Page 22

I personaggi che hanno fatto la storia della gastronomia italiana La Roma Imperiale del Primo Secolo Marco Gavio Apicio Comincia certamente con lui la storia della gastronomia. Patrizio romano, contemporaneo di Tiberio, probabilmente nato intorno al 25 a. C. e vissuto sempre nella Roma imperiale, Apicio era un personaggio singolare, gaudente, raffinato gastronomo e maestro di arti culinarie, sembra che dedicò tutta la sua vita e i suoi averi ai piaceri della vita e in particolare della buona cucina. Se della sua vita si hanno davvero pochissime notizie ciò che più interessa è che il suo nome rimane collegato al primo e famoso ricettario “De re coquinaria” probabilmente frutto della fusione e della trascrizione di due sue opere gastronomiche, ancora oggi un classico della letteratura gastronomica, oltre che testimonianza importante della vita quotidiana di quella epoca. Certamente il ricettario di Apicio ha condiviso il destino di altri testi antichi di cucina; i testi e le ricette originali sono state sottoposte ad un continuo aggiornamento, passando attraverso molte trascrizioni ad opera di monaci di numerosi conventi europei. Molto più recentemente alcuni storici e appassionati hanno nuovamente adattato le ricette, realizzando un ventaglio di proposte gastronomiche interessanti, superando i due classici ostacoli che si presentano ogni volta che si tenta di aggiornare dei ricettari antichi: la prima è l'assenza o la sommaria indicazione rispetto alle quantità e la seconda è l'assenza sui mercati attuali di alcuni prodotti largamente in uso in quei periodi. Per varietà e ricchezza di prodotti la cucina della Roma imperiale realizzata per le classi agiate, non ha nulla da invidiare a quella globale di oggi. I banchetti rappresentavano momenti di piacere assoluto; giungevano sulla tavola dei ricchi romani prodotti freschi da ogni angolo dell'Impero. Il vino scorreva a fiumi (e i romani, a differenza dei greci non amavano diluirlo con acqua ma piuttosto profumarlo e arricchirlo con miele e spezie); tutto era allietato da musica, spettacoli e danze e alla fine giungevano schiave e schiavi. I

22

storia enogastronomia nazionale  
storia enogastronomia nazionale  

storia della enogstronomia ad uso studenti alberghiero

Advertisement