Page 1

47605*".0*-."(";;*/0

CIRC. ISTONIENSE, 40 / VASTO (CH) TEL. 0873 366979 - FAX 0873 670381

ULTIMORA

0$$"4*0/&6/*$"

Per circa 4 ore momenti di paura ieri pomeriggio per la scomparsa di un bimbo di 4 anni nei pressi del residenze Il Gabbiano a Vasto Marina. Le forze dell’ordine e diversi volontari si sono attivati nelle ricerche per rintracciare il bimbo che è stato ritrovato nei pressi della spiaggia. Utilizzati nelle ricerche anche un mezzo aereo.

Catering Alimentare - Vasto Alimenta Successi

Corso Mazzini, 627 - VASTO (Ch) - Tel. 0873.391378/43

quotidiano

NUOVA EDIZIONE

Anno 9 n. 149 - Mercoledì 11 agosto 2010 - Santa Chiara

l’informazione free press

Direttore Responsabile: Giuseppe Tagliente - Registrato al Tribunale di Vasto n. 102 del 22/06/2002 Redazione: Corso Italia n. 1 VASTO Tel. & Fax 0873.362742 - Pubblicità: Editoriale Quiquotidiano Corso Italia,1 VASTO - mail: redazione@quiquotidiano.it www.quiquotidiano.it in distribuzione gratuita tutti i giorni tranne la domenica e lunedì

La buona sanità passa per la razionalizzazione della spesa

I risultati stanno arrivando e si vedono anche. La conferma viene direttamente da Moody’s, la famosa agenzia di valutazione finanziaria, la quale ha accertato che l’indebitamento della Regione Abruzzo, derivante soprattutto dalla Sanità, è sceso negli ultimi due anni del 12,5%, passando da 4 miliardi di euro del 2007 agli attuali 3,5, e che sulla base di questo trend si può prevedere per il 2010 un arretramento sui livelli del 2005. Il dato consente di poter esprimere un minimo di soddisfazione, con la dovuta cautela e testiculis tactis, e di sbugiardare le tante cassandre che sino a ieri auguravano al governo regionale di centrodestra tutto il male possibile, all’impronta tipicamente nostrana del mors tua vita mea, la stessa che s’usa continuamente nei riguardi del governo Berlusconi. Considerando poi che non c’è stato nessun aumento delle tasse a carico del cittadino, il risultato appare ancora più importante e incoraggia a perseverare sulla strada intrapresa dal governo Chiodi caratterizzata dal taglio della spesa inutile e dal riordino dell’apparato sanitario. Soprattutto su questo versante i detrattori di mestiere della politica e del giornalismo dovrebbero fare, alla luce dei risultati raggiunti, ammenda di tutto ciò che hanno detto contro il cosiddetto piano di rientro della Sanità varato dalla Giunta Chiodi appena qualche giorno fa. Sollevare polemiche, resuscitare campanilismi, creare allarmismi suggestionando la gente che non sa, è un esercizio antistorico (poco redditizio anche sotto il profilo del risultato elettorale) che può soltanto ritardare, ma non impedire, un processo di riforma che, partendo proprio dalla razionalizzazione della spesa e dal risanamento dei bilanci, porterà alla modernizzazione ed all’efficienza della sanità. Come è stato fatto anche in altre regioni italiani e con innegabili ricadute positive per i cittadini.

La terza corsia in autostrada Il presidente della provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, torna a invocare la realizzazione di una terza corsia di marcia sul tratto autostradale abruzzese della A14. “Il recentissimo esodo di inizio agosto, che ha coinvolto milioni di italiani in partenza per le vacanze e che

ha messo a dura prova il sistema autostradale nazionale, ha evidenziato ancora una volta la insufficienza strutturale del tratto abruzzese dell'A14, ed in particolare quello ricadente all'interno della Provincia di Chieti.” Nino Cannizzaro Segue a pagina 2

Alt! Diteci la verità SAN SALVO - La rabbia degli amici di Denis Le parole se le porta il vento, ma lo scritto e le immagini restano, purtroppo. Dopo la tragedia di sabato scorso che si è portata via un ragazzo di diciassette anni, le parole rimbalzate di bocca in bocca erano tante e piuttosto gravi, che neanche il più forte dei venti avrebbe potuto cancellarle. Ma ora che ci sono anche lo scritto ed una protesta plateale, non si può proprio più far finta di nulla. Anche chi è generalmente misurato nella cronaca deve occuparsene. Un primo scritto è comparso già nella tarda serata di lunedì in corso Garibaldi, appiccicato affianco alla casa di Denis su uno striscione, che senza infingimenti gridava ciò che era circolato in maniera insistente fin da sabato. E cioè che l’incidente sarebbe avvenuto perché il ragazzo stava fuggendo. Da chi? Bastava farsi un giro sulla rete, per trovare altri scritti che erano veri e propri atti di accusa. Contro chi? Contro i vigili urbani, il cui comando alle due di pomeriggio di martedì (dopo il funerale) è stato raggiunto da un corteo di centinaia di amici di Denis, che chiedevano verità sul tragico sinistro (le immagini su www.sansalvomare. it). Ovviamente non sta a noi accerta-

re se ciò che sostengono gli amici ed il padre del ragazzo è vero. Lo faranno coloro che dovranno ricostruire il sinistro e che ascolteranno i testimoni, a partire dalla fidanzatina che andava in moto col giovane deceduto. Si chiarirà già in sede d’indagine e successivamente in un eventuale procedimento dibattimentale se effettivamente nei pressi del sinistro si trovava una pattuglia di vigili, se era composta solo da ausiliari o anche da effettivi, se era in corso un inseguimento o se invece l’aver solo visto transitare un’auto della polizia ha determinato la fuga. Tutto questo si chiarirà. Saranno chiamati a spiegarlo magistrati inquirenti e giudici ai genitori, che lo chiederanno presumibilmente in modo formale, perché hanno bisogno di sapere la verità. Ma ci chiediamo se conviene che

tali risposte vengano date solo in sede giudiziaria o non è il caso che venga emesso un comunicato ufficiale per far sapere come sono andate le cose sabato scorso. Del resto pare che l’incidente sia stato rilevato dagli stessi vigili urbani di San Salvo. Durante la protesta, il papà Giuliano è stato ricevuto dal comandante in un colloquio di circa un’ora. Non sappiamo cosa gli sia stato detto, ma continuiamo a pensare che una dichiarazione immediata, vera, autentica potesse rappresentare (e rappresenti ancora) l’agognato chiarimento che tutti attendono. Un ragazzo è volato via, una famiglia è distrutta, una comunità è incredula: fugare il minimo dubbio è utile alla stessa credibilità delle Istituzioni di questa città. Orazio di Stefano

Incidente spettacolare, traffico in tilt a Vasto Marina Tre i feriti nell’incidente avvenuto nel pomeriggio di ieri verso le 18, sulla Statale 16 a Vasto Marina, all’altezza dell’incrocio con via Martiri Istriani. Una Fiat ‘Punto’ ed una Citroen ‘Cx’ si sono scontrate sulla strada e poi la prima auto, si è ribaltata.

Viale Dalmazia, 90 - Vasto Marina - tel. 0873 802239 APERTO TUTTI I GIORNI - WWW.TRATTORIATOSCANAVASTO.IT

www.quiquotidiano.it - L’informazione online anche per i non vedenti


VASTO quotidiano l’informazione free press

Il Gip conferma

mercoledì 11 agosto 2010

2

Notte di San Lorenzo

Da oggi al 15 agosto su lungomare di Vasto Marina

Le luci Lulù, Sulla spiaggia arriva alla vecchia i tre restano la simpatia di R101 stazione in carcere Restano in carcere Nunzio Bomba, 33 anni di Castel Frentano; Giancarlo Piva, 55 anni di Cisterna di Latina e Giuseppe Filippett, 55 di Roma, accusati nell'ambito dell'inchiesta relativa ad una presunta attività di prostituzione all'interno del club privé Lulù, in una palazzina di corso Mazzini, in pieno centro a Vasto. I tre - il primo gestore del club, il secondo presunto procacciatore di clienti ed il terzo coordinatore del club - sono accusati di favoreggiamento della prostituzione. Il Gip del Tribunale di Vasto Caterina Salusti ha respinto l'istanza di remissione in libertà presentata dagli avvocati difensori. L'indagine, coordinata dai Carabinieri della locale Compagnia, intanto, va avanti. Sono stati ascoltati numerosi soci e clienti del club, al fine di chiarire la propria posizione nella vicenda. Secondo i militari nella sede di Lulù non avvenivano solo scambi di coppie ma era avviato un giro di prostituzione con donne romene fatte arrivate da fuori città. Tesi, questa, smentita dai tre accusati.

Arriva l’allegria a Vasto con “Spiaggia 101” da questa mattina al 15 agosto sul lungomare Duca degli Abruzzi. E’ la spiaggia che mancava, quella della musica e del ballo, con possibilità di scatenarsi senza limiti d’età e l’accesso è libero e gratuito a tutte le attività. Ogni giorno, nel villaggio un team di animatori scatenati, ballerini e modelle coinvolgeranno il pubblico dei vacanzieri in balli di gruppo, giochi di abilità, karaoke e corsi di fitness. Chi sa far squadra può iscriversi al torneo “CheBanca!” di beach volley 3x3 misto. Chi ha fantasia e doti canore, invece, può metterle a frutto iscrivendosi al concorso in perfetto stile “Talent Show amici di CheBanca!” realizzato in collaborazione con Radio101. Voce ufficiale del concorso sarà Cristiano Militello, il conduttore di Striscia la Notizia. Una giuria di merito voterà la migliore performance: in premio un viaggio di una settimana per 2 persone ai Caraibi e, ai primi 25 video, un “Cadeau di Viaggio Best Western”. Fascino per le auto? Sarà appagato con i test drive della

flotta Kia e, in anteprima assoluta, sarà possibile ammirare la nuova Suv Sportage nell’area Kia Lounge. Non mancheranno balli di gruppo e fitness con il team di Spiaggia 101, un modo per socializzare tonificandosi. In mezzo a tanto buonumore un pensiero a chi è meno fortunato: adesioni e adozioni a distanza presso l’igloo di Action Aid. Le emozioni della vacanza a Vasto saranno in diretta dal truck rosso di R101, sul quale è installato uno studio radiofonico mobile, al microfono la speaker Laura Basile (in onda dalle 14 alle 18, frequenza 107.300). La sera un frizzante programma con esibizioni live delle promesse dei talent scout, sfilate, disco spiaggia, cabaret con i Fichi d’India e concerto live di Giusy Ferreri. La manifestazione, voluta dall’Amministrazione comunale, è stata organizzata da GM Communication e realizzata grazie alla collaborazione degli sponsor CheBanca!, Kia Motors, Dole, Parah, Best Western Italia, Vigorsol Cult, Action Aid, Stock House Italia Logistic e Tv Sorrisi e Canzoni. (mdp)

La lettera in redazione

Centrale del sesso a Vasto

Vasto Marina, 10 agosto, parcheggio “alla Stazione”. Per tutta la mattinata automezzi del Comune (Servizi Manutentivi, Servizio elettrico) hanno manovrato, elevato operai su piattaforme, orientato fari, controllato efficienza delle lampade sui pali. Ed ecco, anche se in pieno sole d’agosto, uno… due… tre… prova: la luce a lungo attesa appare e finalmente c’è. Tutto questo nel giorno in cui altri comuni, stanotte, le luci le spegneranno per far vedere “le stelle che cadono”. Ma la nostra Amministrazione, infischiandosene di San Lorenzo si prepara a festeggiare in grande il Beato Ferragosto. La festa (e il turismo) ora può cominciare! Ma… la destagionalizzazione? Come – mi risponderanno – non t’è bastato Brodetto e contorni, tra giugno e luglio? Certo, ‘lu vrudatte’ è il nostro piatto forte, promuoverlo va bene (anche se difficile è pensare che porti da sé turismo a Vasto), ma dare “il brodo” alla gente, proprio non va bene. Si legge sul blog Semidiceviprima: Vasto, che cambio! E, infatti, chi è (o è stato mandato) alla guida – magari inavvertitamente – invece di innestare la prima, e poi la seconda almeno, ha messo la… retromarcia. Lo bocciamo? Voi che dite? (GFP)

Centrale del sesso a Vasto. Così titolavano i quotidiani! Ma quale centrale?! Per la proprietà transitiva anche le nostre case private, nelle quali facciamo sesso, sono delle mini centrali di sesso! Così vengono spesi i soldi di noi contribuenti? Due anni di appostamenti e intercettazioni. Ma bastava cliccare su internet club Lulù ed era tutto spiegato alla luce del sole di cosa si facesse in quel club. A noi contribuenti che paghiamo le tasse, del club privè non ce ne frega niente. Ma forse è più semplice e si ha alta risonanza pubblicitaria parlare di centrale del sesso. Ci chiediamo perché non vadano a chiedere in giro ai rom vastesi che girano su auto da 50mila euro e non lavorano ma dove avete preso i soldi? Alcuni contribuenti vastesi

Dalla prima Di Giuseppantonio lo scrive in una lettera indirizzata al ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, al presidente del Consiglio di Amministrazione di Autostrade per l'Italia SpA, al presidente della Regione, all'assessore regionale ai Trasporti e

La terza corsia in autostrada ai parlamentari eletti in Abruzzo. “Da diversi anni – scrive il presidente - ho evidenziato come la realizzazione della terza corsia lungo tutto il tratto abruzzese dell'autostrada adriatica fosse una delle priorità assolute per la viabilità regionale, non solo

in termini di sviluppo e di miglioramento delle infrastrutture, ma soprattutto per garantire una maggiore sicurezza a quanti percorrono un'arteria ormai divenuta fondamentale per il traffico turistico e commerciale nord-sud”.

NATURHOUSE: il piacere di nutrirsi con amore NATURHOUSE è una multinazionale leader nel settore della nutrizione e della dietetica. Oggi sono circa 300 i centri NATURHOUSE attivi in Italia ed oltre 1700 quelli nel mondo che offrono un servizio di educazione alimentare svolto da qualificati professionisti. L’efficacia del metodo è assicurata dall’impiego di complementi alimentari NATURHOUSE autorizzati dal Ministero della Salute. Il cliente può rivolgersi in qualsiasi momento al suo consulente NATURHOUSE per informazioni e consigli riguardanti la corretta alimentazione. L’obiettivo è raggiungere il “peso salute” in modo semplice, graduale, definitivo e … senza soffrire la fame!

Nutrizione e Dietetica NATURHOUSE VASTO Corso Italia 34/36 Tel. 0873/361795

Ad Atessa

Mostra dedicata a Sassu

Il 5 agosto, ad Atessa, il nuovo museo Sassu ha aperto i battenti con un’importantissima mostra dedicata al pittore e scultore milanese Aligi Sassu. Sono stati esposti novanta lavori su carta, per lo più inediti, disegni, acquerelli, pastelli, tempere e centoventi opere grafiche scelte. La collezione, di Alfredo e Teresita Paglione, è stata affidata alla città di Atessa permettendo così di inaugurare il nuovo museo nel decimo anniversario della scomparsa del grande artista. La rassegna ha ripercorso le tappe fondamentali della vita e della produzione artistica di Sassu, a partire dalle opere futuriste del 1927-28, passando a quelle degli anni 30 tra cui “Uomini rossi” e i “Ciclisti”, i “Caffè”, le “Battaglie” e i disegni del carcere di Fossano realizzati tra il 1937 e il 1938, fino alle “Corride” degli anni 60. Aligi sassu, scomparso il 17 luglio del 2000 a Pollenca (Spagna), durante la sua esistenza ha mostrato un attaccamento profondo alla terra abruzzese. Nel 1964, infatti, realizzò presso la Chiesa di Sant’Andrea a Pescara, il murale “Il Concilio Vaticano II” e nel 1997 la mostra d’arte sacra.

A vasto raggio COSTANZO MARINUCCI PRENDE IL LARGO Il professor Costano Marinucci tenterà per la 55esima volta la traversata a nuoto da Punta Aderci al pontile di Vasto. Il suo arrivo è previsto verso mezzogiorno. CASALANGUIDA NEGLI ANNI ‘70 Resterà aperta fino a ferragosto la mostra di Gianni Colonna dedicata a Casalanguida negli anni Settanta e ospitata nella sala della cultura Gildo D'Annunzio in via delle Torri. Filo conduttore sono le persone, i luoghi e le situazioni per un viaggio nel tempo. Orario d'apertura dalle 18.30 alle 21.30. MOTOINCONTRO IL 19 SETTEMBRE Organizzato dall’Associazione vastese dei Vigili del Fuoco in Congedo Onlus, è in programma per domenica 19 settembre un raduno motociclistico, denominato “Motoincontro”, aperto a ogni tipo di motociclo, a prescindere da cilindrata e marca. Il programma prevede la partenza da Vasto, in Piazza Barbacani, con direzione Monteodorisio, Cupello, Furci, San Buono, Gissi (è previsto l’aperitivo), Carpineto Sinello e Guilmi, dove i centauri si fermeranno per il pranzo. Per iscrizioni e maggiori informazioni sul programma, è necessario telefonare al numero 368-7542700.


VASTO quotidiano l’informazione free press

mercoledì 11 agosto 2010

3

In via Veneto i contrafforti laterizi realizzati nella seconda metà dell’Ottocento

Piccola storia di un muro di Luigi Murolo Chi ha letto Trecento, il piccolo volume dedicato ai tre secoli di Vasto città, ha avuto l’occasione di seguire il cursus civicus del magistrato Giuseppe Tambelli che, con la famosa carta di Vasto del 1793, celebra la sua attività edilizia con la realizzazione di Porta Nuova e delle prime espansioni extraurbane. Bene, gli isolati distribuiti su via Vittorio Veneto – tra l’angolo di Via Giulia e Sant’Anna – e su corso Garibaldi – tra l’angolo di via Naumachia e la scalinata di fronte a piazza Barbacani – testimoniano gli effetti di questa grande spinta edificatoria tardosettecentesca. Le insulae di cui sto parlando segnano il recupero urbano di quei percorsi di crinale che circondavano a ovest il perimetro della cinta muraria del Vastaimone (sul retro, nell’attuale via Canaccio, le stesse case sono innalzate su fondazioni poste su un percorso sfalsato). I muraglioni che oggi si vedono, marcano il dislivello tra la linea sommitale della collina e il piano originario dell’antico Largo del Castello. In

un’anonima tela popolare della seconda metà dell’Ottocento da me pubblicata nel 1985 (la processione dell’Addolorata) è chiaramente visibile lu luèmmete di terra (scarpata) che intercorre tra la parte alta da quella bassa del rialzo. Solo la costruzione nel 1882 della prima circonvallazione della città (attuale corso Garibaldi) innestata sul tracciato della Nazionale Istonia determinerà la realizzazione di

quei contrafforti laterizi altrimenti inspiegabili. Come si può notare, la storia di questo lungo muro costituisce il primo esempio di intervento urbanistico pubblico (al di fuori della quattrocentesca cinta muraria) deciso da un’amministrazione civica. In altre parole, rappresenta il modo iniziale in cui la città si appropria della campagna che la incornicia (ricordo, a titolo informativo, che l’altro grande

Sicurezza di ieri, insicurezza di oggi Non sarei tornato sull’argomento se non fossi incappato in una pubblicazione di Giuseppe Tagliente e Mario Giudici “Memorie di Vasto - Un secolo di storia vastese nelle cartoline d’epoca”. La copertina del libro è costituita dalla riproduzione di una fotografia che mostra, davanti al Pronto soccorso in spiaggia, il Vigile urbano “da spiaggia”, con tanto di divisa, circondato dai bagnini dell’epoca. Cosa vuol dire questa foto? Che già nel 1935 era sentita la necessità di sorvegliare la spiaggia ed oggi, dopo settantacinque anni possiamo solo affidarci al ricordo del buon senso di chi ci ha preceduto. Non è possibile che quelli che erano i Vigili urbani, oggi Polizia urbana, si limitino alle contravvenzioni per divieto di sosta o di… cane: stiamo parlando di un organo di Polizia con compiti ben più ampi di quelli di un vigile. Questo discorso non è fine a se stesso, non è un semplice resoconto di episodi di cronaca nera ma deve essere inquadrato nel più ampio discorso della sicurezza. Ecco perché questa nota non riguarda solo il “pattugliamento” alla marina ma tutto il centro abitato: solo così si potranno evitare episodi come quelli di via Naumachia dove da una parrucchiera è stata prelevata merce migliaia di euro o sono stati procurati gravi danni ad una vettura. Elio Bitritto

contrafforte edilizio che avvolge il centro storico – la passeggiata della Loggia Amblingh – viene realizzato nel 1927). Certo, il muraglione di via Vittorio Veneto si presenta oggi come un percorso anonimo. Si deve al Comitato di Sant’ Anna se quella parte di città torna in qualche modo a vivere. Ma oltre al benemerito ruolo dell’associazionismo, va anche segnalato il ruolo del commercio. L’apertura del

risto-caffè-forno Stanisci, ad esempio, nella sua polivalenza (tra l’altro, originale per la città), è un primo tentativo privato di rendere gradito il rapporto con il luogo. La relazione sinergica associazionismo/piccola impresa è decisiva per rilanciare la vita. Ma anche il comune è importante. Di là dalle piante di citrangole, è importante che in altro modo faccia sentire la sua voce.

“Colpiti” una parrucchiera e una Mercedes

Furti in via Naumachia

Sono inviperiti, e ne hanno tutte le ragioni, alcuni commercianti di via Naumachia a Vasto. In queste ultime settimane si sono verificati diversi episodi criminali che non fanno altro che alimentare la preoccupazione e la mancanza di sicurezza tra i cittadini in una zona a poche centinaia di metri da piazza Rossetti. In particolare lo scorso fine settimana ignoti sono entrati in azione in un negozio di parrucchiera nei pressi di Quattro di Spade. Sono stati portati via profumi e articoli vari per un valore tra 5 e 6 mila euro. I ladri hanno agito, durante l’orario di chiusura, in maniera indisturbata senza che nessuno si accorgesse della loro presenza. Altro tentativo di furto questa volta ai danni di D.S. a cui i ladri hanno preso di mira la fiammante Mercedes di colore nero rompendo il finestrino sul lato destro. Erano ben visibile un borsello e alcuni

effetti personali. La gravità è che questo episodio è accaduto attorno alle ore 18 con l’auto parcheggiata davanti al negozio. Si sollecita una maggiore presenza delle forze dell’ordine e in particolare degli agenti della polizia municipale. Stesse preoccupazioni per i residenti di viale D’Annunzio dove la situazione molto diversa da via Naumachia.


www.zinicola.it S.S 16 Nord, 30 - 66054 Vasto (CH) Tel. 0873-367648 - Fax 0873-374443 Mobile 335-7047999

era scongoliramica a l l u s pa

Luglio e Agosto sempre aperto

RISTORANTE ZI NICOLA AL MARE

VASTO quotidiano l’informazione free press

mercoledì 11 agosto 2010

4

Piazza Rossetti, Vasto

Ieri la processione per le vie della città. Resteranno a Vasto fino al 26 agosto

Le reliquie di San Francesco Prime iniziative a Vasto Marina per la presenza delle sacre relique di San Francesco d'Assisi. Ceneri, grani di un rosario ed un cingolo (il cordone che cinge il saio dei frati) custodito in una teca le testimonianze del 'Poverello di Assisi' giunte alla parrocchia di Stella Maris dalla basilica umbra. Lunedì, nel tardo pomeriggio, la cerimonia di accoglienza, nel parco dell'Istituto San Francesco con la celebrazione officiata dal parroco, padre Luigi Stivaletta, e da padre Franco Berti, direttore della Fondazione Mileno. Non c'è stata la presenza, per un impegno imprevisto, di monsignor Francesco Gioia, delegato pontificio della Basilica di Sant'Antonio di Padova, amministratore pontifi-

cio della papale Basilica di San Paolo e arcivescovo emerito di Camerino-San Severino. Dopo la funzione le reliquie sono sta-

Nasce un’associazione per la valorizzazione dell’enogastronomia

Il trabocco del gusto

L’idea di Mario Tenaglia dal porto di Punta Penna Un'associazione culturale per valorizzare i sapori tipici della cucina e del vino vastese su un trabocco rimodernato sul molo di mandracchio nel porto di Vasto. Si chiama "Eredi di Trimalcione" che non ha nulla a che vedere con il cattivo gusto dello schiavo arricchito narrato da Petronio nel Satyricon, il quale mostra una boria infinita e la più totale mancanza di buon gusto. E' l'idea di Mario Tenaglia che ha deciso di avviare un'attività che vuol divulgare attraverso la tavola, le conferenze e le pubblicazioni "le eccezionali qualità dei prodotti tipici vastesi e la loro preparazione ai fini gustativi". Una vocazione epicurea per meglio apprezzare i piatti tipici della zona tra i quali il brodetto e il pesce preparato in mille modi diversi. "L'associazione - spiega il presidente Tenaglia - non ha fini di lucro ed è aperta a tutti. L'iscrizione non comporta alcun onore od obbligo ed è assolutamente gratuita". Lunedì sera cena riservata ai giornalisti con un

Mercoledì

11

Agosto

menù preparato dallo chef per passione Giovanni Donadoni di Torre del Greco e dall'assistente Emilia. Solo per dare un'idea della loro capacità dietro i fornelli si ricordano alcuni dei piatti gustati guardando la riserva di Punta Aderci al ritmo delle onde del mare trasportate dalla brezza di terra. Sulla tavola sono... passati il carpaccio di polipo, cerri di polipo alla diavola, frittelle di mare, caperro-

Qui... a Vasto

Eventi - Spettacoli - Mostre - Appuntamenti redazione@quiquotidiano.it

Lungomare Duca degli Abruzzi - Spiaggia 101 - divertimento, animazione, dirette radiofoniche, concerti e...organizzato da Radio 101 Ore 21,30 - Cortile Palazzo d’Avalos - Musiche in Cortile - Deseo de Tango ensemble - Libertango Ore 20,30 - Pista di Pattinaggio -Vasto Marina -Balliamo insieme con “Le Physique” Centro Fitness - a cura dell’Ass. Sport F.A.R. Life Ore 21,30 - Chiesa S. Giuseppe - Cantando sotto le stelle con il Coro Polifonico Histonium Ore 21,15 - Stab. balneare Baiocco Beach - Torneo di burraco a coppie Dalle ore 17,00 alle 18,00 - Piazza del Tomolo “Con.Creta.Mente” - laboratorio di argilla per bambini dai 4 ai 12 anni Ore 21,00 - Sotto un mare di stelle - Passeggiata in Riserva alla scoperta delle stelle - info e prenotazioni 334 6290593 - 3453378575 Ore 21,00 - Piazza Barbacani - Scrittori in piazza - La valigia delle storie: lettura ad alta voce Sala “R. Mattioli” - Personale di V. Amicone Sala “Rossetti” - Personale di Diana Parente Sala “V. Colonna” - Collettiva di F. Vittore e R. Catino

ni in pastella, seppie grigliate a julienne, mormora al forno, fritto di gamberi e seppie, ananas al naturale e gelato al limone con frutti di bosco. E intanto si odono i colpi di pagaia delle canoe di chi sta facendo ritorno a riva dopo aver visto al largo la bellezza della riserva di Punta Aderci. Due modi diversi si intendere il mare. Per informazioni, iscrizioni e prenotazioni 333-4109289 e 334-3023251.

te portate in processione nella chiesa di Stella Maris. Sosteranno a Vasto Marina fino al prossimo 26 agosto. Ieri sera è stata

invece organizzata una ‘Marcia della Fraternità’ che in partenza da Stella Maris ha toccato varie chiese del centro cittadino.


SAN SALVO 7HQGHGDVROH]DQ]DULHUHJD]HERWHORQHULDSRUWLFL

7HQGH6LPHRQH 9LD5RVWDJQR6DQ6DOYR

7HOHIRQR

quotidiano l’informazione free press

mercoledĂŹ 11 agosto 2010

5

SAN SALVO - Il Comune cerca una nuova cuoca con un pubblico (?) concorso

Corsi, concorsi e ricorsi Quando le assunzioni avvenivano in maniera clientelare

Vladimiro Lenin ci aveva detto che “anche una cuoca può governare lo Stato socialistaâ€?. Giambattista Vico ci ha invece dimostrato che la storia ha corsi e ricorsi. Due grandi uomini del passato che mi sono tornati in mente in questi giorni, in cui a San Salvo stanno assumendo con un pubblico (?) concorso una nuova cuoca. La quale non sarĂ  chiamata a governare lo Stato socialista e men che meno il nostro Comune, ma dovrĂ  cucinare Come giĂ  accaduto nel 2009, a Gissi, la rassegna di musica itinerante Cammini Europei, giunta alla 16esima edizione, anche quest’anno sarĂ  proposto in un’unica tappa e toccherĂ  al suggestivo centro storico di Monteodorisio che, giĂ  in passato, ha incantato il numeroso pubblico della manifestazione con ospiti importanti come la Bandabardò, i Negramaro e i PGR. L’edizione di quest’anno, come dicono gli

i pasti per i bambini dell’asilo. Chiarito dunque perchÊ ho mentalmente, sia pure a livello inconscio, associato Lenin con la nuova cuoca, spiego c’entra Vico nella storia. Nei primi anni Ottanta del secolo scorso al Comune di assunzioni se ne facevano tante e tutte clientelari‌ Gli amministratori erano decisionisti ed avevano modi spicci, perchÊ se decidevano una cosa la facevano. Dalla loro parte avevano il potentissimo Gaspari,

oltre che amici (pro tempori) tra gli inquirenti. Si racconta che, mentre si teneva un concorso per bibliotecari, un amministratore “attivoâ€? cacciò dalla sala un consigliere di minoranza, che poi denunciò il fatto alla polizia. Dopo una trentina di anni (ed ecco il motivo dei corsi e ricorsi di vichiana memoria), si mormora che un funzionario abbia cacciato fuori dalla sala un signore‌ si sa che con la Bassanini taluni funzionari pensano di dover so-

La rassegna di “Cammini Europei�

Notte della musica a Monteodorisio organizzatori in una nota, regalerĂ  cinque ore ininterrotte di musica e danza che renderanno omaggio alle culture dei popoli attraversati dalla Transumanza, quindi si alterneranno, sul

Battesimo per la piccola Chiara

Sabato 7 agosto, nella chiesa di San Paolo Apostolo, ha ricevuto il Battesimo la piccola Clara, sotto lo sguardo amorevole e commosso del papà Andrea Chierchia e della mamma Eleonora Iuliani. Con una cerimonia calda e partecipata Clara è entrata a far parte della comunità cristiana come nuova luce di santità. Alla famiglia Iuliani, cui siamo legati da sentimenti di affetto e di stima, e alla famiglia Chierchia, le felicitazioni e gli auguri della redazione di Quiquotidiano.

palco, in rappresentanza delle regioni Abruzzo, Basilicata, Molise e Puglia, i gruppi Ratablò, Tarumba e i Pizzica Salentina. Ratablò nasce nel 2002 da un progetto di ricerca e riscoperta delle tradizioni attraverso attività legate alla diffusione dello studio di strumenti, musiche e danze tradizionali. Il lavoro di ricerca, studio, adattamento ed esecuzione di molti brani, strumenti e danze tradizionali abruzzesi-molisane, costituisce la grossa fetta di tutto il contenuto tematico. Fondati da Pietro Cirilllo, i Tarumba sono uno dei gruppi piÚ originali e suggestivi del panorama world italiano. I percussionisti sono una vera e propria macchina percussi-

stituire gli amministratori. Ora come allora probabilmente (e sempre che non si tratti di una fantasia metropolitana) il cacciato denuncerà il cacciante. Ovviamente non immaginiamo le conseguenze, anche perchÊ non sappiamo neanche se ciò che si va dicendo è vero, ma siamo portati a non crederci. Se infatti la circostanza fosse vera vorrebbe dire che sono passati invano trent’anni di denunce e lotte politiche, di normative sulla

trasparenza amministrativa, di sacrifici di chi sogna una società piÚ giusta, ma che soprattutto la vecchia, cara ed intramontabile raccomandazione è dura a morire‌a destra, al centro ed anche a sinistra‌ Dunque nella storia oltre che i corsi ed i ricorsi di Vico, ci sono anche i concorsi ed i ricorsi di San Salvo, dove le cuoche non governano, ma sono molto vicine a chi‌comanda. Ods

va; sul palco, infatti, riportano la rabbia-gioia della loro terra con sonoritĂ  particolari, usando percussioni lignee, del cubbacubba, arcaico tamburo a frizione, il cui suono cupo e profondo richiama gli echi profondi di un altro mondo: è lo strumento lucano per eccellenza e il modo di far musica dei Tarumba nasce da un’antica tradizione che narra una terra dal sapore antico e magico. I Pizzica Salentina, gruppo etnico-musicale che propone la tradizione popolare, nascono nel 2000 accompagnati dagli anziani cantori e suonatori della Terra d’Otranto. Una “Transumanzaâ€? avviata in numerose rassegne etniche in Italia e all’estero, come Brasile e Germania, rappresentando la loro terra ovunque, con uno sguardo appassionato alle radici che identificano il popolo salentino. Un progetto originale per la XVI edizione di Cammini Europei, iniziativa dell’Associa-

L’iniziativa, giunta alla quindicesima edizione e organizzata dall’associazione ecologica “Corvaraâ€?, in collaborazione con l’associazione nazionale “CittĂ  del Tartufoâ€?, dalla ComunitĂ  montana Alto Vastese, dal Comune di Torrebruna, dall’Arssa, dalla Regione Abruzzo e dalla Provincia di Chieti, sta avendo anche quest’anno un indiscusso successo, almeno a giudicare dall’aumento delle presenze rispetto agli anni scorsi. Protagonista assoluto e quindi re della manifestazione è il tartufo della zona che viene presentato in abbinamento ad altri prodotti locali. Tra i piatti serviti figurano piatti tipici cucinati dalle sapienti mani delle massaie di Torrebruna e dintorni: la bruschetta al tartufo o la bruschetta con ricotta e tartufo, i ravioli al tartufo, le tagliatelle al tartufo, lo spezzatino di vitello con funghi e tartufo, l’arista al tartufo con funghi, il formaggio arrosto con tartufo, la ricotta al tartufo. Oggi ultimo giorno.

TartufoRe


CULTURA quotidiano

mercoledì 11 agosto 2010

l’informazione free press

La sua ricerca poetica-pittorica suscita interesse

Sorpresa per i cromatismi di Marianna D’Aulerio

Sabato 7 agosto si è chiusa la personale di pittura di Marianna D’Aulerio a Vasto. L’autrice, con i suoi cromatismi forti e totali, ha suscitato sicuramente sorpresa, qualche interrogativo e visibilmente molto interesse soprattutto fra i giovani. Un’idea di pittura che giocando discretamente tra opera-quadro e installazione, intesa come proposta di visualizzazione orientata dall’artista, è parsa una buona sintesi di capace tecnica e di espressione coloristica dall’impatto netto e seducente. Alla sua

giovane età è da prefigurarsi successivi approfondimenti e altri esiti. La pittura, anzi il fare immagine d’arte, della giovane artista di Montenero di Bisaccia, di là delle personali intenzioni espositive, è servita a rompere un susseguirsi di mostre, nel prezioso location della Mattioli, di opere dilettantesche, pretenziose talvolta quanto tecnicamente manchevoli e culturalmente inutili. Aspettiamo di rivedere la D’Aulerio con altri frutti della sua ricerca poetico-pittorica. (GFP)

Settant’anni di nozze per Antonio e Incoronata Settant’anni arrete… na feste senza tante pretese, ma ricche di ggioie, d’amore e ggiuvindù pi du spusi che nin vulevini dicchiu. La famijjia ngrondite uggi è riunite pi fistiggià du spusi di tande primavere e augurarvi nghi tutti lu bbene: gudetivi di l’amore lu serene. 70 anni di matrimonio per Antonio Bray e Incoronata Brevetti con gli auguri dei figli, nuore e nipoti.

MULTISALA DEL CORSO Vasto - corso Europa - Solomon Kane di Michael J. Bassett con Max von Sydow, Pete Postlethwaite, Alice Krige, James Purefoy -Eclipse di David Slade con Kristen Stewart, Robert Pattinson e Taylor Lautner - Mine Vaganti di Ferzan Ozpetek, con Riccardo Scamarcio, Alessandro Preziosi e Carolina Crescentini - Prince of Persia di Mike Newell con Jake Gyllenhaal, Gemma Arterton, Ben Kingsley, Alfred Molina, Toby Kebbell, Reece Ritchie

Tel. 328-7130976

Nel Vastese

NUOVA GESTIONE S.M. Marmi s.r.l.

di Scanzano Maurizio e Moscufo Emilio

Opere in: MARMO - PIETRA - GRANITO

6

VASTO (CH)

Via Osca, Z.I. Punta Penna

Maurizio: 333.1579328 Emilio: 346.7300395 Tel. 0873.311011

Lutto in casa Mascetra

Percorsi di musica in collina Grande successo per l'evento musicale “Percorsi di musica in collina” organizzato dai comuni di Dogliola, Lentella, Palmoli e Tufillo con la collaborazione della Fondazione per l'Arte e l'Archeologia del vastese. La rassegna, nata con l'obiettivo di far conoscere e apprezzare ai più giovani i borghi della Valle del Trigno, ha visto una massiccia partecipazione di pubblico ai primi 3 concerti gratuiti che si sono svolti il 3 agosto a Tufillo con i Modena City Ramblers, il 6 agosto a Lentella con gli Anemamé e i Rainska e il 9 agosto a Dogliola con i Bisbetica Beat. L'ultima serata della rassegna musicale sarà a Palmoli, il 14 agosto alle ore 22.00 con l'esibizione degli Anemamé.

Ricordo ancora – ci sono dettagli che non scompaiono dalla memoria a distanza di tanti annil’istante in cui lo conobbi in un lontano ottobre del 1972 e la curiosità che mi colpì nell’apprendere che il suo secondo nome era Adalgiso. Inusuale, assolutamente atipico quel nome coniugato al maschile, ma rivelatore di una personalità che riuniva la maschia fermezza del carattere con una particolare sensibilità nei confronti della bellezza, dell’arte, della natura. A Enrico Adalgiso Mascetra, come ad altri della sua generazione le cui immagini mi ripassano istintiva-

Farmacia di Turno Vasto: Di Domizio - Corso Garibaldi - Tel. 0873.367231 San Salvo: Labrozzi - C.so Garibaldi - Tel. 0873.547778

mente nella mente nel momento in cui scrivo queste poche righe, devo personalmente molto: l’adesione entusiastica ai Valori che si riferiscono alla Nazione, alla Vita, alla Religione, alla Famiglia; la passione per l’impegno civile al servizio degli altri; il gusto per una vita improntata al lavoro, alla semplicità, alla discrezione, alla sobrietà Nel momento dell’addio voglio ringraziarlo per questo, formulando alla cara moglie, ai figli Patrizia e Raffaele, all’amato nipote Nicolò, i sensi della mia partecipazione al loro grande dolore. Peppino

Qui a... San salvo Dalle 16 alle 24 - Lungomare C. Colombo - Mercatino di Strada “Chi cerca trova”

Numeri Utili

Ore 21,30 - P.zza C. Colombo Serata musicale cover Eufonica

Carabinieri 112 - Polizia 113 - Vigili del Fuoco 115 Capitaneria di Porto 0873.30340 - Pronto Soccorso 118 Municipio 0873.3091 - Polizia Municipale 0873.380486 Soccorso ACI 803 116 - Polizia Autostradale 0873.346208 -

Ore 21,30 - Piazza San Vitale Gli Ambassator in concerto


SPORT Aperti la domenica a PRANZO, e tutti i giorni su prenotazione

quotidiano l’informazione free press

mercoledì 11 agosto 2010

7

La formazione del presidente Peschetola quest’anno disputerà l’Eccellenza

Ipotesi Virtus Cupello

Punto di contatto per evitare che Vasto venga esclusa dal calcio Sabato scorso, nonostante la presenza di curiosi e Forze dell’Ordine, l’annunciato funerale alla Pro Vasto non si è più “celebrato”, dimostrazione questa, forse, che i tifosi hanno smaltito la rabbia: meglio così allora, poiché è inutile arrabbiarsi ancora o mettere sulla graticola i colpevoli. La frittata è stata fatta e, a meno di qualche “miracolo”, la compagine biancorossa è fuori dal professionismo. Quanto è accaduto nell’ultimo mese e mezzo, lo sanno ormai tutti; negli ultimi giorni, frattanto, si registrano alcune dichiarazioni dell’ex segretario Maurizio Natali, il quale sostiene che nulla è perduto perché la società è comunque affiliata alla Figc: “La Pro Vasto - ha detto - non è stata ammessa in Seconda Divisione, guadagnata sul campo, per inadempienze economiche, ma può chiedere di essere iscritta a un campionato regionale e pagare i debiti poco alla volta, addirittura è possibile formare una nuova

società per la Promozione o l’Eccellenza, senza debiti e penalizzazioni. Agli amici vastesi dico di non abbattersi perché finisce un ciclo e ne comincia un altro, quindi decide la Pro Vasto e chi per essa se scomparire oppure no. Certo è che sarebbe meglio avere l’appoggio di politici ed Enti federali”. Inutile nascondere, a questo punto, come affermato dallo stesso Natali, che l’aiuto di un avvocato, di un luminare di “diritto sportivo”, come Chiacchio e Grassani, non guasterebbe. Si registra, addirittura, un altro intervento del sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, che avrebbe nuovamente scritto al presidente della Figc, Giancarlo Abete, chiedendo, “senza entrare in polemica con nessuno, di usare un criterio di equità, giustizia e disponibilità, andando incontro a chi, sia pure con ritardo, è riuscito a rispettare i parametri stabiliti; è un appello che rivolgo in nome di tutti i vastesi che, sportiva-

Dopo il ripescaggio in serie C dilettanti

BioFox Basket in piena campagna acquisti

Fresca di ripescaggio in Serie C Dilettanti, la BioFox Basket Vasto, dopo gli ingaggi del tecnico Marco Florio che avrà il compito di seguire le squadre giovanili e della guardia-ala Massimo Mariani, atleta con trascorsi a Roseto, Atri, Chieti e Lanciano, il roster si è arricchito di altre due pedine con esperienza nella categoria, a dimostrazione che la società presieduta da Giancarlo Spadaccini, in vista dell’esordio, è tra le più attive sul mercato estivo: alla corte di coach Giuseppe Della Godenza, infatti, sono arrivati l’ala Giuseppe Bonaiuto, classe 1985, altezza 196 cm per 90 kg di peso, e la guardia-ala Gabriele Campi, classe 1983, 195 cm di altezza per un peso di 95 kg. Nato nelle giovanili del Basket Siracusa, Bonaiuto ha militato a Ruvo di Puglia in B2

e, in Serie C1, con Virtus Molfetta, Olympia Comiso, Basket Lucera, Amatori Pescara e Cestistica Gioiese; nell’ultima stagione, in C Dilettanti con il Basket Adrano (media punti 12,6). Dal fisico possente, Bonaiuto è un abile tiratore e valido difensore, specialmente quando si trova di fronte avversari più possenti fisicamente; diventa letale in squadre con play e guardia bravi ad attaccare e scaricare. Approda per la prima volta in Abruzzo, invece, Gabriele Campi che ha iniziato il percorso agonistico nel vivaio della Pallacanestro Varese e il debutto nei Senior c’è stato con il Basket 7 Laghi in C2, per salire, poi, nella categoria superiore con la Pallacanestro Ghemmese, Borgomanero in B2, quindi nuovamente C1 con Amatori Messina.

mente, ritengono di avere ogni diritto di partecipare al prossimo campionato. Le chiedo di fare uno sforzo affinché non si disperda questo entusiasmo e questa passione sana, sincera e autentica”. Tempo addietro si accennava anche a un eventuale accordo con una delle società del nostro territorio e potrebbe fare al caso proprio la Virtus Cupello che, com’è noto, disputerà le prime gare “interne” allo stadio Aragona perché l’impianto del piccolo centro del Vastese è interessato da lavori di sistemazione che inizieranno a settembre. Non a caso, comunque, ci sono stati già alcuni incontri, l’ultimo l’altro ieri, tra alcuni imprenditori vastesi (omettiamo per correttezza i nomi) e il presidente della Virtus Cupello, Franco Peschetola, che ha voluto subito precisare, riguardo alla notizia di non conferma dei giocatori Garibaldi, Schena, Scafetta e Lannutti, che non corrisponde al vero: “La rosa, al momento,

- dice Peschetola - è composta di 38 elementi che si stanno allenando agli ordini dell’allenatore Carosella e la società si riserva di parlare con tutti i ragazzi prima di prendere decisioni in merito”. Chi conosce il presidente del Cupello, insomma, sa che, prima di prendere una decisione, intende sempre analizzare bene la situazione. Non è da escludere, comunque, qualche novità nelle prossime ore che va molto oltre. Una cordata formata da imprenditori di Vasto, infatti, potrebbe entrare in società per riportare il calcio che conta in città, ripartendo dall’Eccellenza ma con progetti molto ambiziosi. “Una città come Vasto non può rimanere senza calcio, intendo quello a certi livelli, - sono le parole di Franco Peschetola - quindi stiamo programmando il futuro e abbiamo anche le idee abbastanza chiare. In 4-5 anni ridaremo il calcio professionistico a Vasto, meglio a tutto il territorio del Vastese che deve

Debutto in Coppa Italia con lo Scerni il 29 agosto

San Salvo al lavoro per la nuova stagione

Agli ordini del neo allenatore Nicola Marcello, un ritorno il suo, il San Salvo Calcio per presidente Valerio Torricella è tornato al lavoro lunedì, in vista della prossima stagione e del debutto in Coppa Italia, in programma il 29 agosto sul terreno dello Scerni; non mancano novità, poiché comincia a prendere forma la compagine biancazzurra con i primi innesti e trova conferma quanto avevamo già anticipato tempo addietro: restano in biancazzurro, infatti, i giovani Farina, Felice e Izzi, mentre sono stati ufficializzati i ritorni di Silvio Cardarella, classe 1984, dallo Sporting San Salvo, e dell’attaccante Rocco Colombaro dallo Scerni che, ironia della sorte, esordirà in Coppa Italia proprio contro la sua ex squadra. Classe 1988,

Colombaro ha messo a segno sette reti nell’ultimo campionato di Promozione e, in precedenza, dopo aver lasciato l’U.S. San Salvo nel 2007, aveva indossato pure la maglia del San Paolo Vasto. Altro ingaggio è quello di Ilario Corvo. Negli obiettivi del neo direttore sportivo Nicola Di Santo, altro ex allenatore del San Salvo che ha avuto il merito di portare la squadra in Eccellenza, l’anno dopo subito retrocessa, c’è quello del ritorno del portiere Nicola Cianci, ex Penne in Serie D, una sicurezza per l’intero reparto arretrato. Di Santo sta lavorando anche per ingaggiare l’attaccante Emiliano Rossi e il centrocampista Marco Perrucci, entrambi ex capitani della compagine biancazzurra. MDP

crescere anche in tal senso. Ho preso la Virtus Cupello cinque anni fa, quando la squadra stazionava stabilmente in Prima categoria, puntando sempre sul settore giovanile che considero una strategia vincente. L’anno scorso, infatti, oltre ad aver vinto il campionato regionale Juniores, siamo stati promossi in Eccellenza, un sogno per un paese di 4.500 abitanti, ma penso che si potrebbe fare ancora meglio unendo le forze del territorio Vastese, rinforzando ulteriormente il settore giovanile. E’ un modo diverso di fare calcio con solide basi, arrivando nei professionisti senza dissanguarsi economicamente e per rimanerci. Il calcio non si fa solo con i soldi ed è quanto sto cercando di far comprendere”. A taccuino chiuso, secondo Peschetola, le squadre del settore giovanile, cui si unirebbe la Virtus Vasto, dovrebbero giocare a Cupello, mentre la prima squadra si allenerà a Cupello ma giocherà allo stadio Aragona. E’ inutile rimarcarlo, Franco Peschetola ha le idee chiare e si incontrerà oggi anche con gli amministratori comunali di Cupello per prospettare il progetto. Michele Del Piano

quotidiano l’informazione free press

Direttore Responsabile Giuseppe Tagliente Direttore di Redazione Elio Bitritto

Capo Redattore Rosa Milano

Redazione

Michele Del Piano - Stefano Lanzano Nino Cannizzaro - Chiara Iacovitti Francesco Paolo Manna

Pubblicità

Giuseppe Giannone 333 3799353 Matilde Mastronardi 320 2730383 Editoriale Quiquotidiano Corso Italia, 1 - VASTO redazione@quiquotidiano.it Distribuzione: Norma Carusi

Stampa

Tipografia Poligrafica Ruggiero Avellino Registrato al Tribunale di Vasto n. 102 del 22/06/2002


L’Associazione Culturale Enogastronomica

EREDI DI TRIMALCIONE organizza per i propri iscritti cene sul TRABOCCO

conviviali

con degustazione dei prodotti tipici della costa vastese Iscrizioni, prenotazioni e informazioni 333 4109289 - 334 3023251


11 agosto  

NUOVA EDIZIONE Incidente spettacolare, traffico in tilt a Vasto Marina CIRC. ISTONIENSE, 40 / VASTO (CH) Catering Alimentare - Vasto Aliment...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you