Issuu on Google+

Agenzia venatoria Caccia&turismo

Siamo lieti di presentarvi con orgoglio il nuovo progetto web della nostra Agenzia Venatoria e Turistica Caccia&Turismo, al fine di raggiungere in modo piu semplice possibile i nostri amici cacciatori/viaggiatori. Un sito web dettagliato e costantemente aggiornato, in cui presentiamo i nostri servizi, mostriamo a voi tutti quello che andremo a fare insieme... con dettagli minuziosi e attentamente studiati, creando pacchetti stagionali perfettamente preconfezionati. La nostra Agenzia è raggiungibile tramite tutti i servizi web e social network, il nostro personale sarà a vostra completa disposizione, per qualsiasi chiarimento potrete contattarci tramite il nostro efficiente servizio @email, oppure potrete telefonare al numero qui indicato, nei seguenti orari d'ufficio (dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17:00). Inoltre nelle nostre pagine web potrete dare uno sguardo ai nostri servizi offerti, scegliere il pacchetto che preferite di piu. in ogni sezione abbiamo allocato un "servizio clienti", dove potrete inserire ogni vostra domanda o chiarimento. Un nostro operatore vi risponderà non appena avremo valutato la vostra richiesta, Inoltre possiamo organizzare insieme a voi pacchetti venatori e turistici.. in modo da risultare il piu efficiente e conveniente in base alle vostre esigenze. Possiamo ascoltare ogni vostra richiesta di variazione, aggiungendo ad un pacchetto scelto, un altro pacchetto venatorio, ovviamente abbinabile allo stesso periodo, rispettando il calendario di caccia vigente in questi paesi (Serbia-Bosnia-Montenegro), Oppure potrete aggiungere su richiesta dovuta al vostro pacchetto, giornate dedicate ai viaggi e al relax, Vantiamo di paesaggi montani e marittimi di tutto rispetto, così facendo potrete allietare il vostro soggiorno usufruendo di ulteriori servizi dedicati allo svago da noi offerti,il tutto professionalmente seguito dalle nostre guide/interpreti. La nostra agenzia organizza viaggi di piacere in tutte le migliori località del mondo, lavoriamo con i migliori Tour Operator, quindi organizzeremo insieme a voi viaggi perfettamente adatti alle vostre esigenze dal biglietto aereo all'alloggio in albergo o residence, singolarmente scelti da voi. Nei nostri alloggi potrete assaggiare piatti di cucina nazionale, oppure se volete sentire l'odore di casa vostra, potremo cucinare piatti italiani, ovviamente sotto previo avviso. Potrete assaggiare deliziosi piatti di carne di maiale pregiato, parliamo del Mangalica, animali allevati prettamente da noi nelle nostre fattorie. Questo tipo di carne vanta un sapore delicato e squisito, la carne ha un colore rosato e la particolarità della conservazione di questi sapori è che questo animale crescendo lentamente nel suo percorso di vita sviluppa uno strato di grasso che puo arrivare fino a 20cm. Così facendo conserva il gusto della carne tenera di cui è composto, inoltre il Mangalica è famoso per il suo basso contenimento di colesterolo, Il Mangalica è un presidio Slow Food. Di questo tipo di carne potrete acquistare presso le nostre locazioni, prosciutti, salami e pancette preparati artigianalmente dai nostri mastri macellai come la tradizione Nazionale Serba prevede. Affidandosi all'Agenzia Caccia&Turismo, i nostri amici cacciatori/viaggiatori verranno seguiti passo dopo passo, dal giorno dell'arrivo, fino alla partenza, usufruendo dei servizi descritti nei pacchetti e dei servizi eventuali. Prima di ogni prenotazione consigliamo vivamente di prendere visione dei documenti richiesti per il soggiorno nelle nostre località, per assicurarvi un arrivo senza imprevisti e brutte sorprese.


La caccia nel cuore dei balcani

Le riserve di caccia sono tra le più famose in Europa. Le risorse naturali sono favorevoli all’allevamento di quasi tutte le tipologie di selvaggina, come dimostrano i numerosi trofei e campioni europei e mondiali, cresciuti nel territorio di caccia serbo, Dal nord al sud, dalla pianura di Vojvodina alle zone di montagna con la natura intatta. La Serbia ha più di 320 riserve di caccia, su un’area di circa 6.500.000 ettari, di cui quasi 90% è tenuto da associazioni di caccia. Nelle riserve della Serbia esistono 24 campi di caccia recintati e 150 case di caccia. L’Associazione Cacciatori della Serbia stabilisce il Listino prezzi della selvaggina cacciata mentre il Ministero dell’agricoltura determina il Calendario di caccia. I terreni di caccia sono tenuti da squadre di gestione del bosco o da associazioni di caccia locali sotto la guida del JP “Srbija šume” e JP “Vojvodina šume” o da quelle appartenenti all’Associazione di caccia della Serbia. In Serbia sono prodotte armi da caccia di buona qualità, che vengono anche esportate all’estero.

Perchè venire in Serbia...

Viaggi di Caccia: Tutto il fascino del viaggio venatorio e di una meta che conserva boschi incontaminati e colline profumate che riportano indietro negli anni. A tutelare questo paradiso in terra ci pensano regole ferree che ciascun cacciatore è bene rispetti.

Ben nota per le sue riserve di caccia, particolarmente famose in tutta Europa, le risorse naturali che la Serbia mette a disposizione dei suoi abitanti e visitatori sono tali che molte specie di selvaggina si trovano a casa, proliferano e fanno della regione un vero e proprio paradiso per i cacciatori. Le zone di caccia d’altronde sono piuttosto estese e dal nord al sud della Serbia, fino alla favolosa pianura di Vojvodina la natura è impervia e florida: niente di meglio per i selvatici che la abitano. La regione della Vojvodina soprattutto è particolarmente apprezzata oggi come ieri: ben nota ai romani che ne avevano fatto riserva di caccia, la zona non era passata inosservata nemmeno all’aristocrazia serba,


austriaca e ungherese e leggenda vuole che la Vojvodina è stata in grado di attirare l’interesse di Suleiman I il grande che prima di attaccare Vienna decise di dedicarsi ad una bella giornata di caccia. Insomma una terra ricca e suggestiva che, tanto per fare qualche numero conta 320 riserve di caccia differenti, per un totale di 6.500.000 ettari di territorio riservato alla caccia. Le case di caccia sono invece 150 ma ogni anno aumentano. Costi della selvaggina cacciata e calendario di caccia sono ben regolamentati e si ha nei confronti dei territori di caccia una cura sorprendente: questi vengono gestiti da associazioni di caccia locali che garantiscono agli animali un habitat a cinque stelle e ai cacciatori un angolo di paradiso. E di animali in Serbia ce ne sono davvero di numerosi.Comunemente è possibile dare la caccia al cervo europeo, al daino, al cervo con la coda bianca, al capriolo, alla capra selvatica, al muflone ma anche al cinghiale e all’orso. E’ presente la martora bianca e quella dorata, il tasso, il topo muschiato e lo scoiattolo, il ghiro grigio, il coniglio, la donnola, il lupo, il gatto selvatico e la volpe, lo sciacallo, il cane procione e la puzzola e questo solo per quel che riguarda i mammiferi. Anche il ventaglio di volatili è davvero sorprendente: è possibile cacciare l’airone blu, l’oca selvatica, l’oca granaiola, il germano reale, l’alzavola e il moriglione, l’astore, il francolino di monte, la coturnice, la starna, la quaglia e il fagiano, la folaga nera e la beccaccia, il colombaccio e tanto per non privarsi di niente anche il piccione selvatico, la colombella, la tortora, la tortora turca, la ghiandaia, il corvo comune, la cornacchia grigia e la gazza. Insomma una varietà di selvatici davvero notevole, che giustifica i programmi per il turismo venatorio particolarmente dettagliati rivolti ai cacciatori che desiderano raggiungere la Serbia.

Le regole da rispettare d’altronde sono piuttosto severe e i comportamenti richiesti ai cacciatori rigidi e scattano non appena varcato il confine: riguardano i terreni di caccia, il trasporto di ami e munizioni, i permessi per praticare l’addestramento, il calendario venatorio, l’esportazione della selvaggina e molto altro ancora. E’ infatti bene ricordare che il turista cacciatore può praticare la caccia o l’ addestramento dei propri cani esclusivamente attraverso la mediazione di un’agenzia che sia in possesso di tutti i diritti sul terreno. Importante inoltre, una volta scelta la Serbia come meta per il proprio viaggio venatorio, è portar con se la documentazione giusta: tanto per non sbagliare è bene imbustare la documentazione per le armi, per le attrezzature ottiche e per le munizioni che si portano e non dimenticare nemmeno quelle relative ai cani da caccia che si sceglie di portare con sé.


Anche durante le giornate di caccia ci sono delle regole da rispettare: è possibile dare la caccia solo a quegli animali presenti nel permesso di caccia e dopo aver ottenuto l’approvazione da parte della guida che segue il cacciatore turista. Infine prima di portar con sé, fuori dal paese trofei, carne o pelle della selvaggina cacciata, dovrà pagare le tasse previste. Insomma normative ferree, comunque non troppo difficili da seguire che vanno a pieno vantaggio dei cacciatori e di quel meraviglioso paradiso naturale che è la Serbia (Rif. cacciapassione.com) Le più frequenti specie di selvaggina in serbia

I mammiferi: il cervo europeo, il daino, il cervo con la coda bianca, il capriolo, la capra selvatica, il muflone, il cinghiale, l’orso, la martora bianca e dorata, il tasso, il topo muschiato, lo scoiattolo, il ghiro grigio, il coniglio, la donnola, il lupo, il gatto selvatico, lo sciacallo, la volpe, il cane procione, la puzzola. I volatili: l’airone blu, l’oca selvatica, l’oca selvatica lombardella, l’oca granaiola, il germano reale, l’alzavola, il moriglione, l’astore, il francolino di monte, la coturnice, la starna, la quaglia, il fagiano, la folaga nera, la beccaccia, il colombaccio, il piccione selvatico, la colombella, la tortora, la tortora turca, la ghiandaia, il corvo comune, la cornacchia grigia, la gazza.

Il turismo venatorio


In Serbia e in altri paesi limitrofi organizziamo programmi di turismo venatorio molto dettagliati. Esso richiede regole di comportamento rigide, dal passaggio del confine, dal trasporto al terreno di caccia, il permesso per le armi e munizioni, le guide esperte, a tutte le condizioni necessarie per l’esportazione della selvaggina. Il turista cacciatore deve essere in possesso della documentazione per le armi, le attrezzature ottiche e le munizioni che porta, come anche per i cani da caccia. Può sparare solo a quegli animali presenti nel permesso per la caccia e dopo l’approvazione dell’accompagnatore esperto. Per la selvaggina cacciata o le sue parti (trofei, carne, pelle) il turista cacciatore, prima di esportarla dal luogo di caccia, paga una tassa all’usufruttuario del terreno secondo il listino prezzi dell’associazione dei cacciatori. Caccia in Serbia: Il Turismo Venatorio verso la Serbia si afferma negli ultimi anni come realtà valida e a prezzi contenuti. Nella strategia di sviluppo, al turismo venatorio in Serbia è stata data molta importanza, non soltanto perché negli anni Ottanta del secolo scorso questa era una delle principali attività turistiche, ma anche per la varietà della selvaggina nelle nostre riserve di caccia. I cacciatori stranieri ritornano dalla Serbia con una buona preda, spesso anche con esemplari capitali, non nascondendo la soddisfazione, anche grazia alla buona organizzazione e sistemazione. Servizio a cura di Jelena Gligoric. Partendo dal fatto che sul territorio della Serbia sono state registrate circa 6mila diverse specie di piante, le ottime condizioni per lo sviluppo della flora hanno influito anche sulla varietà del mondo animale. In breve, nei nostri territori hanno trovato la dimora praticamente tutte le specie di selvaggina grossa interessanti per la caccia. Non esageriamo se diciamo che alcune specie di grossa selvaggina che in Europa si possono vedere ormai soltanto allo zoo, in Serbia vivono liberamente nella natura. Nell’Associazione nazionale di cacciatori evidenziano che per il numero di lupi, la Serbia è la prima in Europa, e lo stesso si potrebbe dire anche per gli orsi, che nel vecchio continente sono quasi estinti. Dal punto di vista commerciale, il camoscio è una delle importanti specie da caccia di cui abbattimento viene pagato anche diverse migliaia di euro. La caccia al camoscio si ritiene, fra l’altro, una delle più attraenti in Europa. Quest’adeguabile selvaggina che migra facilmente, ha le dimore in diverse località in Serbia, in genere nelle parti rocciose e difficilmente accessibili, e la più numerosa è nella gola del fiume Drina. L’epiteto di selvaggina eccellente, in Serbia appartiene al grande, o come viene anche chiamato, cervo europeo. La stagione di caccia a questa specie di selvaggina è in pieno corso, e si cacciano da agosto fino alla metà di febbraio. I nostri cacciatori sono molto orgogliosi del fatto che in Serbia, nella seconda metà del secolo scorso, è stato abbattuto un cervo capitale che per due decenni era il campione mondiale. Le principali dimore si trovano nella Serbia orientale e nelle Sabbie di Deliblato, nei pressi di Belgrado. Anche se questa specie viene chiamata cervo europeo, a differenza dai daini che sono presenti in tutta l’Europa, esso è una vera rarità nel vecchio continente, per questo è molto stimato e l’abbattimento è particolarmente costoso. I cacciatori dall’estero in Serbia vanno a caccia anche al capriolo che vive liberamente nella natura, mentre, per esempio, il muflone è la selvaggina presente solo nelle riserve. Nonostante si tratti di una specie mediterranea, a suo tempo, il muflone dalla riserva Karadjordjevo aveva il valore del trofeo,


campione del mondo. La vera perla delle riserve di caccia sono anche i cinghiali che vivono liberamente, e il valore delle loro zanne può paragonarsi al prezzo di una macchina media. Non bisogna dimenticare nemmeno la piccola selvaggina che in Serbia è presente molto più che nella maggior parte dei paesi europei. Qui un posto particolare appartiene alla lepre, alla pernice e al fagiano. In Serbi ci sono oltre 20 riserve di fagiani, e la più grande, secondo gli standard mondiali, è Ristovaca, nei pressi di Bac, in cui si allevano anche 300mila giovani fagiani l’anno. In dipendenza dagli hobby dei cacciatori che arrivano in Serbia durante l’intero anno, si ha l’impressione che il nostro paese sia un raro eldorado turistico venatorio in Europa.(Rif. cacciapassione.com)

L'osservazione di volatili

In Serbia sono state registrate circa 360 specie di volatili, di cui circa 240 nidificano stabilmente nella regione. Fra le specie stanziali, circa il 40% sono presenti sulla lista delle specie che a livello europeo hanno bisogno di misure di protezione (Species of European Conservation Concern o Lista SPEC); fra queste ci sono cinque tipologie di volatili generalmente in estinzione: l’anatra nera, l’aquila imperiale, il gheppio, l’otarda maggiore, la schiribilla. Tenendo in considerazione la grandezza della Serbia e un’infrastruttura relativamente sviluppata, con un’attenta pianificazione e con l’aiuto di conoscitori locali, è possibile vedere oltre 150 specie di volatili in una decina di giorni. Ogni anno, ai primi di maggio si tiene una gara aperta a tutti “La grande giornata dei volatili”, con lo scopo di vedere, nell’arco di 24 ore, il maggior numero di specie all’interno di un cerchio di 50 km di diametro. Il “Weekend europeo dell’osservazione di volatili” (EuroBirdwatch) si organizza in Serbia ogni anno nel primo weekend di ottobre. Il programma internazionale delle aree importanti per i volatili (Important Bird Areas – IBA) lavora sull’identificazione delle aree IBA, sul loro monitoraggio e sulla loro protezione. L’area acquisisce lo stato IBA quando soddisfa i rigidi criteri basati sulla presenza di specie di volatili a rischio di estinzione e sul loro numero. Nonostante la rete IBA sia basata sulla varietà del mondo dei volatili, la protezione di queste aree contribuisce alla conservazione di un gran numero di altre specie animali e vegetali. In Serbia, fino ad ora, sono state identificate 35 aree IBA: Gornje Podunavlje, i Laghi e Brughiere di Subotica, Ribnjak (l’acquario) Bečej, Jegrička, Koviljski Rit, Fruška Gora, i Boschi di Bosut, Zasavica, Obedska Bara, Dunavski Lesni Odsek, Pašnjaci Velike Droplje, Slano Kopovo, Carska Bara, Ribnjak Uzdin, Vršački Breg, le Sabbie di Deliblat, Cer, i monti di Valjevo, Tara, la Gola di Ovčar – Kablar, Uvac – Mileševka, Kopaonik, Prokletije, il monte Šar, Pčinja, Vlasina, Jerma, Suva Planina(Monte Secco), Stara Planina (Monte Vecchio) – Vidlič, la Gola di Sićevac, la Gola di Zlot – Dubašnica, la Gola di Resava, Dubovac – Ram, la Gola di Djerdap e Mala Vrbica.

Le più frequenti specie di volatili


I volatili delle aree urbane: la ballerina bianca, la rondine urbana, il piccione selvatico, la colomba, la civetta, il merlo comune, la rondine paesana, il codirosso nero, il rondone nero. I volatili di habitat erbosi e di arbusto: il piviere, il corvo, la cornacchia, la pernice, l’allodola, il fagiano, il saltimpalo della testa nera. I volatili rapaci: il gheppio, il falco di palude, il falco, la cinciarella, la poiana, il falco pecchiaiolo, l’aquila reale, il nibbio bruno. I volatili di habitat acquatici: la gallina da stagno, il migliarino da palude, il chiurlo, la cicogna bianca, l’aquila dalla coda bianca, il mignattino alibianche, la riparia, il chiurlo grande, il cormorano, lo smergo grande, il merlo acquaiolo, il martin pescatore, la nitticora, il germano reale, il corriere piccolo, il fischione, la spatola, l’alzavola, il cigno reale, la folaga, la garzetta, il cormorano piccolo, lo svasso piccolo, la sterna comune, il gabbiano comune, il quattrocchi, la moretta tabaccata, il moriglione, il piro piro piccolo, l’airone cenerino, il gabbiano pontico, la cannaiola, la moretta, lo svasso maggiore, la canapiglia, il codone comune. I volatili delle aree agricole: il passero domestico, il rigogolo, la cesena, il verzellino, il fringuello, il picchio verde, il barbagianni, il verdone comune, lo stiaccino, la ghiandaia marina, il codirosso, il passero mattugio, il gruccione, l’upupa, la quaglia comune, l’averla piccola, la gazza, la peppola, l’emberiza citronella, il pigliamosche, lo storno, la taccola, l'assiolo, il lucherino eurasiatico, il cardellino. I volatili dei boschi:la balia dal collare, il picchio muratore, il frosone, il luì grosso, il fiorrancino, la cinciallegra, il picchio rosso maggiore, il colombaccio, la tordela, il tordo bottaccio, il rampichino comune, il codibugnolo, la cincia mora, il regolo comune, il crociere, l’usignolo, il cuculo comune, il luì piccolo, la passera scopaiola, la cinciarella, la cincia bigia alpestre, la cincia bigia, la cincia dal ciuffo, il beccafico, l’occhiocotto, il picchio cenerino, la ghiandaia, il gufo comune, lo scricciolo comune, il luì verde, il pettirosso, l’allocco. I volatili di habitat montuosi boschivi e rocciosi: il rondone maggiore, il grifone, il gufo reale, il gallo cedrone, il corvino, il gracchio alpino, il ciuffolotto europeo, il fanello, il merlo dal collare, il succiacapre, la nocciolaia, il culbianco, lo spioncello, il prispolone, il picchio muraiolo, il sordone, il falco pellegrino, la beccaccia, il picchio nero.


Tra i piu organizzati.. ecco il perchè..

La Serbia è da secoli luogo di caccia, e con il passare degli anni si sono sviluppati tutti i sistemi offerti, per godere di battute di caccia che non dimenticherete mai. Cosi oggi è con orgoglio che presentiamo un territorio con un gran numero di selvaggina naturale. Le nostra offerte sono per minuta e grossa selvaggina naturale, nei migliori terreni di caccia. I nostri cacciatori ospiti vengono alloggiati in albergo nel terreno o a pochi chilometri della zona di caccia. Il ristorante offre i migliori piatti della cucina nazionale Serba, la preparazione di selvaggina e i migliori vini e distillati di questo paradiso terrestre, per non parlare delle varietà di frutta di cui vantiamo. Una volta provata la caccia in Serbia, siamo sicuri che ci ritornerete ancora. Siete nostri ospiti e la nostra soddisfazione è lasciarvi ricordi indimenticabili per tutta la vita, Il tutto con rispetto e desiderio di buona caccia.

I nostri prezzi e i nostri servizi sono tra i più competitivi

I primi saranno gli ultimi.. e noi diventeremo i migliori. Perchè? Perchè vantiamo una forte cooperazione tra Italia e Serbia, senza intermediari e con referenti Italiani di appoggio sui lughi di caccia. Ciò vuol dire che non ci sarano problemi di dialogo o di altra natura e nessuno avrà brutte sorprese, tutto viene organizzato con la massima chiarezza. Offriamo le migliori condizioni di caccia e ovviamente non manca un ottima organizzazione. Vi guideremo nei migliori campi del territorio Serbo e altri paesi limitrofi, vi promettiamo che ritornerete di nuovo. I nostri prezzi sono tra i piu bassi, con una professionalità che à tra le piu alte. La nostra soddisfazione è la vostra soddisfazione e le vostre esperienze positive con noi.. SONO LA NOSTRA GARANZIA!


Documentazione Per cacciare è obblgatorio mandare la prenotazione almeno 15 giorni prima via e-mail la seguente documentazione: • - Fotocopia porto d’armi e licenza di caccia • -Nome, cognome, numero di C/identità e passaporto • -Descrizione armi: marca, calibro, matricola, il fucile deve essere accompagnato dalla “carta europea” • -Data di ingresso

Cani da caccia Per l’introduzione dai cani in Serbia è necessario munirsi di “passaporto europeo” dal quale risulti l’antirabbica e un certificato veterinario di buona salute rilasciato al massimo 15 giorni prima dell’ingresso in Serbia

Fucili In Serbia si possono importare un massimo di 200 cartucce insieme all`arma. Si possono comprare in Serbia ulteriori cartucce. Ogni cacciatore può portare con sé uno o due fucili e deve essere provvisto della “carta europea”

Monete e valuta La moneta in uso in serba e il Dinaro, ma viene accettato anche il pagamento in euro. La Serbia non limita l’importazione di altre valute


Catalogo Venatorio2014/15 Caccia al lupo Caccia al muflone Caccia al camoscio Caccia al cervo Caccia al cinghiale Caccia alla volpe Caccia alla lepre Caccia all'anatra e all'oca Caccia alla beccaccia Caccia al fagiano


Caccia alla quaglia e alla tortora Caccia alla starna Diffidate da chi racconta sogni da favola... Ma di chi vi fa vivere magiche realta'!!

CACCIA AL LUPO Si stima che in Serbia vive una popolazione di circa 1000 lupi (canis lupus). La massima concentrazione dei lupi si trova nel Sud e sud-est della Serbia. Negli ultimi dieci anni, secondo le statistiche, il maggior numero di lupi è stato cacciato nelle zone di caccia di Blace e di Prokuplje. Periodo di caccia: Tutto l'anno Quota di partecipazione:

• Cacciatore – 1450€ (min. 3 cacciatori) • Turista – 390€ Quota comprende: • • • • • • • • •

Pensione completa da giorno di arrivo fino alla partenza Alloggio in albergo o nella casa casa di caccia sul territorio di caccia* Organizzazione per 3 giorni di caccia e 4 notti Permesso di caccia Interprete bevande analcoliche Licenza per la caccia Serbia Cacciattore professionista sul luogo di caccia Valutazione Trofeo con prima preparazione

Suplementi eventuali: • Fuoristrada 60€ (al giorno) • Giornata supplementare 350€


• Camera singola 25€ • trasferimento da/per aeroporto 200€ per 4 persone Salvaggina:

• Trofeo Lupo – 400€ (Vedere listino trofei) *Dipende dalla disponibilità delle camere

CACCIA AL MUFLONE Periodo di caccia: Tutto l'anno Quota di partecipazione:

• Cacciatore – 1100€ (min. 3 cacciatori) • Turista – 350€

• • La quota comprende: • • • • • • • • • • •

Permesso di caccia Lettera di invito Pensione completa dal giorno di arivo fino alla partenza Alloggio in albergo o nella casa di caccia* Cacciatore esperto sul luogo di caccia Organizzazione di tre giornate di caccia e 4 notti Valutazione dei trofeo Tutti i documenti Guida interprete per tutto i periodo Camera doppia Trasporto con auto nei campi di caccia

Suplementi eventuali:


• • • •

Noleggio fucili 30€ (al giorno) Fuoristrada 40€ (al giorno) Giornata supplementare 350€ Camera singola 25€

Trasferimento da/per aeroporto 200€ per 4 persone *Dipende dalla disponibilità delle camere

CACCIA AL CAMOSCIO Periodo di caccia: maschio 01 luglio - 31 gennaio -- femmina 01 settembre - 31 gennaio Quota di partecipazione: • Cacciatore – 1000€ (min. 3 cacciatori) • Turista – 350€ La quota comprende: Permesso di caccia • • • • • • •

Organizzazione 3 giornate di caccia e 4 notti Alloggio in albergo o nella casa di caccia* Cacciatore esperto sul luogo di caccia Valutazione deL trofeo Tutti i documenti Guida interprete per tutto i periodo Pensione completa per tutto il periodo di caccia Transfert interni

Supplementi eventuali: • • • • • •

Noleggio fucile 30€ (al giorno) fuoristrada 40€ (al giorno) Camera singola 25€ Giornata supplementare 350€ Trasferimento da/per aeroporto 200€ per 4 cacciatori


*Dipende dalla disponibilità delle camere

CACCIA AL CERVO Periodo di caccia: 01 agosto - 14 febbraio (variabile) Quota di partecipazione: • Cacciatore – 1100€ (min. 3 cacciatori) • Turista – 300€ La quota comprende: • • • • • • • • • •

Assicurazione per i cacciatori Permesso di caccia Organizzazione 3 giornate di caccia e 4 notti Allloggio in albergo o nella casa di caccia* Cacciatore esperto su luogo di caccia Tutti i documenti Guida interprete per tutto il periodo Camera doppia + pensione completa Accompagnatori-Cacciatori professionisti sui luoghi di caccia Valutazione e preparazione di 1 trofeo

Suplementi eventuali: • • • •

Trofei extra (Vedere listino trofei) Per la camera singola 25€ Giorno suplementare 290€ fuoristrada 50€ ( al giorno)

Trasferimento da/per aeroporto 200€ per 4 persone

*Dipende dalla disponibilità delle camere


CACCIA AL CINGHIALE • periodo di caccia: 01 maggio - 31 gennaio (Variabile) • • Quota di partecipazione: • Cacciatore 1,400€ • Turista 300€ La quota comprende: • • • • • • • • •

Permesso di caccia Organizzazionedi 3 giornate di caccia e 4 notti Alloggio in albergo o nella casa di caccia* Cacciatore professionista sul luogo di caccia alloggio con pensione completa Valutazione dei trofei con prima preparazione Guida interprete per tutto il periodo Lettera di invito Tranfert interni

Supplementi eventuali: • • • • • •

Preparazione extra trofei : Trofeo/Pellame/Carne Certificazione veterinaria per trasporto all'estero Camera singola – 25€ Fuoristrada 1km/1€ Fucile 30€ (al giorno) Noleggio cane 40€ (per 2-3 cacciatori)

trasferimento da/per aeroporto 200€ per 4 persone

*Dipende dalla disponibilità delle camere


CACCIA ALLA VOLPE Periodo di caccia: Tutto l'anno Quota di partecipazione: • Cacciatore – 1450€ • Turista – 300€ Quota comprende: • • • • • • • •

Pensione completa da giorno di arrivo fino alla partenza Organizzazione per 3 giorni di caccia e 4 notti Permesso di caccia Interprete bevande analcoliche Licenza per la caccia Serbia Cacciattore professionista sul luogo di caccia Valutazione Trofeo con prima preparazione

Suplementi eventuali: • • • •

noleggio cane 50€ (al giorno) Fuoristrada 60€ (al giorno) Giornata supplementare 350€ Camera singola 25€ trasferimento da/per aeroporto 130€ per 4 persone


CACCIA ALLA LEPRE Periodo di caccia: 15 ottobre - 31 dicembre Quota di partecipazione:

• Cacciatore – 1200€ (min. 3 cacciatori) •

Turista – 350€

Quota comprende:

• • • • • • • • •

Permesso di caccia Organizzazionedi 3 giornate di caccia e 4 notti Alloggio in albergo o nella casa di caccia* Cacciatore professionista sul luogo di caccia alloggio con pensione completa Valutazione dei trofei con prima preparazione Guida interprete per tutto il periodo Lettera di invito Tranfert interni

Suplementi eventuali: Preparazione extra trofei : Trofeo/Pellame/Carne • •

Certificazione veterinaria per trasporto all'estero Camera singola – 25€


• •

Fuoristrada 1km/1€ Fucile 30€ (al giorno) Noleggio cane 40€ (per 2-3 cacciatori)

• trasferimento da/per aeroporto 200€ per 4 persone *Dipende dalla disponibilità delle camere

CACCIA ALL'ANATRA Periodo di caccia: 01 ottobre - 28 febbraio Quota di partecipazione: • Cacciatore – 1000€ • Turista – 300€ Quota comprende: • • • • • • • • • • •

Pensione completa dal giorno di arrivo fino alla partenza Organizzazione per 3 giorni di caccia e 4 notti Alloggio in albergo o casa di caccia* Permesso di caccia Interprete Bevande analcoliche Assicurazione cacciatori Licenza per la caccia Serba Accompagnatore/Cacciatore professionista sul luogo di caccia Valutazione Trofeo con prima preparazione Certificazione per la carne macellata per trasporto all'estero

Suplementi eventuali: • • • •

Spedizione carne macellata Fuoristrada 40€ Giornata supplementare 300€ Camera singola 25€

• • trasferimento da/per aeroporto 150€ per 4 persone


*Dipende dalla disponibilità delle camere

CACCIA ALLA BECCACCIA Per cacciare le beccacce scegliamo luoghi appropriati con grande popolazione di questa selvaggina per garantire agli amici cacciatori un succeso assicurato. Si caccia durante tutta la giornata con il cani. Di volta in volta saranno i nostri accompagnatori/cacciatori a decidere in quale zona cacciare, grazie al nostro team, rimarrete a bocca aperta, soddisfatti o rimborsati. Periodo di caccia: 1 ottobre - 31 gennaio Quota di partecipazione:

• Cacciatore – 900€ (min. 3 cacciatori) •

Turista – 200€

Quota comprende: • • • • • • • • • • • • •

Pensione completa dal giorno di arrivo fino alla partenza Organizzazione per 3 giorni di caccia e 4 notti Alloggio in albergo o casa di caccia* Assicurazione cacciatore Permesso di caccia Interprete Bevande analcoliche Licenza per la caccia Serba Accompagnatore/Cacciatore professionista sul luogo di caccia Valutazione Trofeo con prima preparazione box/alloggio per cani Selvaggina illimitata** Transfert interni

Suplementi eventuali:

• • •

Fuoristrada per gruppo 50€ al giorno Noleggio cani 40€ (per 2-3 cacciatori) Giornata supplementare 200€


Camera singola

25€

Accompagnamento da/per aeroporto 200€ per 4 persone *Dipende dalla disponibilità delle camere ** dipende dalla riserva scelta

CACCIA AL FAGIANO Per cacciare i fagiani sceglimo terreni con una grande poplazione di questo tipo di selvaggina e garantiamo ai caccitori un succeso assicurato. Si caccia durante tutta la giornata con il cani. inoltre prevediamo di organizzare piu battute durante l'arco della giornata Periodo di caccia: 1 ottobre - 31 gennaio Quota di partecipazione:

• •

Cacciatore – 500€* -- 900€** Turista – 250€

Quota comprende: • • • • • • • • • • •

Pensione completa dal giorno di arrivo fino alla partenza Organizzazione per 3 giorni di caccia e 4 notti Alloggio albergo o casa di caccia Assicurazione cacciatore Permesso di caccia Interprete Bevande analcoliche Licenza per la caccia Serba Cacciatore professionista sul luogo di caccia Valutazione Trofeo con prima preparazione Box/alloggio per i cani

Suplementi eventuali: • •

Fuoristrada 50€ (al giorno) Giornata supplementare 200€


Camera singola 25€ trasferimento da/per aeroporto 150€ per 4 persone

*Caccia artificiale: min. 10 Fagiani ** Caccia naturale: abbattimento illimitato ***Dipende dalla disponibilità delle camere

CACCIA ALLA QUAGLIA E ALLA TORTORA Per la caccia alla quaglia, scegliamo luoghi di caccia tra la regione di Vojvodina e Podrinje. Questi posti sono tra i migliori luighi per cacciare quaglie, tortore Africane e tortore. Sono le zone migliori con un numero elevato di questa selvaggina, usiamo richiami ma si puo cacciare anche senza perche c'è una gran percentuale di questa selvaggina . Periodo di caccia: 1 agosto - 30 settembre (variabile) Quota di partecipazione:

• Cacciatore – 900€ (min.3 cacciatori) •

Turista – 200€

La quota comprende: • • • • • • • • •

Permesso di caccia Assicurazione cacciatore Richiami per le quaglie Organizzazione 3 giorni di caccia e 4 notti Pensione completa dall'arrivo fino alla partenza Alloggio in albergo o in casa di caccia* Interprete per tutto il periodo Lettera di invito Cacciatore professionista sui luoghi di caccia

Supplementi eventuali: • • • •

Giornata suplementare 200€ Camera singola 20€ Fuoristrada 50€ (per 3 cacciatori) Noleggio cani 40€ (per 2-3 cacciatori)


Noleggio fucile

30€ (al giorno)

Accompagnamento da/per aeroporto 200€ per 4 persone

*Dipende dalla disponibilità delle camere

CACCIA ALLA STARNA Periodo di caccia: 16 ottobre - 30 novembe Quota di partecipazione: • Cacciatore – 1100€ • Turista – 250€ Quota comprende: • • • • • • • •

Pensione completa dal giorno di arrivo fino alla partenza Organizzazione per 3 giorni di caccia e 4 notti Permesso di caccia Interprete bevande analcoliche Licenza per la caccia Serba Cacciatore professionista sul luogo di caccia Valutazione Trofeo con prima preparazione

Suplementi eventuali: • Giornata supplementare 300€ • Camera singola 25€ • trasferimento da/per aeroporto 200€ per 4 persone


LISTINO PREZZI TROFEI Listino prezzi, cinghiale in Vojvodina TROFEO (cm)

€/mm

DA

A

-

13.99

235

+ 0.0/mm

14.0

15.99

355

+ 0.0/mm

16.0

17.99

475

+12.0/mm

18.0

19.99

710

+18.0/mm

20.0

21.99

1.070

+30.0/mm

22.0

23.99

1.655

+42.0/mm

24.0

24.99

2.480

+55.0/mm

3.550

+60.0/ mm

€/PUNTO

79,99

200

+ 0.0 €/ punto

80

99,99

350

+ 0.0 €/punto

100

109,99

500

+ 0.0 €/ punto

110

114,99

750

+ 0.0 €/ punto

24.0 Cinghiali fino a 49,99 kg: Euro 100 Cinghiali oltre i 50 kg:

Euro 140

Periodo di caccia: maschio e giovani di 1 anno, Tutto l’anno femmine, 1° luglio – 31 dicembre Listino trofei di cinghiale in Bosnia TROFEO PUNTI CIC DA

FINO A

bronzo


115

119,99

980

+ 0.0 €/ punto

argento

120

->

1.200

80.0 €/ punto

oro

€/gr.

Listino prezzi, capriolo in Vojvodina TROFEO (gr.) DA

FINO A

-

199

60

+ 0.0 €/gr.

200

249

120

+ 0.0 €/gr.

250

299

180

+ 0.0 €/gr.

300

349

240

+ 4.8 €/gr.

350

399

475

+ 7.0 €/gr.

400

449

820

+ 8.0 €/gr.

450

499

1.212

+11.0 €/gr.

1.751

+ 12.0 €/gr.

500

-

Periodo di caccia: 15 aprile – 30 settembre.


Listino trofei di capriolo in Bosnia TROFEO PUNTI CIC

€/PUNTO

DA

FINO A

-

69,99

120

+ 0.0 €/ punto

70

79,99

180

+ 0.0 €/punto

80

89,99

260

+ 0.0 €/ punto

90

99,99

360

+ 0.0 €/ punto

100

104,99

420

+ 0.0 €/ punto

105

109,99

530

+ 0.0 €/ punto

110

114,99

640

+0.0 €/ punto

800

+ 0.0 €/ punto

115

119,99

120

129,99

1.100

+ 0.0 €/ punto

130

->

1.400

+ 80.0 €/ punto

135

->

1.800

+100 €/ punto

Bronzo

argento

oro


Listino prezzi, cervo TROFEO (kg.)

€/10 gr.

DA

FINO A

-

2,49

340

+ 0,0 €/10 gr.

2,50

2,99

510

+ 0,0 €/10 gr.

3,00

3,49

680

+ 0,0 €/10 gr.

3,50

3,99

850

+ 0,0 €/10 gr.

4,00

4,99

960

+ 3,5 €/10 gr.

5,00

5,99

1.280

+ 7,0 €/10 gr.

6,00

6,99

1.970

+11,5 €/10 gr.

7,00

7,99

3.070

+ 13,5€/10 gr

8,00

8,99

4.420

+ 13,5€/10 gr.

9,00

-

5.750

+ 17,0€/10 gr.

Trofeo 210 punti CIC 5. 690 Euro

Ogni punto in più da 210,01 punti CIC a 219,99 punti CIC 615 Euro •

Trofeo 220 punti CIC 11.820 Euro

Ogni punto in più da 220,01 a 229,99 punti CIC 725 Euro •

Trofeo 230 punti CIC 19.060 Euro

Ogni punto oltre i 230 punti CIC 1.136 euro Periodo di caccia: 1° agosto -15 febbraio


Listino prezzi, daino TROFEO (kg)

€/10 gr.

DA

FINO A

-

1,99

200

+ 0,0 €/10 gr.

2,00

2,49

300

+ 4,0 €/10 gr.

2,50

2,99

500

+ 6,0 €/10 gr.

3,00

3,49

800

+ 8,0 €/10 gr.

3,50

3,99

1.200

+ 10.0 €/10 gr.

4,00

-

1.700

+ 15.0 €/10 gr.

€/cm

Periodo di caccia: 16 settembre – 15 febbraio Listino prezzi, muflone TROFEO (cm) DA

FINO A

-

49.9

200

+ 0,0 €/cm.

50,0

59,9

400

+ 30,0 €/cm

60,0

69,9

700

+ 40,0 €/cm

70,0

79,9

1.100

+ 50,0 €/cm

1.600

+ 60,0 €/cm

80,0

-

Periodo di caccia: 1°ottobre - 31 dicembre


Offerte EXTRA Oltre alla caccia, offriamo un' infinita gamma di possibili divertimenti e/o momenti di relax. Si potrebbe visitare uno dei conosciuti (Vinski podrum),ancora potrete visitare alcuni dei (Musei archeologici, artistici e naturali)siti tra Belgrado e Novi Sad e ancora la(Fortezza di Petrovaradin) dove nel periodo estivo viene organizzato uno dei piu importanti festival canori di tutta l'europa, parliamo del (Exit Festival) sempre in Novi Sad. Poi ancora la colonia di pittori contemporanei, qualcuno dei 17 monasteri al monte Fruska Gora, ellencati da UNESCO, Oppure potrete godere dei divertimenti e della vita notturna in (Belgrado). Organizziamo pacchetti viaggio completi, anche su misura, dai biglietti aerei a quelli ferroviari, dalle prenotazioni di camere di alberghi all'affitto di appartamenti, sia zona mare che montagna. Inoltre è possibile personalizzare su previo avviso, pacchetti su misura, combinando giorni di caccia a giornate di relax, il tutto con la massima professionalità e precisione. Così facendo potrete approfittare per godervi ore felici e con tutto.. MA TUTTO il divertimento che desiderate, portando a casa ricordi indelebili. In base ai periodi, organizziamo il pacchetto, che sia estate o inverno... VI ASSICURIAMO IL MASSIMO DIVERTIMENTO... LA MASSIMA SODDISFAZIONE PER LA CACCIA... E VI GARANTIAMO I PREZZI PIÙ BASSI

Destinazioni Il viaggio attraverso la Serbia inizia da Belgrado, la capitale, alla confluenza del fiume Sava nel Danubio. La città di Belgrado è ricca di stimoli, noi consigliamo “il mare belgradese” – Ada Ciganlija oppure la Fortezza di Belgrado Kalemegdan. E dopo una giornata piena di vivacità ed eccitazione, segue la vita notturna che la caratterizza e nella quale si riconosce la città di Belgrado. Successivamente, recatevi sul monte Fruška Gora, conosciuto anche come “Sacro Monte della Serbia”, le cui colline ospitano 17 monasteri costruiti fra il XV e il XVIII secolo. Così inizia il viaggio attraverso la Vojvodina, rinomata per i suoi “salaši” (fattorie), “ergeli”(aziende a gricole a cavallo), cantine enologiche, cibi…. e per il festival musicale Exit. Questo festival viene organizzato ogni anno a Novi Sad, sulla Fortezza di Petrovaradin e riunisce oltre mezzo milione di giovani provenienti da tutto il mondo. Navigando il Danubio attraverso la Serbia, sulle sue rive troverete i resti delle civilizzazioni risalenti al periodo della preistoria, come Vinča accanto a Belgrado o Lepenski Vir vicino a Donji Milanovac. Dei tempi dell’antica Roma scoprirete Viminacium, uno dei campi militari più importanti sul Danubio. Unendo la cultura e l’avventura, nell’escursione sulle rive del Danubio potete approfittarne per andare in bicicletta su una delle numerose piste. Invece al sud si trova la città di Niš, nella quale, nei tempi in cui il cristianesimo diventava la religione ufficiale dell’impero rimano, è nato l’Imperatore Costantino. Il sud della Serbia è rinomato per la sua musica vivace, il cibo speziato, i tappeti di Pirot, i peperoni e il formaggio “kačkavalj”. È d’obbligo una sosta a


Leskovac, per il miglior barbecue in Serbia. Dopo l’abbondante pranzo non può mancare l’aria frizzante di Stara Planina (Monte vecchio), la più bella delle montagne dell’est serbo, dove si può passare il tempo sciando o passeggiando nella natura incontaminata. E un po’ più a sud vi aspetta il lago di Vlasina con le sue isole di torba galleggianti. Completamente differenti sono il paesaggio e la vita nell’ovest della Serbia. Da Oplenac, complesso storico – culturale con la sua più importante chiesa di San Djordje, che è anche il mausoleo della dinastia reale serba Karadjordjević, si prosegue verso la Valle dei Re, dal monastero Žiča del XIII secolo al monastero Studenica del XII, presente nella Lista del patrimonio culturale dell’UNESCO. In questa regione vedrete anche il monastero Gradac del XIII secolo, dotazione della principessa francese Elena d’Angiò, moglie del re Uroš I Nemanjić. Arriva poi il momento per lo sport e l’avventura. L’ovest della Serbia, con le sue numerose montagne, fiumi e laghi, è il posto ideale per le attività sportive nella natura. Drina, Uvac, Lim e ibar sono fiumi che vi offriranno un viaggio adrenalinico, ma non dimenticate che per il rafting è necessario avere un buon team. Non perdete l’occasione di fare un viaggio con il treno “Šarganska Osmica” del 1925, il cui tragitto si snoda a forma di “8” lungo i paesaggi montuosi di Mokra Gora. Lì nelle vicinanze si trova anche il villaggio etnico Sirogojno e si può praticare il turismo paesano nelle case delle ospitali famiglie insieme a del sano cibo casalingo, e certamente alla “rakija” cioè la grappa fatta in casa, e dove incontrerete molte antiche attività artigianali e vere opere d’arte fatte a mano. Potete visitare anche l’etno-villaggio contemporaneo Drvengrad (“Città di Legno”), ricostruito dal famoso regista cinematografico Emir Kusturica. Per rilassarvi e distendervi sono ideali le numerose terme, che una volta erano usate da imperatori romani e che oggi vengono visitate con molta frequenza da businessman e sportivi di alto livello. Le più rinomate sono Vrnjačka Banja, Sokobanja, Banja Kanjiža, Banja Koviljača, Palić. Oppure, se siete più orientati verso i posti dal clima è terapeutico, ci sono le alture dei montiZlatibor, Divčibare, Zlatar…. La natura in Serbia è stata generosa, per cui nelle vicinanze delle terme si trovano anche tante riserve e i monumenti naturali, insieme agli habitat di flora e fauna protette. Per gli amanti degli sport invernali c’è una ricca offerta nella "Cortina d'ampezzo" dei Balcani, cioè.. Kopaonik, dove la stagione sciistica inizia già i primi di dicembre e finisce addirittura ad aprile. Nel resto dell’anno ci si può dedicare all’alpinismo, al volo, all’orienteering oppure al birdwatching. Ovunque vi troviate in Serbia, sentirete lo spirito del popolo e della tradizione espressa attraverso numerosi eventi – manifestazioni turistiche, culturali, sportive e ricreative, durante tutto l’anno. “Dragačevski sabor” dei trombettisti a Guča, “Homoljski motivi” a Kučevo, “Kosidba” a Rajac, “Čobanski dani” a Kosjerić, “Vrnjački karneval” e “Berbe groždja” sono solo alcune di queste manifestazioni. CI VEDIAMO IN SERBIA! BENVENUTI!


Ricette selvaggina....


Site-Magazine