Page 1

San Salvo:

Sport:

Non bisogna

Terza categoria: sconfitta per il Mojito Casalbordino

perdere il tempo pieno Pagina 5

Pagina 7

quotidiano

NUOVA EDIZIONE

Anno 10 n. 35 - Sabato 26 febbraio 2011 - San Nestore

l’informazione free press

Direttore Responsabile: Giuseppe Tagliente - Registrato al Tribunale di Vasto n. 102 del 22/06/2002 Redazione: Corso Italia n. 1 VASTO Tel. & Fax 0873.362742 - Pubblicità: Editoriale Quiquotidiano Corso Italia,1 VASTO - mail: redazione@quiquotidiano.it Stampa Edizioni Il Castello - Martano Editrice (BA) www.quiquotidiano.it in distribuzione gratuita tutti i giorni tranne la domenica e lunedì

Il sogno della sinistra è diventato l’incubo della città

è tempo di uomini affidabili come Mario Della Porta Con riferimento alla disastrosa situazione politica ed amministrativa creata a Vasto dal centrosinistra, un manifesto del PdL, apparso in questi giorni in Città, titola : la ricreazione è finita. Non avendo capacità divinatorie non sappiamo in verità se sia finita oppure no, ma riteniamo che vi sono tuttavia buoni motivi per ritenere che il sogno di rinnovamento agitato cinque anni fa da Lapenna, Forte e compagni si sia trasformato in un incubo e che

i vastesi con più senso di realismo rispetto a cinque anni fa (suggerito anche dalle oggettive difficoltà economiche del momento) abbiano adesso voglia di uomini seri e preparati, di programmi concreti e realizzabili e d’una fase di tranquillità sociale che, depurata delle meschine conflittualità di partito e delle rivalità personali, possa servire anche da incubazione per il futuro della Città e per la sua classe dirigente prossima ventura. In questa pro-

Cronaca

Condannato il notaio Litterio Il notaio vastese Camillo Litterio è stato condannato dal Tribunale di Vasto ad un anno e quattro mesi di reclusione, pena sospesa, oltre alla sospensione della patente di guida per un periodo di 6 mesi. Il professionista, alla guida della sua Alfa '166', causò un incidente stradale che avvenne sulla Strada Statale 16 a

Vasto Marina, il 1° maggio del 2004, incidente che costò la vita ad un uomo di Vasto, Silvestro Ciriaco, con il ferimento di alcuni familiari che viaggiavano all'interno di una Renault '19'. I familiari di Ciriaco sono stati assistiti dagli avvocati Elio Rocchio e Maria Grazia Tana, mentre il notaio Litterio era difeso dal legale Giovanni Cerella

spettiva assume dunque un significato di valenza assoluta in termini di responsabilità e di amore nei confronti di Vasto la scelta compiuta dal PdL indicando come candidato sindaco Mario Della Porta, magistrato di indiscusse capacità giuridiche ed am-

ministrative che ha retto per circa dieci anni il nostro Tribunale in maniera inappuntabile e quindi la Corte d’Appello dell’Aquila. Una scelta unitaria e condivisa da tutte le componenti del Popolo della Libertà, che potrà segnare l’avvio di un nuovo capito-

lo per la Città realizzando quell’ampia aggregazione tra le forze moderate che molti settori della società vastese considerano come la premessa indispensabile per il buongoverno. Con Mario Della Porta sindaco la “ricreazione” potrà davvero considerarsi finita.

Il giudice Della Porta candidato sindaco Oggi pomeriggio la presentazione alla Stampa

Oggi pomeriggio, alle 16 presso la Multisala del Corso, ci sarà la presentazione ufficiale alla stampa e alla città del candidato sindaco del Popolo della Libertà alle prossime elezioni comunali di Vasto del 15 e 16 maggio. Come si sa il candidato è il magistrato Mario Della Porta, presidente del Tribunale di Vasto per circa dieci anni e della Corte d'Appello dell'Aquila sino allo scorso anno, uomo di assoluto prestigio e di alto profilo culturale, che molti cittadini hanno già

definito come “garante di legalità”. All’incontro saranno presenti i dirigen-

ti del Pdl cittadino ed il presidente della Regione Abruzzo Gianni Chiodi.


VASTO quotidiano

Via Maddalena, 91 66054 VASTO (CH) Tel. 0873/378460 vasto.3567@agenzie.milass.it

l’informazione free press

sabato 26 febbraio 2011

Cronaca

Furto aggravato, arrestato 26enne SAN SALVO - I carabinieri della Stazione di San Salvo hanno eseguito un ordine di custodia cautelare in car-

cere nei confronti di un ventiseienne, Antonio Panunzio, originario di Foggia, ma residente in città. Nei suoi confronti

il Tribunale di Vasto ha emesso una sentenza di condanna a 8 mesi di reclusione per furto aggravato.

Fonti rinnovabili: convegno con Carlo Ripa di Meana Oggi pomeriggio dalle 15 a Palazzo d’Avalos

Si terrà oggi pomeriggio, dalle ore 15 presso la Sala Michelangelo di Palazzo d'Avalos, il convegno - organizzato da LIPU, CNP, Altura e Comitato 'Dina-

mismi' - dal titolo Le fonti rinnovabili per la produzione di energia in Abruzzo da occasione di tutela ambientale a grave elemento di distruzione dell’ambiente

e del paesaggio. Interverranno: Carlo Ripa di Meana (presidente Comitato Nazionale del Paesaggio), Enzo Cripezzi (Lipu Regione Puglia), Marco Manilla (Turismo Verde), Domenico Melchiorre (Coldiretti di Chieti) Michele Petraroia (consigliere regionale del Molise), Paola Meo (portavoce del Comitato 'Dinamismi'), Aurelio Manzi (naturalista e storico dell’agricoltura) e Ivan Serafini (presidente del Centro di Studi della Montagna Vastese). A moderare le relazioni sarà Stefano Allavena (delegato regionale LIPU e presidente di Altura).

La Regione promuove e aderisce alla campagna “Frutta nelle scuole” È stata illustrata alla presenza dell’ Assessore alle Politiche agricole e di Sviluppo rurale, forestale, Caccia e Pesca della Regione Abruzzo, la seconda edizione di “Frutta nelle scuole, programma comunitario coordinato dal Ministero delle Politiche Agricole e rivolto agli alunni delle scuole primarie per promuovere abitudini alimentari sane ed equilibrate attraverso il consumo consapevole di frutta e verdura, con un occhio di riguardo ai prodotti del territorio e ai bambini delle scuole primarie, ovvero i cittadini del domani. Obiettivo da perseguire tramite la distribuzione di prodotti ortofrutticoli all'interno delle scuole aderenti e la realizzazione di una lunga

serie di misure di accompagnamento, strumenti di supporto didattico alla distribuzione quali giornate a tema, creazione di orti scolastici, visite in fattorie didattiche e orti botanici. L'iniziativa è stata illustrata presso la scuola primaria Via Arniense dell'Istituto II Circolo Didattico di Chieti in via Arniense 2 da Giuseppe Maldini, presidente di Orogel Fresco, capofila del raggruppamento di imprese che si è occupato di distribuire la frutta nelle scuole primarie dell'Abruzzo, e Massimo Brusaporci, direttore di Alimos, la cooperativa che si è occupata di progettare e realizzare le misure di accompagnamento. Dopo il buon risultato dello scorso anno è stato notevolmen-

te incrementato il budget a disposizione del progetto. Il finanziamento complessivo è passato, infatti, da 26 milioni di euro a quasi 35 milioni di euro; gli alunni coinvolti da 830 mila a oltre 1 milione e 300 mila con una copertura del 30% delle scuole primarie del territorio. In Abruzzo il numero di alunni coinvolti è più che raddoppiato, arrivando ad oltrepassare la soglia dei 41 mila bambini in 132 istituti del territorio per un totale di 2.489 classi. Le distribuzioni dei prodotti ortofrutticoli sono già cominciate nello scorso mese di dicembre e si protrarranno fino a giugno per un totale sul territorio abruzzese di oltre 231 tonnellate spalmate su 30 distribuzioni complessive.

2

Milleproroghe, più aiuti ai più deboli Dalle norme sui precari alle quote latte; dal ripristino dei fondi per l'editoria alla tassa sui terremoti e i rifiuti; da Parmalat a Poste italiane. Sono queste le principali misure del Milleproroghe dopo le correzioni introdotte dall'esecutivo. Il testo del maxiemendamento è stato approvato questa mattina dalla Camera con 309 sì a fronte di 287 contrari. Lo scarto a favore del governo è stato quindi di ben 22 voti. Con il provvedimento sono saltate le graduatorie provinciali per i precari della scuola, alcune disposizioni su Roma, il blocco nel 2011 delle demolizioni delle abitazioni abusive in Campania, la riorganizzazione del personale della Consob, la carica settennale per il presidente dell'Autorità per la vigilanza dei contratti pubblici, le novità per i bagnini e la proroga delle concessioni relative ai contratti nella zona dell'Etna. Lieve ritocco per la norma sull'anatocismo. Ecco le principali misure: Abruzzo. E' sospesa la riscossione delle rate non versate in scadenza tra il primo gennaio 2011 e il 31 ottobre 2011. La ripresa della riscossione delle rate non versate sarà disciplinata da un decreto del presidente del Consiglio dei ministri. Nella norma c'è anche lo slittamento dei termini degli adempimenti tributari dal gennaio 2011 al dicembre 2011. Viene inoltre istituita la 'giornata della memoria per le vittime del terremoto' che ha colpito l'Abruzzo e si precisa che "tale giornata non costituisce festività ai fini lavorativi". Editoria e tv locali. In arrivo 30 milioni di euro per il fondo di sostegno all'editoria e 15 milioni di euro per le radio e le Tv locali. Il taglio alle risorse previsto nel testo originario viene ridotto. Con i nuovi stanziamenti il fondo a sostegno dell'editoria arriva a 166 milioni di euro, compresi gli 86 milioni di residui dell'anno scorso. Cinque per mille. Il finanziamento per il 2011 viene portato a 300 milioni complessivi (il ddl stabilità ne stanziava solo 100). Fino a 100 milioni andranno alla sclerosi laterale amiotrofica. Anatocismo. Fissa in 10 anni dall'ultima applicazione degli interessi trimestriali la prescrizione per presentare ricorso. Il governo ha precisato che comunque le banche non potranno riavere indietro i soldi già rimborsati ai clienti. Parmalat. Si bloccano di fatto eventuali modifiche allo statuto del gruppo che impedisce di distribuire in dividendi oltre il 50% dell'utile fino al 2020.

OFFERTA

€ 79,00

Occhiali da vista completi di lenti antiriflesso Via 4 Novembre, 11/13 - Vasto (Ch) Tel. 0873 370429

O RATUIT OLLO G A CONTR T VIS DELLA


STUDIO PARRUCCHIERI

VASTO quotidiano l’informazione free press

Via Lago, 27 (Portale S. Pietro) VASTO - Tel. 0873 368077

sabato 26 febbraio 2011

Assovasto incontra Confindustria Abruzzo

Tumini ed imprenditori locali al vertice con il presidente Marcegaglia

Una delegazione di imprenditori vastesi, guidata dal presidente dell’AssoVasto Gabriele Tumini, ha preso parte giovedì a Chieti Scalo alla convention sui temi dell’economia e della produzione su iniziativa di Confindustria Abruzzo, alla presenza di Emma Marcegaglia, presidente nazionale degli industriali. Nell’incontro è emersa nuovamente la necessità di un ’Patto per l’Abruzzo’, domandando scelte chiare e riforme ad una classe politica e dirigente che appare continuamente indecisa e

divisa sulle scelte strategiche da compiere per il rilancio. “Incontro utile ed interessante - dice Tumini - il presidente di Confindustria Abruzzo Mauro Angelucci ha ribadito la necessità di superare lo stato di continua emergenza e di continuo commissariamento da parte della politica regionale sottolineando l’urgenza di un cronoprogramma delle cose da fare. Angelucci ha invitato la politica abruzzese a respirare il cambiamento, a presentare all'Europa proposte e progetti di livello, a superare i dieci anni burrascosi che sono alle spalle anche con l'aiuto del governo. Confindustria regionale ritiene una necessità irrinunciabile aprire con il governo nazionale una ‘Vertenza Abruzzo‘”. AssoVasto, intanto, associazione che raggruppa un totale di 122 imprese, dei più

svariati settori produttivi, pianifica la terza edizione dell’appuntamento ‘Noi per conoscere Voi’, programmata per il 9 e 10 aprile prossimi nella zona industriale di Punta Penna. “La finalità dell’evento - ricorda Tumini - è di promuovere la conoscenza delle attività economiche presenti sul territorio del Vastese e favorire la collaborazione tra le imprese. La manifestazione offrirà anche l’opportunità di confrontarsi con le Istituzioni e le altre componenti del territorio per dare un segnale di fiducia sulla crescita del comprensorio. Durante la manifestazione è previsto lo svolgimento di convegni tematici di notevole interesse nel corso dei quali i relatori dibatteranno sull’attuale situazione economica, sugli scenari futuri e sui possibili processi di sviluppo locale“. Michele Tana

3 Rigodon di Alessandro Tucci

Porno

Spietato. È l’unico aggettivo che viene alla mente guardando le foto ed i servizi di giornali e tv dedicati alla malattia di Steve Jobs. La sofferenza di uno degli uomini più eclettici e talentuosi degli ultimi decenni, capace di improntare di sé con le sue invenzioni un’intera epoca, diviene così notizia, fatto da documentare, agonia da rendere pubblica e commentabile. Senza pietà, ogni esperienza dell’uomo, anche la più intima e dolorosa, viene ormai smerciata, moltiplicata sui media di massa. È così nei confronti della malattia, supremo confine che la curiosità non dovrebbe mai oltrepassare, ma possiamo vederlo anche in occasione dei tragici fatti di cronaca trasformati in fictions avvincenti, che restano per settimane al centro dell’attenzione del pubblico. È un’ansia di sapere, un bisogno di conoscere che non conosce pudore né remore, nemmeno di fronte ai particolari più scabrosi. La nostra società non conosce più il mistero. Tutto è reso fruibile, utilizzabile. Questo interesse amorale è lo stesso che riscontriamo, seppur in un grado diverso, nelle paginate di intercettazioni pubblicate sui quotidiani, nello sputtanamento continuo e gratuito di persone che vedono la loro vita privata buttata all’aria ed utilizzata come mezzo di persecuzione. Persino il seguito che hanno i vari programmi “guardoni” in televisione, è un aspetto di questa insana voglia di sapere tutto, di vedere tutto! Resa evidente, facilmente disponibile allo sguardo, la realtà perde di valore, diviene moralmente indifferente. Niente è più veramente osceno, nulla va taciuto. Non c’è più peccato, non esistono sentimenti. Siamo alla pura pornografia.

Scendere tra i più bisognosi per capire davvero le loro necessità

Vasto con un piede nei sobborghi poveri di Brooklyn La povertà a portata di mano e il silenzio che rimbomba

Forse poco spesso si parla di povertà, dei modi per combatterla, di servizi sociali carenti, di misure che non ci sono e che dovrebbero garantire la dignità di ogni uomo. “Il primo bene di un popolo è la sua dignità”, frase antica, ma sempre attuale quella del conte di Cavour. Ma chi la conosce davvero la povertà? La povertà morale e quella fisica? Chi l'ha mai sentita come un crampo nello stomaco? Si potrebbe fare, come al solito, un discorso politico, attaccando questa o quell'altra istituzione, evidenziando

questo o quell'altro mancato senso di responsabilità, chi non fa nulla per combatterla o altro. Ma, invece, vorrei raccontarvi una breve storia, una come tante, ed è proprio questo quello che dovrebbe far riflettere. Ieri sera tornavo a casa a piedi, lungo una delle strade principali di Vasto. Vicino ad un bidone della spazzatura c'era un giovane con una giacca gialla, un paio di jeans e un cappello di lana viola e dei grossi scarponi ai piedi, sporchi di fango e calce. Se ne stava con le mani in tasca, facendo nuvolette di vapore con la bocca. Era come se stesse cercando

La Contadina

Vini e Oli di Casalbordino Formaggi e Salumi

qualcuno lì in giro, o come se dovesse controllare che nessuno lo vedesse fare qualcosa. D'improvviso, si chinò tra un bidone e l'altro, allungando la mano. Poi, si tirò su la manica della giacca, come per non farla sporcare, anche se era già abbastanza lercia. Si allungò di più, poi si mise in ginocchio e si allungò ancora. Disse qualche parola tra se e sé, un vaffa e una bestemmia, col fiatone che aumentava per lo sforzo. Poi ritirò il braccio e tirò fuori una merendina. Decise di non rialzarsi, ma di sedersi completamente a terra, incrociando le gambe. Aprì

il pacchetto. Ma nel tempo di un secondo un grosso cane bianco - ma grigio dallo sporco - si avventò su di lui e sul suo pasto inaspettato e poco degno. Il giovane venne morso ma non ci pensò su due volte a prendere il cane per il collo e a mettergli la mano in bocca. Venne morso di nuovo, più a fondo stavolta. Il cane ringhiò, si dimenò e prese il boccone scappando in un vicolo. Il giovane si rialzò e s'incamminò, come se nulla fosse accaduto, pensando solo di capire la gravità della ferita della sua mano. Scompar-

Il Mondo della Chiave

di Caserio Andrea

centro duplicazioni chiavi serrature - casseforti - porte blindate Via Canaccio, 27 66054 VASTO (CH)

Tel. 0873 670734 Mobile 388 4714182

SERVIZIO A DOMICILIO

Corso Mazzini, 391 - VASTO - Cell. 347.3625387

ve anche lui nel vicolo, barcollando un po' per la paura, stringendosi il polso della mano sinistra con la destra, continuando a farfugliare qualcosa tra sé e sé, barcollando ancora. Prendo in prestito una citazione di Muhammad Yunus, premio Nobel per la Pace, “Ciò che si deve fare è dare l'opportunità alle persone di uscire dalla condizione di grande povertà nella quale versano con le loro forze. In tal modo esse conservano la loro dignità e acquistano fiducia in sé stesse”. Roberto De Ficis

quotidiano l’informazione free press

3 000 copie in distribuzione gratuita per la pubblicità Giuseppe Giannone

Matilde Mastronardi

333 3799353 - 320 2730383


VASTO quotidiano l’informazione free press

La Provincia di Chieti bandisce un concorso sulla sicurezza stradale

Il Settore Viabilità della Provincia di Chieti e l’Ufficio Scolastico Provinciale danno avvio al concorso La strada: ambiente di vita che mette in palio nove borse-premio per un importo complessivo di 7.200 euro, rivolto a tutte le istituzioni scolastiche di

ogni ordine e grado della Provincia con lo scopo di promuovere l'acquisizione della consapevolezza della responsabilità sociale e civile e dei corretti comportamenti stradali nel rispetto delle norme di legge. Il concorso mira a premiare la capacità di sintesi espressiva degli alunni sul tema della sicurezza stradale. L'iscrizione è effettuata dal dirigente scolastico dell'Istituzione di appartenenza e deve essere inviata all'Ufficio Scolastico Provinciale di Chieti via email entro e non oltre il 24 marzo 2011. Prevenire è meglio che curare

sabato 26 febbraio 2011

4

Il tema del 'Potere' nel 'Piccolo Caffè Filosofico' Prende avvio oggi, sabato 26 febbraio dalle ore 18 presso la Nuova Libreria di piazza Brbacani a Vasto, il Piccolo Caffé Filosofico, l’iniziativa culturale a cura di Luigi Murolo e Davide D’Alessandro. La prima edizione ha come tema il potere. Da Machiavelli a Schmitt, passando per Spinoza-Hobbes, Kant, Hegel, Marx, Nietzsche e Weber, otto grandi filosofi presentati da cinque studiosi. Sarà proprio D’Alessandro ad aprire l'appuntamento, con il pensiero di Niccolò Machiavelli, primo grande teorico della politica e dello Stato moderni. "Una riflessione sempre attuale -

dice D'Alessandro - soprattutto in tempi di incertezza e di spaesamento, di strutture istituzionali così fragili, uno sguardo lucido e spietato sulla “realtà effettuale”, su ciò che è e non su ciò che dovrebbe essere. “Il segretario fiorentino” è ancora tra noi.

Il duo vastese Le Scimmie in concerto a Torino per presentare l'album 'Dromomania'

Questa sera alle ore 22.30 presso le Officine Corsare di Torino (via Pallavicino 24), insieme ai Cosmetic nell'ambito del Siamo Panda Winter Fest, concerto del duo vastese Le Scimmie sarà. Angelo Xunah Mirolli e Mario Serrecchia presentano l’album Dromomania, il loro primo cd, pubblicato a distanza di tre anni dal primo

Ep L’origine. “Dromomania” può essere descritto come un concept album strumentale, un monolite di riff, rumori, doom e devastazione strutturati in maniera ineccepibile. I due musicisti, uno alla chitarra, l’altro alla batteria, come prima parola d’ordine hanno la scarnificazione del suono. Non ci sono voci in questo disco. L’ascoltatore viene mes-

so di fronte a dello psycho noise strumentale con in testa cose ben precise del passato (Melvins, Kyuss, gli anni '70), ma con un approccio per il quale tutto quello che è passato è passato. Il presente è ora, nelle mani di band come Le Scimmie, che tirano dritte per la loro strada, con la loro formula sonora. Senza timori reverenziali, e senza

guardare in faccia nessuno. “Dromomania” è autoprodotto. Qui non si parla di blues o rock'n'roll: le dieci tracce che percuotono questo album derivano dallo stoner ma anche dai primi Nirvana, nei dintorni di "Bleach". Un Kurt Cobain con il mal di testa, potremmo dire. L’esempio di tutto questo può considerarsi “Frustrazione della psiche”.

L’angolo della poesia Immagine

Bianca e tumultuosa come l’onda che si infrange sugli scogli Inattesa e pietrificante come l’aprire gli occhi e vederti per la prima volta inerme e privo di quel velo irreale che ti avvolgeva Brutale come il realizzare l’inconsistenza della tua immagine e la materializzazione della mia disillusione .

Aristea Di Ninni

Mondo Arabo

Giovani in rivolta contro l’oppressione e la miseria nella dura lotta per sopravvivere. Cadono i miti del potere. Alto il grido di riscatto per riaffermare diritti e valori umani.

Nicola Bottari


SAN SALVO quotidiano l’informazione free press

sabato 26 febbraio 2011

Al secondo circolo di San Salvo

Non perdere il tempo pieno

Forse non tutti sanno che in città, e specificatamente nel II circolo didattico, ci sono ben nove classi (tre di prima, due di seconda, due di terza e due di quarta elementare) i cui alunni fanno il cosiddetto tempo pieno. Restano, cioè, dalle otto del mattino e fino alle quattro di pomeriggio a scuola, dove mangiano e fanno attività di approfondimento. Il servizio (che avvicina il nostro istituto a quelli modernissimi dell’ Europa più avanzata) è attivo dall’anno scolastico 2009 / 2010. Ma, forse, non tutti sanno che tale conquista non è irreversibile e che anzi rischia di essere persa. Infatti, per legge, l’attivazione del tempio pieno è legata alle disponibilità dell’organico in capo al circolo. Purtroppo coi tagli finanziari che tut-

ti conosciamo l’organico va riducendosi sempre di più. Contro questa sciagurata evenienza si stanno battendo sia i genitori degli alunni che già hanno usufruito di tale servizio (e che ovviamente non vorrebbero perderlo) e sia i genitori degli alunni che frequenteranno la prima elementare (che gradirebbero che anche i propri figli condividessero simile moderna opportunità). Per fare in modo che le autorità scolastiche (sia quelle locali, che quelle intermedie delegate dal ministero) continuino a garantire il tempo pieno qui a San Salvo ci sono stati vari incontri col dirigente scolastico ed è emerso che le possibilità di proseguire nel servizio sarebbero legate alla comprensione da parte dei funzionari del ministe-

ro che il fabbisogno è reale. Per cui si starebbe pensando di comporre una delegazione di genitori ed operatori che si rechi presso l’Usp e Usr (Unità scolastiche provinciali e regionali) al fine di segnalare non solo l’importanza pedagogica della prosecuzione del servizio di tempo pieno al II circolo, ma anche (e soprattutto) la sua importanza sul piano socio economico: le famiglie composte da madri che lavorano hanno sicuramente notevoli vantaggi se i propri figli restano a scuola anche nel pomeriggio!. Sarebbe dunque il caso che della questione non si occupassero solo i genitori e gli operatori della scuola, ma tutti gli attori sociali a partire dai rappresentanti delle Istituzioni. Per questo, nel corso della prossima settimana, promuoveremo un incontro che ritrasmetteremo on line e col quale cercheremo di coinvolgere l’intera cittadinanza, affinché supporti le istanze del II circolo. Perdere il tempio pieno sarebbe tornare indietro. Una città protesa verso il futuro non può permetterseOrazio di Stefano lo.

Comune Scerni: adottato il Prg L'amministrazione comunale di Scerni, nell'ultima seduta del consiglio comunale ha deliberato l'adozione del nuovo piano regolatore. "Da oggi - afferma in una nota il sindaco, Donato D'Ercole - si possono apportare modiche con le opportune osservazioni per poi passare all'approvazione definitiva del Prg in primavera. Le linee programmatiche dello strumento urbani-

stico prosegue D'Ercole puntano essenzialmente a riqualificare il centro urbano, sviluppare le principali contrade come San Giacomo, razionalizzare le attività produttive artigianali, conservare il paesaggio agrario, promuovere le attività agrituristiche e valorizzare il centro storico e il turismo. Il nuovo Prg è stato elaborato con l'intento di conciliare le esigenze di sviluppo, produttive e abitative, con le caratteristiche

ambientali presenti. La ricchezza di questo territorio è di natura paesaggistica ed è rappresentata dal paesaggio agrario". "La pianificazione di questa amministrazione - osserva l'assessore all'urbanistica Domenico Giuliani - persegue, attraverso scelte mirate, obiettivi di valorizzazione del patrimonio ambientale, architettonico, culturale, cercando nel contempo di rispondere alle esigenze economiche e sociali della popolazione".

Costruiamo il presente... ... progettiamo il futuro

project & engineering solutions viale Belgio, 12 San Salvo (Ch)

www.dangeloeantenucci.it

5 BTS Volley San Salvo

Battuta la Mille Sport e la BTS sale al quinto posto Al termine di quella che è stata considerata la gara più bella del campionato di Serie D di pallavolo maschile di quest’anno, la BTS San Salvo ha battuto per 3-1 i cugini della Mille Sport San Salvo. Come da pronostico, è stato un derby entusiasmante che ha permesso alla BTS si raggiungere lo Scerni al quinto posto in classifica, quando mancano due giornate al termine del torneo. Il primo set è combattuto punto su punto e, solo grazie all’ingresso in campo di Turtora, la compagine di casa è riuscita a vincere

la prima frazione di gioco e ripetersi nel secondo set. Poi c’è la reazione della Mille Sport che accorcia lo svantaggio e si porta sull’1 a 2. Nel quarto e decisivo set, la BTS, nonostante il momentaneo passivo di 23 a 18, riesce a recuperare per il definitivo 26-24 che fa morale e punti. A due giornate dalla fine del campionato, la BTS dovrà incontrare la capolista L’Aquila e la cenerentola Bellante e tutto può ancora accadere poiché i sansalvesi hanno dimostrato che non hanno nulla da invidiare a nessuno.

Riceviamo e pubblichiamo

L'Italia dei Valori di San Salvo rinnova il suo sostegno alla giunta Marchese Controllo delle spese, riduzione dei costi, blocco delle assunzioni e pieno rispetto del patto di stabilità sono solo alcuni dei numerosi impegni che il nascente federalismo fiscale richiede ai Comuni e ai quali anche la nostra città deve far fronte. La legge 78/2010 recante “Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e competitività economica” ha compor-tato, infatti, importanti novità in materia di gestione degli enti pubblici. Proprio per questo il direttivo della sezione di San Salvo dell’Italia dei Valori intende ribadire il suo totale appoggio alla giunta guidata dal sindaco Gabriele Marchese e al suo assessore Francesco Mazzaferro e, contemporaneamente, invita tutti i partiti della coalizione di centro sinistra a fare lo stesso, dimostrando lealtà e responsabilità verso

i cittadini. Il mutato scenario legislativo, infatti, impone a tutti gli amministratori pubblici serietà, rigore e impegno, e se è vero che dal punto di vista gestionale la nostra città ha tutte le carte in regola, è vero anche che il 2011 da questo punto di vista sarà un anno difficile. E’ necessario, quindi, uno sforzo corale di tutti i componenti dell’attuale Amministrazione, mettendo da parte le piccole dispute quotidiane e impegnandosi insieme in una seria politica di gestione della nostra città. L’Italia dei Valori, quindi, è pienamente intenzionata a non far mancare all’Amministrazione il proprio sostegno ed è pronta a lavorare lealmente con tutti i partiti che responsabilmente vorranno spendere le proprie energie per San Salvo e per i sansalvesi. Direttivo IDV San Salvo


VASTO quotidiano l’informazione free press

sabato 26 febbraio 2011

e-mail in redazione

Primi commenti sulla candidatura Della Porta Sono un giovane di centrodestra e non mi importa l’età del sindaco, ma solo le sue capacità e qualità morali. Avanti con Della Porta. Complimenti per la scelta. Spero che la città sappia cogliere l’opportunità di un sindaco al di sopra di ogni sospetto. Un po’ avanti con l’età ma va bene. In bocca al lupo. Conosco Mario Della Porta da molti anni e ne ho sempre apprezzato il grande equilibrio. Sarà certamente un buon sindaco. Il PDL avrebbe fatto meglio a puntare su un giovane. Non capisco tutte le facili ironie sull’età, come se il certificato dell’anagrafe stabilisca le qualità di un sindaco. E vai… Forza Mario! Un ex magistrato alla guida della città è una garanzia per tutti. La buona politica non ha età. Il PDL ha fatto un vero capolavoro scegliendo una persona della società civile

che saprà tenere distanti dal comune affaristi e gente poco raccomandabile. Non vado a votare da molti anni e confermo che non lo farò nemmeno questa volta. Le divisioni della sinistra ridaranno alla città un governo di centrodestra. Io mi auguro che destra o sinistra Vasto torni ad essere una grande Città Basta con i politicanti. Dichiaro apertamente il mio voto per il centrodestra. Un presidente emerito della Corte d’Appello candidato sindaco è la massima garanzia di legalità. Complimenti al PDL che ha saputo guardare oltre in un momento di crisi delle istituzioni e della politica come quello che stiamo vivendo. Il dott. Della Porta è famoso in tutto l’Abruzzo e le sue conoscenze ci consentiranno di aprire molte…porte. Mio padre ha l’età di Della Porta e lo considero ancora il mio più importante punto di riferimento, con la sua saggezza che continua a trasmettermi ogni giorno.

Sono un elettore di centrosinistra ma questa volta voterò certamente a Della Porta. Forte dice che Della Porta, ex magistrato presidente della Corte d’Appello, ha 76 anni e per questo non è buono per fare il sindaco. E’ buono forse lui, che ne ha più di 60 ed è un ex geometra? Forte ritirati che sei ancora in tempo. Il PDL ha sbagliato candidato ma io voterò lo stesso il centrodestra perché bisogna mandare casa questo centrosinistra che ha rovinato Vasto. Avete passato cinque anni a litigare e volete ancora governare? A casa!!!!!!!!! Nelson Mandela ha iniziato la sua rivoluzione in Sudafrica quando aveva più di settant’anni. Non è una questione di età, ma di spirito.

6

Un azionariato popolare per QuiQuotidiano


SPORT quotidiano l’informazione free press

sabato 26 febbraio 2011

7

Eccellenza e Promozione - Si chiude una settimana ricca di avvenimenti

Le cinque formazioni del vastese non devono abbassare la guardia

Alla vigilia della decima giornata di ritorno in Eccellenza e Promozione, sta andando in archivio una settimana che, per quasi tutte le formazioni del Vastese, ha fatto registrare molte novità. Con le gare di domani, intanto, le squadre sono chiamate a dare il massimo e cancellare il turno precedente poiché, fatta eccezione per la corazzata Vasto Marina che ha vinto, le altre hanno

chi pareggiato e chi perso. Cominciamo dal massimo campionato regionale: dopo le voci circolate in questi giorni, i dirigenti della Virtus Cupello si sono riuniti, decidendo di accordare ancora la massima fiducia al tecnico Gigi Carosella. I rossoblù non riescono a dare una vera svolta al torneo, addirittura giocano bene e vincono quando sono in formazione rimaneggiata, al completo, invece, fanno cilecca come accaduto domenica scorsa con il Martinsicuro: “E’ vero - ammette il patron Franco Peschetola -, domenica è stata una brutta partita; di fronte due squadre dagli estremi opposti. Vogliamo più impegno perché possiamo farcela e dobbiamo essere uniti e compatti per allontanarci dal terzultimo posto”. Domani sarà in programma la delicata sfida in trasferta con il Casalincontrada.

Dall’Eccellenza al girone B di Promozione: c’è da registrare l’avvicendamento sulla panchina dello Scerni Calcio, formazione che occupa il penultimo posto in classifica, con l’esonero del tecnico Roberto Cesario. A sostituirlo è stato chiamato Nino Monachetti che già allena il settore giovanile del sodalizio scernese. La decisione è stata presa l’indomani dell’ennesima sconfitta patita a Penne (4-0), il 13 febbraio, al termine del match valido per l’ottava giornata di ritorno, ma ufficializzata nei giorni scorsi a seguito dell’accordo tra le parti. Dopo 26 giornate, quando mancano otto turni alla conclusione della stagione regolare, lo Scerni Calcio, come detto, è al penultimo posto con 14 punti, frutto di 3 vittorie, 5 pareggi e 18 gare perse. Domenica farà visita al Roccascalegna. Dopo la storica qualificazione

in settimana alla finale di Coppa Italia di Promozione, grazie al pareggio con la Folgore Sambuceto, che l’Unione Sportiva San Salvo disputerà con l’Ortygia forse il 17 marzo, i biancazzurri di Nicola Marcello, impegnati domani in trasferta con il Daniele Cericola, sono chiamati a difendere il quinto posto che significa play off: “Stiamo andando ben oltre i programmi iniziali dice il consulente tecnico Nicola Di Santo -, peccato che siamo stati raggiunti in classifica, d’altronde ho sempre sostenuto, e vale un po’ per tutti, che ci sono alti e bassi durante la stagione. La squadra, comunque, sta dando molto e non dimentichiamo che è quella che in Abruzzo è stata maggiormente impegnata nell’ultimo periodo”. L’altra formazione sansalvese, il Real, invece, giocherà in casa con il Lauretum ed è

chiamata a vincere. C’è da registrare, intanto, dopo le indiscrezioni secondo cui la rinascita del calcio professionistico a Vasto potrebbe avvenire con l’aiuto del Real San Salvo, la secca smentita da parte del presidente Daniele Del Re. A chiudere c’è il Vasto Marina che ospita l’Acqua&Sapone per continuare la pur sempre bella avventura, anche se dietro al San Nicola Sulmona: “Gli ovidiani meritano il primo posto - a parlare è il trainer biancorosso Massimo Vecchiotti -, d’altronde la squadra è imbottita di elementi che ha giocato sempre in categorie superiori. Per quanto riguarda il nostro campionato, sono strafelice e orgoglioso dei miei giocatori e il secondo posto ci sta tutto. Continueremo a lottare, anche perché ci sono i play off, da vincere ovviamente”. (mdp)

Sconfitta a tavolino per il Mojito Casalbordino Tredici punti vanno ai vastesi dell’Incoronata Calcio

In merito alla gara tra Mojito Casalbordino e Incoronata Vasto dello scorso 12 febbraio, valida per il girone vastese del campionato di calcio di Terza Categoria e sospesa al 40’ del secondo tempo, il Giudice Sportivo ha assegnato la vittoria “a tavolino” all’Incoronata. Dal rapporto arbitrale si evince che il direttore di gara veniva minacciato e ingiuriato dai calciatori Marco Zocaro, Ettore Cinosi, Maurizio Di Paolo, Alfonso Tracchia e Gianluca Marchioli e dal dirigente Italo Mastronardi, veniva afferrato per un braccio, strattonato e colpito con sabbia mista a pietre. Per questi motivi, l’arbitro non riusciva

a condurre a termine l’incontro, anche per salvaguardare la propria incolumità. L’organo giudicante, di conseguenza, visti gli Articoli 64, comma 2 N.O.I.F., e 17 C.G.S., ha inflitto la punizione sportiva della perdita della gara alla società Mojito Casalbordino con il punteggio di 0-3, squalificato il calciatore Marco Zocaro fino al 28/03/2011 perché, espulso per doppia ammonizione, stringeva con la mano sinistra il polso destro del d.d.g. per impedirgli di estrarre il cartellino rosso e con la mano destra lo spingeva sul torace. Il Giudice Sportivo, inoltre, ha squalificato il calciatore Ettore Cinosi fino

al 28/03/2011 perché, in occasione dell’espulsione di altro giocatore della sua squadra, offendeva e minacciava l’arbitro e lo spintonava facendolo indietreggiare; sanzione aggravata perché capitano. Resterà fermo sempre fino al prossimo 28 marzo, anche Alfonso Tracchia perché, giunto nei pressi dell’arbitro, prendeva un pugno di sabbia con dei sassolini lanciandolo verso il direttore di gara. Appiedato per due giornate, invece, Gianluca Marchioli, per una Maurizio Di Paolo e Marco Natale; inibito fino al 14 marzo il dirigente Italo Mastronardi per aver offeso reiteratamente l’arbitro.

Di seguito, seppure parziale per via di alcune gare ancora da recuperare, riportiamo la classifica aggiornata: Real Tigre 49, Montalfano 44 (*), Incoronata Calcio 43 (*), Casalanguida 37 (*), S.P. San Salvo 34, Mojito Casalbordino

NATURHOUSE: l’alimentazione educata NATURHOUSE è un marchio leader nel campo dell’educazione alimentare. In Italia conta circa 300 punti vendita. La professionalità dei consulenti NATURHOUSE e un’esclusiva linea di integratori alimentari a base di sostanze naturali sono i motivi del successo di questo innovativo metodo per migliorare il proprio benessere. Il percorso di educazione alimentare proposto da NATURHOUSE consente al cliente di diventare consapevole e autonomo nelle abitudini alimentari comprendendo il perché di ogni scelta. Alla fine di questo percorso il cliente raggiunge il proprio peso salute divenendo consulente di sè stesso. Il tutto senza soffrire la fame!

Nutrizione e Dietetica NATURHOUSE VASTO Corso Italia 34/36 Tel. 0873/361795

26, Palmoli 24 (*), Odorisiana 23 (*), Carpineto 21, Liscia 18 (*), Union Roccaspinalveti 17 (*), Guilmi e Tufillo 15, Real Montalfano 12, Panta Rei 8, Carunchio 4 (*). N.B.: (*) una gara in meno. (mdp)


Qui 26 febbraio  

Qui 26 febbraio