Issuu on Google+


Pag.19 ottobre 2008

Il Giornale di Putignano

In 200 alla “Festa del Prosciutto”

Gaetano Bitetto e Ambrogio Casulli hanno invitato amici e parenti per gustare il prosciutto crudo premio “in natura” della "Corrida". Ognuno ha portato qualcosa da mangiare e ne è nata una colossale “uacezza” d’altri tempi.

Alessio

di P.Tria

Gaetano Bitetto ed Ambrogio Casulli sono stati di parola. I due trionfatori de La Corrida putignanese hanno vinto una intera coscia di prosciutto crudo in palio come primo premio, ed avevano dichiarato che l’avrebbero gustata in compagnia di amici e parenti. E così, sabato 13 settembre ( dopo aver partecipato al quadrangolare "Massimo Sbiroli", in onore dell'amatissimo presidente dello Sport Five, scomparso lo scorso anno) hanno organizzato una grande festa in campagna. Alla festa hanno partecipato circa 200 persone , tra amici e parenti. Tutta la famiglia Bitetto si è riunita intorno a Gaetano il campione canterino, sezione big, ed a Fabio Bitetto vincitore della gara junior. Non poteva mancare anche Damiano Bitetto con il suo "compare" Mino Barletta, ormai celebre duo di comici locali. Ognuno dei partecipanti ha por-

Poeti in erba

Le poesie di Davide Vinella e Sofia Mirizzi alla fase finale del premio Valeria

Domenica 14 settembre 2008 a Cittaducale (Rieti), Davide Vinella e Sofia Mirizzi, due alunni del I Circolo didattico Gennaro Minzele hanno partecipato alla cerimonia di premiazione del Premio Letterario

Icgvcpq g Codtqikq kp rtkoq rkcpq eqp kn okvkeq equekqvvq fk rtquekwvvq xkpvq c Nc Eqttkfc qticpk||cvc fc Ctocpfq Ncgtc

tato qualcosa da mangiare e da bere. Gli amici, hanno portato 20 casse di birra "Dreher" , 15 bottiglie di spumante, 50 litri di vino primitivo. Mamme e zie hanno preparato melanzane ripiene e tielle di parmigiane. Formaggi, mozzarelle, salsicce e carne arrostita, fichi d'india, uva, ed ogni ben di Dio. Una grande abbuffata. Mino Barletta e Damiano Bitetto si sono esibiti con il meglio del loro repertorio, portando allegria tra gli invitati. Non poteva mancare Armando "Ciquera" Laera, orgoglioso del successo ottenuto dalla sua manifestazione. Una manifestazione nazional/popolare che porta allegria e voglia di stare insieme. Gaetano , a

grande richiesta, si è nuovamente esibito cantando la canzone "A te" di Jovanotti e alla fine, visibilamente commosso , ha ringraziato tutti gli invitati per la bella festa che hanno organizzato in suo onore. Una festa d'altri tempi, quando le famiglie si ritrovavano in campgna per trascorrere una serata in allegria con un buon bicchiere di vino , una melanzana ripiena e una fisarmonica.Un momento in cui la famiglia e gli amici si ritrovano tutti uniti . Gaetano Bitetto è un bravo ragazzo dal cuore d'oro e tanto affetto non lo dimenticherà mai. Queste sono le cose importanti della vita che ognuno si porta dentro il cuore per tutta la vita.

Tanti auguri da papà Cosimo e mamma Carmela al piccolo Alessio Mirizzi per il suo battesimo

18 anni

Il 6 settembre finalmente hai raggiunto il tuo traguardo di maggiorenne organbizzando una serata spettacolare con il tuo mito Gigi Fuiano e tra l atua musica e la sua voce e centinaia di persone…tanti auguri Piero per i tuoi 18 anni

Nazionale “Valeria” settima edizione Le loro poesie “Fantasia” e “L’amicizia” sono state – “ dopo scrupolosa ed attenta selezione , (resa difficile dall’eccellente livello e dai moltissimi elaborati presentati (circa 1500) – segnalate, rispettivamente tra le prime dieci e tra le finaliste della sezione bambini. L’incontro ha offerto l’occasione di scoprire la ridente e settecentesca città angioina che, ogni anno, nella seconda domenica di settembre è in gran festa per ricordare Valeria Di Nardo, giovane studentessa, sensibile poetessa, impegnata nel volontariato, scomparsa (a soli 18 anni) in un incidente stradaK rkeeqnk Fcxkfg g Uqhkc. fgn rtkoq ekteqnq fkfcvvkeq fk Rwvkipcpq ceeqorc/ le. ipcvk fck eqpkwik Xkpgnnc g fcnn‚kpugipcpvg Tqucnkc Nkrrqnku0


Pag.21 ottobre 2008

Un Matrimonio Serio: 2a puntata

Gli sposi Chiara Giotta e Vito Serio , benedetti dalla pioggia. Chiara: voglio canidarmi alle prossime elezioni comunali. Sogno di prendere il posto di assessore alla cultura di Giù Giù". di P.Tria

Sabato 13 settembre, la regina delle propaggini, Chiara Giotta e il carrozziere Vito Serio si sono uniti in matrimonio a San Filippo Neri. Don Roberto ha benedetto la loro unione, ammirando la loro fedeltà nell'amore in tanti anni di fidanzamento :"Questo è veramente un matrimonio "serio", come ha annunciato il Giornale di Putignano". Un matrimonio benedetto anche dal Cielo. Infatti, a Putignano non pioveva dal mese di aprile, ma appena Chiara e Vito sono usciti dalla Chiesa, sono cadute su di loro alcune gocce di pioggia :"Sposa bagnata, sposa fortunata". Chiara, la figlia che ognuno vorrebbe per l'allegria che porta in famiglia e per il suo modo ironico di affrontare le difficoltà della vita, è una ragazza che merita tutto il bene di questo mondo.Ed era bellissima nel suo abito nuziale realizzato dalla madre , Rita Carenza, che per anni ha lavorato nella famosa ditta di abiti da sposa Val e Max. Dopo la cerimonia sacra, Chiara e Vito sono saliti su un motocarreto guidato da Ciccio Rotolo, per il giro del paese con al seguito le auto degli invitati. Ciccio Rotolo ha accolto l'amica Chiara facendo il verso alla canzone dio

Battisti…:"Motocarretta , 2 hp, è tua se dici Si...". La festa è continuata nel ristorante tra balli e sceneggiate in vernacolo, con i testi scritti da Daniele Sportelli. Anche alcuni invitati, che avevano alzato un pò il gomito si sono esibiti in una sceneggiata napoletana. Dopo il viaggio di nozze di 6 giorni a Lecce ed Otranto (" Siamo andati a ballare in Puglia"), Chiara e Vito , come promesso nello scorso numero si sono confessati al Giornale di Putignano.

"Ci siamo dati il primo bacio l'8 settembre del 1995 - racconta Vito Serio carrozziere che da 19 anni lavora presso Mario e i fratelli Gentile -. Ero innamorato di Chiara che all'epoca aveva 15 anni, ma lei non tanto mi "filava". L'occasione è nata il 7 settembre : dovevo andare a prendere mio cugino Marco dalla stazione di Bari. Sapevo che Chiara aveva un certo debole per lui, perciò alle 9 di sera la chiamai a casa chiedendogli se voleva accompagnarmi. "

Il Giornale di Putignano

" Io risposi subito di si - interviene Chiara Giotta -.E' vero avevo un debole per Marco, ma avevo anche buttato un occhio su Vito." Al ritorno, i due giovani si diedero appuntamento per il giorno dopo . Vito doveva disputare una partita di pallone, ma all'ultimo momento si è dato malato. Una scusa per stare con Chiara. Gli dichiarò il suo amore e si sono dati il primo bacio. " Da allora - racconta Chiara - non ci siamo lasciati mai.In 13 anni abbiamo litigato una sola volta, per provare l'emozione del proverbio: "l'amore non è bello se non è litigarello".Vito lavorava ed io studiavo al liceo classico. In questi anni ho sempre recitato nelle compagnie teatrali in vernacolo, prima con Amici miei di Andresini, in seguito con Armando Laera ed infine con Risate in Corso con Ciccio Notarangelo, Ciccio Rotolo e Daniele Sportelli. Vito è diventato il manager della compagnia." - Avete trovato casa? " Andremo a vivere in campagna. Abbiamo comprato una casa a Lama Di Forca sulla via di Sammichele con un mutuo per i prossimi 25 anni.Quando festeggeremo le nozze d'argento festeggeremo anche la fine del mutuo” -Che programmi per il futuro? Vito continuerà a fare il carrozziere e speriamo che gli aumentino la paga, visto che deve mantenre la famiglia. Io prenderò la laurea come avvocato a luglio 2009. Voglio fare l'avvocato degli artisti. Ma il mio grande sogno è diventare attrice di teatro. Vorrei una grande occasione...ma per ora mi acconterei di fare l'assessore alla cultura... al posto di Giù Giù ( Giuseppe


Pag.6 Ottobre 2008

Il Giornale di Putignano

Caramia presenta la lista civica

Presentata "Democratici per Putignano" l'associzione che sosterrà Catia Caramia candidato sindaco. Durissimo attacco contro de Miccolis: " un podestà chiuso con la sua corte nel palazzo, pieno di conflitti di interessi".

Mercoledì 24 settembre in via Trieste, nella sede dell'ex Acai, nei pressi del mercato coperto, Catia Caramia ha presentato alla stampa ed ai cittadini la nuova associazione politica/culturale "Democratici per Putignano". Una data simbolo; scelta non a caso. Infatti, il 23 settembre 2005, il sindaco de Miccolis, revocò l'incarico di vice sindaco alla Caramia, “per incompatibilità in giunta”, creando una spaccatura politica nel centro sinistra di cui ancora oggi le ferite sono aperte. E il discorso introduttivo della Caramia lo si capisce subito “De Miccolis, disse che la mia sostituzione era una scelta necessaria e promise che avrebbe realizzato progetti pubblici fantasmagorici ma in questi anni, di opere pubbliche e di progetti realizzati per il paese , se ne sono visti pochi e niente,- ha dichiarato Catia Caramia - tranne il portare avanti gli interessi personali di alcuni studi tecnici nel settore dell'edilizia. Alcuni rappresentanti di questi studi tecnici, De Miccolis, li ha portati nelle stanze dei bottoni per curare solo affari di pochi a discapito dei tanti. Un conflitto di interessi - dice Caramia - che ho denunciato da subito, quando mi sono accorta che questi personaggi legati a de Miccolis, portavano avanti i programmi che avevano concordato con Galluzzi nell'edilizia privata. Sono stata accusata di essere di impedimento ai lavori della Amministrazione. E'

vero, ero di impedimento agli interessi personali e allo scempio del nostro territorio. In questi anni sono stati autorizzate costruzioni per 1.200 nuovi appartamenti, progetti proposti da Galluzzi e realizzati da de Miccolis, con la promessa che il costo delle case sarebbe diminuito perchè ci sarebbe stata una maggiore offerta. Ma non c'è stato nessun ribasso dei costi, ma grossi guadagni di pochi e dei soliti progettisti degli studi tecnici che da anni influenzano le scelte urbanistiche di Putignano a prescindere se a governare ci siano rappresentanti della destra o della sinistra. Si sono realizzate delle case in via S.Antonio dove non c'è nessun spazio verde e i soldi dell'urbanizzazione e degli standars l'assessore Fiume li ha spesi in asfalto che puntulamente viene rifatto ogni 4 anni. Si è detto di no allo Iaccp, per il completamento di 48 appartamenti a S. Pietro Piturno, perche "qualcuno", ha sostenuto che non si poteva ampliare il ghetto...ma forse, aveva interessi che non venissero relizzate case popolari, per far vendere le case dei suoi amici?. "

Non cerco vendette

"Con la mia discesa in campo alle prossime elezioni politiche non cerco vendette - ha continuato Catia Caramia - ma giustizia per tutti i cittadini putignanesi onesti e che sono la maggioranza nel paese. Basta con la banda dei soliti affaristi. Basta con i politici con conflitti di interessi Nella giunta De Miccolis c'è un assessore che svolge anche il mestiere di mediatore, ma che con i clienti sfrutta il peso della propria carica assessore... In questi 3 anni in cui sono stata lontana dalla politica militante, ho studiato, letto e riflettuto sul nostro paese, ed oggi con amici che hanno lasciato il PD putignanese perchè in quel partito a livello locale non c'è democrazia e certezza di regole interne, ma una dittatura di pochi a sostegno del loro capo di amministrazione, abbiamo deciso di scendere in campo, insieme nelle nostre differenze, perchè crediamo che cambiare si può. Il compito che aspetta chi governerà il dopo de Miccolis, è grande - ha continuato Caramia. Il sindaco ha indebitato il paese come suo zio don Filippo, che negli anni 80 portò Putignano ad essere il paese più indebitato d'Italia con un buco di circa 60 miliardi di lire di quei tempi. All'epoca i debiti furono

pagati dallo Stato, oggi, de Miccolis, sta lasciando debiti enormi, con i mutui che ha sottoscritto per oltre 5 milioni di euro. I mutui sono debiti che però, questa volta pagheranno i cittadini con una riduzione dei servizi e con un aumento delle tasse. "Il tradimento del programma elettore di de Miccolis è infinito su ogni settore.- continua la Caramia - Basta pensare al settore della scuola. Sono anni che si cercano aule per gli asili pubblici dove i bambini sono costretti a vivere in spazi stretti ed arrangiati. Ed, ora, come ultima chicca, de Miccolis, ha deciso di portare gli alunni delle scuole elementari di via Roma, nell'ex palazzo di vetro, in aule che erano degli uffici. Pagando un fitto mensile di 7 mila euro alla Fondazione Leopardi. Una Fondazione il cui cda è nominato dal sindaco. Una Fondazione che negli anni '80 aveva come presidente l'attuale assessore al bilancio Luciano Chiarolla che dissipò il patrimonio dell'ente finalizzato , secondo il volere del benefattore, a scopi assistenziali/sanitari,ed invece fu realizzato un palazzo che di scopi sanitari non ha nulla e di cui ancora oggi stiamo pagando un pesante mutuo." L’intervento di Caramia è stato durissimo e non mancherà di sollevare polemiche rotolanti... Ad ascoltare la Caramia c’era molta gente, più di 200 persone, c’erano rappresentanti del centro destra curiosi di ascoltarla ma anche molti cittadini interessati al progetto della nuova formazione . Vogliamo andare oltre i partiti tradizionali che pensano solo alla loro sopravvivenza e alla sopravvivenza della loro casta.- ha concluso Caramia Possiamo, farcela, possiamo spezzare gli interessi di pochi, .Abbiamo anche la forza per determinare eletti alla Provincia e magari anche la Regione. .Nulla è ancora scritto e noi possiamo cambiare la trama e non rassegnarci a quello che altri hanno deciso per noi.


Pag.7 Settembre bis 2008

Catucci: no a una guerra fratricida

Con la discesa ufficiale della Caramia a sindaco, iniziano a posizionarsi anche gli altri schieramenti. Catucci:" la nostra è una guerra fraticida che avvantaggia il centro destra" . Il sindaco: “parole cariche di risentimento

Mercoledì 24 settembre, l'annuncio della discesa in campo di Catia Caramia , con la lista civica Democratici per Putignano, ha dato una scossa all'intero ambiente.Infatti, nei giorni scorsi, alcuni militanti e dirigenti del PD, parlavano di un intrervenuto dei dirigenti provinciali per convincere la Caramia a rinunciare alla candidatura a sindaco. Speranze che si sono rilevate una pia illusione.

Angelo Catucci, neo coordinatore cittadino del PD, nominato lunedì 22 settembre, preso atto della situazione ha dichiarato che "nel centro sinistra ci sono stati nel passato delle incomprensioni che dovevano essere risolte con un tentativo di dialogo e chiarimento, ma a pochi mesi dalle elezioni, lo scontro De Miccolis / Caramia, vuol dire fare una guerra fraticida che avvantaggia solo il centro destra e che quindi và ricercato un possibile dialogo e una convergenza programmatica per il futuro". Una questione molto difficile, visto la lontanza tra le due posizioni. Si sta cercando qualche soluzione, proponendo alla Caramia, una candidatura alla Provincia o una futura candidatura alla Regione, ma questa ipotesi non è percorribile per la indisponibilità dell'interessata. Le ferite sono molto profonde e in questi anni, nulla è stato fatto, per rimarginarle. Chi gode di questa situazione frammentata del centro sinistra, sicura-

mente è Nino Rossi, che ha già chiuso l'accordo con Alleanza Nazionale e certamente chiuderà l'accordo anche con l'UDC . Rossi, gode, perchè, per la legge del contrappasso dantesco, vede, alle elezioni del 2009, il centro sinistra, nella stessa situazione vissutada lui nel 2004 con la spaccatura della Casa delle libertà e la candidatura di Galluzzi , candidatura che fu determinate per la sua sconfitta. E il sindaco cosa risponde all’attacco della Caramia?. “Mi sembra che le parole di Catia siano dettate dal risentimento - dice de Miccolis - Capisco ,ma non giustifico i suoi attacchi che cercano di cavalcare i soliti temi “ad effetto” .Quanto a me sono sereno. Dire che questa amministrazione non ha fatto niente mi sembra davvero incredibile . Parlano le opere che stiamo mettendo in cantiere e i finanziamenti che siamo riusciti ad ottenere come l’ultimo da 3 milioni di euro per S. Pietro Piturno.”

Il Giornale di Putignano

Auguri

Xcngpvkpq Rwinkgug gf Gp|c Rqnkipcpq kn 36 ugvvgodtg 422: jcppq hguvgiikcvq 72 rtkocxgtg kpukgog0 Cwiwtk fc Rkpq g Fgufgoqpc / Octegnnq. Cpignc g Octkcpq / rctgpvk g cokek vwvvk0


Pag.4 Ottobre 2008

Il Giornale di Putignano

Droga e prostituzione, arrestati in tre

Tre putignanesi arrestati nel corso di una operazione della Finanza su un giro di armi , droga e prostituzione

Gran clamore ha suscitato giovedì sera in paese la notizia diffusa dal TG 3 regionale e delle altre TV locali di una maxi operazione della Finanza su un giro di droga, armi e sesso a pagamento in cui sono coinvolti anche tre Putignanesi: i già noti alle forze dell’ordine Giuseppe Dentice, Antonio Colletti, 29 anni che da poco erano stati assolti dal reato di associazione a delinquere (ma condannati per aver aggredito e picchiato un imprenditore locale). Arrestato anche l’insospettabile Domenico Genco , detto Dario, operaio. I militari della Finanza hanno eseguito arresti in tutta la Puglia e bloccato anche alcuni componenti della Camorra campana che stava per comprare mitragliette dalla banda barese. L’ indagine è partita da questa inchiesta sulle armi che prevedeva uno scambio di dieci mitragliette moldave che dovevano esser pagarte con 20 kg di cocaina. Un affare sfumato per via del ferimento di uno degli interlocutori, ma il giro criminale di questi personaggi si estendeva anche alle prostitute provenienti dalla Colomba; ragazze che si prestavano a trasportare nel loro stomaco capsule di cocaina lunghe tre cm in cambio di un compenso di 1000 euro a viaggio Secondo l’accusa, le giovani colombiane ingerivano anche 100 ovoli gastroresistenti per volta, fino ad un peso di 1 kg e 400 grammi prima di prendere l’aereo per Roma e, per “evitare l’espuslione fisiologica” durante il lungo viaggio dall’America Latina, prima di imbarcarsi seguivano una dieta ferrea di una settimana, composta esclusivamente da petto di pollo alla brace e acqua, cibo ritenuto molto astringente Giunte nella capitale venivano subito smistate in Puglia dove giungevano in auto ma anche in treno. A volte le lucciole scendevano alle fermate delle ferrovie sud est di Putignano e Castellana Grotte, Alberobello Martina e

sta mega inchiesta che secondo l’accusa ha dei risvolti economici milionari. Il suo ruolo potrebbe essere marginale o legato a cattive amicizie.. Di certo era una persona insospettabile.

Monopoli. A fare da basista in zona. secondo gli inquirenti, c’era il pregiudicato Giuseppe Dentice che collaborava con due colombiani residenti a Roma. Secondo l’antimafia erano loro che si occupavano di reperire gli appartamenti da prendere in affitto e delle inserzioni a luci rosse sui quotidiani locali. Delle vere e proprie case di appuntamento di cui una è stata scoperta nella vicina Castellana-Grotte. Negli appartamenti le donne facevano il loro lavoro ma, per alcuni clienti legati alla banda i trattamenti erano proprio di favore, a volte gratis, e con il massimo della dedizione. Le case venivano prese in locazione per non più di sei mesi per non dare nell’occhio Secondo l’antimafia, l’ incrocio tra traffico di droga, traffico di armi e sfruttamento internazionale della prostituzione aveva diramazioni in terra di Bari nel napoletano e a Roma. Secondo l’accusa la droga tarsportata dalle lucciole serviva a pagare le armi. Il putignanese Giuseppe Dentice e il presunto camorrista Bruno Abbate di san Giorgio a Cremano. Dalla indiscrezione trapelate il coinvolgimento di Colletti Domenico e Domenico Genco sarebbe relativo alla gestione delle prostitute e dello spaccio di droga Nell’operazione sono stati sequestratibeni immobili e quote societarie del valore di oltre tre milioni di euro; nella nostra cittadinanza però è nata una certa perplessità in particolar modo per il coinvolgimento di Domenico Genco che non conduceva una vita da nababbo, anzi per

Fc ukpkuvtc Ikwugrrg Fgpvkeg. Cpvqpkq Eqnngvvk g Fqogpkeq Igpeq

abitazione si era arrangiato ristrutturando una scuola rurale abbandonata di Gorgo di Mola Non aveva auto di lusso, svolgeva un onesto lavoro a giornata da operaio , non frequentava ristoranti o locali alla moda né sfoggiava abiti di gran lusso. Molti si chiedono come è possibile che si ritrovi coinvolto in que-

3 milioni di euro per S.P.Piturno

Una buona notizia dell’ultimora è che il Comune di Putignano otterrà il finanziamento di 3 milioni di euro per il piano di recupero di San Pietro Piturno. Il comune di Putignano è nono nella graduatoria dei comuni che avevano presentato la domanda e progetti


Pag. 8 Ottobre 2008

Il Giornale di Putignano

Dopo un anno Massimo è ancora vivo in noi

Martedì 23 settembre, ad un anno dalla morte funzione religiosa in ricordo di Massimo Sbiroli, un maestro di vita.

BREVI Avviso

di P.Tria

Martedì 23 settembre ( san Padre Pio ), alle ore 20, presso la chiesa di S.Pietro Apostolo, don Peppe Recchia ha celebrato una S. Messa in suffragio dell'amatissimo presidente dello Sport Five, Massimo Sbiroli scomparso prematuramente a 43 anni lo scorso anno. Un anno è passato, ma sembra ieri e nessuno l'ha dimenticato. Lui vive in noi, nei nostri cuori e nel nostro quotidiano, con la sua forza e il suo ottimismo.Tutto ciò che accadeva, lui riusciva a trasformarlo in un fatto positivo. Credeva nella Vita. E fino alla fine ha lottato con tutte le sue forze e ci ha voluto lasciare con un messaggio di speranza:"Non siate tristi per me ". Possiamo sforzarci di non essere tristi per te, caro Massimo, ma siamo "tristi per noi" , che in questa vita terrena dobbiamo fare a meno del tuo conforto, del tuo coraggio, dei tuoi consigli che ci rendevano la fatica del vivere quotidiano più serena. La sera, quando recito una preghiera prima di dormire , tu mi appari e mi ricordi che sei "Soltanto passato nella porta accanto...Ciò che eravamo gli uni per gli altri, lo siamo sempre...Parlatemi come l'avete sempre fatto. Non usate un tono diverso, non prendete un'aria solenne o triste. Continuate a ridere di ciò che ci faceva ridere insieme. ...Il filo non è tagliato. Perchè dovrei esse-

Ocuukoq Udktqnk eqp k hcoknkctk g fk fkrgpfgpvk fgnnc Xcn ( Ocz

re fuori dai vostri pensieri, semplicemente perchè sono fuori dalla vostra vita terrena?...Non sono lontano, sono solo dall'altro lato della strada..." Frasi che ricordano quanto Massimo fosse grande e quanto ci voleva bene. Non era uno scrittore, non era un giornali-

sta, ma credo, che nessuno sarebbe stato capace di sacrivere belle parole piene di fiducia, meglio di lui. Quando verrà il momento di lasciare questa vita terrena, tutti vorremmo avere almeno un decimo del suo coraggio, ottimismo, forza d'animo nell'essere speranza nella gioia ed affrontare l'ultimo viaggio in tranquillità. Avere la perfetta letizia, cioè avere la felicità nell'infelicità, come ci ha insegnato san Francesco. Ma nonostante ci si sforza, il pensiero che viene in mente è:"Il coraggio non ci manca è la paura che ci frega". Massimo ci ha lasciato un insegnamento: in questa vita terrena di noi resteranno le opere che abbiamo compiuto e non le chiacchiere e la vanagloria. Fate del bene e riceverete del bene. Massimo Sbiroli ha compiuto delle opere importanti: è un grande mecenate dello sport, un grande lavoratore , è un buon padre di famiglia, è

Nasce l’associazione Aldo Moro

L’On. Mino Martinazzoli, la figlia di Aldo Moro, Agnese, e Don Rocco D’Ambrosioospiti alla nascita dell’associazione putignanese intitolata al grande statista di P.Tria

Lunedì 22 settembre alle ore 19.00 nei locali della Fidas, la nuova associazione cittadina intitolata alla figura di Aldo Moro ha organizzato una riflessione sul tema “Aldo Moro: Uomo e Politico”. All’incontro hanno partecipato relatori prestigiosi come Agnese MORO (figlia dello statista), l' on. Mino Martinazzoli (ultimo segretario politico della Democrazia Cristiana) e Don Rocco D’Ambrosio (docente di Filosofia Politica ed Etica Politica presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma e presso la Facoltà Teologica Pugliese di Molfetta). Il rapimento e l’assassinio di Aldo Moro riempiono una delle pagine più buie della storia della nostra nostra Repubblica , ma il ricordo di questo grande politico e statista è sempre vivo, in particolar modo a Putignano, dove gli iscritti alla Democrazia Cristiana erano in maggioranza "morotei" . Putignano è stata visitata più volte da Aldo Moro ai tempi della guerra come giovane soldato, e nel dopo guerra come politico .

Fc ukpkuvtc Okpq Octvkpc||qnk. Cipgug Oqtq. fqp Tqeeq F‚Codtqukq g

Cnfq Oqtq c Rwvkipcpq eqp kn ukpfc/ eq Hknkrrq fg Okeeqnku cnn‚kpcwiwtc/ |kqpg fgk ncxqtk fgnn‚Cwvqftqoq

All’incontro di lunedì hanno partecipato circa 200 persone che hanno ascoltato una grande lezione di politica, di quelle capaci di infondere nuovo amore per la partecipazione

attiva alla cosa pubblica. Significative le testimonianze della sig.ra Agnese Moro sul papà “uomo di casa e politico” e sulla concezione Alta della politica di Moro tenuta dall'on. Martinazzoli, ex ministro e deputato DC . L'on Martinazzoli ha sottolineato la ragione morale profonda che deve guidare la politica per giungere alla liberazione dell'uomo. Pinuccio Mangini, socio fondatore della associazione ha chiesto ai relatori se Moro, oggi, avrebbe aderito al Partito Democratico. La risposta è stata "probabilmente, non avrebbe aderito, perchè aveva un'altra idea di partito". Dopo il dibattito il Prof. Giovanni Natile, presidente della neo costituita associazione, ha presentato i soci fondatori le finalità della associazione che vuole creare uno spazio reale ed

Enas Patronato Ugl informa i braccianti agricoli che è possibile rideterminare il calcolo della pensione I.N.P.S. in quanto l'istituto previdenziale ha errato più volte la determinazione della pensione spettante. Inoltre è possibile chiedere gli arretrati e tutte le somme erroneamente non corrisposte al pensionato BRACCIANTE AGRICOLO. Per informazione Enas: Via Santa Lucia 19 nei pressi della chiesa di S.Chiara oppure: 080/9902312

l'amico che tutti vorremo sempre avere a fianco. Alla S.Messa, hanno partecipato circa 200 persone, tra cui anche i giocatori della squadra guidati dal veterano Marcello Maosky e Ronaldo Daga, mister Napolitano con sua moglie Mara e i suoi figlioletti, Pino Napoletano e Sigi Sannazzaro, Marzullo, G. Faccio , tutti gli uomini della società e una delegazione degli ultras con Gaetano Bitetto e Ambrogio Casulli. In onore di Massimo, il 13 settembre, al Palafive si è svolto un quadrangalare di alto livello per assegnare la prima Coppa Massimo Sbiroli. La coppa è stata vinta dal Montesilvano, società di serie A1.

aperto di ascolto, dialogo, confronto ed elaborazione di proposte in relazione ai bisogni della collettività, che rischiano di essere schiacciati dal prevalere di interessi forti e protetti dall'establishement di governo locale." I soci fondatori: Giuseppe Mangini, Luciana Maresca, Giovanni Natile ( presidente), Doriana Campanella, Nicolino Di Pierro, Gianfranco Calisi, Francesco Fanelli , Luca Bianco, Andrea Mezzapesa, Gianluca Miano, Domenico Fanelli ( tesoriere), Antonella Mirizzi, Giovanna Gioja, Gregorio Impedovo, Angelo Gonnella ( vice presidente).

Fktgvvqtg tgurqpucdkng

Claudio Loliva Tgfc|kqpg

Via Cavalieri di Malta 25 Putignano (Ba) Tel. 080.405.24.09 Cell. 328 10 41 931 e-mail: ilgiornalediputignano@virgilio.it Cwv Vtkd fk Dctk

n. 1229 del 6 luglio 1995 Stampa idealstampa Turi Rwddnkekvä

Vito Russo 339.67.03.508 Andrea Russo 340.82.25.979


Pag. 2 Ottobre 2008

Il Giornale di Putignano

Acqua: la forestale chiude i pozzi privati

La Forestale chiude i pozzi dei privati che non hanno il permesso di vendere l’acqua. Ma i pozzi autorizzati non sono sufficenti a garantire i villeggianti, gli agricoltori e le centinaia di famiglie residenti in campagna

LETTERE Ringraziamenti

di P.Tria

La scorsa settimana, gli acquaroli putignanesi, avevano annunciato ai loro clienti che da lunedì 22 settembre il rifornimento di acqua per le villette di campagna , per le masserie e le aziende zootecniche , avrebbe subito una forte riduzione , perchè alcuni pozzi artesiani privati, dopo le ispezioni della Guardia Forestale avevano interrotto la distribuzione dell’acqua . Si è creato un certo allarme, in particolare tra villeggianti e residenti in campagna che si sono precipitati a fare scorta di acqua per superare la crisi del momento. Ma il “momento” di crisi non è passeggero. Infatti, la Guardia Forestale ha vietato la vendita dell'acqua dei pozzi artesiani privati perchè i proprietari hanno l'autorizzazione esclusivamente per uso personale e non per la vendita al pubblico esercizio. L’ intervento della Forestale ha creato sorpresa perché da oltre 20 anni servirsi dai privati è una consuetudine accettata e forse facilitata dalla mancanza di controlli, ora diventati più severi a seguito di una norma restrittiva della Regione Puglia . In questi giorni, inoltre, il consiglio Regionale sta discutendo una nuova legge che prevede ogni sei mesi il monitoraggio delle acque e della salinità delle falde. Quindi anche i pozzi artesiani autorizzati potrebbero essere a rischio. Per questo l'assessore regionale all'Ecologia Michele Losappio ha invitato le ASL a fare i controlli per verificare lo stato di salute delle acque sotterranee.

ZONASTORICA

NEI PRESSI DI P. NUOVA Abitazione indip. 2 livelli da ristrutt. Possibilità acquisto locale p. terra. Euro 50.000,00 Abitaz. 2 camere e bagno, 2° piano, unico livello. Euro 65.000,00.

-V.OSTERIA Locale sottano con pozzo. Euro 11.000,00. -V. ADAMO Indip.te 2 camere sovrastanti con soffitta. Euro 55.000,00.

Nc ekuvgtpc fk wp ceswctqnq tkhqtpkueg wp rq||q pgnnc ecorcipc rwvkipcpgug

Visto il lungo periodo di siccità i pozzi artesiani potrebbero non avere i requisiti richiesti per legge e quindi chiudere il servizio creando ulteriori disagi alla zootecnia e all'agricoltura e un rincaro del costo dell'acqua . In questa situazione di allarme alcuni consiglieri regionali propongono un emendamento "salvapozzi". A Putignano i pozzi artesiani autorizzati sono 3 realizzati negli anni '80 dalla Regione Puglia, in contrada Monte Calvo ( zona Pin Pen), sulla provinciale per Gioia e a S. Pietro Piturno. Inoltre c'è la distribuzione dell'Acquedotto Pugliese in via Sant'Antonio ( via per Noci). Una rete idrica insufficente per soddisfare le richieste dei cittadini che lascia scoperta una larga fetta di territorio via alberobello, Monticelli. Inoltre la siccità degli ultimi anni ha fatto aumentare la richiesta d'acqua da parte delle aziende zootecniche che in estate consumano circa 100/120 litri di acqua per bovino. . Gli allevatori e gli agricoltori esasperati e preoccupati per il loro reddito e per la crisi idrica, si sono rivolti al

-V. PURGATORIO Abitazione indip., complet. ristrutturata e climatizzata, 2 livelli con tavernetta a p. terra. Euro 130.000,00

VIA F.S.NICOLA Abitazione indip.te 2 livelli, 4 camere con soffitta e locale a p. terra, interamente in pietra. Da ristrutturare Euro 85.000,00

segretario della locale sezione della Coldiretti, Matteo Campanella , affinchè si intervenga con urgenza . Si vuole attivare il fontanile in contrada Sovero dell'acquedotto pugliese, inspegabilmente chiuso da circa un decennio. Matteo Campanella, rassicura gli allevatori “mi sono già attivato per rimettere in funzione questa fonte idrica: E' questioni di una decina di giorni, poi tutto tornerà nella norma...". Ma sarebbe opportuno che la Regione Puglia autorizzi l'uso di un quarto pozzo artesiano, anche per servire i residenti delle case di campagna che a Putignano sono circa 3 mila. L’ acqua nel nostro paese è un problema antico. Si dice che il nome del nostro paese "Putignano" derivi dall'antico "Puzzignano" , il paese dei pozzi. E tanti sono gli antichi pozzi di raccolta dell'acqua piovana. Una grande cisterna c'è nel chiostro comunale ed un'altra nei pressi della chiesa del Carmine. Un'altra era visibile su via Laterza ( via Alberobello), dove oggi è nato un palazzo. Torneremo all'antica raccolta dell'acqua piovana?

Appartame nto 3 vani e acc. con box auto. Ottimo stato. Euro 225.000,00

LETTERE

- ZONA CENTRALE Luminoso trivani 4° p. con asc. Buono stato. Euro 160.000,00. ZONA PRETURA Appartamento 3 vani e acc. con piccolo box. Euro 95.000,00.

TRULLI

APPARTAMENTI

Comodo trivani con doppi acc. e box auto. Ottimo stato. Euro 250.000,00.

Ill./mo direttore, vorrei ringraziare, a nome di tutta la famiglia Genco, l'amico Pasquale Tria per il bellissimo articolo pubblicato lo scorso numero sul Giornale di Putignano su "Giovanni Genco detto U mest", per le bellissime parole con cui l'ha raccontato e descritto, e che posso personalmente confermare. Certo, per la nostra famiglia è stata una grave perdita, ma una cosa che ci ha davvero commossi è stato l'affetto che ancora oggi tantissime persone ci dimostrano. E vorrei cogliere l'occasione per ringraziare tutti coloro che ci sono stati vicini, e che in ogni modo ci hanno voluto dare sostegno e un segno del loro affetto e rispetto per un uomo che, come tanti, forse nella sua vita ha commesso anche degli errori, ma ha saputo rimediare, e ha lasciato un segno positivo nei cuori di chi, come me, ha avuto la fortuna di conoscerlo. Grazie a tutti! Rosita Troilo

Intero stabile in pietra, uso ufficio, piano terra, piano seminterrato e terrazza. Euro 500.000,00.

3 coni di trulli con adiacenti camere. Terreno di 3.000 mq euro 55.000,00


Sifa& Sidice

Il giornale di PutignanoPag. 5

Politica in pillole

Cuomo candidato?

Si scaldano i motori in vista delle prossime elezioni amministrative Dopo la presentazione della lista civica guidata dalla Caramia il 23

Pkpq Tquuk

Gnkq Ewqoq

Xkvq Qvvqpg

settembre , Giovedì 2 ottobre 2008 alle ore 19,00 nella sala Fidas nel centro storico scende in campo con una pubblica iniziativa la coalizione Putignano Tradizione e Innovazione che raggruppa l’associazione Centrocittà che fa capo a Elio Cuomo, il coordinamento cittadino dei circoli della Libertà guidati da Vito Ottone , il nuovo Psi , i Popolari per la Puglia, l’Udeur di Massimiliano Rossi. Il nuovo cartello di associazioni e liste che aprono la discussione sul tema “Intesa, obiettivi ,propositi per il governo di Putignano”, e sembrano muoversi verso la creazione di un “Polo centrista” che potrebbe esprimere un proprio candidato sindaco ma che potrebbe anche decidere diverse alleanze. Molti indicano Elio Cuomo, ex assessore provinciale, come il probabile candidato sindaco di un Polo di centro ma per il momento le strategie di questa coalizione sono interlocutorie. Del resto lo stesso Cuomo nelle passate elezioni si era alleato con il Centro destra sostenendo la candidatura Rossi e Vito Ottone coordinatore dei circoli della Libertà ha sempre detto di “guardare al centro con il torcicollo a destra”, anche se finora il Pdl locale ha snobbato i circoli delle Libertà.

Rossi ri-candidato

Forza Italia e An di Putignano hanno detto un no secco alla proposta fatta dell’UDC putignanese di candidare

a sindaco del Pdl l’ex comandante Donato Macchia . Il candidato di Forza Italia ed An resta Nino Rossi anche se si è in attesa della designazione ufficiale. Gli sguardi sono rivolti alle indicazioni del Pdl provinciale che sta definendo i dettagli dell’accordo elettorale con l’UDC. Questo accordo oltre alla carica di candidato presidente della provincia prevede anche la individuazione dei candidati sindaci in diversi paesi tra cui Putignano. Appare però difficile che l’UDC la spunti imponendo un proprio candidato su Putignano. Una soluzione di questo tipo avrebbe un effetto dirompente all’interno del Pdl di Putignano. Di sicuro Rossi & co. non accetterebbero di esser messida parte per far posto al “nuovo” Macchia, dopo aver passato 5 anni a mantenere la bandiera dell’opposizione.

Fqpcvq Oceejkc

Se, come, previsto il candidato sindaco indicato da Pdl resterà Nino Rossi il comandante Macchia potrebbe scendere in campo ugualmente sostenuto da una lista civica o dalla stessa UDC locale:”aspettiamo le indicazioni che vengono da Baridice Matteo Campanella e poi le discuteremo nel direttivo. Esiste una autonomia della nostra sezione locale e non è detto che dobbiamo accettare le indicazioni provinciali. Ma ora pè prematuro e aspettiamo le decisioni.

Nc hqvq uvqtkec< Cppk fl92. eqpukinkq eqowpcng fk Rwvkipcpq eqp kn ukpfceq Cnguucpftq Ncgtc

Anche i democristiani

Le elezioni in vista accelerano la formazione di gruppi plitici e a Putignano è nato anche quello dei “Democristiani e Libertà” che ha come segretaria cittadina la sig,ra Rosa Sbiroli. I Democristiani e Libertà ci inviano questo comunicato di presentazione: “ Si è costituito il gruppo politico dei Democristiani e Libertà per la città di Putignano sita in via Leonardo Pinto n 5. Tale gruppo ha individuato la segretaria cittadina nella persona della Sig.ra Rosa Sbiroli che impersona perfettamente il nostro sentire politico, avendo come riferimento i valori veri dell’essenza democristiana. Il nostro operare politico è da sempre finalizzato alla ricerca della collegialità e all’affermazione dei principi di libertà non slegati dall’operatività progettuale. Per Putignano il nostro partito vuole affermare un ritrovato e rinnovato sviluppo sia nel settore artigianale che in quello dei servizi nonché potenziare l’attrattiva turistica onde creare le condizioni migliori per incrementare l’offerta turistica. Il nostro gruppo si batterà per questi obiettivi programmatici, e dialogherà con le forze politiche che vorranno discutere di tali piattaforme progettuali. Con l’auspicio più grande, quello di fare politica vera per il paese. Il coordinatore regionale Enrico Benedetto

In consiglio con Gjoia

Vitale corre da solo?

Tra tutti i candidati sindaco ancora in attesa di conferma il giovane Giulio Vitale è il candidato sindaco “sicuro” già da tempo indicato dalla lista Progresso Idealista. Visti i tempi suggeriamo al buon Giulio una conferenza stampa di presentazione in cui delineare le strategie politiche e le possibili alleanze.

Come anticipato da Il Giornale di Putignano Giovanna Gjoia sostituisce Vito Detomaso in consiglio comunale.

Giovanna Gjoia candidata nella lista de la Margherita nelle elezioni amministrative del 2004 ottenne 75 voti. Più voti di lei avevano ottenuto l’ing. Piero Benedetto (125) , Stefy Fiume (115) e Tonio Angelini (106). Stefy Fiume è assessore ai lavori pubblici, Tonio Angelini membro della Fondazione Carnevale e Piero Benedetto è presidente della Fondazione leopardi nella sua Luce. Proprio Piero Benedetto, però, sembrava intenzionato a lasciare la presidenza dell’Ente per entrare in consiglio comunale al posto di Detomaso, ma il sindaco de Miccolis lo ha convinto a rimanere in questo momento delicato in cui c’è bisogno dell’ esperienza di Benedetto per completare la ristrutturazione della ex sede ASL (di proprietà della Fondazione Leopardi) che ospiterà gli alunni delle scuole elementari. Benedetto ha fatto un passo indietro obbedendo al sindaco e de Miccolis lo ha ringraziato più volte pubblicamente.

Socialisti in festa

Dal 26 a domenica 28 settembre in piazza XX settembre - si svolge la Prima festa socialista a Putignano. -Venerdì 26 - ore 19,00 - Apertura festa con i rappresentanti delle forze politiche di Putignano. Ore 21,00 - concerto Demi Live. Ore 22,00 - concerto con i Vegetable G. -Sabato 27 settembre - ore 18,30 apertura festa. Ore 19 - Dibattito : "Federalismo e Mezzogiorno"; Ore 21,30 - concerto - Jammin Blue - Ore 22,30 concerto con Atari Boys. Domenica 28 settembre - ore 10 Torneo giovanile a cura della polisportiva Uisp 80. Ore 19,00 Dibattito: "Luci sull'Amministrazione comunale di Putignano".. Ore 21,00 Commedia in vernaclo a cura dell'associazione teatrale "Amici Miei": "Un giorno in Pretura". Ore 22,00 - Estrazione premi della lotteria (primo premio un motoscooter) . Per tutta la durata della manifestazione saranno aperti stands gastronomici - stands di pittura; Mostra sulla vita di "Giuseppe Di Vagno".


Pag. 15 Settembre bis

Il Giornale di Putignano

Sport putignanese in Festival

Sabato 20 e domenica 21 settembre su piazza Aldo Moro si è svolta l'annuale festa dello "Sport festival", organizzato dalla associazione Sintesi, da Mimmo Mongelli e Nico Campanella.

Una vetrina su molte attività sportive e società del nostro paese. Sabato 20, ci sono state dimostrazioni tecniche della scuola tennis "Sporting club La Quercia", sfide di basket under 13, mini torneo calcio a 5 "piccoli amici" under 8. In serata, nonostante un freddo invernale, in molti si sono avvicinati al palco principale per assistere alla presentazione della squadra dello Sport Five, del presidente Francesco Sbiroli. I dirigenti della società, Pino Napoletano e Sigi Sannazzaro, hanno illustrato le potenzialità della squadra e presentato alla cittadinanza i nuovi acquisti e il nuovo/vecchio mister Corrado Napolitano. Valerio Sbiroli ha illustrato le offerte dello Sport Five per la scuola calcio a 5. Dopo la presentazione della squadra dello Sport Five, c'è stato un momento di relax, con la esplosiva

BREVI Riapre la Terza età

Tcrrtgugpvcpvk fgnng cuuqekc|kqpk urqtvkxg qticpk||cvtkek

comicità di Tino Fimiani, reduce dai successi televisivi di Zelig. Uno spettacolo offerto da Giacomino Show e da Inspo Marmi. Nel pomerigio sul palco centrale si sono esibiti i maestri della "zona fitness" della Palextra - hip hop - Maria Grazia; Joy club; Samurai con "l'arte marziale femminile"; New Sportig House con lezioni di "antiaggressione per signore". Domenica 21 settembre, l'Associazione Samurai ha illustrato il metodo di autodifesa delle forze armate; la Palextra si è esibita con balli di gruppo guidati da Giusy; Joy club si è esibito con

Il pronto soccorso di Putignano in Fiera

Dimostrazioni di primo soccorso nello stand sulla sicurezza stradale allestito da Vivi la Strada e Co.E.S. Puglia-Lazio

Dal 13 al 21 nello stand 11 della Fiera del Levante il Co.E.S. Puglia - Lazio e l’associazione putignanese Vivi la Strada hanno raccolto firme che serviranno sostenere il riconoscimento

Michele Campanella

l'aero dance. In serata full immersion di Karate della Samurai e tango/step del New Sportig House. Grande curiosità ha attirato la barca a vela esposta su piazza Moro dalla associazione "Blu"; una associazione sportiva putignanese per vivere il mare con lezioni di vela, immersioni, apnea, nuoto, kitesurf e surf, nuoto, oltre a corsi per ottenere la patente nautica entro e oltre le 12 miglia. (Per maggiori informazioni: Blu - via Cairoli 33 - Putignano - tel. 0809717067 - cell. 330985151).

della professione dell'autista soccorritore, nella Provincia di Bari e in puglia si spera che numerosi professionisti aderiranno a questa lodevole iniziativa portando un riconoscimento ad una professione che non ha il giusto rilievo A putignano il cordinatore Michele Campanella oltre ad essere autista di un mezzo di soccorso è anche istruttore. Un ruolo importante lo ha avuto anche il dott.Giovanni Guario primario del pronto soccorso di putignano che ha coinvolto l'associazione no profit Vivi la Strada di Tonio Coladonato. Nello stand allestito sono stati messi a disposizione dei visitatori filmati,cartoline,adesivi e l'asperienza di chi vuol

Da ottobre ritornano le attività della Università della Terza età del conservatorio S. Maria degli Angeli, per il 12° anno accademico. Balli di gruppo, il lunedì ed il giovedì a cura della maestra Liegi, ore di inzio 18,30. Attività motoria: Palestra De Gasperi a cura dell'ass. Uisp. Le prime due lezioni di ballo e di attività motoria sono gratis. Le iscrizioni possono essere effettuate presso la segreteria in via Laterza 3, il lunedì e il giovedì dalle ore 17 alle ore 18,30 - cell - 3312669690. Tra gli iscritti, verrà sorteggiato un bel regalo. Un moderno tv lcd.

fare seriamente del volontariato, il Dott.Guario a predisposto nello stands a rotazione tutto il personale medico e paramedico dello stimato reparto del pronto soccorso di Putignano,gli stessi medici hanno dimostrato come si effettuano interventi di primo soccorso, i paramedici hanno spiegato ai visitatori quale il loro ruolo professionale e inoltre hanno dato lezione pratico teorico su dei manichini appositamente disposti per le esencitazioni. Il Co.E.S. alla presidenza della Puglia con Erasmo Morgese e Vivi la Strada hanno ricevuto il benestare anche dal governatore della Puglia Niki Vendola in visita nei vari padiglioni che ha


Pag. 3 Ottobre 2008

Il Giornale di Putignano

Muore in Spagna, per un nocciolo di pesca

Addolorata Lombardi si era recata in Spagna per far visita al figlio ma ha trovato una morte assurda ed incredibile a causa di un nocciolo di percoco che le si è fermato in gola. di P.Tria

Il 18 settembre si è subito diffusa nel quartiere di San filippo Neri, l'incredibile notizia della morte per soffocamento di Addolorata Lombardi, una pia donna di 56 anni. La donna, molto conosciuta come cattolica praticante nella comunità parrocchiale di San Filippo Neri, moglie di Armando Romanazzi ( barbiere in pensione che praticava la sua attività in Ospedale, e madre di Rosy propietaria del negozio di mobili etnici nella quartiere di san Filippo) , era andata a Badalona ( Barcellona) in Spagna ad incontrare suo figlio Donatello. Un incontro felice tra mamma e il figlio che si è trasformato in tragedia. Una tanto inaspettata quanto ..per il modo in cui è

Nc ukipqtc Cffqnqtcvc Nqodctfk xkvvkoc fgnnc vtcikec hcvcnkvä

avvvenuta. A quanto pare la donna dopo aver pranzato con il figlio, aveva deciso di gustare un percoco di fine pranzo all’interno della sua camera da letto perchè si sentiva stanca. Ma mentre mangiava il frutto, il nocciolo si è spaccato ed è finito in gola bloccando

la respirazione. Il figlio, notando che la madre non tornava in sala da pranzo e pensando che stesse riposando si è affacciato in camera da letto, per sincerarsi se avesse bisogno di qualcosa, ma in un attimo ha capito che le doveva essere era accaduto qualcosa di grave, perchè la donna aveva il volto cianotico. Ha subito chiamato in soccorso i sanitari che hanno trovato la incredibile causa di quel malessere : la donna stava soffocando a causa diel nocciolo di percoco che le era rimasto in gola. All’arrivo dei sanitari la donna era ancora viva ma purtroppo è dececuta poco dopo per arresto cardiaco. La vicenda ha dell’assurdo ma un banale incidente si è portata una vita. Non ci pensiamo mai, a volte ci sentiamo immortali, ma la nostra fragile natura umana è esposta a rischi anche quando compiamo un banale e consueto gesto quotidiano. L'imprese funebre dei fratelli Pinto ha curato le pratiche per il rientro della salma dalla Spagna, che è giunta a Putignano venerdì 26 settembre. La Messa funebre sarà celebrata, sabato 27, nella chiesa di San filippo Neri, alle ore 16,00

BREVI Incontro con l’on Gaetano Quagliarello.

Sabato 27 settembre ore 19,00 presso la Sala Fidas, Forza Italia verso il Pdl organizza un incontro dibattito con l’on Gaetano Quagliarello. All’iniziativa parteciperanno anche il coordinatore regionale Antonio Di Staso, il suo vice Massimo Cassano, l’on Lettieri e altri esponenti del partito. Un’occasione anche di confronto sul candidato sindaco del Pdl, un chiarimento che certamente ci sarà a margine dell’incontro.

Mercato: trovano le borsette e le consegnano

Perdono le borsette al mercato, ma le ritrovano intatte. Due onesti cittadini consegnano ai vigili urbani le borse smarrite con all’interno soldi e documenti.

i vigili hanno immediatamente rintracciato la proprietaria che ha constatato come dalla borsa non mancasse nulla ed è stata ben felice di tornare in possesso dei documenti e del danaro che credeva ormai persi definitivamente. Nonostante le tante brutte notizie che ci hanno fatto perdere fiducia nella bontà del nostro prossimo, esistono ancora tante persone oneste che forse sono la maggioranza silenziosa del nostro paese. Gente che lavora e si sacrifica per portare il pane a casa e che non approfitta delle disgrazie altrui. Sono i tanti “eroi anonimi” della nostra vita moderna.

di P.Tria

Mercoledì 24 settembre durante il mercato settimanale due signore hanno smarrito le loro borse con soldi e documenti. In un primo momento hanno pensato ad uno scippo/furto subito tra le bancarelle , ma quando hanno ricevuto la telefonata dei vigili urbani che annunciavano il ritrovamento delle borse , si sono subito rincuorate. Una delle due signore aveva dimenticato la borsa presso una bancarella ambulante. L'onesto commerciante dopo aver finito il suo turno di lavoro si è recato ai vigili urbani ed ha consegnato la

borsa con tutti i documenti e i soldi. A distanza di qualche minuto, un secondo signore si è presentato ai vigili urbani per consegnare

Sbancato il Lotto

Escono i numeri centenari 17 e 41 sulla ruota di Bari. Il lotto paga 131 milioni di euro, ma Putignano arrivono solo gli spiccioli. di P.Tria

Sabato 13 settembre, sulla ruota di Bari sono usciti contemporaneamente i numeri ritardari 41 (mancava da 138 estrazioni ) e 17 ( 124). Numeri che gli appasionati di lotto inseguivano da alcune settimane, da quando avevano superato le cento estrazioni di ritardo. Il fatto eccezionale è stato che i due numeri sono usciti insieme . Un ambo

Vcdceejgtkc Nqeqtqvqpfq

Wpc dcpectgnnc fgn ogtecvq

un'altra borsa trovata nei pressi di un bidone della spazzatura. All'interno c'erano i documenti e circa 51 euro. Anche in questo caso

d'oro che ha sbancato il lotto per 131 milioni di euro. In Puglia sono stati pagati premi per 39 milioni di euro. C'è anche chi ha indovinato una quaterna abbinando al 17 e 41 il 15 e il 77, per una vincita di 125 mila euro. Ma a Putignano non ci sono state vincite milionarie. Pierpaolo Locorotndo del punto lotto nei pressi del teatro comunale ci ha raccontato che la vincita più grossa l'ha realizzato un signore che ha puntato 5 euro sull'ambo secco, vincendo 1.250 euro. "Non ci sono più i giocatori di lotto di un tempo. Nel passato a Putignano erano tanti gli appasionati del Lotto e si giocavano cifre importanti, in special modo con l'amabata. Numero secco, che paga 10 volte

Avviso

Per la pubblicazione di annunci su Il Giornale di Putignano Tel. 080405.24.09 Foto Francone via Cappuccini 11

la posta. Ricordo che alcuni anni fà, ci fu un boom di giocate sul 23 a Cagliari che aveva superato le 180 estrazioni di ritardo. Molti si sono indebitati per inseguire il numero centenario. Attualmente i giocatori di lotto puntano piccole cifre principalmente sull'ambo, terno e quaterna alla ricerca del colpo fortunato. Con il Superenalotto e il Gratta e Vinci, il Lotto ha perso molto del suo fascino." Per gli appassionati ricordiamo che il numero nuovo da inseguire è il 79 sulla ruota di Roma che ha un ritardo di 128 settimane.


Pag. 15 settembre 2008

Il Giornale di Putignano

Matrimonio

Presentata "Democratici per Putignano" l'associzione che sosterrà Catia Caramia candidato sindaco. Duro attacco contro de Miccolis: " un podestà chiuso con la sua corte nel palazzo, pieno di conflitti di interessi".

Mercoledì 24 settembre in via Trieste, nella sede dell'ex Acai, nei pressi del mercato coperto, Catia Caramia ha presentato alla stampa ed ai cittadini la nuova associzione politica/culturale "Democratici per Putignano". Una data simbolo; scelta non casualmente, per la presentazione. Infatti, il 23 settembre 2005, il sindaco de Miccolis, revocò l'incarico di vice sindaco alla Caramia, per “incompatibilità in Giunta”, creando una spaccatura politica nel centro sinistra di cui ancora oggi le ferite sono aperte. E l’intervento iniziale di Catia Caramia si è trasformato in un durissimo attacco al sindaco. De Miccolis non ha fatto niente "In questi anni, di opere pubbliche e di progetti realizzati per il paese , però, se ne sono visti pochi e niente,- ha esordito Catia Caramia - tranne nel portare avanti gli interessi personali di alcuni studi tecnici nel settore dell'edilizia. E alcuni rappresentanti dei due principali studi tecnici, De Miccolis, li ha portati nelle stanze dei bottoni per curare solo affari di pochi a discapito dei tanti. Un conflitto di interessi che ho denunciato da subito, quando mi sono accorta che questi personaggi legati a de Miccolis, portavano avanti i programmi che avevano concordato con Galluzzi nell'edilizia privata. Sono stata accusata di essere di impedimento ai lavori della Amministrazione. E' vero, ero di impedimento agli interessi personali e allo scempio del nostro territorio. In questi anni sono stati autorizzate costruzioni

per 1.200 nuovi appartamenti, progetti proposti da Galluzzi e realizzati da de Miccolis, con la promessa che il costo delle case sarebbe diminuito perchè ci sarebbe stato una maggiore offerta. Ma non c'è stato nessun ribasso dei costi, ma grossi guadagni di pochi e dei soliti studi tecnici che da anni influenzano le scelte urbanistiche di Putignano a prescindere se a governare ci siano rappresentanti della destra o della sinistra. Si sono realizzate delle case in via S.Antonio dove non c'è nessun spazio verde e i soldi dell'urbanizzazione e degli standars l'assessore Fiume se li è spesi in asfalto che puntulamente viene rifatto ogni 4 anni. Si è detto di no allo Istituto case popolari , per il completamento di 48 appartamenti a S. Pietro Piturno, perche "qualcuno", ha sostenuto che non si poteva ampliare il ghetto...ma forse, aveva interessi che non venissero relizzate case popolari, per far vendere le case dei suoi amici?. " Non cerco vendette "Con la mia discesa in campo alle prossime elezioni politiche non cerco vendette, ma giustizia per tutti i cittadini putignanesi onesti e che sono la maggioranza nel paese. Basta con la banda dei soliti affaristi. Basta con i politici con conflitti di interessi alla de Miccolis... Nella sua giunta c'è un assessore che svolge anche il mestiere

di mediatore, telefona ai cittadini e dice, sono l'assessore Pinco Pallino, per caso vuoi vendere la tua masseria?. E queste persone, si dice, che si sono assicurati il lavoro per i prossimi 20 anni, grazie alla politica. In questi 3 anni che sono stata lontana dalla politica militante, ho studiato, letto e riflettuto sul nostro paese, ed oggi con amici che hanno lasciato il PD putignanese perchè in quel partito a livello locale non c'è democrazia e certezza di regole interne, ma una dittatura di pochi a sostegno del loro capo di amministrazione; abbiamo deciso di scendere in campo, insieme nelle nostre differenze, perchè crediamo che cambiare si può. Il compito che aspetta chi governerà il dopo de Miccolis, è grande.Il sindaco ha indebitato il paese come suo zio don Filippo, che negli anni 80 portò Putignano ad essere il paese più indebitato d'Italia con un buco di circa 60 miliardi di lire di quei tempi. All'epoca i debiti furono pagati dallo Stato, oggi, Gianvincenzo Angelini de Miccolis, nipote di don Filippo, sta lasciando debiti enormi, con i mutui che ha sottoscritto per oltre 5 milioni di euro. I mutui sono debiti che però, questa volta pagheranno i cittadini con una riduzione dei servizi e con un aumento delle tasse. La scuola

"Il tradimento del programma elettore di de Miccolis è infinito su ogni settore. Basta pensare al settore della scuola. Sono anni che si cercano aule per gli asili pubblici dove i bambini sono costretti a vivere in spazi stretti ed arrangiati. Ed, ora, come ultima chicca, de Miccolis, ha deciso di portare gli alunni delle scuole elementari di via Roma, nell'ex palazzo di vetro, in aule che erano degli uffici. Pagando un fitto mensile di 7 mila euro alla Fondazione Leopardi. Una Fondazione il cui cda è nominato dal sindaco. Una Fondazione che negli anni '80 aveva come presidente l'attuale assessore al bilancio Luciano Chiarolla, che dissipò il patrimonio dell'ente finallizzato , secondo il volere del benefattore, a scopi assistenziali/sanitari,ed invece fu realizzato un palazzo che di scopi sanitari non ha nulla e di cui ancora oggi stiamo pagando un pesante mutuo."

Vogliamo organizzare la vita pubblica per vivere tutti meglio

Tanta gente ad un appuntamento politico non si vedeva da tempo. C’erano molti esponenti del centro destra venuti a sentire l’attacco di Caramia a de miccolis, ma c’erano anche molti militanti e gente che in passato aveva avuto anche diversit , ma che oggi è alla ricerca di qualcosa di nuovo delle solite promesse dei politici in campagna elettorale. E a queste persona Catia Carmia, si è rivolta con il cuore aperto. "Vogliamo organizzare la vita pubblica per vivere tutti meglio. Pensare alla sicurezza di un futuro che assicuri sviluppo e lavoro. Che offra possibilità ai giovani di realizzarsi, "senza raccomandazioni", ma perchè sono bravi e non devono essere più costretti ad emigrare per esprimere il loro talento. A Putignano, credo, che abbiamo bisogno di politici che facciano gli interessi dei cittadini e non gli interessi personali come è accaduto con de Miccolis. Noi non stiamo costruendo il centro politico tra destra e sinistra, ma un gruppo di persone di buona volontà che vuol governare il paese realizzan-


Pag.8 Ottobre 2008

Il Giornale di Putignano

Lei 45 anni lui 77: il matrimonio non s’ha da fare

Lui 77 anni lei 45 si incontrano in piazza e fanno amicizia convivono e decidono di sposarsi facendo richiesta di pubblicazioni di matrimonio…poi intervengono i familiari e perfino i politici di tutti gli schieramenti e l’uomo ci ripensa E’ il secondo caso di “matrimonio mancato” nel giro di pochi mesi di C.Loliva

Nelle questioni di cuore si dice che le differenze di età non contano ma di sicuro aggiungono molte complicazioni…ad esempio i sospetti dei parenti che vedono subito il lato economico dell’unione. . L’amore “maturo” tra la signora S.S., 45 anni e il sig F.P.V. di 77 netturbino in pensione, è passato attraverso gli uffici del comune di Putignano che sono stati per alcuni mesi al centro di richieste di segno opposto: i due che volevano sposarsi , i parenti di lui che non volevano e perfino i politici di tutto l’arco costituzionale che sollecitati dai parenti dell’anziano cercavano di evitare

Wpc Koocikpg fk cp|kcpk vtcvvc fc Kpvgtpgv

che l’unione si compisse. Il matrimonio non s’ha da fare! La storia è tenera e difficile allo stesso tempo Il sig. F.P. 77 anni, vedovo, e la signora S., 45 anni, vedova anche lei, qualche mese fa si sono incontrati in piazza XX settembre ed hanno subito familiarizzato . Ne è nata una simpatia reciproca di cuori solitari che è andata velocemente oltre la semplice amicizia . Tanto oltre che i due decidono di sposarsi e l’anziano fa regolare richiesta agli uffici comunali per le pubblicazione di matrimonio . I figli e parenti dell’uomo però non sono d’accordo, vedono con sospetto questa unione con una donna senza un lavoro stabile, nè la pensione e con problemi familiari. Così, mentre

negli uffici comunali si avviano le procedure per le pubblicazioni di matrimonio l’uomo rinuncia e blocca tutto , poi, però, ci ripensa e torna in comune chiedendo di voler rifare la procedura; in attesa va ad abitare a casa della signora. L’ufficio anagrafe diventa un via vai perfino di politici di tutti i colori che sollecitati dai parenti intervengono perché le pubblicazioni non si facciano Nel frattempo però nel corso di una festa familiare l’anziano discute a lungo la questione con i figli e decide di troncare definitivamente il rapporto. Una settimana fa i carabinieri accompagnano l’uomo a casa della donna e gli chiedono davanti a lei se intenda restare o prendere le sue cose e andar via ; l’anziano risponde di si, che è meglio finisca tutto, e torna alla sua casa. Nel giro di pochi mesi è la seconda volta che si verifica un caso simile con pubblicazioni matrimoniali prima richieste poi ritirate come nel caso del giovane Sabino Posa. Il finale è scritto nei cuori e nelle debolezze umane . Di certo la differenza di età era notevole e lasciava spazio ai ripensamenti. Nel caso fosse passata la legge sulle coppie di fatto parte di questa controversia sarebbe stata eliminata. Per legge alla signora sarebbero stati estesi i diritti per il convivente di fatto...

SERVIZI Lo dico al Giornale

La rubrica “Lo dico al Giornale di Putignano” è aperta a tutti i lettori per segnalazioni, commenti e consigli. I numeri per contattare la redazione sono 3391738873 Pasquale Tria 328.10.41,931 Claudio Loliva. Lo dico al Giornale è il nostro “pronto intervento” al servizio dei lettori.

Cardiologia: anche il primario colto da infarto Il dott Cristallo colpito da infarto mentre è ad un congresso a Bolzano.Il reparto di cardiologia di Putignano in emergenza

Un servizio di Cardio Tac

di C.Loliva

Non c’è pace per il reparto di cardiologia di Putignano che lavora a ranghi ridotti e da due anni per mancanza di personale medico ha sospeso le visite ambulatoriali destinate agli esterni . Per di più , un mese fa la morte improvvisa del dott. Ernesto Poppa ha privato il santa Maria degli Angeli di un altro cardiologo . In questa situazione di emergenza un guaio chiama l’altro e anche il primario dott. Cristallo è momentaneamente indisponibile a causa di un infarto che lo ha colto a Bolzano dove partecipava ad un congresso medico. Il primario andrà in pensione tra meno di un anno ma il malanno subito potrebbe anche fargli scegliere di lasciare in anticipo rispetto al previsto. Il reparto

di Putignano quindi si trova in una ulteriore emergenza in attesa di rinforzi, promessi dalla direzione della Asl. Quando si parla di spostamenti di personale però tutto sembra sempre molto difficile A quanto pare ci sarebbe un medico cardiologo dell’ospedale Taranto disponibile al trasferimento ma per il momento non si hanno certezze. Resta la situazione critica e anche la constatazione che, fare con impegno e abnegazione il medico nelle corsie di ospedale sembra diventato un mestiere davvero stressante .

Nella sanità fanno sempre notizia i casi di errori medici mentre l’avvio di servizi importanti per i pazienti rischia di passare inosservato. E’ il caso dalla diagnostica Cardio Tac disponibile da alcuni mesi nel reparto di radiologia dell’ospedale di Putignano diretto dal dott Florio. La Cardio Tac è un esame che nella provincia di Bari è disponibile solo a Putignano e sostituisce la coronarografia fornendo immagini tridimensionali del muscolo cardiaco che permettono di escludere patrologie ostruttive delle arterie e viene utilizzato per i pazienti ricoverati in cardiologia con fattori di rischio (pressione colesterolo obesità fumatori ecc.) Quando la sintomatologia non è chiara si riesce ad escludere eventuali patologie ostruttive. Un esame che è indicato anche per pazienti con bypass e Stet coronarico

Trigesimo

Il 29 settembre funzione religiosa nel trigesimo della morte del dott. Ernesto Poppa. Chiesa del Carmine alle ore 19,00


Pag.16 Ottobre 2008

Il Giornale di Putignano

Don Battista: “non è tempo di pensione”

L’ arciprete don Battista compie 76 anni e da giorni circola con insistenza la voce di un suo “pensionamento” e anche i nomi dei sostituti, ma don Battista rassicura tutti finchè il signore mi da la forza resto al mio posto

BREVI Torneo di Burraco

di C.Loliva

Incontro don Battista mercoledì 24 , alle 7,30 mentre esce da san pietro e come sempre il suo passo è sicuro e la giornata lunga e piena di impegni Il nostro arciprete classe 1932 ha festeggiato due anni fa i 50 anni di sacerdozio e quest’anno compie 76 annni. Una età che in teoria prevederebbe il suo “pensionamento” e in paese negli ultimi giorni è circolata con insistenza la voce che dava per certo anzi “certissimo” che don battista a dicembre “lascerà la sua missione di Arciprete e la curia sta già pensando al ricambio”. Le immancabili voci indicano anche i nomi dei possibili sostituti come mons Giannandrea o don Recchia “…. Sono le solite voci di paese – ci rassicura don Battista – che nascono dal nulla” . Secondo il diritto canonico a 75 anni il nostro Arciprete dovrebbe andare in

Kn rtkoq pqxgodtg ikqtpq fk Qipkuucpvk fqp Dcvvkuvc eqorkg ink cppk

pensione “ma il vescovo - dice don Battista - ha invitato tutti a rimanere e svolgere il proprio ministero se le forze ci sostengono . E infatti ci sono sacerdoti ben più anziani di me che continuano a svolgere con vigore la loro missione . Finchè Dio mi darà la forza – dice don Battista - svolgerò il mio compito. Quella di un mio prossimo abbandono è dunque solo una voce senza fondamento”. A proposito di età “pensionabile” del clero in questi giorni Papa Benedetto XVI sta meditando di innalzare l’età pensionabile dei cardinali a 78 anni, ma si parla anche di arrivare a 80. Del

resto come ha scritto di recente lo psichiatra Vittorino Andreoli su L’avvenire: “ parlare di età pensionabile per i preti non ha molto senso. Se è vero infatti che l’anzianità porta con sé la perdita progressiva di alcune funzioni biologiche e sociali, è altrettanto vero che con il progredire degli anni altre dimensioni della persona si sviluppano.. Un prete anziano, ma giovane nello spirito, proprio perché arricchito da ciò che soltanto il tempo può dare - la propria storia, le esperienze, la memoria e perfino le nostalgie… - è una ricchezza straordinaria per la comunità.

Si organizza presso il ristorante Gorgo di Fuoco di Putignano, in via Conversano Torneo di Burraco. Importo dell’iscrizione 10 euro a persona. Il ricavato verrà utilizzato per sostenere le attività dell’ANT che si occupa dell’assistenza domiciliare ai malati di tumore

Fittasi

Affittasi e Vendesi box auto nei pressi del Tribunale di Putignano.Per maggiori informazioni telefonare al numero 3388378417 Affittasi, a Putignano, stanza uso ufficio per liberi professionisti. Posizione centralissima Per informazioni telefonare al 3804551083

Gemellaggio per l’Addolorata Il 20 e 21 festa dell’Addolorata con gemellaggio. La confraternita è la più numerosa tra quelle putignanesi e conta 700 consorelle e 280 confratelli

L’Addolorata è la patrona di Putignano e la confraternita a lei dedicata è la più numerosa con 700 consorelle e 280 confratelli che si tramandano di generazione in generazione l’appartenenza alla associazione religiosa Il nuovo direttivo della confraternita sta dando impulso alla festa di settembre in onore dell’Addolorata potenziando le iniziative e quest’anno c’è stata la collaborazione con la Schola Cantorum Nicola Vitale che ha festeggiato i dieci anni di vita ospitando l’attrice Claudia Koll. Avviato anche un gemellaggio con la confraternita dell’Addolorata della vicina Noci. L’11 giugno i confratelli cputignanesi sono stati ospiti a Noci e domenica 21 settembre hanno

Addio a don Vito Trottola

Kn 43 fkegodtg nc eqphtcvgtpkvc fgnn‚cffqnqtcvc jc qurkvcvq eqphtcvgnnk g eqpuqtgnng fk Pqek

ricambiato l’ospitalità. Il direttivo della confraternita è formato da Pres. Paolo Marchitelli. 1° vice Caramia Michele, 2°è vice Console

Francesco, 1° cons Liuzzi Pasquale, 2° cons. Giacoletti Domenico cassiere Polizzi Paolo segretario Florio Pietro cassiere delle feste Emilio Schena

Giovedì 25 settembre all’età di 85 anni è deceduto Don Vito Trottola. Nato a Rutigliano nel 1921 è stato a lungo parroco di san Domenico. A lui il ricordo affettuoso di tanti parrocchiani.


Pag.17 Ottobre 2008

Il Giornale di Putignano

Mimmo Pantaleo segretario nazionale

Il putignanese Mimmo Pantaleo eletto segretario nazionale CGIL dei lavoratori della scuola

P.S. Tra le nostre foto d’archivio ne abbiamo scovata una giovanile in cui Mimmo Pantaleo soprannominato “Buddy Miles” suonava la batteria nell’ormai mitico concorso musicale organizzato 37 anni fa da Bernardo Notarangelo, il Faro d’Oro, nel teatro comunale. Buddy” ha smesso da tempo di suonare la batteria per dedicarsi anima e corpo al sindacato e gli dedichiamo questa foto in questo momento in cui rullano i tamuri sulla nuova riforma della scuola.

di C.Loliva

54 anni, sposato con Dora Galluzzi, ex segretario generale della CGIL in Puglia, il putignanese Domenico (Mimmo) Pantaleo dal 22 settembre occupa la prestigiosa carica di segretario nazionale della Federazione dei lavoratori della conoscenza della CGIL ( il sindacato della scuola). Un ulteriore passo in avanti per il buon Mimmo che è stato eletto con il 90% dei consensi dal direttivo del sindacato nazionale alla presenza del segretario Guglielmo Epifani. Se finora si divideva tra Putignano e Bari e la Puglia ora Mimmo dovrà trovare una sistemazione a Roma e sta cercando casa nella capitale “ma non abbandono il paese natio – ci dice al telefono- cercherò di tornare il più spesso possibile” Pantaleo si prepara a guidare il sindacato della scuola in un momento particolarmente delicato del confronto sulla riforma Gelmini che Pantaleo ritiene “un passo indietro per la scuola pubblica e per il diritto all’istruzio-

Il Carnevale in Fiera

Grazie alla collaborazione con la Confartigianato guidata da Gennaro Intini, il carnevale di Putignano alla Fiera del Levante

Ha riscosso grande interesse la presenza del Carnevale di Putignano alla Fiera del Levante 2008. All'interno dello spazio espositivo dell'artigianato tipico pugliese messa gentilmente a

BREVI Ospedale a giugno 2009...

Okooq Rcpvcngq ugitgvctkq igpg/ tcng fgnnc EIKN kp Rwinkc fcn 4222. fqrq guugtg uvcvq ugitgvctkq tgikqpcng fgnnc HKNNGC *gfknk+ g fgnnc HKNVGC *vguuknk+ pgnnc swcng cxgxc kpk|kcvq pgn 3;990

ne ” Mimmo Pantaleo appartiene a quella leva putignanese di sindacalisti cinquantenni nati nelle battaglie sindacali del 68 e da Stefano Bianco a Giambattista Mastrangelo dirigente della Camera del Lavoro di Putignano. Al nostro concittadino l’augurio di saper interpretare nel migliore dei modi e con saggezza il difficile compito che lo attende.

disposizione dal consorzio Conart, nel padiglione delle Camere di Commercio pugliesi . L'opportunità è nata grazie alla proposta di Gennaro Intini, presidente della Confartigianato di Putignano, organizzazione alla quale aderisce il Conart. Oltre a manufatti in cartapesta dei maestri Deni Bianco e Franco Giotta, c'è stata ampia visibilità per le date delle sfilate del carnevale 2009. Il presidente Roberto Bianco ha rilasciato un'intervista a Teleregione e diversi sono stati i contatti con i media tramite l'ufficio stampa della Fiera del Levante. La presenza del carnevale putignanese in fiera si è completata con l'esposizione dei tamburelli costruiti in cartapesta dal maestro Davide Torrente (una novità assoluta che

K ncxqtk cn ucpvc octkc fgink cpignk

Hqvq Uvqtkec< 3;93 Okooq Rcpvcngq uwqpc nc dcvvgtkc cn Hctq f‚Qtq

sarà presentata a breve ufficialmente con il progetto Cantieri Creativi) e con materiale promozionale nello stand di "Viaggiareinpuglia", allestito dall'azienda di promozione turistica di Bari, che nei mesi passati ha portato una vetrinetta con la cartrapesta putignanese a tutte le fiere turistiche internazionali a cui ha partecipato la Regione Puglia. Intanto è prevista fra pochi giorni la pubblicazione dell'avviso pubblico per la selezione dei bozzetti dei sette carri allegorici che parteciperanno all'edizione 2009 del carnevale putignanese (sfilate 8, 15, 22 e 24 febbraio).

I lavori per la costruzione della nuova ala dell’ospedale santa Maria degli Angeli procedono con una maggiore velocità ma il termine di consegna dei lavori previsto per dicembre 2008 non verrà rispettato e ci sarà bisogno di una proroga. La fine dei lavori si prevede per giugno. Intanto la direzione dell’ospedale sta provvedendo all’acquisto degli arredi per attrezzare le nuove stanze. L’edificio vedrà il ritorno del reparto di Pneumologia che negli anni scorsi era stato spostata a Gioia


il Giornale

Delibere

delle Corso Umberto a nuovo Pag.10 Ottobre 2008

Iniziati i lavori in Corso Umberto I. Asfalto nuovo e un bordo di chianche di corigliano . di C.L.

Come annunciato, iniziano i lavori di rifacimento dell’ asfalto in Corso Umberto I. La gara di appalto è stata vinta alla ditta Artigianscavi dei f.lli Simone di Conversano: il costo dei lavori per il comune sarà di 67.646,04 euro a cui vanno aggiunti 3600 euro per oneri di sicurezza e l’Iva al 10%. I lavori prevedono una “novità estetica” per il nostro corso Umberto I che la renderà simile ad alcune strade di Bari. La modifica si può già vedere nel primo tratto interessato dai lavori nei pressi del Bar 101. Ai bordi della carreggiata c’è una fascia della larghezza di 50 cm realizzata con pietre di corigliano . L’inizio dei lavori e le nuove basole hanno animato i commenti dei passanti e di chi abitualmente struscia sullo stradone. Ed è davvero divertente ascoltare i discorsi dei passanti che hanno sempre una consiglio tecnico su tutto e riescono da buoni putignanesi a trovare sempre la magagna . “Le basole si rompranno subito” dice uno , e l’altro ribatte sicuro“se le porterà via l’acqua” Per inserire le nuove pietre laterali si è

BREVI Acquedotto: il comune si toglie un peso

Definito l’accordo tra Comune, ATO e Acquedotto Pugliese . nel giro di tre anni l’acquedotto comunale dovrebbe passare in gestione all’AQP. Il comune risparmierà 150 mila euro all’anno.

L’acquedotto rurale di proprietà del comune di Putignano serve oltre 660 utenze (aziende agricole, villegianti e residenti in campagna) Da decenni è un pozzo senza fondo che costa alle casse comunali una media di 150 mila euro all’anno. Dopo le sollecitazioni del sindaco e dell’assessore ai lavori pubblici il 16 giugno c’è stato un incontro tra ATO Puglia, Acquedotto pugliese e

Kn igqo Okeeqnku ugiwg k ncxqtk

scavato nel manto stradale portando alla luce le antiche chianche coperte dall’asfalto.: “che fine faranno le vecchie chianche, finiranno di sicuro nella villa di qualche amministratore...... “ dice un altro passante. Chiacchiere di paese naturalmenteperchè le vecchie chianche estratte da corso Umberto - come ci spiega il geom Miccolis che segue i lavori vengono impacchettate e depositate in via la Cupa nell’atrio dellex carcere” . Comune di Putignano per la realizzazione di uno studio di fattibilità per il trasferimento della gestione all’acquedotto pugliese e l’aggiornamento della rete. L’acquedotto rurale del comune di Putignano ha tre tronchi, Pin Pen, Barsento, e Monterosso, costruiti negli anni ‘60 che hanno bisogno di costosi lavori di aggiornamento calcolati in euro 1.548.184 per Pin Pen euro 1.230.159 per Barsento, euro 690.184 per Monterosso L’Aquedotto Pugliese ha dichiarato la disponibilità a prendere in carico l’acquedotto comunale contestualmente però all’ avvio delle procedure per le autorizzazioni e il finanziamento dei lavori di adeguamento da parte dell’ATO Puglia. Il Comune di Putignano dovrà inoltre redigere entro novembre un progetto definitivo per ciascun acquedotto Il comune si impegna inoltre a verifila proprietà di strade e o aree su cui ricadono le condotte e o impianti e con l’impegno ad acquistare quelle che risultino di proprietà privata Inoltre dovrà fornire all’Aqp l’ elenco completo dei contratti di fornitura per ciascun acquedotto.

Il Giornale di Putignano

BREVI “Autodromo” prove di illuminazione

Nc hcuekc ncvgtcng kp rkgvtc fk Eqtkinkcpq

I nuovi lavori e il nuovo asfalto daranno un ulteriore tocco al salotto buono di Putignano ma, per completare definitivamente l’opera, qualche amministratore prima o poi dovrebbe prendersi la briga di modificare le invadenti luci a palla . Per evitare l’inquinamento luminoso le luci infatti devono essere rivolte verso il basso e non “sparate” dappertutto. Non è solo una questione di inquinamento luminoso ma anche di armonia della città.

Rifiuti : orari scoraggianti

Molti cittadini continuano a laciare ai margini delle strade rifiuti ingombranti e masserizie di ogni genere pur essendoci un servizio comunale completamente gratuito di racolta dei rifiuti ingombranti. Basta telefonare ai vigili urbani concordare la raccolta (di solito al sabato). Ma ci sono anche i bravi cittadini abituati a portare le masserizie direttamente al deposito nei pressi del campo sportivo Torino 49 . La buona disposizione dei cittadini non è certo incoraggiata dal nuovo orario stabilito dal comune per il conferimento. Mentre prima era aperto quasi tutti i giorni ora il deposito è aperto solo il Martedì dalle 14,00 alle 16,00 il giovedì dalle 14,00 alle 17,00 e il sabato dalle 8,00 alle 12,00.

K pwqxk ncorkqpk kpuvcnncvk kp xkcng Etkuvqhqtq Eqnqodq

I lavori in “viale dell’Autodromo” procedono e sono stati installati i nuovi lampioni lungo la strada fino alla chiesetta di san Biagio. Le nuove luci sono già pronte ma l’Enel tarda a fare l’allacciamento della energia elettrica nonostante il pressing da parte degli uffici comunali preposti. Per la festività di san Michele Arcangelo il 29 settembre l’amministrazione comunale sembra comunque intenzionata a fare una prova generale di accensione utilizzando due gruppi elettrogeni.

Il fitto della Leopardi

Il Comune di Putignano vista la situazione di emergenza causata dalla inagibilità della pericolante struttura di vico Roma ha preso in affitto due piani della ex sede ASL che dopo i lavori di adeguamento ospiteranno i bambini di vico Roma e viale della libertà. Il costo per l’affitto della struttura sarà di 137.980 euro annui Un totale di 551,920 euro per 4 anni, di cui 250.000 euro alla stipula del contratto (48 rate anticipate di 6.280 euro)


il Giornale

Delibere

delle 700 domande per 3 posti da vigile urbano Pag.2 Ottobre 2008

700 domande per il concorso di vigile urbano Pochi i putignanesi partecipanti (30%) . Ci sarà una pre-selezione con un test d'ingresso alle prove di esame. Per dicembre le assunzioni. di P.T.

Lunedì 22 settembre è scaduto il termine per presentare le domande di partecipazione ai concorsi indetti dal comune di Putignano per l'assunzione di 6 impiegati e 3 vigili urbani a tempo indeterminato. Le domande già pervenute al protocollo per il concorso dei 3 posti da vigili urbani sono circa 700., ma solo 200 putignanesi hanno partecipato al concorso, il 30% del totale. Il restante 70% è formato da da aspiranti vigili residente nei comuni di Bari, Brindisi, Taranto. Ci sono anche alcune domande presentate da residenti fuori regione( meno di una decina) . Tra i 700 candidati circa 50 hanno presentato il titolo di laurea. I funzionari comunali, sono un pò sorpresi dalla "scarsa" partecipazione dei putignensi al concorso. Ci si aspettava almeno un migliaio di domande dei locali, visto i precedenti concorsi.

Hqvq ›uvqtkecfi< K xkiknk Pwfq g Ncvvctwnq fcxcpvk nc xgeejkc ugfg fgk xkiknk kp xkc Tqoc

"Come mai non c'è stato il boom?". Abbiamo chiesto in giro ai tanti giovani che nei mesi scorsi hanno partecipato al concorso per 4 vigili stagionali e la risposta è stata." Siamo sfiduciati. E' una selezione che prevede un test d'ingresso molto duro per soli 3 posti. Per vincere il concorso bisogna essere dei geni o degli scienzati. Un concorso a cui i comuni mortali non possono partecipare con qualche speranza di successo. Dobbiamo studiare tantissi-

Il Giornale di Putignano

mo per rischiare di ritrovarci con un pugno di mosche in mano e con tanta delusione." E’ anche vero, però, che i posti a disposizione sono solo 3 e la selezione e il rischio di studiare tanto e non vincere sono una cosa normale in un concorso. Molte sono state le domande pervenute anche per gli altri concorsi: per un posto di tecnico sono già protocollate 90 domande; per il posto da geometra si sono presentati in 70; per il concorso da farmacista sono pervenute circa 40 domande; per un posto da assistente sociale, 90 domande. Per il posto di contabile ed amministrativo la chiusura della presentazione delle domande è previsto per il 4 ottobre, ma già sono pervenute al protoccollo circa 40 domande per oguna delle due qualifiche. In questi giorni i funzionari comunali stanno preparando gli atti amministrativi per l'individuazione di una ditta esterna che svolga, con competenza, una pre-selezione delle domande pervenute per i concorsi di vigili urbani e di assistenti sociali. Dei circa 700 aspiranti vigili, supereranno il "test d'ingresso" circa 100 candidati che poi saranno ammessi alle prove scritte ed orali. Lo prove di esame si prevede si svolgeranno a fine ottobre e i 3 nuovi vigili saranno assunti a fine dicembre 2008.

Ex ASL :“I bambini si trasferiranno”

Mentre i bambini di Vico sono provvisoriamente ospiti della Parini, il sindaco intervieni sui “si dice” e sui dubbi di alcuni genitori: “I bambini si traferiranno nella ex sede della ASL così come previsto”. di C.L.

Nella riunione di qualche settimana fa con i rappresentanti scolastici e i genitori degli alunni di Vico Roma il sindaco assicurò che entro i primi di dicembre i bambini di Vico Roma (chiusa perchè pericolante) e quelli di viale della Libertà potranno trasferirsi nella ex sede ASL in zona Putignano 2000. Attualmente e provvisoriamente i bambini sono sistemati in alcune aule della scuola Parini e in via della Libertà Il 1° ottobre è fissata una riunione tra sindaco, la dirigente scolastica dott.ssa Camarda, il presidente della Fondazione Leopardi Pietro

Nc fktgvvtkeg Ecoctfc. kn ukpfceq g k tcrrtgugpvcpvk fgn eqpukinkq ek ekteqnq g fgk igpkvqtk pgnnc tkwpkqpg vgpwvc pgnnc ucnc eqpuknkctg fwg ugvvkocpg hc

Benedetto e presidente e vice del consiglio di circolo per farre il punto sulla situazione. I lavori alla ex sede Asl non sono ancora iniziati e questo ha suscitato i timori di alcuni genitori e circola la “voce” che il trasferimento non avverrà mai... Su questo punto,

però, il sindaco interviene in modo categorico: “la sfiducia mi sembra a è assolutamente ingiustificata . Sento dire che i bambini non si trasferiranno mai, ma, così come il pettegolezzo che avremmo messo i bambini nei sottoscala si è rivelato infondato, anche

BREVI Amianto nel Macello

Wp rctvkeqnctg fgn eqtvkng kpvgt/ pq cnn‚gz ocegnnq

Il cantiere dell’ex macello in via santa Caterina è stato consegnato all’impresa per l’inizio dei lavori ma dopo un sopralluogo sono state rinvenute alcune onduline in amianto in quella parte dell’edificio che per il momento non sarà sottoposta ai lavori di ristrutturazione. Occorre quindi smaltire l’amiato ricorrendo ad una ditta specializzata e il Comune dovrebbe provvedere nei prossimi giorni. Successivamente inizieranno i lavori per la realizzazione di un centro giovanile ch esi prevede possa aprire per l’inizio del nuovo anno. questi timori sono infondati. I I bambini si trasferiranno come previsto nei tempi previsti. Non mi diverto certo a prendere in giro chiccehessia- dice de Miccolis - e del resto non si capisce perché non dovremmo trasferire i bambini Abbiamo già deliberato la spesa per i lavori, lavori che non riguardano la struttura dell’edificio ma solo la realizzazione di tramezzi e divisori interni, l’adegiuamento dei bagni. Abbiamo avviato le procedure pubbliche per affidare i lavori ad una ditta, il progetto è al vaglio dei vigili del fuoco ed autorità per le autorizzazioni necessarie. Davvero non capisco perchè sento dire con insistenza che i bambini non si trasferirtanno. Mi spiace che i timori di alcuni adulti possano condizionare la serenità dei bambini, ma anche che venga messo in dubbio l’impegno preciso che ho preso personalmente”


Pag.9 Ottobre 2008

Il Giornale di Putignano

Stazione e cimitero: ladri di rame ed ottone

Razzia notturna al cimitero, nella notte tra venerdì e sabato 20 settembre. I ladri rubano un crocifisso e candelieri dalla cappella dell’Addolorata e decine di lucchetti in ottone dalle altre cappelle . Alcuni giorni prima rubati tutti i fili di rame dell’impianto elettrico alla vecchia stazione sud est dove la compagnia de I Commedianti sta realizzando un piccolo teatro… di C.Loliva

Tornano i ladri di rame e ottone come accadeva 40 anni fa. I due metalli son diventati pregiati e il rame si vende fino a 10 euro al kg. Assieme all’ottone è diventato preda di ladruncoli che prendono tutto ciò che capita per racimolare anche qualche centinaio di grammi . La scorsa settimana i ladri si sono introdotti da una piccola apertura all’interno dei vecchi locali della stazione ferroviaria Sud Est che è stata affidata alla compagnia teatrale

BREVI Il processo di appello dopo 9 anni..

Condannato nel 1998 per un falso timbro della revisione auto ricorre in Appello, ma per la prima udienza del processo deve aspettare ben 9 anni ..

A volte la legge è più lenta di una lumaca . Lunedì scorso presso la Corte di Appello di Bari si è svolta prima udienza del processo di Appello a carico di un putignanese di 67 anni. L’uomo, nel 1998, nel processo di primo grado era stato condannato , ma proclamando la sua innocenza aveva presentato ricorso in Appello. Dal momento della richiesta son trascorsi 9 anni e il suo caso è tornato davanti ai giudici solo lunedì 22 settembre La vicenda riguarda la “falsa” revisione auto, riscontrata dai carabinieri nel

TEATRO Bentornata Annamaria

Nc ecrrgnnc fgnn‚cffqnqtcvc

de I commedianti che Paolo Lippolis e i suoi amici, con grandi sacrifici ed entusiasmo stanno ristrutturando per realizzare un piccolo teatro che sarà anche la loro sede. I ladri hanno portato via tutti i cavi dell’impianto elettrico che era stato realizzato da pochi giorni ed hanno perfino tagliato e portato via il filo elettrico di una piccola lampada…. pur di impadronirsi di qualche etto di rame hanno mandato all’aria alcuni giorni di lavoro

Cimitero

Le cappelle del cimitero sono ormai

1996 Il putignanese (all’epoca dei fatti 55enne) , collaborava con una agenzia di disbrigo pratiche per le auto e venne accusato di aver apposto un timbro falso che attestava la revisione della propria auto. I giudici di primo grado nel 1998 lo condannarono a 14 mesi di reclusione e 800 mila lire di multa per “truffa , falso e uso illegale di timbri dello stato”, ma lui fece ricorso in appello. Ora a distanza di tanto tempo è probabile che il reato venga prescritto

Rubano gioielli

Furto ad una abitazione al piano rialzato in zona Cavalieri di Malta nell aserata del 21 settembre . I ladri hanno agito tra le 18,00 e le 19,00, hanno scassinato una finestra e sono entrati nell’abitazione portando via alcuni gioielli di famiglia.

Wp kpitguuq fgnnc xgeejkc uvc|kqpg Uwf guv

state visitate più volte dai ladri e non c’è quasi più niente da rubare ma i ladri che si sono introdotti nella notte tra venerdì 19 e sabato 20 settembre hanno rubato anche quel poco che restava. Dalla cappella della confraternita dell’Addolorata sono stati rubati 4 candelabri e un vecchio crocifisso dono del Principe Romanazzi Carducci ai confratelli .Nelle altre cappelle compresa quella della famiglia Romanazzi Carducci non c’era ormai più niente ma sono stati scassinati e portati via i lucchetti in ottone che chiudevano le porte di almeno una quindicina di cappelle.

Striscie pedonali: le pensano tutte!

In questi giorni la ditta appaltatrice sta rifacendo la segnaletica orizzontale, striscie pedonali, parcheggi, stop ecc. Alcuni cittadini che sono attenti anche ai minimi particolari come degli Sherlock Holmes hanno notato che le striscie pedonali bianche in alcuni punti sono più strette del solito Qualcuno ha anche dato lo sfottò: “Il comune sta risparmiando pure sulle striscie pedonali?” In realtà in alcuni punti di maggior traffico le striscie bianche sono pià strette perchè successivamente vengono contornate dal colore rosso. Chiarito l’equivoco non si finisce mai di stupirsi : i cittadini a volte le pensano proprio tutte...!

Cppcoctkc Nqnkxc

La rassegna di teatro organizzata dall’Amministrazione comunale ha registrato il gradito ritorno della brava attrice putignanese Annamaria Loliva che del teatro ha fatto la sua vita e il suo mestiere. AnnaMaria vive e lavora a Roma ed ha .portato, questa estate, nei teatri di tutta italia lo spettacolo il Pesciolino tratto da un racconto giovanile di Pier Paolo Pasolini Annamaria è una attrice completa e matura, capace di grande intensità e la sua recitazione ha scaldato il pubblico che è riuscito a vincere il freddo “polare” della serata. Al termine Annamaria ha voluto dedicare lo spettacolo a Ornella Mirizzi (che lotta contro la SLA Sclerosi Laterale Amiotrofica) e a suo marito Giovanni Pugliese. Lo spettacolo il pesciolino era inserito nella “Fresca estate” putignanese organizzata dell’assessore alla cultura che finalmente quest’anno si è deciso a proporre una rassegna teatrale associando agli spettacoli delle compagnie putignanesi altri generi teatrali. Tranne il solito Paolo Lippolis, sempre e curioso e avido di imparare, a seguire lo spettacolo della brava Annamaria non c’era alcun attore delle compagnie amatoriali putignanesi. Un peccato perchè c’è sempre da imparare specie da chi fa questo mestiere con passione da tanti anni. La rassegna teatrale putignanese è stata finanziata dalla Regione Puglia.


Pag.12 Ottobre 2008

Il Giornale di Putignano

Esenzione ticket solo a chi presenta il reddito

Niente più autocertificazione “facile”. Dal primo ottobre 2008 chi chiede l’esenzione ticket, totale o parziale, dovrà consegnare alla ASL la propria dichiarazione dei redditi e riceverà un modulo da presentare allo sportello. Ma sulla nuoba norma c’è poca informazione e un discreto caos di C.Loliva

Finora non pagare il ticket era semplice, forse troppo “semplice” . Il cittadino si recava allo sportello per prenotare gli esami e bastava una firma che autocertificava il dirito all’esenzione . Il tutto senza molti controlli . tant’è che molto spesso il ticket non viene pagato anche da chi dovrebbedovuto pagarlo… confermando l’ italico pensiero che solo i fessi pagano. Dal 1° ottobre però scatta il nuovo regime Con il nuovo sistema un maggior numero di pazienti potrà beneficiare della esenzione ticket, visto che sono stati aumentati i limiti di reddito, ma, dal 1° ottobre in poi non basterà più la semplice dichiarazione fatta allo sportello, occorrerà invece consegnare il proprio modello Cud o il 730 o il modello Unico in modo che la ASL possa verificare il reddito reale del 2007. Già a febbraio scorso la Regione aveva emanato le disposizioni e le Asl

BREVI Cercasi attori per il Film "Bulli Branco"

N‚kpitguuq fgnn‚gz rqnkcodwncvqtkq Kpco

avrebbero dovuto attrezzarsi per consegnare un modulo ai cittadini . Ma le asl non si sono attrezzate e i cittadini scarsamente informati non hanno provveduto. Ora però la data del 1° ottobre è vicinissima e la novità rischia di creare il classico caos. “I putignanesi che hanno diritto all’esenzione - ci dice il dott Gigantelli della ASL - possono rivolgersi all’ex ambulatorio Inam dove verrà loro consegnato un modulo da compilare con l’aiuto delle associazioni e sindacati che forniscono assistenza tributaria”. Comunque la novità dovrebbe attuarsi in due fasi due fasi: dal primo ottobre le Asl consegneranno il nuovo modello per l’esenzione ai cittadini che presenteranno la documentazione sui loro redditi ma questa copia avrà valore provvisorio sino alla preparazione di un modello definitivo che la asl dovrà consegnare agli aventi diritto entro il 31 dicembre 2008. Dal primo gennaio 2009, quindi, chi

ha diritto all’esenzione parziali o totali dovrà necessariamente esibire allo sportello il nuovo modello ricevuto dalle Asl

I nuovi limiti di reddito

Il nuovo regime sull’esenzione totale scatta dal 2009 per i titolari di pensione sociale o per i pazienti con reddito familiare di 29.000 euro , incrementato di 1000 euro per ogni figlio a carico. (Il limite precedente era di di 22 mila euro) L’esenzione parziale invece non sarà più limitata ai redditi fino a 27 mila euro (+ mille euro per ogni figlio) e agli ultra 65enni con reddito annuo di 32 mila euro (+ mille euro per ogni figlio a carico) ma verrà rispettivamente innalzata ai redditi fino a 34 mila euro e 39mila euro.

A breve partiranno le riprese del nuovo film di Lucio Giordano, salito nelle cronache nazionale per il suo film di esordio "Le bande", un film sui contrabandieri pugliesi. Il nuovo film "Bulli Branco" tratterà del bullismo nelle scuole e nei quartieri delle nostre città . La trama, dovrebbe raccontare di un professore che si ritrova ad insegnare in una scuola "difficile" , le ambientazioni saranno svolte in città della Puglia, Emilia Romagna e in Fillandia. Il primo ciak partirà a novembre e Giacomino show effettuerà le selezioni per trovare nuovi attori e comparse. A Putignano ci sono diversi bravi attori di teatro e giovani promettenti come il giovane Fabio Bitetto , Chiara Giotta, Gaetano Bitetto, Mino Barletta, Armando Laera, Ciccio Rotolo, Andresini, Filippo, Betta Gonnella, ecc... che hanno le carte in regola per ottenere una parte da protagonisti. Provare non costa nulla. E' sufficente rivolgersi allo studio di Giacomino in piazza XX Settembre telf. 0804913741 - cell 330822437 sito: www.giacominoshow.it

Serata di Gala per il palazzo del principe

Sabato 4 ottobre alle 19,30, in piazza Plebiscito, serata di Gala con musica e teatro per la settima edizione di “Stelle a Palazzo”, manifestazione organizzata dall’associazione la Chiancata a sostegno dell’apertura del Museo RomanazziCarducci.

ASCOM S.Francesco

Festa di san Francesco patrono dei commercianti :in san Pietro la mattina del 5 ottobre alle ore 11,00 tradizionale cerimonia di ringraziamento e messa con doni all’altare

di C.L.

Sabato 4 ottobre settima edizione di “Stelle a palazzo” e nuova apertura, per un giorno, del palazzo Romanazzi Carducci in piazza Plebiscito Dalle 9,30 alle 17,30 sarà possibile visitare le splendide stanze che i lavori stanno trasformando in Museo cittadino. A sera, in piazza plebiscito a partire dalle 19,30 serata di “Gala” con la partecipazione di artisti putignanesi . Il principe Guglielmo Romanazzi Carducci amava suonare il violino e nella sua intensa vita ha ricoperto anche il ruolo di direttore del Teatro Petruzzelli di Bari: “Stelle a palazzo” non poteva che rendere omaggio al Melodramma e alla Musica Classica ospitando le esibizioni di cantanti liri-

ci e musicisti , alternandoli però ad interpreti di musica leggera, gruppi pop ed attori . Uno spettacolo vario quindi, rivolto ad un pubblico eterogeneo ed esigente come quello putignanese Sul palco quest’anno si avvicenderanno il soprano Damiana Mizzi accompagnata al pianoforte da Simona Gialluisi, il giovanissimo e già affermato clarinettista putignanese Evohe Adone, i ballerini della Horus Dance, gli attori Pierpaolo Tateo, Cosimino Romanazzi e Gianni Campanella, il gruppo degli “Schizzechea”, le cantanti Giulia Atene (in duo con Giacomo Bagorda alla chitarra), Marigia Loglisci, Giada Viale e

Marvi Albano e il chitarrista Giorgio Guarini. Conduce la serata, il “Principe svizzero” dei presentatori Antonio Nebbia. Il giorno successivo, domenica 5 ottobre , alle ore 10,00 le esperte guide de La Chiancata organizzano una visita guidata al Borgo Antico a cui chiunque potrà accodarsi. Stelle a Palazzo è reso possibile dalla preziosa collaborazione del Comune di Putignano per il patrocinio, “Derobertis ADV” per il progetto grafico, il Ristorante “il Cantinone”, la boutique del centro storico “Via Roma 5”, l’associazione musicale “Carl Orff”.


Pag.20 Ottobre 2008

Il Giornale di Putignano

a cura di Pasquale Tria ( pa.tria@libero.it)

lo fai da te senza alcun rialzo di prezzo, ottime birre tra cui la intrigante birra "Figa". Isa la pizzaiola, per anni è stata la cortese cassiera dell'Autodromo club. E' una donna solare, che ti infonde tranquillità e il piacere di trascorrere un momento di relax tra amici. Un oasi tranquilla nella giungla della vita moderna.Provare per credere.

Lunario: Vino ed Olio, annata eccezionale La produzione del nostro vino 2008, per il secondo anno consecutivo sicuramente passerà alla storia per la sua elevata qualità. Gino Colavecchio, noto esperto e produttore di vino, ha sentenziato: "Mai in 50 anni abbiamo avuta delle annate così eccezionali per il vino. L'uva ha un alto tasso zuccherino, perfetta in ogni suo acino come delle perle nere. Avremo un buon vino da conservare. Sarà un bel bere." Anche Antonio Todisco che da alcuni anni produce il vino "Primis" primitivo con l'uva cabernet calibro 8 di Sava, è convinto che anche il 2008 sarà una annata eccezionale e senza aumenti di prezzo al dettaglio. Oltre ad una annata eccezionale per il nettare degli dei , si prevede anche una grande annata per l'olio. Infatti, i nostri uliveti sono già carichi di olive splendide che promettono un buon raccolto. "L''olio che avremo quest'anno - dice Antonio Todisco - sara sopraffino, grande qualità e grande quantità, con prezzo contenuto." Tanto ben di Dio, è dovuto anche alle anomale temperature di questa estate che ha prodotto un caldo da 40 gradi fino al 13 settembre.

Feste e Santi

-27 settembre - Santi Cosma e Damiano - Processione statue dei Santi Medici- S. Messe nella chiesa del centro storico in via Purgatorio. Una chiesa costruita nel settecento che conserva le statue di san Cosmo e san Damiano realizzate nel 1919 dal maestro cartapestaio leccese Giuseppe Manzo. Auguri a Damiano “Nino” Rossi, che sabato 27 ospiterà i big di Forza Italia alla sala Fidas ed offrirà da bere a tutti i partecipanti. -29 settembre . San Michele, Gabriele e Raffaele.-San Michele è il patrono dei giudici, arrotini, radiologi. Feste in contrada S.Biagio e Monte Laureto. Antiche feste di campagna, a cui partecipano i villeggianti putignanesi prima del ritorno in città. La statua di S.Michele viene portata in processione , viene anche celebrata una S. Messa nella grotta di san Michele in Monte Laureto. E' abitudine, in questa data, preparare arrosti con gli ultimi galli e polli allevati durante il periodo estivo. Si inziano a gustare le prime olive a "cap'tidd" e le prime caldarroste, formaggio punto, funghi di bosco, fichi d'india, uva "Italia" da tavola...e si comprano i biglietti della lotteria dei fungiari, fondi che servono per organizzare la "sagra del fungo" che si svolge la terza domenica di ottobre ( 18/19 ottobre).Tanti auguri a Michele Zecchino presidente dei fungiari, Michelelangelo Lamanna ( Autodromo club) , Michelino Andresini veterano del calcio a 5, Michele Genco "p'zicannidd", Michele Montedoro, Michele Casulli (Tecno Intonaci), Michele Rotolo ( calciatore), Michele Ficco (avvocato) -1 ottobre - San Remigio - Lo si invoca contro il pericolo di diventare ciechi. Tanti auguri al vigile sempre vigile Remigio Lattarulo. - 4 ottobre - San Francesco - Il santo della perfetta letizia. E' il santo più celebre nell’agiografia cristiana. Da sempre la storia della sua vita ha richiamato l'ammirazione di tanti,

\kc Kuc nc Rk||ckqnc

Htcpeq fgn Ugvvgdgnnq

OKejgng Igpeq

Htcpegueq Tkvgnnc

anche non cristiani, innamorati del suo nome che è tra i più diffusi nel mondo. Francesco ( Frank, Francois, Franco) è un nome che dal XIII secolo resiste ad ogni moda. Il nome Francesco deriva dall'antico tedesco e vuol dire "libero". Patrono d'Italia, dei poveri, degli afflitti, dei bisognosi, dei floricultori, degli ecologisti. San Francesco è anche ricordato per aver dato inizio alla tradizione del Presepe. Una tradizione che resiste nei secoli. Anche a Putignano sono in tanti a portare il bellissimo nome di "Francesco", un nome importante che ispira il cuore di questi uomini ad essere più generosi con il loro prossimo ed aiutare chi si ritrova in difficoltà...e portare un momento di "perfetta letizia", di felicità. Tanti auguri a Francesco Sbiroli (Sport Five), Francesco Ritella ( presidente squadra calcio 11), Franco Galizia ( Effegì), Franco Romanazzi ( Montelli), Franco "Settebello", Francesco Carucci, Francesco Mirizzi ( tennis), Franco Colodanato (dj), Francone fotografo, Franco Palazzo ( Under Putignano calcio), Franchino Giannandrea ( amico di tre sette), Francesco Losavio ( Coldiretti), Franchino il fungiaro veterano , Franco Porta (ex- calciatore ), Franco il "polignanese" ( fungiaro), Franco Laera ( il maestro ), Francesco Marchitelli , Francesco Nardelli ( geometra), Franco Sabato ( architetto) ,Franco Pagliarulo ( impegato comunale), Franco Laporta, Francesco Cosole ( pasticcere), Franco Pavone , Francesco Pesce ( meccanico), Ciccio Pinto ( propagginante emigrante), Ciccio Rotolo ( artista), Ciccio "Schillaci" ( propagginannte), Francesco " Ciccio" Vinella (il Principe miracolato), Ciccio Barnaba, Franco Polignano ( il professore) , Francesco Roncone ( cartolibreria), Francesco Tria, Francesco Troilo ( parrucchiere), Francesco Vitti (agente immobiliare), Francesco Iato ( giornalista), Franco Antonacci ( giornalista), Franco Bianco, dott. Francesco Bilotta (pediatra), Franco dell'Acquario (pizzaiolo interista), Franco del Luxemburgo, Francesco il tedesco, Francesca Colacicco, Ciccio Pinto ( ex calciatore) e tutti gli altri...

- 6 ottobre san Bruno -Fondatore dei Certosini, morto nel 1101 a Serra San bruno (Calabria), noto luogo di montagna dove si recano i nostri fungiari per raccogliere cupp'ted e fong'ascuant. Auguri a Bruno Conforti. - 7 ottobre - Madonna del Rosario o Madonna di Pompei. Viene invocata per ottenere "vittorie ritenute impossibili". Nella chiesa di Santa Maria la Greca c'è una bellissima statua della Madonna del Rosario che ogni anno viene portatata in processione per le vie cittadine. Diverse, sono le edicole votive nelle campagne putignanesi e nel centro storico dedicate alla Madonna. In particolare i residente in contrada Rosario, nei pressi del centro sportivo La Quercia, festeggiano la loro patrona con una S.Messa.Tanti auguri a Rosaria Florio ( medico). - 9 ottobre santa Sara . Auguri a Sara Genco.

Zia Isa la pizzaiola.

Putignano, da molto tempo, sembra diventato il paese in cui si aprono più bar , pizzerie e luoghi mangerecci, nel sud est barese. Alcuni sono ispirati al modernismo, con locali arredati in maniera sontuosa e in posti centrali del paese. Ma l'apparenza a volte inganna. Al bel locale non corrisponde un buon servizio( per non parlare del caro prezzi). Mi è capitato di avventurarmi in un noto locale putignanese centrale, presunto "vip" dove ci sono tavolini piccoli ed è difficile mangiare o gustare qualcosa in compagnia. Ho provato con i miei ospiti a sedermi ad un tavolo "doppio", ma con incredibile arroganza e scortesia la cameriera, una certa Lisa, una vanagloriosa, nonostante nel locale in quel momento non ci fosse nessuno, ci ha sottratto un tavolo da sotto le braccia e ci ha invitato ad ordinare velocemente. Un momento di relax è diventato un momento di fastidio... Ben altra atmosfera, invece abbiamo trovato in un piccolo locale aperto nei mesi estivi in via Gorizia. Da "zia Isa" ciccieria e pizzeria. Ottime pizze e gustosi "cicci" ( schiacciate di pasta di pizza al forno) , da non confondere con la "ciccia" di carne. Prezzi popolari, servizio al tavo-

Auguri “familiari”.

Il noto giornalista Tiziano Angelini, sabato 4 ottobre, festeggia 5 anni di matrimonio con la bellissima Claudia Campanella. Al loro matrimonio partecipò anche il presidente dello Sport Five, Massimo Sbiroli, reduce da interventi chirurgici contro il male che il 23 settembre 2007 l'ha costretto a lasciare questa vita terrena. La sposa, indossò, un abito Val e Max, stile "francescano", semplice ma molto elegante. -Angelo Tria ( nipote prediletto ) il 24 settembre ha compiuto 21 anni. Tanti auguri da zio Pasquale.

Polpette di pane

E' una antichissima ricette putignanese dei tempi di povertà e quando le massaie si dovevano inventare ricette con quello che disponevano in dispensa. In quei tempi duri, la carne delle polpette veniva sostituita dal più economico pane raffermo. Oggi, le polpette di pane sono diventate delle delizie per il palato e anche un buon rimedio contro il caro vita. Ingredienti: Mollica di pane raffermo, un uovo, latte, aglio, olio extravergine, pecorino grattuggiato, sale, prezzemolo . Preparazione: In una terrina bagnare la mollica di pane casereccio nell'acqua e con il latte, quindi strizzarla e impastarla con tutti gli altri ingredienti. Dall'impasto ricavare delle polpette e friggerle in abbondante olio extravergine di oliva. Quando sono dorate, le polpette sono pronte per essere gustate. Possono anche essere immerse in un sugo di salsa di pomodoro e condire la pasta.

Proverbi putignanesi

-Crest die i cec'cr' a c' nan tien i dint (Cristo dà i ceci a chi non ha i denti) -Dò turt' nan fasc'n nà ragion' (Due torti non fanno una ragione) -A superbie, vie a cavadd' i torn' a pi'er (La superbia và a cavallo e torna a piedi) -L'amicizia si mantien quan u panarid' vie i vien' (L'amicizia si mantiene quando il panierino ,pieno di doni, si riceve e si ricambia) -Iusc' nan ie cum a ir' ( Oggi non è come ieri. Significa che la vita nel presente non è come il passato...può essere migliore o peggiore, per cui si può spendere di più o di meno a secondo le situazioni economiche del momento) -Cento spengh'l nan fasc'n na spad' (Cento spilli non fanno una spada)


Ottobre - Pag. 22

Da oltre 20 anni nello Sport

Sport Five: “mal di gol”

Buon gioco ma manca l'ultima zampata. Pareggio interno con il CSA M. Pescara. di Pasquale Tria

Sabato 20 settembre è inziato il campionato 2008/09 delo Sport Five con l'incontro casalingo contro un modesto Marina Pescara. Grande pubblico per la prima di campionato. Da subito, lo Sport Five ha dimostrato di essere in buona forma con un gioco spettacolare. L'uno a zero arriva con un gol in compriopietà tra il portiere Renato Peres ed Edù Dias. Infatti, Peres scavalca tutto il centro campo con una precisa rimessa con le mani sui piedi di Edù che deve solo appoggiare in rete. In breve i ragazzi di mister Napolitano si procurano altre 6 palle gol, ma non riescono a metterela dentro. Nel secondo tempo, il Pescara si chiude in difesa ed applica un gioco falloso tanto che raggiungono immediatamente i 5 falli consecutivi contro lo zero dello Sport Five. Ma in una delle rare loro proiezioni a rete un tiro sporco rimbalza sui piedi di Edù e finisce a palombella alle spalle dell'incolpevole Peres. Lo Sport Five si lancia in attacco e a tre minuti dalla fine riesce a procurarsi un rigore. Sul dischetto si presenta capitan Maosky. Tiro rasoterra e parata del portiere. Inutili tutti gli altri tentativi di raggiungere la vittoria. Lo Sport Five inizia il suo campionato con un pareggio. I pochi tifosi del Pescara a fine partita dichiarano al Giornale di Putignano:

Gfw Fkcu g Dtwpq fk Ucp Rcqnq

"Lo Sport Five meritava di vincere, ma noi siamo stati degli "onesti ladri", molto fortunati. Un pareggio che lascia l'amaro in bocca a tutti i tifosi e l'amarezza ed il peso di aver sbagliato un rigore con capitan Maosky che non ha dormito per tutta la notte. Ma anche se Marcello avesse realizzato il rigore che ci avrebbe regalato i 3 punti, la squadra ha dimostrato che non riesce ancora a sfruttare le tante azioni da gol, ha il "mal di gol". Contro questa "malattia" c'è da dire che a mister Napolitano è mancato Ronaldo Daga, bloccato da uno strappo muscolare. Ronaldo è il nostro goleador, infallibile dai tiri da fermo, e cinico "cobra" sotto rete. Insostituibile. Purtroppo resterà fermo per 15 giorni e salterà altre 3 partite. Assente anche Moretto per infortunio e Texeira squalificato. Almir Leandro ha dimostrato di aver grandi numeri nel suo repertorio, ma non è ancora in forma e non regge 10 minuti di partita ad alto livello. Tiago Daga non è mai stato determinante

nelle azioni da gol ed è alla ricerca del suo ruolo di sfondatore delle difese avversarie. I migliori in campo sono stati Edù Dias e Marcello Maosky. Ma chi ha fatto segnare il più alto punteggio tra le pagelle dei nostri giocatori è stato certamente il giovane Bruno. Il ventenne brasiliano, che ha sostituito Mittelman in difesa, corre per tutto il campo e spesso si propone a rete. Ricorda un pò il gioco di Leo Padovan, ma con più classe e stile. E' un centrale difensivo dai piedi buoni. Mister Napolitano a fine partita ci ha dichiarato: "Ho provato una grande emozione quando sono entrato in campo. Il mio pensiero è stato per il mio carissimo amico Massimo...quanti bei ricordi dei momenti vissuti insieme. I tifosi con me e la squadra sono stati meravigliosi. Volevo regalare loro una bella vittoria, ma purtroppo quel rigore sbagliato ci ha negato la gioia dei 3 punti. Tuttavia, Maosky è stato bravo per tutta la partita e non voglio mortificarlo per quel errore. A volte capita di sbagliare un rigore. Hanno sbagliato grandi nomi come Maradona o Baggio, può sbagliare anche Maosky. L'assenza di Ronaldo Daga, nostro primo rigorista, è pesata molto. Ma sono contento del gioco espresso da tutta la squadra. Molto bene ha fatto il giovane Bruno. Dobbiamo migliorare la fase offensiva. La squadra c'è ed è molto competitiva. La prima di campionato è sempre una partita di "prova" e anche squadre titolate alla testa del campionato non hanno ottenuto buoni risultati. In particolar modo, spicca la sconfitta casalinga del Torrino con il

Giovinazzo o del Modugno in casa con il Vesevo". Speriamo che nelle prossime partite, lo Sport Five ci faccia assistere a tanti bei gol. Il calcio a 5, senza gol, diventa uno sport noioso. E mister Napolitano deve cancellare la noia che lo scorso anno, mister Ceppi ci ha regalato con il suo gioco molto tattico, ma sterile in attacco. Sabato 27 settembre, lo Sport Five andrà in casa del Marcianise, squadra che ha vinto la prima partita fuori casa contro il Chieti per 5 a 3. Il 4 ottobre ospiterà il Regalbuto e l'11 ottobre andrà in casa dei cugini del US Polignano di mister Gaetano Campanella. Poi ci sarà il fermo del campionato per un turno e il 25 ottobre si ritorna a giocare al Palafive contro la Brillante Roma. Per questa ultima partita, si spera in un rientro in squadra di Ronaldo Daga.

Risultati della prima di campionato:

Marigliano - Polignano 3 - 3; Ceccano - Brillante Roma 3 - 1; Chieti Marcianise 3 - 5; Modugno - Vesevo 3 - 8; Roma Futsal - Regalbuto 3 - 3; Sport Five - Marina Csa Pescara 1 1; Torrino Giovinazzo 2 - 3.

La classifica

Vesevo, Ceccano, Marcianise, Giovinazzo 3; Sport Five Putignano, Marina Csa Pescara, Marigliano, Regalbuto, Roma Futsal, US Polignano 1; Torrino, Chieti, Brillante, Modugno 0.

“Anthony Palazzo”: parte la Coppa E' iniziato il torneo Palazzo al Palafive, 15 squadre al via.

A.S.D. Sport 2000

di D. Lattarulo

Lunedì 15 settembre ha avuto inizio presso il Palafive "Massimo Sbiroli" in Zona Industriale, con la Italy Cup, il "IV Memorial Anthony Palazzo", organizzato da Giuseppe Palazzo per ricordare lo sfortunato ragazzo putignanese vittima della strada. Quindici le squadre partecipanti alla manifestazione, suddivise in 3 gironi da 5 team ciascuno. Le prime quattro gare del turno preliminare, che prevede incontri di sola andata, si disputeranno nell'arco di tre settimane. La seconda fase a eliminazione diretta invece prenderà il via a dicembre, poiché dal 6 ottobre partirà il campionato invernale, con girone unico e gare di sola andata. Dopo due turni si confermano a punteggio pieno Hair Fashion di Saverio Guarnieri e Gregorio Gigante, vincitrice lo scorso anno del Memorial, e Mille Luci di Gianluca Pontrelli. Rivelazione del torneo, anch'essa a punteggio pieno, è Lindo Autoscula di Vito e Raffaele Palazzo. Arrancano invece i vincitori del torneo estivo,

Jckt Hcujkqp. eqpvkpwc c pqp hctuk uogpvktg

Amici per la Dreher, capitanati da Biagio Guarnieri: un solo punto in 2 gare per loro. Da segnalare inoltre una new entry tra le compagini, il team Pazzi per la Dreher di Francesco Notaristefano, che sicuramente sarà protagonista di un accesissimo derby con Amici per la Dreher. Infine da quest'anno c'è la collabora-

zione con GR Radio Onda di Putignano, che farà da sponsor e settimana per settimana all'interno di un programma sportivo radiofonico parlerà anche del Memorial segnalando i risultati. Le partite si disputeranno prevalentemente il lunedì e venerdì. Invitiamo tutti gli appassionati a seguire gli incontri.

Continua a suscitare grande interesse e partecipazione la scuola di calcio A.S.D. SPORT 2000 Putignano del Prof. Delia. La possibilità di essere presi sotto casa e riaccompagnati dopo l'allenamento è diventato un servizio indispensabile ed utile per i genitori che lavorano, ed è stato ricompensato da un boom di iscrizioni. 3 gruppi da 15 piccoli amici e pulcini e 1 gruppo da 20 di esordienti, che si cimenteranno in attività sia prettamente calcistiche che di abilità motorie di base. Il prof. Delia, dopo aver seminato, raccoglie i frutti, anche grazie alla partecipazione di molti genitori che stanno collaborando, facendo si che si realizzi una vera e propria associazione sportiva. Sono aperte ancora le iscrizioni al numero 348/3925541 o presso l' Agenzia Aurora.


Il Giornale di Putignano

Pag. 23 - Ottobre 2008

Il CSG vince il primo match

Lunedì 22 settembre 2008, è stato più che soddisfacente il risultato di 3-2 contro la formazione a noi sconosciuta del Loreto.

Loreto, Raiano, Montesilvano, O. Bisceglie, Virtus Monopoli 0.

Vittoria anche in coppa

di Aurelia Vinella

Mister Basile e i suoi ragazzi hanno trovato ad aspettarli un campo difficile e particolarmente caldo, ma questo non li ha intimoriti. La squadra decisa a giocare la sua prima partita nel migliore dei modi è scesa in campo determinata e agguerrita, tanto da spadroneggiare per tutto il primo tempo. I titolari di partenza sono stati: Carulla, Arellano, Favalli e Juninho. Poco prima del 10 minuto ecco innescato il primo duetto, tutto frutto dei nuovi arrivi, un intenso scambio tra Favalli e Juninho, portano quest’ultimo dritto in rete per segnare l’1-0. Il secondo gol è frutto della “vecchia guardia”: Arellano batte un fallo laterale e Carulla da fuori area si fa trovare pronto per uno dei suoi potenti e precisi tiri raso terra. Il CSG passa così in vantaggio sul Loreto per 2 -0. Mister Basile non si accontenta e forte di una panchina che esprime giocatori di altissimo livello, avvia le sostituzioni. Entra Massa per Carulla, Bormolini per Favalli e D’Aprile per Arellano. Cambia il volto della squa-

Annunci

K rtkok uqttkuk fgn Eui

dra, ma non la sostanza, e pochi secondi prima del fischio della fine del primo tempo, Bormolini sfodera un colpo da maestro: recupera passa dalla trequarti in scivolata, innescando il contropiede dei suoi, tiene palla sino al limite dell’area per poi scaricarla sulla destra dove c’è Massa che smarcato può andare a segno con un perfetto tiro sul secondo palo. Nel secondo tempo la squadra risente di un calo fisico e mentale, a detta di Basile, del tutto prevedibile vista la tensione ed il duro lavoro della preparazione. Il Loreto si fa avanti e arriva nella porta di Pereira per ben due volte raggiungendo il risultato di 2-3.

La classifica

Csg Putignano, Martina, Conversano, Manfredonia, Real Toco, Mediterranea Bari 3; Pescara, Caminade 1; Fasano,

Positivo avvio anche nel primo incontro di Coppa Italia per il CSG Putignano calcio a 5 che batte per 3-1 il Real Toco. Mercoledì 24 settembre, turno infrasettimanale che preoccupava un po’ il mister Basile, a causa dei tempi di lavoro ridottissimi per preparare le partite. I giocatori però hanno risposto più che bene. La squadra ospite, che rincontreremo nuovamente sabato pomeriggio nel primo incontro in casa di questa nuova stagione, non ha opposto una grande prestazione. Hanno prevalentemente giocato in difesa, senza tentare grandi slanci in attacco con un unico gol su pochi tiri. Nel primo tempo vanno per noi a segno Favalli e Bormolini. Nel secondo tempo sul parziale di 2-1 il CSG ancora con Favalli realizza in gol un calcio di rigore. Buona la prova dei nostri giocatori che conquistano punteggio pieno a distanza di pochi giorni in entrambe le competizioni in cui la squadra è impegnata. Prossimo appuntamento sabato pomeriggio alle ore 16 presso il Palafive per la seconda giornata di campionato, ancora contro il Real Toco.

Ecuc/xcecp|g ›N‚cpiqnq fgn Eqtuqfi

Hkvvcuk rgt dtgxk rgtkq/ fk uw Eqtuq Wodgtvq K. ecogtg cttgfcvg fk qipk eqohqtv0 Vgn0 2:26273927 / 55::379984

Lavoro

Tcic||q 45gppg egtec ncxqtq0 Uk eqpukfgtc swcnukcuk rtqrquvc0 Egnn0 55515343679 *Octeq+

Un rigore piega un buon Putignano

Questa volta è un rigore a condannare l'ASD Putignano Calcio: nella quarta giornata del campionato di Eccellenza pugliese, sul neutro di Ruvo di Puglia, il Bisceglie vince di misura ma i putignanesi hanno tanto da recriminare per una partita ben giocata e per le occasioni mancate. Rispetto all'undici di giovedì scorso, mister Porzia inserisce solamente Vittore al posto dell'infortunato Carrassi. Dopo un buon possesso di palla e sempre controllando la partita, al 38' il Putignano ha l'occasione che può far cambiare l'esito dell'incontro: Di Bari perde palla a centrocampo, Testone lancia Capogrosso che scatta velocissimo sul filo del fuorigioco e si presenta a tu per tu con Cagnazzo in disperata uscita ma il pallonetto dell'attaccante termina a lato. In chiusura della prima frazione La Salandra impensierisce Lacandela con un tiro

Hcuk fk ikqeq fk wpc rtgegfgpvg uhkfc eqn Eqtcvq

dalla distanza che termina a lato. Nel secondo tempo continua il possesso palla, il Putignano si difende con ordine e le squadre si controllano. Al

24' il colpo di testa del neo entrato Pasculli termina a lato. La gara si trascina lentamente verso la fine, apparendo noiosa e avara di emozioni. Al

39' l'episodio che decide l'incontro: Pasculli mette al centro per Porcelluzzi il cui tiro è respinto da Lacandela, inoperoso sino a quel momento, ma sulla ribattuta il tiro di Saracino viene deviato sulla linea da Costanza. L'arbitro concede il rigore (per un presunto fallo di mani del difensore rosso-blu) trasformato da La Salandra. I cambi effettuati da Porzia non portano alla rete del meritato pareggio e così il Putignano resta ancorato all'ultimo posto in graduatoria. La prossima gara che disputerà l'ASD Putignano sarà domenica 28 settembre, per la quinta giornata del campionato di Eccellenza, al "Torino '49" di Putignano contro il Lucera (ore 15,30).

Troppo allarmismo sul Putignano

Da quando è iniziato il campionato di Eccelenza dell'AS Putignano calcio, non finisce mai la via Crucis del presidente Damaso alla ricerca di un campo da gioco. Lui sperava di giocare al Torino '49 di Putignano, con una agibilità per il pubblico spettacolo per 300 ingressi. Ma le prime partite le ha giocate fuoricasa a Noci, poi quando non è stato più possibile ha giocato allo stadio comunale con l'autorizzazione per 100 ingressi. In questi giorni ha cercato di ottenere l'uso dello stadio di Castellana, ma gli è stato negato. Per la partita contro il Corato, giocata il 14 settembre e persa ingiustamente per 1 a 0,sono intervenuti per garantire la sicurezza,

anche numerosi Carabinieri e vigili urbani. Ma tra i 100 spettatori ben pochi erano di Putignano, tanto che nella tribuna riservata ai locali, c'erano 10 putignanesi e una quarantina di Corato che tranquillamente, insieme, tifavano ognuno per la propria squadra. Putignano, non è mai stata una piazza pericolosa con una tifoseria scalmanata. Anzi, i tifosi putignanesi sono pochi e tranquilli e "freddi". In tanti anni che il presidente Damaso ha guidato il Putignano calcio, come cronisti sportivi, non abbiamo mai segnalato alcun problema tra le varie tifoserie. Tutto si è svolto sempre in maniera tranquilla e civile. Alcuni screzi, invece, ci sono stati nel cam-

pionato di terza categoria, dove ancora ricordo una aggressione subita dai tifosi del Rutigliano, ospiti nel nostro stadio. A seguito di questa analisi, vien da fare una considerazione: "Forse si è creato un inutile e preoccupante allarmismo, su eventuali scontri tra le tifoserie delle squadre di Eccellenza? Inoltre, c'è da considerare che il Putignano calcio è una squadra che sta lottando per la salvezza. Attualmente è a zero punti in classifica all'ultimo posto. Per cui, non dovrebbero sussistere motivi di accanimento dei tifosi avversari contro i putignanesi.Tutti vincono contro di noi. Sarebbe come uccidere un uomo morto o sparare sulla Croce Rossa. I

tifosi putignanesi non protestano per le sconfitte subite, per cui il rischio di incidenti e di tifo violento è ridotto quasi a zero". A seguito di queste considerazioni, e comunque tenendo presente che il rischio, anche se minimo, è sempre dietro l'angolo, forse il sindaco potrebbe prendere in considerazione l'ipotesi di rilasciare una ordinanza sindacale provvisoria per una agibilità al pubblico spettacolo fino a 300 ingressi? Un maggior numero di tifosi paganti (quasi tutti forestieri) aiuterebbero le magre casse dell'AS Putignano, nel cinquantennio della sua nascita.


Ottobre 2008