Issuu on Google+

Mantova

Mantova - Via Acerbi, 48 - Tel. 0376.367622 - Fax 0376.310107 - redazione@reportermantova.it CI TROVI IN TUTTE LE EDICOLE DI MANTOVA E PROVINCIA € 1,00 € 0,01 COPIA OMAGGIO

ACQUISTA ORO e ARGENTO USATO

PAGAMENTO IMMEDIATO IN CONTANTI MANTOVA, via XX SETTEMBRE 27/B - TEL. 0376/320802

SETTIMANALE D'INFORMAZIONE ED EVENTI

Numero 26 • VENERDÌ 6 Luglio 2012 • prossima uscita Venerdì 13 Luglio

 IL PERSONAGGIO:

Patti chiari

La provocatoria candidatura a Saxa Rubra di un giovane giornalista mantovano

Paolo Gioia, VIVA LA RAI!

 Sforare o non sforare? Il dilemma dei comuni, tra rigore di bilancio e investimenti necessari

ENRICO CORNIANI A PAG. 3

MANTOVA RONCOFERRARO MONZAMBANO GONZAGA

ANDREA MURARI A PAG. 4-5

Liceali del Virgilio alle Olimpiadi Grande Mantova? No, grazie Pioggia di euro sul Mincio La Fiera ospita i commercianti

6 7 8 9

INSERTO CENTRALE: REPORTER EVENTI

COMPRO ORO

e ARGENTO

PAGAMENTO IMMEDIATO SERIETA' E TRASPARENZA

GOITO (MN)

Via Dante Alighieri, 4 Tel- 0376. 604616 - Cell. 345. 3438050 E-mail: giallometallo@yahoo.it

All'uscita dal centro storico A E sulla sinistra, prima del semaforo, SIMION comodo ad ampio parcheggio S Z A pubblico e parcheggio M UTA scuole AL

V

COMPRO ORO VALUTIAMO IL TUO ORO

34 € al grammo puro

SIMA

di Signorini Cesare

TRASLOCHI e FALEGNAMERIA

RIPARAZIONE MOBILI, MODIFICHE CUCINE E ARMADI INSTALLAZIONE CONTROSOFFITTI E TETTOIE IN LEGNO COSTRUZIONE GAZEBO - VENDITA MOBILI A CATALOGO Strada Boccabusa, 3 - MANTOVA

TEL. 0376.245567 - CELL. 347/2898061

con solgor 100 ipi

parteczione a alli u’ensatr vacanza d

ORO E ARGENTO OROLOGI GRANDI MARCHE

MASSIMA VALUTAZIONE SI EFFETTUA SERVIZIO A DOMICILIO GRATUITO. Cell. 349.7806629 Piazza Arche, 6 - Mantova Fax 0376.222715 Corso V. Emanuele, 98 - Mantova Tel/Fax 0376.288628

con so 200 glor

ha ito un cei slluubla in regalore

NUMERO VERDE

800 078538

Serietà, trasparenza e riservatezza. iscritti alla banca d’italia

Tendaggi Tende per esterni

OSTIGLIA (MN) Via Piave, 29

(difronte alla Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza)

TEL. 0386.803177 CASTIGLIONE D/S (MN) Via Gnutti, 44 - TEL. 0376.1871844 POGGIO RUSCO Via Trento Trieste, 8 - TEL. 0386.52038

www.remidacomprooro.com

Capitale Sociale €. 120.000,00 i. v. Iscrizione UIF Banca D’Italia 5003983

Centro massaggio

Desiderio di oriente

NUOVA APERTURA ORARIO

09.00 - 22.00 Via A. Spinelli, 6/g Porto Mantovano (MN) Cell. 331 7231688

Tappezzeria www.centrodellatenda.com Buscoldo (MN) Via Marconi 128 • Tel 0376 48092 • fax 0376 411042


Cerbetto

Sede CEREA: Via Paride 49 Tel. 0442 320257 - fax 0442 329562 Filiale NOGARA: Via C.A. Dalla Chiesa 32 Tel. 0442 510528 - fax 0442 513705 Filiale MANTOVA: Corso Garibaldi 137 Tel. 0376 364541 - fax 0376 226318

VIAGGI DI GRUPPO

VIAGGI DI 1 GIORNO

LUGLIO 2012 15 Luglio Domenica 22 Luglio Domenica

CASTEL THUN e SAN ROMEDIO ............................................................................................................................. € 50,00 + BIGLIETTO ST. MORITZ E IL TRENO DEL BERNINA EXPRESS ....................................................................................... posti limitati € 78,00

AGOSTO 2012 5 Agosto Domenica 12 Agosto Domenica 15 Agosto Mercoledì

BOLZANO e il TRENINO dell'altopiano del RENON ....................................................................................................................€ 50,00 TRE CIME DI LAVAREDO e il LAGO DI MISURINA .......................................................................................................................€ 39,00 FERRAGOSTO in Toscana: nella fresca foresta di VALLOMBROSA .........................PRANZO INCLUS0 € 68,00

SETTEMBRE 2012 2 Settembre Domenica 9 Settembre Domenica 16 Settembre Domenica 23 Settembre Domenica 30 Settembre Domenica

5 TERRE ....................................................................................................................................................................................................................................€ 65,00 LAGO DI BRAIES la "perla delle Dolomiti" ............................................................................................................................................€ 58,00 tra i borghi più belli d'Italia: BRISIGHELLA e DOZZA.................................................................................................................€ 46,00 VENEZIA INSOLITA ......................................................................................................................................................................................................€ 55,00 VILLE VENETE, l'antico percorso del BURCHIELLO.......................................................................................................................€ 97,00

PRESTITO PERSONALE CESSIONE DEL QUINTO (per dipendenti e pensionati)

(per dipendenti)

IMPORTI: da € 3.000 a € 18.000

IMPORTI: da € 3.000 a € 50.000

TEMPISTICA: 3 giorni lavorativi dalla presentazione dei documenti

TEMPISTICA: 10 giorni lavorativi dalla presentazione dei documenti, possibilità di acconti

MODALITÀ: La rata viene rimborsata tramite bollettini postali, MAV, RID N.B.: non fattibile con segnalazioni banche dati

VIAGGI DI PIÙ GIORNI LUGLIO 2012 Dal 14 al 21/07/2012 Dal 21 al 22/07/2012 Dal 26 al 30/07/2012

TOUR DELLA SCOZIA .................................................................................................................................... € 1.500 LIVIGNO, ST. MORITZ e il TRENO DEL BERNINA EXPRESS ...........ultimi posti € 215 PELLEGRINAGGIO A MEDJUGORJE ......................................................................................................€ 310

*OFFERTE SPECIALI

8 gg in aereo 2 gg pullman 5 gg pullman

AGOSTO 2012 Dal 12 al 19/08/2012 Dal 15 al 19/08/2012 Dal 18 al 25/08/2012 Dal 20 al 23/08/2012

IMPORTI: da € 3.000 a € 50.000 TEMPISTICA: 10 giorni lavorativi dalla presentazione dei documenti

MODALITÀ: MODALITÀ: La rata viene rimborsata La rata viene trattenuta direttamente dalla busta paga direttamente dalla pensione N.B.: la pratica è fattibile anche con segnalazioni in banca dati, protesti e pignoramenti

N.B.: la pratica è fattibile anche con segnalazioni in banca dati, protesti e pignoramenti

CESSIONE DEL QUINTO volontaria (per dipendenti)

IMPORTI: da € 3.000 a € 20.000

8 gg pullman 5 gg pullman 8 gg in aereo 4 gg pullman

TEMPISTICA: 3 giorni lavorativi dalla presentazione dei documenti

TOUR GRECIA CLASSICA E METEORE ........................................................................................ € 1.150 PELLEGRINAGGIO A MEDJUGORJE ......................................................................................................€ 260 CROCIERA MSC DIVINA Grecia, Turchia, Croazia .......ultimi posti a partire da € 645

8 gg pullman 4 gg pullman 8 gg

MODALITÀ: La rata viene rimborsata tramite bollettini postali, MAV, RID

OTTOBRE 2012 Dal 17 al 27/10/2012 Dal 27 al 28/10/2012

INPS, INDAP, ENASARGO, ENPALS, EPPI, ENPDAI, IPOST, CNPR

DANIMARCA e Germania Anseatica ............................................................................................. € 1.089 PRAGA E I CASTELLI DELLA BOEMIA................................................................................................€ 595 MOSCA E SAN PIETROBURGO ........................................................................................................... € 1.550 VIAGGIO A ROMA .................................................................................................................................................€ 450

SETTEMBRE 2012 Dal 03 al 10/09/2012 Dal 13 al 16/09/2012 Dal 22 al 29/09/2012

SPECIALE PENSIONATI

TOUR DELLA CINA ..................................................................................................................... € 2.035+TASSE 11 gg in aereo EUROCHOCOLATE di Perugia e GUBBIO ..................................................................................................... IN PROGRAMMAZIONE

PROMOZIONI VACANZE MARSA ALAM SETTEMARICLUB FORMULA JOLLY****/***** PARTENZE 21-22/07 DA VRN/BGY/BLQ QUOTE DA EURO 499,00 IN ALL INCLUSIVE

LAMPEDUSA PARTENZE DEL 13-20-27 LUGLIO DA BOLOGNA PACCHETTO “VIVI L’ISOLA”: appartamento per 7 nt, trasferimenti, scooter o quad per 7 gg, gita in barca EURO 490,00

PROSEGUE TUTTI I GIOVEDÌ IL SERVIZIO PULLMAN PER

LA CLINICA DENTISTICA RIDENT IN CROAZIA

SEGUITE LE NOSTRE PROPOSTE ANCHE SU FACEBOOK: AGENZIA VIAGGI CERBETTO

www.cerbettoviaggi.it • info@cerbettoviaggi.it • gruppi@cerbettoviaggi.it

Questi ed altri programmi...CHIEDETE IL DETTAGLIO PRESSO LE NOSTRE AGENZIE

SVENDITA TESSUTI ESTIVI ABBIGLIAMENTO UOMO - DONNA DA SABATO 7/7/2012 Via Piemonte n°1 - Stradella di Bigarello (MN) - Tel. 0376 45054


Mantova

LA CORSA ALLA RAI Per la politica rappresenta un nodo inestricabile, il giovane giornalista mantovano è riuscito invece a sfruttare le nomine per farsi conoscere anche fuori provincia e lanciare un monito di rinnovamento

IL Personaggio

PAOLO GIOIA

 "Lo sgurado

dei giovani è fondamentale per fare cultura, è uno sgurado diverso sul mondo"

 di Enrico Corniani ----------------------------omunque vada, sarà un successo. La candidatura di Paolo Gioia, 26enne giornalista di Villafranca in forza all’emittente locale “Tele Mantova”, quale membro del prossimo cda della Rai, si sposa perfettamente con l’aforisma attribuito a Piero Chiambretti, guarda caso un grande della televisione. Comunque vada, Paolo Gioia è riuscito a suonare una nota ben diversa dal solito nello spartito delle nomine, accostando alle impolverate poltrone di comando della tv di Stato termini quali “merito” e (addirittura) “gioventù”. Comunque vada, Paolo Gioia è riuscito con un paio di click del mouse a diffondere il suo curriculum in tutta Italia (mica male, di questi tempi). Comunque vada, la sua mossa l’ha fatta. E di cose da dire ne ha. Nelle lettera che ha scritto alla Commissione di vigilanza Rai, che sceglierà i membri del cda, ha descritto la sua Rai ideale come trasparente, moderna competitiva, laica, aperta al dialogo e

C

più di una

provocazione

lontana da faziosità politiche. Probabilmente l’ideale di ogni utente del servizio pubblico, anche di chi non aspiri a gestirlo. “In Rai manca lo spirito l’imprenditorialità. Non si rischia più, non si sperimentano più programmi nuovi. Pochissimi investimenti, anzi si parla di continui tagli, ma stringere i cordoni della borsa non è una scelta che può pagare a lungo termine”. Gioia, quale potrebbe essere un intervento da mettere in atto per cambiare rotta? “La Rai deve essere concorrenziale sul mercato, la sfida attuale della Rai è la caratterizzazione. La frammentazione del pubblico è un dato di fatto, oggi, e non è detto che sia necessariamente un male, anche in termini di commercializzazione e ricerca di introiti pubblicitari. In generale, oggi, alla Rai manca identità. Mi sembra che Carlo Freccero, con Rai4, ci sia riuscito, ma rimane un’eccezione”. Ecco, un’eccezione positiva. C’è altro da salvare, in Rai? “Ci sono programmi di approfondimento che mi piacciono

SCALE A GIORNO SCALE A CHIOCCIOLA SCALE MODULARI PORTE INTERNE

PAGINA 3

molto, Agorà e Ballarò su tutti. Alcuni esperimenti che stanno portando avanti sul lato interattivo della tv, anche attraverso skype, sono molto interessanti. Ho già citato Freccero, secondo me gran personaggio televisivo, al pari per esempio di Giovanni Minoli”. Errori da non rifare? “Rinunciare a programmi come 'X Factor' o 'Anno Zero' si sono rivelate scelte disastrose. Per risparmiare qualcosa nel primo caso, e per accontentare qualche politico nel secondo, la Rai si è privata di due ottimi prodotti, determinanti anche dal punto di vista della vendita di spazi pubblicitari. Guardando oltre il palinsesto, credo che serva maggior chiarezza sulla natura stessa della Rai: servizio pubblico, introiti pubblicitari, ingaggi, canone. È tutto molto ambiguo, e crea diffidenza nelle persone. La Rai deve rimanere di Stato, può davvero essere un servizio utile per i cittadini; ma la competenza deve prevalere sull’infiltrazione politica e, come dicevo prima, deve essere concorrenziale sul mercato, e capace di rischiare”. La sua candidatura è stata bollata come provocazione. “Sono d’accordo, ma fino a un certo punto. Lo sguardo dei giovani è fondamentale per fare cultura in modo corretto. È uno sguardo diverso sul mondo, deve essere tenuto in considerazione. Per chi ha tra i 25 e i 40 anni non c’è molto spazio, né in tv, né davanti alla tv”. Chiuda gli occhi e pensi al programma che manca nel palinsesto Rai e che, in qualità di membro del cda, imporrebbe da subito. “Un talk show per i giovani. Un programma vero, attualità e cultura. Ora come ora, manca. Altra cosa: musica. Un programma come 'Live Lounge', della BBC”. Televisione pubblica anche quella, cosa credete?

SERRAMENTI IN PVC • SISTEMA A DOPPIA GUARNIZIONE 5 CAMERE • ELEVATA TENUTA ARIA/ ACQUA • RISPARMIO ENERGETICO • MANUTENZIONE ZERO • FACILI DA MONTARE SENZA INTERVENTI DI MURATURA INFERRIATE MOBILI IN ACCIAIO PIENO ANTITAGLIO FACILI DA MONTARE SENZA INTERVENTI DI MURATURA CERTIFICATE CLASSE 3

PORTE BLINDATE INFERRIATE IN ACCIAIO APRIBILI

PORTE BLINDATE CON SISTEMA DI CHIUSURA DI SICUREZZA CON CILINDRO Gestione professionale recupero danni EUROPEO E DEFENDER IN da gravi invalidità, sinistri mortali, calamità e disastri, SERRAMENTI IN LEGNO, ACCIAIO

infortuni sul lavoro, casi di malasanità e danni da vaccino PVC, ALLUMINIO CERTIFICATE azioni risarcitorie collettive, sinistri stradali CLASSE 3

BASCULANTI E SEZIONALI www.taddiagroup.it

agenzia affiliata di MANTOVA Via Altobelli 12 Via Cremona 25 - MANTOVA • Tel. 0376 380178 - Fax 0376 1811261 tel./fax 0376 320 745 e-mail: mantova@taddiagroup.it www.malavasidemos.it - info@malavasidemos.it


PAGINA 4

Mantova

DA AMSTERDAM AL PODESTA’ Nato ad Amsterdam nel 1997 come misura di controllo dei bilanci dei paesi membri dell’Unione Europea, il Patto di Stabilità si ripercuote sempre più sugli enti locali, imbrigliandone i bilanci. E a Mantova spunta la tentazione di “sforarlo” per finanziare il recupero del Palazzo del Podestà.

PRIMO PIANO  Criticatissimo

dai sindaci, intoccabile per il governo, il Patto di Stabilità diviene di anno in anno più gravoso per gli enti locali, ed aumenta il numero di comuni e province a rischio “sforamento”

 di Andrea Murari –--------------------------

Laccio, bavaglio, morsa, stretta. É un lessico sempre più della costrizione e dell’insofferenza, quello che accompagna il patto di stabilità e i suoi complicati meccanismi. Costringe gli enti

locali a drammatici tagli, ne impedisce persino l’utilizzo dei “risparmi” in favore della copertura di debiti e investimenti: comprensibile che i sindaci lo percepiscano come uno strumento iniquo, una sorta di commissariamento subito dal governo centrale, giudicato poco efficace nel tagliare i propri eccessi di spesa e al contrario deciso nell’imporli alle comunità locali. L’ACCORDO EUROPEO La genesi del patto di stabilità conduce lontano da Roma, ad Amsterdam, dove i paesi membri dell’Unione Europea stipularono nel 1997 un trattato (il Patto di stabilità e Crescita) che aveva come obiettivo il rafforzamento del processo di integrazione monetaria avviato con l’Euro. In sostanza, chi aveva adottato la moneta unica si impegnava a rispettare nel tempo alcuni obiettivi di rigore nei propri bilanci, a partire da un deficit pubblico non superiore al 3%, e un debito pubblico tendente al rientro. A tal fine, gli Stati aderenti sono tenuti a presentare, periodicamente, dei programmi di stabilità, finalizzati a garantire il pareggio di bilancio. Nel caso in cui un Paese aderente all’Euro dovesse presentare un deficit di bilancio eccessivo, incorrerebbe in una sanzione.

Il Prezzo della stabilità

IL PATTO INTERNO Ma come si giunge dall’accordo di Amsterdam alla stretta che stanno subendo oggi gli enti locali? La risposta si trova nella legge finanziaria del 1999 con cui lo Stato definisce gli impegni che gli enti decentrati devono rispettare, affinché il Paese possa mantenere l’impegno assunto con l’adesione al Patto di Stabilità e crescita. In particolare l’art. 28 della L. 448/1998 stabilisce che “le Regioni, le Province Autonome, le Province, i Comuni e le Comunità Montane concorrono alla realizzazione degli obiettivi di finanza pubblica assunti dall’Italia con l’adesione al Patto di Stabilità e crescita, impegnandosi a diminuire progressivamente il finanziamento in disavanzo delle proprie spese e ridurre il rapporto tra il proprio ammontare di debito e il prodotto interno lordo”. Il Patto di Stabilità interno diventa dunque lo strumento con cui si mira a contenere l’aumento incontrollato della spesa pubblica, intervenendo sui bilanci degli enti locali. Affinché gli impegni vengano mantenuti, tuttavia, i Comuni, di anno in anno, devono rispettare regole sempre più gravose, che non si limitano al pareggio di bilancio, ma fissano obiettivi di risparmio ulteriori, che si declinano in tagli di spesa e rinunce agli investimenti. LE SANZIONI E se i comuni decidessero di non rispettare il patto e quindi di spendere più di quanto lo stato non conceda? Nell’anno successivo allo sforamento l’ente locale inadempiente si troverebbe a far

fronte a pesantissime sanzioni: un taglio di trasferimenti dal governo di importo pari alla cifra sforata, il divieto di assunzione di personale a qualsiasi titolo, l’impossibilità di contrarre mutui e il taglio dei compensi degli amministratori pubblici. Una condizione penalizzante, che andrebbe peraltro a sommarsi ad un nuovo obiettivo da raggiungere per il rispetto del patto, complicandone il conseguimento e innescando un circolo vi-

zioso dal quale è comprensibile che gli amministratori tentino di tenersi alla larga. IL SISMA E GLI INTERVENTI PRIORITARI La rigidità del patto non risparmia nemmeno la città di Mantova, ferita dal terremoto nel suo patrimonio storicoarchitettonico, che richiede interventi urgenti di messa in sicurezza e recupero. In particolare, il Palazzo del Podestà, che da molto tempo attende l’inizio dei lavori di restauro, giace in condizioni pericolanti. Il comune ha accantonato da tempo la somma necessaria per compiere i lavori, ma non può spenderla, pena lo sforamento del patto. Un dilemma che l’amministrazione sembra voler risolvere riconoscendo la priorità degli interventi sugli equilibri del bilancio, ma che avrebbe, in assenza di un accordo con il

governo, le gravi conseguenze che implica ogni sforamento, a prescindere dalle sacrosante ragioni che ne giustificherebbero il via libera.

QUESTA è LA

PROBLEMI DI

SOLUZIONE!

CALCARE?

SOLO PER I MESi di Luglio e Agosto

• NON MODIFICA LA NATURA FISICA DELL'ACQUA

Anticalcare Elettrofisico

elimina il problema del calcare, non modifica la natura dell'acqua

IN

• INGOMBRO RIDOTTO

OMAGGIO

IMPIANTO DI

MICROFILTRAZIONE

• ZERO MANUTENZIONE • GRANDE RISPARMIO (sui costi di energia, manutenzione, pulizia) BREVETTATO - COLLAUDATO - APPROVATO GARANZIA TOTALE 3 ANNI Apparecchiatura per il trattamento di acque potabili e non, ad uso civile ed industriale. A norma di legge D.M. N. 443 del 21/12/1990

Via Villafranca1 Loc. Gambarara MANTOVA Tel e fax 0376 399718 Cell. 339 6067236 mail: gausmantova@gmail.com

NUMERO VERDE: 800-174-215


PAGINA 5

Mantova

MANTOVA

I dubbi dell’assessore al BILANCIO N

ei mesi scorsi, Roberto Irpo ha sovente richiamato la sua maggioranza alla prudenza rispetto all’opportunità di sforare il patto. “Rispettarlo non è un dogma, ma bisogna essere consapevoli delle sue conseguenze” è l’adagio che più volte ha ripetuto dai banchi del consiglio comunale. Dopo il terremoto, tuttavia, la sensazione è che qualcosa sia cambiato e che quando l’assessore afferma che “il sisma ha creato uno scatto di coraggio rispetto a posizioni prima più prudenti” faccia riferimento anzitutto a se stesso. Per il momento, però, continua a immaginare una terza via possibile, tra la rinuncia agli interventi sui monumenti a rischio, e lo sforamento: la vendita repentina del patrimonio immobiliare e delle azioni di proprietà del comune per finanziare i lavori. Ma il mercato risponderà? Assessore, Lunedì 9 il consiglio comunale discuterà un atto di indirizzo per la realizzazione degli interventi di recupero del Palazzo del Podestà. Una scelta che potrebbe implicare lo sforamento del patto di stabilità? Non ho visto l’atto di indirizzo, ma non è detto, in linea di principio, che l’appalto del Podestà comporti lo sforamento. Se si riuscisse a procedere alla vendita delle azioni che il comune

possiede, si avrebbero entrate straordinarie sufficienti per coprire l’importo dei lavori e non sforare il patto. Se non venderemo invece lo sforamento ci sarà, a meno che non sia l’indennizzo delle assicurazioni a coprire il costo dei lavori, ma è ancora presto per dirlo. Con l’andamento attuale del mercato crede che sia realistico riuscire a vendere così tanto in così poco tempo? Il mercato lo conosciamo tutti, ma il governo nel decreto sviluppo ragiona su un fondo che potrebbe servire ad acquistare i pacchetti azionari degli enti locali proprio per smobilitare queste operazioni. Se la legge non cambia, infatti, entro dicembre 2013 i comuni dovrebbero mantenere una sola partecipazione e dunque vendere tutte le altre. Quanto pesa il sisma nei ragionamenti che si stanno facendo sullo sforamento del patto? Vedersi i monumenti più rappresentativi della città che rischiano di cadere ha creato apprensione e ha fatto pensare anche ai più prudenti che tutto sommato valga la pena correre il rischio. Chi poi era già favorevole allo sforamento a prescindere, con il terremoto ne ha tratto maggiore convincimento.

 Roberto Irpo: “ I lavori sono necessari, ma sforare

il patto avrebbe conseguenze pesanti. É prioritario vendere il patrimonio del comune”

Mantova vive di monumenti, non solo come cultura, ma anche come economia, pensiamo a cosa accadrebbe se cadesse la parete del Palazzo della Ragione. É il ragionamento che abbiamo cercato di fare anche con la Protezione Civile, ma purtroppo solo una parte dei lavori di recupero riusciremo a finanziarli attraverso di loro. Quali sarebbero le conseguenze dello sforamento per il comune di Mantova? Lo sforamento ha due elementi pesantemente negativi: l’entità del minor trasferimento dallo stato, per cui non c’è più un tetto limite ma è corrispondente alla quantità dello sforamento; e l’impossibilità di assumere personale. Il settore scolastico ad esempio potrebbe non essere nelle condizioni di sostituire le maestre che vanno in maternità o in malattia, nemmeno per due mesi. Bisognerebbe poi incidere sulla spesa corrente e bloccare tutti gli investimenti, non avremmo altra scelta: dovrei tagliare tutto quello che può essere tagliato e limitarmi alle spese obbligatorie in senso stretto. Per questo in un tale scelta tutti devono essere consapevoli dei rischi a cui si va incontro. In una battuta, sforare o non sforare?

Roberto Irpo Sono molto combattuto, credo nessuno possa disconoscere l’urgenza di questi interventi e credo siamo tutti d’accordo che è frustrante avere i soldi in cassa e non poterli spendere, è un

meccanismo assurdo. Bisognerebbe fare uno sforzo fortissimo nel vendere, e mi preoccuperei poco del discorso della svendita, non è il momento migliore ma bisogna farlo.

Siamo in un vicolo cieco  Giovanni Buvoli,

capogruppo PD in Consiglio Comunale: “Ci troviamo di fronte ad un aut aut inaccettabile, per colpa delle scelte sbagliate commesse dall’amministrazione” Giovanni Buvoli

Il capogruppo del Pd rifiuta l’idea che si debba scegliere tra rigore dei conti e messa in sicurezza degli edifici storici, lanciando una frecciata alla maggioranza: “sia lo sforamento del patto che i lavori al Podestà andavano preparati per tempo”. Buvoli, a suo avvviso, mettere in sicurezza il Podestà implicherebbe lo sforamento del patto? “Con l’impostazione di bilancio che è stata data, cominciare i lavori per il Podestà difficilmente non comporterebbe lo sforamento del patto, perchè non è stata prevista alcuna alternativa alle dismissioni del patrimonio del comune, che sono, tuttavia, altamente improbabili. L’impianto è già fragilissimo per le

opere ordinarie, figuriamoci per quelle straordinarie”. Di fronte al bivio, quale strade percorrere? “E’ improprio pensare ad un dualismo di questo tipo, in cui si rischia in ogni caso di sbagliare, o agendo irresponsabilmente rispetto ai conti o rendendosi superficiali rispetto alla messa in sicurezza. Noi diciamo dall’inizio del mandato che il Palazzo del Podestà, avendo già le risorse accantonate, doveva essere una priorità, molto prima che il terremoto ci cogliesse impreparati. Non si può pensare di sforare adesso, con quello che ne consegue, senza aver programmato le corrette misure protettive”. L’assessore Irpo insiste sulla ne-

yamamay Spring collection 2012

SALDI

cessità di vendere il patrimonio per non sforare senza privarsi degli interveti, può essere la soluzione? “E’ molto improbabile: l’economia insegna che quando uno si ha fretta di vendere non si trova mai qualcuno disposto a pagare adeguatamente, sempre che oggi lo si trovi chi vuole comprare. La terza via poteva essere invece il ricorso al mutuo, cercando di trovare un accordo con il ministero, attraverso un’azione sinergica dei nostri parlamentari, per avere deroghe mirate sul patto vincolate a quell’operazione. Per altro non c’è solo il Podestà, si dovranno fare verifiche anche su tutti gli edifici scolastici per capire quale sia l’entità dei danni”.

SALDI A PARTIRE DA SABATO 7 luglio

PUNTO VENDITA a Mantova in C.so Umberto I°, 41

Dal lunedì al sabato orario continuato 9,30 - 19,30 Domenica 15,30 - 19,30


PAGINA 6

Mantova

LONDON CALLING Ospiti all’interno del villaggio olimpico, a stretto contatto coi più grandi atleti del mondo, cinque studenti del Virgilio vivranno l’esperienza irripetibile di respirare l’atmosfera olimpica

Mantova  MANTOVA:

Vincitori di un concorso del Coni, i giovani studenti partiranno per Londra il 4 agosto

Il Liceo Virgilio alle Olimpiadi a tempo di rap! I

&DOWN

UP

alberto galassi Da Governolo al Manchester City. L’avvocato Alberto Galassi, originario di Roncoferraro, è il primo italiano ad entrare nel cda di uno dei più gloriosi club calcistici europei, il Manchester City. Una nomina voluta fortemente dal board del City che quindi riempie giustamente di orgoglio questo avvocato “prestato” all’industria. Galassi, che ora vive in provincia di Modena, è infatti un manager di successo e attualmente a.d. della Piaggio Aero Industries.

Prima le dimissioni del candidato sindaco Mario Tonello. Poi la rinuncia di Marco Galli, primo dei non eletti, seguita a ruota dalle dimissioni di Giuseppe Grasso. E adesso i dubbi del

l Liceo Classico “Virgilio” sarà presente con una sua delegazione di studenti e insegnanti ai prossimi Giochi Olimpici che si terranno a Londra dal 27 luglio al 12 agosto. Questo meraviglioso risultato è stato ottenuto vincendo il concorso nazionale “Onesti nello sport” promosso dalla fondazione Giulio Onesti di Roma col patrocinio del Coni e del Ministero della Pubblica Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Il video presentato dalla classe 2DL di una canzone rap contro il doping intitolata “Il Rap del Dop” (presentatrice Nicole Bevilacqua, coriste Martina Ferrari, Arianna Villambrosa, Nicole Bevilacqua, testo di Taiwo, Casarin, Perini, riprese video del prof. Vittorio Vareschi) con protagonista Solomon Taiwo ha vinto il primo premio col punteggio di 80/80! Accompagnati dagli insegnanti Marco Gabrielli ed Elettra Casarin gli studenti Solomon Taiwo, Arianna Villambrosa, Giada Borghesani, Nicole Bevilacqua e Nicole Perini sono stati protagonisti a Roma di due giorni indimenticabili. Dopo il primo giorno da turisti in giro per una Roma meravigliosa e infuocata, il 24 giugno la “squadra olimpica” del Virgilio è stata prima ricevuta e premiata presso il Coni dal presidente della fondazione “Giulio Onesti” e membro del Comitato Internazionale Olimpico Franco Carraro, insieme al Segretario Generale e Capocommissione a Londra Raffaele Pagnozzi e ad altri dirigenti del Coni fra cui la grande campionessa del nuoto

Novella Calligaris, davanti ai quali Solomon si è esibito nel suo rap ottenendo un grande apprezzamento. In seguito, i liceali mantovani, a bordo dei bus scoperti a due piani del Coni insieme agli atleti azzurri, hanno attraversato Roma col traffico bloccato per l’avvenimento e nella splendida cornice della folla che salutava gli atleti che porteranno la gloria eterna di una medaglia olimpica al nostro Paese e sono infine saliti al Quirinale per l’emozionante cerimonia di consegna del tricolore da parte del Presidente Napolitano alla portabandiera Valentina Vezzali. Fotografie, autografi, la diretta televisiva (potete trovare tutto sul sito del Liceo “Virgilio”), quel saluto “speciale” da parte del Presidente della Repubblica: non è facile spiegare quel misto di gioia, orgoglio, commozione che per tutta la giornata ha accompagnato i ragazzi in un’esperienza che rimarrà nei loro ricordi per tutta la vita. E adesso Londra. Dal 4 all’11 Agosto, ospiti all’interno del villaggio olimpico dove stare a stretto contatto coi più grandi atleti del mondo, pass per assistere alle gare, pranzi e cene a Casa Italia, nel pieno centro di Londra dove si festeggeranno le medaglie azzurre, cinque studenti del Virgilio vivranno l’esperienza irripetibile di respirare l’atmosfera olimpica: un sogno che diventa realtà. Il Virgilio a tempo di rap si prepara sui blocchi di partenza e vince la medaglia più bella: si va alle Olimpiadi!

commercialista Michele Russo, in odore di incompatibilità nel suo ruolo di revise dell’Indecast. Insomma, tra rinunce, ritiri e incompatibilità sembra che a Castiglione nessuno del Pdl voglia prendersi la briga di fare il consigliere comunale come da mandato dei cittadini. La domanda sorge spontanea: ma allora che si candidano a fare?

pdl castiglione

laghi "in nero"

PARTY IN MOTONAVE arriva la Finanza e scopre 400 evasori

Perfetta organizzazione a livello di immagine e pubblicità con tanto di DJ internazionale, ma carente dal punto di vista fiscale. E’ quanto hanno accertato i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Mantova, i quali sono intervenuti durante una festa organizzata lo scorso 24 giugno su una motonave pronta a salpare sulle acque dei laghi di Mantova dal Castello di San Giorgio in viale Mincio. In particolare, la finalità del controllo era verificare la corretta emissione dei tagliandi d’ingresso, che, come pubblicizzato sui più famosi social network da parte degli organizzatori, avrebbero avuto un costo di euro 23 a fronte del quale sarebbe stato consegnato un bracciale identificativo che consentiva l’ingresso e quindi la partecipazione alla festa al possessore. Le Fiamme gialle al momento dell’intervento hanno constatato la mancata istallazione del misuratore fiscale e/o l’emissione manuale dei biglietti. Si è quindi proceduto all’identificazione di tutti i partecipanti, circa 400, al fine di contestare la mancata emissione del titolo d’accesso con conseguente evasione d’imposta, nei confronti della ditta mantovana, organizzatrice dell’evento, che ha noleggiato l’imbarcazione. L’attività dei militari non ha comunque compromesso lo svolgimento dell’evento al quale, per come risultato dai controlli effettuati, hanno partecipato ragazzi di età compresa tra i 18 e 30 anni provenienti da città del nord Italia (Milano, Bergamo, Modena, Reggio Emilia, Brescia, Ferrara).

ERRATA CORRIGE Sul numero 25 di Reporter, uscito in edicola il 29 giugno scorso, è stata pubblica per errore la fotografia dell’assessore comunale di Castel Goffredo Enzo Scutteri al posto di quella del collega di Giunta Enzo Abate, la cui intervista dal titolo “Un Comune ecologicamente corretto” è stata riportata a pagina 8. Rimediamo all’errore pubblicando la foto corretta di Enzo Abate scusandoci con l'intervistato e con l'intervistatore per l’inconveniente della settimana scorsa.

Enzo Abate

Prestiti personali e carte di credito:

I progetti partono, i conti tornano. Per qualsiasi esigenza di credito rivolgiti ai nostri specialisti. Ti offriremo in tempi brevi soluzioni perfette per i tuoi progetti. Agenzia Autorizzata Agos Ducato: GLOBAL FINANZIAMENTI SRL

PIAZZALE GRAMSCI, 10 - MANTOVA - TEL. 0376-35.54.82 NUMERO ISCRIZIONE ELENCO AGENTI A52582 Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le informazioni precontrattuali e per conoscere le condizioni economiche dell’offerta si rinvia al documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (SECCI) che potrà essere richiesto in Agenzia unitamente a copia del testo contrattuale. Salvo approvazione Agos Ducato S.p.A.. La presente agenzia è autorizzata alla promozione e al collocamento in esclusiva dei prodotti Agos Ducato S.p.A..


PAGINA 7

Mantova

Grande Mantova  RONCOFERRARO:

Intervista al sindaco Candido Roveda che rivendica l’identità dei roncoferraresi

 di Gabriele Cantarelli ----------------------------Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono”. Così cantava il compianto Giorgio Gaber. Parafrasando questo suo celebre ritornello, si potrebbe dire che i quasi 7.500 abitanti di Roncoferraro non si sentono “grande-mantovani” anche se, inevitabilmente lo sono. Il Comune guidato dal 2004 da Candido Roveda, infatti, è quello più prossimo ai confini della città con due frazioni, Castelletto e Formigosa, addirittura in coabitazione con l’amministrazione Sodano. Eppure, ragioni storiche, economiche e antropologiche hanno portato all’esclusione (anzi, all’autoesclusione) di Roncoferraro dal

UN COMUNE VIRTUOSO Roncoferraro è uno degli 855 comuni italiani considerati “virtuosi” per le buone pratiche amministrative. “Ma non abbiamo ancora ben capito cosa significhi essere virtuosi – sottolinea con amara ironia il sindaco Roveda – Si era parlato di un azzeramento del patto di stabilità. Ma per il momento dal Ministero, tutto tace…"

Roncoferraro e Mantova, così vicini... così lontani

progetto della Grande Mantova che vede coinvolti i comuni di Mantova, Porto, San Giorgio, Curtatone e Virgilio. Ne abbiamo parlato con il primo cittadino roncoferrarese Candido Roveda. Sindaco Roveda, perché non fate parte anche voi del progetto Grande Mantova? “Guardi, noi potremmo anche esserci vista la contiguità territoriale con Mantova. Pensi che abbiamo due frazioni che sono divise a metà tra mantovani e roncoferraresi…” E allora perché non vi sentite mantovani? “Ci sono tante ragioni. Innanzitutto il territorio. Se è vero che siamo attaccati a Mantova, è vero anche che il nostro territorio è molto ampio e si spinge fino al destra Secchia, a Sustinente. E poi ci sono elementi di carattere economico. Il nostro è un comune prevalentemente agricolo, a differenza degli altri quattro comuni che negli ultimi anni hanno raddoppiato la popolazione”. E i suoi cittadini la pensano come lei? “Credo di sì. Forse soltanto una parte degli abitanti di Castelletto si ritiene ‘di città’. Comunque in questi anni non siamo stati con le mani in mano a crogiolarci della nostra vocazione agricola. In poco tempo siamo passati da 6.200 a 7.500 abitanti con una residenzialità comoda anche per arrivare in città in meno di dieci minuti”. Non siete più il comune dell’oltre bacino petrolifero…

“In passato eravamo un po’ snobbati anche per questo. La gente di Mantova ci vedeva come quelli oltre la barriera industriale a nord est della città, dalla Montedison alla Ies. Poi si è capito che i venti spiravano in direzione opposta e finalmente, direi dal 2000 in poi, abbiamo potuto modificare la nostra politica urbanistica”. In conclusione, Grande Mantova

sì o Grande Mantova no? “In passato abbiamo visto con attenzione il progetto. Con la città di Mantova ci siamo impegnati anche su progetti concreti, come per esempio lo sviluppo dell’area Valdaro. Però in fin dei conti a noi risulta più facile e automatico sentirci vicini, per modo di divere, ai comuni della seconda cintura: Villimpenta, Casteldario, Bigarello”.

VIRGILIO

Da Cerese oltre 2.300 euro

per i terremotati

Con la serata di raccolta fondi per le zone terremotate del mantovano “Ricominciamo da qui insieme” che si è svolta il 23 giugno a Cerese, sono stati raccolti 2.355,00 euro che lo Studio Danza Degas ha già devoluto al Comune di Moglia. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Virgilio, è stata organizzata dallo Studio Danza Degas, con la collaborazione della Pro Loco Virgilio e di 4Accordi, il corso di chitarra del centro di Aggregazione Giovanile diretto da Leonardo Freggi. L’evento, che avrebbe dovuto svolgersi presso il teatro di Pegognaga, inagibile a causa degli eventi sismici, ha richiamato in Piazza Aldo Moro a Cerese tanti cittadini desiderosi di partecipare e testimoniare così la propria solidarietà nei confronti delle comunità colpite dal terremoto. L’Amministrazione Comunale di Virgilio ringrazia anche la locale Radio Virgilio che ha messo a disposizione il service audio per la serata dello scorso 23 giugno.

CURTATONE

Bere troppo, fa male! Torna la “Festa Analcolica” Sensibilizzare e informare l’intera comunità sui rischi derivanti dal consumo di bevande alcoliche attraverso un confronto che non esclude svago e coinvolgimento. Sono questi i principali obiettivi che l’Associazione Provinciale Club Alcologici Territoriali (APCAT) di Mantova - attiva sul territorio da 1990 - desidera concretizzare attraverso la proposta di due nuovi eventi aperti a tutta la cittadinanza: la Tavola Rotonda dal titolo “Il rischio nel bicchiere” e la Festa Analcolica. Patrocinati dal Comune di Curtatone che ospiterà entrambi gli eventi sul proprio territorio, le iniziative organizzate da APCAT si snoderanno lungo tre serate coniugando informazione e intrattenimento. Il primo appuntamento, che si terrà venerdì 6 luglio alle ore 20.30 nella sala Polivalente di Montanara, è rappresentato dalla Tavola Rotonda focalizzata sul tema dei rischi derivanti dal consumo delle bevande alcoliche. Per offrire un confronto articolato, abbracciando sia l’ambito sanitario che quello di carattere più sociale, sono previsti interventi di vari esperti tra cui medici. Tra essi il prof. Pier Paolo Vescovi, direttore del reparto di medicina generale all’ospedale “Carlo Poma” di Mantova, il pneumologo Giuseppe De Donno, il dott. Emanuele Sorini, responsabile del servizio dipendenze dell’ASL di Cremona, e Alessandro Sbarbada di APCAT. Parteciperanno inoltre rappresentanti della Provincia di Mantova, della polizia locale di Curtatone e della polizia stradale di Mantova. Al termine dell’incontro, aperto a chiunque sia interessato e sensibile all’argomento, è previsto un momento conviviale analcolico dedicato a tutti i partecipanti. Doppio appuntamento, il 7 e 8 luglio, è invece quello con la Festa Analcolica che proporrà musica, stand gastronomici e serate danzanti con le orchestre Lisa Maggio, Paolo Elena e gli Angeli della

Notte a partire dalle ore 21 al Centro Sportivo Boschetto di Eremo. Domenica 8 luglio sono inoltre previsti una santa messa dedicata alle vittime causate dal consumo di alcol, che si terrà al mattino alle ore 10.30, e lo spettacolo di burattini con la compagnia Centro Teatrale Corniani alle ore 18.30. “Sono molto soddisfatta di questa iniziativa giunta ormai alla sua quarta edizione - commenta la presidente di APCAT Bruna Adami Con la Festa Analcolica desideriamo coinvolgere in particolar modo i giovani per i quali il consumo di bevande alcoliche rappresenta sempre più diffusamente un vero e proprio problema. L’invito a partecipare è quindi rivolto soprattutto a loro e ovviamente a chiunque sia interessato. I valori che vogliamo trasmettere sono quelli della condivisione, del coinvolgimento, dell’amicizia e del non giudizio nei confronti di chi è toccato da questo disagio”.

13-14-15-16 luglio 2012

SAN GIORGIO (MN)

2012

19.00 - 23.00 - I GIOVANI DEMOCRATICI di VENERDì Mantova organizzano il:

13 "YANOS TREVAINI" 14

"SUMMER CONTEST SAN GIORGIO 2012" Concorso canoro aperto a gruppi musicali della Provincia di Mantova.

SABATO 21.30 - grande orchestra spettacolo

23.00 - Serata AFRO

YANOS SHOW

15 16

DOMENICA

LUNEDI'

BALLO CON L'ORCHESTRA

TIZIANO TONELLI APERITIVI IN MUSICA CON DJ 21.00 - Dibattito con la partecipazione di CESARE DAMIANO

Dal 14 al 16 Luglio funzionerà lo stand gastronomico con posti a sedere al coperto in cui si potranno gustare i piatti tipici della zona"SINISTRA MINCIO": Risotto alla Pilota, Tortelli, Fettuccine con germano ed altre specialità della cucina mantovana.


PAGINA 8

Mantova

TERRITORI IN RETE Il progetto consiste in uno studio di fattibilità che prende a riferimento la fascia collinare dell’alto mantovano, ipotizzando collegamenti di rete ecologica tra i territori di Monzambano, Solferino e Cavriana

ALTO MANTOVANO

Parco del Mincio,

GOITO

Dal Benaco al Po: viaggio in bianco e nero

si va verso il potenziamento

Un viaggio sulle sponde del fiume Mincio, dal Benaco fino al fiume Po, è la seconda proposta di mostra fotografica alle Bertone di Goito da domenica 8 luglio. Il viaggio per immagini passa da Peschiera, Monzambano, Pozzolo, Borghetto di Valeggio, Goito, Rivalta, Grazie, i 3 laghi che circondano Mantova, Governolo le chiuse, il Po. Territori trasferiti in immagini,

raccolte nella mostra “Mincio … dal Benaco al Po” che si inaugura domenica 8 luglio al Centro Parco Bertone di Goito, e scattate in bianco e nero da Hannibal Height, mantovano diplomato presso l’Istituto d’Arte della nostra città nel 1992. Height comincia a scrutare la realtà attraverso l’obiettivo della macchina fotografica all’età di 15 anni affascinato dallo strumento

meccanico con cui ferma il tempo e crea immagini. Macchina fotografica, esperienza e curiosità… Hannibal comincia il proprio viaggio intorno al mondo: gente, sapori, odori, colori, forme architettoniche… Stoccolma, Roma, Berlino, Istanbul, Londra, Praga, Parigi… A partire dal 2008 comincia ad esporre presso locali pubblici, partecipa a collettive e dà inizio all’esperienza web creando il sito HYPERLINK "http:// www.hannibalphoto.eu" www. hannibalphoto.eu. Promossa dal Parco del Mincio la mostra è allestita nelle sale al piano terra della villa padronale del Centro Parco Bertone di Goito a partire da domenica prossima. L’edificio, che fu residenza estiva dei Conti D’Arco, viene aperto straordinariamente per l’occasione. Per le Bertone è il secondo appuntamento fotografico: si è appena conclusa la mostra di fotografia naturalistica di Alberto Mazzocchi.

GUIDIZZOLO

Il Biogas accende la bagarre politica

 MONZAMBANO:

Intesa tra sindaci e Pellizzer sui progetti di sviluppo

Maurizio Pellizzer  di Dario Ferrarini –----------------------

N

uove connessioni per il Parco del Mincio. E’ questo il titolo del progetto sviluppa-

to dall’ente Parco del Mincio e presentato nell’ambito del bando promosso dalla Fondazione Cariplo "Realizzare la connessione ecologica", con l’obiettivo di tutela della biodiversità attraverso la salvaguardia e la valorizzazione di ecosistemi posti in aree antropizzate e con progetti di valorizzazione naturalistica. Due le tipologie di azioni finanziabili fino al 60%: interventi veri e propri di realizzazione o sviluppo di corridoi ecologici, e studi di fattibilità orientati a collegare aree naturalistiche importanti per il mantenimento della biodiversità. Il progetto consiste proprio in uno studio di fattibilità che prende a riferimento la fascia collinare dell’alto mantovano, ipotizzando collegamenti di rete ecologica tra i territori di Monzambano, Solferino e Cavriana, vale a dire il collegamento tra l'area protetta Parco del Mincio nell'alto tratto del

fiume e i versanti collinari che includono la riserva Naturale di Castellaro Lagusello. Capofila del progetto per il quale l'ente Parco ha attuato coordinamento e organizzazione alla candidatura è il Comune di Monzambano mentre i partner scientifici sono l'associazione Apet con Maria Cristina Treu del Politecnico di Milano e una società di ingegneria ambientale. In questo caso l'ammontare del progetto per lo studio di fattibilità è di 150mila Euro. "Con questi due progetti” – commenta Maurizio Pellizzer, Presidente del Parco del Mincio – “abbiamo innescato un'ampia collaborazione di rete tra istituzioni: con il sindaco di Mantova per un progetto di grande respiro per il territorio e con i primi cittadini di Monzambano, Cavriana e Solferino per la valorizzazione di una vasta area ponendo le premesse di un ampliamento della struttura amministrativa dell'ente Parco".

Dopo la pioggia di critiche lanciata dall’opposizione all’amministrazione guidizzolese sulla gestione della questione “biogas” nell’abitato di Birbesi, non si placano le polemiche e le tensioni nel comune alto mantovano, dove la Provincia ha approvato lo scorso Aprile la realizzazione di un impianto a biogas che, insieme a quello per la trasformazione dei rifiuti in fertilizzanti, tiene con il fiato sospeso i guidizzolesi. Accuse pesanti, che vertono in particolare sulla mancata trasparenza nella gestione dell’emergenza da parte dell’attuale giunta. Ma il Sindaco non ci sta: “Comprendiamo perfettamente la presa di posizione degli abitanti di Birbesi sull’impianto a biogas – commenta Sergio Desiderati – ma vorrei ricordare che la domanda per questa realizzazione inoltrata alla Provincia è partita nel 2008. Da qui in avanti sono intervenute diverse conferenze dei servizi di cui l’ultima nel giugno 2011, ed il 20 aprile 2012 la Provincia, alla quale compete il rilascio dell’autorizzazione, ha emesso il provvedimento autorizzativo. Questo genere di impianti, per normativa, sono definiti “di pubblica utilità, indifferibili ed urgenti”. E alle accuse dell’opposizione replica: “abbiamo posto alla Provincia le perplessità legate principalmente ai collegamenti viari tramite arteria provinciale sulla quale vige il divieto di transito per i mezzi pesanti. La Provincia ha evidentemente ritenuto ad oggi, che si potesse concedere. Nel settembre scorso riunendo tutti i massimi responsabili dei vari Enti provinciali (Provincia, Asl, Arpa, ecc.)

tenemmo una riunione in teatro dove si parlava appunto di impianti per la produzione di energia da fonti alternative. Certo, non era specificamente improntato a quello a biogas anche perché all’epoca non si sapeva ancora quale sarebbe stato l’esito, tuttavia dicemmo che anche il nostro territorio era interessato da queste richieste. Scarsa comunicazione? Può essere, comunque l’iter, lo ricordo, parti nel 2008, tre anni prima che questa amministrazione si insediasse”. (d.f.)

Poliambulatorio dentistico SAN

PIETRO

Per appuntamenti e urgenze Tel. 342 6609088 Direttore sanitario Dott. Marconi Dino Villafranca di Verona - Via Custoza 48/A


PAGINA 9

Mantova

LTREPO MANTOVANO  I negozi

terremotati aprono alla Millenaria

OLTRE 100 ADESIONI Gli organizzatori però possono ospitare solo 52 esercenti: sui padiglioni fieristici sono ancora in corso controlli e verifiche

Iniziativa per rilanciare i commercianti

 di Giovanni Bernardi –------------------------------La Fiera Millenaria di Gonzaga apre le porte ai commercianti dei paesi maggiormente colpiti dal terremoto: è questa l’iniziativa “Le imprese vivono, viva le imprese”, organizzata da Confcommercio, Millenaria e Camera di commercio per dare ossigeno a quelle attività commerciali che hanno subito danni o hanno dovuto chiudere i battenti (anche se solo temporaneamente) a causa del sisma. Queste le date: 7-8, 14-15 e 21-22 luglio; il sabato dalle 15 alle 23 e la domenica dalle 10 alle 19. Insomma nei primi tre fine settimana di luglio una cinquantina di esercenti potranno mettere in mostra e soprattutto in vendita i propri prodotti usufruendo in modo del tutto gratuito di circa 1500 metri quadrati degli spazi espositivi della Fiera Millenaria di Gonzaga. In realtà, come spiegano gli organizzatori, le richieste di adesione hanno superato quota cento, ma per adesso gli spazi sono sufficienti solamente per 52 negozianti. Questo perché, come conferma Domingo Pacchioni, responsabile organizzativo

della Millenaria, sono in corso verifiche di agibilità su alcune delle aree espositive. L’iniziativa esclude gli esercenti di generi alimentari «per ovvi motivi di praticità», come spiegato dagli organizzatori dell’iniziativa. Quindi nei weekend 7-8, 14-15 e 21-22 luglio gli esercenti “terremotati” potranno vendere i loro prodotti, invece che nei propri negozi nei vari paesi, all’interno degli stand fieristici gonzaghesi. Per le serate dei tre sabati sono

OSTIGLIA

Dal Costa Rica a Ostiglia tra ricordi e terremoto Dal Costa Rica alla Bassa, fino a Ostiglia. Paese dove si trovano tutt’ora le sue radici. Si tratta di Alfio Piva Mesén, vicepresidente del Costa Rica che lo scorso 2 luglio ha fatto tappa anche nella cittadina di Cornelio. Una visita ai Comuni maggiormente colpiti dal sisma, poi a Ostiglia, dove ad aspettarlo c’erano le autorità locali, e nei giorni successivi anche in città. Viaggio con una doppia finalità: visitare i luoghi colpiti dal terremoto e portare un aiuto. Perché a breve, grazie alla collaborazione con l’associazione “Mantovani nel mondo”, partirà una raccolta di fondi da parte dei manto-

vani residenti all’estero, soprattutto in America Latina, in favore dei paesi virgiliani maggiormente danneggiati dalle scosse. Ma durante la sua visita mantovana, Piva Mesén ha ricevuto anche ricevuto la cittadinanza ostigliese. I suoi nonni e bisnonni infatti avevano chiare origini virgiliane, divise tra Ostiglia e San Benedetto Po. Durante la sua visita ositigliese, dove ad aspettarlo c’erano il sindaco di Ostiglia Umberto Mazza e quello di San Benedetto Marco Giavazzi, il vicepresidente del Costa Rica ha potuto abbracciare anche alcuni parenti che vivono nella Bassa. (gb)

previste anche iniziative di contorno. Ai negozianti saranno garantiti spazi di quattro metri per quattro. E, intanto che non tutti gli spazi della Millenaria sono disponibili, gli organizzatori prevedono una sorta di rotazione tra i vari espositori. «L’iniziativa che abbiamo organizzato – dichiara il presidente di Confcommercio Ercole Montanari – riteniamo che abbia un’importante valenza psicologica per rilanciare il commercio al dettaglio e cercare di tornare alla normalità. Comunque – aggiunge Montanari – non ci siamo dimenticati degli esercenti del capoluogo: in questo senso a breve si terrà un incontro per analizzare anche la loro situazione. Abbiamo ricevuto proposte di “ospitalità” simili anche dalla Confcommercio di Milano, Varese e Lecco, ma ci pare azzardato mandare i nostri negozianti così lontano». Durante la presentazione dell’iniziativa “Le imprese vivono, viva le imprese”, arriva anche una presa di posizione di Nicola Dal Dosso, direttore di Confcommercio Mantova. «Sarebbe necessario – spiega Dal Dosso - che i sindaci avessero poteri di “esproprio governato”: non è pensabile che una parte di centro storico debba rimanere ostaggio di un edificio pericolante o non sicuro che magari il proprietario non vuole o non può mettere in sicurezza. Se ai sindaci non vengono concesse possibilità di questo tipo, il centro di molti paesi rischierà di trovarsi, nelle settimane a venire, in una situazione difficile da gestire e decisamente molto ingarbugliata». L’iniziativa “Le imprese vivono, viva le imprese”, è stata presentata nella sede di Confcommercio a Mantova il 3 luglio scorso.

r PRODUZIONE SU MISURA r PREVENTIVI GRATUITI A DOMICILIO r RIPARAZIONI E RIFACIMENTI DI OGNI TIPO

SIAMO APERTI DAL 1 AL 11 AGOSTO E DAL 18 AL 31 AGOSTO CON SCONTO DAL 20 AL 40% SULLA MERCE ESPOSTA

www.salottifz.it

Via Sandro Pertini, 5 - 46020 Pieve di Coriano (MN) - Tel. 0386 395045


I T R E E I P A FER R

PE

Giardino estivo

LA PRENOTAZIONE E' D'OBBLIGO

0376 415345

PARADISO Ristorante Pizzeria Tigelleria

VIA ROMA 21, BAGNOLO S.VITO

(Siamo a 1 km dall'uscita MANTOVA SUD Autostrada A22)

NOVITA' per TUTTI i FINE SETTIMANA

"SERATE del PESCE BIZZARRO" Tu scegli quello che mangi... ma quando passo io!

una varietà di piatti di pesce che potrai scegliere vedendoli passare... e potrai dividerli con i tuoi amici del tavolo... ogni piatto scelto euro 8,50

Alcuni piatti proposti: Ogni piatto al costo di euro 8,50

Polipo e patate - Insalata di mare - Carpaccio di polipo Gamberoni al sale di Cervia Tonn0 leggermente affumicato con cipolla di Tropea Fritto misto dell'Adriatico - Risotto alla Valenciana (tipo paella) Spaghetti alle veraci - Pasta ai frutti di mare - Fritto di alici Frittelle di bianchetti - Frittelle di baccalà - Zuppetta di moscardini Filetto di Persico al forno - Filetto di branzino al forno Spiedo di gamberi - Gamberoni alla catalana Scampi alla Buzara ... e tanti altri

Piatti speciali su ordinazione Scamponi, Mazzancolle, Astici...

BAGNOLO SAN VITO Al “Paradiso” va in scena la Serata del Pesce bizzarro Come un buffet. Ma servito in tavola. Il tutto a un prezzo strabiliante considerata anche la qualità dei piatti proposti. Sta riscuotendo grande successo la “Serata del Pesce Bizzarro” proposta nei fine settimana al Ristorante Paradiso di Bagnolo San Vito. Funziona così: voi vi sedete tranquillamente a tavola. Il cameriere si avvicinerà ai tavoli portando e presentandovi una ventina di piatti a base di pesce, dagli antipasti ai secondi. Sarete voi a scegliere quali provare ad assaggiare. Visto e mangiato. A un prezzo incredibile di 8,50 euro a portata. Pochissimo se si pensa a quanto può costare assaggiare altrove un piatto di pennette agli scampi o un risotto alla valenciana. “Stiamo pensando di estendere la Serata del Pesce Bizzarro anche alle altre sere della settimana – ci spiega Guglielmo, titolare da quasi un decennio di questo ristorantepizzeria-tigelleria situato nelle vicinanze del Municipio bagnolese, a poco più di un km dal casello autostradale – I clienti stanno apprezzando questa novità che abbiamo introdotto da un mese circa”. Per gustare la Serata del Pesce Bizzarro serve la prenotazione (0376/415345 o HYPERLINK "mailto:info@ristoranteparadiso.it" info@ristorante-paradiso.it). Resta salva, comunque, la possibilità di mangiare con il menù alla carta. E anche in questo caso non si esce certo delusi dal Paradiso. “Siamo stati i primi nel 1995 a portare a Mantova lo gnocco fritto e le tigelle, due prodotti tipici emiliani – ci dice Guglielmo – Hanno sempre grande successo soprattutto abbinati a salumi, lardo, stracchino e nutella. E poi le nostre pizze, leggere, con 6 tipi di farina diverse”. Due le caratteristiche principali dei piatti del Paradiso: bontà e abbondanza. Cosa chiedere di più?

Gnocco fritto - Tigelle - Pizzeria CHIUSO SOLO IL MARTEDI' SERA ESCLUSO PREFESTIVI E FESTIVI info@ristorante-paradiso.it | www. ristorante-paradiso.it


Numero 26 • Venerdì 6 LUGLIO 2012

Povegliano V.se

Mantova

 POVEGLIANO VERONESE:

Il pianista Alberto Nosè ospite d’onore alla cena di solidarietà del 14 luglio

Povegliano

chiama Mirandola Sarà il famoso pianista veronese Alberto Nosè la “guest star” di “Operazione SOS Mirandola”, la serata di beneficienza e solidarietà promossa dalla Proloco di Povegliano Veronese in collaborazione con il Comune e il Comitato Coordinamento dei Carnevali veronesi per sabato 14 luglio al Parco di Villa Balladoro. Una serata che prenderà il via alle ore 20 con la Grande cena solidale e benefica che alternerà in tavola i piatti tipici della tradizione locale, risotto in primis, a pietanze più consone alle temperature di stagione, come la carne salada. Ad allietare la cena ci penseranno poi le mani del maestro Alberto Nosè, pianista classico di fama internazionale, che ha accettato l’invito rivoltogli da Carlo Barba per partecipare e dare il proprio contributo alla serata benefica. “Alberto Nosè è un amico – spiega Carlo Barba – e una volta consultata la sua fitta agenda di concerti in giro per il mondo non ha esitato ad accettare il nostro invito in concomitanza con una pausa tra un concerto e l’altro. Siamo molto contenti di questo, il suo è un gesto che gli fa onore”. Ad unire Povegliano e Mirandola, uno dei comuni più colpiti dal terremoto dello scorso mese di maggio, c’è il filo conduttore del Carnevale. “Nei giorni scorsi – continua Barba – mi sono recato personalmente, insieme al viceparroco di Povegliano, a consegnare beni di prima necessità ai nostri amici del Carnevale di Mirandola. Abbiamo portato, su loro precisa richiesta, acqua, frutta e verdura. Ora vogliamo aumentare il nostro sostegno con questa serata che, oltre alla cena e al concerto di Nosè, proporrà anche l’esibizione della Banda Santa Cecilia e l’estrazione dei premi di una grande lotteria”. Tutto il ricavato sarà devoluto a favore dei comitati del Carnevale di Mirandola e Medolla. Il costo della cena è di 20 euro a persona. Per informazioni e prenotazioni: 349/8764614 – 348/8105363 – 335/6413989 oppure consultare la pagina Fb della Proloco di Povegliano veronese.

il personaggio

UN PIANISTA DI FAMA INTERNAZIONALE Alberto Nosè ha ottenuto il suo primo riconoscimento all'età di undici anni, vincendo il Primo Premio al concorso internazionale Jugend für Mozart di Salisburgo, grazie al quale ha effettuato la sua prima tournèe in Italia, Austria e Francia. Successivamente ha vinto numerosi premi nei concorsi internazionali più importanti: Paloma O’Shea di Santander (1° Premio, Medaglia d’oro e Premio del Pubblico), F. Chopin di Varsavia (5° premio nel 2000), F. Busoni di Bolzano (2° premio con particolare distinzione nel 1999), Maj Lind di Helsinki (1° premio nel 2002), LongThibaud di Parigi (2° premio nel 2004), Vendôme Prize di Parigi (1° premio nel 2000), World Piano Competition di Londra (2° Premio nel 2002), L. Gante di Pordenone (1° Premio nel 2002), Premio Venezia (1° Premio all’unanimità nel 1998). Nel 2011 vince il Primo Premio al Top of the World International Piano Competition di Tromsø (Norvegia). Grazie a tali affermazioni, ha iniziato una strepitosa carriera che lo ha portato ad esibirsi in Europa e in tutto il mondo, per importanti festival ed in prestigiose sale da concerto, fra le quali: Carnegie Hall di New York, Royal Festival Hall, Queen Elisabeth Hall e Wigmore Hall di Londra, Konzerthaus di Berlino, Théâtre du Châtelet e Salle Pleyel di Parigi, Mozarteum di Salisburgo, Beethoven Fest di Bonn, Liederhalle di Stoccarda, Chopin Festival di Ginevra, Summer Festival di Lucerna, Teatro Monumental and Auditorio di Madrid, Megaron di Atene, Finlandia Hall di Helsinki, Filharmonja Narodowa di Varsavia, Benaroya Hall di Seattle, Suntory Hall di Tokyo, Auditorio do MASP di San Paolo, Sala Meireles di Rio de Janeiro, Cervantino International Festival di Città del Messico, Teatro La Fenice di Venezia, Settembre Musica di Torino, Bologna Festival, Teatro Filarmonico di Verona, Teatro Verdi di Trieste, Sala Verdi, Teatro dal Verme e Auditorium di Milano, Teatro Rossini di Pesaro, Teatro Olimpico di Vicenza, Auditorium Parco della Musica di Roma. Come camerista ha collaborato con il violoncellista Rocco Filippini, il Quartetto Ysaÿe, il Quartetto di Venezia, la violinista Fanny Clamagirand e il violoncellista Giorgi Kharadze e come solista ha suonato con le maggiori orchestre, fra

le quali: London Philharmonic, English Chamber Orchestra, Orchestre National de Lille, Orchestre Philharmonique de Radio France, Warsaw Philharmonic, Finnish Radio Symphony, Sinfonica RTVE di Madrid, Janacek Philharmonic, Orquesta Sinfonica de Tenerife, Orquesta Sinfonica de Galicia, Mexico State Symphony, Württembergisches Staatsorchester Stuttgart, Orchestra della Radio Norvegese di Oslo, Orchestra dell’Arena di Verona, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, Orchestra di Roma e del Lazio. Ha collaborato con noti direttori, come Roy Goodman, Manfred Honeck, Jesus Lopez-Cobos, Enrique Batiz, Pedro Ignacio Calderon, Anton Nanut, Hannu Lintu, James Judd, Marcus Bosch, Rumon Gamba, George Hanson, Ion Marin, Josè Ferreira Lobo, Alain Lombard, Enrique Mazzola, Thomas Søndergård. Tiene regolarmente masterclass persso il Conservatorio di Ginevra, il Mannes College of Music di New York, il Bowdoin Festival di Brunswick (Maine – USA) e in Giappone. La sua discografia comprende registrazioni per le Assicurazioni Generali, per la Tau Records, per la rivista musicale francese Piano, per Radio Classica, Radio Danzica e per Radio Suisse Romande. Nel 2006 l’etichetta Nascor-Ysaye Records pubblica un cd con musiche di Schumann e Prokofiev, che riceve il premio La Clef ResMusica. com e Coup de coeur Fnac.Nel 2008, viene pubblicato un DVD dedicato a Mozart e Beethoven per la Domovideo, realizzato in occasione del 250° Anniversario mozartiano del 2006, e

trasmesso anche dal canale digitale satellitare SKY Classica. Nello stesso anno l’etichetta Naxos pubblica un cd con le Sei Sonate op.17 di Johann Christian Bach, eseguite sul pianoforte moderno, che riceve il premio “CHOC du Monde de la Musique” e “4 Diapason Superbe” e trasmesso in tutto il mondo, da Radio France, BBC 3, Radio 4 Netherland, Radio New Zealand, ABC Classic FM USA e Australia. Nel 2009, la Rotary Foundation del Rotary International gli attribuisce il titolo di Paul Harris Fellow (PHF) alla carriera, “in segno di apprezzamento e riconoscenza per il suo valore tangibile e significativo apporto nel promuovere una miglior comprensione reciproca e amichevoli relazioni fra i popoli di tutto il mondo”. E’ regolarmente invitato come giurato in importanti concorsi pianistici internazionali, come il F. Chopin di Varsavia del 2010. Alberto Nosè si è diplomato in pianoforte al Conservatorio “F. E. Dall'Abaco” di Verona sotto la guida della Prof.ssa Laura Palmieri. Ha proseguito gli studi con i Maestri Franco Scala, Boris Petrushansky e Leonid Margarius all’Accademia Pianistica Internazionale Incontri col Maestro di Imola presso la quale ha ottenuto il Piano Master nel 2005. Ha inoltre preso parte alle masterclass di Maurizio Pollini, Murray Perahia, Andrej Jasinski, Michael Dalberto, Louis Lortie, Michael Beroff, Alexander Lonquich, Arie Vardi, Fou Ts'ong, Karl-Heinz Kämmerling, Alfons Kontarsky e Paul Badura-Skoda. E' attualmente docente di Pianoforte nelle Accademie di Musica di Danzica e di Bydgoszcz.

COMUNE DI POVEGLIANO VERONESE la PROLOCO DI POVEGLIANO VERONESE, in collaborazione con l'AMMINISTRAZIONE COMUNALE ed il COMITATO COORDINAMENTO CARNEVALI VERONESI

vi invita SABATO 14 LUGLIO 2012

GRANDE CENA SOLIDALE E BENEFICA

OPERAZIONE SOS MIRANDOLA Villa Balladoro Povegliano veronese

OSPITE D'ONORE

M° ALBERTO NOSE'

L'intero ricavato della cena e delle altre iniziative raccolte durante il corso della serata andranno in favore degli amici terremotati di mirandola/modena Il costo della cena è Di 20 euro a persona Info e prenotazioni: tel. margherita 349 8764614 - donatella 348 8105363 carlo 335 6413989 OPPURE ALLA PAGINA FACEBOOK "PROLOCO POVEGLIANO VERONESE"


Mozzecane VR

PAGINA 12

Mantova

IL SALUTO DEL SINDACO DI MOZZECANE Tutto pronto a Mozzecane per l’annuale appuntamento con la Sagra Patronale in programma quest’anno dall’11 al 16 luglio. “Siamo giunti anche quest'anno al consueto appuntamento estivo con sagra del nostro paese – dice il sindaco Tomas Piccinini sul sito ufficiale dell’evento - Un momento di incontro importante che unisce in sè la tradizione, il divertimento e la socializzazione. E' ormai divenuto un fiore all'occhiello che richiama a sè molte persone anche provenienti

dai paesi limitrofi. Per questo voglio ringraziare pubblicamente non solo gli assodati organizzatori ma anche tutti coloro che mettono a disposizione il proprio tempo affinchè la manifestazione riesca al meglio. Il contorno delle attività commerciali ed artigianali locali rafforza ed allo stesso tempo completa, con proposte sempre innovative il già esaustivo ed interessante programma, adatto ad ogni fascia d'età. Non mi resta – conclude il sindaco di Mozzecane - che augurare a tutti buon divertimento”.

EDICOLA RECCHI di Recchi Ermes

EDICOLA

CARTOLERIA ARTICOLI DA REGALO Via Don Brenzoni, 19/A MOZZECANE

Tel. / Fax 045 6340752

AUTO SOSTITUTIVA FINANZIAMENTI PERSONALIZZATI Fraz. Pellaloco - ROVERBELLA (MN) - Via S. Rita, 1 - Tel./fax 0376/695951 - carrozzeriacordioli@libero.it


PAGINA 13

Mantova

programma MERCOLEDI 11 LUGLIO

Ore 20.45 Cortile Scuole Elementari Compagnia Teatrale “El Gavetin”

“El segreto par restar zoeni” GIOVEDI 12 LUGLIO

Ore 21 - Cortile Scuole Elementari

Spettacolo Disco Party

Corpo Bandistico Città di Mozzecane

VENERDI 13 LUGLIO

Ore 20.30 - Inaugurazione dell'esposizione e della Sagra Ore 20.45 - “Faraja”

Spettacolo di danza del ventre

Ore 22 - Degustazione enogastronomica offerta all'interno della mostra

SABATO 14 LUGLIO

Ore 21 - Orchestra Sabrina Borghetti Tra tutti i visitatori della mostra verrà sorteggiato il fortunato vincitore di... un viaggio!

DOMENICA 15 LUGLIO Dalle ore 9 alle ore 14

“Antichi porteghi di Mozzecane”

Spettacolo Latino Americano

“Scuola Movida” e Fitline Roberta e Manuel de Cuba

LUNEDI 16 LUGLIO

Ore 20.15 - Scuola elementare

Esibizione degli asili nido con sfilata “0-14” Ore 21.00 - Orchestra Eros Valbusa Ore 23.30 - Spettacolo Pirotecnico

Dalle ore 14 alle ore 18 Piazzale I° Maggio

Esibizione di Taxi Drifting Ore 20.15 - Scuola elementare

Concorso “Nonni Sprint”

Ore 21.00 - Orchestra Andrea Orlando Band

Intonaci F.lli Faccioli Sas

TO TO R E AP ABA

S Ì AL D E .30 N 9 1 U / L 0 DAL - 15.3 0 3 . 12 8.30/

Via C. Montanari 57/d MOZZECANE (VERONA) Tel./Fax 045 7930751 CHIUSO MERCOLEDÌ MATTINA

di Faccioli Adelino & C.

Via M. Ausiliatrice, 4/B Mozzecane (Vr) Tel. 045 7930987 INSTALLAZIONE IMPIANTI GPL Via San Faustino 7 - MOZZECANE T. 045 - 4858632 - officina.morari@simail.it


Guidizzolo

PAGINA 14

Mantova

 Dal 12 al 16

luglio torna la Fiera in paese. Il 13 in scena “La Traviata” con la regia di Katia Ricciarelli

A Guidizzolo la Musica fa festa

U

n momento di festa senza dimenticare la solidarietà e il rispetto per il dramma del sisma che ha colpito le popolazioni del basso mantovano e dell’Emilia. Così l’Amministrazione comunale di Guidizzolo presenta la Fiera in

Musica 2012, la manifestazione che dal 12 al 16 luglio propone nella cittadina dell’alto mantovano un ricco programma di spettacoli, mercatini e gastronomia. Si parte giovedì 12 luglio alle 19.30 con l’apertura ufficiale della Fiera in via Filzi

Katia Ricciarelli

con la musica della Banda di Guidizzolo. Poco dopo, alle ore 20, prende il via il 20esimo Trofeo Pro Loco, gara ciclistica in notturna organizzata dal Ciclo Club 77. Venerdì 13 luglio c’è uno degli eventi più attesi della fiera. A partire dalle ore 21, al Parco Barriera, sarà infatti messa in scena “La Traviata”, opera lirica in tre atti che si avvale della prestigiosa regia del grande soprano Katia Ricciarelli. Sul palco il Coro e l’orchestra sinfonica dei Colli Morenici. Sabato 14 luglio musica per le strade e le piazze del paese a partire dalle ore 19, mentre al centro sportivo con inizio alle 20.30 è in programma un match di tamburello tra Guidizzolo e Castiglione delle Stiviere, un derby valido per il campionato di serie B. Alle 22.30, nel fresco del Parco Barriera, omaggio al Liga con il concerto degli Oronero. Domenica 15 luglio si parte di buon’ora, alle 9, con la biciclettata per i bambini e i madonnari all’opera in via Vittorio Veneto. Nel pomeriggio, alle 18, “Zio Canaglia: Open Air” in parco Barriera. Si chiude lunedì 16 con “Castelli in Musica”.

PROGRAMMA

FIERA IN MUSICA Guidizzolo, 12-16 luglio

GIOVEDI' 12 LUGLIO

Ore 19.30 - Via Filzi Apertura ufficiale della Fiera Banda di Guidizzolo Ore 20.00 - 20° Trofeo Pro Loco Gara ciclistica in notturna

Virtus Guidizzolo-Castiglione delle Stiviere Ore 22.30 - Parco Barriera Concerto di Oronero - Tributo a Ligabue Ingresso libero

DOMENICA 15 LUGLIO

VENERDI' 13 LUGLIO

Ore 21.00 - Parco Barriera La Traviata - Regia di Katia Ricciarelli Opera lirica in tre atti Coro e orchestra sinfonica dei Colli Morenini Informazioni: 339/2444823

SABATO 14 LUGLIO

Dalle ore 19.00 - Vie in Musica Bar Gobbi - Mojito con le ali Musica, patatine e alette di pollo Ore 20.30 - Centro sportivo Incontro di Tamburello

Ore 9.00 - Fontane Mattinata in bicicletta - Via Vittorio Veneto Madonnari all’opera Ore 11.30 - Loggia ex Municipio Aperitivo in musica Ore 16.30 - Via Vittorio Veneto “Fierenda” Ore 18.00 - Parco Barriera “Zio Canaglia: Open Air”

LUNEDI' 16 LUGLIO Ore 21.30 - Parco Barriera Castelli in Musica

DOMENICA 29 LUGLIO

Dalle ore 9 alle 12 - Piazzale Marconi 3° Tappa Campionato lombardo 2° Rally Virgiliano

CONCESSIONARIA PER MANTOVA E PROVINCIA

di Fabio Caiola

Via H.Dunant, 53 Guidizzolo (MN) Tel/Fax 0376 847354

info@teamcrossline.com amministrazione@teamcrossline.com

www.teamcrossline.com

VASTO ASSORTIMENTO ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI DELLE MIGLIORI MARCHE


PAGINA 15

Motteggiana

Mantova

GRANDISSIMA NOVITA'

NUOVO e USATO

MULTIMARCHE Low Cost Car BARATTTI MOTORS s.r.l. Via G. Marconi, 16 MOTTEGGIANA (MN) Tel. 0376 527657 - Fax 0376.527693

ASD POLISPORTIVA MOTTEGGIANA

COMUNE DI MOTTEGGIANA

ORGANIZZANO LA

FIERA di S. CARLO GIOVEDI' 12 luglio

ORE 21.00 - 1° TALENT SHOW "MEMORIAL GHIOTTI LINO"

VENERDI’ 13 luglio

ORE 20.00 - apertura stand gastronomico con specialità pesce di mare ORE 21.30 - SERATA DANZANTE CON L’ORCHESTRA

OMAR CODAZZI

SABATO 14 luglio

ORE 20.00 - apertura stand gastronomico con specialità pesce di mare ORE 20.00 - “39° MILLEPIEDI TRAMONTO SUL PO” Corsa podistica non competitiva di 5 e 10 km ORE 21.30 - SERATA DANZANTE CON L’ORCHESTRA

GRUPPO TABARRONI

DOMENICA 15 luglio

ORE 20.00 - apertura stand gastronomico con specialità pesce di mare ORE 21.30 - SERATA DANZANTE CON L’ORCHESTRA

BALLAONDA

LUNEDI’ 16 luglio

ORE 20.00 - apertura stand gastronomico con specialità pesce di mare ORE 21.30 - SERATA DANZANTE CON L’ORCHESTRA

PIETRO GALASSI

MARTEDI’ 17 luglio

ORE 20.00 - apertura stand gastronomico con specialità pesce di mare ORE 21.30 - SERATA DANZANTE CON L’ORCHESTRA

DIEGO ZAMBONI

SERVIZI CARROZZERIA FRIGNANI

Via E. Fermi, 9 (Loc. Favorita) - Motteggiana (MN)

Tel. 0376.537311 - Fax 0376.527542 - e-mail: uffici.benatti@libero.it

ÿ ÿ ÿ ÿ ÿ ÿ ÿ ÿ ÿ ÿ ÿ ÿ ÿ ÿ

GESTIONE COMPLETA PRATICHE ASSICURATIVE ASSISTENZA LEGALE FINANZIAMENTI PERSONALIZZATI AUTO DI CORTESIA NOLEGGIO AUTO SOCCORSO STRADALE 24/24 RADDRIZZATURA DANNI DA GRANDINE RESTAURO AUTO D'EPOCA RIPARAZIONE E SOSTITUZIONE PARABREZZA OSCURAMENTO VETRI SANIFICAZIONE INTERNI CON OZONO RIPRISTINO SEDILI IN PELLE MONTAGGIO PELLICOLE CAR CUSTOMIZATION 3M LUCIDATURA EXTREME PLUS


LA QUALITÀ DAL CAMPO...ALLA TAVOLA

AZIENDA AGRICOLA

• URA D R VE TA • T U • FR IORI F • VIDE INI DA

BR

di CA

tel.

5375 0386.5

17

52362

335. • cell.

O IATT P L EA SEM L A ...D i ro dita d ncoferra n e v Punto nolo di Ro liese GoverStatale Ostig sulla ano l dita i o mantov llo n e v c in e tipi acava melon tto a Magn prodo

AZIENDA AGRICOLA MERIGHI Via Milazzo, 19 S.Croce di Sermide (MN) - Italy tel. e fax 0386 915309 • cell. 335 6773081

www.longhimeloni.it

Via Mirandola, 15 - Fossato di Rodigo Tel: 339 42 22 008

Fragole, meloni, zucchine, pomodori, peperoni, melanzane, angurie, zucche, insalate, fagiolini, fagioli e ancora pesche, susine, ciliegie, pere e mele. Vendita diretta dei nostri prodotti stagionali tutti i giorni dalle ore 09.00 alle 19.00, compresa la domenica mattina fino alle ore 12.30. Ci trovate nelle vicinanze del santuario della Madonna della Comuna.

Spaccio Aziendale ORARI APERTURA

Meloni

Angurie

Zucche

Pesche

Longhi Dino e Andrea s.s. - Via Comuna Santuario, 41 - 46035 Ostiglia (MN) Tel. 0386 802878 - Fax 0386 801981 Cell. Dino 335 5881305 - Cell. Andrea 339 8804117 - email: longhid@libero.it

GIOVEDÌ E VENERDÌ 15-20 SABATO 8-12 / 15-20 DOMENICA 9-12


PAGINA 17

Qiuingentole

Mantova

 A Quingentole

torna la Gara nazionale d’aratura

A

rriveranno da tutta Italia e saranno più di 70 i trattoristi che il 14 e 15 luglio si sfideranno a Quingentole, sulla strada provinciale per Quistello, in occasione della 17esima Gara nazionale d’aratura con trattori d’epoca. Ad organizzare quella che è senza dubbio una delle più importanti manifestazione del settore ci sarà come sempre l’associazione “Aratori del Po”. “Siamo nati proprio 17 anni fa in occasione della prima Gara – spiega Fausto Breveglieri – Dal 1995 siamo diventanti ogni anno sempre di più ed ora siamo circa un’ottantina di soci provenienti non solo da Mantova,

Trattori,

che spettacolo!

ma anche dalle altre province, da Verona a Modena”. Proprio per rispetto nei confronti dei tanti soci emiliani, residenti nelle zone più colpite dal sisma del maggio scorso, in un primo momento si era valutata l’ipotesi di rinviare al prossimo anno la manifestazione. “Ma sono stati proprio i soci emiliani – ci rivela il sindaco di Quingentole Alberto Manicardi – a reclamare a gran voce l’organizzazione dell’evento. Il loro entusiasmo e la loro determinazione ci ha convinti ad andare avanti. La Gara d’aratura è un evento di carattere nazionale che richiama ogni anno migliaia

di persone. Io ci sarò, e sarebbe bello se al mio fianco ci fosse anche qualche rappresentante delle istituzioni provinciali o regionali. Sarebbe un segnale di sensibilità e condivisione di un momento aggregativo che vede insieme imprenditori e agricoltori di tante realtà territoriali diverse”. In programma ci sono: Prova di potenza con aratro, aratura in notturna, gara di aratura a parcelle, trebbiatura del grano con una antica trebbia “Gruber” donata al gruppo ed appena restaurata, elezione del trattore più caratteristico, stand gastronomico, modellini e libri a tema, ricambi e tanto altro.

TABACCHERIA CARTOLERIA

SGARBI FEDERICA

COMPRA 3 PRODOTTI QUELLO CHE COSTA MENO

E' GRATIS SPESA MINIMA € 10,00 VALIDO SU ARTICOLI DA REGALO, PROFUMERIA E BIGIOTTERIA PIAZZA ITALIA N. 4, QUINGENTOLE (MN) TEL. 0386 42138

E IN PAESE TORNA LA FIERA

G.A. Del P. - Gli Aratori Del PO con il patrocinio di COMUNE DI QUINGENTOLE e PROVINCIA DI MANTOVA

Da venerdì 6 a martedì 10 luglio appuntamento con la Fiera Non ci saranno grandi eventi come negli anni passati. Ma forse anche per questo motivo Quingentole si prepara a vivere i giorni di Fiera con uno spirito di coesione e aggregazione che le difficoltà degli ultimi mesi hanno fortificato. La

Vasto assortimento di piante e fiori

PITTORI EDILI

l CAPPOTTO SISTEMA ISOLANTE l PITTURE DECORATIVE MURALI l TAPPEZZERIA

Fiera si farà. A confermarcelo è lo stesso sindaco Alberto Manicardi. “Il Comune, la Parrocchia, le associazioni hanno lavorato insieme rimboccandosi le maniche per far sì che l’appuntamento con la Fiera non venisse annullato. E così è stato. Anche se per motivi di forza maggiore non potremo avere un programma ricco come negli anni passati”. In piazza i bar del paese allestiranno le distese all’aperto, lungo le strade ci saranno le bancarelle, mentre all’ex centro sociale ci sarà una interessante mostra d’arte. Salva anche la tradizionale Pesca della Parrocchia. “Dal momento che i locali che di solito la ospitano sono inagibili – assicura il sindaco – daremo la possibilità di allestire la Pesca nel prato antistante la scuola materna”. La Fiera, che inizierà il 6 luglio, si concluderà con il Luna park per la gioia dei più piccoli.

FRIGERI DIEGO IMPIANTI ELETTRICI

l COLORITURA ESTERNI l VERNICIATURA SERRAMENTI

di Bernardi Enrico Via Breda 1 QUINGENTOLE (MN) Tel. 0386 42641

Via Roma 62

Via G. Verdi, 6 Quingentole - MANTOVA Tel. 0386

42488

46020 - Quingentole - MANTOVA Tel. 339 2850486


PAGINA 18

FIORE di PIZZA 0376 657033

Mantova

G TRIPOLI

sto

S

APORI

DOMENICA 15 LUGLIO 2012 ORE 12:09

Via Marconi, 32

GAZOLDO degli IPPOLITI CHIUSO LUNEDì

Freccia Cafè and STYLE

Per il ciclo “INDOVINA COSA C’E’ PER CENA…", la Nuova Osteria Tripoli, assieme al Circolo del Luppolo, ha il piacere di presentare il Pazzo Pranzo: Toh, Chi si ‘Rivede’… il BiRen… Menù del Pazzo Pranzo. La Nuova Osteria Tripoli è lieta di annunciare che all’interno del Pazzo Pranzo, per la rassegna “NOTE DA GUSTARE”, avremo l’accompagnamento musicale della giovane pianista Elisa Rastrelli. Per informazioni e prenotazioni e “bagole” varie fate sempre riferimento ai numeri 0376 340067 – 348 7000176 - 02 700515970 (fax) e all’indirizzo di posta elettronica: info@ostreriatripoli.it . www.osteriatripoli.it - http://www.osteriatripoli.it www.circolodelluppolo.net http://www.circolodelluppolo.net

SORBETTO ALLE PESCHE COLAZIONI PRANZI ENOTECA Via Mirandolese 35 REVERE MANTOVA info 0386.846163

www.frecciacafeandstyle.it Le manifestazioni potrebbero subire cambiamenti, pertanto si consiglia di verificare l'evento contattando direttamente gli enti organizzatori.

CI TROVI ANCHE NELLE EDICOLE DI MANTOVA E PROVINCIA A

1€

PER I TUOI

ANNUNCI CHIAMA IL NUMERO

0376/367622

annunci@reportermantova.it

e dintorni

INGREDIENTI 800 gr di pesche mature 300 gr di zucchero 2,5 dl di acqua 1 limone Provate la ricetta del nostro sorbetto alle pesche, per gustare un dessert fresco e leggero e finire i pasti con una nota di dolcezza. Mettete in un pentolino l’acqua con lo zucchero. Ponetelo sul fuoco a fiamma bassa mescolando di tanto in tanto. Fate cuocere per circa 3 minuti dal momento del bollore. Spengete il fuoco e lasciate raffreddare. Sbucciate le pesche, tagliatele a pezzetti e frullatele con il succo di limone.

POLLO ALLA GONZAGHESCA La ricetta del “pollo alla gonzaghesca” è una rielaborazione in uso nelle famiglie mantovane della ricetta del 1662 del cuoco ducale Bartolomeo Stefani che, con la sua Arte di ben cucinare, allietava le tavole dei Gonzaga. INGREDIENTI PER 4-5 PERSONE: 2 petti di pollo o cappone 1 carota e un gambo di sedano 50 grammi di uvetta passita 1/2 bicchiere di vino bianco 1 cucchiaino di zucchero la buccia di mezzo limone grattugiata olio extra vergine di oliva q.b. (il gusto dell’olio non deve essere troppo forte, van bene ad esempio gli oli del Garda) sale e pepe q.b. 3 cucchiai di aceto buono (o balsamico a piacere) ESECUZIONE: come preparare il pollo alla gozaghesca Lessare lentamente i petti in poca acqua salata (l’acqua deve coprire la carne) e con gli odori Lasciare raffreddare la carne nell’acqua di cottura rimasta. Spezzettare con le dita i petti di pollo raffreddati e metterli in una terrina da insalata Far rinvenire l’uvetta nel vino con un po’ d’acqua tiepida e lo zucchero Emulsionare a parte l’olio, l’aceto, la buccia di limone e l’uvetta col vino. Aggiustare di sale e di pepe e versare l’emulsione sui petti sfilettati e sminuzzati e mescolare il tutto delicatamente. Lasciar riposare qualche ora prima di servire in modo che si insaporisca il tutto. Preferibilmente il piatto va preparato il giorno (24 ore) prima di essere consumato perché ne venga esaltato al meglio il sapore. Si può accompagnare ad insalata fresca e servire come piatto unico.

Unite poi il frullato allo sciroppo raffreddato e passatelo alla gelatiera o in alternativa, ponetelo in frezeer per tre ore un contenitore in acciaio già freddo. Per un sorbetto piu’ saporito sostituite l’acqua con lo spumante.

Pizzeria Ristorante

APERTO DAL MARTEDì ALLA DOMENICA 18:00- 1:00 LA DOMENICA ANCHE A PRANZO

Via Mezzavilla 50 Engazzà (VR) Tel. 0457 120091 info@batorcolo.it www.batorcolo.it Enosteria il batorcol

PRIRE O C S A I VIEN RE LE NOST PIZZE TICHE FANTAS

46010 MARCARIA (MN) Via Levata, 27 PER PRENOTAZIONI: 320 6315547 340 3708686 Chiuso martedì sera e mercoledì sera

IL PANTA TI OFFRE SEMPRE E SOLO IL MEGLIO CON UN REPERTORIO DI BEN OLTRE 100 TIPI DI PIZZE! E NOVITÀ...GUSTATI LE NUOVISSIME PIZZE BIANCHE E ALLE CREME! PASTA TRADIZIONE, PASTA ALLA SOJA, LA PASTA INTEGRALE AI CEREALI E NOVITÀ DELLA PASTA AL KAMUT. Via Boselli, 26 - Castelbelforte (MN) Telefono: 0376 256 036 - Fax 0376 25 71 61

www.pizzeriapantagruel.it


REPORTER MN 26