Issuu on Google+

quotidiano

NUOVA EDIZIONE

Anno 10 n. 115 - Sabato 25 giugno 2011 - San Massimo di Torino

l’informazione free press

Direttore Responsabile: Giuseppe Tagliente - Registrato al Tribunale di Vasto n. 102 del 22/06/2002 Redazione: Corso Italia n. 1 VASTO Tel. & Fax 0873.362742 - Pubblicità: Editoriale Quiquotidiano Corso Italia,1 VASTO - mail: redazione@quiquotidiano.it Stampa Edizioni Il Castello - Martano Editrice (BA) www.quiquotidiano.it in distribuzione gratuita tutti i giorni tranne la domenica e lunedì

Dopo l’annuncio di ricorrere al Tar, intervista a Mario Della Porta

“Altro che cavilli, la maggioranza non rispetta la legge”

sposte. 1) Probabilmente non a tutti sono chiari i motivi che hanno indotto parte della minoranza a lasciare l’Aula Consiliare e a indurla a fare ricorso al TAR. Potrebbe spiegare, con parole accessibili a tutti, quali sono le “irregolarità” e come rimediarvi? Abbiamo avuto il piacere di E potrebbe spiegare quale incontrare il dr Mario della delle due “irregolarità”, la Porta, dopo qualche giorno surroga senza l’approvadal suo esordio a Palazzo di zione del Consiglio ComuCittà e dopo la conferenza nale ovvero la immediata stampa in cui annunciava la mancata esecutività, sia decisione di proporre ricor- più importante? so al TAR circa le irregola- La prima irregolarità consirità denunciate nel corso del ste nell’aver immesso nelle primo Consiglio Comunale. funzioni di consiglieri coQuattro domande cui, al di munali i sette, primi non là degli aspetti più squisita- eletti, subentranti ai consimente giuridici, il dr Della glieri, nominati assessori, Porta ha dato quattro ri- senza il preventivo provvesposte semplici, “accessibili” dimento di surroga e convalidagiorno, da parte del Consiglio di ai visite anche ai Migliaia non addetti la- ogni Comunale. Non giova, al rivori e, ce lo auguriamo, alla contenuti extra, video e... maggioranza. Qui di seguito guardo, richiamarsi a circola tua TV 24 ore su 24 sempre sulla notizia! le domande e le relative ri- lari ministeriali o del Consi-

quotidiano on line

WebTV

glio di Stato, poiché l’art. 64 del T.U. delle leggi sull’ordinamento degli enti locali del 18.08.2000 n 267, che nulla prevede a riguardo, è integrato e specificato per

www.quiquotidiano.it

i subentranti “per qualsiasi causa” , entrano nell’esercizio delle funzioni di consiglieri non appena venga adottata dal Consiglio Continua a pag. 2

Cronaca Un operaio vastese molestava una casalinga

Arrestato per stalking

I Carabinieri della Compagnia di Vasto hanno arrestato ieri sera con l’accusa di stalking Roberto Marasco, operaio quarantatreenne di Vasto. L’uomo era stato denunciato da M.G., 42 enne casalinga vastese, che già in passato lo aveva segna-

lato alle Forze dell’Ordine per minacce ed ingiurie. Al colmo dell’esasperazione, la donna ha raccolto tutta una serie di prove che hanno alla fine incastrato il molestatore ed indotto la Procura della Repubblica ad ipotizzare a carico del Marasco il reato di

atti persecutori e, considerato il pericolo di reiterazione dell’azione persecutoria nei confronti della vittima, a chiedere al Gip la misura della custodia cautelare in carcere. L’operaio è stato quindi associato all’Istituto di pena di contrada Salotto.

Minacce di morte ai poliziotti: scatta la denuncia

C.A., un trentanovenne originario di Foggia con residenza a Vasto, è stato de-

Seguici su www.quiquotidiano.it quotidiano on line Seguici su

Vasto dal Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, approvati il 16.03. 2010, il quale, per ben tre volte, agli articoli 6 n. 5, 37 e 95 stabilisce che

nunciato dagli agenti del locale Commissariato della Polizia di Stato per porto di

armi e oggetti atti ad offendere e minacce a pubblico Ufficiale. Continua a pag. 2

e scrivici a redazione@quiquotidiano.it


Affittasi in Vasto

VASTO quotidiano l’informazione free press

Dalla prima

sabato 25 giugno 2011

Intervista a Mario Della Porta

la relativa delibera di convalida, per cui non assumono tali funzioni e non possono quindi partecipare alla seduta, prima di tale delibera.La seconda irregolarità consiste nell’omessa dichiarazione di immediata esecutività della delibera di convalida degli eletti. E’ noto che le delibere consiliari diventano normalmente esecutive dopo la pubblicazione per 15 giorni nell’Albo Pretorio; ma possono essere dichiarate immediatamente esecutive dal Consiglio per motivi d’urgenza. Tale dichiarazione è stata votata, peraltro illegittimamente, dopo il giuramento del Sindaco, il suo discorso e la presentazione della Giunta; atti questi, palesemente nulli, perché effettuati al cospetto di un Consiglio Comunale non operativo, per carenza di esecutività della sua delibera di convalida.Trattasi all’evidenza di due “irregolarità”, produttive di illegittimità e quindi di nullità dei relativi atti. Non sono “cavilli”, ma irregolarità foriere di conseguenze molto gravi, poiché qualunque cittadino, leso nei propri diritti o critico nei confronti di un provvedimento degli Amministratori Comunali, può sempre dedurli in sede giurisdizionale a dimostrazione della illegittima potestà da loro esercitata. 2) Massimo Desiati minimizza la portata degli errori rilevati nel corso del primo consiglio comunale: è veramente un

problema verso il quale non è il caso di appassionarsi? Sorprende che il dottor Desiati dichiari di non appassionarsi a questioni, che possono mettere in gravi difficoltà la funzionalità del Comune di Vasto, di cui è consigliere. Evidentemente egli si appassiona unicamente al voto incrociato ed agli accordi segreti. 3) Quali saranno gli effetti della pronuncia di una eventuale invalidità del primo Consiglio Comunale? Un eventuale pronuncia di invalidità della prima delibera del Consiglio Comunale e quindi di irregolare costituzione dello stesso comporterebbe, di necessità, la riconvocazione dall’inizio della prima seduta, con l’adozione della delibera di convalida secondo le regole indicate in precedenza. Ma rimarrebbero travolti tutti gli atti del Consiglio, nel frattempo addottati, ivi compresa l’approvazione prossima del bilancio, con conseguenze facilmente immaginabili. 4) Quali sono le impressioni riportate da questo primo consiglio? Non vi è dialogo tra maggioranza ed opposizione. La maggioranza presuppone di essere sempre nel giusto e ritiene che l’opposizione sia solo di intralcio. Tant’è vero che ad un certo punto chi presiedeva l’assemblea, come consigliere anziano, ci ha invitato ad uscire dall’aula! Gesto questo che non si addice ad una per-

sona, che poi è stata eletta alla Presidenza, per altro in seconda votazione e senza riscuotere neppure l’intero consenso dei consiglieri di maggioranza. Spero che si tratti di un a pagine triste, ma isolata dell’attività consigliare. Abbiamo annunciato un’opposizione senza preconcetti, costruttiva nelle cose buone, critica in quelle meno buone, tesa unicamente a perseguire il bene della città. A tale linea di condotta intendiamo attenerci. Ma non abbiamo consentito, e non consentiremo mai che si compiano atti illegittimi con il nostro silenzio e senza “appassionarci” per il ripristino delle regole e della correttezza amministrativa.

Dalla prima Secondo la ricostruzione dei fatti fornita dal dirigente, il vice questore dottor Cesare Ciammaichella, la persona si aggirava nei pressi di un bar armata di un coltello che esibiva ed agitava dinanzi agli astanti, suscitando comprensibile allarme tra di loro. All’arrivo della Volante

2

Zona Incoronata appartamento duplex in residence di nuova costruzione - mq155 netti - finiture di pregio, ampio garage, riscaldamento autonomo a pavimento, vasca idromassaggio, caminetto e doppio ingresso. € 650 menisili.

Rena d’estate

Tel. 347 9147031

di

Giuseppe F. Pollutri

Un uomo informato dei fatti Era nell’immaginario collettivo, poi la notizia è arrivata. Per l’uccisione di Melania Rea, il marito, a lungo e ripetutamente interrogato perché “informato dei fatti”, ora è ufficialmente accusato del feroce delitto. Tutto più semplice per la giustizia? Per niente, giacché anche il caporale Parolisi, pur indagato e perseguito, si è prontamente detto “del tutto tranquillo!”, ha perso la favella… e di sicuro si varrà della “facoltà di non rispondere”. Per lui parleranno gli avvocati che, more solite, dichiarano o fanno dire quel che convenga e converrà, non altro. Così, diversamente che negli sceneggiati del genere, “l’uomo informato dei fatti” (e chi più dell’assassino lo è?) non confessa e, anche se poi condannato, continuerà tranquillamente nel suo “io nulla ho fatto e niente so”, giacché oggigiorno a nessuno rimorde più la coscienza per il male fatto, né prima né dopo. Chi muore (noto proverbio) inevitabilmente tace, chi resta – seppur ben informato, se lui è il colpevole del misfatto – tace altrettanto! Sottoscacco la giustizia, la nostra offesa umanità, quelle che non avranno, assieme ai congiunti, dovuta soddisfazione e consapevole pace. GFP

Minacce di morte ai poliziotti: del 113 l'uomo si rifiutava di fornire le generalità allontanandosi dal locale pubblico. Raggiunto dagli operatori tuttavia reagiva in maniera insensata urlando che li avrebbe ammazzati con le loro stesse pistole. In preda a raptus, allungava perdipiù la mano verso l’arma di

uno degli agenti continuando a minacciare di morte gli operatori. A questo punto, in considerazione dell’evidente stato confusionale dell’individuo, goli agenti della Polizia di Stato provvedevano ad accompagnarlo in ospedale e quindi a denunciarlo per oltraggio e minacce.


STUDIO PARRUCCHIERI

VASTO quotidiano l’informazione free press

Via Lago, 27 (Portale S. Pietro) VASTO - Tel. 0873 368077

sabato 25 giugno 2011

Arrivano le bollette. Sale la protesta per l’aumento della Tarsu È stata una profezia facile, la nostra. Come avevamo previsto ed annunciato nel corso della campagna elettorale, ecco che arrivano con una puntualità sconcertante le bollette della Tarsu, rincarate oltre ogni prevedibile aspettativa e scaricate indiscriminatamente, cioè senza nessuna differenziazione, su tutti i vastesi. L’aumento è sensibile e metterà in ambasce non poche famiglie, già in difficoltà ad arrivare alla

fine del mese. Ad incidere sull’aumento hanno pesato – ciò che Lapenna & C non ammetteranno mai – i costi di una raccolta differenziata, che poteva essere pensata e realizzata diversamente; il debito maturato con il Civeta, cioè con il Consorzio intercomunale per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani con sede a Cupello; la gestione dello stesso Consorzio appesantita da assunzioni clientelari

e di comodo ( quelle effettuate soprattutto dal sindaco di Cupello, grande regista della campagna elettorale di Lapenna) e dalle regalìe nei confronti del Comune di San Salvo, che ha pagato alcuni servizi molto meno degli altri enti facenti parte del consorzio stesso, nel silenzio ossequioso e complice del comune di Vasto in modo particolare. Ne prendano nota quanti hanno votato per Lapenna.

I giovani contro Lapenna Protestano i giovani contro il Comune e contro il sindaco Lapenna. Ieri pomeriggio in piazza Barbacani, davanti al municipio, un gruppo di ragazzi ha manifestato il proprio dissenso nei riguardi dell’ordinanza sindacale che stoppa la musica dopo la mezzanotte. "Vogliamo la musica", questo lo slogan ripetuto tra una canzone ed un’altra. Dal municipio, come al solito, silenzio assoluto. Anche prima della mezzanotte.

In servizio 10 nuovi vigili urbani Con contratto a termine dal 1° luglio al 30 settembre, entreranno in servizio nuovi dieci agenti della Polizia Municipale. I giovani saranno individuati utilizzando la graduatoria triennale ancora in vigore. Intanto resta irrisolto il problema della sostituzione del comandante della Polizia Municipale, dopo il rientro a Pescara del maggiore Sergio Petrongolo, anche se qualcuno già mormora di un ritorno in servizio di Ernesto Grippo.

3

Monteferrante presenta Moliterni, vincitore “Premio Luigi Malberba” Luigi Monteferrante, autore canadese di origine vastese, parteciperà come relatore alla presentazione del libro “In Prima Classe”, di Roberto Moliterni (MUP editore). Il lavoro di Moliterni è vincitore della prima edizione del “Premio Luigi Malerba di Narrativa e Sceneggiatura”, organizzato dalla “Fondazione Pivetti/Learn To Be Free Onlus”. La presentazione del libro avverrà alle ore 17.00 di lunedì 27 giugno prossimo, opistata dalla Sala della Crociera della Biblioteca di Archeologia e Storia dell'Arte, nel Ministero per i Beni Artistici e Culturali. Oltre a Monteferrante, parteciperanno all'evento: Anna Malerba, Alessandro Occhipinti, l'autore premiato Roberto Moliterni, Patrizio Fondi (Consigliere diplomatico del Ministro dei Beni Culturali), Irene Bignardi, Gianrico Carofiglio, Maurizio Dodi. Il bando per la seconda edizione del “Premio Luigi Malerba” è attualmente in corso, con scadenza il prossimo 20 Settembre. Sono ammessi romanzi, novelle, sceneggiature e racconti, scritti da giovani autori fino a 28 anni. Il premio dedicato allo scrittore Malerba parte da una conferenza stampa a Roma, seguita da un incontro fra i membri della giuria e la stampa e infine a Berceto, luogo di nascita di Malerba, al secolo Luigi Bonardi. Per maggiori informazioni sul concorso, potete visitare il sito www. festivaldelleidentita.it. Francesco Paolo Manna

Il Mondo della Chiave

di Caserio Andrea

centro duplicazioni chiavi serrature - casseforti - porte blindate SERVIZIO A DOMICILIO

Corso Mazzini, 391 - VASTO - Cell. 347.3625387


VASTO quotidiano l’informazione free press

Tanti Auguri Lorenzo!

Per la gioia dei genitori, ha compiuto un anno, il 19 giugno, il piccolo Lorenzo. Auguroni dai nonni Gianni e Anna, dagli zii Paola e Nicola e in particolare dalla nonna Bettina.

sabato 25 giugno 2011

Laurea per Domenico D’Annunzio Presso il conservatorio “L. Refice” di Frosinone, Domenico D’Annunzio fisarmonicista di Vasto, ha conseguito con 100/100, la laurea di II livello in Didattica della Musica strumentale. Giovane e di grande talento, Domenico D’Annunzio, figlio dei coniugi Anna Smerilli e Vincenzo D’Annunzio, più volte premiato in concerti e manifestazioni di prestigio in Italia e all’estero, si avvia, ormai, verso uno splendido avvenire professionale ricco di ulteriori affermazioni.

4

Benarrivato Riccardo Fausto evento in casa dei gentili coniugi dott. Simona Santini e Lorenzo Inzerillo, per la nascita del primogenito Riccardo. Particolarmente lieti i genitori ed i nonni Tina, Michele e Renata e Pino, ed i parenti tutti. Al neonato giungano gli auguri di lieto avvenire.


VASTO quotidiano l’informazione free press

sabato 25 giugno 2011

5

Fosso Marino: lì dove si ferma l’illusione di far turismo a Vasto Pensare di far turismo così è impensabile. Dal canalone di Fosso Marino, in pieno centro balneare, ancora ieri pomeriggio sono fuoriusciti liquami scuri e maleodoranti che hanno allarmato i bagnanti. Sul posto, richiamati da questi ultimi, sono

giunti i carabinieri, i quali hanno anche accertato e fotografato lo stato di degrado che si è creato a monte del fosso stesso. Stefano Moretti ha provveduto ad informare la nostra redazione dell’accaduto con questo breve, ma significativo, commento:

“ è vergognoso quello che i cittadini ed i turisti devono sopportare. Questa città è impresentabile. Ho chiesto l’intervento del Noe e presenterò una denuncia anche per accertar cosa viene scaricato in Fosso Marino”. Noi siamo d’accordo con lui.


SAN SALVO quotidiano l’informazione free press

sabato 25 giugno 2011

6

Prima del 29 giugno riposizionamenti decisivi La conferenza dei capigruppo giovedì 23 giugno ha deciso che l’ultima seduta utile di Consiglio comunale per l’approvazione del bilancio (e la sopravvivenza dell’Amministrazione Marchese) ci sarà il 29 giugno. Per quella data, il sindaco dovrà trovare almeno undici consiglieri che votino il documento contabile. Al momento ne avrebbe nove (anche se potrebbero sfilarsi la Perrucci, che nell’ultima riunione di maggioranza che si è svolta prima della seduta deserta aveva annunciato la sua astensione e lo stesso Cupaiolo, stanco di aspettare nel gruppo Misto). Comunque anche se questi due votassero favorevolmente, mancherebbero sempre due voti. Voti che potrebbero essere “concessi” o dall’area Boschetti- Cilli (di cui fanno parte in Consiglio Nicola Rossi e la new entry Giuseppe Roberti) e/o dall’area dei Democratici per San Salvo (Di Toro - Cinalli). Ma arriverà la gentile concessione dei voti salvavita ? C’è chi dice si e c’è chi dice no. Prendiamo per buona una indiscrezione. Per sabato mattina sarebbe stata convocata una riunione dei segretari e dei capigruppo del centrosinistra (Pd, Cupaiolo del Misto, Idv e Sel,

che potrebbe essere rappresentata da Di Cola, se Perrucci farà l’assessore). Nella predetta riunione pare che Di Toro e Cinalli non siano stati invitati. Qualcuno pensa di farne a meno ? Ma soprattutto, non sarebbero stata invitata l’area di Boschetti – Cilli, che (pur non esprimendo né il segretario e né il capogruppo del Pd) ha oggi comunque i due consiglieri determinanti. Qualcuno, però, dice che, benché non invitata, quest’area potrebbe essere “rispettata”, dando un assessorato potente a Rossi e con la nomina in Giunta di Cupaiolo (le cui dimissioni significherebbero l’ingresso in Consiglio di Pino Cilli, altro fedelissimo di Boschetti – Cilli). In tal caso, anche non dando alcun assessorato a Di Toro (che peraltro non lo chiede), comunque potrebbero (dovrebbero) restare fuori dalla Giunta almeno due degli attuali assessori del Pd. A tale prospettiva starebbero alacremente lavorando i due mediatori. Nel frattempo ci si riposiziona. Di Toro è sempre più lontano da questo centrosinistra, nel quale Osvaldo Menna lavora per far diventare l’Idv il primo partito della coalizione (e in tal senso andrebbe la riconquista di Gabriele

Di Lallo, già assessore dei Democratici). Il consigliere regionale Palomba si è dimesso dal Comune, proprio per farsi sostituire da Gabriele Di Lallo. I socialisti hanno convocato per sabato pomerig-

gio tutti coloro che furono iscritti al partito di Craxi (tranne Osvaldo Menna…), al fine di decidere la futura collocazione politica. E tutto questo, mentre l’opposizione di centrodestra si candida ad essere alter-

nativa. Insomma nella settimana decisiva della politica cittadina è in corso un “riposizionamento”, come lo chiamerebbe Armando Tomeo. A proposito: l’Udc che fa ? Ods

San Salvo Calcio: la società non si muove

Il disappunto del consulente tecnico Nicola Di Santo Se è vero che qualcuno vicino al Real San Salvo parla nuovamente di fusione con l’altra bella realtà cittadina, di certo c’è pure che il presidente Daniele Del Re non fa mistero che l’idea è sempre in piedi, anche perché è davvero inutile avere due squadre nello stesso campionato. Ad ogni modo, il massimo dirigente non si sbilancia più di tanto, poiché “le decisioni - ha affermato - vanno prese fra tutti i dirigenti e non è detto che, per via dell’alternanza, non possano cambiare le cariche, a cominciare da quello di presidente, quindi è tutto ancora da discutere e decidere”. In casa dell’Unione Sportiva, invece, non stanno certo avanti, tant’è che non è stata ancora chiusa, ufficialmente, la bella stagione che ha regalato ai biancazzurri di mister

Nicola Marcello tante soddisfazioni. Non si muove foglia, insomma, quando, invece, servirebbe subito un programma di continuità per cercare, perché no, di salire in Eccellenza. A tal proposito, non ha peli sulla lingua Nicola Di Santo, consulente tecnico e tra i principali artefici della bella ‘cavalcata’ dell’U.S. San Salvo: “Non finirò mai di ringraziare - ha detto - i ragazzi, la società, lo staff tecnico, i collaboratori e i tifosi per aver contribuito alla splendida stagione culminata con la disputa dei play-off con il Vasto Marina, senza dimenticare che abbiamo vinto la Coppa Italia e la Coppa Disciplina. Ed è per tutto questo che auspico continuità e la società, in primis nelle persone del patron Valerio Torricella e del presidente Gianluca Pezzella, deve essere aperta a tutti, valutare

eventuali iniziative per il bene della collettività e di tutto l’ambiente sportivo. Non sono vincolato con l’U.S., quindi posso anche andare via, accettare altre offerte, però ribadisco che il lavoro fatto finora, specialmente con i ragazzi del vivaio, non deve essere buttato alle ortiche dopo i tanti frutti raccolti. Guai tornare indietro ora che abbiamo preso la strada giusta, però non comprendo quello che mi sembra immobilismo vero e proprio. La mia parte l’ho fatta uscendo anche allo scoperto per dare uno scossone all’ambiente e alla società”. Di Santo non ha mai mandato a dire le cose perché è troppo attaccato alla maglia biancazzurra che ha anche indossato per tanti anni, come calciatore prima e allenatore poi. Michele Del Piano


SPORT quotidiano l’informazione free press

sabato 25 giugno 2011

7

Marussia Pietrocola alla Nazionale Maggiore di Nuoto Archiviate le fatiche di Roma, dove ha preso parte alla 48esima edizione del Trofeo di Nuoto “Sette Colli”, svoltasi al Foro Italico, la giovane vastese Marussia Pietrocola è stata convocata nella Nazionale maggiore di nuoto. Si tratta della prima donna abruzzese della storia della disciplina sportiva a raggiungere l’importante traguardo. Per

Memorial Valentina Pietropaolo

La San Paolo vince la quinta edizione Al triangolare presenti anche Folgore Sambuceto e Bacigalupo Rio Vivo Termoli

Battendo la Bacigalupo Rio Vivo Termoli (6-0) e la Folgore Sambuceto (2-0), è la San Paolo Calcio Vasto, dopo due edizioni all’asciutto, ad aggiudicarsi il quinto “Torneo Calcio in Rosa - Trofeo Valentina Pietropaolo”, memorial organizzato dal Comitato Regionale Abruzzo della Lega Nazionale Dilettanti, in collaborazione proprio con la società biancorossa che ha, così, festeggiato e ricordato nel migliore dei modi possibile ‘Benji’, portiere della formazione vastese strappata all’affetto di familiari e amici in seguito a un tragico incidente stradale e che tutti ricordano a Vasto ancora

con molto affetto: tanti i gruppi e le pagine dedicate a lei anche su Facebook. Prima del fischio d’inizio, è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare Valentina che ha regalato tante emozioni a chi ha avuto la fortuna di conoscerla, ha rimarcato lo stesso Pierino Tumini, presidente della San Paolo. Scroscianti gli applausi del numeroso pubblico al campo sportivo “Ezio Pepe” del Centro Polivalente Salesiano (inizialmente era lo stadio Aragona la sede del torneo) e non sono mancati attimi di commozione. Il triangolare ha messo

di fronte anche Folgore Sambuceto e Bacigalupo Rio Vivo Termoli, con gli abruzzesi prevalere per 5-0 ma, al di là dei risultati, è stato evidenziato il bellissimo pomeriggio di sport che ha dato, a molti, l’impressione di avere al proprio fianco Valentina. “Siamo felici per aver vinto il torneo in onore di Benji - ha dichiarato l’allenatore Francesco Mucci - ma la gioia è maggiore per aver visto tanta gente sugli spalti per ricordare, insieme con tutti noi, una ragazza che amava fortemente il calcio, lo spirito di gruppo, il sacrificio e il sano divertimento”. Michele Del Piano

l’ex atleta della Mille Sport di San Salvo, ora in forza al Team Lombardia Nuoto Mgm di Milano, ad aver influito positivamente è stato l’ottimo riscontro al “Sette Colli” nella prova dei 200 misti: la giovane vastese, infatti, da mercoledì impegnata con gli esami di maturità scientifica, ha fatto segnare il tempo di 2’16”81 nella finale A, chiudendo

con uno splendido quarto posto, ma alle spalle di atlete con esperienza a livello olimpico e internazionale e dal medagliere di tutto rispetto. Allenata dal tecnico Lorenzo Galante, Marussia parteciperà anche alle Universiadi che si svolgeranno a Shenzhen, in Cina, dal 14 al 20 agosto prossimi. (mdp)

Oggi il Gran Premio d’Olanda

Andrea Iannone chiamato a riscattarsi La Moto2 fa tappa oggi alla Cattedrale di Assen. Dopo la settimana di pausa, seguita alla doppietta Catalogna-Silverstone, la classe intermedia torna in azione con il Gran Premio d’Olanda, settimo appuntamento. Stefan Bradl si presenta da leader, mentre Andrea Iannone è quarto in classifica con 49 punti. L’alfiere del Team Speed Master, nonostante il buon avvio stagionale, ha concluso fuori dalla zona punti due delle ultime quattro gare, quindi è chiamato a riscattarsi sullo stesso circuito in cui dominò lo scorso anno, quando vinse la gara partendo dalla pole position. Il circuito di Assen, l’unico a vantare la presenza in calendario sin dal 1949, è anche tra i più amati del circus delle due ruote, nonostante le modifiche subite nel corso degli anni. Le ostilità si sono aperte giovedì con le prove libere e si chiuderanno oggi: dalle ore 9.10 alle 09.30 il warm-up, alle 13.15 il via alla gara e, ovviamente, tutti a tifare Andrea Iannone. (mdp)



Qui 25 giugno 2011