Issuu on Google+

quotidiano

NUOVA EDIZIONE

Anno 10 n. 110 - Sabato 18 giugno 2011 - San Gregorio Giovanni Barbarigo,Vescovo

l’informazione free press

Direttore Responsabile: Giuseppe Tagliente - Registrato al Tribunale di Vasto n. 102 del 22/06/2002 Redazione: Corso Italia n. 1 VASTO Tel. & Fax 0873.362742 - Pubblicità: Editoriale Quiquotidiano Corso Italia,1 VASTO - mail: redazione@quiquotidiano.it Stampa Edizioni Il Castello - Martano Editrice (BA) www.quiquotidiano.it in distribuzione gratuita tutti i giorni tranne la domenica e lunedì

Oggi la nuova giunta comunale

Chediocelamandibuona!!!

Oggi si insedia la nuova ultimi due anni segnati da Giunta Comunale – Che- contraddizioni e veleni, con diocelamandibuona -: que- estromissioni nell’esecutivo sta è la più logora stantia che rispondevano a logiche ripetizione di un “dejà vu” personalistiche e partitiche. che preoccupa i cittadini. Chediocelamandibuona, se Gattopardescamente siamo pensiamo che per sette noni, al “che tutto cambi affinché il 77 per cento, l’esecutivo è nulla cambi” e nulla cambia costituito da chi non ha fatse è vero, come è vero, che to niente, trastullandosi con su nove componenti l’esecu- quelli che venivano definiti tivo ben sette sono respon- gli obbrobri lasciati dal censabili della stasi totale dei tro destra e lasciati immutati primi cinque anni. Quando nei contenuti e nelle conseieri si è avuta la conferma guenze. Chediocelamandiche i giochi erano stati fat- buona, nella speranza che la ti, 3 + 1 + 1+ 1 +1: che l’IdV paralisi amministrativa che aveva avuto il ruolo di vice ha contraddistinto l’amminisindaco, che Marcello aveva strazione Lapenna non si trafatto il famoso “passo indie- sformi da coma vigile a coma tro”: che il giovane France- profondo. Questo dunque il sco Menna, unica novità nel “nuovo” esecutivo: Antonio centro sinistra, aveva dovuto Spadaccini (Italia dei Valori), cedere il passo ai superiori nuovo vice sindaco, Vinceninteressi della solita cricca, zo Sputore, Lina Marchesasi è capito che Vasto aveva ni e Nicola Tiberio (Partito fatto ancora un passo in- Democratico), Anna Suriani dietro; solo che adesso è ad (Sinistra Ecologia e Libertà), un solo passo dal precipizio. Marco Marra (Rifondazione Migliaia di visite giorno, Precipizio cui la città si è ogni Comunista/Federazione delavvicinata con una costanza la Sinistra), Mario Olivieri contenuti extra, video e... degna di miglior causa, ad-sulla (Giustizia la tua TV 24 ore su 24 sempre notizia!Sociale e Buongodirittura accelerando negli verno). Manca, come si vede,

quotidiano on line

WebTV

Luciano Lapenna

Nicola Tiberio

Mario Olivieri

Lina Marchesani

Antonio Spadaccini

Anna Suriani

soprattutto Domenico Molino che “paga” lo sgarro delle primarie e ridimensionato il peso dell’IdV. Il sindaco Lapenna si affida oggi a quegli stessi assessori che tanto hanno fatto per frenare lo sviluppo della città e, non contento di ciò, affida anche i suoi concittadini alla stessa congrega. Diversamente dalla prima “legislatura” in cui, tra dubbi ed illazioni si doveva comunque aspettare

Seguici su www.quiquotidiano.it quotidiano on line Seguici su

www.quiquotidiano.it

a giudicare il loro operato, oggi non ne abbiamo bisogno, non abbiamo più dubbi nel giudicare la loro capacità amministrativa. Ci attendono dunque, altri cinque anni di letargo politico-amministrativo in nome di quella continuità che però Luciano Lapenna, molto onestamente, aveva dichiarato nei manifesti della vigilia elettorale: continuare a fare quello che avrebbero dovuto fare

Marco Marra

Vincenzo Sputore

nei cinque anni precedenti. Anche se in pochi si sono accorti che questa era la verità. Chediocelamandibuona!!!

SAN SALVO

Si è dimesso Matteo Bernava Pagina 6

e scrivici a redazione@quiquotidiano.it


Affittasi in Vasto

VASTO quotidiano l’informazione free press

sabato 18 giugno 2011

2

Zona Incoronata appartamento duplex in residence di nuova costruzione - mq155 netti - finiture di pregio, ampio garage, riscaldamento autonomo a pavimento, vasca idromassaggio, caminetto e doppio ingresso. € 650 menisili.

Tel. 347 9147031

Sette zingari in manette

Arresti eseguiti dai Carabinieri per la villetta incendiata all’Incoronata Sette arresti sono stati operati dai Carabinieri della Compagnia di Vasto per l'episodio dell'incendio e devastazione di una villetta di via Nicola Galante, al quartiere Incoronata. I coinvolti in questa vicenda, tutti di etnia rom residenti nella vicina Termoli, devono rispondere delle accuse di incendio doloso in concorso e minacce ed il loro arresto è stato concretizzato per la loro "riconosciuta pericolosità sociale". In carcere, tra Larino e la sezione femminile di Chieti, sono finiti: Gisidio Cerelli, 42 anni, Giovannina

Casamonica, 45, Ferdinando Cerelli, 24, Domenico Cerelli, 44, Giuseppe De Rosso, 46, Carmine De Rocco, 39 e Domenico De Rocco, 19 anni. Tranne l'ultimo tutti gli altri erano già noti alle forze dell'ordine per precedenti contestazioni di reati. Hanno operato Carabinieri della Compagnia di Vasto, di concerto con i colleghi di Termoli e l'ausilio di due unità cinofile del Comando Legione Carabinieri Abruzzo di Chieti. Gli arresti, sottolinea nel corso di una conferenza stampa il capitano dell'Arma di Vasto Giuseppe Loschiavo,

costituiscono la conclusione di un’indagine iniziata il 19 maggio scorso dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Vasto sotto la direzione della locale Procura della Repubblica. Tutto parte da una relazione sentimentale tra due giovani rom, di 24 e 22 anni, che proprio non va giù al nucleo familiare di lei. "Il pomeriggio del 19 maggio - ricorda Loschiavo - verso le 18.30 alcuni individui, arrivati a bordo di due autovetture, dopo essere entrati in una villa in località Incoronata, di proprietà di B.F., 50en-

È morto Vincenzo Scafetta Se n’è andato un grande imprenditore che ha fatto il turismo a Vasto Nel tardo pomeriggio di ieri sera è morto Vincenzo Scafetta. Colpito da un male che toglie ogni lucidità era da tempo divenuto l’ombra di quel ch’era stato per circa ottant’anni: uno dei vastesi più intraprendenti e sensibili degli ultimi decenni; un imprenditore intelligente, lungimirante e capace; certamente un pioniere nel settore turistico alberghiero della nostra Città. Vincenzo s’era fatto da sé con una caparbietà ed un impegno sul lavoro davvero non comuni, passando per decine di attività, dalle più umili del commercio ambulante praticato da bambino all’esperienza dell’emigrazione in Australia, prima di arrivare a creare il suo primo hotel alla Marina, a cui volle imporre, forse con un tantino di snobismo riportato da oltre Oceano, il nome di Royal. A lui Vasto, che aveva sempre nel cuore, deve molto per l’impulso che insieme a pochi altri, spesso nell’insensibilità delle istituzioni, seppe dare negli anni Settanta al turismo locale ed alla conoscenza della nostra Città in campo nazionale ed internazionale. A lui, ch’io non dimenticherò mai perché era anche mio zio, devo tanto. Soprattutto quel sorriso che illuminava sempre il suo volto e che non smetteva mai di regalare a tutti. Ciao, zio Vincè, t’ho voluto tanto bene. Peppino

ne, di etnia rom, essendo i proprietari assenti, con inaudita violenza danneggiarono i mobili presenti all’interno e distrussero i vasi di terracotta e le statue in gesso esistenti all’esterno nel giardino, facendo uso di bastoni, mazze e quant’altro. Quindi, prima di allontanarsi, spargendo del liquido infiammabile al pianterreno, diedero fuoco al salotto e alla cucina. L’intenso fumo danneggiò gravemente le altre stanze, mentre il forte calore, sprigionato dalle fiamme, lesionò anche il solaio dell’abitazione. Dalle testimonianze raccolte nell’immediatezza del fatto e dai successivi accertamenti e riscontri, i Carabinieri sono riusciti a risalire al movente e ad individuare i presunti autori del grave episodio criminoso". L’Autorità Giudiziaria, concordando con i risultati delle indagini svolte dai Carabinieri, ha disposto la custodia cautelare in carcere

tenuto conto della pericolosità sociale dei soggetti e del rischio di reiterazione del reato. Espletate le attività burocratiche, gli arrestati sono stati associati presso il carcere di Larino e quello femminile di Chieti. All’origine del grave fatto, dunque, una relazione sentimentale tra due giovani che i parenti della ragazza non hanno mai approvato. "Quando i due giovani - conclude Loschiavo - non riuscendo a superare le resistenze dei parenti hanno deciso si procedere per la loro strada, lasciando le loro rispettive case dove vivevano con i loro genitori per iniziare a vivere da soli, i parenti della ragazza, interpretando tale decisione come una grave offesa, avrebbero deciso di vendicarsi e, pertanto, organizzato una vera e propria spedizione punitiva, probabilmente pensando di trovare i due innamorati nell’abitazione dei genitori del ragazzo a Vasto".

Parla, Gino, parla… Luigi Marcello ha tenuto ieri mattina una conferenza stampa per annunciare che non sarà assessore nella nuova giunta Lapenna. Nel tentativo di spiegare con nobili accenti le ragioni della sua “decapitazione” ( non importa se da suicida o da vittima designata, sempre di decapitazione si tratta) ha voluto precisare che non c’è polemica con il collega che gli è stato preferito, e cioè con Mario Olivieri. Nulla da obiettare, per carità, ma se le cose stessero come Gino dice Olivieri avrebbe dovuto essere accanto a lui. Ma non c’era.


STUDIO PARRUCCHIERI

VASTO quotidiano l’informazione free press

Via Lago, 27 (Portale S. Pietro) VASTO - Tel. 0873 368077

sabato 18 giugno 2011

Grande festa alla Comunità Salesiana

Salvatore Policino ordinato sacerdote

Grande festa alla Comunità Salesiana di Vasto: un giovane cresciuto nell'oratorio 'don Bosco' sarà ordinato oggi sacerdote. Salvatore Policino, con l'imposizione delle mani e la preghiera consacratoria di monsignor Bruno Forte, vescovo della diocesi di Chieti-Vasto, dirà il suo sì al Signore e a don Bosco, fondatore della congregazione, per diventare un prete al servizio dei giovani. Salvatore è al suo decimo anno di cammino nella congregazione, la sua vocazione è nata passando molto tempo in oratorio

e, frequentando il gruppo sportivo della Pgs Virtus Basket, ha imparato a conoscere sempre più a fondo l'amore che Dio aveva per lui. Il suo cammino per la preparazione a questo giorno è iniziato dal prenoviziato per poi arrivare a studiare filosofia e, ultimamente, teologia. Ha fatto la sua professione perpetua a Vasto, il 16 settembre 2009, ordinato diacono a Torino il 13 giugno 2010 nella basilica di Maria Ausiliatrice. E' ora confratello nella comunità del Sacro Cuore di Roma e segue un progetto europeo denominato "Sa-

cro Cuore", che si occupa di recupero e assistenza ai giovani rifugiati che vivono nella capitale. La celebrazione eucaristica dell'ordinazione inizierà alle ore 18, in piazza della Repubblica, antistante la chiesa di San Giovanni Bosco, e sarà trasmessa in diretta su Trsp Televisione e sul sito internet www.donboscovasto.it. Al termine del rito dell'ordinazione del sabato, la Comunità Salesiana invita tutti a partecipare in oratorio ad un momento di festa attorno a don Salvatore, partecipando al rinfresco da loro offerto. Don Salvatore presiederà, poi, la sua prima Messa domani, domenica 19, alle ore 11 nella chiesa dei Salesiani. "Appuntamenti da non perdere - ricorda il parroco don Francesco Labarile -. E' bello festeggiare assieme ad un giovane che è cresciuto proprio nella nostra città e nel nostro oratorio". Aurelio Marinelli

3

Il pesce in brodetto (cercando l’arte a Venezia)

Vi dirò: cercavo notizie in rete per un articolo sulla 54.esima edizione della Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia e mi sono imbattuto in una nota gastronomica, che nell’illustrare – fra le occasioni e gli eventi collaterali alla manifestazione – la cucina abruzzese, si sofferma sul pesce del nostro mare. Esperto d’arte e non di cucina, non so dire se le annotazioni siano esatte oppure opinabili (Pino Jubatti potrebbe dircelo), ma comunque io ho gustato con piacere geo-vastese la sottolineatura sul nostro brodetto. Ecco quel che ho trovato scritto: “Ottimo e sempre fresco, il pesce dell’Adriatico e' naturalmente alla base della gastronomia del litorale abruzzese. Nella cucina della costa, sarde e alici vengono tradizionalmente utilizzate per la preparazione di paste e timballi, o consumate fritte in padella. Nei ristoranti del litorale e' possibile assaggiare ogni tipo di pesce lesso o al forno. Non mancano nemmeno i crostacei, come l’aragosta, l’astice e gli scampi. Tipico della regione e' pero' soprattutto il brodetto, una saporita zuppa che puo' includere frutti di mare (cozze, vongole e telline), scampi, seppie, merluzzo, triglia, scorfano, cefalo, sogliola e palombo, e che viene preparata in modo leggermente diverso nel nord e nel sud del litorale regionale. Nella parte settentrionale della costa abruzzese, il brodetto alla pescarese vede la cottura dei diversi tipi di pesce con tempi differenziati: ultimi a entrare nella teglia sono le triglie e il merluzzo. Nel brodetto alla vastese, invece, tutti gli ingredienti vengono cotti per lo stesso tempo in un tegame di coccio. In entrambe le ricette, sono ingredienti fondamentali olio d’oliva, pomodoro, aglio e peperoncino. Sul litorale chietino gode di antica tradizione lo scapece, pesce fritto e conservato nell’aceto dopo essere stato cosparso di zafferano di Navelli”. (GFP - da http://www.agriturismiebedandbreakfast.com)

Il Mondo della Chiave

di Caserio Andrea

centro duplicazioni chiavi serrature - casseforti - porte blindate SERVIZIO A DOMICILIO

Corso Mazzini, 391 - VASTO - Cell. 347.3625387


VASTO quotidiano l’informazione free press

sabato 18 giugno 2011

Baja Village - Continua il progetto “Sicuramente Notte”

Stasera arriva il dj Stefano Gambarelli

Per la terza serata dell’undicesima stagione, è tutto pronto alla discoteca Baja Village: come per i precedenti appuntamenti, anche

sabato sarà all’insegna del tutto esaurito. Glamour, eleganza e pubblico sempre più raffinato e selezionato sono gli ingredienti vin-

centi. Ad animare la notte sarà Stefano Gambarelli, dj e produttore emiliano che da anni calca le scene dance italiane e internazionali. Mentre ci si diverte in pista, vigilano come angeli custodi sulla lunga notte i volontari della Croce Rossa di Vasto. Anche quest’anno, infatti, il Comitato locale propone la campagna di sensibilizzazione denominata “Sicuramente Notte”. In partnership con la disco-

4

teca di Punta Penna, personale medico e paramedico staziona con un’ambulanza per tutta la serata all’ingresso del locale, mentre dentro i volontari informano i giovani sui rischi legati all’abuso di alcool e sostanze stupefacenti. “Baja è per il divertimento sicuro

e consapevole - sottolinea la direzione -. I giovani si coinvolgono con la corretta informazione, per questo è preziosa la presenza di personale qualificato che li incontra, parla con loro e distribuisce opuscoli illustrativi”. Michele Del Piano


VASTO quotidiano l’informazione free press

sabato 18 giugno 2011

5

Un emulo di Iannone?

Giovani centauri alla ribalta

Il giovane centauro vastese Cesare Del Bonifro ha partecipato domenica scorsa sul circuito internazionale di Ottobbiano, alla terza prova del Trofeo Polini Italian Cup 2011. Le prove

e la gara si sono svolte in condizioni meteo particolarmente disagiate e, pur partendo con la tredicesima posizione, il nostro centauro ha portato il suo numero 151 vicinissimo al

podio giungendo sesto. Cesare si dice ormai convinto di aver indovinato sia la moto che il motore grazie a Denis Polini che glie ne ha dato l’opportunità e al padre, sempre prodigo di consigli e di aiuti. Il costante miglioramento è testimoniato dal fatto che nella precedente gara a Castelletto di Branduzzo era arrivato undicesimo su 29 partecipanti con una moto incompleta: poi sesto ad Ottobbiano e, per la prossima gara a Bari spera, ovviamente, nel podio. Dalla redazione, dagli amici e, soprattutto, dalla famiglia un augurio di cuore.

Gli anni passano in fretta e tu per noi resterai sempre bambino. Infiniti auguri da mamma Chiara, papà Gennaro, il piccolo Luca, i nonni e gli zii. Dai tuoi amici con affetto. Luciano festeggerà il suo compleanno questa sera dalle ore 21,alla Ciucculella a Vasto Marina.

Una piazza a Melvin Jones Oggi pomeriggio alle ore 18, in via Circonvallazione Istoniense all’altezza del n. civico 15, verrà intitolata una piazza a Melvin Jones, Fondatore Lions Clubs International. A comunicarlo è Michele Notarangelo, presidente del Lions Club Vasto Host.


SAN SALVO quotidiano l’informazione free press

sabato 18 giugno 2011

6

Si è dimesso Matteo Bernava

Matteo Bernava si è dimesso da consigliere comunale e lha fatto di venerdì 17, che – come è noto – porta male. La notizia, dapprima rimbalzata negli ambienti politici e negli uffici del Comune, è stata dallo stesso confermata con una telefonata che abbiamo ricevuto a metà mattinata. E’ chiaro che le dimissioni del preside emerito sono collegate alla data topica del 21 giugno, in cui l’assise civica è chiamata ad approvare il bilancio di previsione. I numeri degli incerti erano cinque e continuano ad essere cinque. Infatti ad oggi ci sono otto favorevoli (i pretoriani di Marchese), otto contrari (i consiglieri di minoranza) e cinque incerti: Alfonso Di Toro, Rolando Cinalli, Nicola Rossi, Maria Pia Di Carlo e Giuseppe Roberti. Quest’ultimo, surroga del dimissionario, è conside-

rato, al pari di Rossi, molto vicino all’area Boschetti – Cilli, che con Mariotti (Arnaldo) hanno da tempo “scaricato” il sindaco. Quindi le dimissioni di Bernava non aggiungono nulla alla sorte dell’Amministrazione comunale e “responsabilizzano” ulteriormente la parte antimarchese del Pd, che aveva politicamente motivato nell’ultimo direttivo di non essere interessata a mandare avanti una “Giunta senza numeri”. Anche il presidente del Consiglio Di Toro non è interessato a sostenere ancora l’Amministrazione in carica, cosa che ha palesato in tutti questi mesi con la continua assenza dalle riunioni politiche di maggioranza. All’ultima di giovedì sera avrebbero partecipato solo tre pretoriani, tanto che il socialista Santini si sarebbe chiesto se era il caso che il sindaco non rassegnasse le dimissioni. Ma Marchese vuole che il dissenso dei suoi avversari (del Partito democratico e dei democratici per San Salvo) emerga il giorno topico, il giorno del giudizio, il giorno dell’Armageddon, dopo il quale nulla sarà come prima. Il 21 giugno a San Sal-

vo non inizia l’estate, ma l’Apocalisse. Nella quale c’è chi è convinto che per ricostruire bisogna passare per la fine di tutto e c’è chi, credendo di essere il tutto (l’Alfa e l’Omega), vuol’essere distrutto per fare l’Agnello immolato. La battaglia tra il bene e il male durerà dieci mesi e poi verrà l’Angelo del Signore, che, vestito da responso elettorale, stabilirà chi aveva ragione e chi aveva torto. Ods Ps. Noi, ovviamente, un’idea sul bene e sul male ce la siamo fatti e la diremo la sera di quello stesso giorno…nel frattempo vi riferiamo una piacevole battuta intercorsa tra un amministratore e un dipendete in relazione all’arrivo del nuovo segretario comunale: “La Piazza (Rosa, nda) tra una prospettiva di cinque giorni (a San Salvo, nda) e una prospettiva di cinque anni (a Vasto, nda) ha ovviamente preferito i cinque anni”. Mentre andiamo in stampa, giunge improvvisa in redazione la notizia delle dimissioni di Maria Pia Di Carlo da consigliere comunale. Se anche le dimissioni della dirigente scolastico fossero

confermate, in Consiglio entrerebbe Ettorino Onofrillo, longevo assessore democristiano al bilancio negli anni ottanta, rientrato in politica

attiva alle ultime comunali, accettando la candidatura nella Margherita, guidata da Antonio Boschetti, allora assessore regionale.

Giovedì 23 giugno al Centro Culturale

Ottava edizione del San Salvo Musica Festival

E’ tutto pronto per l’ottava edizione di “San Salvo Musica Festival”, in programma giovedì 23 giugno presso l’auditorium del Centro Culturale “Aldo Moro” di San Salvo. Alla manifestazione, organizzata dalla locale Associazione Culturale Nonsolomusica e ideata

e diretta artisticamente anche quest’anno dalla cantautrice Lara Molino, parteciperanno gli allievi dei corsi strumentali e di canto dell’associazione che si esibiranno proponendo brani di musica classica, leggera, ma anche canzoni inedite, composte da loro e cantate in pubblico per la prima volta. Ospiti dello spettacolo le “Très Bien Ensemble”, un ottetto di voci tutto al femminile che regalerà delle chicche tratte dal proprio repertorio e sarà il festival il trampolino di lancio del gruppo. L’ensemble di voci sarà accompagnato al piano da Marco Bassi e diretto da Danilo Laccetti. L’ingresso alla manifestazione è gratuito. Per altre informazioni: www.laramolino.it. (mdp)


SPORT quotidiano l’informazione free press

sabato 18 giugno 2011

Torneo Scarpasciùdd. Prima vittoria del Kashiwa

7

Al campo sportivo dell’Incoronata di Vasto è andata in archivio anche la terza giornata del Torneo Scarpasciùdd che ha fatto registrare il primo successo del Kashiwa a spese di uno sfortunato Niigata, orfano dell’incidentato bomber Angiolillo: 3-2 il risultato finale. La capolista Jef Ichinara, invece, ha travolto (6-2) nei primi dieci minuti della ripresa lo Shimizu che ha dovuto rinunciare allo stratega Frangione per motivi di salute.

Ha riposato Omiya. La classifica: Jef Ichinara 9, Omiya 6, Kashiwa 3, Niigata e Shimizu 0. La classifica cannonieri: 10 gol Colonna (OMI), 7 Serafini A. (JEF), 6 Desiati (JEF), 4 Dzierwa (OMI), 3 Pachioli (OMI) e Sciorilli (NII), 2 Di Tullio (KAS) e Orticelli (JEF), 1 Angiolillo, Galante, Ronzitti G. e Ronzitti S. (NII), Meo e Lemme (JEF), Carlucci P., Ranalli F. e Tumini (SHI), Carlucci M., Cicchini e Vino (KAS).

Organizzato a Vasto dalla San Paolo Calcio

Raduno di calcio femminile

Con la partecipazione delle ragazze delle scuole calcio del territorio, nate dal 1995 al 2000, si è svolto, presso il campo sportivo del quartiere San Paolo di Vasto, il primo raduno di calcio giovanile femminile organizzato dalla locale società della San Paolo Calcio. Le atlete si sono cimentate in un allenamento tenuto da Francesco Mucci e dal suo staff tecnico, diviso in riscaldamento fisico-tecnico e gara che ha coinvolto tutte le giocatrici; importante è stato anche il contributo degli allenatori-accompagnatori che hanno partecipato attivamente all’iniziativa, dispensando consigli durante gli esercizi. “Un grande ringraziamento lo

rivolgo, in primis, al presidente Pierino Tumini e al direttore tecnico Lucio Rullo - ha affermato al termine del raduno Francesco Mucci - per avermi sostenuto con entusiasmo nella realizzazione di questa bella giornata di sport da me fortemente voluta. Questo progetto è nato prendendo anche spunto dalla direttiva della Figc che auspica in un settore del calcio femminile sempre in crescita e in società che, anche in Abruzzo, avviino con insistenza un discorso con base le scuole calcio per far crescere, calcisticamente parlando, le giocatrici e poter, così, avere un vivaio ‘importante’ per la prima squadra. A tal proposito voglio citare

e ringraziare anche mister Marco Pompa della Federazione di Teramo che mi ha aperto a questa realtà, invitandomi a partecipare con le mie ragazze a dei raduni delle giovani leve da lui organizzati tempo addietro. Credetemi, vedere i genitori applaudi-

re sugli spalti le proprie bambine e, soprattutto, le stesse dare l’anima sul campo per riuscire ad assomigliare a uno dei loro idoli calcistici, è stato ed è bellissimo. A loro va il mio ultimo ringraziamento, non senza ricordare la società Ac Roccaspinalve-

ti e l’allenatore Gabriele Nanni, il Montenero con ‘le rondinelle’ del tecnico Pietro Leonardo, augurandomi che questo sia solo un inizio e che tali raduni si ripetano con sempre maggiore frequenza per il bene e la crescita del settore femminile”. (mdp)

Hermes Casalbordino. Importante risultati per le atlete alle finali di ginnastica ritmica Tra le sedici squadre provenienti da tutta Italia, c’era anche la Polisportiva Hermes di Casalbordino alle finali nazionali C.S.A.In. di ginnastica ritmica che si sono svolte a Ortona. Per la prima volta, dunque, hanno partecipato anche le atlete casalesi che, iscritte alla categoria Fascia Bronzo, equivalente alla Serie C, hanno ottenuto tre primi posti, un secondo posto e due terzi posti. Grande soddisfazione hanno espresso per gli importanti risultati il presidente della Polisportiva, Mercurio Saraceni, il vice presidente Paola De Camillis e l’istruttrice Silvia Aruffo alla quale è andato il plauso della società per l’ottimo lavoro svolto con le ragazze. (mdp)



Qui 18 giugno 2011