Page 1

Per dirti “Ti amo” Pubblica il tuo messaggio alla persona amata nel giorno di San Valentino. Anche on line, se vuoi. Contattaci a: 0873 362742 oppure redazione@quiquotidiano.it

quotidiano

NUOVA EDIZIONE

Anno 10 n. 21 - Mercoledì 9 febbraio 2011 - Santa Apollonia

l’informazione free press

Direttore Responsabile: Giuseppe Tagliente - Registrato al Tribunale di Vasto n. 102 del 22/06/2002 Redazione: Corso Italia n. 1 VASTO Tel. & Fax 0873.362742 - Pubblicità: Editoriale Quiquotidiano Corso Italia,1 VASTO - mail: redazione@quiquotidiano.it Stampa Edizioni Il Castello - Martano Editrice (BA) www.quiquotidiano.it in distribuzione gratuita tutti i giorni tranne la domenica e lunedì

Né allarmismo né sottovalutazione I dati forniti ieri mattina dal prefetto Vincenzo Greco nella relazione sulla “situazione della sicurezza pubblica e sull’andamento della criminalità nel 2010” vanno letti ed interpretati, almeno secondo noi, con grande senso di realismo, rifuggendo tanto dagli allarmismi (spesso strumentali) quanto dalle sottovalutazioni (troppo spesso di comodo). L’analisi che d’emblèe ci vien da fare riferita all’aumento della criminalità a Vasto e nel Vastese ci porta in questo senso a considerare che il fenomeno sia soprattutto conseguenza della crescita, dello sviluppo, comunque delle trasformazioni, intervenuti sul nostro territorio. Azzardiamo questa conclusione confrontando i dati “nostrani” con quelli riferiti a Lanciano ed Ortona, dove sia l’andamento demografico che quello urbano o sociale sono rimasti pressoché stazionari nell’ultimo decennio. Intendiamo dire in altri termini che probabilmente la giusta chiave di lettura di questo incremento di reati va ricercata nella dimensione di città acquisita di recente da Vasto, in un’anagrafe che registra mille abitanti in più ogni anno, nell’avanzamento a seconda città della Provincia per importanza, protesa ormai verso San Salvo in una conurbazione irreversibile che fa immaginare quale sarà a breve il destino dei due centri. Una città che si forma e si trasforma anche nelle dinamiche sociali porta con sé naturalmente, insieme a quanto c’è di buono in situazioni simili, anche fenomeni delinquenziali di cui non bisogna far meraviglia ma che vanno affrontati con equilibrio e consapevolezza. In modo particolare con la consapevolezza da parte delle Istituzioni (nazionali, regionali, comunali) che gli strumenti giusti per farvi fronte devono originare da un approccio culturale diverso, anzitutto dal riconoscimento che Vasto merita uno studio ed un’attenzione certamente maggiore rispetto a qualche tempo fa. Giuseppe Tagliente

Vasto: aumentano i reati I dati contenuti nella relazione del Prefetto di Chieti

Il Prefetto Vincenzo Greco ha illustrato ieri mattina la situazione della sicurezza pubblica e l’andamento della criminalità nel 2010. Una serie di numeri che, meglio di tante parole, indicano il trend dei reati accertati e della identificazione degli autori di questi. La comparazione è stata fatta confrontando i dati del 2009 e quelli dell’anno appena trascorso; nel complesso diminuiscono i reati accertati (12.769 nel 2010 rispetto ai 13.177 del 2009), aumentano le identificazioni di chi ha infranto il codice penale (+ 4,8%). Il prefetto ha rilevato una maggiore “richiesta” di sicurezza da parte della cittadinanza: a questo delicato compito è demandata la

presenza attiva delle forze dell’ordine ma queste non possono fare a meno della collaborazione dei cittadini e degli amministratori. Purtroppo, però, i confortanti dati “generali” della provincia, non possono essere considerati tali dai vastesi perché a Vasto le cose sono nettamente diverse. Nello specchietto il confronto con le città di Chieti e Lanciano è per lo meno impietoso. Vasto è l’unica città che mostra un sensibile incremento dei reati; ma non solo. Se facciamo il confronto con la vicina Lanciano, vediamo che i reati commessi a Vasto sono circa il doppio di quelli commessi nella vicina città: in percentuale a Lanciano si commettono la metà dei

reati che si commettono a Vasto: così come sembra si stia tentando di “insidiare” il primato di Chieti nel numero di reati commessi. Altra considerazione che si può fare è che nelle tre maggiori città si commettono 5.369 reati a fronte dei 12.729 dell’intera Provincia, vale a dire il 42 % pur rappresentando il 33% della popolazione totale. Certo, non può che farci piacere sapere che nell’intera provincia i reati commessi sono diminuiti del 3,1% e che i reati scoperti sono aumentati di circa il 5%. Non può farci piacere, invece, che su 12.769 delitti commessi se ne siano scoperti solo 2.993 vale a dire solo il 23,3%, meno di un delitto su quattro.


VASTO quotidiano

Via Maddalena, 91 66054 VASTO (CH) Tel. 0873/378460 vasto.3567@agenzie.milass.it

l’informazione free press

mercoledì 9 febbraio 2011

Cronaca

Coltelli e droga nell'auto

2

Al via il secondo screening del Progetto Dyslexia

Scatta la denuncia per un giovane vastese

Nel portaoggetti del sedile posteriore dell'auto una busta con cinque coltelli, lunghi tra i 15 e i 20 centimetri, nel portasigarette 9 involucri contenenti, com-

plessivamente, 22 grammi di hashish. E' quanto hanno ritrovato, nell'auto di un giovane vastese già noto alle forze dell'ordine, gli uomini del Commissa-

riato di Polizia che hanno denunciato il ragazzo, C.P. le sue iniziali, 29 anni, per detenzione illecita di sostanza stupefacente e porto d'armi o oggetti atti ad offendere. Durante un servizio di controllo una pattuglia ha fermato l'auto con il 29enne ed un amico 23enne a bordo in via Marco Polo. Al nervosismo crescente di C.P. gli agenti hanno deciso di perquisire il veicolo rinvenendo cinque coltelli a serramanico e la sostanza stupefacente. Posta sotto sequestro pure una croce celtica in acciaio appuntito. C.P. si è assunto la responsabilità del possesso e nei suoi confronti è scattata la denuncia a piede libero.

Ai domiciliari gli autori dell’aggressione al “Piper Cafè” Dovranno scontare la pena in una struttura protetta di Carsoli Arresti convalidati, ma scarcerazione e concessione dei domiciliari, con trasferimento dei due ragazzi accusati in una struttura protetta di Carsoli, la 'Casa Sollievo della Sofferenza', gestita dal francesano vastese padre Giancarlo Marinucci. E' quanto fissato ieri dal Gip del Tribunale di Vasto Annarosa

Capuozzo nell'udienza di convalida degli arresti eseguiti dalla Polizia per l'episodio di violenza avvenuto all'alba di domenica al ‘Piper Cafè’. il bar di corso Mazzini ubicato nel palazzo di vetro della centrale arteria cittadina. Il pubblico ministero Ciani aveva chiesto la conferma della misura detentiva in

carcere per i fratelli Orazio Lucio Trovato, 32 anni, e Michele Trovato, 27 anni, responsabili, secondo gli agenti del Commissariato di via Bachelet diretti dal vicequestore Cesare Ciammaichella, dell'aggressione ad una coppia e del danneggiamento del locale pubblico oltre a minacce e resistenza a pubblico ufficiale. La difesa, rappresentata dagli avvocati Angela Pennetta ed Elisa Pastorelli, sulla base di quanto dichiarato dai due fratelli Trovato, ha chiesto l'acquisizione dei filmati dell'impianto di videosorveglianza dello stesso bar in quanto, a loro detta, sarebbero stati loro due ad essere stati aggrediti e malmenati per prima.

Riparte l’attività di screening del Progetto Dyslexia, patrocinato dagli ex-irre Abruzzo, Puglia, Basilicata, Molise e Calabria, dall’U.S.R. Abruzzo Ufficio VI Ambito Territoriale per la Provincia di Chieti, dall’USR Molise e dalla Regione Molise. Fondamentali le novità rispetto al precedente screening, in considerazione dell’apertura a diverse regioni italiane, sarà possibile effettuare l’inserimento dei dati esclusivamente on line, mediante l’utilizzo di una piattaforma informatica disponibile all’indirizzo http://dislessia.fondazionemileno.it. Le Istituzioni Scolastiche che intendono partecipare dovranno compilare la scheda di adesione al progetto scaricabile dal sito, da riconsegnare en-

tro il 25 febbraio 20011 e i docenti delle classi interessate sono invitati a registrarsi sulla piattaforma inserendo il codice meccanografico fornito nella scheda di adesione. Ciascun docente riceverà una password personale che consentirà l’accesso alla piattaforma e l’inserimento dei dati oggetto di screening. Al termine della fase di raccolta dati i risultati della rilevazione saranno resi disponibili direttamente nell’area web riservata a ciascun docente, per l’intero Istituto di appartenenza . Per ogni ulteriore richiesta di informazioni è possibile rivolgersi alla Sig.ra Annadelaide Scafetta Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus tel. 0873/365966, e-mail dislessia@fondazionemileno.it

Convegno. Venerdì 11 febbraio a Palazzo d’Avalos

“Il Porto di Vasto” Su iniziativa del Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria di Chieti, Riccardo D’Alessandro e del Presidente del Lions Club Vasto New Century Ludovico Iasci venerdì 11 febbraio, presso la Sala Pinacoteca di Palazzo d’Avalos si terrà un interessantissimo convegno sul ruolo del Porto di Vasto in relazione allo sviluppo sostenibile del territorio. Interverrà l’assessore Regionale ai Trasporti Giandonato Morra, il Presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio, il Sindaco Luciano Lapenna. L’introduzione sarà affidata al CV Pietro Verna, Direttore Marittimo di Abruzzo e Molise, e le relazioni ai proff Alberto Noli Ordinario di Costruzioni Marittime presso “La Sapienza” di Roma e Piergiorgio Landini Ordinario di Geografia Economica presso la “G. D’Annunzio” di Pescara. Modera il giornalista economico Mauro Di Pietro.

OFFERTA

€ 79,00

Occhiali da vista completi di lenti antiriflesso Via 4 Novembre, 11/13 - Vasto (Ch) Tel. 0873 370429

O RATUIT OLLO G A CONTR T VIS DELLA


STUDIO PARRUCCHIERI

VASTO quotidiano l’informazione free press

Via Lago, 27 (Portale S. Pietro) VASTO - Tel. 0873 368077

mercoledì 9 febbraio 2011

Semaforo spento all'incrocio viale Paul Harris-Circonvallazione Impianto fuori uso e insidie per gli automobilisti

E’ spento da qualche giorno l’impianto semaforico che regola il passaggio all’incrocio tra via Paul Harris e la circonvallazione Istoniense, nella zona del bocciodromo comunale. Il punto in questione è uno di quelli maggiormente trafficati ed insidiosi per la sicurezza della circolazione sulle strade di Vasto e numerosi sono gli incidenti che vi si verificano. Il semaforo fuori uso, specie nelle ore di maggiore

intensità del flusso veicolare, accresce rischi e pericoli e sono numerosi gli

automobilisti che sollecitano un immediato ripristino del funzionamento.

Il rilancio della zootecnica asinina nel territorio vastese Incontro promosso nella sede Coldiretti di Vasto

Giovedì, 17 febbraio alle 17.30, presso la sede della Coldiretti di Vasto si svolgerà un importante incontro, promosso dall’Associazione agricola provinciale e dal Presidente Nazionale del Consorzio nazionale Allevatori di Asini Dott. Eugenio Milonis per informare sulle concrete prospettive socio-economiche

e occupazionali legate alla nascita di allevamenti di asini nel territorio del Vastese. “Il simpatico animale è tornato alla ribalta- spiega il professore di scienze, Nicandro Gambuto - per la produzione di latte ad uso pediatrico e di linee cosmetiche. Si sta inoltre dimostrando l’efficacia dell’uso dell’asino in

La Contadina

Vini e Oli di Casalbordino Formaggi e Salumi

attività turistiche, nella pet terapy (onoterapia) sulle persone diversamente abili, come alleato di giochi per i bambini, ma anche come tosaerba naturale, utilizzato tra l’altro per la raccolta dei rifiuti porta a porta”. Per ulteriori informazioni si può contattare il Dott. Di Pietro al n. 0873/365006.

la riflessione di giusfra

La “Biblia” dei Lula-Battisti Pietro Mutti, fondatore dei “Proletari Armati per il Comunismo”, ha scritto di Cesare Battisti, compagno di attentati: “Macchè estremista, era soltanto un semplice malavitoso...”! Insomma, nelle parole dell’ex terrorista dei PAC, questo inviduo appare per quello che è: un omicida, un delinquente e anche un vigliacco, visto il suo annoso e impudente sottrarsi alle proprie responsabilità. Pensavo a queste cose nel guardare una foto che circola nei Media, in cui tale persona, circondato dai “suoi sostenitori in visita al carcere brasiliano”, stringe nella mano un grosso volume: la ... Biblia Sagrada! E’ certo possibile e auspicabile che ogni peccatore, della sua mala-vita, abbia a pentirsi e a redimersi, ma come si fa a pensare che Cesare Battisti possa riconoscersi e trovare conforto in un testo di religiosità e di colloquio con Dio? Oltre a tutto, nel Libro del Vecchio Testamento è scritto e prescritto un “Occhio per occhio, dente per dente”! La cosa non dovrebbere rassicurarlo più di tanto. Se invece della Bibbia prendesse a leggere il Vangelo di Cristo, il messaggio della Carità e non della “Legge del taglione”, forse ne avrebbe un miglior giovamento, intimo e anche d’immagine. Ma capirebbe anche che non può esserci amore o perdono verso un Caino, se non c’è – com’è evidente in lui – alcun pentimento. Del resto, il perdono umano o cristiano attiene alla sfera personale dei sentimenti. La Giustizia è - o dovrebbe essere, anche nella terra dei Lula - altra cosa. A questa, alla fine, Battisti Cesare, un “malavitoso” con la maschera del “proletario comunista”, dovrà pur rispondere. Almeno questa è la necessaria speranza di quelli che, con fede, pensano che ...”le forze degli Inferi non prevarranno”.

Il Mondo della Chiave

di Caserio Andrea

centro duplicazioni chiavi serrature - casseforti - porte blindate Via Canaccio, 27 66054 VASTO (CH)

Tel. 0873 670734 Mobile 388 4714182

3

SERVIZIO A DOMICILIO

Corso Mazzini, 391 - VASTO - Cell. 347.3625387

quotidiano l’informazione free press

3 000 copie in distribuzione gratuita per la pubblicità Giuseppe Giannone

Matilde Mastronardi

333 3799353 - 320 2730383


VASTO quotidiano l’informazione free press

mercoledì 9 febbraio 2011

Bandapiazzolla: nuove canzoni e nuovo spettacolo

Sono migliaia le visualizzazioni su internet , il nuovo ballo del 2011 si chiama “Il ballo del Bunga Bunga”. Video ben interpretato dagli stessi musicisti dell’Orchestra “BandaPiazzolla”, sempre su You Tube altri nuovi video pubblicati in queste settimane : “ El Checato”, “ Hully Gully Goal “,”www.zigine.com”. Questi i componenti dell’orchestra : Pino Piazzolla – tastiere ; Romina Vallese – voce; Filomena Chiappini – voce; Antonio Scarpone – voce e chitarra; Vincenzo Martinelli - bas-

so; Dino Rossi - fisarmonica; Vincenzo Romagnoli batteria. Ultimi ritocchi per “ Allegria”l’album di nuove

canzoni molto allegre e tutte da ballare; in anteprima si possono richiedere ed ascoltare i brani della Band di Vasto-San Salvo telefonando a Radio C1 ( 085-4511236 ) radio leader specializzata nel liscio. Per saperne di più c’è il sito dell’Orchestra : www. bandapiazzolla.it ,oppure su Facebook; naturalmente è in preparazione uno spettacolo che vedrà impegnata l’orchestra nelle varie piazze d’Abruzzo e Molise. Info orchestra 3404082409. Leano Di Giacomo

Dal 26 febbraio alla Nuova Libreria

Piccolo Caffè Filosofico Una profonda riflessione sul potere, da Machiavelli a Schmitt, passando per Hobbes, Spinoza, Kant, Hegel, Marx, Nietzsche e Weber. È il tema scelto da Luigi Murolo e Davide D’Alessandro per dare vita al Piccolo Caffè Filosofico, una vera novità per Vasto, che partirà sabato 26 febbraio per concludersi sabato 30 aprile, sempre alle ore 18.00. Il luogo d’incontro sarà la Nuova Libreria, in Piazza Barbacani. Oltre al Prof. Murolo e al Dr. D’Alessandro, interverranno il Prof. Rocco Bonavolontà, il Dr. Riccardo Roni e il Dr. Giangiacomo Fusco. Segue l’intero programma. 26 febbraio: Machiavelli – Davide D’Alessandro; 5 marzo: Hobbes e Spinoza – Luigi Murolo; 12 marzo: Kant- Davide D’Alessandro; 19 marzo:Hegel- Riccardo Roni; 26 marzo: Marx- Luigi Murolo; 9 aprile: Nietzsche – Davide D’Alessandro; 16 aprile: Weber- Rocco Bonavolontà; 30 aprile: Schmitt- Giangiacomo Fusco.

4

18° compleanno di Luca Sacchetta

“Come un raggio di sole il 9 febbraio di 18 anni fa sei arrivato per illuminare e rallegrare la nostra vita… ”Questo primo traguardo sia la partenza per un futuro splendido, pieno di nuove scoperte, soddisfazioni, e tanto, tanto amore…Un milione di auguri e baci dai tuoi genitori Mirella e Alfonso. Caro Luca anche per te è arrivato il grande giorno della tanto desiderata maggiore età. Le tue zie, zii, cugini e le tue nonne Anna e Maria, orgogliosi di avere un nipote come te, ti augurano un futuro a mille giri e che il tuo avvenire sia sempre in pole position. Un augurio speciale a anche ai tuoi genitori affinchè continuino a favorire la tua crescita.


VASTO quotidiano l’informazione free press

mercoledì 9 febbraio 2011

5

“Anni Felici”. Un quinquennio a scatti Un bel libro fotografico di Mario Orfini

Mario Orfini è un vastese trapiantato a Roma da anni: ha vissuto lontano da Vasto

girando il mondo in ogni senso, da nord a sud, da est ad ovest, sempre attento a tutti i nuovi temi che si affollavano con “violenza” nelle coscienze dei giovani italiani da ogni parte del mondo. Fotografo e regista (chi non ricorda “Porci con le ali”, “Il pap’occhio” o “Mamba”” per citare i più noti. E come di-

menticare che Mario Orfini è insignito del Premio San Michele conferitogli in occasione del decennale della costituzione della Associazione Culturale San Michele nel 2006. In qualche modo si può fare un parallelo con “Formidabili quegli anni” di Mario Capanna nel senso che ad

una descrizione in chiave politica degli avvenimenti raccontati da Capanna, “si contrappone” una descrizione di cinque anni di vita italiana, e milanese in particolare, attraverso fotografie che vengono “interpretate” dal lettore in modo autonomo e comunque vicino alla sua formazione politica. Sono scatti che riprendono personaggi e avvenimenti degli anni tra il 1964 ed il 1969: Kerouac e Quasimodo, Montale e la Greco, i funerali di Togliatti e gli emigranti a Milano in una atmosfera piena di fermenti. Cosa vuole proporre Orfini: forse la

sua “delusione”, la nostalgia di quegli “anni felici”, vuole in qualche modo tornare indietro in quelli che per lui erano i primi passi verso la realizzazione dell’Utopia: ed in questo c’è il sottile filo che lo lega agli stessi anni (almeno in parte) mitizzati da Capanno. Il bello di quegli anni era la felicità che si intravedeva: oggi Orfini li offre alla nostra attenzione, ai nostri ricordi, alla nostra riflessione attraverso le sue magnifiche foto sperando, vanamente, di poter intravedere la stessa speranza di felicità di allora. Elio Bitritto

Nella società di Mutuo Soccorso

Recital di poesie e musica tradizionale Nella ultracentenaria Società di Mutuo Soccorso di Vasto custode delle antiche tradizioni popolari vastesi , serata promossa dal presidente Prof. Ennio Palucci e dalla sua gentile signora Maria Letizia, per un piacevole recital, poesie e musiche. Ospite d’onore il noto poeta in lingua e in dialetto Osvaldo Santoro, autore del pregevole volume di poesie in lingua e in dialetto abruzzese e vastese “Dall’alba al tramonto”. Numerosi i soci e gli ospiti intervenuti per apprezzare quanto slancio di entusiastica partecipazione vi sia a Vasto quando si tratta di condividere le bellezze liriche dell’espressione poetica vastese. Intervenuto anche il giornalista Giuseppe Catania per sottolineare il ruolo insostituibile del sodalizio vastese e la preziosa attività culturale

Costruiamo il presente... ... progettiamo il futuro

project & engineering solutions viale Belgio, 12 San Salvo (Ch)

www.dangeloeantenucci.it

svolta per la valorizzazione del patrimonio cittadino, in una più ampia dimensione volta a salvaguardare i valori storici e culturali, artistici e archeologici da affidare alle giovani generazioni, affinchè sopravvivono alla memoria e al tempo. A declamare le composizioni poetiche Osvaldo Santoro e la signora Maria Letizia Palucci. Inoltre Osvaldo Santoro si è esibito nella interpretazione alla fisarmonica di canti del repertorio vastese e italiano con gradimento dei numerosi intervenuti. Giuseppe Catania


SAN SALVO quotidiano l’informazione free press

mercoledì 9 febbraio 2011

Riceviamo e pubblichiamo

L’Idv fa marcia indietro Il direttivo dell’Italia dei Valori di San Salvo esprime grande rammarico per le dimissioni dell’Assessore alle Attività produttive e Mobilità urbana Gabriele Di Lallo (Democratici per San Salvo) e sottolinea come nei suoi confronti non sia stata mai posta alcuna questione di carattere personale. Parlando di momento di difficoltà per il commercio nel centro storico, l’Italia dei Valori, infatti, non aveva alcuna intenzione di attaccare in prima persona l’Assessore Di Lallo, ma voleva semplicemente sottoporre all’attenzione di tutti i partiti della maggioranza un problema che merita grande attenzione e per il quale è necessario lavorare insieme per trovare possibili idee e soluzioni. Manifestiamo, quindi, all’amico Gabriele Di Lallo i sensi della nostra vicinanza e del nostro ringraziamento per il lavoro comune svolto alla guida della nostra città. Ribadiamo che l’IDV non ha mai accusato nessuno, e questo nonostante i numerosi attacchi, anche di carattere personale, che sono stati mossi sia dall’opposizio-

ne che dalla maggioranza (Democratici per San Salvo compresi) nei confronti del nostro Assessore Francesco Mazzaferro. Per questi motivi l’IDV di San Salvo ribadisce la sua piena disponibilità a lavorare fattivamente con tutti i partiti della maggioranza di centrosinistra e a proseguire insieme nel cammino avviato all’interno della giunta guidata dal sindaco Gabriele Marchese. Il nostro partito, infatti,

continua a credere fermamente nel dialogo e nel confronto costruttivo, che hanno come fine ultimo esclusivamente il benessere dei cittadini di San Salvo. Ancora una volta, quindi, l’Italia dei Valori di San Salvo invita tutti i partiti del centrosinistra a riaprire il dialogo e a lavorare insieme per il futuro della nostra città, senza alcuna pregiudiziale nei confronti di nessuna forza politica.

14 anni dalla scomparsa di don Cirillo Piovesan il parroco scrittore Don Cirillo Piovesan, nato a Mussolente, in provincia di Vicenza è stato parroco della chiesa di San Giuseppe in San Salvo dal 15 luglio 1945. Proveniente dalla parrocchia di Carpineto Sinello raggiunse San Salvo con il carretto del fruttivendolo sansalvese Nicola Ialacci, detto Pasqualàhune. Studioso stimato da tutti, ha scritto “La città di San Salvo”, approfondita

ricerca storica e miniera inesauribile di informazioni e notizie sulla storia di San Salvo e un volumetto che tratta della vita del fratello Angelo morto giovanissimo. Preposto alla carica di Vescovo, preferì restare sacerdote per tutta la vita. Le sue spoglie riposano nella tomba di famiglia presso il cimitero di Mussolente. E’ morto il 4.12. 1996. I Michele Molino

6

Il pipistrello blocca l'eolico di Castelguidone

Non siamo a Gotham City, ma a Castelguidone, e Batman non c’entra niente, perché il pipistrello è quello vero. Proprio il simpatico mammifero volante ha mandato in fumo un colossale affare da milioni di euro alla ditta Ipotenusa Srl di Nicola Bucci da Agnone. Sono state rese note le motivazioni della sonora e per certi versi inattesa bocciatura del progetto di mega impianto eolico a Castelguidone. Si legge sul verbale redatto dal comitato per la Valutazione di impatto ambientale della Regione Abruzzo che il Via «esprime parere non favorevole per le motivazioni seguenti: in quanto l’intervento proposto nel suo complesso riguarda un’area ad alto rischio idrogeologico, con frane in atto e molte aree potenzialmente tali. L’intervento proposto, sia per l’ubicazione delle pale, sia per la visibilità, sia per

l’area di stoccaggio e per il significativo movimento in terra con scavi e riporti nel suo complesso, è determinante per generare o accentuare fenomeni in atto di dissesto. A questo va aggiunto - e qui viene tirato in ballo il pipistrello - la carenza e la mancata coerenza tra progetto e gli studi sull’avifauna e su chirotterofauna». Proprio così dunque, i chirotteri, cioè i pipistrelli, sono stati tra i fattori determinanti per la bocciatura del progetto di parco eolico. E guarda caso il 2011, secondo quanto stabilito dall’Onu, è l’anno del pipistrello, una specie animale considerata a rischio a causa della continua distruzione degli habitat, del disturbo da parte degli esseri umani dovuta alla crescente urbanizzazione, all’uso di pesticidi e alla costruzione di centrali eoliche. E così un piccolo mammifero, da sempre accostato a storie di vampiri, è riuscito a salvare il Monte e il Colle San Vito dall’aggressione dei vampiri di soldi, i «signori del vento» Francesco Bottone


SPORT quotidiano l’informazione free press

mercoledì 9 febbraio 2011

7

Premiato dalla Regione Abruzzo

Altro riconoscimento per Domenico Urbano

Ancora una volta, la Regione Abruzzo ha premiato lo sport: due atleti e altrettante società abruzzesi, infatti, sono stati i nuovi destinatari dei premi da parte dell’assessore regionale allo Sport, Carlo Masci, che da un anno e mezzo, com’è noto, ha inaugurato questo simpatico modo di consegnare un giusto riconoscimento agli atleti

e società che, a qualsiasi livello e disciplina sportiva, hanno raggiunto risultati importanti. “Se queste premiazioni si susseguono a ritmo incalzante, - ha dichiarato orgoglioso l’assessore Carlo Masci - significa che i nostri atleti stanno raggiungendo risultati davvero importanti a tutti i livelli”. Per quanto riguarda i singoli, lo scorso

4 febbraio, presso la sede della Regione, a Pescara, Masci ha consegnato una prestigiosa coppa alla giovane giuliese Debora Sbei, dal curriculum impressionante: pluricampionessa mondiale ed europea di pattinaggio artistico; l’altro trofeo è andato al pugile professionista di Vasto, Domenico Urbano, già detentore del titolo dell’Unione Europea dei pesi Piuma, più volte confermato. Per le associazioni sportive, invece, i riconoscimenti sono andati alla C.S.K.S. di Lanciano per i successi ottenuti in oltre trent’anni di attività nel settore delle arti marziali e alla Libertas Scacchi di Nereto, fresca di promozione nella serie Master A1, il top in fatto di torneo italiano a squadre

di scacchi, che ha messo in evidenza i suoi meriti per l’intensa attività organizzativa e il suo centro di avviamento allo sport. “Le quattro realtà premiate - ha aggiunto l’assessore Masci - rappresentano il cuore dello sport abruzzese: pattinaggio artistico, pugilato, karate e scacchi sono discipline che hanno meno visibilità perché ingiustamente etichettate come sport minori, ma per la Regione Abruzzo sono assolutamente significative grazie ai loro protagonisti che diventano testimonial del tipo di società civile che vogliamo costruire, società che si basi sui principi della meritocrazia. Per questo motivo abbiamo deciso di offrire noi la ribalta mediatica a questi

Si è infortunato il fischietto Vastese

Eccellenza e Promozione

Torna il sorriso in casa Virtus Cupello Mezzo passo falso del Vasto Marina

Dopo aver vinto mercoledì scorso il recupero interno con lo Sporting Scalo, valido per il quinto turno di ritorno del campionato di Eccellenza, domenica la squadra di Gigi Carosella, sempre al cospetto del pubblico amico, ha battuto per 1-0 anche la Spal Lanciano grazie alla rete messa a segno al 24’ del primo tempo da Pollutri, rientrato dalla giornata di squalifica. Le tre partite disputate in otto giorni hanno fruttato ben sette punti ai rossoblù di patron Franco Peschetola, punti importanti che dimostrano quanto sia viva la squadra che, in classifica, ha scavalcato lo Sporting Scalo, collocandosi al terzultimo posto con l’Angizia Luco. Torna, più che mai, il sorriso in casa della Virtus Cupello perché i gio-

chi sono di nuovo aperti in termini di salvezza diretta. Mister Carosella ha dovuto rinunciare anche questa volta agli infortunati Loris Della Penna, Cleo Rossi e Levino D’Ercole, dando spazio a qualche altro ragazzo del vivaio come Berardi, classe 1994. Nel girone B di Promozione, invece, la settima giornata di ritorno ha fatto registrare un altro mezzo passo falso del Vasto Marina di Massimo Vecchiotti: sul campo del fanalino di coda Moscufo, infatti, i biancorossi non vanno oltre lo 0 a 0 e, inutile girarci intorno, si complicano i piani di lotta per la riconquista del vertice della classifica che vede la capolista San Nicola Sulmona portare a cinque le lunghezze di vantaggio proprio dal Vasto Marina

del presidente Remo Grassi. Dopo un girone di andata da record nazionale, insomma, la seconda parte del torneo non sta certo regalando soddisfazioni: cinque punti nelle ultime quattro partite è quanto racimolato da Ottaviano e compagni, ma la stagione è ancora lunga. Brutta domenica per il Real San Salvo, invece, che ha perso (0-1) in casa con il Roccascalegna, a un quarto d’ora dal termine della gara. A sorridere è il San Salvo di Nicola Marcello che ha battuto (3-0) in trasferta lo Scerni di Roberto Cesario con le reti, tutte nella ripresa, di Roman Torres, Di Pasquale e Alberico su calcio di rigore. I biancazzurri balzano in quinta posizione che dividono con il Passo Cordone. (mdp)

NATURHOUSE: l’alimentazione educata NATURHOUSE è un marchio leader nel campo dell’educazione alimentare. In Italia conta circa 300 punti vendita. La professionalità dei consulenti NATURHOUSE e un’esclusiva linea di integratori alimentari a base di sostanze naturali sono i motivi del successo di questo innovativo metodo per migliorare il proprio benessere. Il percorso di educazione alimentare proposto da NATURHOUSE consente al cliente di diventare consapevole e autonomo nelle abitudini alimentari comprendendo il perché di ogni scelta. Alla fine di questo percorso il cliente raggiunge il proprio peso salute divenendo consulente di sè stesso. Il tutto senza soffrire la fame!

atleti e sodalizi che portano alto il nome della nostra terra a livello mondiale e si distinguono per la loro filosofia. Si muovono quotidianamente con passione e impegno, coltivano la cultura del lavoro e crescono nel rispetto delle regole, quindi un esempio da imitare. La nostra iniziativa è importante perché vuole essere un segnale per i tanti giovani abruzzesi che con serietà, entusiasmo e passione ottengono pure risultati impensabili. Ci piace mettere in evidenza tutto questo e lo facciamo premiandoli, sperando che siano da esempio per i tanti abruzzesi, anche perché lo sport è disciplina, insegna le regole e il rispetto per l’avversario”. Michele Del Piano

Nutrizione e Dietetica NATURHOUSE VASTO Corso Italia 34/36 Tel. 0873/361795

Una brutta frattura durante il derby tra Varese e Albinoleffe per Angelo Martino Giancola

Più che l’ennesima vittoria casalinga (3-0) del Varese nel derby lombardo con l’Albinoleffe, protagonista della sfida valida per il 25esima giornata del campionato di Serie B è stato l’arbitro vastese Angelo Martino Giancola. Al 27’ del primo tempo, al termine dell’azione che ha portato i padroni di casa in vantaggio con Ebagua, infatti, Giancola si è accasciato a terra e, inizialmente, si era anche temuto per un malore, invece si è trattato di una frattura del quinto metatarso del piede sinistro. Un kappaò per il giovane fischietto della Sezione A.I.A. di Vasto che, in questo momento, proprio non ci voleva. Dopo 6’ di sospensione per le prime cure a Giancola, a proseguire la partita è stato il quarto uomo Penno. Grazie alla “legge del Franco Ossola”, dove il Varese è imbattuto dal 7 settembre 2008, continua la bellissima avventura dei ragazzi di mister Sannino che hanno piegato anche l’Albinoleffe del trainer Fortunato. Le altre due reti biancorosse portano le firme di Carrozza e Pugliese. Il Varese, al suo settimo exploit casalingo stagionale, consolida il quarto posto in classifica, confermandosi tra le migliori formazioni della serie cadetta. Ad Angelo Martino Giancola, l’augurio è che si rimetta quanto prima. (mdp)


Qui 9 febbraio 2011  

Qui 9 febbraio 2011

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you