Page 1

Agosto 2012 Mensile ufficiale del Proclub Deja vu su XBOX360

Sito: https://sites.google.com/site/proclubdejavu Email: proclubdejavu@hotmail.it


Agosto 2012

Sommario

Pag. 3 - Una recissione consensuale

(di M.F.)

Pag. 6 - Quando i rapporti si incrinano (di M.F.) Pag. 9 - Morte del magazine

(di M.F.)


Agosto 2012

Una recissione consensuale

Lo scorso mese Il Deja vu, fu felice di annoverare tra le sua fila due difensori centrali, tra di loro, il più partecipe fu Marco, sin da subito si era inserito bene nel gruppo ed era ben voluto nel club. Come descritto nel magazine precedente si trattava di un bel difensore, ma con il tempo stava prendendo sempre più confidenza con la parte offensiva, spesso accompagnava le sortite offensive della squadra, lasciando inevitabilmente un gran buco al centro della difesa. A seguito di questo suo comportamento poco disciplinato, gli fu spesso fatto notare come il portiere doveva impegnarsi troppo per colmare e sopperire all’assenza difensiva che in quel contropiede si veniva a creare, il più delle volte la sua risposta era: “lo so, ma devo impostare un po’ io, visto che in attacco vi vedo isolati, io m’ ispiro ad un gioco alla Lucio”. Ognuno di noi in campo e nella vita ha dei pregi e dei difetti, il suo pregio (in campo) è che se era ben posizionato difficilmente lo si superava, il suo difetto è che voleva per forza partecipare all’azione anche se si era sullo 0 a 0 (parliamo di un difensore centrale), e questo non ci faceva certo stare sereni quando ci spingevamo in avanti e ci toglievano palla, una persona ed un giocatore si accetta non solo per i pregi, ma bilanciando le due cose assieme; ossia pregi e difetti, e per noi andava bene giocare e divertirci così, anche se preferivamo un atteggiamento tattico più disciplinato o prudente che dir si voglia, non solo da parte sua, ma da parte di tutti. Nonostante tutto è stato di grosso aiuto per il club, ha contribuito a farci prendere numerose vittorie di misura, grazie alla sua solida difesa, ma come titolato, c’è stata malgrado tutto una recissione consensuale che motivo: Un membro del club, ci fa notare come il suo calciatore virtuale sia salito di livello in brevissimo tempo da 84 a 93 in un giorno, li per li, nessuno diede peso alla cosa, in quanto sapevamo che stava sbloccando delle sfide, per cui era il suo impegno che lo


Agosto 2012

aveva fatto salire rapidamente di livello. Il giorno dopo un altro membro del club nota che gli attributi del giocatore di Marco risultano a dir poco stravaganti: aggressività 99, controllo palla 90, tiro 96, scatto 90, velocità 94 e via discorrendo. Valori elaborati ad opera d’arte per far si, che il valore del calciatore virtuale risulti addirittura più basso del dovuto o comunque in linea con la percentuale di sfide sbloccate in difesa, in questo caso risultava “DIFENSORE CENTRALE - LIBERO 93”, mentre sappiamo tutti che il valore massimo del difensore è 94, per questo non sappiamo per quante partite ci ha ingannato usando il bug. Appena scoperto tutto questo, al primo suo accesso in live, lo contattiamo chiedendogli il perché di questo suo comportamento sleale ed immorale, oltre che irrispettoso nei confronti di un club che aveva fatto il possibile per farlo sentire parte integrante del gruppo al quale si era unito. La sua risposta ci sorprese e facemmo finta di crederci per tentare di conoscere bene la persona a cui avevamo riposto la nostra fiducia chi realmente fosse: “non so nulla ragazzi, non so come mai, so che ho sbloccato molte sfide, certo è strano scusate vedo se c’entra qualcosa mio fratello, scusate, sento lui e poi vi faccio sapere”. Quando rientra nel party ammette che il “fratello” aveva taroccato il giocatore per fare il “figo” nelle classificate, lui da inesperto come diceva di essere riesce a togliersi il bug in meno di 5 minuti, anche qui per capire bene la persona enigmatica che avevamo di fronte facemmo finta di credere a tutto di nuovo. La recissione è avvenuta il giorno dopo, quando collegandoci nel live, lui dice: “ragazzi, mi sono trovato bene con voi, siete un bel gruppo, però non è che mi piace il vostro calcio, siccome preferite che io resti dietro, vorrei vedere un calcio a tre punte, un calcio divertente insomma, poi scusate ma non sapevo che alcuni miei amici con cui vado al mare hanno l’ Xbox e hanno pure Fifa12 ed un club, loro giocano a tre punte, so che li mi posso divertire e poi ci esco assieme, spero mi capiate”. Più che ovvia a questo punto la separazione, non esisteva nessuna scusa così banale, ma era preferibile e più accettabile il sentirsi dire: “scusate ma nel vostro club non mi diverto, grazie lo stesso, ciao a tutti”, ci sono capitate persone che hanno dichiarato di preferire un club perché aveva più punti di noi, ma noi sappiamo accettare persone che vedono più i punti che non il divertimento o il gioco, del resto chi usa bug non vuole divertirsi, ma solo vincere sempre, esattamente il contrario della mentalità del nostro club.


Agosto 2012

A nessuno di noi risulta che nei “Leonitaliani” (club dove Marco milita attualmente) ci siano suoi amici catanesi, poi strano che un amico non sappia che altri suoi amici abbiano l’ Xbox, Fifa e per giunta un club, ancor più strano che questi “amici” siano usciti fuori il giorno dopo che gli si è fatto notare e togliere il bug. Al pro club Deja vu, non resta altro che augurare a Marco, un buon gioco, un buon divertimento per il futuro (Fifa 13), sperare che nei “Leonitaliani” ci si possa buggare o almeno che non notino futuri suoi bug, che gli venga data la titolarità e l’importanza che il nostro club gli dava, ma per quello che ci riguarda diciamo: “grazie delle partite oneste giocate assieme, grazie per le risate fatte, ma il nostro club merita e cerca solo persone oneste, serie e che non confondano la troppa bontà con la poca intelligenza”.

MF


Agosto 2012

Quando i rapporti si incrinano

Come in ogni numero è stato detto e ribadito che più che un club siamo un gruppo, una sorta di famiglia, dove ognuno colma i limiti dell’altro e ne esalta i pregi, ultimamente due componenti si stanno allontanando da questo gruppo che sempre li ha accolti come membri importanti, per questo ben più difficile da comprenderne i motivi. Lo scorso mese assieme a Marco arrivò Carlo, altro difensore centrale bravo, ma dalle caratteristiche difensive opposte a Marco, per questo si era creato un bel reparto difensivo sin da subito, ognuno colmava le lacune dell’ altro ed ognuno valorizzava le capacità dell’altro.

Carlo è un bravo giocatore, ma una persona totalmente a noi sconosciuta, nonostante sia nel club da un mese, inizialmente aveva disputato un buon numero di partite per poi sparire per circa 10/12 giorni, quando si ripresentò chiedemmo come stava e cosa era successo, lui disse: “niente ragazzi avevo i nipoti a casa e non mi sono collegato”, chiaro che ognuno ha i propri impegni e priorità, ma nel gruppo di Facebook comunicarlo non dovrebbe essere impegnativo, ma sarebbe stato d’ aiuto a noi per capire come organizzare le serate, se attenderlo, iniziare senza lui o addirittura cercare un altro difensore. Dopo una 20ina di giorni, quindi con le mani legate, non ancora lo si vede (le sue presenze in un mese sono ferme a 99), o per meglio dire si collega al live, lo invitiamo nel party, ma non lo accetta e continua a giocare ad altro senza darci motivazioni del suo cambiamento, non vogliamo tante spiegazioni, ma capire se e dove abbiamo sbagliato per far si che lui si sia distaccato dal gruppo e dal club, cerchiamo sempre di dialogare fra noi per evitare malintesi o spaccature improvvise come sta accadendo.


Agosto 2012

E’ per noi un dispiacere perdere un membro del gruppo, ma di fronte al mutismo nulla possiamo fare, anzi ci sentiamo talmente smarriti che perdiamo persino il “legame affettivo� che il tempo crea.


Agosto 2012


Agosto 2012

Morte del magazine Quando proposi di fare un magazine che parlasse del club, di noi, di giornate belle trascorse al club, o di giornate troppo negative per non essere ricordate, fu per tutti una bella idea, una proposta interessante dove ognuno già si sentiva pronto a dire la sua. In 3 mesi l’unica persona che realmente ha scritto nel magazine è stato Andrea A., suo il pezzo “l’idea che mi sono fatto”, tutti gli altri sono spariti per il magazine, o meglio preferiscono solo sfogliarlo e non prenderne parte. Non è facile portare avanti anche il magazine per me, mi sto “caricando” di troppe mansioni che vanno dalle più banali alle più complesse: 1) Pulizia giornaliera del gruppo di Facebook (eliminazione vecchi post) 2) Creazione del sito 3) Gestione del sito 4) Calcolo medie giornaliere per assegnazione del premio 5) Calcolo dei punti campionato raggiunti rispetto alla tabella programmata 6) Aggiornamento dei migliori della serata in previsione del premio mensile 7) Assegnazione del premio mensile con grafico annesso 8) Download dei replay per la creazione dei video 9) Creazione dei video del club 10) Scrittura del magazine 11) Ricerca dei giocatori nei ruoli necessari Credo che troppi “compiti” mi facciano vivere il gioco con troppe aspettative, per cui in caso di giornata storta non riesco a “fregarmene”, per questo e per il fatto che mi sento e sono troppo solo a fare queste cose, decido che vorrei giocare come tutti voi, ossia senza troppe aspettative. Faccio notare che anche il gruppo di Facebook non è che abbia molto senso di esistere; era nato per organizzarci e capire chi c’era per giocare e verso che ora si poteva stare con più componenti. Trascorso quasi tutto il Fifa 12, non siamo riusciti a farlo funzionare, misi un regolamento che prevedeva che chi non scriveva, ma poi si collegava, doveva saltare 2 partite, a questo regolamento fu fatta con piacere una rettifica, ossia; chi è impossibilitato a scrivere per i vari impegni, bastava che dicesse “ragazzi io stasera penso di essere on


Agosto 2012

line per le 23.00/23.30, ma non ho tempo di scriverlo”, noi come gruppo accettammo questa modifica e ci prendemmo carico di chi non poteva scrivere. Ad oggi noto che il regolamento ha funzionato i primi giorni, infatti ultimamente non si scrive come prima, ne si annuncia vocalmente la propria disponibilità, ma si gioca tutti, indistintamente; da chi ha comunicato la propria presenza e chi no. A tal proposito informo che, mi toglierò anche il peso del gruppo in data 31/08/2012, ritenendo inutile il gruppo in questione. Senza prenderci in giro, ormai sappiamo mediamente gli orari dei vari componenti del club (salvo imprevisti), imprevisti che già da prima non venivano scritti, credo sia più rispettoso e paritario, che tutti attendano in arena 10 o 15 minuti l’arrivo (possibile) di altri membri del club, piuttosto che far accollare ad una persona il gruppo e poi vedere che non funziona, in quanto chi non scrive gioca ugualmente, e se non lo si fa giocare per il regolamento citato sopra, si passa per selvaggi. La pagina del sito relativa al magazine “Deja vu magazine” esisterà fino al 27/09/2012, dopodiché per ovvi motivi non avrà più motivo di restare in vista anche del nuovo Fifa 13.

Perdonatemi ma chiedo solo una cosa: “mi posso togliere molti dei compiti che mi ero assegnato da solo?”, penso che solo così non mi sentirò preso in giro e potrò giocare senza il peso della prestazione negativa, tanto il club è fatto solo da numeri e non da altre cose da elaborare, ci pensa il computer e non io, come è giusto che sia, grazie dell’attenzione.

MF


Agosto 2012

Sito: https://sites.google.com/site/proclubdejavu Email: proclubdejavu@hotmail.it

Il calcio non è saper segnare, non è saper dribblare, non è primeggiare ad ogni costo, è il saper giocare rispettando compagni ed avversari.


Deja vu magazine n° 3  

Mensile ufficiale del pro club Deja vu

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you