Page 1

quotidiano

NUOVA EDIZIONE

Anno 10 n. 86 - Mercoledì 11 maggio 2011 - Sant’Ignazio da Laconi

l’informazione free press

Direttore Responsabile: Giuseppe Tagliente - Registrato al Tribunale di Vasto n. 102 del 22/06/2002 Redazione: Corso Italia n. 1 VASTO Tel. & Fax 0873.362742 - Pubblicità: Editoriale Quiquotidiano Corso Italia,1 VASTO - mail: redazione@quiquotidiano.it Stampa Edizioni Il Castello - Martano Editrice (BA) www.quiquotidiano.it in distribuzione gratuita tutti i giorni tranne la domenica e lunedì

Lapenna che strizza e che strozza Mai prima di lui un sindaco aveva aumentato di tanto le tasse

Vasto non è certamente il paese che vagheggiavano gli illuministi di fine Settecento quando fondarono, proprio in Abruzzo, il comune che si chiama ancora oggi Ateleta, “il comune dove non si pagano le tasse”. Qui le tasse si pagano, anzi si strapagano, da quando Lapenna ed il centrosinistra hanno occupato il Palazzo di Città e si impongono, badate!, non a quelli che i soldi ce li hanno (come vorrebbe la tron-

fia retorica della Sinistra) ma a tutti ed anche ai meno abbienti, senza distinzione alcuna. Basta dare uno sguardo ai bilanci comunali per averne una convincente dimostrazione. Pensate che per la sola Tarsu, cioè per la tassa relativa alla raccolta ed allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, il prelievo fiscale a carico dei cittadini è passato dai 4.078.000 euro dell’anno 2008 ai 5.890.000 euro del 2010 ( non abbia-

mo le cifre del 2011 perché Lapenna non ha ancora approvato il bilancio riferito all’annualità corrente). Un vero e proprio salasso che fa di Lapenna il sindaco che più ha “strizzato e strozzato” i cittadini nella storia di questa Città. Un motivo sufficiente, insieme ai tanti di cui abbiamo parlato incessantemente in questi “anni tristi “ per la Città, per rimandarlo a casa e per sostituirlo con un personaggio come Della

Porta che ha competenza ed esperienza sufficienti per

governare con giustizia ed equità sociale.

Il parcheggio fotovoltaico di Lapenna sarà inaugurato giovedì

Un impianto a tutto scapito dei cittadini

Nella ormai consolidata prassi delle inaugurazioni elettorali, Vasto ha avuto maestri illustri e di chiara fama: oggi, però la fama dei predecessori, viene oscurata dagli attuali “scadenti” (o uscenti) amministratori. E come sarà stato possibile un così epocale evento? In occasione delle passate inaugurazioni, asili, giardi-

ni, biblioteche e, soprattutto, strade (urbane, extraurbane, mulattiere e carrarecce), si era sempre in presenza di qualcosa che aveva come riferimento un servizio, un’utilità per la cittadinanza; oggi, con l’inaugurazione del cosiddetto “Parcheggio fotovoltaico” sono state ribaltate le regole. Continua a pag. 2

Cronaca Incendio. Si sospetta il dolo

Migliaia di visite ogni giorno, extra, video e... WebTV contenuti sempre sulla notizia!

quotidiano on line

la tua TV 24 ore su 24

Seguici su www.quiquotidiano.it quotidiano on line Seguici su

www.quiquotidiano.it

È di sospetta matrice dolosa l'incendio che stamane all'alba ha distrutto un'automobile nella zona artigianale di Cupello. Erano le 5 del mattino quando i vigili del

fuoco di Vasto allertati dal proprietario, F.A., 23 anni, del posto, sono accorsi a Cupello per domare il rogo, divampato in un box sotto casa. Continua a pag. 2

e scrivici a redazione@quiquotidiano.it


Per la tua pausa pranzo ora ci siamo anche noi!!!

VASTO

partire Menù a da € 6,90

quotidiano l’informazione free press

Le Giacche Verdi in soccorso di una famiglia di profughi del Sudan Accolti a Vasto dopo un malore in A14 Ripartiti in treno, ieri a mezzogiorno dalla stazione di Vasto-San Salvo, in direzione La Spezia, scalo intermedio a Parma e poi verso la città ligure. I sei componenti di una famiglia di profughi del Sudan giunti in Italia dalla Libia hanno lasciato Vasto dove giunti venerdì. Nel pomeriggio di quel giorno, in transito in pullman sulla corsia vastese dell'autostrada A14, in trasferimento dai centri di accoglienza di Manduria a La Spezia, la giovane mamma del nucleo familiare in questione, al terzo mese di gravidanza, ha avvertito un malore ed è stata trasferita per le cure del caso all'ospedale 'San Pio da Pietrelcina'. Con lei si sono fermati in zona anche il marito e quattro flgli, di 11, 10, 6 e 3 anni di età. Niente di preoccupante per la donna e la famiglia, in questi giorni, è stata ospitata all'Hotel Lido di Vasto Marina con una rete di accoglienza ed assistenza coordinata

dalla Prefettura di Chieti e dal Comune di Vasto con il coinvolgimento della Polizia e del gruppo di volontari delle Giacche Verdi di Vasto. Momenti di tranquillità e serenità, prima di questa nuova tappa e di una speranza per il futuro, in fuga da guerra e dolore. I profughi sudanesi sono giunti in Italia dalla Libia. Qui vi erano arrivati dal Darfur, regione in guerra del Sudan. I problemi si sono acuiti qualche mese fa, quando è scoppiata la rivolta nel paese nordafricano. Ed è maturata l'idea di imbarcarsi verso l'Italia, verso Lampedusa. L'auspicio è di poter riuscire a condurre un'esistenza normale, garantendo una prospettiva, hanno sottolineato mamma e papà, in modo particolare ai loro piccoli figli. Eustachio Frangione, coordinatore delle Giacche Verdi, ha vissuto assieme ai ragazzi del suo gruppo, giorni particolari. Michele Tana

Dalla prima

di Travaglini Nicola

mercoledì 11 maggio 2011

2

Infissi in alluminio e alluminio-legno, Infissi in PVC, cassonetti in PVC, Infissi in legno e Legno-Alluminio, Porte passa camere in legno e alluminio Tapperelle in Alluminio - Ringhiere in Alluminio

Un impianto a tutto scapito dei cittadini

Cominciamo col dire che, tutto sommato, di un parcheggio di quelle dimensioni, in quel posto, forse non c’era estremo bisogno dato che gli spazi abbondano e la richiesta di spazi è in pratica concentrata nei primi giorni di novembre: comunque c’è e può anche restarci; sono però due gli aspetti che vorremmo rimarcare: il primo è relativo al divieto assoluto di edificazione di qualsiasi manufatto all’interno della fascia di rispetto Cimiteriale (tradotto in parole povere “non si poteva fare!). Il secondo aspetto, quello per il quale gli ex famosi “inauguratori elettorali” si stanno rivoltando nelle tombe (peraltro vicinissime) è quello per il qual il vero vantaggio economico va al proprietario dell’impianto che, ripetiamo, non lo poteva fare. La società in questione ricava bei soldoni dalla vendita di Energia solare all’ENEL e di questi soldoni ai cittadini di Vasto niente! Anzi bisogna precisare che ogni impianto di energia alternativa ha un contributo, più o meno consistente, erogato dallo Sta-

to: e lo Stato siamo noi!; ciò significa che una parte, più o meno consistente dell’impianto solare, viene pagata dagli utenti ENEL. In pratica il sindaco Lapenna va ad inaugurare una struttura che presenta, secondo noi, elementi di dubbia legalità e che costituisce un costo per gli abitanti, in cambio di un posto macchina che probabilmente non utilizzerà. Nel

Dalla prima

mentre la società proprietaria dell’impianto si ripagherà l’impianto a spese nostre. Tra l’altro, questi impianti cosiddetti alternativi, funzionano solo se l’ENEL ne fa richiesta: ed allora perché non destinare o utilizzare questa energia che non viene inviata all’ENEL per le necessità quanto meno degli edifici pubblici?

Incendio. Si sospetta il dolo

Le fiamme avevano però nel frattempo completamente avvolto la Fiat “Punto” dell’uomo. Sul posto i carabinieri della compagnia di Vasto, al comando del capitano Giuseppe Loschiavo, hanno rinvenuto una bottiglia e quindi tendono a escludere un cortocircuito come causa dell’incendio, anche se il proprietario ha negato agli inquirenti di non aver subito minacce nè richieste di estorsione. L’episodio si aggiunge alla lunga serie di incendi dolosi che si sono verificati nell’ultimo periodo e che, soprattutto a Vasto e San

Salvo, hanno creato un vero clima di allarme e di preoccupazione tra la gente, al punto che il problema sicurezza è diventato il principale tema discussione nella campagna elettorale in corso a Vasto per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale. Estremamente interessanti e realistiche le proposte avanzate in tema di sicurezza dal candidato sindaco del centrodestra, Mario Della Porta, il quale come ex presidente della Corte d’Appello e del Tribunale di Vasto ha in proposito idee estremamente chiare in proposito.

15 e 16 maggio vota Pdl

Spazio pubblicitario a pagamento


STUDIO PARRUCCHIERI

VASTO quotidiano l’informazione free press

Via Lago, 27 (Portale S. Pietro) VASTO - Tel. 0873 368077

mercoledì 11 maggio 2011

3

Il reportage dei ragazzi della Scuola Elementare Spataro

Visita alla redazione di Qui Quotidiano

Gli alunni delle classi quarta C e D della scuola primaria “G.Spataro”, del 1° Circolo Didattico di Vasto (Ch), quest’anno hanno approfondito lo studio del quotidiano. Innanzitutto hanno svolto una piccola inchiesta intervistando i propri genitori, per conoscere quali giornali a pagamento, on line, gratis leggevano. Poi con la lettura di vari giornali, sono stati realizzati dei lavori di gruppo per capire la struttura, il menabò, le regole giornalistiche per scrivere gli articoli, ecc. Hanno intervistato poi due giornaliste locali, la quarta C la dr.ssa Brunella Fratini del “Messaggero” e la quarta D la dr.ssa Simona Andreassi de “Il Centro”. Con loro i ragazzi hanno capito meglio il lavoro del giornalista, il ruolo delle agenzie, la regola delle 5 W, l’attendibilità delle notizie, il lavoro in redazione.. Inoltre gli alunni sono andati nella redazione de “Il

Centro” a Pescara, per approfondire come lavora una grande redazione. Per conoscere meglio i giornali del territorio vastese, gratis, on line e/o mensili locali, le due classi, si sono divise in tre gruppi di alunni e di pomeriggio hanno deciso di visitare le seguenti redazioni: lunedì 9.5.11 la redazione di “Qui Quotidiano”; martedì 10.5.11 la redazione di “Histonium.net”; mercoledì 11.5.11 la redazione di “Vasto Domani”. Il gruppo di alunni che è andato ieri a visitare “Qui Quotidiano” ringrazia moltissimo tutta la redazione che con grande entusiasmo, ed estrema gentilezza li ha accolti. I ragazzi sono rimasti colpiti dalla passione giornalistica della redazione, che pubblica ogni giorno 3000 copie di “Qui Quotidiano” , il primo quotidiano “Free Press” d’Abruzzo che ha inoltre circa 3000 visitatori nella versione on-line. Le notizie che ogni giorno

riempiono le otto pagine del quotidiano, arrivano da lanci di varie agenzie, dai vari corrispondenti della redazione, ma anche dai cittadini, che conoscono da otto anni “Qui Quotidiano” , e sono lieti di dare un proprio contributo nella ricerca di notizie e di foto rappresentative, di fatti importanti accaduti nel proprio territorio di Vasto e San Salvo. In classe il piccolo gruppo ha poi relazionato ai compagni l’esperienza, e faranno lo stesso , gli altri ragazzi nelle loro visite successive. Tutte queste esperienze saranno sicuramente di grande aiuto e di stimolo alla formazione di tutti gli alunni, che hanno avuto modo di conoscere la complessa realtà del quotidiano, nella speranza che tra loro cresca qualche bravo giornalista. Gli alunni delle classi 4° C e 4° D Scuola Primaria Spataro 1° circolo didattico Vasto

(Quarta C con Brunella Fratini)

(classe quarta D con Simona Andreassi)

(Redazione Quiquotidiano – Vasto)

( Redazione “Il Centro” Pescara”)

Il Mondo della Chiave

di Caserio Andrea

centro duplicazioni chiavi serrature - casseforti - porte blindate SERVIZIO A DOMICILIO

Corso Mazzini, 391 - VASTO - Cell. 347.3625387


VASTO quotidiano

Vendita e Assistenza Macchine per Ufficio

l’informazione free press

Vasto - Via Bachelet 2/c - michelemarchesani@tin.it Uff. 0873 366966 - Fax 0873 372021 - Cell 327 3520021

mercoledì 11 maggio 2011

Impresa Edile

4

Di Spalatro Costruzioni realizza e vende

Via M. Polo 24/B 66054 VASTO Tel. 0873 366062

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 15 E 16 maggio 2011

Elio BITRITTO l.gentile@bionalisi.it

WEEK END

MAX MARA Piazza L. V. Pudente, 34 - Tel. 0873. 370632 - 66054 VASTO (CH)


VASTO quotidiano l’informazione free press

mercoledì 11 maggio 2011

5


SAN SALVO quotidiano l’informazione free press

“Punture di…cactus” di Emiliano Giancristofaro

Con le vignette di Lucio Troiano Un vivace e inedito compendio di “nasterischi” come sottolinea l’autore, è il volume edito dalla rivista abruzzese di Lanciano, dal titolo emblematico: “Punture di…cactus” di emiliano Giancristoforo, con le irresistibili ed esilaranti vignette di Lucio Trojano. Un ineffabile binomio quanto mai azzeccato per proporre 2brevi e acri commenti a fatti e vicende, non solo abruzzesi”cioè “sgradevoli ed acide note, dal 1981 (forse anche precedentemente) pubblicati nella se-

conda e terza pagina della rivista da lui allora diretta. Non è, come sottolinea Emiliano Giancristofaro, una ironica provocazione alle mascherate quotidiane a cui oggi ci costringono ad assistere le invadenze mediatiche” bensì, soprattutto, amare considerazioni, e perché no, ironiche e salaci che Giancristofaroe Trojano propongono per il gusto di farci “sbellicare” (perché no?) della risa. Visto che il “riso fa buon sangue”. Ed allora buona lettura. Giuseppe Catania

Il giovane attore vastese Antonio Guidone su Rai1 Torna a far parlare di sé il giovane attore vastese Antonio Guidone, andato in onda sabato sera su Rai 1 durante la puntata della trasmissione “Me lo dicono tutti”, complice di una candid insieme al conduttore Fabrizio Frizzi. Lo scherzo è stato ambientato in una pescheria di Roma dove ai clienti, ignare vittime, è stato fat-

to credere che alcuni gamberi crudi appena offerti e mangiati erano scaduti. A quel punto è intervenuto Guidone, per l’occasione nelle vesti di uno specialista della locale Azienda Sanitaria. Un breve scherzo alla fine conclusosi con applausi e tanto divertimento. Ma non finisce qui... Ben presto rivedremo Antonio Guidone partecipe di una delle puntate della fiction “Anna e i 5” (seconda serie) in onda su Canale 5, in un piccolo ed esilarante ruolo accanto a Massimo Ciavarro e Pierre Cosso.

mercoledì 11 maggio 2011

6

Dopo l’Etiopia, ancora in Sudamerica per una nuova sfida

L’associazione no-profit “One for you, one for me” presenta il nuovo progetto “Portoviejo on-line” “Fare le cose piccole, ma farle bene” questa è la linea guida del sodalizio vastese L’associazione no-profit “One for you, one for me” di Vasto, dopo i recenti progetti svolti in Etiopia, torna in Sudamerica e presenta il nuovo progetto “Portoviejo on-line” a supporto della casa di accoglienza per ragazzi di strada “San Pedro” di Portoviejo, in Ecuador. “Fare le cose piccole, ma farle bene e fino alla conclusione, è sempre stata una delle direzioni principali delle nostre attività associative”, ci dice il presidente

Auguri!

L’otto maggio scorso presso la Parrocchia della Cattedrale di San Giuseppe a Vasto sono state benedette le fauste nozze della gentile signorina Daniela Gallo con il giovane Piernicola Carlesi. Alla felice coppia, ai loro congiunti, giungano gli auguri per un lieto e sereno avvenire anche dal nostro giornale.

Roberto De Ficis. “Questo progetto - che ha un’ottima sostenibilità di spesa - riguarda la dotazione di attrezzature informatiche nella Casa Hogar ‘San Pedro’ che i ragazzini potranno utilizzare per navigare in internet e fare le ricerche scolastiche e sarà un altro piccolo mattoncino di aiuto”. Già in precedenza, nel 2009, la stessa casa di accoglienza era stata destinataria di un progetto dell’associazione “One for you, one for me” con lo svolgimento di un corso di informatica di base tenuto dal personale italiano dell’associazione. “I rapporti con i nostri referenti in Ecuador sono ormai solidi e ben rodati”, tiene a sottolineare De Ficis, “e questo è un elemento su

cui puntiamo molto, estremamente importate per la buona riuscita dei progetti e per dare ai nostri benefattori l’evidenza che i loro sforzi sono andati tutti a buon fine”. “Riteniamo che questo progetto”, aggiunge il presidente del sodalizio, “possa stimolare e agevolare l’apprendimento ed il coinvolgimento dei ragazzi disagiati nella società, diminuendo il gap dovuto alla loro condizione economica e sociale. Si spera anche nella finalità sperata di contribuire al loro recupero sociale nella Casa Hogar ‘San Pedro’”. Per leggere il progetto nel dettaglio, è possibile visitare il nostro sito www.oneforyouoneforme.org e cliccare su Progetti >Ecuador >Portoviejo on-line.

Due note a Vasto SHALOM Ancora pochi giorni al termine delle iscrizioni al concorso musicale "Due note a Vasto SHALOM" organizzato dall'oratorio salesiano ed in programma per il prossimo 4 giugno.La manifestazione è aperta a singoli o a gruppi che dovranno presentare obbligatoriamente almeno un brano inedito in concorso, accompagnato o da un brano edito o da un altro inedito, fuori concorso. Altre informazioni le potete trovare sul sito internet http://www.donboscovasto.it/2noteavasto.htm . Aurelio Marinelli


SPORT quotidiano l’informazione free press

Assistenza caldaie e condizionatori

mercoledì 11 maggio 2011

7

Via Platone, 22 66054 Vasto (CH) Tel. & Fax 0873 367968 e-mail: climaservicegroup@libero.it

Biofox Vasto

I vastesi retrocedono in C2 regionale

Dopo appena un anno dal ritorno in C nazionale, la BioFox Basket Vasto retrocede mestamente in C2 re-

gionale. La disfatta si è consumata a Sulmona, dove i vastesi hanno perso, contro i padroni di casa, anche la

gara di ritorno dei play-out. Amarissima retrocessione per i biancorossi, dunque, nel 40esimo anno di attività della società presieduta da Giancarlo Spadaccini. A salvarsi, dopo un supplementare, sono gli ovidiani che hanno occupato perennemente l’ultimo posto della classifica. Si chiude così, inaspettatamente, una sta-

gione tra bassi, tanti, e alti, pochi. I biancorossi, in autogestione dopo la separazione con coach Giuseppe Della Godenza, avevano chiuso i 40 minuti regolari in parità, sul punteggio di 55-55, al termine di una partita ad alta tensione. Nel supplementare sono stati micidiali i padroni di casa che hanno archiviato la stagione con la

permanenza nella categoria grazie al 64-57 inferto agli avversari e ai demeriti degli stessi. A fine gara, tanta la delusione in seno al club biancorosso e tra gli stessi ragazzi della squadra, guidati da capitan Sergio Desiati, dal vice allenatore Luigi Cicchini e dal tecnico delle giovanili Fausto De Felice.

Boca Punta Penna - Campionato dilettanti UISP

I vastesi conquistano il secondo posto e accedono ai play off A distanza di una settimana dalla conquista dei Seniores, il Boca Punta Penna, militante nel campionato Dilettanti Uisp del capoluogo emiliano, ha ottenuto matematicamente anche la seconda posizione in classifica che vale, come previsto dal regolamento, l’accesso ai play-off. La stagione regolare, dunque, dopo il salto di categoria, si chiude con un doppio successo per i biancorossi che hanno festeggiato subito dopo il match pareggiato (3-3) con il Miki Calcio. La classifica, ora, vede i vastesi residenti a Bologna per lavoro o studio in testa con 33 punti, gli stessi dell’Associazione Amigos, e con 2 lunghezze di vantaggio sul Rondone. Nella prossima

giornata, l’ultima della prima fase, gli abruzzesi sono attesi dal turno di riposo, mentre le altre due compagini in vetta alla graduatoria si affronteranno tra loro: in caso di vittoria del Rondone, i vastesi sarebbero comunque davanti ai capoverdiani in virtù della miglior differenza reti negli scontri diretti. La prima piazza risulta, invece, ormai irraggiungibi-

le. La gara rispetta le previsioni della vigilia, con il Miki Calcio che, nonostante non abbia più nulla da chiedere al campionato, non concede, giustamente, sconti al Boca Punta Penna e lotta su ogni pallone. Al primo affondo i biancorossi passano in vantaggio con Ricci. Il Boca domina in lungo e in largo e solo l’imprecisione e l’eccessivo altruismo sottoporta

evitano al Miki un passivo ben peggiore. Il gol del raddoppio arriva al 30’ con Serafini. Sul finire del primo tempo, la squadra di casa riesce ad accorciare le distanze sfruttando al meglio l’unica occasione creata. La seconda frazione inizia sulla falsa riga della prima e i vastesi allungano di nuovo mettendo a segno il 3-1 grazie a Menna. Con due reti di vantaggio ma un tempo intero ancora da giocare, gli abruzzesi si rilassano e, credendo ormai chiusa la gara, offrono il fianco al contropiede avversario che, come anticipato, non ha nessuna intenzione di arrendersi e riesce a ristabilire la situazione di parità prima del termine della gara per il de-

finitivo 3-3. Nonostante la vittoria sfumata in extremis, spumante a fiumi negli spogliatoi per festeggiare, come detto, l’accesso ai play-off nei quali, con ogni probabilità, il Boca si troverà di fronte il Bazzano ARCI, capolista dell’altro raggruppamento. Solo 160’ minuti (ciascun tempo nel campionato Uisp dura 40’), dunque, dividono i biancorossi dalla finalissima che sarà disputata allo stadio Dall’Ara di Bologna. Gli atleti presenti in distinta: Bruno, Gileno, Tresca, De Gregorio, Della Casa, Cantalicio, Mariotti, Serafini, Ricci, Menna, Fiore, Zillotti, Radoccia, Baccalà, Mileno, Pomponio, Vicino, Brindisi. (mdp)


Ducati Monster 1100EVO

The Ultimate Monster Evoluzione significa anche vivere nuove emozioni. Con il 1100EVO abbiamo perfezionato la formula che ha reso il Monster l’icona indiscussa delle naked. I 100 CV del Desmodue Evoluzione sempre sotto controllo del Ducati Safety Pack (ABS+ Ducati Traction Control) di serie, uniti al design sportivo del nuovo scarico e alla nuova posizione in sella, spingono il Monster 1100EVO verso emozioni di guida sempre nuove. Monster 1100EVO: possiamo descrivere le sue prestazioni, ma non le tue emozioni. ducati.it Official Sponsor

Monster1100evo_ITA1.indd 1

Developed with

Powered by

29/03/11 15.36


Qui 11 maggio 2011  

Qui 11 maggio 2011

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you