Page 1

Temp

numeromeno24//dicembre010

i Il Lun ...Apoca go C litt ompu ici to de i Ma B O ya Full OM!k Optio e r nal Sotto Eros terra Poco s pazi o, Gr an de p

iace

re


I segnali ci sono e si fanno sempre più evidenti. Le catastrofi naturali che si stanno succedendo una all’altra non sono che l’assaggio di quello che capiterà quando scoccherà l’ultimo giorno, quando la terra finalmente si vendicherà di tutto il male che gli abbiamo fatto in secoli e secoli di dominio dell’uomo. E quando l’apocalisse si spalancherà sopra le nostre teste ci sarà ben poco da fare gli scettici o pregare affinché sia solo un brutto sogno. Al 21 dicembre 2012 mancano solo due anni e nascondere la testa nella sabbia non ci aiuterà ad affrontare il più grande cambiamento della storia dell’umanità.L’unica possibilità che abbiamo è quella di giocare di anticipo. Un po’ sul serio, un po’ scherzando. Reperire tutte le informazioni del caso, organizzare gruppi di sopravvivenza, seguire corsi di primo soccorso e trovare un rifugio sicuro, un bunker antiatomico abbastanza spazioso per contenere noi e i nostri cari. Tutto questo il più in fretta possibile, perché il giorno fatidico è sempre più vicino. Per questo nasce 2bRead(y), un mensile count-down che, numero dopo numero, fornisce ai propri lettori consigli pratici su come prepararsi alla fine dell’ormai breve conto alla rovescia. 2bRead(y) vuole fare chiarezza su tutte quelle profezie che affollano questa fatidica data, fornendo le opinioni di esperti scienziati e persino santoni. Ma offre anche uno vademecum indispensabile per tutti coloro che non si vogliono fare gabbare da un disastro annunciato: non sai cosa indossare in caso di alluvione o terremoti? Ci pensa 2bRead(y). Vorresti organizzare il tuo bunker con un arredamento trendy? 2bRead(y) ti consiglia quale. Meglio morire con stile! Ti preoccupa mangiare sempre fagioli in scatola e tonno? 2bRead(y) ha in serbo tante ricette per rendere il tuo scatolame più appetitoso e garantire la linea. E tu, sei davvero pronto? Noi sì, sul filo dell’ironia certo, ma non si sa mai…

rachele

2beread(Y): Yes we can !


Anno -2 Numero unico in attesa di registrazione Copia on-line: gratuita con scarico dal sito www.2bRead(y).com. Copia cartacea on-demand: Euro 5,00. Abbonamento on-demand (25 numeri): Euro 100,00 Direttore Responsabile: Mario Guaraldi Direzione: via Grassi 13, 47900 Rimini Redazione: via Polonia 18, 60035 Jesi (AN) Collaboratori: Tommaso Bertelli, Rachele Bifolchi, Davide Lupi, Mario Rossi Grafica: Davide Lupi Progetto Copertina: Davide Sanguinetti Contatti:Rachele Bifo: rachelebifo@gmail.com

2bRead(y)

Monti


rassegn A liena all’estero guardano Studio aperto Attenzione pianeta Terra: qualcosa di spettacolare sta per accadere. La Federazione dell’universo, rappresentante le ottantotto confederazioni, nel 2012 visiterà la Terra, meritevole di un posto nella Federazione.

C’è chi i segreti se li porta nella tomba. Chi dice di non averne e chi si confida con gli UFO. Questo è il caso di Kirsan Iljumzhinov, presidente della Calmucchia, che sostiene di essere stato prelevato di notte da ominidi vestiti di giallo e trattenuto a bordo di un’astronave. Il deputato russo Andrej Lebedev ha chiesto al presidente Medvedev di aprire un’indagine. Non si sa mai che siano stati rivelati segreti di stato durante l’incontro.

Whisperer

la mamma di e.t. sta arrivando

Aliens’


Ovviamente non poteva che essere istituito negli Stati Uniti. Alla Rochester University nasce il primo corso di sesso alieno. Si indaga la sessualità di terzo tipo attraverso libri, film e simulazioni di situazioni realistiche. Gli studenti approfondiscono le figure archetipe dell’amante divina e di quella demoniaca.

Unioni fra organi Non può mancare ovviamente l’analisi dell’amante disumana: l’androide alieno. Per ora ci si limita alla teoria, in attesa di passare alla pratica, meglio non farsi trovare impreparati. Cominciate a documentarvi!


I consumi non decollano. All’auto preferiamo la bici, misere insalatine sostituiscono succose bistecche, al posto di un appartamento con terrazza panoramica si opta per un 36 mq, stile Ikea. Chi sarebbe cosÏ pazzo da accendere un mutuo a poco meno di mille giorni dalla fine del mondo?


C’è poco da scherzare, i Maya l’hanno detto chiaramente: il 21 dicembre 2012 si chiude l’ultima era. Il sole entrerà nella costellazione dell’Acquario allineandosi, insieme alla Terra, con Hunab Ku, la galassia generatrice di tutte le cose. Se non riusciremo a raccordarci con l’universo, saremo sostanzialmente distrutti. Una delle mille profezie mai avvrate, si potrebbe pensare, tipo la fine del mondo nell’anno 1000 o il Millennium bug. Questa volta, però, è un po’ diverso: con il loro calendario i Maya hanno predetto fenomeni che si sono avverati anche a distanza di secoli come l’eclissi solare del 1999: hanno sgarrato di soli trentatré secondi. Inquietante. Il fatto è che i Maya erano davvero ossessionati dal tempo. Tra sacrifici umani e oreficeria di alta qualità, i loro hobby preferiti erano guardare le stelle e costruire calendari. E ce n’erano per tutti i gusti! Quelli per il calcolo dei riti propiziatori (a chi tocca essere sacrificati oggi?), quelli per regolare la gestazione delle donne (una sorta di pillola anticoncezionale ante litteram), quelli per coltivare il mais (pop corn per tutti), per non parlare di quelli che descrivevano eclissi e maree. E come in tutte le comunità affollate che si rispettino c’è sem-

pre lo spaccone, quello che la spara grossa. Ecco così spuntare i grandi calendari: : il Tzolkin, l’Habb e il Lungo Computo che non si limitano a regolamentare azioni quotidiane e feste rionali, ma addirittura cercano l’ordine dell’uomo e dell’universo. E questo è il risultato: il primo il cui nome significa “calendario sacro” è composto da duecentosessanta giorni ed era utilizzato per coltivare, procreare, mangiare, pescare, suonare, respirare… un po’ per tutto insomma. Il secondo, Haab “anno vago”, segna la vita dell’uomo con una specie di ruota dentata. Il terzo, il Lungo Computo, è composto da un numero lineare di giorni che rappresentano tutta la storia dell’umanità, dalla sua data di inizio (13 agosto 3113 a.C) a quella della fine. Il 21 dicembre 2012. Proprio a noi doveva capitare? Che ci succederà? Non si sa con precisione. Colpa degli spagnoli. Quando arrivarono in Messico non fecero altro che saccheggiare e distruggere. Colpa della scomparsa dei Grandi Maya, i veri detentori del sapere. Aggiungi pure il tempo che divora e cancella… la questione rimane irrisolta. O quasi.

Una possibile risposta sembra essere nel codice di Dresda, uno dei quattro manoscritti maya sopravvissuti ai bravi di Cortez. In sole settantaquattro pagine tratta in maniera esaustiva tutti i temi di ordine religioso e rituale tanti cari ai sacerdoti maya come il moto orbitale di Venere, le eclissi (ma quante ce ne sono state!) e l’influsso che la Luna esercita sulle malattie e sulle nascite. L’ultimo capitolo è dedicato proprio alla profezia che è spiegata, ahimé, con immagini tutt’altro che incoraggianti: fiumi d’acqua che zampillano copiosi dalle fauci di draghi famelici, una vecchia dea bendata che manda sul nostro Pianeta un’inondazione, la Terra vinta dell’oscurità. Insomma, sarebbe l’acqua ad ucciderci. Largo alla disperazione e all’acquisto selvaggio di ciambelle e braccioli? Meglio di no, un piccolo yatch multi-accessoriato con tanto di mini bar e piscina idromassaggio sarebbe l’ideale. Se si deve sopravvivere, almeno bisogna farlo con stile.


il

“Appuntamento con la storia” e “La macchina del tempo” conduttore di giornalista e

Alessandro Cecchi Paone

A. Nessuna delle due. Non ha senso che nel 2010 continuiamo a dare retta a una civiltà così lontana che aveva i suoi motivi per fare una simile profezia. B. L’eclissi è un fenomeno prevedibile. É inverosimile, però, che abbiano previsto la fine del mondo. C. Voglio dire ovunque alla gente di prendete impegni per il 2013. Con una grande diretta televisiva la sera del 21 dicembre vorrei sbeffeggiare e chiedere i danni a chi ha fomentato la paura di questa catastrofe.

“il fattore Maya” best seller

Maya.Suo

il profeta dei considerato

Jose Arguelles

C. Cosa risponde alle migliaia di persone che in rete stanno lanciando l’allarme? B. É possibile che i Maya abbiano previsto il giorno esatto? A. 2012: sarà la fine del mondo o l'inizio di una nuova era?

esperti

A. Nel 2012 finirà un ciclo per l’umanità. Saremo trasportati in una dimensione superiore con un impatto sulla coscienza collettiva e cancellerà il materialismo imponente. B. La Legge del Tempo maya è conoscenza rivelata per assistere l’umanità nel farla uscire dalla crisi causata dalla fiducia nella scienza materialistica occidentale. C. Potremo forse sparire. I Maya galattici prenderanno i 144mila terrestri più evoluti spiritualmente per portarli in un’altra dimensione per un cammino di scoperta.

rispondono gli

ilg onodnopsir


crisis

Personality


AVVISO AI LETTORI Nel caso otteneste una parità nel calcolo del punteggio finale, cambiate risposta. Forse non ci avete riflettuto abbastanza! PROFILO 3 (Maggioranza C) AIUTO, SI SALVI CHI PUO’ Credi agli UFO, alla fine del mondo, alla fata Turchina, a Micheal Jackson. Quando si parla della fine del mondo cominci a piangere e strillare perché non hai ancora trovato il bunker che fa per te. Tutti ti deridono, ma pensi: quando l’apocalisse ci travolgerà riderà bene chi ride ultimo. PROFILO 2 (Maggioranza B) NON si sa MAI Se ti chiedono di metterci una mano sul fuoco, usi quella del tuo amico. Con gli altri gridi a gran voce di non crederci, ma a casa collezioni riviste e segui documentari. La fine del mondo prima o poi dovrà capitare, ma perché proprio quando hai appena comprato una macchina nuova? PROFILO 1 (Maggioranza A) EMMMOBBBBASTA! Già da piccolo avevi capito che Babbo Natale era tuo nonno con la barba lunga e quando tua madre minacciava di chiamare l’uomo nero la guardavi con fare accondiscendente. Non ci credi e non ci crederai mai, ne agli alieni ne a varie ed eventuali apocalissi. Scettico, razionalista, ateo e magari pure agnostico non riescono a convincerti: i soldi per una zattera di salvataggio non li scuci.

1. Quando guardi un documentario e scorrono le immagini di catastrofi avvenute, provi: A. Stupore. Sicuramente è un video montaggio B. Orrore. Ma tu guarda che devono trasmettere in tv. C. Panico assoluto. Saluti tutti e fai testamento. 2. Ricevi nella casella di posta una “catena di Sant’ Antonio”. Che fai? A. La elimini immediatamente. Spam. B. La leggi e rimani un po’ dubbioso. Ci penserai dopo cena. C. Rispondi senza pensarci due volte. Per una decina di mail non conviene rischiare la sfiga eterna. 3. La società per cui lavori ti regala un viaggio per la Nuova Zelanda. A. Urli di gioia e corri a preparare le valigie. B. Proprio la Nuova Zelanda non te l’aspettavi. Chiedi a una tuo/a amico/a di accompagnarti. C. Non ci pensi nemmeno. Con tutti gli aerei che cadono tutti i giorni non ti sembra il caso di rischiare 4. Ricevi una lettera da uno sconosciuto, con indirizzo manoscritto. A. Che emozione! Un innamorato/a segreto/a B. Aprirla o non aprirla, questo è il problema…

C. La getti nel camino e la vedi bruciare. Il mondo è pieno di persone cattive. 5. Guardi una trasmissione televisiva che parla degli UFO. A. Cambi canale alla ricerca di qualcosa di meglio. B. La guardi. Sempre meglio essere informati che sprovveduti. C. Sbarri porte e finestre. Quella che hai visto ieri non era un cavalletta gigante. 6.Pensi che le persone che si fanno costruire dei bunker siano: A. Dei pazzi paranoici. B. Fortunate. Se hanno dei soldi da buttare per una casa sottoterra pensa che villozza avranno in superficie C. Cerchi di scoprire il loro numero di telefono. Magari un posticino riesci a strapparglielo. 7. Apri una rivista e trovi un articolo sul 2012. Pensi: A. Ma ancora la storia di Giacobbo? B. Lo leggi. Non succederà niente di sicuro, ma non si sa mai… C. Lo compri. È solo il diecimillesimo articolo che leggi. Non facciamoci cogliere impreparati


oirammos

BOOM!ker COOLTURAsulLaSTRADA20ZIGGY:l’AlienoCol Rossetto20IncontriParanormali20 CASADOLCECASAEcoCucina21 MODALVERDEVestitiDiNatura22 INSCATOLATO&MANGIATOPazziDiMais23


SANTO CIELO, SE QUESTO É IL MESSICO NON MI PIACERA’! NANCY HARTWELL, INTERMEZZO MESSICANO.

Veni vidi...giusto in tempo!

Il progressivo aumento delle temperature e l’incremento dell’intensità delle piogge che negli ultimi decenni hanno afflitto Città del Messico, secondo il programma sul cambiamento climatico elaborato dalle autorità cittadine, aumenterebbero il rischio di malnutrizione e di diffusione di malattie. La disponibilità delle risorse idriche rischia di diminuire drasticamente a causa di periodi di siccità accompagnati dallo sfruttamento intensivo e dall’inquinamento delle falde.


Lingua: Spagnolo

e altre

62 lingue indigene

Capitale: Città del Messico Forma di governo: Repubblica federale Presidente: Felipe Calderón

Quando andare: Tra ottobre e maggio il clima è abbastanza asciutto e non fa ancora troppo freddo. La settimana prima di Pasqua si festeggia la Semana Santa. Nel periodo Natale - Capodanno gli alberghi hanno il tutto esaurito. Avvertenze: Non mangiate cibi freschi. Solo acqua in bottiglie sigillate. È l’unica precauzione che possa salvarvi dalla

Maledizione di Montezuma. Il sovrano azteco lanciò un incantesimo contro i nemici: chiunque tentasse di entrare nel suo regno sarebbe stato colpito da nausee, dissenteria, coliche e altre atroci patologie intestinali.

for dummies

Valuta: peso messicano

messico

Il Messico Il Messico

di di

TOMMASO TOMMASO


Per Enzo Jannacci è la “faccia triste dell’America”. “Magico e affascinante” per Tommaso. Cinque settimane, in parte da solo, in parte in compagnia,in viaggio alla scoperta del Messico.

“In un mese ne ho viste di cose. Non è facile scegliere tra tutti i posti meravigliosi che ho visitato. Città del Messico è affascinante e difficile. Ho girato per due giorni, a piedi, per le strade, nelle chiese, nei musei, nei mercati. Il luogo che, però, mi ha colpito di più è Real de Catorce. Un paesino sull’Altopiano centrale (forse l’avete visto in Puerto Escondido di Salvatores), duemila metri di altitudine, alle porte di un deserto roccioso. Sconfinato e bellissimo. Una sola strada raggiunge il paese. Un traforo a corsia unica dentro la montagna. Il bus è troppo grosso. Passano solo piccole camionette scassate, su cui saliamo aspettando il permesso per passare. Non ci sono semafori. Regola il traffico il telefono della guardiola. Quando suona si può andare. Le case sono in pietra. Basta poco per vivere. Incontro Rolando, un italiano di mezza età che vive lì dal 1994. Vende insaccati ai messicani. La Pasqua è una festa molto sentita. Mi è capitato di essere lì proprio nei giorni della ‘semana santa’, settimana in cui è vacanza per tutti. In un piccolo pueblo sulle montagne del Chapas, il venerdì Santo, tutto il paese era riunito in piazza. Si ballava e si cantava davanti alla chiesa, da cui entrava e usciva un continuo flusso di gente. Quando siamo entrati un odore acre e pungente di bruciato, accompagnato da fumi colorati, saliva dal fondo della navata. Avvicinati, ne abbiamo capito l’origine. In un rito, a metà tra cristiano e pagano, stavano ammazzando un agnello. I messicani sono la parte migliore di questo Paese. Fieri. Ospitali. Gentili. Un paese assolutamente da visitare, anche se i collegamenti non sono quello che definirei ‘comodo’. C’è un solo treno passeggeri (collega Chihuahua all’Oceano Pacifico), per il resto ci si sposta con gli autobus. Le distanze sono molte lunghe. Anche 16/18 ore di viaggio.”


Dott. sigismondo Guardonis psicologo della mutua

Stress aiutami tu

XXX-files

.

xe

s enil

In un bunker, si sa, lo spazio è poco, per non parlare dell’intimità. E la paura di una catastrofe imminente non aiuta certo una performance amatoria. L’inibizione dei comportamenti sessuali è il problema che più frequentemente si associa ai disturbi d’ansia. Per i maschi eiaculazione precoce, talvolta di impotenza; per le donne, anorgasmia (impossibilità di raggiungere l’orgasmo) e vaginismo. Che fare? Bisogna prendere lo stress e ri-girarlo dal verso giusto. Stress infatti non è sinonimo necessariamente negativo, rappresenta piuttosto una risposa “adattiva” dell’organismo agli stimoli esterni, chiamati stressor. L’ansia, nemico agguerrito di ogni casanova alle prime armi, se mantenuta entro livelli fisiologici accettabili, è uno stimolo persino utile per aiutare spirito e corpo. Il problema sorge quando la risposta di stress è iperattiva perché può deprimere, oltre al sistema immunitario e molte altre funzioni organiche, anche la sessualità. Da qui, un reale o percepito insuccesso con una conseguente riduzione dell’eccitamento e uno squilibrio del rapporto ansia/desiderio . Il risultato è il moltiplicarsi di improvvisi mal di testa, indigestioni tardive, inusitati strappi muscolari e colpi della strega. Certamente il problema dei disturbi dell’ area sessuale e riproduttiva non è riducibile solo allo stress e alle situazioni ansiogene della vita di un soggetto. A testimoniarcelo sono i risultati di un’indagine condotta a livello nazionale su 1.749 donne e 1.410 uomini di età compresa tra i 18 e 59 anni (Laumann et al.1999) secondo la quale il 43% delle donne e il 31% degli uomini riportavano un qualche grado di disfunzione sessuale. Causa principale era la presenza di relazioni problematiche,sia nel presente che nel passato, più che uno stato ansiogeno. In verità, un buon rapporto sessuale, dove buono é un valore soggettivo, ha un’influenza positiva non solo sul piano psico-somatico dell’individuo, ma anche nei suo rapporti interpersonali: W.Reich sosteneva che a base della violenza sociale vi è una mancata o repressa soddisfazione sessuale, tesi non lontata dal modello psicoanalitico di Freud. C’è poco da scherzare: del buon sesso si deve fare, se non per accondiscendere alle esigenze del partner almeno per il bene della collettività. Via le inibizioni e spazio alla fantasia, un paio di occhi indiscreti in più o una alcova amorosa diciamo pure particolare come un bunker non potranno fare male. Certo, è un lavoro duro, …absit iniuria verbis.


Sei facilmente impressionabile? Allora è meglio lasciare perdere. Qui sveleremo ciò che ti capiterà nei mesi prima della fine. -24: Dicembre 2010 ARIETE (21 marzo - 20 aprile): Diciamocelo chiaro. Il tempo stringe. E tu, nella tua vita cos’hai combinato? Non stare a pettinare le bambole. Chi non risica non rosica. E, alla fine, ogni lasciata è persa. TORO (21 aprile - 21 maggio): Ma chi te lo ha fatto fare di accendere un mutuo? Dai, lo sappiamo entrambi, non riuscirai a estinguerlo entro due anni. Carina la casetta bifamiliare, ma poco utile. Era meglio un bunker. GEMELLI (22 maggio - 21 giugno): Il Messico è la meta del tuo Natale. Capodanno tra spiagge assolate e acque cristalline.I Maya non devono farti preoccupare. Come cantava Battisti: “Un lavoro io l’ho, una casa io l’ho, la mattina c’è chi mi prepara il caffè”.

CANCRO (22 giugno - 22 luglio): Impaurito dall’idea di mettere su peso per colpa delle lunghe ore passate a tavola durante le Feste? Fai bene. È giunto il momento di iniziare a risparmiare. Preparare una dispensa in vista di tempi peggiori sarebbe un’ottima idea. LEONE (23 luglio - 23 agosto): C’è poco da ridere. Se teschi di cristallo, lungo computo e poli magnetici invertiti non ti dicono niente, è il caso di toglierti quel sorriso beota dalla faccia. Giacobbo docet. Il suo libro potrebbe rivelarsi un amico fidato per queste tue vacanze. VERGINE (24 agosto - 23 settembre) Un’ottima annata? Non direi proprio. L’anno non si chiude sotto i migliori auspici. Mentre gli altri stanno già scegliendo le lenzuola per i letti del loro bunker, tu, il bunker, lo devi ancora trovare. E potrebbe essere troppo tardi. BILANCIA (24 settembre - 23 ottobre): L’anno non poteva finire in modo migliore. I fuochi di Capodanno sembreranno festeggiare il tuo 2010. Un anno all’insegna del successo. Se gli alieni cercheranno qualcuno, cercheranno te. Per farti i complimenti. SCORPIONE (24 ottobre - 22 novembre): Inutile agitarsi. Il destino è già scritto. Il bunker non ce l’hai. Bersaglio facile per i “visitatori”. Un futuro di corsa per nascondersi. Un unico consiglio: due anni di allenamento in una buona palestra. SAGITTARIO (23 novembre - 21 dicembre): La vita non è facile in questi tempi di crisi. E non migliorerà certo adesso. La psicosi collettiva che dilaga sembra non toccarti. È solo apparenza. E di sola apparenza, si

sa, non si vive. Meglio prendere provvedimenti. CAPRICORNO (22 dicembre - 20 gennaio): Ipocondriaci per natura avete pensato a qualsiasi scenario apocalittico possibile. Credete di essere pronti a ogni evenienza. Credete. Quel che sembra solo un piccolo particolare si rivelerà di vitale importanza. ACQUARIO (21 gennaio 18 febbraio): Non potete scappare. Non potete fuggire. Non potete nascondervi. Inevitabile la fine. Che fare, dunque? Godetevi questi due anni. Al meglio che potete. PESCI (19 febbraio - 20 marzo): Pensate di essere salvi, se è vero, come in molti dicono, che la fine del mondo sarà legata all’acqua. Il vostro elemento. Non dico vi sbagliate. Ma se arrivassero gli alieni? A loro dell’acqua non importa molto.

AVVISO AI LETTORI: Qualora notaste una certa disparità nella compilazione dell’oroscopo, trovando, ad esempio “prediletti dalle stelle” soltanto i segni dei Gemelli e della Bilancia, non è un refuso. I compilatori e l’illustratore sono nati in quei giorni. E anche il nostro premier. Meglio tenerselo buono. Che non si sa mai!


YDEEPSELAZNOG

!

A A B i r Ar dAle n A e l A d n A

2012.

e se stesse PArlAndo dellA fine del mondo? il toPo PiÙ VeloCe del messiCo. CArtone AnimAto dellA serie looney tunes dellA WArner bros. noto Per lA rAPiditÀ e l’ACCento sudAmeriCAno, solitAmente indossA un grosso sombrero giAllo, CAmiCiA e PAntAloni biAnChi. nemesi di gAtto silVestro, lo suPerA in AstuZiA e VeloCitÀ. VinCitore di un osCAr nel 1955 (miglior CArtone AnimAto breVe), PAre Che stiA CerCAndo un rifugio Per soPrAVViVere Al

Altrimenti CorrerÀ il PiÙ lontAno Possibile.

A B i rr

!

2bRead(Y)  

Il 2012 si avvicina. E tu, sei davvero pronto?

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you