Page 49

Figura 2 – Scenari di danno

B) Interventi innovativi intesi alla conservazione Interventi con FRP su edifici storici L’utilizzo dei materiali compositi per il consolidamento e/o il miglioramento sismico degli edifici in muratura, specialmente se di interesse storico artistico, rappresenta ormai una alternativa ottimale, sotto molteplici punti di vista, agli interventi strutturali tradizionali. Questi sono frequentemente invasivi e poco indicati per quei manufatti dove è necessario il rispetto dell’assetto strutturale ed estetico primigenio. Spesso il rinforzo con l’utilizzo degli FRP assume il carattere dell’intervento cosiddetto “chirurgico”, cioè estremamente localizzato nel singolo elemento strutturale, così da risolvere il problema direttamente, senza costringere ad un complesso di altre lavorazioni correlate. Questo fattore è estremamente importante nell’economia generale del cantiere, consentendo spesso, contrariamente a quanto si possa pensare, anche un risparmio in

Speciale

GEOmedia

termini economici. L’alta efficienza strutturale di queste tipologie di interventi, implica due fattori fondamentali, da un lato una approfondita fase di diagnosi del dissesto e dall’altra una elevata specializzazione nell’applicazione dei materiali. Il risultato finale sarà fortemente inficiato da una non corretta applicazione degli FRP, soprattutto per quanto riguarda la preparazione dei supporti. Dalla esperienza deriva quindi l’auspicio di riservare negli appalti (pubblici e non solo) una categoria speciale agli applicatori, al pari di quanto si fa per gli impiantisti o i restauratori. Gli eventi sismici del 1997 delle Regioni Umbria e Marche, hanno rappresentato una interessante opportunità, che ha consentito di poter effettuare un gran numero di applicazioni su edifici di notevole importanza storico artistica, accumulando una esperienza che è cresciuta e si è rafforzata di pari passo con le sperimentazioni sia in laboratorio che in situ. Si rimanda ai lavori [5] e [6] per l’esame di alcuni esempi di restauri strutturali eseguiti o in corso di imminente esecuzione.

49

ARCHEOMATICA 2006  

Numero speciale di GEOmedia sulle tecnologie geomatiche per i Beni Culturali - 2006