__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1


SOMMARIO FAZI - Fiera Agricola Zootecnica Italiana 19-21 febbraio 2016 - Evento

Mostre ed Eventi Zootecnici Convegni

METAV Dusseldorf

Le Aree di METAV

6 12 13 14 17

Officina G. e B. Meccanica

10

Civili e industriali

20

Le novità nei trasporti

21

23-27 febbraio 2016 - Evento

Fatti e cifre tutte le informazioni METAV Gamma di espositori di vari settori Organizzazione METAV

PUNTOBRESCIANO

n. 1 Febbraio 2016 - Anno XIV Mensile di informazioni bresciane Aut. del Tribunale di Brescia N° 8/2003 - 24/02/2003 DIRETTORE RESPONSABILE Gianmario Baroni EDITRICE | REDAZIONE AMMINISTRAZIONE | PUBBLICITÀ Editrend - Via Fura, 48 - Brescia Tel. 030 3534392 - Fax 030 5234013 FOTOCOMPOSIZIONE e VIDEOIMPAGINAZIONE Editrend Grafica - Via Fura, 48 - Brescia Tel. 030 3534392 - Fax 030 5234013 STAMPA Pixartprinting L’Editore declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali errori di stampa e o disguidi di altro genere relativi agli spazi pubblicati. È vietata la riproduzione totale o parziale di foto, marchi e testi, tutti i diritti sono riservati. Periodico mensile a diffusione gratuita in Brescia e Provincia.

4 16 16

Officina Meccanica Coperture

Autoscuole Economia bresciana Fondimpresa cos’è e come funziona L’oro del 2016

Golositalia&Aliment La fiera per tutti dal 27 febbraio al 1 marzo Golositalia diventa internazionale

Immobiliare Cosa dicono gli esperti

25 32 27 29 36


FAZI - Fiera Agricola Zootecnica Italiana 19-21 febbraio 2016

L

a FAZI Fiera Agricola Zootecnica Italiana è la manifestazione dedicata al settore primario che porta in fiera servizi, macchine e attrezzature agricole, attrezzature e prodotti per la zootecnia, soluzioni per le stalle e le strutture di ricovero e allevamento degli animali. FAZI - Fiera Agricola Zootecnica Italiana Evento La Fiera Agricola Zootecnica Italiana è la manifestazione dedicata al settore primario che, con l’edizione 2016, taglia il traguardo della 88a edizione. Oltre ad essere un polo espositivo moderno ed efficiente con eventi fieristici di rilevanza nazionale ed internazionale, il Centro Fiera di Montichiari vanta una tradizione secolare nel settore agricolo e zootecnico, essendo la sede di uno storico mercato degli animali da reddito dalla forte tradizione. Alla FAZI - Fiera Agricola Zootecnica Italiana

4 - 88a Fiera Agricola di Montichiari

2016 si potranno trovare servizi, macchine e attrezzature agricole, attrezzature e prodotti per la zootecnia, soluzioni per le stalle e le strutture di ricovero e allevamento degli animali. Senza dimenticare la nuova frontiera delle energie da fonti rinnovabili per ridurre i costi di gestione delle aziende agricole e per offrire nuove op-


portunitĂ di business in campo energetico. La superficie espositiva dedicata alla FAZI - Fiera Agricola Zootecnica Italiana sarĂ  di oltre 40.000 metri quadrati coperti, di cui oltre 6.000interamente dedicati alle mostre zootecniche. Numerosi e qualificati gli appuntamenti con la zootecnia alla FAZI - Fiera Agricola Zootecnica

Italiana di Montichiari, con programma ricco e di alto livello. Nel padiglione riservato alle mostre ed eventi zootecnici, verranno proposti il Winter Show, mostra bovini da latte della razza Frisona italiana. Un appuntamento da sempre importante continua a pagina 8

88a Fiera Agricola di Montichiari - 5


METAV Dusseldorf 23 / 27 Febbraio 2016

N

el quarto trimestre del 2015, l’industria tedesca delle macchine utensili ha registrato 3 per cento di crescita delle prenotazioni degli ordini rispetto al trimestre finale del 2014. Gli ordini provenienti da Germania e all’estero è aumentato allo stesso modo, da 3 per cento rispetto all’anno precedente. Per il 2015 nel suo complesso, l’aumento finale delle prenotazioni ordine era l’uno per cento. La crescita è stata cruciale guidata da un sostanziale aumento di 16 per cento degli ordini da parte della zona euro. “Per l’industria tedesca delle macchine utensili 2015 si è chiuso con un moderato aumento delle prenotazioni di ordine”. Il risultato è stato potenziato dal quarto trimestre dell’anno, Novembre in particolare, che ha registrato alto tasso di crescita di tutto l’anno. L’industria europea delle macchine utensili è in buona forma. L’industria tedesca delle macchine utensili si colloca tra i cinque maggiori settori nel segmento meccanica del paese. Fornisce tecnologie di produzione per le applicazioni di lavorazione

6 - METAV DUSSELDORF

dei metalli a tutte le categorie di produttori, e offre un contributo decisivo per progredire l’innovazione e la produttività nel settore industria-


le nel suo complesso. Grazie alla sua posizione assolutamente fondamentale per uscita di produzione industriale, il suo sviluppo è anche un indicatore importante per il vigore economico del paese settore industriale nel suo comples-

BENVENUTI A METAV 2016 Nel 2016 di nuovo METAV sarà sul mercato per la comunità tecnologia di produzione: Questo è dove esperti di tecnologia di produzione di tutti i settori si incontrano per condividere le loro idee sulle tendenze e scenari futuri della catena del valore. Con una vasta gamma di seminari e conferenze, la VDW sarà nuovamente completando l’alto livello offre a METAV nel 2016 pure. L’efficienza energetica nella produzione, Industria 4,0, ingegneria della sicurezza, potenziale della tecnologia di bloccaggio, innovazioni nella tecnologia di rettifica, e molte altre attrazioni - il visitatore commercio incontrerà il dubbio più ampia gamma di tecnologie di lavorazione

so. Nel 2014, l’industria tedesca delle macchine utensili prodotte macchine e servizi del valore di circa 14,4 miliardi di euro, ed è stato impiegando circa 71.600 persone (media annua per il 2014, le imprese con più di 20 dipendenti). dei metalli presentati nella loro interezza interconnessi in un unico luogo. METAV 2014 contava: 610 espositori provenienti da 26 paesi 31.000 visitatori 28.569 mq di superficie espositiva netta Soluzioni innovative per tutti i problemi di produzione Posizionando le sue principali enfasi su macchine utensili sistemi di produzione strumenti di precisione flusso di materiale automatizzato informatica elettronica industriale parti ed accessori la METAV presenta l’intero spettro della lavorazione dei metalli.

METAV DUSSELDORF - 7


segue da pagina 5

per la zootecnia bresciana ed italiana che, anche in questa occasione, sarà presente in forze sotto la bandiera dell’APA - Associazione Provinciale Allevatori di Brescia, schierando il meglio della propria genealogia. Non mancheranno, come da tradizione, gli spazi riservati alle razze equine con l’esposizione di equini dedicata al cavallo Haflinger ed al cavallo maremmano. Sono confermate, inoltre, le mostre cunicola ed avicola, con animali ornamentali e di bassa corte. Con la FAZI il Centro Fiera di Montichiari si conferma cuore dell’agricoltura e luogo di confronto e crescita per le imprese del comparto. Grazie alla qualità dell’offerta espositiva, iniziative ed eventi zootecnici di livello, la fiera rappresenta un esempio concreto di marketing territoriale, in grado di abbinare il supporto concreto alle attività produttive che valorizzano il territorio.

8 - 88a Fiera Agricola di Montichiari

Con l’88a edizione della FAZI, dunque, il Centro Fiera di Montichiari propone un’esposizione completa e rivolta a tutti i settori della filiera agricola, riconfermando così la sua storica vocazione all’agricoltura e proponendosi come punto di riferimento privilegiato per il dibattito e la crescita delle imprese del settore primario.


G. e B. Meccanica

OFFICINA MECCANICA DI PRECISIONE La G. e B. Meccanica è un’azienda giovane e dinamica nata nel 1997, specializzata nella produzione conto terzi di particolari lavorati a disegno o campione, dalle attrezzature, macchine speciali, stampi, ricambi in genere e piccole/medie serie. Realiziamo su richiesta del cliente disegni in 3D e lavorazioni CAD/CAM, per la produzione di ogni par-

ticolare richiesto, lavorazioni con macchine a CNC e con materiali certificati. Tornitura e Fresatura CNC con sede a Manerbio, Brescia. Siamo in oltre specializzati nella realizzazione di accessori e componenti per auto moto e scooter.

www.gebmeccanica.com Dalla nostra passione per le due ruote è nata la VENDITA ON-LINE DI RICAMBI SCOOTER E MOTO, dove potete trovare oltre a prodotti di nostra produzione ricavati dal pieno in stock o su specifica del cliente, una lunga lista di prodotti divisa per categorie.

10 - REDAZIONALE

TORNITURA E FRESATURA, LAVORAZIONI MECCANICHE DI PRECISIONE. Scopri le nostre lavorazioni, il parco macchine dedicate alla Tornitura e Fresatura. Consulta le rispettive pagine dedicate nella sezione servizi per vedere alcuni dei nostri lavori.


Fatti e cifre Tutte le informazioni sui METAV 2016 Gli indirizzi importanti e contatti.

Data 23-27 Febbraio 2016 Dal martedì al venerdì 9:00-05:00, Sabato 09:00 - 04:00 La METAV offre ai visitatori una panoramica completa del mercato, chiaramente e lucidamente organizzati in vari settori tecnologici. Posizionando le sue principali enfasi su Macchine utensili, Saldatura, taglio e taglio a gas macchine, forni industriali, sistemi di trattamento termico, Macchine e impianti per l’uso della tecnologia di superficie, macchine di taglio delle lamiere, centri di lavoro e la lavorazione della lamiera flessibile, presse, strumenti di precisione, Parti, componenti, accessori, Produzione e di processo, Servizi per la produzione, Produzione di additivi, Modello, di utensili e stampi, Metrologia e garanzia della qualità, Sistemi di produzione e componenti per Enginering medico, Servizi generali, Elettronica industriale, e parti ed accessori la METAV presenta l’intero spettro della lavorazione dei metalli.

12 - METAV DUSSELDORF


METAV È UNA CALAMITA PER I GRUPPI TARGET industrie automobilistiche e fornitura Macchina e apparecchi di costruzione Strumento , muffa , e il processo giga Costruzioni in acciaio e lega leggera industrie manifatturiere veicolo ferroviario e all’alimentazione industria aerospaziale costruzione navale Ingegneria elettrica ed elettronica meccanica di precisione e ottica industrie metallurgiche Ironware e pressate Scheda piante lavorazione dei metalli Tubo e la lavorazione del filo e le piante di lavoro industria raccordi metallici Finitura superficiale , indurimento Lavorazioni e impianti che lavorano per nuovi materiali Lavorazione dei metalli , tornitura e fresatura negozi negozi utensili di rettifica Fornitori di servizi produzione di gioielli produzione di giocattoli Produttori di cosiddetti “ elettrodomestici bianchi “ engineering design

METAV Gamma di espositori di vari settori

C

entri di lavoro, di produzione flessibile, fresatrici torni e torni automatici foratrici e alesatrici Segatrici, lame di seghe, smerigliatrici troncatura dentatrici macchine per elettroerosione, macchine utensili in metallo-rimozione Rettificatrici, abrasivi Macchine utensili di rettifica Smerigliare, lucidatura e sbavatura macchine macchine di finitura superficiale Tempra e riscaldamento macchine, trattamento termico La-

METAV DUSSELDORF - 13


miera macchine e centri, cesoie, punzoni, macchine nibbeling lavoro macchine per il taglio a laser ea getto d’acqua Formare macchine utensili movimentazione dei materiali e del flusso dei materiali, assemblaggio, movimentazione, robot industriali Stoccaggio e trasporto di automazione strumenti di precisione, mandrini e morsetti, modello, di utensili e stampi Prototipazione rapida Misure e prove, la garanzia

della qualità Elettronica industriale, controller e unità La tecnologia dell’informazione e l’automazione Hardware e software applicazioni Internet, e-business Elementi di macchine, componenti meccanici, idraulici e pneumatici Lubrificazione e raffreddamento, lo smaltimento fornitori di servizi, associazioni, editori, studi di ingegneria, servizi di ingegneria Tecnologie di produzione per l’ingegneria medica.

Organizzazione METAV VDW -Associazione dei Costruttori di Macchine Utensili Tedesche a macchina Associazione tedesca utensili per costruzioni (VDW) con sede a Francoforte ha rappresentato Gli Interessi dell’Industria tedesca delle macchine utensili per Piu di 120 anni. Insieme con l’Associazione di categoria per le macchine utensili e sistemi di Produzione affiliata alla VDMA, ah Una ADESIONE volontaria di mq. 290 Imprese Che rappresentano circa il 90 per cento del fatturato totale del Settore. La VDW rappresenta Gli Interessi dei Suoi Membri SIA all’interno tedesco e in tutto il mondo. VDW da un lato e Il volto del Settore per le, po-

L

14 - METAV DUSSELDORF

Verein Deutscher Werkzeugmaschinenfabriken e.V. (VDW) Corneliusstr. 4 - 60325 Frankfurt Telefono: +49 (0) 69 756081-53 / 54 Fax: +49 (0) 69 756,081-74


litica, business partner Pubblici e della Scienza. Ma prima di tutto si Tratta di un fornitore di servizi per i Suoi Membri. Sulla base di Di Una Conoscenza approfondita del Settore, la VDW li informa con Competenza suprema, fornisce consulenza, e li SOSTIENE per Quanto riguarda le singole Domande e problemi. Inoltre VDW organizza mostre per l’industria internazionale della macchina Utensile. VDW ha Registrato Piu di 90 anni di Esperienza nell’organizzazione di eventi Commerciali. Con Il Sigillo di qualità “A Fair Dalla VDW” la VDW Mette in scena la METAV una Düsseldorf Una per Conto del Comitato Europeo per la Cooperazione delle Industrie della macchina Utensile (CECIMO) organizza la EMO Hannover di Hannover. VDW accompagna i Suoi Membri alla Produzione di mostre di Tecnologia Nei Mercati di Esportazione Più Importanti. L’associazione si appli per Partecipazioni joint ufficiali tedeschi Presso il Ministero dell’Economia tedesco. This AIUTA le Piccole e medie imprese per penetrare Nuovi Mercati. Per ben 10 anni, la VDW ha Organizzato la Tecnologia simposi Nei Mercati in via di Sviluppo. Tedeschi Costruttori di Macchine Utensili Che partecipano un QUESTI eventi mostrare le Loro Capacità aziendali Esclusivamente Ai

Più Importanti Gruppi di Clienti del paese Interessato. IL MESSAGGIO dice: “Noi siamo i Partner tecnologici Più worthful per Costruire e modernizzare il Vostro Settore!”

METAV DUSSELDORF - 15


FAZI - Fiera Agricola Zootecnica Italiana Mostre ed Eventi Zootecnici

L

a FAZI - Fiera Agricola Zootecnica Italiana propone ogni anno un ricco programma di eventi di alto profilo e mostre zootecniche di grande interesse per il comparto. L’edizione 2016 vedrà il ritorno del Winter Show, mostra bovini da latte della razza Frisona italiana. Un appuntamento da sempre importante per la zootecnia bresciana ed italiana che, anche in questa occasione, sarà presente in forze sotto la ban-

diera dell’APA - Associazione Provinciale Allevatori di Brescia, schierando il meglio della propria genealogia. Non mancheranno, come da tradizione, gli spazi riservati alle razze equine con l’esposizione di equini dedicata al cavallo Haflinger ed al cavallo maremmano. Sono confermate, inoltre, le mostre cunicola ed avicola, con animali ornamentali e di bassa corte.

Convegni L’innovazione tecnologica e gestionale nell’allevamento delle bovine da latte Organizzatori: Nova Agricoltura e Informatore Zootecnico.

VENERDI’ 19 FEBBRAIO 2016

DALLE ORE 14.30 Sono orientate ai processi di innovazione anche le proposte di convegni, workshop e seminari tecnici

16 - 88a Fiera Agricola di Montichiari

in programma alla Fiera Agricola Zootecnica Italiana che il Centro Fiera di Montichiari proporrà dal 19 al 21 febbraio 2016. Il miglioramento costante dei processi produttivi è la strategia più efficace per affrontare l’attuale momento di incertezza e crisi economica. È in quest’ottica che, nell’ambito della FAZI 2016, viene proposto il convegno dal titolo “L’innovazione tecnologica e gestionale nell’allevamento delle bocontinua a pagina 30


Le Aree di METAV 2016

I

l nucleo sostanziale della METAV è catene di creazione di valore coinvolti nella tecnologia di produzione, dalla progettazione lavoro utilizzando CAD / CAM fino in fondo per l’automazione, con l’attenzione per macchine utensili e sistemi di produzione, utensili di alta precisione, i flussi di materiale automatici, tecnologia informatica , elettronica industriale e accessori. A partire da 2016 questo sarà ampliato da quattro cosiddette aree: Area Qualità, Moulding zona, additivo area e area medica. Ogni area sarà designato come tale, con la propria nomenclatura. Oltre a singoli espositori, ci saranno anche condivise sta in queste aree. Infine, ogni area sarà completato da un forum con presentazioni specializzate. Numerosi sinergie stanno emergendo tra competenze di base della METAV e i temi delle quattro aree. Tradizionali costruttori di macchine utensili stanno già sviluppando macchine per la produzione di additivi. Nuovi fornitori sono arrivati sulla

scena. processi additivi vengono utilizzati anche nel campo della tecnologia medica. La tecnologia medica, oltre a utensili e stampi di costruzione, sono di per sé interessanti gruppi di clienti per la base espositore nucleo della METAV. Dopo tutto, la garanzia della qualità è strettamente con tutti i campi della tecnologia di produzione.

METAV DUSSELDORF - 17


Area Qualità

AREA QUALITÀ ALLA METAV 2016 “PIENA FINO A SCOPPIARE” GLI OPERATORI POSSONO ASPETTARSI UNA VASTA GAMMA DI FUNZIONALITÀ DI ESPOSITORI Alla METAV 2016 dal 23 al 27 febbraio 2016, i produttori di misurazione produzione e collaudo attrezzature volontà per la seconda volta in mostra le loro capacità aziendali in un concetto di self-contained. Sotto l’egida della Area Qualità, saranno in luce le loro ultime novità. “La risposta è di gran lunga superiore le nostre aspettative originali”, dice un soddisfatto Dr. Wilfried Schäfer, direttore esecutivo organizzatore della METAV VDW (Associazione macchine utensili tedesche per costruzioni) a Francoforte sul Meno. “Stiamo contando ben oltre il 50 per cento in più di espositori rispetto a quando è stato premiato due anni fa. Questo significa che l’Area Qualità sarà davvero “pieno fino a scoppiare”, e siamo in grado di offrire ai nostri visitatori un ampio spettro di capacità nel campo della garanzia della qualità “, aggiunge il Dr. Schäfer. L’elevato livello di partecipazione, continua, dimostra che lo sviluppo sostenibile dei temi del commercio equo a tema in giro per la catena di creazione del valore della tecnologia di produzione sta cadendo su un terreno fertile con i visitatori ed espositori.

18 - METAV DUSSELDORF

Con una piattaforma di commercio equo e solidale a nord del fiume Meno, i produttori di misurazione produzione e collaudo attrezzature mirano ad affrontare in modo esplicito i loro clienti nel nordovest della Germania e dei mercati adiacenti. Alla METAV di Düsseldorf, che saranno visibili a più di 23.000 aziende da parte dei nostri segmenti di clientela top da solo, centinaia di migliaia di utenti ben informati, e un potenziale di investimento molto elevato. L’integrazione di metrologia industriale nei processi di produzione La qualità è uno dei più importanti fattori competitivi per ogni produttore. continua a pagina 22


Coperture civili e industriali Agevolazioni fiscali

T

ra le novità della Legge di stabilità 2016, entrata in vigore il 1° gennaio, c’è la proroga per tutto il 2016 della detrazione fiscale del 65% per gli interventi di efficienza energetica negli edifici e del 50% per le ristrutturazioni edilizie. ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questa sezione sono in corso di aggiornamento. RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA L’agevolazione consiste in una detrazione dall’Irpef o dall’Ires ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti. In particolare, la detrazione, che è pari al 65% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016, è riconosciuta se le spese sono state sostenute per: • la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento • il miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni – pavimenti – finestre, comprensive di infissi) • l’installazione di pannelli solari • la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale. Va segnalato che: • la detrazione deve essere ripartita in dieci rate annuali di pari importo; • le spese sostenute prima del 6 giugno 2013 fruivano della detrazione del 55%; • è aumentata dal 4 all’8% della percentuale della ritenuta d’acconto sui bonifici che banche e Poste hanno l’obbligo di operare all’impresa che effettua i lavori.

20 - SPECIALE COPERTURE

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE Chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d’imposta Irpef pari al 36%. Per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2016, la detrazione Irpef sale al 50%. Una detrazione del 50% spetta anche sulle ulteriori spese sostenute, dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016, per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. La detrazione è, invece, pari al 65% delle spese effettuate, dal 4 agosto 2013 al 31 dicembre 2016, per interventi di adozione di misure antisismiche su costruzioni adibite ad abitazione principale o ad attività produttive che si trovano in zone sismiche ad alta pericolosità. Per le prestazioni di servizi relative agli interventi di recupero edilizio, di manutenzione ordinaria e straordinaria, realizzati sugli immobili a prevalente destinazione abitativa privata, si applica l’aliquota Iva agevolata del 10%.


Autoscuole

Le novità nei trasporti contenute nella Legge di stabilità 2016

L

e norme contenute nella legge di Stabilità 2016 (Legge 28 dicembre 2015, n. 208 - S.O.G.U. n. 302 del 30.12.2015) in vigore dal 1 gennaio 2016 hanno l’obiettivo di sostenere il settore dei trasporti con misure economiche di supporto per le imprese che mettono in atto comportamenti “virtuosi”, come l’acquisto di veicoli nuovi meno inquinanti e con il tachigrafo digitale, e con provvedimenti drastici nei confronti di chi invece continua ad agire ai margini della legalità facendo concorrenza sleale o non pagando le tasse. Prevista l’istituzione di molti fondi per riqualificare il parco veicoli nell’agricoltura e nel trasporto pubblico locale; realizzare un sistema nazionale di ciclovie turistiche; introdurre o migliorare i servizi nel trasporto navale e in quello ferroviario ai fini di decongestionare la rete viaria. Ai privati, può interessare il fatto che ci sono incentivi per la rottamazione degli autocaravan (camper) e che conviene versare l’IPT il prima possibile, dal momento che sono state previste riduzioni inversamente proporzionali ai giorni di ritardo: prima si paga, meno si paga. -Incentivi per l’acquisto di autocaravan nuovi (c.85) Max 8mila euro di sconto per l’acquisto di autocaravan con classi di emissione non inferiore ad “euro 5”, in sostituzione di veicoli categoria “euro 0”, “euro 1” o “euro 2”. -Sanzioni IPT proporzionate al ritardo del pagamento (c. 133)

Vengono anticipati al 1 gennaio 2016 i provvedimenti decisi nel Decreto legge 158/2015 che rivede l’intero sistema sanzionatorio penale tributorio. Per quanto riguarda i trasporti viene chiamata in causa l’IPT, l’imposta provinciale. La sanzione del 30%, prevista in caso di mancato versamento dell’IPT, si abbassa al 15% se il ritardo non è superiore a 90 giorni e diminuisce ulteriormente se il ritardo non è superiore ai 15 giorni (in questo caso la sanzione è di una percentuale pari al numero dei giorni di ritardo: 1 % nel primo giorno, 2% nel secondo giorno, ecc. ). -Multe direttamente a casa per chi non paga l’assicurazione e non fa la revisione (c. 597) Mancato obbligo di notifica anche per infrazioni degli articoli 80 (revisione del veicolo), 167 (trasporto di cose - sovraccarico), 193 (mancanza RCA) e 214 (circolazione con veicolo sottoposto a sequestro) come anticipato e spiegato in questo articolo. -Stop incentivi sul gasolio per i veicoli più inquinanti (c. 645) Abolizione, per i veicoli di categoria euro 2 o inferiore, del credito d’imposta relativo all’agevolazione sul gasolio per autotrazione degli autotrasportatori – gli eventuali maggiori risparmi saranno assegnati a interventi per favorire l’acquisto di mezzi di ultima generazione alle imprese di autotrasporto private e pubbliche (TPL).

AUTOSCUOLE - 21


segue da pagina 18

Per convincere i potenziali acquirenti, deve aver imparato tutte le componenti del processo di qualità, dalla misura di capacità e valutazione dei dati tutto il percorso attraverso di controllare l’intero processo. Inoltre, metrologia industriale svolge un ruolo importante nel contesto di digitalizzazione un’operazione di produzione. L’Area Qualità metterà in mostra l’intera larghezza di banda della tecnologia di misurazione e collaudo, oltre a sistemi di QM e di valutazione. Questo significa che i clienti possono ottenere informazioni complete sulla quale soluzione metrologica è più adatto alle loro propri prodotti, macchine e processi. Sotto l’egida del foro associato nella zona di qualità, ci saranno discussioni approfondite su come la metrologia industriale può essere integrato in modo efficace nei processi di produzione, dal punto di vista di entrambi i clienti e fornitori. Argomenti affrontati comprenderanno la garanzia della qualità integrato sulla macchina utensile, l’acquisizione metrologica dei parametri del modello, la fusione dei dati e modelli per la macchina virtuale e il processo di misurazione virtuale (CPPS), o digitalizzato, in rete di macchine utensili di domani. Il forum è organizzato dalla Facoltà di produzione metrologia e garanzia di qualità dello strumento di laboratorio in lavatrice a RWTH Aachen University. “Il partner più recente abbiamo portato a

22 - METAV DUSSELDORF

bordo per la Via della qualità è qualità semplice, la piattaforma internet leader per la gestione della qualità”, riferisce il Dr. Schäfer (www.simplequality.de).

Per esempio, informa i potenziali visitatori professionali circa la zona di qualità e sta organizzando un incontro utente al METAV. Gli altri partner sono la DGQ (Società tedesca per la Qualità), della Federazione Ingegneria tedesca (VDMA) di misurazione e test Association, la casa editrice Hanser Verlag, il QZ commercio periodica (acronimo di “Qualità e Affidabilità”) e l’industria Arena come un dialogo piattaforma (www.industryarena. com). Espositori in Area Qualità: Algona, Ametek, Automated Precision Europa, DGQ, Diatest, Elias, Faro, Gom, Heidenhain, Hexagon Metrology, Hirox, Imsm, Innovalia metrologia, Isra Vision, Jenoptik, Käfer, Keyence, M & H, Mahr, Matrix , NANOFOCUS, Octum, Optris, Projektron,


Pro-Micron, Renishaw, Schambeck, Schneider, Schröter & Lausen, Sgm Schut, qualità semplice, Status Pro Studenroth, T & S, Tamlot, Tschorn, Vicivision, Vision Engineering, Wenzel, Werth, WZL Aachen, Zeiss, Zeiss Microscopia.

Area Stampaggio

Fresatrici, utensili e costruzione di stampi senso, è uno dei più sofisticati categorie di applicazioni coinvolte nella lavorazione dei metalli. macchine utensili ultra-precisi producono stampi e utensili di qualità massimizzata. Poiché i clienti ei consumatori al giorno d’oggi si aspettano che le superfici con un design esclusivo, non da ultimo per i prodotti di plastica come bene. Oltre processi convenzionali, sempre più nuove tecnologie di processo sono in corso di adozione, come ad esempio la produzione laser assistita per il fine-strutturazione delle superfici di design. I requisiti coinvolti, e

come possono essere soddisfatte con la tecnologia di produzione innovativa, in futuro saranno in mostra sullo Spazio Moulding alla METAV. I partner del VDW per l’area stampaggio sono i produttori di utensili, un gruppo specializzato nella del VDMA Strumenti specializzata Sezione di precisione, Bundesverband Modell- und Formenbau (Federazione modello e muffe), il VDID Verband Deutscher Industrie-Designer (Associazione Progettisti industriali tedeschi), gli editori Hanser Verlag, i periodici commerciali Form + Werkzeug (Stampi e strumenti) e ETMM Tool & Mould europea per rendere così come il IndustryArena.

Additive Manufacturing Area

L’Area Additive si ispira al mondo di produzione additiva (o AM in breve). Si espande la gamma di processi di lavorazione per le applicazioni di lavorazione dei metalli. AM è usato per costruire strutture tridimensionali direttamente strato per strato dai dati pre-programmati. Non ci sono limitazioni sulla individuazione di prodotti, nel campo della tecnologia medica, per

METAV DUSSELDORF - 23


esempio. Pezzi di ricambio da un file e di una “stampante” potrebbero in futuro sostituire le scorte di magazzino. Gli esperti sono nel frattempo impegnati in un intenso dibattito su ciò che è ancora visionario e ciò che è già realtà tangibile. È pacifico, tuttavia, che la produzione di additivi ha rivoluzionato i processi produttivi, o almeno ha un enorme potenziale. I partner del VDW nel campo della produzione di additivi sono gli organizzatori del congresso L’aumento dei mezzi di comunicazione (che gestiscono il mondo congressuale All’interno stampa 3D), il Gruppo di nuova fondazione Fabbricazione Additiva di lavoro nella VDMA, Cecimo (Associazione europea delle industrie della macchina utensile), AMT (l’Associazione per Manufacturing Technology, USA) e da parte dei media in Germania VDI News, negli Stati Uniti media Group Gardner. E più il IndustryArena.

Area medica

La tecnologia medica, infine, un tema ricorrente in METAV nel quadro delle mostre speciali fin dal 2010, come dal 2016 è un costituente fisso , a forma di settore medico .

24 - METAV DUSSELDORF

Come costruzione di utensili e stampi , si tratta di un segmento di clientela con stipulazioni massimizzate per la qualità , la sicurezza e l’affidabilità. Ciò richiede tecnologie di lavorazione che garantiscono precisione e la perfezione in ogni fase della produzione , indipendentemente dal fatto che i prodotti singoli o in serie sono coinvolti. I partner del VDW per l’area medica sono il gruppo di lavoro Medical Technology nel VDMA , l’ Medizintechnik.NRW Cluster , NWI naturale e medicina Istituto di Scienze presso l’Università di Tubinga , BrainPort Industries , Vogel Business Media , e per i media il periodico specializzato DeviceMed e il IndustryArena .


FONDIMPRESA Cos’è e come funziona

Fondimpresa è il più importante Fondo interprofessionale per la formazione continua in Italia. Vi aderiscono 129.500 imprese, che occupano più di 4.000.000 di lavoratori. E’ costituito da Confindustria, Cgil Cisl e Uil ed è aperto alle aziende di ogni dimensione e settore.

L

a maggior parte delle aderenti al Fondo appartiene alla piccola impresa (88,9%). Il 9,4% alla media, l’1,7% alla grande impresa. Il 40% delle aziende aderenti è del manifatturiero. Seguono le costruzioni (19,5%), il commercio (11,8%), attività immobiliari, noleggio, informatica e servizi alle imprese (11,3%), trasporti (5%). Iniziative specifiche di finanziamento della formazione, tramite Avvisi, sono dedicate alla sicurezza sul lavoro, ai lavoratori in cassa integrazione, alle piccole imprese, all’ambiente, all’innovazione, a favorire l’applicazione dei contratti di rete e, in via straordinaria, ai lavoratori in mobilità. Dal 2007 ad oggi, Fondimpresa ha assegnato risorse per oltre 1.150 milioni di euro, consentendo la formazione di 2.000.000 di lavoratori. Almeno la metà di questi è dipendente di una Pmi. Altri 200 milioni sono già stanziati e in corso di aggiudicazione. Circa il 90% delle imprese che partecipano alle attività formative finanziate dal Fondo appartiene alla Piccola e Media impresa. Tutte le aziende versano ogni mese all’Inps per ogni singolo dipendente un contributo dello 0,30% destinato esclusivamente alla formazione. Se l’azienda aderisce a Fon-

dimpresa, questi contributi vengono girati al Fondo. In questo caso, l’azienda può decidere direttamente, in accordo con le rappresentanze dei lavoratori, come e quando impiegarli. L’adesione è gratuita e può essere effettuata in qualunque momento. In base alle adesioni, a Fondimpresa vengono girati annualmente 270 milioni di euro, ovvero circa il 47% delle risorse economiche destinate ai Fondi interprofessionali. FUNZIONAMENTO Queste risorse vengono erogate alle imprese aderenti attraverso due canali di finanziamento: il Conto Formazione e Il Conto Sistema.

ECONOMIA - 25


Ogni azienda aderente a Fondimpresa ha un proprio Conto Formazione, nel quale viene accantonato il 70% del contributo dello 0,30% versato all’Inps. Le risorse di questo conto sono a diretta disposizione della singola impresa. Basta presentare un progetto e chiedere il finanziamento. Le attività possono essere avviate praticamente subito. Nel Conto di Sistema, i finanziamenti vengono aggiudicati tramite Avvisi, cioè bandi pubblici cui si partecipa, generalmente, in aggregazione con altre aziende, con un capofila (spesso un Ente di formazione). Entro 3-4 mesi le procedure di valutazione vengono completate e i vincitori possono partire con le attività. Gli Avvisi possono essere generalisti o dedicati a specifiche tematiche formative (sicurezza sul lavoro, innovazione, ambiente ecc.), e tendono a favorire la formazione nelle piccole imprese, secondo un principio di redistribuzione delle risorse. Ogni azienda aderente può usufruire di entrambi gli strumenti, anche contemporaneamente. In entrambi i casi, le risorse del Fondo possono coprire tutte le attività formative. Condizione indispensabile per qualunque tipo di piano formativo è che sia condiviso tra azienda e sindacati.

26 - ECONOMIA


GOLOSITALIA & ALIMENT

La fiera per tutti dal 27 Febbraio al 1 Marzo Montichiari. A Montichiari dal 27 febbraio al 1 marzo avrà luogo la quinta edizione di Golositalia & Aliment. Una manifestazione con molte anime, pensata per l’horeca e per il pubblico

divertendosi e assaggiando il cibo cucinato. “Golositalia - dichiara il direttore Mauro Grandi - vuole essere un’occasione per crescere nella consapevolezza e nella conoscenza del patrimo-

al 27 febbraio al 1 marzo 2016 al Centro Fiera del Garda di Montichiari (Brescia) torna Golositalia & Aliment. Con 600 espositori e un programma di 120 eventi è l’unica fiera, nel ricco panorama delle manifestazioni enogastronomiche italiane, a rivolgersi con successo a pubblici fortemente diversi tra loro. Tanto al pubblico professionale, composto da chef, ristoratori, baristi e operatori della filiera, quanto al vasto popolo dei foodies. Agli appassionati Golositalia & Aliment offre numerose occasioni per conoscere, degustare, toccare con mano nuovi prodotti e nuove tecniche. Si va dai corsi di pittura su porcellana di Arte Fata alle dimostrazioni di food art di Ghibli; dal corso che svela come preparare un buon caffè in casa, ai laboratori di pasticceria salutistica; dalle immancabili degustazioni di birra e olio al seminario su alimentazione salutare e ballo,organizzati dall’Associazione Diabetici della Provincia di Brescia e dal diabetologo Felice Mangeri, per educare le persone a modificare lo stile di vita e mantenerle motivate nel tempo al cambiamento positivo. Anche i bambini troveranno il loro spazio a Golositalia, con corsi e laboratori dedicati, pensati per farli avvicinare al cibo in modo sano e consapevole. Ad esempio, il corso L’alimentazione del bambino e l’ora della merenda è un laboratorio di cucina rivolto a bambini dai 6 agli 11 anni per imparare a preparare merende gustose e sane e a riconoscere la qualità degli alimenti,

nio enogastronomico italiano. Per questo abbiamo cercato di realizzare una fiera che fosse fruibile dal maggior numero possibile di persone”. Il pubblico professionale, invece, può trovare una panoramica completa sulle ultime novità del campo, nelle attrezzature e tecnologie, con numerosi corsi e seminari dedicati alla formazione, in due padiglioni interamente dedicati al mondo horeca. Durante i quattro giorni di fiera si svolgeranno anche tre diversi concorsi tra cui la seconda edizione del concorso Il più Goloso, dedicato ai non professionisti che dovranno preparare un dolce che sarà esaminato dal maestro pasticcere Iginio Massari. Il tutto in un layout espositivo rinnovato per offrire un percorso di visita ottimale attraverso le sei le aree tematiche nelle quali si articola il salone: food, wine, beer, professional technology & restaurant e franchising, a cui si aggiunge quest’anno un’area rinnovata dedicata ai prodotti bio, vegan e gluten free.

D

ALIMENT & ATTREZZATURE - 27


GOLOSITALIA DIVENTA INTERNAZIONALE

GOLOSITALIA l’evento del food&beverage e dell’horeca diventa internazionale La Regione Lombardia riconosce la qualifica internazionale per la quinta edizione della fiera Golositalia & Aliment in programma al Centro Fiera del Garda dal 27 Febbraio al 1 Marzo 2016.

D

opo l’annunciata partnership con la guida Ristoranti che Passione, un’altra grande novità accompagna la quinta edizione di Golositalia Aliment: l’ottenimento della qualifica di “fiera internazionale”. La Regione Lombardia ha infatti inserito la fiera nei calendari fieristici internazionali (www.lombardiafiere.regione.lombardia.it). Un riconoscimento importante, che sottolinea il buon risultato dell’edizione 2015 e apre nuove prospettive di sviluppo per la quinta edizione che riunirà nella stessa location le migliori proposte dell’enogastronomia made in Italy e le ultime novità in tema di professional equipment. Food a 360°. Questo è Golositalia & Aliment, l’evento che si terrà al Centro Fiera del Garda di Montichiari (BS) dal 27 febbraio al 1 marzo 2016. Con 600 espositori ed una platea di 72.000 visitatori la manifestazione riesce a raggiungere tutti gli attori del settore agroalimentare: consumatori, operatori Ho. RE. CA. e buyers della

filiera distributiva. Vincente la nuova formula che accoglie gli addetti ai lavori, richiamati dai numerosi stand di attrezzature professionali di ultima generazione e i workshop di aggiornamento e formazione, ed i consumatori interessati ai prodotti tipici, alle degustazioni, ai corsi e ai seminari. Un’ulteriore occasione per valorizzare al meglio le eccellenze enogastronomiche italiane focalizzando l’attenzione sui prodotti che caratterizzano il nostro territorio e migliorando l’appeal dell’Italian Food nel mondo, senza dimenticare l’ampio spazio riservato alle attrezzature professionali con le ultime novità tecnologiche per gli operatori del settore che quest’anno occuperanno ben 2 padiglioni, uno in più rispetto alla precedente edizione. Studiato ad hoc anche il nuovo layout della manifestazione che offrirà al visitatore un percorso ottimale. L’evento sarà infatti suddiviso in aree tematiche: food, wine, beer, bio-vegan-glutenfree, mondo,professional technology e ristorazione. A queste si affiancherà l’area eventi con appuntamenti rivolti sia all’operatore del settore che vuole formarsi ed aggiornarsi in ambito professionale sia al privato che vuole mettersi alla prova cercando di carpire i segreti degli chef o aggiornarsi su tematiche di interesse. Golositalia Aliment si candida sempre più a diventare un appuntamento unico e imprescindibile per tutti gli operatori del comparto agroalimentare.

ALIMENT & ATTREZZATURE - 29


segue da pagina 16

vine da latte”, organizzato da Nova Agricoltura eInformatore Zootecnico che si terrà venerdì 19 febbraio alle ore 14.30. Di seguito, il programma completo. Saluti iniziali: Germano Giancarli, presidente del Centro Fiera del Garda di Montichiari (Bs). Francesco Masoero, Università Cattolica del sacro Cuore, Piacenza: Innovazione gestionale: il programma “Ottimizzazione dei piani colturali foraggeri”. Un programma informatico dell’Università Cattolica di Piacenza permette di mettere in relazione costi di coltivazione delle singole foraggere e costi dell’impiego dei singoli foraggi nell’alimentazione delle bovine. In tal modo suggerisce all’allevatore l’opportunità di investire più ettari in una certa foraggera e meno ettari in un’altra. Carlo Bisaglia, Crea Treviglio (Bg): Innovazione tecnologica: l’automazione in stalla, il precision feeding. Quando si parla di innovazione, in zootecnia, si pensa immediatamente all’innovazione tecnologia, e quindi all’automazione di diverse operazioni di stalla. L’esperto del Crea di Treviglio farà una panoramica selle soluzioni più avanzate per l’automazione: meccanismi controllati dal computer, comandi a distanza, dispositivi per il precision feeding (alimentazione di precisione) da applicare ai carri unifeed, utilizzo dei robot di mungitura, utilizzo di altri tipi di robot come gli spingiforaggio o i distributori semoventi di unifeed. Mino Tolasi, vice presidente Sivar (Società italiana veterinari animali da reddito): Innovazione in veterinaria: il veterinario aziendale, nuova opportunità per l’allevatore. E’ solo negli ultimi tempi che in zootecnia si sta diffondendo la consapevolezza dell’utilità per un allevamento di poter contare sulla consulenza e sugli interventi del cosiddetto veterinario aziendale. Quella di sensibilizzare gli allevatori sull’opportunità di appoggiarsi al veterinario aziendale è anche una recente politica della Sivar, Società italiana veterinari animali da reddito, e il 30 - 88a Fiera Agricola di Montichiari

vice presidente della stessa società al convegno ne dettaglierà le ragioni. Igino Andrighetto dell’Università di Padova e e Arnaldo Azzolin dell’Associazione veterinari buiatri “G. Orus”: Innovazione nella riproduzione: nuove considerazioni sulla gestione dei parametri riproduttivi. Il docente padovano di recente ha messo a fuoco protocolli produttivi per ottimizzare la fase della riproduzione dei bovini, anche pensando al bilancio economico aziendale. Al convegno del 19 febbraio ne esporrà i dettagli dalla valenza più operativa. Enrico Santus, direttore Anarb (Associazione nazionale allevatori di bovini della razza Bruna): Innovazione nella genetica: non solo genomica. Il miglioramento genetico resta un fattore di grande importanza per incrementare la produttività delle bovine, per difenderne la fertilità, per consolidare la resistenza alle malattie. Il direttore di questa grande associazione nazionale di allevatori parlerà delle tecniche più recenti e avanzate per rendere più efficace il lavoro di breeding. Marco Ottolini, direttore di Aop Latte Italia: Innovazione nell’associazionismo: perché e come si è arrivati a fondare Aop Latte Italia. Parlare di innovazione non vuol dire parlare solo di innovazione tecnica, ma anche di innovazione economica. E la più recente e importante innovazione di questo tipo riguarda l’associazionismo, con la fusione di cinque già affermate organizzazioni di produttori italiane del settore nella grande associazione Aop Latte Italia. Il direttore


Da molti operatori del settore lattiero caseario l’idea di “innovazione” viene ritenuta un’idea decisiva. Più precisamente, l’innovazione dei processi produttivi viene da più parti giudicata come una opportunità irrinunciabile a disposizione degli allevatori perché questi possano tentare di far fronte all’attuale momento di crisi della redditività della produzione.

editoriali di Edagricole – New Business Media, vuole colmare questa lacuna. E lo fa chiamando a intervenire alcuni dei maggiori specialisti dell’allevamento da latte materia, da Francesco Masoero dell’Università Cattolica di Piacenza a Igino Andrighetto dell’Università di Padova, da Carlo Bisaglia del Crea di Treviglio a Mino Tolasi vicepresidente Sivar, da Marco Ottolini direttore di Apo Latte Italia a Enrico Santus direttore Anarb. Sì perché in una visione moderna dell’allevamento delle bovine da latte l’idea generica di “innovazione” è un’idea che smette di essere generica. E che quindi diventa declinabile in più di una accezione: c’è l’idea di innovazione tecnologica, ovviamente, ma c’è anche l’idea di innovazione gestionale, di innovazione economica, di inno-

Il problema è che spesso i discorsi sull’innovazione restano soltanto parole vuote, un mantra ripetuto all’eccesso senza mai fermarsi a vedere come questa idea potrebbe alla fine concretizzarsi nella vita aziendale quotidiana. E parlare a vanvera, nell’attuale situazione ormai di urgenza, non fa altro che aumentare i problemi e gli ostacoli a carico degli imprenditori zootecnici. Ora, il convegno sull’innovazione nella zootecnia da latte organizzato a Montichiari da Nova Agricoltura e dall’Informatore Zootecnico, prodotti

vazione nella genetica, nella veterinaria, nell’alimentazione degli animali. E a sua volta l’idea di innovazione tecnologica può essere affrontata parlando di automazione, di informatica, di zootecnia di precisione, di meccanica agraria… In conclusione, la convinzione degli organizzatori del convegno di Montichiari è che che solo scavando a fondo, solo sviscerando il concetto di innovazione questa idea potrà smettere di rimanere una vana idea generica e iniziare a diventare un’idea utile per il lavoro dell’allevatore.

di questa nuova realtà spiegherà le ragioni che hanno portato i produttori a ricercare le grandi dimensioni di questa nuova struttura associativa. E come ci sono riusciti. Moderatore: Giorgio Setti, giornalista Edagricole.

88a Fiera Agricola di Montichiari - 31


L’oro nel 2016

“Il vento del potere economico sta cambiando”

L’

oro si trova in un mercato orso sin dal settembre 2011. Le principali banche centrali nelle economie avanzate hanno implementato politiche che hanno segretamente soppresso il prezzo dell’oro, mentre hanno gonfiato apertamente i prezzi degli asset. Ciò ha condotto a valutazioni estreme in tutti i mercati degli asset, tra cui anche quello dell’oro, il quale al giorno d’oggi non è più considerato come moneta sonante. Possiamo essere certi che le distorsioni di prezzo di oggi verranno corrette dalle forze di mercato, probabilmente nei prossimi mesi. L’inizio di una crisi è già evidente dal crollo dei prezzi dell’energia e delle materie prime industriali, eventi che hanno causato gravi problemi alle nazioni e alle aziende internazionali con obblighi in dollari USA e che all’improvviso ne sono rimaste senza per soddisfarli. L’ammontare delle perdite legate al settore delle commodity non è ben chiaro, ma non possono essere ignorate ancora a lungo. La rapida espansione dei bilanci delle banche centrali dopo la crisi Lehman, è la fase finale di un processo che può essere fatto risalire (come minimo) agli anni ’80. A quel tempo le banche londinesi, statunitensi ed europee presero il controllo dei mercati mobiliari. Da allora hanno spinto sempre più credito bancario verso l’espansione di questi mercati mobiliari, principalmente attraverso lo sviluppo di derivati over-the-counter (OTC), ma anche dominando i mercati obbligazionari e azionari. L’espansione del credito bancario ha gonfiato le attività finanziarie, ha soppresso i prezzi delle materie prime sottostanti e ha stimolato la domanda internazionale di dollari USA. Il risultato è stato un ampliamento senza precedenti del debito globale, mentre la fiducia nella valuta di riserva mondiale rimaneva inalterata. Tuttavia vi sono indicazioni che questo periodo d’espansione è ora alla fine. Secondo i documenti statistici della Banca dei Regolamenti Internazionali, il valore lordo dei derivati detenuti dalle banche s’è contratto sin dal 2013. I valori nominali dei contratti totali OTC hanno raggiunto un picco alla fine del 2013 a $711,000 miliardi, e a giugno 2015 erano scesi a $553,000 miliardi. 32 - ECONOMIA

Questo è un punto importante, perché si sta sgonfiando una bolla invisibile al cuore del sistema finanziario e le conseguenze sconosciute. Quando le bolle si sgonfiano, e qui stiamo parlando di una da centinaia di migliaia di miliardi, emergono i crediti inesigibili. Parte della riduzione dei derivati OTC in circolazione è dovuta al consolidamento delle posizioni in seguito alla legge Dodd-Frank, ma la gran parte non lo è. Quando il libero mercato si riafferma, e lo fa sempre, le correzioni sono consistenti. Ora siamo nelle prime fasi di questo processo. FMQ e Oro La fiat money quantity rappresenta la quantità totale di denaro fiat che è stata creata dal sistema bancario americano. Comprende la moneta fiat non in circolazione, essendo principalmente riserve bancarie parcheggiate nel bilancio della FED. Il grafico qui sotto mostra l’accumulo mensile di dollari FMQ sin dal 1959. A seguito della crisi Lehman, l’oro prezzato in dollari è inizialmente sceso prima di recuperare e arrivare ai massimi storici nel settembre 2011. Con il senno di poi, si può supporre che l’effetto immediato della crisi Lehman sia stato quello d’innescare una fuga verso il dollaro, prima che diventasse evidente che le azioni della FED volte a stabilizzare il settore finanziario stavano avendo successo a scapito dell’inflazione monetaria. Questo fornisce anche una spiegazione sul motivo per cui, al fine di conservare la fiducia nel dollaro, il prezzo dell’oro è stato successivamente soppresso. A giudicare da tutti gli indizi a seguito della crisi di Cipro, la prova più evidente di una soppressione del prezzo dell’oro ce l’abbiamo nell’aprile 2013, e un attento studio sulle azioni di mercato e sui volumi rivela che ci sono state anche altre soppressioni di prezzo meno drastiche. Data questa esperienza, sarebbe sbagliato escludere un tentativo di soppressione dei prezzi dell’oro da parte delle banche centrali occidentali in caso di crisi. Tuttavia sta diventando chiaro che possono sopprimerlo solo attraverso i mercati della carta, data la relativa scarsità dei lingotti fisici nei caveau


delle banche centrali occidentali e la riluttanza delle banche centrali individuali di compromettere ulteriormente le loro riserve auree. Queste incertezze di breve termine non possono essere quantificate, ma possiamo farci un’idea guardando al valore reale attuale dell’oro espresso in dollari USA. Il grafico mostra il prezzo dell’oro deflazionato sia dall’aumento della FMQ nel corso degli anni, sia dall’espansione delle riserve d’oro estratte sin da quando il prezzo è stato fissato a $35 nel 1934 dal

presidente Roosevelt. Aggiustato in base a questi due fattori, l’oro a fine dicembre 2015 era valutato a $3.25 del 1934, meno del 10% rispetto al prezzo di quell’anno. Il 1971 è stata l’unica occasione in cui il prezzo aggiustato è risultato più basso, pochi mesi prima dello shock di Nixon e del crollo di Bretton Woods. Il prezzo aggiustato era pari a $3.13 a marzo di quell’anno. Il grafico seguente mostra gli stessi aggiustamenti di prezzo, questa volta sin dall’agosto 2008, quando eruttò la crisi Lehman e il prezzo nominale dell’oro era di $918. Il prezzo aggiustato, che riflette l’espansione sia della FMQ sia delle riserve d’oro estratte, è attualmente pari a $402, un calo del 56% in termini reali sin dalla crisi Lehman. Possiamo pertanto concludere quanto segue: • Il prezzo dell’oro è più conveniente di quanto non sia mai stato rispetto alla moneta di riserva mondiale, con la sola eccezione del momento in cui era così underpriced che il governo degli Stati Uniti fu costretto a scartare il suo peg a $35 e abbandonare l’accordo di Bretton Woods. • Rispetto al momento della crisi Lehman, l’oro è oggi significativamente più economico; situazione del tutto in contrasto con il rischio sistemico che corrono le valute fiat a causa di banche sotto-capitalizzate e impreparate alla prospettiva di mercati normalizzati. Molti analisti finanziari contemporanei sostengono che l’oro non è rilevante quando si affrontano questi problemi, perché non è più denaro. Questa linea di ragionamento ignora il fatto che la gente comune in occidente non ha questa percezione e sta accumulando monete d’oro e piccoli lingotti a ritmi crescenti.E fatto ancora più importante, il potere economico si sta spostando da paesi dove questa visione keynesiana è prevalente a paesi in cui non lo è. ECONOMIA - 33


Mercato immobiliare cosa dicono gli esperti?

Quello che si è appena concluso è stato l’anno della svolta per il mercato immobiliare italiano, con un’inversione del ciclo negativo degli ultimi anni e una crescita complessiva del fatturato del 3,7% (fonte Scenari Immobiliari). È emerso durante il Re Italy Winter Forum organizzato a Milano da MonitorImmobiliare, un’occasione di confronto tra Stati Generali del Real Estate italiano dove tirare le somme dello stato di salute del mercato e parlare di sfide e opportunità. Simon Rubinsohn, capo economista della Royal Institution of Chartered Surveyors - una delle organizzazioni professionali più importanti del mondo per le qualifiche e gli standard di terreni, immobili e costruzioni -, commenta così la situazione dell’Italia: “Milano è già ripartita e anche se non è tra le città che guidano il mercato in Europa, è senz’altro tra le mete sotto i riflettori degli investitori. Per il resto del Paese persiste un po’ di ritardo, ma il sentiment è positivo”. Una visione dettata anche dalla constatazione che l’Italia è l’unico Paese politicamente stabile nell’area del Mediterraneo, con fenomeni di evidente rilievo come quello di Milano e il boom dell’immobiliare dello scorso anno, ma anche con il Sud che sembra recuperare una dimensione di crescita interessante (basti pensare al grande riscontro che ha ottenuto il recupero dei fari dismessi per la trasformazione in residenze o strutture ricettive per il turismo). Ma il 2015 è stato un anno di

36 - IMMOBILIARE

ripartenze anche per il credito, con le nuove erogazioni di mutui che hanno segnato il raddoppio: +97,1% sull’anno precedente. Lo rileva l’Abi, l’Associazione delle banche Italiane, che raccoglie i dati di un nutrito campione rappresentativo di banche, l’80% del mercato. Certo, quello che ha pesato maggiormente nella realizzazione di questi numeri importanti è stato il peso dei finanziamenti di surroghe e sostituzioni, circa il 31% sul totale delle erogazioni. Ma la stessa ribalta l’hanno avuta i mutui a tasso fisso che sono stati i 2/3 delle nuove erogazioni, contro il 25% del corrispondente periodo dell’anno 2014. Un ammontare complessivo di mutui concessi pari a 49,826 miliardi di euro, contro i 25,283 miliardi dello stesso periodo del 2014, superiore più del doppio anche al 2013, quando ammontavano a 19,085 miliardi e al valore registrato nel 2012 che aveva fatto rilevare 20,712 miliardi di euro di finanziamenti concessi. Ottimistiche anche le previsioni dell’Osservatorio Nomisma, che parlano di 10 miliardi di euro a trimestre per quest’anno e di un andamento in costante aumento nel biennio 2017-2018: una previsione che rimane circoscritta sa un campione di 13 città italiane rappresentative, al netto di eventuali imprevisti che potrebbero rallentare la crescita: si pensi ai casi di insolvenza o all’eventualità di crediti bloccati.


AFFITTASI UFFICI

MQ. 135 IN BRESCIA

RISCALDATO, IMPIANTO ELETTRICO A NORMA, PIAZZALE CINTATO Classe Energetica D ESENTE DA INTERMEDIARI

TEL. 335 6815560


Profile for Puntobresciano

Nuovo Punto Bresciano - Febbraio 2016  

Nuovo Punto Bresciano - Febbraio 2016  

Advertisement