Page 1

IL SENTIMENT DEI REGGIANI 7째 Monitor


Questa ricerca

 COMMISSIONATA AD INDUSTRIALI DELLA NELL'OTTOBRE 2012

ASTRARICERCHE DALL’ASSOCIAZIONE PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

 REALIZZATA TRA IL 5 E IL 10 NOVEMBRE 2012 TRAMITE 500 INTERVISTE TELEFONICHE SOMMINISTRATE CON IL METODO C.A.T.I. (COMPUTER AIDED TELEPHONE INTERVIEWING) A UN CAMPIONE RAPPRESENTATIVO DEGLI ITALIANI MAGGIORENNI RESIDENTI A REGGIO EMILIA E PROVINCIA PARI A CIRCA 436.000 INDIVIDUI

-2-


Legenda: le aree della provincia di Reggio Emilia

Area bassa

Capoluogo

Area alta

-3-


L’attuale situazione personale

non indicano (1.000) 0,2%

male/così così (205.000) 47,0%

bene (230.000) 52,8%

-4-


L’attuale situazione personale

100%

80%

52,8%

54%

52%

47,0%

46%

48%

44% 60%

57%

58%

51%

51%

49%

49%

57%

49%

60%

40%

20%

56% 39%

43%

42%

0%

male/così così

bene

-5-

non indicano

43%

51%


L’attuale situazione personale 0%

2006 2007

50%

27,5%

71,8%

24,4%

75,2% 50,9%

2008

47,8%

38,8%

61,0% 54,0%

gen 2012 nov 2012

49,1%

52,2%

2009

2010

100%

45,6%

47,0%

MALE/ COSI' COSI'

52,8%

BENE

-6-

NON INDICANO


Il sentiment autoriferito a breve termine

positivo (218.000) 50,0%

non positivo (218.000) 50,0%

-7-


Il sentiment autoriferito a breve termine

100%

80% 50,0%

49%

51%

50,0%

51%

49%

42% 58%

53%

51%

52%

49%

48%

47%

52%

48%

48%

52%

60%

40%

20%

58% 43%

47%

0%

non positivo

positivo

-8-

53%


Sentiment positivo 0%

50%

45,1%

2006

35,1%

2007

2008

2009

18,2%

51,0%

59,2%

2010

gen 2012

nov 2012

40,8%

50,0%

-9-

100%


Sinottica delle previsioni 0%

Previsioni personali

Previsioni per l'Emilia-Romagna

Previsioni per l'Italia

meglio

50%

19,8%

50,2%

27,6%

19,8%

100%

29,0%

41,8%

27,4%

uguale/dipende - 10 -

30,0%

51,8%

peggio

non sanno


La crisi a Reggio e provincia A Reggio Emilia e nella sua provincia la crisi… 0%

20%

40%

sta ancora aggravandosi, continua a peggiorare (245.000)

60%

56,2%

sta diminuendo ma non è ancora finita (134.000)

30,8%

in certi settori è ancora in corso, in altri c’è la ripresa (119.000)

27,4%

è finita o quasi per la produzione e le esportazioni ma è tuttora grave per l’occupazione, il lavoro (105.000)

24,0%

- 11 -

80%

100%


La crisi a Reggio e provincia A Reggio Emilia e nella sua provincia la crisi… 0%

20%

in certe aree/zone è ancora in corso, in altre c’è la ripresa (90.000)

è finita e la ripresa è cominciata, seppur lentamente (29.000)

20,6%

6,6%

è finita e la ripresa è cominciata con notevole velocità (3.000)

0,8%

nessuna di queste (3.000)

0,8%

- 12 -

40%

60%

80%

100%


La crisi a Reggio e provincia 0%

20%

40%

80%

100%

56,2%

sta ancora aggravandosi, continua a peggiorare

38,0%

30,8%

sta diminuendo ma non è ancora finita

45,4%

27,4%

in certi settori è ancora in corso, in altri c’è la ripresa

è finita o quasi per la produzione e le esportazioni ma è tuttora grave per l’occupazione, il lavoro

60%

33,6%

24,0% 9,0%

- 13 -

nov 2012 2010


La crisi a Reggio e provincia 0%

20%

è finita e la ripresa è cominciata con notevole velocità

nessuna di queste

60%

80%

100%

20,6%

in certe aree/zone è ancora in corso, in altre c’è la ripresa

è finita e la ripresa è cominciata, seppur lentamente

40%

25,6%

6,6%

11,6%

0,8% 0,4%

0,8% 2,0%

- 14 -

nov 2012 2010


La crisi a Reggio e provincia negativi

100% 85,0%

84,2%

80%

79,2%

79,3%

79,1% 75,0%

76,8%

60%

40%

20%

0%

- 15 -

75,6%

77,2%

79,6%

78,8%


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano

“Le leggerò ora un elenco di aspetti di Reggio e del Reggiano. Vuole dirmi, per ciascuno di essi, come prevede che andrà nei prossimi cinque anni, cioè entro la fine del 2017? Me lo dica, per favore, dando un voto da 1 a 10, ove 1 vuol dire che secondo Lei andrà eccezionalmente peggio di oggi e 10, invece, che migliorerà moltissimo. Usi pure tutti i voti a Sua disposizione” [base: totale campione = 436.000 maggiorenni residenti a Reggio Emilia e provincia]

- 16 -


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano: medie 4

5

6

7

le esportazioni di prodotti reggiani nel mondo

6,64

i rapporti familiari

6,58

il sistema sanitario, la cura della salute e delle malattie

6,52

la competitività delle imprese reggiane

6,49

6,25

le attività, le iniziative culturali

la scuola, l’università, le attività formative

5,97

- 17 -

8

9

10


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano: medie 4

5

6

i divertimenti, le attività del tempo libero

5,95

la qualità delle relazioni tra le persone

5,93

la qualità della vita

5,90

i giornali, le radio, le televisioni locali

5,84

l’accoglienza, l’integrazione degli extra-comunitari

5,69

la tutela dell’ambiente, l’assenza di inquinamento

5,63

- 18 -

7

8

9

10


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano: medie 4

5

6

le strade, le autostrade, le ferrovie, i trasporti

5,62

la qualità, l’efficienza delle amministrazioni comunali e provinciale

5,49

5,39

lo sviluppo di nuovi settori produttivi

l’economia, lo sviluppo economico

5,18

le possibilità di crescita professionale

5,11

4,77

la giustizia sociale

- 19 -

7

8

9

10


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano: medie 4

l’ordine, l’assenza di criminalità

5

4,68

l’occupazione dei giovani

4,58

l’etica, l’onestà della classe dirigente

4,55

la tutela del risparmio delle famiglie

4,51

l’occupazione stabile, la possibilità di trovare un lavoro non precario

4,26

- 20 -

6

7

8

9

10


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano: medie 4

5

6

7

8

9

10

6,5 6,6

IL SISTEMA SANITARIO, LA CURA DELLA SALUTE E DELLE MALATTIE

7,1 6,8 7,0 6,7 6,6 6,5 6,7 6,9 7,1 7,2

LE ESPORTAZIONI DI PRODOTTI REGGIANI NEL MONDO

6,5 6,5 6,7 6,7 6,7 6,8

LA COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE REGGIANE

6,0 6,2 6,6 6,3 6,5 6,5

LA SCUOLA, L'UNIVERSITÀ, LE ATTIVITÀ FORMATIVE

- 21 -

nov 2012 2010 2009 2008 2007 2006


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano: medie 4

5

6

7

LE ATTIVITÀ, LE INIZIATIVE CULTURALI

6,3 6,2 6,5 6,6 6,6 6,6

I DIVERTIMENTI, LE ATTIVITÀ DEL TEMPO LIBERO

5,9 6,2 6,4 6,4 6,5 6,6

8

9

10

5,6 6,2 6,1 6,1 6,0 6,0

LE STRADE, LE AUTOSTRADE, LE FERROVIE, I TRASPORTI

nov 2012 2010 2009 6,6

6,1 6,7 6,9 6,9 6,7

I RAPPORTI FAMILIARI

- 22 -

2008 2007 2006


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano: medie 4

5

6

7

8

9

10

5,9 6,1 6,6 6,3 6,2 6,3

LA QUALITÀ DELLA VITA

5,8 6,0 6,2 6,4 6,2 6,4

I GIORNALI, LE RADIO, LE TELEVISIONI LOCALI

5,1 6,0 6,2 6,0 6,3 6,3

LE POSSIBILITÀ DI CRESCITA PROFESSIONALE

5,2 6,0 6,1 6,0 6,3 6,5

L'ECONOMIA, LO SVILUPPO ECONOMICO

- 23 -

nov 2012 2010 2009 2008 2007 2006


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano: medie 4

5

6

7

8

9

10

5,9 5,9

LA QUALITÀ DELLE RELAZIONI TRA LE PERSONE

6,3 6,2 5,9 5,8 5,6 5,8

6,2 5,9 5,8 5,5

LA TUTELA DELL'AMBIENTE, L'ASSENZA DI INQUINAMENTO

4,6 5,8 6,0 6,0 6,1 6,0

L'OCCUPAZIONE DEI GIOVANI

5,7 5,8 6,0 5,7 5,7 5,8

L'ACCOGLIENZA, L'INTEGRAZIONE DEGLI EXTRA-COMUNITARI

- 24 -

nov 2012 2010 2009 2008 2007 2006


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano: medie 4

5

6

4,8

9

10

5,5 5,7 6,0 5,9 5,8 5,9

LA QUALITÀ, L'EFFICIENZA DELLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI E PROVINCIALE 4,3

5,6 5,8 5,7 5,9 5,7 4,7

L'ORDINE, L'ASSENZA DI CRIMINALITÀ 4,5 L'ETICA, L'ONESTÀ DELLA CLASSE DIRIGENTE

8

5,8 5,9 5,9 5,8 5,7

LA GIUSTIZIA SOCIALE

L'OCCUPAZIONE STABILE, LA POSSIBILITÀ DI TROVARE UN LAVORO NON PRECARIO

7

nov 2012

5,4 5,7 5,5 5,5 5,1

2010

5,4 5,5 5,2 5,1 5,3

2007

- 25 -

2009 2008

2006


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano 0%

50%

100%

i rapporti familiari

27,2%

49,0%

23,2%

il sistema sanitario, la cura della salute e delle malattie

26,4%

51,2%

22,0%

3,2% le esportazioni di prodotti reggiani nel mondo

24,8%

53,6%

17,8% 3,2%

la competitivitĂ delle imprese reggiane

20,4%

le attivitĂ , le iniziative culturali

17,2%

l’accoglienza, l’integrazione degli extra-comunitari

16,6%

voti 8-10

voti 6-7

voti 1-5 - 26 -

56,0%

56,0%

40,6%

dipende

19,8%

25,8%

42,2%

non sanno


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano 0%

la scuola, l’università, le attività formative

50%

16,4%

49,2%

100%

33,8%

1,6% i divertimenti, le attività del tempo libero

14,2%

50,6%

33,4%

la qualità delle relazioni tra le persone

13,6%

51,6%

33,8%

la qualità della vita

12,0%

53,4%

34,0%

la qualità, l’efficienza delle amministrazioni comunali e provinciale

10,8%

44,6%

9,4%

48,6%

la tutela dell’ambiente, l’assenza di inquinamento

voti 8-10

voti 6-7

voti 1-5 - 27 -

44,2%

42,0%

dipende

non sanno


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano 0%

i giornali, le radio, le televisioni locali le strade, le autostrade, le ferrovie, i trasporti

50%

100%

2,8%

9,0% 56,2%

31,8%

1,0%

7,6% 49,8%

41,6%

7,4%

1,6%

lo sviluppo di nuovi settori produttivi

41,6%

48,8%

5,4%

le possibilità di crescita professionale

38,6%

55,2%

4,8% la tutela del risparmio delle famiglie

25,8%

69,4%

4,6%

l’etica, l’onestà della classe dirigente

voti 8-10

1,2% 33,0%

voti 6-7

voti 1-5 - 28 -

60,6%

dipende

non sanno


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano 0%

50%

100%

4,0%

1,2% 30,2%

l’ordine, l’assenza di criminalità

64,6%

3,6% l’economia, lo sviluppo economico

40,2%

55,6%

3,6% 33,2%

la giustizia sociale

62,6%

2,8%

27,6%

l’occupazione dei giovani

69,4%

2,2% l’occupazione stabile, la possibilità di trovare un lavoro non precario

voti 8-10

voti 6-7

20,2%

voti 1-5 - 29 -

77,4%

dipende

non sanno


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano 0%

50%

100%

3,2% le esportazioni di prodotti reggiani nel mondo

55,4%

il sistema sanitario, la cura della salute e delle malattie

54,4%

i rapporti familiari

35,6%

5,2%

34,2%

49,4%

11,0%

43,4%

6,6% 3,2%

la competitività delle imprese reggiane

le attività, le iniziative culturali

48,4%

45,4%

la scuola, l’università, le attività formative

40,8%

voti 7-10

voti 1-4

voti 5-6

42,6%

- 30 -

5,2%

44,0%

41,6%

dipende

9,6%

17,0%

non sanno


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano 0%

50%

la qualità delle relazioni tra le persone

37,0%

l’accoglienza, l’integrazione degli extra-comunitari

36,4%

la tutela dell’ambiente, l’assenza di inquinamento

35,2%

100%

48,0%

37,0%

44,6%

14,0%

26,0%

20,2%

1,6% i divertimenti, le attività del tempo libero

34,2%

50,0%

14,0%

la qualità della vita

33,8%

51,0%

14,6% 2,8%

i giornali, le radio, le televisioni locali

voti 7-10

voti 5-6

29,8%

54,4%

voti 1-4 - 31 -

dipende

12,8%

non sanno


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano 0%

50%

100%

1,0%

le strade, le autostrade, le ferrovie, i trasporti

28,6%

la qualità, l’efficienza delle amministrazioni comunali e provinciale

27,8%

51,8%

47,6%

18,6%

24,2% 1,6%

lo sviluppo di nuovi settori produttivi

22,2%

54,0%

21,6%

1,2% l’ordine, l’assenza di criminalità

15,8%

le possibilità di crescita professionale

15,4%

l’economia, lo sviluppo economico

14,8%

voti 7-10

voti 5-6

voti 1-4 - 32 -

40,4%

54,8%

60,4%

dipende

42,6%

29,0%

24,2%

non sanno


Le previsioni circa i trend a medio termine di alcuni aspetti di Reggio Emilia e del Reggiano 0%

50%

100%

1,2% l’etica, l’onestà della classe dirigente

14,4%

la giustizia sociale

13,6%

la tutela del risparmio delle famiglie

12,6%

41,6%

45,8%

l’occupazione dei giovani

10,8%

45,0%

44,0%

l’occupazione stabile, la possibilità di trovare un lavoro non precario

voti 7-10

voti 5-6

41,2%

42,6%

53,8%

8,4%

39,0%

voti 1-4 - 33 -

32,0%

52,4%

dipende

non sanno


Il futuro a medio termine delle aziende di Reggio e provincia Da ora al novembre 2017 a Reggio e nel Reggiano… 0%

20%

40%

60%

80%

le imprese avranno meno dipendenti (327.000)

75,2%

molte imprese abbandoneranno settori tradizionali, superati, poco profittevoli (290.000)

66,6%

molte imprese chiuderanno (285.000)

65,4%

varie imprese si uniranno, si accorperanno (280.000)

64,4%

le imprese reggiane avranno più successo in Italia e nel mondo per la loro qualità ed efficienza…

62,8%

- 34 -

100%


Il futuro a medio termine delle aziende di Reggio e provincia Da ora al novembre 2017 a Reggio e nel Reggiano… 0%

20%

le imprese avranno meno dipendenti poco qualificati e più dipendenti qualificati, ad alta professionalità (260.000)

40%

60%

59,8%

le imprese avranno un ruolo sempre più importante nell’economia e nella società di Reggio e della provincia (253.000)

58,0%

ci saranno sempre più imprese di servizi, terziarie (246.000)

56,4%

emergeranno nuovi imprenditori più giovani e innovatori (245.000)

56,2%

- 35 -

80%

100%


Il futuro a medio termine delle aziende di Reggio e provincia Da ora al novembre 2017 a Reggio e nel Reggiano‌ 0%

20%

40%

60%

ci saranno sempre meno imprese industriali, manifatturiere (233.000)

53,6%

le imprese industriali trasferiranno all’estero varie produzioni poco qualificate e terranno nella provincia‌

52,6%

nasceranno nuove imprese (197.000)

45,2%

le imprese industriali diventeranno piĂš forti e competitive (169.000)

38,8%

- 36 -

80%

100%


Il futuro a medio termine delle aziende di Reggio e provincia 0%

20%

40%

60%

80%

100%

75,2%

le imprese avranno meno dipendenti

64,2%

66,6%

molte imprese abbandoneranno settori tradizionali, superati, poco profittevoli

53,0%

65,4%

molte imprese chiuderanno

52,4%

64,4%

varie imprese si uniranno, si accorperanno

61,6%

le imprese reggiane avranno piĂš successo in Italia e nel mondo per la loro qualitĂ ed efficienza

62,8% 51,8%

- 37 -

nov 2012 2010


Il futuro a medio termine delle aziende di Reggio e provincia 0%

20%

le imprese avranno meno dipendenti poco qualificati e più dipendenti qualificati, ad alta professionalità

40%

60%

80%

100%

59,8% 68,4%

le imprese avranno un ruolo sempre più importante nell’economia e nella società di Reggio e della provincia

58,0%

53,2%

56,4%

ci saranno sempre più imprese di servizi, terziarie

51,2%

56,2%

emergeranno nuovi imprenditori più giovani e innovatori

59,4%

- 38 -

nov 2012 2010


Il futuro a medio termine delle aziende di Reggio e provincia 0%

20%

40%

60%

80%

100%

53,6%

ci saranno sempre meno imprese industriali, manifatturiere

44,2%

le imprese industriali trasferiranno all’estero varie produzioni poco qualificate e terranno nella provincia le produzioni piÚ qualificate

52,6%

59,4%

45,2%

nasceranno nuove imprese

45,4%

38,8%

le imprese industriali diventeranno piĂš forti e competitive

47,8%

- 39 -

nov 2012 2010


Indice di crisi delle imprese reggiane

nullo/basso (93.000) 21,4%

alto (236.000) 54,2% medio (106.000) 24,4%

- 40 -


Indice di ottimismo per le imprese reggiane

nullo/basso (103.000) 23,6%

alto (225.000) 51,6% medio (108.000) 24,8%

- 41 -


Il confronto delle relazioni industriali nel Reggiano e in Italia

non sanno (28.000) 6,4%

peggio (31.000) 7,2% uguale/ dipende (126.000) 29,0%

meglio (250.000) 57,4%

- 42 -


Le preferenze per il futuro della provincia di Reggio Emilia 0%

20%

40%

sono favorevole alla nuova provincia Modena-Reggio (208.000)

60%

47,8%

avrei preferito l’abolizione di tutte le province, che sono enti inutili e costosi (118.000)

27,0%

avrei preferito una provincia comprendente, oltre a Modena e Reggio, anche Parma e Piacenza (91.000)

21,0%

avrei preferito che Modena rimanesse una provincia a sĂŠ, distinta dalle altre (86.000)

19,8%

- 43 -

80%

100%


Le preferenze per il futuro della provincia di Reggio Emilia 0%

non credo che si tratti di una decisione importante, rilevante (44.000)

20%

10,0%

avrei preferito un’altra provincia comprendente, oltre a Modena e Reggio, anche Ferrara (36.000)

8,2%

non ho le idee chiare, preferisco non esprimere un giudizio (33.000)

7,6%

- 44 -

40%

60%

80%

100%


Le preferenze per il futuro della provincia di Reggio Emilia 0%

20%

40%

pro MO-RE (208.000)

pro abolizione province (118.000)

pro-altro accorpamento (104.000)

pro MO sola (86.000)

incerti/ non interessati (77.000)

60%

47,8%

27,0%

23,8%

19,8%

17,6%

- 45 -

80%

100%


Le preferenze per il futuro della provincia di Reggio Emilia pro MO-RE

100%

80%

60% 47,8%

50% 46%

48%

52%

51% 45%

40%

20%

0%

- 46 -

44%

46%

51% 45%


Le preferenze per il futuro della provincia di Reggio Emilia pro abolizione province

100%

80%

60%

40% 27,0%

27%

32%

31%

27%

23%

29%

26%

25% 20%

20%

0%

- 47 -

29%


Le preferenze per il futuro della provincia di Reggio Emilia pro-altro accorpamento

100%

80%

60%

40% 29%

27%

23,8%

20%

19%

22%

23%

22%

0%

- 48 -

26% 22%

23%

25%


Le preferenze per il futuro della provincia di Reggio Emilia pro MO sola

100%

80%

60%

40% 26%

20%

19,8%

18%

21%

21%

21%

18%

0%

- 49 -

17%

16%

20%

20%


Le preferenze per il futuro della provincia di Reggio Emilia incerti/non interessati

100%

80%

60%

40%

20%

17,6%

22%

21% 14%

15%

17%

15%

0%

- 50 -

19%

17%

17%

18%


La tipologia ad hoc dei Reggiani

I VINCENTI TRAINANTI

I CUPI MARGINALI

(88.000) 20.2%

(89.000) 20.4%

I SERI DEPRESSI

(62.000) 14.2%

I NEO-MEDI POSITIVI

(122.000) 28.0%

I VETERO-MEDI SOLIDI

(75.000) 17.2%

- 51 -


AstraRicerche via Abbondio Sangiorgio 13 20145 Milano Tel. +39.02.3319820 Fax. +39.02.33601169

astra@astraricerche.it

osservatorio_societa_reggiana_2013_report  

osservatorio_societa_reggiana_2013_report

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you