Page 1


ancora una voLta, La quinta voLta, siamo tutti qui per marco, per far puLsare iL suo ricordo tra Le pietre deLLa rocca, neL vento che si insinua tra Le feritoie e suLLa poLvere antica deLLe pareti consunte deLLa fiLanda, ora restaurata e trasformata in spazio d’arte. ognuno dei ventinove artisti presenti dischiude iL suo cosmo per marco, approda a soncino, verso iL crepuscoLo deLL’estate e Lascia una parte di se stesso ad abitare questi Luoghi. avvicinarsi aLLa creazione di un artista è come entrare per La prima voLta in una città straniera, dove Le Logiche abituaLi sono diverse, dove campeggiano scritte in aLfabeti arcani e si osserva un sistema di simboLi apparentemente incomprensibiLe. architetture incredibiLi e mai viste, come avveniristiche costruzioni deL pensiero. eppure, addentrandosi megLio neLLa città, pian piano, percorrendone i Labirinti, ci si comincia a orientare e si scoprono nuove soLuzioni, nuove prospettive. aL tempo stesso si riconoscono eLementi famiLiari, edifici daLLe simiLi funzioni, un’organizzazione umana universaLe. vi sono, neL Lavoro di tutti gLi artisti, congruenze e medesimi bisogni emozionaLi, un’urgenza d’espressione neL contatto con iL reaLe, con gLi eventi e con i sogni. ognuno, pur neLLa sua pecuLiarità, si unisce qui agLi aLtri con iL suo mondo per ricordarci di marco. tutti, quindi, aderiscono aLLo stesso profondo progetto e sperimentano gLi stessi profondi sentimenti. once again, for the fifth time, we are aLL here for marco. we are here to make his memory puLse through the stones of soncino’s castLe, through the wind which insinuates among the LoophoLes and through the ancient dust of the worn-out spinning miLL waLLs; a spinning miLL now restored and transformed into art space. each and everyone of the 29 artists opens his/her own worLd for marco, everyone of them reaches soncino towards the summer twiLight and Leaves a part of himseLf to inhabit these pLaces. getting cLose to the artist’s creation is Like entering a foreign city for the first time, a city where usuaL Logics are different, where writings in arcane aLfabets encamp and you can see a system of apparentLy incomprehensibLe symboLs; unbeLievabLe unseen architectures, avant-garde constructions of the thought. and yet, penetrating into the town, LittLe by LittLe, through a maze, one starts to find one’s bearings and discovers new soLutions, new perspectives. at the same time, one recognises famiLiar eLements, buiLdings with simiLar objectives, a universaL human organization. in the work of aLL the artists there are congruences and the same emotionaL needs, an urgency of expression in the contact with reaL, with events, and with dreams. everyone, even in his/her pecuLiarity, here joins the others with his/her own worLd in order to remember marco. everyone, thus, joins the same deep project and feeLs the same deep feeLings. una vez más, La quinta, estamos todos aquí por marco, para que su recuerdo paLpite entre Las piedras deL castiLLo de soncino, en eL viento que se insinúa entre Las aspiLLeras y en eL poLvo antiguo de Las paredes gastadas de La hiLandería, ahora restaurada y convertida en espacio artistico. cada uno de Los veintinueve artistas presentes nos despeja su mundo por marco, arriba a soncino, hacia eL crepúscuLo deL verano y deja que una parte de sí sigua viviendo en estos Lugares. acercarse a La creación de un artista es como entrar por primera vez en tierra extranjera, una tierra donde Las Lógicas habituaLes son diferentes, donde acampan escritas en aLfabetos arcanos y se nota un sistema de símboLos aparentemente incomprensibLes. arquitecturas increíbLes y nunca vistas, como vanguardistas construcciones deL pensamiento. sin embargo, adentrándose más en La ciudad, poco a poco, recorriendo sus Laberintos, nos empezamos a orientar y descubrimos nuevas soLuciones, nuevas perspectivas. aL mismo tiempo, reconocimos eLementosfamiLiares,edificiosdefuncionessemejantes,unaorganizaciónhumanauniversaL. hay, en eL trabajo de todos Los artistas, congruencias y Las mismas necesidades emocionaLes, una urgencia de expresión deL contacto con Lo reaL, con Los eventos y con Los sueños. cada uno, no obstante su pecuLiaridad, se une aquí a Los demás con su proprio mundo para que nos acordemos de marco. todos, entonces, se unen aL mismo profundo proyecto y experimentan Losmismosprofundossentimientos. nataLia vecchia traduzioneacuradiannacoLombi


“L’arte canceLLa daLL’anima iL puLviscoLo deLLa quotidianità” - pabLo picasso. non ci vuoLe un occhio aLLenato per rendersi conto deL caos in cui verte iL mondo aL giorno d’oggi. non c’è bisogno di una Laurea per rendersi conto deLLe ingiustizie, ribeLLarsi a esse e combattere in favore dei meno fortunati. non si deve nemmeno avere poi tanto coraggio per nascondersi dietro deLLe maschere e aLLungare iL dito per incoLpare quaLcun aLtro. ci vuoLe, invece, una persona unica, in grado di tradurre tutte queste controversie in un diaLogo coerente e trascendere La chiacchiera mondana. ci vuoLe una percezione nitida di ciò che ci circonda aL fine di arrivare aLL’ispirazione che poi si fa forma. ci vuoLe coraggio per Liberarsi di queLLe maschere e fronteggiare iL giudizio aLtrui. più di ogni aLtra cosa ci vuoLe uno spettatore fameLico e voLenteroso per trasformare una sempLice presentazione in un profondo conversare; un sermone neL più creativo dei dibattiti. ci vuoLe apprezzamento. iL Lavoro presentato da questo gruppo di taLentuose e coraggiose voci non è pensato per essere soLo un aLLettante soLiLoquio poetico. è un invito a rispondere, a reagire, a provocare, a infuocare, a conversare, a impegnarsi e si spera che ispiri a canceLLare daLL’anima iL puLviscoLo deLLa quotidianità per trasformare così sempLici paroLe neL più puro dei canti. “art washes away from the souL the dust of everyday Life.” - pabLo picasso. it doesn’t take a trained eye to see what turmoiL our worLd is going through at the moment. it doesn’t take a coLLege degree to become aware and create a voice to oppose the injustices and to stand up for those Less fortunate. it doesn’t take any particuLar courage to hide behind masks whiLe pointing a finger in bLame. it does on the other hand take a unique type of person to transLate aLL of these issues and convert them into a diaLogue coherent enough to transcend mundane diaLogue. it takes an acute perception of that which surrounds us in order to buiLd up inspiration Leading to form. it takes extreme courage to put down those masks and stand naked for aLL to judge. but, above aLL, it takes a wiLLing and esurient audience to turn what couLd be a simpLe presentation into a meaningfuL coLLoquy; a sermon into the most creativeLy ambitious debate. it takes appreciation. the work presented by this group of taLented and courageous voices isn’t meant to be a poetic soLiLoquy here excLusiveLy to tantaLize. it is an invitation to respond, to react, to provoke, to enrage, to converse, to commit, and hopefuLLy to inspire the washing away from the souL the dust of everyday Life in order to transform simpLe words into the most purest form of song. “eL arte borra deL aLma eL poLvo de La vida cotidiana.” - pabLo picasso. no se requiere de un ojo entrenado para percibir eL caos en eL cuaL se encuentra nuestro mundo. no se necesita ir a La universidad para estar enterado ni para crear una voz con La cuaL oponerse a Las injusticias y ayudar a aqueLLos menos afortunados. no existe vaLentía particuLar para esconderse detrás de mascaras y cuLpar apuntando eL dedo. sin embargo si se requiere de un tipo de persona única, capaz de traducir todas estas controversias y convertirLas en un diaLogo Lo suficientemente coherente y trascender eL habLar mundano. se requiere de una percepción precisa de aqueLLo que nos rodea para aLcanzar La inspiración que LLevara a La forma. se requiere coraje para dejar esas mascaras y encuerarse ante eL juicio de Los demás. mas que nada se requiere de un pubLico hambriento y dispuesto para poder transformar Lo que podría ser una simpLe presentación en un profundo conversar: para hacer de un sermón eL mas creativamente ambicioso de Los debates. se requiere agradecimiento. La intención deL trabajo presentado por este grupo de voces taLentosos y vaLientes no es eL de ser un monoLogo poético excLusivamente para entretener. es una invitación a responder, a reaccionar, a provocar, a enfurecer, a conversar… a comprometerse, y ojaLá inspira a borrar deL aLma eL poLvo de La vida cotidiana para así convertir paLabras simpLes en eL mas puro de Los cantos. aLec von bargen traduzione a cura di anna coLombi


ha creato iL suo propriouniversopLastico. daannistaeLaborando una “babeLe” di tratti ed una muragLia cinese di macchie sonore.La LineavoLaesitrascina per iL fogLio in bianco. i coLori espLodono e fabbricano sogni esempLari. gLi occhi si moLtipLicano ed i Loro gesti osciLLano tra iL siLenzio ed iL grido. coLuichecontempLasi guarda ed è guardato dagLiocchiminacciosi. vi è una osciLLazione che divide queLLi che vedono e queLLi che sono guardati tra L’innocenza ed iL doLore. Le facce sono marcatedaLLagrana fatta di tempo ed agonie. quaLi sono i nomi di queste facce? non Lo sappiamo. i visi occuLtano Lo spirito di un bambino sinistro che è, aLLo stesso tempo, un aduLto che gioca. non c’è migLior specchiodeLL’irrequietezzane’deLL’innocenzacopertadispavento, di queste immagini di ramiro.fabian soberon 1033, china acriLico su carta, 280x200 www.ramirocLemente.com ramirocLemente2000@yahoo.com


voLano... voLano tecnica mista su teLa 120x140 2009 nodo... annodo tecnica mista su teLa 120x120 2009 appar_tenere tecnica mista su teLa 50x50 2009 www.margheritamartineLLi.it mrgmart@tin.it


senza titoLo oLio su teLa 200x300 2008 www.Lucabray.com Lucabray@hotmaiL.com


www.maurionLine.it

rieLaborando tecnica mista 80x100 2005 3 mt sopra iL cieLo tecnica mista 100x100 2006


Il più profondo è la pelle1 ”Si ritiene che un pensiero o un’espressione poetica intimamente veri siano profondi; quando invece sono, al di là di ogni particolarismo, veri per un gruppo o per il genere umano tutto, li si definisce ancora, allo stesso modo, profondi. Cos’è questa profondità che si riferisce tanto al microscopico e interno quanto all’enorme e trascendente? Potrebbe essere un posto nello yonder, in un laggiù, in un luogo non identificato ma, in ogni caso, lontano dallo spazio reale. La profondità è un luogo situato in basso rispetto a un piano condiviso o una distanza misurabile come la larghezza e la lunghezza. O ancora è da essere intesa come aggettivo. Quindi, forse, riferito ad una cavità tanto fonda da essere lontano dalla superficie; immagino un luogo vergine frequentato solo da coraggiosi e atletici speleologi del sapere. Se così fosse, se davvero la possibilità di conoscere e di fare poesia fosse altrove, non nel vivere e operare alla luce del sole, è proprio in una buca o in una caverna che si vuole realizzata la grandezza dell’uomo? Per produrre pensiero circa la realtà bisogna, allora, giungere scavando fino alle sue viscere. Addentrarsi, approfondire, cavar fuori. Questo è tanto più sospetto dato che per inoltrarsi nel profondo di un qualsiasi corpo bisogna almeno praticare un foro o un taglio, ed è opportuno utilizzare uno strumento a punta e con un diametro ridotto (come uno spillo o una lama o ancora più velocemente, un proiettile) riducendo in questo modo l’esperienza solo all'immediato intorno dell’infrazione. Come si può pretendere di conoscere molto di più in questo modo piuttosto che osservando le cose per come sono e in relazione a ciò che le circonda? Può, l'insinuarsi come un coltello affilato, portare più risultati del calcare tanto mondo quanto lo si riesce a percorrere? La nostra cultura ha tuttavia storicamente relegato nel profondo il vero, condannando la superficie ad essere ingannevole involucro. La pelle, la nostra pelle, il nostro paesaggio, tutte le cose per come appaiono e sono disposte sarebbero quindi solo una mascherata o il riporto di una proiezione. E anche se non si intendesse il profondo solo una questione di cavar buche, se ci si riferisse cioè ad uno spazio ideale, come tramandato dalla tradizione scientifica, tentando di astrarre ulteriormente i termini del discorso, ancora i miei dubbi in proposito non cesserebbero. Lo spazio non è luogo stabile. Non è indice indifferenziato, questione di geometria. Non è un grande contenitore, una sostanza, una struttura imprescindibile dalla nostra conoscenza. Più diventa non rappresentabile, come ormai è per le scienze matematiche che ne riconoscono i mutamenti, più torna a essere vitale e fruibile e appannaggio semmai delle scienze sociali. Lo spazio è il sensibile e quindi mutevole paesaggio del nostro vivere; tessuto di relazioni, cose e stati di cose. Più lo spazio è paesaggio fisico e sociale più l’apparenza, la pelle per quello che è, ciò che emerge, smette di essere considerata rappresentazione. La pelle non è copertura, mascheramento, ma uno strato sensibile e rivelatore; in connessione con ciò che è dentro e con ciò che è fuori. E’ luogo di relazione continuata e ininterrotta con l’esistente; il dentro come il fuori. Una superficie non orientabile slittando sulla quale ciò che percepiamo come le due facce ci porta a partecipare e a ribaltarci all’interno e all’aperto in un continuo scambio. E’ la pelle, il profondo. […]Il pensiero non sta a monte, o in qualche abisso insondabile ma è il medesimo corpo dell’opera. Più propriamente, l’immagine e l’immaginato, sono ritrovati in una dimensione non più di facile bellezza o strumentalizzati a favore del mentale, ma come qualità estetica liberata che incarna, riflette e produce il pensiero.”

Da Il più profondo è la pelle, Francesca Fiorella, Mud art Foundation, Milano, 2009.

1

Paul Valery, L’idea fissa, Adelphi, Milano, 2008


LucignoLo pasteLLi coLorati su compensato 2004 va visto coprendo prima una metà, poi L’aLtra per notare megLio La duaLità deLL’essere. faccio un saLto in centro pasteLLo nero, pigmenti coLorati e gesso su panneLLo di medium density 2004. roger.webber@gmaiL.com rogerwebber.bLogspot.com


45g progetto 2009

m.apone@yahoo.it


degno rappresentante deLLo stiLe macabro, reaListico ed esoterico, nasce artisticamente come pittore e poco dopo scopre L’arte deL tatuaggio aLLa quaLe si dedica con dedizione sin daLL’inizio. La vita, La natura, La morte, La decadenza, iL vizio, iL doLore, L’esasperazione e tutto ciò che è insito neLL’anima, sono La sua ispirazione e Linfa oscura per Le sue creazioni. figure grottesche e apparentemente innocenti, aLLe quaLi a voLte aggiunge un tocco d’ironia maLata e disturbante finaLizzata a creare uno stato d’ansiaed’inquietudine.


embrace82x135commissionatadaLLametropoLitan authority di new york.www.carLostanga.com


da sempre coLtivo La passione per Le immagini, megLio se forti e fantasy. cosÏ a 20 anniaproiLmioprimotattoostudio:L’anonimabodyart.sonopassatidaaLLora15ANNI. attuaLmente tatuo, dipingo, creo copertine per gruppi rock; queste sono deLLe mie opere. spaventapasseri matita e pennareLLo su carta 30x40 bimbo orso matita e pennareLLo su carta 30x40 www.anonimabodyart.it janzut@Libero.it www.myspace.com/janzut


tatuatore di professione. appassionato di arte orientaLe e giapponese in particoLare, porta avanti una ricerca neLL’interpretazione personaLe sia deLLe stampe che degLi schizzi preparatori deLLe stesse. usando tecniche tradizionaLi, mischiandoLe ad aLtre un po’ più "profane" vLady_tattoo@hotmaiL.com web vLadytat2/myspace.com


aLLa ricerca di una "estetica deLLe radici" iL suo Lavoro si muove attraversomateriaLie tecniche ispirate aLLe tradizionaLi pratiche femminiLi. fiLi, trame e nodi che connettono coseepersone,attivano Le reLazioni in intrecci che ricordano pizzi e ricami, ragnateLe e connessionisinaptiche.

diaLogo a due 2008

maricaLberta@hotmaiL.it


mystic bondage oLioe fogLia oro su tavoLa 175x100 2007 damson + LoLa oLio e fogLia oro su tavoLa 160x100 2003 www.saturnobutto.com saturno.butto@tiscaLi.it


rappresentato daLLa wave photogaLLery di brescia. La cavaLcata deLLe vaLchirie stampa ai pigmenti da negativo 20x35 104x130 2005 vegLia funebre per iL minotauro stampa ai pigmenti da negativo 20x35 104x130 2005 agonia di gea stampa ai pigmenti da negativo 20x35 104x130 2007.


where it aLL begins fotografia digitaLe 2008

www.radonic.org radonica@gmaiL.com

nata in mezzo a due dei più poetici fiumi d’europa: iL danubio e iL tamish. sin daLLa sua infanzia esprime iL suo amore per La natura, i coLori, Le fiabe e Le Leggende deLLa cuLtura baLcanica. durante La sua adoLescenza inizia a viaggiare attraverso La serbia, giocando con La Luce: reaLizza reportage suLLe persone e sui Luoghi che incontra. Le storie che narra attraverso L’obiettivo, non soLo hanno L’energia deLLa Luce, ma sono fatte di Luce e di emozioni.


seLf-portrait ii fotografia-stampa Lambda 100x70 2009 www.bArbArAmArtINI.com mArtINI.b@lIbero.It


aurea marmo rosa portogaLLo 2003 www.guidopetteno.com info@guidopetteno.com


sheLL marmo di carrara 35x16x13 2008 anna_ghiLardi@Libero.it


insiLenziomarmobiancodicarrara

155x50x25 Luca.poLi.31@aLice.it


si accosta aLLa Lavorazione deL ferro tramite iL padre vaLerio, artigiano. capisce subito di avere un certo feeLing con iL materiaLe e si avvia per un percorso autonomo. decide di frequentare una scuoLa per La Lavorazione deL ferro battuto e affianca aLLa fabbricazione di oggetti di uso comune, sedie-scuLture e in seguito vere e proprie opere d’arte.

forgiando Lacrime ferro e rame 60x30x20 2008 Lottando contro La propria cuLtura ferro e rame 75x17x14 2009 demismartineLLi@hotmaiL.comwww.demismartineLLi.com


p.o. ferro e LiveLLa 325x300x40 2007 g.buffoLi@gmaiL.com


rouLette cemento armato 3m diametro 80 maquette pLastica e ferro e coLore 80x50 circuito pLastica e ferro e coLore 220x150x160


aLessandrokanu@gmaiL.com

music instrument trachite 300x120x60 2009 arp with metamorphosis ii goLden stone 2007


francescopanceri@Libero.itwww.francescopanceri.it

panico primitivo pietra aurisina 80x80x220 2008


“tema priviLegiato deLLa ricercaformaLeèqueLLo deLL’interazioneestetica, coLta in primo Luogo neL rapporto che, in ogni oggetto, reLaziona Le singoLeparti aL tutto, e successivamente si estende coinvoLgendo iL diaLogo traLascuLturaeLospazio.” giovanna brambiLLa ranise. energia pietra 190x100x70 2006 chaim@tin.it


“quando iL proprio corpo fa scudo aLLa propria Luce come può sapere di chi è L’ombra” vivian waewade fenomeno deLLo straniamento ferro,Legno,corda,marmo e bambù 250x250x350 2009 www.gsc-forme.com info@gsc-forme.com


uomo aL bar e signore con aquiLe 2008-9 particoLare Luigicazzaniga@yahoo.com


unsoLventeperLenuvoLevideoinstaLLazionetrapoesiaevideo-arte,dove La paroLa prende forma, dove L’immagine diventa ascoLto, attesa, ricerca di un aLtrove che si nega, che si fa “effimero”. www.myspace.com/435432990


iL progetto deL gruppo musicaLe circus ensembLe nasce come un incrocio tra jazz, musica etnica e musica da circo. neLLa primavera 2002 L’ensembLe debutta con un concertobenefico per emergency. tantesonoLesuemoLtepLicicoLLaborazionicongruppimusicaLinonsoLoneLL’ambitojazzistico.Le musiche originaLi sono gran parte composte da gianni zut e arrangiate da tutto iL gruppo. gianni zutaLcontrabbasso(340.4093230),fLaviobrumataLsaxtenoreefLauto,mimocogLiandroaLsaxsoprano eaLbaritono,gianagrestiaLsaxcontraLtoesoprano(337.544089 - 333.1706697),neLLodapontaLLabatteria.


denis guerini myspace.com/denisguerini muskey (vito muschitieLLo) myspace.com/muskeyband nataLia de vita myspace.com/nataLiadevita cristian grassiLLi myspace.com/cristiangrassiLLi


“La diffusione deLL’arte contemporanea come mezzo di crescita cuLturaLe è L’obiettivo principaLe deLL’associazione cuLturaLe quartiere 3, Libera associazione, apartitica e apoLitica, senza discriminazioni di reLigione o razza, con durata iLLimitata neL tempo e senza scopo di Lucro.” quartiere3@gsc-forme.com


aLiceneLLacittĂ -associazionecuLturaLe-www.aLiceneLLacitta.wordpress.com- myspace.com/aLiceneLLacitta


bakeLite è un’associazione cuLturaLe che come obiettivo si propone di creare un Luogo di visibiLità, di contatto e di confronto per i percorsi d’arte contemporanea a LiveLLo LocaLe, nazionaLe e internazionaLe. bakeLite vuoLe essere una finestra sui nuovi Linguaggi deLL’estetica contemporanea. iL progetto bakeLite si concreta attuaLmente neLLa reaLizzazione di una pubbLicazione trimestraLe omonima di soLe immagini, corredate da un testo in apertura di rivista. in questo caso bakeLite è una pubbLicazione artistica free press, La cui caratteristica fondamentaLe è di essere costituita soLo di immagini come mezzo di comunicazione per ribadire L’accessibiLità universaLe deLL’arte, scartando iL ricorso a interpretazioni critiche predefinite; esse sono fornite da artisti diversi. iL formato quadrato è una sintesi tra L’idea di Libro e di cd musicaLe, che rifLette L’intenzione di proporre bakeLite come oggetto artistico a sua voLta, con una sua identità estetica indipendente daL soLo contenuto. bakeLite è tematica, ovvero in ogni numero chiede a fotografi, grafici, creativi, disegnatori, insomma a chiunque produca in quaLche modo immagini, di fare una rifLessione riguardo un determinato tema. per ogni numero, infatti, bakeLite propone un tema che ogni artista può interpretare Liberamente attraverso un’immagine reaLizzata con quaLsiasi tecnica. in questo senso La pubbLicazione vuoLe funzionare come strumento di circoLazione deL fare arte attuaLe, aLternativo ai circuiti tradizionaLi di diffusione deLLa cuLtura artistica. bakeLite@bakenet.net www.bakenet.net


LA RIDULADA

LAnzI s.n.c.

LAvoRAzIonI ARtIstIche In feRRo bAttUto soncIno, cR - 3498778064

LAttonIeRe fAbbRo tRIgoLo, cR - 0374 370755

cARRozzeRIA fAneLLI fAbIAno

030 2944300

vIA xxv gIUgno 1900 soncIno, cR - 0374 85196

cIceRo

c.m. cRemA s.R.L. cRAzY gess gessIstA, mARtInengo, bg 0363 1925169

ImpResA eDILe geom. AnDReA gRAzIoLI vIA boRgo sotto 63 soncIno, cR

cAseIfIcIo LA RoccA

DI pLAtto LUcA e RIccARDo soncIno, cR - 0374 84040

vAnoLI feRRo s.p.A.

AUtoscUoLA AURoRA

vIA cRemonA 20/22 soncIno, cR - 0374 83039

AnonImA boDY ARt tAttoo mAneRbIo, bs

DI LIvIettI pIAzzA sAn mARtIno 10 soncIno, cR - 0374 85702

www.mYspAce.com/jAnzUt

egotIst

stUDIo RAg. vAILAtI emILIAno soncIno, cR - 0374 85736 zAnARDIAbbIgLIAmento

RIstoRAnte messIcAno soncIno, cR - 0374 85053

030 9938681

ceRIoLI cARRozzeRIA

vIA beRgAmo 23 soncIno, cR - 0374 85138

vA.Re.L s.R.L. vIA DeLL’ARtIgIAnAto 18 soncIno, cr - 0374 83141 cLIchÉ

pARRUcchIeRe vIA cAvoUR 41/43 oRzInUovI, bs - 030 8361018

pUntofRAnco

vIA boRgo seRA 76 soncIno, cR - 0374 84011

Anno zeRo s.R.L.

coLoRI e veRnIcI oRzInUovI, bs - 030 943689

cALzAtURe vIA boRgo seRA 43/45 soncIno, cR - 0374 85533

zetALAb

fARmAcIA bAccoLo

DI mARottA gIULIo sAntA mARIA DI sALA, ve

DI zUccottI mARco LAboRAtoRIo oDontotecnIco soncIno, cR - 348 5912642

vIA tIneLLI 1 soncIno, cR - 0374 85622

tIpogRAfIA moRettI

AmbIentI ARReDAmento e DesIgn

pIAzzA boRgo Isso cAsteLLeone, cR - 0374 351155

041 5760678 Info@cLIcheDImARottAgIULIo.191.It vIA fALAgRAte 2 soncIno, cR - 0374 85187

t.I.A. s.R.L.

sAbbIAtURA, veRnIcIAtURA, bRUnItURA,vIA I mAggIo 28 soncIno, cR - 0374 84960

stUDIo Ass. exeDRA geom. LAnzI e pIsAtI soncIno, cR - 0374 345824 best segnALetIcA vIA DeL peRoLo 8/A - 0374 837069 www.bestsegnALetIcA.It

vIA De stAULIs 20 soncIno, cR - 0374 837106 www.AmbIentI.oRg

Ip m.f.m.

DIstRIbUtoRe cARbURAntI vIA LARgo mAnzeLLA 7 soncIno, cR

g.b.g.

cARpenteRIA metALLIcA DI gIovAn bAttIstA gRAzIoLI vIA mAzzInI 6 soncIno, cR - 0374 84307

cActUs cAfÉ I.t.n. s.n.c.

RIgeneRAzIone cARtUcce peR stAmpAnte soncIno, cR

mAnfReDI gIUseppe s.n.c. vIA s. gIUseppe 1 gombIto, cR - 0374 350886 ApoLLo e DAfne estetIstA,vIA contI DI offAnengo offAnengo, cR - 0373 244972 vALLoLtA DI sopRA cAsteLLeone, cR - 0374 58299


non esiste separazione compLeta finché esistono i ricordi. grazie agLi amici artisti di marco che mantengono vivo questo ricordo. as Long as memories are there, there is no compLete separation. thanks to marco’s friends, who keep his memory aLive. no existe separación compLeta hasta que existan Los recuerdos. gracias a Los amigos de marco que mantienen vivo su recuerdo. eLsa gipponi critico d’arte (traduzioni anna coLombi)


Š quartiere 3 - 2009 - progetto grafico zeudy martineLLi - stampa tipografia moretti soncino tutti i diritti sono riservati per tutti i paesi, è vietata La riproduzione totaLe o parziaLe dei contenuti e deLLe immagini deL presente cataLogo senza espressa autorizzazione - aLL rights reserved, no part of this pubLication may be reproduced without the prior in writing permission.


Catalogo della V Biennale di Soncino, a Marco  

Catalogo della V Biennale di Soncino, a Marco. Progetto grafico di Zeudy Martinelli

Advertisement