Page 1

quotidiano

NUOVA EDIZIONE

Anno 10 n. 106 - Sabato 11 giugno 2011 - San Barnaba

l’informazione free press

Direttore Responsabile: Giuseppe Tagliente - Registrato al Tribunale di Vasto n. 102 del 22/06/2002 Redazione: Corso Italia n. 1 VASTO Tel. & Fax 0873.362742 - Pubblicità: Editoriale Quiquotidiano Corso Italia,1 VASTO - mail: redazione@quiquotidiano.it Stampa Edizioni Il Castello - Martano Editrice (BA) www.quiquotidiano.it in distribuzione gratuita tutti i giorni tranne la domenica e lunedì

Un referendum che fa acqua. NO, per logica e non per principio Un articolo sul Corriere della Sera, che non può essere tacciato di simpatie verso il centro destra, chiarisce una volta per tutte ai troppi demagoghi alla Di Pietro o alla Bersani, che il referendum sull’acqua è un falso in atto pubblico. Lasciando stare la recente conversione dal privato al pubblico dei suddetti personaggi, il cittadino italiano deve decidere su due aspetti: il primo è quello per cui viene diffusa una notizia totalmente falsa (e aggiungerei tendenziosa) che fa riferimento al fatto che l’acqua verrebbe “privatizzata”: nulla di più falso dato che il tanto vituperato decreto Ronchi parla solo ed esclusivamente di “concessione”, tra l’altro a tempo. Acquedotti, fogne e depuratori, oltre che, naturalmente, le sorgenti, restano di proprietà pubblica: se c’è qualcuno che crede che io dica il falso mi quereli! L’altro quesito referendario chiede che il capitale impiegato per porre mano alle opere di ammodernamento, soprattutto per quel che riguarda l’erogazione dell’acqua e la relativa depurazione, non sia “”remunerato”. Ora vorrei che i nostri lettori pongano attenzione alla seguente considerazione: occorrono da 65 a 120 miliardi di euro per ammodernare l’Italia da questo punto di vista: con il debito pubblico al 120% non possono intervenire i comuni: allora delle due una: o si chiede il denaro alle Banche o lo si chiede ai privati (tra l’altro è ciò che ha stabilito l’Unione Europea!). Qualcuno pensa seriamente che le banche erogherebbero capitali senza una adeguata remunerazione? Chi dovesse dirvi questo è un mentitore spudorato. Cosa fare dunque? Abbiamo già detto che non vogliamo influenzare i nostri lettori dando indicazioni di voto. Li invitiamo dunque a prendeMigliaia di visite ogni giorno, re in considerazione la scelta della gita al mare, legittima e costituzionale, checché ne dicano il Presidente della contenuti extra, video e... Repubblica ed anche il Vescovo di Chieti la tua TV 24 ore su 24 sempre sulla notizia!Vasto. Elio Bitritto

quotidiano on line

WebTV

L’ordinanza coprifuoco del sindaco fa discutere

(E’) un paese per vecchi... “Vasto non è un vero polo turistico”: la parola ai giovani

Con l' archiviazione delle scorse elezioni comunali e la conferma del sindaco uscente Luciano Lapenna occorre soffermarsi e riflettere su una questione fondamentale per la crescita e lo sviluppo della citta' e quanto mai attuale visto il recente dibattito sulla limitazione oraria all' emissione notturna della musica nei locali date le lamentele della cittadinanza:Vasto non e' un polo turistico all' altezza. Ha delle potenzialita' enormi che pero' non sono mai state sfruttate dalle varie amministrazioni succedutesi, soprattutto

Seguici su www.quiquotidiano.it quotidiano on line Seguici su

www.quiquotidiano.it

in questi ultimi otto anni. Sono stati spesi soldi per tanti eventi che, se pur interessanti, non incentivano i consumi e non hanno fatto altro che produrre una perdita' di attrattivita' turistica per la nostra citta', oltre che in termini di ricchezza prodotta e distribuita. Le serate estive sono ormai "animate" dalla monotonia,soprattutto negli ultimi due anni in cui quei pochi stabilimenti balneari solitamente aperti la sera hanno smesso di organizzare iniziative ed eventi. Ma analizziamo le radici del problema:se i

gestori degli stabilimenti non vengono coinvolti in un patto amministrativo che mette al primo posto i bisogni della popolazione economicamente attiva non saranno mai incentivati ad aprire la sera dato che non sarebbero loro garantiti i profitti oltre che per non sentirsi parte di un progetto che punta alla valorizzazione del sistema economico vastese. La nostra e' una citta' vecchia(viva solo il quindici e il sedici di agosto) dove si e' dato( e si vuole continuare a dare a quanto sembra) priorita' alle esigenze degli anziani che vengono a passare qui le loro ultime estati e ad iniziative che non fanno altro che rafforzare il letargo cittadino. Per carita', queste attitudini sono rispettabili ma non fanno crescere e sviluppare la citta'. Chi ci rimette? Continua a pag. 2

e scrivici a redazione@quiquotidiano.it


Affittasi in Vasto

VASTO quotidiano l’informazione free press

Ieri incontro dei vertici del Pdl

Mauro Febbo: “Rilancio e coinvolgimento degli iscritti”

“Si è aperta un’importante fase di confronto e soprattutto di ascolto che coinvolge tutte le componenti del PDL e del centrodestra a 360 gradi”. Il coordinatore provinciale del Pdl di Chieti Mauro Febbo mette in risalto così uno dei temi centrali dell’incontro che si è svolto giovedì sera a Vasto con i rappresentanti del partito. Hanno partecipato i consiglieri regionali Giuseppe Tagliente, Tonino Prospero e Nicola Argirò, i neo consiglieri comunali Manuele Marcovecchio, Etelwardo Sigismondi Guido Giangiacomo e Francesco Paolo D’Adamo, il commissario cittadino Dario Ciancaglini i dirigenti provinciali On. Nicola Carlesi e Paolo Sisti. Mauro Febbo spiega che l’obiettivo principale dell’incontro “era fare un attento esame dei risultati

dell’ultima tornata elettorale e dei conseguenti nuovi scenari che si sono aperti nella politica vastese. Durante l’appuntamento è stata confermata la necessità di un rilancio immediato del Pdl che deve passare attraverso il coinvolgimento di tutti, iscritti e simpatizzanti. Il nostro programma prevede che questo confronto porti a dei risultati chiari già prima della pausa estiva ed in quest’ottica organizzeremo una serie di iniziative come delle assemblee aperte che ci permettano di ricevere tutti gli input degli elettori vastesi. Un altro passaggio fondamentale è quello relativo alla sede cittadina del Pdl che rappresenti un punto di ritrovo e aggregazione e che sarà operativa già nei prossimi giorni. L’analisi delle ultime elezioni amministrative comprende anche un attento ragionamento su quello che è il risultato delle liste civiche riconducibili al centrodestra e che deve comprender e il loro coinvolgimento anche nell’attività consiliare. Il lavoro è appena iniziato e la nostra intenzione è quella di proseguire spediti su questa strada che porta ad un consolidamento degli equilibri sia all’interno del partito sia soprattutto verso l’esterno”.

sabato 11 giugno 2011

2

Zona Incoronata appartamento duplex in residence di nuova costruzione - mq155 netti - finiture di pregio, ampio garage, riscaldamento autonomo a pavimento, vasca idromassaggio, caminetto e doppio ingresso. € 650 menisili.

Tel. 347 9147031

Il Coro Histonium al Festival Internazionale della Musica Universitaria di Belfort Centocinquanove formazioni provenienti da trenta paesi di tutto il mondo. Sono questi gli incredibili numeri del Festival Internazionale della Musica Universitaria (Fimu) che, aperto ieri, si svolgerà fino a lunedì 13 giugno a Belfort in Francia. L'iniziativa è alla sua venticinquesima edizione. Al 'Fimu 2011' ci sarà ancora una volta, dopo aver già partecipato nel 2008, il Coro polifonico Histonium di Vasto, diretto dal maestro Luigi Di Tullio. Saranno due le esibizioni della corale vastese: una oggi pomeriggio, con il

Dalla prima

concerto di polifonia sacra che si terrà alle ore 17 nella Cathédrale Saint Christophe ed un’altra domani, domenica alle 17.30, con i canti popolari del folklore abruzzese nella Citadelle de Belfort. Il 'Fimu' è un festival di rilevanza mondiale per lo spessore delle formazioni partecipanti e per la qualità e la diversità dei generi musicali che verranno proposti. Lo scorso anno sono stati centosessantadue i gruppi partecipanti al 'Fimu' provenienti da trentasei paesi con oltre tremila musicisti ed ottantamila spettatori.

(E’) un paese per vecchi...

Tutti: giovani costretti a prendere le macchine durante la notte(con i pericoli annessi)per recarsi nelle localita' vicine e meglio attrezzate per passare una serata diversa all' insegna della "nonmonotonia",imprenditori locali che perdono potenziali clienti e di conseguenza l'opportunita' di realizzare utili, il comune stesso che investe in attivita' che non producono ritorni e non promuovono la valorizzazione dei nostri luoghi, belli e infinitamente poco sfruttati, le famiglie che scelgono spiagge e piazze diverse, piu' movimentate e meglio attrezzate per i loro figli. Ben vengano i bar aperti tutta la notte che cercano almeno in parte di colmare questo "gap" tra le nostre

sere povere( in tutti i sensi) e altre, in altri luoghi, infinitamente piu' ricche. Che dovrebbero fare i gestori di queste strutture se non sostiturisi ad un' amministrazione incapace di promuovere la "cultura del turismo"? A chi si lamenta dovrebbe esser detto che se questi bar mettono musica alta per tutta la notte e' perche' c'e' un' amministrazione incapace di offrire delle valide alternative attraverso, per esempio, degli incentivi agli stabilimenti per l' apertura notturna o, ad esempio, l' organizzazione settimanale di eventi simili alla notte bianca dello scorso primo agosto( con le tempistiche e le competenze adeguate). Ah, Se non ci fosse il mese del brodetto.... Nicolo' Fabrizio

“I talenti del Pudente”, mostra degli studenti del Liceo Artistico

Non chiamatelo più Istituto Statale d’Arte di Vasto: in seguito all’adeguamento ai parametri della riforma del sistema di istruzione secondaria superiore, l’Istituto d’Arte è diventato Liceo Artistico. Nuovo non solo nel nome, ma anche nell’evoluzione dei percorsi didattici, il neo-Liceo Artistico ha deciso di festeggiare la conclusione della stagione scolastica. Gli studenti del rinominato Liceo Artistico hanno così organizzato una mostra didattica di fine anno. Titolo della mostra:”I talenti del Pudente”. L’esposizione è accolta dalla sala “V. Colonna” del Palazzo D’Avalos. Evento dal marcato accento eclettico, la mostra spazia dalla pittura paesaggistica, dedicata al territorio di Vasto, all’introspezione psicologica dell’animo umano. Non solo: verranno anche esposti lavori di artigianato, come gioielli realizzati dagli studenti, e plastici rappresentativi delle possibilità di arredamento degli spazi domestici. Non mancano le sculture e addirittura dei moderni esempi di “video-arte”. Francesco Paolo Manna


STUDIO PARRUCCHIERI

VASTO quotidiano l’informazione free press

Via Lago, 27 (Portale S. Pietro) VASTO - Tel. 0873 368077

sabato 11 giugno 2011

Nino D’Annunzio alla presidenza

È morto Mike Cicchini, alfiere della vastesità in Canada

Costituito il Coordinamento cittadino delle Confraternite

La sera del 7 giugno si sono riuniti i Priori delle Confraternite di Vasto per costituire un coordinamento cittadino delle Confraternite vastesi. Le sei Confraternite che faranno parte a questo Coordinamento sono: la Sacra Spina e Gonfalone (Priore Massimo Stivaletta), il S.S. Sacramento (Priore Antonio Mileno), l’Addolorata (Priore Michele Mascolo), la Madonna De La Salette (Priore Vincenzo Celenza), la Madonna del Carmine (Priore Saverio Del Viscio) e il Monte dei Morti (Priore Vittorio E. Russo). Nella stessa serata è stato nominato il Presidente del Coordinamento, il Dott. Antonio D’Annunzio della Confraternita Sacra Spina e Gonfalone, che è stato a capo della suindicata Confraternita per 11 anni. Lo stesso sarà affiancato, con funzioni di segretario, da Giuseppe Palazzo della Confraternita del Monte dei Morti. “Le

finalità del coordinamento - si legge in un comuinicato - sono: coordinare iniziative comuni delle Confraternite locali fermo restando l'autonomia delle stesse, nello spirito della comunione ecclesiale, della nuova evangelizzazione e degli indirizzi pastorali della Diocesi; promuovere e organizzare la preparazione e la realizzazione di convegni, incontri e opere benefiche; curare l'informazione tra le Confraternite della città di Vasto con altre realtà confraternali fuori provincia; coadiuvare all'occorrenza le Confraternite nei rapporti con le istituzioni civili; promuovere la conservazione, la valorizzazione e il recupero dei beni culturali, architettonici, artistici, storici, archivistici delle Confraternite vastesi. Affidiamo al Beato Piergiorgio Frassati, patrono delle Confraternite d’Italia, un cammino di crescita confraternale sotto la sua protezione.

3

a Mike Cicchini il 13 agosto del 2004, durante una sua permanenza estiva a Vasto.

Apprendiamo con commozione la notizia della scomparsa di Mike Cicchini, vastese residente dal secondo dopoguerra a Toronto ove si era fatto apprezzare dalla numerosa abruzzese per la passione che metteva nelle attività assistenziali ed associative in favore degli emigrati. Fondatore e presidente del Vasto Social Club di Toronto, era stato tra gli organizzatori di alcune memorabili iniziative come quella del Ponte dell’Amicizia Vasto- Toronto, in collaborazione con Silvio Petroro. Riportiamo di seguito un’intervista realizzata

Nato a Vasto nel settembre del 1928 emigrò nel lontano Ontario, in Canada, all’età di 23 anni. “Sono andato a scuola sino all’età di 15 anni, poi ho cominciato a lavorare con mio padre che faceva il cottimista per i lavori edili. Raggiunsi il Canada, Toronto, nel 1952 in seguito alla “chiamata” di mio zio Nicola emigrato anche lui anni prima. Incominciai a fare il manovale nelle imprese di costruzioni, allora vi era molta richiesta di manodopera. Dopo quattro anni, iniziai in proprio a consegnare il pane a domicilio, lavoro che ho svolto per 12 anni, dopodichè ho iniziato a lavorare nelle scuole occupandomi della manutenzione e riparazione di piscine ed impianti di riscaldamento fino a quando, dopo 26 anni di lavoro, sono andato

Il Mondo della Chiave

di Caserio Andrea

centro duplicazioni chiavi serrature - casseforti - porte blindate SERVIZIO A DOMICILIO

Corso Mazzini, 391 - VASTO - Cell. 347.3625387

in pensione. Ho sposato Teresa che lasciai a Vasto quando sono partito e che poi mi raggiunse a Toronto nel 1955. Frutto del nostro amore sono stati quattro figli, due maschi e due femmine, che vivono e lavorano in Italia. Tornai dopo 22 anni la prima volta in Italia, adesso dall’86 torno tutti gli anni. All’inizio la nostalgia più grande era per i miei amici, i miei genitori, gli affetti, solo quando sono tornato dopo tanti anni ho apprezzato le bellezze della mia città che forse quando mi erano vicine non amavo così. E’ ovvio, il proprio paese è come la mamma, la si porta sempre nel cuore senza mai dimenticarla però devo ammettere con franchezza che sto bene in Canada, che per me è una seconda patria, amo la città di Toronto, il modo di vivere, la modernità che sa offrire”. R.M.

quotidiano l’informazione free press

3 000 copie in distribuzione gratuita per la pubblicità Giuseppe Giannone

Edda Di Pietro

333 3799353 - 339 8135256


VASTO quotidiano l’informazione free press

sabato 11 giugno 2011

4

Festa di fine anno dell’A.Ge.S.C. Una grande Festa di fine anno Scolastico è quella che organizza l’A.Ge.S.C.- Associazione Genitori e Scuole Cattoliche - delle Figlie della Croce di Vasto, sabato 11 giugno 2011, a partire dalle 15.30 presso i giardini dell’Istituto della Figlie della Croce. Il programma prevede, dopo un momento iniziale di preghiera con don Gianfranco, parroco cittadino, coinvolgimento e partecipazione dei

genitori che si sfideranno nei tornei intitolati alla memoria di Suor Angela Rosa: calcetto per i papà, e pallavolo per le mamme, oltre a match di biliardino genitori- figli. Fischio d’inizio delle partite alle 15.30 e, a seguire estrazione dei biglietti della lotteria di beneficienza per le missioni delle Figlie della Croce in Thailandia, oltre che per l’Istituto di Vasto. Tra i premi in palio, un weekend

per 2 persone all inclusive a Pescasseroli, offerto da Bagheera Viaggi, occhiali da sole offerti da Ottica Sirio, ipod offerto da Hotel Sporting Casalbordino, mountain bike offerta da Laccetti Commerciale di Laccetti Giuseppe, week end presso B&B Villa Martina messo in palio dai proprietari, una racchetta da Tennis donata dall’A.Ge.S.C. Il pomeriggio sarà allietato da animazione e giocolieria

per grandi e piccoli, merenda party e, verso sera, panini con porchetta e karaoke. Insomma un’iniziativa ben curata, che si terrà anche in caso di pioggia all’interno dell’Istituto, perché le fami-

glie possano vivere un’occasione di comunione e di confronto, e i genitori possano testimoniare l’importanza di essere attori responsabili dell’educazione, anche in ambito scolastico.


VASTO quotidiano l’informazione free press

sabato 11 giugno 2011

5

Successo dell’autore vastese Di Giacomo alla kermesse di Milano

Finalissima del Bimbofestival 2011

Sabato 4 giugno al Teatro Caboto di Milano si è tenuta la 21esima edizione di Bimbofestival, la manifestazione aperta a tutti i bambini e ragazzi d’età

compresa tra i 4 e i 12 anni. I piccoli artisti, guidati dal maestro Gerardo Tarallo, si sono esibiti a coppie o tre alla volta cantando i 12 motivi in concorso. Hanno in-

Ben arrivati Cecilia e Filippo! Sono nati giovedì 9 giugno, i due gemellini Cecilia e Filippo, per la gioia di mamma Silvia Lattanzio e papà Alessio Lalla. Ai due piccoli tanti auguri da parte di tutti i parenti, e dalla redazione tutta.

terpretato le canzoni rigorosamente dal vivo, su basi musicali originali, e sono stati accompagnati dall’intero Coro Bimbofestival. Il tema di Bimbofestival 2011 era ‘Il bambino e lo sport’. Ad ogni canzone, scritta da conosciuti maestri del settore, è stato abbinato un disegno che ha gareggiato parallelamente alla kermesse canora. Madrina della serata è stata Elisabetta Viviani. Ad aggiudicarsi il primo premio è stata la canzone ‘Dai il meglio che puoi’, scritta da Alati, Bifano, Bonsanti , ‘Il sogno di una vita’ dell’autore vastese Leano Di Giacomo si è aggiudicata il secondo posto, e parla della grande passione per lo sport italiano per eccellenza, il calcio. Una percentuale sulla vendita dei cd di Bimbofestival 2011, distribuiti da Musicisti Associati Produzioni M.A.P. Milano, sarà devoluta a Save The Children, una onlus internazionale che si occupa di progetti rivolti all’infanzia in aree svantaggiate.

Che bei tempi!

...ma oggi sono ancora meglio!

Camillo Fiore, il noto proprietario e gestore del ristorante “San Marco” ha festeggiato ieri il suo 70° compleanno. Parenti e amici gli hanno fatto gli auguri, con una grande festa a sorpresa. A Camillo gli auguri di Peppino Tagliente e della redazione.


SAN SALVO quotidiano l’informazione free press

sabato 11 giugno 2011

6

47 anni dalla scomparsa di Gaetano de Vito il pittore della scuola napoletana del Palizzi

Sono poche le figure di artisti sansalvesi che sono riuscite ad emergere dal basso livello culturale degli anni ’30. Gaetano de Vito nasce a San Salvo il 9 giugno 1884. Dopo aver frequentato la scuola elementare di San Salvo e la Scuola Media di Vasto si trasferisce dallo zio prete di Taormina, in Sicilia, dove prosegue gli studi in un Istituto Tecnico. Riesce bene in tutte le materie, ma eccelle nel disegno e nella pittura. Si iscrive all’Accademia delle Belle Arti di Napoli, dove ha come docenti i discepoli della scuola del maestro vastese Filippo Palizzi. Dopo aver conseguito il diploma presso l’Accademia napoletana, nel 1914 ottiene il diploma di abilitazione all’insegnamento nelle Scuole Tecniche. E’ nominato titolare di disegno presso le Scuole Tecniche di Chieti.

Chiamato ad adempiere il servizio militare diventa sottotenente dell’esercito. Si distingue nelle battaglie sul monte Grappa e viene insignito della Medaglia di Bronzo e della la Croce di Guerra. Partecipa al secondo conflitto mondiale col grado di capitano, poi diventa maggiore. Stringe amicizia con il pittore Luigi Martella, il poeta Romualdo Pantini, l’avvocato Silvio Ciccarone, il farmacista Giuseppe Pietrocola,don Nicola Carmenini, Michele e Pietro Spataro, l’avv. Domenico La Palamobara, il prof. Giulio Cardone e tanti altri stimatissimi amici della Vasto di allora. Dal ’50 al ’60 viene nominato giudice conciliatore onorario di Vasto. Con la liberazione di San Salvo dall’occupazione tedesca , avvenuta, il 3 novembre 1943, è chiamato a svolgere la funzione di podestà del Comune di San Salvo, affiancando il capitano canadese Seguin. Alla fine della guerra mondiale lascia l’insegnamento e si dedica alla pittura. “Nei quadri di Gaetano de Vito - spiega Felice Menna, critico letterario - ricorrono animali: buoi, cani, capre, cani e scene campestri. Si ispira al genio di

Filippo Palizzi. Può dirsi la sua un’arte bucolica da cui attinge una grande “partecipazione emotiva”. “ Nei suoi quadri, il pennello si muove con tocchi precisi, fini e delicati - si legge in un volumetto scritto da Raffaele Artese - prevalgono i colori pastello che danno all’insieme leggerezza e sottili sfumature. L’amore per la natura trova la massima espressione dei fiori del suo giardino. Con l’età avanzante. i fiori riprodotti un colori tenui e tocchi delicati, non appaiono più nel vigore della loro freschezza, ma nel punto del loro declino”. Moltissime le sue opere. La maggioranza dei suoi capolavori è custodita nel palazzo ottocentesco del suo figlio Giuseppe. Alcuni suoi dipinti sono stati regalati ad amici e parenti. Altri si trovano a Lanciano, a Piacenza, presso collezionisti privati ed amici del pittore. Gaetano de Vito ha chiuso gli occhi in un freddo giorno d’inverno. Era il 7 febbraio del 1964. “Peccato che quei tesori - sottolinea Felice Menna - restano nascosti tra i ristretti muri, noti solo a pochissimi, e, quindi sottratte al godimento visivo di quanti, in-

vece potrebbero ammirarle”. Il Comune di Vasto ha commemorato le opere del pittore Filippo Palizzi, gloria ed astro luminosissimo che non mai tramonta nel firmamento dei grandissimi pittori, sarebbe auspi-

cabile che venisse ricordato anche Gaetano de Vito, che devotissimo al genio del Palizzi, a lui si ispirò nella sua produzione di pittore con molta dignità e sicurezza di tocco cromatico. Michele Molino

Trendy Dance San Salvo

Due medaglie ai campionati italiani di danza

Una medaglia d’argento e una di bronzo, senza contare altri piazzamenti lusinghieri, sono il bottino conquistato a Rimini, dove si sono tenuti i Campionati Italiani di danza sportiva, dalla Trendy Dance di San Salvo. Nella categoria Show Dance (under 11), i promettenti ragazzi della maestra Lucia Rossi, su 22 gruppi, si sono laureati vice campioni d’Italia con il musical di Pinocchio. Nel Sincronizzato Piccolo Gruppo (under 15), grande prova del sodalizio sansalvese che ha chiuso al terzo posto su 20 squadre partecipanti. A dimostrazione della bravura dei ragazzi abruzzesi, ormai abituati a questi risultati, oltre ai due podi sono arrivati anche un quarto, quinto e ottavo posto, rispettivamente nella danza di gruppo Hip Hop under 15, nel synchro danza Hip Hop under 11 e nella coreografata danza Latina under 11.


SPORT quotidiano l’informazione free press

sabato 11 giugno 2011

7

Alta vela - Al campionato del mondo presente un’imbracazione vastese

“Rossa ITA 10276” sarà in Croazia dal 18 al 26 giugno Dei 127 equipaggi, di cui 76 italiani, che rappresenteranno 15 Nazioni al Campionato del Mondo di Vela d’Altura, in programma dal 18 al 26 giugno prossimi a Cres, in Croazia, una è vastese: si tratta dell’imbarcazione “Rossa ITA 10276”. Anche Vasto, dunque, sarà rappresentata alla “International World Championship ORC 2011”, unica competizione riconosciuta dalla

Amatori calcio

Histonium Amatori, Golfo Calcio e Pgs in semifinale Terminata la stagione regolare del campionato Amatori organizzato dalla Federazione Italiana Gioco Calcio dell’Abruzzo, si sono disputate le semifinali che hanno interessato anche tre formazioni di Vasto: Histonium Amatori, Golfo Calcio e Pgs. La prima squadra vastese si è imposta sul Golfo Calcio, mentre la Pgs Vasto ha battuto il Real Sangro. L’Histonium Amatori, squadra campione uscente, ì, si è qualificata per la finale grazie al 3-2 rifilato al Golfo Calcio: la gara è stata alquanto tirata e ricca di emozioni, alcune negative specialmente per

delle decisioni arbitrali che hanno anche condizionato la sfida, lasciando dell’amaro in bocca a molti. L’Histonium è rimasto in campo con nove giocatori per l’espulsione di due atleti, mentre i calci di rigore concessi sono stati ben tre, due dei quali a favore del Golfo Calcio. L’altra semifinale, invece, vinta dalla Pgs Vasto per 1-0, è stata molto più equilibrata: il primo tempo a favore del Real Sangro, la ripresa di marca avversaria con la realizzazione della rete che ha permesso di staccare il biglietto per la finale.

Federazione Internazionale della Vela come Campionato del Mondo di Vela d’Altura che, quest’anno, registra il record di iscritti e di modelli diversi degli ultimi quarant’anni di storia dei campionati ORC. Tanti gli iscritti tra campioni olimpionici e team dell’America’s Cup ma sembra non essere un problema per l’equipaggio dell’imbarcazione vastese dell’armatore

Antonio Sputore che fa parte del Circolo Nautico Vasto ed è sponsorizzata dal Plaza Happening Center. “Non sarà certamente facile - ha ammesso il prodiere Nicola Paglione -, però si tratta pur sempre di una grande soddisfazione e di una grande occasione che va sfruttata al massimo. Gareggeremo, è vero, con avversari di indiscussa esperienza e di grosso calibro visti i risul-

tati ottenuti in precedenti manifestazioni. Daremo il massimo in Croazia, fino all’ultimo giro di boa, convinti di fare anche bella figura”. Dell’equipaggio, oltre ad Antonio e Gianluigi Sputore, fanno parte anche lo skipper Michele Cassano, i prodieri Giovanni Monteferrante e Nicola Paglione e i randisti Giorgio De Ascentis e Michele Trovarelli.

Da lunedì 13 al 18 giugno “Settimana Promozionale del Tennistavolo” Da lunedì 13 a sabato 18 giugno prossimi, il Centro Sportivo San Gabriele Vasto ha organizzato la “Settimana Promozionale del Tennistavolo”. “L’obiettivo, evidentemente, - come ha ricordato il presidente e allenatore fratel Michele Chiaffi - è promuovere questa pratica sportiva specialmente tra i giovani, con l’auspicio di coltivare altri talenti (vedi la piccola vastese Gaia Smargiassi, di appena sette anni, che è già campionessa regionale di categoria, ndc) e offrire spazi di crescita e di sana aggregazione ai ragazzi del nostro Comprensorio”. L’appuntamento è presso la moderna struttura di Via Silvio Pellico a Vasto, con i seguenti orari: dalle 17 alle 18 per i ragazzi dagli 8 ai 14 anni di età, dalle 18 alle 19 per le ragazze dagli 8 anni in poi. Per informazioni è possibile contattare anche fratel Michele del Centro San Gabriele, al recapito telefonico 333-4646005.

Andrea Iannone a Silverstone per il Gran Premio d’Inghilterra Il Motomondiale fa tappa a Silverstone per il Gran Premio d’Inghilterra. Domenica, per il sesto appuntamento della stagione, la classe della Moto 2 vedrà in pista anche il vastese Andrea Iannone che ha tutte le intenzioni di riscattarsi dopo la non felice gara dello scorso fine settimana, a Barcellona, sul circuito di

Montmelò, e valido per il Gran Premio di Catalunya. Nel warm up, tenutosi su pista umida, il portacolori dello Speed Master Team fece registrare il miglior tempo della sessione. Scattato dalla ventiduesima casella in griglia, un dritto al secondo giro complicò la rimonta del pilota di Vasto che si è ritrovato in trenta-

quattresima posizione. Andrea, comunque, non si arrese, superando numerosi rivali, fino a raggiungere la zona punti (1), tagliando il traguardo quindicesimo. Andrea Iannone mantiene la terza posizione in classifica generale, con 49 punti, e in Inghilterra darà il massimo per ottenere un buon risultato. (mdp)


Qui 11 giugno 2011  

Qui 11 giugno 2011

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you