Issuu on Google+

M O V

LE A N

OLITICO NA OP T ZI EN O M I

RASSEGNA STAMPA


M O V

LE A N

POLITICO N TO AZ EN IO M I

RASSEGNA STAMPA


M O V

LE A N

RASSEGNA STAMPA

POLITICO N TO AZ EN IO M I


M O V

LE A N

POLITICO N TO AZ EN IO M I

RASSEGNA STAMPA


M O V

Attanasio si racconta e racconta la "politica" che deve scomparire

http://www.pugliadoggi.it/index.php?option=com_content&v...

Attanasio si racconta e racconta la "politica" che deve scomparire | Stampa | Creato Martedì, 11 Giugno 2013 05:51 Visite: 256

Bari - Presentato in Regione "Onorevole ti devo parlare…” del consigliere regionale di Tommy Attanasio, portavoce nazionale di Realtà Italia, rientrato in Consiglio dopo le dimissioni di Massimo Cassano, eletto al Senato della Repubblica. Cento pagine di un libro con il quale “racconta, di una propria idea della società in cui si vive, di un’idea delle proprie esperienze dirette, per denunciare, criticare e analizzare”. Insomma “tutto quello che nessuno ha mai osato raccontarvi”. Nella sua precedente esperienza di consigliere regionale (dal 2000 al 2010) ha toccato con mano il “mondo delle richieste”, anche le più assurde, strampalate, che gli ipotetici cittadini-elettori avanzano nei confronti dei politici. La cultura della raccomandazione, del “conosci qualcuno” o “abbiamo una chiave” che ha dilagato in tutti gli anni della prima ma anche della seconda Repubblica. Attanasio denuncia nel libro questo malcostume partendo dalla sua esperienza personale. Così giusto un po’ di numeri: in quasi 10 anni, 3000 richieste di lavoro, 120 richieste nell’ambito di appalti, 100 richieste di incarichi legali, 600 richieste di sponsorizzazioni e piccoli contributi, 400 raccomandazioni per esami universitari, ma non solo, finanche una richiesta di aborto, una rinoplastica e chirurgia estetica del seno. “Consigliere, ho fatto un casino, solo tu mi puoi aiutare”. È il titolo di uno dei capitoli raccontati dal consigliere Tommy, ma anche il presidente del Consiglio, Onofrio Introna, nel corso della conferenza stampa di presentazione del libro ha sottolineato di avere la sua “raccolta di esperienze”. Quella più “preoccupante” secondo Introna, comincia con la fatidica frase “non ti ho mai chiesto nulla in tanti anni …..questa volta non puoi dirmi di no”. E lì si concentrano tutti i peggiori incubi del politico, della impossibilità di spiegare alla gente che l’avere un ruolo istituzionale non ti consente di poter risolvere i problemi automaticamente, non significa avere la bacchetta magica.

Attanasio si racconta e racconta la "politica" deve scomparire http://www.pugliadoggi.it/index.php?option=com_content&v... Ma il libro di Attanasio racconta che anche della necessità che tutto cambi e come “traghettare dall’altra parte”.

1 di 2

“Siamo alla vigilia di tempi durissimi - dice il consigliere scrittore - non dobbiamo lasciarci sopraffare dalle nostre paure, dai nostri egoismi, ma reagire con forza per riprenderci il futuro”. Allora, quello che la gente deve chiedere alla politica è la capacità di mettere al bando la povertà, la capacità di essere propositivi per la risoluzione dei problemi per tutti, senza privilegi per alcuni.

16/06/13 18.44

Attanasio conclude sottolineando che “certi politici sono stati cattivi maestri, molti lo sapevano e ne hanno approfittato. Oggi l’imperativo è voltare pagina". Onorevole

ti

devo

parlare

Tutto

quello

che

nessuno

ha

mai

osato

raccontarvi

LE A N

RASSEGNA STAMPA

POLITICO N TO AZ EN IO M I


M O V

LE A N

OLITICO NA OP T ZI EN O M I

www.realtaitalia.it info@realtaitalia.it


Rassegna stampa 11 giugno 2013