Page 1

Philip Cur t is

Per l’insegnante CLASSi 1a-3a

CLASSi 4a-5a

Teacher’s resource pack con:

Teacher’s resource pack con: • 2 manuali per l’insegnante • 2 CD audio • guida CLIL PROJECTS 2 • DVD Discovering London • test book con CD audio • flashcard pack classi 4-5 • poster pack classi 4-5 • materiale per la LIM DISCOVERING

s

h

i n

b

i

DISCOVERING

i

u

l

p

s

i n

m c o g . i n

LONDON

w w w . c e l t i c

h

DISCOVERING OVERIN NG

m c o g .

w w w . c e l t i c

h

DISCOVERING

Elisabetta Rosati

DVD

l

m c o g .

LONDON

Discovering London è un DVD alla scoperta di Londra e dei luoghi di maggiore interesse per ragazzi da 8 a 12 anni. Discovering London è suddiviso in sei itinerari: w w w . c Itinerario 1-2: e l Victoria Station, Buckingham Palace, Westminster, t i Whitehall, Trafalgar c p Square, Tower Bridge, Canary Wharf; u Itinerario 3: i principali b musei e quelli dedicati a bambini e ragazzi; Itinerario 4: i parchi, le più importanti piazze e i luoghi di ritrovo; Itinerario 5: la storia e l’arte raccontate attraverso musei e luoghi di interesse storico; LONDON Itinerario 6: le zone e le vie dello shopping. Inoltre, per ciascun itinerario, una serie di schede scaricabili e fotocopiabili aiuta l’insegnante nel lavoro di valutazione.

)Teacher’s Guide

• 3 manuali per l’insegnante • 3 CD audio • guida CLIL PROJECTS 1 • DVD Fit Club • test book con CD audio • flashcard pack classi 1-3 • poster pack classi 1-3 • materiale per la LIM

LONDON

Alla scoperta delle meraviglie di Londra! Con schede scaric scaricabili per la valutazione in classe

Dona tella Santandrea

M Y O R R R E E K

)

s

p b

l

i

u

l

i

s

h

i n

© 2008, Celtic Publishing All rights reserved. Unauthorized public performance, broadcasting, copying and hiring of this recording prohibited.

m c o g .

w w w . c e l t i c

p

u

b

www.celticpublishing.com Prezzo � 10,00 IVA inclusa

Pe r l ’ a l u n n o

VERSIONE KARAOKE

Con schede scaricabili e fotocopiabili per la valutazione

in classe

Student’s B ook e Activity

e inoltre:

TEACHER’S GUIDE 2 MultiROM

I S B N 978-88-472-1552-8

9

788847 215528

Prodotto gratuito

www.celticpublishing.com

www.grupporaffaello.it

- piano linguistico con percorsi CLIL - indicazioni metodologiche - note didattiche e soluzioni degli esercizi - percorsi interdisciplinari - indicazioni dettagliate sul materiale multimediale per la LIM - schede fotocopiabili - audio CD e trascrizioni DIVERTEN TE PER I BA MBINI...

. . . U T I LE PER GLI INSEGNANT I


Y M O R R R E E K INDICE

Introduzione.............................................................................. 2 Metodologia . ............................................................................ 2 Composizione del corso Student’s Book . ......................................................................... 3 Activity Book ............................................................................. 3 MultiROM .................................................................................. 3 Teacher’s Guide ......................................................................... 3 CD audio . .................................................................................. 6 Flashcards e posters .................................................................. 6 Test Book ................................................................................... 6 DVD ........................................................................................... 6 Guide CLIL PROJECTS ............................................................... 7 Classroom language .............................................................. 7 Giochi linguistici ....................................................................... 9 Versione mista ......................................................................... 11 Piano linguistico .................................................................... 14 Unit 1 .......................................................................................... 18 Culture - Unusual houses........................................................... 30 Unit 2 .......................................................................................... 32 clil - History............................................................................ 41 Unit 3 .......................................................................................... 44 clil - Geography ..................................................................... 55 Culture - Message in a bottle.................................................... 57 Unit 4 .......................................................................................... 60 clil - Science............................................................................ 71 Unit 5 .......................................................................................... 74 clil - ICT ................................................................................. 84 Culture - Tea time..................................................................... 86 thanksgiving ........................................................................... 88 Christmas .................................................................................. 92 st. valentine’s day .................................................................. 95 Scheda di valutazione . ......................................................... 98 Schede fotocopiabili ........................................................... 100


INTRODUZIONE

METODOLOGIA

Kerrymore è un corso di lingua inglese concepito in modo nuovo e originale per supportare i docenti nell’insegnamento. Esso intende fornire agli insegnanti uno strumento flessibile e dettagliato, integrato con le varie aree disciplinari, e agli alunni un percorso significativo e piacevole per l’apprendimento della lingua inglese. Il corso completo, strutturato su cinque livelli, è dea a a a a stinato agli alunni delle classi 1 , 2 , 3 , 4 e 5 della Scuola Primaria. Ciascun livello è organizzato in modo da rispettare lo sviluppo cognitivo del bambino, il suo mondo esperienziale e la sua progressiva acquisizione di abilità pratiche. I personaggi protagonisti cambiano ogni anno, così come il loro contesto abitativo: dal Cottage della a a nonna (classe 1 ) al Castello (classe 2 ), dal Faro (clasa a se 3 ) al Bed and Breakfast (classe 4 ), alla Bibliotea ca (classe 5 ), per adeguarsi alla crescita cognitiva ed emotiva degli alunni; in altre parole è un testo che cresce insieme a loro. Ogni volume successivo al primo comincia con un capitolo di ripasso e si conclude con un modulo di revisione, per un rinforzo costante e progressivo di lessico e strutture. Kerrymore, incentrato sul vissuto dei bambini fra i sei e gli undici anni, propone attività di vario tipo per favorire l’acquisizione della lingua inglese in maniera piacevole e stimolante. Il volume Kerrymore 4 ha come protagonisti due bambini, Hanna e Kevin, che aiutano la madre Wendy nella gestione del Bed & Breakfast di famiglia. In casa, con loro, vive anche il simpatico cane Buster, un bulldog francese pasticcione, a volte un po’ ridicolo, ma anche teneramente buffo.

Kerrymore contestualizza la lingua attraverso storie e racconti che ne rendono più semplice l’acquisizione da parte degli alunni. Il linguaggio e le attività ruotano, infatti, attorno a storie che costituiscono la base principale di ciascuna unità. Anche le canzoni, le filastrocche, le attività ludiche e quelle comunicative hanno un ruolo molto importante: l’obiettivo principale di Kerrymore è, infatti, quello di favorire un incontro positivo con la lingua inglese, in modo particolare con i suoni e i ritmi che la caratterizzano. Una buona educazione all’ascolto è requisito fondamentale per l’acquisizione delle competenze linguistiche indispensabili per interagire, in modo semplice e giocoso, con la L2 e proseguire gradualmente verso la produzione orale. Il progetto Kerrymore si prefigge i seguenti obiettivi: • sviluppare la capacità d’ascolto; • sviluppare le abilità di comprensione ed espressione orale; • sviluppare la comprensione globale di un messaggio parlato o scritto; • sviluppare la capacità di scrittura; • sviluppare le capacità d’intuizione, anticipazione e deduzione, nonché la capacità di formulare e verificare ipotesi; • introdurre gli alunni alla civiltà e alle tradizioni del Regno Unito e favorire l’acquisizione degli strumenti necessari per un confronto diretto tra la propria cultura e le altre; • stimolare negli alunni un atteggiamento di interesse verso l’apprendimento della lingua straniera; • favorire la fiducia in se stessi con la consapevolezza dei propri progressi; • preparare gli alunni a essere futuri cittadini di un’Europa multiculturale e plurilingue; • insegnare la lingua attraverso attività mirate allo sviluppo di competenze multidisciplinari; • contribuire allo sviluppo del bambino sotto il profilo sociale, psicologico, cognitivo, affettivo, estetico, fisico; • promuovere un’atmosfera di collaborazione e cooperazione in classe; • aiutare i bambini a “imparare a imparare”, incoraggiandoli a essere discenti responsabili, indipendenti e riflessivi. Kerrymore propone un approccio metodologico ludico e interattivo, secondo i principi del Total Physical Response (TPR), e intende favorire la cresci-

2


ta dell’alunno nella sua completezza. Facendo riferimento al suo mondo esperienziale, suggerisce attività con un’ampia valenza formativa, come percorsi, movimenti e gesti finalizzati alla drammatizzazione di storie, canzoni e filastrocche. È noto, infatti, che il bambino interiorizza e memorizza con maggior facilità tutto ciò che vive in modo attivo e partecipato, pertanto il TPR risulta essere una delle metodologie più adeguate alle sue esigenze. Il metodo è rispettoso della “fase del silenzio”, che non prevede forzate produzioni linguistiche, educa all’ascolto e allo sviluppo delle abilità di comprensione orale, senza obbligare a risposte verbali premature, favorendo la fiducia in se stessi.

La lezione 5 denominata Round up, permette il ripasso dei vocaboli e delle strutture principali incontrati nel corso dell’unità. Questa lezione può valere come revisione e/o come momento di autovalutazione. Alla fine di ogni unità, una pagina CLIL propone spunti interdisciplinari per l’uso dell’inglese come lingua veicolare. A unità alterne, sono invece presenti pagine di cultura, di presentazione di comportamenti e stili di vita tipicamente britannici. In aggiunta alle unità principali, ci sono pagine dedicate alle festività di Thanksgiving, Christmas e St. Valentine’s Day, supportate da attività di ritaglio e lavori manuali (pagg. 75-80). activity book

COMPOSIZIONE DEL CORSO Sono previsti 5 testi, uno per anno, con Student’s Book e Activity Book a colori rilegati in un unico volume, con illustrazioni chiare e gradevoli che fanno da supporto alle canzoni, alle filastrocche, ai dialoghi e alle storie usate per presentare e per esercitare la lingua inglese. Classe prima Student’s Book + Activity Book (pagg. 72) Classe seconda Student’s Book + Activity Book (pagg. 88) Classe terza Student’s Book + Activity Book (pagg. 112) Classe quarta Student’s Book + Activity Book (pagg. 112) Classe quinta Student’s Book + Activity Book (pagg. 112) Student’s Book Lo Student’s Book si articola in cinque unità di cinque lezioni ciascuna. Questa sequenza rende il libro facile da utilizzare in classe, offrendo modelli di apprendimento chiari e prevedibili. In ogni unità il lessico e le strutture sono scelti tenendo conto degli interessi e dei bisogni dei bambini, mentre titolo dell’unità, rubriche e indicazioni costituiscono un utile riferimento per l’insegnante.

L’Activity Book presenta attività facili e divertenti che seguono passo passo quelle dello Student’s Book, approfondendone gli argomenti e mirando a una revisione puntuale degli elementi linguistici appresi. multirom Per ogni alunno è previsto inoltre un multiROM (classi 4a - 5a) contenente: - canzoni, anche in versione karaoke; - giochi interattivi inerenti ai vari ambiti lessicali trattati; - schede da stampare di ripasso e di approfondimento. teacher’s guide La Teacher’s Guide, una per ogni anno di corso, intende fornire un valido supporto agli insegnanti nell’individuazione dei programmi generali e nella pianificazione degli Obiettivi Formativi Personalizzati, con particolare attenzione ai bambini che presentino difficoltà nell’apprendimento. Kerrymore è calibrato, infatti, in modo tale da rispondere alle esigenze di classi eterogenee, composte da alunni con capacità e stili di apprendimento diversi, offrendo aiuto e, al tempo stesso, incoraggiando i più sicuri nell’uso della lingua. La guida contiene: •n  ote con il lessico e le strutture comunicative presentate in ogni lezione e un elenco del materiale utile; • indicazioni didattiche che illustrano le procedure dettagliate per l’insegnamento del lessico e delle strutture e che accompagnano l’insegnante passo

3


passo nella preparazione della lezione, suggerendo una gamma di attività di consolidamento ed estensione; • trascrizione delle tracce audio del CD e soluzioni degli esercizi; • s chede fotocopiabili di approfondimento per arricchire l’insegnamento; • linee guida per l’uso dell’inglese come lingua veicolare e idee e suggerimenti didattici per la realizzazione di attività legate alle varie discipline scolastiche. • s cheda di valutazione da fotocopiare e compilare per ogni unità, per registrare il livello raggiunto da ogni alunno, nelle varie abilità. Pianificazione delle lezioni La guida per l’insegnante offre un’accurata pianificazione delle lezioni. Ciascuna lezione è strutturata in modo da iniziare con un’attività di warm up introduttiva a cui segue una fase di presentation (Student’s Book), una di practice del nuovo materiale e una denominata “attività d’espansione / compito a casa”. Nella fase conclusiva, sono proposte attività supplementari per il rinforzo e l’arricchimento. Per tutto il corso di Kerrymore Village, l’acquisizione dei vocaboli avviene con metodo induttivo e il ripasso è praticato in modo costante e ricorrente, così da evitare ai bambini lo studio finalizzato all’acquisizione di liste di vocaboli. Allo stesso modo induttiva è l’acquisizione della grammatica e delle strutture. Esse non sono apprese e praticate isolatamente, bensì sempre inserite in un contesto significativo e praticate tramite attività comunicative stimolanti e divertenti per il bambino. Warm up La fase del warm up è intesa come momento in cui i bambini vengono stimolati a “entrare” nel contesto e nell’atmosfera giusta per l’apprendimento. Si tratta, in realtà, di una fase breve, che è sufficiente a richiamare l’attenzione e a convogliarla sulla lezione di lingua inglese. Questa fase è importante anche per la revisione di strutture e di vocaboli precedentemente acquisiti. L’insegnante si può avvalere di diverse strategie per raggiungere gli obiettivi di cui si è detto.

4

A seconda dell’argomento da introdurre (ma anche indipendentemente da esso), è sufficiente, per esempio, proporre un esercizio linguistico di movimento, o un gioco, oppure una breve chant, o una rhyme, anticipando eventualmente alcuni elementi lessicali, che verranno proposti nella fase successiva. Si prestano a questo scopo giochi di Total Physical Response che impegnano il bambino fisicamente in un coinvolgimento che non richiede sforzi di produzione linguistica orale, ma che implicano il riconoscimento di strutture e vocaboli. Le possibilità sono molteplici e consentono al bambino, tramite il movimento fisico, di scaricare le tensioni represse e di iniziare con rinnovata energia le attività di lingua inglese proposte per il warm up. Si possono prevedere anche esercizi più sedentari, funzionali a favorire la concentrazione per attività successive: a questo scopo si possono prevedere attività di ricalco, disegno, o lavori di gruppo, di abbinamento di immagini uguali, o ancora proporre una breve storia a cui poi seguiranno domande del tipo: What is it?; Who is it?; What colour is it?; What number is it? Presentation / Student’s Book Nella fase di presentazione del materiale linguistico è importante che si tengano in considerazione alcuni accorgimenti per sollecitare la motivazione all’ascolto e la comprensione da parte del bambino di quanto verrà proposto. A tale proposito è utile focalizzare l’attenzione su parole chiave del testo, al fine di chiarirne e facilitarne l’ascolto, ed eventualmente anticipare chiarimenti di vocaboli che potrebbero risultare difficili. Il bambino deve essere condotto alla risoluzione della difficoltà con mezzi semplici, ma efficaci: con l’aiuto, ad esempio, della mimica, con l’impiego delle flashcards, o con l’esecuzione di un’azione simulata. In questa fase occorre che il bambino abbia chiaro il contesto di situazione in cui si svolgerà la lezione, poiché l’abilità di listening, in generale, è facilitata dalle aspettative di chi ascolta e dalle inferenze sul significato. Occorre, pertanto, che l’insegnante crei aspettativa, introducendo elementi che chiariscano l’ambientazione del dialogo, della canzone o della filastrocca e stimolino nei bambini l’attivazione di pre-conoscenze, favorendo, in questo modo, l’interazione e il dialogo.


Ha luogo, in questo modo, uno scambio di informazioni e di esperienze che contribuisce a creare il clima di aspettativa e di interesse. Si possono formulare anche domande relative a quanto i bambini si aspettano di sentire e ricavare dalle immagini sullo Student’s Book (pre-listening). Occorre sottolineare che, in questa fase, il bambino deve avere chiari gli obiettivi della lezione e lo scopo dell’attività che si accinge a compiere: la chiarezza degli intenti lo favorisce e lo aiuta nel percorso di apprendimento, rendendolo più consapevole di quanto sta intraprendendo. Le attività che accompagnano l’abilità di listening sono orientate a un compito che il bambino dovrà svolgere, la cui esecuzione è divertente e motiva a un ascolto attento. L’ascolto del materiale linguistico viene proposto dall’insegnante svariate volte, finché i bambini sono in grado di ripeterlo o cantarlo con una certa padronanza. Il consolidamento viene attuato tramite la ripetizione prima corale, poi di gruppo e, infine, singola o di coppia. Le canzoni, le filastrocche e i brevi dialoghi proposti verranno ripresi successivamente e riofferti all’ascolto e al canto quando l’insegnante lo riterrà opportuno e secondo l’interesse dei bambini, in modo che essi ne possano trarre il massimo vantaggio. Il clima di classe dovrà essere il più possibile rilassato e positivo per coinvolgere anche i più timidi nella performance del canto, che vedrà impegnati prima l’insegnante e successivamente i bambini nella drammatizzazione, nel mimo, in gesti ritmici e in movimenti di danza. Inoltre, la disposizione dei banchi in questa fase della lezione, in cui le attività di movimento si alternano ad attività più tranquille, deve essere pianificata tenendo conto dell’opportunità di poter usufruire del maggior spazio possibile. Riteniamo che l’organizzazione dello spazio non sia una questione di secondaria importanza e che l’insegnante dovrebbe promuovere a ogni costo lo scambio comunicativo fra gli studenti e la centralità dello studente nel processo di insegnamento/apprendimento. è preferibile, pertanto, la disposizione a cerchio o a semicerchio che non obbliga i bambini a fissare l’insegnante per tutto il tempo della lezione e contribuisce a creare un clima più rilassato. Il lavoro di gruppo con bambini disposti per due o

per tre è l’attività ideale per promuovere l’interazione in classe, poiché la mobilità dell’insegnante è molto elevata e gli alunni possono interagire tra loro ed eventualmente spostarsi. Practice Questa fase presenta attività varie che consentono di praticare le strutture e il materiale linguistico precedentemente introdotto. Le attività, che stimolano in ogni lezione abilità diverse, hanno una durata temporale limitata e si alternano l’un l’altra per consentire ai bambini con capacità attentive ridotte di mantenere la concentrazione. Lo Student’s Book ne offre una scelta diversificata che può essere, quando l’insegnante lo ritenga più opportuno, integrata con idee aggiuntive che troverete nella Teacher’s Guide. Il ritmo potrà essere pertanto adattato all’andamento della lezione e regolato a seconda della necessità: da un esercizio di movimento, che risulta un po’ troppo “esaltante” e rumoroso, si avrà l’accortezza di passare a uno più calmo o, viceversa, se il clima di classe è un po’ monotono e spento, si provvederà ad animarlo con un gioco o una canzone. Attività di espansione / Compito a casa Questa fase presenta generalmente attività dell’Activity Book che l’insegnante può decidere di far svolgere in classe o direttamente a casa, come compito per la lezione successiva. Struttura tipo dell’unità Riportiamo di seguito la struttura-tipo di un’unità didattica: Lezione 1 - Presenta il contesto e il lessico chiave della storia mediante l’utilizzo di flashcards, attività di ascolto e una canzone, che aiuta i bambini a interiorizzare il nuovo lessico e a riprodurlo oralmente con una pronuncia corretta, attraverso la ripetitività di uno schema ritmico. Inoltre, presenta la forma sia scritta che parlata delle principali strutture utilizzate all’interno dell’unità. Lezione 2 - La lezione è incentrata su una storia che presenta le principali strutture linguistiche dell’unità in modo gradevole e spiritoso e offre l’opportunità di svolgere esercizi di ascolto e lettura. Nella parte conclusiva della lezione, gli alunni verificano, attraverso un’attività di true or false, la comprensione del testo.

5


Lezione 3 - Presenta vocaboli o strutture nuove vincolate all’argomento dell’unità e rafforza i termini presentati in precedenza. La lezione prevede anche l’ascolto di una filastrocca/canzone il cui testo rielabora i nuclei grammaticali e lessicali dell’unità. Lezione 4 - La lezione verte sul ripasso e consolidamento del lessico e delle strutture attraverso una sezione grammaticale (Buster’s Grammar Space) che aiuta gli alunni nella riflessione sulla lingua, costituendo al contempo un sussidio per l’insegnante. Lezione 5 - Al termine di ogni unità, viene proposta una sezione denominata Round up, finalizzata al ripasso dei vocaboli e delle strutture principali. Questa lezione può valere come revisione o come momento di autovalutazione.

Jobs: teacher, doctor, cook, plumber, bus driver, office worker, student, builder, policeman, cleaner Nations: Italy, England, Albania, France, Germany, China, Morocco, Romania, USA, Spain Week: Monday, Tuesday, Wednesday, Thursday, Friday, Saturday, Sunday Actions: get up, have breakfast, go to school, have lunch, do homework, watch TV, have dinner, go to bed, play beach volleyball, swim, read, ride a bike Food: cereal, pasta, toast, chicken, potatoes, hamburger, salad, cheese, tomatoes, tea, biscuits, milk Elenco poster delle classi 4a e 5a - The British Isles - Action memory - What time is it? - Means of transport

CD Audio Il CD audio costituisce un altro elemento fondamentale del corso e contiene: • il lessico che, presentato in modo chiaro, funge da modello per la corretta pronuncia; • tutte le storie, arricchite da effetti sonori accattivanti; • le filastrocche e le canzoni, accompagnate da musiche orecchiabili, di facile memorizzazione che rafforzano l’acquisizione del vocabolario e forniscono modelli di intonazione ritmica. Sono state, infatti, pensate per riprendere le strutture e il vocabolario presentato nell’unità, attraverso ritmi semplici e vari generi musicali. FlashcardS e posterS Le flashcards e i posters costituiscono uno strumento valido per allestire vari tipi di giochi e attività utili a rinforzare lessico e strutture linguistiche, nonché a presentare nuovi vocaboli. a a È previsto un pack per le classi 1 -3 e uno per le a a classi 4 -5 . Elenco flashcards della classe quarta Characters: Buster, Kevin, Hanna, Wendy Furniture: bed, table, fridge, computer, TV, lamp, chair, shower, bookcase, sofa, mirror, oven Rooms: bedroom, bathroom, living room, kitchen Prepositions: in, on, under, next to, behind, between, opposite

6

test book Il Test Book è un fascicolo con test di valutazione foa tocopiabili (dalla classe 1a alla classe 5 ) da utilizzare alla fine di ciascuna unità, corredato di audio CD. Alla fine del fascicolo sono presenti le trascrizioni delle tracce audio e le soluzioni di tutti gli esercizi proposti. I test danno all’insegnante la possibilità di: • registrare i progressi compiuti dagli alunni; • valutare quanto è stato da essi appreso e quanto non è stato ancora consolidato; • intervenire con attività volte al recupero, per singoli o gruppi di alunni, prima di affrontare un’unità successiva. La fase del test è un momento molto importante nel processo di insegnamento, per cui è opportuno che l’insegnante crei un clima sereno e disteso, così da non provocare l’insorgere di ansia nei bambini. Prima di presentare un test è comunque consigliabile effettuare un breve ripasso relativo alle strutture e ai vocaboli che caratterizzano ogni singola unità. dvd a

a

Il DVD Fit Club (1 -3 classe) è anch’esso un importante strumento didattico che presenta, con l’ausilio del karaoke, filastrocche, canzoni (tradizionali e non) e attività laboratoriali di TPR.


a

a

Il DVD Discovering London (4 -5 classe) aiuterà l’insegnante ad avvicinare i ragazzi alla cultura anglosassone, attraverso la presentazione dei luoghi più conosciuti e di maggiore interesse della capitale britannica. Il DVD offre, inoltre, una sezione da cui scaricare materiale fotocopiabile.

Inoltre, tale percorso, offre l’opportunità di approfondire l’educazione stradale, al fine di promuovere un comportamento sicuro e consapevole.

guide clil projects

I love stories - Lo scopo del percorso è quello di promuovere e favorire l’abitudine alla lettura, sia in ambito individuale, che in ambito scolastico. Obiettivo specifico è dunque quello di offrire gli elementi fondamentali per la conoscenza e la comprensione delle caratteristiche strutturali di un racconto, al fine di favorire la creazione di storie in L2.

Le guide fotocopiabili CLIL PROJECTS (1st level, per a a a a le classi 1 -3 e 2nd level per le classi 4 -5 ), di circa 60 schede ciascuna, propongono attività pratiche incentrate su argomenti interdisciplinari, utili per creare progetti che ogni insegnante potrà personalizzare. Ciascun volume è strutturato su percorsi didattici che propongono argomenti relativi a molteplici discipline. Percorsi CLIL PROJECTS - First level This is me - Si pone come obiettivo la conoscenza di sé e dell’ambiente di vita circostante, attraverso attività ludico-comunicative, motorie e grafico-pittoriche.

A trip to London - Prevede la progettazione, fase per fase, di un ipotetico viaggio a Londra, utilizzando carte geografiche, topografiche e tematiche.

Nelle pagine dello Student’s Book, saranno presenti dei riferimenti ad alcune delle schede delle guide CLIL PROJECTS. Tali indicazioni verranno riportate in guida, nel piano linguistico di ogni unità, per ogni anno del corso.

Seasons - Si pone come obiettivo la comprensione del fenomeno delle stagioni, a partire dall’osservazione e dalle esperienze quotidiane.

Classroom language

Under the sea - Questo percorso offre l’occasione di avvicinare i bambini alla conoscenza dell’ambiente marino e quella di sensibilizzarli, al rispetto e alla salvaguardia di esso.

L’uso del classroom language va proposto in maniera giocosa ma sistematica, in modo tale che diventi a poco a poco un’abitudine nella vita di relazione di classe. Si consiglia di utilizzare costantemente le espressioni di richiesta e incoraggiamento, di vivacizzare le lezioni o, al contrario, rilassare le tensioni tramite attività basate sugli energisers proposti e, allo stesso modo, di esortare gli alunni a utilizzare regolarmente con voi e i compagni le espressioni lessicali proposte, dopo un’adeguata presentazione ed esercitazione.

Feelings - Si pone come obiettivo la conoscenza di sé, del proprio corpo e soprattutto delle proprie emozioni e sensazioni. Tale argomento viene proposto attraverso un percorso teatrale, incentrato su attività di mimo ed espressione corporea. Percorsi CLIL PROJECTS - Second level Food and healthy eating - Il percorso ha come obiettivo la conoscenza del cibo, dei nutrienti, della piramide alimentare e dell’apparato digerente, al fine di promuovere e favorire una corretta alimentazione. Houses around the world - L’obiettivo è quello di approfondire il concetto di abitazione e le relative funzioni e di riflettere su come gli stili di vita e le caratteristiche abitative varino nel mondo a seconda delle necessità contingenti e delle risorse disponibili. Shopping in town - Obiettivo del percorso è la conoscenza e la comprensione del sistema monetario inglese, mediante attività di simulazione di compravendita.

Social English Hello!/Hi! - Ciao! Please - Per favore Thank you/Thanks - Grazie You’re welcome - Prego Excuse me - Scusa Sorry?/Pardon? - Scusa? Come? Here - Qui Absent - Assente Come in - Entrate Are you ready? - Siete pronti? Have you finished?/Finished? - Avete finito? Don’t worry - Non preoccupatevi Do you remember…? - Vi ricordate...?

7


Can I have a/an…, please? - Posso avere un... , per favore? Have you got a/an… - Hai un... ? Give me a/an…, please - Dammi un... , per favore Here you are - Eccolo What is it? - Che cos’è? It’s a/an… - è un... Just a moment, please - Solo un attimo, per favore Come on! Hurry up! - Forza! It’s time to go - è ora di andare Bye-bye!/See you! - Ciao!/Ci vediamo! Student / Teacher Hello!/Hi! - Ciao! Please - Per favore Thank you/Thanks - Grazie You’re welcome - Prego Excuse me - Scusa Can you help me, please? - Mi puoi aiutare, per favore? Here - Qui Absent - Assente I’ve finished - Ho finito Can I go out, please? - Posso andare fuori, per favore? How do you say… in English? - Come si dice... in inglese? How do you spell it? - Come lo dici lettera per lettera? What is it? - Che cos’è? It’s a/an… - è un... Just a moment, please - Solo un attimo, per favore Bye-bye!/See you! - Ciao! Ci vediamo! Teacher/Students Requests and instructions In English, please! - In inglese, per favore! Say it again, please!/Repeat, please! - Ripetetelo, per favore! More slowly, please! - Più lentamente, per favore! Listen and point - Ascoltate e indicate Listen and repeat - Ascoltate e ripetete Listen to me - Ascoltatemi Look at the picture - Osservate l’immagine Guess - Indovinate Colour - Colorate Draw - Disegnate Circle - Cerchiate Cut and stick - Tagliate e incollate Count - Contate Trace - Tracciate Touch - Toccate Show me… - Mostratemi... Talk - Parlate

8

Check - Controllate Work in pairs/in groups - Lavorate a coppie/in gruppo All together - Tutti insieme Pay attention, please - Fate attenzione, per favore Put your hands up - Alzate le mani Open/Close the door/the window, please - Aprite/ Chiudete la porta/la finestra, per favore Switch on/off the light, please - Accendete/Spegnete la luce, per favore Go to the blackboard, please - Andate alla lavagna, per favore Clean the blackboard, please - Pulite la lavagna, per favore Take out your books - Tirate fuori i libri Get your pen/pencil - Prendete la vostra penna/matita Put your things away - Mettete via le vostre cose Tidy up - Sistemate Go to your desk, please - Tornate a posto, per favore Be quiet, please - Fate silenzio, per favore Praises and comments Excellent! - Eccellente!/Ottimo! Well done! - Ben fatto! Great! - Ottimo!/Perfetto! Wow! - Wow! Brilliant! - Eccezionale! Very good! - Molto bene! Good! - Bene! That’s fab! - è favoloso! That’s good! - è fatto bene! That’s right! - è giusto! That’s lovely! - è delizioso! OK - Va bene Not bad - Non male Try again - Prova di nuovo Energisers Stand up - Alzatevi Sit down - Sedetevi Turn around - Giratevi Walk - Camminate Wave your hands - Fate ciao con le mani Clap your hands - Battete le mani Stretch your arms/fingers/legs/feet - Allungate le braccia/ dita/gambe/piedi Yawn - Sbadigliate Look down/up - Guardate giù/su Shake your hands/arms/legs/feet - Scuotete le mani/ braccia/gambe/piedi Stamp your feet - Sbattete i piedi


Dance - Ballate Jump - Saltate Run - Correte Play - Giocate Sing - Cantate Make a circle - Fate un cerchio Open/Close your eyes/mouth - Aprite/Chiudete gli occhi/la bocca

Giochi linguistici Qui di seguito vi proponiamo un’ampia gamma di giochi divertenti e coinvolgenti che consentono un impiego effettivo della lingua inglese mediante il quale è possibile imparare “agendo” e divertendosi. Il gioco si presta a essere sfruttato in qualsiasi momento, ma potrebbe essere molto utile utilizzarlo nella fase del warm up per variare le modalità di ripasso del lessico. Si tratta di giochi caratterizzati da regole molto semplici che spesso promuovono una certa competitività e spirito di gruppo. è importante comunque che l’insegnante ne abbia chiara la struttura per potere poi dimostrarne il funzionamento alla classe. L’impostazione dei giochi può essere variata e adattata dall’insegnante ai diversi livelli di apprendimento e ai diversi momenti della lezione. Ecco alcuni esempi di giochi: The chain game, Touch the colour, Simon says, Follow the leader, Bingo, Memory game, Boardgame, Group of..., Families, Dominoes. The chain game è un gioco che comporta l’uso di strutture semplici. I bambini formano una catena e uno di loro inizia il gioco presentandosi al compagno che gli è vicino. Quest’ultimo risponde e continua il gioco rivolgendo la stessa domanda al compagno accanto. La catena continua fino a che tutti i bambini sono stati coinvolti. Touch the colour è una versione riadattata del gioco “Strega comanda colore” che i bambini già conoscono in italiano e che si presta a essere utilizzato per i colori. Al comando dell’insegnante o di un compagno, ad

esempio: “Touch the colour yellow” i bambini, inseguiti dal compagno (che impersona la strega), devono toccare il colore nominato. I colori potrebbero essere sostituiti da altre famiglie lessicali. Chi viene catturato diventa a sua volta la strega (the chaser) che impartisce l’ordine. Simon says Questo gioco è divenuto ormai un classico delle attività ludiche. L’insegnante (e successivamente i bambini, a turno) impartiscono ai compagni ordini facendoli precedere dalla frase Simon says..., ad esempio: “Simon says... touch your nose... jump... hop... smile... turn around… wave to a friend” e i compagni devono prestare attenzione e compiere i movimenti richiesti solo se l’ordine è preceduto dal segnale Simon says. Se, per esempio, l’insegnante pronuncia l’ordine semplice: “Touch your nose”, i bambini, pena l’esclusione dal gioco, devono rimanere immobili. Follow the leader L’insegnante impartisce ordini del tipo: “Jump, clap your hands, hop...” e i bambini disposti in fila la seguono per la classe eseguendo il movimento richiesto. A turno, i bambini assumono il ruolo di leader e impartiscono ordini ai compagni per l’esecuzione. Bingo Il bingo è un gioco sul genere della tombola. Ai bambini vengono distribuite cartelline (diverse una dall’altra) nei cui riquadri (6 o 9) sono raffigurate varie immagini relative ad argomenti trattati. L’insegnante o un compagno estrae dal mazzo predisposto una carta (o pronuncia la parola corrispondente all’oggetto) e i bambini coprono sulle loro cartelle l’oggetto chiamato con pedine precedentemente distribuite. Al completamento della cartellina il bambino esclama: “Bingo!” e poi nomina in inglese, per il controllo dell’esecuzione corretta, tutti gli oggetti delle caselle coperte. Memory game è un gioco di memoria che prevede l’utilizzo di flashcards in cui gli oggetti raffigurati sono presenti in duplice copia. I bambini, a coppia o in piccoli gruppi, dopo aver osservato le carte disposte sul banco, le rivoltano a

9


faccia in giù e cercano di ricordare la posizione delle carte uguali. Rovesciano poi le due carte per verificare se formano la coppia. Vince il bambino che alla fine del gioco è riuscito a formare il maggior numero di coppie. Al termine della partita, i bambini nominano in inglese gli oggetti raffigurati sulle flashcards.

Families Questo gioco coinvolge tutto il gruppo classe. Ai bambini vengono distribuite carte su cui sono rappresentati, per esempio, gli animali. Per completare l’insieme delle parti, i bambini devono a turno farne richiesta, pronunciandone il nome ad alta voce.

Boardgame è un gioco che si svolge in coppia o in gruppi di 4 bambini. Prevede l’impiego orale di strutture linguistiche. A ciascun bambino vengono dati un dado e una pedina che viene mossa su un tracciato di caselle. Ogni volta che il dado viene lanciato, i bambini spostano le pedine di tante caselle quante sono indicate dal numero. Il bambino che ha spostato la sua pedina deve eseguire un comando prescritto dalla casella su cui si trova o comunque svolgere un’attività o nominare un oggetto. Questo tipo di gioco si presta in modo particolare per la revisione dei vocaboli e delle strutture linguistiche.

Dominoes Serve a ripassare il lessico o semplici strutture linguistiche. Ogni bambino riceve lo stesso numero di caselle (di carta, di legno ecc) raffiguranti, nelle due metà, un disegno diverso. Ogni giocatore, a turno, posiziona la propria casella sul tavolo, unendo caselle che raffigurano lo stesso disegno e pronunciandone il nome ad alta voce. Se un bambino non possiede la metà combaciante con la precedente, lascia il turno al compagno successivo. Vince il bambino che finisce prima le caselle.

The true and false chairs Questo è un gioco di movimento. La classe viene divisa in due gruppi di ugual numero che vengono disposti di fronte a due sedie su cui rispettivamente è posto un cartoncino con scritto True e False. L’insegnante mostra flashcards con oggetti conosciuti ai bambini, nominando contemporaneamente sia un nome inglese di oggetto, sia un numero di squadra. I bambini che corrispondono a quel numero devono correre all’una o all’altra sedia a seconda della veridicità o meno della comunicazione dell’insegnante. Group of... è un gioco di movimento da svolgere in palestra o in cortile. Mentre i bambini camminano liberamente l’insegnante impartisce un ordine di raggruppamento, ad esempio: “Groups of five”, che i bambini devono affrettarsi a eseguire pena l’esclusione dal gioco.

10


KERRYMORE VILLAGE VERSIONE MISTA Le nuove indicazioni della recente riforma della scuola ci hanno consentito di ampliare l’offerta didattica, grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie. Collegandovi al sito www.raffaellodigitale.it potrete scaricare il materiale di Kerrymore in versione mista, nel formato pdf e interattivo, per lavorare direttamente sulle pagine attraverso la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM). Per ogni volume, infatti, saranno disponibili tutte le pagine di presentazione del lessico e delle strutture principali da utilizzare sulla LIM, con la possibilità di svolgere gli esercizi presenti. Per la classe prima, inoltre, saranno disponibili pdf proiettabili delle pagine dei pregrafismi, da poter far completare ai bambini. Le pagine relative alle storie saranno interattive, e le pagine relative al Picture Dictionary saranno disponibili per essere proiettate sulla LIM. E per un momento di apprendimento, ma anche di svago, le pagine delle festività, in versione digitale, saranno utili per focalizzare l’attenzione sul lessico nei primi anni e per proporre materiale fotografico autentico negli anni successivi.

Inoltre, sul sito www.kerrymore.com ulteriore materiale d’approfondimento da poter utilizzare anche sulla LIM:  iochi interattivi che riprendono lessico e strutture •g presentate nei cinque anni; • disegni da stampare e colorare per i bambini più piccoli; • approfondimenti CLIL (schede fotocopiabili, giochi interattivi); • approfondimenti culturali; • sezione dedicata alle craft abilities, con la spiegazione delle varie fasi per la creazione di simpatici oggetti; • simpatiche cartoline da inviare tramite email. Tabella delle sezioni per la versione mista A pagina 12 troverete una dettagliata tabella con le indicazioni di tutto il materiale dei cinque volumi previsto per la versione mista.

11


TABELLA DELLE SEZIONI Kerrymore Village 1 pp. 2-3 Apertura pp. 8-9 Presentazione colori ed esercizi

Pagine interattive sul sito www.raffaellodigitale.it

Kerrymore Village 2 pp. 2-3 Ripasso del lessico di classe prima

pp. 12-13 Presentazione famiglia pp. 16-17 Presentazione oggetti scolaed esercizi stici ed esercizi p. 16 Presentazione I’ve got pp. 22-23 Presentazione numeri 1-10 ed esercizi pp. 22-23 Presentazione animali ed esercizi pp. 30-31 Presentazione giocattoli ed esercizi p. 24 Presentazione aggettivi Episodi della storia (pp. 6, 12, 20, pp. 32-33 Presentazione cibo ed esercizi 26, 34) p. 34 Presentazione I like/I don’t like pp. 42-43 Presentazione indumenti ed esercizi Episodi della storia con esercizi relativi (pp. 8-9; 18-19; 28-29; 38-39; 48-49)

Pagine proiettabili sul sito www.raffaellodigitale.it

approfondimenti sul sito www.kerrymore.com

12

• Pagine con pregrafismi pp. 13, 21, 27, 35

• Festività pp. 52-57

• Festività pp. 38-41

• Picture Dictionary pp. 58-59

• Picture Dictionary pp. 42-43

• Immagini da stampare e colorare

• Immagini da stampare e colorare

•A  pprofondimenti CLIL - giochi interattivi

•A  pprofondimenti CLIL (giochi interattivi, schede fotocopiabili)

• Cartoline digitali

• Cartoline digitali

•S  ezione dedicata alle craft abilities (creazione di piccoli oggetti relativi alle festività spiegata nelle varie fasi)

•S  ezione dedicata alle craft abilities (creazione di piccoli oggetti relativi alle festività spiegata nelle varie fasi)


PER LA VERSIONE MISTA Kerrymore Village 3

Kerrymore Village 4

Kerrymore Village 5

pp. 2-3 Ripasso del lessico degli anni pp. 2-3 Ripasso del lessico degli anni pp. 2-3 Ripasso del lessico degli anni precedenti precedenti precedenti pp. 14-15 Presentazione alfabeto ed pp. 14-15 Presentazione casa e mobi- pp. 16-17 Presentazione negozi ed lio ed esercizi esercizi esercizi p.18 Presentazione tempo atmosferico

p. 18 Presentazione preposizioni

p. 20 Presentazione sistema monetario inglese

pp. 26-27 Presentazione parti del cor- pp. 26-27 Presentazione mestieri ed esercizi po ed esercizi pp. 28-29 Presentazione Present Continuous ed esercizi p. 30 Presentazione animali selvaggi p. 30 Presentazione nazioni p. 32 Terza persona singolare del pp. 40-41 Presentazione stagioni e in- pp. 40-41 Presentazione orario ed Present Continuous esercizi dumenti ed esercizi pp. 42-43 Presentazione ambienti p. 44 Presentazione giorni della setp. 44 Presentazione mesi dell’anno della città ed esercizi timana pp. 52-53 Presentazione azioni, can e p. 44 Presentazione indicazioni stradali pp. 52-53 Presentazione daily routine can’t ed esercizi ed esercizi pp. 54-55 Presentazione materie scop. 56 Presentazione numeri 10-100 lastiche ed esercizi p. 56 Terza persona singolare del Episodi della storia con esercizi Simple Present p. 58 Presentazione mezzi di trasporto relativi (pp. 4-5; 16-17; 28-29; Episodi della storia con esercizi Episodi della storia con esercizi 42-43; 54-55) relativi (pp. 4-5; 16-17; 28-29; relativi (pp. 4-5; 18-19; 30-31; 42-43; 54-55) 44-45; 56-57)

• Festività pp. 66-71

• Festività pp. 66-71

• Festività pp. 68-73

•A  pprofondimenti culturali, curiosità

• Approfondimenti culturali, curiosità

• Approfondimenti culturali, curiosità

• Approfondimenti CLIL (giochi interattivi, schede fotocopiabili)

• Approfondimenti CLIL (giochi interattivi, schede fotocopiabili)

• Approfondimenti CLIL (giochi interattivi, schede fotocopiabili)

• Cartoline digitali

• Cartoline digitali

• Sezione dedicata alle craft abilities (creazione di piccoli oggetti relativi alle festività spiegata nelle varie fasi)

• Sezione dedicata alle craft abilities (creazione di piccoli oggetti relativi alle festività spiegata nelle varie fasi)

• Picture Dictionary pp. 72-73

13


PIANO LINGUISTICO nucleo tematico

UNIT 1 welcome to the B&B

Culture

UNIT 2 house and furniture

clil - history

• L’alfabeto • I numeri 11-100 • Gli animali • Il corpo • Gli sport

culture

14

What’s your name? My name’s... / I’m... What’s the weather like? It’s... Can you spell it? This is... What is it?/It’s a/an... It’s got... It can... He/She’s got... I’ve got.../I haven’t got... I can... He/She can... I can’t... He/She can’t... Can you...? Yes, I can./No, I can’t.

lessico Numbers 1-100 lion, spider, giraffe, elephant, snake, rhino, monkey, gazelle, parrot, crocodile head, hair, eye, mouth, ear, nose, leg, feet, arm, finger, hand play golf, play football, play volleyball, swim, play basketball, ride a bike, play tennis, ski, do judo, do athletics, skate

bed & breakfast, hotel, bedroom, bathroom, house, clouds, orange, brown, white, small, tall, gypsy caravan, lighthouse, vacancies, no vacancies

Unusual houses: Abitazioni particolari nel Regno Unito

• L e stanze della casa • I mobili • Le preposizioni

What’s...? It’s a... There is/are... Where is/are...? I have got... / I haven’t got... He / She has got... He / She hasn’t got...

kitchen, living room, bedroom, bathroom bed, fridge, shower, chair, lamp, mirror, oven, bookcase, sofa, table, TV, computer in, on, under, next to, behind, between

Mr School presents a History lesson: L’evoluzione di abitazioni e oggetti nel tempo

It’s a... I live in the... I from the...

prehistoric, future, present, medieval

• I mestieri • L e Nazioni

What’s your/her/his job? Who’s number...? I’m a.../He/She’s a... I/He/She can/can’t... Where are you/they from? I’m/They’re from… Where is he/she from? He/She is from...

teacher, doctor, cook, plumber, bus driver, office worker, student, builder, policeman, cleaner Italy, England, Albania, China, Morocco, Romania, USA, Spain, France, Germany

Mr School presents a Geography lesson: Il ciclo delle stagioni e la migrazione degli uccelli

It can... Swallows can...

spring, summer, hot, cool, winter, autumn, cold, warm, swallow, Europe, Africa, fly, migration, weather, stay

Message in a bottle: Modi curiosi di comunicare

There’s a... It’s a... If a person finds... Don’t open...

message, bottle, South, East, across, Indian Ocean, distance, directly, Queen

UNIT 3 jobs

clil - geography

strutture comunicative


CLASSE quarta obiettivi specifici di apprendimento

materiale integrativo

•S  alutare e presentarsi •C  onoscere l’alfabeto inglese •F  are lo spelling • Identificare e nominare le parti del corpo e del viso •D  escrivere le persone e se stessi •R  iconoscere e nominare alcuni animali selvaggi •D  escrivere gli animali • Identificare e nominare alcuni sport •C  hiedere ed esprimere le abilità

•E  ntry test (fotocopiabile dal Test Book)

•A  cquisire conoscenze sulle abitudini e sullo stile di vita inglese

•S  chede 9-10-11, percorso: Houses around the world (fotocopiabili da CLIL PROJECTS 2)

• Identificare e nominare ambienti e arredi domestici •P  orre domande per localizzare oggetti, animali e persone in ambienti domestici • Localizzare oggetti, animali e persone in ambienti domestici

•S  chede fotocopiabili pagine 100-101

•A  cquisire conoscenze sull’evoluzione di abitazioni e oggetti nel tempo

•S  cheda n. 15, percorso: Houses around the world (fotocopiabile da CLIL PROJECTS 2)

• Identificare e nominare alcuni mestieri • Identificare e nominare stati del mondo •C  hiedere ed esprimere la provenienza •U  tilizzare correttamente i pronomi personali •R  iconoscere e utilizzare gli aggettivi possessivi

•S  cheda fotocopiabile pagina 102

•C  omprendere il ciclo delle stagioni •C  onoscere il percorso migratorio delle rondini

•S  cheda n. 9, percorso: Animals and their habitats (fotocopiabile da CLIL PROJECTS 2)

•C  onoscere leggende inglesi

•S  chede n. 13/A-13/B, percorso: A trip to London (fotocopiabili da CLIL PROJECTS 2)

•T  est Unit 1 (fotocopiabile dal Test Book) •S  chede n. 3-6, percorso: Animals and their habitats (fotocopiabili da CLIL PROJECTS 2)

•T  est Unit 2 (fotocopiabile dal Test Book) •S  chede n. 2/A-2/B-5-15, percorso: Houses around the world (fotocopiabili da CLIL PROJECTS 2)

•T  est Unit 3 (fotocopiabile dal Test Book) •S  chede n. 3-13/A-13/B, percorso: A trip to London (fotocopiabile da CLIL PROJECTS 2)

15


nucleo tematico

lessico

• L ’ora • I giorni della settimana • I numeri ordinali: 1st - 7th

What time is it? It’s... o’clock. It’s half past... It’s quarter past... It’s quarter to... What day is it today? It’s... What’s your favourite sport? What is the 1st day of the week? Monday is the first day of the week. I play golf on Monday. I’m the 3rd.

Monday, Tuesday, Wednesday, Thursday, Friday, Saturday, Sunday, day, week clap, turn around, stand up, jump, sit down, touch the ground, click your fingers first, second, third, fourth, fifth, sixth, seventh rugby, football, tennis, volleyball, baseball, basketball, golf

Mr School presents a Science lesson: La raccolta differenziata dei rifiuti

It’s... They’re...

plastic, metal, glass, paper, fruit, vegetable, rubbish, recycle, organic waste, crisp packet, jar, newspaper

• L e azioni quotidiane • I pasti principali • I cibi

I have breakfast at... He goes to school at... You get up at... What do you have for breakfast? I have... I/You/We/They go. He/She/It goes.

get up, have breakfast, go to school, have lunch, do homework, watch TV, have dinner, go to bed, play beach volleyball, swim, read cereal, pasta, toast, chicken, potatoes, hamburgers, salad, cheese, tomatoes, pizza, tea, milk, soup, biscuits

clil - ict

Mr School presents an ICT lesson: La tecnologia nelle attività di ogni giorno

It’s a... We can...

microwave oven, electric bus, computer, alarm clock, e-mail, DVD

culture

Tea time: L’origine del tè e la sua importanza nella cultura britannica

What’s the most popular drink in the world? It comes from... When the water is boiling...

european, people, cup, every, year, teabag, soon, cold, enough, kettle, get, place, switch on, stir, add

•T  hanksgiving •C  hristmas •S  t. Valentine’s Day

It’s celebrated on the...

holiday, pilgrims, God, harvest, years, quickly, seasons, winds, fruit, field, grain, turkey, sausages, vegetables, lives Christmas tree, lights, bells, sleigh, reindeer, presents, snowmen Patron Saint, cards, heart, arrow, rose

UNIT 4 what time is it?

clil - science

UNIT 5 my day

festività

16

strutture comunicative


obiettivi specifici di apprendimento

materiale integrativo

•D  ire e chiedere l’ora • Identificare e nominare i giorni della settimana • Identificare e utilizzare i numeri ordinali (1st-7th) • Chiedere e comunicare preferenze

•S  cheda fotocopiabile pagina 103

•A  cquisire conoscenze sulla raccolta differenziata

•S  cheda n. 12, percorso: Houses around the world (fotocopiabile da CLIL PROJECTS 2)

• Identificare e nominare azioni quotidiane •D  escrivere la giornata propria e altrui • Identificare e nominare i pasti principali • Identificare e nominare i cibi •F  ormulare domande e risposte riguardanti abitudini quotidiane

•S  cheda fotocopiabile pagina 104

•R  iflettere sull’importanza delle nuove tecnologie nella società odierna • Identificare le molteplici funzioni di un computer

•S  cheda n. 14, percorso: A trip to London (fotocopiabile da CLIL PROJECTS 2)

•C  onoscere l’origine del tè

•S  cheda n. 11, percorso: Food and healthy eating (fotocopiabile da CLIL PROJECTS 2)

•T  est Unit 4 (fotocopiabile dal Test Book) •S  chede n. 11/A-11/B, percorso: A trip to London (fotocopiabili da CLIL PROJECTS 2)

•T  est Unit 5 (fotocopiabile dal Test Book) •E  xit test (fotocopiabile dal Test Book) •S  chede n. 2/A-2/B-3, percorso: I love stories (fotocopiabili da CLIL PROJECTS 2)

•A  cquisire informazioni sul Giorno del Ringraziamento e identificare e nominare soggetti legati a esso • Identificare e nominare soggetti natalizi • Identificare e nominare soggetti riguardanti la ricorrenza di San Valentino

17


1

welcome to the b&b

unit 1

in classe terza, che potete somministrare agli alunni per monitorare il livello della classe.

Obiettivi

WARM UP Salutate gli alunni dicendo: “Hello children!” e invitateli a rispondervi: “Hello, Miss/Mrs/Mr...”. Dite: “Welcome back to school!” e chiedete di indovinare il significato della frase. Scrivetela alla lavagna, poi invitate gli alunni a ripeterla. Se in classe ci sono dei nuovi alunni, avvicinatevi a loro e salutateli dicendo: “Hello!, I’m Miss/Mrs/Mr... What’s your name?”, sollecitandoli a dire il proprio nome.

• Identificare i personaggi •P  resentarsi e presentare qualcuno •D  ire l’età •S  alutare e congedarsi •C  onoscere l’alfabeto inglese •F  are lo spelling • Identificare e nominare le parti del viso e del corpo •D  escrivere se stessi e gli altri • Identificare e nominare animali e loro caratteristiche • Identificare e nominare alcuni sport •C  hiedere ed esprimere le abilità • L eggere una semplice storia •R  accontare una storia con il supporto delle immagini, utilizzando frasi elementari •R  iconoscere e comprendere le parole e le frasi principali all’interno di un contesto •P  artecipare ad attività a coppie e di gruppo

Lezione 1 Student’s Book: pagg. 2-3 •L  essico Hello, house, B&B, village, sea Kevin, Hanna, Buster •S  trutture comunicative What’s your name? I’m... This is... How many... can you see? What’s the weather like? It’s... What is it? It’s a... Are you ready? Let’s go. It’s time for English. Come with me. •M  ateriale utile immagini di oggetti, lettore CD test book Nel Test Book è presente un test d’entrata (Entry test), di ripasso del lessico e delle strutture incontrate

18

TEACHING TIPS Gli alunni hanno già incontrato le espressioni per salutare e le strutture What’s your name? e I’m... Se desiderate farli esercitare di nuovo, chiamate un alunno, bendatelo e posizionatelo davanti a un compagno di classe. L’alunno bendato dovrà chiedere: “What’s your name?”, l’altro risponderà modificando la voce e dicendo, ad esempio: “I’m Henry Potter”. L’alunno bendato dovrà indovinare il vero nome. Ripassate ora l’alfabeto inglese. Scrivete alla lavagna le lettere e domandate agli alunni se ricordano come si pronunciano in inglese, in ogni caso, enunciatelo voi, pronunciando una lettera per volta e chiedendo di ripetere. Al termine, indicate le lettere, in ordine sparso, domandando: “What letter is this?”. Proponete quindi il seguente gioco. Appoggiate sulla cattedra delle immagini, rappresentanti oggetti dalle differenti iniziali. Chiedete poi agli alunni, a turno, di pescare un’immagine e di attaccarla con un adesivo gommoso vicino la lettera corrispondente alla lavagna. Fornite un esempio; scegliete l’immagine della mela e ponetela vicino alla A, dite: “A is for apple” e così via. Al termine del gioco, chiedete ai bambini di esercitarsi nello spelling del proprio nome; chiedete: “What’s your name? How do you spell it?”, innescando un’attività a catena. TEACHING TIPS Riproponete anche il ripasso dell’uso dell’espressione “double + lettera” che in lingua inglese si utilizza in caso di lettere doppie.

Kerrymore guida 4