Page 36

Produttori a valore aggiunto > Analisi sui produttori Analisi importazioni 2009 e 2010 Prodotti Accessori d’arredo 33% Accessori persona in camera d’aria 23% Oggettistica 22% Bigiotteria 9% Ceramiche 7% Alimentari 3%

America Latina 32%

e acquisti, suddivisi per continente

36

Asia 63%

dal 2003 al 2010 1.180%

Prodotti Oggettistica 87% Accessori abbigliamento 7% Alimentari 5%

Progressione importazioni

Analisi sui produttori

Produttori a valore aggiunto

Suddivisione delle importazioni per continente, variazione 2003/2010 e tipologie merceologiche

dal 2003 al 2010 +8%

Africa 5%

dal 2003 al 2010 +150%

600000 500000 400000 300000 200000

America Latina Africa

100000

Asia

0 2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

2010

Italia

Prodotti Abbigliamento 80% Carta 6% Ceramica 6% Alimentari 4% Accessori d’arredo 0,77% Accessori abbigliamento 0,89% Varie 3% La maggior parte dei nostri acquisti vengono da paesi asiatici (63%), principalmente da Bangladesh e India. Il 77% degli acquisti sono nell’ambito del tessile e si tratta di vestiti, tessuti e shopper realizzati da produttori che rientrano nei progetti di Promoetica e Trame di Storie. Gli acquisti hanno avuto un andamento crescente fino al 2008, calando negli ultimi due anni a seguito di aggiustamenti nella gestione dei progetti Trame di Storie e Promoetica. Per questo motivo in un lasso di tempo di 8 anni la variazione 2003/2010 è minima (+8%). Dall’America Latina proviene il 32% dei nostri acquisti dall’estero, quasi tutti relativi al progetto dell’Otro Plan Colombia, che sta dando risultati oltre ogni aspettativa: dal 2003 al 2010 abbiamo più che decuplicato gli acquisti nel continente. Questo è il frutto del lavoro fatto insieme ad Ana Maria e Javier di SAPIA/Piel Acida e insieme al designer Edoardo Perri. Lavoro che ci ha permesso di scoprire artigiani e designer locali con voglia di sperimentarsi e rinnovarsi. In Africa storicamente abbiamo sviluppato meno progetti che negli altri continenti. Ciò è dovuto sia al fatto che da sempre ci siamo concentrati sul tessile, settore in cui l’Asia ha certamente il primato, sia alla difficoltà di lavorare in un’ottica di progettazione e sviluppo. Una causa ulteriore è la saturazione del marcato per alcuni prodotti, come i batik dallo Zambia, innovativi ma, per una scelta errata del produttore, inflazionati dopo pochi anni sul mercato. In questi due anni abbiamo investito su nuove relazioni e nuovi progetti: i datteri egiziani (presidio Slow food) e i tessuti di Yadawee, entrambi in collaborazione con Macondo. Inoltre abbiamo dato inizio ad una collaborazione con il laboratorio di lavorazione del legno del Kivuli center dell’ONG Amani.

Profile for AltraQualità Report sociale

Social Report 2009-2010 altraQualita  

bilancio sociale 2009-2010 altraQualita - full publication 72 pg

Social Report 2009-2010 altraQualita  

bilancio sociale 2009-2010 altraQualita - full publication 72 pg

Profile for reportaq
Advertisement