__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1


SOMMARIO ECONOMIA La ripresa dell’industria italiana

La povertà colpisce soprattutto gli autonomi Imprese: solo due su cinque fanno affari sul web

Autoscuole

Aumenti delle tariffe patenti

ITMA

Dopo ITMA 2015

PUNTOBRESCIANO

n. 6 Novembre/Dicembre 2015 - Anno XIII Mensile di informazioni bresciane Aut. del Tribunale di Brescia N° 8/2003 - 24/02/2003 DIRETTORE RESPONSABILE Gianmario Baroni EDITRICE | REDAZIONE AMMINISTRAZIONE | PUBBLICITÀ Editrend - Via Fura, 48 - Brescia Tel. 030 3534392 - Fax 030 5234013 FOTOCOMPOSIZIONE e VIDEOIMPAGINAZIONE Editrend Grafica - Via Fura, 48 - Brescia Tel. 030 3534392 - Fax 030 5234013 STAMPA Pixartprinting L’Editore declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali errori di stampa e o disguidi di altro genere relativi agli spazi pubblicati. È vietata la riproduzione totale o parziale di foto, marchi e testi, tutti i diritti sono riservati. Periodico mensile a diffusione gratuita in Brescia e Provincia.

Natale

BRESCIA protagonista per Natale Brescia... che spettacolo Presepi - Musica - Favole

SKY Area Montecampione

Winter Marathon WINTER MARATHON

WINTER MARATHON del 2015 STORIA

Coperture Speciale Coperture

4 10 15 9 13 17 22 26 21 28 30 31 33


La ripresa dell’industria italiana

L

a ripresa dell’industria italiana prenderà slancio nei prossimi mesi, traducendo in risultati concreti il forte recupero degli indicatori di fiducia di consumatori e imprese emerso negli scorsi mesi: +1.8% il fatturato a prezzi costanti nella media del 2015.

Alla crescita dei volumi produttivi contribuiranno l’accelerazione delle esportazioni, sostenute anche dalla debolezza della valuta europea, il consolidamento del recupero della domanda interna per beni durevoli, con processi di sostituzione non più rinviabili, l’apporto dei consumi effettuati dai turisti stranieri e il rimbalzo degli investimenti in mezzi di trasporto. Ancora nullo invece il contributo degli altri investimenti, con una debole crescita di quelli in macchinari, annullata dall’ulteriore calo di quelli in costruzioni. L’assenza di tensioni sul versante dei costi, l’accelerazione della domanda mondiale e la maggior libertà nella fissazione dei listini grazie alla debolezza dell’euro sosterranno anche un marcato recupero dei margini di profitto, attesi a fine 2015 tornare sopra l’8% e sostenere il recupero della redditività (Roi al 5,6% dal 4,6% stimato per il 2014).

6 - ECONOMIA

Il consolidamento della domanda mondiale e la progressiva piena ripresa della domanda interna in tutte le sue componenti garantiranno al manifatturiero italiano una crescita costante del fatturato attorno al 2%, in termini reali, negli anni fino al 2019. Il recupero di ulteriori 65 miliardi di euro, dopo i circa 15 guadagnati del biennio 2014-’15, lascerà comunque “sul campo”, rispetto al picco pre-crisi del 2007, ancora 100 miliardi di fatturato (-11%), con un gap particolarmente pesante per i settori più legati alle costruzioni (prodotti e materiali per le costruzioni e una parte dei prodotti in metallo) e alle spese per l’abitazione (mobili ed elettrodomestici) e per l’elettronica, ormai marginale in termini produttivi. PER IL MANIFATTURIERO ITALIANO UN FLY TO QUALITY I dati medi celano, tuttavia, profondi processi di trasformazione e adattamento del nostro tessuto produttivo: la crisi ha indotto le nostre imprese a ricercare, sempre di più, elevata qualità e bassi rischi, in un processo di “fly to quality”. L’analisi delle esportazioni degli ultimi anni rivela segnali importanti di questo cambiamento: il manifatturiero italiano ha imparato a selezionare destinazioni commerciali e gamma di offerta, abbandonando la rincorsa dei volumi a tutti i costi e perseguendo piuttosto aspetti di sostenibilità e redditività aziendali. Ne sono testimonianza l’ottima evoluzione delle quote di mercato italiane sui mercati europei e del NAFTA, approdi sicuri e collaudati, così come la continua crescita dell’alta qualità nelle esportazioni italiane dei beni di consumo più tradizionali. Alla fine del periodo di previsione, nonostante un fatturato inferiore 100 miliardi, la redditivi-


tà media avrà recuperato oltre 3 punti dal minimo del 2012 (al 6,8% dal 3,7%), il livello di indebitamento sarà mantenuto sotto controllo e il grado di patrimonializzazione sarà superiore al 37%, a riprova del successo di queste strategie. A questo risultato potranno contribuire le “imprese in rosa”, data l’elevata predisposizione dell’imprenditoria manifatturiera femminile verso quelle leve strategiche divenute irrinunciabili nell’attuale contesto competitivo: internazionalizzazione, innovazione e marketing. Come emerge da un’analisi specifica contenuta in questo numero del rapporto, le imprese femminili mostrano una maggiore tendenza a servire i mercati internazionali (51% di soggetti esportatori contro il 45% del resto del campione) e, limitatamente alle imprese più grandi, a brevettare (44% vs. 37%) e a registrare marchi internazionali (52% vs 46%). La trasformazione in atto riporterà redditività e struttura finanziaria delle imprese italiane più in linea con i benchmark europei, che a fine cri-

si evidenziavano le forti penalizzazioni subite dalla nostra industria dal contesto-paese (costo del credito, relazioni commerciali problematiche, ecc.) sia rispetto ai tradizionali concorrenti dell’Europa occidentale che a quelli “nuovi” dell’Est e alla Turchia (quest’ultimi analizzati per la prima volta in questa edizione del rapporto). I SETTORI Il risultato complessivo dell’industria manifatturiera beneficerà della ritrovata vivacità internazionale di alcune filiere globali in cui l’Italia

ECONOMIA - 7


gioca un ruolo di primo piano: farmaceutica, largo consumo, elettrotecnica e soprattutto automotive. Si rafforzerà la leadership tecnologica e competitiva della meccanica e del suo indotto tra i prodotti in metallo, chiamati a guidare la seconda manifattura d’Europa nell’epoca della trasformazione digitale di modelli produttivi e di approccio al mercato. Un apporto in termini di volumi potrà venire anche dai produttori di beni intermedi, che dovrebbero rafforzare le dinamiche recenti di riqualificazione dell’offerta

10 - ECONOMIA

in ottica green (impatto ambientale di processi e prodotti, riciclo) e di sinergie commerciali per cogliere le opportunità sui mercati internazionali. Il minor apporto complessivo alla crescita derivante dai beni tradizionali del Made in Italy sarà compensato dal loro contributo al miglioramento della redditività, con in particolare alimentare e bevande e sistema moda attesi a fine periodo mostrare un Roi superiore al valore massimo raggiunto nel 2007. I risultati attesi per i settori manifatturieri nel prossimo quinquennio confermano, dunque, l’elevato livello di diversificazione dell’industria italiana, grazie al mantenimento (al contrario di quanto avvenuto in altri paesi) di intere catene produttive e settori tradizionali. Il manifatturiero italiano conserverà, pertanto, la più ampia gamma d’offerta del panorama europeo.


Aumenti delle tariffe patenti sono state diramate altre spiegazioni.

D

all’11 dicembre 2015, i documenti per il rilascio, rinnovo o duplicato patenti costeranno leggermente di più. La comunicazione era già pervenuta con la circolare prot. n. 27364 del 25 novembre scorso, ed era stata parzialmente integrata con la circolare prot. 27798 del 1 dicembre come riportato in questo precedente articolo. Sempre in merito all’incremento tariffario, è uscita il 3 dicembre un’altra circolare, protocollata con il numero 28083, che contiene tutte le istruzioni operative del caso, particolarmente utili per chi deve utilizzare il borsellino dei crediti prepagati. Il sistema proporrà un carrello di integrazione per adeguare i vecchi crediti da 9,00 euro al nuovo importo di 10,20 euro a valle del cui pagamento il borsellino sarà utilizzabile in decurtazione. Per quanto riguarda le pratiche presentate dagli operatori professionali si riporta la casistica possibile: 1) Le richieste di conseguimento patente, CQC ecc.. e di richiesta di duplicato, riclassificazione ecc.., presentate con modalità telematica,

prevedono soltanto per le province di seguito riportate l’obbligatorietà dell’acquisizione telematica del pagamento: Avellino, Benevento, Crotone, Cuneo, Ferrara, Genova, Imperia, La Spezia, Parma, Piacenza, Napoli, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Salerno, Savona. Per tali province sarà necessario procedere all’incremento dei crediti con le modalità sopraesposte. Per gli operatori delle restanti province, si procederà come di consueto presentando eventuali integrazioni dei pagamenti di 9 o 24 euro allo sportello dell’UMC. 2) I rinnovi di patente, come è noto, coinvolgono gli operatori professionali su tutto il territorio nazionale, ma solo nella prima fase del procedimento stesso. Tali operatori devono obbligatoriamente digitare gli estremi di pagamento sia tramite autocertificazione che con il borsellino dei crediti prepagati. In caso di utilizzo di versamenti di 9 euro dalla data dell’11 dicembre, si dovrà procedere all’integrazione degli importi stessi esclusivamente con i crediti prepagati secondo le modalità sopra richiamate.

AUTOSCUOLE - 11


La povertà colpisce soprattutto gli autonomi

L

a povertà continua a colpire soprattutto gli autonomi. L’anno scorso il 24,9 per cento delle famiglie con reddito principale da lavoro autonomo ha vissuto con una disponibilità economica inferiore a 9.455 euro annui (soglia di povertà totale calcolata dall’Istat). Praticamente una su quattro si è trovata in una condizione di vita non accettabile. Per quelle con reddito da pensioni/trasferimenti sociali e da lavoro dipendente, invece, la percentuale al di sotto della soglia di povertà è stata inferiore. Per le prime, infatti, l’incidenza si è attestata al 20,9 per cento, per le seconde al 14,6 per cento. Tra il 2010 e il 2014 la quota di nuclei familiari in cattive condizioni economiche è aumenta-

12 - ECONOMIA

ta di 1,2 punti percentuali. Per i pensionati la povertà è scesa dell’1 per cento, tra i dipendenti è aumentata dell’1 per cento, mentre tra il cosiddetto popolo delle partite Iva l’incre-


mento è stato del 5,1 per cento, anche se va sottolineato che nell’ultimo anno la variazione è stata pressoché nulla. L’elaborazione è stata messa a punto dall’Ufficio studi della CGIA. «Purtroppo questi dati dimostrano che la precarietà presente nel mondo del lavoro si concentra soprattutto tra il popolo delle partite Iva. Sia chiaro, la questione non va affrontata ipotizzando di togliere alcune garanzie ai lavoratori dipendenti per darle agli autonomi, ma allargando l’impiego di alcuni ammortizzatori sociali anche a questi ultimi che, almeno in parte, dovrebbero finanziarseli». Il coordinatore dell’Ufficio studi della CGIA prosegue la sua riflessione mettendo in luce alcuni aspetti molto interessanti:

«Quando un lavoratore dipendente perde momentaneamente il posto di lavoro può disporre di diverse misure di sostegno al reddito. E nel caso venga licenziato può contare anche su una indennità di disoccupazione. Un autonomo, invece, non ha alcun paracadute. Una volta chiusa l’attività è costretto a rimettersi in gioco affrontando una serie di sfide per molti versi impossibili. Oggigiorno è difficile trovare un’altra occupazione; l’età spesso non più giovanissima e le difficoltà congiunturali costituiscono un ostacolo insormontabile al reinserimento nel mondo del lavoro». La CGIA fa notare che dall’inizio della crisi (2008) al primo semestre di quest’anno, gli autonomi (ovvero, i piccoli imprenditori, gli artigiani, i commercianti, i liberi professionisti, i coadiuvanti familiari, etc.) sono diminuiti di quasi 260 mila unità: del 4,8 per cento. La platea dei lavoratori dipendenti, invece, si è ridotta di 408.400 unità, anche se in termini percentuali è diminuita “solo” del 2,4 per cento cioè della metà. Dall’inizio della crisi ad oggi, gli autonomi hanno segnato la contrazione peggiore in Emilia Romagna (-14,6 per cento), in Campania (-13,7 per cento) e in Calabria (13,3 per continua a pagina 14

ECONOMIA - 13


Dopo ITMA 2015 Il tessile globale e dell’abbigliamento industria manifatturiera convergevano a ITMA 2015 a Milano alla fonte di soluzioni innovative per migliorare la loro sostenibilità del business. Il loro impegno per la sostenibilità è evidente dalla forte affluenza settore. Alla fine di otto giorni, la 17 ° edizione della più consolidata tecnologia tessile e abbigliamento del mondo mostra ha attratto visitorship di quasi 123.000 da 147 economie. CEMATEX, il Comitato europeo dei costruttori di macchine tessili, e proprietario di ITMA e ITMA ASIA, è soddisfatto della risposta schiacciante da parte dell’industria, sia da espositori e visitatori. Mr Charles Beauduin, presidente di CEMATEX entusiasta: “Noi registrato un salto del 20 per cento nel numero di visitatori rispetto al 2011. Più ITMA soprattutto, dal feedback dei partecipanti, possiamo dire con certezza che questo è uno dei migliori. Mostre ITMA! Il nostro messaggio sulla sostenibilità ha risuonato fortemente con gli acquirenti.“. Ha elogiato la resilienza e lungimirante programma del settore, aggiungendo che l’industria globale i giocatori hanno capito l’importanza di investire in innovazioni che sono il pianeta-friendly e che può anche contribuire a migliorare la loro linea di fondo di business. “I nostri espositori hanno scoperto che i visitatori - sia che siano conditi visitatori ITMA o presenti alla mostra per il prima volta - sono sul serio di verificare nuove soluzioni innovative per migliorare la loro vantaggio competitivo.” Concorrendo con lui, la signora Regina Brückner, CEO di Brückner Trockentechnik GmbH & Co KG, Germania, ha detto: “Ci siamo sentiti per la prima volta c’è una reale comprensione e l’interesse efficienza energetica e le tecnologie verdi. C’è una tendenza tra i nostri clienti a voler aggiornare il loro molto vecchie apparecchiature perché capiscono la necessità di una elevata Produzione produttivo ed efficiente su tutto il processo di produzione tessile.“ Complessivamente, gli espositori hanno ritenuto che la qualità dei visitatori era alta e non vi era una forte acquirente interesse. I visitatori provenienti da Italia costituiscono il più grande contingente. Essi rappresentavano il 18 per cento di i visitatori. Fuori d’Italia, i Paesi che visitano migliori sono stati l’India (9 per cento), la Turchia (8 per cento) e Germania (7 per cento). Altri paesi che hanno reso al top 10 sono stati la Francia, Stati Uniti Uniti, Iran, Brasile, Pakistan e Spagna. La revoca delle sanzioni contro l’Iran in un prossimo futuro ha sostenuto il settore tessile e dell’abbigliamento del paese, con conseguente maggior numero di visitatori. ITMA 2015 ha accolto molti gruppi dal sub-continente indiano. C’erano anche delegazioni provenienti da Asia centrale una regione in cui l’industria tessile e dell’abbigliamento è previsto per lo sviluppo come il settore ha il potenziale di creare posti di lavoro. “ITMA 2015 è davvero più grandi tecnologie di produzione tessile e di tutto il mondo piattaforma che introduce anche macchinari innovativi ed eco-friendly. Il Ministero si propone di modernizzare l’industria con tecnologie innovative in grado di creare

valore aggiunto e soluzioni eco-friendly, che aiuteranno i nostri produttori di competere nel mondo del tessile mercato. Il nostro programma di governo per 2015-2019 è quello di rinnovare e modernizzare l’industria e abbiamo messo da parte un budget di circa US $ 2 miliardi di dollari per la sua attuazione. Abbiamo firmato contratti con una serie di ITMA espositori nella tessitura, stampa, tintoria e finissaggio settori e inizieremo l’installazione da inizio 2016 fino al 2019 “, ha detto il sig Khaydarov Ilkhom Utkirovich, ministro della industria tessile e dell’abbigliamento “UZBEKYENGILSANOAT”. Inoltre, era presente una delegazione di 48 rappresentanti di piccole e medie imprese imprese (PMI) dei settori tessile e dell’abbigliamento in Kirghizistan e Tagikistan. Il gruppo è stato coordinato dal Centro con sede a Ginevra commercio internazionale (ITC), un’agenzia congiunta di l’Organizzazione Mondiale del Commercio e le Nazioni Unite. Una delegazione russa di 60 membri era guidata dal sig Evgeny Ryzhov, vice direttore del Ministero dell’Industria e del Commercio russo. “ITMA 2015 ha permesso ai nostri società nazionali a conoscere le ultime tecnologie per l’industria leggera e tessile, consentendo loro di prendere in considerazione la loro attuazione nella propria produzione, l’acquisto di apparecchiature di produzione e di scambio di esperienze con i colleghi stranieri “, ha sottolineato. Lanciato come un settore dedicato a ITMA 2015, il capitolo di stampa caratterizzato molti stabilito e nuovi espositori. Esordiente Fujifilm ha presentato le sue capacità come un completo fornitore di soluzioni di stampa digitale su tessuto. Mr Terry O’Keeffe, strategico di Assistenza Clienti di Fujifilm, ha dichiarato: “ITMA è stata una piattaforma eccellente per noi mostriamo molte interessanti novità in ambito digitale, a un pubblico mirato. La nostra tecnologia è stata accolta molto bene con un buon feedback dei clienti che le nostre tecnologie contribuiscono in modo significativo al mercato digitale tessile attuale e futuro esigenze.” “ITMA continua ad essere vetrina al mondo per la stampa tessile, e offre l’ideale piattaforma per presentare le nostre ultime tecnologie “, ha dichiarato Dick Joustra, CEO, SPGPrints. “Il gli organizzatori dello show hanno mantenuto la ITMA fresco con nuovi programmi in modo che i visitatori possono vedere l’ultimo di attrezzature per la stampa tessile, mentre anche imparare a conoscere l’urgenza delle questioni come sostenibilità. Il volume e la qualità di chi viene a ITMA fanno un dinamico e mercato emozionante “. Espositori provenienti da altri settori sono stati anche colpiti con la qualità dei visitatori. Un felice espositore è il signor Etienne Leroi, Direttore Generale di NSC Fibre to Filati. Egli disse: “Quest’anno ITMA ha completamente soddisfatto le nostre aspettative. Abbiamo ricevuto numerosi clienti da tutto tutto il mondo, che hanno mostrato grande interesse per i nostri più recenti sviluppi. Ciò conferma una volta l’importanza di un evento internazionale “.

ITMA 2015 - 15


continua da pagina 11

cento). Di rilievo, invece, la performance ottenuta dal Lazio (+10,1 per cento) e dal Veneto (+5,3 per cento). «Non è da escludere – conclude Zabeo – che l’incremento registrato in Veneto sia in buona parte dovuto alle decisioni prese da molte aziende che, a seguito della crisi, hanno trasformato il rapporto di lavoro di molti dipendenti in forme di lavoro autonomo, invitando molte persone ad aprirsi la partita Iva. Nel caso del Lazio, invece, il dato si accompagna al contesto economico regionale, dominato dall’economia dei servizi che ha su-

16 - ECONOMIA

perato meglio le difficoltà di questi anni, permettendo una crescita e di conseguenza un deciso incremento occupazionale anche degli autonomi». Per quanto concerne le quattro ripartizioni geografiche, tra il 2008 e il primo semestre di quest’anno la riduzione più importante si è verificata nel Mezzogiorno ed è stata del 7,5 per cento (- 120.700 unità). Segue il Nordest con il -5,8 per cento (-67.800 unità) e il Nordovest con il -5,3 per cento (-82.500 unità). Solo il Centro ha segnato una crescita positiva dell’1 per cento (+11.300 unità).


Imprese: solo due su cinque fanno affari sul web Solo due imprese su cinque usano Internet per aumentare le opportunità di business. E spesso si rilevano ancora “acerbe” nell’elaborare efficaci strategie digitali per sfruttare appieno le potenzialità del web. Il 36,5% delle aziende punta esclusivamente su un proprio sito online mentre soltanto il 21,2% utilizza i social network per il proprio business, l’8% sviluppa campagne di marketing online e il 4% fa e-commerce. Eppure un adeguato utilizzo della Rete permetterebbe alle aziende di essere più competitive. Perché le imprese con una presenza attiva sul web hanno un incremento del 10% della produttività, una crescita doppia del fatturato all’estero rispetto a quelle offline, oltre che una propensione doppia ad assumere rapportata alle altre. Per formare professionisti che aiutino le aziende a cogliere le potenzialità di crescita offerte dal web è nato “Digital marketing: strumenti e metodi per lo sviluppo del business”. «Per accelerare il processo di digitalizzazione del nostro Paese è necessario diffondere presso

le nostre imprese una maggiore consapevolezza delle potenzialità di crescita offerte dal web. Basti pensare che ancora 4 imprenditori su 10

dichiarano che Internet a loro non serve». È il commento del Presidente di Unioncamere, Ivan Lo Bello, secondo cui «questa iniziativa nata dall’alleanza tra Sistema camerale e Facebook

ECONOMIA - 17


sono certo, dunque, possa contribuire a formare nuovi professionisti del digitale in grado di supportare efficacemente le imprese, soprattutto quelle più piccole, ad aprirsi al mondo cogliendo gli enormi vantaggi della Rete. Con questa nuova partnership, quindi, la rete delle Camere di commercio aggiunge un altro prezioso tassello al mosaico di collaborazioni strette in questi anni con il mondo imprenditoriale e istituzionale per dare un volto più moderno alla nostra Italia». «Siamo orgogliosi di partecipare a questo progetto, che vuole mettere i giovani in condizione di contribuire attivamente al processo di digitalizzazione delle imprese, con l’obiettivo di valorizzare le opportunità professionali offerte da Internet. Nei suoi undici anni di vita Facebook si è trasformato in una vera e propria piattaforma di comunicazione a 360°, guidando un mutamento che ha avuto in primis un impatto sulla società e quindi sui

modelli di business: per questo motivo siamo costantemente impegnati – insieme a istituzioni e associazioni – a fare la nostra parte per sostenere l’inserimento degli imprenditori di domani in questo processo di rinnovamento». – ha dichiarato Laura Bononcini, Responsabile Relazioni Istituzionali Facebook Italia. «Il digitale è diventato parte integrante della vita quotidiana delle persone e dell’economia stessa insieme alla sempre maggiore diffusione della tecnologia mobile. È importante che le imprese, in particolare le PMI, possano coglierne il valore per rimanere competitive e crescere. Ad oggi in tutto il mondo esistono già 45 milioni di Pagine attive di PMI sulla piattaforma e sono oltre 2,5 milioni le piccole e medie imprese che investono attivamente su Facebook: numeri in costante aumento, che confermano la strategicità della piattaforma come strumento di business al servizio delle imprese per il raggiungimento continua a pagina 35

18 - ECONOMIA


BRESCIA protagonista per Natale

A

nche quest’anno Brescia sarà protagonista di un viaggio che, attraverso eventi orchestrati con maestria, consentirà a tutti di riscoprire il valore e il calore umano del Natale, di ammirare, una volta ancora, la magica bellezza dei suoi luoghi e del suo grande patrimonio storico-artistico e di vivere momenti di gioia e svago nel cuore pulsante del centro cittadino e della sua dinamica periferia. Spettacoli di teatro e letture fiabesche, giocolieri, clown e artisti di strada, acrobati e danzatori che volteggiano in cielo, i suoni e i canti del Natale creeranno quella “magica atmosfera” che da sempre ci accompagna in questo lungo Tempo di Natale, tempo di attesa e di gioia. E non mancheranno le occasioni per godersi le proposte che Brescia offre con i suoi teatri e i suoi musei. Un tempo lungo…..che l’incanto abbia inizio!

di vedere ricostruiti, dopo 2000 anni, i monumenti più antichi e le loro trasformazioni. Biglietti: € 13 intero; € 11 ridotto; € 10 ridotto gruppi; € 6 dai 6 ai 13 anni; gratuito fino a 5 anni Orari: martedì-venerdì 9.30-17.30; sabato-domenica 9.3019.00 Apertura straordinaria: 7 e 8 dicembre 9.3019.00 www.brixia.bresciamusei.com LA DOMENICA A BRIXIA. VISITE GUIDATE

I MUSEI PER IL TUO NATALE

a cura di Fondazione Brescia Musei Per info e prenotazioni CUP 030.2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com www.bresciamusei. com

MOSTRE TEMPORANEE

fino al 17 gennaio 2016 ROMA E LE GENTI DEL PO. Un incontro di culture III-I sec. a.C. Museo di Santa Giulia e BRIXIA. Parco archeologico di Brescia romana Una straordinaria mostra per percorrere, attraverso gli eccezionali reperti esposti, il mutamento di cultura provocato dall’ incontro tra Romani e genti indigene a nord del Po fra il III e il I secolo a.C. Un affascinante viaggio nel tempo, che porta il visitatore dalla mostra a BRIXIA. Parco archeologico di Brescia romana, il più esteso parco archeologico dell’Italia settentrionale dove è possibile visitare gli edifici più antichi della città: il Capitolium (73 d.C), il Teatro (I-III sec. d.C.) e il Santuario repubblicano (I sec. a.C.), con i suoi eccezionali affreschi policromi che decorano le pareti, aperto per la prima volta in assoluto al pubblico. Inoltre, novità unica, la possibilità di vivere un’esperienza di visita in realtà aumentata: il visitatore ha la possibilità

A MOSTRA E CITTÀ Tutte le domeniche alle ore 15.00 Interessanti itinerari abbinano la grande mostra Roma e le Genti del Po ad alcune significative testimonianze archeologiche presenti nel cuore della città, al fine di completare e approfondire la conoscenza della città antica. Biglietti: ingresso mostra € 13 intero; € 11 ridotto; € 10 ridotto gruppi; € 6 dai 6 ai 13 anni; gratuito fino a 5 anni gratuito fino a 13 anni) + € 7 a persona per servizio visita guidata.

NATALE - 19


F.LLI TONINELLI L’autoriparazione F.lli Toninelli, fondata da mio padre Corrado e mio zio Umberto nel 1972, iniziò ad operare come officina riparazione vetture di diverse case automobilistiche, ma principalmente FIAT. Infatti nel 1986, in concomitanza con il trasferimento nella nuova struttura, si iniziò anche la vendita di vetture FIAT. La svolta decisiva si ebbe comunque nel 1995 con il passaggio al gruppo Volkswagen come rivenditori autorizzati. Nello stesso periodo iniziarono i lavori di ampliamento dell’officina riparazione e la successiva modifica del salone espositivo. Nella primavera del 2000 entrai nell’azienda di famiglia Toninelli Roberto come venditore junior ma dopo un breve periodo mi trasferii in officina in qualità di coordinatore delle varie attività, ovvero accettazione clienti, approvvigionamento parti di ricambio etc... Con il passare del tempo e con l’evolversi del mercato si è pensato di suddividere nettamente le mansioni dei due titolari, in modo tale che mio padre si dedicasse a tempo pieno all’officina, mentre mio zio al settore vendite ed amministrazione.

Attualmente siamo Service Partner di AUDI, VOLKSWAGEN, VOLKSWAGEN VIC con organico composto da: n° 2 Impiegati amministrativi n° 1 Responsabile Magazzino n° 1 Responsabile Service n° 1 Responsabile Clienti n° 1 Responsabile Tecnico n° 3 Meccanici. L’officina occupa una superficie di 875 mq e dispone di 7 ponti sollevatori; mentre il salone espositivo è di 400 mq dove sono esposte vetture Volkswagen. La vendita dei veicoli nuovi ed usati doveva, non solo creare reddito all’azienda, ma anche aumentare il numero di passaggi in officina. Infatti nel momento in cui è entrato in crisi il settore vendite, abbiamo potenziato il comparto officina con l’assunzione di personale qualificato. Quindi, stabilito che il core business dell’azienda sarà il service, è fondamentale incrementare il numero di clienti, ma è altrettanto importante mantenere il cliente più a lungo possibile.

REDAZIONALE - 21


22 - REDAZIONALE


MONTECAMPIONE SNOWPARK KAWABONGA Amici freestyler e amanti delle emozioni adrenaliniche, i ragazzi dello snow park di Montecampione vi danno il benvenuto a Kawabonga! Lo snowpark è stato inaugurato l’anno scorso e ha subito riscosso un grande successo, se sei un appassionato della tavola non puoi non venire a provarlo, ti aspettiamo! CHE COSA TROVERAI? Lo snowpark Kawabonga è attrezzato con strutture Doors e strutturato in tre diverse linee, l’ideale per ogni gusto e per tutti i gradi di esperienza! Che tu sia alle prime esperienze o un professionista troverai pane per i tuoi denti! NOVITÀ 2015 Con la nuova stagione di sci abbiamo una grande novità per gli impianti di Montecampione, da gennaio 2015 acquista online e personalizza il tuo giornaliero! Registrati sul sito web e approfitta subito della promozione di benvenuto, al primo acquisto riceverai subito un buono sconto per il tuo prossimo giornaliero. www.montecampioneskiarea.it

REDAZIONALE - 23


Brescia... che spettacolo

in collaborazione con le associazioni guide turistiche abilitate Arnaldo da Brescia, Arteconnoi, Brescia Guide, Brescia Story e il Mosaico fino al 15 febbraio 2016 MARC CHAGALL. Opere russe 1907-1924. Con un racconto per immagini di Dario Fo. Museo di Santa Giulia Marc Chagall è al centro di un evento straordinario e un progetto originale, che corre sul binario di due personalità uniche, affascinanti, spiazzanti: il grande artista con i suoi capolavori degli anni russi, arricchiti da un racconto d’eccezione, come può essere solo l’omaggio di un premio Nobel come Dario Fo. Da un lato Marc Chagall, pittore lirico e surreale protagonista dell’arte del XX secolo, dall’altro Dario Fo, premio Nobel per la letteratura, commediografo, scrittore, ma anche pittore innamorato di Chagall. Il dialogo si concretizza in due esposizioni distinte, poste in stretta relazione tra loro: nella prima sono esposte le opere di Marc Chagall raccontate dall’artista stesso attraverso una serie di stralci tratti dalla sua autobiografia Ma Vie, scritta tra il 1921 e il 1922; nella seconda Dario Fo racconta le opere di Chagall attraverso i sui testi, illustrati da preziosi disegni e dipinti, creati appositamente in occasione dell’esposizione a Brescia. Biglietti: € 10 intero; € 8 ridotto; € 6 dai 6 ai 13 anni; gratuito fino a 5 anni Orari: martedì-venerdì 9.30-17.30; sabato-domenica 9.30-19.00 Apertura straordinaria: 7 e 8 dicembre 9.30-19.00 www.chagall.bresciamusei.com VISITE SPECIALI ALLA MOSTRA Tutte le domeniche alle ore 17.00 Biglietti: € 8 ridotto; € 6 dai 6 ai 13 anni + € 4 a persona per servizio visita guidata. Per gruppi e scolaresche possibilità di prenotare le visite guidate in qualsiasi giorno durante gli orari di apertura del museo. fino al 15 febbraio 2016 EXPO 1904. BRESCIA TRA MODERNITA’ E TRADIZIONE Castello, Museo del Risorgimento, Piccolo Miglio 24 - NATALE

La mostra illustra l’Esposizione che si svolse in Castello nel 1904, documentando la commistione tra aperture alla modernità e tributi alla tradizione che caratterizzava il clima culturale e produttivo della città di allora. Particolarmente ricco l’apparato fotografico che illustra le architetture effimere di gusto liberty progettate da Egidio Dabbeni e i curiosi stand dei numerosi espositori. Grande evidenza è riservata anche agli strumenti di comunicazione -manifesti, cartoline, diplomi, medaglie e pubblicazioni -e alla larga eco che la manifestazione ebbe sulla stampa. Completano il percorso una sezione dedicata al Castello, che proprio per l’occasione fu oggetto di ingenti lavori, e al clima culturale di Brescia nel primo decennio del XX secolo. Biglietti: € 4 (comprensivo di ingresso al Museo delle Armi Luigi Marzoli); € 3 dai 6 ai 13 anni Orari: giovedì – venerdì 9.00 – 16.00; sabato – domenica 10.00 -17.00 VISITE SPECIALI ALLA MOSTRA Tutti i sabati alle ore 15.30 Biglietti (ingresso e visita guidata): € 7,50 intero; € 4,50 ridotto;


€ 3 dai 6 ai 13 anni. Incontri di approfondimento alla mostra Domenica 6 dicembre, ore15.30 La memoria alle soglie della modernità: il castello e i musei bresciani 1900-1915 Roberta D’Adda, Fondazione Brescia Musei Domenica 20 dicembre, ore 15.30 Le esposizioni a Brescia dal 1825 al 1904 Sergio Onger, Università degli Studi di Brescia Gli incontri si tengono presso il Museo del Risorgimento. Ingresso libero. INCONTRI, LABORATORI E NARRAZIONI Il Museo di Santa Giulia invita tutti, grandi e piccoli, a trascorrere insieme momenti speciali in dicembre, il mese più magico dell’anno. Le feste, o meglio, la festa diviene il fil rouge di una serie di appuntamenti che ne declinano le diverse e più gioiose sfaccettature. Insoliti itinerari e originali workshop sono occasioni per vivere il Museo insieme ad amici e parenti, riscoprendolo come spazio imprevedibile, ma sempre più accogliente, luogo da ri-scoprire attraverso l’immaginazione, facendone emergere gli aspetti più evocativi ed emozionali. domenica 6 dicembre, ore 15.30 E festa sia! (percorso narrativo per adulti)

Seduti in un ambiente raccolto dell’antico monastero, contenitore di memorie lontane ma ancora percepibili, si condividono racconti legati ai momenti di festa che contraddistinguono questo particolare momento dell’anno. Mediatori di culture diverse rievocano attraverso i loro ricordi e le più intime emozioni, tradizioni particolari del proprio paese di origine, sollecitando suggestive immagini negli ascoltatori. Biglietti: € 4,50 martedì 8 dicembre, ore 15.30 Lucia, Giulia, Scolastica...tante storie (visita teatralizzata per adulti) Santa Lucia e altre figure femminili protettrici sono le protagoniste di vicende lontane nel tempo ma ancora oggi presenti nella nostra storia, frammenti di un lungo racconto evocato dagli splendidi affreschi che decorano le pareti dell’aula superiore di Santa Maria in Solario. Nel percorso narrativo gli episodi agiografici si intrecciano così con i molteplici aspetti delle antiche tradizioni che si sono conservate e vengono tuttora festeggiate nella nostra città. Biglietti: € 4,50 domenica 13 dicembre, ore 15.30 L’opera del mese. La natività di Lorenzo Lotto (conferenza per adulti)

NATALE - 25


La storica dell’arte Roberta D’Adda illustra il prezioso dipinto Natività di Lorenzo Lotto. L’incontro fa parte del ciclo L’OPERA DEL MESE che presenta ogni mese un capolavoro delle collezioni civiche. Al termine della conversazione sarà possibile ammirare l’opera appartenente alle raccolte della Pinacoteca Tosio Martinengo. Ingresso libero.

di visite declinate in lingue diverse, rivolte ai cittadini di origine immigrata. Gli appuntamenti, volti a illustrare le collezioni dei musei, divengono un valido strumento di conoscenza e integrazione aprendosi anche a tutti coloro che sono interessati a cimentarsi con la comprensione di differenti idiomi. Biglietti: € 3,00

sabato 19 dicembre, ore 15.30 Tavole in festa (laboratorio per bambini) Nei giorni di festa il cibo, consumato sulla tavola addobbata e preparata con maggiore cura, diviene motivo di armonia e intimità conviviale gioiosa. Cibi, dolci, dolcini e dolcetti, naturalmente finti, saranno creati per imbandire una ricca e invitante tavola natalizia. Il momento creativo si completa nelle sale museali con la rievocazione di cerimoniali del banchetto antico a confronto con i riti di oggi. Biglietti: € 3,00 domenica 20 dicembre, ore 15.00 Incroci (visita in spagnolo) Il percorso che si snoda tra ambienti e opere del Museo di Santa Giulia, fa parte del ciclo

domenica 20 dicembre, ore 15.30 Acconciati per le feste (percorso tematico con laboratorio per tutti) Nel percorso vengono illustrate le cure del viso, del corpo e i trucchi, adottati in ambito femminile e maschile in epoca romana, attraverso la divertente lettura di improbabili ricette tratte da fonti antiche. L’esperienza si completa con la preparazione di creme, maschere di bellezza o trucchi, sia maschili sia femminili, realizzate con ingredienti ancora oggi reperibili. Biglietti: € 4,50; € 3,00 bambini dai 6 ai 13 anni giovedì 24 dicembre ore 10.30, Un angelo, una stalla e un bambino. La natività raccontata dagli artisti (laboratorio per famiglie) La tradizione, attraverso fonti scritte diver-

26 - NATALE


se, racconta la nascita di Cristo con particolari che, elaborati nel tempo, furono in vario modo ripresi dai pittori nelle loro rappresentazioni, arricchendo la scena di elementi peculiari a secondo della propria sensibilità. Nel laboratorio si potranno osservare e sperimentare le diverse “messe in scena” della notte magica, illuminata da luci naturali e chiarori soprannaturali, attraverso le opere dei grandi maestri del Cinquecento conservate nel museo. Biglietti: € 4,50; € 3,00 bambini dai 6 ai 13 anni ore 15.30, Bleu de ciel (laboratorio per famiglie) Il blu del cielo, nelle sue varie sfumature, ha assunto spesso una forte potenza narrativa nelle opere di molti maestri del Novecento, diventando rivelazione poetica, materia viva, sogno. Dai cieli dipinti da Chagall in cui l’artista esprime il desiderio di ascesa verso l’infinito in cui si fondono cosmo e natura, al “proprio cielo” in cui ogni partecipante farà muovere forme, figure, immagini, sulla propria onda emozionale. Biglietti: € 6 adulti e bambini dai 6 anni in sù domenica 27 dicembre, ore 15.30 Oro come sfondo, oro come decorazione (laboratorio per famiglie) Prezioso, elegante, trascendentale, l’oro riempie di luce questi giorni di festa. I diversi significati simbolici ma anche gli aspetti più profani del prezioso metallo vengono indagati attraverso l’analisi di alcuni antichi dipinti esposti in Pinacoteca. Una speciale e coinvolgente attività manuale permetterà poi di sperimentare le diverse fasi della doratura, muovendosi tra foglie d’oro, bulini e brunitoi.

Biglietti: € 4,50; € 3,00 bambini dai 6 ai 13 anni ANTICHE RISONANZE IN SANTA GIULIA Domenica 6 dicembre -ore 15.30 Il canto dell’Avvento e del Natale Rassegna concertistica del Gruppo Vocale “Cantores Silentii” diretto da Ruggero Del Silenzio Composizioni rinascimentali e barocche con le “Prophetice Sybillarum” di Orlando di Lasso Il concerto è introdotto da note storico-artistiche a cura dei Servizi Educativi di Fondazione Brescia Musei. Ingresso libero (sino ad esaurimento dei posti disponibili dalle ore 15.00) BRIXIA. PARCO ARCHEOLOGICO DI BRESCIA ROMANA Via Musei 55 martedì -venerdì 9.30-17.30 (chiusura biglietteria 17.00) sabato-domenica 9.30 – 19.00 Apertura straordinaria: 7, 8, 24, 31 dicembre -6 gennaio MUSEO DI SANTA GIULIA Via Musei 81/b Collezione permanente martedì -domenica 9.30-17.30 (chiusura biglietteria 16.45) Mostre temporanee Martedì – venerdì 9.30-17.30 Sabato-domenica 9.30-19.00 Apertura straordinaria: 7, 8, 24, 31 dicembre -6 gennaio. MUSEI DEL CASTELLO Via Castello 9 giovedì – venerdì 9.00 – 16.00 sabato – domenica 10.00 -17.00 Apertura straordinaria: 7, 8, 24, 31 dicembre -6 gennaio.

NATALE - 27


PRESEPI - MUSICA - FAVOLE

Natale all’insegna dell’intrattenimento, nelle vie cittadine e in alcuni cinema PRESEPI IN MOSTRA

P.zza Paolo VI (Duomo Vecchio) – Capitolium -Portico Palazzo Loggia e centro storico dal 16 dicembre Rassegna di presepi dal mondo. in collaborazione con MCL – Movimento cristiano lavoratori

NATALE AL NUOVO EDEN

Nuovo Eden Via Nino Bixio, 9 25122 Brescia 030.8379404 www.nuovoeden.it - info@nuovoeden.it

JAZZ IN EDEN

Martedì 1 dicembre -ore 21 Domenico Caliri – Camera Lirica Carlo Nicita: flauto, ottavino, flauto contralto, Mirco Rubegni: tromba, corno francese Christian Thoma: oboe, corno inglese, Piero Bittolo Bon: sax alto, clarinetto alto, Guido Bombardieri: sax alto, clarinetto, Francesco Bigoni: sax tenore, clarinetto, Beppe Scardino: sax baritono, clarinetto basso, Glauco Benedetti: tuba, flicorno baritono, Paquale Mirra: vibrafono, Alfonso Santimone: pianoforte, korg ms–10 , Francesco Guerri: violoncello, Federico Marchesano: basso elettrico, contrabbasso, Federico Scettri: batteria, Domenico Caliri: direzione, chitarra elettrica, composizioni Un contenitore di polifonie vecchie e nuove, una concertazione di strumenti e timbri diversi, ‘tredici colori’ dentro un unico quadro”. Un’intera orchestra jazz per un concerto unico. Mercoledì 9 dicembre -ore 21 Wenn aus dem himmel …Quando dal cielo… di Fabrizio Ferraro. Con Daniele di Bonaventura, Paolo Fresu, Manfred Eicher. Documentario. 93’. Italia 2015 In un auditorium deserto, un luogo sospeso nel tempo e nello spazio, due tra i più importanti musicisti jazz, Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura, incontrano per la registrazione di un disco lo storico produttore della ECM Manfred Eicher. Martedì 22 dicembre -ore 21 Let’s get lost di Bruce Weber. Documentario. 119’. USA 1988. Il secondo del famoso fotografo di moda, che ci 28 - NATALE

regala un ritratto di Chet Baker appassionato e commovente per una vita che sembra uscita dalle pagine di un libro di Kerouac, ma che ha come risultato alcuni tra i brani per tromba e di musica jazz più lirici e appassionati mai sentiti. Biglietti concerti: 10,00 euro Biglietti film: 5,00 euro Per info www.jazzineden.it PICCOLO EDEN -Storie magiche per grandi sogni. Dai 6 anni. Domenica 20 dicembre -ore 15 Il bambino che scoprì il mondo di Alê Abreu, 80’, Brasile 2013. Un bambino vive con i suoi genitori in campagna e passa le giornate in compagnia di ciò che gli offre la natura che lo circonda. Briglie sciolte alla fantasia, tutto diventa pretesto per un gioco e una risata. Biglietti: 5,00 euro Biglietto famiglia (2 bambini + 2 adulti): 16 euro Porta un grande al cinema (1 bambino + 1 adulto): 8,50 euro LUNEDI’ AL CINEMA Lunedì 21 dicembre -ore 15 Marguerite di Xavier Giannoli. Con Catherine Frot, André Marcon, Michel Fau. Drammatico. 127’. Francia 2015 Marguerite, baronessa francese e melomane, purtroppo non ha voce, non ha attitudine, non ha umiltà, ma soprattutto non ha limiti, soltanto illusioni alimentate dal fedele maggiordomo, dall’entourage domestico e da un marito troppo vigliacco per disilluderla e tanto crudele da illuderla. Biglietti: 2,00 euro SPECIALE NATALE Venerdì 25 dicembre -ore 18 Cenerentola di Kenneth Branagh. Con Lily James, Richard Madden, Cate Blanchett. Durata: 105’. Usa 2015 La favola delle favole, la storia più amata dal pubblico di tutte le età nell’ultimo remake Disney per mano del regista Kenneth Branagh che mostra Cenerentola in tutta la sua bellezza, ma anche attraverso le sue grandi capacità: reagisce e non si arrende alle prime difficoltà, è sempre ottimista e profonda ma, soprattutto, ce la fa con le sue forze. La dimostrazione che il bene può trionfare anche nelle situazioni più tragiche. Ingresso libero fino


ad esaurimento posti disponibili. Il regalo del Nuovo Eden alla città.

UN NATALE DA FAVOLA

LETTURE SOTTO L’ALBERO Spazio Brend – Via Moretto 78 Domenica 06 dicembre -dalle ore 15.30 alle ore 17.30 Una lanterna per Santa Lucia letture a tema e costruzione di una lanterna da esporre la notte di Santa Lucia Sabato 12 dicembre -dalle ore 15.30 alle ore 16.30 Spettacolo di laboratorio con le ombre giochi di luce, di materiali, di rivestimenti, di figure Domenica 13 dicembre -dalle ore 15.30 alle ore 17.30 Regali sotto l’albero letture a tema e creazione di un mini-albero di Natale origami e un pop-up a forma di regalo dove i bambini disegneranno regali da fare ad altri Domenica 27 dicembre -dalle ore 15.30 alle ore 17.30 In attesa della Befana letture e laboratorio con una vecchina arzilla che si sposta la notte a cavallo di una scopa, veste semplicemente con una larga gonna, uno scialle e un fazzoletto annodato sulla te in collaborazione con Colibrì RENNE E PENNE -Letture natalizie (a cura del CTB – Centro teatrale bresciano) Martedì 22 dicembre -ore 18.30 Biblioteca Queriniana (ingresso gratuito con prenotazione presso CTB – 030.2928617) Mercoledì 23 dicembre -ore 17.30 Biblioteca Villaggio Prealpino Giovedì 24 dicembre -ore 10.00 Biblioteca Parco Gallo Martedì 29 dicembre

-ore 17.30 Biblioteca Villaggio Sereno Mercoledì 30 dicembre -ore 17.30 Biblioteca di Buffalora Nelle biblioteche cittadine, Costanzo Gatta, accompagnato da tre attori bresciani, Daniele Squassina, Matteo Bertuetti ed Elena Strada, darà vita ad un emozionante viaggio intorno ai grandi temi del Natale, del Presepe, dell’Epifania...Con la complicità del pubblico, coinvolto nella scelta dei testi e degli autori da leggere, si compirà tra gli scaffali della biblioteca un piccolo rito comunitario, per festeggiare insieme il periodo più bello dell’anno.

LETTI DI NOTTE…. A Natale

Salone Falcone e Borsellino Loggia dei mercanti – UniBS – Corso Mameli Sabato 19 dicembre ore 15 – 18 Letti per bimbi ore 20.30 – 24.00 Letti per tutti Dopo il successo dello scorso anno, torna la maratona LETTI DI NOTTE, l’evento dedicato alla lettura e al suo contagio promossa e curata dall’associazione Letteratura Rinnovabile. una staffetta di storie, autori e pagine più o meno celebri, in una maratona dedicata al piacere di leggere, scoprire o riscoprire autori, stare insieme, condividere l’amore per i libri. In programma due maratone di lettura: una pomeridiana dalle 15 alle 18 per i piccoli, l’altra dalle 20,30 a mezzanotte per tutti. L’ingresso è libero, l’età consigliata è da 0 a 99 anni. Portate con voi un paio di orecchie aperte, un cuore in grado di emozionarsi, tanta curiosità, un cuscino comodo e una coperta. L’evento è organizzato in collaborazione con GoodBook e Eco&You. In collaborazione con GoodBook.it, Marcos y Marcos,Letteratura Rinnovabile, Eco&You; si ringrazia Università degli Studi di Brescia-Healt & Wealth BIBLIOBUS P.zza Mercato Sabato 5, 12, 19 e 26 dicembre dalle ore 15.00 alle ore 18.00 Domenica 6, 13 e 27 dicembre, martedì 8 dicembre dalle ore 15 alle ore 18.00 A bordo del Bibliobus, organizzato dalle Biblioteche del Comune di Brescia, è possibile prendere in prestito libri donati dai cittadini: per accedere al servizio è sufficiente esibire la tessera del sistema bibliotecario urbano o un documento d’identità valido. Sugli scaffali della “biblioteca su quattro ruote” trovano posto libri di tutti i generi (narrativa bambini e ragazzi, rosa, gialli, fantasy e romanzi) e per tutte le età. NATALE - 29


WINTER MARATHON Programma dal 21 al 24 gennaio 2016 DOMENICA 13 DICEMBRE Ore 24.00

Chiusura delle iscrizioni.

GIOVEDÌ 21 GENNAIO

Ore 15.00 - 19.00 Ritrovo dei concorrenti presso il Savoia Palace Hotel a Madonna di Campiglio. Verifiche sportive, consegna del kit di partecipazione con numeri di gara, road book e omaggi esclusivi. Verifiche tecniche nella adiacente Piazza Brenta Alta. Ore 19.15 Ingresso delle vetture autorizzate sul lago ghiacciato di Madonna di Campiglio. Ore 19.30 Cena in hotel. Ore 20.15 Trofeo APT. Sfida a eliminazione diretta riservata ai primi 32 equipaggi iscritti alla Winter Marathon.

30 - WINTER MARATHON

Rientro in hotel e pernottamento.

VENERDÌ 22 GENNAIO

Ore 8.00 - 12.00 Ritrovo dei concorrenti presso il Savoia Palace Hotel a Madonna di Campiglio. Verifiche sportive, consegna del kit di partecipazione con numeri di gara, road book e omaggi esclusivi. Verifiche tecniche nella adiacente Piazza Brenta Alta. Ore 12.30 Pranzo in hotel. Ore 14.30 Partenza della prima vettura da Piazzale Brenta a Madonna di Campiglio e presentazione al pubblico delle vetture partecipanti in Piazza Righi. Ore 19.40 Cena all’Hotel Lupo Bianco a Canazei.


SABATO 23 GENNAIO

Ore 2.00 Arrivo della prima vettura in Piazza Righi a Madonna di Campiglio. Rientro in hotel e pernottamento. Ore 12.30 Pranzo in hotel. Ore 13.00 Ingresso delle vetture autorizzate sul lago ghiacciato di Madonna di Campiglio. Ore 13.45 Trofeo MA-FRA. Riservato alle vetture anteguerra scoperte partecipanti alla Winter Marathon.

Ore 14.00 Trofeo TAG Heuer. Sfida a eliminazione diretta riservata ai primi 32 equipaggi classificati della Winter Marathon. Ore 19.30 Cerimonia di premiazione e cena conclusiva al Centro Congressi PalaCampiglio. Rientro in hotel e pernottamento.

DOMENICA 24 GENNAIO

Ore 9.00 Colazione in hotel con arrivederci all’edizione del 2017.

Regolamento Vetture ammesse Alla manifestazione sono ammesse tutte le vetture costruite entro il 1968. Le vetture devono essere munite di almeno uno dei seguenti documenti sportivi in corso di validità: • Fiche ACI-CSAI Regolarità Auto Storiche (per il rilascio: info@wintermarathon.it) • HTP FIA (Historic Technical Passport FIA) • HTP CSAI (Historic Technical Passport CSAI) • Certificato di omologazione o d’identità ASI • Certificato d’iscrizione al Registro Storico Nazionale AAVS • Lasciapassare regolarità auto storiche FIA • Carta d’identità FIVA Saranno altresì ammesse, a insindacabile discrezione del Comitato Organizzatore, fino a un massimo di 20 vetture di particolare interesse storico e collezionistico costruite entro il 1976. Iscrizioni Per partecipare alla 28ª edizione della Winter Marathon è necessario iscriversi entro domenica 13 dicembre 2015, seguendo le istruzioni presenti sul sito alla sezione Winter Marathon 2016 > Iscrizione online. Le iscrizioni dovranno essere inoltrate per via telematica accompagnate da una tassa di iscrizione di € 1.700,00 comprensiva di parte sportiva e ospitalità per due persone. Tutte le iscrizioni registrate online e perfezionate con il pagamento entro mercoledì 30 settembre 2015 godranno di uno sconto del 10% sulla tassa base. Promozione Scuderie Per agevolare la partecipazione delle Scuderie si applicano le seguenti promozioni, non cumulabili fra loro: • alle Scuderie iscritte con almeno 5 equipaggi vie-

ne applicato uno sconto del 50% sulla quota di un 6° equipaggio • alle Scuderie iscritte con almeno 10 equipaggi viene omaggiata l’iscrizione a un 11° equipaggio Ciascuna di queste promozioni dovrà obbligatoriamente essere seguita direttamente dalla Scuderia tramite pagamento cumulativo delle tasse di iscrizione oppure tramite l’indicazione da parte della stessa dell’equipaggio beneficiario dei vantaggi previsti (sconto 50% per il 6° equipaggio oppure partecipazione gratuita per l’11° equipaggio). Classifiche Nella stesura della classifica finale per penalità acquisite (prove cronometrate e controlli orari) a ogni equipaggio sarà eliminata la prova cronometrata peggiore fino a un massimo di 299 penalità: non potranno pertanto essere scartate prove cronometrate con 300 penalità. Le penalità così determinate verranno poi moltiplicate per un coefficiente legato all’età della vettura dell’equipaggio secondo gli esempi di seguito riportati. Anno di costruzione della vettura: 1925 = coefficiente: 1,25 Anno di costruzione della vettura: 1940 = coefficiente: 1,40 Anno di costruzione della vettura: 1957 = coefficiente: 1,57 Alle vetture da corsa progettate in origine senza la possibilità di essere coperte in alcun modo o anche solo protette lateralmente (es. Amilcar CGSS, Bugatti Type 35/37, Ermini Sport, OSCA MT4, etc.) verrà sottratto al coefficiente un bonus pari al 7% (es. 1,57 - 7% = 1,46). Il Comitato Organizzatore, sulla base della documentazione tecnica trasmessa dal Concorrente, deciderà le vetture alle quali sarà applicato il bonus, pubblicando una apposita lista sul sito. WINTER MARATHON - 31


WINTER MARATHON del 2015 Winter Marathon 2015 - 27ª edizione 427 chilometri, 45 prove cronometrate, 11 passi dolomitici in 12 ore consecutive di guida. Alberto Aliverti e Alberto Maffi, portacolori della scuderia Franciacorta Motori e vincitori del titolo italiano 2014 nella categoria Top Car, hanno vinto la Winter Marathon 2015 grazie a una gara senza sbavature con la quale hanno conquistato il posto più alto sul gradino del podio precedendo di poche penalità (260) l’esperto duo Margiotta-Perno su Volvo 1800S del 1965 - già primi a Campiglio nel 2013 e terzi lo scorso anno - che a loro volta con 272 centesimi hanno prevalso di due sole lunghezze i piacentini Fontanella-Malta in gara su Porsche 356 A Coupé del 1955. Fra le scuderie successo della Loro Piana Classic Car Team (grazie ai piazzamenti ottenuti da Aghem-Conti, Patron-Casale e Canè-Galliani): seconda e terza rispettivamente Franciacorta Motori e Classic Team. Il primo equipaggio straniero è quello formato dai sammarinesi Bollini-Galassi su Porsche 356 A Cabriolet del 1957 che hanno prevalso sui tedeschi Mach-Verhaelen (Volvo 121, 1959) e sulle svizzere Pasquale-Sibilia (Jaguar S-Type del 1966), queste ultime anche vincitrici della speciale classifica per equipaggi femminili. Nel pomeriggio di sabato lo spettacolo è ripreso sul laghetto ghiacciato di Madonna di Campiglio, come sempre gremito, dove sono andati in scena i Trofei MA-FRA e TAG Heuer Barozzi: nel primo, riservato alle vetture anteguerra iscritte alla competizione, successo della Fiat 508 C del 1938 di Francesco e Giuseppe Di Pietra mentre nel più classico trofeo a eliminazione diretta riservato ai primi 32 equipaggi classificati della Winter Marathon si sono imposti i mantovani Luciano Lui e Guido Ceccardi su Fiat 1100/103 del 1953; i portacolori del Classic Team hanno prevalso per soli 3 centesimi in finale sui vincitori dello scorso anno Barcella-Ghidotti, mentre il terzo gradino del podio è stato conquistato dai piacentini Fontanella-Malta. Menzione finale per la bella vittoria nel Trofeo APT di Benetti-Battagliola su Porsche 356 Speedster,

32 - WINTER MARATHON

conquistata il giovedì sera sul laghetto ghiacciato appositamente illuminato a giorno. Alle loro spalle Roversi-Bellini su Lancia Aurelia B20 del 1954 e Scarabelli-Adorni su Lancia Fulvia Coupé HF del 1966.


STORIA Dal 1989 al 2015

Gli appassionati amano definirla semplicemente “la corsa sui chiodi” Nata nel 1989 con l’obiettivo di coniugare lo spettacolo delle automobili che fecero la storia nei decenni scorsi e quello delle splendide scenografie dei paesaggi alpini, la Winter Marathon rappresenta un appuntamento classico ed esclusivo, ambito dagli appassionati e dai collezionisti di auto storiche che nel classico week-end di gennaio sono soliti ritrovarsi per intraprendere insieme una nuova avventura sui chiodi lungo gli oltre 420 km di strade e passi alpini. La gara, inserita fra le Super Classiche a calendario internazionale

ACI Sport, è caratterizzata da una parte sportiva molto tecnica ed avvincente che anno dopo anno coinvolge tutti i più quotati Top Driver. Location ufficiale dal 1989 ad oggi, Madonna di Campiglio rappresenta il perfetto connubio tra il prestigio delle auto storiche e lo spettacolo dei paesaggi alpini attraversati dalla lunga carovana notturna di auto. La rinomata stazione turistica ospita tutti i partecipanti all’evento, il prologo sul lago ghiacciato di giovedì sera valevole per il Trofeo APT, la partenza e l’arrivo della manifestazione, la prova-spettacolo del sabato pomeriggio sul lago ghiacciato nonché le premiazioni e la cena conclusiva.

ALBO D’ORO Edizione 2015 2014 2013 2012 2011 2010 2009 2008 2007 2006 2005 2004 2003 2002 2001 2000 1999 1998 1997 1996 1995 1994 1993 1992 1991 1990 1989

Equipaggio vincitore Aliverti - Maffi Canè - Galliani Margiotta - Perno Salviato - Salviato Canè - Galliani Fortin - Pilè Canè - Galliani Gamberini - Nobili Canè - Galliani Canè - Galliani Fontanella - Malta Ferrari - Ferrari Oberti - Viaro Mazzetti - Specchia Perbellini - Giansante Valseriati - Sabbadini Sisti - Nobili Colombo - Bernardis Ferrari - Pasini Ferrari - Pasini Canè - Galliani Vesco - Bocelli Sisti - Grazzi Gramitto Ricci - Majocchi Becagli - Giannini Marin - Marin Valseriati - Saporetti

Vettura Lancia Aprilia Lancia Aprilia Morris Mini Cooper S Lancia Aprilia Lancia Aprilia Fiat 600 Lancia Aprilia Fiat 1100/103 TV BMW 503 BMW 328 Porsche 356 A Coupé Abarth 750 Zagato Alfa Romeo Giulietta Sprint Triumph Spitfire Mk II Porsche 356 A Coupé Porsche 356 B Cabriolet Alfa Romeo Giulia Super Fiat 1100/103 TV Volkswagen Karmann Ghia Volkswagen Karmann Ghia Porsche 356 A Speedster Simca Abarth 1150 SS Alfa Romeo Giulia Super Jaguar E-Type Lancia Flaminia Coupé OSCA 1600 GT Zagato Porsche 356 B Coupé

Anno 1940 1938 1965 1939 1938 1957 1938 1956 1956 1938 1955 1957 1960 1965 1956 1962 1965 1954 1965 1965 1957 1963 1965 1962 1962 1961 1963 WINTER MARATHON - 33


Speciale Coperture

Anche per il 2016 verranno prorogati gli incentivi.

S

embra che anche il 2016 vedrà prorogati gli importanti incentivi, che hanno contribuito a stimolare positivamente il settore dell’edilizia, particolarmente soggetto alle ripercussioni dovute dalla crisi economica, ma anche a iniziare un percorso di riqualificazione energetica degli edifici delle nostre città. RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA L’agevolazione consiste in una detrazione dall’Irpef o dall’Ires ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti. In particolare, la detrazione, che è pari al 65% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2015, è riconosciuta se le spese sono state sostenute per: •la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento •il miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni – pavimenti – finestre, comprensive di infissi) •l’installazione di pannelli solari

•la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale. Va segnalato che: •dall’1 gennaio 2016 il beneficio sarà del 36%, cioè quello ordinariamente previsto per i lavori di ristrutturazione edilizia; •la detrazione deve essere ripartita in dieci rate annuali di pari importo; •le spese sostenute prima del 6 giugno 2013 fruivano della detrazione del 55%; •è aumentata dal 4 all’8% della percentuale della ritenuta d’acconto sui bonifici che banche e Poste hanno l’obbligo di operare all’impresa che effettua i lavori.

COPERTURE - 35


continua da pagina 16

dei loro obiettivi». Il percorso formativo specialistico è diretto a quanti desiderano sviluppare competenze in tema di marketing e comunicazione online, offrendo anche una possibilità di applicare direttamente in azienda le proprie conoscenze in tema digital ai neo diplomati e ai neo laureati che abbiano conseguito il titolo di studio entro e non oltre i 12 mesi. A questi due ultimi target è, infatti, riservata la possibilità di partecipare a un tirocinio retribuito di tre mesi in azienda. Le imprese aderenti al Progetto che si impegnano ad ospitare un tirocinante per tre mesi possono, inoltre, fruire gratuitamente di un breve corso di formazione/informazione – anch’esso on line – per poter valorizzare al meglio la presenza del giovane tirocinante in azienda. L’attività formativa –

che potrà essere seguita a partire dall’11 gennaio 2016, dopo la campagna che prende avvio oggi – ha una durata di oltre 70 ore e si svolgerà via web secondo la modalità dell’e-learning in otto moduli così articolati: Web content management; Digital marketing; Social network; App, mobile e video marketing; CRM e direct email marketing; e-commerce, la vendita a portata di click; metriche di analisi dei dati. Al termine del

ECONOMIA - 37


Percorso è prevista la realizzazione di un Project Work. Le imprese sul web viaggiano con una propensione doppia ad assumere rispetto alle altre I contenuti del corso permetteranno di cogliere alcune opportunità di inserimento lavorativo che già oggi iniziano a profilarsi. Quasi una impresa su quattro attiva sul web ha, infatti, programmato assunzioni per il 2015, contro poco

più di una su 10 di quelle non “attive online”. Ma la propensione ad assumere è addirittura cinque volte maggiore nelle aziende online che operano nei servizi finanziari assicurativi rispetto a quelle offline (38,7% contro il 7,8%), tripla nell’alimentare e pari a circa 2 volte e mezzo nell’elettronica (rispettivamente, 44,7contro 13,9% delle non presenti sul web e 29,8 contro 11,5% delle altre).

ECONOMIA - 39


AFFITTASI UFFICI

MQ. 135 IN BRESCIA

RISCALDATO, IMPIANTO ELETTRICO A NORMA, PIAZZALE CINTATO Classe Energetica D ESENTE DA INTERMEDIARI

TEL. 335 6815560


Profile for Puntobresciano

Punto Bresciano Novembre-Dicembre 2015  

Edizione del Punto Bresciano di Novembre e Dicembre 2015

Punto Bresciano Novembre-Dicembre 2015  

Edizione del Punto Bresciano di Novembre e Dicembre 2015

Advertisement