a product message image
{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade
1 minute read

Doris Lessing. La donna innamorata dei gatti e delle parole

DORIS LESSING Doris Lessing (1919-2013). Scrittrice inglese, icona del femminismo e strenua sostenitrice dei diritti umani, fu insignita del premio Nobel per la Letteratura.

UNA DONNA INNAMORATA DEI GATTI E DELLE PAROLE

A Doris piacevano un sacco i gatti. Amava vederli correre di qua e di là nella sua tenuta africana, liberi e felici. Proprio come voleva essere lei.

Per ottenere questa libertà, cercò libri che la potessero aiutare e osservò la natura. Ben presto si trasferì nel Regno Unito e da lì iniziò a denunciare le ingiustizie dell’apartheid, che discriminava la maggioranza nera; per questo motivo le fu negato l’ingresso in Sudafrica fino al 1995. Ma Doris non aveva peli sulla lingua e diceva tutto quel che pensava. Sentiva il bisogno di scrivere e trascurò la famiglia per dedicarsi completamente ai suoi libri.

All’inizio i suoi manoscritti furono rifiutati, ma poi finalmente trovò un editore. Dopo varie opere e racconti, raggiunse la fama con Il taccuino d’oro, che rivoluzionò una generazione di donne. Agguerrita e ribelle, con questa opera visionaria si trasformò in un simbolo del movimento femminista.

Doris Lessing continuò a scrivere chiedendo a gran voce la fine della discriminazione razziale e il blocco dei programmi nucleari. Denunciò inoltre la difficoltà a pubblicare e a conferma della sua argomentazione scrisse varie opere sotto pseudonimo. Nel 2007, quando aveva ormai 88 anni e tornava da un giro di compere al mercato, apprese che le era stato assegnato il premio Nobel per la Letteratura: diventava così l’undicesima donna a essere insignita di questa onorificenza.

La Lessing propose un nuovo modello di femminismo, sfidò tanti pregiudizi e denunciò la segregazione razziale con una prosa forte e comunicativa. Morì a 94 anni nella sua casa di Londra, circondata dai suoi amati gatti.

112