Page 1

quotidiano

NUOVA EDIZIONE

Anno 10 n. 101 - Venerdì 3 giugno 2011 - San Carlo Lwanga e compagni

l’informazione free press

Direttore Responsabile: Giuseppe Tagliente - Registrato al Tribunale di Vasto n. 102 del 22/06/2002 Redazione: Corso Italia n. 1 VASTO Tel. & Fax 0873.362742 - Pubblicità: Editoriale Quiquotidiano Corso Italia,1 VASTO - mail: redazione@quiquotidiano.it Stampa Edizioni Il Castello - Martano Editrice (BA) www.quiquotidiano.it in distribuzione gratuita tutti i giorni tranne la domenica e lunedì

'La stampa onesta' e 'la stampa disonesta': l'attacco di Lapenna

Debutto con polemica per il primo cittadino Testuale nel comunicato diramato ieri dall'Ufficio Stampa di palazzo di città dopo la proclamazione del sindaco Luciano Lapenna soffermandosi sul ruolo dei mezzi di informazione: “Svolgono un ruolo importante, li ringrazio tutti, quelli onesti e quelli disonesti: io non ho mai creduto ad una stampa indipendente, ci mancherebbe altro, ma ad una stampa onesta certamente sì. Ma io ringrazio anche la stampa disonesta, quella che mi ha dipinto come il male assoluto. Mi riferisco a Polis, Quiquotidiano, La Voce, Semidiceviprima: su di me hanno scritto di tutto e di più ma i cittadini non si sono lasciati influenzare. Anzi, mi hanno riconfermato la fiducia”. Duro, insomma, nei confronti di 'parte della stampa', apertamente definita 'disonesta'. Un intervento, nei toni e nella sostanza, che 'cozza' con quello che, fin qui, è stato un carattere per certi versi gioviale e tranquillo del primo cittadino. Citare apertamente e additarli quasi al 'pubblico ludibrio' i vari Quiquotidiano, La Voce del Vastese, Polis e Semidiceviprima è apparso eccessivo e fuori luogo. Se si scrive il falso ci sono soluzioni di contrasto e di visite ogni 'ristoro'Migliaia previste di e possibili da giorno, seguire. Iniziare così non è il massimo. contenuti extra, video e... la tua TV 24 ore su 24 sempre sulla notizia! Michele Tana

quotidiano on line

WebTV

In via Ciccarone e via San Rocco

Investita un’anziana e ferito un centauro

Mattinata di incidenti ieri a Vasto: due gli episodi principali. In via Ciccarone, all'altezza dell'incrocio con via San Giovanni da Capestra-

www.quiquotidiano.it

un urto con un'auto all'altezza del crocevia tra corso Mazzini e via San Rocco. Il ragazzo, caduto a terra dopo l'impatto tra i mezzi, si è fratturato pure lui il femore e presentava problemi alla schiena ed al collo. In azione, anche in questo caso, un'ambulanza del servizio 118 dell'ospedale 'San Pio da Pietrelcina' ed una pattuglia della Polizia Municipale per i rilievi.

Arrestato un molisano per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale Con le accuse di lesioni, resistenza e minacce a pubblico ufficiale, gli agenti del distaccamento Vasto Sud della Polizia Stradale in servizio sulla A14 hanno arrestato V.G., 31 anni, residente a Campomarino (Campobasso). Verso le 19,30 di mercoledì una pattuglia e' intervenuta presso l'area di servizio "Rio Vivo Nord", in territorio di Termoli (Campobasso), dove l'uomo, al bar, stava infastidendo alcu-

Seguici su www.quiquotidiano.it quotidiano on line Seguici su

no ai Salesiani, un'anziana di 80 anni è stata investita su un attraversamento pedonale da un'auto condotta da un uomo di Vasto. Sul posto 118 per i soccorsi e Polizia Municipale per i rilievi di legge. La donna si è fratturata un femore e presentava un taglio ad un'arcata sopraccigliare. Quasi uno stesso 'bollettino', in termini di ferite, per un giovane centauro coinvolto in

ni clienti di Manfredonia (Foggia). All'arrivo della polizia, il giovane ha dapprima inveito, poi, rifiutandosi di dare le generalita', ha aggredito un agente,

finito in ospedale a Vasto dove e' stato medicato e giudicato guaribile in tre giorni. L'aggressore e' stato rinchiuso nel carcere di Larino (Campobasso).

e scrivici a redazione@quiquotidiano.it


VASTO quotidiano l’informazione free press

venerdì 3 giugno 2011

Tre giorni di festa in onore della Madonna di Stella Maris

Spicca la processione notturna in mare nel calendario dei tre giorni di festa che da oggi a domenica verranno proposti a Vasto Marina, in onore della Madonna di Stella Maris. L'apertura è prevista nel pomeriggio odierno, alle 16, con la quarta edizione di 'Bambini e genitori alla scoperta del mare' con successivi giochi sulla spiaggia. Alle 18.30 Recita del Rosario ed alle 19 la celebrazione di una solenne Santa Messa in onore Maria Stella Maris all'aperto, presieduta dal provinciale dei Frati Minori Cappuccini d'Abruzzo, padre Carmine Ranieri con benedizione della corona ai caduti in mare. Alle 20 processione per le vie del quartiere accompagnata dalla Banda 'San Martino' di Vasto ed a seguire percorso in mare con imbarco della statua della Madonna dal pontile alla presenza delle imbarcazioni della piccola pesca locale (in caso di maltempo la pro-

cessione sarà posticipata al sabato mattina). Tra gli eventi di domani, sabato, alle 16 nei locali della parrocchia la presentazione del restauro del quadro raffigurante Maria Stella

Maris, a cura della restauratrice Margherita Rossi e di Ivana Di Carlo della Soprintendenza ai Beni Artistici d'Abruzzo. In serata sagra del pesce fritto e intrattenimento musicale con l'Orchestra Spettacolo 'Audio Stop'. Domenica alle 9 il 'Palio del Mare' nella zona antistante il pontile, alle 10.30 Santa Messa animata dai bambini ed alle 11.45 'I Bambini della Parrocchia cantano Maria'. Nel pomeriggio riti religiosi ed a sera ancora stand con la sagra del pesce fritto, premiazione del Palio e musica e balli con l'Orchestra 'Atos Donini'.

Stampa “disonesta”: euforia della vittoria?

Non capivo a cosa si riferiva Michele D’Annunzio, stamani, quando, con una telefonata, mi chiedeva una replica alle dichiarazioni di Luciano Lapenna: non sapevo cosa aveva detto e così mi veniva dettata la nota in cui, durante l’incontro con i cittadini parlava di “… stampa disonesta. Mi riferisco a Polis, Quiquotidiano, la Voce, Semidiceviprima, che mi hanno dipinto come il male assoluto". Aggiungendo, paradossalmente "questa rielezione la devo anche a loro". A me dispiace molto per questa presa di posizione che, ancor più di prima, continuo a non capire: soprattutto perché non ho trovato nelle copie di Quiquotidiano alcun riferimento al “male assoluto” (che evoca, questo si, un personaggio che ne ha parlato a vanvera). Ho replicato testualmente al giornalista di Vasto Web dichiarando che “Mai ho definito Lapenna il male assoluto. Ho espresso riserve sull'amministrazione precedente e credo che ne avrò anche nei confronti di quella futura, salvo ricredermi di fronte a un eventuale operato positivo". Fin qui la mia replica, in linea con il mio solito modo di fare che al sindaco Lapenna è ben noto. Mi auguro si sia trattato di un “impeto verbale” che, ne sono certo, resterà un episodio. Elio Bitritto

di Travaglini Nicola

2

Infissi in alluminio e alluminio-legno, Infissi in PVC, cassonetti in PVC, Infissi in legno e Legno-Alluminio, Porte passa camere in legno e alluminio Tapperelle in Alluminio - Ringhiere in Alluminio

L’escherichia coli il batterio che spaventa la Germania e l’Europa Cresce l'allarme per il batterio dell'Escherichia coli. Sale a 18 il numero delle vittime e l'ultimo caso riguarda una donna di Amburgo, la città epicentro dell'epidemia. Aumentano anche i ricoveri da dissenteria emorragica. Il focolaio resta in Germania, dove i "contaminati" sono circa 1.000, ma si registrano anche più di 600 casi in altri Paesi: Svezia, Danimarca, Gran Bretagna, Austria, Svizzera e Olanda. In Inghilterra, in particolare, oggi sono stati annunciati 7 casi ufficiali, quattro tedeschi e tre inglesi reduci da soggiorni in Germania. La La maggior parte dei ceppi di Escherichia Coli sono innoqui tranne alcuni come , come EHEC che invece può diventare causa ed origine di malattia. Questo ceppo del batterio entra in contatto con l’uomo principalmente attraverso gli alimenti contaminati, come la carne cruda, il latte non pastorizzato, le verdure crude ed in genere cibi cucinati male, ma non si esclude che il batterio possa contaminare una volta entrati in contatto con esseri umani o animali che hanno sviluppato la patologia. Grande attenzione devono fare sopratutto gli anziani i bambini e le donne in gravidanza. Cerchiamo di capire meglio cosa è questo batterio dannoso. L’escherichia coli è un batterio che fa normalmente parte della flora batterica dell’uomo e di alcuni animali. Di solito è assolutamente innocuo per l’organismo umano ma alcuni ceppi di escherichia coli genero malatti troppo spesso mortali. Con l’E-coli si può venire a contatto in vari modi sia attraverso i cibi contaminati ma anche attraverso il contatto con i servizi igienici o “toccando” luoghi contaminati, talvolta persino da uomo a uomo. Il periodo di incubazione si aggira tra i 3 e gli 8 giorni. I sintomi spesso confusi con sindromi influenzali sonoprevalentemente disturbi gastrointestinali, come la diarrea, infezioni all’intestino crasso, dolori addominali, nausea e vomito. In genere non si presenta febbre, anche se può verificarsi in alcuni casi. I sintomi durano di solito circa una settimana. La febbre è un campanello d’allarme importante da osservare perchè dimostra che il nostro organismo ha messo in campo una certa azione di difesa. Le cure consistono prevalentemente in soluzioni atte ad alleviare i sintomi, in attesa che la malattia guarisca autonomamente: assunzione di liquidi per reidratare l’organismo e di cibo solido, riposo, qualora la sindrome continui con diarree e nausee sanguinolente è utile ed imprescindibile segnalare il caso alle autorità sanitarie ed è meglio evitare la somministrazione autonoma degli antibiotichi poichè in alcuni casi tale somministrazione può aggravare le condizioni generali dei pazienti o addirittura rafforarzare il batterio. In ogni caso importante è contattare un medico. La patologia dell’E-coli è molto simile a quella di una gastroenterite. (Corriere della Sera)


STUDIO PARRUCCHIERI

VASTO quotidiano l’informazione free press

Via Lago, 27 (Portale S. Pietro) VASTO - Tel. 0873 368077

venerdì 3 giugno 2011

L’ex asilo Carlo Della Penna devastato dai malviventi

Festa della Repubblica Dimenticanza o cosa?

Danni per oltre trentamila euro

Costerà almeno 30.000 rimettere a posto i locali devastati l'altra notte all'ex Asilo 'Carlo Della Penna', in quello che è uno 'raid' vandalici più pesanti mai registrati in città. La stima è del dirigente dell'Ufficio Servizi Ignazio Rullo dopo le verifiche compiute in loco a poca distanza dall'azione devastatrice dei 'soliti ignoti'. Finestre prese a martellate, muri sfondati,

deposito della merce contraffatta sequestrata dalla Polizia Municipale dan-

neggiato, documentazione degli Uffici del Distretto Scolastico quasi al 'macero', una fotocopiatrice del valore di circa 2.000 euro sottratta e sedie, tavoli e poltrone a pezzi. A chi si è recato sul posto è sembrato di guardare quelle immagini 'tipiche' del passaggio di un uragano. Un autentico disastro. Le indagini della Polizia vanno avanti. Ma di sicuro non sarà facile dare un volto a chi ha voluto con violenza e spregio della cosa pubblica accanirsi contro l'ex Asilo.

3

Certo a Vasto non c’è via dei Fori Imperiali, non c’è neanche il Presidente della Repubblica, o il Presidente del Senato o della Camera o del Consiglio: ma c’è un sindaco che, almeno, poteva e, secondo noi, DOVEVA cogliere l’occasione per celebrare la nascita della Repubblica Italiana e il 150 dell’Unità. Magari una cerimonia sobria con la partecipazione di tutti i protagonisti della battaglia elettorale uniti, in piazza, almeno una volta, nel celebrare quell’unica idea che in qualche modo dovrebbe unirci tutti. Neanche la sordina di una cerimonia ufficiale nell’aula consiliare del palazzo di Città, il ricordo di tanti figli illustri morti al servizio di quell’idea di Patria e di Italia che, purtroppo, non ha trovato molti estimatori e, soprattutto, realizzatori. I luoghi simbolo erano e sono tanti: il Mnumento ai Caduti, il Monumento a Gabriele Rossetti, la nicchia dedicata ai Caduti di Nassirya, una scuola, la Caritas e certamente tanti altri. Anche un messaggio del sindaco ai cittadini, tutti i cittadini, ai giornalisti, quelli “onesti” e quelli “disonesti”, quelli che ti fa piacere leggere e quelli che ti fanno …., Un’occasione persa che non trova giustificazione nel fatto che siamo appena usciti da una bagarre elettorale e, a parte il sindaco, tutto il resto della macchina amministrativa è da costruire. Come dire: in un solo giorno due “toppate”: a certi giornali ed alla Repubblica. Cominciamo veramente bene!

Il Mondo della Chiave

di Caserio Andrea

centro duplicazioni chiavi serrature - casseforti - porte blindate SERVIZIO A DOMICILIO

Corso Mazzini, 391 - VASTO - Cell. 347.3625387

quotidiano l’informazione free press

3 000 copie in distribuzione gratuita per la pubblicità Giuseppe Giannone

Edda Di Pietro

333 3799353 - 339 8135256


VASTO quotidiano l’informazione free press

Impresa Edile

venerdì 3 giugno 2011

4

Attualità

“Anteprima d’estate”, concerto di musica classica al Ruzzi

Nuove realtà e sfide in un mondo globalizzato. Si susseguono avvenimenti e aneliti di libertà

Di Spalatro Costruzioni realizza e vende

Via M. Polo 24/B 66054 VASTO Tel. 0873 366062 contro l’oppressione. E’ il momento del coraggio per affermare diritti, valori e certezze. Nicola Bottari

L'associazione ArteSia invita all’ "Anteprima d'Estate" con un concerto di musica classica presso il Politeama Ruzzi di Vasto, sabato 18 giugno alle ore 21.00. Alleghiamo il programma di sala.

WEEK END

MAX MARA Piazza L. V. Pudente, 34 - Tel. 0873. 370632 - 66054 VASTO (CH)


VASTO quotidiano l’informazione free press

venerdì 3 giugno 2011

5

L’anniversario del 150°: grande occasione per la moda italiana

L’anniversario del 150° dell’Unità d’Italia è stata una grande occasione anche per il mondo della moda e del fashion. Innumerevoli marchi hanno lanciato collezioni speciali, capi e accessori in edizione limitata per celebrare l’eleganza del made in Italy. Scarpe, giacche, occhiali, borse e accessori con i colori della nostra bandiera. Per fare un esempio Guillermo Mariotto, stilista di Gattinoni ha disegnato un abito metropolitan chic corto con strascico in tulle verde, bianco e rosso, indossato da Miss

Italia 2010, Francesca Testasecca in occasione di una sfilata. Il gusto italiano comincia a svilupparsi nel 1861 e viene ben rappresentato dagli abiti della regina Margherita di Savoia e dall’eleganza di D’Annunzio. L’importanza della moda per il nostro Paese appassionò velocemente non solo sovrani e nobildonne, ma anche poeti, scrittori e artisti. Dopo la proclamazione della Repubblica la moda italiana diffuse il suo stile superando i confini dello Stivale. Il 27 gennaio 1949 nella basilica di Santa Francesca

a Roma, avviene il matrimonio tra Linda Christian e Tyrone Power. Quel giorno la moda italiana conquistò il mondo: il vestito della sposa era stato realizzato dalla boutique delle sorelle Fontana. Le numerose tv e i giornali esteri che parteciparono fecero notevole pubblicità all'evento mondano e allo stile italiano. Il primo défilé collettivo al quale si fa risalire la nascita della moda italiana è avvenuto a Firenze: il marchese Giovanni Battista Giorgini, il 12 febbraio 1951 organizzò una sfilata alla quale invitò

ad assistere nel salone settecentesco della sua casa a Firenze alcuni importanti clienti stranieri e i principali giornalisti specializzati nel settore. In passerella, le creazioni di alta moda di dieci sartorie e di quattro sartorie per boutique. Il risultato fu uno straordinario successo. Da allora lo stile italiano si impose nel panorama internazionale ed oggi la moda italiana al momento è uno dei settori dell’export più in salute per la nostra economia. In Abruzzo a Vasto fra Sette e Ottocento il termine moda indicava un concetto legato al lusso, riguardante le classi dominanti e lontano dal l’abito "buono", usato nei giorni di festa e nelle grandi occasioni della vita. A testimonianza dell’originalità del costume abruzzese nel museo del Costume di Palazzo d'Avalos di Vasto, istituito nel 2000 ad iniziativa del Lions Club Vasto Adriatica Vittoria Colonna è esposta una se-

rie di acquerelli, eseguiti dal Maestro Pier Canosa, ispirata da antiche immagini tradizionali. Inoltre sono presenti preziosi abiti abruzzesi databili dagli inizi dell'800 ai primi del 900, donati da famiglie ed è possibile ammirare una sezione del museo che comprende una collezione di 16 costumi popolari abruzzesi riprodotti con grande cura e passione da Maria Antonietta Esposito. Per migliorare ulteriormente questo museo delle ragazze del Liceo Artistico di Lanciano stanno svolgendo degli studi approfonditi sui costumi per compiere una più precisa catalogazione e per rivelare a noi vastesi qualche curiosa chicca sui pezzi presenti. È importante visitare questa mostra dedicata al costume per conoscere l’evoluzione dell’abbigliamento personale dal settecento ai giorni nostri. Marzia Di Lello


VASTO quotidiano l’informazione free press

venerdì 3 giugno 2011

6

Successo per la prima edizione di Fu Jow “Artiglio della Tigre”

“A scuola d’orienteering”: il progetto di educazione allo sport alle Figlie della Croce Con la premiazione dei vincitori, si è conclusa la seconda edizione di “A scuola d’orienteering”, competizione sportiva amatoriale organizzata a Vasto dall’Istituto Figlie della Croce per i propri alunni della Scuola Primaria. La bella manifestazione ha coinvolto tutti gli allievi delle classi terza, quarta e quinta, facendo sperimentare loro l’emozione di una vera gara di orientamento sportivo all’interno dell’ampio cortile scolastico, della Villa Comunale e sulla spiaggia

di Vasto Marina, nei pressi del pontile. L’orienteering è lo sport nazionale dei paesi scandinavi e consiste in una gara di corsa campestre durante la quale gli atleti devono riuscire a orientarsi per ritrovare, nel minor tempo possibile, alcuni punti di controllo (detti “lanterne”), nascosti nel campo di gara, esclusivamente con l’ausilio di una bussola e di una mappa specifica. “Questo piccolo evento sportivo - si legge in una nota - è solo la fase conclusiva del progetto didat-

tico interdisciplinare di “Attività Motoria in Ambiente Naturale”, promosso dall’insegnante di Educazione Motoria, Alessio Barone, e supportato da tutto il corpo docente, con l’obiettivo di far riscoprire agli alunni di tutte le classi le meraviglie naturalistiche della città attraverso la pratica delle attività ludico-sportive. Le migliori congratulazioni, dunque, ai piccoli esploratori dei boschi e un arrivederci alla prossima edizione per l’anno scolastico 20112012”.

Presso la palestra dell’Istituto Tecnico Commerciale “G. Spataro” di Casalbordino e grazie all’organizzazione della locale Asd Tullio Academy, sodalizio che si occupa di arti marziali, cultura e discipline orientali, si è svolta con successo la prima edizione di gare di arti marziali Fu Jow “Artiglio della Tigre”. L’iniziativa ha registrato dei buoni riscontri grazie anche alla presenza di atleti provenienti da varie regioni italiane. Dopo la cerimonia di apertura, i partecipanti hanno mostrato la propria abilità nelle varie specialità di kung fu tradizionale: talou a mani nude, talou con armi e talou a squadre. Lo spettacolo è stato assicurato pure dalle belle divise tradizionali e dalla bravura e professionalità degli allievi ma particolare attenzione è stata rivolta alla competizione dei bambini di 5 anni che hanno dimostrato di aver già compreso il senso profondo del kung fu tradizionale che racchiude disciplina, umiltà e rispetto. A seguire si sono svolti gli incontri di sanda (kickboxing cinese). “E’ stato bellissimo - dichiara il maestro Rocco Tullio - vedere i concorrenti affrontarsi a viso aperto e, alla fine dell’incontro, abbracciarsi in senso di rispetto e unire le mani e chinare il capo di fronte al

maestro dell’avversario. Al momento della premiazione, gli atleti saliti sul podio hanno ricevuto la classica medaglia, mentre tutti gli altri una medaglietta ricordo con il logo Fu Jow; a ogni maestro e alle autorità intervenute è stata consegnata una targa ricordo. Sono state premiate la scuola con più atleti iscritti, quella che ha ottenuto maggiori risultati e l’atleta più giovane. Insieme ai miei collaboratori - aggiunge Tullio - ho voluto creare la gara Fu Jow per dare la possibilità a tutte le scuole di kung fu tradizionale riconosciute da enti superiori, e non autoproclamatisi come fanno in tanti, di far gareggiare i propri allievi nei più disparati stili di kung fu e nei combattimenti sanda, tutto nel rispetto delle regole e della tradizione. Già questa prima edizione ha raccolto un grandissimo numero di partecipanti, nonostante il periodo sia il meno indicato perché si svolgono le finali dei campionati delle varie Federazioni. La prossima edizione avverrà durante il periodo invernale e abbiamo già ricevuto tantissime richieste di partecipazione. Si tratta di un bel traguardo per un’associazione nata pochi mesi fa”. Per i contatti: maestro Rocco Tullio, tel. 333-6887102, e-mail tullioa(mdp) cademy@yahoo.it.


SPORT quotidiano l’informazione free press

venerdì 3 giugno 2011

7

Il “Simone Piccirilli” in finale per i play off

Organizzato dalla Podistica Vasto per domenica 5 giugno

Campionato Fidal Master maschile e femminile

Sarà Vasto, domenica 5 giugno, a ospitare il campionato Fidal Master, maschile e femminile, di Corsa su Strada, nell’ambito dell’ottava edizione del Trofeo Podistico “Città del Vasto” che si annuncia a dir poco superiore alla media perché, stavolta, gli organizzatori della Podistica Vasto hanno deciso di fare il grande salto. “Il Trofeo Podistico sarà, infatti, sede del Campionato Italiano Fidal Master, maschile e femminile, di corsa su strada di 10 km, una vetrina importante per Vasto e anche per il movimento dell’Abruzzo e dell’Italia intera - spiega il presidente del sodalizio

Luigi D’Angelo -. Macchina organizzativa collaudata, percorso affascinante tra le bellezze del centro cittadino vastese, cura dei particolari per soddisfare le esigenze del primo così come dell’ultimo arrivato: questi sono i punti di forza della Podistica Vasto che, naturalmente, mira a ripetersi. Tra l’altro, anche a livello di numeri, questo campionato italiano promette una partecipazione elevatissima che dovrebbe addirittura superare le 2.000 unità. Abbiamo già adesioni di atleti provenienti da Milano, Bologna, Padova, Rimini, Napoli, Bari e tante altre città del

nord e del sud. Sarà una Vasto colorata e animata fin dalla prima mattinata di domenica 5 giugno da un allegro serpentone di runners. Per Vasto - conclude D’Angelo - si tratta di un importante coinvolgimento nel mondo dell’atletica, rappresentata nell’occasione da un’importante manifestazione podistica, in attesa e nella speranza che in città si realizzi una pista di atletica. Intendiamo, da subito, ringraziare per la disponibilità l’Amministrazione comunale che ha accolto subito l’invito a collaborare nell’allestimento dell’evento. Agli atleti sarà offerto un irri-

Battendo per 3-1 l’Incoronata Calcio di Vasto, il Simone Piccirilli di San Salvo, formazione militante nel girone unico vastese di Terza Categoria, già vinto dal Real Tigre Vasto, si è qualificato per la finale play-off che disputerà contro il G.S. Montalfano. In palio c’è l’accesso alla categoria superiore. Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente Mario D’Alessandro che ha ringraziato i giocato-

ri e l’allenatore Angelo Di Giulio per l’impegno profuso durante il campionato, chiuso al quarto posto, mettendo in risalto la compattezza del gruppo formato da esperti ma anche da tanti giovani. Ora il Simone Piccirilli di San Salvo affronterà l’ultima fatica della stagione con l’intenzione di non farsi sfuggire il treno che porta in Seconda Categoria. (mdp)

nunciabile pacchetto turistico stipulato con la locale Associazione Albergatori Golfo D’Oro per meglio far conoscere questo tratto di costa. Sport ad alto livello

e turismo di prim’ordine: tutto questo a Vasto per il Trofeo Podistico valido come campionato italiano Master Fidal”. (mdp)

Molta la partecipazione al Grand prix “Il Golfo” Grandi riscontri per gli amanti del body building, ha ottenuto a Vasto il Grand Prix “Il Golfo”, valevole come selezione per il mondiale della Federazione Nac e svoltosi al Palazzetto dello Sport di Via dei Conti Ricci. Grand Prix “Il Golfo”, giunto alla settima edizione, è una competizione a livello nazionale di body building e fitness maschile e femminile, divisa per categorie tra le quali c’è quella “fashion”, ed è una vera sfilata con due uscite, una in abito e una in costume da bagno. La manifestazione, organizzata da Francesca Ciccorossi e Michele Benvenga della palestra New Olimpia Fitness Club di Vasto, ha allietato i presenti con spettacoli spumeggianti e divertenti, accompagnati da musica e danza. I primi sei finalisti di ogni categoria si sono esibiti liberamente, scegliendo musica e coreografia per meglio esaltare le proprie figure.


Qui 3 giugno 2011  

Qui 3 giugno 2011

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you