Page 1

Gli esponenti del Centro destra all’ingresso del cimitero

Info: 392.0180940

a


Pag.10 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

Addio 2008 annno bisestile pieno di guai Solidarietà per Luca Luca è un bambino di 5 anni colpito

Se ne va il 2008, anno bisestile, considerato nefasto dalla tradizione popolare. Il 2008 si è portato via Vito Detomaso, il sen Mezzapesa , Giovanni Laera. Ma è anche l’anno delle opere pubbbliche e della discesa in campo di 5 candidati sindaco

da tumore. La famiglia è costretta a spostamento continui settimanali a Pavia e il padre lascia il lavoro per stare vicino al figlio. I putignanesi rispondono con generosità alla raccolta fondi organizzata dalla Snoopy school. In poche ore vengono raccolti 13.000 euro. Anche la Fidas lancia una sottoscrizione.

Spinge l’auto e muore

a cura di C.Loliva

Sparano ai cani La foto dell’anno: il gatto investito mentre attraversa le strisce in via Cavalieri di Malta

La Banda del Buco Banda del Buco n.2 La banda del Buco ruba i gratta e vinci Gennaio: Intimidazione o crudeltà. Alcuni ignoti entrano nella villa di campagna della comandante Scalini e uccidono due cani sparando alla gola. Il barbaro episodio è rimasto senza alcuna spiegazione.

e altro materiale nella tabaccheria di via della Libertà. I ladri approfittano del ricovero in ospedale della anziana inquilina della casa confinante e di notte praticano un buco nel muro che li conduce all’interno della tabaccheria.

Anselma

Febbraio

Carri: vince Bianco

Torna la banda del Buco, questa volta ai danni della tabaccheria di via Margherita di Savoia

Muore Vito Fiore Mancini. In via Verdi ha un malore dopo aver spinto l’auto in avaria. Lo trovano morto accasciato sullo sterzo.

Incontro con Tedesco Il 27 febbraio Incontro pubblico con

l’assessore Regionale alla sanità, Alberto Tedesco. De Miccolis ribadisce la richiesta del reparto di rianimazione e la trasformazione dell’ospedale di Putignano in un Polo pe le emergenze. Tedesco conferma il progetto del nuovo “grande”ospedale a Triggianello

Marzo

Campetto -E’ Polemica sul campo di calcetto alle Nuovo portone Sabato 8 marzo inaugurato il nuovo

spalle del Palazzetto affidato alla associazione Ne.La che alla fine rinucia. Muore a 90 anni Rosina Quiete meglio conosciuta come Anselma. Con la sapienza delle sue mani ha curato distorsioni e fratture a generazioni di putignanesi.

Finanza in tribunale Martedì 8 gennaio la Guardia di

Finanza negli uffici del Tribunale di Putignano per una indagine che ipotizza irregolarità nella riscossione dei protesti. Tre persone indagate Luigi Aiezza 42 anni dirigente degli uffici giudiziari del tribunale di Putignano Domenico Elefante 46 anni presentatore delle cambiali Rosanna Giannandrea che gestisce un ristorante a Putignano. “Accuse infondate” tuona la difesa e finora non c’è stato un significativo seguito giudiziario

Cade dal capannone

Vigili stagionali la prova scritta del concorso per

4 posti da vigile stagionale viene annullata per un vizio di forma: non erano stati vidimati i fogli dei test. La prova viene ripetuta

Dino e lo SDI Dino Angelini esce dallo SDI e aderi-

sce al gruppo consiliare della Sinistra Arcobaleno Dopo la delusione dell’anno precedente i carrri sono ottimi. Vince ancora Deni Bianco che si conferma uno degli artisti più promettenti e conquista il suo secondo “primo premio” in tre partecipazioni al concorso.

Matrimonio rinviato per parto

Investite Martedì 18 marzo in una serata di

Il 28 febbraio, Christian Longo operaio della ditta di Michele Bianco cade dal solaio di un capannone a Modugno. Un volo di 9 metri . Prima in coma e poi costretto per mesi in ospedale, alla fine Cristian ce la fa. Ad ottobre il quartiere di San P. Piturno accoglie il suo ritorno a casa con una grande festa

pioggia vengono investite due donne sulle striscie pedonali di piazza Principe di Piemonte. Sono la dipendente comunale Anna de Luca (frattura dell’omero) e la consuocera.

L’anno dei lavori pubblici

Uccise il rivale; Il putignanese Felice Romanazzi,

Anziani liberi Dopo la sentenza del giudice interven-

gono i carabinieri che intimano al sig Durante di consegnare le chiavi del terrazzo del condominio in piazza XX settembre. Si può finalmente riparare l’acensore e dopo mesi gli anziani condomini tornano a vivere normalmente

portone di ingresso della chiesa di San Filippo Neri

residente a Castellana Grotte, uccise il suo rivale in amore nel 2001. Scarcerato si toglie la vita dopo il rifiuto della donna a tornare con lui.

Luciano Lavarra e Angela Alfarano devono sposarsi in Comune ma, al momento del matrimonio la sposa non arriva. E’ in sala parto dove nasce il piccolo Valentino. Qualche giorno dopo i due “parrucchieri e propagginanti” vengono finalmente uniti in matrimonio dal sindaco

Il PD Il 17 febbraio il Partito Democratico

elegge i membri del direttivo. Vito Detomaso viene eletto coordinatore.

100 anni di Missione Il 24 febbraio in Santa Maria La

Greca, celebrato il primo centenario della presenza dei padri Missionari del Preziosissimo Sangue, a Putignano.

Il 2008 sarà ricordato come uno degli anni più ricchi di opere Pubbliche. A Marzo viene pubblicato il Bando di gara per la fogna pluviale in viale Federico II. . Bando di gara anche per la ristrutturazione dell’ex macello di via Santa Caterina che verrà trasformato in un centro giovanile di cultura e spettacolo Continua alla pag. seguente


Pag.11 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

2008: anno delle opere pubbliche Muore Di Staso

Festa Inter Domenica 18 maggio con la vittoria

sul Parma iniziano i festeggiamenti per lo scudetto dell’Inter

Giugno

Pista ciclabile Iniziano i lavori per la pista ciclabile sul viale dell’Autodromo. Nemmeno il tempo di mettere la prima pietra e c’è chi annuncia sventure: “sarà una pista della morte”. In realtà l’opera al termine dei lavori si rivela buona e i dissuasori costringono le auto a rallentare. La polemica, però, si sposta sulla eliminazione di uno svincolo.

Muore all’età di 71 anni Salvatore di Staso uno dei più autorevoli ex presidenti della Regione Puglia. Sposato con la putignanese Maria Pia Nardone e cognato del’ex sindaco Petruzzi. Di Staso viene tumulato nel cimitero di Putignano

Lavori in corso Umberto

Spiato dal satellite Vico Roma KO Un cittadino fa pervenire ai Vigili L’edificio scolastico di vico Roma è

inagibile, lo dice una perizia tecnica. Si pone il problema della sistemazione degli alunni per il prossimo anno scolastico. L’amministrazione Comunale decide di utilizzare i primi due piani della ex sede ASL di proprietà della Fondazione Leopardi nella sua Luce.

Urbani una immagine satellitare che ritrae un capannone abusivo nei pressi della piccola stazione ferroviaria di san Michele in Monte Laureto. Il proprietario viene “denunciato via satellite”. E’ la prima volta che accade

nostra zona: dal capocollo di Martina, ai carciofi di Polignano, al fior di Latte e caciocavallo di Putignano.

Maggio

Gianni Nardelli ci lascia a 56 anni

Storica voce dei GR Radio Onda, grande esperto di musica e personalità eccezionale, Gianni muore a 56 anni per un male incurabile

Aprile

Olio falsificato I carabinieri arrestano un ex contrab-

bandiere. In una masseria in località Anceppa trovano 392 litri di finto olio extravergine falsificato ricavato da olio di semi e colorato con clorofilla. Trovata anche una pistola e un passamontagna.

Nelle elezioni politiche anche a Putignano soffia forte il vento a favore del Centro Destra. Il PD contiene le perdite ma franano i partiti della sinistra comunista e dei verdi. Il Pdl guadagna il 49% dei voti; al Pd il 33%, buoni i risultati di Italia dei Valori e dell’UDC

I cinesi in biblioteca La biblioteca da poco restaurata ospi-

ta una delegazione della “Da Dolce” ditta cinese con cui collabora la Lippolis di Putignano.

Premio famiglia

Derubati in villa Tre banditi armati sequestrano i

coniugi nella loro villa di campagna ma nella casa trovano uno scarso bottino: probabilmente hanno compiuto un errore e .colpito la villa sbagliata

Rosa campione del mondo

Dove’è l’ernia? Ernia a sinistra, operano a destra.

Giovedì 15 maggio il Vescovo Padovano assegna ad Angela e Adriano Castellaneta il premio famiglia per aver sostenuto ed aiutato una famiglia in difficoltà.

Dentice scappa Condannato a 21 anni per omicidio

Un caso di presunta malasanità all’ospedale santa Maria degli Angeli finisce in tribunale . Vittima un operaio marmista di 40 anni.

Peppino Dentice scappa di notte ma viene arrestato a Roma nei giorni seguenti. Sembra calato davvero il sipario sull’ex capobastone de La Rosa che dopo l’uscita dal carcere aveva ricostruito i rapporti con organizzazioni del malaffare.

Matrimonio sospeso Il giudice blocca il matrimonio tra

Sabino Tucci e Mariangela, due giovani con problemi di disagio personale e familiare. Avevano già fissato la data del matrimonio e acquistato le fedi. Una denuncia della madre della ragazzza blocca tutto. Una storia tenera e complicata; ma alla fine è stato meglio così

2004. Per un errore nella trasfusione sanguigna, avvenuto al santa Maria degli Angeli, il paziente chiede 170.000 euro di risarcimento

Addio Senatore

Terremoto elettorale

GR Radio compie 30 anni

La radio di Gianni Russo compie 30 anni: ai suoi microfoni si sono alternati decine di collaboratori entusiasti : dal preside Marino D’Alena a Renzo Derobertis, dal commercialista Gianni Simone a Maria Pia Giulivo a tantissimi altri

Trasfusione Processo per un fatto avvenuto nel

Rosa Casulli della pizzeria Mc Rose è campionessa del mondo dei pizzaioli. Il titolo conquistato a Salsomaggiore con una buonissima pizza “a Km zero” e ingredienti della

Presi i borseggiatori I Carabinieri arrestano tre borseggiato-

ri che avevano compiuto numerosi furti nel mercato di Putignano.

Lunedì 9 giugno muore a 78 anni il prof. Pietro Mezzapesa, un gentiluomo della politica. Il senatore putignanese colto da un attacco cardiaco mentre è in gita ad Ischia con l’Università popolare della terza età. Il comune proclama il lutto cittadino.A Mezzapesa viene intitolato il giardino in costruzione a Putignano 2000 e aule della Parini e della Stefano da Putignano

Il liceo fa 40 Il Liceo Scientifico di Putignano compie 40 anni.

Rubano la pistola Mercoledì 18 luglio in contrada

Cacariccio rubano la pistola al vigile Mongelli che si è momentaneamente assentato dalla sua abitazione di campagna. La pistola spunterà fuori per caso, alcuni mesi dopo, nelle mani del fiancheggiatore di un clan malavitoso barese. La pistola con la matricola abrasa viene recuperata dalla polizia e distrutta.

Matrimonio dell’anno Matrimonio da favola tra il maresciallo

Luigi Pinto 59 anni e Anna Campangna: l’amore può arrivare quando sembri non aspettarti più nulla dalla vita

Nadir Dopo le denunce di alcuni vicini il

Giudice blocca per 3 giorni l’attività della Nadir che riapre con alcune limitazioni di orario.

De Miccolis Il sindaco de Miccolis annuncia la pro-

pria disponibilità a partecipare alle primarie del centro sinistra per candidarsi nuovamente a sindaco Continua alla pag. seguente


Pag.12 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

2008: estate tormentata Tragico crollo 7 operai della Vinella pavimentazioni

Catucci al posto di Detomaso Angelo Catucci eletto coordinatore

industriali sono al lavoro nel capannone della Bridgestone a Bari quando il solaio cede . Giuseppe Gigante muore dopo una caduta da 15 metri di altezza. Il suo collega Giuseppe Dalena operato alla colonna vertebrale se la cava e potrà tornare a casa.

del PD al posto di Vito Detomaso

Droga e prostituzione Altra inchiesta su droga prostitute ed

Scontro all’alba All’alba del 13 luglio scontro all’in-

armi che passa da Putignano e coinvolgi i soliti Dentice (già in galera) Antonio Colletti e “L’insospettabile” Domenico Genco

crocio di via Castellana tra una Fiat Stilo dei carabinieri di Putignano e una BMW proveniente da Castellana . Feriti il brigadieri Petrilli e l’appuntato Ferrante. Alla guida della BMW un giovane di Matera che aveva acquistato l’auto 3 solo giorni prima.

Interisti in festa per lo scudetto

Protesta contro Putignanesi in Australia il canile

voso il suo in cui si impegnava a fondo per portare l’amministrazione de Miccolis all’appuntamento delle elezioni comunali del 2009. Vito era apparentemente in buona salute, anche se negli ultimi tempi sembrava un po’ affaticato e si era sottoposto ad un controllo medico generale. Gli esami avevano dato risultati buoni. La sua morte lascia tutti sgomenti e il mondo politico sotto shock

Concorsi 700 domande per 3 posti da vigile

urbano. Ma alle prove se ne presenteranno molti meno. I tre vincitori sono Antonia Martellotta di Alberobello, Tinelli Maddalena di Noci, Nicola Defonte di Mola

Muore per un nocciolo

Acquedotto rurale Accordo fatto tra amministrazione 6 giovani putignanesi volano in Australia per il raduno mondiale della Gioventù

Macchia il candidato “segreto” dell’UDC

E’ scontro sulla nascita del nuovo canile rifugio nei pressi dell’Istituto zoo profilattico a S.P.Piturno. La associazione progresso idealista guidata da Giulio Vitale. la Coldiretti di Matteo Campanella e i sanitari dell’Istituto organizzano una manifestazione giovedì 31 luglio con i trattori che arrivano fin sotto il comune.

Operazione antidroga Tre putignaesi nel blitz antidroga su

L’ex comandante Donato Macchia è il candidato sindaco proposto dall’UDC agli altri partiti del centro destra. Il Pdl, però, ha già scelto Nino Rossi. Dopo alcuni mesi di trattative con l’UDC l’accordo viene siglato;. Rossi sarà il candidato sindaco. Macchia avrà un ruolo di rilievo nella amministrazione comunale. Si parla della presidenza del consiglio

Giacomino centurione

Luisa Sposa e Giacomino Show organizzano l’evento dell’estate con una grande sfilata di moda e spettacolo in piazza Moro. Ospite della serata la prorompente Katia Bush

Muore in strada

scala nazionale: Marco Pesce, Angelo Vippolis e Miriam Capobianco accusati di far parte di una banda di 53 persone che fornivano droga per bische clandestine

Una assurda fatalità causa la morte della signora Addolorata Lombardi La donna, moglie del barbierre in pensione Armando Romanazzi, si era recata in Spagna per far visita al figlio. Dopo pranzo si era un attimo appoggiata sul letto a riposare portando con se un percoco da mangiucchiare. Mentre assaporava il frutto, il nocciolo si è rotto ed un pezzo si è conficcato in gola. La donna è soffocata e a nulla son serviti i soccorsi chiamati subito dal figlio quando, entrato in camera, ha trovato la madre cianotica

La Lista di Caramia

Agosto

Vito Detomaso

Giovedì 28 agosto il cardiologo Ernesto Poppa 58 anni muore per strada colpito da un infarto mentre è in compagnia di una delle figlie

Concorsi comunali Al via 9 concorsi comunali per varie

Ressa per le domande Si aprono le graduatorie provinciali

qualifiche. Come al solito tutti avanzano dubbi sulla regolarità e fanno i nomi dei raccomandati “sicuri vincitori”; ma vengono smentiti clamorosamente. Nessun putignanese vince i concorsi. .

per il personale Ata nelle scuole. Dopo affollatissime riunioni della CGIL vengono presentate quasi 1000 domande

Settembre

Calcio: Ritella rinuncia I lavori allo stadio Torino 49 non

potranno iniziare prima del gennaio 2009 e Francesco Ritella deve rimandare il progetto di rilancio del calcio a 11 a Putignano. Damaso invece insiste e presenta la squadra

comunale e Acquedotto Pugliese . Nel giro di tre anni il Comune cederà l’acquedotto rurale comunale all’ AQP e risparmierà 150 mila euro all’anno.

50 anni di Bar Olmo Il Bar Olmo fondato da Michele Montevago compie 50 anni

A 51 anni il 6 agosto muore improvvisamente Vito Detomaso coordinatore del PD cittadino e guida del centro sinistra putignanese. Un compito gra-

Con la Koll La schola cantorum Nicola Vitale

compie 10 anni e festeggia il 14 settembre con la presenza dell’attrice Claudia Koll

Catia Caramia apre la propria campagna elettorale come candidato sindaco e presenta la lista civica Democratici per Putignano attaccando frontalmente l’Amministrazione de Miccolis.

Matrimonio Tra le storie paesane del 2008 non potev

a mancare quella di un matrimonio di interesse. Lei 45 anni senza redddito lui 77, ex netturbino in pensione. Si conoscono e decidono di sposdarsi. Ma la famiglia di lui non vede di buon occhio la cosa. Alla fine riescono a convincere l’anziano genitore che questo matrimonio non s’ha da fare. Continua alla pag seguente


Pag.13 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

2008: chiude anche la VuEmme Corso Umberto

Iniziano i lavori in corso UmbertoI . Come sempre ognuno ha da dire la sua e anche in questo caso si annunciano “allagamenti e disgrazie”. A lavori finiti tutto è a posto e il Corso non si è “allagato”. La spesa complessiva è di 110 mila euro. Le zannelle in pietra ai bordi del marciapiedi serviranno anche da guida per ogni futuro lavoro e per evitare l’ostruzione dei pluviali.

Il presidente

Lunedì 3 novembre muore Giovanni Laera il presidente della CAP. Da tempo sofferente di un male incurabile Giovanni Laera aveva 80 anni e per oltre 40 anni ha guidato la CAP portandola a grandi traguardi Via Castellana . L’auto che ha investito il giovane Belviso

La Fidas commissariata

3 milioni Esenzione ticket Lunghe code agli sportelli : il termine per S.P.Piturno Il Comune ottiene un finanziamento di

A sorpresa Stefano Castellana non è più presidente dell’associazione donatori di Sangue Fidas. Roberto Pizzutilo nominato commissario fino alle prossime elezioni interne.

Don Battista 76 Don Battista compie 76 anni e si

Maratona Lorenzo Valentini e Dino Angelini

viene prorogato a marzo

parla di un suo pensionamento. Ma non è tempo di pensione - dice don Battista - Finchè Dio mi darà forza, svolgerò il mio compito”

3 milioni di euro per san Pietro Piturno nell’ambito dei programmi di recupero delle aree degradate. 1,8 milioni serviranno per per restaurare le case e 1,2 per verde, illuminazione e recupero locali fatiscenti. I contributi entro la primavera.

Lo 6svincolo Mimmo Pantaleo Lunedì ottobre, incontro tra

e gli amministratori e i residenti di via Pozzo Serralto che chiedono l’apertura di un varco nella curva della pista ciclabile per immettersi direttamente nella strada

Incidenti Martedì 21 ottobre Pippo Cino è vit-

Il 54enne Mimmo Pantaleo, il 22 settembre è nominato segretario nazionale della CGIL scuola. Mai un putignanese era salito così in alto nelle gerarchie sindacali

Parco 2000

tima di un pauroso incidente in via Alberobello. Per fortuna se la caverà “solo” con una frattura al femore Martedì 21 ottobre l’elettricista Giuseppe Impedovo cade da un ponteggio. Rischia di perdere la funzionalità di un occhio ma se la cava.

Chiude Vu emme Crisi nera per il tessile abbigliamento

di Putignano. Chiude anche la storica Vu Emme che licenzia 29 operai

TV e computer

Nel centro di raccolta comunale nei pressi del lo stadio Torino ‘49 ora si possono consegnare anche TV e apparecchiature elettroniche. Il servizio è gratuito Martedì 7 ottobre in via Castellana si apre il cantiere per la costruzione del nuovo giardino pubblico in zona Putignano 2000.

Decataldo fuori

Allo scadere del bando, i maestri cartapestai non presentano i bozzetti dei carri. La protesta riguarda principalmen-

volano a New York per la maratona più celebre del mondo. te aspetti economici. Ma dopo un chiarimento e la presentazione dei bozzetti, viene escluso il carro di Decataldo. Al suo posto subentra l’associazione guidata dai cartapestai Marco Cappellano e Ivo Contegiacomo. Ma decataldo non lascia il capannone e ancora tutto sembra in alto mare

La storia

Elia Angelini

Elia Angelini muore improvvisamente a 42 anni. La famiglia dona gli organi

La Putignanese L’Oleificio La Putignanese rinnova i

propri organi dirigenti . Paolo Marchitelli passa il testimone di presidente a Cesare Laterza

Muoiono due figure storiche del commercio a Putignano: il tabaccaio Tanino Campanella e il barista Giovani Schettini

Morire a 14 anni Edilizia sociale Assemblea con gli amministratori. Gli

Imprenditori chiedono garanzie sui progetti comunali di edilizia sociale.

Vigili aggrediti Venerdì 31 ottobre in via G. Laterza i vigili Remigo Lattarulo e Luigi Mongelli vengono aggrediti da un giovane che aveva parcheggiato la propria auto su striscie pedonali e parte del marciapiedi. Mongelli subisce una gomitata e i due finiscono al pronto soccorso.

Lunedì 17 novembre Roberto Belviso, 14 anni, figlio di Mariano Belviso, muore in via Castellana. In una sera di pioggia e tempesta il motorino su cui era a bordo viene tamponato da un’auto. Continua alla pag. seguente


Pag.14 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

2008: i candidati in campo Santa Maria Addio Peppone Continuano le iniziative per i 100 anni

Vitale candidato

Rossi candidato

Sabato 6 dicembre presentazione ufficiale del candidato sindaco Giulio Vitale sostenuto dalle due liste civiche Progresso Idealista e Per il bene comune

Martedì 16 dicembre il Centro destra di Putignano presenta la candidatura a sindaco di Nino Rossi. Siglato l’accordo con l’UDC e il comandante Macchia avrà un ruolo di spicco nella amministrazione in caso di vittoria elettorale.

dei Missionari a Putignano. L’artista Rosanna Dibello realizza pannelli in terracotta della via Crucis

Maltempo Ultimo commosso saluto di centinaia di putignanesi al rag Peppe Polignano.

La quarta campana Cuomo candidato

Il forte vento sradica alberi e abbatte segnaletica.

candidati sindaco nel mirino della satira. Vince il gruppo D’Elia.

Anita Gentile nel mirino

Giovedì 27 novembre furto con “sfregio” ai danni dell’auto di Anita Gentile. I ladri rubano tutto, tagliano le gomme e incidono sulla fiancata la scritta “Ciao”

Mercoledì 3 dicembre viene montata la quarta campana della chiesa del Carmine.

Giovedì 11 dicembre: Elio Cuomo è il candidato sindaco della coalizione di Centro “Tradizione e Innovazione”

Sequestrati botti pericolosi I Carabinieri fermano un uomo che trasportava fuochi d’artificio pericolosi. In questi giorni, i Carabinieri del comandante Nucci, hanno aumentato i consueti pattugliamenti nel territorio per prevenire ogni atto criminoso e farci trascorrere un Natale e Capodanno più tranquillo del solito. Durante uno di questi controlli è stato sorpreso e denunciato alla Autorità Giudiziaria competente un cittadino di

Propaggini Edizione 2008 delle Propaggini con i

Bari che trasportava nella sua auto dei fuochi pirotecnici vietati e pericolosi. La merce è stata sequestrata. La tradizione di sparare fuochi pirotecnici alla fine dell’anno resiste nel tempo e la tentazione di sparare il botto più grosso è sempre forte in alcuni “stolti” che mettono a rischio la propria incolumità e quella degli altri. C’è la crisi, ma a quanto pare c’è sempre qualcuno che spende soldi in questi fuochi inutili e pericolosi, invece di preoccuparsi dei bilanci familiari o di aiutare i bisognosi.

Direttore responsabile

Claudio Loliva Redazione

Via Cavalieri di Malta 25 Putignano (Ba) Tel. 080.405.24.09 Cell. 328 10 41 931 e-mail: ilgiornalediputignano@virgilio.it Aut Trib di Bari

n. 1229 del 6 luglio 1995 Stampa idealstampa Turi Pubblicità

Davide 331.42.92.021


Pag.5 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

Il furto era uno sfregio Non è stato un furto ma uno sfregio. Il tecnico della assistenza Clarion ha confermato che il furto subito da Anita Gentile non è stato realizzato da ladri ma da gente che voleva danneggiarla. di P.Tria

Nel numero di dicembre de Il Giornale di Putignano abbiamo pubblicato lo “strano” furto subito dalla brava presentatrice Anita Gentile. Un furto di navigatore, impianto hi fi, ecc… che per la modalità in cui è avvenuto ha destato da subito il dubbio che si trattasse di una vendetta, una minaccia, uno sfregio. Una ipotesi che ha preso corpo e certezza quando Anita, in questi giorni, si è rivolta al tecnico specializzato del centro assistenza Clarion per cercare di ripara-

re l’impianto del navigatore rubato. Anita è rimasta sconcertata dai rilievi fatti dal tecnico.” Mi ha detto , che non aveva mai visto un furto così strano. Infatti, i ladri specializzati nei furti di navigatori sanno bene che oltre ad estrarre l’apparecchio devono asportare anche la scatola dei cavi di collegamento e la scheda video.Cosa che non è stata fatta nel furto che ho subito, per cui il navi-

gatore rubato è inutilizzabile. Dopo il furto lo hanno certamente buttato nel bidone della spazzatura. L’altra cosa strana, che mi è stata fatta rilevare, è che i ladri non perdono tempo a graffiare l’auto e forare le gomme. Nel mio caso, però, non è stata fatta solo una serie di graffi sulla carrozzeria, ma si sono presi il tempo e il gusto di incidere nelle vernice la scritta “Ciao”. Nessun carrozziere ha mai visto un auto presa di mira dai ladri con scritte o messaggi nella vernice della carrozzeria. Tutti questi fatti mi hanno convinto che hanno voluto farmi uno sfregio personale.” -Mai hai sospetti su qualcuno? Hai

mai subito minacce? “ Non ho mai ricevuto minacce, ne telefonate anonime, ne messaggi intimidatori, ne richiesta di denaro. E’ noto che non ho grandi possibilità economiche, quindi non può essere una minaccia estorsiva. Se è stata una vendetta non capisco chi possa avercela con me. Pensieri e sospetti per la testa ne vengono a mille. Ma certezze nessuna. Spero solo che questa spiacevole disavventura sia finita e che non si ripetano altri gesti vandalici nei miei confronti.” Anita Gentile, nonostante lo sfregio subito, mantiene una grande calma e forza d’animo, ma inconsciamente la paura resta, quella paura di non sapere chi ti vuole male e perché. I Carabinieri, stanno indagando e con discrezione perlustrano anche le strade del quartiere dove risiede Anita. Se qualche malintenzionato ci riprovasse rischierebbe di ritrovarsi dietro le sbarre in un batter d’occhio.

I primi sposi dell’anno Il 3 gennaio 2009 si uniscono in matrimonio Matteo Ventrella e Doriana Piepoli di P.Tria

Il 3 gennaio 2009, presso la chiesa di san Pietro, alle ore 10,30, dopo 9 anni di fidanzamento, Matteo Ventrella e Doriana Piepoli si uniranno in matrimonio. Matteo Ventrella è famosissimo a Putignano come giocatore di calcio a 5 . Fin da ragazzino è stato un fenomeno con il pallone . Si è messo in evidenza nelle squadre giovanili , nella rappresentativa Puglia e nei tornei di calcetto. All’epoca il presidente dello Sport Five, Massimo Sbiroli, lo chiamò nella società per disputare i campionati under 21. Erano gli anni di Stefano Plantamura, Sandro D’aprile, William Delfine, Gianpiero D’aprile, Vittorio Fiume, Giuseppe Polignano. Una squadra che ha ottenuto tanti successi. Matteo Ventrella, detto il “bomber”, è diventato il pupillo di tutti i tifosi, nel 2000, quando mister Mastrocesare lo chiamò in prima squadra . Un anno indimenticabile . L’anno della riconquista della serie B, con la sfida finale con l’US Polignano di Chiaffarato. Il suo nome, tutt’oggi, è rimasto scritto sui muri e sulle tribune del campetto di calcio a 5 del palazzetto dello sport. L’anno successivo, con il ritorno di mister Corrado Napolitano, si è rotto l’idillio tra Matteo e lo Sport five. Infatti, a Matteo Ventrella, Corrado preferì il focoso Morrone exMartina. Matteo, che non voleva fare il panchinaro, decise di trasferirsi dai cugini del CSG. In seguito ha militato in

varie squadre ed attualmente è il bomber dell’Effegì di Franco Galizia, squadra prima in classifica nel campionato di serie C1. Ma il suo cuore è sempre rimasto con lo Sport five di Massimo Sbiroli, il presidente che gli voleva bene come ad un figlio. E’ rimasto, il beniamino del pubblico e dei cronisti sportivi,anche per il suo carattere mite e cordiale. Un bravo ragazzo. Grande lavoratore, sportivo per passione. Oggi, con gioia apprendiamo che “finalmente si sposa” con la bellissima Doriana Piepoli la “pollaiola”. Matteo Ventrella ha compiuto 27 anni il 15 novembre, Doriana ha 25 anni. - Vi siete fidanzati giovanissimi, come è nato il vostro amore? “ Un giorno, nel 1999, sono andata a vedere una partita di calcetto – risponde al Giornale di Putignano la simpatica

Doriana – C’era un torneo a Ferrone e giocava mio fratello Gianluca. In squadra c’era anche Matteo. Un bel ragazzo, mi piaceva, ma non pensavo di fidanzarmi. Ero molto giovane, avevo solo 15 anni, ma un occhio glie lo avevo menato” “ Avevo notato questa bella ragazza che faceva il tifo sulle tribune e ho voluto conoscerla. – ci racconta Matteo Ventrella - Dopo la partita, ci siamo incontrati sul Corso per fare una passeggiata . Dai suoi discorsi notai che sapeva tutto sulla mia vita. Pensai che mi avrebbe voluto come fidanzato. In un momento in cui siamo rimasti da soli gli feci la mia dichiarazione d’amore se voleva fidanzarsi con me. Mi rispose che doveva pensarci. Ho aspettato un anno e la risposta non arrivava. A Pasqua del 2000, stanco di aspettare la misi ai ferri corti. O si o no. Finalmente mi disse di Si. Fui felice “come una Pasqua”.” - In questi 9 anni di fidanzamento avete mai litigato? Un lungo fidanzamento è dannoso per la vita di coppia, spesso i lunghi fidanzamenti finiscono male. -“ Ci siamo sempre voluti bene, ma qualche volta abbiamo anche litigato, perché Matteo è molto geloso. Racconta Doriana” -Ma perché hai aspettato un anno per dargli la risposta? -“ Ero piccola e non volevo impegnarmi da subito. Matteo è stato il mio primo ed unico amore. Ne avevo parlato in famiglia: mio fratello amico di Matteo, mi diceva che era un bravo ragazzo, ma i miei genitori non volevano che mi fidanzassi perché ero molto giovane. Alla fine

ha vinto l’amore. Matteo si è fatto ben volere anche da mia madre e mio padre che per lui stravedono.” -Matteo Ventrella, oltre a fare il calciatore per passione, svolge l’attività di imbianchino e pittore. Preoccupato della crisi dell’edilizia e del poco lavoro sta meditando di cambiare attività: “ Se continua la crisi, forse vado a lavorare con Doriana e mio suocero nella polleria ambulante. Ancora non ho deciso nulla”. -Chi saranno i vostri testimoni di nozze? “ Per Matteo: Stefania Sabatelli che lavora ad Inspo Marmi, Alessio Mastrangelo e Duilio Cuoci cugino di Viareggio. Per Doriana: Elena Bruno e Carmela Ventrella ( la cognata)” Dove andrete in viaggio di nozze? - “In America.- dice Matteo Ventrella Partiamo il 20 gennaio sperando di assistere alla festa di insediamento del nuovo presidente eletto Barak Obama. Sarà un fatto storico. Dopo gli Stati Uniti vogliamo andare in Mexico. La festa nuziale si svolgerà presso la sala ricevimenti la Nuova Enotria ed ho invitato al taglio della torta tutti i miei amici ,in particolare Angelo Liuzzi ed Alessio Romanazzi e tutta la mia squadra: l’Effegì di Franco Galizia”. Tanti Auguri sinceri a Matteo e Doriana. Una coppia giovane che ha deciso di affrontare il duro lavoro di creare una famiglia in un anno di crisi economica che si presenta molto nero. Ma è l’ottimismo di giovani come loro che ci fa sperare in un futuro migliore.


Pag.8 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

Propaggini 2009: le migliori battute o cèntr storeche Ma preime nan putiv luà nu pecche de soreche? (La Zizzania)

Il bidone della spazzatura

Ca puor a mèm abbasce a cas me l’èren pust proprie sott ‘o nas I tutti i dèie, fin a preim de scrèsce sentèv sèmp nu fizz de pèsce À fa’ ca cèrt volt nan putèv capèie ce ièr u bedon o..cummà Marèie (Gruppo D’Elia)

Le chianche nuove

Poure i cianche nueve ‘mbacce o Cantinone I purcè proprie ddà? Alete strad ‘an stone? Capasce cad dà vè fateigh quachi cunzeglire, i giost chedda vèie ng’ì venoute ndo penzire (La Zizzania)

Don Peppe Recchia

Catia Caramia

Dietro le quinte

Guardo i tuoi capelli i penz ad april, gnore cumm ‘e rondin ca volen ndo curtèl Guardo i tuoi occhi, splendidi i solar penso ad agosto, i a quann i bell u mar, Penso ai tuoi discorsi, senz’esitazione penz a novembr… i m’abbottn i pallon (Passareddr senza zoccher)

nb’one pust ndo prose Se presenteie bell, tranguell cu u buzzett è man invece du soue, ngione appruvate a Cappellan. Chedd on fatt i cos fra luer i luer ‘cumm eren a fà a pigghià i vuet da S.P.Petorn? (La Zizzania)

Il posto delle coppiette

I contributi

Poesia a Rossi

Ch’è solt ca nge metteim ‘nt o’ piattein s’ì strousce a pettenèss i brellantein. I vier, me n’avvertibb l’ata dèie, quann sta’ liscèv sop o’ liggèie, ma’ aggerav a pàggen Dun Pèpp Rècchie, i còdd ‘nanz o’ liggèie tenèv u spècchie (Gruppo D’Elia)

Il Gorilla del crodino

(in viale Cristoforo Colombo) Ngion luat u pust ‘e cuppiett Ier u pust ideale pe mett un passaridd nda gaggie! Da na vann on fatt bun ca l’on luat, purcè dà ‘u sie quanda piccenne alla “fa chiacchier” so’ nat? (Passareddr senza zoccher))

Bagni pubblici

L’assessor Genghe, cudd sort de magghiat Ò rate i contreboute sckett a ce l’ò vutate Nge vuele a tesser o parteit poure pi meddechel Tand ie da chiange, ch’è proprie redechel Nu sacch de solet a chedd a’ Poderos I a noue da Zezzanie n’ò pust ndo pros (La Zizzania)

Teatro

Ma stu teatr, se puet capèie, so fa o nan so fa Anzè ca noue seime bbune sckett a pagà Nu lavor bun stav pe part Ma s’ì fermat ca nan sapevn accumm spart (La Zizzania)

Eie Catia Carameie ‘e passat 20 ann ndà puleteche i quann scenn in camb port a bandir i a memetch U partit l’è chiamat P.D. , Puniamo Demiccolis ie u segnefcat (Passareddr senza zoccher)

Preghiera

-Demiccolis rengraziann u signor speriam cuss’ann u fascen arrafour -Signor danne na man i grazie de deie sperann cha nan iess a Carameie -A Giulio Vitale fange nu meracle dio infinito, dange na man al suo partito - Padre nostro pensaci ton , nan sce fascenn candedà Cuom i Vit Otton (Rossi se lo sono dimenticato) (U Ciuccenat)

Piazza Moro

Putess ca co tott sti lavor ve set scurdat du piazzal Aldo Mor? Uagliò vou sta scherzat c’ù fuc, Da chiu’ter, i chiu’penn I qualch’ion so busquà ’ngap parapett cu tott i tranzenn (U Ciuccenat)

I pilotini e le zoccole Cimitero Uagliò pe favòr Liv da sop o’ tavl a fotografie d’ Gench l’assessor Ca cu chedda facce par U gorill da reclam du Crodin Serie serie, par a fotografie d’a pagelline Codd assessor ie talment trest Ca ce vie a nu funeral Leven a fotografie d’ù murt i metten a iedd (Passareddr senza Zocchr)

Remigio

Remigge ogni tant te conviene achiorer l’occhier, passà lesce Purcè tu fasce u verbal de 74 euro, ...a te ce te ne fregh Ma tu a nou mann all’arie do deie de fatègh

On vennut a terr a n’impres d’ì Nosce desce ca o fa’ cappell, locul, parco giochi , i giarden Accuss i murt a’ ser, so fa a segarett i nu ger sop l’altalen I prizz l’ho fa iedd i nan ama putaie cuntrattà Purcè ci a’ stenne i pir ata sceie pe forz da’ (U Ciuccenat)

L’onec cosa bun ca on azzmat So i bagni pobblec ca l’on restrutturat Brav Gianvincenz, pariv fess Accumm se desce i solt so’ fenòt ndò cess

I Candidati

ICI

Purtropp chè so’ i nost candidat Demiccolis, Carameje,Cuomo i Ross Ce nan l’ate capet p’ì prossem cenghe ann ata avje u stess coss (Passareddr senza zòccher)

Falsabouche Giuann

Ng’one fatt nu bèll reagal a codd cuss ann Er ‘ngignat: pupazz, muvmind i tott còs I chedd a Fundazion, dolece dolece

Ndo paes on pust cert strumind tonn Ca m’azziribb sòpe i me ‘mbunibb a gònn Ièie me penzav ca iere na spècie de giostr Ma pue u sendibb bbune i vedibb ca so tost Gianvincez; s disce ca ‘nge tiene assie

Signor sindaco e’ vest ca te ste spinn nu sacc de ternes Nan ie ca ste’ ndebetesce tutt u paes? No purcè ei tu deche da mo: ci sop a tass de l’Ici iacchie l’aumind venghe c’a pinze i te tech i do dinde (Cem de rap i cequer) Continua alla pag. seguente


Pag. 7 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

Il Corso

Tott i cristian on rett c’è bell, ‘Mminz o’ cors on abbasciat u levéll! Ca, pe cammenà ‘bbun ‘mminz ‘o stradon t’ir a mètt na scarp c’ù tacc, i l’alt non. I se lamentavn por i femmen nost ca cu a carruzzell se ne sceven ‘a cost Invece l’ata sèr, cammenann a’ pier, vedibb ca u sénech… ì chiu vasce d’a migghier (Gruppo D’Elia)

I Bagni pubblici

Quann fescer l’innauguraziòn tott e’ man pigghiarn ù ceppòn Ma Stefn Fioum, c’ì vier o buscèie, dèss: “’a preima cacàt l’egghie a fa éie!”

In prima fila la Giuria delle Propaggini

Le nuove case

U’ spedal s’ì fermat ma chiù riet, u paés s’ì allargat, ca codd, Sportell, u’ professor, ò revutat u pian regolator: On fatt i caser, cu i refenetour d’ loss, ma cu sta cries… l’on accattà cu coss!

L’assessor Chiaroll

A acchià terneis u sangh nge boll Ca l’ammenestrazion vulèv stà secour c’ò belance l’èr a chiorer a gnour, ma dess l’assessor: “nan ve sceit ‘ngarecann, nòue puteim fa dibbet pe n’at i trènt ann!”

I Iatafuch: Lonia Netti, Pina Laterza, Lucia Giliberti , Annamaria Gentile, Rino Frittoli, Franco lanera, Vito Laterza, Pierlucio Castellana, Alessio Verdolino, Giuseppe Lippolis, Franco Cistulli

I loculi

No dett Min Barlétt c’on aggiustat i cassettoun i l’oculett On fatt a copertour, ma chiuev u stéss Chess ie a fegour c’on fatt ca nan fascen ma’ na cos esatt! Sein, ca tott i murt fescer a riunion ddùe nge vuel na restrutturazion! Scèren ‘ngap a’ menghie a chiamà u mèst i còdd tutt i dèie fascèv fest, i ce na scèv u sènech a tremènt angùer dda èr a’ stà u pavemènt. Dess u sènech, “ce nan i pront p’ì Sant vèngh arriet i v’u fazz tant!” I chedd fenèren i lavour acciavattann

U Ciuccenat: Gianni Pinto, Giuseppe Troilo, Jonny Serio, Gusepep Impedovo, Giampiero Sportelli. In panchina Marcello Cappellano, Pasquale Lentini e Nino Samarelli

acciavattan i all’òtem so’ assout nu sacch d’ dann: ‘nzedder de càlce, portafior spasciat À fà ch’è catteiv (le vedove) ston tòtt ‘ngazzat I proprie l’alta dèie, ‘nt a na custion m’acchibb ièie Na catteiv salèie sop a’ scal i acchièie ù mareit sènz ‘occhial, - i mannàgghie a ce t’à criat, pour l’occhial t’on spasciat? S’avvecenèie n’atoun tott aggetat I dèss: “marètm lè prucuat cu i capèdd, i moun i spelat!” I rùzzel da ddùe, i rùzzel da ddà, nan se putèven capacetà, i dopp mezz’or ca sta’ cùntaven u fatt se n’avvertèren ca ng’èren cangiat i retratt.

Centro storico

La Zizzania: Pinuccio Campanella, Gianni Dalena, Rosanna Ignazzi, Angelica Miccolis, Francesco Guglielmi detto “Checco”, Sergio Castellana e Paolo Natile

Ma se poten stròscer tanta ternes Pe’ quatt màghen ca tràsen ‘nt o paeis? Ce u peston ‘an s’abbàsce quann se ne vie a currènt Accumm n’a’m assèie ce u muteiv ie urgent? ‘Ngi’u dèsser ‘nt a riunion chèdd ca stive ‘nnant Ma l’ammenestrazion fèsce a recchie ‘u mercant I dèss u sènech: “s’a pigghiàsser ,ngoul, tant èie gaveteisce a n’at pezzoul!”


Pag. 6 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

Propaggini: chi sono i veri candidati? Causa maltempo la Festa delle propaggini che si svolge nell’Auditorium Luce e Vita della chiesa di san Filipo Neri. Vince meritatamente il gruppo D’Elia . I Passaredd senza zoccher portano in scena le divertenti controfigure dei candidati sindaci ma.. dimenticano Giuilio Vitale. di C.Loliva

Propaggini 2008 al chiuso, per via del maltempo. Molte edizioni sono state tempestate da pioggia, vento e neve. ma la Propaggine ha resistito in piazza plebiscito. Quest’anno però non è stato possibile montare la struttura coperta nei giorni precedenti e quindi il palco era bagnato e “a rischio”corrente elettrica. Così si è deciso all’ultimo momento di spostare la manifestazione al chiuso La sede indicata sui manifesti in caso di maltempo era la scuola media Stefano Da Putignano. Ma Con la decisione presa all’ultimo momento era molto difficile allestire l’amplificazione e il palco e si è ripiegato sull’Auditorium Luce e Vita della chiesa di san Filippo Neri. Unione perfetta di Sacro e Profano. I gruppi in concorso quest’anno erano solo 6 e mancavano La Forbice di Sabatelli, U Petresen di Daniele Sportelli , A Fezz di Vito Laterza. Non è stata una delle migliori edizioni. Poche battute buone e molte frasi fatte. I più convincenti sono stati quelli del gruppo D’Elia. Battute, ritmi giusti e soprattutto un gruppo che ha costruito la satira partendo da informazioni corrette e non cavalcando i soliti si dice . Al secondo posto ex aequo I passareddr senza zoccher e Cem Cem d’ rap i cequer. Tutti gli altri al quarto posto a pari merito. Il gruppo Passareddr senza zoccher (formato dall’unione di Padron i sott e U Petrsen) ha portato in scena le divertenti controfigure dei candidati sindaci, De Miccolis, Rossi, Caramia, Cuomo, e alla fine qualcuno si è acorto che mancava Vitale. Come di consueto pubblichiamo di seguito quelle che son sembrate le migliori battute di questa edizione :

Il sindaco de Miccolis con la sua controfigura propagginante

Nino Rossi e la sua copia

Chiara Giotta controfigura di Catia Caramia

Il gruppo di Mario D’Elia con Massimo e Fabio D’Elia, Antonella Campanella, Mino Barletta , Gianni D’Elia maestro di conservatorio, Mimmo D’Elia, Vito D’Elia e Giordi Chiafele

I passaredder senza zoccher ( cazzi amari) è formato da Mimmo Mangini, Franco Rotolo, Ambrogio Casulli, Alessandro Genco, Angelica Perrini, Francesco Notarangelo, Chiara Giotta, Donato lippolis, Giuseppe Sportelli e i due piccoli Giampiero e Alessandro

I due Elio Cuomo

Primo a sinistra Pierpaolo Tateo spumeggiante presentatore delle Propaggini .

Cem, cem d’ rap i cequer: Armando Laera “detto Sevon”, Enzo Dilorenzo, Francesco Caramia, Vito Ignazzi, Gianfranco Casulli,Vittorio Losavio e Ciccio Caravella


Pag. 18 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano


Pag. 19 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

Pino Dalena festa a sorpresa per il ritorno a casa Festa a sorpresa per il ritorno a casa di Pino Dalena. Vittima dell’ incidente sul lavoro alla Bridgestone in cui morì il suo collega Giuseppe Gigante Pino ha rischiato la paralisi ma ora torna alla vita. di P.Tria

Tra gli eventi funesti e scalognati di questo anno bisesto, è da menzionare l’incidente sul lavoro accaduto nei primi giorni di luglio, quando alcuni operai della ditta di pavimenti industriali “Vinella” che stavano lavorando al capannone della Bridgestone a Bari furono coinvolti nell’improvviso cedimento del solaio. La caduta da 15 metri di altezza provocò la morte del povero Giuseppe Gigante e gravi danni alla colonna vertebrale al capo operaio Giuseppe Dalena, 46 anni. A causa delle gravi condizioni di Dalena, si era sparsa in paese la notizia che fosse in fin di vita o rischiasse la paralisi degli arti inferiori. Giuseppe,invece, non è mai stato in pericolo di vita e, assistito dalla moglie Paola Tinelli, ha affrontato duri mesi di riabilitazione tornando finalmente a casa con le proprie gambe, dopo 5 mesi . Per festeggiare il rientro gli amici hanno organizzato una festa a sorpresa. Domenica 21 dicembre, l’amico Vincenzo Loliva della Smetar, ha invitato Giuseppe Dalena e la sua famiglia ad una cena in casa. Gli amici di infanzia si sono nascosti nelle stanze adiacenti alla sala da pranzo e quando Pino è entrato si sono spente le luci. Quando si sono riaccese, tutti i suoi amici hanno gridato:” Sorpresa!!! Ben tornato tra noi”. Pino emozionatissimo ha pianto per la gioia . Tutti i suoi amici di gioventù si erano riuniti per festeggiare la fine delle tribolazioni . C’era Antonio Todisco, il ragioniere Pino Pugliese, Cino Agostino, il reg. Domenico Elefante, l’elettrauto

Pino Dalena festeggiato dagli amici

Gaetano Cafagna, il fotografo Francone Lippolis, l’amica Anna Todisco, e tanti altri.. Dopo aver brindato con dello “spumante italiano”, è iniziata la cena e tra una portata e l’al-

tra si sono ricordati i tanti momenti felici trascorsi negli ultimi 35 anni. I sogni di quando avevano 14 anni, le speranze realizzate e le delusioni della vita, gli amori, le feste, le gite al mare

e le scampagnate…quante storie ,quante emozioni. Pino Dalena ha ringraziato tutti per l’affetto e per la loro vicinanza nel momento del dolore e durante il suo percorso di riabilitazione. Una disgrazia che ha superato con grande forza di volontà anche grazie all’amore delle persone più care. “Vi voglio tanto bene. E ringrazio Dio per avermi donato la sua protezione , questi amici e una famiglia meravigliosa. Le cose più importanti nella vita, sono avere degli amici e l’amore dei tuoi cari. Questa sventura che ho subito, mi ha fatto riscoprire ed apprezzare , ancora di più, questi doni che ho ricevuto dal Cielo. Buon Natale e Buon anno a tutti”. Un pensiero e una preghiera, come cronista locale, voglio dedicarla al povero Giuseppe Gigante che purtroppo non è stato “fortunato” come Pino Dalena che dalla disgrazia è riuscito ad uscirne “ vivo”. Morire di lavoro nel terzo millennio ancora accade troppo spesso. In questo caso si è verificato una fatalità che forse nessuno poteva prevedere, ma non bisogna abbassare la guardia: la sicurezza sul lavoro resta una priorità irrinunciabile per evitare altre morti bianche.


Pag. 24 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano


Pag.2 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

Per l’esenzione ticket condannata a 20 giorni Supera di 300 euro il reddito per ottenere l’esenzione ticket. Condannata a 20 giorni di C.Loliva

In questi mesi i cittadini affollano gli sportelli dell’ex poliambulatorio della ASL . Dal 2009, infatti, per ottenere l’esenzione ticket bisogna presentare la dichiarazione dei redditi. In passato bastava l’autocertificazione e molti pur non avendo diritto all’esenzione ne hanno usufruito. Per stanare i furbi vengono effettuati controlli “a campione” e chi non viene trovato in regola viene denunciato. E’ il caso della signora I . E. che nei giorni scorsi davanti al giudice del Tribunale di Putignano si è difesa dall’accusa di aver dichiarato un minore reddito per ottenere l’esenzione ticket. In questo caso però non si tratta di una “benestante” signora che froda odiosamente il servizio sanitario, ma di una cittadina che superava di appena 300 euro il limite di reddito. In buona sostanza la signora I.E.aveva un reddito di 6700 euro ma non aveva tenuto presente il reddito di 576 euro determinato dell’abitazione. Insomma per 300 euro di

differenza ha dovuto difendersi in tribunale dall’accusa di aver frodato il Servizio Sanitario. Sia l’avvocato difensore che il pubblico ministero hanno chiesto la assoluzione ma la legge e legge, e il reato seppur di entità minima doveva essere sanzionato. La signora è stata condannata a 20 giorni. Ovviamente non andrà in galera.Sarebbe davvero troppo.

Scarica liquami abusivamente

propria azienda agricola in contrada 2 Lamie Nei giorni scorsi udienza in Tribunale per il caso di un allevatore putignanese, G. N. Polignano che in modo abusivo aveva scaricato nel terreno in contrada 2 Lamie i liquami provenienti dal proprio allevamento e dalla propria abitazione Per questo reato è prevista una contravvenzione molto salata, ma nella denuncia contro di lui era stato commesso un errore e l’uomo era accusato di aver violato un articolo del codice penale diverso da quello effettivamente violato. L’avvocato Fedele Dalena che difendeva l’uomo ha fatto notare che il suo cliente voleva patteggiare la pena ma non poteva farlo : “ non possiamo patteggiare per un reato diverso da quello che il mio assistito ha compiuto” . A farla breve l’udienza è stata rinviata e l’imputato dovrebbe rivolgersi al Giudice delle indagini preliminari affinchè venga riconosciuto l’errore e modificato il capo di imputazione. Solo allora potrà finalmente patteggiare e pagare la sanzione per il reato effettivamente commesso.

Allevatore processato. Aveva scaricato abusivamente i liquami della

Si riaprono 2 concorsi

Un posto per istruttore amministrativo e un posto per direttivo contabile.

Il concorso per un posto da “amministrativo” e un posto da “ contabile” è terminato con nessun candidato ammesso alla graduatoria finale. L’amministrazione Comunale, perciò, ha riproposto il bando a cui si possono iscriversi anche nuovi aspiranti. Il bando è stato pubblicato sul BURP regionale e le domande devono pervenire al Comune entro 30 giorni dalla pubblicazione ( 23 gennaio). Per ulteriori informazioni visitare il sito Web del comune di Putignano o rivolgersi all’ufficio personale – dott. Mimmo Mastrangelo.

Società Mista, sfrattata per morosità: La società mista non paga il fitto dalla struttura di Bisceglie e riceve lo sfratto per morosità. L’amministrazione intenzionata a liquidare la società. L’avv. Campanella: “i lavoratori pronti a chiedere il pignoramento per ottenere gli stipendi arretrati” di P.Tria

Il presidente della società Mista Servizi e Territorio, Colucci ha ricevuto l’avviso di sfratto per morosità, per non aver pagato gli ultimi 5 mesi di affitto della struttura di Bisceglie. Una struttura che nelle intenzioni doveva essere salvezza e rilancio della società, ma che, dal 2004, si è rilevato un pozzo senza fondo in cui sono stati investiti tanti denari senza nessun ritorno economico. Non c’è stato alcun incremento degli ospiti della casa di riposo che sopravvive solo con i 29 anziani trasferiti, per via dei lavori di restauro, dalla casa di riposo di Putignano. Un trasferimento causa di malumori e disagi tra parenti degli anziani e i dipendenti che ogni giorno devono fare i pendolari. La

Rifondazione comunista: Comunicato sull’incontro di sabato 27

Sabato scorso si è tenuto l’incontro tra la delegazione della costituenda coalizione di centro–sinistra e quella dell’associazione “Democratici per Putignano”, per tentare di ricucire lo strappo interno al PD che inevitabil-

Casalbergo di S.P.Piturno i lavori sono fermi riprenderanno tra 20 giorni

notizia dello sfratto è stata diffusa nella ultima riunione di Maggioranza . A quanto pare il presidente Colucci sembra intenzionato a vendere la casalbergo di Bisceglie. Oltre al fitto ci sarebbero debiti non saldati con fornitori, e stipendi arretrati da diversi mesi per i dipendenti. Ci sarebbe già un acquirente, Ciliberti di Gioia del Colle che offrirebbe 200.000 euro comprese le spese per i fitti morosi che si aggirano sui 100.000 euo. Il nuovo operatore continuerebbe ad assistere i 29 anziani putignanesi ma usufruendo di proprio personale specializzato . Queste ed altre questioni saranno sul tavolo della riunione del consiglio di amministrazione del 9 gennaio prossimo. Sembra sicura la decisione di liquidare la società mettendola in amministrazione controllata. Il sindaco De Miccolis ha sperato fino al fine di trova-

re dei nuovi soci privati che rilevassero le quote associative di Colucci che non è interessato alla ricapitalizzazione, ma ad oggi, nessun imprenditore privato ha voluto subentrare accollandosi tutti i debiti e in particolare quelli nei confronti dei dipendenti. Si ipotizza anche una nuova società, dopo la liquidazione, ma è una strada tutta da verificare. Ma che fine faranno i dipendenti della società ?. L’avvocato Gianni Campanella, della CGIL, che cura gli interessi dei dipendenti, ha già avviato le pratiche per veder riconoscere gli operai come creditori privilegiati e, in caso di insolvenza, richiedere il pignoramento dei beni della società ( compreso i beni del socio di minoranza, cioè il nostro Comune). I dipendenti, in caso di messa in liquidazione, dovrebbero, comunque ricevere dall’INPS, le ultime 3 mensilità e il

mente finisce per ripercuotersi sull’intero centro-sinistra putignanese. Al di là della disponibilità all’incontro, seguita alla ferma presa di posizione del Partito della Rifondazione Comunista sia la dirigenza del PD, che quella dei “Democratici” sono rimaste ferme sulle proprie posizioni. Com’era prevedibile, quando alle divergenze politiche si sommano anche motivazioni di carattere personale, diventa difficile fare un paso indietro.

Noi riteniamo che le possibilità di costruire a Putignano l’unità del centro-sinistra siano ancora intatte, a condizione di partire non dalle divergenze, ma da un PROGRAMMA PER PUTIGNANO che veda, come obbiettivo prioritario l’impegno comune per spezzare l’asse politica-affari che negli ultimi decenni ha inquinato ed egemonizzato la vita politica a Putignano: i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Per questo condividiamo anche l’appello del segretario nazionale del PD

TFR. Per il dopo il sindaco continua ad assicurare che “non ci sono problemi per il personale. In caso di liquidazione della società si farà una nuova gara di appalto per la gestione della casalbergo per anziani. La società che subentrerà prenderà in carico i lavoratori”. Ma i sindacati temono che diventi difficile trovare una società disposta a gestire la Casalbergo prendendosi in carico tutti gli operai. La Società Mista è un “bubbone” che “viene dal passato” ma che sta creando molti mal di pancia nella attuale Maggioranza, in special modo in chi da tempo, sosteneva che quella società , in cui il Comune è socio di minoranza al 45%, andasse chiusa e trasformata in società con la Maggioranza in mano pubblica o, in alternativa, affidarla in gestione a coperative di lavoro. Ma il problema è stato sempre rimandato, anche perché il presidente Colucci, vantava dei crediti provenienti dalla Amministrazione Galluzzi. Nel frattempo, sono stati stanziati soldi pubblici per completare la struttura di Bisceglie e per la messa a norma della struttura di S. Pietro Piturno. I lavori a S.P.Piturno dovevano terminare il 30 novembre, ma attualmente sono fermi. Riprenderanno fra 15 giorni dopo una perizia di variante per il rifacimento degli impianti idrici. Se i lavori riprenderanno a gennaio, si prevede non termineranno prima di giugno.

Walter Veltroni: “… preferisco perdere voti ed avere un partito sano e perbene piuttosto che avere dei capi bastone che portano voti. Voglio un partito sano e perbene, gli altri fuori…”. Non ci interessano alchimie pre-elettorali su questa base siamo pronti ad ogni collaborazione. Putignano 28 dicembre 2008 Partito della Rifondazione Comunista


Pag.17 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

Lunario: 6 centenari nel 2009

Sei centenari nel 2009

mo fatto sciogliere un pizzico abbondante di sale grosso, riusciremo a sconfiggere l’emicrania e a ripartire in quarta.

Pesca di beneficenza

Nel 2009, sei nostri concittadini, con la volontà di Nostro Signore, compieranno 100 anni. 4 Donne e 2 uomini, nati nel 1909, tutti vedovi. La prima a raggiungere il secolo di vita è Maria Rosaria Lippolis il 26 febbraio. Francesco Ricciardi compirà 100 anni il 6 marzo; Giuseppe Stefano Mangini il 2 aprile; Anna Fralonardo il 4 aprile; Maria Carmela Rizzi il 17 luglio; Marianna Mastrangelo il 4 novembre. Ai futuri centenari tanti auguri da Il Giornale di Putignano.

Santi e feste

31 dicembre- San Silvestro - Patrono dei muratori. 31 dicembre c’è anche Santa Melania. Una santa dimenticata perché offuscata dal più noto san Silvestro. Melania non è un nome molto diffuso a Putignano, ma noi non dimentichiamo mai la nostra brava ex collaboratrice, oggi mamma felice. Tanti auguri Melania Netti. 1 gennaio - compleanno di Vito Sportelli ( presidente del Time). Compie 45 anni. Tanti auguri. 2 gennaio - Tanti auguri a Pinuccio Detomaso dei tessuti che compie 60 anni . Auguri anche a Nello Sisto che compie 57 anni. 5 gennaio - Santa Amelia - Protettrice della macchia boschiva. Auguri ad Amelia Tria, solerte ed efficiente impiegata comunale. 5 gennaio - Tanti auguri a Massimo Nardelli che compie 40 anni. 7 gennaio - San Luciano - Invocato per ottenere la luce nelle notti buie. Protettore dei fabbricanti di candele, lampadine, fiammiferai. Auguri a Luciano Lavarra il parrucchiere propagginante. Auguri a Luciano Lerario,il mitico ragioniere della Veronesi che da oltre 35 è l'anima delle feste all'Autodromo Club, di cui è socio fondatore. 8 gennaio - S. Massimo - Il nome deriva dal latino "Maximus" ossia "Grande". Tanti auguri a Massimo Monopoli e Massimo Vinella, Massimo Faniuolo ( l’erede delle illuminazioni), Massimo Mastrangelo presidente del Milan club . 10 gennaio - Sant'Aldo - protettore degli eremiti. Tanti auguri ad Aldino il salumiere. 14 gennaio compleanno del dott. Gianni Intini ( compie 55 anni)

Vampasciuoli lessi o fritti.

Inaugurazione della bottega artigiana per la lavorazione del ferro battuto, di Ventrella Vincenzo in via Orsini 25, nel 1967.

Presso il locale della “Clementina Pinto” su corso Umberto I, continua fino al 6 gennaio la pesca di beneficenza per la raccolta fondi a favore della chiesa di San Pietro Piturno per le attività pastorali. Tra i premi ci sono anche computer, abbigliamento uomo donna, giocattoli per bambini, ecc… Fare una visita, anche per curiosità, sarebbe un bel gesto in questi giorni di festività in cui tutti mettiamo in mostra il lato migliore di noi stessi , con l’amore verso il prossimo e per chi ci chiede aiuto.

Proverbi e detti putignanesi

31 dicembre: Santa Melania Netti

2 gennaio Pinuccio compie 60 anni

Gennaio è il mese principe per la raccolta dei vampasciuoli selvatici ( o cipolaccio). Attualmente è possibile trovare presso i negozi di ortofrutta vampasciuoli importati dal Marocco o dalla Tunisia al costo di 4 / 6 euro al KG, ma è anche possibile trovare i vampasciuoli locali raccolti dai fungiari ed il costo varia da 7 / 10 euro al Kg secondo la pezzatura. E' noto che i vampasciuoli locali sono molto più dolci e digeribili di quelli importati, perchè sono cresciuti nei terreni murgiani ricchi di prezioso nutrimento. I vampasciuoli o muscari, sono indicati per diminuire la glicemia diabetica, ripuliscono l'apparto digerente, favoriscono la digestione. Vanno preparati lessati e conditi con olio sale e pepe; lessati, avvolti in una pastella e fritti o cucinati in forno come contorno delle carni grasse.

10 gennaio , sant’Aldino

Massimo Nardelli compie 40 anni il 5 gennaio

Scuola Materna

Dal mese di gennaio sono aperte le iscrizioni alla scuola paritaria dell'infanzia S.Maria degli Angeli per l'anno scolastico 2009.Si comunica che sarà necessario portare il tesserino di vaccinazioni e lo stato di famiglia. Per info.:dott.ssa Paola Troilo, via Laterza 1., dalle ore 10 alla ore 13.Telf. 0804911448.

Mal di testa? il rimedio della nonna

Annusando un bicchiere colmo di aceto, nel quale precedentemente avre-

-I por cuss'ann am vest capd'ann, i mo speriam d vraie tott i fist du uann' (Anche questo anno abbiamo visto capodanno, ed ora speriamo di vedere tutte le feste dell'anno) - A sazezz f'nesc, ma i reie sont long (La salsiccia finisce, ma i giorni sono lunghi...) - Chiu score da mezzanott nan pot'ess ( Più scuro della mezzanotte non può essere) -Mo ca t'agguant, t' spezz in due ( Ora che ti prendo ti spezzo in due) -A passà da sott (passerai da sotto...) -Te fà cacà cu tott u nozz (Te la farò pagare con tutto il "nocciolo") -Nan ie semp fest o palazz..prem o pue,o venei qualcon ca vo spascià u mazz (Non è sempre festa al palazzo, prima o poi verrà qualcuno che ve la farà pagare) - Tott i piet serv’n o paret’ (Tutte le pietre servono per realizzare un parete)

Foto storica

Il dott. Alessandro Laera ha donato a Il Giornale di Putignano diverse foto degli anni ’60 . Alcune inserite nel calendario 2009 del Giornale ,altre nella rubrica “Il Lunario”. In questo numero la foto storica scelta è quella della inaugurazione della bottega artigiana per la lavorazione del ferro battuto, di Ventrella Vincenzo in via Orsini 25, nel 1967. Per la pubblicazione di foto storiche , rivolgersi a studio fotografico Francone via Cappuccini 11; e – mail : pa.tria@libero.it


Pag.3 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

La campagna elettorale inizia al cimitero Domenica 28 dicembre Rossi e i consiglieri comunali del centro destra raccolgono firme all’ingresso del cimitero contro il nuovo progetto di ristrutturazione. Ma “qualcuno” manda i vigili a controllare l’autorizzazione che non c’è . Arrivano anche i carabinieri ... Una scaramuccia da Propaggini per una campagna elettorale che si annuncia durissima. Rossi:”Con il progetto del cimitero i privati decideranno il prezzo dei loculi ”. De Micccolis: “è falso, strumentalizzano pure i morti” di C.Loliva

Il 2008 anno bisestile pieno di guai se ne va con una scaramuccia politica al cimitero che sarebbe stato un bellissimo argomento per le Propaggini. Domenica 28 dicembre alle 10,00 il candidato sindaco del Pdl, Nino Rossi ed esponenti del Pdl e dell’UDC (Valentini, Giudetti, Totaro, Campanella ed altri) hanno aperto un piccolo banchetto all’ingresso del cimitero, invitando i cittadini a firmare una petizione contro il progetto dell’amministrazione de Miccolis che prevede di affidare ad una ditta privata la costruzione di loculi, cappelle e la gestione del cimitero per 20 anni . I consiglieri del Centro Destra non avevano chiesto l’autorizzazione necessaria ad “aprire” il banchetto e “qualcuno” ha mandato i vigili che hanno contestato l’occupazione di suolo pubblico e i carabinieri

I dirigenti del Pdl a colloquio con i Carabinieri

che hanno preso le generalità dei presenti. Nessuno però ha fatto smontare il banchetto e i consiglieri di opposizione hanno continuato normalmente la loro manifestazione. L’episodio, ovviamente, ha dato fuoco alla polemica. “Non avevamo chiesto l’autorizzazione perché abbiamo deciso l’iniziativa all’ultimo momento per via del maltempo – hanno detto i consiglieri del Pdl davanti al cimitero– Anche perché si tratta di una tranquilla manifestazione come tante e per rispetto del luogo cimiteriale non abbiamo innalzato nè bandiere né simboli, ma presentato ai cittadini una lettera aperta all’amministrazione che chiede il ritiro del progetto per il Cimitero.” “Vista la reazione infantile del Centro sinistra domenica prossima chiederemo l’autorizzazione e organizzeremo quattro banchetti per la raccolta firme ”. Ma chi ha chiamato i vigili? L’assessore Nardelli era tra i visitatori del cimitero al momento della raccolta firme: “Ho detto solo a Rossi che affiggere il manifesto al colonnato del cimitero mi sembrava troppo, e bastava metterlo a fianco del banchetto, per il resto non ho fatto obiezioni. I vigili non li ho mandati io – giura Nardelli -

ho telefonato al sindaco ma non era reperibile. Ho chiamato Stefy Fiume ma solo per segnalare che c’era in atto la raccolta di firme. Poi non so più niente”. “Ho saputo del fatto mentre ero in chiesa – dice De Miccolis – quando era già accaduto. Ma penso che i consiglieri del Centro Destra si siano comportati in modo scorretto mancando di rispetto verso il luogo sacro . Come consiglieri comunali dovrebbero dare l’esempio e invece non si son degnati nemmeno di chiedere l’autorizzazione. ”.

Battaglia sui loculi

“Il progetto preliminare del cimitero dicono gli esponenti del Centro Destra - prevede un investimentodi 8 milioni di euro, è stato redatto dalla ditta Inedil di Noci ed è stato approvato dalla Giunta Comunale. Questo provvedimento sta suscitando numerosi interrogativi e viva preoccupazione nei cittadini putignanesi. Innanzitutto ci si chiede il perchè del ricorso ad un nuovo progetto quando , agli atti dell’Ufficio Tecnico comunale, ne esiste già uno, esecutivo, redatto dall’architetto Sabato per realizzare i loculi con la stessa procedura espletata con successo negli anni scorsi, e cioè il finanziamento diretto da parte dei cittadini acquirenti. Inoltre, cosa ben più allarmante, l’azienda potrà fissare a suo piacimento il costo dei loculi, delle cappelle, delle lampade votive dei servizi cimiteriali e dei parcheggi annessi, il tutto per 30 anni di concessione. Il nostro cimitero, luogo pubblico di culto e decoro assai caro alla comunità rischia di trasformarsi in una

struttura gestita dai privati per far soldi e profitti economici. Dobbiamo tutelare il sacrosanto diritto dei cittadini a partecipare a scelte e decisioni così importanti per il paese. Chiediamo a gran voce il ritro del progetto sul cimitero”

De Miccolis:

“Osservo con stupore che si strumentalizzano anche i defunti e si cerca di impaurire la gente con bugie enormi dice de Miccolis – Mi stupisce la ignoranza dei consiglieri di opposizione . Se non sono in grado di leggere le carte del progetto mi chiedo come possono ambire ad amministrare? Ed in effetti quando hanno governato hanno lasciato il cimitero in condizioni di incuria a cui stiamo cercando di porre rimedio. E’ assolutamente falso - dice de Miccolis - che il prezzo dei loculi viene deciso dall’impresa. Il prezzo dei loculi è già indicato nella offerta fatta nel bando di gara. Il progetto approvato prevede un aumento di circa il 17% rispetto ai prezzi di 15 anni fa. E’ un aumento di costi che è in linea con l’aumento del costo della vita. Per di più il costo potrà solo diminuire perché ora ci sarà un nuovo bando di gara a cui potranno partecipare diverse ditte offrendo condizioni migliori per aggiudicarsi l’appalto dei lavori. La durata della gestione inoltre non è di 30, ma di 20 anni. Per l’acquisto dei loculi i cittadini avranno sempre a che fare con l’amministrazione comunale, pagando prezzi ben prestabiliti. In più il comune avrà il vantaggio di non avere costi di gestione, né problemi e contenziosi con le ditte appaltatrici come è accaduto all’Amministrazione precedente quando realizzò una parte del progetto dei loculi “.

Caramia - PD: resta il gelo, come previsto... Niente cambia dopo l’incontro tra i partiti del centro sinistra e i democratici per Putignano.

Sabato 27 dicembre, alle ore 18, nella sede dei Democratici per Putignano, in via Trento, si sono incontrate le delegazioni dei partiti del Centro Sinistra per discutere un eventuale percorso unitario per le prossime elezioni politiche. L’incontro più che una riunione dei partiti del centro sinistra è sembrato una rimpatriata di ex Diessini, con il convitato di pietra, Rifondazione Comunista rappresentato da Alberto Sportelli e Paolo Vinella. Nelle delegazioni dei partiti, infatti, c’erano, per il PD Stefano

Maggipinto ( ultimo segretario dei DS); per il Partito Socialista Gianni Campanella ( ex segretario dei DS) e Franco Sportelli; per Sinistra Democratica Saverio Chiarappa ( consigliere comunale eletto nelle liste dei DS) e Pepe Laterza ( ex segretario della sinistra giovanile dei DS); per i Democratici per Putignano c’erano Catia Caramia ( ex vice sindaco dei DS), Carlo Zaccaria ( ex iscritto ai DS), Elisabetta Romanazzi e il dott. Giuseppe Dalena. Non ci vuole la zinagara per indovinare la fortuna e l’incontro ha inevitabilmente confermato la “distanza” tra Caramia e il PD. Pubblichiamo qui di seguito i comunicati pervenuti. “I Democratici per Putignano nel-

l’incontro svoltosi con i partiti del centro sinistra, Sdi, RC, PD, Sinistra Democratica, hanno dichiarato la propria indisponibilità a sostenere la ricandidatura del Sindaco De Miccolis ed hanno declinato l’invito a partecipare al tavolo della coalizione di centrosinistra. Mentre i partiti presenti dichiaravano del tutto aperto il percorso per l’individuazione del candidato sindaco, il PD, rappresentato dall’ex segretario DS, Stefano Maggipinto, ha espresso una valutazione positiva sull’operato dell’amministrazione in carica ed ha annunciato la ricandidare dell’attuale Sindaco. I Democratici per Putignano verificata l’inconciliabilità del proprio progetto politico con le decisioni del

Partito Democratico hanno dichiarato di proseguire nel percorso politico che li vedrà scendere in campo, nelle prossime elezioni amministrative, con una propria lista e con Catia Caramia candidato sindaco. Il PD Il Partito Democratico, continuando il percorso di formazione della coalizione di centrosinistra e allargamento dello stesso, ha incontrato insieme ai Socialisti Italiani, Sinistra Democratica e Rifondazione Comunista, il movimento Democratici per Putignano ed ha preso atto, con rammarico della indisponibilità di quest'ultimo a far parte della coalizione. Il Partito Democratico


Pag.19 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

Chiude lo storico “fornello” del Borgo Antico Enzo Maggipinto dopo 50 anni si trasferisce in via Piave. “ Vado via con l’apertura dei pilomat”. di P.Tria

Il centro storico, dal 2 gennaio 2009, perde un altro esercizio commerciale. Enzo Maggipinto, figlio di Pasquale, chiude la storica macelleria “Santa Maria”, per trasferirsi nei locali dell’ex macelleria Cap, in via Piave angolo via Manzoni. Era l’ultima macelleria del paese vecchio, nella zona di Santa Maria la greca. Tra quelle piazze e quelle viuzze, non rimane più nulla. Solo tristezza e nostalgia. La macelleria di Maggipinto è un pezzo della nostra storia locale. Circa 50 anni fa, Pasquale ( buon’anima), la rilevò da Marino Guarnieri. In breve tempo divenne la macelleria con il fornello più famoso di Putignano, grazie alla grande bravura del rosticciere Tonino ( figlio di Pasquale) All’epoca, Enzo, l’attuale proprietario, aveva 8 anni e già aiutava l’impresa di famiglia. Con il passare degli anni, Tonino aprì una propria macelleria nella zona di via Roma ed Enzo prese posto ai fornelli : Gnummirelli, torcinelli, animelle, filoni, salsicce a punta di coltello, capocollo, rignonata di agnello, non avevano segreti per lui. Il fornello, negli anni 50/70 era frequentato da operai , braccianti agricoli, povera gente, che mangiava qualche spiedino fugace insieme a un bicchiere di vino rosso della vicina cantina. Gnummirelli e torcinelli erano considerati quello che oggi si definisce “

LETTERE A proposito di New York

Gentile direttore In merito alla lettera di un lettore senza nome, pubblicata dal suo giornale il 20 dicembre u.s. si precisa quanto segue: 1. Il Preside scrivente non ha mai dichiarato o detto che il viaggio a New York è stata una opportunità per gli studenti meritevoli. Infatti l’articolo cui il lettore si riferisce è quello del 22 novembre, le cui parole non sono tra virgolette e pertanto sono un’errata interpretazione dell’articolista; infatti è vero che nessuna selezione è stata fatta. 2. Vero è invece che il viaggio-studio a New York è uno stage linguistico che da quindici anni il Liceo Majorana

cibo da strada”, un fast food dei tempi antichi. Andare a mangiare la carne al fornello, non era ben visto dai ben pensanti, quelli erano posti per i poveracci che pensavano solo alla loro pancia . Con gli anni 70/80, il fornello e le cantine furono rivalutate e frequentate dai giovani universitari. Fino ad arrivare agli 90/2000, quando mangiare la carne al fornello è diventato di gran moda. Tante macelleria si sono attrezzate con una saletta per gustare la carne al fornello ma, per i buon gustai, il fornello più “In” è sempre rimasto quello di piazza S.Maria. Da circa 4 anni, il fornello di S. Maria, non è più in funzione, perché Enzo, rimasto solo dopo la perdita dell’amatissimo padre Pasquale, non era in grado di soddisfare le tante richieste nel piccolo spazio del retrobottega. “ Da diverso tempo meditavo di trasferire la macelorganizza prima di Natale e rappresenta l’unica iniziativa di eccellenza del Liceo, unitamente ad una borsa di studio Majorana che si assegna al primo dell’Istituto e ad assegni di mille euro ciascuno donati a chi prende 110 e lode agli esami di stato. “Eccellenza” vuol dire attività riservata a chi può ed ha i mezzi necessari, sia essi di grande propensione allo studio che finanziari. 3. Tutta la vita delle scuole ed anche del Majorana, al di fuori di quanto sopra, è segnata, al contrario ( e non è stabilito da nessuna parte) da attenzione, cura ed interventi verso i meno dotati: finanziariamente (viaggi di istruzione con servizi medi, aiuti economici ai meno abbienti, libri e materiale scolastico sempre ai meno abbienti, doposcuola gratuito ai meno dotati, esonero da tasse e contributi per i più “poveri” )…intellettivamente: corsi di recupero invernali per gli studenti dal rendimento insufficiente; sportello didattico per spiegazioni sup-

plementari pomeridiane; corsi di recupero estivi per coloro che hanno preso i debiti scolastici; insufficienze perdonate a tanti a settembre (con tutta ingiustizia per coloro che hanno di per sé un rendimento sufficiente). Tutte le attività appena menzionate sono a carico della scuola e niente viene chiesto dalle famiglie. 4. Il viaggio a New York è stato progettato, organizzato, prenotato e pagato a maggio, quando l’euro valeva 1,56 sul dollaro e la crisi e la recessione autunnali non erano nelle previsioni di nessuno. Dov’è dunque il messaggio poco educativo dato dal Liceo? La lettera è forse frutto di invidia? Il lettore che ha scritto farebbe meglio in futuro più ad informarsi della reale portata delle iniziative della nostra scuola e meno a nascondersi dietro la sigla comoda e vile: “lettera firmata”. Il Preside Pietro Gonnella

leria fuori dal paese vecchio – dichiara Enzo Maggipinto a Il Giornale di Putignano – Volevo ingrandirmi per soddisfare le tante richieste di comitive . Il locale, infatti, è piccolo e le auto non possono parcheggiare nel centro storico . Ma il motivo principale, della mia decisone è stato quello dell’entrata in vigore, da gennaio 2009, dei pilomat che bloccherà ulteriormente il transito delle auto. La mancanza di parcheggi nei pressi del centro storico, spesso scoraggia la clientela a venire nel mio esercizio. “ Di questo trasferimento, però, non è convinta la moglie Vanna : “ Abbiamo clienti affezionati che vengono a trovarci comunque anche a piedi. Tra queste mura c’è tanta storia di personaggi putignanesi che amavano gustare la carne al fornello. Odori, sapori, che sono legati alle nostre radici popolari. Ma i tempi cambiano e tutto finisce. E questo mi crea un senso di nostalgia. “ In futuro, forse, la macelleria di S. Maria riaprirà come punto di degustazione di panini con la salsiccia arrostita, una paninoteca alla putignanese gestita dal figlio di Enzo: Lello Maggipinto. Lello, ex-calciatore de La Quercia, però, non sembra volere seguire le orme del padre e del nonno. Si è dedicato al giornalismo e in futuro, vuol dedicarsi alla politica. Non resta che adeguarsi. Il 18 dicembre, Enzo Maggipinto inaugurerà il nuovo esercizio in via Piave e il martedì, mercoledì e venerdì, si potrà nuovamente gustare le specialità delle carni locali arrostite alla brace.

Laurea

"Il 16 dicembre Giuseppe Santoro ha conseguito brillantemente la laurea in Ingegneria Edile presso il Politecnico di Bari. Al neo dottore vanno le migliori congratulazioni dalla famiglia e dagli amici."


Pag.16 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

Carabinieri: nel 2008 diminuiti i reati A Putignano le rapine sono calate del 70%. Arrestate 32 persone. Allontanati 26 pregiudicati. di P.Tria

Un antico proverbio putignanese recita che “ u lamint ‘ i nat’ prem d’ l’omm’” ( Il lamento è nato prima dell’uomo). Questo proverbio calza a pennello per evidenziare il continuo lamentarsi dei putignanesi per le cose che non vanno bene, dimenticandosi delle cose buone che il nostro paese offre. Una delle cose migliori che Putignano offre ai sui abitanti è certamente la sicurezza . Il nostro è un paese tranquillo, una oasi felice, dove non ci sono grosse bande criminali , pochi reati contro persone e cose, non ci sono grandi organizzazioni di spacciatori di sostanze stupefacenti , (sostanze che maggiormente vengono utilizzate per uso personale), le strade sono sicure, la vigilanza è buona. A Putignano si vive bene! Forse anche per questo negli ultimi 30 anni, la popolazione putignanese è aumentata ed è formata per il 40% da residenti provenienti da altre città . Una parte del merito della vivibilità e della sicurezza della nostra città è da ascrivere al prezioso lavoro svolto dai Carabinieri . Un lavoro a volte duro, anche silenzioso per risolvere tanti problemi familiari o casi da servizi sociali, un lavoro

Il comandante Nucci e il Capitano Petronio esaminano e catalogano le bottiglie di olio falsificato sequestrate a Putignano

però molto efficace anche grazie alla alta professionalità degli uomini dell’Arma. Abbiamo richiesto un consuntivo per l’anno 2008 al sempre gentile e disponibile comandante Bartolomeo Nucci che ci ha fornito i “numeri” dell’anno. Da una prima occhiata alla relazione, il dato più importante è stato quello sui tentativi di rapina. Nel 2008, infatti, le rapine sono diminuite del 70%, passando dalle 11 del 2007 a 3 del 2008 i cui autori sono stati tutti identificati e tratti in arresto. Importantissimo anche il lavoro di prevenzione con 26 persone allontanate per 3 anni da Putignano con foglio di via obbligatorio essendo stati sorpresi sul nostro territorio in

atteggiamento sospetto o con arnesi da scasso e radio ricetrasmittenti nei pressi di obiettivi sensibili , di abitazioni e villette di campagna. Di particolare rilevanza l’attività investigativa svoltaa seguito di truffe a danno di anziani e furti in abitazioni i cui autori in molti casi sono stati individuati e deferiti alle autorità giudiziarie. Inoltre sono stati effettuati 1.753 interventi di prevenzione e repressione dei crimini; 75 interventi di pubblico soccorso; numerosissimi interventi di ordine pubblico in occasione di scioperi , eventi sportivi, operazione di pubblica sicurezza, ecc… Particolare vigilanza è stata operata nel settore della sanità , dell’ecologia , delle sofisticazioni e sicurezza

Auguri da Monna Lucrezia Il nostro obiettivo è quello di offrire alla nostra clientela prodotti genuini e soprattutto autentici, della tradizione, fatti con le ricette semplici delle nostre nonne. Oggi purtroppo le donne nella maggioranza dei casi sono costrette a lavorare e anche se vorrebbero dedicarsi alla cucina devono rinunciare per via del tempo che fugge in fretta Noi siamo qui per questo e vogliamo proporre alle nostre clienti tutto quello che vorrebbero Per questo andiamo alla ricerca di tutti quei sapori di un tempo come, ad esempio, i nostri calzoni con sponzali e baccalà, o con cicorielle e lampascioni, con fave e cicorie e tanti altri Teniamo sempre conto dei prodotti che utilizziamo, ci teniamo a dare prodotti fre-

Via Bixio 45/47 Putignano

schi e niente di preparato che ci possa facilitare la lavorazione. Oggi in tutto quello che mangiamo, purtroppo, veniamo sopraffatti dai cosiddetti conservanti che ove non danno effetti collaterali immediati, nel tempo producono effetti negativi sulla nostra salute Ci stiamo quindi istruendo per realizzare nuove cose, sempre con metodologie tradizionali Per Natale abbiamo, ad esempio, realizzato dei panettoni semplici con una ricetta facilissima senza preparati. Vogliamo augurare ai nostri affezionati clienti un felice anno nuovo ed un grazie per la fiducia che danno ai nostri prodotti e al nostro lavoro. Auguri a tutti da Monna Lucrezia e il suo staff

sul lavoro con diversi controlli su cantieri ed aziende . Nel campo della prevenzione e sicurezza stradale sono state 163 contravvenzioni al codice della strada; denunciate 6 autisti per guida in stato di ebbrezza e conseguente ritiro della patente; ritirate anche 3 patenti per guida pericolosa ( sorpassi vietati) . Il comandante Nucci ringrazia tutti i putignanesi che frequentemente hanno collaborato con l’Arma e non hanno avuto remore a segnalare tempestivamente la presenza di persone sospette o altri anomalie e possibili crimini. E’ un segnale della grande fiducia che i nostri cittadini hanno verso i Carabinieri. Una collaborazione importantissima per continuare a vivere in tranquillità nella nostra splendida cittadina . Il 2009, si preannuncia come un anno difficile per la grave crisi economica in atto, con il rischio della perdita di molti posti di lavoro e con la creazione di nuovi poveri. Gente che per disperazione può essere indotta in tentazione e compiere qualche crimine. Certamente non sarà il caso dei putignanesi abituati a rimboccarsi le maniche nei momenti difficili, ma è necessario vigilare dalle scorribande di microcriminali provenienti da altri paesi . Per la preziosa opera svolta dai nostri “Angeli custodi”, la cittadinanza di Putignano ringrazia l’Arma dei carabinieri e il comandante Nucci.

BREVI La Sacra famiglia

Domenica 28 dicembre, la Parrocchia di San Filippo Neri ha festeggiato la Sacra Famiglia di Maria, Giuseppe e Gesù Bambino. In tutte le Messe della domenica si sono rinnovate le promesse matrimoniali della coppie di fedeli. In serata alle 19,30 nell’Auditorium Luce e Vita gli sposi si sono ritrovati in un momento di convivialità con balli e degustazioni di ciò che ognuno ha liberamente portato. L’ingresso era gratuito ed hanno partecipato tutti i parrocchiani con don Roberto Turco e tutti i missionari del Preziosissimo Sangue.


Pag.9 Gennaio 2009

Il Giornale di Putignano

Consiglio comunale: “Botte” di fine anno Bocciato la richiesta dei socialisti su Sport e ssociazioni. Scintille sui progetti di Cimitero e Teatro. Galluzzi chiede l’invio alla Procura e alla Corte dei Conti delle variazioni di bilancio che per i Revisori dei conti possono essere definite una ulteriore manovra di assestamento non prevista dalla legge. Infine le tariffe per sposarsi in comune : 250 euro per farlo sabato e domenica

Lunedì 29 dicembre consiglio comunale di fine anno. 10 i punti all’ordine del giorno. Erano assenti i consiglieri socialisti come già preannunciato, anche in dissenso su alcune delibere di variazione di bilancio. All’inizio del Consiglio è pervenuta una richiesta scritta dei consiglieri Giuseppe Laera e Sandro D’Alena (partito socialista) che chiedevano il rinvio del punto all’ordine del giorno sul regolamento per le associazioni sportive e culturali, per avere la possibilità di proporre alcuni emendamenti. Sulla richiesta la Maggioranza ha chiesto la sospensione del consiglio per ben due volte, poi, messa a votazione la richiesta è stata respinta.

Cimitero

Primo punto all’ordine del giorno l’interpellanza delle Oppposizioni sulla questione cimitero. Alle precise domande il sindaco risposto che: il progetto esecutivo a firma dell’arch Sabato datato 2001 non era adeguato alle vigenti normative. Che il nuovo progetto proposto dalla ditta vincitrice del bando che prevede l’esecuzione delle opere in 36 mesi dalla data di consegna delle aree sono l’ ing Angelo Perrini, ing. Antonio Susca, ing. Salvatore Perrini, ing. Mario Lerario, arch. Mario Lerario, arch Francesco Sabato, arch Donato Labate. Al termine il sindaco ha polemizzato con le opposizioni per l’iniziativa di raccolta firme non autorizzata davanti al cimitero : “queste forme di strumentalizzzazione sono offensive per la cittadinanza e inopportune perchè fatte davanti al cimitero”

Rossi: “volete tapparci la bocca”

Rossi primo firmatario della petizione ha risposto :  “prendiamo atto che questa Maggioranza vuol tappare la bocca alle opposizioni. E’bene ricordare a de Miccolis che durante la pssata amministrazione la sua parte politica ha raccolto firme senza autorizzazione contro il progetto piazza Aldo Moro davanti al teatro, come l’associazione La Chiancata ha raccolto firme contro il progetto di restauro del Centro Storico senza alcuna autorizzazione ma noi mai e poi mai siamo arrivati a chiamare carabinieri e vigili urbani. Chiamarli contro la nostra iniziativa ci è apparso un atto intimidatorio contro chi vuole esprimere dissenso. Per quanto riguarda l’accusa di essere stati irrispettosi verso il luogo sacro

Propaggini Continua dalla pag. precedente Roberto Bianc

riteniamo che non sia così, poichè la petizione rigardava il cimitero”. Il progetto di Sabato - ha continuato Rossi - era stato già pagato con soldi pubblici ed era inutile pagarne uno nuovo. Sarebbe stato sufficiente aggiornare il vecchio. Inoltre ci era stato garantito nel 2005 che sarebbe stata coinvolta l’oppposizione. Questo non è avvenuto, inoltre 4 anni fa avevamo predetto che questo bando di gara del progetto di finanza sarebbe stato vinto da una ditta di Noci vicina all’Amministrazione de Miccolis”.

Teatro

Sul teatro il sindaco ha detto che il progetto definitivo, ultimato il 18 dicembre 2008, è dell’ importo complessivo di 4 milioni e 500 mila euro. Il progetto è diviso in due stralci uno di 3,5 m,ilioni per le opere edili ed uno di 1 milione di euro per arredi amplificazioni strumentzione di scena ecc. Per la perte edile c’è il mutuo di 3,5 milioni già ottenuto . Per il secondo stralcio il comune ha chiesto una finanziamento alla regione Puglia e ci sono sostanziali possibilità di ottenerlo. Rossi ha risposto che:  “secondo le norme, se il progetto del teatro non era esecutivo non poteva essere finanziato con una richiesta di mutuo e, a seguito di questa sitiuazione anomala l’Amministrazione sta pagando da due anni le rate degli interessi senza che sia iniziata alcuna opera. Avevamo già detto che i 3,5 milioni di euro non sarebbero stati sufficienti, fatto che l’amministrazione scopre solo oggi, e pensa di coprire questa nuova spesa con un contributo della Regione di cui non c’è certezza”.

Galluzzi: Procura e Corte dei Conti

Sulle variazioni di bilancio già deliberate in Giunta e portate all’approvazione del consiglio comunale Galluzzi ha richiesto la presenza un aula della dott.ssa Perilli e del presidente dei Revisori dei conti, Tonio Detomaso anche perché alla delibera era allegato il parere dei Revisori dei Conti che osservavano come: “trattasi di numerose variazioni e non di una variazione come traspare dalla dellibera di Giunta, tanto da potersi definire ulteriore manovra di assestamento” I Revisori esprimono perplessità sull’utilizzo dell’avanzo di amministrazione per la copertura delle spese correnti.  Tra le voci della variazione di Bilacnio ci sono 45 mila euor per la Farmacia, 150 mila euro per bollette di luce e gas e acqua delle strutture comunali , 40.000 euro per l’iniziativa Treno Intelligente , 50.000 euro

Due parole

La uscita di questio numero speciale de Il Giornale di Putignano ci ha posto diversi problemi portandoci a modificare all’ultimo momento la impaginazione. Il consiglio comunale si è svolto proprio mentre stavamo andando in stampa e abbiamo fatto i salti mortali per poter darne conto anche solo parzialmente. Per questo abbiamo dovuto togliere spazio a diverse battute dei propagginanti . per i lavori aggiuntivi all’ex macello, circa 25 mila euro per il servizio di raccolta differenziata ecc.ecc. Galluzzi ha chiesto delucidazioni alla la dirigente di Ragioneria dott Perilli chiedendo come mai dopo appena 20 giorni dalla prima variazione all’assestamento di bilancio si è ricorsi ad una ulteriore variazione di grossa entità che “ come i revisori hanno evidenziato è come fosse un altro asssestamento”. La Perilli ha risposto che Galluzzi aveva ragione ma che questo disguido è dovuto a ritardi e previsioni inesatte dei dirigenti di altre ripartizioni. Alla fine, dopo ampia discussione, Galluzzi ha dichiarato: “ Chiedo che questa delibera venga inviata alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti con allegato il mio intrevemnto integrale perchè ritengo questo atto illegittimo”.

Box e cantinati

A sfelat invernal i sciout bun Roberto Bianch fuscev Quann vedd i femmen ca daven i preservatev S’avvicinei pa attaccà betton nge dess “pliss.. tu parl inglisss” A biondazz nge dess “auariu, giovanott cai perso tu il bambolottt…mo vai da mamma bel bambino che mo ti regalo il palloncino” E stai attento a non perdere il ciuccio che poi a 18 anni ti regalo il cappuccio (Cem d’ Rap i cequer)

Dichiarazioni di voto

Ie fazz u tef pe’ Nino Ross… ngi dass nu vas fort mbacce ‘o moss Pue se port appriss u maresciall Macchia, ce iumm…paren do cantant Da ion me fa luà u reggesen, i do ualet i mutand Ei fazz tef pe Catia Carameie; u vut ‘ngiù dass tott i deie Me piasce quann s’ngazz, par n’artest; ngi manghe a frost da masuchest… già m’ammagenesce, Gianvincenz chiecat de spall I a carameie c’a zoch ca nge tir i pall Ei vut a Demiccolis, ie nu pecca liggie, ma me piace quann rer ch’i dint da Topogiggio.. Pue i fort quann vie accigghiàt, strenge u còl i fasce a part dell’effemmenàt Eie ca sond nu menefrechest me fa cunziglià da nu commercialest è sceie a Elio Cuomo ca cu cher man t’ccatt i te venn M’è fa mett i man sop e’ menn

Altro argomento all’ordine del giorno una variazione al Piano regolatore Generale illustrata dall’assessore Sportellli. Si tratta di box e cantinati (strutture di pertinenza che fuoriescono dal sottosuolo fino ad un’ altezza di mt. 1,20) che attualmente vengono conteggiati ai fini volumetrici. La variazione propone di non considerare volumetria queste pertinenze.

I pue ste’ codd, Giulio Vitale, ca nan canosce M’è fa appuntà u reggicalze sop’a cosce -Stapizz i che sond i prossem candedat? Ma chess Cristian da uann so stat scacchiat? . .Mamma mai, ma ve set vest bun attorn? Cu che, putem fa schett nu film porn (Cem cem d’ rap i cequer)

Regolamento matrimoni

I pilotini del centro storico

Approvato anche il regolamento per i matrimoni civili. Ora si possono celebrare anche il sabato e la domenica ma solo se si tratta di cittadini di Putignano. Per i matrimoni civili celebrati nella sala consiliare il sabato pomeriggio dalle ore 17,00 alle ore 19,00, e domenica mattina, dalle ore 9,00 alle ore 13,00 è prevista una tarriffa di 200 euro. Per la celebrazione dei martrimoni nel chiostro comunale, il sabato pomeriggio dalle 17,00 alle 19,00 e la domenica dalle 9,00 alle ore13, 00 la tariffa è di 250 euro.

Pe spiegà accumme era a funziona stu cacchie de Peston Fu chamata a radun tott a popolazione Ngi addumannibb: “nonn; ma to à capet’?” Me desse: “nepot, a putignan ne piasce a cumplecarn a vet” O sta semp all’ert u chiandator s’ozà i s’ò abbascià a na cert’ore Pue a nat’ore sembe azate i pue suete sempe ammusciat Tant ch’è forastier n’on pigghià a sfott Ma a Putignan a ce or abbott? (Gli Iatafuch)


Pag.15 Gennaio 2009

Il Giornale di Putignano

Cassiere: ci mancava pure la notte bianca “Dal primo dicembre lavoro tutti i giorni compreso quelli di riposo. E a qualcuno è venuta anche la brillante idea della notte bianca. Ma non bisognava santificare le feste?”

“Caro direttore Chi le scrive è una delle tante commesse che dal primo dicembre lavora tutti i giorni compresi quelli di riposo, le domeniche e molti festivi. Come se non bastasse a qualcuno quest’anno è venuta in mente la brillante idea di organizzare la notte bianca ; quindi oltre alla regolare apertura del sabato

BREVI Checco Zalone

Ancora da definire la data del concerto di Checco Zalone organizzato dalla Amministrazione comunale. . L’assessorato alla Cultura ha ricevuto un contributo regionale di 30 mila euro per un progetto più ampio e altri 30.000 euro verranno dalla compartecipazione del Comune. Partner del Comune sono l’Università studi lettere e filosofia Teatro Pubblico Pugliese. Nel programma è inserito il concerto di strada che si è già tenuto 12 dicembre con il gruppo Funk off . Una serata di Teatro un convegno e il concerto con Checco Zalone . La assistenza logistica, promozione dell’evento ed organizzazione dovrebbe essere curata dalla coop La Poderosa (compenso previsto 18.000 euro) Tra le altre manifestazioni finanziate nel progetto il Corteo storico della Traslazione delle Reliquie di santo Stefano (3000 euro iva inclusa). Altre spese comprendono euro 1.440 iva inclusa per promozione radiofonica, fitto sala Margherita 3.600 euro ed euro 3.180 per il servi-

dovremmo restare in negozio fino alle 24 per poi tornarci il giorno dopo ai consueti orari Anche a me piacerebbe trascorrere un po’ più di tempo con la mia famiglia, avere la possibilità di fare con calma i regali di Natale per i miei cari o semplicemente avere il tempo di andare al supermercato per riempire il frigorifero. Capisco che il fatto di stare aperti tutti i giorni serve a dare la possibilità a chi lavora di fare i propri acquisti ma penso che le sole domeniche siano più che sufficienti. E’ proprio necessario lavorare durante il girono di riposo e i giorni festivi come il primo novembre e l’8 dicembre? Ma qualcuno non aveva detto che bisognava santificare

ce audio luci

Natal Card

Il Comune ha distribuito a 120 famiglie bisognose un buono da 50 euro da spendere in negozi e supermercati di Putignano. All’iniziativa hanno aderito la salumeria Pan Panini di Carfagna Maria in piazza Atene e il Supermercato Famila.

Attrezzature per il parco

le feste? E non c’è solo Natale, poi ci sono i saldi , Carnevale, la sfilata estiva, l’ennesima notte bianca Nonostante ciò c’è sempre qualcuno che entra in negozio all’ora di chiusura con le serrande delle vetrine già chiuse e che con occhi carichi di meraviglia ti chiede. Ma state chiudendo? Questo atteggiamento dimostra una totale mancanza di rispetto nei nostri confronti che, terminata la nostra giornata di lavoro, vorremmo semplicemente tornare a casa Perdonate lo sfogo di una persona stanca e insoddisfatta Nonostante tutto Buon Natale

comune di Putignano ha chiesto alla Regione Puglia nell’ambito del progetto “Punti sport”. Il consigliere Giuseppe Laera , socio Uisp e di Vivere la Città che hanno promosso la nascita del nuovo parco, è stato delegato dal sindaco a partecipare alle riunioni con l’assessore regionale: “Ci sono ottime possibilità di ottenere il finanziamento per l’acquisto di attrezzi sportivi e per realizzare i punti sport all’interno del Parco– dice Laera – Il progetto prevede il cofinanziamento da parte del Comune con altri 50.000 euro. Una somma complessiva di 100.000 euro che permetterà di acquistare attrezzature ginniche per tutte le fasce di età

Benvenuto

Il giorno di Natale alle 18,30 e nato Giovan Battista Polignano. Auguri a Giacomo e Loredana

Ringraziamenti

50 .000 euro per l’acquisto di attrezzature sportive da installare all’interno del nuovo Parco in zona Putignano 2000. Questo il contributo che il

"La famiglia Casula ringrazia tutto il personale del centro di diagnostica per immagini Giovanni Paolo II per la professionalità e l’attenzione rivolta alla piccola Gaia

Fondi per Santa Maria

Lavori di restauro per la facciata di santa maria la Greca. La Regione Puglia ha concesso un contributo di 100.000 euro per il restauro ma la cifra si è rivelata insufficiente. Nei giorni scorsi il nuovo rettore don Graziano ha inviato all’assessore Introna una nuova richiesta e si spera di ottenere un ulteriore contributo. “La facciata di santa Maria La Greca è un pregevole esempio di architettura barocca - ha detto l’assessore regionale – e ci adopereremo affinché i lavori vadano a buon fine ”.

Direttore responsabile

Claudio Loliva Redazione

Via Cavalieri di Malta 25 Putignano (Ba) Tel. 080.405.24.09 Cell. 328 10 41 931 e-mail: ilgiornalediputignano@virgilio.it Aut Trib di Bari

n. 1229 del 6 luglio 1995 Stampa idealstampa Turi Pubblicità

Davide 331.42.92.021


Pag. 4 Gennaio 2008

Il Giornale di Putignano

Legrottaglie inaugura lo juventus club Oltre 300 tifosi ad applaudirlo. Il presidente Davide Gemmati:”Speriamo di festeggiare a maggio lo scudetto”.

L’inaugurazione del Juventus club doc di Putignano, domenica 28 dicembre, si è trasformato in un grande evento che ha richiamato oltre 400 tifosi. Tra di loro anche tante ragazze e tifosi della Nazionale, per salutare Nicola Legrottaglie difensore di Lippi e della Juventus. Nicola Legrottaglie è nato a Gioia del Colla ma ha vissuto per tanti anni a Mottola. E’ un ragazzo del Sud che ha fatto strada. Non è solo un calciatore, è anche un bel ragazzo; ha uno stile anglosassone e per questo è sopranominato “Il Duca”. Il presidente Davide Gemmati non poteva sperare di meglio per il taglio del nastro del club juventino putignanese . “ Abbiamo preparato questo evento da molto tempo – ha dichiarato Gemmati a Il Giornale di Putignano – insieme al vice presidente Michele Daddato, il tesoriere Nicola Belviso, il segretario Piero Polignano e il consigliere Pasquale Galatone.

Volevamo avere nella nostra bacheca e nei nostri cuori un giorno particolare da ricordare. E Nicola Legrottaglie ci ha fatto questo grande onore e realizzato questo nostro sogno. Lui è il nostro idolo.” Ad aspettare il famoso calciatore c’erano tantissimi tifosi. Non tutti sono potuti entrare nella sede sociale di via Roma 44. C’era anche Gianluca Gigante del La Querceta che gli ha consegnato due cesti regalo pieni di provole e formaggi biologici. In prima fila, il simpatico “capo ultras” Francesco Polignano insieme ai ragazzi della scuola calcio. Alcuni tifosi sono arrivati dai fan club di Gioia e dei paesi limitrofi. E’ intervenuto anche il sindaco, insieme a Saverio Campanella ( juventino doc) e

l’assessore alla cultura. Legrottaglie si è rivelato un personaggio molto umile e disponibile a dialogare con i tifosi. Pina Laera, brava presentatrice della serata, ha moderato l’incontro:” Sono felicissimo di portare in giro il nome della Juventus – ha dichiarato Legrottaglie – E’ una grande responsabilità e un grande onore visitare i fans clubs della Terra di Puglia. Ne ho già visitatati diversi, ma non ho mai trovato un fan club bello e grande come questo di Putignano. Vi porto anche i saluti di Mariella Scirea e spero che a maggio in questo club come in tutta Italia si farà una grande festa ( con la conquista dello scudetto)…Da piccolo volevo fare l’attacante, ma mi sono ritrovato a giocare nel ruolo di

23 Babbo Natale in moto

23 motociclisti guidati da Pino Campanella rinunciano ai propri regali per far felici i bambini dell’opera Pia de Bellis.

Sabato 20 dicembre un gruppo di 23 Babbo Natale in sella alle loro moto, guidati da Pino Campanella, si sono recati a Castellana per portare tanti regali ai bambini di famiglie disagiate ospitati presso l’opera Pia della scuola materna “De Bellis”. I piccoli, quando hanno visto arrivare i babbo natale in moto , sono rimasti sorpresi e meravigliati. Grande è stata la loro gioia nel ricevere dono inaspettati. Una bella iniziativa che i motociclisti putignanesi vogliono ripetere nei prossimi anni:

Il gruppo di Babbo Natale all’ingresso della scuola elementare G.Minzele

“ L’idea è nata durante una serata tra amici motociclisti in cui si parlava dei regali di Natale da scambiarci – ha dichiarato Pino Campanella al Giornale di Putignano -. Si parlava dello stress che provoca la ricerca di

regali graditi senza spendere cifre astronomiche. Nelle nostre case non manca nulla e regalare il solito profumo, la solita cravatta, un maglioncino, il solito soprammobile,ecc…è diventato qualcosa che non crea più emozioni,

difensore. Il più forte attaccante che ho marcato è Ibra ( interista ex-juve). Ho avuto dei momenti difficili nella mia vita. Mi sono perso, preso dalla vanagloria e dalle lusignhe dallo show mediatico. Ma un giorno ho incontrato Gesù e sono rinato. Ho capito che le cose importanti nella vita non sono solo il denaro e il successo, ma la pace interiore e l’amore condiviso con gli altri. Avevo tutto ma non ero soddisfatto. Con Lui la mia vita ha ripreso ad avere un senso. Bisogna apprezzare certi valori di amore e carità. Oggi sono un uomo felice.” In tanti hanno voluto fare domande e foto ricordo con Legrottaglie che non si è mai sottratto al pubblico. Nicola si è anche soffermato con alcuni tifosi fuori la porta che lo aspettavano . Non si è mai dato le arie da mito del calcio, non è Cassano, ma un ragazzo umile e simpatico. Il presidente Gemmati ( nativo di Gioia , ma residente a Putignano da 40 anni), ha promesso che a Pasqua, un pullman di tifosi andrà a Vinovo ( Torino) ad incontrare Legrottaglie e tutta la squadra. “ Vi aspetto tutti con un grande affetto.: “ E’ stato l’ultimo saluto del calciatore che ha incontrato la fede in Dio oltre che il successo nella vita. ma consuetudine, e spesso si tratta di regali non graditi che finiscono per essere riciclati o abbandonati negli armadi e nei cassetti. E’ nata così la proposta di fare regali a chi li avrebbe apprezzati, perché non sperava di ottenerli. Invece di scambiarci “pensierini” abbiamo raccolto i soldi da spendere per i nostri regali ed abbiamo comprato tanti giocattoli e dolci per i bambini. Ed è stata una grande gioia ricevere da questi bimbi un sorriso di gioia. La loro felicità e la loro gioia per noi sono stati i regali più belli che potevamo sperare di ricevere quest’anno. Niente ti riempie il cuore e ti trasmette un senso di pace interiore come il sorriso meravigliato e stralunato di un bambino. E’ stata una bellissima esperienza che vogliamo riproporre nei prossimi anni, portando regali a chi spera l’insperabile. A chi sogna ancora. A chi crede nella magia di Babbo natale e di Gesù Bambino.”


Da oltre 20 anni nello Sport

Gennaio › Pag. 22

Grandissimo Sport Five Bellissima vittoria contro il Torrino. Siamo ad un passo dalla final eight.

Effe.gi. campione d’inverno

di Pasquale Tria Sabato 20 dicembre, davanti ad un pubblico numerosissimo, lo Sport Five ha disputato la più bella partita degli ultimi anni, vinta per 3 a 2 (con un rigore sbagliato di Leandro, e una traversa di Maosky). Alla vigilia si temeva la squadra ospite, il Torrino, che quest’anno ha un parco giocatori stellare con tantissimi nazionali (Corsini, Ippoliti, Pereira, Ulio, Romano, Battistoni, ecc…). Ma il campo di gioco ha dimostrato che i più grandi campioni del calcio a 5 di questa stagione sono nella rosa dello Sport Five. Leandro, che nei primi minuti ha sbagliato un calcio di rigore si è rifatto realizzando una doppietta dimostrando di essere il più grande calciatore mai visto al Palafive. Edù Dias, che ha realizzato il gol dell’uno a zero, si è esibito in uno show calcistico da coppa dei campioni. Espulso ingiustamente, la difesa rosso blu ha mantenuto benissimo e smorzato ogni velleità dell’attacco ospite, grazie ad un perfetto Silveira, al sempre bravo Texeira e a un magico Peres che ha effettuato almeno 12 parate “ miracolose”. Bravissimo il nuovo arrivato Clayton a rifornire palloni al nostro attacco. Anche il giovane Bruno ha dimostrato di essere meglio di Romano, il giovane under del Torrino che gioca in nazionale. Bruno ha servito su un piatto d’oro la palla del 3 a 2 ad Almir Leandro, che non si è lasciato sfuggire l’occasione. L’urlo dei 700 tifosi al gol della vittoria è rimbombato nel Palafive diffondendosi nell’aria fino a piazza Plebiscito. Quante emozioni, che spettacolo, che gioia, che bel regalo di Natale. Pino Napoletano, il direttore sportivo, con i nuovi arrivi prelevati dallo Scicli, ha trasformato lo Sport Five nella più

Fernardo Silveira e Peres

Almir e Bruno

forte squadra del campionato (il riconoscimento di miglior sportivo dell’anno, sicuramente lo darei a Pino, un dirigente che ha lavorato molto dietro le quinte, ed è riuscito a concludere “affari” importanti per un futuro sicuro del calcio a 5 putignanese). Molto del merito, per questi risultati, va dato a mister Corrado Napolitano. Il mister putignanese, con la partita con il Torrino ha dimostrato di essere cresciuto moltissimo come tecnico. Oltre a preparare benissimo la partita, Corrado ha mantenuto i nervi saldi anche durante i momenti difficili. Quando Napolitano allenava lo Sport Five in serie B, è accaduto che nei momenti difficili di alcune partite non riusciva ad avere le idee lucide sui cambi da effettuare e abbiamo perso delle partite in maniera scandalosa. Sabato, mister Napolitano, invece, ha dimostrato di essere uno dei migliori mister d’Italia, molto meglio di Bellarte e soci. Con questa vittoria lo Sport Five si avvicina all’ingresso alla final eight. Ma ci attende ancora un compito durissimo: vincere martedì 6 gennaio, contro il Vesevo capolista, fuori casa. Una vittoria che sarebbe stata sicura se mister Napolitano avrebbe potuto contare sulle magie di Almir ed Edù, ma questi due campioni salteranno la partita con il Vesevo per squalifica. Torna in campo, il mitico Fininhio, altro giocatore superlativo; ma per relizzare i gol della vittoria devono dare il meglio di se stessi anche Clayton e Silveira. L’impresa è

possibile, in molti ci sperano, qualcuno si illude che il Vesevo giocherà sottono perché già sicuro di disputare la final eight, una pia illusione, perché alla squadra napoletana servono punti per mantenere il primato in classifica. Se non entriamo in final eight, non ci sarà nessun dramma. Lo Sport Five potrà riposare e puntare dritto dritto alla promozione o ai play off. Due anni fa, per entrare in final eight furono necessari 20 punti; lo scorso anno 23 punti; quest’anno servono 27 punti, a dimostrazione di quando è cresciuto il livello tecnico nel girone B. Oltre il risultato positivo dello Sport Five, è necessario osservare i risultati degli altri campi dove si disputano diversi scontri diretti: Torrino Modugno; Giovinazzo - Brillante Roma; Polignano - Ceccano. Sabato 10 gennaio, prima di ritorno, lo Sport Five giocherà fuori casa contro il CSA Marina Pescara, una squadra che si è molto rinforzata e che cerca punti pesanti per la salvezza. Contro il Pescara, c’è maggiore speranza di ottenere un risultato positivo, perché rientrano Leandro ed Edù.

La classifica

Vesevo 29; Giovinazzo 27; Torrino 26; Brillante Roma 25; Sport Five 24; Ceccano 23; Modugno 22; Marina CSA Pescara 15; Polignano 11; Chieti 10; Regalbuto 9; Marcianise 8; Marigliano 7; Roma Futsal 1.

Sport Five punta sui giovani Riconoscimento per la Scuola Calcio putignanese dalla Lega Nazionale Dilettanti. Anche due promettenti ragazze imparano i segreti del calcio a 5. di Pasquale Tria La Scuola Calcio Sport Five prosegue le sue attività incrementando sempre di più i propri sforzi per la promozione della disciplina del calcio a 5 puntando molto sul settore giovanile. E’ notizia di questi giorni il riconoscimento da parte del Comitato Regionale Puglia della qualifica di Scuola di Calcio a 5 Riconosciuta dalla Lega Nazionale Dilettanti. Unica Scuola in Puglia ad aver conseguito questo ambita testimonianza che

Gaia e Valentina

premia il lavoro che da oltre un anno il Presidente Valerio Sbiroli insieme con tutto lo staff tecnico diretto da Nico Bianco coordina, pone la società Sport Five ai vertici nazionali per lo sviluppo del futsal nei settori giovanili. I prossimi appuntamenti vedranno una selezione della categoria Esordienti e Piccoli amici impegnata in una serie di incontri con i pari età dell’US Polignano, mentre a metà gennaio partiranno i campionati regionali delle categorie Giovanissimi ed Allievi. Prosegue invece con incoraggianti risultati il campionato degli Juniores. Ulteriore punto di orgoglio per la Scuola Calcio Sport Five è la presenza di due giovani e promettenti giovani atlete, Valentina Lanera e Gaia Pugliese, che fanno ben sperare per il futuro rosa del futsal putignanese.

Impresa per la squdra del presidente Franco Galizia. Il calcio a 5 nostrano in questo 2008 è cresciuto moltissimo. Non solo con lo Sport Five, ma anche con il CSG in serie B e con l’Effegì in serie C1. Entrambe le squadre, nei rispettivi gironi si sono “laureati” campioni d’inverno. Se per il CSG era scontato ottenere questo risultato, vista la squadra stellare che ha allestito ad inizio campionato, non lo era per l’Effegì del presidente Franco Galizia, che ha sempre allestito squadre con parsimonia di mezzi, tirando il meglio da giocatori che altrove non erano molto apprezzati o non trovavano posto. Molto del merito và dato a mister Campagna, che in questi anni ha seminato a piene mani ed investito su giocatori di talento inespresso o incompreso. Sabato 20 dicembre l’Effe.gi. battendo per 6-2 il Real Mola Puglia, ha dimostrato che il suo primato in classifica non è un fatto episodico, ma che punta realmente alla promozione diretta. Rotolo e compagni, ancora una volta si sono confermati team cinico e paziente. A segno anche l’ex della gara Rocco Rizzi, che per rispetto nei confronti del Mola che l’ha lanciato, ha preferito non esultare dopo il gol. Per festeggiare il titolo di campione d’inverno e scambiarsi gli auguri di Natale dirigenti, tecnici e giocatori dell'Effe.gi., assieme a sostenitori e partners, si sono poi ritrovati in serata presso il ristorante Al Pozzo di Castellana dove hanno chiuso in bellezza una giornata storica per il futsal locale. Appuntamento al 2009, in vista della super-sfida di martedì 13 gennaio, che vedrà l'Effe.gi. affrontare la seconda della classe, il Real Molfetta.

Classifica

Effe.gi. 35; Real Molfetta 34; Atletico Giovinazzo 31; Real Mola 28; Pellegrino Sport 28; Sammichele 27; Atletico Fasano 25; Atletico Ruvo 25; Sporting Modugno 23; Ipomor Cerignola 22; Virtus Mola 19; Spinazzola 18; Noci 13; Eagles Brindisi 11; Sava 6; Altamura 5.


Il Giornale di Putignano

Pag. 23 - Gennaio 2008

C/2: al Nadir il derby con Sport 2000 Pareggia il Montelli, perdono Futsal King e Soccer Putignano.

Bianco. Quest’ultima compagine è stata sconfitta fuori casa dalla capolista Taranto, e termina il 2008 con 7 punti al penultimo posto. Il Futsal King invece ha perso tra le mura amiche, presso il C.S. Holiday in contrada Ferrone, 8 a 1 contro il Palagiano, non riuscendo a contenere la vigoria atletica dei giovani e validi avversari. Il campionato riprende dopo una lunga sosta martedì 13 gennaio alle ore 21.

di D. Lattarulo Dodicesima giornata nel campionato regionale di calcio a 5 di serie C/2. A due gare dalla fine del girone di andata alterne fortune e situazioni di classifica per i 5 team putignanesi. Nel girone B il Montelli chiude l’anno al sesto posto, a ridosso della zona play-off, con 21 punti. Nell’ultimo turno la compagine ha pareggiato 2 a 2 in quel di Adelfia, sprecando una grossa occasione per avvicinarsi ancora di più alle zone altissime della classifica. Sport 2000 e Nadir invece hanno giocato un accessissimo derby, presso il C.S. Nadir, terminato 3 a 2 per i padroni di casa. La gara è stata molto combattuta, giocata bene da entrambe le formazioni, ma alla fine hanno prevalso il maggior tasso tecnico e la maggior freschezza dei ragazzi di

Classifica (girone B)

Zio Mimmo Mastrangelo dello Sport 2000 mister Perdicchia. Questi ultimi chiudono a 15 punti l’anno, al nono posto, mentre lo Sport 2000 è terzultimo con 6 punti. Nel girone C invece perdono l’ultima sia il Futsal King di Stefano Florio che il Soccer Putignano di Vito

Casamassima 31, Noicattaro 27, Conversano 26, Modugno 25, Gravina 24, Montelli 21, Adelfia 19, Rutigliano 16, Nadir 15, Capurso 9, Turi 7, Ruvo e Sport 2000 6, Palo 4.

Classifica (girone C)

Taranto 36, Hellas Brindisi 30, Brunda e Laterza 28, Noci 23, Martina 18, Ginosa 16, Monopoli 12, Futsal King e Fasano 10, Manduria e Palagiano 9, Soccer Putignano 7, Atletico Ginosa 5.

Pallamano: stop a Girgenti Realmonte ha mandato in campo le giovani promesse. di V. Maggipinto Nell’ultima giornata di fine anno il Girgenti Sicilia ha sconfitto la Pallamano Uisp Putignano per 4725. Assenze importanti sono state quelle di Casulli, Santoro, Cofano e Scisci e inventandosi una nuova formazione, mister Nicola Realmonte non ha però trovato la vittoria contro una formazione che non ha badato a spese nel mercato estivo, attrezzando una corazzata. Una sconfitta che forse era anche messa in preventivo dalla squadra putignanese, ma che di certo non toglie onore all’ottimo lavoro fatto dalla squadra putignanese in questa stagione. Alla fine del match, mister Nicola Realmonte ha dichiarato: “Viste le assenze eccellenti, ho dato spazio a chi, pur sgobbando e sudando negli allenamenti quotidiani, il sabato si era sempre seduto in panca o meglio si era accomodato in tribuna senza battere ciglio e da loro ho avuto delle ottime risposte. Nel complesso abbiamo giocato una buona gara, a parte la seconda metà del primo tempo, quando abbiamo forzato alcuni tiri perdendo la necessaria tranquillità. Alla lunga, comunque, già sapevo che la

Under 21 Vincono Effe Gi e CSG, pareggia lo Sport Five che, nonostante il pareggio, chiude l’anno da capolista. Decima giornata nel girone U del campionato nazionale under 21 di calcio a 5. Tutte e tre le compagini putignanesi sorridono e chiudono bene il 2008. Lo Sport Five di mister Massimo Monopoli ha pareggiato in casa, presso il Palafive “Massimo Sbiroli” in zona industriale, 3 a 3 contro il Team Matera. La gara è stata equilibrata e combattuta ed il pareggio giusto, resta un po’ di amaro in bocca perché forse si poteva fare qualcosa in più. Il CSG di mister Esteban Arellano invece ha sconfitto fuori casa, con un sontuoso 6 a 1, la capolista Deportivo Matera, disputando un secondo tempo ad altissima intensità che ha letteralmente lasciato di sasso gli avversari. Infine l’Effe Gi di mister Vito Bianco ha battuto in casa, presso il C.S Fieno San Magno, il team lucano La Titese, infliggendole un pesante ed eloquente 10 a 1. Finalmente una vittoria per questo team giovane e volenteroso, che sicuramente crescerà ancora nel 2009. In classifica lo Sport Five chiude l’anno a quota 22, al primo posto, il CSG è quinto a 16, l’Effe Gi in ottava posizione a 9. Prossimo turno in programma domenica 11 gennaio alle ore 11.

Classifica

I ragazzi al completo forza degli avversari avrebbe fatto la differenza. Mi ha ben impressionato Adone (classe 92’) che, a parte le due reti messe a segno, ha disputato un ottimo incontro costellato da pregevoli giocate. Adone e Vitto hanno avuto una ottima possibilità di fare esperienza e la hanno sfruttata al massimo. Ai ragazzi non posso rimproverare nulla sotto l’aspetto dell’impegno, hanno giocato senza timori reverenziali ed

hanno dato il massimo”. Il prossimo turno è previsto per sabato 17 gennaio a Crotone.

Deportivo Matera e Sport Five 22, Altamura 21, Martina 17, CSG 16, Team Matera 15, Fasano 10, Effe Gi 9, Shaolin Soccer 7, Monopoli 4, La Titese 1. Domenico Lattarulo

Classifica

Cosenza 22; Girgenti 18; Pallamano Putignano 15; Alcamo 14; Marsala 13; Crotone 12; Palermo 10; Service Alcamo 9; Altamura 8; Mascalucia 7; Benevento 6; Enna 3.

Annunci

IMT volley: tre punti d’oro La IMT Volley Putignano conquista la seconda vittoria stagionale contro una diretta concorrente alla salvezza, il Barletta, nell’ultimo turno, giocato in casa. Le ragazze di mister Giuseppe Petrelli hanno, finalmente, dimostrato grinta e voglia di vincere e, nonostante delle assenze per malattia ed infortunio, la formazione putignanese si è aggiudicata il pieno bottino in palio con un 3-0 netto. Dall’altra parte della rete, il Barletta ha comunque dato filo da torcere alle ragazze del presidente Gianni Pizzutilo, infatti tutti e tre i set si sono conclusi con il risultato di 26-

24, segno che è stata una partita giocata fino all’ultimo. Sicuramente non abbiamo potuto assistere ad una pallavolo fluida e scorrevole, ma c’è finalmente qualcosa da festeggiare in casa Uisp, dopo un in girone di andata disastroso. Quest’anno si sperava di più, visto che la IMT era stata inserita nel girone più “facile” delle squadri baresi e non in quello molto competitivo e di alto livello tecnico del girone leccese. Ma i risultati sono stati molto scadenti e deludenti. La prossima partita vede le atlete putignanesi impegnate fuori casa, il 3 gennaio, contro il

Polignano, e si preannuncia già un altro match duro, vista la bassa posizione delle due squadre nella classifica.

Classifica

Altamura 25; Terlizzi 24; Acquaviva 19; Bisceglie 17; Ruvo, Modugno e Santeramo 16; San Severo 14; Molfetta 10; Bari e Polignano 8; Barletta e IMT Volley Putignano 6; Bitonto 4. Valerio Maggipinto

Casa-vacanze “L’angolo del Corso”

Fittasi per brevi periodi su Corso Umberto I, camere arredate di ogni comfort. Tel. 080 4051705 Cell. 338 8157762


Gennaio 09  

Il Giornale di Putignano

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you