Page 1

FRAGAGNANO (TA)

pagina 1

2012 - N° 7 Circolare interna Distribuzione gratuita riservata ai soci

Ri-prendiamo i consigli comunali La richiesta formulata al sindaco per riprendere e diffondere le sedute del Consiglio comunale viene bocciata dal primo cittadino....

Le interviste possibili Viene inaugurata dal sindaco una serie di interviste per informare la cittadinanza

Via Cesare Battisti, 27 74022 Fragagnano (TA) E-mail: fragagnano.resiste@gmail.com

Al presidente del consiglio, Lorenzo De Caroli Al Sindaco del Comune di Fragagnano

Oggetto : Diffusione delle sedute del Consiglio Comunale.

Spett.Li Rappresentanti Ente comunale, al fine di poter diffondere tramite gli strumenti messi a disposizione dalla rete web, con lo scopo di mettere a conoscenza tutti i cittadini, impossibilitati ad essere presenti alle convocazioni del consiglio comunale, di ciò che viene discusso nello stesso:

CHIEDIAMO

1. di poter effettuare delle riprese tramite videocamera delle sedute del Consiglio comunale; 2. di poter ottenere copia, su supporto informatico, dei verbali delle sedute del Consiglio comunale.

Laboratorio politico-culturale R-Esistere

Chi desidera pubblicare un articolo su REsistere può inviarlo al nostro indirizzo email: fragagnano.resiste@gmail.com

Il Laboratorio R-Esistere ha avviato la realizzazione di una serie di interviste con l'intento di offrire ai cittadini più informazione sui temi locali dell'amministrazione della cosa pubblica e sulla politica. Abbiamo iniziato dal primo cittadino che ha mostrato disponibilità ed interesse, cogliendo l'occasione per soffermarsi sulla politica fragagnanese, sul suo nuovo corso e sulla sua amministrazione, sullo stretto passaggio tra vecchie e pesanti eredità del passato e difficoltà del presente. Ci auguriamo che questo contributo colga l'obiettivo di estendere e facilitare l'accesso alla conoscenza delle questioni pubbliche. L'intervista, realizzata il 9 maggio scorso, è pubblicata su youtube. Queste le domande (che purtroppo, per motivi di tempo, non sono state totalmente rivolte al sindaco) raccolte per sezioni: Ambiente e territorio 1. Ci può spiegare qual'è la situazione del Pug a Fragagnano? 2. Perché ha stipulato una convenzione con la discarica vergine? 3. Raccolta differenziata: per quali motivi siamo stati commissariati e cosa accadrà adesso? 4. Può spiegarci qual'è il ciclo della differenziata a Fragagnano? 5. Come viene riciclata carta e plastica? 6. Cosa pensa delle discariche che insistono sul territorio di Fragagnano? 7. Qual'è la situazione del turismo a Fragagnano? Amministrazione 8. Quale priorità dà alla trasparenza ed il potenziamento del sito Web ? 9. Cosa pensa della possibilità di fare delle riprese video del consiglio

comunale? 10. Cosa cambierà nell'istituto comprensivo ”ex Toniolo” dopo il dimensionamento disposto dalla regione Puglia? 11. E' vero che avete intenzione di spostare gli uffici del comune all'interno della scuola media? 12. Sono stati pignorati dei mobili ultimamente? 13. Qual'è la situazione della TAF? 14. Rigenerazione urbana: perché siamo stati esclusi? 15. Qual'è il suo compenso da sindaco? 16. Qual'è la situazione del nostro bilancio? 17. Cosa cambierà per il bilancio del nostro comune con l'ingresso della nuova tassazione IMU? 18. Riuscirà a non applicare l'aliquota massima consentita sull'IMU?

Politica 19. C'è un valore della destra italiana che considera fondamentale e nel quale si riconosce in maniera particolare? 20. Vista la sua passata esperienza di consigliere comunale, come giudica l'opposizione in consiglio comunale? Incontro per lo sviluppo del paese 21. Cosa pensa di questo incontro? 22. Come ha interpretato la mancata partecipazione della Destra e dell'Udc? 23. Non crede che questa sua richiesta di incontro possa essere considerata da qualcuno come una debolezza del suo esecutivo? 24. Ritiene più proficuo, per il nostro comune, scommettere sul turismo oppure sull'agricoltura? 25. Qual'è la sua idea di sviluppo del paese? Mobilità 26. Cosa intende fare per lo stato dei marciapiedi e delle strade? 27. Coma mai la circonvallazione non è stata ancora aperta? 28. Crede che Fragagnano abbia problemi di traffico, viabilità e sosta delle auto? 29. Crede che servirebbe un autobus per permettere ai cittadini di spostarsi più velocemente a Fragagnano?


I° cineforum a tema sulla libertà Il senso dell’iniziativa spiegato da Gabriele Micale ….

«La libertà, Sancio, è uno dei più preziosi doni che i cieli abbiano mai dato agli uomini; né i tesori che racchiude la terra né che copre il mare sono da paragonare a essa; per la libertà, come per l'onore, si può e si deve mettere a repentaglio la vita››. La Libertà è il bene più alto, il valore più importante al quale tutti gli sono subordinati eppure, oggi come non mai, appare sempre più urgente la necessità di richiamarne il significato, il senso vero. Che cos`è, dunque, la libertà? Le parole hanno un significato che si rinnova continuamente, non sono sempre uguali a se stesse. Leggendo una definizione sul vocabolario sembra che una parola abbia un significato inattaccabile, definito una volta per tutte. Eppure gli infiniti contesti, i modi e le istanze interiori che danno luce a una parola allontanano questo quadro di certezze. Come quei giochi di illusione ottica in base ai quali due immagini diverse si succedono sovrapponendosi e solo in due momenti distinti è possibile cogliere con chiarezza i contorni dell'una e dell'altra, così una parola assume progressivamente un'altra accezione. L'uso delle parole ne cambia il senso. E' non è un fenomeno ingenuo, spontaneo. Chi detiene il potere ha bisogno di forzare il significato delle parole, di piegarlo ai propri scopi. Questo è l'obiettivo della fabbrica del consenso. della propaganda. Il percorso che vuole offrire questa rassegna, pertanto, è teso al raggiungimento di una presa di coscienza. Poiché, se l'esercizio della libertà in quanto individui e in quanto comunità, cosi urgente ai nostri giorni, vive una fase di stallo, questa non può non essere ricondotta che a un travisamento del suo valore. E' come se ci convincessero da un momento in poi che per zappare la terra sia necessaria una penna; il nostro intento di zapparla rimarrebbe tale ma non produrrebbe più alcun risultato tangibile visto che la funzione di una penna è quello di scrivere e non di zappare. E in più quella penna dopo aver solcato la terra non potrebbe più scorrere su un foglio di carta. La stessa cosa avviene, oggi, in maniera più subdola per una vasta gamma di valori. Se il potere ha interesse a farci familiarizzare con il precariato, o meglio con la precarietà, con quella sensazione di instabilità che non potremo mai considerare come un valore per le nostre vite, farà in modo di farci ingoiare il rospo. In un modo o nell'altro. Così assistiamo a un bombardamento mediatico di messaggi della serie “è meglio cambiare, no?". Quanti messaggi pubblicitari ci fanno percepire il cambiamento come espressione più alta della libertà? Purtroppo tali messaggi subliminali centrano il bersaglio senza che possiamo neanche accorgercene. Così avviene che il significato di libertà diventa “assenza di vincoli" o

piuttosto “disimpegno rispetto a quello che abbiamo di fronte". Proviamo a dare una definizione di libertà: cosa ci viene in mente? Probabilmente pensiamo che la libertà sia fare ciò che si vuole (o piuttosto ciò che vogliono che noi facciamo) o magari ci verrebbe da pensare a luoghi comuni come “la libertà propria finisce laddove inizia quella dell'altro”. Come se la propria libertà fosse inconciliabile con quella altrui, come se per essere pienamente se stessi sia necessario sgomitare per conquistare qualche centimetro in più o come se ci fosse una zona di confine della libertà immediatamente percepibile. A questo punto il rospo lo abbiamo già ingoiato. Una libertà entro certe condizioni che libertà è? La libertà, invece, passa innanzitutto dal riconoscimento di ciò che si è: una società rende liberi i propri membri solo quando ne riconosce e ne interpreta le esigenze. La libertà, pertanto, passa innanzitutto da un riconoscimento che permette un livello di coscienza di noi stessi. In altre parole: io vengo riconosciuto in tutto il mio carico di esigenze e di aspettative tanto da essere mosso a realizzare quello che in questo modo ho scoperto di essere. La libertà, quindi, è il soddisfacimento di un bisogno, è la possibilità di rispondere alla realtà potendo dire Io. Proprio per questo e un valore positivo, perché presuppone uno slancio verso la realtà dato dalla corrispondenza tra essa e le esigenze del cuore. In questo senso la libertà rappresenta allo stesso tempo un diritto e un dovere verso noi stessi. Quello che accade ci deve interrogare, coinvolgere e attivare. Pertanto la libertà si esprime se ci mettiamo in gioco, se prendiamo sul serio noi stessi nel rapporto con la vita di tutti i giorni, insomma solo mettendo le mani in pasta. Per soddisfare un bisogno, quindi per essere liberi, è necessario agire, è indispensabile interrogare la realtà che abbiamo di fronte. Non ci si può dissetare se non si apre la bocca e non si ingoia dell'acqua, così come non si può essere liberi se non si ha un rapporto attivo con quello che accade. Se tutto passa davanti ai nostri occhi senza che ci faccia domandare: “Che cosa centra questo con me?" non si potrà mai dire di iniziare a capire il significato di questa strana parola. Libertà.

Il Comitato per la difesa dell’ambiente di Fragagnano: alcune proposte COMITATO AMBIENTE FRAGAGNANO

Il Laboratorio politico culturale R-Esistere crede nella possibilità di ricostituire un comitato per la difesa dell’ambiente capace di tutelare il territorio. Queste alcuni punti che speriamo possano trovare condivisione: 1. Ricostituzione del comitato ambiente a) allargare la partecipazione a tutta la comunità e non solo a partiti ed associazioni presenti sul territorio, attraverso manifesti, volantini etc.; b) convocazione di una grande assemblea generale del comitato alla quale invitare tutta la cittadinanza; c) nomina di nuovi organi associativi del Comitato. 2. Finalità e obiettivi a) Affrontare la questione ambientale in generale. La discarica è, e sarà, sempre il problema principale sul quale il comitato opporrà la propria posizione. b) Siamo convinti che l’ambiente nel nostro paese debba essere tutelato anche da insediamenti produttivi che rischiano di comprometterlo. c) E’ necessario promuovere campagne di informazione e sensibilizzazione sulla necessità di iniziare nel nostro comune la raccolta differenziata porta a porta, così come avviene nei comuni vicini al nostro d) Promuovere campagne di sensibilizzazione sulla questione ambientale nelle scuole; e) Iniziare un rapporto di collaborazione del Comitato di Fragagnano con le altre associazioni presenti nei comuni limitrofi e non, per affrontare insieme ed in maniera coordinata la questione Discarica Vergine; f) Il comitato deve mantenere la sua natura di associazione tra cittadini, senza confondersi o contaminarsi con partiti, schieramenti, liste civiche etc… che possono creare confusione sul ruolo del comitato tra i cittadini, e per non prestare il fianco a strumentalizzazioni di nessun genere; g) Il ruolo del comitato deve essere di studio, ricerca, controllo sulle questioni ambientali, quindi il nostro ruolo sarà tecnico e non politico. h) la partecipazione del comitato è individuale; questo per evitare, appunto, il rischio di strumentalizzazioni che possono venire da gruppi organizzati.

R-Esistere  

r-esistere

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you