Page 1

n. 24 - Febbraio 2013

Rotaract

ENZ

E

F

IR

1968

Il tavolo delle autorità alla Conviviale con: (da sinistra) sig.ra Nigro, prof. Vincenzo Nigro, Costanza Poi, Jacopo Celona, Carlotta Basile, Enrico Fantini, Manlio Germano

RAC Firenze

Caminetto delle Elezioni Il RAC Firenze elegge il direttivo del prossimo anno.

Giovedì 21 scorso il nostro vice-presidente e candidato alla presidenza Marco Giulietti ci ha ospitato per un evento davvero importante per la vita di club: il caminetto delle elezioni! Durante tale occasione ha fatto ingresso nel nostro club Ylenia Perez. A presentarla, con un discorso ricco di lodi, è stato il nostro tesoriere Edoardo Bertoni: Edoardo è stato ben felice di accettare questo incarico, data l’amicizia nata durante lo scorso RYLA tenutosi a Cesenatico nell’aprile del 2012. Ylenia è una ragazza dai numerosi interessi: frequenta il quinto anno presso il corso di laurea in Medicina e Chirurgia e nel tempo libero si dedica all’associazione Intercultura di cui è la responsabile invio del centro locale di Firenze. Si è approcciata al mondo Rotaract per la prima volta grazie al “RYLA del colibrì” come borsista, sponsorizzata dal Rotary Club Firenze Est e da allora ha cominciato a frequentare il nostro Club con interesse. Non possiamo che dare un caldo benvenuto alla nostra nuova amica! Da una parte un nuovo socio ha fatto ingresso nel club,

1

dall’altra, la sera stessa, la “grande ruota” del nostro club ha visto l’elezione del consiglio direttivo incoming per l’anno rotaractiano 2013-2014. Avendo raggiunto il quorum per le votazioni tra soci in regola effettivamente presenti e deleghe fatte pervenire al segretario, si è così proceduto con le ele-

zioni. Biscotti, torte salate, pizzette e bevande di ogni tipo hanno accompagnato l’attesa per il proprio turno alle votazioni. A controllare che tutto venisse svolto nel rispetto del regolamento sono stati estratti a sorte Riccardo e Ylenia, coadiuvati dal Presidente e Segretario attuali. Ecco, quindi

il consiglio eletto per l’A.R. 2013-2014: Marco Giulietti (Presidente), Tommaso Moretti (Vice-Presidente), Paolina Tonelli (Segretario), Edoardo Bertoni (Tesoriere), Francesco Corti (Prefetto), Gabriella Fedi e Giorgia Barbarisi (consiglieri). Il neo-eletto presidente ha quindi fatto il primo discorso da presidente-incoming sottolineando come, in un anno in cui molti soci saranno costretti all’uscita “formale” dal club, sarà necessaria una salda coesione interna facendo anche sapere come sia intenzionato a iniziare sin da subito a lavorare con il Consiglio appena eletto per progettare la nuova annata del Rotaract Firenze. Giorgia Barbarisi  Un momento del caminetto delle elezioni con la presentazione della nostra nuova socia Ylenia Perez a cura di Edoardo Bertoni


n. 24 - Febbraio 2013

RAC Firenze

Una serata per parlare di ricerca con Telethon II Conviviale dell'anno con ospite un ricercatore Telethon

Febbraio si è aperto con un evento Rotaractiano con la R maiuscola: un ritrovo conviviale di tutti i Club del gruppo il Magnifico, organizzato dal Rotaract Club Firenze, Certosa e Fiesole. La serata ha ottenuto un vero boom di presenze, sfirando le 100 persone! Erano presenti Rotaractiani, esponenti dei rispettivi Rotary Padrino e preziosissimi “fratelli” Interactiani che, insieme, hanno riempito una magnifica sala del AC Hotel di Firenze. Si tratta di una struttura moderna, essenziale ma elegante che ha offerto una raffinata cena a base di pesce. Il tavolo delle Autorità è stato occupato dai Presidenti dei Club organizzatori (Jacopo Celona per il Rotaract Club Firenze, Costanza Poi per il Rotatact Club Fiesole e Carlotta Baile per il Rotaract Club Certosa), il nostro Rappresentante Distrettuale Enrico Fantini, Manlio Germano Delegato Telethon ed il relatore della serata Professor Vincenzo Nigro, Professore Ordinario di Ge-

 Si apre la II Conviviale con il tradizionale suono della campana per mano dei tre presidenti.

netica Medica all’ Univerità Umberto I di Napoli. Tutte le Autorità hanno tenuto un breve discorso per ringraziare i presenti ed onorare la serata, ma l’acme è stato raggiunto con l’orazione del Professor Nigro: in questo momento nell’intera sala è calato il silenzio! La relazione si è incentrata su una delle malattie genetiche più celebri: la Distrofia Muscolare di Douchenne. Patologia genetica rara a trasmissione legata al cromosoma X, che colpisce bambini nei primi anni di vita. Il Professore ha accennato alle promettenti terapie innovative (basate sulla somministrazione di

oligonucleotidi antisenso) che sembrano dare oggi una speranza concreta ai piccoli pazienti! Un’ affermazione che ha colpito molto il pubblico è stata quella circa l’estrema variabilità del codice genetico tra individui diversi della stessa specie e la conseguente difficoltà nello studiare le infinite variazioni che possono essere ritrovate e che solo a volte si manifestano come “malattia”. Si è trattato di una serata che ha visto amalgamarsi insieme le tre generazioni, Rotaractiani, Interactiani e Rotaryani e che ha permesso uno sposalizio unico tra gli aspetti che costituiscono

il cuore della nostra Associazione, quali, il Service, l’Amicizia, la Cultura circa i problemi principali della Società, ed il piacere della Condivisione dei medesimi Valori. Una selle sfide che ci dobbiamo continuamente imporre consiste nel rafforzare il senso di appartenza dei Soci, avvicinare gli amici “simpatizzanti” interessati e dare ulteriore spinta alle Nostre iniziative ed è proprio con serate così intense e piacevoli che raggiungiamo questo obiettivo!

Paolina Tonelli  I tre presidenti dei club che hanno organizzato la II Conviviale si scambiano i gagliardetti

2


n. 24 - Febbraio 2013

Gruppo il Magnifico

Sensual Nigth Masquerade! Edoardo ci parla della festa di carnevale del coordinamento fiorentino!

Collaborando fianco a fianco con la Fondazione ANT Onlus, i Rotaract Club di Firenze e dintorni si sono promossi organizzatori di una serata veramente memorabile: Sensual Night Masquerade, la notte in cui nulla è come sembra. In tempo di Carnevale, tra i frizzi e i lazzi della festività giocosa per eccellenza, i Rotaractiani potevano forse restarsene a casa? Certo che no!!! Potevano farsi sfuggire un’occasione magica come questa? Assolutamente no!!! Ed è per questo che, in data 9 Febbraio, la notte è stata rischiarata da una festa dai toni frizzantissimi e coinvolgenti; all’insegna della sensualità e del mistero, la parola d’ordine è stata una e una soltanto: maschere maschere maschere !!! Ad ospitare l’entusiasmo rotaractiano, per quest’occasione, è stato scelto uno dei locali più celebri e caratteristici della movida fiorentina: lo UOLL. Open loft unico nel suo genere, lo UOLL prende il nome dall’ampio muro di mattoni che troneggia nella sua ala principale: UOLL, infatti, non è altro che l’italianizzazione del vocabolo inglese “wall” (muro, appunto) ed è proprio nel seno newyorkese di questo open space che i “Magnifici” Rotaractiani si sono scatenati in una nottata di tutto furore ed euforia. Come nelle migliori tradizioni carnevalesche, questa moderna “festa dei folli” ha visto il mascheramento come protagonista assoluto della celebrazione; ma il Rotaract, si sa, non rinuncia mai all’eleganza e allo stile, cifre stilistiche che rappresentano il marchio di fabbrica di

 Alcuni momenti della serata presso il UOLL.

ogni festa organizzata dalla nostra associazione. Sensualità ed eleganza: questi i due imperativi che hanno fatto da dress code della serata, il tutto reso iridescente dall’ocra, dal porpora e dalle mille altre tonalità che hanno acceso le maschere degli invitati. In un’atmosfera degna di un film di Stanley Kubrick (ogni riferimento ad “Eyes Wide Shut” è del tutto casuale), i partecipanti han-

no avuto modo di godere della sempre freschissima e mai deludente ospitalità del “Gruppo il Magnifico”, assaporando appieno il gusto (un po’ giocoso e un po’ aristocratico) di un evento che, davvero, capita solo una volta l’anno: a Carnevale, my friends, a Carnevale!!! Unendo l’utile al dilettevole, il ricavato raccolto durante la serata è stato infine devoluto all’ANT al fine di finan-

ziarne l’opera benefica di assistenza ai sofferenti di tumore. Ansiosi di scoprire quali mirabolanti e luminose sorprese riserverà la prossima annata, riponiamo tricorno e costume nell’armadio perché: se la maschera hai dimenticato, all’ingresso rimarrai piantato!!! Alla prossima festa, figli della notte!!! Edoardo Bertoni  Alcuni momenti della serata presso il UOLL.

3


n. 23 - Febbraio 2013

RAC Firenze

Quadrotti alla Cannella Una ricetta sfiziosa per gli ultimi giorni della stagione invernale.

Avete voglia di qualcosa di sfizioso, dolce e saporito? Siete amanti delle spezie, indipendentemente dal periodo dell’anno in cui ci troviamo? Allora questa ricetta fa al caso vostro! Qualche settimana fa li ho cucinati per una merenda particolare: si accompagnano benissimo al tè, ma anche alla cioccolata perché si sa, il connubio cioccolata-cannella è, per i cultori della materia, davvero irresistibile. Ingredienti: • 225g di burro ammorbidito • 225g di zucchero • 225g di farina autolievitante • 3 uova leggermente sbattute • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio

• 150 ml di panna acida • 1 cucchiaio di cannella Se non riuscite a trovare la panna acida sappiate che prepararla è davvero semplice: basta un po’ di panna, yogurt greco e un cucchiaino di succo di limone. Potete trovare qui la ricetta: www.gnamgnam. it/2009/03/07/panna-acida. htm

Preparazione: In una ciotola grande lavorare a crema il burro e lo zucchero, unire gradualmente le uova mescolando bene dopo ogni aggiunta. Setacciare la farina, il bicarbonato, la cannella e mescolare con un cucchiaio di metallo. Incorporare la panna acida e trasferire il tutto in uno stampo per

torte rettangolare di 23 cm, accuratamente foderato con carta da forno. Far cuocere a forno caldo a 180° per 45 minuti finché il dolce non risulterà compatto: a questo punto toglierlo dallo stampo e farlo raffreddare su un gratella. Infine… tagliare il dolce in 16 quadrotti! Giorgia Barbarisi

RAC Firenze

Perle di Rotaract Tutti i Club Rotaract di un Distretto riuniti in assemblea eleggono ogni anno un Rappresentante Distrettuale (R.D.) allo scopo di facilitare la comunicazione tra i Club stessi e il Rotary International nelle rispettive realtà territoriali (distretti). RAC Firenze

Un giornalino per i soci! Questo giornale  a cura di tutti i soci del Rotaract Club Firenze e di coloro che si vorranno cimentare nella stesura di un articolo. Se vuoi contribuire al prossimo numero con suggerimenti, consigli o interventi puoi scrivere ai responsabili della redazione. Redazione: Giorgia Barbarisi Edoardo Bertoni Jacopo Celona

Marco Giulietti Paolina Tonelli Riccardo Torfetti

Contatti: redazione@rotaractfirenze.org www.rotaractfirenze.org

4

RotaractNews - Febbraio 2013 - n°24  

RotaractNews - Febbraio 2013 - n°24

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you