Page 1

La Scienza della Sensualità Dott Raffaello Riccio

www.raffaelloriccio.com

Newsletter L’idea è che ciò che troviamo Sexy ed Attraente nell’altro sesso è indicatore di Salute e Fertilità. Ed esistono evidenze scientifiche in questo senso…

Esistono evidenze crescenti sul fatto che troviamo attraenti nell’altro sesso segnali importanti che sono alla base della salute e della vitalità riproduttiva. E' stato scoperto che gli uomini con volti attraenti hanno un liquido seminale di qualità superiore, donne con corpi attraenti sono più fertili, uomini e donne con voci affascinanti perdono prima la loro verginità, gli uomini che spendono più denaro di quello che guadagnano hanno più partner sessuali, e ballerine di lap dance raccolgono più soldi in mance quando sono nella fase fertile del loro ciclo mestruale. Queste evidenze mostrano che il modo in cui percepiamo le altre persone è stato disegnato dalla nostra storia evolutiva. Un approccio evolutivo fornisce un potente strumento per comprendere la coerenza e la diversità delle preferenze e dei comportamenti di accoppiamento nell’ambito degli individui e delle culture. Fonte: "The Science of Sex Appeal: una prospettiva evolutiva" dal Review of General Psychology 2010, vol. 14, No. 3, 240-25 Esaminando fotografie scattate da vecchi annuari delle scuole superiori e combinandole con dati necrologici, Henderson e Anglin (2003) hanno scoperto che


uomini e donne con volti che gli studenti universitari contemporanei avevano valutato essere attraenti avevano vissuto più a lungo. Anche l'intelligenza e la qualità del liquido seminale possono essere correlati. In un campione di 425 veterani dell'esercito, Arden, Gottfredson, Miller, e Pierce (2009) hanno trovato correlazioni positive, piccole ma significative, tra intelligenza generale e diversi importanti parametri di qualità dello sperma: la concentrazione degli spermatozoi, il numero di spermatozoi e la motilità degli stessi. Si scopre che le persone con volti attraenti tendono anche ad avere un quoziente intellettivo più elevato (Zebrowitz, Hall, Murphy, & Rhodes, 2002). Il modo in cui gli uomini valutano attraente il viso di una donna ha un valore predittivo sui suoi livelli di estrogeni e sulla sua salute riproduttiva (legge-Smith et al., 2006). Il volto di una donna può contenere indizi su una sua sottostante resistenza genetica alle malattie. Un recente studio di Jokela (2009) basato su un campione di foto tratto da un annuario scolastico di scuole superiori e su un sondaggio di controllo su oltre 10.000 persone diplomate nel 1957, dimostra che l’essere attraenti è realmente in relazione al successo riproduttivo. Il più delle volte persone con le facce più attraenti hanno più figli. Così, il motivo per cui vi è un buon consenso su quali facce sono attraenti è perché esse contengono elementi integrati che rappresentano dei chiari segnali biologici di salute riproduttiva.

Le donne con vita stretta e fianchi larghi sono costantemente considerate da uomini in molte culture e società come più attraenti, con Whrs (rapporto fianchi-vita WHRS) ottimale che è circa 0,7 (Singh, 1993). Molte modelle di Playboy (Tovee et al., 1997) e star femminili del cinema (Vora-cek & Fisher, 2006) convergono su questo valore, con una media WHR di circa 0,68.


In un recente studio, uomini nati ciechi o diventati ciechi nel corso della vita sono stati messi di fronte a manichini con diversi rapporto fianchi/vita (WHR). Anche coloro che sono nati ciechi hanno preferito manichini con rapporto WHR basso, indicando che l'input visivo non è necessario per sviluppare o conservare questa preferenza (Karremans, Frankenhuis, e Arons, 2010) . Nel frattempo non dovrebbe sorprendere che le donne con Whrs bassi sono più valide da un punto di vista riproduttivo. Infatti ovulano più spesso (Jasienska, Ziomkiewicz, Ellison, Lipson, e Thune, 2004), hanno cicli mestruali più regolari (Van Hoof et al., 2000), ed hanno maggiori probabilità di concepire a seguito di inseminazione artificiale (Zaad stra- et al., 1993) e di fecondazione in vitro (Wass, Waldenstrom, Rossner, e Hellberg, 1997). Le donne con bassi Whrs sono anche più sane. Hanno un minor rischio di malattie cardiache, ictus, diabete, malattie della colecisti, malattie renali, e vari tipi di cancro (vedi Singh e Singh, 2006).

la scienza della sensualità  

la scienza della sensualità

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you