Issuu on Google+


n.05 2012 WORLD 20. PIC-NIC TIME Armatevi e partite per condividere cibo e allegria!

24. FLOWER POWER

magazine VACANZE EN PLEIN AIR - a pag. 14 Per sfuggire agli inganni del quotidiano, sentiamo sempre più pressante e frenetica la necessità di fare cose “diverse”, di cercare destinazioni esclusive,  per ritagliarci uno spazio all'insegna  dell’imprevedibilità quando non addirittura del rischio. 

COVER

Con la bella stagione chi non ha voglia di mettere sul balcone almeno dei banali gerani?

34. POMODORINI SUI BALCONI Il caldo è finalmente arrivato e con lui la voglia di mangiare verdura e frutta fresche.

PEOPLE

BUNGERLAND - a pag. 66 Per molti, l’Austria è sinonimo di montagne, prati verdi e sport invernali, ma a pochi chilometri da Vienna lo scenario cambia non appena

54. TASTI E CORDE

si mette piede in Burgenland.

Intervista a Luciana Bigazzi e Maurizio Colonna, due tra i più significativi esponenti della nuova musica strumentale italiana.

TRAVEL

54. ALE E FRANZ “Recital”, lo spettacolo che il duo porta in scena quest’estate.

6 • COOLTO

05


COOL CASE LAVORARE EN PLEIN AIR a pag. 30 Oggi, al ritmo della moda che cambia, la strada che riporta indietro può diventare la via più efficace per andare avanti.

EVENT RUBRICHE 38. MUSIC IN THE AIR

62. WEEKEND DI COOLTO

Qualunque sia la vostra meta, c’è

San Martino di Castrozza

un appuntamento che vi aspetta.

70. FASHION TIME

42. GRU VILLAGE

Marinière, lo stile tra le righe

L’estate si inaugura nel migliore

74. LOOK MAKER

dei modi grazie allo spettacolo

Diamo smalto all’estate!

del GruVillage.

76. BEAUTY Tempo di mare, tempo di solari

44. MTV DAYS Il 28, 29 e 30 giugno, in Piazza Castello a Torino

78. COOL&&FOOD Ricette facili per un picnic gustoso

80. COACHING 46. 82 VOLTE PITTI UOMO

Oltre l’aula, l’outdoor training

A Firenze l’82° edizione di PITTI

82. COOL BUSINESS

IMMAGINE UOMO

50. PITTI BIMBO Estate, tempo di gite, di bimbi all’aria aperta e di… novità.

Ambulanti, una sfida moderna

86. APPUNTI DI STILE Speciale estate

88. AUTO Concorso d’eleganza Villa d’Este

CURIOSITY 36. “UN SORSO DI STORIA” Un cortometraggio realizzato tra

90. MOTO Yamaha TMax by Marcus Walz

92. NAUTICA Numarine 78HT

94. HOUSE HUNTER Outdoor e benessere

i vigneti, le cantine e i paesaggi

98. ARTE

del Monferrato

Art Basel 2012

COOLTO

05

• 7


TEATRO - pag. 100 Un'occasione unica per ammirare, in una stessa soirée e sul medesimo palcoscenico,

magazine

le più famose stelle del balletto di oggi, in uno straordinario confronto di tecniche, scuole e stili.

Aut. Trib.di Torino n.13 del 26/03/2009 - Iscrizione R.O.C. 17970

ISSN 2239-4087 direttore responsabile: Ilio Masprone direttore editoriale: Daniele Smaltini daniele.smaltini@puntozeroedizioni.it

96. DESIGN

104. MUSICA

È tempo di picnic

Marilyn Manson: Born Villain

coordinamento di redazione: Maria Greco maria.greco@puntozeroedizioni.it impaginazione: Eleonora Zarauti hanno collaborato a questo numero: Alessandra Luti, Alberto Gallo, Alessandro Buosi, Chiara Avidano, Cristina Rosso, Desirèe, Eleonora Zarauti, Elisa Speretta Enrica Dolza, Francesca Cavallo, Marco Todaro, Mario Villani, Michele Guzzon, Nicola Macrì, Paola Gamberutti, Paolo Turati, Stefano Torrese, Tamara Gavina, Valentina Fracchia grafica & adv: adv@cooltomagazine.it

106. LIBRI Ultime novità in libreria

108. ANIMALI 102. CINEMA

Chi cerca trova!

La mia vita è uno zoo.

110. ASTROLOGIA

Se la propria serenità non riesce

Cosa ci dicono le stelle?

ad attutire i rumori del traffico,

info & comunicati editoriali: redazione@cooltomagazine.it marketing: marketing@cooltomagazine.it proprietà e redazione: PUNTO ZERO Edizioni tel/fax: 011.7807531 viale Gramsci, 141 • 10095 Grugliasco (To) tipografia: F.LLI SCARAVAGLIO & C. Srl via Cardinal Massaia 106 • 10147 Torino

anzi se ne lascia impossessare, vivere “en plein air” diventerà

Spedizione in Abbonamento Postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1, NO/TORINO Prezzo di Copertina: €4 Abbonamenti: Italia annuale unica soluzione (sconto 20%) €32. Per ulteriori informazioni inviare mail a: redazione@cooltomagazine.it. Garanzia di Riservatezza per gli Abbonati: L’Editore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli abbonati e la possibilità di richiederne gratuitametne la rettifica o la cancellazione, ai sensi dell’art. 7 del D.Leg. 196/2003, scrivendo alla Redazione. Le informazioni custodite nell’archivio elettronico verranno utilizzate al solo scopo di inviare agli abbonati vantaggiose proposte commerciali (legge 675/96 tutela dei dati personali)

la risposta alla domanda di pace.

Salvo accordi scritti, la collaborazione a questo giornale è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In mancanza di un contratto scritto tra le parti, la pubblicazione di adv è da considerarsi a titolo gratuito. Nell’eventualità che testi e illustrazioni altrui siano riprodotti in questa pubblicazione, l’editore é a disposizione degli aventi diritto che non si siano potuti reperire. L’editore porrà inoltre rimedio, dietro segnalazione, ad eventuali non volute omissioni e/o errori nei relativi riferimenti.

in copertina En plein air

8 • COOLTO

05

Nessuna parte di questo giornale comprese le inserzioni pubblicitarie può essere riprodotta senza l’autorizzazione scritta dell’Editrice. La Redazione non è responsabile di eventuali variazioni.


facce... da Ilio Masprone “Giramondo sin dalla giovane età, dopo numerose esperienze in ambito artistico approdo al giornalismo. La passione per la “carta stampata” mi renderà la vita allucinante e affascinante al tempo stesso.”

Daniele Smaltini “Le grandi idee nascono dai sogni... se c’è la volontà, perchè non sognare! Una continua sfida tra desideri e razionalità, in un mondo in cui cercare di crescere!”

Maria Greco “Per quanto si possa pensare al proprio futuro, capitano delle variabili improvvise che possono dare svolte inaspettate alla nostra vita... disegnando tratti e colori ai quali non avremmo mai pensato!”

Mario Villani Laureato in economia, dirige strutture ricettive da molti anni e si occupa di consulenza e formazione nel settore del turismo. Innamorato delle cose “belle” ama condividerle, raccontandole ai propri lettori.

Cristina Rosso “Un intuito brillante ed uno spirito frizzante animano il mio piglio multimediale, espressione di un'esigenza istintiva e spontanea. Il cuore della notizia mi attrae quanto la necessità di riportarla nel modo più coerente e fedele possibile”.

Elena Panzica "Il mondo è un libro, e chi non viaggia legge solo una pagina" (Sant'Agostino). In questo accostamento ritrovo entrambe le mie passioni. Se viaggiare è un'esperienza meravigliosa, leggere di viaggio può essere preludio all'inizio di una nuova avventura.

Chiara Avidano “Mi piace scrivere perché è la miglior occasione per riflettere, crescere e spesso ridere di gusto. Scrivere mentre il gatto ronfa acciambellato, una torta cuoce nel forno e per la sera ti aspetta un invito in un ristorante gourmand!”

Enrica Dolza Laureata in Storia dell’Arte presso l’Università di Salamanca. Alla passione per il design, l’arredamento d’interni e l’arte contemporanea unisco il volontariato nell’Associazione LiberiTutti, che si occupa di cani e gatti provenienti dalla Sardegna.

Eleonora Zarauti "La curiosità è il primo scalino verso la creatività." Credo che nella vita bisogna essere curiosi, bisogna saper ascoltare per capire. Solo così ci si arricchisce e si cresce veramente.

Valentina Fracchia - House Hunter “Una laurea in architettura come punto di partenza. Una passione senza fine per le case, che siano in città, al mare o in montagna, unita a quella per “le cose belle”... come le scarpe!”

Paola Gamberutti “Dal Liceo Artistico a laurea in Sociologia. Venticinque anni anagrafici e diciannove dichiarati: la coerenza non è la mia peculiarità, ma la passione sì! È in tutto ciò che faccio”.

Marco Todaro - Consulente d’immagine “La bellezza è un patrimonio universale. Chi conosce la materia deve mettere a disposizione tutto ciò che sà, per avere un mondo sempre più bello! Sono convinto che bisogna essere generosi e condividere la propria conoscenza”.

Tamara Gavina - Personal Coach “...lavoro con le persone, per far loro identificare che cosa ci sia realmente dietro il proprio desiderio di cambiamento”.

Stefano Torrese - Consulente d’impresa “Sono uno psicologo e mi occupo di imprese, strana la vita! Ma in realtà mi occupo di persone perchè al centro delle imprese vedo donne e uomini ed il loro coraggio.”

w w w. c o o l t o m a g a z i n e . i t 10 • COOLTO

05


EDITORIALE

Quanti di voi condividono la sensazione di totale appagamento che si prova quando si sta sdraiati in un prato a guardare il cielo? Queste sono emozioni che nessuna tecnologia può campionare! Partendo da questa condizione, abbiamo ideato il tema di questo numero: vivere a contatto con la natura... da qualsiasi focale la si voglia guardare. Certamente non vogliamo denigrare la tecnologia, della quale quotidianamente ci serviamo... anzi! Ma preferiamo vederla come un gran mezzo di diffusione, un valore aggiunto alla possibilità di poter allargare i confini della comunicazione e della condivisione, che però deve necessariamente partire da una emozione "basica" realmente vissuta! Soluzioni fino a poco tempo fa impensabili si fondono con antiche tradizioni, per guardare al futuro imparando dalla storia del nostro passato.

Daniele Smaltini

COOLTO

05

• 11


COVER STORY di Mario Villani • mv@mariovillani.com

Vacanze

en plein air

14 • COOLTO

05


F

“Forse uno dei nostri compiti più urgenti consiste nell'imparare di nuovo a viaggiare, eventualmente nelle nostre immediate vicinanze, per imparare di nuovo a vedere”.  Così teorizzava il famoso etnologo francese Marc Augé,  diventato noto per averci rivelato esistenza  e  insidie di quelli che

lui

chiamava

i

“non-luoghi”:

entità

sterili, vuote, tanto asettiche quanto pericolose per la salvaguardia delle nostre memorie, dei nostri ricordi... e delle nostre fantasie. Sarà per questo che, per sfuggire  agli inganni del quotidiano, sentiamo  sempre più pressante e frenetica la necessità di fare cose “diverse”, di cercare destinazioni esclusive,  per ritagliarci uno spazio all'insegna dell’imprevedibilità quando non addirittura del rischio. Seguendo  questa potente domanda,  anche le agenzie di viaggio e  i tour operator  si stanno ingegnando  per proporre, accanto a mete sempre più originali, luoghi notissimi  non camuffati,  ma  finalmente liberati dagli orpelli e dalle decorazioni che ne nascondevano la semplicità e l’innocente  autenticità, che il viaggiatore di oggi sta imparando nuovamente ad

apprezzare.

viaggi-avventura 

Ne più

è  un

esempio  uno

gettonati

del

dei

2012:

l’attraversamento del circolo polare Antartico, un tempo obiettivo di pochissimi esperti viaggiatori e ormai alla portata di tutti. Oppure crociere che  anziché proporre  i  caldi e rassicuranti mari tropicali iniziano il loro insolito  percorso partendo dall’Australia per approdare ai remoti e inospitali ghiacci del Polo Sud. Altra opportunità molto di moda sono i pacchetti “total green”, da vivere davvero en plein air, lontano dalle troppe costrizioni dettate dal conformismo. Un’occasione per chi, quotidianamente ingessato in pose e abbigliamenti formali, sente il forte desiderio di liberarsi da ogni vincolo sociale, dalle pessime abitudini e...

COOLTO

05

• 15


COVER STORY "dall’aria condizionata", per ricreare e sperimen-

temente “elementare”, per persone i cui sensi

tare un nuovo rapporto con la natura e il pianeta

sono educati a raffinatezze estreme e in grado

che lo  ospita vivendo le sensazioni con il corpo

di spingersi fino alla percezione di innumere-

e la mente. Oppure, su un fronte ancora diverso,

voli  sfumature... Diventa quindi sempre più

fioriscono numerose le

difficile 

offerte per un altro tipo

e soddisfare i desideri

di vacanza, lontana anni

dell’esigente  moltitu-

luce  dai desideri dei sensation seeker”: sono gli spazi dei “viaggiatori interiori”,  persone che concepiscono il viaggio e la vacanza come una splendida occasione per concentrarsi su se stessi

“Il viaggio è una specie di porta, attraverso la quale si esce dalla realtà” Guy de Maupassant

affascinare

dine  di derni 

questi  mo“viaggiatori”.

La  continua  sfida per trovare argomenti interessanti e nuovi apre le porte anche a cose che, pur nella  loro  in consuetudine,

arrivano

e dedicarvi le attenzioni

a sfiorare i nostri stessi

e il riguardo che i tempi

archetipi e le basi della

impossibili

nostra

della

vita

personalità.

quotidiana spesso azzerano. In una realtà sempre

Ne sono un  esempio le  proposte delle lussuose

più virtuale e fisicamente lontana, sentiamo più

Resort  Spa o Wellness Farm,  moderni templi del

forte la necessità di riavvicinarci alla natura, alla

benessere che promettono ai fedelissimi  ed

terra,  ma anche  alla seduzione del richiamo

esigenti  frequentatori, di fare pace con sé stessi,

delle nostre radici... e al sottile fascino di ciò che

restituendo il tempo perduto e cancellando ansie

sentiamo essere “solo per noi”. Questa nuova ri-

e aspettative spesso troppo feroci e pressanti.

cerca della semplicità perduta è solo apparen-

La ricetta,  presentata  in una cornice di  elegante

16 • COOLTO

05


COVER STORY essenzialità, comprende infinite possibilità il cui scopo è principalmente quello di coniugare il benessere del corpo a quello della mente. In questi moderni “antri” magici troveremo massaggi con le pietre, con la terra, con oli balsamici... stimolazioni sensoriali con profumi, colori ed altre mille meraviglie offerte dalla natura ma rielaborate, rivisitate e preparate miscelando con sapienza le antichissime saggezze ai segreti della moderna biologia. Non dimentichiamo le vacanze più economiche proposte dagli agriturismi. Oggi la quasi totalità delle strutture è attrezzata con piscine, campi da tennis e comunque quasi sempre dotate di servizi che possono rendere piacevole un soggiorno in assoluto relax psico fisico. Queste vecchie cascine, una volta fatiscenti e poco curate, sono state trasformate in splendidi rustici, elegantemente arredati al pari di un hotel 5 stelle, ma vivibili con estrema disinvoltura, senza l'ingessatura dell'etichetta e del formalismo. Infatti gli agriturismi sono ormai classificati esattamente come gli alberghi, con una differenza: invece delle stelle ci sono le "spighe"! Anche  i moderni campeggi per tende, roulotte e camper offrono vacanze "en plein air" tutte da gustare. Sono oggi attrezzati con piscine, impianti sportivi di tutti i tipi; ristorantini con cucina casalinga, che offrono prodotti tipici del territorio ben preparati  e a prezzi modici...  magari il servizio non sarà da stella Michelin, ma questa piccola defaillance viene solitamente ripagata dal fatto di essere immersi in oasi di assoluta tranquillità. Troviamo agriturismi in antichi borghi sperduti della campagna italiana, su vette alpine, vicino a siti archeologici e anche in riva al mare, comunque sempre fuori da situazioni di caos e sovraffollamento, dove é facile recuperare energie positive. Quanta importanza ha per il nostro equilibrio respirare l'aria frizzantina e profumata della campagna, una piacevole passeggiata nel bosco o su una spiaggia rispetto alla marea di persone che ti costringe allo slalom anche per andare a prendere un caffè o un giornale? Che differenza c'é tra svegliarsi al canto degli uccelli o al rumore del camion  dei rifiuti che viene a caricarsi le montagne di immondizia che abbiamo prodotto?

18 • COOLTO

05


WORLD di Chiara Avidano

PICNIC TIME Armatevi e partite!

20 • COOLTO

05


P

Pic-nic: pasto all'aperto svolto in compagnia, di nor-

6. Cioccolata, in qualsiasi forma, meglio se la clas-

ma in un contesto paesaggistico ameno, con

sica mattonella di amaro 70%.

un obiettivo non soltanto alimentare, ma anche lu-

7. Pane fresco e croccante (soprattutto per il

dico e di relax. Altrimenti detto scampagnata con

cioccolato).

gli amici, la famiglia, il fidanzato o chi vi va, per im-

8. Thermos con il caffè, perché il caffè nel thermos

mergersi nella natura e condividere cibo e allegria!

all’aria aperta ha un aroma indimenticabile!

Il termine arriva da pique-nique, che in francese ar-

9. Zucchero, bustine o cubetti, per la gioia delle for-

caico unisce "pique", prendere e "nique", oggetto

miche…

di poco valore. Si usa dalla fine del XVII secolo,

10. Piatti, bicchieri, posate.

in riferimento alla semplicità dell'evento, lontano dai

11. Gli indispensabili: apribottiglie e cavatappi!

riti formali del pranzo nobiliare. Anche la classe no-

12. Borsa termica con mattonelle di ghiaccio per bi-

bile però non rinunciava ai pic-nic: nel XVIII secolo,

bite e cibi da tenere in fresco.

i servitori imbandivano tavolate all'aria aperta

13. Tovaglia (a quadrettoni rossi, dai!) e tovaglioli.

per preparare la selvaggina catturata nelle battute

14. Giochi: pallone, fresbee, mazzo di carte, scac-

di caccia. Nel XIX secolo il pic-nic era un pasto nei

chi, cruciverba, racchettoni…

prati, in riva al fiume o in spiaggia, con un approccio

15. Macchina fotografica per ricordi nostalgici.

intimo, come viene trasmesso nell'arte pittorica dal

16. Ombrellone per il sole in caso di carenza di alberi.

XVIII secolo. Esempio universale: "Le déjeuner sur

17. Prevenzione sole: crema protettiva, occhiali, cappello.

l'herbe" di Manet, 1863. Oggi un pic-nic è una gita

18. Per i pigri: sedie pieghevoli.

fuori porta, in famiglia o tra amici. Ma sta crescen-

19. Per i goderecci: un’amaca…

do un filone culturale che, in accordo con le istitu-

20. Per i pessimisti: ombrello da pioggia, che non

zioni, usa il pic-nic come tramite per promuovere

si sa mai!

la tutela ambientale e il senso civico, attraverso

21. DO NOT FORGET: SACCHI PER I RIFIUTI!

la vita all'aria aperta e la fruizione di luoghi adatti, come ville e parchi del territorio. Così accade a Lucca, dove lo storico Caffè delle Mura propone una delle tradizioni più care ai lucchesi: il pranzo sull’erba, anche a piedi nudi, con il sacchetto per le scarpe, seduti sul prato vista Mura. E ora che siamo informati, prepariamoci per il nostro pic-nic!

TO DO LIST Pianificare. Un pic-nic va organizzato. Nel weekend o in un giorno di festa, meglio in tarda mattinata, scegliendo come luogo un posto soleggiato, ma con molti alberi e tranquillo, come un parco, un’area campeggio o in spiaggia. Ah, controllare accuratamente il meteo! Attrezzatura.

SPOSI IN UN

PICNIC

continua su cooltomagazine.it. Buon App!

1. In primis: il tipico cestino di vimini. 2. Coperte con un lato impermeabile: meglio se si tratta dell’intramontabile plaid di lana scozzese con

Cosa mangiare? Il cibo è il cuore del pic-nic,

le frange!

non limitiamoci ai panini! Via libera a tramezzini,

3. Cibo in tutti i formati preferiti.

con mozzarella, pomodoro, verdure e salse diver-

4. Bibite: acqua, vino, succhi di frutta, birra a bas-

se, frittate, pizzette e focaccine agli aromi, mignon

sa gradazione.

dolci e salati farciti di tutto. Per i salutisti insalate

5. Condimenti: sale, olio, pepe, aceto.

con mais, uova, pomodori; per i famelici spiedini COOLTO

05

• 21


WORLD

Picnic in casa

di carne o pesce già cotti. E poi torte salate

Non ne potete fare a meno neanche d’inverno quan-

o flan di verdure, e torte dolci e frutta

do? A tutto c'è una soluzione: Haiko Cornelissen, ar-

a go-go.

chitetto olandese, ha pensato ad un tavolo che promuove

Dress-code.

Prima

regola:

i pic-nic anche fuori stagione, PicNYC Table. Sulle in-

comodità.

novative gambe in alluminio poggia un leggero prato

Quindi sì a camicioni stile country, gonne am-

verde con all'interno terra e pietre che fanno da tetto.

pie al ginocchio o fino ai piedi, stile gitano,

Il  Proprio tavolo-prato deve essere curato e tagliato,

mentre se avete i pantaloni sceglieteli morbidi,

può essere lasciato nature ma può anche essere per-

magari in lino. Vincono le fantasie floreali,

sonalizzato in base a desideri, bisogni e pollice verde

dato l’ambiente, i colori accessi (scordate nero

di chi lo utilizza con fiori, spezie o verdure.

e grigio per una volta!) e i cappelli di paglia. Ai piedi: sandali infradito in cuoio o colorati o le ballerine. E come diceva la nonna: vestitevi a cipolla! Canotta, t-shirt, maglioncino e poi sbucciatevi!

La ricetta perfetta? Corri a pagina 78

Picnic!

Il 24 giugno a Reggio Emilia vi aspetta una giornata “al parco” in compagnia di disegnatori, autori ed edi-

Festival

tori di libri illustrati e a fumetti. L’atmosfera è quel-

Una giornata al parco "le caprette"

spazi commerciali con accessori, magliette e pro-

di Reggio Emilia. 

dotti enogastronomici. All’ombra degli alberi, in

la di una festa campestre dedicata all’arte del fumetto e dell’illustrazione. Nel prato del parco, cuore del Festival, troverete la libreria, lo spazio dedicato ai bambini, l’area pic-nic, una fontana e gli

un’atmosfera che invoglia a leggere e chiacchierare, si stendono la tovaglie da pic-nic per gustare le vivande portate da casa o acquistarle sul luogo. Il segreto del Festival sono i disegni. Le matite e i colori che scorrono sui fogli tra sorrisi e chiacchiere. Fumettisti, illustratori e artisti danno vita a piccoli capolavori. In tre anni, più di 600 disegni per il pubblico: supereroi, animali fantastici, personaggi "stile Disney" e "stile Bonelli", ecc. Disegni da collezionare di anno in anno che ora sono in giro per l’Italia. Info: redazione@pic-nicfestival.it pic-nicfestival.blogspot.it

22 • COOLTO

05


WORLD di Enrica Dolza

FLOWER

POWER Voglia di fiori

24 • COOLTO

05


Nel giardinaggio c’è qualcosa di simile alla presunzione e al piacere della creazione: si può plasmare un pezzetto di terra come si vuole, per l’estate ci si può procurare tutti i frutti, i colori e i profumi che si preferiscono. Si può trasformare una piccola aiuola, un paio di metri quadrati di nuda terra, in un mare di colori, in una delizia per gli occhi, in un angolo di paradiso. Hermann Hesse

C

Con la bella stagione chi non ha voglia di mettere

te anche un piccolo balcone, basta saper scegliere

sul balcone almeno dei banali gerani? Serena Dan-

con cura le piante e i fiori da piantare! Per esempio

dini nel suo magnifico libro “Dai diamanti non na-

un fiore tropicale come l’Hibiscus ci può proietta-

sce niente. Storie di vita e di giardini” (Rizzoli edi-

re direttamente in un quadro di Paul Gauguin,

tore, 19 euro) esortava tutti i balconi del mondo

in Polinesia, pur rimanendo nella periferia di una

ad unirsi e a cambiare l’aspetto grigio delle città.

grande città! Altro aspetto interessante del giardi-

Il caro e vecchio spleen di Baudelaire ci spinge sem-

naggio sono i bulbi. Chi non ne ha mai piantato uno?!

pre di più alla ricerca del verde, della campagna, ver-

Queste piccole patate bitorzolute sono in grado

so una visione più ecologica della società. Il nostro

di regalarci fiori meravigliosi come i tulipani o i gla-

sguardo stanco e inquinato vuole riposarsi su qual-

dioli con uno sforzo alla portata anche dei bambi-

cosa di verde, di vivo, alla ricerca delle nostre radici

ni. Chi ha a disposizione solo due metri quadrati

prima degli smartphone. Nonostante tutto però,

di balcone non avrà più problemi, ci hanno pensa-

ci sono ancora gli amanti delle grandi città affolla-

to i francesi creando i BacSac (www.bacsac.fr): una

te, dello smog, del traffico, del rumore, della vita fre-

linea di sacchi di coltura di ogni forma e misura,

netica, del cemento… Il dato positivo è che sempre

da appendere al davanzale o da mettere in vertica-

più persone emigrano verso la verdure, preferisco-

le su un muro. Insomma non ci sono più scuse,

no far crescere i propri figli fra gli alberi invece che

tutti a coltivare il proprio giardino!

davanti alla play station. Chi si avvicina al giardinaggio però, non è solo spinto dalla necessità del contatto con la natura, ma anche da un certo ottimismo, perché, per vocazione, il giardiniere è sempre proiettato verso il futuro in attesa della fioritura. Il giardino va sempre inteso anche come metafora del nostro essere, non a caso Voltaire diceva: “bisogna coltivare il nostro giardino”, e tutti sanno che fare giardinaggio è terapeutico, ci tranquillizza e ci

Per conoscere gli eventi fioriti di Giugno scarina l’app gratuita di

aiuta a progettare il futuro.

CoolTo

(interiore e non), è sufficien-

Non è necessario possedere ettari ed ettari di terreno per coltivare il proprio giardino BacSac

COOLTO

05

• 25


WORLD

1

2

3

4

Voglia di SHOPPING! 1 PINK GARDEN KIT Per le ragazze che non vogliono rinunciare a ironia e glam anche nel giardinaggio ecco il kit con tutto l’occorrente per essere fashion anche con le mani immerse nella terra.

26 • COOLTO

05

2 OHLALA Divertente e trendy, Ohlala mette di buon umore in giardino. Presa in mano facile, grande foro aperto per facilitare il riempimento, e una vasta scelta di colori.

3 EVA SOLO Composto da due attrezzi indispensabili per piantare i vegetali: una paletta per scavare il terreno e una miniforca per rastrellarlo. I due attrezzi si incastrano l'uno con l'altro.

4 PIPE DREAMS Con le sue belle forme e le dimensioni ridotte, questo innaffiatoio può essere utilizzato con due diverse impugnature e quindi due possibilità di innaffiatura (a pioggia o diretta).


COOL CASE di Paola Gamberutti

Lavorare

en plein air

30 • COOLTO

05


Quando la tradizione si fa

moderna, la campagna diventa

cool!

C

C’era una volta la campagna abbandonata. I suoi abitanti, attirati dai rumori del progresso e dalle luci delle opportunità, si riversavano coraggiosamente nelle città. Oggi, al ritmo della moda che cambia, la strada che riporta indietro può diventare la via più efficace per andare avanti. Molte persone, soprattutto giovani, cambiano vita armate di un biglietto di sola andata per la campagna. Numerosi gli imprenditori che si dedicano al settore alberghiero: acquistare e ricostruire, o ereditare e ristrutturare case e cascine trasformandole in agriturismi, bed & breakfast e, nei più lussuosi dei casi, resort. I migranti che incarnano maggiormente lo spirito contadino si cimentano invece nei lavori agricoli, all’insegna di un vero tuffo nel passato. Tuffo che, spiccando il volo, si lascia contagiare dai plus della modernità, come nuove tecnologie e lauree che, come quella in agraria, possono fornire segreti e tecniche da applicare… sul campo. Ed ecco il grande sviluppo dell’agricoltura biologica e il conseguente fiorire delle aziende che attorno vi ruotano. I prodotti ricavati cessano poi di essere cibo per diventare bellezza negli agriwellness. Nascono così i cosmetici biologici: menta, lavanda, latte d’asina, ribes rosso, stella alpina e non solo, assumono le più svariate forme per diventare alleati di fascino e benessere. Altro mestiere intuitivamente nuovo da svolgere en plein air è l’addetto al Butterfly Wedding: il tutore delle farfalle che, spinte da un’ondata di romanticismo made in USA, verranno liberate nell’aria ai matrimoni. Per chi ama il contatto con gli animali non mancheranno le professioni che a loro si dedicano con l’attenzione tipica dell’allevamento. E poi ancora guardie forestali, educatori ambientali, guide turistiche

COOLTO

05

• 31


COOL CASE e naturalistiche per un ulteriore modo di vivere la natura. Fattorie didattiche da gestire per accogliere le scolaresche in gita e fattorie sociali per ristabilire quella solidarietà che un tempo regnava nelle famiglie contadine. Il valore dell’artigianato si tinge di tradizione per cestai, sellai e cordai, e di moderne tecnologie per i produttori di pannelli solari. Se poi i campi sono in fiore, vivaisti e floral designer si occuperanno del lato più colorato della campagna. Colori a parte, esperti e psicologi confermano che vivere e lavorare all’aria aperta migliora la salute e l’umore. Quei benefici, tra tecniche moderne che si fondono con tradizioni antiche, insegnamenti di giovani docenti e racconti di anziani nonni, potrebbero contagiare anche l’economia.

L’aria aperta

in tv Come testimonia il film La mia vita è uno zoo

GLI AGRICOLTORI SUL WEB

(fare rimando a rubrica Cinema), il fascino di queste vite nuovamente bucoliche conquista anche il grande schermo. Ma tra la realtà e il

YOURuralNET è la web community dei giova-

cinema si colloca la real tv, e il programma Vo-

ni agricoltori. Promossa dal Gruppo di Lavo-

glio vivere così, in onda su Sky Uno e Cielo,

ro Giovani della Rete Rurale Nazionale e dal

ne è un esempio. Protagoniste sono le storie

Ministero delle Politiche Agricole, Alimenta-

di chi ha deciso di cambiare vita: lasciare le

ri e Forestali, è una risorsa per le nuove leve

città e trasferirsi in luoghi da sogno

del settore agricolo. Sulle orme dei social net-

dove cimentarsi in nuove attivi-

work, offre il mezzo per discutere di attività,

tà. Un retrogusto voyeuristico,

soluzioni pratiche, innovazioni e opportuni-

ma un sapore di coraggio

tà di formazione. Il confronto attraverso la con-

che esalta il cambiamento.

divisione di conoscenze, nonché la parteci-

“La mia vita è uno zoo” lo trovi a pagina

importante punto di riferimento per i moderni

102

32 • COOLTO

pazione alle politiche pubbliche, ne fanno un contadini.

05


WORLD di Enrica Dolza

Pomodorini sui balconi I nuovi coltivatori urbani

34 • COOLTO

05


I

Il caldo è finalmente arrivato e con lui la voglia di mangiare verdura e frutta fresche. A qualcuno però viene anche la voglia e la curiosità di provare a coltivarle autonomamente, anche sul balcone! Da un po’ di anni infatti va di moda

IL MANUALE DEL PERFETTO

l’orto sul terrazzo, un vero e proprio mondo da esplorare,

COLTIVATORE

partendo dai contenitori per piante, passando per i sementi e finendo nell’enorme quantità di attrezzi disponibili. I vantaggi di avere un piccolo orto urbano sono molteplici, in primis sarete molto meno invasi da parassiti e malattie rispetto a un normale orto campagnolo. Se qualcuno teme che

Titolo: L’orto sul terrazzo Autore: Alex Mitchell Editore: Corbaccio Prezzo: 19,90 euro

un cavolfiore sia meno estetico dei gerani, la soluzione è semplice: basterà piantare delle verdure con dei bei fiori come le zucche, le zucchine o le fragole. Ma si possono anche mischiare frutti e verdura, alternando magari cavoli e petunie! Gli esperti consigliano di partire dai pomodori che sono abbastanza

Per conoscerne gli altri libri scarica l’app di

facili e resistenti, ma che hanno bisogno di un appiglio per crescere. Importante e assolutamente non da trascurare sarà

Coolto

il terriccio, che deve avere il 10% di sabbia per drenare bene l’acqua. Altro capitolo importante riguarda l’irrigazione; su internet si trovano piccoli sistemi che recuperano l’acqua piovana e la distribuiscono in maniera costante e controllata. Tra gli attrezzi immancabili su un balcone per l’ottima riuscita di un orto cittadino ci sono un foraterra, un sarchiatore e un trapiantatore. Ma non solo balconi: in città sono molto diffusi gli orti cittadini che ormai hanno il sostegno delle amministrazioni e non sono più abusivi come in anni passati. Possono essere di tutti i tipi: auto-organizzati, comunali,

ADOTTA UN ORTO IN AFRICA

associativi, spontanei, comunitari…. la base è la stessa: faz-

Tramite la fondazione Slow Food si può adotta-

zoletti di verde cittadino dedicati alla produzione di ortaggi.

re un orto in Africa, garantendo così la formazione

Un esempio clamoroso è quello degli orti della Garbatella

a giovani e a contadini per coltivare prodotti lo-

di Roma: esattamente sotto il palazzo della Regione si esten-

cali, eliminare l'uso di trattamenti chimici, recu-

de un campo che sarebbe dovuto diventare parco pubblico.

perare i saperi tradizionali. Si forniscono le at-

Il progetto non è mai andato in porto e una parte è stata uti-

trezzature per avviare un orto, si consentono gli

lizzata per anni come deposito di automobili inutilizzate.

scambi di conoscenze fra le comunità e si ga-

Un gruppo di volontari riuniti nel "Coordinamento per gli orti

rantisce la disponibilità quotidiana di cibo sano

urbani della Garbatella" ha riqualificato l'area suddividendo-

e fresco. Adottare un orto, inoltre, permette di

la in 15 orti che, da giugno 2010, sono stati assegnati

avviare uno scambio con le comunità coinvolte

ad altrettante famiglie a basso reddito. Quaranta metri qua-

nel progetto e ricevere una newsletter mensile su-

drati ciascuno da coltivare per quattro anni. Ormai anche

gli sviluppi dell'iniziativa. Per saperne di più vi-

gli abitanti delle città non hanno più scuse, tutti a coltivare!

sita il sito fondazioneslowfood.it

Ecco i siti basilari per iniziare a muoversi in questo appassionante mondo: ortosulterrazzo.it vende qualunque cosa serva per coltivare sui terrazzi, dagli attrezzi, alle borse, agli impianti di irrigazione. coltivareorto.it spiega chiaramente e passo passo quali ortaggi piantare, dove e come curarli. greenme.it altro sito molto carino e simpatico dove trovare informazioni in generale sul vivere bio.

COOLTO

05

• 35


CURIOSITY viniastimonferrato.it

“Un sorso di storia” Protagonista: la Barbera Il trend di vendita ha una curva in salita (+20% nelle ultime annate), ma la Barbera d'Asti, docg dal 2008, punta a conquistare nuove fette di mercato. Con quest'obiettivo è partita una campagna di comunicazione che punta su un cortometraggio realizzato tra i vigneti, le cantine i suggestivi paesaggi delle colline del Monferrato, candidate a diventare patrimonio dell'Umanità riconosciuto dall'Unesco. Il video - “Un sorso di storia”, scritto e diretto dal regista Simone Gandolfo e presentato dai vertici del Consorzio Tutela Vini d' Asti e del Monferrato - ha tre versioni: quella integrale, 12', pensato per essere strumento di comunicazione ad uso delle aziende vitivinicole, uno di 3', destinato all'utilizzo in fieri ed in iniziative di incoming turistico, e l'ultimo, di 90 secondi, studiato per i portali web e le riviste di settore on line. Nel filmato viene ripercorsa la storia e l'evoluzione produttiva, qualitativa e di consumi della Barbera d'Asti, vino rosso molto apprezzato anche da donne giovani. La Barbera d'Asti è prodotta in 118 paesi della provincia di Asti e in 51 dell'Alessandrino. Le aziende coltivatrici sono 2.500, quelle che imbottigliano 570. Nell'ultima vendemmia ne sono stati prodotti 178.552 ettolitri e imbottigliate 23 milioni di bottiglie. All'export è destinato il 40%. Il cortometraggio è stato tradotto in inglese, tedesco e spagnolo e sono allo studio le versioni in cinese, giapponese e per altri paesi di mercati emergenti.

36 • COOLTO

05


COOL EVENT di Elisa Speretta

Music in the air

38 • COOLTO

05


C

Ci siamo. Stavolta l’estate è arrivata davvero, e con il suo carico di stelle, zanzare e birre nel bicchiere di plastica torna anche l’abbuffata di musica live. Qualunque sia il vostro periodo di vacanza e la vostra meta - ma anche se state a casa! - di sicuro c’è un appuntamento che vi aspetta. Meglio attrezzarsi e individuare quello che fa per voi: l’elenco è davvero sterminato. Eccone un assaggio. Il nostro viaggio comincia al Traffic Festival di Torino, dal

Red Hot Chilli Peppers

7 al 9 giugno, che si riconferma il più grande festival gratuito italiano. In piazza San Carlo suoneranno, tra gli altri, James Blake e gli Orbital. Stessa data d’inizio per il Rock in Roma: all’Ippodromo Le Capanelle music no stop fino al 2 agosto, con Afterhours, Radiohead, Portishead, J-Ax, Snoop Dogg, Justice, The Cure, Incubus, Kasabian, Ben Harper. “Dieci giorni suonati” a Vigevano (Pv), dove la splendida location del Castello Sforzesco ospiterà dal 13 al 26 giugno Garbage, Ben Harper, Lenny Kravitz, Mika. Anteprima con The Hives e The Offrspring, il 13 giugno a Carroponte, Sesto San Giovanni (Mi), per il Rock in IdRho, aspettando la data principale del 23 luglio, quando all’Arena Fiera a Rho (Mi) arriveranno anche

Snoop Dogg

i Rancid. Tutti a Padova dal 15 giugno al 14 luglio, dove il Parcheggio Nord dello stadio Euganeo si trasformerà in

Mika

foresta per il Sherwood Festival, con live di Subsonica, Caparezza, Cypress Hill e Manu Chao, nella sua unica data italiana. Dal 21 al 24 giugno a Vercelli sarà di scena il Jazz Re:Found, con De La Soul, Four Tet e il dj Alessio Bertallot, mentre a Rho sbarcheranno Guns'n'Roses, Manowar, Motley Crue e Slash per il Gods of Metal. Contemporaneamente, Livorno diventerà la capitale della cul-

Justice

Garbage

tura surfista con il Surfer Joe Summer Festival: musica (e non solo) presso il Surfer Joe’s Diner, nella struttura dell’Acquario Terrazza Mascagni. Nel cartellone Ray Daytona & Googoobombos, Los Venturas, Meshugga Beach Party, Frankie & The Poolboys. Altra città, altro stile per il Summer Festival di Lucca, che dal 29 giugno al 28 luglio propone tra i piatti forti Tom Petty, Laura Pausini, Duran Duran e Franco Battiato. Sting, Joan Baez, Ben Harper e Alanis Morrisette nel menù dell’Hydrogen Festival di Piazzola sul Brenta (Pd), dal 30 giugno al 21 luglio. L’instancabile Arena di Rho aprirà i battenti per Red Hot Chili Peppers, The Cure e The Prodigy dal 5 al 7

Rancid

luglio per un classico dell’estate: l’Heineken Jammin Festival, mentre dal 6 al 15 luglio l’appuntamento è con un altro must: l’Umbria Jazz di Perugia, dove quest’anno si alterneranno Sting, Stefano Bollani, Pat Metheney, Enrico Rava. La cavalcata prosegue dal 10 al 28 luglio a Sesto al Reghena (Pn) con il Sexto’Nplugged, che affi-

Afterhours

COOLTO Alanis Morissette

05

• 39


COOL EVENT da l’apertura a Perfume Genius e la chiusura a

Nella galassia degli eventi

Olafur Arnalds. Dopo aver girato mezza Italia,

live dell'estate, innumerevoli sono

l'Italia Wave Festival torna nella sua città nata-

quelli dedicati alle giovani promesse musicali.

le, Arezzo, dal 12 al 15 luglio, e porta con sè Ca-

Ne abbiamo scelto uno per tutti,

parezza, Il Teatro degli Orrori, Mala Vita, Fuel

il Salza Music, rassegna di musica locale,

Fandango. Nessun sorpresa invece per Ferrara

gruppi emergenti e musica tradizionale

sotto le stelle: più che un festival, una serie di

a Salza di Pinerolo (To).

concerti nella stupenda Piazza del Castello per tut-

Dopo anni di stop, l'appuntamento torna

to il mese di luglio. Qualche nome? Paul Weller,

quest'anno dal 27 al 29 luglio,

Kasabian, Bon Iver, Soap&Skin, Damien Rice...

per una tre giorni che si preannuncia

Pistoia Blues torna quest’anno dal 13 al 15 lu-

all'altezza degli antichi fasti.

Mule; mentre il Neapolis Festival si sposta a Gif-

Per conoscerne i protagonisti scarica l’app di

foni Valle Piana (Sa) dopo il matrimonio con il Gif-

Coolto

glio, proponendo B.B. King, Paolo Nutini e Govt'

foni Film Festival, e invita Patti Smith e Caparezza. E il 21 luglio a Chiaverano (To) è il turno di Aucan, Telescopes, Summer Camp e tanti altri per A Night Like This Festival. Bocce ferme invece per il Milano Arena Musica, erede del Milano Jazzin Festival, che sta conoscendo una situazione ingarbugliata in fase di organizzazione. Chi vivrà, vedrà! Sul prossimo numero vi terremo aggiornati sulle incerte sorti di questo evento, così Duran Duran

come sugli appuntamenti di agosto-settembre. E se trascorrerete le vacanze oltre confine, no problem: sulla app di CoolTo trovate gli appuntamenti più cool dell'estate europea! J-Ax

Manowar

Aucan

Portishead

James Blake

40 • COOLTO

05

Kasabian


COOL EVENT di Cristina Rosso

LO SPETTACOLO ESTIVO INIZIA ADESSO: APRE I BATTENTI IL

GRUVILLAGE

L

L’estate si inaugura nel migliore dei modi grazie allo spettacolo che per il settimo anno consecutivo ci regala l’efficiente macchina organizzativa del GruVillage. Ricchissimo infatti il palinsesto degli artisti italiani ed internazionali richiamati per l’evento che rende questa rassegna tra le più attese della bella stagione. Patrocinato da Regione Piemonte, Provincia e Città di Torino, nonché ovviamente dal Comune di Grugliasco - il cui Sindaco, Roberto Montà, è intervenuto alla Conferenza Stampa per la presentazione dell’evento proprio per confermare l’impegno a sostenerlo - il festival ha in serbo uno splendido calendario di serate - musicali e comiche - che certo potrà incontrare i gusti più svariati. D’altro canto non potrebbe essere diversamente visto che il primo obiettivo è quello di proprorre intrattenimento di qualità ad un vasto pubblico all’interno di un’ampia area polifunzionale. Questo concentrato di cultura costituisce la chiara conferma, come sottolineato dallo stesso Montà, di un’offerta che qualifica un servizio sociale di aggregazione allocato in uno spazio gradevole e sicuro per coloro che trascorrono il periodo estivo in città. Una programmazione di alto livello oltre tutto connota tale iniziativa, perseguendo con costanza gli stessi standard da quando è stata istituita

42 • COOLTO

05


volgimenti atti a garantire il massimo dello svago. Si parla quest’anno infatti di Grulandia Summer Camp – Resort & SPA: a partire dal 26 maggio, dalle ore 10 alle 20, saranno disponibili 6000 mq di area verde, con un baby e junior club per le famiglie con figli volti a far divertire i bambini grazie ad una spiaggia ricreata artificialmente, con annesso minigolf e solarium con piscina, idromassaggio e zona relax con lettini per gli adulti. Una sorta di club vacanze in pratica, anche in virtù della collaborazione con il CUS Torino per il settore degli sport e della pa-

EVENTI

nel 2006 ma che ad oggi vanta alcuni sostanziali stra-

HIP HOP Republic sabato 2 giugno Loretta Grace con le Sisters mercoledì 13 giugno PLANET FUNK venerdì 15 giugno Noemi martedì 19 giugno Alessandro Casillo giovedì 21 giugno EIFFEL 65 + Gabry Ponte djset venerdì 29 giugno

lestra Virgin che ha messo a disposizione i propri

The Start Point

istruttori per alcune sessioni di attività. Tutto que-

sabato 30 giugno

sto testimonia la degna cornice di una manifestazione

SPYRO GYRA

di rilievo, come sostiene lo stesso Responsabile

martedì 3 luglio

Marketing del Centro ShopVille Le Gru Alessandro

TAKE 6

Gaffuri, che aprirà i battenti con il primo concerto

mercoledì 4 luglio

il 2 giugno organizzato con il contributo dell’Hiro-

Enrico Pieranunzi EUROPEAN TRIO featuring

shima. Una chicca che va svelata è il vanto di pro-

Sylvain Luc

muovere un’appendice di prestigio legata ad alcu-

giovedì 5 luglio

ne serate dedicate al Jazz. Non va dimenticato che

FOUR CRACKERS and Kelly Joyce

il listino prezzi per accedere alle performance live

venerdì 6 luglio

è caratterizzato da costi piuttosto contenuti proprio

INCOGNITO

perché risultino accessibili ai più. Un’occasione di

sabato 7 luglio

ulteriore risparmio è rappresentata dai punti spesa

Terri Lyne Carrington

accumulabili con la Gru Key ogni qualvolta si effet-

featuring Dianne Reeves

tua un acquisto presso le boutiques del Centro Shop

domenica 8 luglio

Ville Le Gru: con 80 punti ad esempio è già possi-

Giuseppe Giacobazzi

bile assistere ad uno spettacolo senza versare alcun

martedì 10 luglio

contributo extra. Va infine menzionata l’attenzione

THE FLAMING LIPS + VERDENA

particolare alla mobilità sostenibile dimostrata nel

mercoledì 11 luglio

proporre convenzioni con il sistema di GTT, Taxi,

Elio e Le Storie Tese

Car e Bike Sharing. Le prevendite saranno disponi-

venerdì 13 luglio

bili presso i consueti canali tradizionali quali

Yann Tiersen

il sito Internet gruvillage.com, la FNAC, il Box In-

lunedì 16 luglio

formazioni del Centro Shopville Le Gru ed alle casse del GruVillage.

ZELIG SHOW martedì 17 luglio Alborosie e Shengen Clan + Boom Boom Vibration mercoledì 18 luglio J–AX giovedì 19 luglio ORQUESTRA BUENA VISTA SOCIAL CLUB featuring Omara Portuondo martedì 24 luglio TEATRO DEGLI ORRORI martedì 25 luglio

COOLTO

05

• 43


COOL EVENT di Cristina Rosso

Se per voi la musica non solo si ascolta, ma si guarda anche, sta per arrivare il vostro momento. Il 28, 29 e 30 giugno, in un parterre d’eccezione quale è Piazza Castello a Torino, torna lo spettacolo del canale musicale più famoso al mondo: gli MTV DAYS. Per la terza volta si rinnova il sodalizio tra la manifestazione e questa città magica, grazie al calore dimostrato negli anni precedenti da parte della folla di fan accorsa all’evento (gratuito!) e all’accoglienza di una Piazza storica dalla cornice prestigiosa, premiata con una 3 giorni di live session d’impatto ed attività di sicuro appeal. Una maratona di musica che anche quest’anno promette scintille tra incontri, dibattiti e testimonianze a cuore aperto con gli artisti che animeranno questa full immersion nelle ultime hit. Emozioni a tinte forti quindi attenderanno la platea, tradizionalmente formata da un pubblico giovane e cool, le cui esigenti aspettative non saranno tradite. Sono chiamati ad alternarsi sul palco artisti affermati, personaggi emergenti ed esperti del settore che interverranno in occasione delle conferenze, intervalli di approfondimento tra un’esibizione e l’altra. Il divertimento è garantito grazie alle varie

O CI SEI, O LO GUARDI

iniziative della tre giorni torinese, che coin-

(ma non è lo stesso)

volgerà non solo Piazza Castello ma anche altre zone della città, secondo lo schema già sperimentato con successo lo scorso anno. Il cast

I due concerti evento si terranno venerdì 29 e sabato 30 giugno e, per chi non potrà esserci, saranno trasmessi in diretta da Piazza Castello in streaming sul sito ufficiale MTV.it a partire dalle 18.30, e dalle ore 19:30 su MTV Italia, sul canale 8 del Digitale Terrestre. Cresce dunque l’attesa per scoprire i nomi dei performer e del programma completo, ma occorre pazientare sino a quando la nota emittente musicale non deciderà di comunicarlo ai suoi spettatori. L’ufficializzazione dovrebbe avvenire solo a ridosso del cruciale rendez-vous. Giusto per tenerci un po’ sulle spine.

degli artisti e il calendario degli appuntamenti degli MTV Days 2012 saranno comunicati all’ultimo minuto per incrementare la suspance, benché sia ben nota la già intensa fibrillazione degli affezionati alla kermesse! Il Festival di MTV si propone come un’esperienza da vivere sul posto, e vuole accrescere l’acquolina – non solo per replicare il successo registrato nel 2011, ma per superare le aspettative - proprio mantenendo il riserbo assoluto sugli ospiti più attesi. Confermata intanto, come nella passata edizione, la conduzione affidata a Valentina Correani, reduce dal successo degli ultimi TRL Awards, presentati con l’affiancamento dei Club Dogo.

44 • COOLTO

05


COOL EVENT di Chiara Avidano

82 volte PITTI UOMO Moda, Avanguardia e persino Orti 46 • COOLTO

05


D

Dal 19 al 22 giugno Firenze ospita l’82° edizione di PITTI IMMAGINE UOMO, 1020 marchi, 70 collezioni donna per “Pitti W alla Dogana” e un panel di novità da non perdere. Di anno in anno la manifestazione accresce il proprio valore culturale e di piattaforma commerciale, con marchi di moda e richieste di partecipazione in aumento e un pubblico di buyer in continua crescita (20.000 le presenze di compratori all’ultima edizione). Trend positivo anche per le richieste di realizzare eventi con nuove modalità, come dimostrano le tante novità del programma. Tra le anteprime: WP Lavori in Corso festeggia i suoi 30 anni e presenta la prima collezione realizzata per il brand Baracuta, nuovo acquisto della scuderia; 7 For All Mankind presenta in anteprima la nuova collezione; Ben Sherman lancia il nuovo progetto uomo. E poi Yasuhiro Mihara con un progetto dedicato

alle calzature; l’anteprima europea di Deus Ex Machina, marchio australiano di culto per bikers, riders e surfisti; il rientro di Edun, brand eco-fashion di Ali Hewson, moglie di Bono Vox; il marchio Siviglia, che partecipa con una linea cutting edge, risultato di un biennio di sperimentazione; il rientro del prestigioso marchio Pirelli PZero; la presentazione della linea premium di calzature uomo Cesare Paciotti. Ma non �� finita, e per non perdersi, vi segnaliamo alcuni focus sulle novità.

COOLTO

05

• 47


COOL EVENT CARVEN Guest Designer di Pitti Uomo 82. Guest Designer è Carven, maison parigina che presen-

alla ricerca di novità. New Beat(s) è invece dedicata ai debutti assoluti, con giovani designer segnalati da uno scouting attento.

ta il lavoro di Guillaume Henry, la cui ricerca creativa si

E-PITTI.COM

è imposta all’attenzione della comunità internazionale

moltiplica il business online.

della moda. La collezione uomo verrà presentata con un evento speciale, giovedì 21 giugno.

e-Pitti.com propone le versioni online di Pitti Uomo 82 e Pitti W 10, anche in giapponese, per facilitare

WHO IS ON NEXT? Uomo

il coinvolgimento dei buyer. E-Pitti.com offre la possibilità di rivivere online l’esperienza della fiera per

Quarta edizione di “WHO IS ON NEXT? PITTI UOMO”, pro-

un mese intero dalla chiusura.

getto destinato alla ricerca di nuovi talenti italiani della moda maschile. Tra le novità, una partnership con yoox.com, che conferirà al finalista il Premio yoox.com.

WONDERFOOD PITTI il tema di giugno. Pitti affronta il food, argomento forte del lifestyle contemporaneo, partendo dalla terra: nel piazzale della Fortezza da Basso verranno allestiti orti con geometrie di frutta e verdura di stagione, vigilate da spaventapasserimanichini vestiti con abiti di alcuni brand internazionali.

MAKE nuova frontiera dell’artigianato. Make incarna la frontiera dell’artigianato: pezzi unici o piccole serie, con grande attenzione alla cura del dettaglio, tutto filtrato da una sensibilità aperta alle novità contemporanee.

TOUCH!

E se scarichi anche lʼapp gratuita di

L’eclettismo del guardaroba maschile contemporaneo, tra ricerca e internazionalità, a Touch!, sezione dedicata

Coolto Magazine

agli stili visionari e cutting edge. Collezioni di abbi-

troverai:

gliamento e accessori, come Ally Capellino e Customellow, che riflettono una creatività manifesto dell’avantgarde odierna.

Alternative Set: I Temporary Events

MY FACTORY e NEW BEAT(S)

WHO IS ON NEXT/Uomo 2012

spazio ai giovani e agli emergenti.

Carven: Menswear Guest Designer

La sezione My Factory si afferma come piattaforma per scoprire stili emergenti e riscuote successo tra i buyer

48 • COOLTO

05


COOL EVENT di Cristina Rosso

PITTI Bimbo

50 • COOLTO

05


E

Estate, tempo di gite fuori porta, di bimbi all’aria aperta e di… novità. E allora ecco un appuntamento imperdibile: Pitti Immagine Bimbo, manifestazione allestita alla Fortezza da Basso di Firenze dal 28 al 30 giugno, un’occasione allettante per far visita a questa splendida cornice, che ripropone puntale un evento clou nel panorama internazionale della moda per bambini e teenager. L’opportunità è ghiotta per osservare un mercato in espansione come quello del childrenswear, che rivendica un proprio spazio ed uno sguardo attento poiché rappresenta una strategica leva per tutte le tendenze lifestyle. Non a caso ogni anno si rinnova un tema chiave che si ispira all’attualità e pone l’accento sulla creatività innovativa delle collezioni presentate: il graphic design, particolarmente legato e sensibile al mondo della moda. Proprio questo aspetto costituisce il tema portante di Pitti Bimbo 2012, che intende rendere un tributo alla comunicazione visiva e alla sua spiccata abilità a trasporre la frenetica contemporaneità in vivaci espressioni animate da segni e forme, foriere di messaggi istantanei quanto la moda. Proprio in virtù di queste caratteristiche distintive, Pitti Immagine offre alle sue ultime tendenze un’appendice privilegiata per dar sfogo alla propria vocazione allestendo

uno

spazio

all’interno

di

una

prestigiosa rassegna internazionale di moda.

GRAPHIC DESIGN e WORDS OF THE FUTURE Il contest vedrà come protagonisti 14 giovani graphic designers internazionali tenuti a esprimere il proprio talento e sguardo sul futuro attraverso un concetto, “The Words of the Future”, da tradurre in un logo. Questo patchwork di immagini sarà presentata grazie a una speciale esposizione temporanea allestita nel piazzale della Fortezza da Basso. Quindi il successo di Pitti Bimbo non appare solo legato ai defilee dei brand più quotati nel ramo dell’abbigliamento, ma gravita anche attorno ai potenti strumenti di comunicazione impiegati per l’organizzazione che accompagna tale prestigioso happe-

COOLTO

05

• 51


COOL EVENT ning, quali appunto iniziative culturali, esposizioni

a creare opere istantanee sfruttando l’utilizzo di

temporanee che affiancano la manifestazione

grafiche del tutto inusuali.

ed i contest, tra cui quella relativa al Graphic Design ed a Who is on next? Bimbo.

WHO IS ON NEXT? BIMBO

KIDS HELP KIDS Unica, partner di Surgery for children - associazione di medici e infermieri volontari -, insieme ai marchi Bikkembergs, Patrizia Pepe e Virtus Pale-

Giunto alla sua seconda edizione, questo concorso è dedicato ai nuovi talenti della moda bimbo, sponsorizzato da Pitti Immagine in collaborazione con AltaRoma e Vogue Bambini. I vincitori, tra le categorie baby, kid e junior, avranno la possibilità di presentare la propria collezione a una platea d’eccezione costituita da accreditate aziende, buyer e stampa internazionale.

stre, presenta l’iniziativa “KIDS HELP KIDS” celebrata da alcuni giovani talenti del programma tv “Io Canto” che si esibiranno in un live acustico in favore dei bambini dei paesi con scarse risorse per garantire l’assistenza chirurgica pediatrica a quelli affetti da malattie congenite o acquisite invalidanti.

STRIKE YOUR BALANCE

Pare ormai che le sfilate per l’abbigliamento dei più piccoli siano talmente seguite da suggerire preziosi

Proprio a sostegno della vocazione culturale del-

spunti e tendenze per le collezioni degli adulti, poi-

l’avvenimento interviene la Biblioteca Nazionale,

ché dettano sagaci indicazioni di styling e di abbi-

che, in collaborazione con Pitti Bimbo, ospiterà la

namento tra abiti e accessori. Tale dato è infatti

mostra fotografica ”Strike Your Balance: la rappre-

confermato dalla crescita del numero dei buyer

sentazione dell’equilibrio o del suo opposto passa

attratti dall’estero a partecipare a questo avveni-

attraverso i volti, i movimenti, i pensieri e le parole

mento, tra cui compaiono i nuovi mercati influenti

di numerosi personaggi provenienti dagli ambiti

in fatto di luxury, ovvero russi, inglesi, turchi,

più eterogenei”, una rassegna di immagini che

brasiliani, cinesi, portoghesi, canadesi, americani

sono riunite anche in un libro, il cui ricavato sarà

e giapponesi.

devoluto al WWF in occasione dei suoi 50 anni di impegno a favore del pianeta.

STYLE PICCOLI Style Piccoli è la rivista dedicata ai bambini che interpreta il mondo dei più piccoli in modo ironico con servizi dedicati alle loro passioni, alle attività doposcuola e alla moda, e sarà presente a Pitti Bimbo grazie a una mostra realizzata intorno al loro mondo.

LEAVE YOUR MARK ON FASHION! In corrispondenza di Pitti Bimbo verrà proposta una performance live del tutto particolare che porta in scena l’incontro tra il mondo dell’arte e quello dei bambini grazie all’improvvisazione in stile jazz di una dimensione ludico-espressiva in corrispondenza delle sfilate: i Bif, protagonisti di “LEAVE YOUR MARK ON FASHION!”, saranno impegnati

52 • COOLTO

05


COOL PEOPLE di Elisa Speretta

Tasti e corde quando il dialogo è armonia

54 • COOLTO

05


È

È stato uno degli eventi musicali londinesi del 2011.

e in rilievo per ognuno.

Il 17 dicembre scorso, sul palco della prestigiosa

Suonando in duo, ciascuno porta la propria sensibi-

“Golden Hall” dell’Italian Cultural Institute in London,

lità e le proprie influenze artistiche, ibridazioni,

si sono esibiti Luciana Bigazzi e Maurizio Colonna,

sperimentazioni. Quali hanno ispirato maggior-

due tra i più significativi esponenti della nuova musica

mente Reflections in the night?

strumentale italiana. Ora da quella serata, interamente

M.C: Nel live londinese sono raccolti momenti di vita, sen-

registrata, nasce il cd Reflections in the night – Live

sazioni legate a dimensioni non solo artistiche, matu-

in London (NCM - EGEA Distribution), presentato

rate negli anni: abbiamo cercato semplicemente

in anteprima venerdì 15 giugno alla libreria “la Feltrinelli”

di vivere la nostra musica insieme a un pubblico che

di Torino Porta Nuova. Entrambe musicisti di fama

ci ha accolto con grande simpatia.

internazionale, entrambe compositori, entrambe artisti

L.B: È la vita stessa a influenzare le scelte artistiche.

versatili ed eclettici, Luciana Bigazzi e Maurizio Colon-

Proveniamo entrambi da esperienze musicali solistiche.

na tornano a far dialogare piano e chitarra, continuan-

Ogni tanto è davvero piacevole poter condividere con qual-

do un percorso creativo sviluppato negli anni con suc-

cuno le esperienze personali: è un arricchimento

cesso. Li abbiamo incontrati a pochi giorni dall’uscita

interiore che non è possibile raggiungere da soli.

del cd, per farci raccontare questa nuova avventura.

E poi è divertente.

In “Reflections in the night” convivono prime ese-

Qual è il brano del cd che secondo te rispecchia

cuzioni e nuove versioni di brani scritti in precedenza:

di più l’anima dell’altro?

qual è il filo rosso del cd?

M.C: Vorrei pensare alle nostre anime e non alle singole

M.C: L’esigenza di raccontare i nostri due mondi crea-

realtà, separate. Considero “Prayer” il brano maggior-

tivi, che si incontrano e si intrecciano con la semplice

mente descrittivo dei nostri sogni, il momento creativo

soddisfazione, quasi adolescente, di inventarsi ancora.

che rispecchia alcune importanti strade percorse e che

L.B: Il progetto “live” esprime molte delle emozioni del

amo risentire. La composizione, che è lenta e riflessiva,

concerto londinese: vi sono musiche più recenti e altre,

scritta da Luciana, permette alla mia chitarra di esse-

nuove, in prima esecuzione, interpretate con l’intenzione

re libera nel dialogo con la linea melodica principale del

di consentire al pubblico di calarsi in un momento uni-

pianoforte, nel rispetto della mappa armonica.

co, caratterizzato anche da parti di improvvisazione.

L.B: A me piace suonare con Maurizio “Tundra – Omag-

Chitarra e pianoforte sono due “prime donne” tra gli

gio a Sergio Albano”: il brano è positivo e mi da serenità.

strumenti, in Reflections in the night invece non solo

E’ una mia composizione, dedicata a un nostro amico

co-abitano, ma dialogano in molti brani, pur lasciando

pittore, un grande artista, Sergio Albano, che purtrop-

spazio anche ai momenti solistici. Per creare questa

po non è più tra noi… ma restano le sue opere. Ho vo-

armonia, quali peculiarità del proprio strumento

luto ricordarlo traendo spunto da un suo dipinto,

bisogna adattare? Quali invece vengono esaltate?

“Tundra”, che riproduce un paesaggio innevato pieno di

M.C: Spesso la componente dinamica, in termini di equi-

luce. La pittura è una delle nostre passioni. Mi piace suo-

librio tra i due strumenti, costituisce un argomento im-

nare con Maurizio qual-

portante all’interno della composizione e dell’interpre-

siasi brano: l’ese-

tazione. Quando si “pensa” per pianoforte e chitarra

cuzione in duo

è fondamentale non limitarsi mai alla pura scrittura,

diventa una

ma è sempre meglio provare sugli strumenti ciò che

prova

si immagina: emergono piacevoli sorprese o ipotesi

creatività,

polifoniche non confermabili sulla carta.

timbrica

L.B: L’armonia, pensata come incontro di energie,

e di ca-

è la meta da raggiungere quando si suona insieme.

rattere.

I due strumenti hanno timbri diversi, è vero: a volte ovattati (per il pianoforte), in altri casi molto cristallini (la chitarra). Nessuno dei due è costretto però ad adattarsi all’altro: semplicemente dev’esserci il rispetto reciproco, senza prevaricazioni e con parti “cantate”

di

Reflections in the night Live in London Luciana Bigazzi, piano - Maurizio Colonna, guitar (NCM New Classic Music- EGEA Distribution) Uscita: 11 giugno 2012 Presentazione in anteprima: 15 giugno 2012 Libreria “la Feltrinelli” Torino Porta Nuova lucianabigazzi.com mauriziocolonna.com

COOLTO

05

• 55


COOL PEOPLE di Elisa Speretta

Quegli strani incontri su una

panchina… 58 • COOLTO

05


D

Dici “en plein air” e ti viene in mente “parco”.

l’aria aperta, sono appunto i simboli del relax,

Dici “parco” e ti viene in mente “panchina”. Poi il passo

del tempo libero, dei preziosi momenti in cui non si

è breve per pensare ad Ale e Franz, premiatissima

corre. Premetto che sono un cittadino, vivo in città

coppia di comici che ha fatto degli incontri ai giardini

e sono nato in città. Da ragazzo però vivevo molto

pubblici il suo cavallo di battaglia. Questa situazione,

all’aria aperta, ho avuto la fortuna di abitare

insieme a molte altre nate a teatro o in televisione,

in una casa molto vecchia con un giardino, quindi

è la colonna portante di “Recital”, lo spettacolo

sono cresciuto all’aperto, e tutti i miei ricordi della

che il duo porta in scena quest’estate. La comicità

mia infanzia sono all’aperto. Poi crescendo sono

di Ale e Franz, sempre intelligente, mai scontata

diminuite un po’ le occasioni, però devo dire che

o volgare, raccoglie l’antica eredità delle grandi cop-

ha influenzato tanto la mia vita. Quella vecchia casa

pie della storia comica italiana e, battuta dopo bat-

ora è stata abbattuta, al suo posto c’è un palazzo

tuta, riesce ogni volta a centrare l’obiettivo: fare ridere

di dieci piani, e penso che quei bambini non abbiano

il pubblico intrappolandolo in una corsa che sfocia

la stessa fortuna che ho avuto io.

nel puro nonsenso. Tutto viene detto per essere ne-

A parte il tour di “Recital”, cosa bolle nella vostra

gato, riaffermato e quindi negato ancora in un vortice

pentola? Adesso stiamo doppiando “Madagascar”,

di iperboli che diventa surrealismo puro.

il cartone animato della Dreamworks: è arrivato

Ma che cosa troveremo in “Recital”? Quali sono

alla terza edizione, e anche questa volta noi pre-

le “certezze” e quali invece le novità? Per tutti e due,

stiamo le voci al leone alla zebra. E poi vorremmo

risponde Franz, al secolo Francesco Villa: Le certezze

scrivere un nuovo spettacolo teatrale: le sperimenta-

sono le cose più classiche del nostro repertorio, per-

zioni che metteremo in “Recital” sono un banco

ché con “Recital” portiamo sempre “il meglio di…”,

di prova anche per questo progetto autunnale.

quindi - dal noir alla panchina - sono quelle che ci hanno dato più sicurezze e soddisfazioni in questi 20 anni di carriera. Le novità le stiamo ancora pensando, stiamo scrivendo delle cose proprio in questi giorni e poi capiremo se e come usarle, se inserirle oppure no. Non posso darti nessuna indicazione perché sono proprio novità assolute che in “Recital” vorremmo sperimentare, per tastare la reazione del pubblico. Senza svelarle, per non rovinare la sorpresa… Qualche indizio? Sono sempre situazioni che nascono da un incontro. Noi siamo una coppia quindi quello che portiamo in scena sono sempre due mondi che vengono in contatto e fanno scaturire delle reazioni, due personaggi caratterialmente opposti. Gli spunti

Le prossime tappe di

“Recital”

Lo spettacolo è all'interno del festival “Colonia Sonora” e del circuito “RidiEventi dell'estate” (gli altri appuntamenti saranno al Gru Village di Torino, con Giacobazzi e Zelig Show).

sono tratti dalla vita vera, o perlomeno verosimile, quelle situazioni che prima o poi capitano a tutti: nelle sale d’attesa o quando ti ritrovi a scambiare quattro chiacchere con una persona che non conosci e che sai

Venerdì 29 giugno ore 21.30 Collegno (To) - Parco della Certosa Reale

che da lì a dieci minuti non vedrai mai più in vita tua, quando ti ritrovi a parlare del niente… della bella giornata, di come cambia il tempo, del “fa freddo e non si sa come vestirsi”. Ecco, quel sano imbarazzo

Mercoledì 4 luglio ore 21.30 Asti - Piazza Cattedrale

di chi vuole ammazzare il tempo e non vuole stare in silenzio, avvitandosi però in dialoghi assurdi.

Prevendite: ridi.it

La panchina e gli incontri al parco sono diventati il vostro marchio di fabbrica. Tu che rapporto hai con l’“en plein air”? La panchina e il parco, e quindi

COOLTO

05

• 59


WEEKEND DI COOLTO di Alberto Gallo

San Martino di Castrozza si tinge dei colori dell’estate Eventi, buon cibo e sport nei meravigliosi paesaggi delle Dolomiti, patrimonio dell’Unesco

Bike in Passo Rolle ver - foto di Silvano Angelani)

62 • COOLTO

05


T

Trekking, mountain bike, buona cucina, eventi cul-

Feltrine e dei Lagorai, tra pendii ricoperti da prati,

turali, TrekkinGolf… La bella stagione è alle porte

boschi, pianori d’alta quota e un fondovalle pia-

e San Martino di Castrozza, ai piedi delle Dolo-

neggiante: da aprile a ottobre S.Mart è un vero pa-

miti, si prepara ad accogliere i visitatori con una

radiso per biker. Ma da queste parti, con l’arrivo

serie di interessanti attività e appuntamenti tipici

della bella stagione, si può anche andare a cavallo,

dei mesi più caldi dell’anno. Si comincia con lo

cimentarsi con la pesca in torrente o in lago e pra-

sport e con l’attività all’aria aperta, naturalmente,

ticare il “TrekkinGolf”, variante a basso impatto

fiori all’occhiello di S.Mart (abbreviazione che com-

ambientale di uno sport che con le bellezze natu-

prende, oltre a San Martino di Castrozza, anche

rali intrattiene da sempre un rapporto privilegiato.

Primiero, Passo Rolle e la Valle del Vanoi) in ogni

L’attività fisica, però, a S.Mart non è tutto: San Mar-

periodo dell’anno: sulle splendide montagne

tino di Castrozza e i suoi dintorni sono il luogo

che dominano questi luoghi, dichiarate dall’Unesco

ideale per godersi anche gli aspetti più rilassanti

patrimonio dell’umanità, è possibile, in estate,

dell’estate, a distanza di sicurezza dall’afa citta-

divertirsi e mettersi alla prova in molti modi.

dina. Qui si può fare shopping, ci si può abbron-

Con il trekking, ad esempio, andando alla scoperta

zare sdraiati su un prato assolato d’alta quota o si

di una natura impervia e affascinante accompa-

può trascorrere una vacanza all’insegna del pia-

gnati da un’esperta guida alpina: un’estesa rete

cere enogastronomico: la cucina locale e i grandi

di sentieri, mulattiere e strade forestali permette

vini trentini che la innaffiano rappresentano uno

di affrontare con tranquillità percorsi di bassa

dei motivi migliori per visitare questa parte di Tren-

e media montagna, ma anche d’alta quota,

tino, per un percorso pressoché infinito tra carni,

per un’esperienza a 360 gradi. O in mountain

polente, formaggi, spätzle, salumi e dolci di ogni

bike, con tracciati e itinerari che si snodano

tipo, tra i quali spiccano il celebre strudel e lo yo-

ai piedi delle Pale di San Martino, delle Vette

gurt al naturale prodotto con il latte degli alpeggi

Suoni delle Dolomiti Passo Rolle - foto di Fototeca Trentino Spa - Daniele Lira

COOLTO

05

• 63


WEEKEND DI COOLTO della zona. Sono diversi i ristoranti e gli agrituri-

cantanti e musicisti da ogni parte d’Italia e del

smi in cui poter gustare simili specialità, ognuno

mondo. La prossima edizione, che si svolgerà tra i

reso unico da caratteristiche distintive sorpren-

primi di luglio e fine agosto, vedrà la partecipa-

denti e inattese. Da Anita, ad esempio, recente-

zione, tra gli altri, di Patrizia Laquidara (12 lu-

mente inaugurato, dove la padrona di casa accoglie

glio), Gilberto Gil (25 luglio) e Richard Galliano

i clienti come vecchi amici di famiglia, consigliando

(20 agosto). L’ingresso è gratuito.

con passione i piatti più caratteristici. O Malga Ces, che può vantare, oltre a degli ottimi canederli in brodo, anche una magnifica vista sulle vette dolomitiche e sulle piste da sci. O, ancora, l’Agritur Malga Canali, nell’omonima valle, una trattoria-fattoria a conduzione familiare particolarmente consigliata a chi desideri vivere un’autentica esperienza “sul territorio”, tra mucche e caprette, zuppe di funghi e torte appena sfornate. Per quanto riguarda gli eventi culturali, invece, imperdibile per gli amanti delle sette note è la celebre manifestazione I suoni delle Dolomiti, rassegna musicale che tutte le estati, dal 1995, porta in alta quota, per concerti ad elevato tasso emotivo capaci di fondere la bellezza della natura con quella dell’arte, Suoni delle Dolomiti Passo Rolle - foto di Foteteca Trentino Marketing - Daniele Lira

64 • COOLTO

05 Val Canali - foto di Archivio Trentino Marketing - M. Simonini


TRAVEL di Francesca Cavallo

Vacanze

EN PLEIN AIR in

Burgenland

Foto di Sonnenland Mittelburgenland

66 • COOLTO

05


P

Per molti, l’Austria è sinonimo di montagne, prati verdi e sport invernali, ma a pochi chilometri da Vienna lo scenario cambia non appena si mette piede in Burgenland. La regione situata al confine

con l’Ungheria rappresenta, infatti, il volto meno conosciuto dello Stato austriaco, non soltanto dal punto di vista morfologico. Alla splendida varietà paesaggistica, che comprende fiumi, laghi, pianure in fiore, colline e piccole catene montuose capaci di conquistare gli occhi e il cuore con un arcobaleno cromatico dalle tonalità gentili e delicate, si affianca una storia ricca e affascinante frutto dell’intreccio di culture diverse. Se le tradizionali vacanze al mare o in montagna non fanno per voi, il cocktail di relax e contatto diretto con la natura offerto dal Burgenland è senza dubbio la scelta ideale. Fiore all’occhiello della regione più soleggiata dell’Austria è la zona che circonda il Lago Neusiedl, uno dei più vasti laghi di steppa pannonica dell’Europa Centrale. Il Parco Nazionale Neusiedler See – Seewinkel - un’area che gode della tutela dell’Unesco dal 2001 - è il primo parco nazionale austriaco transfrontaliero e il primo ad ot-

Foto di Burgenland Tourismus - Stefano Lunardi

tenere un riconoscimento internazionale dall’IUCN, l’Unione Mondiale per la Conservazione della Na-

Foto di Burgenland Tourismus - Lois Lammerhuber

tura. Sia in estate che in inverno, il modo migliore per esplorare il Burgenland è lo sport en plein air. Se la fatica non vi spaventa, non esiste esperienza più intensa di un’escursione a piedi tra i paesaggi della Pannonia, dalla piana del Seewinkel alle dolci colline del Burgenland meridionale o da Semmering al bassopiano pannonico. Gli appassionati di corsa e camminata nordica prediligono invece i circuiti di Bad Tatzmannsdorf, del parco panoramico Neusiedler See e di Seewinkel – Heideboden. Il paradiso dei pattinatori in linea è la cosiddetta “rolling area” del Burgenland centrale, che si estende su 45 km di strade corte e perfettamente asfaltate su percorsi segnalati in entrambe le direzioni. Per chi ama le lunghe cavalcate in libertà, sono a disposizione circa 1000 km di strade cavalcabili che attraversano l’ampia distesa pannonica, da nord a sud, partendo dalla zona di produzione vinicola del Neusiedler See e giungendo fino al Burgenland meridionale. Grazie al clima particolarmente favorevole, in Burgenland è possibile anche giocare a golf da febbraio a novembre, sui bellissimi campi di Donnerskirchen,

COOLTO

05

• 67


TRAVEL

Foto di Burgenland Tourismus - Stefano Lunardi

Foto di Burgenland Tourismus - Ingo Folie Foto di Südburgenland Tourismus

Bad Tatzmannsdorf, Loipersdorf e della Reiter´s Golfschaukel Stegersbach-Lafnitztal. Per gli appassionati di bicicletta, questa regione è una continua scoperta, con svariati km di piste ciclabili distribuite lungo tutto il territorio. A nord, nella regione del parco nazionale Neusiedl See, si possono esplorare la pianura pannonica e le numerose testimonianze storiche e culturali partendo dalla cava di pietre di epoca romana, passando per i castelli medioevali e le chiese barocche e giungendo fino al moderno giardino di sculture. Nel Burgenland centrale i ciclisti possono scegliere i tratti ripidi della Rosalia o il tour sulle draisine, 23 chilometri di rotaie situate tra vasti campi di girasoli, bo-

Foto di Burgenland Tourismus - Stefano Lunardi

schetti romantici e paesini pittoreschi. Nel Burgenland meridionale, grazie al sistema GPS introdotto in tutta la rete ciclabile, si possono percorrere tragitti suddivisi in 3 livelli di difficoltà. Il Burgenland è anche sinonimo di sport acquatici: sul Neusiedler See gli sportivi più avventurosi possono mettersi alla prova con il surf e la vela, mentre nel sud della regione – sui fiumi Feistritz, Lafnitz e Raab – le emozioni viaggiano a bordo di canoe lanciate a tutta velocità sull’acqua.

68 • COOLTO

05 Foto di Burgenland Tourismus - Lois Lammerhuber


FASHION TIME di Maria Greco

Marinière

1

4

2

3

5

6 3

70 • COOLTO

05


Righe soft in bianco e blu, lo stile marinière è un classico estivo intramontabile, da interpretare ogni anno con semplicità e rinata eleganza nelle linee e nei tagli più moderni. 01 Boy and Girl by Band of Outsiders | 02 Burberry Prorsum | 03 Daks | 04 Fendi | 05 Gareth Pugh | 06 Jean Paul Gaultier 07 Jean-Charles de Castelbajac | 08 Marc by Marc Jacobs | 09 Mauro Gasperi | 10 Oscar de la Renta | 11 Salvatore Ferragamo | 12 The Row COLLEZIONI PRIMAVERA_ESTATE 2012

7

8

9

10

11

12 7 COOLTO

05

• 71


FASHION TIME

lo stile tra le righe

1

4

2

3

5

6 3

72 • COOLTO

05


Ispirazioni costiere e da yatch, ma anche sail o barca a remi, gli abiti cominciano a farsi leggeri per le passeggiate in spiaggia, adottando i colori e i motivi delle uniformi degli ufficiali della Marina. 01 Boy and Girl by Band of Outsiders | 02 The Row | 03 Oscar de la Renta | 04 Gareth Pugh | 05 Salvatore Ferragamo 06 Burberry Prorsum | 07 Mauro Gasperi | 08 Gareth Pugh | 09 Fendi | 10 Daks | 11 Burberry Prorsum | 12 Boy and Girl by Band of Outsiders COLLEZIONI PRIMAVERA_ESTATE 2012

7

8

9

10

11

12 7 COOLTO

05

• 73


LOOK MAKER di Marco Todaro • officinadellostile.net • marco.todaro@officinadellostile.net

Tiriamo fuori le unghie, diamo smalto all’estate!

La cura della mano e del piede caratterizza notevolmente la femminilità e la personalità di ogni donna...

Amici del bello, siamo alle porte del-

Le ricostruzioni in gel, che da più di

sarà valorizzata da unghie medio-

l’estate: via le giacche, i giubbotti, le

un decennio hanno puntato il faro

lunghe; stesso discorso per le dita

sciarpe, i guanti e soprattutto le

su quest'aspetto e sensibilizzato le

corte, che dovranno avere unghie

scarpe chiuse... ed è così che si met-

donne a prendersi più cura della

medio-corte, per evitare mancanze

tono in mostra le parti del corpo cu-

mano e del piede, hanno apportato

di equilibrio. Passiamo alle forme da

stodite al caldo fino a questo

miglioramenti estetici, ma spesso

dare all’unghia: quadrata, quadrata

momento...Via,

aperta!

mancano ancora di buon gusto, che

americana, arrotondata o ovale.

A questo proposito vorrei palare di

è tutt’altra cosa! La cura della mano

Anche in questo caso, nella scelta è

una pratica di notevole importanza

e del piede caratterizza notevol-

meglio partire dalla conformazione

per la femminilità in ogni donna, ma

mente la femminilità e la persona-

naturale, oltre naturalmente al gusto

che - ahimè! - purtroppo è spesso

lità di ogni donna, il colore applicato

personale. Subito dopo entra in

sottovalutata.

ne determina lo spirito attraverso

gioco la colorazione e l’applicazione

nuance allegre, vivaci, giocose op-

della stessa che, come dicevamo,

pure profonde, intense, impeccabili,

esprimono il carattere e lo spirito o,

con un risultato ultra chic. Partiamo

più semplicemente, l’occasione o

dal presupposto che le mani devono

l’evento cui dobbiamo partecipare.

essere ben curate, idratate, mor-

Sono rimasto molto colpito dall'am-

all’aria

Parlo

ovviamente

della manicure e della pedicure.

bide.

tutto

pia gamma (140 nuance) e dalla

chiaro, mentre meno

Fin

qui

qualità di un nuovo smalto appena

chiara è la forma che si

sbarcato in Italia, una vera icona

deve realizzare sul-

mondiale: Essie. Ciò che fa la diffe-

l’unghia... ogni mano

renza fondamentale tra gli smalti è

si presenta con carat-

la qualità controllata, con una for-

teristiche

diverse:

mula ricca di tecnologia e soprat-

dita lunghe e affu-

tutto un colore traspirante in modo

solate, corte e paffu-

da consentire la respirazione natu-

telle, ecc. L’obbiettivo

rale indispensabile per l’unghia,

è quello di sviluppare

senza ovviamente penalizzare le ca-

armonia tra la mano (o il

ratteristiche estetiche dello smalto,

piede), la personalità e

che per l’estate 2012 deve essere ri-

l’unghia stessa, quindi è importante non creare forzature

Quindi, amici del bello, affidate

e affidarsi a regole scientifiche.

mani e piedi ai professionisti

Ad esempio: se una mano è ca-

e richiedete per il gesto finale

ratterizzata

74 • COOLTO

05

gorosamente ultra-brillante!

da

dita

lunghe,

lo smalto migliore...


BEAUTY di Aurora Minardi

mare

Tempo di

tempo di

solari

SOLARI 1_ Super Abbronzante Intensivo di Collistar: attivatore di abbronzatura che accelera la naturale produzione di melanina. 2_ Sun Protection Eye Cream di Shiseido: Difende la pelle delicata del contorno occhi dagli effetti dannosi dei raggi UVA/UVB. 3_ Genifique Soleil di Lancome: Crea uno scudo per salvaguardare la produzione di proteine di giovinezza della pelle.

1

2

3

CAPELLI 4_ Maschera Solare Morphosis Glow di Framesi: Grazie agli zuccheri estratti dal fico d’India idrata e ristruttura a fondo la fibra capillare. 5_ Maschera Riparatrice dopo sole di Redken: L'olio di mango reidratante e la ceramide aiutano a ricostruire la cuticola dei capelli provati dal sole. 6_ Phytobaume èclat Couleur Express Conditioner di Phyto: Grazie all’estratto di semi di angelica e all’olio di ricino nutre e da lucentezza ai capelli.

4

5

6

DOPOSOLE 7_ After-Sun Prolonged Tanning di Lierac: Con spezie, estratti di gelsomino e di fico d'india, ripara i segni di invecchiamento cutaneo. 8_ Balsamo notte doposole Sun Age Control di Lancaster: Gli agenti calmanti e idratanti ammorbidiscono e leniscono viso, collo e décolleté. 9_ Soin Après Soleil Réparateur Visage et Décolleté di Clarins: ridona comfort alla pelle e permette di riparare i danni causati dai raggi UV.

76 • COOLTO

05

7

8

9


COOL & FOOD di Chiara Avidano

Parola d’ordine:

semplicità! Ricette facili per un pic-nic gustoso

È la stagione ideale per i pic-nic ed esiste un termine meraviglioso che ben si adatta alla situazione tipica del pranzo en plein air, all’insegna della convivialità e della semplicità: SPILUCCARE. Ah, che soddisfazione assaggiare un boccone di flan agli asparagi, gustare l’insalata di farro con pomodorini e olive, addentare quel mignon salato farcito di mortadella appena affettata e brindare con un buon calice di rosso! Il tutto, sdraiati sul vecchio plaid a quadroni verdi-rossi, cullati dal profumo fresco dei fiori di campo. Ecco il pic-nic perfetto. Ed ecco 3 ricette da ‘spiluccare’ in compagnia.

78 • COOLTO

05


FOCACCIA CON LA PANCETTA

UOVA AL PROSCIUTTO

Per realizzare circa 6 panini dovete procurarvi:

Con 5 uova, 100 gr ca. di prosciutto cotto fresco,

focaccia, una confezione di formaggio cremoso

una porzione di ricotta romana morbida, sale, pepe

dolce, una dozzina di fette di pancetta,

e volendo ketchup avrete delle uova a sorpresa da

2 cucchiai di panna, 2 cucchiai di pecorino

trasporto! Rassodate le uova mettendole in acqua

grattugiato, sale&pepe. La focaccia va tagliata

fredda e calcolate otto minuti di cottura dall'ebol-

a metà, quindi scegliete il tipo un po’ spesso

lizione. Per sbucciarle immergetele in acqua

e

fredda, se raffreddate la buccia verrà via facil-

oleoso,

quella

troppo

secca

e

sottile

mente. Dividetele in due per la lunghezza e prele-

difficilmente si divide senza bucarsi. Tagliate la pancetta a striscette e in un conte-

vate i tuorli. Metteteli nel frullatore con il prosciutto

nitore

cremoso

cotto sminuzzato, qualche cucchiaiata di ricotta ro-

con panna, pecorino, sale e pepe. Spalmate

mana morbida, poco sale, pepe e, se vi piace, poca

la focaccia da entrambi i lati con la crema

salsa ketchup. Frullate fino ad ottenere un compo-

appena fatta, stendete le fette di pancetta

sto liscio e riempite la metà dei mezzi albumi ri-

e richiudete la focaccia. Avvolgete nella

masti vuoti. Richiudete gli albumi con l’altra metà

carta bianca per alimenti e legate con un filo

e riponete le uova, in piedi, in un contenitore fo-

d’erba cipollina. Voilà!

derato con un tovagliolo di colore allegro.

mescolate

il

formaggio

POLPETTINE DI PESCE Vi servono circa 300 gr di merluzzo cotto (o di un altro pesce spinato), un paio di patate lessate, 1 uovo e dei semi di papavero. Mescolate i due ingredienti, aggiungete un cucchiaio di erba cipollina tagliuzzata, aggiustate di sale e pepe; con l’impasto formate tante piccole polpette, diciamo della grandezza di una noce, passatele nell'uovo sbattuto, poi nel pangrattato e infine nei semi di papavero. Tuffatele in olio bollente e friggete a dovere. Per mantenerle tiepide fino al consumo, avvolgetele nella carta di alluminio da cucina. E ora via: quando si tratta di polpette, si sa, una tira l’altra!

COOLTO

05

• 79


COACHING di Tamara Gavina • tamaragavina.com • info@tamaragavina.com

Oltre l’aula…

l’outdoor training Questa volta l’impegno che ci fu chiesto era veramente diverso: creare un nuovo ciclo produttivo, partendo dal bisogno per arrivare al prodotto. Il tempo a disposizione era una settimana lavorativa e il luogo un bosco francese. Infatti

solo molto creativi. Quando e per-

Non sono gli individui più forti di una specie che sopravvivono, né i più intelligenti, ma i più pronti a cambiare. Charles Darwin

quell’anno il nostro dirigente era

ché l’aula non basta? La formazione in aula sviluppa l’apprendimento di tipo cognitivo (il sapere) e soddisfa parzialmente obiettivi del fare (esercizi, simulazioni, ecc.). Il fare, l’azione, sono il collante per il cervello. Memorizziamo a lungo ter-

francese e volle farci sperimentare

dove alla guida c’erano dirigenti

mine

un territorio diverso, sconosciuto, in

di produzione e io del marketing:

l’esperienza modifichiamo i com-

modo che tutti noi non avessimo

dovevi competere! In queste forma-

portamenti. Il quinto giorno tor-

memoria o riferimenti precedenti.

zioni si punta a intervenire sul piano

nammo

Partimmo con la curiosità tipica di

dei comportamenti e viene chiesto

disposizione materiale vario e con

una piccola classe che va in gita e la

al formatore di contribuire a pro-

quello dovevamo simulare e creare il

contagiosa diffidenza di lavoratori

cessi di cambiamento culturale,

nuovo ciclo produttivo. Dieci ore

adulti, abituati ormai da anni a “fare”

di mutamento degli atteggiamenti

di intenso lavoro e un inaspettato ri-

sempre allo stesso modo. Partivamo

delle persone verso il lavoro, verso

sultato: eravamo coesi. Ho fatto

per una formazione outdoor, dove-

i colleghi e verso i destinatari dei

altre formazioni “en plein air”,

vamo tornare un team affiatato e se-

loro prodotti. Cambiamento e adat-

ma

lezionato, pronto ad affrontare le

tamento a nuove situazioni. Perché

mi è rimasta dentro a un livello così

nuove sfide che il mercato in cam-

ci portarono in un bosco? Eravamo

profondo che nessuna altra è riu-

biamento chiedeva. Ancora oggi ri-

un team che doveva sviluppare in

scita a toglierle il primato. Fu una

cordo la forza che ho dovuto

particolare una capacità di lavorare

vera e propria tecnologia didattica

mettere per tenermi aggrappata a

e valorizzare i collaboratori e i col-

in territorio francese con metodi

quella liana di corda e passare di

leghi, sviluppare al massimo la

anglo-sassoni, da sempre pragma-

ramo in ramo, di albero in albero!

propria capacità di innovazione,

tici e più sensibili agli stimoli in am-

E che dirvi della gara con i go kart,

imprenditività e leadership; eravamo

bito didattico.

80 • COOLTO

05

con

l’esperienza

in

quella

aula.

lontana

e

Avevamo

con

a

esperienza


COOL BUSINESS di Stefano Torrese - Servizi associati info@serviziassociati.it

Ambulanti:

mestiere antico, sfide moderne

Lavorare all’aria aperta: che cosa

però imprese serie e determinate a

ziali come i parcheggi, l’energia elet-

c’è di meglio per mantenersi gio-

superare questo momento di crisi.

trica, l’acqua ecc. In compenso

vani? Eppure per quelli una volta co-

Un vero ambulante non ha paura

i Comuni continuano ad alzare le ta-

nosciuti come ambulanti e oggi, più

della grande distribuzione anzi, so-

riffe dei plateatici e della raccolta

pomposamente, “commercianti su

gnerebbe proprio un mercato nel

rifiuti. L’altro grande grattacapo

aree pubbliche” non sono tutte rose

parcheggio di un grosso centro

è la burocrazia: gli ambulanti

e fiori. Eredi di un’antica tradizione,

commerciale. La scelta oculata delle

(unici nel panorama del commer-

praticano il commercio nelle strade

merci e del prezzo è sempre stata

cio in Italia) sono obbligati annual-

e nelle piazze delle nostre città, for-

una loro priorità, i primi a proporre

mente a presentare il famigerato

nendo un servizio insostituibile

prodotti a Km zero sono stati

DURC (Documento Unico di Rego-

anche se spesso sottovalutato.

proprio loro. I problemi sono altri,

larità Contributiva) a testimonianza

Sole e pioggia, neve e tempesta…

prima di tutto la posizione dei mer-

dell’effettivo versamento dei con-

eccoli lì con i loro banchetti colorati

cati: ogni angolo di strada è consi-

tributi previdenziali e assicurativi.

a “gridare” le loro merci. Dietro

derato adatto e il risultato è la

Basta non essere riusciti a pagare

quest’aspetto pittoresco ci sono

mancanza cronica dei servizi essen-

una rata all’Inps o all’Inail e si perde il lavoro! Bisogna poi fare i conti con le leggi sulla sicurezza sul lavoro e sull’igiene degli alimenti e con tutte le altre normative,

in

cui

però,

oltre

alla

sacrosanta sostanza, vi è molta carta da preparare e compilare. Insomma

un

mestiere

antico,

costretto a diventare moderno in fretta senza però avere la possibilità di operare nelle giuste condizioni. Quale futuro? Siamo giunti a un momento decisivo della

storia

millenaria

del

commercio su aree pubbliche, se ne verrà riconosciuta l’importanza

sociale

allora

vedremo

mercati moderni dotati di servizi adeguati, altrimenti gli ambulanti dovranno

fare

da

soli,

come

sempre, ma avremo perso una grande occasione.

82 • COOLTO

05


APPUNTI DI STILE di Alessandro Buosi

Fedele compagno di viaggio del nostro tempo libero, l’orologio subacqueo

rappresenta

un

momento

di evasione che nella vita quotidiana diventa “feticcio” delle nostre vacanze. Le maison offrono diverse proposte dedicate a un pubblico attento che

Speciale Estate

fa dello stile un elemento distintivo. Possiamo citare in proposito la collezione LONGINES IDROCONQUEST, che propone orologi automatici con diametro cassa 41 o 39 millimetri, impermeabili a 300 metri, vetro zaffiro, corona avvitata e trattamento con superluminova; e anche HAMILTON che presenta il suo JAZZMASTER SEAVIEW, stile glamour chic per un orologio automatico, dedicato alle signore, con cassa diametro 37 mm. Orologi che

conquistano

e

seducono…

e anche colore, fantasia e spensieratezza per proposte capaci di far girare la

testa

in

quest'estate

2012.

DUE PUNTI riveste la preziosità del diamante con materiali innovativi Longines Idroconques

dando vita ad un concept unconventional, destinato a un pubblico che ama osare e stupire in ogni occasione, ma senza dimenticare l’eleganza. Una coloratissima gamma di anelli

Hamilton Jazzmaster Seaview

e bracciali, nati dall’incontro del brillante con il silicone, che ha letteralmente conquistato chi non si lascia sfuggire le ultime tendenze, diventando un vero e proprio must have. E come non lasciarsi affascinare da TOY-WATCH RING, anelli dallo spirito fashion per ragazze conla voglia di trasgredire grazie a un accessorio frivolo e ricercato. Ogni anello ha in

dotazione

tre

diverse

Toy-Watch Ring

misure

in modo da poterlo utilizzare su qualunque dito.

84 • COOLTO

05 Due Punti


AUTO di Nicola Macrì

La leggenda del lago e del giardino Concorso d’eleganza Villa d’Este 2012

86 • COOLTO

05


L'EVENTO Anche quest'anno si ripete, come consuetudine, un rito legato al mito della bellezza e del futurismo. In una cittadina sulle rive del Lago di Como, immersa nel verde dei monti e nell'azzurro dell'acqua, prende vita dal 1929 il Concorso d'Eleganza Villa d'Este. Un evento unico nel suo ge-

Alfa Romeo 33

nere, rinomato per la bellezza dello scenario, la cordialità del personale e la qualità delle fuoriserie presentate. Oltre alla spettacolarità regalata dalla location, questo concorso si contraddistingue per l'impostazione data: il visitatore diventa protagonista per l'opportunità di incontrare appassionati di tutto il mondo, ma soprattutto grazie alla possibilità di votare l'automobile che più apprezza! Il regolamento è semplice quanto efficacie: possono partecipare tutte le auto d'epoca di particolare interesse storico (esposte durante un week-end di maggio), esse vengono suddivise

Ferrari 250 GTO

in diverse categorie, dove ottengono dei premi in base ai punteggi dati dalla giuria (“Vincitrici di classe” e “Menzioni d'onore”), e solo all'ultimo ricevono il voto “popolare”, che elegge l'automobile più elegante (la cosiddetta “Coppa Oro”). Inoltre possono partecipare anche le concept car, in una classifica separata, e le motociclette d'epoca.

Alfa Romeo 6C

Alfa Romeo 4C

COOLTO

05

• 87


Quest'anno le concorrenti erano catalogate in base alle

a raggiera, freni a disco, verniciatura bicolore (bianco

loro peculiarità:

panna e nera), interni in pelle con inserti in legno.

Classe A – Stile all'aria aperta

Nella categoria Concept Car e Prototipi il voto dona lo

Classe B – Interpretazioni d'eleganza

scettro (con mia grande felicità) all'Alfa Romeo 4C

Classe C – Disegnate dal vento

rosso lucido, sportivetta di piccole dimensioni dalla

Classe D – Piccoli gioielli

linea audace. Per l'Anonima Lombarda Fabbrica Auto-

Classe E – Stelle degli Anni del Rock'n'roll

mobili questo non è il primo anno di vittorie: in pas-

Classe F – Ferrari 250. La dinastia

sato, sia per la “Coppa Oro”, sia per il “Design Award”

Classe G – La Dolce Vita

(premio prototipi) ha conquistato numerosi riconosci-

Classe H – Le sportive dei Gentleman

menti, guadagnandosi così il fregio di “Marchio più pre-

Classe I – Eroi di Le Mans

miato nella storia”. Sfogliando la cronologia del

Fin dal venerdì la competizione era ad alti livelli, nu-

concorso il biscione ha sempre proposto modelli

merose fuoriserie di grandissima classe hanno sfilato e

vincenti. Per citarne alcuni: la 6C 2500 SS, la TZ3 Corsa,

posato, con l'intento di ammaliare e conquistare il voto

la 8C Competizione ecc...nonostante la presenza di

del visitatore di turno. Capire chi mai potesse ricevere

Roll Royce, Bentley, Aston Martin, Ferrari e Mercedes!

la corona di regina d'eleganza è stata un'ardua impresa, anche alla fine del week-end. I proprietari non si ri-

CONSIDERAZIONI

sparmiano: sempre disponibili a rispondere alle do-

st'anno che nelle precedenti edizioni mettono in luce

mande (con il continuo sottofondo dei numerosi “click”

un fatto molto interessate, ovvero la capacità del made

delle macchine fotografiche), sorridenti e pronti a sor-

in Italy di colpire nel cuore il visitatore, creando

seggiare in compagnia un buon prosecco. Dopo attenta

modelli competitivi e vincenti: oltre alla già citata e pre-

analisi, la domenica pomeriggio, decido di votare: la

miata A.R. 4C, la Bmw quest'anno si è avvalsa della col-

preferenza nelle categorie storica va alla Ferrari 250

laborazione di Zagato, realizzando un coupé elegante

GT California Spider del 1961 carrozzata da Scaglietti,

e sportivo, la Jaguar carrozzata Bertone ha presentato

I prototipi proposti sia que-

color azzurro metallizzato (a dir poco spettacolare),

una lussuosa berlina, Giugiaro con la Brivido ha im-

mentre nella sezione ConceptCar&Prototipi ho optato

posto le linee guida per le future sportive elettriche e

per la rossa Alfa Romeo 4C.

Pininfarina mediante la Cambiano ha rivisto l'idea di auto ecologica e minimale. Le rivali, tra cui la Ford Evos

L'ALBO D'ORO Verso le ore 17:30 la giuria, compo-

ed Aston Martin 310, non hanno riscontrato il suc-

sta da esperti di design, di automobilismo e dalla star

cesso sperato, aumentando l'aura di invincibilità delle

Nick Mason, svela la reginetta del concorso: la “Coppa

italiane. L'evento rimane tra i più importanti nel pano-

Oro Villa d'Este” viene assegnata all'Alfa Romeo 6C

rama dell'automotive d'epoca e d'avanguardia, grazie

1750 GS VI° Serie Coupé Figoni (1933) del canadese

alla capacità degli organizzatori di rendere un “enne-

David Cohen, uno splendido modello di sportiva anni

simo” concorso un qualcosa di magico e fatato, a tratti

30 pensata per pochi fortunati gentleman, con cerchi

aristocratico. Se amate la vita mondana, la raffinatezza, l'esclusività allora il Concorso di Villa d'Este fa per voi: potrete rilassarvi al dolce suono della musica jazzlounge in live, godendosi le bellezze che nel passato rappresentavano il futuro, e dando alla vostra partner l'occasione di sfoggiare l'abito da sera sempre sognato.

Bmw Zagato

88 • COOLTO

05

Roll-Royce Phantom 1


MOTO di Michele Guzzon

YAMAHA TMAX by 90 • COOLTO

05

MARCUS WALZ


Nel 2011 Yamaha lanciò una sfida

sate e linee estreme, Walz si è con-

a tre dei migliori elaboratori di

centrato nell’ideazione di linee che

moto del mondo: trasformare Ya-

esprimessero potenza e persona-

maha VMAX in qualcosa di unico,

lità, senza intaccare le leggendarie

che riflettesse il loro stile perso-

prestazioni stradali di TMAX. Mag-

nale. Quest’anno l’asticella si è ul-

giormente abituato a realizzare

teriormente alzata. Dopo essersi

cruiser hardcore, Walz si è cimen-

divertiti a liberare la loro creatività,

tato con particolare soddisfazione

i tre visionari guru delle custom

in quest’ultima impresa, perché si

hanno chiesto a Yamaha la possi-

trattava di mettere a disposizione

bilità di superare nuovi limiti. Ed il

tutte le sua abilità ed esperienza

2012 li vede all’opera sul progetto

per scrivere un nuovo capitolo

“TMAX Hyper Modified”, per spin-

nella personalizzazione degli scoo-

gersi in territori inesplorati nella

ter. Quando ha presentato per

modifica di un maxiscooter, e delle

la prima volta il suo TMAX Hyper

aspettative di chi lo guida. Un per-

Modified, il risultato ha parlato

corso che riscriverà la storia delle

da solo. “Ho cercato di mantenere

due ruote, perché saranno i primi

l’identità originale di TMAX” spiega

a sperimentare la trasformazione

Walz, “rispettandone lo spirito.

di un maxiscooter in qualcosa di

Non volevo certo farlo diventare

davvero unico e rivoluzionario.

un’astronave! Ho voluto conser-

Proprio come Yamaha TMAX. Dalla

vare le linee che lo caratterizzano,

sua apparizione nel 2001, TMAX

ottimizzando ogni dettaglio per

ha cambiato le regole delle due

contenere i pesi”. Come TMAX

ruote, inventando una combina-

ha rivoluzionato il mondo delle

zione inedita tra agilità, aggressi-

due ruote, tre geniali “bike maker”

vità, guida sportiva e design

abituati a vedere lontano stanno

innovativo. TMAX non somiglia a

cambiando l’identità dei maxi-

nessuno, e nel 2012 la sua perso-

scooter. Dimostrando che non

nalità fuori dal coro sarà portata al-

esistono confini nella personaliz-

l’esasperazione. Ed anche oltre…

zazione di una moto.

Come per VMAX Hyper Modified.

E portando TMAX oltre TMAX.

I “bike maker” che lasceranno la loro firma inconfondibile sulla storia di TMAX sono il californiano Roland Sand e la sua immaginazione senza briglie, il genio creativo francese Ludovic Lazareth ed il preparatore tedesco di moto hardcore Marcus Walz. Lazareth e Sands stanno lavorando duramente per ridurre lo spirito di TMAX all’essenziale, e dargli nuova vita a partire praticamente dallo scheletro. Marcus Walz, invece, è già pronto a svelarci la sua visione di TMAX. Conosciuto per la grinta delle sue creazioni, con sospensioni ribas-

COOLTO

05

• 91


NAUTICA di Michele Guzzon

Numarine 78ht

Numarine, il  cantiere turco di

"Il progetto che ho sviluppato in

interno ed esterno. Ho letteral-

yacht a motore ad alte presta-

collaborazione con Tommaso Spa-

mente inondato i miei interni con

zioni, con un range da 55 '- 130'

dolini doveva essere ed è in realtà

la luce ". E ne troviamo conferma

con sede a Istanbul si appresta

per il mestiere più polivalente

sul ponte principale, circondato

a presentare il 78 HT. "La forma

possibile", continua Yalman. "Nel

da

di animale marino idrodinamico,

senso che può essere utilizzato

e lungo i lati e sul tetto della

qualcosa di simile ad uno squalo,

con

da

tuga. La disposizione degli arredi

elegante e agile quando si muove

parte di persone con una gamma

lungo i lati, con la zona conver-

nell'acqua", dice il designer turco

di interessi diversi e di diverse età

sazione e la sala da pranzo, crea

Can Yalman, che ha creato il con-

in ogni stagione. Il filo conduttore

un senso di spazio che è ulterior-

cetto generale, le linee esterne

del mio lavoro è quello di creare

mente accentuato dal contrasto

e gli interni per il 78 HT.

un vero senso di continuità tra

tra i grandi divani bianchi, i mo-

92 • COOLTO

05

eguale

soddisfazione

ampie

finestre

in

poppa


bili laccati e i pavimenti in wengé

tra la sala macchine e la zona

aperte. Il risultato è davvero gra-

scuro. "La semplicità e gli arredi

notte, è costituita da una cucina

devole, almeno guardando le

moderni", sottolinea Yalman "pos-

deliziosa e una cabina con bagno

ricostruzioni grafiche. Nel mo-

sono, ovviamente, essere cam-

abbastanza spaziosa da poter

mento in cui prenderà vita in

biati per soddisfare il cliente con

ospitare per due persone. Ci sono

acqua, anche la qualità sarà al-

un arredamento personalizzato".

inoltre quattro cabine ospiti, tutte

l’altezza. L’obiettivo è quello di

Due motori Man 1550 hp pren-

dotate di servizi privati, mentre

fornire degli spazi razionali e mo-

dono il posto d'onore; danno in-

la cabina armatoriale si trova

dernamente concepiti, dove l’ap-

fatti al Numarine 78 HT una

a centro barca. Progettato princi-

pagamento visivo si coniughi a un

velocità massima di 38 nodi e 28

palmente per essere utilizzato nel

allestimento di ottima fattura.

nodi di crociera. La zona servizi

Mediterraneo, il 78 HT non si tira

Viste le premesse, non c’è motivo

servizi, che funge da cuscinetto

indietro su aree decisamente più

per dubitarne!

COOLTO

05

• 93


PERSONAL HOUSE HUNTER di Valentina Fracchia valentina.frc@gmail.com • lacasasumisura.blogspot.com

& benessere Outdoor

Quando la casa diventa la nostra oasi di relax

è stata conosciuta soprattutto dagli scavi di Pompei, risulta una combinazione dell'antica domus Italica, formata da un solo cortile aperto (atrium) su cui si aprivano le stanze e da un giardinetto (Hortus), con la casa greca (peristylium). Nell'atrium erano esposte le immagini degli antenati, le statue dei Lari, dei Mani e dei Penati protettori della casa, della famiglia e di altre divinità, le opere d'arte, gli oggetti di lusso e altri segni di nobiltà o di ricchezza; qui il padrone di casa riceveva visitatori e

Un angolo di paradiso casalingo

profumo dei fiori. Aspettare il tra-

clienti, soci e alleati politici. Le case

possibilmente verde. Che sia esso

monto del sole accendendo candele,

odierne ovviamente hanno caratteri-

un balcone, una terrazza, un patio

lanterne e preparare un aperitivo da

stiche diverse ma se pensiamo al-

o un giardino di elevata metratura

condividere con gli amici o con la

l'uso e al modo in cui arrediamo le

non è importante. L'importante

persona che si ama. Per poter go-

zone di rappresentanza della nostra

è avere il nostro spazio dove rilas-

dere di tutto ciò il design studia so-

casa possiamo notare molte affinità.

sarci all'aperto nella tranquillità

luzioni semplici, resistenti agli

Così come gli spazi aperti dove fare

della nostra casa. È per questo che

agenti atmosferici e senza dubbio

entrare la luce del sole, rilassarsi

da inizio marzo pensiamo già alle

accattivanti e belle da vedere. Ormai

dopo le corse alle quali siamo obbli-

piante da acquistare o svasare,

troviamo un po’ ovunque soluzioni

gati ogni giorno sono molto impor-

piuttosto che regalarci una poltrona

di arredo da esterni come tavoli, ta-

tanti e quasi automatiche quando

comoda comoda per le letture al-

volini, sedie, chaise longue, divani

pensiamo alla casa della nostra vita,

l'ombra del glicine o della veranda.

ma anche decorazioni, tende, stovi-

la casa dei nostri sogni, proprio per-

Un posto tranquillo dove lavorare,

glie dedicate all’outdoor. Se pen-

ché sappiamo inconsciamente e lo

liberi dalla quattro mura soffocanti

siamo al passato, all'antica Roma, la

riconosciamo come elemento fon-

di un ufficio, magari circondati dal

tipica domus romana, così come

damentale per il nostro benessere.

94 • COOLTO

05


DESIGN di Eleonora Zarauti

È tempo di pic-nic Soluzioni per veri design addicted!

Siamo nei primi anni dell’Ottocento quando a Londra viene fondata la Pic-nic Society, un’esclusiva associazione che promuove l’idea del pic-nic come un evento sociale, partendo da un’idea semplice quanto geniale: ciascuno porta del cibo da condividere con tutti. Proprio l’idea di condivisione e cooperazione tra tutti i partecipanti è stata fondamentale per il significato più intimo del pic-nic. Sono passati un paio di secoli, ma il piacere di un pic-nic su una semplice panchina di legno non è cambiato. Inutile negarlo, se è fashion è ancora meglio. Se in più è ecosostenibile, ci guadagniamo in coscienza. Ecco quattro pic-nic solution per veri... design addicted!

96 • COOLTO

05


Eco My Party Tekka Mancha

il kit biodegradabile.

il pic-nic... indossabile!

Basta posate e piatti di plastica usa e getta,

Composto da posate, piatti, bicchieri e

una festa o un pic-nic al parco con gli amici,

tovaglioli progettati per essere indossati

i kit Eco My Party sono disponibili in base al

con una cintura di tasche e fibbie. Un kit

tema della nostra festa e al numero di invi-

che porta le stoviglie a essere dei veri e

tati, con i set da 10, 25 o 50 persone.

propri attrezzi da lavoro per la degusta-

Ognuno con il proprio piatto, bicchiere, to-

zione del proprio pasto. Un’idea originale

vagliolo e posate in fibre vegetali, rigorosa-

e innovativa per trasformare l’utente in

mente riciclabili al 100%.

anche il pic-nic è Eco Friendly. Perfetti per

un “tuttofare” del pranzo.

Snap and Dine per chi non rinuncia alla classe. Direttamente ispirato alla logica del kit da

Pic-nic Boxes il pic-nic in scatola..

modellismo, Snap and Dine contiene in un unico elemento tutto il necessario indispensabile per un pic-nic o un pasto veloce al la-

Innovative, ecologiche, prodotte con mate-

voro:

riali reciclati e riutilizzabili, le Pic-nic Boxes di

porta-tovagliolo ai bastoncini cinesi. L'impo-

Boxsal sono grandi abbastanza da contenere

stazione del “pranzo portatile” amplia le pos-

una bottiglia di vino, antipasti, stuzzichini,

sibilità di mangiare all'aperto con stile,

panini e molto altro. Dotate di piatti, bicchieri

rafforzando nel contempo il corretto uso

e tovaglioli rigorosamente eco, è possibile

delle posate, ormai perso

dal

piatto

alle

posate,

dal

scegliere quella più adatta alle proprie esigenze: Urban pic-nic, Today’s Date, Office Escape e Eatin’ tool set. 

COOLTO

05

• 97


ARTE di Paolo Turati • paoloturatitactica.wordpress.com

ART BASEL 2012 Basilea capitale dell’Art Market Impossibile evitare di tornarci per

di fine 2011, nonostante la crisi eco-

forse la “pedina” più certa oggi da

l’ennesima volta. Oltretutto in mo-

nomica in corso: segno che l’Art

muovere come investimento per il

menti di fluidità dell’Art Market

Market sta sempre più decorrelan-

futuro. Per il weekend del 16 e 17

come l’attuale, nei quali è fonda-

dosi dagli altri settori di investi-

giugno, quando arriverà il Gotha dei

mentale "annusare" l’aria che sta ti-

mento. Acquisti importanti ce ne

visitatori in cerca di buone occa-

rando, come dimostrano i recenti

saranno certamente, da parte di

sione d’investimento, si vedranno

record prices newyorkesi di Edvard

Tycoon russi, musei di Arte Mo-

certamente molti "fireworks".

Munch, 121 milioni di dollari per

derna e Contemporanea mondiali

Il corpus fondamentale delle opere

una delle versioni de “L’urlo”, nel Po-

(negli ultimi 10 anni ne sono nati

esposte sarò come al solito impron-

stimpressionismo, e di Roy Lichten-

50), imprenditori come François Pi-

tato al "classico", con i principali au-

stein, 45 milioni di dollari per la

nault o personaggi dello star system

tori di fama mondiale di Moderno

“Ragazza dormiente” simbolo della

come Brad Pitt. Quali saranno gli ar-

e Contemporaneo a far bella mostra

Pop Art. Dal 14 al 17 giugno,

tisti più pagati? Certamente Jean-Mi-

di sé assieme ai grandi fotografi ed

nell’ormai mitizzata Messeplatz,

chel Basquiat, che recentemente ha

ai video artisti, sempre più richiesti

si terrà a Basilea, in Svizzera,

visto infrangere il suo record perso-

dal mercato e stimati dai critici.

Art Basel 43, il più importante

nale con 16 milioni realizzati da

Sarà, come sempre, un’esperienza

expo-mercato mondiale di arte

Phillips De Pury & co a New York;

catartica. Obnubilati dal "top" a li-

moderna e contemporanea, nato

Takashi Murakami, ormai storiciz-

vello planetario in termini di qualità

nel 1970 e sponsorizzato oramai da

zato dai suoi pannelli che si esten-

artistica moderna ci si aggirerà per

diciott’anni dalla nota Banca sviz-

dono per circa 20 metri esposti in

ore, spesso come zombie, tra i pa-

zera Ubs. Chi ha avuto modo di son-

forma stabile a Palazzo Grassi; Ger-

diglioni, incontrando Fondazioni

dare

ha

hard Richter, sempre più ambito

storiche

segnalato che il ‘sentiment’ di ope-

l’umore

dai collezionisti e considerato dalla

la Beyeler, e grandi galleristi come

ratori, galleristi e collezionisti è de-

critica come il maggior Maestro in-

Larry Gagosian. Un’occasione più

cisamente migliorato, rispetto alla

formale del Dopoguerra; e il recen-

unica che rara. Impossibile non

consueta edizione gemella di Miami

temente mancato Antoni Tàpies,

esserci. artbasel.com

98 • COOLTO

05

del

parterre

importantissime,

quali


TEATRO&DANZA robertobolle.com

Bolle &stelle Per i ballettomani dei nostri giorni

più importanti teatri del mondo conteso

un Gala è un prezioso appuntamento:

come guest star, il corteggiamento me-

per assecondare quell'amore per il vir-

diatico di magazine e televisioni, la pre-

tuosismo intrinseco all'arte del balletto,

senza da protagonista e testimonial ai

e per appagare l'adorazione divistica che

grandi eventi internazionali, fanno di lui

le sue star sanno suscitare. Per i neofiti

un caso unico di ballerino. E se poi in-

della danza, trovare riuniti i brani più

torno al suo nome si raccoglie una splen-

belli e famosi del repertorio ottocente-

dente pléiade di étoiles - che gira l'Italia

sco e novecentesco, insieme ai migliori

e il mondo con il titolo, carico di memo-

ballerini del momento, è invece l'oc-

rie

casione per accostarsi con facilità e in

Friends - allora il balletto torna ad essere

un'unica serata all'universo del bal-

lo spettacolo più amato dal pubblico.

letto. Quando poi un Gala di stelle

Un'occasione unica per ammirare, in una

si raccoglie intorno a Roberto

stessa soirée e sul medesimo palcosce-

Bolle, la trepidazione e il fanati-

nico, le più famose stelle del balletto

smo crescono. La sua folgorante

di oggi, in uno straordinario confronto

carriera, iniziata giovanissimo dopo il diploma alla Scuola

100 • COOLTO

05

tersicoree,

Roberto

Bolle

di tecniche, scuole e stili. ROBERTO BOLLE & FRIENDS

di Ballo del Teatro alla Scala

Gala

e l'ingresso nella compa-

Arena di Verona - 23 luglio 2012

gnia scaligera, gli inviti nei

robertobolle.com

and


CINEMA di Paola Gamberutti

COOLTO CONSIGLIA LOVE & SECRETS New York, anni 80. David, erede di una delle famiglie più potenti della città, si innamora della studentessa Katie e la sposa. Dopo il fallimento del tentativo di una vita lontana dalla famiglia di lui, contraria al matrimonio, David entrerà nella società del padre. Katie scoprirà di non conoscere affatto l’uomo che ama e, tra paure e scoperte terrificanti, sparirà senza lasciare traccia. Ispirato ad una storia vera, uno dei casi irrisolti più famosi di New York. MARILYN Nell’estate del 1956 Marilyn Monroe si recò a Londra per girare il film Il principe e la ballerina. Stressata dalla vita sul set, trascorse una settimana insieme al giovane Colin Clarke, assistente alla regia e incaricato di prendersi cura dell’attrice. Ma chi era Marilyn? Una bambina smarrita o una vamp spezza-cuori? Voleva dimenticarsi di essere una diva e abbandonare Hollywood o diventare una leggenda? Per Colin era semplicemente un sogno diventato realtà. ROCK OF AGES Il ritmo travolgente del musical di Broadway arriva sul grande schermo. In perfetto clima anni 80, i sogni, la festa e la musica di una generazione si collocano nel famoso Bourbon Room di Los Angeles. Tra astri emergenti e stelle che continuano a brillare, una ragazza arriverà dal Kansas per diventare cantante e realizzare il suo sogno, un giovane rincorrerà la star che idolatra da sempre, e il celebre rock club dovrà essere salvato dalla demolizione. W.E. Era il 1936 quando la storia d’amore tra il Re d’Inghilterra Edoardo VIII e l’americana due volte divorziata Wallis Simpson diventò uno scandalo. Era poi il 1998 quando quella relazione divenne l’ossessione di Wally, newyorkese che, intrappolata in un matrimonio frustrante, tentò di scoprirne ogni retroscena identificandosi in quella donna per assorbirne il coraggio. Identificazione che oggi, con la leggendaria pop star Madonna alla regia, diventa film.

102 • COOLTO

05

La mia vita è uno

ZOO

Ricominciare en plein air

Quando il caos e la frenesia cittadini

La nuova casa gli riserverà infatti una

cessano di essere scenografia di una

sorpresa: uno zoo annesso, popo-

vita per diventarne la sceneggiatura,

lato da duecento animali. Dopo i

la salvezza saranno le valigie. Sì, per-

primi dubbi e tentativi di resa, deci-

ché se la propria serenità non riesce

derà di imparare a gestirlo per sal-

ad attutire i rumori del traffico, anzi

varlo e riportarlo al suo antico splen-

se ne lascia impossessare, vivere “en

dore. Vivere a contatto con la natura,

plein air” diventerà la risposta alla

prendersi cura degli animali e osser-

domanda di pace. Ricominciare sarà

varne le semplici ed essenziali leggi

difficile, e richiederà molto più im-

di vita gli faranno riscoprire il signi-

pegno dell’accontentarsi di una vita

ficato della parola gioia. E se le favole

insoddisfacente, ma lui, Benjamin

non avranno più bisogno di essere

Mee, ce l’ha fatta. Giornalista e scrit-

raccontate sarà perché verranno vis-

tore di successo, dopo la perdita pre-

sute. La mia vita è uno zoo, il cui ti-

matura della moglie a causa di una

tolo originale è We Bought a Zoo, è

malattia incurabile, deve occuparsi

tratto dall’omonimo romanzo auto-

dei due figli facendo fronte ad as-

biografico di Benjamin Mee. Dopo il

sordante dolore e caotica insicurezza.

successo del libro, ne arrivò una tra-

Un momento di vita così difficile da

sposizione per il piccolo schermo

dimenticarsi il significato della pa-

sotto forma di documentario che, di-

rola gioia, ma così incisivo da ricor-

viso in quattro episodi e intitolato

darsi quello della parola cambia-

Zoo, venne trasmesso nel 2007 dalla

mento. Decide così di licenziarsi e

BBC. Oggi la storia arriva sul grande

trasferirsi con la sua famiglia nella

schermo grazie al regista Cameron

campagna inglese: nuove opportu-

Crowe, famoso per successi come

nità, nuove scuole, tutto nuovo. Ben

Jerry Maguire e Vanilla Sky. Tra i pro-

presto riuscirà a trovare le novità ri-

tagonisti della pellicola, Matt Damon

generanti che cerca, e molto di più.

e Scarlett Johansson.


MUSICA di Daniele Smaltini

MARYLIN MANSON BORN VILLAIN Marilyn Manson è tornato. Ora ha

In "Born villain" c'è tutto quello che

il gusto reale per la provocazione.

assemblato un lavoro che gioca vo-

in un disco classico di Marilyn Man-

"E questo era il problema", spiega

luttuosamente e viziosamente con

son deve per forza esserci: il metal,

Manson, "perché mi ero dimenticato

i punti di forza della sua musica,

il

l'industrial,

come si fa. Per scrivere questo disco

traducendoli in 13 composizioni che

i ritornelli fatti per essere cantati da

ho vissuto completamente da solo

lasciano il segno. Si tratta di brani

migliaia di adolescenti sotto al

coi miei gatti; ho messo tutte le mie

molto studiati e costruiti, che già dal

palco, i tempi semplici e lineari,

cose in un magazzino e ho tenuto

primo ascolto comunicano un'atten-

il gusto per la provocazione. E così

solo i miei film. Ho lasciato che il mio

zione al dettaglio maniacale e cer-

riprende quel cammino che, per sua

subconscio e il mio inconscio fossero

tosina, in cui nulla è lasciato al caso

stessa ammissione, è stato abban-

i protagonisti". E ha funzionato.

o al trasporto del momento; anzi,

donato nei due dischi precedenti

Il vero "ma", in tutta la faccenda,

tutto è guidato da un piano metico-

che nascevano con un intento più

è di diversa natura. A fronte di un

losamente chirurgico.

intimista nei temi trattati, senza

lato musicale quasi ineccepibile,

rock

alternativo,

è palese che l'impatto di un album del genere e di un personaggio come il Reverendo nel 2012 non possono

che

risultare

attutiti.

È la fatale sordina che la storia, instancabile, depone su persone, eventi, fatti e leggende; del resto negli ultimi 12 anni il mondo è profondamente cambiato e il Reverendo, per quanto carismatico, non è più considerabile uno dei nemici numero uno della società e dello status quo, elemento che ne amplificava la rilevanza musicale e non. Le cose sono differenti e lui dovrà accontentarsi di pubblicare buoni album di rock estremo. E niente più.

104 • COOLTO

05


LIBRI di Alessandra Luti

PICCOLI PASSI DI FELICITà di Lucy Dillon - Garzanti Seduta sul divano, Juliet ha un solo desiderio: nascondersi. E fare finta che suo marito Ben non se ne sia andato per sempre. Ma c'è qualcuno che non ha la minima intenzione di permetterglielo: si tratta di Minton, il cane di Ben. Ma non c'è solo lui. C'è anche Coco, il labrador di sua madre. Trascinata da questa strana coppia, al parco scopre un mondo nuovo, dove le persone si chiamano con i nomi dei loro cani: il mondo dei dogsitter. In men che non si dica, tutti vogliono che sia lei a occuparsi dei loro piccoli amici. Per tutti loro Juliet ha trovato il segreto della felicità, ora manca solo lei.

LA LOCANDA DEI SOGNI RITROVATI di Julia Stagg - Garzanti Fogas, un piccolo paese nei Pirenei. Chloé, una bambina di nove anni, si lancia in spericolati salti mortali sull'erba alta. Sullo sfondo, un'antica locanda di pietra grigia. Lorna e Paul non potrebbero essere più felici. Il sogno di aprire un ristorante in Francia si è avverato. Ma il sogno è ben diverso dalla realtà perche hanno un nemico: Serge Papon, il sindaco. Il loro ristorante manderebbe in rovina l'industria turistica della regione. La locanda è in pericolo, ma Lorna e Paul non sono soli, perché la piccola Chloé, insieme alla fida gattina Tomate, è pronta anche a fare i salti mortali, pur di aiutarli.

IL SEGRETO DELL’ULTIMA ESTATE di John Harding - Garzanti I regali di Natale non sono la specialità di Nick. Ma quest'anno ha preso una decisione che è convinto renderà tutti felici: portare l'intera famiglia in vacanza al mare. E dove se non nell'isola di Malta, il ricordo più bello di suo padre, che vi ha trascorso alcuni mesi nella sua giovinezza? Un colpo di genio che si rivela una pessima idea. Perché Malta è anche il luogo in cui il padre custodisce un enorme segreto. Si chiama Anthony, e condivide con lui lo stesso patrimonio genetico. Farsi strada tra i sentieri della memoria del genitore è l'unico modo per Nick di salvare l'intera famiglia dal disastro…

UNA LAMA DI LUCE di Andrea Camilleri - Sellerio A Lampedusa sono sbarcati migliaia di tunisini e il ministro degli Interni farà tappa a Vigàta. Per questo Montalbano, che si vuole tenere lontano, va a visitare una mostra nella galleria d’arte di Vigàta, di proprietà di Marian, con cui scatta una immediata attrazione. Salvatore Di Marta denunzia la rapina subita dalla moglie Loredana. La donna è stata anche violentata e quando si scopre che l’antico fidanzato Carmelo Savastano è stato assassinato, è facile attribuirgli il furto e l’omicidio. Ma Montalbano non è tipo da accontentarsi di facili spiegazioni; il controllo dei telefoni di Loredana e della sua amica Valeria fa sorgere più di un dubbio.

106 • COOLTO

05


ANIMALI di Enrica Dolza • associazioneliberitutti.it • associazioneliberitutti@gmail.com

Chi cerca trova!

Tutti i nostri cani vengono affidati vaccinati, microchippati, svermati e le femmine adulte sterilizzate. Anche le spese del viaggio sono a nostro carico, per cui qualsiasi contributo volontario (in denaro o in cibo) da parte dei nuovi genitori adottivi sarà molto gradito! Si effettuano controlli pre e post affido e si richiede firma del modulo di adozione. Adottabile in Lombardia, Liguria e Piemonte. Contattare Bianca dopo le 17 al 3803130298 oppure scrivere a: associazioneliberitutti@gmail.com associazioneliberitutti.it Siamo anche su facebook!

Hope viveva per strada a Banari in Sardegna e sicuramente qualcuno la maltrattava, così qualcuno impietosito dalla sua condizione l'ha portata in un canile vicino a Sassari al sicuro. Ora sta benissimo, aveva una dermatite che è già sparita. È stata testata per la leishmania ed è risultata negativa. Insomma è sana! Dovrà essere sterilizzata, ma verrà affidata microchippata e svermata. È una cagnina dolce e docile anche se timorosa. Si trova già al Bau di Alpignano. 

ni Sesso: F e, sui 2 an Età: giovan ia contenuta ite Taglia: med m e e dolc Carattere:

Libera era di un pastore, la teneva legata ad una catena lunga un metro e se si ricordava ogni tanto le portava da mangiare. Sono intervenuti i carabinieri e ora la piccola è in rifugio al sicuro. È davvero buonissima nonostante il suo passato di reclusione. Verrà affidata svermata, microchippata e vaccinata, è ancora da sterilizzare. È ancora in Sardegna ma potrebbe arrivare a fine Giugno. Sesso: F Età: 1 anno Carattere: molto buon Taglia: med ia abbond a an

te, sui 20/2 5 kg

108 • COOLTO

05


Rino è il figlio di Libera, Rino però era scappato e pare abbia ucciso delle pecore del suo padrone. Il suo destino era segnato: appena fosse tornato a "casa" il contadino l'avrebbe ucciso. Per fortuna ora è salvo in rifugio. Rino è sicuramente stato picchiato più e più volte, ha paura delle scope, dei bastoni e degli uomini. Dopo 3 giorni il piccolo si è fatto accarezzare, ci andrà solo tanta pazienza e tanta calma con

Sesso: M Età: meno Taglia: Meddi un anno Carattere: ia molto spav en

lui!  Si trova ancora in Sardegna a Ossi, ma potrebbe arrivare in continente a fine Giugno. tato

Siamo 5 cuccioli che cerchiamo casa! La nostra bellissima mamma Luna è stata testata ed è fiv/felv negativa! Siamo tutti bellissimi e dolcissimi, siamo ancora in Sardegna ma possiamo arrivare in continente in un battibaleno, qui purtroppo finiremmo in gattile. No giardini/balconi senza recinzione, obbligatoria castrazione/sterilizzazione al sesto mese, verranno affidati svermati e con almeno il primo vaccino.

M Sesso: F e i lloni, Età: 2 mes coccoloni e giochere Carattere: Luna dolcissima a m la mam

Ramira aveva una famiglia che la relegava a un cortiletto lontano da tutti. Qualche mese fa l’hanno abbandonata in canile. Appena arrivata a Torino dalla Sardegna, aveva trovato casa. Ieri la doccia fredda, dopo due mesi Ramira è tornata in canile perché il bambino è geloso. Ramira è stata tradita ancora una volta. È una cagnolina dolce e traumatizzata dopo il secondo abbandono, abbiamo paura Sesso: F Età: 1 anno Carattere: molto buon Taglia: med ia abbond a ante, sui 20 /25 kg

che si lasci andare.

COOLTO

05

• 109


ASTROLOGIA a cura di Desirèe

ariete dal 21/3 al 20/4 La prima e la seconda decade saranno assolutamente galvanizzate da una Venere grandiosa, che produrrà incontri interessanti a ripetizione. E, udite udite, dal 12 Giugno, anche Giove favorirà intese agevoli e frizzanti, dotando tutti gli Ariete di perfetto tempismo e di un'eloquenza invidiabile.

toro dal 21/4 al 20/5 Le relazioni amorose procederanno in maniera scorrevole, alternando momenti di piacevole continuità ad altri in cui sarete più propensi ad abbandonare le abitudini e ad andare incontro al nuovo. I single non avranno particolari difficoltà nel frequentare posti di ritrovo più interessanti, dove conoscere persone brillanti e comunicative.

gemelli dal 21/5 al 21/6

oroscopo

I Gemelli nati tra l'11 e il 12 Giugno potranno ancora contare su un Saturno inossidabile, che spingerà molti di loro a impegnarsi seriamente, in alcuni casi sperimentando un vero e proprio passaggio di maturità. L'ingresso di Giove nel segno farà vivere a tutti i rappresentanti del segno una stagione indimenticabile.

cancro dal 22/6 al 22/7

Dal 12 di Giugno Venere e Giove si posizioneranno in un'orbita che potrà predisporvi ad amori idealizzati, ma che potrebbero rivelarsi instabili. Utilizzate il vostro speciale sesto senso per individuare le reali affinità o le effettive potenzialità di incontri che potranno apparire come spensierati e leggeri, ma anche ad alto tasso di conflittualità.

leone dal 23/7 al 23/8

L'amore conoscerà una stagione distesa e stimolante e la possibilità di vivere incontri interessanti costituirà un vero risveglio: le prospettive di dinamismo, ma anche di novità legate a viaggi o a contesti associativi, saranno infatti ottime. Grandi occasioni per i single, ma anche per chi riuscirà a recuperare dialogo e intesa con il partner.

vergine dal 24/8 al 22/9

Giove, in quadratura dal decimo campo, sarà un segnale per tutti voi della Vergine: ovvero, quello di andare nella direzione più consona alle vostre necessità più autentiche. Cosa volete davvero? E cosa siete disposti a sacrificare di voi stessi in una relazione?

bilancia dal 23/9 al 22/10

Premesso che i Bilancia della prima decade sono ancora alle prese con l'opposizione di Urano, che li stanno portando a rivoltare come un calzino la situazione sentimentale, il passaggio di Giove è da viversi come una boccata di ossigeno. Avevate bisogno di leggerezza, di riprendere a sognare, anche solo di sintonizzarvi su atmosfere diverse.

scorpione dal 23/10 al 22/11

L'espansione e l'armonia nei sentimenti dovranno passare da un'analisi attenta e profonda dei vostri bisogni e di quelli del partner. In questo senso, sarete molto determinati nello scegliere ciò che è davvero in sintonia con corpo, mente, anima, o con una sola di queste componenti.

sagittario dal 23/11 al 21/12

Se i Sagittario nati tra il 13 e il 16 di Dicembre si stanno godendo immeritati consolidamenti affettivi, quasi tutti gli altri, con Venere, in aspetto ostile di opposizione, stanno invece vivendo un clima di revisione. Certi lati del carattere andranno smussati, in particolare la tendenza a stabilire ciò che è giusto per il partner, o un assolutismo che impedisce di cogliere alcune sfumature.

capricorno dal 22/12 al 20/1

Nessun transito di sofferenza, solo un'attenzione più marcata rispetto a progetti e iniziative legate alla socialità. Anche se la vostra natura è tendenzialmente selettiva e pacata, una buona programmazione sociale porterà vantaggi non indifferenti a eventuali single o a relazioni che si sono assestate su qualche rassicurante abitudine.

acquario dal 21/1 al 19/2 Sarà sicuramente un mese da ricordare: Giove, infatti, cesserà di esservi ostile e raggiungerà Venere nel quinto campo, settore della fortuna, ponendosi in spettacolare orbita di trigono, facendo evaporare malumori e possibili rivali, spazzando via in un colpo solo sbadigli e ovvietà. 

pesci dal 20/2 al 20/3 La prima e la seconda decade saranno quelle che dovranno munirsi della "solita", proverbiale capacità di adattamento. Più precisamente, dal giorno 12, Giove non sarà più propiziatore di nuovi e interessanti occasioni di socialità, come nei mesi precedenti.

110 • COOLTO

05


COOLTO

05

• 111



COOLTO MAGAZINE giugno 2012