Page 12

12

il Quotidiano del Molise giovedì 16 maggio 2019

QM

VENAFRO

Redazione centrale: Campobasso - via San Giovanni in Golfo, 205/B -

0874.484623

0874.484625

www.quotidianomolise.com

La neo-eletta: «Mi impegnerò al massimo per servire Venafro. Ringrazio il sindaco ed il nuovo direttivo per aver creduto in me»

Stefania Argenziano presidente della Commissione Pari Opportunità Alfredo Ricci: «Viene a sugellare l’eccellente lavoro già svolto dalla Consigliera Annamaria Buono» Stefania Argenziano

VENAFRO Si è tenuta la riunione di insediamento della Commissione Comunale Pari Opportunità, nominata dal Consiglio Comunale nel corso della seduta dello scorso 29 marzo. Della Commissione fanno parte quali componenti elette dal Consiglio Comunale Doroty Volpe, Elisabetta Macari, Monica Di Filippo, Stefania Argenziano, Mariangela Pompeo, Gino Matrunola, Carmen Neri, Carmen Mancone, Giusi Di Nardo, Alessio Dolcigno. Ne fanno, altresì, parte, quali componenti di diritto, le Consigliere Comunali in carica, ovvero Annamaria Buono (incaricata dal Sindaco), Antonella Cernera, Angelamaria Tommasone, Anna Barile, Marina Perna, Elena Bianchi. La Commissione ha eletto all’unanimità quale Presidente Stefania Argenziano, Vice Presidente Giusi Di Nardo e Segretaria Carmen Neri. La neo eletta Presidente, la giovane Stefania Argenziano, di 23 anni, studentessa universitaria, dichiara: «Sono entusiasta e orgogliosa di essere stata eletta nuovo Presidente

della Commissione Pari Opportunità, mi impegnerò al massimo per servire il mio paese. Ringrazio il Sindaco Alfredo Ricci ed il nuovo direttivo, per aver creduto in me e avermi dato questa possibilità. Sono sicura che insieme collaboreremo al meglio per migliorare la nostra Venafro». Il nuovo corso della Commissione è stato illustrato dalla Consigliera incaricata Annamaria Buono: «Le pari opportunità sono un principio giuridico inteso come l’eliminazione di tutti gli ostacoli alla partecipazione economica, politica e sociale di qualsiasi individuo nella società e si collocano pertanto in un conte-

Si avvicinano le festività patronali venafrane di metà giugno, esattamente del 16, 17 e 18 del mese prossimo, quando saranno celebrati i Santi Martiri Nicandro, Marciano e Daria, e per la circostanza la città si appresta a dar vita a solenni festeggiamenti con l’intensità di sempre. Intanto c’è alle porte il primo appuntamento religioso dell’anno in onore del Patrono San Nicandro, il giovane ufficiale dell’esercito romano che nel 303 d.C. venne decapitato assieme al fratello Marciano - e successivamente seguito an-

sto più ampio della parità donne-uomini. Con questa visione, partendo dal presupposto che punto nodale di interesse sia il cammino verso il pieno conseguimento della parità di genere e che sia necessario allargare il concetto delle pari opportunità a tutti gli ambiti del nostro vivere sociale, è stata nominata questa Commissione. Sono stati inseriti anche uomini per superare la visione primitiva che le pari opportunità siano un problema di sole donne: il raggiungimento della parità, che non vuol dire uguaglianza ma complementarietà maschile e femminile, e della realizzazione dei diritti di tutti i cittadini, hanno biso-

Direttore Responsabile: Giulio Rocco Editore: ITALMEDIA s.r.l. Amministratore unico: Carmela Angiolini sede legale: via S. Giovanni in Golfo, 205/B 86100 Campobasso sede operativa via S. Giovanni in Golfo, 205/B 86100 Campobasso

che dalla moglie Daria- per l’indomabile loro fede cristiana. Trattasi della processione all’alba (h 6,00) di domani venerdì 17 maggio, rito che aprirà di fatto il “Mese di San Nicandro”, i trenta giorni di preghiere e celebrazioni presso la Basilica del Patrono dove sono custoditi i resti del Santo quale preparazione spirituale al trittico festivo di metà

Incidente su via Campania a Venafro centro, traffico in tilt

Sito internet: www.quotidianomolise.com quotidianodelmolise.web@gmail.com Pubblicità ITALMEDIA s.r.l. Tel. 0874.484623 Via S.Giovanni in Golfo 205/B Campobasso Email: commerciale@quotidianomolise.it Centro stampa Stampa Roma 2015 S.R.L. Registrazione Tribunale di Campobasso N. 157/87

missione, ha proposto e fatto approvare dal Consiglio Comunale tutta una serie di modifiche al regolamento comunale che renderanno questo organo comunale ancora più operativo. La composizione della nuova Commissione è rappresentativa del mondo dell’associazionismo, delle diverse tipologie di lavoro, dei giovani. E la scelta fatta dalla Commissione, di eleggere Presidente Stefania Argenziano, una giovane intraprendente e preparata, fa propria e rilancia la scommessa che l’Amministrazione ha inteso fare nel momento in cui l’ha nominata. Ma, soprattutto, se letta

anche insieme alla scelta di eleggere Vice Presidente Giusi Di Nardo, lancia un chiaro messaggio alla nostra città, quello di fiducia nelle nuove generazioni, e ai nostri giovani, quello di impegnarsi in prima persona al servizio di Venafro. So che la Commissione, con l’ausilio anche delle Consigliere Comunali che ne fanno parte di diritto e l’impegno incessante in particolare della Consigliera Annamaria Buono, saprà impegnarsi al massimo per promuovere ogni iniziativa che consenta di superare ogni tipo di ostacolo al pieno raggiungimento delle pari opportunità tra i cittadini».

All’alba di domani prima processione col nuovo busto argenteo di San Nicandro

del Molise

Fondato nel 1998

gno di uno sguardo unitario e il più ampio possibile. In questo senso la Commissione sarà uno strumento di osservazione, discussione, progettazione e promozione di politiche di uguaglianza fra generi (donna, uomo) e fra diversità (cultura, disabilità, orientamento sessuale, età, razza, religione)». Alla Commissione sono giunti gli auguri del Sindaco Alfredo Ricci: «L’insediamento della Commissione Pari Opportunità viene a sugellare il lavoro svolto negli ultimi mesi dalla Consigliera Annamaria Buono, che, forte anche della sua precedente esperienza di Presidente della stessa Com-

Un incidente non grave ieri pomeriggio su via Campania a Venafro ha mandato in tilt il traffico. Due le auto coinvolte che hanno bloccato la strada. Solo danni alle due auto, non risultano feriti. Sul posto i carabinieri di Venafro. Grossi disgai alla circolazione perchè via Campania è il principale asse viario della città, dove passa tutto il traffico cittadino e quello extra regionale diretto a Roma.

giugno. Domani all’alba perciò, Busto argenteo di San Nicandro in spalla, si partirà dalla Ss.ma Annunziata, chiesa barocca del centro storico dov’è riposto il venerato simulacro del Santo, si raggiungerà la Basilica, vi si celebrerà la S. Messa e subito dopo si riporterà il Busto argenteo del Patrono alla SS.ma Annunziata. Il tutto con tantissimo popolo al seguito che, nonostante l’alba, non mancherà affatto, vuoi la particolarità, l’intensità emotiva e la suggestione del rito proprio grazie all’ora in cui si svolge, cioè l’alba. Anni addietro, e per un buon decennio, l’orario di tale processione era stato spostato al pomeriggio, ma a seguito di insistite richieste popolari il rito da qualche anno è tornato all’orario storico e tradizionale, l’alba, con unanime soddisfazione e tantissima partecipazione popolare. Restando in tema San Nicandro, e relativamente a custodia e tutela dell’ immagine sacra del Patrono di Venafro, oggi riposta in una nicchia di sinistra della SS. Annunziata, c’è chi suggerisce innovazioni sia per preservare al massimo il veneratissimo Busto argenteo (si ricorda che è stato rifatto nel 1987, dopo il furto dell’originale della magnifica Scuola Orafa Napoletana del’600, rima-

sto purtroppo insoluto) e sia per adeguarsi ai tempi moderni, evitando pericoli e danneggiamenti sia alla SS. Annunziata che alle persone all’atto degli spostamenti dell’immagine del Patrono per le processioni annuali. Al riguardo c’è chi suggerisce una teca in vetro antisfondamento e con sensori come custodia protettiva del simulacro da collocare in un sito più facilmente raggiungibile, scongiurando danneggiamen-

ti ad altare e nicchia della SS.ma Annunziata che attualmente custodiscono il Busto argenteo e pericoli alle persone che provvedono a prelievo e successiva ricollocazione dell’immagine. Di eventuali interventi in tal senso comunque la decisione ultima spetta al Comune di Venafro, proprietario del Busto argenteo del Santo Patrono in nome e per conto dell’intero popolo venafrano. Tonino Atella

Premiazione del concorso letterario “Dal passato per il futuro” In ricordo di Alessandro Di Cristinzi È in dirittura d’arrivo a Venafro “Dal passato per il futuro”, premio letterario per ricordare un professionista del recente passato nativo di Roccaravindola e residente a Venafro, il docente di lingua straniera e dirigente scolastico nelle scuole pubbliche statali prof. Alessandro Di Cristinzi a cent’anni dalla sua nascita. Nel pomeriggio di sabato prossimo 18 maggio infatti la Palazzina Liberty di Venafro ospiterà la cerimonia di premiazione dell’iniziativa promossa dai familiari del prof. Di Cristinzi, persona assai apprezzata da allievi e colleghi di lavoro. Sette le sezioni in concorso con tanti premi e riconoscimenti, che verranno distribuiti nel corso della cerimonia conclusiva di premiazione. Ha collaborato alla riuscita del concorso l’associazione culturale nazionale GEArtis, unitamente ad altre realtà del territorio. Comune di Venafro e Provincia di Isernia hanno dato il loro patrocinio all’evento culturale. T.A.

Profile for redazionecb

Quotidiano del Molise del 16-05-2019  

Quotidiano del Molise del 16-05-2019