Issuu on Google+

San Salvo:

Piccola Sartoria Stireria Sottovuoto

Commercio: l’assessore non c’è, ma il dibattito sì

ORARIO CONTINUATO

via Ciccarone 109/b (Parcheggio scuole Rossetti)

Vasto (CH) Tel. 0873 59480 Cell. 331 8248213

Pagina 5

quotidiano

NUOVA EDIZIONE

Anno 10 n. 54 - Venerdì 25 marzo 2011 - Annunc. N.S.

l’informazione free press

Direttore Responsabile: Giuseppe Tagliente - Registrato al Tribunale di Vasto n. 102 del 22/06/2002 Redazione: Corso Italia n. 1 VASTO Tel. & Fax 0873.362742 - Pubblicità: Editoriale Quiquotidiano Corso Italia,1 VASTO - mail: redazione@quiquotidiano.it Stampa Edizioni Il Castello - Martano Editrice (BA) www.quiquotidiano.it in distribuzione gratuita tutti i giorni tranne la domenica e lunedì

Contrordine: niente profughi in Abruzzo Lo ha detto il commissario regionale della Croce Rossa. La soddisfazione del candidato PdL-UdC Mario Della Porta Non si è fatta attendere la risposta delle autorità (quelle vere) alla domanda circa la “Sistemazione” degli immigrati in Abruzzo. Avevamo scritto, sulla base di richieste informali pervenute agli albergatori circa la disponibilità ad accogliere un certo numero di immigrati, e la cosa aveva insospettito. Così già ieri, il candidato sindaco del Pdl-Udc, Mario Della Porta, aveva proposto una azione comune e sinergica di tutti i candidati a sindaco di Vasto perché tale eventualità venisse scongiurata. Oggi, nel mentre permane il silenzio degli altri candidati ai quali evidentemente non deve proprio fregar niente di niente del problema sollevato, è arrivata invece la risposta da parte del Commissario abruzzese della Croce Rossa Italiana, Maria Teresa Letta, la quale, in sintesi, ha dichiarato che: “L’Abruzzo, almeno in questa prima fase, ha ricevuto una deroga dal Governo e quindi per adesso non acco-

glierà nessun immigrato”. I motivi sono da individuarsi, secondo il Commissario della CRI, soprattutto nel fatto che la Regione Abruzzo non è ancora uscita dalla emergenza terremoto per cui sono ancora centinaia le famiglie dell’aquilano che risiedono negli alberghi. A seguito della risposta della signora Letta, Della Porta

ha dichiarato “Mi ritengo al momento soddisfatto della soluzione prospettata, anche se resta il rammarico che questa mia proposta non sia stata condivisa ed presa nella debita considerazione da parte di chi era stato da me chiamato in causa”. La notizia della esclusione (speriamo definitiva) dell’Abruzzo dal novero delle regioni che dovranno ospitare i profughi libici e tunisini, è stata accolta con viva soddisfazione dagli operatori turistici della costa ed in modo particolare dagli albergatori vastesi che avevano per un momento temuto il peggio.

Coinvolte 13 scuole di Abruzzo e Molise

“Orientati, Formati al Futuro”, l’incontro per gli studenti al Palace Hotel

Pagina 2

Diversi incidenti all’incrocio tra Viale Paul Harris e la circonvallazione

Semafori spenti: circolazione stradale in pericolo

Pagina 3


VASTO Via Maddalena, 91 66054 VASTO (CH) Tel. 0873/378460 vasto.3567@agenzie.milass.it

quotidiano l’informazione free press

venerdì 25 marzo 2011

L’Udc attacca l’ex vice sindaco

Del Prete? Supponente e presuntuoso Del Prete ha attaccato l’Udc e mal gliene incolse. Al suo attacco replica duramente il consigliere regionale dell’Udc Antonio Menna, con la nota che di seguito pubblichiamo. “Non mi farò trascinare in sterili polemiche e discussioni da Nicola Del Prete. Stia tranquillo il candidato Sindaco dell’API, l’UDC gode di ottima salute e la lista per le prossime amministrative è già pronta. L’UDC di Vasto, in piena autonomia ed in maniera unanime, ha ritenuto di scegliere la persona migliore a cui affidare il futuro della città del Vasto, capace di creare una vera alternativa all’amministrazione La Penna. Don Mario è persona per bene, di grande prestigio, di notevole esperienza , competenza ed onestà morale ed intellettuale, ma soprattutto di grande umanità, requisiti che lui, evidentemente,

non possiede. Del Prete è inaffidabile politicamente, considerato che fino a poco tempo fa era Vice Sindaco nell’Amministrazione uscente, e continua a strizzare l’occhio a sinistra; una volta a La Penna e una volta a Forte. Del Prete non è certo stato fulminato sulla via di Damasco, ma è approdato all’API e si è auto-candidato, dopo essere stato cacciato da La Penna, probabilmente per togliersi qualche sassolino dalla scarpa piuttosto che per fare il bene della città. Il sottoscritto, invece sotto il profilo della coerenza politica è inappuntabile . Del Prete non ha mai fatto passi indietro e ritirato la sua candidatura. Anzi con supponenza e presunzione non si è mai presentato agli incontri da me convocati per costituire il TERZO POLO allargato alle liste civiche ,mancando di rispetto a tutti e

senza uno straccio di programma. Ma Del Prete si metta d’accordo con se stesso: una volta mi attacca perché avrei scelto come sindaco Desiati e non è vero; un’altra perché avrei salvato Di Giuseppantonio e un’altra ancora perché avrei barattato il tutto con un assessorato in regione. Tutto falso! Come falsi sono i suoi sondaggi. I sondaggi sono sondaggi e rimangono tali; i voti, invece, sono voti. Il popolo deciderà e l’UDC di voti ne avrà tanti. Qui c’è una città da dover amministrare, non stiamo facendo scelte politiche. A Vasto non c’è Berlusconi, non c’è la Lega Nord. Stia tranquillo, Casini e Cesa verranno a Vasto e non temiamo le sue minacce. Caro Nicola credo che il 16 maggio quando ti sveglierai, ti accorgerai di aver fatto un brutto sogno” Antonio Menna

Coinvolte 13 scuole di Abruzzo e Molise

“Orientati, Formati al Futuro”, l’incontro per gli studenti al Palace Hotel

Dalle 9 alle 13 di questa mattina, venerdì 25 marzo, presso il Meeting Center del Palace Hotel di Vasto, si terrà la prima edizione dell'evento Orientàti, for-

mati al futuro, organizzato dalla Banca di Credito Cooperativo della Valle del Trigno. L'evento vede coinvolte 13 scuole superiori di Abruzzo e Molise per un totale di oltre 600 ragazzi partecipanti. "L'obiettivo - si legge in una nota - è di fornire ai ragazzi dell'ultimo anno di scuola superiore gli strumenti per conoscere meglio il territorio nel quale vivono, per valutare la proposta formativa di tutti gli atenei italiani, per capire le proprie motivazioni ed inclinazioni e poter così fare la scelta migliore per il proprio futuro. A tal fine sarà presente un'area espo-

di Travaglini Nicola

Infissi in alluminio e legno/alluminio

sizione dedicata al territorio nella quale saranno presenti le agenzie interinali, il centro per l'impiego e tutte le associazioni di categoria del territorio ed un'area di orientamento universitario con il materiale di tutti i principali Atenei italiani e la presenza dell'Università Iulm, l'Università Bocconi e l'Università del Molise. Ci saranno, in conclusione, due workshop, uno tenuto dal prof. Giuseppe Mauro sul contesto socio economico del territorio ed uno tenuto dalla dott.ssa Margherita Barone, psicoterapeuta, che risponderà alle domande dei ragazzi.

2

Vasto cambia? Il fallimento di Lapenna Storia di un’Amministrazione mai nata

Ricordate l’opuscolo con cui Luciano Lapenna ed i 140 candidati consiglieri si presentarono alla Città cinque anni fa chiedendo ai cittadini di dar loro fiducia? Rileggendolo a distanza di cinque anni si arriva fatalmente alla conclusione che la promessa racchiusa nello slogan “Vasto cambia” sono state disattese e tradite. I vastesi hanno purtroppo pagato per quell’atto di fiducia accordato a chi ha fatto dell’inganno una professione. Partiamo dalle promesse fatte in tema di Centro Storico.

Centro storico “Una rete viaria moderna, riqualificazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare …” Queste le linee guida sul Centro Storico secondo la promessa di Lapenna. S’è fatto qualcosa in questa direzione? Manco per niente! Nei cinque anni dell’Amministrazione Lapenna, su pressione soprattutto di Rifondazione Comunista e dell’estrema sinistra, s’è avuta la mummificazione dei quartieri del Centro Storico, la desertificazione della popolazione residente, la stagnazione e l’arresto delle attività commerciali. Se si dà inoltre, uno sguardo allo stato del patrimonio storico-culturale (Palazzo d’Avalos, Genova Rulli; Terme Rmane) c’è da inorridire. Dulcis in fundo, il piano di recupero del centro storico redatto, dall’arch. Cervellati, rischia di dare il colpo mortale ad ogni speranza di rivitalizzazione delle zone antiche. Lapenna vuole adottarlo nei prossimi giorni non rendendosi conto, oltre tutto, della scorrettezza che impone ai vastesi portandolo in Consiglio Comunale proprio negli ultimi giorni del suo mandato. A Lapenna ed ai suoi manutengoli va rimproverato soprattutto il disastro che hanno fatto nel cuore dell’abitato cittadino.


STUDIO PARRUCCHIERI

REGIONE quotidiano l’informazione free press

Via Lago, 27 (Portale S. Pietro) VASTO - Tel. 0873 368077

venerdì 25 marzo 2011

Diversi incidenti all’incrocio tra Viale P. Harris e la circonvallazione

Semafori spenti: circolazione stradale in pericolo Spenti da tanto tempo con rischi maggiori per la circolazione stradale. Il problema riguarda alcuni semafori che regolano il traffico in punti tra i più trafficati, ed anche pericolosi, del territorio comunale. La questione investe in particolare l’impianto all’incrocio tra viale Paul Harris e la circonvallazione Istoniense, nell’area del bocciodromo comunale e del palazzetto dello sport. E, negli ultimi giorni, diversi sono stati gli incidenti, per fortuna con bilanci non gravi dal punto di vista dei feriti, che vi si sono registrati. La stessa

situazione si registra anche in altri punti (Vasto Marina, ad esempio, all’incrocio tra la Statale 16 Adriatica e piazza Fiume). Non manca-

no malumori e proteste da parte di molti automobilisa. Uno sfogo: “E’ tempo di elezioni e in Comune si hanno altre cose a cui pensare…”.

Bandiera tricolore in dono ai nuovi nati

Dalla proposta di Sigismondi alla richiesta unanime in Consiglio Comunale La proposta l'aveva lanciata il consigliere comunale Etelwardo Sigismondi (Pdl) nel corso dell'assise civica straordinaria convocata per la solennità dei 150 anni dell'Unità d'Italia. E la condivisione, ora, è unanime. Verrà donata una bandiera tricolore ad ogni nuovo nato a Vasto, con una cartolina d'augurio ad accompagnarla con la scritta Ricordati sempre di essere italiano. Ieri mattina, nel corso di una conferenza stampa, il sindaco Luciano Lapenna ed i consiglieri

Sigismondi e Simone Lembo hanno illustrato il percorso che he determinato questo orientamento. “Il Consiglio comunale – ha detto Lapenna – ha votato all’unanimità il provvedimento che rappresenta un atto d’amore della città verso la Patria, che deve contribuire a riscoprire il valore dell’Unità nazionale come elemento imprescindibile per fare uscire l’Italia da questo difficile periodo”. Per Sigismondi si tratta di una "bella pagina della politica amministra-

tiva della nostra città. Un segnale forte nei confronti delle nuove generazioni. Un tentativo di far nascere un nuovo Risorgimento capace di rispolverare nei più grandi ed insegnare alle giovani generazioni lo spirito patriottico”. Sulla stessa lunghezza d'onda Lembo a giudizio del quale in questo caso "l’istituzione vuole trasmettere un valore positivo senza alcun colore politico. L’auspicio è la riscoperta delle radici storiche locali e della coscienza unitaria in tutto il Paese”.

Nessuna preoccupazione per la nube proveniente da Fukushima La nube contente particelle radioattive scaturita dall’esplosione della centrale di Fukushima arrivata anche sulla Penisola ma non deve destare alcuna preoccupazione. Il ministro Ferruccio Fazio al question time alla Camera ha proprio ieri garantito che «non esistono problemi di sicurezza. Si tratta di normali masse d'aria che si spostano e che se raggiungessero l'Italia avrebbero un contenuto radioattivo insignificante». L'ordine di misura è “centomila volte inferiore a quelle presenti in natura». Il viaggio attraverso gli oceani ha fatto perdere a questa massa d'aria la concentrazione di pericolosa”. Alle dichiarazioni del ministro hanno poi fatto seguito anche rassicurazioni da parte di altri istituti scientifici, secondo i quali non occorre adottare alcuna misura terapeutica o preventiva “poiché il livello di radioattività è, infatti, estremamente basso e non eccede in maniera significativa la normale esposizione ambientale”.

3 Il Proverbio di giusfra

Monaci, Politici e Cittadini LA PACINZE, LI TE' LU MONECE (La pazienza ce l'ha il monaco). Non dirò tanto dei “monaci” (o di quelli che da noi propriamente sono “frati”), ma dei nostri concittadini che non sono nè l’uno e nè l’altro. A costoro la pazienza sta scappando e non ci sono santi o virtù ascetiche che tengano. Anzi, ricordo bene che un certo frate alla Marina, a una donna dal noto vivere licenzioso, chiaro e tondo ebbe a dire: - O ti penti e cambi vita, o qui in chiesa tu neppure ci devi entrare! Diremo che “stu monece” mancasse di pazienza o dell’odierna e laica “tolleranza”? No, è che ...nel novecento i valori erano ancora quelli e tali dovevano essere e praticarsi. Ma lasciamo i monaci alle loro prescritte virtù, e, prendendo esempio dallo schietto frate, veniamo a dire se il cittadino deve avere pur sempre “la pacinze” di fronte alle neghittosità, al cialierume, all’autoreferenzialità dei pubblici amministratori. “Fino a quando, Catilina, abuserai – ebbe a dirgli a muso duro Cicerone - ...patientia nostra”? Niente di nuovo sotto il sole, si sa. “Quousque tandem... - dovrebbe esclamare il cittadino ai ‘catilinari’ - vorrete infinocchiarci con le vostre ‘Storie’ che si occupano semplicemente del come e con chi desiderate spartirvi posti e prebende pubbliche”? Fateci caso, proprio ora che si avvicina il tempo prezioso per ristabilire o per ricostruire un’Amministrazione a Vasto che sappia che fare, come attuarla (e con chi!) una politica chiara e proficua, ben poco o proprio pochi immettono nei loro discorsi volontà e prospettive concrete. Quale interesse può avere per la città chi è che “inventa” chi, o si auto pone e propone, ora di qua e poi di là, come candidato? Dicono di Vasto e della “vastesità” come di un “babbà” di cui semplicemente riempirsi la bocca, e che in realtà - e in modo più complesso - è fatta di uomini, di servizi, di viabilità, di turismo, di cultura, di aziende, di giovani e di vecchi, di occupazione e disoccupazione, di razionale conservazione storica e ambientale, di necessario e inevitabile e progressivo sviluppo... Giustamente dunque “ a ciascuno il suo”: al monaco (che non sa della vita e della gente) la pazienza; al cittadino la giusta licenza di mandare chi si presenta, a ragion veduta, al Comune o, se crede, ... “a quel paese”.

Il Mondo della Chiave

di Caserio Andrea

centro duplicazioni chiavi serrature - casseforti - porte blindate SERVIZIO A DOMICILIO

Corso Mazzini, 391 - VASTO - Cell. 347.3625387

quotidiano l’informazione free press

3 000 copie in distribuzione gratuita per la pubblicità Giuseppe Giannone

Matilde Mastronardi

333 3799353 - 320 2730383


VASTO Vendita e Assistenza Macchine per Ufficio

Vasto - Via Bachelet 2/c - michelemarchesani@tin.it Uff. 0873 366966 - Fax 0873 372021 - Cell 327 3520021

quotidiano l’informazione free press

venerdì 25 marzo 2011

Un progetto di Radiocomunicazioni più efficente e rapido

Nuova iniziativa della CRI Abruzzo Domani la presentazione con Maria Teresa Letta Domani, alle ore 9, presso il Palace Hotel, il Comitato Locale della Croce Rossa presenterà alla cittadinanza il Progetto Radiocomunicazioni CRI Abruzzo. Il Progetto nasce da una iniziativa della Croce Rossa Nazionale che ha individuato l’Abruzzo come regione sperimentale per la costituzione di una prima maglia radio regionale; obiettivo successivo sarà la creazione di una dorsale di Radiocomunicazioni appenninica per il collegamento di tutte le sedi CRI e dei mezzi mobili su unico canale in tutto il territorio nazionale. Questo progetto tende a rendere più efficiente ra-

pida ed economica la rete delle comunicazioni, nei casi di emergenza e nelle attività giornaliere. Grazie anche al fatto che si tratta di un circuito esclusivo per la Croce Rossa. La natura accidentata del territorio abruzzese che crea ostacoli ai segnali radio, l’esperienza della scarsa efficacia delle comunicazioni durante il terremoto dell’Aquila hanno suggerito alla CRI abruzzese la richiesta di un sistema capillare di collegamento telematico per tutta la regione. Il che è stato possibile grazie alla sensibilità e alla generosità dell’imprenditore Calogero Marrollo che ha donato alla CRI vastese

Avvisi CONCERTO

Stasera, alle ore 21, concerto di Massimiliano Larocca, con cena musicale nel locale Bau Bar di via Adriatica

SPETTACOLO

Sabato 26, presso l’Istituto Tecnico “Filippo Palizzi” presentazione dello spettacolo teatrale “Fughe da Fermi”, realizzato dalla Comunità di San Patrignano, a cui parteciperanno oltre 500 studenti delle scuole superiori di Vasto. L’evento è promosso da Silvia Noè in collaborazione con la Banca dell’Adriatico e con il Rotary Club Vasto.

MOSTRA

Presso la sede di Quiquotidiano è allestita una mostra su: “Il Brigantaggio nel Vastese durante l’Unità d’Italia”. Visitatela!

Impresa Edile

due ripetitori - installati l’uno a Vasto, sul grattacielo S. Michele, l’altro a Schiavi d’Abruzzo - e di circa ottanta radio tra fisse e mobili, da installare nelle sedi di Vasto, Castiglione Messer Marino, Casalbordino, San Salvo, sui mezzi di soccorso, su auto con radiomobile in grado di raggiungere e collegare i vari punti radio in tutto l’Abruzzo. Il Progetto sarà presentato dalla prof. Maria Luisa Del Forno, Commissaria del Comitato Locale di Vasto nel corso del Convegno che sarà coordinato dal Mar. Magg. CRI Giovanni Zanghini, membro della Commissione tecnica nazionale TLC. Interverranno: la prof. Maria Teresa Letta, Commissaria regionale CRI Abruzzo, il Delegato reg. TLC e Volontario del Soccorso Paolo De Ingeniis, il prof. Filippo Capuani RTC Telecomunicazioni s.r.l., il dott. Leonardo Carmenati, Direttore Reg. Abruzzo, il cav. Calogero Marrollo, imprenditore di Vasto, l’ing. Alfredo Micozzi e il capitano Giuseppe Mattei dell’Ufficio naz. TLC. Dalle ore 10,30 alle ore 11,30 sarà effettuata una prova radio seguita da un Coffee break. I lavori avranno termine alle ore 13.00. La cittadinanza è invitata a intervenire.

4

Di Spalatro Costruzioni realizza e vende

Via M. Polo 24/B 66054 VASTO Tel. 0873 366062

Congratulazioni! Laurea in casa Mariotti Si è laureato ieri in ingegneria elettronica presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna Gaetano Mariotti discutendo la tesi in “Smart grid e protocollo di comunicazione tra sottostazioni della rete elettrica”. Al neo ingegnere ed ai raggianti genitori Giacinto e Lucia le congratulazioni e gli auguri degli amici (buona parte dei quali ha raggiunto Bologna terra marique per essere accanto al giovane laureocintato) e di tutta la redazione del giornale.

Laurea in casa Villamgana

Si è laureato ieri, in Economia e Commercio, presso l’Università degli Studi D’Annunzio di Pescara, Michele Villamagna. A lui gli auguri più cari per un futuro ricco di ulteriori successi da mamma Nicoletta e papà Antonio.

Malattia celiaca, parliamone

Domani convegno alla Pinacoteca del d’Avalos “Malattia celiaca, parliamone": è il titolo del convegno medico che si terrà domani, sabato 26 marzo alle ore 15, presso la Pinacoteca di Palazzo d'Avalos, organizzato dall'Associazione Italiana Celiachia Abruzzo e Molise onlus, con l'organizzazione scientifica dei medici Rispoli, Gentile, Flacco e Spadaccini. Durante il convegno, i dottori Valerio Flacco e Antonio Spadaccini parleranno ampliamente delle problematiche della celiachia nel bambino e nell'adulto. Il dott. Gianluca Giampie-

tro invece affronterà il tema della dieta senza glutine e delle contaminazioni. Il convegno è destinato a tutte le persone celiache del territorio, che intendono saperne di più sulla tematica e sarà possibile iscriversi all'Associazione o rinnovare la quota per l'anno 2011.

WEEK END

MAX MARA Piazza L. V. Pudente, 34 - Tel. 0873. 370632 - 66054 VASTO (CH)


SAN SALVO quotidiano l’informazione free press

venerdì 25 marzo 2011

5

Commercio: l’assessore non c’è, ma il dibattito sì

La città ha bisogno di un assessore al commercio, che – dopo le dimissioni di Gabriele Di Lallo – non abbiamo più. La necessità di avere una figura che si occupa di questo settore in via prioritaria si comprende dal dibattito a cui lo stesso ex assessore ha dato origine (con alcune proposte dopo le sue dimissioni) ed al quale hanno fatto seguito gli interventi che sintetizziamo. Dopo Di Lallo è intervenuto Osvaldo Menna (attuale segretario dell’Idv ed assessore al commercio dal 2007 al 2009), che nella prima puntata on line di “Chi c’è, c’è” ha denunciato lo spostamento di una struttura am-

ministrativa (Sportello unico per le Attività produttive) dal centro storico al centro culturale. Secondo Menna tale spostamento avrebbe ulteriormente penalizzato il commercio nel centro cittadino. Dopo Menna è intervenuta su fbk e con una mail letta nel corso della ricordata puntata di “Chi c’è, c’è” un’operatrice commerciale di Via Roma, Natalia Di Virgilio, la quale ha parlato di desertificazione del centro storico e necessità di qualificare l’offerta commerciale, portando vetrine e non uffici. Dopo la Di Virgilio è intervenuto il centrodestra che,

prendendo spunto dallo spostamento del Suap, ha imputato la desertificazione del centro storico al centrosinistra. Dopo il centrodestra è intervenuta l’Italia dei valori convocando un’assemblea dei commercianti proprio al centro culturale (che noi documenteremo sia con interviste che con la cronaca dell’evento). Dopo il Pdl è intervenuta la Confesercenti, che ha rinnovato la propria “disponibilità a discutere delle problematiche che vivono le attività del centro storico di San Salvo, che sono reali e simili a quelle vissute in tutti i centri storici d’Italia e che non vanno sottovalutate, ma affrontate con spirito di collaborazione” Dopo la Confeserecenti è intervenuto Eugenio Spadano, capogruppo del Pdl, il quale ha detto provocatoriamente che “commentare l’iniziativa dell’Idv è come sparare sulla Croce rossa”. Dopo Spadano è intervenuto il sindaco Gabriele Marchese, il quale, spiegando i motivi dello spostamento del Suap, ha affermato che “le polemiche di basso

profilo portate avanti da coloro che vogliono mettere in cattiva luce l’operato dell’Amministrazione comunale e dell’Associazione dei Comuni, non scalfiranno l’azione lungimirante che queste stanno portando avanti per lo sviluppo e la crescita del nostro territorio.” Mentre andiamo in stampa non sappiamo cosa dirà l’Idv ai commercianti, ma - come detto - lo documenteremo. Dalla sintesi sopra riportata, si rileva che in una quindicina di giorni sul commercio e sulle attività commerciali nel centro ci sono stati una decina di interventi di poli-

tici, operatori e rappresenti di categoria. Se costoro avessero un interlocutore, ossia un assessore, sarebbe meglio per tutti. Ma, visto che l’assessore non c’è più (e non sembra che sia possibile rinominarlo a breve), pensiamo di organizzare la prossima puntata di “Chi c’è, c’è” sul commercio. Inviteremo tutti coloro che hanno già parlato, allo scopo di “non sottovalutare ma affrontare con spirito collaborativo le problematiche” legate al commercio, come ha giustamente chiesto la Confesercenti. Orazio di Stefano

Podistica San Salvo alla Maratona di Roma Con 11 atleti, anche quest’anno, nella Capitale vestita a festa con gli abiti di colore verde, bianco e rosso, la Podistica San Salvo ha partecipato alla 17esima edizione della Maratona Acea di Roma. Gli iscritti alla corsa sono stati 16.188, provenienti da 84 nazioni: 9.147 italiani e 7.041 dall’estero. La gara è stata vinta dal 24enne “giardiniere” keniota Dixon Kiptolo Chumba. Al secondo e terzo po-

sto due etiopi: Amda Siraj Gena, vincitore della passata edizione, e Shami Abdulahi Dawit. L’ultimo arrivato al traguardo è stato il 65enne Bart Sobel, americano di New York, in 7h05’21”. Per quanto riguarda la sezione femminile, ha trionfato per la terza volta l’etiope Firehiwot Dado Tufa con il tempo di 2h24’13”, precedendo le connazionali Tesema Goitetom Haftu (2h26’18”) e Lema Kebebush Haile (2h09’41”). Ottima presta-

zione anche dell’italiana Rosalba Console, rappresentante delle Fiamme Gialle, che si è aggiudicata il quinto posto (2h29’14”), nonostante l’infortunio. Una bellissima giornata di sport per una delle maratone più importanti del mondo, con altre decine di migliaia di persone prendere parte ai percorsi più ridotti tra le zone più belle della Capitale. L’edizione 2011 della Maratona di Roma è stata caratterizzata dalla solidarietà

Costruiamo il presente... ... progettiamo il futuro

project & engineering solutions viale Belgio, 12 San Salvo (Ch)

www.dangeloeantenucci.it

verso il Giappone colpito duramente dal terremoto: prima della partenza, sul palco delle autorità, sventolavano insieme le bandiere dell’Italia e del Giappone e l’ambascia-

tore di Tokyo ha preso parte alla manifestazione. Ricordiamo anche, infine, che nella categoria disabili si è imposto Giovanni Achenza (1h19’01”). (mdp)


VASTO quotidiano l’informazione free press

venerdì 25 marzo 2011

6

Colori preraffaelliti: Rossetti e l’Amore Sono splendidi capelli rossi ad innamorarci stamattina. Quelli della Venus Verticordia di Dante Gabriel Rossetti, una delle splendide opere esposte in queste settimane a Roma, fino all’11 giugno, presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna. Arriviamo alla mostra attraversando Villa Borghese in una mattinata piena di sole, di primavera già matura, che ci prepara all’esplosione dei colori densi e brillanti delle sale che ospitano la mostra “ I Preraffaeliti a Roma: Dante Gabriel Rossetti, Edward Burne-Jones e il mito dell’Italia nell’Inghilterra Vittoriana “. Ci accolgono disegni di John Ruskin, celebre critico inglese, le cui idee ebbero un’influenza determinante nello sviluppo dell’arte inglese dell’ottocento. Da subito vicino a Rossetti, del quale fu uno dei primi e maggiori sostenitori, Ruskin introdusse il concetto di Verità come fondamento, fine e senso morale di ogni considerazione artistica. Una “verità” che tende ad incontrare il proprio sinonimo nella “realtà”, ossia nella natura, immagine sensibile della mente divina. Di qui l’importanza che la pittura di paesaggi viene a ricoprire per il critico, il quale trovò in William

Turner l’unico che «ha rappresentato gli effetti dello spazio sugli oggetti distanti, o che ha reso la bellezza ideale del colore naturale» (Modern Painters). Di questo straordinario interprete della natura sono presenti le tele “Andando al ballo (S.Martino)” e “L’arco di Costantino”, colmi della luce abbacinante che l’artista scoprì nei suoi soggiorni italiani. Cambiando sala, scorriamo gli elegantissimi ricami di William Morris, anch’egli profondamente legato all’insegnamento del Ruskin, futuro fondatore del movimento Arts and Crafts, e amico di Dante Gabriel. In questo modo giungiamo a quello che è il vero cuore della mostra, dedicato alle opere di Rossetti. La Venere citata all’inizio, capace di rapirci con la sua naturale, pura nudità e grazia, è posta al centro di una serie di ritratti femminili. Bellissime, malinconiche donne si succedono al nostro sguardo: Pia de’ Tolomei, dolente bella dei versi danteschi, Proserpina, Jane Morris, simboli della tendenza rossettiana eroticoidealizzante, esplicata nella “rievocazione” sentimentale di donne rese emblemi di purezza e languore. Chiudono l’esposizione, oltre ad alcuni esempi dei

maestri italiani che più incisero sulla sensibilità preraffaellita, quali Giotto, Perugino, Paolo Veronese e Tintoretto, esiti italiani della ricezione di questo movimento. Introdotto in Italia anche grazie al circolo estetizzante romano raccolto attorno a Gabriele D’Annunzio ed alla rivista Cronaca Bizantina, il nuovo gusto inglese si riflette soprattutto nel lavoro di Giulio Aristide Sartorio – presenti la “Madonna degli Angeli” e “ Le vergini savie e le vergini stolte” – ed in

quella di Adolfo de Carolis. Proprio di quest’ultimo è il dipinto “I cavalli del Sole” grandiosa rappresentazione che mostra inoltre il forte influsso simbolista, sempre più sensibile nell’arte italiana del tempo. Questo è il racconto, fatto da non specialisti, della visita ad una mostra assolutamente interessante, alla quale ci è permesso di accostarci con una punta d’orgoglio, nel conoscere quale terra sia racchiusa nel nome di Rossetti. Alessandro Tucci

Live Music al Pub Terzo Tempo Questa sera alle ore 22,30 presso il PUB TERZO TEMPO (c/o PalaBcc) di Vasto, concerto TRIBUTO AI PINK FLOYD degli ECLIPSE di Vasto. Una serata in musica che ripercorre la storia del grande gruppo inglese cogliendo i brani più famosi tratti da album classici come "The Wall", "The dark side of the moon" e "Momentary lapse of reason".

Ieri, alle ore 02.15, all’età di anni 95, è venuta a mancare all’affetto dei suoi cari

ELISABETTA CINQUINA VED. SABATINO Ne annunciano la triste scomparsa i figli Angela e Nicola, il genero Gennarino, la nuora Dianora, i nipoti e parenti tutti. I funerali avranno luogo oggi alle ore 14,45 muovendo dall’Ospedale Civile di Vasto per la Parrocchia di Santa Maria Maggiore. Si dispensa dalle visite

LA FAMIGLIA SENTITAMENTE RINGRAZIA Vasto, 25 marzo 2011 Agenzia Funebre “LEMME” Vasto 0873 69387


SPORT quotidiano l’informazione free press

Assistenza caldaie e condizionatori

venerdì 25 marzo 2011

7

Via Platone, 22 66054 Vasto (CH) Tel. & Fax 0873 367968 e-mail: climaservicegroup@libero.it

Domenico Urbano sul ring per l’Intercontinentale WBF Il pugile vastese alle prese con un Torneo Esordienti con la FPI

Il Settore Tecnico Nazionale Dilettanti del-

la Federazione Pugilistica Italiana sta organizzando

il 2° Torneo Interregionale Esordienti “Schoolboys-Junior-Youth” che si svolgerà il 26 e 27 marzo prossimi a Riccione per il raggruppamento Nord, ad Atessa per quello del Sud, presso la palestra della scuola di Montemarcone, che vede la collaborazione dell’Associazione Sportiva Asd San Salvo Boxe, la bella realtà gestita dal tecnico sportivo Alfredo Campitelli e dal campione vastese Domenico Urbano. “E’ con grande soddisfazione che abbiamo

accettato l’invito della Federazione - ha dichiarato il pugile Domenico Urbano e stiamo lavorando assiduamente per la riuscita della manifestazione. Saranno due giorni da non perdere perché sul ring saliranno molte giovani promesse della boxe italiana”. Il campione vastese, intanto, si sta preparando per combattere il prossimo 9 aprile quando, in Francia, salirà sul ring per l’Intercontinentale WBF, sigla non riconosciuta in Italia ma molto fa-

Boca Punta Penna - ultima giornata di andata

Recupero vincente contro il Miki Calcio

Seconda vittoria di fila per il Boca Punta Penna grazie ai tre punti ottenuti a spese del Miki Calcio. Dopo tre rinvii per maltempo, sabato è stato recuperato il match tra la formazione vastese e il Miki Calcio, sfida valida per l’ultima giornata del girone di andata del campionato emiliano UISP Dilettanti. La gara, come detto, se l’è aggiudicata la compagine biancorossa per 2-0 contro un avversario ostico e raggiunto a quota venti punti in classifica. “Se si fosse giocata tre mesi fa, - ha dichiarato il dirigente e giocatore Simone Giardino - la partita avrebbe consegnato al Boca il titolo platonico di Campione d’Inverno; inoltre, un calo nelle prime partite del girone di ritorno non ha permesso alla squadra di provare la gioia del primato solitario in classifica. La graduatoria, infatti, vede ora il Boca in seconda posizione, a quota venti punti, insieme proprio al Miki Calcio e a un punto di distanza dalla capolista Rondone che

ha disputato una partita in più rispetto a noi e al Miki, anche se si attende l’esito del ricorso riguardante la partita con l’Atletico Nettuno sospesa per rissa quando eravamo in vantaggio”. Contrariamente al solito, parte fortissimo il Boca Punta Penna e, al primo affondo, è già in vantaggio. Azione perfetta confezionata dal tridente offensivo: Menna tocca per Russo che allunga a Ricci il quale, scattato sul filo del fuorigioco, trafigge il portiere avversario. Il Miki è frastornato e i biancorossi provano ad approfittarne.

Arriva al decimo della ripresa il raddoppio: percussione di Russo sulla destra, tocco al centro per Fiore che chiude il triangolo e, solo davanti al portiere, la punta biancorossa non può sbagliare per il definitivo 2-0. Finisce così, con il Boca che torna finalmente alla vittoria dopo un inizio 2011 un po’ incerto. La formazione del Boca in distinta: Bruno, Radoccia, Maccione, Di Giacomo, Della Casa, Serafini V., De Gregorio, Del Forno, Ricci, Menna, Russo, Giardino, Colella, Baccalà, Brindisi, Pomponio, Di Fabio, Fiore.

NATURHOUSE: l’alimentazione educata NATURHOUSE è un marchio leader nel campo dell’educazione alimentare. In Italia conta circa 300 punti vendita. La professionalità dei consulenti NATURHOUSE e un’esclusiva linea di integratori alimentari a base di sostanze naturali sono i motivi del successo di questo innovativo metodo per migliorare il proprio benessere. Il percorso di educazione alimentare proposto da NATURHOUSE consente al cliente di diventare consapevole e autonomo nelle abitudini alimentari comprendendo il perché di ogni scelta. Alla fine di questo percorso il cliente raggiunge il proprio peso salute divenendo consulente di sè stesso. Il tutto senza soffrire la fame!

Nutrizione e Dietetica NATURHOUSE VASTO Corso Italia 34/36 Tel. 0873/361795

mosa all’estero. Urbano affronterà un pugile di casa che, oltre ad essere mancino (ha storto il naso Domenico, ndc), ha al proprio attivo ben 28 match e tutti vinti. “E’ ancora imbattuto, è vero, - aggiunge l’ex campione Pesi Piuma dell’Unione Europea - però non mi sono mai demoralizzato o arreso davanti a nessuno, quindi darò il massimo per onorare al meglio il mio Paese e l’Abruzzo”. Michele Del Piano

Campionato Amatori - V di ritorno

Pizzeria Aurora Vasto solitaria al comando

La quinta giornata di ritorno del campionato Amatori di Vasto, organizzato da Alleanza Sportiva Italiana, ha visto i vastesi della Pizzeria Aurora battere per 1-0 il Termoli e confermarsi, per la seconda settimana di fila, al comando della classifica ma solitari, poiché l’ormai ex capolista Sr Calcio è uscita sconfitta dalla sfida in terra molisana, contro l’As Montenero di Bisaccia. Ac Compari perde colpi, per il resto non si registrano risultati a sorpresa. Nel dettaglio, comunque, questi i risultati della giornata: AC Compari - Euroricambi 0-0, AS Montenero - SR Calcio 2-0, D’Adamo GTV - Amatori Tavenna 3-0, Pizzeria Aurora - Amatori Termoli 1-0, Jus Sport - Linea 4 Office 2-0; ha riposato Amatori Cupello. La classifica parziale: Pizzeria Aurora Vasto 31, Sr Calcio 28, As Montenero 26, Amatori Cupello e Ac Compari 25*, D’Adamo GTV 22, Euroricambi 18, Amatori Termoli 17, Jus Sport Vasto 16, Amatori Tavenna e Linea 4 Office 13. N.B.: (*) tre punti di penalizzazione.


Via Osca, 94 - Porto di Vasto VASTO (CH) Tel. 0873 310305


Qui 25 marzo 2011