Page 53

Speciale

GEOmedia

Figura 4 - Distribuzione delle tensioni verticali nel David nelle condizioni attuali

bloccandone la base obbliga la statua, in caso di azioni dinamiche orizzontali, ad inflettersi e a deformarsi, invece di oscillare rigidamente. Combinando insieme queste particolarità, e ricordando una frase del matematico Emil Gumbel: “è impossibile che l’improbabile non avvenga mai” (esprimibile anche come: “quello che ha una pur piccola probabilità di avvenire avverrà certamente”), si comprende come la situazione debba essere attentamente considerata, se si ha a cuore la salvaguardia di queste opere. Per questo motivo, quando, in occasione dei cinquecento anni del David sono state svolte varie indagini sullo “stato di salute” di questo capolavoro, la ricerca ha preso in considerazione in modo approfondito le diverse problematiche relative alla stabilità presente e futura della statua. Il lavoro che segue riassume i risultati principali di questa ricerca e degli ulteriori studi condotti su tale argomento. da un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Perugia, con il coordinamento

dell’Ing. Luciano Marchetti, Presidente della Sezione Beni Culturali della Commissione Grandi Rischi. Sintesi del lavoro svolto e dei risultati ottenuti Viene qui riassunto brevemente il percorso seguito ed i risultati ottenuti nella ricerca. Nella prima fase lo studio ha riguardato la individuazione delle possibili cause che possono aver dato origine alle lesioni ancor oggi visibili in alcune zone del David, in particolare nella parte posteriore della gamba sinistra e sul “broncone”. E’ apparso però subito evidente che una accurata diagnosi delle lesioni avvenute nel passato poteva fornire informazioni importanti per comprendere il “funzionamento” meccanico ed i limiti fisici del David, e, in particolare, poteva consentire di risalire alle caratteristiche di resistenza di quel materiale. Capire cosa era avvenuto nel passato poteva quindi fornire importanti indicazioni in merito al comportamento per azioni che nel futuro dovessero interessare la statua. Attraverso la ricerca storica, grazie ad un riesame

53

ARCHEOMATICA 2006  

Numero speciale di GEOmedia sulle tecnologie geomatiche per i Beni Culturali - 2006

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you