Page 1

VAL SINELLO

Per dirti “Ti amo” Pubblica il tuo messaggio alla persona amata nel giorno di San Valentino. Anche on line, se vuoi. Contattaci a: 0873 362742 oppure redazione@quiquotidiano.it

Golden Lady, si discute di riconversione Pagina 5

quotidiano

NUOVA EDIZIONE

Anno 10 n. 22 - Venerdì 11 febbraio 2011 - B.V. Lourdes

l’informazione free press

Direttore Responsabile: Giuseppe Tagliente - Registrato al Tribunale di Vasto n. 102 del 22/06/2002 Redazione: Corso Italia n. 1 VASTO Tel. & Fax 0873.362742 - Pubblicità: Editoriale Quiquotidiano Corso Italia,1 VASTO - mail: redazione@quiquotidiano.it Stampa Edizioni Il Castello - Martano Editrice (BA) www.quiquotidiano.it in distribuzione gratuita tutti i giorni tranne la domenica e lunedì

Etica e politica In questa nostra società, come in molte altre, si fa un gran parlare di etica e di morale ignorando che certe prese di posizione potrebbero e dovrebbero essere rivolte a chi se ne sciacqua impunemente la bocca. Si parla tanto di “prostituzione”, soprattutto minorile, facendo riferimento a Berlusconi, le vestali del femminismo che una volta gridavano “l’utero è mio e me lo gestisco io” adesso si indignano se le ragazze, a questa “filosofia” di vita, educate si gestiscono il proprio utero. Chissà perché dei “viados” non si applica, mutatis mutandae, la stessa morale (vedi Marrazzo). Per la Boccassini si deve ritenere che, con la maturità, certi atteggiamenti “amorosi” (eufemismo per dire che stava a cavalcioni di un giornalista) compiuti in “procura” e quindi non nella propria casa) erano consentiti 30 anni fa ed oggi non più, forse per un calo di libido. E cosa dire delle centinaia di “AAA offresi” di massaggiatrici , escort ed affini che quotidianamente compaiono su giornali e sul web? Non sembra che la magistratura intervenga, alla faccia dell’obbligatorietà dell’azione penale. E tutte le foto sui giornali e sulle riviste e sui cartelloni pubblicitari 6 x 6 con allettanti fondi schiena ed altrettanto allettanti decolté che “strumentalizzano” il corpo delle donne: se queste avessero le sembianze di Rosi Bindi o della Boccassini avrebbero lo stesso effetto? Ed allora al mercimonio del corpo delle donne bisogna dire “Basta, basta, basta!”. Infatti dicono “basta!” Carolina Storari da Pisa, (la famosa pornostar Jessica Stojadinovich) e Sasha Grey, altra grande interprete dei porno d’autore. Dice “basta” Julianne Moore, protagonista del film The Kids Are All Right (I ragazzi stanno bene), incentrato proprio su una coppia lesbica interpretata da lei e da Annette Bening. Continua a pag. 2

Cronaca

Sviluppi sul denunciato caso di “malasanità” di cui vittima un bimbo vastese

Morte del piccolo Paolo, “gli indagati vanno sospesi”

Torna alla ribalta il caso di malasanità riguardante la morte del piccolo Paolo Alinovi - figlio della coppia vastese formata da Barbara Maragna e Mario Alinovi il cui cuoricino, a tre mesi di vita, ha cessato di battere due anni e mezzo fa dopo un intervento chirurgico (che era stato definitio di routine) all’ospedale di Pescara. Un caso che ha avuto ampia risonanza nazionale per effetto della forza di volontà dei genitori mai rassegnatisi a quella che a loro è subito parsa come malasanità, caso sul quale è ancora in corso un’inchiesta, coordinata dalla Procura di Pescara, che vede indagate 11 per-

sone, fra primari, medici di turno e anestesisti. Un’ultima relazione dà ulteriore ’corpo’ alla vicenda. E si registra uno di quei rari casi in cui i medici ‘accusano‘ altri medici. In estrema

sintesi il servizio ispettivo della Direzione Politiche della Salute ammette che per la morte del piccolo Paolo qualche responsabilità non manca. Continua a pag. 3

Sei mesi dopo riapre il viadotto

Servizio a pag. 2

Porto e sviluppo, convegno a Palazzo d’Avalos Pagina 4

Rossi in gol ed è festa nella “sua” Fraine Pagina 7


VASTO Via Maddalena, 91 66054 VASTO (CH) Tel. 0873/378460 vasto.3567@agenzie.milass.it

quotidiano l’informazione free press

venerdì 11 febbraio 2011

2

Riaperto il viadotto San Nicola Terminati i lavori di consolidamento del ponte sulla Statale 16 A distanza di sei mesi è stato riaperto ieri alle 13 il viadotto San Nicola II sulla Statale 16 Adriatica. Lavori di ulteriore consolidamento per uno dei ponti più ‘martoriati’ del territorio, già in passato oggetto di altre ‘attenzioni’ da parte dell’Anas. Sospiro di sollievo, in particolare, per gli autisti dei mezzi pesan-

Discarica abusiva nella zona del torrente Lebba

Tanti, troppi i punti del territorio comunale, specie quelli di aperta campagna o di periferia, dove l’inciviltà regna sovrana con lo scarico e l’abbandono di ingenti quantità di rifiuti, anche ingombranti. Nei giorni scorsi volontari ed aderenti della Fee, la Federazione Europea per l’Educazione Ambientale, la cui sede regionale è a Vasto, hanno rimesso al Comune un dettagliato ’report’ nel quale si evidenziano tante emer-

genze.Tra i punti interessati da un malcostume purtroppo diffuso c’è anche quello in prossimità della foce del torrente Lebba, nei pressi dell’area del porto di Punta Penna. Discarica a cielo aperto nella quale spuntano anche lastre di eternit (materiale cancerogeno ed oltremodo pericoloso) tra i vari materassi, copertoni di auto, carcasse di televisori, scarti di lavorazioni edilizia ed altro ancora.

Dalla prima

Etica e politica

Dicono “basta!” in coro tre signore che escort non sono e non sono mai state, Catherine Spaak, Ambra Angiolini e Isabella Ferrari: la prima, sogno erotico diciassettenne, ne “La voglia matta” ed altri filmetti del

genere; Ambra Angiolini, di “non è la Rai”, all’epoca definita “la puttana bambina, è l'icona per i pedofili", racconta lei stessa in un'intervista: fino ad arrivare, non molto tempo fa, al famoso “Caos calmo” del 2007, den-

so di “copule” di ogni tipo, con la Ferrari della quale si ricorda il suo “fidanzamento”, quindicenne, con il maturo Boncompagni 47-enne. Ma il meglio viene con la presenza di un tredicenne costretto a subire la violen-

ti in transito sulla trafficata arteria, costretti a snervanti ed anche pericolose deviazioni proprio per la chiusura del viadotto. Ad eseguire l’opera pubblica una ditta della provincia di Isernia. Il passaggio sul quel tratto di Statale, dunque, torna ad essere finalmente regolare. A questo punto si at-

tendono interventi migliorativi nella zona del sottostante parcheggio dell’area di San Nicola, ridotto a malpartito proprio per via dei continui passaggi, di tir soprattutto, che hanno condizionato in negativo un percorso non atto a sopportare un così ‘carico’ passaggio di veicoli.

A Vasto raggio Foibe: una pagina della storia a lungo nell'oblio Ieri la ricorrenza del ‘Giorno del Ricordo’, in memoria dei morti infoibati dai comunisti di Tito e dell’esodo degli italiani dall’Istria. La giornata è stata istituita dalla legge 92 del 30 marzo 2004, che individua appunto la data del 10 febbraio. La data del 10 febbraio ricorda il trattato di Parigi siglato nel 1947 che assegnò alla Jugoslavia il territorio occupato nel corso della guerra dall'armata di Tito. A Vasto, oggi, su iniziativa del ‘Comitato 10 Febbraio’ coordinato da Marco di Michele Marisi, iniziativa per gli studenti delle scuole, dalle 10, presso la sala conferenze degli ex Palazzi Scolastici di corso Italia. Malore improvviso per una donna Ieri mattina, intorno a mezzogiorno, in via XXIV Maggio, una donna colpita da un malore improvviso si è accasciata a terra. Soccorsa da alcuni passanti, è stata trasportata all’ospedale San Pio, da un’ambulanza del 118 prontamente intervenuta. In arrivo nel Vastese la Nazionale Under 18 del Kenya Luigi Giuliani, attualmente in Kenya, dove con la moglie Elisabetta svolge servizio di volontariato, ha scritto un breve messaggio al nostro direttore Peppino Tagliente comunicandogli i buoni riscontri del progetto portato avanti per una prossima ‘Partita del Cuore’ da disputarsi a Vasto con la partecipazione della Nazionale Under 18 del Kenya. Al suo rientro, nei prossimi giorni, verranno forniti tutti i dati relativi alla organizzazione di questo significativo evento.

za dei genitori e dei vari Saviano per testimoniare, con la sua minore età, la purezza dell’adolescenza, inconsapevole “merce” di gente senza scrupolo che non è molto diversa da quelle madri che fanno prostituire

i propri figli e figlie per il loro tornaconto Francamente di questo moralismo, giudiziario, giornalistico e video-cinematografico dubitiamo molto, anzi non ci crediamo affatto. Elio Bitritto

OFFERTA

€ 79,00

Occhiali da vista completi di lenti antiriflesso Via 4 Novembre, 11/13 - Vasto (Ch) Tel. 0873 370429

O RATUIT OLLO G A CONTR T VIS DELLA


STUDIO PARRUCCHIERI

VASTO quotidiano l’informazione free press

Via Lago, 27 (Portale S. Pietro) VASTO - Tel. 0873 368077

Morte del piccolo Paolo, “gli indagati vanno sospesi”

Dalla prima

Al termine della verifica ispettiva, richiesta dalla Commissione parlamentare sulla malasanità presieduta dal senatore Leoluca Orlando, si afferma testualmente che “la gestione post-operatoria del piccolo paziente avrebbe potuto essere adeguata alle regole di buona pratica clinico-assistenziale attraverso la degenza presso una terapia intensiva, anziché presso un reparto di degenza ordinaria, come è avvenuto“. Una relazione che è firmata da quattro professori (Francesco Chiarelli, Pietro Falco, Giuseppe Rosani e Angelo Muraglia) ai quali il Servizio ispettivo è dovuto ricorrere. Il gruppo di lavoro ha dovuto ripercorrere il percorso ospedaliero di Paolo Alimovi a Pescara, a cominciare da quando venne sottoposto al primo intervento chirurgico al colon il 26 maggio 2009, venti giorni dopo la nascita avvenuta già con qualche complicanza. Nella relazione si fa pure notare la difficoltà incontrata per desumere la storia clinica e poi si passano alla seconda, lunga operazione del 26 luglio 2009, sempre all'addome. “Premesso che l'intervento si era protratto per sette ore - si legge - si ritiene che la fase post-operatoria non sia stata gestita in modo ottimale. Dalla documentazione della direzione sanitaria emerge che non sono stati tenuti in debita considerazione i livelli degli elettroliti ed in particolare della potassemia (...) Inoltre, in relazione all'anemia segnalata dal personale al medico di guardia, non risultano consequenziali ed immediati provvedimenti medici“. Erano le ore 7,49 del 29 luglio, alle 11 il cuore di Paolo Alinovi ha cessato di battere. Per Mario Alinovi, alla luce di quest’ultima relazione, gli operatori sanitari indagati vanno immediatamente sospesi. Mi.Ta.

La Contadina

Vini e Oli di Casalbordino Formaggi e Salumi

venerdì 11 febbraio 2011

Il manager padrone Ci sono alcune cose che sfuggono, che non si comprendono su un piano logico. Tutti ricordiamo i momenti in cui Agnelli presentava la nuova auto ai vari Presidenti della Repubblica in segno di riconoscenza e di buone relazioni. Il vostro cronista e’ stato varie volte presente alle conferenze che Giovanni Agnelli teneva in varie città Europee. Tutto cio’ per dire che il proprietario della Fiat era Agnelli e che la proprietà non “delega” alcune fasi della vita della sua azienda ad alcun altro. Oggi stiamo assistendo ad uno strano fenomeno: l’amministratore delegato Marchionne espone l’azienda e se stesso con dichiarazioni continue , disarmanti, contraddittorie.. Per inciso sia chiaro che l’amministratore delegato e’ un impiegato o operaio , come Marchionne ama definirsi, e mostrarsi in look maglioncino misto lana. La differenza sta solo nella retribuzione che, sem-

pre detto per inciso, corrisponde a quella di 4000 impiegati circa. Il punto di fondo e’ dunque un altro. Marchionne parla in quanto impiegato o parla su suggerimento della proprietà. Le due ipotesi sono entrambe disdicevoli. Se parla come impiegato , ebbene sta andando oltre la delega che viene data, come in passato a tutti gli amministratori delegati, con limiti ben precisi per quanto attiene alle scelte aziendali che implicano forti conseguenze sulla politica economica del Paese. Marchionne deve fare scelte in materia di modelli, innovazioni, organizzazione del lavoro e dei processi . Dove sia ubicata la Sede centrale della Fiat non e’ affar suo. Ma Marchionne non e’ nato ieri. Dunque e’ possibile ritenere che egli agisca su suggerimento dell’azionista

Il Mondo della Chiave

di Caserio Andrea

centro duplicazioni chiavi serrature - casseforti - porte blindate Via Canaccio, 27 66054 VASTO (CH)

Tel. 0873 670734 Mobile 388 4714182

3

SERVIZIO A DOMICILIO

Corso Mazzini, 391 - VASTO - Cell. 347.3625387

di maggioranza e cioè Agnelli. Questo scenario e’ ancor più inquietante poiché presuppone una scena mascherata dove gli Agnelli non se la sentono di esporre la propria immagine alla pubblica opinione ed alla politica e cosi usano la maschera napoletana. Dunque o siamo di fronte al Servitore di due Padroni o siamo in un romanzo di Kafka dove però le metamorfosi si susseguono ed alla fine non si sa chi fu Mattia Pascal. Ci sono tutti gli argomenti per un buon lavoro teatrale, da mistero buffo. Da stabilire, sempre per evitare ancor più confusione, chi è o fa il regista. Gianfranco Bonacci

quotidiano l’informazione free press

3 000 copie in distribuzione gratuita per la pubblicità Giuseppe Giannone

Matilde Mastronardi

333 3799353 - 320 2730383


VASTO quotidiano l’informazione free press

venerdì 11 febbraio 2011

Dalle 16,30 presso la Pinacoteca di Palazzo d’Avalos

Porto, territorio e sviluppo: oggi il convegno

“Il Porto di Vasto: il valore del territorio per lo sviluppo sostenibile“ è il tema al centro del convegno di oggi pomeriggio, organizzato dal Lions Club New Century con la collaborazione dei Giovani Imprenditori di Confindustria Chieti, in programma dalle ore 16.30 presso la Pinacoteca di Palazzo d’Avalos. Fari puntati "sulle potenzialità che il nostro porto può sviluppare - si legge in una nota dei promotori - in sinergia con i protagonisti dell’industria e del commercio del Vastese e del territorio circostante". Oltre al presidente del Lions Club Vasto New Century, Ludovico Iasci, ed al presidente dei Giovani Industriali di Confindustria di Chieti, Riccardo D’Alessandro, interverranno il sindaco Luciano Lapenna e il presidente della Provincia di Chieti,

Enrico di Giuseppantonio. Ad introdurre i lavori il capitano di vascello, Pietro Verna, della Direzione Marittima Abruzzo e Molise. Tra i relatori: il prof. Alberto Noli, ordinario di Costruzioni Marittime all’Università La Sapienza di Roma; il prof. Piergiorgio Landini, ordinario di Geografia Economica all’Università D’Annunzio di Chieti; il tenente di vascello, Daniele di Fonzo, comandante del porto di Punta Penna di Vasto; Carla Mannetti, direttore del Settore Trasporti della Regione Abruzzo; Silvio Di Lorenzo, presidente della Camera di Commercio di Chieti. Moderatore il giornalista economico Mauro Di Pietro. Le conclusioni saranno affidate all’assessore regionale ai Trasporti, Giandonato Morra.

4

L’amore non cambia, nuovo pezzo di Marco Santilli A due anni dall’esperienza di SanremoLab, è finalmente online il video di “L’amore non cambia” di Marco Santilli. Scritto e diretto da Lara Celenza, con la produzione artistica di Antonio Guidone e Giacinto Sirbo alla direzione della fotografia, nel video si avvicendano, nelle parti di preda e predatore, lo stesso Marco e la vincitrice della tappa vastese di Miss Fotomodella dell’anno, Melania di Noro. Il pezzo, scritto dal cantautore cupellese, vanta l’arrangiamento di musicisti come Francesco Cimini (chitarre), Michele Stampone (piano) e Alessio Pirocco (basso). A Marco un grande in bocca al lupo! E.I.

Partecipa Pennino Giannone

Un’ora con Padre Pio

Festeggia oggi il compleanno Flavio Florio. Tanti cari auguri dagli amici e dalla nostra redazione!

Domani, sabato 12 febbraio, dalle 11 alle 12, nuovo appuntamento con “Un’ora con Padre Pio”, spettacolo in onda su Trsp Televisione (Sky canale 886) con la conduzione di don Emilio Cioffi e Angela Poli Molino, con la straordinaria partecipazione di Peppino Giannone.


SAN SALVO quotidiano l’informazione free press

venerdì 11 febbraio 2011

Golden Lady, la riconversione Rappresentanti delle organizzazioni sindacali del territorio e di Confindustria convocati questa sera, per la presentazione del progetto di riconversione del sito Golden Lady della Val Sinello. L'appuntamento è per le ore 19, nella Sala Multimediale del Comune di Cupello. A farsi promotore di questo incontro è la Provincia di Chieti. Al

centro dell'attenzione c'è un piano di sviluppo alternativo per lo stabilimento gissano interessato, negli ultimi anni, da una crisi irreversibile che ha portato la proprietà dell'azienda del comparto tessile a decidere per la dismissione dell'attività, con ripercussioni per centinaia di lavoratori, per la maggior parte donne, ancora oggi interessati dal

provvedimento della cassa integrazione guadagani (alla sua parte finale ormai, con possibilità di una deroga per i prossimi otto mesi). Per lo stabilimento c'è in campo un progetto di riconversione proposto da un'azienda del territorio, la ’Meccanica Engineering’ di Cupello, specializzata nella produzione di pannelli fotovoltaici.

Costruiamo il presente... ... progettiamo il futuro

project & engineering solutions viale Belgio, 12 San Salvo (Ch)

www.dangeloeantenucci.it

5

La cruna dell’ago Volendo farci aiutare dal Vangelo, sull’attuale situazione politico – amministrativa potremmo dire: “E’ più facile che un cammello entri nella cruna di un ago, piuttosto che un ricco entri nel Regno dei Cieli”. Volendo parafrasare, potremmo dire: “E’ più difficile che l’Amministrazione passi il bilancio, piuttosto che il centrosinistra si ripresenti unito alle prossime elezioni amministrative”. Questo pessimismo (della ragione e della volontà) emerge dalla riunione tra segretari e capigruppo di mercoledì 9 febbraio svoltasi in Comune e convocata dal sindaco con le formalità di rito, cioè attraverso la consegna degli inviti tramite il messo comunale notificatore. Alla riunione c’erano tutti, compreso il neosegretario dell’Idv Osvaldo Menna e mancava il presidente del Consiglio comunale, che infatti non è né capogruppo e né segretario politico. La riunione doveva servire a risolvere quella che è sempre più l’ingarbugliata situazione di crisi politica creatasi dopo le dimissioni dell’assessore Di Lallo. E soprattutto doveva servire a ricompattare la maggioranza per superare lo scoglio dell’approvazione del bilancio, che ci dovrebbe essere a marzo. L’Amministrazione Marchese somiglia sempre più al terzo Governo Andreotti, detto della “non sfiducia”. Infatti nessuno dei tredici consiglieri di centrosinistra è intenzionato a “sfiduciare” il sindaco. Lo stesso ultimo documento di solidarietà a Di Lallo, prodotto dai Democratici per San Salvo, ha prima bacchettato Marchese e il suo “silenzio che parlava” e poi gli ha confermato la fiducia. Ergo: allo stato difficilmente Di Toro e Cinalli voterebbero una mozione di sfiducia presentata dal centrodestra. Anche l’Idv ha dapprima attaccato l’assessore al commercio Di Lallo e dopo le sue dimissioni se né rammaricata. Ergo: altrettanto difficilmente una eventuale mozione di sfiducia presentata (ripresentata) dal centrodestra sarebbe votata dall’Italia dei valori, il cui segretario Menna ha perentoriamente detto che il centrosinistra deve rivincere. Ed essere unito. Il punto è che tutti vogliono l’unità della coalizione…a parole, così come nessuno chiede la testa di Mazzaferro e tutti rivogliono Di Lallo. Intanto, però, i Consigli comunali vanno deserti e il bilancio difficilmente passerà, ogni sogno di revisione Prg è svanito (per fortuna…), alcuni (importanti) bandi che non passano in Consiglio vengono approvati di Giunta e il sindaco vuole che la crisi si formalizzi istituzionalmente in aula e non sui giornali. Ma i nodi verranno al pettine, a partire dall’imminente ed improrogabile voto sul bilancio. Poi…poi ci saranno le elezioni, che (anticipate o ordinarie) saranno comunque un banco di prova per il centrosinistra, la cui unità futura si sta giocando proprio in questo periodo. E se dovessimo giudicare da come si stanno mettendo le cose, è sempre più probabile una “sostanziale” divisione elettorale dell’Amministrazione uscente, sempre che alla prossima riunione del 16 febbraio, Monteferrante non rovesci la ricordata parabola con un: “E’ più facile che Ago (dove Ago sta per Agostino) salvi il centrosinistra, piuttosto che un ricco entri nel Regno dei Cieli”, ripartendo dalla massima troisiana: “Ricomincio da tre…”. OdS


VASTO quotidiano l’informazione free press

venerdì 11 febbraio 2011

6

Un azionariato popolare per QuiQuotidiano La storia del giornale. Nato gracilino nel 2003, un solo foglio, due facciate, distribuzione artigianale e familiare, si presenta oggi con il passaggio dalla stampa piana alla rotativa e dal bianco e nero al colore, come un prodotto moderno e tecnicamente ineccepibile sotto l’aspetto grafico. Tutto ciò, in rapida ed efficace progressione, ha fatto sì che il giornale, aperto senza preclusioni a tutte le opinioni, sia ormai entrato nella mente e nel cuore di tanti lettori, vastesi e non. La creazione da ultimo di un giornale on line e d’una web television, (www.quiquotidiano.it) che si affianca ogni giorno al cartaceo, ha richiamato attorno ad esso anche una vastissima platea di giovani. L’esigenza di crescere e durare In parallelo con lo sviluppo e la crescita di Quiquotidiano, si sta manifestando, più di quanto non si fosse palesato prima d’ora, un problema di tollerabilità di costi, comune peraltro a tutti i giornali che non godono di finanziamenti pubblici. Per trovare una soluzione idonea a sopportarne la crescita senza minacciare l’indipendenza del giornale, è nata l’idea di proporre ai

lettori un “azionariato popolare”. L’azionariato popolare Con l’azionariato popolare Quiquotidiano passa direttamente nelle mani dei lettori, almeno nella misura del 49%. Anche con una sola azione si potrà diventar proprietari del giornale ed aver diritto a partecipare alle periodiche riunioni dell’assemblea dei soci ed aver in quella sede diritto di parola e di controllo. In pratica i lettori, acquisendone una ancorchè minima partecipazione, diventano editori a pieno titolo della testata giornalistica. Le modalità di partecipazione La proposta di azionariato popolare si sostanzia nella cessione ai soci, i quali danno vita alla Associazione denominata Amici di Quiquotidiano, del 49% della proprietà del giornale. La quota minima di partecipazione viene individuata in 50 euro (una tantum) e l’acquisizione anche d’una sola di esse dà diritto a partecipare alla gestione dell’azienda con diritto d’intervento alle assemblee annuali della società editrice. È esclusa ogni responsabilità dei soci anche in ordine ad eventuali ripiani di passività

La proprietà di una soltanto delle quote dà inoltre diritto: - ad avere diritto ad inserzioni gratuite sul giornale; - al 30% di sconto sulle pubblicità, se il socio è azienda commerciale o impresa: - al 50% di sconto sulle pubblicazioni delle Edizioni Q; - ad avere informazioni su tutte le iniziative della Società editoriale (convegni, mostre, etc.). I versamenti potranno avvenire mediante consegna del modulo prestampato direttamente presso gli uffici di Quiquotidiano in Corso Italia, n.1, Vasto,oppure tramite bonifico bancario presso la Banca Popolare di Lanciano e Sulmona, sede di Vasto, con i seguenti riferimenti. Iban IT 97K 0555077910 000000 456366 Adesione La richiesta di adesione all’Associazione degli Amici di Quiquotidiano va consegnata o inviata in busta chiusa a: Direzione e Redazione di Quiquotidiano, Corso Italia, n.1, 66054 VASTO Tel./ fax 0873 362742 email: quiquotidiano@virgilio.it


SPORT quotidiano l’informazione free press

venerdì 11 febbraio 2011

7

Quarto gol con la maglia della Nazionale Italiana

Giuseppe Rossi, “l’azzurro di Fraine” "La dedica è per mio padre scomparso un anno fa". Riflessi anche nell'Alto Vastese per il quarto gol in maglia azzurra di Giuseppe Rossi, autore della rete dell'1-1 dell'Italia di Cesare Prandelli nell'amichevole disputata mercoledì sera a Dortmund contro la Germania. L'attaccante rivolge il primo pensiero al papà Fernando, originario di Fraine, venuto a mancare l'anno scorso. Rossi, talentuosa

punta del Villareal in Spagna, si dice soddisfatto della prova in nazionale. "Un pareggio che può soddisfare. Dobbiamo continuare così. Con Borriello l'intesa è stata buona, Marco gioca bene è uno che lotta, si muove: ma sono tutti grandi attaccanti in questa squadra. Io cerco sempre di entrare in partita subito, con l'aiuto di tutti è stato molto più facile. Sentivamo che potevamo anche vincere perché stavamo giocando bene,

la squadra correva e stava lottando: sentivamo di fare il secondo gol che purtroppo non è arrivato. Ma ripeto, è un grande pareggio contro una grande squadra su un campo difficile". Alla palla in rete dopo il suo tiro esplosione di gioia anche e soprattutto a Fraine, località del Vastese montano che ha dato i natali a Fernando Rossi e dove Giuseppe spesso torna, sempre legato alle origini della sua famiglia.

Al via il campionato regionale under 17 di basket femminile

Virtus Don Bosco, ragazze sul parquet

Nuova avventura per le ragazze della Virtus Basket Don Bosco Vasto nel campionato regionale giovanile Under 17. Assieme alla squadra vastese le 'solite' avversarie dello Yale Pescara, Cus Chieti e Adriatica Pescara, alle quali si aggiunge il Teramo Basket. "Quest’anno è programmato un anno di transizione - dice il dirigente responsabile della Virtus Carlo Novelli - perché il campionato prevede la partecipazione di atlete nate nel 1994 e perché tutte le squadre, ad eccezione della Virtus e dello Yale, hanno a disposizione per il loro organico ragazze classe ’94, di spessore tecnico ma an-

che dotate fisicamente. La Virtus ha rinforzato il roster con l’ingresso di tre nuove atlete e si coglie l’occasione di comunicare che anche la nopstra squadra ha un nuovo acquisto straniero a disposizione, la lituana Kamile Sneideryte classe 1996, con buone doti tecniche e fisiche. La stessa, tra l’altro, visionata dai tecnici della selezione regionale 'Azzurrina', è stata subito convocata per far parte della rappresentativa abruzzese nel prossimo Trofeo delle Regioni che quest’anno si terrà a Torino. Selezione per la quale Virtus Vasto ha avuto l’onore di mettere a disposizione negli anni

precedenti atlete del calibro di Caterina Calvano e Giulia Novelli". Le ragazze di coach Laura D'Angelo hanno iniziato il campionato perdendo le prime tre gare, in trasferta a Pescara e fra le mura amiche con il Cus Chieti. Successivamente hanno espugnato il Palascapriano di Teramo e in casa hanno restituito la sconfitta ad uno Yale dimostratosi all’altezza della situazione che ha ceduto nel finale alle vastesi, dopo una partita punto a punto, di solo due lunghezze. Il prossimo 17 febbraio ospite alla palestra 'Luigi D’Adamo' dell’Oratorio Salesiano alle ore 18 “l’armata” Adriatica Basket, candidata alla vittoria finale del torneo. "Per il momento il nostro 'in bocca al lupo' - conclude Novelli - certi che l’anno prossimo, con le atlete classe 1994 che non potranno partecipare al campionato under 17, avremo più chance per riuscire nell’impresa di vincere nuovamente il campionato regionale, come già avvenuto nell’anno 2008/09 con l’Under 14". SM

NATURHOUSE: l’alimentazione educata NATURHOUSE è un marchio leader nel campo dell’educazione alimentare. In Italia conta circa 300 punti vendita. La professionalità dei consulenti NATURHOUSE e un’esclusiva linea di integratori alimentari a base di sostanze naturali sono i motivi del successo di questo innovativo metodo per migliorare il proprio benessere. Il percorso di educazione alimentare proposto da NATURHOUSE consente al cliente di diventare consapevole e autonomo nelle abitudini alimentari comprendendo il perché di ogni scelta. Alla fine di questo percorso il cliente raggiunge il proprio peso salute divenendo consulente di sè stesso. Il tutto senza soffrire la fame!

Nutrizione e Dietetica NATURHOUSE VASTO Corso Italia 34/36 Tel. 0873/361795

Pallavolo serie C - Giornata positiva

Vincono Magica Team e San Gabriele Vasto Un'altra giornata positiva per le due compagini vastesi che disputano il campionato abruzzese di serie C di pallavolo. Nel raggruppamento maschile vittoria casalinga, alla palestra del quartiere San Paolo, per la Magica Team di coach Gianluca Giancristofaro che supera con il punteggio di 3-0 il Gs Pescara al termine di un match giocato a testa alta e con ottima incisività. Soddisfazione nell'ambito della squadra e della dirigenza per una classifica che migliora a vista d'occhio (Magica sempre al quinto posto, in piena zona play off, con il vantaggio che aumenta rispetto a chi è posizionato alle spalle. Prossimo turno per i vastesi in trasferta contro l'Impavida Ortona. In campo femminile affermazione esterna per la San Gabriele di Ettore Marcovecchio, 3-1 il punteggio, contro il Gada Group Pescara. Male le vastesi nella fase iniziale della partita, poi rendimento migliore ed alla fine successo condotto in porto. Note positive, in particolare, da Claudia Smerilli che ha ben sostituito la palleggiatrice titolare Mileno incappata in una serata negativa, e da Giada Innocenti che ha disputato una gara intera senza avere grandi problemi al ginocchio. Domenica sarà comunque necessaria tutta un'altra prestazione per poter insidiare il Casoli, secondo della classe, candidato alla promozione (sfida alle ore 18 alla palestra di via Silvio Pellico)


Qui 11 febbraio 2011  

Qui 11 febbraio 2011

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you