI E ALBERTINA

G

iampaolo Turazzo è il presidente della pro loco di Castel d’Ario e in questa intervista ci racconterà le particolarità e le sfaccettature del paese di Nuvolari. Turazzo, quando è nata la pro loco di Castel d’Ario e quali eventi organizzate? La pro loco di castel d’Ario è stata fon-

data nel 1969 e conta circa 180/200 soci, con un seguito numerosissimo di volontari. Organizziamo feste che fanno numeri di presenze elevatissimi e quindi serve tanto personale, che per fortuna abbiamo. Il personale è di tutte le età: moltissimi giovani si sono avvicinati al nostro mondo e questo per noi è motivo di orgoglio. Io sono

nella pro loco da più di 35 anni e sono al quarto mandato consecutivo. Organizziamo quattro feste all’anno: la Bigolada, che quest’anno si terrà il 10 febbraio, primo giorno di quaresima; la Festa del Riso a maggio; il Festival del Riso in agosto; la Festa dell’Osso in dicembre. Queste sono tutte iniziative a livello gastronomico, ma segue

SE VUOI BERE DI FINO E FARE UNO SPUNTINO VIENI IN TAVERNA "LA CASA DEL VINO" VI PROPONE ANCHE TRIPPE, BACCALÀ E TANTE ALTRE SPECIALITÀ vasto assortimento di formaggi

PAMPURO Sorgà (VR) - Tel. 045.7320020 -

carrozzeria

• • •

Vendita legna da ardere solo ed esclusivamente italiana Fornitura a magazzini di legna inbancalata, con trattative riservate Varie tipologie di legna stagionata secca tutto il tempo dell'anno con taglio a misura, fornitura per pizzerie Potatura con piattaforma Abbattimento alberi e frutteti Eseguiamo anche la cippatura della ramaglia arbusti, ecc. direttamente sul posto

La G.V. SERVICE

OFFRE un PACCHETTO compreso di fornitura più sistemazione della legna Via Corbolo, 9 - Villagrossa di Castel d'Ario (MN) Cell. 345 5808970 • Cell. 345 5916237 • virginia.gementi@gmail.com

Servizio Carroattrezzi ReporterMN

• • •

Marconato

Via Emilia, 2 Stradella di Bigarello (MN) Tel. 0376 45513 info@carrozzeriamarconato.it

ReporterMN

LOCALE CLIMATIZZATO CHIUSO IL LUNEDÌ


Castel D’Ario

Mantova - PAGINA 16 -

VINOPOLIS CASTEL D'ARIO

Enoteca, wineshop e bar specializzato nella vendita di vini italiani in bottiglia e alla spina

Via XX Settembre 8, Castel D'Ario, Mantova in collaborazione con

Fabio Simonetto

Dott.ssa Glenda Baraldini

Massofioterapia

Osteopata - Fisioterapista Rieducaz. Posturale Globale

Massaggio Terapeutico-Sportivo Riabilitazione ortopedica Linfodrenaggio Manuale Kinesiotape

glenda.daraldini@gmail.com

fabiosimonettomf@yahoo.it

349 2457828

339 7824447

Dott.ssa Giada Bellissimo

Marco Reggiani

Dietista

Riflessologia - Massaggi Meditazione Gestione dello Stress

giada.bellissimo@gmail.com

info@marcoreggiani.it

338 7336223

333 2427982

PROFESSIONISTI PER LA CURA DEI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

Dott.ssa Ilaria Carletti Dietista info@viaparma21.it

328 8274669

CONTATTI: info@sportevolution.club Enrico 335 8249627• Stefano 328 4261013

BALLI CARAIBICI SPORT EVOLUTION - Via Roma, 131 • Castel d'Ario • (MN) • www.sportevolution.club •

sportevolutionclub


Castel D’Ario

PAGINA 17

Mantova - PAGINA 17 Mantova

organizziamo anche visite culturali al castello grazie a quelle che io definisco ‘associazioni satellite’. Qual è l’importanza di queste feste per un paese come Castel d’Ario? Devo dire che purtroppo il paese non sente tanto le feste. Noi come pro loco facciamo in modo di pubblicizzare le genialità del nostro paese, lo dice il nome stesso “pro loco”, ma sentiamo che il paese risponde poco. E’ necessario tenere presente che dietro una buona festa, ci sono giornate intere di lavoro. Tante volte il paese è critico, perchè creiamo scompiglio, rifiuti, traffico. Noi però dobbiamo impegnarci per promuovere l’immagine del paese. A proposito di questo, ricordo che anni fa c’era stata la protesta da parte dei ristoratori, i quali sostenevano che le sagre di paese, in qualche modo, “portassero via” i coperti ai ristoranti. Sì, in molti hanno ancora questo pregiudizio. Altri invece hanno l’opinione opposta, perchè quando la Festa del Risotto è satura, le persone si rivolgono ai ristoranti. Inoltre, le nostre iniziative gastronomiche hanno smosso un interesse che riguarda 365 giorni all’anno, mentre le nostre sagre sono solo 4 all’anno. Il risotto alla pilota, amatissimo da tutti, ha ottenuto la denominazione comunale d’origine. E’ stato difficile averla? E’ difficile perchè per ottenere la cosiddetta De.Co. è assolutamente necessario ed inderogabile definire una ricetta con delle quantità ben precise e seguirla con il massimo rigore. Non si possono fare “variazioni sul tema”. A proposito di De.Co. vorrei

parlare di una novità... Di quale novità si tratta? Abbiamo avviato uno studio di fattibilità per dare la De.Co. anche alla nostra amatissima e famosissima Bigolada, che è unica. Qualcuno in giro vuole scopiazzarla, ma è impossibile. La Bigolada è nata e rimarrà di Castel d’Ario. Questa però è la chicca di quest’anno: la volontà di attribuire la De.Co. ad un evento. La denominazione comunale d’origine, normalmente, si dà soltanto ai cibi. Entro l’anno prossimo spero di riuscire ad ottenerla. Mi racconti qualcosa della Bigolada... La Bigolada compie quest’anno 168 anni. E’ nata come la protesta dei braccianti agricoli durante l’impero austro-ungarico, ed ha il benestare della Curia. Nonostante l’evento si celebri il primo giorno di Quaresima, ci danno il nulla osta perchè, in fondo, i bigoli con le sardelle sono un piatto “di magro”. Quanti quintali di bigoli con le sardelle fate ogni anno? Si pensi che prepariamo ogni anno circa 13 quintali di bigoli (pesati a crudo) con 5 quintali di condimento. Ogni porzione che poi viene servita pesa circa 450 grammi. Che cosa significa organizzare la Bigolada? Organizzare la Bigolada significa duro lavoro. Stiamo fuori al freddo dalle 6 del mattino alle 6 di sera, in più alla sera lo spettacolo è bellissimo perchè noi cuochi siamo dentro un recinto con i paioli. Due di noi, che sono sempre gli stessi da sempre, si occupano di mettere la legna sotto i più di cento paioli che contengono i bigoli. La Bigolada è uno spettacolo in sé.

E V I L AR&

B N A ERIC

AM

DAIQUIRI LOUNGE CAFÈ Via Lavagnini, 12 Castel D'Ario (MN)

Aperto anche a mezzogiorno

Daiquiri lounge cafè

IC

MUS


Mantova Castel

D’Ario

Mantova - PAGINA 18 -

IL RISO DI CASTEL D’ARIO ANCHE IN SPAGNA

LA QUALITA’ ESCE DAI CONFINI

In che senso? Ho pensato ad una tipologia di confezionamento molto particolare ed innovativa. Ho pensato di mantenere il sacchetto che si usa nelle zone di Mantova e di Verona, ma reinterpretato in chiave moderna, in atmosfera protetta. Questo tipo di confezione, tra le altre cose, evita che in estate penetrino insetti. Sono contento perchè, anche se il mantovano è molto legato alle sue abitudini e difficilmente le cambia, il mio prodotto sta prendendo piede. A differenza delle piccole riserie, abbiamo molti più prodotti. Oltre al vialone nano, che rimane il principe della cucina mantovana, abbiamo il carnaroli, il riso rosso e il riso venere. Vendete solo nel mantovano o anche in altre zone? Orgogliosamente posso dire che metà del nostro riso viene venduto nel mantovano e nel veronese. Vendiamo però anche in Emilia, nel Lazio e in Spagna. Alcuni sono attratti dalla confezione, altri pensano di più alla qualità. Quanto è importante nel suo mestiere l’amore per il riso? Nei lavori agricoli, così come in molti altri mestieri, credo che l’amore sia tutto. Il primo amore è la famiglia, su questo non ci sono dubbi, e subito dopo viene il lavoro. Credo sia il mio pensiero, ma anche la realtà dei fatti.

P

asquale Barbato è il proprietario e l’ideatore di Riso Nuvola, un’eccellenza di Castel D’Ario. In questa intervista ci racconterà com’è nato e il successo che sta avendo non solo nel mantovano e nel veronese, ma anche fuori dai confini italiani. Come è nato il “Riso Nuvola”? Il Riso Nuvola è una mia idea nata nel 2010. Il riso viene prodotto dalla riseria Roncaia Romano e ha questo nome perchè inizialmente doveva essere dedicato a Tazio Nuvolari, l’arcinoto pilota originario di Castel d’Ario, che è conosciuto a livello mondiale. Per alcuni impedimenti, però, non è stato possibile attribuirgli il nome di Nuvolari e quindi è diventato Riso Nuvola. Quali sono le connessioni fra Riso Nuvola e la riseria Roncaia? Il nostro è un rapporto di collaborazione sempre crescente. La riseria Roncaia fa un prodotto eccezionale, si distingue per la maestria nella lavorazione del riso, che si tramanda da moltissime generazioni. La riseria ha adesso un impianto nuovo che rende il lavoro molto più facile. Il mio ruolo è di fatto il confezionamento.

> LA RICETTA DEI BIGOI <

BAR - PASTICCERIA - CAFFETTERIA

Ecco la ricetta per provare anche a casa il piatto della tradizione • Ingredienti per 4 persone • Tempo: 30 minuti • Difficoltà: facile

S TORTE di COMPLEANNO e CERIMONIE su prenotazione BISCOTTERIA SECCA e vasto ASSORTIMENTO di PRALINERIA APERITIVI con STUZZICHERIA Piazza Garibaldi, 51 - Castel D'Ario (MN) Tel. 0376 660875

e proprio non riuscite a concedervi uno strappo al lavoro per pranzare a Castel d’Ario il Mercoledì delle Ceneri, provate a realizzare i famosissimi bigoli o bigoi a casa vostra. La ricetta è semplice quanto efficace. Qui trovate gli ingredienti per 4 persone. La preparazione dura circa 30 minuti. Procuratevi 400 g di farina di grano duro, 4 uova, 200 g di sardine sotto sale aglio e olio extravergine di oliva. L'impasto da mettere nel torchio deve essere piuttosto asciutto e si può fare con farina e acqua solamente: nella versione di magro stretto o con le uova come le tagliatelle. Indicativamente usate: 40 grammi di acqua ogni 100 grammi di farina. Fate la fontana con la farina al centro della spianatoia, aggiun-

Via Albano Seguri, 2 - Zona Valdaro 2 MANTOVA Tel. 0376 302344/302961 - Fax 0376 314102

brescianigiancarlo@alice.it

Montaggio ed Assistenza Sponde Dhollandia, Anteo, Elefantcar Montaggio e riparazione bruciatori Webasto, Eberspacher Montaggio e riparazione refrigeranti ThermoKing, Carrier Diagnostica, riparazione ABS EBS EDC sospensione Waeco Installazione ed assistenza impianti GPL e Metano

gete le uova e mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Dopo circa mezz'ora di riposo passate alla trafila. Raccogliete gli spaghetti in un cesto, cosparso di farina gialla per evitare che si attacchino tra

loro, e lasciateli asciugare. Il condimento si prepara semplicemente rosolando a fuoco dolce l'aglio e aggiungendo le sardelle lavate e diliscate che si faranno sciogliere pian piano nell'olio caldo.

Se cercate un sapore più rotondo è concesso di aggiungere al condimento anche del tonno in piccole quantità. Condite abbondantemente i bigoli scolati senza aggiungere formaggio.


T

Castel D’Ario pilota di moto da corsa, anche se molte biografie riportano la notizia del rilascio di tale licenza nel 1915. Nell'inverno del 1927, Nuvolari decise di creare una propria squadra automobilistica per disputare i vari Gran Premi: acquistò quindi quattro Bugatti, di cui due rimasero a sua disposizione e le altre vennero cedute all'amico rivale Achille Varzi, passato all'automobilismo dietro le insistenze del mantovano, e a Cesare Pastore. La stagione iniziò trionfalmente per Nuvolari, che si impose al debutto al Gran Premio di Tripoli conquistando il primo successo internazionale. Lo stesso anno partecipò anche alla Mille Miglia, in cui dominò il primo tratto di gara, ma a seguito di un aspro duello con Brilli-Peri fu costretto a rallentare fino a concludere sesto. Riportò anche altri successi in auto ad Alessandria e Messina e ottenne il secondo posto alla Coppa Montenero. Al Gran Premio d'Italia poi, guidando una monoposto sistemata alla meno peggio e che nelle prove aveva dimostrato una scarsa competitività, riuscì a concludere terzo tenendosi dietro concorrenti dotati di mezzi ben più potenti e la sua impresa fu esaltata dalla stampa nazionale. Nella Mille Miglia del 1930 e gli venne messa a disposizione una delle nuove 6C 1750. La gara fu caratterizzata da un lungo duello con Varzi che, dopo aver recuperato il distacco che aveva nella prima frazione, prese il comando a Terni, ma nel tratto tra Ancona e Bologna Nuvolari fu in grado di recuperare quasi sette minuti di ritardo. Dopo aver raggiunto il rivale a Vicenza, giunti nei pressi di Peschiera del Garda durante la notte, avvenne uno degli episodi più noti della carriera del mantovano: al fine di far credere a Varzi di essere stato vittima di un guasto, spense i fari della propria auto e proseguì al buio,

TAZIO NUVOLARI:

ECCO LA STORIA DEL PIU’ GRANDE PILOTA DI TUTTI I TEMPI

seguendo le luci di coda dell'avversario, salvo poi superarlo di sorpresa e andare a vincere la corsa. L'episodio divise i sostenitori dei due piloti, in quanto i tifosi di Varzi sostenevano che Nuvolari non avesse rispettato gli ordini di scuderia, anche

se non risultava in realtà nessun comunicato di questo tipo da parte dei dirigenti dell'Alfa. Un mese più tardi Varzi riuscì a prendersi la rivincita, trionfando alla Targa Florio, mentre il mantovano non andò oltre il quinto posto, attardato da

un guaio a una balestra. Pochi giorni dopo la classica siciliana venne contattato da Enzo Ferrari che gli chiese se fosse stato disposto a correre alcune gare per la sua neonata scuderia al volante di un'Alfa Romeo P2. Al termine di una fulminea trattativa, Nuvolari accettò l'offerta e fece il suo esordio nella corsa in salita Trieste-Opicina, ottenendo la prima di tre vittorie consecutive. Ad agosto conquistò poi il Tourist Trophy a Belfast davanti a Campari e Varzi, che rappresentava la sua prima affermazione in un Gran Premio di livello internazionale, e venne elogiato in maniera unanime dall'intera stampa inglese e dal pubblico accorso per la gara. Nel frattempo aveva ripreso le corse in motocicletta, ma nonostante si fosse dimostrato ancora tra i più veloci, nell'ottobre dello stesso anno fece la sua ultima apparizione in moto sul Circuito del Tigullio, classificandosi quinto. L'anno seguente vinse la prestigiosa Targa Florio, in Sicilia. Dopodiché, decise di dedicarsi solamente alle autovetture. La sua fama crebbe ulteriormente e il famoso poeta Gabriele D'Annunzio, alla fine dell'aprile 1932, lo invitò al Vittoriale per fargli dono di una piccola tartaruga d'oro con la dedica «all'uomo più veloce, l'animale più lento», chiedendogli in cambio di vincere la Targa Florio che si sarebbe disputata dopo due settimane. Il pilota si mostra stupito della richiesta, e risponde «Io corro solo per questo». Le sfortune personali - in pochi anni perse entrambi i figli diciottenni - resero il pubblico ancor più appassionato nei suoi confronti. La sua determinazione lo portò, proverbialmente, a insistere nelle gare anche quando l'auto perdeva pezzi, o era in fiamme, causando diversi incidenti. A Nuvolari, Enzo Ferrari attri-

buisce l'invenzione della tecnica della sbandata controllata: egli affrontava le curve con un secco colpo di sterzo, facendo slittare le ruote posteriori verso l'esterno, quindi controsterzava e schiacciava l'acceleratore a tavoletta. In questo modo usciva di curva con la macchina già rivolta verso il rettilineo e in piena accelerazione, a velocità maggiore di chiunque altro. Questa tecnica, che non ha più ragion d'essere nelle auto a ruote scoperte a causa dell'avvento dell'aerodinamica, viene invece ancora oggi usata nei rally. Enzo Ferrari raccontò che, quando per la prima volta salì come copilota su un'auto guidata da Nuvolari, alla prima curva avvertì che le ruote slittavano e credette che il mantovano avesse perso il controllo e che la vettura stesse uscendo di pista, ma con sua grande sorpresa questo non accadde; alla seconda curva avvenne lo stesso, e così alle successive, finché Ferrari comprese che Nuvolari faceva sbandare l'auto di proposito. Nuvolari non annunciò mai formalmente il suo ritiro, ma la sua salute andava deteriorandosi e divenne sempre più solitario. Nel 1952 venne colpito da un ictus che lo lasciò parzialmente paralizzato, e morì un anno più tardi, l'11 agosto, a causa di un altro ictus. Pressoché tutta la città di Mantova partecipò ai suoi funerali, che si tennero il 13 agosto 1953 e ai quali parteciparono tra le 25.000 e le 55.000 persone. Il corteo funebre era lungo alcuni chilometri e la bara di Nuvolari fu messa su un telaio di macchina scortato da Alberto Ascari, Luigi Villoresi e Juan Manuel Fangio. Fu sepolto presso il cimitero degli Angeli, a Mantova, con gli abiti che indossava sempre scaramanticamente in corsa: un maglione giallo, pantaloni azzurri e gilet di pelle marrone. Al fianco il suo volante preferito.

ReporterMN

azio Giorgio Nuvolari, come è arcinoto nacque a Castel d'Ario il 16 novembre 1892 e morì a Mantova l'11 agosto 1953. E' stato un pilota motociclistico e pilota automobilistico italiano. La sua carriera sportiva abbraccia il trentennio che va dal 1920 al 1950, con l'interruzione di oltre sei anni a causa della seconda guerra mondiale. La carriera di quello che sarà ricordato dalla stampa e dagli appassionati con gli pseudonimi di "Mantovano volante" e di "Nivola", fu tutt'altro che in discesa. Nei primi anni di corse Nuvolari dovette superare molte difficoltà e inseguire per lungo tempo quei successi che non volevano arrivare. Nuvolari è universalmente riconosciuto come uno dei più grandi piloti della storia dell'automobilismo mondiale ed è ancora oggi ricordato e ammirato per le sue molte e speciali qualità, nonché per le sue doti umane. Come disse Ferdinand Porsche, “Nuvolari è il più grande corridore del passato, del presente e del futuro”. Figlio di Arturo, agricoltore benestante, e di Elisa Zorzi, il piccolo Tazio crebbe nel mito sportivo del padre e dello zio Giuseppe, entrambi valenti corridori ciclisti dell'epoca, celebri per aver dominato la riunione ciclistica internazionale di Nizza del 1893. In particolare, fu lo zio che lo iniziò al motorismo, facendogli guidare le sue motociclette fin da bambino. Richiamato alle armi durante la prima guerra mondiale fu impiegato come autiere nel Servizio Automobilistico dell'Esercito, in forza alla sezione Sanità della 22ª Divisione, inquadrata nella "invitta" Terza Armata agli ordini del Duca d'Aosta. Nel 1917 sposò Carolina Perina, con una cerimonia civile, rito all'epoca inconsueto e considerato quasi scandaloso. Nel 1920, all'età di 27 anni, chiese e ottenne la licenza di

Mantova - PAGINA 19 -

MECCATRONICA - SERVIZIO GOMME AUTO E MOTO - SERVIZIO DIAGNOSI COMPUTERIZZATA AUTO E MOTO

SERVICE CAMBI AUTOMATICI IMPIANTI A GAS

IMPIANTI SCARICO SPORTIVI AUTO - RIMAPPATURA CENTRALINE

SAPEVI CHE IL CAMBIO AUTOMATICO DELLA TUA AUTO HA BISOGNO DI MANUTENZIONE? KAMBIO: è la macchina automatica che esegue 3 fasi fondamnetali per la corretta manutenzione LAVAGGIO: inserisce il detergente specifico per togliere tutta la sporcizia all’interno del cambio automatico CAMBIO OLIO: sostituisce tutto il vecchio lubrificante inserendone il corretto quantitativo del nuovo in completa sicurezza ADDITIVO: inserisce l’additivo condizionatore per migliorare il confort di marcia e mantenere il cambio efficente, riducendo i consumi di carburante!

VANTAGGI: 1. mantiene in perfetta efficenza il cambio automatico 2. previene costose riparazioni dovute a rotture 3. migliora i consumi di carburante ed il confort in mancia 4. utilizzo di lubrificanti di altissima qualità 100% sintetici corrispondenti o superiori alle specifiche degli originali

CENTRO TECNICO BITUBO

- RAPID BIKE

MOTO

Via IV Novembre, 37 - Castel D'Ario (MN) - Cell. 339 3570267


PAGINA 20 Suzzara

Mantova - PAGINA 20 Mantova

LA NUOVA STORIA AD ALTA TENSIONE CHE SI SVOLGE IN 29 ORE

E

Fratelli IEMBO

Via Cairoli - SUZZARA (MN)

Tel. 335 271545

francescoiembo@virgilio.it

ReporterMN

Costruzioni Edili

ELISABETTA CAMETTI “GUEST STAR” DELLA RASSEGNA

lisabetta Cametti, manager dell’editoria e autrice definita dalla stampa “la signora italiana del thriller”, sarà ospite con il suo nuovo romanzo “Il regista”, nella cornice del Nebbiagialla Suzzara Noir Festival, sabato 30 gennaio alle 17.. Accanto a lei, nell’appuntamento dal titolo “Donne in Noir” al Teatro Politeama in via Mazzini, anche altre tre scrittrici italiane Gabriella Genisi, Giorgia Lepore e Adele Marini. Il NebbiaGialla Suzzara Noir Festival, giunto ormai alla decina edizione, si svolge dal 30 gennaio al 31 gennaio a Suzzara, nel cuore dell’Oltrepo, ed è un appuntamento dedicato alla letteratura gialla, ormai punto di riferimento per gli scrittori e per il pubblico amante del genere e non solo. Nato da un’idea del noto scrittore e giornalista Paolo Roversi, con il prezioso contributo del Comune di Suzzara e di Piazzalunga Cultura, il festival quest’anno vive un’edizione speciale e festeggia il suo decimo compleanno con ben 34 scrittori di cui 4 ospiti internazionali che arricchiranno il programma della tre giorni più noir dell’anno. “Il regista”, che verrà presentato da Elisabetta Cametti, spesso ospite su Canale 5, nel programma *Mattino Cinque*, come opinionista sui casi di cronaca. Il romanzo segue la strada di magistrale suspence già tracciata dai romanzi precedenti. Al centro dell’intreccio una nuova protagonista femminile, la fotoreporter Veronika Evans, coinvolta in un oscuro complotto che si consuma in 29 ore. 29 ore per sopravvivere. 29 ore per vendicarsi. 29 ore per sciogliere l’enigma. 29 ore di terrore in presa diretta. Elisabetta ha scelto il numero 29 perché nel simbolismo è il numero delle avversità e degli ostacoli, ed è rappresentato dalla bara. Il 29, inoltre, è un numero che torna nelle statistiche di omicidi seriali. “Il regista” viene pubblicato in Italia in contemporanea con il lancio negli Stati Uniti di K – I guardiani della storia, il suo thriller di esordio e bestseller internazionale. Ecco la trama. Veronika Evans è una fotoreporter newyorkese temuta per le foto scioccanti che pubblica. I suoi scatti ottengono milioni di visualizzazioni al giorno e decine di migliaia di tweet ll’ora. A un anno dalla sua partecipazione al talk show vincitore dell’ultimo Emmy Award, la polizia trova i corpi senza vita degli altri ospiti del programma. Ai cadaveri sono stati asportati i bulbi oculari e la faccia è nascosta da una macchina fotografica attaccata alla testa con del nastro adesivo. Il caso di omicidio multiplo viene affidato a

Barbara Shiller, profiler del New York Police Department, che vede in questa occasione la possibilità di riscattare la propria carriera da un tragico, precedente errore di valutazione. Durante l’indagine emergono indizi discordanti, dove l’unica costante è la mancanza di un movente. Veronika è tra i sospettati. Insieme a lei sono indagati un reporter di guerra e un avvocato di grido, proprietario dell’agenzia fotografi-

ca concorrente. Ma un’ombra cade anche sul conduttore del talk show. Tutti hanno un alibi, forte e verificato. Tutti hanno un passato discutibile. Tutti potrebbero essere carnefici, ma anche vittime. Ventinove ore serrate di interrogativi, attentati e minacce. Una corsa contro il tempo nella quale ogni traccia conduce a una nuova pista, fino a portare alla luce un piano di geniale strategia omicida.

Elisabetta Cametti

ReporterMN

Via Mitterand, 2 Suzzara (MN) • Tel. 0376

536605

ORARI di apertura dell’impianto lunedì/mercoledì/giovedì 9.00/16,00 - 18,00/21,30 martedì/venerdì 8.00/15,00 - 18,00/20,30 sabato 9.00/18.00 domenica 9.00/13.00

CENTRO PISCINE SUZZARA • NUOTO • PALLANUOTO • DANZA • PALESTRA CORSO DI APNEA BASE APNEA ACADEMY - da febbraio 2016 in regalo maschera, snorkel, pinne e sacca porta pinne

APERTE LE ISCRIZIONI

PROMOZIONE VALIDA FINO AL 31/05/2016

INGRESSO NUOTO

€ 3,00 5 anni: GRATIS

Adulti/ragazzi: bambini fino a

SUZZARA: Centro Piscine Cloromania: Via Mitterand, 2 (MN) - Tel. 0376 536605

ORARI

sabato pomeriggio (13,00 - 18,00) domenica mattina (13,00 - 18,00)

PEGOGNAGA: Palazzetto dello sport Via Verdi (MN) - Tel. 0376 536605


Suzzara

PAGINA 21

Mantova - PAGINA 21 Mantova

ELISABETTA CAMETTI IL REGISTA

29 ORE PER NON MORIRE

Elisabetta Cametti, classe 1970, con una laurea in Economia e Commercio in Bocconi, da vent’anni si occupa di editoria e lavora tra Milano e Londra. Il regista è il primo romanzo della Serie 29 e viene pubblicato in Italia in contemporanea con il lancio negli Stati Uniti di K – I guardiani della storia, il suo thriller di esordio e bestseller internazionale. K – Nel mare del tempo, secondo della Serie K, è stato pubblicato nel 2014. La stampa l’ha definita “la signora italiana del thriller” e la sua protagonista Katherine Sinclaire è stata battezzata “il contraltare femminile di Robert Langdon, l’eroe di Dan Brown”. Elisabetta è spesso ospite su Canale 5, nel programma Mattino Cinque, come opinionista sui casi di cronaca. I suoi libri sono stati pubblicati in 12 paesi. www.elisabettacametti.com www.facebook.com/ElisabettaCametti

ELISABETTA CAMETTI IL REGISTA ROMANZO

In copertina: da una foto di © Denn-Ice Foto dell’autrice: Alex Raccuglia © Esense srl

www.cairoeditore.it/libri ISBN 978-88-6052-647-2

b , 18 90

9 788860 526472

LUCA BALLOTTA

MASSAGGI

AFFILIATO

CONCESSIONARIA PER MANTOVA E PROVINCIA

MASSAGGIATORE SPORTIVO

ci siamo trasferiti…

Via E. Toti, 11 SUZZARA (MN)

Per appuntamenti ed informazioni

347 8705471 ReporterMN

ballotz@hotmail.it

• www.massaggiballotta.it

ReporterMN

Il regista x stampa.indd 1

SUZZARA - MN

60

anni ività t t a di 016 2 6 195

60 anni al  60 anni  vostro  servizio!!!

CAVICCHIOLI NARDINO di Reverberi Graziano & C. s.a.s. Via Pioppelle, 1/B - 46029 SUZZARA (MN)  Tel. 0376 531162 - 0376 530833 - marco@cavicchiolisas.it WWW.CAVICCHIOLISAS.IT


PAGINA 22 Verona

C

Mantova - PAGINA 22 -

Mantova

Dal 3 al 6 febbraio Verona diventa capitale internazionale dell’agricoltura

FIERAGRICOLA 2016

ome ogni anno la Fiera Agricola di Verona è un momento molto atteso per tutti i professionisti, ma anche per i “curiosi” dell'agricoltura sia a livello nazionale che internazionale. Il settore agricolo è in serie difficoltà da anni, principalmente a causa del fatto che richiede grandi sforzi, ma il rientro economico è molto basso, e in alcuni casi addirittura in perdita. Il nord est d'Italia è la zona più importante da un punto di vista dell'agricoltura, non solo ovviamente per il nostro Paese, ma anche e soprattutto a livello europeo. Il mondo agricolo, però, è vastissimo ed è - nel contempo scarsamente conosciuto. Molti si affacciano al mondo agricolo per puro interesse personale e non perchè possiedono un'azienda. Questo settore risulta attraente anche per le famiglie. I genitori portano i bambini alla fiera agricola per mostrare loro gli animali, per farli vivere anche se solo per qualche ora la natura e la campagna. E' importante tenere presente, infatti, che i bambini sono sempre meno abituati a vivere la natura. Anni fa era

uscito uno studio fatto sui più piccoli, che aveva evidenziato il fatto che i bambini non sapessero che il latte “viene fatto” dalle mucche e, soprattutto, non riconoscevano il sapore delle fragole, ma solo dell'aroma di fragola che viene aggiunto a caramelle e dolciumi. L'interesse per il mondo agricolo riguarda, però, principalmente gli addetti ai lavori, che approfittano dei momenti come la Fiera Agricola di Verona per potenziare la propria formazione, grazie ai convegni che l'evento fieristico propone. Tanto spazio viene dedicato alle nuove tecnologie e ai nuovi metodi di coltivazione e di produzione. Da segnalare è il convegno di giovedì 4 febbraio, dalle ore 9.30 alle ore 12, che affronta tematiche riguardanti agrofarmaci, fertilizzanti e sementi, dal titolo “L'agricoltura biologica conviene: perchè?”. Alla conferenza si parlerà del fatto che, nel mercato, la domanda di cereali e oleaginose italiani e biologici al 100% è sempre crescente. La produzione di elevata qualità e secondo rigidi controlli, e la conversione delle aziende agricole alla metodologia

biologica, garantiscono alla lunga un maggior guadagno. Segnaliamo anche la conferenza di venerdì 5 dalle ore 9.30 alle 13 dal titolo “Droni e viticoltura di precisione”, che tratta dei cosiddetti mezzi ae-

Un momento della competizione bovina

rei senza pilota, che si rivelano essere uno strumento di lavoro sempre più importante per gli imprenditori agricoli, che si trovano a dover rispondere ad esigenze sempre nuove e ad avere a disposizione strumen-

tazioni sempre innovative per rispondere a queste esigenze. In particolare, in questo convegno, si parlerà dell'utilizzo dei droni nei vigneti, per ciò che riguarda le fitopatie, ad esempio.

La Fiera Agricola di Verona è dunque un momento per guardarsi intorno sulle nuove tecnologie e sulle avanguardie per la produzione agricola, arrivando sempre più alla campagna 2.0 e oltre.

Un drone all’azione in mezzo ai campi

rotopresse a camera variabile, macchine per fienagione, impagliatrici carri miscelatori trainati e semoventi

Azienda con Sistema Qualità Certificata UNIENISO9001/2000

erpici rotanti fissi, erpici rotanti pieghevoli, macchine lavorazione terreno

VAIA

DD DAMA

ReporterMN

Via Argine Po, 132 - Villa Saviola di Motteggiana (MN) Tel. 0376.527095 Fax 0376.510835

ReporterMN

LATTERIA SOCIALE “GONFO”

irrigatori semoventi, gruppi motopompa

• ricambi originali dei materiali rappresentati. • Vasto assortimento usato, revisionato e controllato prima della consegna • finanziamenti personalizzati (fino a 10 anni)

Commercio Macchine Agricole Nuove ed Usate V. Recorlandi, 1/a - 46020 Villa Saviola di Motteggiana - MN - • Tel. e Fax - 0376 527259 Enzo - 340 1004199 • Emiliano - 348 2656817 • lomellinisnc@gmail.com • www.lomellini.com Seguici su


Speciale Auto&Moto

Piccoli consigli utili per la scelta della nuova automobile

SPECIALE

STREET CONTROL

DIESEL o BENZINA? L’eterno dilemma…

AUTO & MOTO

D

iesel o benzina? Quale conviene? Quale modello è più economico? E il risparmio non andrà a discapito delle prestazioni del veicolo? Come quando si sfoglia una margherita, ecco il dubbio che si propone a chi è in procinto di acquistare un nuovo veicolo. Prima di scegliere se acquistare un’automobile, è necessario innanzitutto riflettere in merito alle proprie abitudini di guida. Dipendentemente da quanti chilometri si intenderà percorrere con l’auto da acquistare, infatti, si potrà decidere se acquistare un’automobile diesel o a benzina. Senza alcun dubbio, le automobili diesel sono un po’ più costose di quelle alimentate a benzina ma, nel lungo periodo, garantiscono un discreto risparmio in termini di consumi di carburante. Nell’eventualità in cui si intenda acquistare un’automobile per muoversi in città o, comunque, per effettuare spostamenti non troppo lunghi, si consiglia vivamente di far ricadere la propria scelta su un’automobile a

Mantova - PAGINA 23 -

benzina piuttosto che su una diesel. La spesa iniziale, infatti, sarà minore e, date le esigenze, anche in termini di consumi si potrà notare non poca convenienza. A tutti coloro che, invece, utilizzano l’automobile

per lavoro o che, comunque, sono soliti percorrere moltissimi chilometri si consiglia di acquistare un’automobile diesel. Pur essendo leggermente più cospicua la spesa da sostenere all’inizio, senza alcun dubbio,

Vita dura per i “furbetti” del parcheggio vietato

alla lunga si avrà la possibilità di beneficiare di un notevole risparmio. Il diesel, infatti, al momento, costa meno della benzina. Una cosa certa: sia le automobili alimentate a benzina che quelle diesel sono molto scattanti. Il fatto che le auto diesel siano molto meno ‘veloci’ nei sorpassi di quelle alimentate a benzina, infatti, è stato ormai superato. Le prestazioni delle auto diesel, quindi, si equivalgono a quelle a benzina in fatto di velocità. Anche i tempi di ripresa delle auto diesel sono molto buoni. Insomma, per decidere se acquistare un’automobile diesel o una a benzina è sufficiente capire se si ha necessità di un’auto più economica con la quale muoversi in città o fare brevi spostamenti o di un mezzo di trasporto con il quale percorrere molti chilometri. La scelta è davvero molto ampia e di alternative sul mercato ce ne sono tantissime sia diesel che a benzina. A questo punto, non resta che scegliere l’automobile dei propri sogni.

Secondo uno studio americano non esiste correlazione tra smog e numero di veicoli in strada Clamoroso al Cibali! Lo smog non dipende (solo) dal traffico stradale. Secondo uno studio effettuato da alcuni ricercatori americani, i quantitativi di PM 2,5 presenti nell’aria nelle aree limitrofe alle principali arterie urbane non dipendono direttamente dal volume del traffico automobilistico ma da diversi fattori fra cui i principali sono le condizioni meteorologiche e il livello di inquinamento regionale. La pubblicazione scientifica, rilanciata dal blog dall’Environmental Protection Agency statunitense (EPA), è frutto di un’analisi effettuata a

ReporterMN

L’inquinamento atmosferico? Non dipende dal traffico

Per gli automobilisti con il vizio della doppia fila o del posteggio “creativo” si prevedono amare sorprese. Con il parere 4851/2015, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha infatti dato il via libera alla possibilità di elevare sanzioni per divieto di sosta con l’aiuto di telecamere montate sulle auto delle pattuglie della Polizia locale/municipale. Utilizzando il cosiddetto “Street Control” i vigili possono multare in breve tempo un gran numero di veicoli, semplicemente percorrendo a bassa andatura le vie cittadine e riprendendo con l’occhio elettronico le macchine sistemate male. Non si tratta, però, di un procedimento automatizzato. Dopo aver “immortalato” i trasgressori per strada, infatti, gli agenti in ufficio devono esaminare i fotogrammi di prova, compilare le contravvenzioni e spedirle per posta. Il sito del Comune di Roma, nel dare notizia del parere emesso dal Ministero, ha riportato un passaggio saliente del chiarimento. “Se la telecamera è a bordo di un veicolo, e direttamente gestita da un operatore di polizia, il sistema di ripresa video può essere utilizzato come un ‘taccuino’ elettronico che facilita l’acquisizione dei dati identificativi del veicolo, rimanendo compito dello stesso operatore di garantire circa l’effettiva assenza del trasgressore, legittimando così la contestazione differita”. Proprio quest’ultima frase, però, rischia di aprire la strada a una nuova stagione di ricorsi amministrativi: se, infatti, al momento del passaggio della pattuglia l’automobilista fosse in macchina o nei paraggi, la multa potrebbe essere contestata per illegittimità, in quanto per legge l’agente è comunque tenuto alla contestazione immediata.

Portland in cui sono stati analizzati e sovrapposti i dati statistici sulle condizioni del traffico a misurazioni dirette 24 ore su 24 sulla qualità dell’aria. Realizzato da un team di guidato da Christine Kendrick, membro del Portland Bureau of Transportation, lo studio è stato portato a termine con la collaborazione dello stesso EPA: i suoi risultati sono contenuti in un volume di 132 pagine dal titolo ‘’Diurnal and seasonal variations of NO, NO2 and PM 2.5 mass as a function of traffic volumes alongside an urban arterial’’. Nel presentare i riscontri del lavoro nel blog dell’EPA, Christine Kendrick ha evidenziato, invece, la correlazione riscontrata tra traf-

fico e concentrazioni di ossidi di azoto e la necessità di adottare politiche adeguate per combattere l’inquinamento, a cominciare dalla segnaletica stradale ‘’che è essenziale per la sicurezza ma può creare situazioni di traffico che provocano ripercussioni negative sulla qualità dell’aria, in particolare nelle ore di punta, con situazioni di marcia stop and go. Per questo - scrive la Kendrick - è importante analizzare le zone della città per capire se è possibile ottimizzare la segnaletica stradale al fine di ridurre le emissioni nocive dei veicoli, in un bilanciamento con altre esigenze come i tempi di spostamento e la sicurezza’’

OFFICINA MECCANICA Assistenza Servizio Revisioni Auto Servizio Gommista Diagnosi Elettronica Servizio Climatizzatori RESTAURO AUTO D’EPOCA E RICAMBI Tel. 0376.598336 - marco_bombarda@virgilio.it MOGLIA (Mn) - Via Tangenziale Sud, 2/A ReporterMN

Carrozzeria Snc Suzzara

CENTRO REVISIONI BORGOFORTE "ABBIAMO UN'ESPERIENZA DI OLTRE 18 ANNI NEL SETTORE.. AFFIDATI AL CSA BORGOFORTE PER LA REVISIONE DEL TUO VEICOLO!

• RECUPERO STRADALE 24H SU24H • AUTO DI CORTESIA • GESTIONE LEGALE SINISTRI • SBRIGO PRATICHE ASSICURAZIONE GRATUITO V. Pinfari 5/A - Suzzara (MN) Tel. 0376 532033 - Fax 0376 509287 www.carrozzeriapiccinini.com

...E TRA DUE ANNI SAREMO NOI A RICORDARTI LA SCADENZA!!" Via Al Forte n° 4, Borgoforte (MN)

Tel. 0376 646000

csaborgoforte@gmail.com Csa Borgoforte Centro Revisioni


PAGINA 24 Valentino San

SPECIALE

SAN VALENTINO

ECCO QUALCHE CONSIGLIO UTILE PER LA SERATA DI SAN VALENTINO

RISTORANTE O CENA IN CASA? IL DILEMMA E’ SERVITO

ucinare, si sa, in fondo vuol dire dimostrare il proprio amore. E per San Valentino – così come ogni altro giorno dell’anno – le donne amate vanno prese.. per la gola! Potete scegliere un bel ristorante o magari portare vostra moglie o la vostra fidanzata al fast food del vostro primo appuntamento. Quello che conta è essere romantici. Tutto deve essere studiato alla perfezione per lasciare la vostra donna senza parole. Un bouquet di fiori, una candela sul tavolo o qualche cioccolatino sono sempre dei must per il 14 febbraio. In commercio ci sono ogni sorta di pupazzetti, scatole di cioccolatini, braccialetti, o palloncini a forma di cuore, rigorosamente di colore rosso, che aiutano gli innamorati a farsi un regalino. Parliamo

però della cena di San Valentino. Quel che è certo è che deve essere speciale. Fior fiore di ristoranti propongono menù concordati per la sera di San Valentino, ma se preferite una trattoria, potete portare la vostra amata per una cena rustica che sarà di sicuro molto gradita. Le cene super lusso piacciono sempre, ma non sono necessarie. Se non volete optare per il ristorante, ma preferite una cena più intima a casa, allora cucinate voi. Evitate di ordinare una pizza, di andare in gastronomia o – peggio – di farvi preparare dalla mamma la cena per stupire la vostra lei. Se sapete cucinare buon per voi: è una dote sempre molto amata dalle donne e – diciamolo – l’uomo che sa cucinare è sexy. Se invece non sapete nemmeno prendere in mano un

mestolo, non preoccupatevi. Fate quello che siete in grado di fare, senza porvi il problema di fare brutta figura e senza voler strafare. Rischiate solo di peggiorare la situazione. Se sapete preparare solo la pasta al pomodoro, cucinate quella. Non c’è problema. Lei saprà apprezzare lo sforzo che avete fatto pensando a lei. Se invece vi muovete bene tra i fornelli, non esitate a lasciare andare la fantasia e preparate per la vostra amata i vostri manicaretti migliori. La cosa che più importa, che si tratti di pasta al pomodoro o di fumetto di pesce, è che ci sia l’atmosfera giusta. Preparate la tavola, meglio se piccola, con i posti vicini, non uno di fronte all’altra. In questo modo vi potete tenere per mano e potete guardare nella stessa direzione. Scegliete una

tovaglia bianca, con i tovaglioli di stoffa e mettere la doppia posata; bicchiere da acqua e bicchiere da vino, piatto fondo e piatto piano e il gioco è fatto. Non dovete, però, dimenticare un dettaglio fondamentale: le candele. Mettetene sparse sul tavolo di colori tenui e di forme e grandezze diverse, una volta accese creeranno un’atmosfera unica. Anche i candelabri aiuteranno in questo e non preoccupatevi se avranno forme e dimensioni diverse. La varietà la farà da padrone. Per quello che riguarda invece il menù, preparate tutto in anticipo, in modo da passare più tempo possibile con la vostra amata: non lasciatela sola per passare tempo in cucina. Il risultato è assicurato, a patto che, qualsiasi cosa decidiate di fare, venga fatta con amore.

   G  I  O  I  E  L  L  E  R  I  A

Zanichelli

Corso Vittorio Emanuele, 62 46100 Mantova Tel. 0376 325425 Pasticceria Bignè d’Oro

Dal 1955 la pasticceria della tradizione Mantovana. Produzione artigianale con caffetteria. Oltre alla pasticceria classica, proponiamo anche torte moderne e torte da cerimonia

ReporterMN

C

Mantova - PAGINA 24 Mantova

Piazza Vittoria, 10 - Castellucchio - Tel. 0376 438245


San Valentino

PAGINA 25

Mantova - PAGINA 25 -

Mantova

IL MENU’ DELL’AMORE Di seguito vi proponiamo un menù per stupire la vostra lei... Se una delle portate non vi piace, non esitate a cambiarla e ad adattare il menù ai vostri gusti e soprattutto a quelli della vostra lei...

ANTIPASTI • Ostriche • Gamberetti in salsa cocktail PRIMI PIATTI • Lasagne di pesce SECONDI PIATTI • Branzino al sale • Mix di formaggi con mostarde, mieli e confetture

CONTORNI • Purè di patate • Insalatina di arance e uvetta DOLCI • Soufflè di frutti di bosco • Zabaione con lingue di gatto • Bignolata

Ristorante Pizzeria

Pranzi di lavoro - Piatti Tipici

PIZZA COTTA IN FORNO A LEGNA LE NUOVE PIZZE CREMOSE SPECIALITÀ DEL PIZZAIOLO

Cena SAN VALENTINO MENÙ

domenica

14 febbraio

PIZZA D’ASPORTO

solo su prenotazione

0376/438530

• scampo arrotolato con prosciutto crudo saltato in padella su letto di insalata di soncino • ravioli al branzino e gamberetti su crema di porcini • capasante gratinata al forno • caponata di verdure ,00 • sfogliatina di albicocche con crema al mascarpone a persona • acqua, vino alla spina e caffe' …Menù di San Valentino disponibile su richiesta anche sabato

13 febbraio

CASTELLUCCHIO Via della Repubblica, 45/B (a 100 metri dalla stazione ferroviaria di Castellucchio) CHIUSO IL LUNEDÌ TUTTO IL GIORNO SABATO SOLO A PRANZO

ReporterMN

€ 25


San Valentino


San Valentino

PAGINA 27

Mantova - PAGINA 27 Mantova

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SUI FIORNI DA REGALARE ALLA VOSTRA AMATA

San Valentino è alle porte e vi state chiedendo come stupire la vostra lei. Un bouquet di fiori, una cena a lume di candela, o la scatolina con dentro l’anello di fidanzamento, lasceranno la vostra amata senza parole. Ma, parlando di fiori, quanto costano le rose, quante bisogna mandarne, ma soprattutto di quale colore sceglierle? Ecco tutte le risposte per non fare nessuna gaffe a San Valentino!Prima di tutto, i numeri. Quante rose regalare a San Valentino? Come regola generale , sempre valida e rigidissima, è necessario che le rose siano dispari.. mai regalare un bouquet con fiori pari. Se si vuole seguire la tradizione, inoltre, sappiate che se si tratta di un amore a prima vista dovete regalare solo una rosa. Se, invece, volete comunicare che, per voi, la vostra storia è quella della vita dovete regalarne nove. Dieci rose – ecco però la prima eccezione - indicano la perfezione, 11 significano “sei l’unico tesoro al mondo che ho”, 12 che non volete mai essere abbandonati e 13 che la vostra è una folle passione segreta. Salendo ancora di numero, con 15 rose chiederete scusa per i vostri errori (ma se di corna si tratta 13 rose non basteranno, non illudetevi!!!), 20 indicano un amore sin-

cero, 33 un amore davvero profondo e 100 parlano di una totale devozione. Allora, qual è il vostro numero? Tuttavia, se volete proprio rispettare le regole del bon ton, è meglio scegliere un numero dispari. Ma... Quanto costa una rosa a San Valentino? Ovviamente, a seconda di quante ne comprerete il loro prezzo salirà. Tenete comunque conto di un paio di punti di riferimento: una rosa costa minimo 5 euro e un mazzo di dieci rose viene sui 45-50 euro. Se ci aggiungete la consegna, dovete stimare un budget di almeno 70-100 euro. Veniamo ad un altro importantissimo quesito. Di che colore regalare le rose a San Valentino ? Amore, passione, gelosia: questo comunicano i diversi colori delle rose. Quindi regalate quelle del colore giusto in base al messaggio che volete consegnare al vostro partner. Regalare rose rosse è davvero un classico e il significato è molto semplice: amore vero, passionale e profondo. Se invece le invierete gialle vorrà dire che siete gelosi, arancione se volete dare energia al vostro rapporto; con una rosa bianca indicherete la vostra lealtà e con quella rosa, invece, felicità e ammirazione. Con una rosa porpora, infine, prometterete amore eterno.

ECCO TUTTI I SEGRETI PER STUPIRLA NEL GIORNO DEGLI INNAMORATI

S

ANELLO DI FIDANZAMENTO: PIETRE MILIONARIE O BASTA IL PENSIERO?

imbolo dell'amore eterno per eccellenza è la fede che gli sposi mettono al dito. Liscia, di metallo prezioso, perfettamente rotonda: simbolo dell'infinito. Si porta all'anulare sinistro perchè è da quel dito che passa una vena che arriva fino al cuore. Ma c'è uno step precedente al matrimonio, che è altrettanto importante ed emozionante: il fidanzamento. Il momento in cui il futuro sposo chiede alla sua amata di passare tutta la vita insieme a lui. La tradizione voleva che lo sposo chiedesse la mano della ragazza al padre di lei. Ora la “procedura” è più easy e più intima. Il matrimonio e il fidanzamento raramente sono atti pubblici e unioni di famiglie, perchè ora sono voluti e desiderati dai due

nubendi, che decidono di unirsi in matrimonio per puro amore. Non è romanticheria da quattro soldi: semplicemente al giorno d'oggi non esiste un altro buon motivo per convolare a nozze. Ritornando al momento del fidanzamento, è lì che il ragazzo deve stupire la sua amata. Ci sono molte modalità per farlo, da quelle per i super ricchi a quelle per gente normale che pensa alla sostanza delle cose e dei sentimenti. Per voi uomini: se volete regalare diamanti, ce ne sono di tutte le fogge. Dalla forma a cuore alla forma a goccia, potete optare per diamanti classici, ma anche gialli, neri o rosa per la “modica” cifra che parte dai 29.000 euro. Se volete spendere meno ci sono anelli con il “solitario” anche sui 600

euro, ma anche gli zirconi fanno la loro figura. Per un anello con zircone sono sufficienti anche poco più di 100 euro. Se non avete soldi da spendere per un anello, però, non preoccupatevi. La forza dell'amore che quell'anello deve esprimere non sarà minore con l'anello trovato nelle patatine o acquistato su una bancarella con pochi euro. C'è chi si è fidanzato con l'anello del tappo della bottiglietta d'acqua, ed è rimasta una coppia felice tutta la vita. Ciò che conta non è l'involucro, ma il contenuto. La maggior parte delle coppie giovani fa fatica a pagare i mobili comprati al mercatino dell'usato, perchè i tempi non sono più quelli di una volta. Quindi non preoccupatevi e non pensate mai di fare brutta figura se non potete comprare l'anello di brillanti con montatura in platino per la donna che amate. Se il sentimento è vero e profondo non le interesserà nulla del valore dell'anello che riceverà, ma solo del valore dell'amore che provate per lei. Se invece la vostra lei si ferma al prezzo dell'anello che le donate... cambiate fidanzata!

SCIACCA LUCIO Via Papa Giovanni XXIII, 5 di fronte alla chiesa “Sacra Famiglia” 46029 Suzzara (MN)

ARTIGIANO ORAFO

Riparazioni incastonatura e infilatura collane SI SOSTITUISCONO

Ritiro oro e argento usato

Bomboniere Partecipazioni Segnaposto Tableau Mariage Articoli da Regalo Argenti e Complementi di Arredo

PILE AGLI OROLOGI

Per valutazione passa da me! e-mail: arteedono@alice.it Tel. 340 99 29 838 Arte e Dono

Via Acerbi, 38 Mantova

Tel. 0376.224036

ReporterMN

ROSE ROSSE PER TE


PAGINA 28 Poggio Rusco

Mantova - PAGINA 28 Mantova

Via Mondadori 6 POGGIO RUSCO (MN) Tel. 0386 51 202 - Fax 0386 51252 e-mail: vemotex@gmail.com

di Roberto e Stefano Monesi s.n.c.

Il 31 gennaio e il 7 febbraio la grande festa

IL GRANDE RITORNO DEL CARNASCIALE PODIENSE

vincia. Oggi parliamo di Poggio Rusco, dove la Ducal Academia dal Pidrus, con il suo presidente Emanuele Mantovani, si è spesa come ogni anno da 25 anni per allestire un evento tanto amato e che in programma ha ben due date per questo carnevale. Domenica 31 gennaio dalle ore 14:30 Simone Bofatti presenterà un pomeriggio ricco di eventi tra cui la sfilata di carri, la banda, e gli stand gastronomici, il tutto accompagnato dalla musica di Gianni Roversi. Domenica 7 febbraio, invece, presentano Ivan Russo e Alessandra Begnardi con Angelo Tartari che con la sua musica allieterà il pomeriggio. Anche domenica 7 ci sarà la sfilata di carri per le vie del paese e anche gli stand gastronomici e pure l’estrazione della lotteria.... Non potete mancare! Quali saranno quest’anno le novità? Il Carnasciale Poggente va in scena da più di trent’anni, e da quest’anno riprenderà l’usanza di scoprire una nuova bestia fantastica, tratta dal nuovo libro di Carlo Bonfatti.

Autoriparazioni Elettrauto Servizio Climatizzatori Installazioni ganci traino Impianti gpl/metano

ORTOFRUTTA MARCHINI LELLA di Fila Patrizio

POGGIO RUSCO (MN) - VIA MATTEOTTI, 34

LAVORAZIONE MARMI, GRANITI E PIETRE ZONA INDUSTRIALE PINZONE, 10 POGGIO RUSCO (MN) Tel. 0386 740040 - Cell. Marco 340 3114629 gbmstone.gavioli@teletu.it

il Pidrus, animale simbolo del carnevale di Poggio Rusco

I

l carnevale era un tempo la festa del popolo che, per almeno qualche giorno all’anno, poteva comportarsi liberamente e festeggiare, e in qualche modo sovvertire le regole dell’ordine sociale convenzionale. E’ per questo che “a carnevale ogni scherzo vale”. Era anche il periodo in cui i padroni e i “potenti” facevano qualche concessione, in alcune zone dell’Europa e non solo facevano persino regali. Nel vecchio continente, infatti, i sovrani intorno al XVIII secolo facevano preparare dai pasticceri statue e sculture di zucchero per deliziare il popolo. Pare però che tali sculture non fossero commestibili, ma solo “belle da vedere”, al contrario di quello che accadeva nel contemporaneo impero ottomano, dove per le manifestazioni di tipo “carnascialesco” i sultani regalavano al popolo statue di zucchero edibili. Un ulteriore regalo del sovrano ai suoi sudditi, non solo il divertimento, ma anche – in qualche modo – il nutrimento. In Italia c’è, come tutti sanno, una grande tradizione relativa al carnevale. Maschere, carri allegorici e dolci regionali di ogni sorta sono sempre molto

idraulico

Via Martiri della Libertˆ , 122 POGGIO RUSCO Tel. 338 7471158

attesi e lunghissimo è il tempo necessario a preparare le feste di carnevale. Si pensi che il carro allegorico, solitamente di carta pesta, viene costruito un anno per l’altro e nulla è lasciato al caso. Alcuni carri riportano scene della vita quotidiana, altri beffeggiano politici e personaggi illustri. Tutto in quei giorni è concesso: ed ecco esplosioni di coriandoli, lingue delle suocere, trombette, scherzi di ogni tipo e, soprattutto, le maschere. Bisogna dire che non tutti le amano. Tradizionalmente dietro la maschera si poteva celare chiunque e molti bambini hanno paura di pagliacci e trampolieri truccati e vestiti con abiti ampi e colorati. E’ la paura del feticcio, del non sapere chi c’è nascosto dietro il trucco. Il carnevale di Venezia è un evento sempre molto amato e i suoi colori restano impressi nella mente di chiunque. Per non parlare del carnevale di Rio dove i sambodromi stimolano gli occhi e la fantasia dei maschietti che guardano. Neppure il territorio mantovano si fa cogliere però impreparato dall’arrivo del carnevale. Tantissime sono le manifestazioni in programma in tutta la pro-

Il libro di Carlo Bonfatti dedicato a Poggio Rusco

idraulico

idraulico

VARANI MASSIMO

Tel. 0386 733643 Cell. 349 7200316

idraulico Via Tiziano, 18 - POGGIO RUSCO (MN)


Poggio Rusco

PAGINA 29

Mantova - PAGINA 29 Mantova

PIZZERIA - RISTORANTE

COMPLEANNI, SERATE CON KARAOKE E’ gradita la prenotazione - Saletta riservata

Via G. Garibaldi 23 - Poggio Rusco MN Tel. 0386.51036 - www.labugia.net APERTO TUTTI I GIORNI A PRANZO E A CENA FESTIVI INCLUSI CHIUSURA SERALE ORE 03:00 - CHIUSO IL LUNEDÌ

Hairstyle

sin dal 1943 • TINTEGGIATURE DI INTERNI ED ESTERNI • VERNICIATURE - DECORAZIONI • STRUTTURE IN CARTONGESSO E PICCOLI LAVORI EDILI • ISOLAMENTO A CAPPOTTO

Cell. 328 6564566 346 9704928

di Francesa Giovanelli

Via Roma, 4 POGGIO RUSCO MN

VENERDÌ E SABATO ORARIO CONTINUATO Per info e appuntamenti

0386 733030

• NOLEGGIO PIATTAFORME AEREE • MINIESCAVATORI • GRUPPI ELETTROGENI di Carpeggiani Massimo

Poggio Rusco (MN)

bertolasitinteggiature@gmail.com

Via Cappi, 62 - POGGIO RUSCO MN

TEL. 335 5349373


PAGINA 30 Villafranca VR

Mantova - PAGINA 30 -

Mantova

Dove la pizza fa la differenza!!!

PIZZERIA

Monzambano (Mantova) Via Solferino - Tel. 0376.809201

aperti sempre

Sommacampagna (Verona) Via Caselle, 10G - Tel. 045.8961879

IL GRANDE RITORNO DEL CARNEVALE ANCHE NEL 2016

VILLAFRANCA SI VESTE DI STELLE FILANTI R

Dì anche Tu Addio alla Ceretta con la migliore depilazione a Luce pulsata

ReporterMN

Via Mantova 10, Villafranca di Verona (VR) Tel. 045 2589467 - Cell. 320 3913445 villafranca@nomasvello.it

itorna l’attesissimo Carnevale di Villafranca. Anche il 2016 sarà allietato da bellissimi eventi, sia quelli prettamente legati al carnevale che quelli enogastronomici. Tra maschere, stelle filanti, trombette e coriandoli grandi e piccini potranno divertirsi sabato 6 febbraio dalle ore 14:30 in piazza Castello a Villafranca di Verona. In caso di maltempo non c’è da preoccuparsi, perchè se dovesse piovere l’evento verrà spostato sotto la tensostruttura in piazza Giovanni XXIII. Presso la stessa struttura, dalle ore 19 si potrà cenare in tutta allegria mangiando i buonissimi gnocchi. Dalle ore 20, invece, per le vie del centro sfileranno in notturna i carri allegorici. Gli eventi di carnevale si chiuderanno mercoledì 10 febbraio con Polenta e Renga a cura del comitato di San Rocco dalle ore 9 alle ore 13. l’intero incasso sarà devoluto all’Airc. Non vi resta che partecipare!

MarketSERVICE

CHIAMA il 348 8051065

PROMOZIONE

PELLET

VUOI RISPARMIARE? COMPRA ORA A BANCALE

4.10 €

4.90 €

4.40 .40€ €

se mi hai visto su REPORTER MANTOVA dillo al VENDITORE di SCONTO

5%


Villafranca VR

IL CARNEVALE. ECCO LE SUE ORIGINI

I

PROGRAMMA FEBBRAIO 2016 PROGRAMMA ORCHESTRE MER

03

I RODIGINI

VEN

05

GIULIANO E I BARONI

SAB

06

I CARAMEL

DOM

07

IVANA’S BAND ore 18.00

MER

10

ROBERTO POLISANO

VEN

12

OMAR LAMBERTINI

SAB

13

PINACOLADA

DOM

14

MAURIZIO GUZZINATI ore 18.00

MER

17

TITTI BIANCHI

VEN

19

SELENA VALLE

SAB

20

I SOLEADO

DOM

21

MAGRI E LISONI ore 18.00

MER

24

MARCO E IL CLAN

VEN

26

LELLA BLU

SAB

27

ACQUA AZZURRA

DOM

28

SUSANNA PEPE ore 18.00

PAGINA 31

Mantova - PAGINA 31 Mantova

EVENTI LATINI VEN

12

SAB

13

VEN

19

SAB

20

VEN

26

In preserata stage di bachata con Simone Losi di “Salsavagando”. Spettacolo di bachata dei maestri Paolo e Daniela. In preserata stage di kizomba con la Scuola “Latin Dance Machine”, Animazione con la Scuola “Accademia Ritmo Doble”, di Rafael Castillo. Spettacolo della Scuola “Aklama”, graditi ospiti gli amici della Scuola “Espacio de Ritmo Ache”. Esibizione di kizomba della Scuola “Benny e Fabio”.

SAB

27

Ospite Martina Trivellato.

SABATO 13 FEBBRAIO

APERTO MERCOLEDÌ, VENERDÌ, SABATO, DOMENICA VIALE FAVORITA, 17 - MANTOVA INFO 0376.391467 - SMS 333.4004100 - mascara.it

caratteri della celebrazione del carnevale hanno origini in festività molto antiche, come per esempio le dionisiache greche o i saturnali romani. Durante le feste dionisiache e saturnali si realizzava un temporaneo scioglimento dagli obblighi sociali e dalle gerarchie per lasciar posto al rovesciamento dell’ordine, allo scherzo e anche alla dissolutezza. Da un punto di vista storico e religioso il carnevale rappresentò, dunque, un periodo di festa ma soprattutto di rinnovamento simbolico, durante il quale il caos sostituiva l’ordine costituito, che però una volta esaurito il periodo festivo, riemergeva nuovo o rinnovato e garantito per un ciclo valido fino all’inizio del carnevale seguente. Il ciclo preso in considerazione è, in pratica, quello dell’anno solare. Nel mondo antico, romano, la festa in onore della dea egizia Iside, importata anche nell’impero Romano, comporta la presenza di gruppi mascherati, come attesta lo scrittore Lucio Apuleio nelle Metamorfosi (libro XI). Presso i Romani la fine del vecchio anno era rappresentata da un uomo coperto di pelli di capra, portato in processione, colpito con bacchette e chiamato Mamurio Veturio. Durante le antesterie passava il carro di colui che doveva restaurare il cosmo dopo il ritorno al caos primordiale. In Babilonia poco dopo l’equinozio primaverile veniva riattualizzato il processo originario di fondazione del cosmo, descritto miticamente dalla lotta del dio salvatore Marduk con il drago Tiamat che si concludeva con la vittoria del primo. Durante queste cerimonie si svolgeva una processione nella quale erano allegoricamente rappresentate le forze del caos che contrastavano la ri-creazione dell’universo, cioè il mito della morte e risurrezione di Marduk, il salvatore. Nel corteo c’era anche una nave a ruote su cui il dio Luna e il dio Sole percorrevano la grande via della festa - simbolo della parte superiore dello Zodiaco - verso il santuario di Babilonia, simbolo della terra. Questo periodo, che si sarebbe concluso con il rinnovamento del cosmo, veniva vissuto con una libertà sfrenata e un capovolgimento dell’ordine sociale e morale. Lo scatenarsi della licenza, la violazione di tutti i divieti, la coincidenza di tutti i contrari, ad altro non mirano che alla dissoluzione del mondo - la comunità è l’immagine del mondo - e alla restaurazione dell’illud tempus primordiale, che è evidentemente il momento mitico del principio (caos) e della fine (diluvio universale o ekpyrosis, apocalisse). Il significato cosmologico dell’orgia carnascialesca di fine d’anno è confermato dal fatto che al Caos segue sempre una nuova creazione del Cosmo. Il carnevale si inquadra quindi in un ciclico dinamismo di significato mitico: è la circolazione degli spiriti tra cielo, terra e inferi. Il Carnevale riconduce a

una dimensione metafisica che riguarda l’uomo e il suo destino. In primavera, quando la terra comincia a manifestare la propria energia, il Carnevale segna un passaggio aperto tra gli inferi e la terra abitata dai vivi (anche Arlecchino ha una chiara origine infera). Le anime, per

non diventare pericolose, devono essere onorate e per questo si prestano loro dei corpi provvisori: essi sono le maschere che hanno quindi spesso un significato apotropaico, in quanto chi le indossa assume le caratteristiche dell’essere “soprannaturale” rappresentato.

Carni sane, carni paesane.

SQUISITEZZA AL NATURALE

Via C. Bon Brenzoni 30 Mozzecane (VR) Tel / Fax +39 045.7930651 info@macelleriafranchini.it

www.macelleriafranchini.it ReporterMN

Abbigliamento Intimo e Lingerie TROVA IL NOSTRO BANCO AL MERCATO siamo presenti tutti i mercoledì al Mercato

di VILLAFRANCA


Cavriana

Mantova - PAGINA 32 -

DAL 24 GENNAIO AL 3 FEBBRAIO UNA SETTIMANA ALL’INSEGNA DELLA BONTA’

CAVRIANA IN FESTA

festa e pregusta da tempo il momento. L’inaugurazione della fiera avverrà sabato 30 gennaio presso Villa Mirra, e seguirà aperitivo nelle scuderie. Anche Dulcissima, l’attesissima fiera dei dolci, verrà aperta nella stessa mattina, stesso posto stessa ora. A partire dalle ore 11 per tutta la giornata fino alle ore 20 sarà possibile degustare le eccellenze cavrianesi e dalle 11 alle 17 un evento per bambini: “A spasso con pony e cavalli” dalle ore 8 alle ore 17, ad ingresso libero, ci sarà il Museo Vecchio Mulino Antichi Mestieri. La serata terminerà con lo spettacolo teatrale in dialetto “Se cumincia semper dal pronto soccorso” a cura della compagnia teatrale “El Vultù”. Domenica 31 si potranno gustare e degustare ancora le delizie del sabato, ma con qualcosa in più. Oltre all’attesissimo e taglio della maxi torta di San Biagio, di cui abbiamo già parlato poco fa, alle ore 14 torneo di tamburello, e dalle ore 15 per i bambini dai 6 ai 10 anni “Crea la tua pintadera”, un’attività laboratoriale. Alle ore 16 i giocolieri renderanno unico il pomeriggio con il loro spettacolo, e la giornata terminerà con la serata danzante alle ore 21 presso la Casa di beniamino. Sabato 30, domenica 31 gennaio e mercoledì 3 febbraio “Campagna amica” darà la possibilità ai visitatori di degustare vini dei Colli Morenici, accompagnati da formaggi e salumi di altissima qualità. “Loggia”, “La Pieve”, “La Sosta”, “Fantasy”, “I Bicchi”, “La Baita”, “Romana”, ecco i sette ristoranti che aderiscono al menù di San Biagio a 20 euro.

MIETITREBBIATURA E LAVORI PER CONTO TERZI SCAVI - DEMOLIZIONI - MANUTENZIONE DEL VERDE

F.lli CRESSONI

di Cressoni Giorgio & C. snc

Santo 335 1419317 • Giorgio 335 1419318 • Giordano 335 1419319 Str. dei Colli Nord, 36 - Volta Mantovana (MN) - Tel. 0376 801208 - Fax 0376 802385 - cressoni@mynet.it

ReporterMN

T

antissimi gli eventi proposti all’Antica Fiera di San Biagio, accompagnata da Dulcissima, una rassegna di dolci artigianali della tradizione denominata “Dulcissima”, che si svolgerà nell’antico borgo di Cavriana, nell’Alto mantovano, dal 24 gennaio al 3 febbraio. Gli eventi sono pensati tutti all’insegna della tradizione, con una particolare attenzione ai più piccini. Tante infatti sono le attrazioni pensate e previste per loro. Una fra tutte “Mettiamo le mani in pasta”, sabato 30 e domenica 31 gennaio, dalle ore 15:30 alle ore 17, laboratorio per bambini a cura del Cfp Fondazione Casa del Giovane “Don Mario Bottoglia” di Castiglione delle Stiviere. Nelle stesse giornate un altro evento importantissimo: “Angolo De.Co”, dove i visitatori avranno ka possibilità di degustare alcuni dei prodotti tipici del nostro territorio, che hanno ricevuto la Denominazione Comunale d’Origine, un vero orgoglio per il mantovano. La stessa torta di San Biagio, prodotto tipico di Cavriana, da cui prende il nome la fiera stessa, è un prodotto De.Co. La storia di questo dessert è antichissima, basti pensare che fu inventata circa 450 anni fa e da allora la tradizione è stata meticolosamente seguita. La torta di San Biagio è caratterizzata dalle mandorle tritate e dal cioccolato fondente e ha preso questo nome perchè è stata intitolata al santo patrono di Cavriana, San Biagio, appunto. Domenica 31 gennaio, alle ore 11 in piazza Castello, verrà tagliata una maxi torta di San Biagio, come ogni anno, e l’intero paese è in


Mantova - PAGINA 33 -

A ••• MANTOVA

•CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC •CC GENDA PER SEGNALARE CONCERTI E SPETTACOLI: reportersegreteria@gmail.com

teatro - cultura - musica - cinema - sagre - mercatini - manifestazioni conferenze - didattica - sport - tempo libero - ristoranti - gastronomia

ESCURSIONI GIORNALIERE... 27 GENNAIO 2016 - SERATA DI PRESENTAZIONE DEL VIAGGIO ALLE CANARIE proposto dagli Scarponauti: L'eterna primavera di Tenerife (vedi sotto il programma del viaggio) Appuntamento alle ore 19.30 all'Arci Virgilio di Mantova con cena presso l'osteria dal Mago (nuova gestione) a seguire proiezione di fotografie sull'isola e presentazione del viaggio/ trekking. Cena su prenotazione al costo di € 15,00 a persona. La proiezione presso l'Arci Virgilio Club è gratuita e si terrà alle ore 21.00. ARCHEOTREKKING - 31 GENNAIO 2016 - ACQUANEGRA: STORIA, ARTE E ARCHEOLOGIA Una visita fra arte, natura ed archeologia in questo piccolo borgo a due passi dal confine con Cremona. La chiesa è ciò che resta dell'antico complesso abbaziale che aveva il possesso e la gestione di questi territori, la Riserva Naturale Le Bine è una recente riqualificazione naturalistica di una zona golenale creata dalla rettificazione del fiume Oglio effettuata alla fine del XVIII secolo. Iscrizioni entro giovedì 28 gennaio. Org. LUISA MOSSINI ed ENRICO SARTORELLI Iscrizioni: 349.8614896 luisa.mossini@gmail.com ESCURSIONE - 7 FEBBRAIO 2016 SILENZIO TRA LE TERRE ALTE DELLA LESSINIA E LE CONTRADE DELLA VALLE DEI COVOLI

Esiste una lessinia fatta di vecchie contrade "...dove il tempo sembra essersi fermato e le persone vivono tra l'odore di fumo dei vecchi camini e la polenta sempre pronta, circondati da dolci e suggestivi paesaggi campestri di grandi spazi e silenzi ..." - Org. Paolo Trentini Gli Scarponauti Turismo Attivo Circolo ARCI e affliati GAE Guide Ambientali Escursioniste: Via L.Ariosto n.47 Mantova Tel. 339.6656136 www.scarponauti.it info@scarponauti.it....................

••• OSTIGLIA CINEMA

L'ABBIAMO FATTA GROSSA Antonio Albanese è Yuri Pelagatti, un attore di teatro che, traumatizzato dalla separazione, non riesce più a ricordare le battute in scena. Carlo Verdone è Arturo Merlino, un investigatore squattrinato che vive a casa della vecchia zia vedova. Yuri vuole le prove dell'infedeltà della ex moglie ed assume Arturo credendolo un super investigatore. Ma Arturo non ne fa una giusta! Per errore entrano in possesso di una misteriosa valigetta che contiene... 1 milione di euro! Una serie di guai divertentissimi e di rocambolesche avventure, fino a un finale imprevedibile... ORARI E DATE: Venerdì 29 ore 21.15 Sabato 30 ore 21.15 Domenica 31 ore 16-18.30-21.15 Lunedì 01 ore 21.15 Martedì 02 ore 21.15 INGRESSO: intero € 7,00 - ridotto € 5,00 MARTEDÌ € 5,00 Info: tel. 0386 32151 prolocoostiglia@alice.it ......................................................

••• SUZZARA CINEMA

STAR WARS: Il risveglio della forza Star Wars Episodio VII Il Risveglio della Forza si svolge circa 30 anni dopo i fatti raccontati in Episodio VI Il Ritorno dello Jedi. Dopo la distruzione della seconda Morte Nera e la caduta dell'Impero, dalle ceneri di quest'ultimo è nato il sinistro Primo Ordine, con a capo il Leader Supremo Snoke e il suo braccio destro Kylo Ren. Oltre alla Resistenza, sostenuta dalla Repubblica e guidata dal generale Leia Organa, il pericolo numero uno del Primo Ordine è l'ultimo dei cavalieri Jedi, Luke Skywalker, misteriosamente sparito da tempo... ORARI E DATE: Sabato 30 ore 21.30 Domenica 31 ore 21.30 Lunedì 01 ore 21.30 L PICCOLO PRINCIPE Un vecchio ed eccentrico aviatore e la sua nuova vicina di casa: una bambina molto matura trasferitasi nel quartiere insieme alla madre. Attraverso le pagine del diario dell'aviatore e i suoi disegni, la bambina scopre come molto tempo prima l'aviatore fosse precipitato in un deserto e avesse incontrato il Piccolo Principe, un enigmatico ragazzino giunto da un altro pianeta. Le esperienze dell'aviatore e il racconto dei viaggi del Piccolo Principe in altri mondi contribuiscono a creare un legame tra l'aviatore e la bambina... ORARI E DATE: Domenica 31 ore 16.30 -18.30 Mercoledì 03 ore 16.00 Sabato 06 ore 16.00 Domenica 07 ore 16.30

Info: Tel. 0376.522764 ......................................................

••• QUISTELLO

IL PONTE DELLE SPIE - regia di S. Spielberg - thriller, con T. Hanks Sab 30 gennaio ore 21.15 Dom 31 gennaio ore 16 e 21.15 Lun 1 febbraio ore 21.15 Il titolo del film fa riferimento a un ponte realmente esistente a Berlino, che un tempo univa la zona est e quella ovest. Spesso teatro di scambi di prigionieri tra i servizi segreti americani e quelli della Germania Est. Il ponte delle spie racconta la storia di James Donovan (Tom Hanks), un famoso avvocato di Brooklyn che si ritrova al centro della Guerra Fredda quando la CIA lo ingaggia per un compito quasi impossibile: la negoziazione per il rilascio di un pilota statunitense, Francis Gary Powers, abbattuto nei cieli dell'Unione Sovietica mentre volava a bordo di un aereo spia U2. Ispirato a fatti realmente accaduti. IL PICCOLO PRINCIPE - regia di M. Osborne - animazione Sab 6 febbraio ore 21.15 Dom 7 febbraio ore 16 e 21.15 Lun 8 febbraio ore 21.15 IUn vecchio ed eccentrico aviatore e la sua nuova vicina di casa: una bambina molto matura trasferitasi nel quartiere insieme alla madre. Attraverso le pagine del diario dell'aviatore e i suoi disegni, la bambina scopre come molto tempo prima l'aviatore fosse precipitato in un

••• REVERE CINEMA

CREED: Nato per combattere Adonis Johnson non ha mai conosciuto il suo celebre padre, il campione del mondo dei pesi massimi Apollo Creed, morto prima della sua nascita. Nonostante tutto, non c'è modo di negare che la boxe scorra nelle sue vene, quindi Adonis va a Philadelphia, luogo del leggendario incontro tra Apollo Creed e lo sfidante

Rocky Balboa. Una volta arrivato in città, rintraccia Rocky e gli chiede di essere il suo allenatore. Nonostante l'insistenza nello spiegare al giovane che lui ormai è fuori dal giro da tempo, Rocky vede in Adonis la stessa forza e determinazione di Apollo.. ORARI E DATE: Venerdì 29 ore 21.15 Sabato 30 ore 21.15 Domenica 31 ore 19.00 -21.15 Lunedì 01 ore 21.15 Martedì 02 ore 21.15 IL PICCOLO PRINCIPE Un vecchio ed eccentrico aviatore e la sua nuova vicina di casa: una bambina molto matura trasferitasi nel quartiere insieme alla madre. Attraverso le pagine del diario dell'aviatore e i suoi disegni, la bambina scopre come molto tempo prima l'aviatore fosse precipitato in un deserto e avesse incontrato il Piccolo Principe, un enigmatico ragazzino giunto da un altro pianeta. Le esperienze dell'aviatore e il racconto dei viaggi del Piccolo Principe in altri mondi contribuiscono a creare un legame tra l'aviatore e la bambina... ORARI E DATE: Domenica 31 ore 15.00 -17.00 INFO: Tel. 0386.46457 ......................................................

Numeri consigliati da Reporter:

...diamo i numeri

02-2016

TEMPO L IBERO CALCIO calendario delle partite del week end Classifica Serie B Serie A TIM Napoli

47

Torino

26

Juventus

45

Bologna

26

Fiorentina

41

Atalanta

26

Inter

41

Palermo

24

Roma

35

Udinese

24

Milan

33

Genoa

23

Sassuolo

32

Sampdoria

23

Empoli

32

Carpi

18

Lazio

31

Frosinone

16

Chievo

27

Verona

Classifica

24° giornata

Serie A

22° giornata

Sabato 30 Gennaio 2016 15:00 Carpi Palermo 18:00 Atalanta Sassuolo 20:45 Roma Frosinone Domenica 31 Gennaio 2016 12:30 Chievo Juventus 15:00 Napoli Empoli 15:00 Genoa Fiorentina 15:00 Torino Verona 15:00 Bologna Sampdoria 15:00 Udinese Lazio 20:45 Milan Inter

deserto e avesse incontrato il Piccolo Principe, un enigmatico ragazzino giunto da un altro pianeta. Le esperienze dell'aviatore e il racconto dei viaggi del Piccolo Principe in altri mondi contribuiscono a creare un legame tra l'aviatore e la bambina... RASSEGNA FILM D’ESSAI 2016 MUSTANG - regia di D. G. Ergueven, con E. Afsin Gio 4 febbraio ore 21.15 Un film sulla condizione femminile nella Turchia di oggi. LE STAZIONI DELLA FEDE - regia di D. Brueggemann Con A. Brueggemann Gio 11 febbraio ore 21.15 Il film rappresenta la follia di tutti i fondamentalismi e offre uno sguardo nuovo su come l'arte, e in particolare la musica, si riveli essere potenzialmente l'unico vero strumento di salvezza. PREZZI INGRESSO: sab/dom/lun € 6,50 - ridotto € 5 GIOVEDÌ € 5,50 Tessera fedeltà per tutti: ogni 12 ingressi uno è omaggio!! E tutta la famiglia può utilizzare la stessa tessera!! Aggiornamenti sulla programmazione disponibili su: www.cinemateatrolux.com – info cell. 3772871924 ......................................................

10

Venerdì 29 Gennaio 2016 20:30 Avellino Cagliari Sabato 30 Gennaio 2016 15:00 Crotone Perugia 15:00 Cesena Ascoli 15:00 Brescia Livorno 15:00 Ternana Modena 15:00 Latina Pro Vercelli 15:00 Pescara Bari 15:00 Como Vicenza 15:00 Lanciano Trapani 17:30 Entella Novara 20:30 Spezia Salernitana

Crotone

Serie B

29

Cagliari

49

Latina

28

Pescara

43

Vicenza

27

Bari

39

Ternana

27

Novara

38

Ascoli

26

Brescia

38

Modena

25

Avellino

35

Livorno

24

Cesena

34

Pro Vercelli

24

Virtus Entella

31

Salern.

23

Perugia

30

Lanciano

21

Como

SUPERENALOTTO:

10 - 16 - 27 - 47 - 51 - 87

Classifica

Seconda Divisione A

20° giornata

Trapani

30

(da giocare almeno per 4 volte)

Venezia + tutte 18 - 27 Napoli + tutte 5 - 18 - 59

Seconda Divisione A

51

Spezia

ESTRAZIONI del 30/01-2-4-6-9-11/02 2016

Sabato 30 Gennaio 2016 14:00 Lumezzane Padova 14:00 Sudtirol Pavia 14:30 Pordenone Mantova 15:00 Cuneo Giana Ermino 17:30 Cittadella Renate 17:30 Feralpisalò Pro Patria Domenica 31 Gennaio 2016 15:00 Reggiana Pro Piacenza 17:30 Albinoleffe Bassano V. Domenica 01 Febbraio 2016 20:00 Cremonese Alessandria

18

Cittadella

38

Cuneo

23

Alessandria

35

Pro Piacenza

23

Feralpisalò

34

Lumezzane

19

Bassano V.

32

Renate

19

Pordenone

31

Mantova

18

Sudtirol

31

Albinoleffe

13

Pavia

29

Pro Patria

08

Reggiana

29

Padova

25

Cremonese

25

Giana Erminio 24

LE BARZELLETTE: IL CARABINIERE E LE PECORE Un carabiniere in borghese si trova in montagna e ad un certo punto incontra un pastore che pascola le pecore. Incomincia a parlare con il pastore e all'improvviso gli rivolge una domanda: "sentite buon uomo volete vedere che riesco ad indovinare quante pecore avete?" il pastore incuriosito da come avrebbe fat-

to risponde: "certo se riuscite ad indovinare quante pecore ho, ve ne regalo una" allora il carabiniere risponde: "sono 111 pecore". Il pastore sbalordito dice: "ma come avete fatto? prego prendete la pecora più bella e portatevela via" il carabiniere prende la pecora e se ne va. Ma mentre si incammina per andarsene il pastore lo ferma e gli dice: "volete vedere che io indovino

che mestiere fate?" il carabiniere rispose: "certo provateci pure ma vi dico subito che è un mestiere difficile!" il pastore sogghignando dice: "voi fate il carabiniere!" e il carabiniere anch'esso stupito risponde: "bravo! ma come avete fatto ad indovinare?" il pastore con sufficienza risponde: "perché solo un carabiniere poteva prendere il mio cane anzichè la pecora!!".

Reporter mn02 16  

Giornale di informazione, annunci economici e tempo libero, per Mantova e provincia

Reporter mn02 16  

Giornale di informazione, annunci economici e tempo libero, per Mantova e provincia

Advertisement