a product message image
{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade

Page 1

ivere V

marzo/aprile 2017 n. 182

MEDICINA

Allergie all'interno

BELLEZZA

Cicatrici dell'acne

DIETA

Acrilammide

MOVIMENTO

Allenamento aerobico


n. 182 marzo/aprile 2017

SOMMARIO

Care lettrici, cari lettori,

6

5 Frozen shoulder 6 Allergie all'interno Il nemico insospettabile

BELLEZZA 8 Cicatrici dell'acne È possibile ridurle?

10

DIETA 10 Acrilammide Sapevi di mangiarla?

ODONTOIATRIA 12 Bleaching

Lo sbiancamento dei denti

MOVIMENTO 14 Allenamento aerobico

14

I benefici

PASSATEMPO 16 Cruciverbone

Gioca e vinci un pesos d’oro!

Valentina Tanzi

© Alena Ozerova / Shutterstock.com (Copertina) archideaphoto — Nagy-Bagoly Arpad Anatoly / Shutterstock.com (Indice)

Responsabile della redazione di Vivere CAMPAGNA ORGANIZZATA DALL’ORDINE DEI FARMACISTI DEL CANTONE TICINO

Contro calli, verruche... La spalla si blocca

La protezione della popolazione dalle malattie infettive può essere migliorata. Per la prevenzione, il Consiglio federale ha adottato a gennaio una Strategia nazionale di vaccinazione (SNV) che intende ottimizzarla mediante 3 aspetti chiave: rafforzando il coinvolgimento degli attori, incrementando l'informazione della popolazione e facilitandone l’accesso. La vaccinazione è uno dei mezzi più efficaci per proteggersi da malattie potenzialmente gravi come la difterite, il tetano, la poliomielite e il morbillo. Grazie alla sua qualità e ad un'elevata copertura, alcune infezioni sono notevolmente diminuite o scomparse del tutto. Inoltre permette di proteggere i gruppi più vulnerabili, come lattanti, anziani e persone affette da immunodeficienze. I medici saranno invitati ad affrontare sistematicamente il tema con i pazienti e a provvedere affinché il loro stato vaccinale sia sempre aggiornato. Tutti gli altri attori, come i farmacisti, il personale di puericoltura e gli infermieri, saranno incoraggiati a fornire informazioni: a tale scopo la loro formazione e il perfezionamento professionale saranno completati con nozioni specifiche. Altrettanto importanti sono le informazioni fornite alla popolazione, che rifetteranno lo stato attuale delle conoscenze scientifiche e dovranno essere chiare, trasparenti e adattate ai gruppi destinatari. Sarà inoltre incoraggiato l’uso del libretto elettronico. La SNV prevede che i genitori siano sensibilizzati, per esempio quando iscrivono i figli ad una struttura di custodia collettiva, e che possano disporre di un bilancio vaccinale dei figli in ambito scolastico. Dovrà essere possibile somministrare il vaccino in sedi diversificate e vicine ai beneficiari, come scuole o farmacie. L’accesso dovrà pure essere facilitato economicamente, adottando i provvedimenti necessari per esentare dalla franchigia le vaccinazioni a carico dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie. In particolare, questa misura dovrebbe incentivare i giovani adulti ad aggiornare le vaccinazioni.

CAMPAGNA ORGANIZZATA DALL’ORDINE DEI FARMACISTI DEL CANTONE TICINO

MEDICINA 4 Lebewohl®

Vivere

HIGHLIGHTS 18 In farmacia

La vetrina: marzo-aprile Find us on

Facebook www.rivista-vivere.ch

a tempo pieno

SIGLA EDITORIALE

COMITATO DI REDAZIONE

REDAZIONE

SOCIETÀ VIVA SA INDIRIZZO Casella postale 5539, CH — 6901 Lugano

MARIO TANZI Presidente OFCT

M. SC. COM. VALENTINA TANZI Responsabile

DOTT. GIORGIO ANTOGNINI già Presidente PharmaSuisse

CRISTINA GEROSA Segretaria

ENNIO BALMELLI Portavoce OFCT

TIPOGRAFIA NEWPRINT SA

TELEFONO +41 (0)91 922 68 66 FAX +41 (0)91 923 39 09 E-MAIL vivere@bluewin.ch

Gli articoli impegnano soltanto la responsabilità degli autori.


4

MEDICINA — Lebewohl®

Frozen shoulder

LEBEWOHL®: CONTRO CALLI, VERRUCHE…

I

La redazione SINTOMI

L’infiammazione si sviluppa nell’arco di diversi mesi. Nella fase iniziale, da 1 settimana a diversi mesi, il dolore alla spalla è forte, soprattutto di notte. Poi i dolori diminuiscono, la spalla si irrigidisce, nell’arco di settimane o mesi, e il braccio interessato può essere ruotato o sollevato di lato con molta difficoltà. Nella terza fase la mobilità ricompare lentamente. In media è necessario un anno e mezzo per recuperare la piena mobilità della spalla senza disturbi.

L

a diagnosi precoce è molto importante in caso di "frozen shoulder", perché consente di controllare il dolore e contrastare l’irrigidimento completo della spalla in modo non invasivo.

Questo è un medicamento. Si prega di leggere il foglietto illustrativo.

www.swissmedicinfo.ch Disponibile in farmacia e drogheria. Melisana AG, 8004 Zurigo, www.melisana.ch

© Csaba Deli / Shutterstock.com

CAUSA SCONOSCIUTA

Callifugo «addio»? Lebewohl®!

Keine Lust auf Rücken- oder Nackenschmerzen?

In caso di "frozen shoulder" (capsulite adesiva), un processo infiammatorio determina l’ispessimento e, successivamente, il restringimento della capsula articolare. Per conseguenza la spalla si irrigidisce sempre di più, come se fosse congelata, limitando molto i movimenti.

bido al tatto. Un cerotto usato milioni di volte con ottimi risultati. Grazie alla sua combinazione di principi attivi (acido salicilico e acido lattico) Lebewohl® liquido agisce contro verruche, calli e duroni. Poco dopo l’applicazione mirata sulla zona da trattare si forma una sottilissima pellicola, inamovibile e perfettamente aderente. Il cerotto invisibile è discreto ed efficace. Disponibile nelle farmacie e nelle drogherie. Sono dei medicamenti omologati. Leggere i foglietti illustrativi. www.swissmedicinfo.ch

• Cerotto testato con successo già un milione di volte • Combinazione specifica di principi attivi • Attenua i dolori dovuti alla pressione

5

FROZEN SHOULDER: LA SPALLA SI BLOCCA

Calli e verruche sono particolarmente fastidiosi, in quanto si sviluppano non soltanto verso l’esterno, ma anche verso l’interno. Più l’escrescenza cresce al di fuori e più le sue radici sono profonde, talvolta fino all’osso. l callo è un ispessimento della pelle di forma conica. Se tocca lo strato cutaneo più profondo ricco di nervi può provocare dolore. La verruca è una formazione cutanea causata dal Papilloma Virus, in genere leggermente sollevata o piatta, che compare soprattutto su mani e piedi. Grazie alla sua combinazione specifica di principi attivi (acido salicilico e acido lattico) il cerotto callifugo Lebewohl® agisce contro calli e duroni, allevia il dolore dovuto a pressione e facilita la rimozione dello strato corneo. La parte centrale di colore verde è circondata da un anello di feltro mor-

— MEDICINA

La causa del meccanismo infiammatorio non è ancora chiara. La capsulite adesiva può anche presentarsi dopo un intervento chirurgico o un infortunio alla spalla (lussazione, frattura, contusione ecc.). Viene diagnosticata con particolare frequenza in persone: • di sesso femminile — Corrono un rischio doppio/triplo. • Di età tra i 40 ed i 60 anni. • Che soffrono di diabete — La si riscontra nel 35-40% dei diabetici di tipo I e nel 10-20% dei pazienti di tipo II. • Con disfunzioni tiroidee o malattie sistemiche con alterato metabolismo dei grassi.

Back Relax

Neck Relax

TERAPIA

È rivolta in primo luogo a contrastare i sintomi. Nella prima fase, oltre agli antidolorifici è spesso utile effettuare un’iniezione di cortisonico nell’articolazione. Il riposo assoluto è importante: si dovrebbe ricorrere alla fisioterapia solo per trattare eventuali fenomeni concomitanti, come il torcicollo. Non si deve mai forzare la spalla per farla muovere, perché potrebbero ripresentarsi i dolori e la rigidezza potrebbe persistere più a lungo. L’utilità di un intervento chirurgico è controversa: lo si dovrebbe effettuare solo se i sintomi persistono per più di 2 anni con forti ripercussioni sulla qualità della vita. I pazienti affetti devono avere molta pazienza: in media un anno e mezzo. Nella maggior parte dei casi (dall'80 al 95%), la frozen shoulder si risolve spontaneamente nell’arco di questo periodo e la mobilità si ristabilisce completamente. Vivere marzo/aprile 2017

Schnell gegen Schmerzen und Verspannungen. Erhältlich in Apotheken und Drogerien. CE Medizinprodukte Melisana AG, 8004 Zürich www.dul-x.ch

HÄLT DICH IN BEWEGUNG


MEDICINA — Allergie

6

7 che fanno parte del gruppo delle sostanze odorose soggette in Svizzera all’obbligo di dichiarazione. • Enzimi — Per aumentare la forza pulente dei detersivi e dei detergenti si aggiungono enzimi come lipasi, proteasi e amilasi, di cui però al termine del lavaggio restano tracce nei tessuti. Oggigiorno gli enzimi sono ancora impiegati soprattutto nei detersivi per lavaggi a basse temperature.

ALLERGIA ALL'INTERNO: IL NEMICO INSOSPETTABILE

Colpi di tosse indotti da un ficus, occhi che lacrimano a causa di un profumo per l'ambiente: nei locali abitativi e di lavoro conviviamo con molte sostanze che possono provocare reazioni allergiche.

Sintomi

La redazione

Le reazioni a questi additivi possono essere immediate o ritardate. Quelle che coinvolgono le vie respiratorie sono spesso immediate (per esempio occhi che lacrimano e prudono o i sintomi dell’asma), quelle a carico della pelle sono piuttosto ritardate (come arrossamenti, eczemi o prurito): • coloranti — Possono provocare reazioni cutanee, soprattutto nei punti del corpo dove il tessuto entra in contatto con il sudore. • Sostanze odorose — I profumi forti possono irritare le mucose delle vie respiratorie, causare occhi che prudono e lacrimano, di rado sintomi

DETERSIVI, PROFUMI PER AMBIENTE E TESSUTI FATTORI E SOSTANZE Fattori scatenanti Ogni giorno entriamo in contatto con SCATENANTI

ad esempio i detergenti, i profumi per ambienti o i materiali usati per la costruzione.

Vivere marzo/aprile 2017

detersivi per gli abiti, detergenti per le varie superfici o profumi per i locali abitativi, le stanze da bagno o gli uffici. Questi prodotti contengono tuttavia spesso sostanze che possono provocare irritazioni o reazioni allergiche. I seguenti additivi sono le più frequenti cause di reazioni indesiderate: • coloranti — Sono usati negli abiti, nei tendaggi, nella biancheria da letto, nei rivestimenti dei divani, ecc. Più di 60 coloranti tessili sono noti come allergeni. I coloranti azoici, come la p-fenilendiammina, racchiudono un elevato potenziale di sensibilizzazione. Pure nei detersivi e nei detergenti possono essere utilizzati coloranti potenzialmente suscettibili di provocare una reazione della pelle. • Sostanze odorose — Sono sintetiche o prodotte con essenze naturali. Indipendentemente da come sono state realizzate, possono provocare reazioni allergiche. Più di frequente sono impiegate in detersivi e detergenti, ammorbidenti, shampoo, cosmetici, profumi, dopobarba, fazzoletti, carta igienica, candele, preparati medici (pomate, supposte, ecc.) o profumi per ambiente. Importanti allergeni sono: alcol cinnamico, aldeide cinnamica, eugenolo, aldeide alfa-amil-cinnamica, idrato di citronellale, geraniolo, isoeugenolo, muschio di quercia assoluto, sorbitano sesquioleato, aldeide alfa-esil-cinnamica, citrale, citronellolo, cumarina e farnesolo. Queste sostanze sono componenti dei Fragrance Mix I e II. Ne esistono comunque anche altre

Diagnosi e misure

Al sospetto di reazioni a questi prodotti, urge un accertamento dall’allergologo o dal dermatologo in caso di reazioni cutanee. È importante identificare il fattore scatenante per poterlo evitare. Le persone che reagiscono agli irritanti contenuti nei detergenti e nei detersivi dovrebbero sostituirli con prodotti per le pulizie senza la sostanza in questione o persino senza sostanze odorose, coloranti e conservanti, e utilizzarli in piccole quantità. In molti casi, uno straccio in microfibra inumidito, senza alcun prodotto, è più che suffi-

ciente per pulire mobili e ripiani. Per il bucato è meglio utilizzare detersivi senza sostanze scatenanti ed evitare l’ammorbidente, considerato che nei tessuti restano sempre dei residui nonostante il risciacquo. Secondo il tipo di lavatrice, si può eventualmente aumentare l’acqua di risciacquo per eliminare meglio il detersivo. I prodotti contenenti disinfettanti sono inutili per le normali pulizie di casa. I liquidi vanno preferiti agli spray, che sollecitano maggiormente le vie respiratorie. Tra gli spray sono da preferire quelli a pompa, dato che formano goccioline più grandi che penetrano meno in profondità nelle vie respiratorie. Gli incensi, le candele profumate, gli spray per ambiente e affini sovraccaricano l’aria con irritanti chimici. Per combattere i cattivi odori è meglio identificarne ed eliminarne la fonte. I tessuti chiari contengono meno coloranti, quindi sono meglio tollerati. Nella scelta (anche per la casa) sarebbe buona regola scegliere i marchi di qualità, dato che alcuni vietano l’impiego di coloranti allergenici, come l’Oeko Tex Standard 100 o il label allergia svizzero.

Ora tutto il nostro latte Bio non contiene olio di palma.

© archideaphoto / Shutterstock.com

I

l mattino presto a casa, durante il giorno in ufficio o a scuola, la sera da amici: a prescindere da quello che stiamo facendo, trascorriamo il 90% del nostro tempo all’interno. Per questa ragione è importante sentirsi bene nei luoghi chiusi. Come arrediamo l’appartamento, costruiamo la casa e ci viviamo influisce considerevolmente sul nostro stato di salute. Negli ultimi decenni, le malattie allergiche sono diventate sempre più frequenti, soprattutto nei Paesi industrializzati. Le possibili cause vanno ricercate nello stile di vita moderno e nelle nostre abitudini abitative e professionali: misure architettoniche adeguate, un arredamento opportuno e l’impiego ottimale dei locali possono avere un impatto decisivo sulla salute e la qualità di vita. All’interno, è l’allergia agli acari della polvere a dominare in Svizzera: ne soffre infatti il 5-8% dei bambini e degli adulti. Oltre agli acari, alle muffe, agli animali domestici e alle piante d’appartamento, ci sono numerose altre sostanze che possono (ulteriormente) irritare le vie respiratorie o la pelle,

Oltre a ben definiti fattori in grado di scatenare un’allergia (gli allergeni), all’interno dei locali si trovano numerose altre sostanze che potenzialmente possono irritarci: definite irritanti, tali sostanze possono causare o esacerbare i disturbi, favorire lo sviluppo di allergie, asma o malattie allergiche della pelle. Se sussiste il sospetto di allergia o asma occorre procedere a un accertamento allergologico. Soprattutto nel caso di bambini che soffrono di infezioni ricorrenti alle vie respiratorie, di respiro sibilante e di frequente tosse notturna è possibile che la causa sia un’allergia. Un’anamnesi, test cutanei e la determinazione della presenza nel sangue degli anticorpi specifici IgE, consentono in genere di giungere a una diagnosi. Per l’anamnesi sono importanti le caratteristiche strutturali dell’abitazione, la sua posizione (per esempio appartamento nel seminterrato o mansardato), danni dell’acqua verificatisi in passato, animali domestici, fonti di umidità e possibili allergeni dovuti a piante, tappeti, cuscini e sostanze chimiche. Spesso, i disturbi sono però dovuti a un’ipersensibilità generalizzata delle vie respiratorie • alla polvere, • agli odori forti, • al fumo • e ad altre sostanze irritanti, e non a un’allergia. È frequente anche una combinazione di fattori scatenanti di natura allergica e non allergica.

dell’asma o dell'emicrania. Al contatto con la pelle, attraverso cosmetici e detergenti, possono causare arrossamenti ed eczemi. Possono manifestarsi disturbi aspecifici in reazione a stimoli olfattivi percepiti come una minaccia. • Enzimi — Possono provocare reazioni allergiche immediate o ritardate. Il contatto con queste sostanze può danneggiare la pelle e facilitare così il passaggio di allergeni, aumentando il rischio di reazioni allergiche.

Tutte le nostre varietà di latte Bio e pappa al latte Bio vengono ora prodotte senza olio di palma. Nel rispetto della foresta pluviale e per la gioia degli animali. Maggiori informazioni su www.bimbosan.ch/oliodipalma Importante: il latte materno è il miglior nutrimento per il bambino. L’OMS raccomanda l’allattamento esclusivo al seno per almeno 6 mesi.


8

BELLEZZA — Acne

9

CICATRICI DELL'ACNE: È POSSIBILE RIDURLE?

Come se la lotta contro l'acne non fosse già abbastanza difficile, dopo la pubertà bisogna affrontare anche le cicatrici e i segni lasciati dall'eritema post-infiammatorio. Tuttavia, è possibile sbarazzarsi di questi inestetismi: basta trovare una delle molteplici tecniche disponibili adatte alla propria pelle.

I TIPI DI CICATRICE

Le cicatrici lasciate dall’acne non sono tutte uguali, e possono essere di 6 tipi: • superficiali di tipo discromico — Sono delle piccole macchie cutanee

Tassi sanguigni aumentati dei lipidi! BIORGANIC OMEGA-3 Gisand, il concentrato d’olio di pesce naturale all’elevata dose di 1200 mg, ottenuto da pesce d’alto mare • abbassa in modo naturale i tassi sanguigni aumentati dei lipidi • copre il fabbisogno quotidiano di acidi grassi omega-3 altamente insaturi • non contiene conservanti

Nonostante queste sane abitudini da sole non facciano sparire le cicatrici, aiutano però il corpo a funzionare al meglio e incoraggiano il ringiovanimento della cute. L'acqua elimina le tossine dal corpo e idrata l'epidermide rendendola fresca, soda e sana. Dovresti bere 6-8 bicchieri di acqua al giorno. Se si mangia molta frutta e verdura si assorbe una grande quantità di vitamine e nutrienti indispensabili per una cute sana. Impegnatevi ad assumere sufficienti vitamine A, C ed E, che si trovano nelle verdure come i broccoli, le carote, gli spinaci, i pomodori, gli avocado e le patate dolci, dato che sono i nutrienti più benefici per la pelle.

L'IDRATAZIONE – Aiuta le cicatrici a guarire, quindi non trascurare questo aspetto. Evita le lozioni che non sono specificatamente indicate come "non comedogene", perché causano la formazione di punti neri. IL TRUCCO – Per evitare l'aspetto butterato che rende le cicatrici ancora più evidenti, prova a uniformare l'incarnato con il trucco. Usa un cosmetico senza oli e non comedogeno. Quelli a base di minerali spesso sono la soluzione migliore. LA CREMA SOLARE – Se ti esponi troppo al sole senza spalmare una crema protettiva contribuisci al fenomeno del fotoinvecchiamento, che rende le cicatrici più scure e permanenti. Usa sempre una crema solare che ti protegga dai raggi UVB e UVA. LA GRAVIDANZA E LO SVEZZAMENTO – Se sei incinta o allatti al seno, informa il tuo dermatologo. Non tutti i trattamenti e farmaci sono sicuri durante queste fasi della vita di una donna.

LA SOLUZIONE MIGLIORE

Come scegliere il miglior rimedio per eliminare gli esiti cicatriziali lasciati dall'acne? Il fatto di sapere quale tipo di cicatrice si è formata è indispensabile per poter ricercare e prendere informazioni sulle diverse tecniche utilizzate oggi in campo medico per il trattamento di questo problema. Infatti, forse non tutti sanno che molti trattamenti non sono efficaci perché troppo superficiali o non adatte alle caratteristiche di ogni tipo di pelle. Per conseguenza, in questo articolo ci concentreremo sui trattamenti delle cicatrici atrofiche, cioè quelle che coinvolgono lo strato del derma più in profondità. © RomarioIen / Shutterstock.com

P

er ridurre e migliorare gli esiti cicatriziali, oggi, esistono tante nuove tecniche efficaci, come ad esempio i laser e i peeling chimici che possono essere più o meno profondi, creme esfolianti, fino ad arrivare al campo della chirurgia 2x65_shestetica, 17.5.2005 12:54 delle Pagina con la tecnica micro- 1 asportazioni che, mediante appositi apparecchi, asporta piccole parti di tessuto cutaneo, aventi le stesse caratteristiche del viso, delle guance, del mento o della fronte, da cercare in

tondeggianti di colore rosa o rossastro che si formano sulla superficie della pelle ma non interessano lo strato profondo del derma. • Ipertrofiche e cheloidee — Piccole lesioni papulo-nodulari localizzate soprattutto nella zona degli angoli della mandibola. Le dimensioni possono variare da pochi millimetri fino a 3 cm con bordi frastagliati. Sono il risultato di un'alterata risposta della cute ad un trauma cutaneo di varia natura. • Atrofiche — Sono le lesioni più profonde che l’acne possa lasciare su guance, mento e fronte. Generalmente questo tipo di cicatrice coinvolge lo strato di derma superficiale e profondo, lasciando integri gli strati più superficiali. • Depresse — Si verificano quando ad essere compromesso è lo strato cutaneo più profondo, con la comparsa di cicatrici puntiformi molto piccole ma ancor più profonde chiamate anche "Ice Pick". • "Rolling Scars" — Lesioni concave con margini più morbidi. Sono quelle che rispondono meglio ai trattamenti.

CONSIGLI UTILI

• "Boxcar" — Sono lesioni ovali con bordi taglienti e sono mediamente trattabili.

La redazione altre zone nascoste del corpo, come il lobo dell’orecchio. Al fianco di queste tecniche all’avanguardia vi sono anche i rimedi naturali che utilizzano le proprietà benefiche e rigenerative delle piante: dalle creme e maschere fai da te ai prodotti omeopatici, fino ad arrivare ai classici rimedi della nonna, con i consigli pratici provenienti dalla tradizione popolare. È importante però ricordare che, prima di scegliere e, soprattutto, sottoporsi a qualunque trattamento, anche se sembra il più innocuo, occorre parlarne sempre con un dermatologo in modo da essere messi al corrente su tutto ciò che c’è da sapere su ciascuna tecnica, quindi sui pro ma, soprattutto, sui contro e le eventuali controindicazioni, su quali siano i risultati finali e i possibili margini di miglioramento, i costi e quale tra i tanti tipi di intervento fa al caso vostro.

BERE MOLTO E DIETA SANA

Il laser CO2

È uno strumento che mediante un raggio di anidride carbonica vaporizza la zona di pelle da trattare: le cicatrici risultano sensibilmente ridotte. Il margine di miglioramento dipende molto dallo stato iniziale della cicatrice. Può essere utilizzato anche per il trattamento di verruche, fibromi, nei, ecc. ma per rimuovere le cicatrici si fa un’anestesia locale. I 2 tipi di Laser CO2, sono: • "Resurfacing" — Raggio laser superpulsato con recupero completo nel giro di un paio di settimane. • Frazionato — Raggio laser iperpulsato con recupero completo nel giro di 5-7 giorni. La differenza è che il laser viene suddiviso e regolato sulla superficie cutanea.

Il needling

Il needling ed il microneedling sono

tecniche di biostimolazione del collagene autologo che vengono effettuate dal dermatologo (o a casa) mediante l’utilizzo di un dispositivo monouso, composto da un rullo associato a moltissimi microaghi, di una lunghezza variabile da 1,5 mm a 2 mm, che consentono di stimolare, a livello molto profondo del derma, la produzione di collagene ed elastina. In questo modo, la pelle reagisce alla microperforazione attivando i meccanismi di riparazione, con risultati visibili dopo 6-8 settimane dall’intervento. Prima del trattamento la pelle viene pulita e anestetizzata con una crema, dopodiché si procede con il trattamento con il rullo per 4-5 passaggi. Una volta ottenuto un lieve sanguinamento uniforme in tutte le aree da trattare si rimuovono le tracce di sangue con una garza sterile con soluzione fisiologica e si applicano sulla pelle sostanze in grado di favorire la produzione di collagene ed elastina. Le controindicazioni sono: • patologie cutanee in fase attiva, • formazione di cheloidi, • collagenopatie, • gravidanza, • allattamento mentre gli effetti collaterali transitori (24-48 ore) possono essere un lieve gonfiore o un arrossamento moderato.

Il laser Fraxel

Conosciuto anche come peeling col laser, è una tecnica sviluppata negli USA che consente di usare uno strumento sicuro ed efficace per riparare e cancellare dalla pelle non solo le cicatrici di acne ma anche i segni dell’invecchiamento cutaneo dal viso e dal corpo. Il laser, senza alcuna abrasione o bru-

ciatura, produce sulla pelle migliaia di minuscole ma profonde colonne di attività termica, definite "zone di trattamento microtermiche" (MTZ), che eliminano le vecchie cellule pigmentate penetrando in profondità nel derma e lasciando inalterate le zone circostanti. Dalle 3 ad un massimo di 5 sedute frazionali bastano per ottenere ottimi risultati, soprattutto sugli esiti cicatriziali trattati in modo frazionato in quanto favorito dal naturale processo di guarigione dell’organismo. Ogni trattamento di laser Fraxel dura in media dai 30 ai 75 minuti, ma ovviamente il tempo dipende dall’estensione dell’area da trattare: è indolore in quanto, prima del trattamento, viene applicata per precauzione una crema anestetica, per cui il trauma sarà minimo, come del resto gli effetti post-trattamento laser che, non essendo ablativo e dermoabrasivo, consente una guarigione completa in circa 1 o 2 giorni, e soprattutto ci si può truccare o radere anche subito dopo il trattamento. Vivere marzo/aprile 2017

Presti attenzione al foglietto illustrativo • Gisand AG, Schläflistrasse 14, 3013 Bern


10

DIETA — Acrilammide

11

ACRILAMMIDE: SAPEVI DI MANGIARLA?

COME INDIVIDUARLA? Il colore degli alimenti è di aiuto per scovare l'acrilammide. Nello specifico è il colore dal marroncino al marrone scuro che possiamo osservare su patate, pane, pizza, biscotti, ecc. Più sarà scura ed estesa l’area interessata, maggiore sarà la quantità. Se il colore, invece, è dorato la presenza potrebbe essere "trascurabile".

L’acrilammide è una sostanza presente negli alimenti. Il suo consumo va tenuto sotto controllo perché è in grado di aumentare il rischio di sviluppare mutazioni genetiche e tumori. La redazione

I RISCHI

D

a consumatori consapevoli siamo oramai abituati, quando acquistiamo un alimento, a leggere l’etichetta, ad osservare gli ingredienti in essa contenuti ed abbiamo anche imparato, con il tempo, a capire che gli ingredienti elencati vengono inseriti in ordine decrescente in base alla quantità presente. Cosa accadrebbe però se ci rendessimo conto che all’interno di un alimento ci sono sostanze non solo non indicate nell’elenco degli ingredienti, ma anche potenzialmente pericolose? Continueremmo davvero a comprare quel prodotto e a consumarlo?

CHE COS'È?

L’aspetto dorato e il profumo di “pane appena sfornato” sono tipici di alcuni alimenti da forno e queste caratteristiche si devono alla reazione di Maillard in cui amminoacidi e zuccheri reagiscono ad alte temperature. Uno degli effetti di questa reazione – se avviene a temperature troppo elevate in cibi che contengono l’amminoacido asparagina – è la produzione di acriVivere marzo/aprile 2017

L’acrilammide ha un effetto genotossico e cancerogeno, in altre parole è una sostanza potenzialmente in grado di mutare il DNA aumentando il rischio di sviluppare il cancro nei consumatori di tutte le fasce d’età. Aumenta il rischio di tumore all’endometrio, alle ovaie e ai reni e produce effetti nocivi al sistema nervoso, allo sviluppo prenatale e postnatale e alla riproduzione maschile.

La dose "sicura"

L’EFSA, l'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, nel suo rapporto in cui valuta i livelli di acrilammide e di altre sostanze nocive nel cibo (20152016), dichiara che attualmente non si può stabilire una dose “sicura” per quanto riguarda l’assunzione ma solo indicare un quantitativo con effetto “trascurabile” pari a 0,17 mg per Kg di peso corporeo al giorno. Considerando che questo valore è stato ottenuto da studi su ratti, l'EFSA stima che la quantità veramente sicura per la popolazione umana (molto più ampia e disomogenea rispetto alla popolazione degli animali da esperimento osservati negli studi) debba essere 10'000 volte inferiore. L'Autorità afferma che per le sostanze cancerogene un valore relativo al MOE (margine di esposizione) pari a 10'000 si deve considerare di lieve preoccupazione per la salute pubblica. Per questo motivo la dose con effetto “trascurabile”

va divisa per 10'000 in modo da ottenere un parametro più sicuro.

gono poca asparagina e/o zuccheri riducenti come Gria, Jelli e Spunta. • Mettere in ammollo le patate con estratto di tè verde per 1 minuto prima di cuocerle al forno o friggerle (1 g di estratto per litro di acqua) — L’acrilammide si riduce del 62%. • Tagliarle in modo uniforme scartando eventuali residui e pezzi troppo piccoli — Durante la cottura potrebbero scurirsi più facilmente.

QUALI CIBI LA CONTENGONO?

I prodotti che maggiormente apportano acrilammide sono: • patate fritte, chips e al forno, • caffè, • prodotti da forno come pane, pizza, biscotti, fette biscottate, cereali da colazione e crackers. In particolare i prodotti a base di segale e farina integrale producono quantità più elevate rispetto agli stessi prodotti realizzati con la farina bianca. Questo si verifica perché la parte cruscale del cereale ha un contenuto maggiore di asparagina. Esistono alcuni accorgimenti per la scelta, la conservazione e la preparazione degli alimenti che permettono di ridurre la quantità di acrilammide. L’EFSA consiglia di non conservare le patate crude in frigorifero e di lasciarle in ammollo nell’acqua per almeno 30 minuti prima di cuocerle. Anche i tempi di cottura dovrebbero essere ridotti al minimo, evitando la doratura eccessiva nelle fritture e preferendo il cibo bollito o cucinato con il microonde.

• La farina di segale e quelle integrali producono maggiori quantità

Ci sono alimenti che voi oppure persone vicine a voi non tollerano? Da oltre dieci anni Coop si impegna per offrirvi prodotti facili da riconoscere, sicuri e allo stesso tempo gustosi. Oltre a vantare il più vasto assortimento di prodotti del commercio al dettaglio svizzero, offriamo anche tanti servizi per persone affette da intolleranze alimentari. Scoprili subito su: coop.ch/freefrom

Patate

• Conservarle a temperatura ambiente superiore a 8°C — A temperature inferiori sviluppano più zuccheri riducenti. • Prediligerle appena raccolte — Le patate si raccolgono tutto l’anno ma soprattutto durante i mesi estivi. Durante lo stoccaggio, nei mesi successivi alla raccolta si sviluppano più zuccheri riducenti. • Scegliere le varietà che conten-

Cereali, pane, pizza e dolci

di acrilammide — È preferibile utilizzare farine raffinate addizionate con altre fibre, come ad esempio la fibra di bambù o l’inulina (reperibili in erboristeria o farmacia); in questo modo si riduce la formazione di acrilammide senza rinunciare alla fibra, che rappresenta pur sempre un importante nutriente per la salute. Se si preferiscono i prodotti integrali il colore deve essere appena dorato. • Prediligere una lievitazione più lunga — I lieviti si nutrono degli zuccheri che si formano in seguito alla scissione dell’amido della farina. In questo modo diminuisce la quantità di zuccheri riducenti responsabili della formazione di acrilammide. • Quando si prepara una panatura aggiungere un 3% di foglie di tè verde al pangrattato — L’acrilammide diminuisce del 50% circa. • Prediligere cotture più lunghe ma a temperature più basse — L’acrilammide si forma più velocemente a temperature superiori a 180°C. • Controllare sempre che il colore degli alimenti sia dorato e non marroncino.

Tutto il gusto del benessere.

GLI ACCORGIMENTI

© Jozef Sowa / Shutterstock.com

lammide. La sostanza, quindi, si forma naturalmente in alimenti ricchi di amidi e asparagina durante la cottura oltre i 120°: pane tostato, prodotti da forno, patate fritte, patate al forno, caffè e i suoi sostituti… è praticamente ovunque!

• Sbollentarle per 6-8 minuti in acqua e aceto prima di friggerle o cuocerle al forno (14 g di aceto per litro di acqua) — L’ambiente acido rallenta la formazione di acrilammide. • Per friggerle aggiungere 1 g di estratto di rosmarino in 1 litro di olio — Puoi realizzarlo a casa utilizzando una centrifuga o meglio un estrattore. • Controllare sempre il colore durante la cottura — Le patate devono risultare dorate e non marroncine. Per le patate al forno i riferimenti consigliati sono: • 150-160°C per 30-40 minuti, meglio se con un 25% di vapore. • Usare la carta forno per evitare che si brucino a contatto con la teglia. • Disporle ben stese sulla teglia in modo che cuociano in modo omogeneo.


12

TONOGLUTAL N

ODONTOIATRIA — Bleaching

®

BLEACHING: LO SBIANCAMENTO DEI DENTI

per il corpo e lo spirito

In caso di debolezza fisica e mentale, di mancanza di concentrazione e di sovraffaticamento intellettuale (preparazione di esami)

I medici dentisti si vedono sempre più confrontati con richieste cosmetiche da parte dei pazienti. In questo articolo presentiamo varie tecniche di sbiancamento dentale con i loro vantaggi e svantaggi. Dr. Valentin Huwiler, med. dent. SSO/SSO-Ticino Per la Commissione di Informazione della Svizzera Italiana (CISI)

Vivere marzo/aprile 2017

zione del principio attivo permette, rispetto allo sbiancamento domiciliare, di ottenere un effetto più immediato anche se spesso meno duraturo nel tempo. • Domiciliare — In un primo momento, il dentista rileva 2 impronte delle arcate dentarie. Grazie a queste, il laboratorio odontotecnico potrà confezionare 2 mascherine trasparenti che andranno a calzare perfettamente. La loro particolarità consiste nella presenza sulla superficie esterna di serbatoi che saranno utili per contenere il gel sbiancante, che si può acquistare solo negli studi medici dentistici. A questo punto l'odontoiatra istruisce il paziente su come utilizzare il gel e le mascherine a casa. Il paziente dovrà portare queste mascherine per diverse ore di fila (di solito la sera o la notte) tutti i giorni per circa 2-4 settimane. La durata di applicazione giornaliera e del trattamento dipendono dalla concentrazione del prodotto utilizzato (perossido di carbammide al 10-16%) e dal colore iniziale dei denti. Una documentazione con l’aiuto di colorimetri standardizzati oppure con delle fotografie permette al dentista di constatarne l’efficacia. Come qualsiasi cura – malgrado sia una tecnica sicura e prevedibile – può provocare degli effetti indesiderati di natura reversibile e transitoria. Quelli più frequenti sono ipersensibilità dentinale e lievi irritazioni delle gengive causate dagli ingredienti chimici del gel. Di solito l'ipersensibilità può essere ridotta grazie a un gel topico a base di fluoruro, applicato nelle mascherine al posto del gel di sbiancamento. Per le gengive, invece, un gel a base di clorexidina può portare sollievo.

will inspi you!

TONOGLUTAL N è un medicamento omologato. Leggere il foglietto. ®

Dr. Wild & Co. AG, 4132 Muttenz | www.wild-pharma.com

wird auch Sie begeistern!

TEBODONT

®

con olio dell’albero del tè

per una cura ottimale dei denti e della bocca • cura e rinforza le gengive • dà una sensazione di freschezza duratura • ostacola la formazione della placca • per la profilassi della carie • testato clinicamente con successo NOVITÀ DENTIFRICIO SENZA FLUORURO

© puhhha / Shutterstock.com

T

ante persone sognano di avere denti bianchi, perché sono associati a termini come purezza, gioventù, successo e salute. Grazie ai suoi costi modici ed ai suoi risultati prevedibili lo sbiancamento dentale è diventato molto popolare e soddisfa le aspettative estetiche di sempre più pazienti. Tuttavia c’è da dire che ha i suoi limiti: • colorazioni esterne dovute a tabagismo, caffè, tè, vino rosso, tartaro ecc. devono essere rimosse durante una seduta di igiene dentale prima di intraprendere qualsiasi tipo di sbiancamento dentale. Altrimenti esso può rendere i denti policromatici. • Colorazioni interne del dente dovute per esempio a malformazioni strutturali dentali, trattamenti radicolari o restauri metallici richiedono un intervento odontoiatrico ricostruttivo per migliorarne l’estetica. • Ricostruzioni protesiche in ceramica o resina non si sbiancano in maniera paragonabile ai denti. In

questo caso si possono verificare dei risultati eterogenei e dopo la procedura dello sbiancamento dentale si rende necessario il cambiamento dei restauri presenti in bocca per ottenere un risultato ottimale. • A lungo termine i denti sbiancati tendono a scurirsi leggermente — Ciò rende necessario rifare la procedura. La maggior parte dei prodotti contiene quale principio attivo perossido di carbammide o perossido di idrogeno in concentrazioni diverse. A contatto con i denti queste molecole liberano dell’ossigeno che, attraverso una reazione chimica, disgrega i pigmenti discromici rendendoli invisibili. Le tecniche attuali si basano sui dati di ricerche americane del 1989 ed offrono dei risultati prevedibili e stabili a medio termine. Hanno sostituito le vecchie tecniche, che erano spesso più invasive, costose, dolorose, meno efficaci e con risultati meno duraturi, come le cure con urea, scorze di limone, foglie di salvia o limature fatte a casa per citare un paio di esempi. Oltre ai vari prodotti in offerta al pubblico, come per esempio strisce e dentifrici sbiancanti che spiccano con delle grandi promesse pubblicitarie, ma che non sempre portano a risultati soddisfacenti, sono disponibili 2 tecniche sbiancanti: • ambulatoriale — La tecnica che si esegue in ambulatorio prevede l'applicazione sui denti di perossido di idrogeno ad alta concentrazione (circa 40%) per circa un'ora e sotto diga di plastica, da ripetere 3 o 4 volte a distanza di una settimana. Questa tecnica può essere associata all'uso di lampade o laser che vanno a coadiuvare l'azione del gel. L’alta concentra-

Dr. Wild & Co. AG, 4132 Muttenz | www.wild-pharma.com

vous convaincra également!

Sarete stupiti!


14

MOVIMENTO — Allenamento aerobico

15 muscoli scheletrici: i mitocondri, le centrali energetiche delle cellule, sono più grandi e numerosi. Un soggetto allenato può quindi sostenere un lavoro ad una percentuale più alta del massimo consumo di ossigeno e per un periodo più lungo, sfruttando esclusivamente la via ossidativa e senza accumulare lattato nel sangue. Viene ottimizzata anche la funzione ossidativa di base di ogni tipo di fibra muscolare: quelle a contrazione lenta, che hanno un metabolismo aerobico, presentano un'elevata quantità di mioglobina (proteina che lega l’ossigeno). • Aumento della capacità del tessuto muscolare di mobilizzare, liberare e ossidare i lipidi, soprattutto i trigliceridi intramuscolari, nel corso di un lavoro ad intensità submassimale. • Adattamenti cardiovascolari — Aumento del volume plasmatico, del numero dei globuli rossi, della capacità contrattile del miocardio, della massima gittata cardiaca; ottimizzazione del flusso ematico periferico con l’aumento della capillarizzazione muscolare e diminuzione della frequenza car-

ALLENAMENTO AEROBICO: I BENEFICI

Recentemente, l’American College of Sports Medicine (ACSM) ha pubblicato le nuove linee guida per un “perfetto stile di vita ”, che comprende un allenamento aerobico associato ad uno di forza-potenza, senza trascurare lo stretching per aumentare la flessibilità muscolare ed articolare. Irene Caravati, personal trainer, endorfina.ch

I 3 SISTEMI METABOLICI

L

e nuove raccomandazioni si basano sulla concezione di esercizio fisico visto come prevenzione delle principali patologie cronico-degenerative: un adulto dovrebbe svolgere almeno 150 minuti di attività aerobica alla settimana, affinchè l’attività abbia una finalità preventiva per le malattie del sistema car-

CONSIGLI UTILI VISITA MEDICO-SPORTIVA – Per un controllo della funzionalità polmonare e cardiaca sotto sforzo. SCARPE – Adatte all'attività scelta e selezionate dopo aver analizzato l’appoggio plantare. NON SOLO ALLENAMENTO AEROBICO – Abbinare esercizi di potenziamento muscolare, sia degli arti inferiori che di quelli superiori, e di "core stability", grazie ai quali si ha una minor incidenza di infortuni. Vivere marzo/aprile 2017

Le attività sportive e fisiche possono essere classificate in relazione alla durata e al tipo di energia utilizzata, anche se molto spesso risulta difficile collocarle in una categoria ben precisa. In alcuni casi, infatti, sono coinvolti tutti i 3 sistemi metabolici: • l'anaerobico alattacido (ATP-CP), • l'anaerobico lattacido, • l'aerobico. Le attività di breve durata (6 secondi circa) usufruiscono esclusivamente di energia generata dal sistema anaerobico alattacido; se la durata del lavoro raggiunge il minuto, la potenza espressa diminuisce e l’energia proviene da meccanismi anaerobici, ma con un progressivo coinvolgimento della via glicolitica con formazione di acido lattico. Quando l’intensità dell’esercizio diminuisce e la durata del lavoro raggiunge i 2-4 minuti, la via anaerobica diventa relativamente meno importante mentre assume maggior rilevanza la sintesi di energia attraverso quella aerobica. Infine, per le attività che si prolungano nel tempo, il fabbisogno enernergetico è coperto da meccanismi esclusivamente aerobici.

La soglia anaerobica

Definisce il massimo livello di sforzo fisico, in termini di frequenza cardiaca e di potenza, che l’organismo può sostenere senza accumulare acido lattico. Al di sotto di questa soglia, lo sforzo del soggetto è sostenuto esclusi-

OBBIETTIVO: CORRERE 1 ORA Esempio di piano: SETTIMANA 1: 9 (ripetizioni) x (1' corsa e 2' camminata) SETTIMANA 2: 6 x (2' e 3') SETTIMANA 3: 5 x (4' e 3') SETTIMANA 4: 9 x (6' e 3') SETTIMANA 5: 4 x (10' e 3') SETTIMANA 6: 3 x (15' e 3') SETTIMANA 7: 2 x (25' e 3') SETTIMANA 8: 1a uscita 40', 2a 40', 3a 45' SETTIMANA 9: 1a 45', 2a 45', 3a 50'

Allevia lesioni sportive, contusioni, slogature e stiramenti

SETTIMANA 10: 60' vamente da sistemi aerobici e può protrarsi per lunghi periodi. Al di sopra si attivano metabolismi anaerobici, con una conseguente produzione di acido lattico: questo tipo di sforzo può essere sostenuto per brevi periodi. La soglia anaerobica può essere misurata mediante: • il Test Conconi — Si basa sul principio secondo cui la frequenza cardiaca è direttamente proporzionale al carico fino ad un punto di deflessione che indica la soglia; • il Test Mader — Misura direttamente la concentrazione di lattato, un derivato dell'acido lattico; • il Test di Wassermann — Rileva la soglia anaerobica ventilatoria.

I BENEFICI

• Metabolismo muscolare — Migliora il metabolismo ossidativo dei

Pomata consolida originale DR. ANDRES tivo. Dr. Andres Pharma AG.

Si prega di leggere il foglietto illustra

© lzf / Shutterstock.com

diocircolatorio, come cardiopatie e ipertensione, obesità (e il sovrappeso), diabete e contrastare elevati livelli di colesterolo "cattivo" LDL nel sangue.

COSA INFLUENZA L'ALLENAMENTO? LA CAPACITÀ AEROBICA INIZIALE – Può variare tra il 5 e il 25%. L'INTENSITÀ – Può essere espressa in kcal/min, Watt, frequenza cardiaca espressa in percentuale della frequenza cardiaca massima, METs (multipli del consumo metabolico in condizioni basali, come consumo di ossigeno), oppure utilizzando una scala soggettiva che consente di quantificare la sensazione di fatica (RPE). LA DURATA – I miglioramenti si riscontrano già a partire da 20-30 minuti al giorno, ad un'intensità al 70% della frequenza cardiaca. LA FREQUENZA – L'ideale sono 3 giorni alla settimana, anche se lo stimolo allenante è legato all’intensità e alla durata. LA TIPOLOGIA DI LAVORO – Sono adatti tutti gli sport ciclici che permettono di realizzare uno sforzo prolungato che interessi dal 60 al 70% della muscolatura corporea. I più indicati sono la camminata (soprattutto per persone anziane che presentano problemi alle articolazioni), la marcia, la corsa, il nuoto, il canottaggio, la bicicletta, lo sci di fondo e il nordic walking. diaca basale. • Adattamenti polmonari — Riflettono una strategia in grado di minimizzare il lavoro respiratorio che rende disponibile una quota aggiuntiva di ossigeno. • Composizione corporea — Nei soggetti obesi o sovrappeso, un programma aerobico regolare riduce il

peso e la percentuale di grasso corporeo, aumentandone la massa magra. • A livello psicologico — L'umore migliora, si rafforza l’autostima, diminuisce l’ansia o la depressione, se lieve o moderata, attraverso la produzione di endorfine, neurotrasmettitori prodotti dal cervello con proprietà analgesiche.


16 PASSATEMPO — Cruciverbone

Sponsored by Banca Raiffeisen Lugano società cooperativa

Il primo alimento

Divertimento

Il nome di Toscanini

10

§

§

8 Prep. art.

Tipi di angolo

2

8

Il re del pollaio

Riarsi

§

§

Diverbi

Mesto

§

3

§

§

8

§

Solcati

11

Campicelli coltivati

§ Manifesto

1

§

§ Centro urbano

5

§

§

Distesa erbosa

Fra 2 Conoscitrice fattori

Dei nordici

8

§

8

§

Superficie

Diva

§

§

Ricco senza limiti

8

Competizione

Un Tony della canzone

§

§

Dive

3

1

4

5

9

5

4

8 10

11

2

6

3

4

5

4

1

7

4

8

7

6

2 10

4

1

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

4 9

Ricciolo

2

§

§

§

1

20 % di principio attivo (icaridina)

§

CAMPAGNA ORGANIZZATA ORGANIZZATA CAMPAGNA CAMPAGNA ORGANIZZATA DALL’ORDINE DEI DALL’ORDINE DEI FARMACISTI FARMACISTI CAMPAGNA ORGANIZZATA DALL’ORDINE DEI FARMACISTI DEL CANTONE TICINO DEL CANTONE TICINO DALL’ORDINE FARMACISTI DEL CANTONEDEI TICINO DEL CANTONE TICINO

§

Sicuro e ben tollerato

La bella danzatrice

Grosso camion

Andati in poesa

(A numero uguale corrisponde lettera uguale)

6

Tappata

7

FRASE CHIAVE

Inferiormente

Lisca centrale

Corridoio ospedaliero

§

§

§

§

§ Cantone svizzero

§

§

Disp. in stufa

§

8

§

Ponte sul confine

Umberto, poeta

Allegro

Devota Vendita all'incanto

Tagliano

La nota e Pausini cuciono

8

8

§

Un lantanide

Un combu- Passeggiata stibile

8

8

CAMPAGNA ORGANIZZATA DALL’ORDINE DEI FARMACISTI DEL CANTONE TICINO

§

Deschi sacri

§

Dato anagrafico

Cozzò contro Oriente un iceberg

8

8

8

§

CAMPAGNA ORGANIZZATA DALL’ORDINE DEI FARMACISTI DEL CANTONE TICINO

8

Il noto Teocoli

Protegge da zanzare comuni, zanzare tigri e zecche Adatto anche per le gestanti e i bambini Non appiccica e non unge, adatto anche per animali Resistente al sudore e all‘acqua, con profumo gradevole Protezione sicura di lunga durata, fino a 8 ore Molto ben tollerato dalla pelle e dai tessili Testato dall‘ITS (Istituto Tropicale Svizzero) e principio attivo raccomandato dall‘OMS Avvertenza: Impiegare in modo sicuro i prodotti repellenti gli insetti. Prima dell‘uso leggere sempre le caratteristiche e le informazioni sul prodotto.

Partita a tennis

Simili ai din

Prigione

§

Cifra imprecisata

Il dei tali

Purulenza

Intelligenti

8

8

§

§

Paladini

§

8 Né mia, né tua

Castigare

Topo da Lo teme il laboratorio vampiro

8

QuinIl suolo quennio natio

8

8

8

Timore

Non del tutto

Protezione molto efficace, di lunga durata da punture e morsicature di insetti.

8

Afa

8

CRUCIVERBONE: VINCI UN PESOS D'ORO!

NON LA PIANTIAMO IN ASSO

§

7

4

8

7

SOLUZIONE N. 181 Aria di finestra, colpo di balestra.

NOVITÀ!

Profumo ancora più gradevole!

Pharmacode 5336130

a) Cartolina postale da spedire a: 'VIVERE a tempo pieno', C.P. 5539, 6901 Lugano. b) E-mail da inviare a: vivere@bluewin.ch. Se non specificato, si autorizza VIVA SA ad utilizzare l’indirizzo e-mail per le proprie attività di marketing. Fra tutti coloro che avranno indovinato la soluzione verrà sorteggiato il fortunato lettore. Sono esclusi dalla partecipazione tutti i collaboratori di VIVA SA. Non verrà tenuta alcuna corrispondenza. Nessun pagamento in contanti. Si escludono le vie legali. Il vincitore sarà avvisato personalmente. Il termine di spedizione è il 3 MAGGIO 2017.

Vivere marzo/aprile 2017

In vendita in farmacia e in drogheria


18

HIGHLIGHTS — In farmacia

LA VETRINA: MARZO E APRILE

FLECTOR EP TISSUGEL® Non scalda, non raffredda… agisce!

Flector EP Tissugel® riduce il dolore e inibisce l’infiammazione in caso di distorsioni, contusioni, strappi muscolari e artrosi sintomatica del ginocchio. La forma innovativa del plaster non irrita la pelle ed è semplice e pulita da usare. Contrariamente ai gel tradizionali che si applicano più volte al giorno, 2 sole applicazioni quotidiane garantiscono una distribuzione continua del principio attivo e dunque un’efficacia giorno e notte. IBSA Institut Biochimique SA, 6915 Pambio-Noranco

www.flectoreptissugel.ch

TONOGLUTAL® N — Per il corpo e lo spirito!

TONOGLUTAL® N aiuta in caso di debolezza fisica e psichica, di sovraffaticamento intellettuale (preparazione agli esami), di disturbi della memoria e di mancanza di concentrazione. TONOGLUTAL® N è un medicamento omologato. Leggete il foglietto illustrativo.

Dr. Wild & Co. AG, 4132 Muttenz

Soccorso aereo per tutti, grazie al vostro sostegno Soccorso aereo medicalizzato. Diventate sostenitrice o sostenitore ora: 0844 834 844 oppure www.rega.ch

www.wild-pharma.com

SKIN APPEAL — Pelle bella e pura in 3 mosse

Durante la pubertà, le secrezioni di sebo e le impurità della pelle di origine batterica spesso aumentano. Per prevenire danni conseguenti, è importante curare queste impurità in maniera tempestiva e sistematica con un trattamento in 3 mosse della durata di 4-8 settimane: 1) Detergere: la pelle viene pulita a fondo e liberata dal sebo in eccesso. 2) Depurare: rimuove tutti i residui dalla pelle, che viene calmata e rinfrescata. 3) Curare: si sostiene il trattamento della pelle impura e si prevengono le ricadute. Made in Switzerland, Louis Widmer SA, 8952 Schlieren

BIMBOSAN LATTE DI CRESCITA BIO Un "muuh" migliore del puro latte vaccino

A differenza del latte vaccino puro, è studiato in modo specifico per le esigenze dei bambini da 1 anno in su: contiene meno proteine, ma in compenso tantissimo calcio, vitamina D e ferro e sostiene così una sana crescita. Per la produzione utilizziamo esclusivamente latte Bio di alta qualità proveniente da fattorie bio logiche svizzere. Importante: L’OMS raccomanda l’allattamento esclusivo al seno fino ai 6 mesi. Bimbosan AG, 4716 Welschenrohr

www.louis-widmer.ch

Addio cistite! FEMANNOSE® – per il trattamento acuto e la prevenzione Agisce rapidamente nella vescica Può agire già dopo la prima assunzione Ottima tollerabilità Grazie al D-mannosio e all’estratto di mirtillo rosso Non induce resistenza I germi vengono inattivati ed eliminati con l’urina

www.bimbosan.ch

via Zuccoli 3 cas. postale 536 6902 Lugano tel. 091 985 69 80 fax 091 985 69 89 info@e-newprint.ch www.e-newprint.ch

* Microdati IMS YTD sett.16, in base al valore al mercato del D-mannosio | Dispositivo medico CE 0426 | Leggere il foglio illustrativo. Melisana AG, 8004 Zurigo, www.femannose.ch | Sponsor membro della società per le persone con incontinenza

* IL N.1

IA RM AC IN FA HER IA G E DRO


Dolori acuti dovuti all’artrosi del ginocchio? Flector EP Tissugel® – Applicare invece di spalmare.

www.flectoreptissugel.ch

Combatte il dolore e l’infiammazione localmente in caso di artrosi sintomatica del ginocchio. - Semplice e pulito da usare. - Penetra in profondità nel tessuto infiammato. - Agisce per almeno 12 ore. Anche in caso di distorsioni, contusioni e strappi muscolari.

- Ogni confezione contiene due reti tubolari elastiche per il fissaggio.

È un medicamento. Rivolgersi allo specialista e leggere il foglietto illustrativo.

IBSA Institut Biochimique SA, Headquarters and Marketing Operations, Via del Piano 29, CH-6915 Pambio-Noranco, www.ibsa.ch

Muove la gente.

Profile for VIVA SA

Vivere a tempo pieno 182 (Marzo-Aprile 2017)  

Rivista gratuita distribuita nelle farmacie del Cantone Ticino (Svizzera).

Vivere a tempo pieno 182 (Marzo-Aprile 2017)  

Rivista gratuita distribuita nelle farmacie del Cantone Ticino (Svizzera).

Advertisement