Page 1

Pyramide srl la guarnizione italiana


P! R! O! F! I! L! O

Pyramide速 srl! di Paola Irene Ferraris! P.Iva 01367940994! www.pyramide-gaskets.it! info@pyramide-gaskets.it!

!

1


Pyramide® srl nasce nel 2003 raccogliendo l’eredità P! R! O! F! I! L! O

della Lanzamar srl, nota azienda genovese che ha operato per oltre vent’anni nell’ambito delle forniture navali. Riprendendo il brand “la guarnizione italiana” creato agli inizi degli anni 80 da Eugenio Ferraris, la Pyramide® si propone come punto di riferimento per garantire la soddisfazione delle più diverse esigenze di tenuta grazie ad un magazzino costantemente rifornito ed alla flessibilità che da sempre la contraddistingue nell’andare incontro alle particolari esigenze della clientela per quanto riguarda tenute fuori standard, su misura e a disegno per l’industria chimica, aerospaziale, navale, alimentare ecc.

Pyramide® srl in Vicolo della Posta 2, Castelrotto, Siusi, BZ

2


!Presente pressoché ovunque, chiamato a soddisfare le esigenze dei O Ring - corda - V Ring!

T! E! N! U! T! E! ! S! T! A! T! I! C! H! E

più svariati settori, l' O Ring, anello a sezione toroidale in materiale elastomerico, costituisce il dispositivo di tenuta per eccellenza: il più umile e semplice ma anche il più straordinario e prezioso. L'impiego principale dell'O Ring è garantire la tenuta negli elementi di giunzione in impianti idraulici e pneumatici impedendo o limitando le perdite di fluido.! Rispetto ad altri sistemi di tenuta, l'O Ring ha diversi vantaggi quali: tenuta semplice ed efficace, dimensioni normalizzate, ampia scelta di materiali, adatto sia per tenute statiche che per tenute dinamiche, dimensionamenti applicativi normalizzati, basso costo grazie alla fabbricazione in grandi serie. La tenuta è sempre raggiunta mediante deformazione o schiacciamento dell'elemento elastico interposto tra le superfici affiancate.

Materiali Standard !

!

Acrilonitrilbutadiene NBR70 NBR80 NBR90! Ottima resistenza meccanica, all'usura, agli olii minerali, al calore. Moderata resistenza ai carburanti, all'invecchiamento atmosferico. Temperature di impiego da -50°C a +130°C. HNBR70! E’ una mescola come l’NBR ma con un doppio legame nel butadiene! che la rende utilizzabile a temperature fino a 150°C.

Silicone MVQ70! Ottima resistenza al calore, all'attacco chimico, all’isolamento elettrico. Compatibilità alimentare. Resistente a olii vegetali, olii sintetici, acidi, agenti atmosferici, ozono.! Temperature di impiego da -60°C a +315°C.

Viton FPM70! Ottima resistenza a solventi, aggressivi chimici, idrocarburi aromatici ed alifatici, luce solare. Temperature di impiego da -50°C a +300°C.

Etilene-Propilene EPDM EP! Ottima resistenza ad agenti atmosferici, ozono, aggressivi chimici fortemente ossidanti, solventi, calore, acqua calda e fredda, vapore fino a 170°C.

PTFE! Elevata resistenza termica, igroscopicità nulla, ottima resistenza all’invecchiamento. E’ inattaccabile chimicamente fatta eccezione per i metalli alcalini fusi ed alcuni composti fluorurati allo stato gassoso. Atossico.

3


!Si utilizzano quando il rapporto fra pressione di esercizio ed il gioco Anelli antiestrusione o Back-up Rings!

T! E! N! U! T! E! ! S! T! A! T! I! C! H! E

di accoppiamento fra le parti metalliche risulta sfavorevole e si rende necessario proteggere l'O Ring con anelli antiestrusione.! Sono disponibili:!

!-anelli in gomma nitrilica a 90째shore A! -anelli in PTFE vergine BKS! -anelli a due spire in PTFE vergine BK Bonded seals!

!Sono

tenute costituite da un elemento in gomma sintetica vulcanizzato all'interno di un anello metallico opportunamente trattato.

Inner Sleeve Moves Under Operating Conditions

O Ring Support O Ring O Ring Support

4


T! E! N! U! T! E! ! D! I! N! A! M! I! C! H! E!

!! !

Guarnizioni per tenute in oleodinamica e pneumatica!

Rod Seals - Guarnizioni stelo! in PU, PU/POM, PTFE caricato bronzo/NBR, PU/NBR!

!

Piston Seals - Guarnizioni pistone! in PU, PU/POM, PU/NBR, PTFE caricato bronzo/NBR, POM/NBR!

! !

5


T! E! N! U! T! E! ! D! I! N! A! M! I! C! H! E!

!! Wear Rings and Tapes - Anelli e nastri guida!

Guarnizioni per tenute in oleodinamica e pneumatica! in POM, PTFE caricato bronzo, Resina fenolica!

!

Wipers - Raschiatori! in PU, NBR, PTFE caricato bronzo/NBR!

!

6


G.! NI!

!

!Pyramide srl è in grado di realizzare guarnizioni a disegno stampate GUARNIZIONI STAMPATE!

S! T! A! M! P! A! T! E

ad iniezione o compressione utilizzando un'ampissima gamma di elastomeri quali:!

! !

7

NBR - HNBR - VMQ - FVMQ - FKM - FFKM


G.! NI!

!

T! R! A! N! C! I! A! T! E

!Pyramide srl offre una vastissima gamma di guarnizioni tranciate in GUARNIZIONI TRANCIATE!

gomma e giunti realizzate con il sitema di taglio water jet

8


!Applicazione! Metalbond!

M! E! T! A! L! B! O! N! D

Per tenute sottoposte ad elevate sollecitazioni meccaniche in presenza di: ! • elevate pressioni di assemblaggio fino a 400 N/mm2! • elevatissime pressioni di esercizio fino a 250 bar!

!Per guarnizioni che devono soddisfare elevati requisiti in termini di

sicurezza, di funzionamento e di tenuta, in particolare:! •materiali pericolosi come gas infiammabili e prodotti inclusi nella direttiva “TA Luft” classe 1 ! •sicurezza antiscoppio e antincendio! •consigliata come guarnizione ad un solo strato per diametri esterni fino a 1000 mm, a due strati in settori per diametri superiori.!

!Guarnizioni per impianti a olio caldo e impianti di riscaldamento, spie di

livello, pompe, raccorderia, condotte di vapore in centrali elettriche, tubazioni per l’industria chimica e apparecchiature a contatto con agenti chimici.

TENUTE STATICHE SU FLANGE

!

T °C

-100 +550(1) /+800(2)

p bar

100

pH

0 - 14

(1) in presenza di vapore! (2) in atmosfera inerte

!Corpo: !

Composizione! Rinforzi:! ! !

grafite pura 98% con lamierino interno traforato in AISI 316! lamierino interno ad aghi in acciaio inossidabile AISI 316! anello di rinforzo interno ed esterno a busta in AISI 316 con spessore 0,2 mm.!

! Caratteristiche! !Da anni la grafite espansa è considerata la migliore alternativa all’amianto, le sue caratteristiche la rendono il prodotto ideale per le guarnizioni su flange tipo RF serie 150 (ANSI B16.5) e simili.!

!

Le caratteristiche distintive sono:! -­‐‑ buona stabilità agli agenti chimici! -­‐‑ buona resistenza agli shock termici! -­‐‑ resistente all’invecchiamento, non infragilisce in quanto non contiene leganti! -­‐‑ possibilità di impiego da temperature bassissime fino a oltre 550°C a seconda delle condizioni di installazione ed esercizio.

9


G.! NI!

!

Guarnizioni Metalloplastiche!

!

M! E! T.!

Le guarnizioni   metalloplastiche   sono   costituite   da   un’anima   di   materiale  soffice  (giunto  esente  amianto,  P.T.F.E.,  grafite,  fibra  ceramica   o  vetro,  ecc.)  parzialmente  o  totalmente  rivestite  da  lamina  metallica.  

!

P! L! A! S.

!La forma   di   costruzione   è   normalmente   circolare   ma   è   possibile  

costruirle in   forma   ovale,   quadrata,   reHangolare,   oblunga,   ecc..   Lo   spessore   nominale   è   di   mm.   3,2.   In   funzione   dell’impiego   previsto   possono  essere  costruite  secondo  la  seguente  classificazione:  

SEZIONE

TIPO

PRESSIONE

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

PYMP10

150

Anima soffice rivestita esternamente di metallo. Adatta per alte pressioni soprattutto per scambiatori di calore.

PYMP11

150

Simile al tipo PYMP10, ma ondulata per consentire serraggi ridotti.

PYMP12

90

Anima soffice rivestita solitamente in rame. Sezione tonda.

PYMP13

40

Anima soffice rivestita con metallo ma aperta sull’esterno.

PYMP14

90

Simile al PYMP13 ma con rivestimento in 2 parti.

PYMP15

90

Simile al PYMP14 ma con rivestimento in 3 parti.

PYMP16

90

Anima soffice rivestita di metallo. Largh.max fascia 10 mm.

PYMP17

170

Anima soffice rivestita esternamente di metallo e con rinforzo interno.

Queste guarnizioni  possono  essere  costruite  con  traversini  di  forma  diversa  secondo   la  seguente  tabella  di  riferimento:  

10


R! I! N! G! ! J! O! I! N! T! S

Ring Joints  

!Guarnizioni di   metallo   solido   ricavate   per   lavorazione   meccanica   ed   adaHe  a  sopportare  alte  pressioni  e  temperature.   SEZIONE

11

TIPO

PRESSIONE

R1

700 kg/cm 2

R2

700 kg/cm 2

RX2

700 kg/cm 2

BX2

1200 kg/cm 2


G.! NI!

!Le guarnizioni   spirometalliche   sono   costituite   da   nastro   metallico   con   ! GUARNIZIONI  SPIROMETALLICHE  

particolare profilo   sagomato   accoppiato   ad   un   nastro   di   riempimento   (P.T.F.E.,  grafite,  fibra  ceramica  o  vetro,  ecc.)  avvolte  a  spirale  con  costante   tensione   di   avvolgimento.   La   forma   di   esecuzione   è   normalmente   circolare,  ma  è  possibile  costruirle  in  forma  ovale,  a  losanga,  oblunghe,  a   pera.   In   funzione   dell’impiego   previsto   possono   essere   fabbricate   secondo  la  seguente  classificazione:  

!

SEZIONE

PRESSIONE (Kg/cm2  max.)

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

120

Spirale semplice  senza  anelli  di  contenimento

170

Spirale con  anello  di  centraggio  esterno

180

Spirale con  anello  di  centraggio  esterno

200

Spirale con  anelli  di  centraggio  interno  ed  esterno

120

Spirale con  anello  di  centraggio  esterno  leggero

120

Spirale con  centr.  su  due  bulloni  diametralm.  opposti

! Lo  spessore  degli  anelli  di  centraggio  è  in  funzione  dello  spessore  della   ANELLI  DI  CENTRAGGIO  

guarnizione. L’uso   degli   anelli   ha   scopi   precisi:   l’anello   esterno   serve   come  dispositivo  di  centraggio  tra  i  bulloni,  previene  l’espansione  laterale   della   guarnizione   e   serve   come   spessore   di   riferimento   per   un   correHo   montaggio  della  stessa.  L’anello  interno  ha  funzione  di  antiturbolenza  in   quanto,   solitamente,   ha   il   diametro   interno   uguale   al   diametro   interno   della  flangia.  Evita  il  depositarsi  di  materiale  tra  l’interstizio  delle  flange.   Normalmente  è  costruito  con  materiale  identico  a  quello  della  spirale,  per   cui  ne  protegge  la  corrosione  ed  elimina  le  erosioni  della  flangia.  

!

12

S! P! I! R! O! M! E! T


B A D E! R! N! E!

!Le baderne  si  usano  per  proteggere  alberi,  steli  ed  alloggiamenti  dal   BADERNE  

trafilamento di  gas  o  fluidi,  più  in  particolare  per  tenute  statiche  in   coperchi,  caldaie,  forni  e  per  tenute  dinamiche  su  steli  di  valvole  e   su  alberi  in  pompe  a  stantuffo,  centrifughe,  miscelatori.

!Baderna di  impiego  universale  costituita  da  filati   PY265  

sintetici impregnati  con  PTFE  e  lubrificanti  inerti.   AdaHa   a   pompe   a   pistone   e   centrifughe,   valvole   con  temperature  di  esercizio  comprese  tra  -­‐‑100  e   +250°C  e  un  pH  2-­‐‑12.  

PY350 Baderna  composta  da  fili  di  vetro  impregnati  uno   per   uno   con   grafite   in   polvere   e   lubrificante   grafitato  nonché  con  un  agente  anticorrosivo.     AdaHa   su   portelloni   di   forni   e   passi   d'ʹuomo   in   presenza  di  vapore  e  aggressivi  chimici.

- confezioni da 15 mt. per le misure comprese tra il 3x3 e il 10x10! da 10 mt. per le misure da 12x12 a 16x16! da 5 mt. per le misure dalla 18x18!

13


! Sono disponibili baderne per usi speciali in:! ! PTFE - Grafite - Fibre Aramidiche - Kevlar - Con Rinforzo Inconel !Confezioni:! ! •kg. 1,5 per le sezioni da 3x3 a 5x5!

B A D E! R! N! E!

BADERNE

®

®

- Tank !

•kg. 2,5 per le sezioni da 6x6 a 12x12 ! •kg. 5 per le sezioni da 14x14 in su

14


FIBRE CERAMICHE!

!

F! I! B! R! E! ! C! E! R! A! M! I! C! H! E

Le fibre utilizzate nei ns. prodotti sono composte da silicato di alluminio, le cui principali caratteristiche sono: ! -­‐‑ notevole resistenza alle alte temperature! -­‐‑ eccellente stabilità chimica (le fibre resistono alla maggior parte degli agenti corrosivi, ad eccezione dell’acido fosforico, idrofluorico e alle basi forti)! -­‐‑ eccellente isolamento acustico ed elettrico! -­‐‑ bassa densità! -­‐‑ ottima flessibilità! -­‐‑ perdita al fuoco nulla (le fibre non contengono acqua)! -­‐‑ caratteristiche termiche e fisiche inalterabili all’acqua, vapore, olii! Le fibre ceramiche possono essere filate come tutte le altre fibre.! Il filo può essere rinforzato con un’anima in filo di vetro (che aumenta la resistenza meccanica e permette di resistere a temperature fino a 700°C) e in filo di Inconel (per temperature fino a 1100°C).

Applicazioni:! -­‐‑ industria siderurgica! -­‐‑ forni industriali, forni elettrici, caldaie, stufe! -­‐‑ guarnizioni, giunti di tenuta! -­‐‑ coibentazione industriale!

!

Prodotti:! filati, filotti, calze, cordoni isolanti, trecce, nastri, tessuti, coperte, materassini, ecc.

15


!I manufatti tessili di vetro sono costituiti principalmente da filati di 6-9 FIBRE DI VETRO!

F! I! B! R! E! ! D! I!

micron che hanno subito un processo di testurizzazione, voluminizzazione e successivamente di ritorcitura.! Sono prodotti senza amianto. I filati, trasformati in manufatti, vengono impiegati per applicazioni industriali dove è necessaria un’alta resistenza termica e meccanica, con temperature fino a 550°C. !

!

V! E! T! R! O!

!Le fibre di base di tipo E sono:! !- inorganiche, sterili e incombustili !

- resistono a olii, solventi e molti agenti chimici! - non marciscono e non vengono affette da funghi e batteri! - possiedono una buona resistenza all’abrasione e alle vibrazioni! - godono di buona elasticità e comprimibilità.!

Applicazioni:! - giunti e giunti di tenuta per forni e stufe! - isolazione termica per tubi! - tubi flessibili e cavi elettrici! - caldaie, forni industriali, stufe! - protezione contro il calore e coperture di cavi e condotti!

!

Prodotti: ! filati, filotti, calze, trecce, nastri, tessuti, stuoie, cordoni isolanti, lana di vetro, feltri, ecc..!

16


!PA6 - PA6.6 - PA11 (Nylon)! MATERIE PLASTICHE!

M! A! T.!

!

Materiale plastico con vasta applicazione nel settore delle costruzioni meccaniche grazie alle sue caratteristiche di tenacità, durezza, leggerezza, resistenza all’usura ed agli urti anche alle basse temperature, nonché per la sua buona lavorabilità alle macchine utensili.!

P! L! A! S! T! I! C! H! E

!POM C (Resina acetalica – Hostaform – Delrin )! ®

Materiale plastico con elevata resistenza alla trazione e alle flessioni alternate, ottima durezza, tenacità e resilienza sia alle alte che alle basse temperature, basso coefficiente d’attrito dinamico e statico, ottima resistenza alla corrosione ed ai solventi organici ed eccellenti proprietà dielettriche.!

!PVC (Polivinilcloruro)!

Materiale plastico molto duro con ottime proprietà dielettriche, buoni valori di resistenza meccanica ed elevata inerzia chimica anche in presenza di ossidanti. !

! ! !

PE (Polietilene)! Materiale plastico con basso peso specifico e assorbimento d’acqua nullo. Ha un’ottima resistenza agli agenti chimici, all’usura, all’abrasione, all’urto anche a basse temperature.!

! ! !

PP (Polipropilene - Moplen®)! Termoplasto con ottime caratteristiche fisiche, termiche e chimiche ma con valori meccanici inferiori a quelli delle poliammidi. Ha elevatissima resistenza chimica in quanto può essere attaccato solo da pochi reagenti altamente ossidanti ed ha eccellenti proprietà dielettriche.!

! ! !

PC (Policarbonato – Lexan®)! E’ un tecnopolimero che combina elevate proprietà meccaniche, ottiche e termiche. !

!

17


!P.T.F.E. (Politetrafluoroetilene, Teflon )! !E’ un materiale termoplastico ad altissimo peso molecolare ricavato dalla ! MATERIE PLASTICHE!

®

M! A! T.! P! L! A! S! T! I! C! H! E

polimerizzazione del fluoroetilene. Le sue particolari caratteristiche chimiche lo rendono una delle materie plastiche più versatili consigliandone l’applicazione in una vasta gamma di impieghi preclusi ad altri materiali. !

!Fra le caratteristiche più in evidenza:!

- elevata resistenza termica sia alle basse che alle alte temperatura ! - igroscopicità nulla ed ottima resistenza all’invecchiamento! - elevata resistenza agli agenti chimici: è inattaccabile ad eccezione dei ! metalli alcalini fusi (sodio e potassio) e ad alcuni composti fluorurati allo stadio gassoso ! - elevata antiadesività dovuta ad un coefficiente d’attrito molto basso! - elevate caratteristiche dielettriche, è un ottimo materiale isolante! - atossicità!

!

! !

L’aggiunta di cariche di natura diversa quali fibra di vetro, carbone, grafite, bronzo, bisolfuro di molbdeno, ecc., sono in grado di migliorare alcune caratteristiche come ad esempio la resistenza alla compressione, la conducibilità termica, ecc.

18


!!

NASTRO IN PTFE PER TENUTA SU FILETTI!

N! A! S! T! R! O!

!

I Nastri in PTFE Pyramide® sono perfetti per la tenuta su filetti di metallo o materiali plastici. !

!

P! T! F! E

Caratteristiche Tecniche!

!

- Ottima resistenza a tutti i prodotti chimici e solventi fatta eccezione per i metalli alcalini fusi e alcuni composti fluorurati allo stato gassoso! - Coefficiente di attrito molto basso! - Inodore e insaporo! - Temperature di utilizzo -200°C +280°C! - p 210 bar! - pH 0-14! - Conforme a tutte le normative per gas e acqua nonché alle norme FDA

19

NOTE

CONFEZION E 250

Marchiato

250

CODICE

ALTEZZA

LUNGHEZZA

SPESSORE

TEFRO001

12

12

0,076

TEFRO002

12

12

0,076

TEFRO003

12

12

0,1

TEFRO004

12

12

0,1

Uso Gas

250

TEFRO005

12

12

0,1

HD

250

TEFRO006

12

12

0,1

HD ORO (Ossigeno)

250

TEFRO007

12

12

0,1

HD ROSA (Vapore)

250

TEFRO008

19

12

0,076

TEFRO009

19

12

0,1

TEFRO010

25

12

0,076

TEFRO011

12

15

0,2

Professionale

80

TEFRO012

19

15

0,2

Professionale

63

TEFRO013

25

15

0,2

Professionale

54

250

200 HD

200 150


!Composizione e Impiego!

NASTRO E TONDINO IN TEFLON® NON SINTERIZZATO! E’ un composto di Teflon® (PTFE) vergine a struttura fibrosa ed espansa che, utilizzato come guarnizione, assicura una perfetta tenuta statica su flange e serbatoi.! Non presenta fenomeni di invecchiamento per cui assicura la massima tenuta alla pressione senza deteriorarsi nel tempo.! resiste all’attacco della maggior parte dei prodotti chimici a temperature comprese fra -240°C e +315°C senza contaminare i fluidi in scorrimento.! Molto flessibile e morbido, disponibile con fascia adesiva, si adatta con facilità alle superfici irregolari, agli angoli, alle cavità.! Basta un serraggio minimo delle flange per assicurare la massima tenuta.! Estremamente efficace e consigliato per applicazioni su tubazioni in vetro, plastica, ceramica, metallo in presenza di prodotti chimici, idrocarburi, fluidi molto corrosivi e vapore.

Caratteristiche Tecniche!

!

- Composizione: PTFE non sinterizzato – TEFLON® 100%! - Resistenza alla temperatura: - 240°C + 315°C! - Peso specifico: 2,2 gr./cm3! - Proprietà fisiche: inodoro e insaporo fino a 250°C! -Proprietà chimiche: inattaccabile da agenti corrosivi ad eccezione di metalli alcalini fusi, fluoro e gas fluorurati ad alta temperatura.

20

N! A! S! T! R! O!

!

P! T! F! E


F! O! G! L! I!

FOGLI PER GUARNIZIONI!

!

!

G! U! A! R! N! I! Z! I! O! N! I

Lastre in grafite con o senza rinforzo metallico in lamina o rete.! Lastre in fibre sintetiche compresse ottenute dalla vulcanizzazione di fibre sintetiche quali fibre di cellulosa, sintetiche o aramidiche abbinate a fibre di vetro o fibre di carbonio, riempitivi inorganici e leganti elastomerici.

21


Profilo

1-2

Tenute Statiche

3-4

Tenute Dinamiche

5-6

Guarnizioni Stampate

7

Guarnizioni Tranciate

8

Metal Bond

9

Guarnizioni Metalloplastiche

10

Ring Joints

11

Guarnizioni Spirometalliche

12

Baderne

13-14

Fibre Ceramiche

15

Fibre di Vetro

16

Materie Plastiche

17-18

Nastri PTFE

19-20

Fogli per Guarnizioni

I! N! D! I! C! E

21

Pyramide速 srl! di Paola Irene Ferraris! P.Iva 01367940994! www.pyramide-gaskets.it! info@pyramide-gaskets.it!

22


vicolo della posta 2, castelrotto, siusi, bz

tel. +39 0471 70 70 49 Fax +39 0471 17 22 051 www.pyramide-gaskets.it info@pyramide-gaskets.it

Catalogo pyramide