Page 1


La Guida ai Servizi 2011/2012 della Città di Taranto e Unione dei comuni “Terre del Mare e del Sole” è stata patrocinata (patrocinio morale) da:

Presentazione

Provincia di Taranto

Unione dei Comuni “Terre del Mare e del Sole”

Presentazione

Lungo la costa jonica a quasi 15 km dal Capoluogo inizia il cammino lungo le Terre del mare e del sole, un percorso che si estende per circa 45 km tra tratti di costa rocciosa e tratti di sabbia finissima, tra monumenti e torri secolari, tra palazzi medievali ed opere d’arte contadina, tra ulivi millenari e dune dorate. La storia dei comuni di Avetrana, Fragagnano, Leporano, Lizzano, Maruggio, Pulsano e Torricella si è svolto lungo questa passeggiata dove i colori delle campagne e dei vigneti raccontano la storia dei popoli. Il colore del sole riscalda il nostro mare, i nostri centri storici incuriosiscono il turista regalandogli atmosfere affascinanti. Nelle prossime pagine troverete le informazioni e le cartografie necessarie per scoprire il nostro territorio, un viaggio di emozioni e ricordi in continuo divenire.

Il Presidente dell’Unione dei Comuni “Terre del Mare e del Sole”

Dott. Alberto Chimienti 1


Guida alla Consultazione

Guida alla Consultazione La Guida ai servizi è composta da vari “Settori” contraddistinti da diverse colorazioni per facilitarne la consultazione: Pag.

Cartina e Stradario

4-51

La toponomastica aggiornata con l’elenco delle vie

Cenni Storici e Informazioni Utili

10-51

Brevi cenni storici corredati da fotografie con raccolta in ordine alfabetico di recapiti telefonici e indirizzi degli uffici di maggiore utilizzo

Vetrina delle Attività Produttive e Commerciali Panoramica delle aziende presenti sul territorio suddivise per tipologia di attività, con “Pagine tematiche” Pag.

Viaggiare e Alloggiare Patente a Punti Consigli per mettersi in viaggio

52-57 52-55 57

Mangiare e Bere

58-63

Divertirsi

64-65

Shopping e Tempo Libero

66-67

Servizi per la Casa e la Persona

68-81

Ufficio di Stato Civile

Salute e Benessere Emergenze

69-73

82-93 82-86

Consigli per la Vostra Sicurezza

88-90

Consigli Alimentari

92-93

Ecologia Raccolta differenziata

95-99 95-97

Per agevolare la consultazione, nelle ultime pagine è stato inserito un “indice analitico”. Questa Guida, come tutte le guide, è soggetta a modifiche: è possibile infatti che, con il passare del tempo, alcune notizie risultino non aggiornate o addirittura superate a causa dei veloci e continui, a volte frenetici, cambiamenti di utenze e ad emanazione di nuove normative. Nonostante le accurate verifiche, è un dato di fatto universalmente riconosciuto che nessuna pubblicazione può ritenersi immune da omissioni, errori o refusi. Soprattutto per quanto riguarda numeri telefonici, mutamenti e variazione della rete viaria e nella gestione di enti. Ce ne scusiamo sin d’ora con i lettori, quindi ringraziamo tutti coloro che vorranno farci pervenire le inevitabili osservazioni di cui terremo debito conto nella prossima edizione.

2


Dove Siamo Dove Siamo

LEC C

E

Torre Colimena

S. Pietro in Bevagna

AVETRANA Manduria

MARUGGIO TORRICELLA

Uggiano Montefusco

FRAGAGNANO LIZZANO

Campomarino

Sava

PULSANO

Monacizzo S. Marzano di D. Giuseppe

BRINDISI

LEPORANO

Torre Ovo Le Conche

Grottaglie

Monteparano Carosino

Roccaforzata Lido Silvana Marina di Pulsano

Faggiano

SS7 ter

SS7

Monteiasi S. Giorgio Jonico

Montemesola

Martina Franca

S. Paolo 17

2

ALBEROBELLO

Quartiere Paolo VI

SS

LOCOROTONDO

S. Donato

Mare Piccolo

Talsano

TARANTO

S. Simone

Carpari

Torretta

S. Crispieri

Praia a Mare

Mare Grande

Crispiano Statte

Lido Gandoli La Lama S. Vito

Mar Jonio

Isola di S. Pietro Lido Azzurro

Massafra

Chiatona

10

Palagiano Palag P Pa Palagi alagia aalagiano aaggian ggiano iiano annoo

0

6

SS

Bas asssilio siilio i o Basilio S.. B S Ba aasi

Marina di Castellaneta Riva dei Tessali

A1

B

Palagianello Palag P agianello iannee o Paaalagianello alag aggianello ag giane

4

ARI

10

S. Francesco S Fra co Frances rannce c ssco

SS

Pizzife Pizziferro Pi izz izzif iffer eerro rro rroo Pizz zzife Monsignore Mons M o ssignore onsi ignore oree

Cas C ast aastellaneta tellanet ta Castell Castellaneta Caste assste e anet aaneta nnet ne eeta

RE

G

IO G

IA BR A L CA

Marina di Ginosa

SS7

LLarterza t

4

Ginosa


Strade I collegamenti stradali principali sono rappresentati da: • Autostrada A14 Bologna-Taranto (barriera di Massafra) da e per l’Italia settentrionale; • Strada Statale 106 Jonica da e per la Calabria; • Strada Statale 100 di Gioia del Colle da e per Bari; • Strada Statale 7 Via Appia da e per Brindisi; • Strada Statale 7/ter da e per Lecce; • Strada Statale 172 dei Trulli da e per Martina Franca fino a Casamassima (BA). La Strada Statale 7/ter dal Porto fino all’incrocio dell Asse del Ponte di Punta Penna e per tutto quest’ultimo fino a Via Cesare Battisti forma la tangenziale Nord-Est di Taranto, che permette di vedere tutta la città ionica, il mar Piccolo con le sue miticolture e la campagna pugliese.

Ferrovie I collegamenti ferroviari sono assicurati da Trenitalia mediante le linee Taranto-Bari, Taranto-Bindisi e Taranto-Crotone, quindi verso tutte le località servite dalle linee adriatica e ionica. Taranto è inoltre collegata al resto della Puglia grazie alle Ferrovie del Sud Est mediante due stazioni: • Taranto Centrale, in comune con Trenitalia; • Taranto Galese. Inoltre a Taranto è presente un Deposito Locomotive di Trenitalia. La denominazione storica di Deposito Locomotive di Taranto è ora sostituita dalla sigla Officina Manutenzione Rotabili (O.M.R.) Taranto ove ha sede anche l’Associazione Treni Storici Puglia (ATSP Onlus) che gestisce un treno storico in convenzione con Trenitalia.

Porti Il porto mercantile e industriale Il porto mercantile di Taranto, secondo in Italia per

traffico di merci , è localizzato sulla costa settentrionale dell’omonimo golfo. L’installazione più recente è costituita dal terminal container ubicato sul molo polisettoriale, una struttura modernissima completa di sistemi telematici e torre di controllo, con una capacità di stoccaggio e movimentazione merci di circa 2.000.000 di TEU/anno.

Il porto turistico Il porto turistico di Taranto è situato sulle aree del Molo Sant’Eligio, nella parte del Borgo Antico prospiciente il Mar Grande. La struttura prevede 254 posti barca, ed è dotata di pontili fissi e galleggianti, di una banchina e di uno scalo di alaggio, di piazzali di rimessaggio, di parcheggi ed aree verdi attrezzate. Vengono inoltre erogati servizi di ricezione e ristoro, e tutti i servizi connessi con il turismo nautico: attracco attrezzato, riparazione, rifornimento carburanti, informazioni turistiche, nonché attività ricreative, sportive, culturali ed artistiche.

Come Raggiungerci

Come Raggiungerci

Aeroporti L’Aeroporto di Taranto-Grottaglie “Marcello arcello Arlotta” effettua servizi di linea per il traffico passeggeri con voli charter. Gli altri aeroporti più vicini sono: • Aeroporto internazionale di Bari-Palese; • Aeroporto di Brindisi-Casale.

Autolinee L’azienda che gestisce il servizio di trasporto pubblico in tutto il territorio comunale di Taranto è la Società per azioni AMAT. Dal 2003 è stato istituito il servizio di idrovie, grazie all’utilizzo delle due motonavi “Clodia” e “Adria”, acquisite dall’Azienda Consorzio Trasporti Venezia: esse collegano Piazzale Democrate a Capo San Vito, passando dal Mar Piccolo al Mar Grande attraverso il canale navigabile. Durante il periodo estivo raggiugono le Isole Cheradi attraccando al molo dell’Isola di San Paolo.

5


Orari Autobus e Treni

Orari Autobus e Treni Orario Treni F.S.

Orari PugliAirbus

Collegamenti capoluoghi pugliesi (partenze)

Collegamenti aeroporti pugliesi (corse valide tutto l’anno, frequenza dal Lunedì al Sabato)

Taranto - Bari/Foggia 4.21

5.28

6.00

6.33

7.10

8.14

8.38

9.41

10.20

12.20

13.36

14.28

15.31

16.50

18.05

19.05

19.23

21.20

Taranto Stazione FS - Aerop. Bari Andata

Ritorno

21.56

Bari - Taranto 3.50

5.56

6.30

7.18

8.14

8.17

8.49

10.15

12.41

13.27

14.22

16.06

17.15

18.24

19.02

19.44

21.49

22.11

22.56

23.18

Partenza

Arrivo

Partenza

Arrivo

4.55

6.10

9.15

10.30

10.45

12.00

14.40

15.55

Foggia Stazione FS - Aeroporto Bari Foggia - Taranto

4.03*

6.29

7.04

7.55*

8.34

10.10*

12.02*

14.12*

14.32*

15.03*

15.23*

17.23

17.42*

19.31*

20.31

20.52

21.45*

Andata

Ritorno

Partenza

Arrivo

Partenza

Arrivo

5.15

6.50

9.00

10.35

12.45

14.20

14.50

16.25

Taranto - Brindisi/Lecce 5.16

5.41

6.24

6.57

8.44

12.05

12.47

13.55

14.37

16.16

18.26

19.06

Aeroporto Brindisi - Aeroporto Bari

22.00 Andata

Brindisi - Taranto 4.30

5.41

7.04

8.13

11.54

13.25

14.09

14.36

16.30

17.27

18.02

19.50

20.25

21.23

4.56*

6.00*

7.42*

11.21

12.58

15.30*

17.10

17.28*

19.50*

20.48

Lecce - Taranto 14.05

Ritorno

Partenza

Arrivo

Partenza

Arrivo

6.05

7.45

9.25

11.05

11.10

12.50

13.15

14.55

16.20

18.00

14.35

16.15

19.20

21.00

* Cambio alla stazione “Bari Centrale” Tratto dal sito ufficiale delle Ferrovie di Stato: www.trenitalia.com

6

Tratto dal sito ufficiale di Pugliairbus: http://pugliairbus.aereoportidipuglia.it


CO

JONI

J. IORGIO SA N G SAVA URIA MAND

GIO

I

GIOR

N R SA Via PE

Masseria Mas Ma M as asseria sseri ss seri seria s eria a Cimino C mino Cim min no o

Taranto Cartina e Stradario

G

Taranto

Via

V.le UNICEF

Via C. BATT ISTI

IL G

Vi

a

UMBRI

A

ALIGH

DANTE V MESSia APIA V.JAPIGIA

R VI

°

le

EM

AN

U

EL

E

III

Via

J

0

V.le TRE N

IERI

V ia C. BAT TIS TI

MAZZINI

IO

le

ng

om

ar

e

VI

TT .

Via

Via

S.P .10

TINO

G HI Via G. MAGNA I

C. CUG IN

Via O I°

Viale UNITA’ D’ITALIA

IO ON

Lu

LE

ISOLA Ad del ell e Ant nti n ttico ti ico c Borgo A Antico

LL

I

O

14 6

HIA

VE

INI

C

ORS

S

a FR

CA

Vi A

A

0

R

E9

P a Vi

A

S

Via METAPONTO

M E

S

IA

REG GI

O CA

LABR

06

3

84

S.S.1

12

VA

N

.

M

A

LCAVIA

S.S S.172

Co rs o UM BE RT

GLIE TTA GRO

H A

A

E

A ST TO AU ARI B

o

N

G

TE

DE RA

ia

A

O

PER

9

LI

8

ia

Via

Via

E 11

rs

TALSANO

PORANO LEP ULSANO PU

C

V

Paolo VI

T S TA

4

N

ANC A

5

A

B

M. F R

2

o

A

IA

PER

C. NITTI PUPINO

13

10

IT

A CI A C RE

a

Via Via

5

G

N PA

Vi

3

1

7

a

C

V

Campo Scuola

Via

M MA G GN A

Vi

Via L. DA TA RANTO Via MINNITI

E 90

15

V iiaa llee

M

CE LEC SI NDI BRI GLIE TTA GRO

Mar PICCOLO

Stadio Com.le E. IACOVONE

CA

F

Stadio MAZZOLA

IO

S.S.7

A

L SIG

C

P o n t e P U N TA

N

ON

.7

N PE

E. C

S.S

Buffoluto

D Punta Rondinella

LEGENDA 1 Presidio Ospedaliero Cent.

F

2 ASL TA/1

E

3 Pronto Soccorso

E

4 Polizia Questura

E

5 Carabinieri

E

6 Stazione Ferroviaria

E

7 Polizia Municipale

H

8 Municipio

E

9 Cinema Teatro Ariston

H

10 Cinema Teatro Orfeo

E

11 Museo Archeologico

E

12 Porto

E

13 Ufficio Informazioni

E

14 Vigili del Fuoco

E

15 Università Lumsa

F

7


di OLI nte AP Po A N RT PO

1

Vi a

4

IU

SE

PP

A.S.L. Ta 1

C-5

Capitaneria di Porto

B-1

Cinema/teatro “Orfeo”

C-4

E

IB

NO TI AR

a

LD

B-5 . C-3 . D-6

Parcheggio Ospedale Civile

I

E-5/6

D

Ramp a LEO NA V i aRDO DA

B/C-2

B-2

12 Palazzo Amati 13 Palazzo Carducci

B-1

o

m a

B-1

14 Chiesa di San Domenico 15 Museo Talassografico

B-4

Via

r

e

A-1

B-2

16 Museo Naz. Archeologico

C-3

B-1

17 Torre dell’Orologio

A-1

7 Chiesa di San Giuseppe

B-2

18 Fontana Rosa dei Venti

E-4

8 Convento Santa Chiara

B-1

19 Convento S. Francesco

D-5

9 Duomo - Catted. S. Cataldo

B-1

20 Municipio

B-2

10 Curia Arcivescovile

B-1

21 Prefettura

D-3

11 Palazzo D’Avala

B-1

22 Palazzo del Governo

D-3

O

L AV I ACC

Via

V

I

T

T

O

GIU SEP PE

R

I

O

18

F

2

.zza E

E

M

A

E

1

E

BALI

5 Museo Etnografico 6 Santuario Monteoliveto

P COPiazza ERTA PRI NCI P

ARD

3 Palazzo Galeota 4 Palazzo Latagliata

C-2

g

O

Via

B/C-2

n

AT R

P

D

1 Castel d’Angelo 2 Chiesa di Sant’Agostino

u

BER

LEGENDA degli EDIFICI STORICI

ITE

Via

L

O

ANF

21 22

3

Pi IM

DOM

Via

ARE

UINO

ENIC

D’AQ

P ia z z

Via

ASO

CES

TOMM

Via

Via N .

REG.

C

DE

E

PE

EVOL

Corso

1

C o r s o

SEP

M M Pi O Piazza UN az IC za CASTELLO IP EM IO 20 AN Ponte UELE II° GIR

VILLA

PERIPATO VINC 15 I R O M A V i a Piazza KENNEDY P I T 16 A G O R A U M B E R T O I °

GIU

2

Via

IO

O

ZO

P.zza DELL VITTO A RIA GIOV INAZ ZI

R

U

MEZ

CIRO

O

D

V. CA VOUR

TT

3

ALDI

4

o

VI

ia

a G. G A R IB

O

C-3

I

HERIT A

V LL

LD

MARG

IE

S

rs

DI

BA

MARI

I PA

5

Co

V ia

RI

DUE

Via

6

GA

sa V ASTO

O

Sce

M

Ufficio Informazioni .

AR CO

O

G

S. M

8

7

V ia

U

ia

E

TO V RE ia NU OV A

D

O

Z

II°

9

NT IT

Z

E

10

V

E

A

12 11 U

V. P E

ia

M

EM

N

V

Marina Militare Ita.na B-4/5/6

A

13

I

VITTORIO

A

Vi

ta zet az ATI Pi AR I C

AR

CA VA

G

S. M

G

TI IA

a

a

AR

Vi

C

Corso

14

EL

B

17

Vi V ia

3 LEGENDA

FO Pi N azz TA a N A V. PO RT O

A

2

4

N

U


5

6

Taranto Centro Storico

Via

LUIGI VIOL

A V i a P I T A G O R Pia A BETTzza OLO O SAUR

PI C R IS

NA

V ia N .

ELE INA

Via D UCA

O

ET

DE

SA

INT

DI

V ia

PA L M

BO N Piazza LEONARDI

A

Via

Via

FA L

AN

I

DEO

E

RO L AT

USO

CAP

ECE

PEL

E

IO

ENID

S.

D.

TEM

O

IA

Via L ISIDE

Via

JAP IGI A

5

Via C . E.

N ID A

SAP

IE R I

6

NO

IL

UN

ALF

TTU

G

BR

MES

O’

V. N E

O

N

Via

IR

C

Via

V

ES

D ’A L

Via

C

Via

RDA

TI

Via

DA

OBE

GIUS

TA R A

TEM

NTO

NI

MO

LEO

MIN

N

V ia

NITI

le

A

TITO

ia

FR

V ia

ENID

ZZI

A L I G H I E R I

I

V. O T R A NT O

NITI TITO

LIEL

Via

Piazza MARCONI

Via

V

Giardini MARTIRI PARTIGIANI

a Vi

MA

GUG

V ia

Via

Via

D A N T E

P IS C RV ia F.

MIN

NE

IZIA

FA L C O

G.

MON

CESC FRAN V ia

CIPE AME

GOR

PI C R IS O

NA ELE REG

DUC

INA

N

TO

Mercato FADINI

MON

UZZ LI DEG

Via

PRIN

Via

°

RDA

Via

I

ERIC

OR

Via

A

DUC

A

OBE

V ia

I

FED

ARSENALE M.M.

V. P AC

19

ABR

O VA GEN

MO

V i a

I

DEGL I ABR UZZI

LLOT C AVA V ia F E L IC E

TI LLOT C AVA E

DI

F E L IC

C ATA V ia

E

LIEL V ia

L

I LDO

ENZO

V IN C

GUG

V ia E

N IT T

I

P U P IN

NELL P IS A

MA ZZI NI

G. V ia Via

Via

ANF ITE AT R O

O

DEO

I °

F.

TI

I N IT T LDO C ATA V ia

V ia V IN C

DI

Via

AME

U M B E R T O

REG

O

C o r s o

P U P IN ENZO

iazza MARIA MMACOLATA

Taranto Cartina e Stradario

Stradario C/D-4 A Acclavio D. Via Alighieri Dante Via E-4/5/6 Anfiteatro Via C/D-3/4/5 D-4 B Berardi Via Bettolo Piazza C-5 Bruno Francesco Via F-5/6 E/F-6 C Capecelatro Mons. Via Cariati Piazzetta A/B-2 Cariati Via A-1 Castello Piazza C-2 Cava Via A-1 Cavallotti F. Via C/D/E-5 Cavour Via C-3 Coperta Piazza D-4 Crispi F. Via C/D/E/F-5/6 B-3 D Da Vinci L. Rampa D’Alò Alfieri Via E/F-6 D’Aquino Tommaso Via C-3 De Cesare G. Via C/D-4 Di Mezzo Via A/B-1/2 Di Palma F. Via D-5/6 Duca degli Abruzzi Via C/D/E-5 Duca di Genova Via D/E-5 Due Mari Corso C3 Duomo Via B/C-1/2 D/E-4 E Ebalia Piazza D-6 F Falanto Via Fontana Piazza A-1 C-3 G Garibaldi G. Piazza Garibaldi G. Via A/B-1/2 Giovinazzi Ciro Via C/D-4 Giusti C.E. Via E/F-6 Gorizia Via D/E-5/6 F-6 J Japigia Via C-4 K Kennedy Piazza D-6 L Leonardi Piazza Leonida da Taranto Via E/F-6 Liside Via F-6 E-6 M Marconi Piazza Maria Immacolata P.zza C-4 Mazzini G. Via D/E-4/5/6 Messapia Via F-6 Minniti T. Via D/E/F-6 Monfalcone Via D/E-6 Municipio Piazza C-2 F-6 N Nettuno Via Nitti C. Via C/D/E-5 E-4/5/6 O Oberdan G. Via Otranto Via D/E-6 P Pacoret De Saint Bon Via D-6 Paisiello Via B/C-2 Peluso D. Via E/F-6 Pentite Via B-1 Pisanelli G. Via D-4 Pitagora Via C-3/4/5/6 Ponte Girevole C-3 Ponte Porta di Napoli A-1 Porto Via A-1 Principe Amedeo Via D-4/5/6 Pupino V. Via C/D/E-4/5 C/D/E-5 R Regina Elena Via Regina Margherita Via C-3 Roma Via B/C-3/4 B-2 S S. Marco Via S. Martino Via A-/B-1 E/F-6 T Temenide Via Torre Nuova Via B-2 C-3/4/5/6 U Umberto I° Corso B/C-3 V Vasto Scesa Viola Luigi Via C-4/5 Virgilio Viale F-5 Vittoria della Piazza C-4 Vittorio E. III° Lungomare C/D/E-3/4/5 Vittorio Emanuele II° C.so A/B/C-1/2

9


Taranto Cenni Storici

Cenni Storici Le origini della città risalgono al 706 a.C. quando, secondo lo storico Eusebio da Cesarea, in questa zona si trasferirono dei coloni provenienti da Sparta, come testimoniano i resti di due colonne del Tempio Dorico. La prima trasformazione della città avvenne tra il III° e il I° secolo a.C. con l’arrivo dei romani. Capoluogo di provincia, Taranto si affaccia sull’omonimo Golfo, nel Mare Jonio. Viene chiamata la “città dei due mari” in quanto bagnata da due mari: il Mar Grande ed il Mar Piccolo. La città fu distrutta dai musulmani nel 927 e la sua ricostruzione voluta da Niceforo II Foca ebbe inizio nel 967. Nel periodo angioino e aragonese la città venne fortifi cata con un Castello a causa del pericolo incombente rappresentato dai turchi.

Edifici Storici Museo Archeologico Nazionale Il museo Archeologico Nazionale di Taranto è ubicato in un edificio denominato Convento di San Pasquale o dei Frati degli Alcantarini. L’edifico è stato costruito subito dopo la metà del 18° sec., ed è diventato la sede del museo nel 1887. L’esposizione focalizza la maggiore attenzione verso gli oggetti della collezione museale e i contesti territoriali da cui sono stati scavati. Procedendo dal secondo al primo piano attraverserà la storia di Taranto e del suo territorio fasce cronologiche: preistoria e protostoria, periodo greco e età romana, periodo tardo-antico e alto-medievo.

Castello Aragonese Il castello fu edificato sulle basi di una struttura normanno-svevo-angioina realizzata dai normanni per la difesa della città, anche se il nucleo originario del castello si deve far risalire ai Bizantini. Il Castello aragonese, detto anche Castel Sant’Angelo, è una splendida costruzione progettata dall’architetto senese Francesco di Giorgio Martini su commissione di Ferdinando d’Aragona verso la fine del XV secolo. Il suo progetto era quello di costruire un castello di difesa. All’interno del Castello è tuttora visitabile la piccola cella dove venivano torturati i prigionieri. Il castello è stato utilizzato anche come carcere sotto gli Asburgo e attualmente è sede della Marina Militare.

Convento San Francesco Realizzato nel XIII secolo, il convento è stato ristrutturato nella metà del XVII sec. Fu la sede del Comune durante il Settecento. Negli anni della Restaurazione divenne Castello Aragonese

10

Ponte Girevole

sede di una caserma francese, col nome di Caserma Rossarol. Attualmente il complesso ospita eventi culturali e alcuni insegnamenti universitari della Facoltà di Lettere e Scienze della Formazione.

Chiesa San Domenico Al di sopra del borgo medievale si leva la chiesa di San Domenico Maggiore del quattordicesimo secolo con l’elegante scalinata barocca da cui hanno inizio i riti della Settimana Santa. Unito alla chiesa vi è un pregevole vecchio monastero che attualmente è la sede delle Soprintendenza Archeologica della Puglia. A fianco alla chiesa di San Domenico vi è il fastoso palazzo Pantaleo. Esso è del 18° sec.e ora ospita mostre temporanee.

Cattedrale La Cattedrale risale al 1071, l’impianto a tre navate è retto su colonne di stili e di epoche diversi, come anche la facciata che è barocca, di Mauro Manieri (1713). L’elemento artistico più pregevole è lo splendido cappellone barocco dedicato al patrono San Cataldo, uno “scrigno” con intarsi meravigliosi, realizzati con il marmo prelevato dai reperti archeologici un tempo disseminati sul territorio cittadino. Molto bella è la cripta con gli affreschi bizantini.

Il Ponte Girevole Il Ponte Girevole o Ponte di San Francesco di Paola è la struttura che collega l’isola del Borgo Antico con la penisola del Borgo Nuovo. Inaugurato il 22 maggio 1887 dall’Ammiraglio Ferdinando Acton, il ponte sovrasta un canale navigabile lungo 400 metri e largo 73 metri che unisce il Mar Grande al Mar Piccolo. Il ponte misura attualmente 89,9 metri di lunghezza e 9,3 metri di larghezza. “Costruito dall’Impresa Industriale Italiana di Napoli su progetto dell’ingegner Giuseppe Messina che ne diresse i lavori di costruzione, era originariamente costituito da un grande arco a sesto ribassato in legno e metallo, diviso in due braccia che giravano indipendentemente l’una dall’altra attorno ad un perno verticale posto su uno spallone. Il funzionamento avveniva grazie a turbine idrauliche alimentate da un grande serbatoio posto sul Castello aragonese adiacente, capace di 600 metri cubici di acqua che in caduta azionavano le due braccia del ponte. La struttura venne successivamente rimodernata negli anni 1957-1958, introducendo un funzionamento di tipo elettrico, ma mantenendo di fatto inalterati i principi ingegneristici della allora costituenda Direzione


Il rito della Settimana Santa I riti risalgono all’epoca della dominazione spagnola nell’Italia meridionale e sono stati introdotti sul finire del XVII secolo. La settimana santa tarantina si articola in tre processioni successive. Nel pomeriggio del giovedì Santo, le coppie di Confratelli (Perdoni) si dirigono in pellegrinaggio, con passo lento e dondolante (nazzecate), dalla Chiesa del Carmine ai sepolcri del Borgo e della Città vecchia. A mezzanotte di giovedì si avvia la processione dell’Addolorata, scandita dal suono della “troccola” e da marce funebri, per condurre la statua della Madonna nella simbolica ricerca del Figlio, per le chiese della città, fino al mattino successivo. Nel tardo pomeriggio del venerdì ha inizio la processione dei Misteri, in cui sei gruppi statuari vengono portati a spalla per tutta la notte, per poi far rientro nella chiesa del Carmine all’alba del mattino dopo.

Manifestazioni Ricorrenti • • • • • • • • • • • • • • • • •

Celebrazioni in onore di S. Cataldo (Maggio) Settimana Santa di Taranto (Marzo o Aprile) Gara di auto d’epoca “Tarantostorica” (Marzo) Rievocazione del matrimonio di Maria d’Enghien (Maggio) Mostra fotografica “FotoArte” (Maggio) Palio di Taranto (Maggio o Luglio) Rievocazione storica della “Milano-Taranto” (Luglio) Portici d’estate (Luglio o Agosto) Città aperte (Luglio, Agosto e Settembre) Anniversario del Cristo del Mare (Agosto) Processione a mare “Stella Maris” (Settembre) Settimana Internazionale di Taranto Danza (Settembre) Congresso Internazionale sulla Magna Grecia (Settembre) Processione dell’Immacolata (Dicembre) Taranto Film Festival (Dicembre) Trofeo Internazionale di Judo “Città di Taranto” Torneo Internazionale Femminile di Tennis “Città di Taranto”

Informazioni Utili Altitudine: 15 m s.l.m. Superficie: 217 kmq Abitanti: 196.369 al 01/01/2007 Nome Abitanti: Tarantini CAP: 74100

Numeri Utili Municipio - Centralino - Piazza Municipio Polizia Municipale - Piazzale Bestat Prefettura - Via Anfiteatro, 4 Questura - Via G. Palatucci, 5 Provincia - Via Anfiteatro, 4 Capitaneria di Porto - Largo Arcivescovado, 17 Camera di Commercio - Viale Virgilio,152 INPDAP - Via Dante, 1/a INPS - Via Golfo di Taranto INAIL - Via Plinio ang. Via Salinella - Via Japigia, 2 Poste Italiane - Corso Vittorio Emanuele III Arcivescovado - Largo Arcivescovado, 8 Ufficio comunale per il diritto allo studio - Via Plinio, 75 Politecnico di Bari - Viale del Turismo, 8 Università degli studi di Bari - Via Acton Ferdinando, 1

099 4581111 099 7323204 099 4545111 099 4545111 099 4587111 099 4713611 099 4713601

Taranto Info Utili

del Genio Militare per la Marina. Il progetto fu realizzato dalla Società Nazionale Officine di Savigliano, per tutto quello che riguardava gli organi meccanici ed i comandi elettrici. Il nuovo ponte fu inaugurato dal Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi il 10 marzo 1958, e venne intitolato a san Francesco di Paola, protettore delle genti di mare

099 7783111 099 4543327 099 7768111 099 7322111 099 4554111 099 4709611 099 4581903 099 4733212 099 333009

Assistenza Sanitaria Guardia Medica - Corso Vittorio Emanuele, 126 - Piazza Brodolini - Viale Magna Grecia, 418 - Piazza Grassi Ospedale SS. Annunziata - Via Bruno Ospedale G. Moscati - SS. Martina ASL TA/1 Fondazione S. Raffaele “Cittadella della Carità” - Piazzale della Carità, 1 Casa di Cura Bernardini Via Scoglio del Tonno, 64 Casa di Cura S. Rita - Viale Magna Grecia, 191 Casa di Cura Villa Verde - Via Golfo di Taranto, 22 Casa di Cura S. Camillo - Via Masaccio , 8

099 4741799 099 4721404 099 4521997 099 7310010 099 4585111 099 4585111 099 7786111 099 4732111 099 7728896 099 7350779 099 7727111 099 4716122

11


C

2

Vico SOCRATE

LI IPE DI NAPO Via PRINC

O MUNALE C

H IM

PI TA G

V ia

Località SANTA MARIA

A.

EO Via GA LIL

Vi

V O LTA

NE Centro Z I O Storico LIA

2

ARC

V ia

V

Piazza S. D'ACQUISTO

ra da

Piazza TRIESTE

Via

LEO PAR DI Corte PADRE B. SICARA

St

MONFVia ALCONE

Largo M. IMPERIALI

GARIBALDI

ARC Via Via IP. F VET ERR ERA ARA V. DA NI VIDE PAR LATA NO Via Via C A I R O L I CA GIOB ERTI VO U R Via N A. Via FIUME Via DOGIA PIS Via GOR NO AC DI VIG AN IZIA E Via VITTORIO EMANUELE A V. CHIES

A RAR

FER

RETE CIP

A R IS

CA

AR

RAR

a

ET F. P

V ia

Vico CATONE

TO PLA

Via

Vi

Viale

Via CRISPI

Via

ANTICHE Via DELLE MURA

V ia

TE

GIL

VIR Via

TA

RO MA

NZIERI

1 V ia

Via RO

V.CRISPI

Località S. FRANCESCO

Piazza VITTORIO VENETO

Via

A ELL o D IZZA LargALLER CAV

6

NE

IDE UCL Via E

RRIO

TA LE

V ia

VOL

Via TO

V DELia MAD PON . TE

P GIO

A.

ETI

7

Via

Via PR

RO MA

TORRIONE

3

ANILE Via CAMP A. Corte O RIZZ F. LI rte L CoRICE R TO

V ia

Piazzetta CHIESA

4

1

I Via FABON

I Via FABON

A

3 Via

INCI V ia L. DA V

I

1 VINC

a

Via

EO

OM

RT

Via L. EINAUDI

Via G. CARD UCCI

2

G IR A

ITE

ATAN O

ERTI GIOB

NAPOLI

A. Via DONIANO DI VIGG

Via Via GO PISA CAN RIZIA E V. CHIESA

Via

U

R

RANI V. DA VIDE PARL

AV O

C

CA IR OLI

LEOP ARDI Corte PADRE B. SICARA

Via VITTORIO EMANUELE

Vi

V.CRISPI

Via

Via RON

ZIERI

Via CRIS

ILIA

ZIO

T

IC

EL

L IC

EL

TOT

RT PO

E. E

A.

a

P E R TI

NI

CROC

Vi

S.

A

Via D ANTE

Via DEL

Vi a

V ia

T

S. D

NE

I

NC

CO

LI

A-3

2 Cappella S. Maria del Casale

B-3

3 Chiesa Matrice S. G. Battista

C-4

4 Chiesa Sacro Cuore

D-4

5 Cappella Immacolata

C-4

6 Cappella Mad. del Carmine

C-4

7 Cappella Mad. del Ponte

C-4

8 Cappella S. Giuseppe

C-4

n° 62

S.P.139

1 Cappella S. Biagio

3

Via MONFALC ONE

CIP

AR

EN A IM

SOLI

O

Via CELLINI V ia

ia

OL RE C -T OR O

O G L IO

Via

A RAR

VETE

Via

RETE

E MA R

n° 141

ANI

AR UG GI

DEI

LI

-M

OSE

A G R IF

DOR

13

V ia

Via D ELL

MAN

GER

NDRI

9

'

DEL

V ia D ELL

a

Vico DELLA CONCILIAZIONE

LA

CHIESE

ORC HIDE E

A

DELL

QUE RCIA

GINE STR E

S.P . n °

DEI

OLEA

GHER

TINA

EL

B

Via

V ia

I

MIM

TIGL

NEGA'

Via

TA R A N

DEGL

MELOGRANI

DEI

DEL

AN

Piazz VITTOR VENE

E

Comunale

MIMOSE

LI

V ia

DEI

MP

V

DEI

Via

V ia

CA

V ia

TULIPANI

LE

DEI

I

Via

TIG

Via

V ia

LL

S.P.138

NARC ISI

DEL LE

ARANCI

E

1

DEI

Via DEGLI

VIOLE

DELL A

Piazzale DELL' V ia DEL LE ANNUNCIAZIONE

Via

S .P.

V ia DEI

LILLA'

Via

DELLE

DEGLI

V ia

DEI

Via DELLE PANSE'

ULIVI Via

V ia

DELLE

BETULLE

D

DELL E

MAGNOLI E

Via DELLE ROSE

Via D. ANEMONI

DELLE

Co

n° 47

V ia

V ia

da

RRION

Via

P

Stra

unale

FIORDALISI

m

DEI

DE

V ia

PRIM ULE

Via

LLE

Via

Via DEI BUCANEVE

CO

Via

n° 46

3

MA O RU R TO GG TI RR I C EC O Lo EL c. LA UR O L I M MO EN A

le

NI Via FABO

PANILE Via CAM A. Corte O RIZZ F. I te LL CorRICE R TO

ANTICHE Via DELLE MURA

Strada

DEL LE

Via

E PAN CAM

DELLE

PINI

Largo M. IMPERIALI

LI TIG DEI

BETULLE

LE

DEL

Strada Comuna

Via

V ia

Via DELL' EDERA

DEI

Via TO

LLA o DE IZZA Larg LLER CAVA

6

Piazzetta CHIESA

Via FIUME

ARCI Via P. FE RRAR A

S.P. n 143

FER

7

Via DEL MAD. PONT E

V ia

ZEI

A NI Via FABO

ETI

Via DELLE FELCI

5

INCI V ia L. DA V

I

Via PR

MUGHETTI

MAZ

AVETRANA Centro

A. RI

VINC

Via DE PREZZO

MA

DA

A

DON

A

LIN CO LN Via A.

L.

LT

V. BIXIO

NT

4)

a

VESPU

Via

SA

17

Vi

MAZZINI

a

S.

Piaz COLL

MI

A.

Via

TORRIONE

DEI

VO

Vi

S.

C

V ia

FER

OI

(E

X

IO

LO

VA

TO P.

Località S. FRANCESCO

Urmo

G IA

E.

V ia

S.

Zona P.I.P.

A.

EL

NO

AN

E D IN

L. V ic o

V. MEU

ES

a

SI

CA

IA

a

I PA

Vi

AR

CC

R TA

FOG

V ia

V ia

LECCE

R IS

Vi

MANDURIA

RA

G.

FER

EO

CA

L IL

Via

M

GA V ia

LE

S.P. n 143

A

Masseria Bosco

NT

B

TOL

Via

SA

Vico

Strada

Comunale

4

n° 6 3


S.P.143

MAND URIA LECC E TARA NTO

IO

CH

2 25 n° e al un C a S

a

T S O D

Vi

A C U

ANO B. Via GIO RD

Via LAGO DI GINEVRA

Vico LAGO DI CECINA

ALDO

T

Vico BORSELLINO

Via

Via LAZIO

Via TOSCANA

Via ATA ILIC BAS

MORO

GRAMSCI

A. Via

V. LIGURIA

ada

B

E

Contrada RONZIERI

R

V ia

BERLINGUER

Via LECC E

LOMBARDIA

Str

Via PAPA G. PAOLO

XI°

Via G. LA PIRA GIO

PIO

M

Via

V ia

RIO

E.

ia

V ia

Via

Vico XXIV MAGGIO XII° PIO

LEONCAVALLO

ROSSIN I

G. Via

TO

Via

D

TA OS D' A DU CA

UARTU LLI Via Q

Via PIEMONTE

Via EMILIA

Via PUGLI A

V ia OBE RDA N

Via G. DON IZETTI

NERO

POLO

INO

M O N TE

RV

Via MARCO

CE

V ia

Via MAMELI

E

VIT

Com

NE

Via MAMELI

NT

ONI

MO

A DI LESIN Via LAGO

MARC

Via

A

G.

EO

SIN

LE

O N C B I A

T E M O N

V i a

ALCO G. F

V ia

IS

D

NO

MICHE

IPE D

D'

NO

LE

Via LAGO DI LUGANO

E

Via PRINC

GO

AGO Via L

GO Via LAIM ENO TRAS

M.TE

I

DI Via LAGO NO BRACCIA

LI

TE SAN

V ia LAGO VITTOR IA

CAN O DI S V ia LAG

Via MON

a

HIAVEL Via MAC

A

ORR

GARIBALDI

LA

VA R A

SA

I

NT

Via INO POLL

V ia

Via

a

DI

RO

FA N

GE

G. S

LA T

LA

Vi

LAGO

TE

V ia

O

Via

PIO

MAG

MA

S.P.144

Vico

XXIV

MO

ASS

A

LLI

DI

Via

RD

G.

L

CHIE

Via

CO DI

O AG

GA

BIANCO

Località POLO NORD

MOZAR

PON

Via ABRUZZO

I

Via

TE

RE

DI

B.

N

VE

GO

O

O

TE

LA

DAN

O LAG ZA VicoOSTAN DI C

AN

V ia

MON

a

OR

M IL

V ia

RE

Via

Vi

GI

Località BIZZARRO

A

a MO

Via N. PAGANIN

A.

U

T

una

le

n°1

62

LEGENDA Asilo Nido

C-4

Biblioteca

C-4

Carabinieri

C-5

O

V ia

EO

a

a

Via

NT

PISA

MA NZO NI

GA SP Vico I˚ A ER O LL UMBERT DE I TO ia N V TRE Via RIA EO M HE TO NG 'U CO D I I TO RD Via EN RTIR VE TR MA Y

4

ZE

ED

OCE

O TO M

Vi

Vi

Via

NN

E

FI R EN

A.

A

TO

TEV

Via

a

Via

RGIMEN

GE

MA

MA G GIO

Largo REGINA PACIS

ia

LA CR

Vi a

V

KE

RO MA

OC

BE LL IN I

J.

V ia

CR

INO

a

DE

Vi

A NT

Via CAMPANIA

REP UBB LIC

RISO

Via

Vi E

NT

DA

TOR

Via

a

RNO

Via A

I

DEL LA

GE

Via

ERE

NZE

SASSARI

AR

Via

oB

Via V. ALFIERI

ROM A

Via MONTEGRAPPA

V ia

Via

X XIV

Via G. PUCCINI

E XX R V a B ia Vi TEM A. T SE

A.

I

MA

Vi

BO

ROM A

Piazza 'ACQUISTO

OB

V ia

Piazza TRIESTE

EO

ON

V i aorte C TISTI Piazza C. BAT V i a GIOVANNI 8 XXIII

PI

RL

AV

A

ADD

MO

LI HI

Via A. OLIVIERI

M.

RIPO

SC

D.

Via

Via T

P I AV E

TI

M A G E N TA

I AGN ASC P. M

Via

Via A L PO

Via

LA NC ELL OT

MAZZ INI

NA Via MENTA

IT HER

Vic

Via

O

INO

Via

G.

MARG

Via

Via

Via S. PELLIC

BANDIERA

SOLFER

V ia

ia

C.

G.

i a

V ia

a O Vi UIN AQ D'

K

a

N

DE E.

N E

A. DE GA

SP

ER

I

DO O a IM Vi AS U Q

Guardia Medica

B-4

Municipio

C-4

Palazzetto dello Sport

E-5

Palazzo “M. Imperiali”

C-4

S.

P.

D

O a R Vi ZZA A Piazza OG UNICEF F

(EX

S.S

.1

Y

IC AM

74

)

Polizia Municipale

C-4

Presidio Medico

B-4

TA R

IS

Via

A

DELEDD Via G.

ELLO PIRAND Via L.

Vi

E

Via RAFFAELLO S.

C-4/5

Farmacia

a

I

J .

Via PASCOLI

Vi

RD VE G. ˚ o I˚ o II I Vic ERD V G.

Via

Vic

V

Via

VERGA Via G.

RO MA

LE

L.

Via BERNINI

AN TO CC E

V

STO

i a

IO TT V ia G

ARIO

O

3

C

A

NA

Via L. DI COMO

V ia

Via

TTI

V

U

A

ST

AO

O

SIE

F IR E

V ia

Via

D'

o

Via

F. L L I

LAN CE LLO

D

Via DEI CADUTI

Via

V ic

A UC ZZI oD U VicLI ABR G DE

OSTA

Via

CO RS ICA

PIAVE

I

I

Via C. MENOTTI

Vi

ZZ ARE

Vi

VA O co EN Vi I G D CA DU

Via VAL D'A

NA

SIC ILI A

LIVORNO

Via

E

DEG

VE

TE

Località CASA SANA

Via

Via COLOMBO zza LODI

A

RE

NO

Località SIERRI

LIS

Via

V ia

za RIO ETO

ad tr

DI

MO Via

LUCANIA

Via

SAR

Avetrana

om

A EN LS BO

'A

A

IER BA

O

TO

LI

LI

IO

RE

GG

F. L

IU

N

MA

a

FRIU

Via

Via

Via CALABRIA

CCI

E

AR

. I˚ L NA o I SE V i c OL B . DI ˚L A o I SEN V i c OL B DI

Vi

LI

Via

UCCI

GO

O Via S. FRANCESC

GA LIL EI

GO LA

Via

LA

HE

GO RA

ES

FA

ND

G le

Via

Via MARC

E

DA MESSINA

PIAVE

MED

ELE

C

Avetrana Cartina

Via

a Vi

UMBRIA

Via ANTONELLO

Via

TOT

Via

LA

O

MONTE

Via

ia

TINO

SABO

V

MO DI

GO

ONE

7

IC

NT

E

IO

6

V

Zona P.I.P.

5

V ia

G.

D'A NN UN

C-4 t C-5

Scuola Materna

B-4 t B-5 D-5

Scuola Media

ZIO

J

Via CIMABUE

Scuola Elementare

.

V ia K

I.

D/E-5

Stadio Comunale

NIEVO

E

N N

CHELANGELO B. Via MI

E

Via

D

Y

L.

AR

Vi

.

M

ES

SO

CO LI M EN A

5

Località AFRICA

Torre Civica

C-4

Ufficio Informazioni

C-4 B/C-4

Ufficio Postale

E

Via G. G

LE ENTI

RR

TO

Via V. GIANBATTISTA

M

NT

TO

IOS

Via F. GUICCIARDINI

Via T. TASSO

a

O

RI

Vi

a

G

.

RO

R DA

I

6

7

13


Avetrana Stradario

Stradario

C/D-4

Gioberti Via

C-4

A Abruzzo Via

C-5

Conciliazione della Vico

C-4

Giordano Bruno Via

Addobbo D. Via

C-5

Corsica Via

B-5

Giotto Via

D/E-5

Agrifoglio dell’ Via

Urmo

B-6

Cotomeo Via

D-4

Giovanni Paolo I° Via

C/D-5

C-4

Crispi Via

C-4

Giovanni XXIII Piazza

C-4

Alighieri Dante Via

D-4

Croce della Via

Anemoni degli Via

Urmo

Alfieri Vittorio Via

Antonello da Messina Via Aranci degli Via

A/B-4/5 Urmo

Girasoli dei Via

Urmo

C-4

Giulio Cesare Viale

A-5/6

D’Annunzio G. Via

E-5

Gorizia Via

C-4

D’Aquino Via

D-5

Gramsci Antonio Via

C-6

D D’Acquisto Piazza

D-4/5

Archimede Via

A-4

Da Vinci L. Via

C-4

Gran Sasso Via

B-7

Arezzo Vico

B-6

De Amicis Via

D-5

Guicciardini Via

E-5

Ariosto Via Aristotele Via Arno Via B Bandiera F.lli Via Bari Vico Basilicata Via

D/E-5 A-4

De Gasperi Via

C-4

K Kennedy J. Via

B-5/6

Deledda G. Via

D-5

L La Pira Giorgio Via

C-6

B/C-5

Di Vittorio Via

C-6

La Torre Pio Vico

C-6

Dioni Vico

B-4

Lago di Bolsena Via

A-5

A/B/C-5 C-6

Don A. di Viggiano Via Don A. Mazzei Via

Bellini Via

B-5/6

Donizetti Via

Betulle delle Via

I Imperiali Michele Largo

C-4

C-4/5

Bernini Via

C/D-5/6

De Prezzo Via

Battisti Cesare Corte

Berlinguer E. Via

C-4

Lago di Bolsena Vico I°

A-5

B/C-4

Lago di Bolsena Vico II°

A-5

C/D-5

Lago di Bracciano Via

B-7

Lago di Cecina Vico

C-6

C-6

Duca D’Aosta Via

D-5

Duca degli Abruzzi Vico

B-5

Lago di Como Via

Duca di Genova Vico

B-5

Lago di Costanza Vico

Urmo

C/D/E-4/5

A/B/C-4/5/6

B-6/7 C-6

Bixio Nino Via

B-4

E Edera dell’ Via

Borsellino Paolo Vico

C-7

Einaudi L. Via

C-4

Lago di Ginevra Via

B/C-6

D-4

Emilia Via

C-5

Lago di Iseo Via

A/B-7

Euclide Via

A-4

Lago di Lesina Via

B-7

C-4

Lago di Lugano Via

B-7

C-6

Botticelli Via Bucanene dei Via

Urmo

Urmo

Lago di Garda Via

B-6

C Caduti dei Via

C-4

F Faboni Via

Cairoli Via

C-4

Falcone G. Via

Lago di Monticchio Via

A-5

Calabria Via

B-4

Fani Via

B-6/7

Lago di Scanno Via

B-7

Felci delle Via

Campanelle delle Via

14

Conciliazione della Via

Urmo

Urmo

Lago di Varano Via

A/B-7

Campania Via

C-5

Fermi E. Via

B-4

Lago Maggiore Via

A-5

Campanile Via

C-4

Ferrara Arciprete Via

C-4

Lago Trasimeno Via

B-7

Canova Via

B-4

Ferraris G. Via

B-4

Lago Vittoria Via

B-6

Carducci Via

C-4

Fiordalisi dei Via

Cartesio Via

B-4

Firenze Via

B-6

Lazio Via

Catone Vico

A-4

Fiume Via

C-4

Lecce Via

Cavallerizza della Largo

C-4

Fogazzaro Via

D-5

Leoncavallo Via

Cavour Via

C-4

Foggia Via

B-4

Leopardi Via

C-4

Cellini Via

D-4

Friuli Via

B-5

Liguria Via

C-6

Chiesa Piazzetta

C-4

G Galilei Galileo Via

B-4

Lillà dei Via

Urmo

Chiesa Via

C-4

Garibaldi Via

C-4

Lincoln Via

C-4

Cimabue Via

E-5

Gentile G. Via

E-5

Livorno Via

B-6

Collodi Piazza

B-4

Gerani dei Via

Urmo

Lombardia Via

C-6

Colombo Via

B-4

Ginestre delle Via

Urmo

Lucania Via

B-4

Urmo

Lancellotti Via

B/C-4 C-6 B-6 C/D-5


M Machiavelli Via

Magenta Via Magnolie delle Via Mameli Via

Orchidee delle Via

Urmo

Santa Maria Via

B/C-3/4

P Padre Bonavent. S. C.te

C-4

Sardegna Via

B-4/5

B/C-4/5/6/7

Paganini Via

C-5

Sassari Via

B-5/6

Urmo

Paisiello Via

B-4

C-4

C-5

Pansè delle Via

Schiavoni Via

C-4/5

Urmo

Sicilia Via

B-4/5

Urmo

Parlatano Davide Via

C-4

Siena Via

B-6

C-5

Pascoli Giovanni Via

D-4

Socrate Vico

A-4

Marche Via

A-5

Pellico Silvio Via

B-5

Solferino Via

B/C-4

Marconi Via

C-4/5

Mandorli dei Via Manzoni Via

Margherita Via Margherite delle Via Martiri D’Ungheria Via

C-5 Urmo D-5

Pertini Sandro Via Petrarca Viale Piave Via Piemonte Via

C/D-4 A-4 A/B/C-4 C-5

T Talete Via Tasso Torquato Via

A-4 E-5

Tevere Via

B-6/7

Tigli dei Via

Urmo

Mascagni Via

B/C-5

Pini dei Via

Urmo

Tolomeo Vico

Mazzini Via

B/C-4

Pio XI Via

C/D-5

Torino Via

Melograni dei Via

Urmo

Pio XII Via

C/D-5

Menotti Ciro Via

B-4/5

Pirandello Via

Mentana Via

C-4/5

Pisa Via

B-4 B/C-5

Torricelli F. Corte

C-4

D-5

Torrione Via

C-4

B/C-6

Toscana Via

C-6

B-4

Pisacane Via

C-4

Toti Enrico Via

C/D-4

Michelangelo Via

E-5

Pitagora Via

B-4

Trento Via

D-4/5

Milano Via

C-6

Platone Via

A-4

Trieste Piazza

Meucci Via

Mimose delle Via Molise Via Monfalcone Via Monte Bianco Via

Pola Via

C-5

Tripoli Via

B-5

Polo Marco Via

C-5

Tulipani dei Via

C-4

Ponchielli Via

B-6

C-5/6/7

Porticella Via

C/D-4

Urmo

Monte Cervino Via

B-7

Preti Via

Monte Pollino Via

B-7

Primule delle Via

C-4

Monte Rosa Via

B-7

Principe di Napoli Via

C-4

Urmo

U Ulivi degli Via Umberto I° Via Umberto I° Vico Umbria Via Unicef Piazza

C-4 C-5 Urmo Urmo C/D-4/5 D-5 A-4/5 D-5

Monte S. Michele Via

B-6/7

Puccini Via

C-5

V Val D’Aosta Via

B-5

Monte Sabotino Via

A-4/5

Puglia Via

C-5

Venti Settembre Via

C-4

Q Quartulli Via

B-4

Ventiquattro Maggio Via

Quasimodo Via

D-5

Verdi Giuseppe Via

D-5

Montegrappa Via

C-4

Montenero Via

B/C-7

Montessori M. Via

E-5/6

C-4/5/6

Quercia della Via

Urmo

Verdi Vico I°

D-5

Morleo Via

C-5

R Raffaello Via

D-4/5

Verdi Vico II°

D-5

Moro Aldo Via

C-6

Regina Pacis Largo

Verga Via

D-4

Mozart Via

D-5

Reno Via

Vespucci Via

B-4

Mughetti dei Via Mura Antiche delle Via

Urmo C-4

D-5 A/B-5

Repubblica della Via

C-5

Veterani Via

C-4

Risorgimento Via

C-5

Vico Gianbattista Via

E-5

N Narcisi dei Via

Urmo

Rizzo A. Corte

C-4

Viole delle Via

Negà del Via

Urmo

Rodari G. Via

E-6

Virgilio Via

A-4

Nievo Ippolito Via

E-5/6

Roma Via

C/D-4

Vittorio Emanuele Via

C-4

C-4

Vittorio Veneto Piazza

O Oberdan Via

C-5

Ronzieri Via

Ofanto Via

A-5

Rose delle Via

Urmo

Rossini Via

C/D-5

S San Francesco Via

B-4/5

Oleandri degli Via Olivieri Via

Urmo C-5

Volta A. Via

Avetrana Stradario

Madonna del Ponte Via

B-7

Urmo

C-4 A/B-4

15


Avetrana Cenni Storici

Cenni Storici Panorama

Il suo toponimo potrebbe derivare dalle condizioni originarie del territorio, terra “veterana”, cioè vecchia e quindi non coltivata (sodaglia); per altri studiosi una “veterana” (villa o domus); oppure potrebbe essere riferito all’insediamento dei veterani del conte Goffredo di Lecce nel Medioevo. Studi più recenti fanno provenire il nome da “Terra Veturiana”, ossia terra appartenente ad un tal “Veturius”, forse traccia di una antica centuriazione romana. Il territorio, immerso un tempo nella grande foresta oritana, di cui oggi residuano il Bosco di S. Martino e quello di Modunato, fu certo luogo ideale per favorire i primi insediamenti umani. Le grotte che si affacciano sulle sponde del canale di S. Martino e la grotta di Villanova-Spècchia Rascìna testimoniano, con tracce archeologiche neolitiche, presenze umane fin dal VI-V millennio a.C. Alcuni indizi fanno pensare che il territorio di Avetrana sia stato frequentato già in epoca Mousteriana. Informazioni più sicure si hanno per il Neolitico, epoca in cui l’uomo impara a coltivare la terra e ad allevare il bestiame. Nascono i villaggi, di cui resta importantissima testimonianza nel sito archeologico scavato la scorsa estate lungo la provinciale “Tarantina”. I risultati dello scavo sono esposti presso la casamatta del Complesso fortilizio. Altre tracce delle culture neolitiche si hanno nel Canale S. Martino, su cui si affacciano la Grotta di S. Martino e la Caverna Dell’Erba, utilizzate come santuari dagli uomini neolitici. Nel II millennio si può addirittura ipotizzare la presenza di alcuni villaggi nelle zone di Quarto Grande, Monti della Marina, Serra degli Angeli, Serricella, Specchia Crocecchia. Questi luoghi rimasero per lungo tempo popolati da gruppi di genti calabre e intorno al V e IV sec.

16

a.C., da tribù messapiche, finché, con la dominazione romana e la costruzione della via Salentina (che co ngiungeva Manduria a Nardò), sorsero le prime fattorie romane dalle quali successivamente si svilupparono, in alcuni casi, dei villaggi. Nel territorio avetranese durante il dominio romano, dovettero essere abitate, o quanto meno frequentate, quelle zone in prossimità di masseria Ruggiano, Frassanito, San Giorgio, Modanato, Santa Maria del Casale, San Francesco. Si ipotizza fra il V e VIII sec. d.C. una presenza greco-bizantina. All’inizio dell’Alto Medioevo la zone appare occupata da alcuni villaggi, tra i quali emergono per citarne alcuni: S. Maria, S. Giorgio e Modunato (corrispondenti ai tre colli rappresentati nella stemma comunale). La tradizione vuole che l’antica Avetrana sia stata fondata dal concorso di gente proveniente dai casali circumvicini, assaltati dalla furia distruttrice delle invasioni saracene del IX sec. d.C. e per trovare qui riparo all’ombra di un grande “Torrione”, che però è certamente di epoca non anteriore al XIV sec. Documentato però nel XII sec. è l’insediamento normanno dei soldati del conte Goffredo di Lecce. Successivamente il centro passò sotto il potente Principato normanno di Taranto e fu fortificato. Dal Trecento appartenne a vari feudatari: Vallecchio de Iserio, Santoro di Bitonto, Pietro Tocco che nel 1350 fece costruire il Torrione, poi ai De Roho, ai Montefusco, ai De Hugat, ai Dentice. Nel 1583 fu ceduto agli Albrizi col titolo di Principato. Solo con l’avvento dei Pagano (1481, secondo altri nel 1507) diverrà “Terra” ossia borgo fortificato da mura di cui oggi sopravanzano pochissimi monconi. Nel 1528 ebbe luogo, presso Avetrana, una battaglia fra le truppe francesi e spagnole. Nel Seicento il feudo fu acquistato dalla famiglia genovese dei


Informazioni Utili

Il Castello

Superficie: 73,38 kmq Abitanti: 7.139 al 31/12/2009 Nome Abitanti: Avetranesi Giorno Mercato Settimanale: Venerdì CAP: 74020

Servizi Pubblici

marchesi Imperiali, principi di Francavilla Fontana, che edificarono il grandioso palazzo baronale, usato come residenza di caccia e talora di governo del feudo. Alla fine del Settecento passò sotto il regno di Napoli e poi ceduto ai Romano che lo tennero fino ai primi del secolo XIX. Nel 1804 fu acquistata dai Filo, ricchi mercanti greci, conti della Torre di S. Susanna. Avetrana fu sede, durante i moti “carbonari” nelle lotte per l’Indipendenza, di una “rivendita”. Nel 1860, con l’Unità d’Italia, diventò comune autonomo ed ebbe un discreto sviluppo agricolo caratterizzato dalla grande proprietà rurale imperniata sulle masserie, veri e propri villaggi attrezzati tecnologicamente e organizzati per le necessità di difesa. Sin dal 1700 gli abitanti di Avetrana traevano ricchezza andando a cavare il sale che volgarmente veniva chiamato “farinella”, perché raschiato dalla parte superficiale dei depositi, presente in una depressione in prossimità del mare, che in estate quindi diventava una salina. Testi e Foto tratti dalla Cartina Toponomastica pubblicata da PuntArancio nel Dicembre 2003

Municipio - Via Vitt. Emanuele, 23 - Segreteria Sindaco - Segretario Generale

099 9703080 099 9703085

Polizia Municipale - Via Vittorio Emanuele, 5

099 9704014

Carabinieri Stazione - Via Magenta

099 9704010

Ufficio Informagiovani - Via Vittorio Emanuele, 23

099 9704067

Biblioteca Comunale - Via Preti, 5

099 9707622

Ufficio Postale - Via Piave, 56

099 9704782

Pro Loco - Via Ronzieri

099 9707336

Sindacato Territ. Pensionati - CISL - Piazza Giovanni XXXII, 1

099 9708432

Avetrana Info Utili

Altitudine: 62 m. s.l.m.

Assistenza Sanitaria Pronto Soccorso - Ospedale Civile di Manduria

099 800300

Guardia Medica - Via Magenta, 76

099 9704062

Farmacia Leccese - Via Schiavoni, 32

099 9707901

Farmacia Raganato - Via De Gasperi, 14

099 9704183

Insegnamento e Formazione Scuola Materna - Via Duca D’Aosta

099 9707382

Scuola Materna - Via Roma, 156

099 9704028

Scuola Elementare - Largo Regina Pacis

099 9704043

Scuola Media Briganti - Via Kennedy

099 9704078

Scuola Elementare Giovanni XXIII - Via Mazzini

099 9704054

Parrocchie Chiesa Matrice

Cap. Mad. del Ponte

S. Giovanni Battista - P.tta Chiesa

099 9704006

Sacro Cuore - Via Croce, 73

099 9707244

17


3

4

Fragagnano

O

DI

BR IN

DI S. SI G.

GROTTAGLIE

A

2

S. M AR ZA N

1

C-4

Carabinieri

B-4

B/C-6 D-4

Guardia Medica

C-4

Madonna del Carmine

C-3

Municipio

C-4

Polizia Municipale

C-4

Protezione Civile

B-4

Scuola Elementare

C-4

O

LIC

PO

ICI MED SS. Via

ViaHE ARG R. M

RE

Via CA

TI

SERMA

IS

LE

TT

ITA

MB

SA

DA

RE

Via

NT E

IPE UM

I

O RT

BE

RC

A TR

I

A

ER

a

Via

BA

CH

VE

NO

a

INC

PE

SP

Vi

NC

LI

PO

SA

AR

IV

Vi

PR

ZZI

TT NO

ABRU

V ia

ME

NI

GA

CO

Via

Via

DE

M

AR

VE PIA

Via

Via

FE RM I

CCI

Via MEU

NA

CE

Via

MA Via

Via

EN RI CO

D

RC

Via

Via

Via

UN

NN

D'A

Via

FRA

a

TO

V ia

a Vi

R

U VO CA

MO

ZIO

UR

VO CA

Via

Via

Vi

EN

STE

TR

N

I

TO N RA TA

SAN

Via

R TA

V ia

A. ARA ViaAGLI P PA AP GR TE

so

ME

FE RM I

TO

AN

ANU EM o VicDICI E M

PIAZZA R. ELENA IO TOR VIT

Cor

T R IE

FIU

2

1

ELE

Via

GAR

Via

Piazza RISOR GIMEN TO

a Vi

Via IA IZ GOR

Via

V ia

RE

Parco

LCE DI IBAL

ON

Strada Statale N.7 TE

MONTEPARANO Strada Statale N.7 TER

E

V ia

LIZ ZA NO

DA

NOBIL

LM

A Z IA

Via

ZAR

V ia

A

POL

A

DA

LM

A Z IA

V ia

NO

OLZA

PE R

V ia

Via B

E

V ia

Via

NO

BI LE

F O

AN

LIZZ

1

L

PUBBLICO

DO

GIU

Piazzetta MADONNA DEL CARMELO

FAV O

PEL

A

ZZO

AN ia S

Via ROM

V ia

PE

V

EL

I

D . VER Via G

SEP

NN

AD

NIO

DO

TO

MA

AN

C-3

L

VIO SIL

Via

S.

Villetta Comunale

LLA

V ia

C-3

Via

RIO

Ufficio Postale

FO

C-5

CA

Stadio S. Sofia

Via

D-3

EN RI CO

B-4

Scuola Media

V ia

Scuola Materna

DE

V ia

R IB E

V ia I S T R I A

TARANTO

DE

Via

A ERD OB

Farmacia

Via

O N E SI LI RO TAG CA OT R G

C

TON PLA

C-4

Cimitero

2

V

Via

ILIO IRG

Chiesa Madre

RA

GO

ITA ia P

le V

C-5

Campo da Tennis

Via

Asilo Nido

IV T. L

O ULL CAT

1

Via EDE HIM ARC

IO

Via

Via

B

Via TELE TO ARIS

LEGENDA

2

3

4


5

6

D-3 B/C-5 B-4 D-4 B-4 B Battisti Via C/D/E-4/5 Boccaccio Via E-5 Bolzano Via E-4 C Caduti per la Patria Via B-4/5 Caforio Via C-2/3 Carducci Via B/C-5 Caserma Via D-3 Catone Via B-4 Catullo Via B-4 Cavour Via C/D-3 Cipressi Via C-5/6 Colombo Via B/C/D-5/6 D Dalmazia Via E-3 D’Annunzio Via C/D-4 Dante Via D-4 De Gasperi Via D-3 Deledda Via C/D-5 Dell’Antoglietta Via C-5 E Europa Via C-5 F Fermi Via C/D-2 Fiume Via C-3 Flacco Via B-4 G Galilei Via B/C-4/5 Garibaldi Via C-3 Giulio Cesare Via A-4/5 Giusti Via C-5 Gorizia Via C-4 I Istria Via D-4 L Leonida Via B-4/5 Leopardi Via D-4 Libertà della Viale B/C-3/4 Lizzano Per Via E-3 M Mad. del Carmelo P.tta C-3 Mad. del Favore Via C-2/3 Manzoni Via C/D-5 Marconi Via D-2/3 Margherita Regina Via C-4 Matteotti Via C-5 Mazzini Via D-4/5 Medici Vico C-4 Menotti Via D-3 Meucci Via D-2 Montegrappa Via C-4 N Napoli Via C-4 Nobile Via E/F-4 O Oberdan Via B/C-4/5 P Pagliara Vico D-4 Paisiello Via B-5 Pellico Silvio Via B/C-4 Papa Giov. XXIII Via C-4 Petrarca Via D-3 Piave Via C/D-4 Pitagora Via B-4 Platone Via B-4 Pola Via E-4 Pozzo Dolce Via C-3 Principe Umberto Via D-3/4 Q Quaranta Via D-5 IV Novembre Via D-4 R Regina Elena Piazza C-4 Risorgimento Piazza C-3 Roma Via C-4 S San Francesco Via C/D-4 San Giuseppe Via C-3 Santa Sofia Via C-5 Sant’Antonio Via C-3 Sauro Via D-4 Sport dello Viale C-5 SS. Medici Via C-3 Stadio Piazzale C-5 T Taranto Via C/D-2/3 Tito Livio Via B-4 Toniolo Piazza C-4 Tostini Via D-5 Trento Via C-3/4 Treviso Via D-4/5 Trieste Via C-3 V Verdi Via C-3/4 Vespucci Via C/D-6 Virgilio Viale B-4 Vittorio Eman. Corso C-3/4 Z Zara Via E-4 Alfieri Via Archimede Via Archita Via Aristotele Via

Via ARE ES G. C

VIA

Via IDA N LEO

CA TO NE

NE Via CO

C FLA

OF IST O

OR CO

I

LOM

LO IEL

CI UC RD CA

BO

EI

M VIA

LIL GA

Via

IER

CA

TTA

O ANZ

N

NI

G PA PA

RIA PAT

ALF

LA

PAIS

Via

PER

CR

Via

Via

TI DU

V

Viale Piazzale DELLO STADIO

Via

V ia SA

SO

N TA

FIA

I IER ALF

I

EI

EDD

A

PU CC I

TOF O

OR LOM

CO BO

I RD PA EO Via TR

RO

O

IS

Via

EV

AU

Via

S A LV

AT O R

E

QUAR

V

MANZONI

I ViaZIN Z MA

A N TA

ia

SAVA LECCE

S

a

TO

Vi

TI N I

CE SA

RE

ER

VES

DEL

CRIS

A Z IA

Via

GR

V ia

OPA

LIL

EUR

ON

Via

NZ

Via

MA

GA

AN ERD OB

O

C CES

V ia

SPORT

Via DELLO

TTI

TEO

AT G. M

Via

Via

V ia

CIPR

DEI

I

IUST

Via G

° XIII . X IO V

E AV PI S. FR ANVia C ES C O

a Vi

ESSI

GLIE

TO

AN

LLA

E ia D

Piazza TONIOLO

A ERIT

Via

ER

V ia

LIB

LLA

B AT

I

St

TIST

ra da

Vi

Pr

a

ov in

AC

le

CC

cia

BO

AG

O

FR

CI

AG NA NO O - T RR IC EL LA

5

6

Fragagnano Cartina e Stradario

Stradario

A Abruzzi Via

19


Fragagnano Cenni Storici

Cenni Storici Panorama

Centro agricolo del Salento settentrionale sull’ondulato altipiano delle Murge Tarantine. L’abitato occupa il declivio rivolto al mare di una bassa dorsale collinare, che si dirama dalla Serra di Roccaforzata, protendendosi verso il basso, con vie regolari e diritte, fino alla statale Salentina. Assieme ai Comuni di S. Giorgio Jonico, San Marzano di San Giuseppe, Carosino, Faggiano, Monteiasi e Monteparano costituisce un comprensorio noto come “Albania Tarantina”. L’olio e il vino, non a caso anche usati nella ritualità sacra cristiana, costituiscono anche a Fragagnano, come per Avetrana, Lizzano, Manduria, Maruggio, San Marzano di San Giuseppe, Sava e Torricella, il bene più prezioso di questa terra. L’olio che si produce è molto apprezzato per il suo colore e per le sue caratteristiche organolettiche, peculiarità queste che derivano dalla particolare varietà, dai limitati interventi fitosanitari e dall’antico sistema di raccolta manuale. In questa zona omogenea, i cui terreni sono caratterizzati dalla presenza di roccia calcarea tufacea spesso fessurata, poggiante su uno strato di argilla e sotto uno strato di terre fertili, si producono quattro versioni del Primitivo D.O.C. di Manduria. Il territorio ionico è stato da sempre terra di elezione per la coltura della vite, sin dai tempi della dominazione greca, questo territorio veniva chiamato, infatti, Enotria. Anche la natura ha fatto la sua parte, donando a quest’area un riparo con la corona delle Murge a nord e acque tiepide a sud con il Mar Jonio. La zona di produzione del Primitivo a denominazione di origine controllata, orgoglio dei cittadini di questi paesi, che, con una magica arte raffinatasi nel secolo e tramandatasi di generazione in generazione, ne curano la coltivazione,

20

non è molto ampia. Ha il “cuore pulsante” nei comuni di Manduria e Sava e si estende nel resto del versante orientale della provincia jonica, comprendendo anche le campagne di Fragagnano.

Origini La zona è stata frequentata sin dal periodo preistorico, così come hanno dimostrato svariati ritrovamenti in località “Santa Sofia“, dove, negli anni ’50, sono state rinvenute delle statuette di terracotta attribuibili al Neolitico Medio, oggi custodite nel Museo Archeologico di Taranto. Nel periodo magno-greco Fragagnano vive nell’orbita della citta’ di Taranto, godendo di una stabile e fiorente economia fino al tardo impero romano. Il suo toponimo deriverebbe dal nome del colono romano Freganius, che sembra sia stato proprietario di un praedium nell’agro di questa cittadina. Un’altra tesi farebbe derivare il nome dal sostantivo latino “fragamentum” ovvero “frammento”: ciò indicherebbe che Fragagnano sarebbe stato una parte di un più antico insediamento. Abitata anche in epoca longobarda (Alto Medioevo) probabilmente è sorta come centro vero e proprio nel X sec. ad opera delle popolazioni in cerca di scampo dalle incursioni saracene. Diventa feudo dei marchesi Antoglietta, di origine probabilmente normanna, giunti in Italia al seguito di Carlo I d’Angiò nel 1278. Nel 1300 risulta posesso dei Sambiase e, successivamente, dei marchesi Carducci-Agustini, e fra il XVI e XVI sec., dei de Natolio - nome trasformato poi in “degli Antoglietta”, che autorizzarono l’insediamento di una colonia di Albanesi, che tuttavia, per dissidi e contrasti con la popolazione, furono trasferiti dal viceré


Informazioi Utili

Palazzo Baronale

Superficie: 22,04 Kmq. Abitanti: 5.528 al 31/12/2009 Nome Abitanti: Fragagnanesi CAP: 74022 Giorno mercato settimanale: Mercoledì

Servizi Pubblici Municipio - Via C. Battisti, 1 - Centralino - Ufficio Sindaco - Segreteria Generale

Fragagnano Info Utili

Altitudine: 123 M. S.L.M.

099 9561884 099 9561031 099 9569098

Polizia Municipale - Via C. Battisti, 1 099 9561563 Carabinieri Comando Stazione - Viale Virgilio, 1

099 9561010

Cimitero Comunale - Vl. Dei Cipressi 099 9560528 Ufficio Postale - Via Madonna Del Favore, 4

099 9561004

Consorzio Speciale Bonifica Arneo - Contrada Pappadai

099 9560534

Assistenza Sanitaria Raimondo di Cordova nel 1514 nel casale di Parrelli (o Patrello - odierna Monteparano). In questo periodo, infatti, una consistente ondata migratoria di profughi albanesi, sfuggiti all’oppressione del dominio Ottomano, sotto la guida di Giorgio Castriota, detto Skanderberg, oltrepassò l’Adriatico giungendo nell’allora Regno delle due Sicilie. In Puglia si stanziarono nella Capitanata e nel Tarantino, in particolare a Fragagnano e nei casali di Faggiano, Monteparano, Rocca, S. Giorgio, San Martino e San Marzano. In seguito ebbe, però, per effetto del loro trasferimento il rito ed i costumi grecoalbanesi sono andati via via scomparendo all’inizio del secolo XIX. Negli anni successivi il feudo di Fragagnano passò, grazie ad una serie di combinazioni matrimoniali, ai Gaetani, ai Tolomei, e, infine, nuovamente agli Antoglietta. Merita un particolare ricordo il XV barone di Fragagnano, Francesco Maria dell’Antoglietta, colto fondatore di accademie letterarie e poeta sensibile. Questi nel 1701 ottenne il titolo di marchese, ma nel 1825 con il marchese Francesco Paolo, il casato dell’Antoglietta si estinse. Infatti, per mancanza di un erede maschio, sia il feudo di Fragagnano che tutti i beni di proprieta’ dell’Antoglietta passarono ai parenti Carducci-Agustini, nobili originari di Firenze, che con decreto reale aggiunsero al proprio cognome quello dei dell’Antoglietta. Costoro sono ancora proprietari di alcuni antichi palazzi di Fragagnano, come il Palazzo Marchesale. Questa cittadina, infine, divenne un comune libero dal 1806 entrò in vigore la legge napoleonica sull’eversione della feudalità. Nell’Ottocento e nel Novecento il paese ha prosperato grazie alle colture olivicole e viticole. Testi tratti dalla Cartina Toponomastica pubblicata da PuntArancio nel Dicembre 2007. Foto di Ermana Ruggiero© (www.ermannaruggiero.com)

Pronto Soccorso - Ospedale Civile di Manduria

099 800300

Guardia Medica - Via C. Battisti, 1

099 9561593

Farmacia D.ssa Tucci - Via C. Battisti, 59

099 9561026

Villa Estense - Res. Protetta Anziani 099 9564412 - Via Madonna del Favore, 1

Insegnamento e Formazione Asilo Nido - Via Platone

099 9560463

Scuola Materna S. Maria Mazzarello 099 9561126 - Via Manzoni, 37 Scuola Elementare - P.le Toniolo, 1

099 9561034

Scuola Media - Via Marconi

099 9561017

CIOFS Istituto S. M. Mazzarello - Via Manzoni, 37

099 9561126

Chiese e Parrocchie Parrocchia SS. Immacolata - Via Regina Margherita

099 9560570

Chiesa della Madonna del Carmelo - Via Vittorio Emanuele

Associazioni Pro Loco - Corso Vittorio Emanuele, 62

099 9561841

CISL - Via Margherita Di Savoia, 1

099 9561783

UIL - Via Roma, 2

099 9560542

CGIL - Via Piave, 36

099 9564106

21


1

2

LEGENDA

Istituto Alberghiero

Biblioteca

Municipio

Centro

Palazzo d’Eredità

Centro

Centro D-2 • E-5

Campo Sportivo

Centro

Carabinieri

Centro

Pronto Soccorso Estivo

D-3

Chiesa Maria SS. Imm.

Centro

Scuola

D-1

D-3

Centro • D-3

Città di TARANTO

ra d St a

e

US IGN OL

Vi

VE

O

AN

CO

UR

S.P. 122

TRA

SPINO

O

Viale

CAP OLINEA

A M AT

S AT U R

A

D

Via

Vi

O

Via CAURI

J O N I O

2

3

4

e

al ci

in ov

Pr

a ad

tr

S

ZZ

BI SICO

NA Via AR GE NTI

Leporano 1

PO

e

LE Via CC I

e al

un

om C

a ad

IS E

tr

MOL

S

N

V ia

E Via VILL IGE N AD GA BU Via TI E V. ABE L A Via l

a VI GN E AR BU ST I

V ia

IA

IO

RE

P a rc o Arc h eologic o SATU RO

M A R E

S.P.

VE

P ORT O S AT URO

E

I

GL

LAZ

U’

N

PU

Via

S AT

RE

AN

E

Via ZO UZ ABR

TO FAN V. O

UR Via UG UA Y

Via MES

PER

MA

C

AN

CO

V ia

DI A

a

BI

G Via

CA

E IAN ENZ

RL

V ia

I V.GLICIN

I Via SINN O

IA

Via

A

NA

CHE MAR

E V. T

E

LU

ER

ME

NI

E

RNO V ia A DA Via AD I Via SINN

V. GUA TEM ALA

MB

LI

A

Vi

OR

LI

IE

HE

CI

A

ZZ

GN

CU

TO

AN

a

S CA

C IG

RT

EL

AZ

E

G

ORIENT

TINA

BRASIL

S

DEG

SAR

Via

Via O

P O RT O di G A NDOLI Vi

ANO Via PO

CCI

GI

S

C

BASENT

U IA CARD

AS PA RA

LEN

NO

ER

A

CAPPERI

N CORDI

V ia

R

LI

G

G IG

L EL

ST

SIA

RG

LO

MA

CE

RIC

BR

E AV AG INI R Via B EM EE TT H I D SE C OR E Via OR SU Via Via E OR SU E OL Via IE MM EL MA IE AM C CAC V. A Via Via E PIN AL ia I V ON EM AN A RIT

Via

Via

Via

Via

ANICE

DELLE

Via

GANDOLI

OVI

Via R

V i a MAS

Via

CO

a

V ia

ViaRO U LA

EA

SA

Via

O N NA

Vi

Via BI SOR ULE

2

AN

BRAD

V

ia

OR

TA L

a

TINO

Via T

TRASIME

Via

Via PERUSILLO

I

LIT

Via FIORONI

le

chi

REN

O

Via

V i a C A M PA N I A

cia

Ve c

unale

Via

Via

O vin

C

Via

LOMBARDIA

ES

V ia

V ia

TO

GU

a

CORSICA

LI Vi

NC

TREMITI

SO

SC da

Com

Via

A

N

Via

RA

CE

ra

Pro

Via DRI AN OLE

E

IN

NI S

AN St

V ia

RI

HE

NI

LLE

a E Vi LL A C

IE

FA

TU

EN

RO

RD

GA

GA

NI

BE

A FR

GI

FR

Via PAPAVER

SE

FR

NA

OC

V ia

IO

ISI

TI

IE

ON

BEG

Via TANI PLA

ia TTI E V HE Via GAR UG M SE I ZA I IN IN MU OM AM LS Via CL GE CI SE O Via R I Via AN Via IE LIP LI TU AL TIG D a I i E V D ia V A I Via UCS F V.

RA

AD

LI

RC

LE

N

Via

SIE

NA

V ia

EN

GL

C IN

Via

NO

GE

V ia

G IA

SA

SE’

IM

T OR

VIO

PA N

AL

Via

Via

Via

Via

Via

E

NT

S.P. 100

a

O

RA

V ia

I

I

LA NDO LI IFOG V. TR

NI

E

IE

V ia

MB

OS

LO

ARP

M

AME

TU

LM

TI

OR

ViaOLIE GN MA Via

PO

V ia

CO

OC

V ia

GI

PRIM IS Via LA IR a LIL V. Vi DI IN TAMAR EE AL AZ O I SIN ARP AS ROC FR MAG V ia

GR

LA

I

I

Strada

E - L

NO

E ATR

N V. A

V ia

E

Via

MA

NDO

PIN

DE

I PIN

CA

U IL

V ia

AQ

RI

CE

CA

AC

TR

CC

BA

BE

AL

V ia

AME

LU

ViaERA B BAR NTI HIA V. C

chia

a

V ia

V ia V IC

RI’

NI

Com

da

Ve c

le una

TA

A LS

a

Vi

LI

Vi

SALENTINA

LITORANEA

CU

V ia

V ia

GIA

LIB

V ia

Via

Via

PE

FA G

I Via RAN G LO ME

LO

V ia

a

Via CAU RI

FA

LA

I

PA

Vi

a

V i a AR G O NA U TA

Stra

Via

PIN

I

a

Vi PE

O

U V. GR

I

DE Vi

IE

BIN

RO

E

E EV AN UC V. B

Via

Via GINEPRI

Via MELI

HI

NOR

FIC

SIG

ViaROSE BE TU ViaSIE E FR

IEG

Via

Via

HI

V ia

CIL

Y ED NN KE

Via

BON Via

N TU

L CO

Via E Z GAZ

NDO

I

SC

Via

O SC RU MB LA E RI GU AN CI RI MA CE ER QU

TA

V ia

PE

a Vi

a Vi

a

VI

CU

I RN

CO

AME

LE

PIN

I

I UL

V ia

Provinciale

Via

V ia

LU

DO

SS

E OI QU SE

I

a Vi

UL

Vi VI

a Vi NI PO AM ia L

da

a Vi

I

R FA

Via

Via LO

RO

ON

TO

S

V ia

AL

TTI

MI

Via

D

Stra

OL

L IM

LI

V

I

O ND

A

V. M

LE DEL E Via PINER CA

Via

GNE

ICO

a Vi

Via

A

REL

RI

RL

I

Via

V ia

Via C

PE CHI

HE

P IC

LAG

V ia

FO

Y ED NN KE

R IE R NO

PE

HI

I ER SS PA I L L IN a V i ARDE C

LC

V ia

I

FA

Via

PIN

Via

Via

LIE

I

AR R. C

NC

V ia

S IG

V ia

AS

I

LS

I

NE

AG

AN

LIC

V ia V ia

IE

AN

A AR

GE

OL

AO

QU

EL a Vi

PE

ONI

AIR

UPU

Via

V ia

BIZ

Via

IGN

I

I

Via

V. P

V ia

C

V ia

US

V ia

Via

I ViaICAN LL PE

AN

ZZA

Via

RD

Via DI R TO

Via

LIE AG QU

AL

GU

LU

TO

Via IANI BB GA

V ia

SAN

al

a

EL

a

Via

MBO

Vi

Vi

Centro

NO RUGI

PE

D

ALU P. P

Via

Villa Comunale cin

TO

AN TAR

Ufficio Postale

Centro

Vi

GI O MAR UG

-

O TARANT

P rov in c ial e

le na ci Vi

Farmacia

St ra da

E-4

Torre Saturo

Centro

TAR

da ra St

Cimitero

B

E-7

Castello

Chiesa Mad. delle Grazie

2

Cen.

Porticciolo Turistico

M

1

D-1

Polizia Municipale

B-7

4

CUVia BA

Camping

A

3


5

6

7

8

Comune di PULSANO

Via

IT

AN

Vi

a

LE

P. D

III

IP

IE

M

ON

TE

Vi

aG

Strad

m Co

a

u

l na

e

LA

PI

LE

RA AM

Via POZ ZOM OLL

E Stra

E

da

Com

I IN RD

le

POZ

ZOM

OLL

E

DE

ra

S GA

St

TE OR

Via

D. C

V

una

A GN P I Piazza L A GIOVANNI PAOLO II ia

da

RI PE

LA TO ET I SC LD MU VA I V. V A. a Vi

Co

ia

m

al e LU

ViaGIA G FO RI BA Via E

OG OV IV

TA

un

NO

CC

N

NU

NE

MI

LA

NO

BI

VI

O

AN

TO

Via

O

ViaONA C AN

Z

I

Via

IA

I

RA

D IS

A

PO

RT

LE

LE

CO

TR

Via

V ia

ANO

ES

Via IZIA R

A GO

UE

LA

V R BAR ACCA

OR

a

U

a Vi

N

EM

A GN PI

B R IN

Via

O ZZ PI

Via RIA AB CAL

Via TA IA TAGL

LEP

CR IS

TE S IE TR a Vi

E T IE R

N

T

A D ER B O

E E RT

DA

ia V V V CHico Via . VA IE LA N LE SA .S N T Via AU IN OB RO I ER DA N

H

E

TO AN

R TA

I

G

C

A RT

PO

Via

AR

E

Via

RIO

VENETO Piazza MARIA TI IMMACOLATA ViaTIS T BA LIO G ViaFO R A Via DEL SC LATERANO Via M. BIA NC H

Vi

TE

E Via AR LM DE

Strada V icinale TRE CAPITAL I

M

TO

D

O

V ia

VIT

AN

P

Via Largo XXIV MAGGIO

AM

A

MA

C

RO Largo V iaVITTORIO

V ia

A CI LU -

O

S.P. 100

C ST

LA

D’A

UI

Via

LE

M

I

S.

S

E ES

Via

EL

V ia

ia

IO

IO

V

G

GG

O AN LS CE C LE

I

MA

PU

S.P. 102

ALD

V ia

A’ E RT

IM O

CC

a Vi

A NT SA

SAN

PR

Q

AR UG

L IB

V ia

NI

M

CESE

-

Via LA LEC

PEGNA

RA NT O

R IB

le

G I O VA N

na

TA

TA N TA

ci

iale Provinc

Strada

GA

P IA

Vi

SAN

da

M.

ra

RANTO

Leporano Cartina

A

V ia

ST

V ia

Via

St

BA

E

V I C I NAL

100 Stra

CC

d a V.

PU

Via Co

mu

Str

na

Vi

BE

a

LL

IN

I

Vi

le

LI L U

ada

RD

I

I

R

una

ina

le

le

le

Via

G.

VIL

MA

V ia

LA

NO

VI

a

LL

AN

OV

A

VA

VO

N CO

VI

Com

Vic

VE

O

CC

MA

G. Via a Vi

G

a

IN O

L VE HIA

O

rad

TOR

da ra St

I I IN SS RO

IN

ra

St

da

V ia

Com una

a

le na ci Vi

O

RIN

MA

OS

R Via

OLI

A CAR PES

E

DI Vi

ZA

TEN

PO

Via

NAP

Via

LA O TR

A

AN

NT

Via

A PI

PO

St

E IL RC

LO’

’A

A

AM

I

A CI S PAD

Via PETRARCA

ORANEA

O

R

S.P. 122

IE

N

PU

TA

L

E

NO

A LS

LI

a

FO

SALENTINA

P ORT O S A GUERRA

AN

BAIA

DEI

PESC

AT O

RI

Via

Pro

TE

GU

NI

vinciale

CCA

Via RAZZE

BARA

nale

mu Co

SC

a Vi

ILLO

Via OLI ERGA C Via V PAS

O

OL

IO

d

CI

IV

a

L T.

tr

a

DUC

Vi

a

MA

S

TE ViaOS AG AR LE IL

Vi

DE

S

A

NE V SP ia O LE

LL

ViaLLO O U DR O CAT FE LL A V ia RO DE LL PIR AN Via TE PIR S Via M A O a V i GILI E ED CA VIR a HIM V. Vi RC ViaNIO V. A N Via NICO SA Via IO RO ID AND OV INIO PL I TA CH RA I O AR IE R

Via

V i al

V ia

TE

SIO

A

Via M

A

V ia

O TR

V ia

NI ON

C O R FA N I

LI FA

CE

RI

LE

S PA

LIE

TRIG

IT

RR T V ia SA RP E

Via

T V.

V ia

Via

PIGO

AR LA B

GHE

A LT

R

G

I

H AN C NI Via IO OR T S

S.P. 122

Via GNE TA CAS

Via REE CENTAU

GINESTRE

EL TA D

A R IN

Via S

LE

RENE

Via MU

TA

I LMON Via SA

E

ZI

H IAT

IEN

P

AN

O

V ia

OCC

Z V. M E R L U

INA

V ia

Vi

Via

NT

I

a

UE

M

C

ViaELLE NZ DO

AR

V ia G R

ES

AS

le

M

ina

O aV

ALF

Vic

ViaIPI POL ONI APIT V. C

M

P V.

E

a

I AT

d

LE

a

Via

a

Vi

SAG

ad

L

DE

N

CH

a

PUN

Str

OC

tr

a SARAGH

OR

V. SAPONARIE

MA S A

I

PEONIE

Via

LA

V ia

Strada Vic .

LI

ZO

Via PA GIOVANPA NI

N MARCO

Via

DI

EZ

C Via

D AT T E R

Vi E RT

CA

SAGUERRA

Via

HI

B OR

ACETOSE

Via

V. EDERA

Via PIOPPI

AC

AR

Via

I

SA

ERNIE

Via C

Via

N

Via

C OC

WI

E OL

av. I^ trTOSE E AC

Via BAMBUSE

RA

Via

SA

Via ERICHE

KI

a

le LIT OR Via AN EA EUCALIPTUS

P O RT O P E R ONE

ER

Vi

U’

Via

S

Vi CARRaUB P E ro vin cia

MB

BA

Via I MIRTILL Via NI ANDARI Via IOLI M GG GIU ATTERI V. D RI TTE E DA EN AR AM Via Via

GU

NE

Via

NE

O PAR

NI

SA

NA

Vi

Via BERA D’ANNUNZIO RD I A Via ON ID Via CCIO CATONE LEO Via A Vi a LE Via DELEDD PA SA I RD MA Via NITT I

Via A. MANZONI

a

BA

Via PELMI POM

Via HE NI CC Via SUSI ALBICO

N

Via ERI B GAM

LI

Via

O N TA

SE

V ia

IA

Via LE LIO SOG

PO

SS

O

V ia

I I N I R T GN B E COTO I

RE

RS

O VA R MAL

GH Vi

Via

M IO

CIP

VE V ia

NE

DE

A. D

Via

A

GO

UG

a

CC

M L A

N

V ia

e

A

V ia

M

PR

V ia

T

RA

a

Vi

NI

BA

Vi

a V i

ZE

Str

ad

a

PU

N

DI TA

SA

GU

ER

RA

A ACC

23

5

6

7

8


Leporano Stradario 24

Stradario C-4 A Abeti Via Abruzzo Via C-4 Acacie Via D-2 Acetose Trav. I^ D/E-5 Acetose Via D-5 Adda Via C-4 Adige Via D-4 Agave Via D/E-2/3 Aironi Via C-1 Albatros Via C-2 Albicocche Via D-5 Albizie Via C-1 Alfieri Vittorio Via D-7 Allodole Via B/C-2 Amarene Via D-5 Amendola Via C/D-2 Ananas Via C-1 Anatre Via B-4 Ancona Via C-6 Andronico Via D-8 Anemoni Via D-2 Anguille Via E-7 Angurie Via C-2 Anice Via D-3 Aquile Via B/C-2 Arachidi Via D-5/6 Aragoste Via E-7 Aranci Via C-1 Arbusti Via D/E-3 Archimede Via D-7 Archita Via D-7/8 Argentina Via D-4 Argonauta Via E-1 Aringhe Via E-6 Arno Via C-4 Asparagi Via D-3/4 Azalee Via C-2 D-5/6 B Bambù Via Bambuse Via E-5 Banane Via D-5 Baracca Strada C/D/E-6 Com. Baracca Via B/C-6 Barbera Via C-2 Bari Via C-6 Basento Via C/D-4 Basta Vicinale Via A-6 Battisti Via Centro Beccacce Via C-2 Begonie Via C-3 Bellini Via C-7/8 Berardi Via D-8 Betulle Via C-3 Biancospino Via D-4 Bonsignore Via D-1 Bradano Via C/D-4 Brancuzza Via D-1 Brasile Via D-4 Brindisi Via B-6 Bucaneve Via D-1 Buganville Via D-4 C-5 C Calabria Via Calle Via C-3 Camelie Via D-2 Campania Via C-3/4 Canarini Via B/C-3/4 Canne Via D/E-3 Capece Via Centro Capinere delle Via B/C-2 Capitoni Via D-7 Capperi Via D-3 Cardellini Via B/C-3 Carducci Via D-8 Carriera Via C-1

Carrube Via Cartesio Via Casabianca Via Castagne Via Catone Via Catullo Via Cauri Via Cefali Via Celosia Via Centauree Via Cernie Via Chianti Via Chiesa Vico Ciclamini Via Cicogne Via Cigni Via Ciliegi Via Cipressi Via Colibrì Via Colombi Via Columbia Via Concordia Via Corbezzoli Via Corsica Via Corte La Strada Com. Cotogni Via Crispi Via Cuba Via Cuculi Via D D’Acquisto Via Dalie Via D’Alò Via D’Annunzio Via Dante Via Datteri Via De Gasperi Via Del Perugino Via Deledda Via Demani Via Dietro la Piantana V. Donzelle Via E Edera Via Eriche Via Estramurale Via Eucaliptus Via F Faggi Via Fagiani Via Falchi Via Faraone Via Fedro Via Fichi Via Fioroni Via Foggia Via Folaghe Via Foscolo Via Frassino Via Fresie Via Fringuelli Via Fucsia Via G Gabbiani Via Gamberi Via Gandoli Via Gardenie Via Garibaldi Via Garofani Via Gazze Via Gelsi Via Gelsomini Via Genziane Via Gerani Via Ghiande Via Giacinti Via Giardini d. Corte Via Gigli Via

E-5 D-7 D-3 E-5/6 D-8 D-8 E-1 E-7 D-2 E-5 D-6 C-2 Centro D-2 C-2 B/C-4 D-1/2 D-5 C-2 C-2 D-4 D-3 D-5/6 C-4 Centro D-5 Centro D-4 B-2 Centro D-2/3 D-7 D-8 Centro D/E-5 B-6/7 B-1 D-8 D/E-7 C-5 D-6 E-5 E-5 Centro E-5 D-2 C-2 B-2 B-2 D-8 D-1 C/D-3 B-6 C-1 D-8 C-2 D-1 B/C-4 D-2 B-1 D-6 D-3 C-3 A-7 C-3 C-2 C-1 D-2 D-3/4 C-3 D-5/6 C-3 B-6 D-3

Ginepri Via D-1 Ginestre Via E-5 Giovanni Paolo II° P.zza B-7 Girasoli Via C-3 Giuggioli Via D/E-5 Gladioli Via C-3 Glicini Via C/D-4 Gorizia Via Centro Granchi Via E-7 Gru Via C-2 Guatemala Via D-4 C/D-2 I Iris Via C/D-1 K Kennedy Via Kiwi Via D-5/6 B-6/7 L La Pigna Via Lama S. Marco S.V. D-6/7 Lambertini Via C/D-5 Lambrusco Via C-2 Lamponi Via D-1 Laterano del Via Centro Lauro Via D-3 Lazio Via C-4 Lecce Via B-6 Leccese La Via A-6 Lecci Via D-4 Leonida Via D-7/8 Leopardi Via D-8 Libertà Via A-6 Lillà Via C-2 Limoni Via C/D-1 Livio Via D-8 Lombardia Via C-3/4 Loti Via D-2 Luogovivo S.C. B/C/D-7/8 Lupini Via B/C-2 C-7 M Macchiavelli Via Madonna d. Grazie Via D-3 Magnolie Via C-3 Magrocarpi Via C/D-2 Malvarose Via D-5 Mameli Via Centro Mammole Via D-2 Mandarini Via E-5 Mandorli Via C-1 Mango Viale D-5 Manzoni Via D-7/8 Marche Via C-4 Marconi Via C-7/8 Mare del Via B-6/7 Margherita Via Centro Margherite Via D-2 Maria Imm. Piazza Centro Masaccio Via D-8 Mass. Carducci Via D-4 Mastella Via D-8 Mazzini Via Centro Meli Via D-1 Melograni Via D-1/2 Merli Via B-4 Merluzzi Via E-6 Messico Via D-4 Milano Via C-6 Millo Via D-8 Mimose Via C/D-2/3 Miopoli Via D-5 Mirtilli Via E-5 Molise Via C-4 Motolese Via Centro Mughetti Via D-2 Murene Via E-6 Muscettola Via B-7 Muse Via D-2 C-5 N Napoli Via Nespole Via E-5

Nitti Via D-8 Nocciole Via D-5/6 Centro O Oberdan Via Occhiate Via D/E-6 Oche Via B/C-3 Ofanto Via D-8 Oleandri Via D-3 Olmi Via C-1 Ontani Via D-5 Orchidee Via D/E-2 Ortensie Via C-3 Ovidio Via D-8 D-2 P Palme Via Palumbo Via B-1/2 Pansè Via C-2/3 Papa Giovanni XXIII° Via D-7 Papaveri Via C/D-3 Pascoli Via D-7/8 Passeri Via B/C-3 Pegna Str. Vicinale A-6 Pellicani Via B/C-1 Peonie Via E-5/6 Peri Via C-1 Perone Via D-5 Perù Via D-4 Perusillo Via C/D-4 Pescara Via C-5 Peschi Via C/D-1 Pescispada Via D/E-6 Petrarca Via D/8 Pettirossi Via B/C-1 Petuncolo Via D-1 Petunie Via D-2 Piantata Margh. Via A-7 Picchi Via C-1 Pini dei Via C/D-1/2 Pioppi Via E-5 Pirandello Via D-8 Pirro Via D-8 Pitagora Via D-7/8 Pizzo Via B-5 Platani Via D-3 Plinio Via D-8 Po Via D-4 Polipi Via D-7 Pompelmi Via D-5 Porcile Strada C-6/7 Vicinale Porta Taranto Via Centro Potenza Via C-5/6 Pozzo Traverso Via D-4/5 Pozzomolle Str. C. B-7/8 Pozzomolle Via B-7 Primo Maggio Via Centro Primule Via D-2/3 Principe di Piem. Via Centro Prugne Via D-5 Puccini Via C-7 Puglia Via C-4 B-1 Q Quaglie Via Querce Via C-1/2 D-6 R Razze Via Ricci del mare Via D-1 Robinie Via D-1 Roma Via Centro Rose Via D-2 Rosmarini Via C-5/6 Rossini Via C-7 Rovi Via D-3 C/D-7 S Saguerra Str. Vic. Saguerra Via D-7 Salentina Oriientale Litoranea D/E-1/2/3/4/5/6/7/8 Salmoni Via E-6 S. Francesco Str. Com. C-3/4


Sogliole Via D-6 Sorbi Via D-3 Spari Via E-6/7 Spigole Via E-6 Stelle Alpine Via D-2 Storioni Via E-7 Storni Via B/C-2 Suore Via D/E-2 Susini Via D/E-5 B/C-5 T Tagliata Via Talsano-Leporano S.C. Vec. B-1/2/3/4 Tamarici Via C-1/2 Tamarindi Via C/D-2 Tevere Via D-4 Tigli Via D-2 Togna Via D-1 Tonni Via E-7

Tordi Via Torino Via Torrione Via Tortore Via Trasimeno Via Trecapitali Str. Vic. Tremiti Via Trentino Via Trieste Via Trifogli Via Triglie Via Trote Via Tuberose Via Tulipani Via U Ulivi Via Upupe Via Uruguay Via Usignoli Via

B-1/2 C-6 Centro B/C-4 C-4 A/B-6 C-4 C-4 Centro D-2 E-6 E-7 D-1 D-2 C/D-1 C-1 D-4 B-2

V Valentini Via Veneto Via 24 Maggio Via Verdi Via Verga Via Viccari Via Vigne Via Vignola Via Villanova Via Viole Via Virgilio Via Vittorio Em. III째 Via Vittorio Veneto L.go Vivaldi Via Volta Via Z Zagare Via Zenith Via

Centro C-4/5 Centro C-7/8 D-8 C-2 D/E-3 D-1 C-8 C-3 D-8 Centro Centro B-7 D-8 D-2 D-5

Leporano Stradario

San Francesco Via C-3 San Giovanni Via A-6 Sanguzza Str. Vic. B-2 Sannio Via D-8 Santa Lucia Vicinale A/B-4/5 Saponarie Via E-5 Saraghi Via E-6 Sardegna Via C-4 Sarpe Via E-7 Saturo Viale D/E-4 Sauro Via Centro Scarfoglio Via Centro Scogliera Via D-3 Scorfani Via E-7 Sequoie Via C-1 Settembrini Via D/E-2 Signorelli Via D-1 Sinni Via C/D-4

25


Leporano Cenni Storici 26

Cenni Storici Leporano (che al 31/10/06 conta una popolazione di 7271 abitanti di cui 3646 maschi, 3625 femmine e 2966 famiglie), dista solo 2 chilometri dal Golfo di Taranto e 14 dal capoluogo jonico. Sorge a 67 metri sul livello del mare, al centro di un lussureggiante territorio costiero che va dall’insenatura del porticciolo di Luogovivo fino alle porte delle frazioni tarantine di Lama e Talsano. Tale zona, con i siti specifici di Porto Perone, di Saturo, di Gandoli, di Madonna delle Grazie e di Amendulo, reca tracce di rinvenimenti neolitici, dell’età del bronzo e del ferro; di età greca, romana e medievale, oltre a presentare anche relitti di un acquedotto romano detto all’epoca dell’Aqua Nymphalis, che serviva la vecchia Tarentum. Incerto l’etimo del toponimo Leporano. Qualcuno lo vuole far discendere da un leporarium romano (da qui la presenza di una lepre nello stemma cittadino), o dalla comune origine prediale di tanti centri meridionali con desinenza in –ano. Ma il tutto vien messo in forse dalla esistenza, nel Settecento almeno, di una seconda Leporano in Terra di Lavoro, precisamente nei pressi di Capua. Il primo nucleo abitativo di Leporano risalirebbe al 736 dopo Cristo “intorno ad una chiesetta già diruta”, nella quale esistevano “pitture alla greca” (Statuti capitolari di Leporano, 1755). Da casale aperto documentato nel 1261, Leporano diventò successivamente Terra circondata da una muraglia con tre porte, già riscontrata dal vescovo tarantino Brancaccio nel 1577, e della quale ne

sopravvive un tratto a sud del castello Muscettola. Dopo le carestie e le pestilenze del Seicento, che ne ridussero di quasi due terzi la popolazione portandola a poco più di un centinaio di anime, Leporano conobbe un consistente sviluppo demografico ed edilizio con la presenza dei Muscettola, soprattutto sotto la gestione del feudo da parte di Nicola Sergio (1726-1776), il quale fece sorgere ex novo i Borghi di San Giovanni, del Palco e dell’Annunziata. Gli attuali edifici di valore storico sono i palazzi Capece, Thomai, Valentini e Basta-Lipari, quest’ultimo già sede del governatore dello Stato di Luporano, sotto i Muscettola. Nel territorio circostante, pur se in stato di degrado, sopravvive la cosiddetta Torre di Pegna, del Seicento, appartenuta alla famiglia tarantina, ma di origine spagnola, Peres de la Pegna, imparentata con i Sicoli di Matera e con i Foresio di Taranto, oltre che con i Cotugno di Toledo.

Centro Storico

Porto Saguerra

Eventi religiosi La ricorrenza particolarmente sentita da tutta la comunità è la festa del Santo Patrono S. EMIDIO, che si celebra nei giorni 4 e 5 agosto, la caratteristica, oltre la tradizionale processione per le vie del paese , le luminarie e i fuochi pirotecnici, è la partecipazione sentita di tutti i leporanesi emigrati per vari motivi che in questa occasione ritornano nella loro terra, oltre che richiamare tantissima gente dai paesi limitrofi. Altro evento è la festa della Madonna delle Grazie che si celebra,nella chiesetta di Gandoli ( zona marina)la prima


Informazioni Utili

Lido Gandoli

Superficie: 15 Kmq. c/a Abitanti: 7.674 ( ISTAT 2010 ) Nome Abitanti: Leporini Giorno Mercato Settimanale: Martedì CAP: 74020

Servizi Pubblici

domenica dopo il 15 agosto. Di grande richiamo è la tradizionale processione dei misteri del Venerdì Santo, con la partecipazione della Confraternita della Madonna del Rosario, suggestiva e coinvolgente e la rappresentazione della Via Crucis vivente effettuata dai giovani della parrocchia, che riesce a suscitare immense emozioni tra i fedeli.

Eventi culturali L’Amministrazione comunale di Leporano propone ogni anno la rassegna chiamata “Estate Leporanese”, nella quale ci sono eventi di carattere culturale, sportivo e folcloristico (concerti musicali, balli in piazza,sagre, cortei di avvenimenti storici,concorsi di bellezza,sfilate di moda e commedie in vernacolo e non ). La gran parte di questi avvenimenti si svolgono all’interno delle mura del castello Muscettola con oltre 750 posti a sedere. Della rassegna fanno parte, il premio letterario di prestigio nazionale SATURO D’ARGENTO, istituito sin dal 1987 ed è rivolto alla poesia,alla narrativa,alla saggistica,alla pittura e allo studio della storia locale, oltre al PREMIO SATYRION per l’archeologia, che ogni anno premia una personalità nell’ambito archeologico che si è particolarmente distinto in campo sia nazionale che internazionale. Altro appuntamento importante, che sta avendo un successo strepitoso è la “FIERA DEI COMUNI E DEI GUSTI”, realizzata con l’intento di promuovere prodotti locali , la stessa gode del patrocinio della Regione Puglia e della Provincia di Taranto.

Municipio - P.zza Maria Immacolata

099 5316411

Polizia Muncipale - Piazza Maria Immacolata

099 5315906

Carabinieri Comando Stazione - Via Principe Muscettola, 27

099 5316174

Biblioteca - Via Vittorio Emanuele

099 5316420

Centro Polivalente Anziani - Piazza Maria Immacolata

099 5315338

Ufficio Postale - Via D. Alighieri, 57

099 5316153

Leporano Info Utili

Altitudine: 47 m. s.l.m.

Assistenza Sanitaria Guardia Medica - Pulsano (TA)

099 5338736

Farmacia Dr. Brescia - Via D. Alighieri, 9

099 5315027

Farmacia Dr. Brescia - Via dei Fioroni, 1

099 5331172

Presidio Sanitario - Zona Gandoli

099 5332333

Insegnamento e Formazione Direzione Didattica Leporano

099 5315005

Plesso di Leporano - Via Dante

099 5315005

Plesso di Gandoli - Via Litoranea S. - Scuola Materna - Scuola Elementare - Scuola Media

099 5334794 099 5332442 099 5332442 099 5334591

Istituto Alberghiero di Stato IPSSAR - Gandoli

099 5334794

Parrocchie Testi e Foto tratti dalla Cartina Toponomastica pubblicata da PuntArancio nel Dicembre 2006

Parrocchia Maria SS. Immacolata - Via Patti Laterano

099 5315811

27


1

2

LEGENDA

3

traversa V^ NENNI

D-3 • D-4 • L. Bagnara

traversa IV^ NENNI

S.P. 115 V i a l e

MANZONI Via

GRAMSCI

V ia VALSUG ANA

IATT I

Via T OGL

Viale

URTA TONE

Via C

Via PA SU BI O

GRAMS CI

UMBE RTO

V ia

Viale

AMEND OLA

PRINC IPE V ia

Via go

6

Via

ZO

VIGNE LE DEL

Via

GUERRAZZI

Via

RE EDE E LV E R E aB ED

LV

ZZA i LI Ad

BE

5 . 12 S.P

NO

S.P. 124 Via PER TORRET TA

C.d

RIN

PER

MA

Lido TORRETTA

GARIBA

POERIO

Via

C.da SANTO VITO

Via

ROMA

O Largo Via C MENTANA Vi Largo Via CHIESA S. NICOLA Piazza IV NOVEMBRE Via go Lar RIO SA Piazza RO 2 PLEBISCITO 5 FONT Via

BIN

O ANOVA

C

MA

XXIV

Via MULINI V.

Lar

CO ST

MAZZIN I

Via

3

Corso VITTORIO

Via

Via

DANTE Via

EMANUELE

Via

Via S.ROSA

PRINCI PE UMBER TO

Via

DANTE

SAVOIA DI LUIGI Via

S AV O I A DI

ON

O

3

TRIPOLI

GARIBALDI

PIAV

BOGGIO

B AT T I S T I

PELLICO

Via

4

V ia

Via

Via

DON BOSCO

L.

Via ISONZO

Via EIN AUD I

Via SILONE

CHI N GNOC

Via PAOGIOV. LO I°

Via DO

Via A. CHIONNA

Via DON MILANI

VERDI Via VERDI Via DIFESUOLA

V ia

Via

A

Via D'ETTORE Via Piazza MATTEOTTI

Via

BE

Via

Via INI PUCC Via CIA R SCA Via E RES ALAB

IS

N IA

LE EL AN F ONT

G R A M S C I

N E N N I

Via

   Via

Via SARDEGNA

Via

V ia

VIT TOR IO

V ia

Via

Via

SARDEGNA

LIGURIA PIEMONTE

Via LIGURIA

MARGOTTI Via

O

MARCHE

I

NTO

Via

N

NVE

LA

N

O

a

A

R

2

ENT

N

ZIO

Via

E

TO

Via PER PULSANO - TARAN

ONV

IA

LE

1

E

ZEN

CO

G

IL

TE

S.P. 112

Via

Vi

E ia

O LT A. V

Via

AR

V ia

B

RU

IC

TO

IS

TARAN TO PULSA NO

AC

D

M

c ia le na So I GGER

L U IG I

S V

U

P

A

C a n ti

N

ON

VILL

R

I

a

O

le

o NI VicCAG S MA

A

IN

a

R

V ia

ia

S

N

Vi

A

Vi

s

C

S. D

V

O

IA

r

U

S

2 ViaGNO GIU

I

N

BR

a

P

PPA

V ia

PIAVE

V. TRIESTE

ARIO STO

Via

Via M. GRA

Vi a TU P IN I Piazza TUPINI

Via

ia

IS

V

R

O

TO

N ME

Piazza MAD. A DI POMPEI M O R

IA

o

O

ia E

o

POERIO

ARIOSTO

AR

UM

C

R IN

GARIBALDI

Via

a

R

IA C

T

E

V

IL

O

Via

Vi

a

AB

H

IS

C

O

a

R

EM

ON

AR

E

a

ER

Vi

R

AT

a

T

Vi

M

E

TOSCANA

E

A

E

O

R

RI

ID EN

PL

Vi

A

7

PE

IP AR

a

Vi

AS

R

a

Vi R

16

C

na

O

Zo

T IS

S OS

PI

C

G

EU

Vi

e

S

E

a

a

a

E

E

on

Vi

VE M

D

ON

nt

Vi

a

AT

ia

la

TE

Vi

a

Vi

PL

a Vi Piazza S. PIO DA PIETRELCINA ViaNIDA E ID O EN LE M TE

Zona DIFESUOLA

a

LFE

MAGGIO

XXIV

PA S C O L I

Via

Vi

GE

IA

I AD

Vi

a

V

Pa

IG

AL

Z

AD

C

O

ZI

IL

U

Vi

EM

Vi

B a Vi

O

I ZZ

a

a

a

U

Via

Via

a

Vi

I

Vi

Vi

LL

B

a

F.

VI

Via F.LLI ROSSELLI

Piazza S. D'ACQUISTO

D'ACQUISTO

Vi

M HI RC Piazza EURIPIDE

A V.

ER

Via

PA S C O L I

Vi

C

S.

PA I S I E L L O

Via

I

GARIBALDI

POERIO Via

Via

E

da

Via

D'ANNUNZIO

a

Via MIN DON ZON I

IL E

I

NUOVO CENTRO Guardia Medica

ED

C.

Via

IA

Mascagni (7 Aule)

ROSSELLI

TOSCANA

SO

V ia

FA N

Via

D

F.LLI

GL

Vi

SO

P.

A

7

A

V ia

PU

NZ

GL

Via

V ia

Via

V IA

Contrada PETRAROLI

TE

O

RIN

TA

Zona CONVENTO

C

SIS

APR

I I D

S

RE

FE OL

RO

Via

XXV

R T IR

D

MO

NA

C-4

A ELL

V ia

EG

Ufficio Postale

RD

C-5

DO

SA

Stadio Comunale

a

Vi

AL

L. Bagnara

MA

Via

Spiaggia

Via

C-3

G

V AL

GI

I AL

TA S

Via

V ia

D-4

Scuola Superiore

TONIO LO

PRA MPO LINI

Via

SEGNI

PA S U B I O

ROC CAF ORZ ATA Via

Via PIER SAN TI MAT TAR ELL A

V ia

Scuola Media

V i a

P .

Scuola Materna C-3 • D-2 • D-4 • E-2

LONGO

I

C-3 • D-2

Via

Via

Via B. CR OC E

Via DO NS TU RZ O NN

Scuola Elementare

SEGNI

NE

D-3

FIORE

P.

Polizia Municipale

V ia

Via

D-4

FLA CCO

Museo

O.

D-3

TOBA GI

Via

trav. II^ NENNI trav. I^ NENNI

a

Municipio

V ia

Zona ANNARELLA

trav. III^ NENNI

Via GIUSTI

D-2 • D-3

MASCAGNI

Guardia Medica

trav. III^ NENNI

BRODOLINI

D-2/3

Vi

B

Giudice di Pace

Via

Farmacia

trav. I^ GRAMSCI

Via CESA RE PAVE SE

D-6

Via LA TOPIO RRE

D-5

Cimitero

LECC E

Centro Sport. Tensostatico

FOSCOLO

C-5

Via

A-3

Centro Serv. Socio Sanitari

trav. II^ GRAMSCI

L E O P A R D I

Centro Igene Mentale

trav. VI^ NENNI

V i a

D-3

Via VESUVIO

Castello

LONN A

D-5

Via VIGORELLI

Carabinieri

trav. VII^ NENNI

A

Via TARANTO

D-4

TARA NTO

Lizzano

Biblioteca


30 ada Str

27

Str

A

Strada 18

Tra v. V^ RAG RA AGA GA GAG AGNA NA Trav. Tr rrav av. V F FR FRAGAGNANO FRAGAGNAN R A GN ANO O

Lit

Trav Tra Tr Trav. rav. rav av. v. IV^ IV V^ F FRAGAGNANO RAG RA AGA GAG AGNA GNA ANO O

ora

ne

CA

PE

Str. 16

MPOMAR

R

a

INO

Str. 17

10

GAL LIPO POM LI ARIN O

31

Str.

9

UNO Via NETT 7 Str ad a

LIDO

PALMINTIELLO

St ra da

E ROSE Via DELL VENTO Via DEL LI Via DEI CORAL Strada 4 I ERIC TEM Via DEI

S tr a

da 9

ROM V ia Via M DELL ADONNA E GR AZIE

Str ad a 12 Str. 27 BLU Via MARE Str. 14 Str. 30 Strada 19 NDA Via OURRA AZZ

da

I TA L I A BL U

Str. 20

S tr a

22 a

Via

Lido di Bagnara

I TA L I A

26

Strada 21

S tr ad

a1 7

21

Str. 25

a

ad

Strad a 18

Str

ada

25

3 da 2

Corso

Strada

IZ

AC

- M ON

S tr a

Strad a 20

CHE

CON

a 21

S tr ad

P ro v i

ncial

e

19

Via DE GIGLIOL

ra St

Via DE LLE AZ ALEE

Strada 13 Strada 14 Strada 15

da

5

Strada 1

Str.11 Strada 16

Str.12

rad

PIN O Via DE L Corso Via ON DA

Str. 18

St r. 8 St r. 7 6 da St

6

11

S.

FR AG AG FRA NA GAG NO N

Via D. ACACIE

Str.9

Str.10

St

29 Str. 6 da 2 S tr a 4 da 2 S tr a 4 3 a d S tr a 22 da S tr a

33

Str.2

Stra da 28

St ra da

ANO

ra

St ra da St 10 ra da 9

LIZZANO Centro

LIZZANO MARE Strada 11 Strada 16

Provinciale Strada 11 24 Str.

26

Strada 25

Strada

Str. 28

V ia D

Str. 32

3

ZO

da

Str. 29

IE

RE EST . GIN

ra

Str. 32

8

Via D Via DELLE Via DEI . ORCHIDEE ORTENSIE GAROFANI Via DEI TU Via DEI TIGLI LIPANI

S t r.

Zona

St

Str. 33

MONACIZZO

PALMINTIELLO

Str. 3

DAL

LE

CAMELIE

P.

Str ad a 37

Str ad a 36

Strad a 39

CONCHE - MONACIZZO

e

al

ci

Lizzano Cartina

E Via DELL

.G Via D

Str ad a 38

in

IE

Str. 35

a 8 S tr a d a 7 a 29 Strad S tr a d a 6 ETTE S tr a d V IO L ELLE V ia D da 5 S tr a da 4 S tr a MINI ELSO

P

v ro

NOL

Str. 34

CONCHE

MAG

L GIRA

Via DE SOLE

BAGNARA

Via

da 1

DEL

LAMINI

9

LIDO

S tr a Via DEI CIC

4

da 2

Via SE D. MIMO

PULSANO

LE DEL RITE Via G HE MAR

da

S tr

1 ada

Via VIOLE DELLE

ra

Piazza S . P. 1 2 2 BAGNARA

SALENTINA

Litoranea

C.da Cisaniello TARANTO

S tr a

St

Strada 23

Str. 12

Zona

13

Strada 27

4 da 1 S tr a 2 da 1 S tr a

da

Strada 30

Strada 31

15

17

E

St ra da

S tr a

Strada 40

St ra da

a 19

DELL

BAGNARA

22

Zona

S tr ad

V ia

1 da 2 S tr a 0 da 2 S tr a

Str.

CAM

O ANO NAN GNA AGNA GAG AGA RAG FRA IIII^ FRAGAGNAN v. III^ av. rav. Trrav Trav. T Tra ANO

F R A G A G N A N O

Trav. II^ FRAGAG N

Trav. I^ FRAGAGNA

ROSSINI

V i a SAURO

Via

D-3

4

Chiesa del Crocifisso

AR

A

D/E-3

5

Chiesa del Rosario

D/E-3

6

Chiesa S. Giuseppe

D-3

7

Convento

8

Chiesa S. Agostino

L. Bagnara

CA

9

Chiesa Sacro Cuore

L. Bagnara

10

Chiesa SS. Maria Ass. L. Bagnara

ED

AT

I

AN

a

KE

R

TA N

DI

IO

Via

VA

NN

I XX

III

MA

°

PELLICO C

N.

Via

V. MONTELLO

GUERRAZZI

SAURO

BUCCI

V ia

MARCONI

TREV ES

V ia

INI

V ia

S tr a d

CUPELLE

VITTORIO

a

P ro v in

c ia le

n° 11 8

LECC

C-3

E S .P.

118

128

LLA

1

S .P.

Località ANNUNZIATA

R IC E

VILLA FONTANELLE

MANCINI

TOR

LEI

DI

CHECCA

ROMA

Via

N. Via

a

NC

VILLA UNICEF

Via XX SETTEMBRE

TA N E L L E

C HE

POERIO

Via

Via

DI VITTORIO

Vi

PO

Via

MAR GHE RITA REG INA

D-4

Chiesa dell’Immacolata

Y

ON

CUPELLE

GALI

Chiesa S. Nicola

3

V ia

G

Via

ia

E-5

2

Vi

a

OR

B AT T I S T I

V ia

a

Chiesa dell’Annunziata

i a

Via

Vi

1

a

ALDI

Via

CHIESE

A

NN

TU

M

Vi Vi

BUCCI

M

a

IV .

NE

a

NN

Vi

ia

a

A

G

E

R

Vi

AGGIO

Via REGINA MARGHERITA

V

Vi

V

Via

V

L

M

Via

BERLING

TA

O

G.

UER

VE

Z

Z

A

MINC IO

VENET O

Vi ERLINa GUER

Via CARDUCCI

O

NO

29

4

5

6

7


Lizzano Stradario

Stradario

30

A Adige Via Alabrese Via Amendola Giovanni Via Archimede Via Ariosto Ludovico Via Aristosseno Via Aristotele Via Arno Via B Battisti Cesare Via Belvedere per Via Berlinguer Via Bino Raffaele Largo Boggio Via Bosco Don Via Brodolini Giacomo Via Bucci Via Buozzi Bruno Via C Calabria Via Canova Antonio Via Carducci Giosuè Via Cervi Fratelli Via Checca Mancini Via Chiesa Largo Chionna Antonio Via Colonna Vittoria Via Convento Viale Costa Via Crispi Francesco Via Croce Benedetto Via Cupelle Via Curtatone Via D D’Acquisto Salvo P.zza D’Acquisto Salvo Via D’Annunzio Gabriele Via Dante Alighieri Via De Gasperi Alcide Via Delle Vigne Pier Via D’Ettorre Antonio Via Di Vittorio Via Difesuola Via Due Giugno Via E Einaudi Luigi Via Emilia Via Euripide Via Euripide Piazza Europa Corso F Fiore Tommaso Via Flacco Orazio Via Fontanelle Via Foscolo Ugo Via Fragagnano Via Fragagnano trav. I^ Fragagnano trav. II^ Fragagnano trav. III^ Fragagnano trav. IV^ Fragagnano trav. V^ G Galilei Galileo Via Galvaligi Enrico Via Garibaldi Giuseppe Via Giovanni Paolo I Via Giovanni XXIII Via Giusti Giuseppe Via Gnocchi Don Via Gramsci Antonio Viale Gramsci trav. I^ Gramsci trav. II^ Guerrazzi Domenico Via I Isonzo Via K Kennedy Via L La Torre Pio Via Lazio Via

D-2 D-3 C-3 D-1 D-2/3 E-2 E-1/2 D/E-2/3 C-4 E-4 C-4 D-3 C-4 D-3 B-3 D-4 D-2 D/E-2 D-3 D-5 D-1/2 C/D-5/6 D-4 B-3 D-4 C-3 C-4 D/E-2 B-3/4 D-5 B/C-3 D-2 D-2 C-2/3 C/D-3 D/E-2 D-4 C-3 D-4/5 D-3 C-3 A/B-3/4 D/E-2 D/E-1/2 D-1 E-2 B-3 C/D-3 E-2/3/4 B/C-4 A/B/C-4/5 B-4 B-4 B-4 B-4 B-4 D-4 B-3 D-2/3/4 B-3 C/D-4 D-3 B-3 A/B/C-4 A-3/4 A-3/4 D-4 D-3 C-5 C-4 E-3

Leonida Via E-1 Leopardi Giacomo Via C-4 Liguria Via C/D-2 Longo Giovanni Via B-3 Luigi Di Savoia Via C/D-3 M Madonna di Pompei D-3 P.zza Manzoni Alessandro Via B-4 Marche Via D-2 Marconi Guglielmo Via D-4 Margotti Maria Via C/D-2 Martiri di Via Fani Via B/C-3 Mascagni Pietro Via C/D/E-3 Mascagni Pietro Vico D-3 Mattarella Piersanti Via B-3 Matteotti Giacomo P.zza C-3 Mazzini Giuseppe Via D-3/4 Mazzola Valentino Via C-4/5 Mentana Largo D-4 Milani Don Lorenzo Via B-3 Mincio Via D-5 Minzoni Don Via B-3 Montanara Via C-4/5 Monte Grappa Via B-4 Montello Via D-4 Morandi Rodolfo Via C-4 Moro Aldo Via B/C-3 Mulini Vecchi Via D-4 B-3 N Nenni Pietro Via Nenni Pietro trav. I^ B-3 Nenni Pietro trav. II^ B-3 Nenni Pietro trav. III^ B-3 Nenni Pietro trav. IV^ A-3 Nenni Pietro trav. V^ A-3 Nenni Pietro trav. VI^ A-3 Nenni Pietro trav. VII^ A-3 Nenni Vittorio Via C-4 E-2 O Omero Via C-3 P Paisiello Giovanni Via Pascoli Giovanni Via D-2/3 Pasubio Via B/C-4 Pavese Cesare Via B/C-4 Pellico Silvio Via D-3/4 Piave Via C-3/4 Piemonte Via C/D-2 Platone Via D/E-1/2 Plebiscito Piazza D-4 Po Via D-4/5 Poerio Carlo Via D-2/3/4/5 Prampolini Camillo Via B-3 Principe Umberto Via B/C/D-3 Prov. Taranto-Lecce A-4 Puccini Giacomo Via D-3 Puglia Via C-2 Pulsano-Taranto per Via E-1 D-4 Q Quattro Novembre P.zza C/D-4 R Regina Margherita Via Resistenza della Via B/C-3 Roccaforzata per Via A/B-3 Roma Via D-3/4/5 Rosa Salvatore Via D-3 Rosario Largo D-3/4 Rosselli Fratelli Via C-2/3 Rossini Gioacchino V. C-4 D-4 S San Nicola Via Sardegna Via B/C/D-2/3 Sauro Nazario Via D-4 Sava per Via D/E-6 Scarcia Giuseppe Via D-3 Segni Via B-3/4 Sicilia Via D/E-3 Silone Ignazio Via A/B-3 Socrate Via E-1

Solferino Via C-3 Sturzo Don Via B-3 C-3 T Tagliamento Via Taranto Via D-4 Tasso Torquato Via B-3/4 Temenide Via E-2 Tevere Via D/E-2 Tobagi Walter Via B-3 Togliatti Palmiro Via B-3 Toniolo Giuseppe Via B-3 Torretta per Via E-3 Toscana Via D-2/3 Toscanini Arturo Via D/E-2 Treves Via D-4 Trieste e Trento Via C-3 Tripoli Via D-4 Tupini Via C-3 Tupini Piazza C-3 Turati Filippo Via C-4/5 D/E-2/3 U Umbria Via B-3 V Valsugana Via XX Settembre Via D-4 XXV Aprile Via B/C-3 XXIV Maggio Via C-3/4 Verdi Giuseppe Via C/D-3 Verga Giovanni Via C-4 Vesuvio Via C/D-4 Vigorelli Ezio Via B-4 Vittorio Emanuele C.so D-3/4 Vittorio Veneto Via C-4 Volta Alessandro Via C-3 B-3 Z Zeno Don Via Zona Bagnara Strada 1-40 Bagnara Piazza Litoranea Salentina S.P. 122 Prov.le Lizzano-Mare Zona Conche Strada 1-30 Acacie delle Via Azalee delle Via Camelie delle Via Ciclamini dei Via Dalie delle Via Garofani dei Via Gelsomini dei Via Giglio del Via Ginestre delle Via Girasole del Via Madonna delle Grazie Via Margherite delle Via Mimose delle Via Magnolie delle Via Provinciale Conche-Monacizzo Orchidee delle Via Ortensie delle Via Roma Via Tigli dei Via Tulipani dei Via Viole delle Via Violette delle Via Zona Palmitiello Strada 4, 7, 9, 12, 14, 16-34 Coralli dei Via Italia Corso Mare Blu Via Nettuno Via Onda Azzurra Via Onda Blu Via Pino del Via Rose delle Via Tamerici dei Via Vento del Via


Lizzano Cenni Storici

Cenni Storici attraverso la serra di Roccaforzata e S. Crispieri e le Serre di Lizzano e della Marina, scendono degradando verso il mar Jonio, dove c’è la frequentata spiaggia e l’interessante zona umida di Mascia. Lizzano, grazie alla vicinanza del mare ed alla bellezza di tanti monumenti storici, è stato dichiarato “paese ad economia turistica”; presenta una zona costiera e scogliere naturali molto belle e caratteristiche, che sono ormai meta anche di numerosi turisti; il clima mediterraneo, le temperature miti, anche nel periodo invernale, caratterizzano un territorio dove il sole, raramente assente, riscalda, illumina e accarezza amorevolmente paesaggi e persone; il clima favorevole probabilmente incide nella formazione del carattere tranquillo ed ospitale dei lizzanesi, tanto da caratterizzarli per il loro buon grado di accoglienza, favoriti dal buon vino e dai piatti tipici della tradizione gastronomica pugliese!

Risorse Ambientali Il paese col suo territorio abbraccia una delle più belle e pittoresche zone della provincia, annoverando a nord vaste estensioni di terreno con caratteristiche continentali e a sud una larga fascia costiera i cui elementi, scogliera aspra alternata a vasti arenili, avanzi di antichi fortilizi o posti di vedetta, offrono lo spettacolo di un paesaggio vario e suggestivo. La Marina di Lizzano dista dal centro abitato 7 km. Il litorale si estende per 5 km circa e costeggia la strada litoranea salentina che da Taranto porta a Gallipoli. Prevalentemente sabbioso, di particolare pregio naturalistico sono le dune, piccoli monti di sabbie, ricchi di bellissima vegetazione fragrante di rosmarino mirto e timo, che meriterebbero la tutela dell’UNESCO come “patrimonio dell’umanità”! Caratterizzano il paesaggio agrario gli uliveti, colture arboree miste, ficheti e mandorleti alternati a seminativi e al verde mare dei vigneti. Recente l’incremento dell’ortofrutticoltura rivolta alla coltivazione di pomodori, patate e cucurbitacee (cocomeri, peperoni e zucchine). Monumento della civiltà contadina è il trullo, costruzione realizzata con le pietre ricavate dallo spietrare il terreno roccioso per renderlo coltivabile. Tali costruzioni venivano utilizzate come rifugio sicuro per animali, attrezzi e persone. La vegetazione spontanea e la macchia mediterranea occupano le zone più alte e rocciose. Il territorio è particolarmente interessante sotto l’aspetto archeologico, ricco di testimonianze rivenienti al periodo neolitico. Le 2 Marine

32

Cappella del Crocifisso

Risorse Economiche L’attività preponderante è ancora quella agricola su cui ha poggiato da sempre l’economia del paese e che permette un tenore di vita modesto, ma dignitoso. Il suolo è abbastanza fertile; vi abbondano i vigneti e gli oliveti; non mancano rotazioni di colture: cereali, ortaggi, ecc.; vi sono alberi da frutta. L’attività agricola, però, per tanti è un secondo lavoro o addirittura un hobby; infatti, tra i Lizzanesi si tende a considerare più sicuro il posto di lavoro fisso e moltissimi sono operai dell’ILVA e dell’Arsenale Militare. Folto è anche il numero dei non docenti che prestano servizio presso molte scuole della Provincia. Prodotto importante è l’olio: mediamente si realizzano 6mila quintali di pregiato olio extravergine di oliva. L’industria vinicola, però, costituisce la maggior fonte di ricchezza del paese. Le aziende vitivinicole sono più di un migliaio e ottengono una produzione di uva da vino di quasi 100mila quintali e di 78mila ettolitri di vino. In questi ultimi anni, per mezzo del cooperativismo, diffuso tra i produttori locali, è stata promossa la lavorazione dell’uva con criteri rispondenti alle moderne tecniche settoriali. Così Lizzano ha immesso sui mercati nazionali ed esteri i propri vini tipici, che hanno presto incontrato il favore degli esperti e buongustai. Di recente i vini di Lizzano sono stati nominati D.O.C.. (certificati dal 1989): Lizzano rosso (11,5°), rosato (11,5°), Negro amaro rosso e rosato (12°), Malvasia nera (12°), bianco (10,5°), bianco spumante (11,5°) e rosato spumante (12°). Questi sono prodotti dai vitigni: Negroamaro, Montepulciano, Bombino, Sangiovese, Pinot, Malvasia, Trebbiano, Chardonnay, Sauvignon. Attualmente nel paese operano due cantine sociali: la Cantina e Oleificio Sociale “Luigi Ruggieri” (Società Cooperativa A.r.l., sita in Corso Europa), sorta nel 1959 e la “San Gaetano”, Società Cooperativa Produttori Uve e Olive Associati (con sede in Contrada Belvedere, via per Bagnara). Le Cantine Sociali valorizzano i prodotti della terra ed hanno eliminato la piaga del prodotto ceduto sottocosto o per mezzo del mediatore; tuttavia, il fenomeno del cooperativismo ha fatto quasi scomparire i caratteristici palmenti e i tappeti, che ormai sono soltanto il ricordo di un’economia di tipo familiare e più artigianale. Sempre con lo stesso intento di promuovere la zona ed inserirla nel percorso di potenziamento della produzione del vino d.o.c., il Comune di Lizzano, già da diversi anni, aderisce all’Associazione Nazionale “Città del Vino”.


Chiesa del Rosario

Informazioni Utili

Lizzano Info Utili

Altitudine: 44 m. s.l.m. Superficie: 46,32 kmq Abitanti: 10.265 al 20/10/2010 Nome Abitanti: Lizzanesi Giorno Mercato Settimanale: Giovedì CAP: 74020

Servizi Pubblici

Agritur Da diversi anni il Comune di Lizzano organizza una importantissima manifestazione finalizzata alla promozione del territorio e della sua produzione enogastronomica: “Agritur”. E’ una manifestazione agricola, gastronomica, turistica e culturale la cui finalità è la valorizzazione del territorio attraverso la promozione dei prodotti agricoli ed enogastronomici tipici, dei percorsi turistici e culturali e del folklore.

Origini Le prime presenze a Lizzano si ebbero, molto probabilmente, alcuni secoli prima dell’edificazione del casale ad opera della contessa Albiria nel 1208. Lizzano dovette sorgere come dimora di alcuni coloni dei molteplici insediamenti monastici esistenti nel suo territorio. Alcune fonti narrano che i primi insediamenti si ebbero intorno ai secoli IX e X; insediamenti testimoniati dalla presenza in una lama alla periferia di Lizzano, tuttora esistente come l’antica chiesa dell’Annunziata, con la cripta ipogea risalente al periodo longobardo. Di probabile origine greco-romana, Lizzano sarebbe stato dunque edificato nel 1208 dalla contessa Albiria, figlia di Tancredi, re normanno. Fonti, seppur approssimative, narrano che il re normanno Guglielmo il Malo distrusse Lecce nel 1147. I nobili di Rugge furono accolti nella città a differenza dei poveri che, invece, vennero resinti. La contessa Albiria, mossa a compassione, decise di assegnare a questi poveri sudditi un territorio vicino a Pulsano dove, nel 1208, s’insediarono molti dei novelli lizzanesi. Gli altri che rimasero fondarono vicino a Lecce il paese di Lizzanello. Testi e Foto tratti dalla Cartina Toponomastica pubblicata da PuntArancio nel Novembre 2006

Chiesa Matrice

Municipio - C.so V. Emanuele, 54 - U.R.P. - Ufficio del Sindaco

099 9558611 099 9558608 099 9558601

Polizia Muncipale

099 9558630

Carabinieri Comando Stazione - Via Roma, 283

099 9552010

Ufficio Postale - Via Pasubio, 2

099 9556082

Giudice di Pace - C.so Europa, 26

099 9551005

Biblioteca - Via Carlo Poerio, 32

099 9552078

Museo Civico

099 9551434

Assistenza Sanitaria Guardia Medica - Via Ariosto, 30 Pronto Soccorso - Ospedale Civile di Manduria

099 9552688 099 800300

Farmacia Dott. D’Addario - Piazza Matteotti, 19

099 9552098

Farmacia Dott. Latrecchina - Corso Vitt. Emanuele, 75

099 9552031

Insegnamento e Formazione Scuola Materna - Via Fontanelle

099 9552289

Scuola Materna - Via Tevere, 1

099 9551328

Scuola Materna - Via Roma, 24

099 9552025

Scuola Materna - Via Convento

099 9552317

Scuola Elementare - Via Adige, 20

099 9552772

Scuola Elementare - Piazza Mateotti, 11

099 9552079

Scuola Media - Via Poerio, 32

099 9552078

Parrocchie Parrocchia S. Nicola - Largo Chiesa S. Pasquale - Viale Convento, 46 - Parrocchia - Convento

099 9552026

099 9556174 099 9552019

33


3 I

RO

SS

EL

LI

DE

I ITR

DIM G.

Via

S . P.

IA GG RE V. CO S.

NE

M

SI F.

V ia

C I

MAVILIA

N E M E C A a V i

AN

I

T

O

V i a

V i a T R I PA L D I

TE-

BO

RRA

CC

O

LEGENDA Biblioteca Campo da Basket

CA

CAMPOMARINO

Via R. SCOTELLARO

Via

Via

T

O

R

N

MIR TRUNI-COLONNE

N

O R G I M E N T O R I S

I

GI UG MAR

IN I

R

D’ANNUNZIO

I•K

C-3

Parcheggio

D-3

Parco Comunale

Campo da Calcio

D-2/3

Polizia Municipale

Campo da Tennis

D/E-3

Porto

K D-3

Pro Loco

Cinema/Teatro

B-3

Scuola Elementare

B-1

Scuola Materna

Farmacia

B-3 • I B-2

Torre Moline

Palazzo Seminariale

D-6

Ufficio Postale

3

D-3 K D-2 • D-3 D-2 D-2 • D-3

Scuola Media

Municipio

K C-2 K

Presidio Sanitario

Carabinieri

Cimitero

S . P.

DOL

INI

I

RIO

RO G. B

VEM

F. T URA T

TO

Piaz DELza MAD LA C ON ROC NA E

CAMENE

I VIT

SAL

ANA

LI

NICOLÒ

ME

G. D

ETR

S.

C . B AT T I S T I

Via G.

.

Via

Via S

MA

Via

-AV

A.

BRUNO

C.

NICOLÒ

Via DAN TE

ROSIEL LO

B AT T I S T I

GIGLI

G.

Via

Via

Via CA

GIO

Via G. ATO FORTUN

Via VIGNALE

Piazza S. GIOVANNI DI

Via

V i a

M Pia AR z COza NI

T.

a Via LONGO

V. V ER

RUG

V ia

Via N CE L L IE R I Via GHIGI

Via S. PIETRO

Via R.

ELENA

Via S. CASTROMEDIANO

Via T. DEL BENE V. C AR LO ALBERTO

1

Capitaneria di Porto

2

MAR

L. E Via INA UDI

MACALLE’

ADUA Via

Via

M A LTA V i a M A L T A

V i a

EO

ROMA SAURO

Via

ROMA

Vico

LI Via MASSAFRA G Via RAN DE

PISANEL Via

TI T.

Via

E R A M

UR

M A R S E L L A

S . P.

ERTO I°

Via F. BARACCA

E P

ia V

G.

O-

OV

Via

OTTI . MEN Via C

V i a V ANTia S. ON IO ALFIERI

Via

I Via GIU STI

Via MA ZZIN

V TOS ia ELL I

B A N D I E R A V i a

CO VO CA

DE N.

a Vi IN AR M PO

A

LI

M

AN

CI

P I S A N E L L I

O VENE T Via V.

V i a

Via

NO TIG CAS

Via

F. L L I

Vico CADORNA

A CHI VEC I TA CIV

A. Via Vi STRASCa INATA

C A S T I G N O

AR M

Via

V

O

III XX

LU

NI

S.

GI V i a C . S TA N I

I

Vi

RA CA

A.

L.

S

a

LI A. DE

SA Via A RA . CIN O

1

Vi

AN

O

a

ZZ

Via

RI

Vi

C.

Via A. SANSONETTI

E

O L. GUALAN IA Via L. GIO

Via Via

UGGIO GE

Via S. ERARIO

AR RE OVO-M S . P. T O R

T

V i a l e

RE O

VO

N

A

a

CC

D

Via

Vi a

TOR

IO

CH IE GO

D

.

C A D U T I

AR MB LO

A. Via

V i a

PISCON

DI

AN

O

GAS

IOR MA

DE IDE ALC Via

P I A V E

I PER

O

O

a L

Vico

i a M

i

MB

Via

RA

I

V

V

ME

MOLENDINI

V i a P I TA GO

ZZI

Via LLIAN BALBO Via O ARCHIMEDE

MA

N

B-1

O

C-7

Capp. Madonna del Verde

RU

BALI CARACC IOLO

Via

V. GA

Via

AB

Via

Cappella Spirito Santo

6

Via

IUME

NA

LI

V ia CROCIFISSO

Via

2

Via C. MELE

T

5

Via C ADOR

DEG

EL P.zza DLO POPO

Via F

OLANO

DE PA ND IS

N

D-6

II I

Piazza MARIO Via A.L. PEZZI D’ETTO RRE

A

Parr. Maria SS. Assunta

a

4

i

C-2

DI

V

Chiesa del Convento

BAR

O

LIO

3

Via DE AMICIS

IN

GN

GI

C-3

O

CA

LA

NI Via ARI U .G A.L

Chiesa dell’Annunciata

MA

VIR

2

LIVAR

O

ORO

Via

C-3

Via G ORG

DU

3

CANT

G. ViaNZO LA

Chiesa Madre

FOCA

V ia

CANE

Vi a E. R IE ZZ

Via B.

V ia NI CO LA

I

IZ IA

UE LE

GO

V ia P. SUM MA

IS TO

U

CHIESE

R IN

Via O

AN

I

V ia P IS A

NO

ORO

E. T OTI

EM

ALDI

RO

G A R IB

M IL

NN

V ia

MO

F.L L I

GUA

V ia R . LON

Via

NICEF

F.L L I

NE

V ia

V O L T A

V ia D’ AC QU

GOLA

O

G.

P.

V ia

1

GOR

ZO

V ia

VI TT OR IO

TARANTO

A.

Via

MAR

a a

Via

TORRICELLA

C

R TU

S . P. M A R U G G I O - T O R R I C E L L A

L. S

Via

V i a

FUSC

BON

-MA

Via L .

GIO RUG

Vi Vi

MA RSE LLA N.

6

I

a

B

ER

Via

DE

CI

SP

Vi

AL

Via

GA

DE

AFE

NDU

RIA

MON Via

A

V ia L OM

M

TOTO

Maruggio

4

AN DU R

F. LL

Via

Via

IA

2

Vi

1

K C-3

4


Via

ARE

Dante Alighieri Via Dante Via De Amicis E. Via De Amicis E. Vico De Angelis A. Via De Gasperi A. Via De Marco N. Via De Pandis N. Via Del Bene T. Via D’Ettore A.L. Via Diaz Via Dimitri Via Di Vittorio G. Via Doria A. Via Duca d. Abruzzi Via Duca di Savoia Via E Einaudi Via Ennio Quinto Via Erario S. Via F Fiume Via Fogazzaro Via Fortunato G. Via Foscolo Via Fusco L. Via G Galilei G. Via Galliano Magg. Via Garibaldi Via Gigli Via Gioia Via Giovanni XXIII Via Giusti Via Giusti Via Goldoni Via Gorgolano Via Gualano L. Via Guarini A.L. Via Guarini F.lli Via Guicciardini Via I Italia Piazzale L Lanzo C. Via Leopardi Via Lombardi R. Via Lombardia A. Via Longo R. Via Longo Via Lucilio Via Lucrezio Via

I

Z

DIA

IA

Via

V ia

V ia

LIN

AR S. M

AR

IA

DOR

REA

LA

AND

TA

IA

Via PUCCINI

re Ma

BEL

DAN

P.le DELL’ ASSUNTA

Piazzal Piazzale Pia Pi iaz azz zza zal ale le le IITALIA ITAL ITA IT TAL ALI L LIA IA A

FET P IG A

S AV O DI

Via

TE

V ia

CO MAR

Via

V ia

A DUC

I

AB G. C

IN ELL

Via

IA

POLO

AR S. M

OTO

Piazza G.DA VERRAZZANO

DO MAN

LLO

B. Via

J

MA MA A AM DE GA Via V.

Via

C.

FA E RAF Via

AMALFI

DI

Via

B

PISA

DI

MA DE GA

O Via

ELO

Piazza ARCHITA

R.

C.

LA

NG

G E N O VA

PORTOFINO R.

COL

OMB

A PINT

RICCIO DEL

TE DAN

LA

NO ELLA MAG

COLOMBO

Via LE TRE CARAVELLE

Via

P E R V i a

LA

V ia

Via

Via VESPUCCI

M A R U G G I O

DI

Via

Via V.

HE

DI VENEZIA

Piazza THON DE REVEL

I

K

Via

Piazzale CROCE

IC

Via

A

4

C-3 H/K/L B-3 B-3 E-1/2 A/B-2 D-2 B-3 C-3 B-3 J/L A-3 C-3 J/L B-3 J/K C-4 I E-1 C-2/3 H C-4 K A-3 H C-2/3 C-2 C-3 E-1 D/E-2 K D-6 G/H B-2/3 E-1 B-3 B-2 H K B-3 H/K A-3 B-2 A-3 C-3 I I

R.

NIN Via LA

Via G. LUCILIO

ERD V ia V

AC C IO BO C C

Vi a

Vi a

GOM

CA TR AR Vi a PE CCI AR D U Vi Via C I IU S T I L LI O COL V ia G SC SCO PAS ia PA Vi Via

O LO

NI M AN ZO

FO SC

LUN

E N T D A

Vi a

Via

V i a

R.

Via

MARUGGIO centro

FLACCO ORAZIO

Via

O NNIIO ENN V. E Via V

Via NO QUINTILIA

REZ IO Via T. LUC

ONE Via

Via TO

G.

S ARIO

ARO FOGAZZ Via A.

A GA VE RG Vi a G.

EI EI I LE LIL L ILE AL G. GA

a Viia V

PERNICO Vi N. CO Via

ELLI VE AV AV IAV IIA HIA H CH C C CC AC MA N.. MA ia i N Via V DIN DII I RD AR ARD IIA CIAR CC CCIA IIC UICC GUIC F. GU ia F. V Via Viia

Stradario

B-3 A Adua Via Alfieri Vittorio Via B-2 Andronico Via I Archimede Via C-3 Archita Piazza J Ariosto Via G/H/K Assunta della P.le L C-3 B Balbo Italo Via Balì Caracciolo Via C-3 Bandiera F.lli Via C/D-2 Baracca F. Via D-3 Battisti Cesare Via C/D-3 Battisti Cesare Vico C-3 Bellini Via K/J Boccaccio Via K Bonafede G. Via A/B-3 Brodolini G. Via C-3 Bruno G. Via C-3 J/K C Caboto Via Cadorna R. Via C-2/3 Cadorna R. Vico C-2 Caduti Via B-2 Camene Via C/D-3 Cancellieri Via C-3 Cantore Grande Via B/C-3 Cantoro B. Via B-3 Caraccio A. Via D-2 Caravelle le tre Via I Carducci Via K Carlo Alberto Via C-3 Castigno Via B/C-2 Castromediano Via C-3 Cavour Via D-2 Chiego L. Via D-1/2 Chigi Via C-3 Cicerone Via I Civitecchia Via B-2 Colombo Via I/K Copernico Via H Correggia S.V. B-3 Croce B. Piazzale K Crocifisso Via B-3 D Da Verrazzano P.zza J Da Vinci Leon. Via D-2 D’Acquisto S. Via B-2/3 D’Annunzio G. Via D-2/3

Via CICER

NI PA R I G.

STO ARIO

ONI GOLD C.

Via

LEOP

ARDI

Via

M

Via ANDRONICO

TA SS O Vi a T.

Via

H

P. iiaa P Via V TERENZIO

Via T. LIVIO

Via

O

TORRE OV

I

Via

Via

S . P.

SALENTINA

Maruggio Cartina e Stradario

G

5

AGNA S. PIETRO in BEV

L

io Jon

Marina di Maruggio

Lungomare Via H/K B-3 M Macallè Via Macchiavelli Via KH Madonna della C-3 Croce Piazza Magellano Via J/K Maiorano A. Via B-2 Malagnino A. Via B-3 Malta Via C/D-3 Mameli Via C-2/3 Manzoni Via K Marco Polo Via J/L Marconi Piazza D-2 Mare per Via D-2 Marsella A. Via B-3/4 Marsella N. Via B-2 Maruggio per Via C/D-7 Massafra Via C-3 Mazzini Via C-2 Mele C. Via B-3 Menotti Via B-3 Michelangelo Via I/J Milizia F.lli Via B-2 Molendini L. Via B-3 Monti Via D-2 Montoto Via A-3 Moro A. Via A/B-2/3 A/B-3 N Nenni P. Via Niceforo Foca Via B-2/3 Nina la Via I B-2/3 O Olivaro Via Orazio Flacco Via I I P Parini Via Pascoli Via K Petraraca Via K Pezzi M. Piazza B-3 Piave Via B-2 Pigafetta Via J/L Pinta la Via K Pisacane Via C-2 Pisanelli Via C/D-2 Pisconti T. Via C-2 Pitagora Via D-2 Popolo del Piazza C-3 Portofino Via C/D-7 Puccini Via K J R Raffaello Via

Regina Elena Via C-3 Rep. di Amalfi Via I/J Rep. di Genova Via I/J Rep. di Pisa Via I/J Rep. di Venezia Via I/J Riccio del Via K Riezzo E. Via C-2 Risorgimento Via D/E-2 Rizzo C. Via E-1 Roma Via B-3 Rosiello A. Via C-3 Rosselli F.lli Via A-3 C-4 S Salvemini G. Via San Giovanni Piazza C-3 San Nicolò Via C/D-3 San Pietro Via C-3 Sansonetti A. Via E-1 Santa Lucia Via D/E-2 Santa Maria Via I/J Sant’Antonio Via B-2 Saracino A. Via E-1/2 Sauro Nazario Via B-3 Scotellaro R. Via C-4 Simeone T.F. Via B-3 Stani C. Via E-2 Strascinata Via B/C-2 Sturzo Via A/B-2 Summa P. Via A-3 K T Tasso Via Terenzio P. Via I Thon De Revel P.zza I Tito Livio Via I Tornito Viale D-2/3 Toselli Magg. Via B/C-2 Toti Enrico Via B-2 Tripaldi G. Via E-3 Turati F. Via C-4 C-3 U Umberto I Via V Vasco De Gama Via I/J Verdi Giuseppe Via K Verga Via H Vespucci Via I/K Vignale Via C-3 Virgilio Via B-3 Vittorio Em. III° Via B/C-2 Vittorio Veneto Via B-2 Volta A. Via B-2/3

35


Maruggio Cenni Storici

Cenni Storici Maruggio è l’estremo comune della provincia di Taranto sulla costa orientale. E’ costituito da sabbioni calcarei che si addossano su calcare compatto e formano delle basse collinette dirette da est ad ovest, continuazione di quelle di Manduria, le quali attraversano tutto il territorio e riparano il paese dai venti di tramontana. I punti più alti di queste colline sono il monte Furlano (90 m.l.m.) sul confine con il territorio di Manduria,ed il monte Specchiuddo (72 m.l.m.). Il suo territorio è di 4819 ettari, e si estende a ponente dell’abitato sino alle masserie Tremola, Roselle e Lamia, e termina nella costa jonica fra la Torre dell’Ovo e quella di Borraco. La sua falda acquifera sotterranea è profonda dai 5 agli 8 metri; e molto numerosi sono i pozzi dell’abitato. Nella contrada Castigno, a ponente di Maruggio, vi è un ruscelletto detto Canale del censo alimentato perennemente da una vena di sorgive a livello del suolo; e viene utilizzato per la piccola irrigazione.

Origini Maruggio fu fondata nella seconda metà del 900 dagli abitanti di alcuni casali (Castigno, Olivaro, San Nicolì e Civitecchia) sopravvissuti alle incursioni ed alle distruzioni dei Saraceni. Fu scelto l’attuale sito poiché seminascosto da un avvallamento naturale che ne impediva l’avvistamento ai pirati turchi. La tradizione non ci ha tramandato notizie precise ma è facile congettuare che in un primo tempo il feudo di Maruggio venne aggregato alla commenda di Brindisi poiché questa città con il suo porto era di maggiore importanza commerciale e militare rispetto a Maruggio. Tuttavia per la fertilità della sua terra e per la posizione un po’ discosta dalle grandi vie di comunicazione troppo frequentemente battute da eserciti perennemente in lotta, cominciò a prosperare sotto la guida dei Cavalieri dell’Ordine di S.Giovanni, i quali intorno al 1400, seguendo la loro tradizione militare, religiosa ed ospedaliera, iniziarono ad edificare il castello, cingendo il paese di mura, e nello stesso tempo fondarono la chiesa di S.Giovanni con annesso ospedale per il ricovero dei malati e dei pellegrini. Certo non ci è possibile datare esattamente l’anno in cui fu iniziata la costruzione del castello e della chiesa, poiché non ci è stata tramandata alcuna data. La chiesa di S.Giovanni fuori le mura si mostra tuttora con la sua architettura originaria del 1400 solo marginalmente deturpata dall’adattamento a casa di abitazione effettuata da alcuni decenni.. Numerose le signorie che si sono succedute al governo dei feudo:

36

Chiostro dell’Ex Convento oggi sede del Municipio

Festa Patronale S. Giovanni Battista dai Carducci agli Alliati, dai Carafa ai Caracciolo. Nel corso della sua storia Maruggio subì un solo saccheggio da parte dei turchi: ebbe luogo nel 1637 e non provocò alcuna vittima, ma solo danni. Il 2 agosto del 1806 venne soppressa la commenda magistrale di Maruggio e quindi, nel 1819 la terra dei Cavalieri di Malta fu del tutto liquidata.

I Beni Architettonici Il Castello; costruito dai Cavalieri dell’Ordine di S. Giovanni di Gerusalemme, detti di Malta, intorno al 1400. Di grande interesse artistico nonché architettonico sono la loggia con una gradinata e gli antichi resti della cappella dedicata alla Visitazione. Chiesa Matrice; dedicata alla Santissima Natività di Maria Vergine. Fu costruita, integralmente in carparo dai Cavalieri di Malta. La chiesa è di pianta basilicale ed è stata costruita in due periodi che si possono facilmente individuare nell’attacco tra le navate e la parte presbiteriale. Quest’ultima di linee più severe è rigorosamente geometrica, fu edificata insieme al coro agli inizi del 1400. Le navate, invece, si possono far risalire alla prima metà del 1500 come risulta dallo stemma del commendatore di Maruggio Fra Giovanni Battista Alliata. Chiesa di S. Giovanni Battista; fu costruita dai cavalieri di Malta alla fine del 1400. Questa si presenta come un tipico esempio di architettura romanica ed è formata da un’antica navata. Ai fianchi della facciata due lesene contribuiscono a dare un aspetto di solidità a tutto il fabbricato insieme alla muratura in pietra locale lasciata a vista. Le fiancate sono scandite da una teoria di lesene tra le quali è inserita sul fondo un’unica finestra su ambedue i lati. Queste finestre evidenziano la profondità dei blocchi murari ed esaltano la profondità delle strutture della chiesa. Di epoca successiva, probabilmente della fine del ‘500, sono gli stemmi posti all’altezza del timpano che furono inseriti nella facciata in occasione di un restauro. Un cornicione con bell’effetto di chiaro-scuro contribuisce a dare un maggiore slancio verticale a tutta la costruzione. Chiesa di S. Maria delle Grazie; annessa all’ ex Convento dei Frati Minori Osservanti (XVI secolo). Oggi sede del Municipio è il Convento che sino agli inizi del 1900 fu casa di noviziato e scuola di teologia e filosofia. Chiesa di S. Maria del Tempio; detta anche della Madonna del Verde. La cappella originariamente situata in aperta campagna sul lato destro della strada che da


Informazioni Utili

Campomarino

Superficie: 48,19 kmq Abitanti: 5,525 ISTAT 2009 Nome Abitanti: Maruggesi Giorno Mercato Settimanale: Mercoledì CAP: 74020

Servizi Pubblici

Maruggio conduce a Torricella, nel 1585, ingrandita e abbellita dai Cavalieri di Malta. Tali lavori conferirono alla chiesetta l’attuale assetto architettonico. Nel 1876 la cappella fu inglobata nell’area cimiteriale. Le Cappelle Votive; che si trovano nel territorio di Maruggio sono: Cappella Madonna della Croce (1643), restaurata nel 1838, Cappella Madonna del Carmine in Contrada Castigno, Cappella dello Spirito Santo (XIX sec.) S. P. Maruggio- Campomarino, Cappella S. Cosimo (XVIII sec.) S.P. Maruggio-Torricella, Cappella del SS. Crocifisso (1523) S.P. Maruggio-Avetrana.

Campomarino Campomarino è il lido di Maruggio, da cui dista circa 2 Km, e si affaccia nello Jonio, ad est del Golfo di Taranto. È dotato di porto turistico, e vi è anche una torre di avvistamento anticorsara (Torre de’ Molini) risalente al 1500. Il mare è splendido, tanto da essere conosciuto come “il mare dai sette colori”. Le sue spiagge sono tra le più famose dell’intera regione e d’estate si trasformano nel maggior polo attrattivo della zona, grazie all’enorme offerta turistica in grado di soddisfare tutti i gusti.

Le Torri Costiere Nel XVI secolo Carlo V ordina una pianificazione della difesa costiera fino ad allora spontanea in più parti della costa del Regno. Le torri assumono una particolare configurazione: un volume tronco piramidale a base quadrata, con caditoia in controscarpa. Torri imponenti per la difesa di punti strategici importanti armate con artiglieria pesante oltre che con archibugiere e caditoi, esempi importanti nella zona costiera di Maruggio sono Torre Ovo, Torre Moline e Torre Borraco. Testi e Foto tratti dalla Cartina Toponomastica pubblicata da PuntArancio nel Luglio 2006. Foto di Tonino Pizzi.

Municipio Centralino - Via Vittorio Emanuele, 41

099 9701211

Polizia Muncipale - Via Vittorio Emanuele, 41

099 675254

Carabinieri Comando Stazione - Piazza Marconi, 1

Maruggio Info Utili

Altitudine: 26 m. s.l.m.

099 9706905

Capitaneria di Porto - Via Lungomare 099 9716535 Ufficio Postale - P.zza S. Giovanni, 1

099 676478

PROLOCO - Via Malta

099 675233

Ufficio Informagiovani

099 675846

Biblioteca Comunale

099 676190

Assistenza Sanitaria Pronto Soccorso Estivo - Piazza Marconi

099 676191

Guardia Medica - Piazza Marconi, 16 099 675458 Pronto Soccorso - Ospedale Civile di Manduria Farmacia Calò - Via Per Maruggio (Sede Estiva)

099 800300 099 9716125

Farmacia Calò - Via Roma

099 675134

Casa Di Riposo - Contrada Ranca

099 675066

Insegnamento e Formazione Scuola Materna “Collodi” - Via Risorgimento

099 675865

Scuola Elementare “Del Bene” - Piazza Marconi, 21

099 675017

Scuola Media “F. Petrarca” - Piazza Marconi, 12

099 675006

Istituto Professionale Alberghiero - Via Crocifisso

099 676687

37


1

Via

O

DI

DEGLI

Via E. MONTALE

โ€™ A IT N U le ia V

UMBE

Via G. GENTILE

Via

Via L. AMATI

Via MOLINI VECCHI

ONE GIANN

LUIGI

DI

Via G.

Via

SICILIANI

S AV O I A

Via

R O M A

V i a

BARI

O

R

Via

LOMB

DIA AR

0 "5

GG

IA

TO

ia

V Via

PUGLIE

Via

/

0

Museo della CIVILTAโ€™ CONTADINA

%

Piazza DELLA PACE

4 

0

"/

-4

6

1 t

N  RA ยก 2 TA 1O 

Via

S t r.

Com.le

CROCIFISSO

4

1

V. SI

C

NO

V

Pulsano

TOR

S

IS

V ia F O

O

C

LIA

IF

IG

C-3/4

Via F. BRUNELLESCHI

DANTE

PA O L U C C I

B AT T I S T I C.

Via

Via LECCE

DI

VIO LA Via C. G.

ST

C-3 โ€ข D-4

Piazza LIMONGELLI Via

E

Via

B-2/3 โ€ข C-5

le

Scuola Materna

Via MASCAGNI

ina

B-2 โ€ข C-3/4

O

Via TAGLIAMENT

Vic

Scuola Elementare

F

RANCESCO

VERDI Via G.

a

D-4

ad

A-5

Polizia Municipale

Str

Piscina e Palasport

SAN

Via

Piazz CASTEL NOPOLI

Via CON T Via

Zona ARTIGIANALE

B-2

Palestra

JONICO

Via XX MUSCVia ETTO SETTEMBRE LA Via

R O M A

D-4

RGIO 09 t PULSANO - S. GIO

O

V i a

Municipio

nยฐ1

DANTE

B-5

Via

.le

RT

Via TITO LUCCHESE

Via

Guardia Medica

a P rov

PA O L U C C I

C-3

Via G. VERGA

C O S TA N T I

Via

Farmacia

LA

Vico ISONZO

โ€ข

NICO

DEP Com OSITO S t r unale ad

Piazza MARCONI

MONTI

ISTI V i a C . B AT T

A-5 B-1 D-2 โ€ข

M AT T E O T T I

E-3

A M I C I S Piazza TRIGNA

AMENDO

Via

Via

Cimitero

DE

Via

M AT T E O T T I

C-3

FAGG IANO S. GIO RGIO JO

Via

Castello

Via

Via

Via LA CHIUS A

Via UGO FOSCOLO

B-6

Via DE MARCO COSIMO

I

A ATA CCA Via P. FICCATA

D

โ€™I

DUTI

NTO

ER SPI CRI

Via

N

Carabinieri

Strada Vicinale LA PA L ATA

D

ELLO

Piazza G. Via G. Dโ€™ANNUNZIO DI VITTORIO

SA

B-6

Ufficio Postale

PIRAND

Via B. CROCE

D-4

Campo Sportivo

Scuola Media

Via

Via

Via LIPPOLIS

Biblioteca

C

Via UMBERTO SABA

N A S S I R I YA

Via N. CALIPARI

Via G. CARDUCCI

Via OLI G. PASC

Via S. EGIDIO

ORTI

SICILIANI

Via G.

Via DEGLI ORTI

Via

VISCONTI CHIESA

Via

Via MOLINI VECCHI Via PURGATORIO

ONE Via L. AMATI

GIANN

Via LUNGA ABORIGEND. I

Via

S AV O I A

DI LUIGI

Via

V I L L A N O VA

V i a

M Co ercato per to

V ia

UMBE

Via

ROMA

Via

IV

Via

ROMA

I

LUOGOV

LEGENDA

Edificio Storico

IER

Via A. MANZONI

ISP

TORRIONE

1

CR

Via

N

ORATORIO LICONTI

TORINO a DI Piazz LDI E A Via CON T GARIB V. SICILIANI

I

Via

Largo Via

SA

Via NAZARIO SAURO Via XX MUSCVia Via E Vico TTOL CHIAVICA SETTEMBRE A MAROTTA Piazza M. Via VITTO IMMACOLATA RIO VENETO

Piazza CASTELLO TA N T I N O P O L I

B

Str. C

V

CC FILA

Via

A

3 IA

om.le

O V ia Storico GIAR DINI CON VENT O Centro RT Via TITO LUCCHESE

2

Via I O IN CALV

2

3


Vicinale

Strada

L U PA R A

LS

PU

t

3

12

Via

le

v. ro

P

da

ra

I CORMON

MANTENGNA Via

Via

SELE

. n° S.P

Via CO RM ON I

Via F. GOYA

S.P . n° 120 ULSANO-CANNE-MON5ICELLI P

MARE

Via

Via

Via LAGO DI GARDA

LAGO MAGGIORE

TOMA

Via

VA R A N O

Via ARNO

E

SCO

LA

F O N TA N A V. VARANO

V ia

LA Via LESINA

Via ALIMINI

RCO

RE

LE

-BO

Via VARANO

ARN Via

IO

TOMA

SCO

UE

NO Via AR

E

N MA

za ANO PiazIR EA P U L S G. SC 1 2 1

0

Via MONTI CCHIO

V ia

NO

V ia FO R TO

Via

Via

VINCI

A V i a L. D

O Via ADIGE

Via

Via

OR

VO LT UR

5O

BASEN

Via

LINI

Via

zza PiaLUCA DE

a

Via

ROT

Via PERTU SILLO

VIO LA Via C. G.

Via FORTORE

Via

Via TEVERE

O FA N T O Via

ADIGE Via Via ADIGE

Via BRADANO

ROSSINI

&/5 7JB#"4

O

CORNOLA

Via OFANTO

Via

T

V

Vi

T IT

MAR SANZIO

IA

Vi a

MODIGLIANI

A.

Via SELE

A NOL COR Via

MASERIE

Via DELLE

Via MICHELANGEL O

Via RAFFAE LLO

Piazza SAN MARTINO

Via ADIGE

N

CASA BRADANO

A

CADUTI

L

Via G. DE CHIRICO

D ’ I TA L

MAZZINI

G.

PO Via PUCCINI

Via

Via LEONCAVA LLO A

Via

F

TEVERE

O FA N T O

PO

Via

Via

DI

DEGLI

BELLINI Via BELLINI

CASALINI

Via le

U N I TA’

TOMA

Via

Via

ORTI

Via S. EGIDIO

Via

O

Via

EMANUELE

BELLINI

Via DON I Z

Via

LI BE RTA

UNGARETTI

Via

a Vi A

TOMA

PA I S I E L L O

IV

Via

Via GA LES O

ORIO

VITT

Via

Via

Via F. PAOLO TOMAIPITINCA

St A R LU

NO GI OR DA

R

DELLA

LU Via Via

LUOGOV

Via

N T O TA R A

TA R A

OND

ELL

A

MO

Via

FO

Vi

a

N5O B A S E

CHIESE

A

Via

CA

RA

PE

1

Santa Maria La Nova

C-3

2

Chiesa SS. Crocifisso

E-2

3

Convento

A-2

LL

E

39

Via MESSINA

Str. Prov. n°102 t 5ALS

LA

S

LA S FOSA AN GR Via O

LEPORANO

PA L E R

LI

V i a

Via

NAPO

AN

LSANO ANO - PU O - LEPOR

a DEL SILENZI O

Via

A

Via AGRI

Via

TORINO

E

NA

GN V ia BO LO

Z FIREN

Via GIOVANNI PIETRO QUADRUCCI

V ia MILANO

IA

Via VERO

V ia

Via MINCIO N EZ Vi a VE

VA Via GENO

SI

ETTI

Via

MAZZINI

V ia LIPPOLIS

BRINDI

I

RA PA

G.

Via

N A S S I R I YA

Via

1

TORRIONE

RINO a Piazz LDI A GARIB ICILIANI

C AV O U R

Via S. DI MAGGIO

V i a

V I L L A N O VA

Via DEGLI ORTI

Via

Via T. FIORE

V ia GIARDINI CONVENT O

Largo

ORATORIO LICONTI Via

MARTIR

LU

Via

Via

M C o pe r c a t o ert o

V i a Via

VISCONTI CHIESA

VENETO

Vi

Via

Via G. MAZZINI

Piazza M. IMMACOLATA

a

Via QUASIMODO V I L L A N O VA

P I AV E

T R I E S T E

BE

UM a

Via

LIA

RTO

L

A

T

Vi

Via CAVOU R

Vico MAROTTA

Via

Via

UNGAR

C A R AVA G G I O

Via

O EDETT CALATI N BEN Via DO Via

LI BE RTA’ D ’ I TA

IA

ETTI

E TTI

za LLO

Via LUNGA ABORIGENID.

VITTORIO

CINO

Viale

Via NAZARIO SAURO Via CHIAVICA

Via G. BORRAC

I

PA

DE LL A

V ia GIARD INI CONVE NTO

PURGATORIO

UNGAR

Vi a

I

U N I TA

O

Y

GUERRE

PA

Viale

M. GHAN DI

MA RT IR Via

O

TI DI TU TTE LE

Via

V ia

Via A. GR AM SC

BR UN O

KING

Via

ARDI

CORNOLA

A

N

O

- M ON

PULSANO - LIZZANO Via C ADU M. LU THER

Via

Str

P. P.

ada

Via S. M. GUARIN I

Pro

PA S O L I

v. l e

NI

Via G. FORT UNAT O

n°112

Vi a J. F. KE NN ED

Pulsano Cartina

LEOP

6

MO A C I Z Z NA CIZ O ZO

5 Masseria LUPARA

t

LIZZ ANO MAR UGG IO

4

Via LA FOSA

4

5

6


Pulsano Stradario

Stradario

40

A Adige Via Alimini Via Agri Via Amati L. Via Amendola Via Arno Via B Bari Via Basento Via Battisti Cesare Via Bellini Via Bologna Via Borraccino G. Via Bradano Via Brindisi Via Brunelleschi F. Via C Caduti di Nassirya Via Caduti tutte le guerre Via Calati Don Benedetto Via Calipari Nicola Via Calvino I. Via Carapelle Via Caravaggio Via Carducci G. Via Casalini Via Castello Piazza Cavour Via Chiavica Via Chiesa Via Conte di Torino Via Cormoni Via Cornola Via Costantinopoli Via Croce Benedetto Via Crocifisso Via D Da Vinci Leonardo Via D’Annunzio G. Via Dante Via De Amicis Via De Chirico G. Via De Luca Piazza De Marco Cosimo Via Di Maggio S. Via Di Vittorio G. Piazza Donizetti Via F Falanto Viale Filaccia Strada Com. Fiore Tommaso Via Firenze Via Foggia Via Fontana la Via Fortore Via Fortunato G. Via Fosa la Via Foscolo Ugo Via G Galeso Via Garibaldi Piazza

C/D-5 C-5 E-5 C-3 C-2/3 B/C-5 D-3 C/D/E-5 C-2 B/C-4 D-4 B-5 C/D-5 D-3 B/C-3 C/D-4 B-4 B-5 B-2/3 A-2 E-5 B-6 B-3 C-4/5 C-3 B-3/4 C-3 C-3 C-3 B-6 A/B/C-5 C-2/3 B-3 D-2 B-6 B-3 C-3 C-2/3 B-5 B-6 C-2 C-4 B-3 C-4 C/D-4 A-2 B-4 D-3/4 D-2/3 C-5/6 B/C-5 A/B-3 E-4/5 C-2 C-4/5 C-3

Genova Via Gentile G. Via Ghandi M. Via Giannone G. Via Giardini Convento Via Giordano Bruno Via Goya F. Via Gramsci A. Via Guarini S.M. Via I Isonzo Vico K Kennedy J. F. Via King M. Luther Via L La Chiusa Via La Palata Str. Vicinale Lago di Garda Via Lago Maggiore Via Lecce Via Leoncavallo Via Leopardi Via Lesina Via Liconti Via Limongelli Piazza Lippolis Via Lombardia Via Lucchese Tito Via Luigi di Savoia Via Lunga d. aborigeni Via Luogovivo Via Lupara Via M Mantegna Via Manzoni A. Via Marconi Piazza Maria Immacolata Piazza Marotta Vico Martiri della Libertà Via Mascagni Via Masserie della Via Matteotti Via Mazzini G. Via Messina Via Michelangelo Via Milano Via Mincio Via Modigliani A. Via Molini Vecchi Via Montale E. Via Monti Via Monticchio Via Muscettola Via N Napoli Via O Ofanto Via Oratorio Largo Oratorio Vico Orti degli Via P Pace della Piazza Paisiello Via Palermo Via

D-4 C-3 B-4 C-3 C-3/4 B-4 B-6 B-4 B-4 D-2 A-4/5 B-4 B-2 D-1 C-6 C-6 D-2/3 C-4 B-3 C-5 C-3 D-3 C-3/4 D-1/2 C-3 C-3 C-3 C-3/4 B/C-4 B-6 A-2 C-3 C-4 C-3 B-4/5 D-2 B-5 C/D-2 C-3/4/5 E-4 B-5/6 D-3 D-5 B-6 C-3 B-3 C-2/3 C-5 C-3 D-4 B/C-5 C-3 C-3 C/D-3 D-3 C-4 E-4

Paolucci Via Pascoli G. Via Pasolini Pierpaolo Via Pertusillo Via Piave Via Pietra Ficcata Via Pirandello Via Po Via Puccini Via Puglie Via Purgatorio Via Q Quadrucci G.P. Via Quasimodo Via R Raffaello Sanzio Via Roma Via Rossini Via Rotondella Via S Saba Umberto Via San Crispieri Via San Francesco Via Sangro Via San Martino Piazza Sant’Egidio Via Sauro Nazario Via Scirea G. Piazza Scorcola Via Sele Via Siciliani Via Silenzio del Via Stigliano Str. Vicinale T Tagliamento Via Tara Via Taranto Via Tevere Via Toma Via Tomaipitinca Paolo Via Torino Via Torrione Via Trieste Via Trigna Piazza U Umberto Via Ungaretti Via Unità d’Italia Viale V Varano Via Venezia Via Venti Settembre Via Verdi Giuseppe Via Verga G. Via Verona Via Villanova Via Viola C.G. Via Visconti Via Vittorio Emanuele Via Vittorio Veneto Via Volturno Via

C/D-2 B-2 A/B-3 D-5 B/C-3 B-1/2 B-3 B/C-4 C/D-4 D-2 C-3 D/E-5 B-4 B-5/6 C/D-3 C-4/5 D-5/6 B-3 A/B-2/3 D-2/3 E-5 C-5 C-4 C-3 B-6 C-5 B-6 C/D-3 E-3 D-1 D-2/3 D-5/6 D-3 B/C-5 C-4/5/6 B-6 D-3 C-3 B/C-4 C-3 B/C-3 B-4/5 B/C-3/4/5 C-6 D-3/4 C-3 D-2/3 C-3 D-4 B/C-4 D-3 C-3 C-4/5 C-3 B-5


1

LEGENDA

NO

M

R

O C

C

Vi

a

Zona di Interesse Storico B-4

a

N

e

B-4

O

I

d

O EL O ce NG AN P. nt S t aA N le LLO ro r a Vi ISIG ViaDRI B . d D a AN R CA M PECES Pr LI ViaAN ov EGI FR D in le LIV ci Via U

al

Torre Castelluccia

C. O Via EC GR

AN

N

NI

Com

R

M

O

N

I

le

una

e

IO

E

N

°1

St

Vi

O

Fragagnani al

CC

O aB

21

ra da

Via

A

C

a

B-3

tr

Farmacia

S

B-2 Vi

Chiesa

2

NA G TE AN M O OL CA a V i F. PAITIN P ViaMAI NI O MO PU T OR LS a C A Vi

le

PA HI

SC

le V ia

EN

ale

A

EN

Vi

le

V.le DELLA GALASSIA

IC

I

A

Via

V.le DEL SOLE

POSTO

I al

AN

E NT MO LLA A V.le DE DIOL LA AR GU STEL MA

LA

AI

V.le

OR

DEL

DE

NT

e

M

FO

Vi

LA

FI

ntin

DE

AI

RR

FE

ale

L DE

Vi

R

I

LI EG PI eD M V.l SCA TA

Carrettieri dei Viale A-1 Cartolai dei Viale A-1 Casciolare d. Viale A/B-2 Castagni dei Viale B-3 Castelluccia del A/B-3/4 Viale Catald’Antonio B-1/2 Viale Cedri dei Viale B-2 Cedrina della Via B-3 Cestai dei Viale A-1 Cicladi dei Viale B-2 Ciclamini dei Viale B-3 Corbezzolo d. V.le B-3 Comarda F. Viale A/B-2 Cometa della Via B-2 Cormoni Str. Com. A-2 Cormoni Via A-1/2 B-3 D Dalie delle Viale Datteri dei Viale B-3 Dauni dei Viale B-1 De Curtis Viale A-2 De Nittis Viale B-3 Della Francesca A-2 per Via Deliponti E. Piazza B-2 Dune delle Viale B-2 B-2 E Esperanto d. V.le Etruschi degli Viale B-1 Eucalyptus d. Viale B-2 Europa dell’ Viale B-2

Sale

Viale RI CED DEI

V.le

O

Viale

LIN

e

DE

Litoranea

G. Via PE PE

DEO

EL

al

e

LL

V BO i

a

F Fabbri e Ferrai B1/2 dei Viale Falcone G. Viale B-1 Falegnami d. Viale B-1 Fattizzone d. Viale A/B-4 Fenici dei Viale B-1 Fichi dei Viale A-3 Fiorai dei Viale B-1 Flacco O. Viale B-1 Fontana La Viale A/B-1/2 Fornaci delle Viale B-2 Fornai dei Viale B-1 Fornaro Rotonda B-1 Fragagnani Str. A-3 Com. Fragole delle Viale B-2/3 Fringuello del Viale B-2 B-2 G Gabbiano d. V.le Gaggie delle Viale B-3 Galassia d. Viale B-2 Gambero del Viale B-1 Gardenie d. Viale A-4 Garofani dei Viale A/B-4 Gelsi dei Viale B-3 Gelsomini d. Viale A/B-4 Gerani Viale B-3 Giaconia C. Viale B-1 Giardino Baronale A/B-1 Viale Gigli dei Viale A-4 Ginestra della Viale A/B-4 Giordano L. Viale B-2

Giordano Via Girasole del Viale Girasoli dei Viale Giumenta della Via Granchio del Viale Greci Viale Greco C. Via I Iapigi degli Viale Ionio dello Viale Ionio Traversa L Laghi di Monticchio Viale Lama di Villanova Viale Lambrusco d. Viale Lamponi dei Viale Leccio del Viale Leuci F. Don Viale Licomati G. Viale Lilla dei Viale Limoni dei Viale Litoranea trav. VII^ Litoranea trav. VIII^ Longola della Viale Luna della Viale Luogovivo trav. II^ M Magna Grecia Viale Magnolie d. Viale Magnolie delle parallela I^

A-2 A-4 A/B-4 B-2 B-1 B-1 A-1 B-1 A/B-4 A/B-4 A-3 B-1 B-2 B-3 A/4 A/B-2 A/B-2 B-3 B-2/3 B-4 B-4 A-3 B-2 B-1 A/B-3 B-4 A-4

AR

D’

ME V.l RL e D OT . D. V.le OT PIN

A

VER

RD

un

al

DE

NEI

Le Canne

DEGLI S Viale LY PTU EUCA ONTE

LL

A

m

Vi

Viale DEL E PETTI PESC NE

I L DE ViaTIMO

DE

. eD V.l IGLI T

Viale DEL SICOMORO

A RD MA CO

A ’ LL A DE CC V.leBICO AL

EL le D O ViaNARIN L CA DEICO e l R ViaLAP CA

CO

AR

EL

N

Viale

AS

D’

O O

R PA

TE

A

DI LU O Via G O V I V O ME le DE SSA I PI

TE

ON

EN

O PORT

ON

M

R

TI MA

IA LVAS e Vial LA MA LO DEL

D V.le

TA

Co

NAI

MICE

N

LA

le

I

FO

EL

Via

DE

CA

AI

VAS

D

a ers rav LLA 5° tONDE T RO da Stra

O A OL O R AG PA LIN aleRSEL O S V.le DEL RO GAMBE Vi

ale

L

I

ON

le

FOR

DE

DE

RP

I TA

OT

IB

DE

I I DE ER le TI Via EN

CA

V.le

OT

Via

NE

LCO

. FA

Stradario B-2 A Afrodite Viale Afrodite I^ trav. B-2 Agricoltori d. Viale B-2 Albicocca d. Viale A-2 Andronico L. Viale B-1 Anemoni d. Viale B-3 Apuli degli Viale B-1 Aragosta d. Viale B-1 Aranci degli Viale B-2 Arcadi degli Viale B-1 Arrotini degli Viale A-1 Aulon Viale B-1 Aurora della Viale B-2 B-4 B Barco del Viale Bisignano A. Via A-2 Boccioni Via A-2 Borsellino P. Viale B-1 Bottai dei Viale B-1 C Caggionciello A-3 Viale Caggione Viale B-4 Calaprico del Viale B-1 Camelie delle Viale A/B-3 Canarino del Viale B-1 Canne Viale A/B-1/2 Cannedde d. Viale A-4 Capitanata Viale A-3 Cardellino d. Viale B-2 Cardo del Viale B-2 Carpentieri d. Viale B-1

le

.

TI SAR

G V.le

Seno Luogovivo

CO

TIS V.le PA UR CARAB O Vi C S al PE ee L V.l O DE SIN e U E l a LS AR L Vi E O D CI AS eC V.l EC

D V.

V F. le IO v. Via tra ITE le ON CIO DELLO I^ OD le Via’ANT L RTAC ia E V GU DO O PO FR D IN T A IN L IN AR V. D U FR TA V.le Q L C DEIRINI LIM CA DE ia A O V R le CI ia ND AMA N O V R A G A S E M V.le DEL DEL N AR Via DON TREBBIANO V.le LI G MONTICELLI DI DE CICLA e EI l D V.le V. I BR IA AB E BB OLO IF Viale D EL SA IGN D RI DE S O A O e e l U T A LL le V.l OST CA ViaELL’ Via LUN DE P ES LA D le L P L. e E ia D Vial ANO V EI I VialeMARIS le D GIORD GL RI V ia LLA I DE O STE IC le OLT I Largo E EL O ITR DEI ViaRIC D S DELLE NINFEE N L S .le RI le E AG ViaNDOR TE V ATO LA LE DEL MA UR ViaOMETA Viale PERI EL M D Via DELLA C IO e M I V.l GIUMENTA DE O T O ale IS IRI N A VialeI SAT zz AR D ELL Sen LE L DE trav. PiaLA M E I D Seno I^ TIRI L Monteda V.leORNAC E A S F La Fontana ST Piazza E. Viale DELL’ORSA DELIPONTI Seno MAGGIORE V ia

m

EI

I

PO A R TA

LE

e ial

LI

LA

Co

D V.le

REC

O NT

G.

’A

e

a

E

G DEI V.le

NAL

Viale DEI FALEGNAMI

EI TI eD N V.l RCA ME R

str. O V.le EI I av. I^OVIV II^ trLUOG iale DALCH V ISC .C. S N V.l MA GRAe DEL LE NCH NA IO G I A ARO RD INO B

I GL DE DI V.le RCA A le N ia V LU LO O AU G O VI VO da O ton AR

.

L

CI DE A UC V.leSPINDEI I ME L’ EL O Via DAN . le D NT SE .le A Via ERA V P ES LE EL NO ST LE TTU EL NE RE NE LLE V.le le D VE DE NE Via le V.leRUG TE Via P EN RG A le SO Via UROR ITE A A D LL LL’ RO DE DE le AF le PA Via Via URO RE le E MA LL’ Via EL DE eD V.l E LL E DE N le NE N I V. DU UC CA LE DEL O F. V.leBRUSC N. LAM DO le le EL ia Via V V.le D ATO C MOS O IAN BB O V.le DEL GA IV IT IM PR

al

ad

RO

Str

BA

I GL DE CHI V.leRUS DI ET le I TO N Via AU POR V.le ID DE ialeCCO V A FL I O. Viale PIG I IA GL DE

Viale DEI SELLAI

G

e

D

Vi

NO

A LAM VA Viale LANO IL DI V

TI

DI

I

AN

LI

APU

C. le NIA ViaACO NI GI RLA E . N B I le AM ViaC. T CC e RI

l ia

M

N

l

Via

ale

O

E eD

ale

M

LA

AR

M RO EI

V. D

L. le ICO ViaRON D AN

Vi

e

EL

RO

SE

AS LP

ada

Via GIORDANO

Pr

Vi

al

ND

GI

EI e D AI V.l EST C

V

RoORN O F N C. RA

42

L DE le DO Via OR T

TO

E

Str

EI le D NI EI Via SCA le D I LI Via ENIC V.le DEG TO F

B

un

A

RO

ale

CA

Monti d’Arena

AN

e

I

TIN

O EI le D I Via GNA MU EI RI le D Via TTIE

RR

D. A

RR

V VI O D G O EU LU TIF R .le A m SP Co r. a l e St Vi

om

al

NT

un

FO

m

Vi

V.le

C

LA

Co I I DE LA V.leARTO C

Rotondella

Strada


4

m le

ad

a un

Str

Marina di Pulsano Cartina e Stradario

Co

mu

NE ZO

Co

IZ TT FA

a na

Marina di

le

Pulsano

FR AG AG NA NI

TO

R

R

ET

TA

LA

LL

O

IO

NI

O

DE

LI SO

V GA iale RO DE FA I NI

RA

LI

IG

Vi G

EI

e al

Vi

A

TR

DELLA

Via

TO N RA

OT

Via DE V le LL iale ER OS Via E OL le EA DE ND GL RI I

al

IA

N RA ITO v. L tra v. I^ tra EA VII VII^RAN O LIT VialeONE I GG CA

.le Vi V al e

D

EA

Seno Serrone

V.le

EI

M

RR

TO

IC

EN

EI

O

LIZZAN

RIX

Seno Capparone

v. tra ULI SIC SA OS ER

A TAM V.le

Villaggio PALEOLITICO

E OS M IM LE E DEL LE V.le GHERIT DEL le MAR V ia LI CU SI . travANEA I OR DE LIT

e

V.le

Lido Silvana

I v. UL tra SIC III^DEI e V.l IE OL GN MA O D. RC BA L DE Vi

CC

I

D.

LU

IN

Via

EL

M

le Via

ONE

ST

SO

. le DIO ViaC C LE

la

TTIZZ

SI

FA

NI O

EL

CA

G

Vi G

I^ la lle para

NI

A

AL V

II^ ela all par

lle para

ersa

trav

L

IO

LL

Seno Pezzarossa

llela

sa

EI

o

NI

para

er

DE

an

DE

av

D

V PI iale AN D. TA

EI

ls Pu

O V i ale MO RR Viale

tr

e

M

NE M

ARC ELLO

C

le

al

CO

di

EI MICEN DEI tina Salen

O

Vi

AS

na

IC

EN

Viale anea Litor

ZE

CI

O

RIN

D CE

NI

PA N

IO

Via

LE

sa

LE

I

L

er

EL

TT

e

DE

le D

FA

al

e

AR

A LL DE CIA V.leUER Q

M

DEI

ri Ma

Via

A

IE GG GA DELO V.le ELL N VA EI RA e D NI al RA E

Vi Sale ale ntin a

no arena

Viale DELLE TOMANIE

E

le LA ViaEI LIL D LIE DA e l ViaELLE D

Vi

av

P TE N O M e ialeTTIS V I N D. DE ale Vi

a

DE

Via

IA

tr

al

rane

E ON RR SE . L rav DE I^t v. e al tra . Vi v II^ tra III^ LI ME CA I I DE I ES DE I V.leLAMIN IB V.leTTER R CIC DA EI D e

le

Vi

Via I N PICCIN

E

LL

NI

E

R MO

al

. eD A ial SC E LL I V RA D. DE ON MA le NIE e l M V. NE ViaETU A P I IN EM

le S V ia

E LL DE

PO

C

DE V I P iale AP V AV CAiale D ER NN EL I ED LE DE ’

le

LAM

Vi

DEI

Via

A OL CIA Viale GRE GNA MA

NG

M. v. Tra e V^ al Vi

le A ViaANAT PIT CA

C

al

LO

O

O L DE RIN SI V.le SMA EL RO IG DE PE PE NI le AN Via IOV G

V.le

V. l e

U

Vi

A

C

e I alPIN

Lito

LL

ZO

LL

Vi

E ELL

E

e

IE

Z

DE

HI I FIC DE V.le M O N TE P I A DE I R A e AN S V.l AT I PL DE I V.leAGN T DEI I S MON CA Via NA E SOLIM ERO EL P V.le D

E AGOL FR

T

D

le

ANTALEO BELLESE

S

GINES

Via

Le Tomaie

A

al

D C

Viale I CAGGIONCIELLO HI D LAG HIO VialeNTICC MO E ERR LI DEL O D. T V.le GRAN V.le EFICIA O BEN MEL L DE LO V.le EZZO RB CO

E

EN

EE e ID al H Vi RC O E E L le OL EL ViaE VI VDi a l LL e E DE D L G

L EL

D

GI

A

AR

DEI

a

Viale

LL

om

e

EL Viale DOLE GIRAS

DE

N°121

ad

al

PE V RR ia IC le CH IO

r St

le

un

LE le VA Via FA TE ON M

C

Via

ovinciale

O

St r.

3

Seno Terrarossa

Magnolie delle B-4 parallela II^ Malvasia d. Viale B-2 Mandarini Via B-2 Mandorlo del Viale B-2 Mandrillo Viale A-1/2 Maniscalchi d. V.le B-2 Mantegna Via A-1/2 Marasca d. Viale B-3 Mare del Viale B-2 Margherite d. Viale B-4 Mastella la Viale B-2 Melograno d. Viale A-3 Mercanti dei Viale B-1 Merlot del Viale B-2 Messapi dei Viale B-1 Meucci A. Viale B-2 Micenei dei Viale B-1/2/3/4 Mimose delle Viale B-4 Mioperi dei Viale B-2 Monte d’Arena A/B-2/3 Viale Monte della B-2 Guardiola Viale Monte Favale Viale A-4 Monteparasco A/B-2/3 Viale Monteparasco B-3 trav. V^ Monticelli Don Via B-2 More delle Viale A/B-3 Morroni Viale A-4

Moscato del Viale B-2 Mugnai dei Viale A-1 Muratori dei Viale B-2 N Negroamaro del B-2 Viale Nettuno Viale B-2 Ninfee delle Largo B-2 Nisi Marcello Viale A/B-4 B-4 O Oleandri d. Viale Orchidee d. Viale A-4 Orsa Maggiore B-2 dell’ Viale Otranto Viale B-3 P Pantaleo A-2/3 Carabell. V.le Panze delle Viale B-4 Papaveri dei Viale A-4 Passero del Viale B-1 Pepe Giovanni V.le B-3 Pepe G. Via B-2 Pero del Viale B-3 Perricchio Viale A-4 Pescatori dei Viale B-1/2 Pesce Pettine del B-1 Viale Pesco del Viale A-2 Petunie delle Viale B-3 Pianta della Viale B-4 Piccinni Via B-2 Pini dei Viale A/B-2/3 Pinot del Viale A-2 Platani dei Viale A-3

Portaccio Quintino B-2 Viale Porto di Luogovivo A/B-1 Viale Posto del Viale B-2 Primitivo del Viale B-2 Prugne delle Viale B-2 B-3 Q Quercia d. Viale B-3 R Ravanello d. V.le Ribes dei Viale B-3 Ricci G. Viale A/B-2 Romani dei Viale B-1 Rose delle Viale B-4 Rosmarino d. Viale B-3 Rotondella Str. A/B-1/2 Com. Rotondella trav. 5^ B-1 B-2 S Sabbia d. Viale Salvemini Viale B-3 Sarti dei Viale B-1 Satiri dei Viale B-2 Satiri I^ trav. B-2 Scampi degli Viale B-1 Schipa Viale A-2 Sedani dei Via B-2 Sellai dei Viale B-1 Serrone del Viale A/B-3 Siculi dei Viale B-4 Siculi III^ trav. B-4 Sicomoro del Viale B-2 Sole del Viale B-2 Solimena F. Via B-3

Sorgente d. Viale Spartifeudo Viale Spina della Viale Stella Maris P.le Stella Maris Via Stelle delle Viale Susino del Viale T Tamarix Viale Tamberlani Viale Terre Beneficiali delle Viale Tessitrici d. Viale Tigli dei Viale Timo del Via Tomaipitinca P. Via Tomanie delle Viale Tordo del Viale Torre Rossa Viale Torretta la Strada Comunale Toscani dei Viale Trebbiano del Viale U Ulivi degli Viale Usignolo del Viale V Vasai dei Viale Venere Viale Verdeolo del Viale Viole delle Viale

B-2 A/B-1 B-2 B-2 B-2 B-2 A-2 B-4 B-1 A-3 B-2 A-2 A/B-2 A-2 B-3 A-1 B-4 A-3/4 B-1 B-2 A-2 B-2 B-1 B-2 B-2 A-4

43


Pulsano Cenni Storici 44

Cenni Storici Nel Golfo di Taranto , a mt. 40 sul livello del mare, sorge Pulsano che, con la sua marina, ha origini remote. La zona costiera infatti reca tracce di una sua frequentazione antropica dal neolitico fino all’VIII secolo a:C. circa. Gli scavi archeologici hanno messo in luce, nella zona cosiddetta di “Torre Castelluccia”, una tipologia insediativa dell’Età del Bronzo, in unità di abitato e necropoli, legata anche ai rapporti micenei che interessano l’arco Jonico alla fine del XV secolo a.C.. Presumibilmente scorribande e saccheggi di pirati costrinsero i pacifici abitanti delle zone costiere a spingersi verso l’interno, alla ricerca di un territorio ugualmente fertile ma più protetto e distante dal mare. Così tutto il suo territorio reca i segni della sua plurisecolare storia. Il nome Pulsano è sicuramente attestato a partire dall’XI secolo d.C. e diverse sono le ipotesi circa la sua origine. C’è chi fa derivare il suo toponimo dall’espressione: “ab insigni abitantium pulsu”, cioè dal polso forte degli abitanti, o dal “gioco del polso” praticato dai soldati di guarnigione. Altri fanno riferimento ad un eventuale presidio militare posto a guardia della marina: militis a pulsu Pulsanus dictus ubique. Quest’ultima appare l’ipotesi più convincente dal momento che “polso” vale anche per vigore, forza, potenza di milizia e potrebbe essere stato usato dunque col significato di “sentinella” a difesa di Taranto. E’ comunque agli inizi del II millennio d.C. che Pulsano aveva la sua Torre quadrata come ritrovo per la caccia agli uccelli acquatici che erano allora diffusi nella zona. Trascorso il 1100 , in questa torre trovarono riparo i pulsanesi attaccati dai pirati. Caratteristiche tecniche ed ambientali e ragioni di utilità spinsero il principe De Falconibus ad acquistare il castello e trasformarlo in breve in una piazzaforte, dotandolo di cinque torri, secondo la forma che ancora oggi conserva. Nel 1480 Giovanni Antonio De Falconibus partì alla volta di Otranto insieme a 400 fanti volontari, tra cui, una quarantina di pulsanesi. Ma, giunti in terra d’Otranto per difendere la Puglia da Maometto II da Costantinopoli, vi trovarono una morte autorevole in un martirio mai dimenticato. Sergio I Muscettola fu il primo del casato ad ottenere il feudo di Pulsano acquisendo il titolo di principe di Leporano e barone di Pulsano. La rivoluzione antispagnola di Masaniello a Napoli del 1647 contro la tassa sulla frutta, diede forza a quanti, in questi luoghi,

volevano protestare contro il potere totalizzante dei governanti. Il popolo locale insorse contro il Muscettola e le imposte richieste. Una terribile pestilenza del 1656, ridusse in modo significativo la popolazione locale. Successivamente anche Pulsano volle simboleggiare con “l’albero della Libertà” l’appartenenza alla repubblica partenopea e la fine del governo borbonico. Presto però, la restaurazione borbonica portò all’abbattimento dell’albero e ad una nuova sudditanza ai sovrani. Pulsano ebbe un assetto carbonaro piuttosto consolidato, che indusse ad un acceso patriottismo ed impose al Principe Giovanni Antonio Muscettola di promulgare la Costituzione. I Muscettola ebbero la proprietà del castello di Pulsano fino agli inizi del ‘900, quando la mancanza di eredi maschi decretò l’estinzione del casato. Da allora il territorio fu frazionato ed il castello, per sovvenzione dell’illustre concittadino Giovanni Giannone, divenne proprietà del Comune di Pulsano.

Chiesa Santa Maria la Nova Costruita verso la metà dell’ottocento è una chiesa a tre navate che sorge dove già esisteva un altro luogo di preghiera. Ha subito due incendi, il primo nel 1882 ed il secondo nel 1957. Al suo interno è riprodotta la grotta della Madonna di Lourdes voluta per voto del dott. Egidio Delliponti, miracolato dopo un pellegrinaggio presso quella originale. Dal 1947 è stata proclamata Santuario Mariano. La grotta è meta di pellegrinaggi e l’11 febbraio di ogni anno si festeggia la ricorrenza. All’interno della Chiesa sono custodite delle statue in cartapesta realizzate dai maggiori maestri della cartapesta leccese: una statua di Santa Lucia di L. Guachi,fondatore dell’unico stabilimento industriale; le statue dei SS. Cosma e Damiano di S. Sacquegna, fornitore Pontificio, una S. Maria La Nova statua di San Giuseppe dal panneggio morbido e avvolgente del Cav. Raffaele Caretta e una statua di Sant’Antonio e Santa Rita della ditta Gallucci e figli. Il Campanile risale al 1980, grazie all’opera del compianto parroco don Franco Limongelli e di altri volenterosi cittadini. La


Informazioni Utili

Servizi Pubblici

Marina Chiesa è stata oggetto, nell’anno 2005, grazie anche all’impegno del parroco don Franco Damasi , di un accurato restauro che l’ha riportata agli antichi splendori.

Il Convento Il Convento di Santa Maria dei Martiri, dei Padri Riformati, si trova al centro del paese, risale al 1709, al cui interno, si trova l’antica cappella di santa Maria dei Martiri, costruita nel 1518. Inoltre, troviamo statue ed affreschi di notevole valore ed un suggestivo chiostro. Attualmente è soggetto a lavori di restauro.

Castello De Falconibus E’ ubicato nel centro storico di Pulsano, ha pianta rettangolare, inizialmente costituito da una sola torre quadrata, quella che ora guarda la piazza, successivamente ampliato e completato nel 1435 sino a cinque torri disuguali per forma ed altezza dal principe Marino Delli Falconi . Originariamente intorno al castello vi era un fossato e passò da luogo di ritrovo per la caccia ad avamposto di stazionamento dei soldati. Acquistato dal Comune nel 1912 ebbe funzione di Municipio sino al 1993. Parzialmente restaurato di recente è attualmente sede dei consigli comunali e sala di rappresentanza.

Torre Castelluccia Domina la spiaggia di lido Silvana. La Torre detta Saracena è parte , con altre 14, di un complesso di difesa realizzato intorno al 1500. L’intera area, inoltre, è sede di un villaggio dell’età del bronzo finale, con mura difensive sul promontorio. Nel villaggio ci sono resti di ambiente a pianta rettangolare. Testi e Foto tratti dalla Cartina Toponomastica pubblicata da PuntArancio nell’Ottobre 2006

Municipio - Via degli Orti, 37 - URP - Sindaco - Biblioteca Polizia Municipale - Via degli Orti, 1 Carabinieri Comando Stazione - Piazza De Luca Ufficio Postale - Via Degli Orti, 23 Pro-Loco - Via Costantinopoli, 33

099 5312209 099 5312227 099 5312209 099 5312234 099 5312235 099 5330010 099 5330222 099 5310411 099 5338201

Pulsano Info Utili

Altitudine: 40 m. s.l.m. Superficie: 18,09 kmq Abitanti: 10.788 ISTAT 2009 Nome Abitanti: Pulsanesi Giorno mercato Settimanale: Giovedì CAP: 74026

Assistenza Sanitaria Pronto Soccorso - Ospedale Civile di Manduria Guardia Medica - Via Lupara, 10 Farmacia Selvaggi - Via Veneto, 23 Farmacia Selvaggi - Via Papa Giovanni - Marina di Pulsano Farmacia Perrone - Via Umberto I°, 45

099 800300 099 5338736 099 5339410 099 5333970 099 5330009

Insegnamento e Formazione Istituto Comp. “G. Giannone” - Via Chiesa, 49 Plesso Collodi - Via G. Convento Istituto Comprensivo “De Nicola” - Via Degli Orti Scuola Materna “Montessori” - Via Pirandello Scuola Materna “Rodari” - Via Adige

099 5330066 099 5330401 099 5330069 099 5337061 099 5337049

Chiese Santuario Madonna Di Lourdes - Via Chiesa, 21 Chiesa Santa Maria La Nova - Via Chiesa Chiesa Stella Maris - Viale dei Micenei Montedarena

45


1

2

4

3

AU RA

AN

O

DE

AN

R TA

ZZ

ST

LI

TO

TO

A

VA SA

V

Torricella

i a R

V

A

I

A S

CH

C-3

DA LLA

D-2/3

GE N. Via

Via

FRANCIA

Via MUNICIPIO

FRANCIA

M A R U G G I O

CA

NA

AS

MARUGGIO

Viale

Via BELGIO

Via SPAGNA

Via

Via V. BEL LIN I

M

Piazzale DELLE NAZIONI

E U R O PA

Viale INGHILTERRA

Via PORTOGALLO Via GRECIA

CO

LO

LE

a Vi

4

a

INI

Chiesa SS. Trinità

Via GERMANIA

Via V. ALF IER I

POLA

Via E. FA NE LL I

V ia POMPEI

ZZ

4

Via SVIZZERA

PA R I N I

IE

III

Chiesa Mad. della Croce

ED

O

AN

Via

St

Scuola Media

C-1

Cimitero

C-1

Stadio Comunale

C-1

Farmacia

C-3

Torre dell’Orologio

C-3

Municipio

C-3

Ufficio Postale

C-3

Pro

LIZZANO v. l e P E R

ia LO

R

Via Via GALILEI ALIGHIERI

E

T

O

Via D

Via PELLICO

A

AR

ia Z

V Piazza TRIESTE Via V. BENEDETTO Piazza IV NOVEMBRE

LO RE TO

V ic

oI

V

Vic oI

B-3

IL

LL

NE DI

Centro OSMAIRM

EN

C-2

Scuola Materna/Asilo C-3 • D-2

oP

Scuola Elementare

Centro Dialisi SS. Medici D-3

V ic

Castello

da

O O

V EO

ET

RR

OR

O -T

I

O

ra

Via

E GA

SPE

TA R A N T

MARUGGIO

BRIN DIS I

RI

Via LLO PIRANDE

PR

ST

P ro v. l e M O N

ZZ ACI

IN I

Via TORRE

OVO OV .

RE DA

C-2

CC

N Via DOO STURZ

Polizia Municipale

TI

O

Casa di Riposo S. Raffaele A-1 B/C-2

OV

D-4

D-3

IS

V ia

E

RA

RE

Piscina Comunale

Carabinieri

T AT aB

PU

CH

OR

B-1

ON

oT

D-4

Parco Pubblico UNICEF

B/C-2

-C

TOR

NA

O

Vic

ZZ

MO

CI

CIZ

ZO

Vi

NA

Palazzetto delle Sport

Biblioteca

CA MP PU OF LS R

a

O . M ov

LEGENDA

Vi

O

AU TO STR AD E TO RR ICE LLA

Case Popolari V ia

PA

Pr

E

Monacizzo

DO

SS

AT

UR

O

V ia

MA

XX

V i a

PA L E S T R O

AZ

NI

LE

VA N

Via

LE GUERRE

MINNITI

Via P. D’ETTORE

Via

LE

3

Via

GIO

a

C-2

3

MASSARO

V ia M. LO MB AR DI

MO NT I

Via

Chiesa Oratorio

BACHELET

D.

Via TRENTO

Via TEN.

Via TE S TRIE

Via CAD. DI TUTTE

BR E

Via

I

C-2

2

Vi

Via

PA S Vi

MENZ A

V.

S.

V ia

MA NZ ON

Chesa S. Marco

E . PE SAR

Via L

Via

BARI

I

1

ET

Via

AN O

PA L E S T R O

FA N E L L

A.

SA TUR

O

G.

Via

P.

EL

GR

Via

CH

Via

S. Via

BA

MP A

1

IO

CI DUC

I

I

CAR

FA N E L L

Vi a A. R O SM

D

AR

ALDI

TOSE LLI

IN I

P.

UM Via P BE . RT O

ELENA

GARIB

CA

GRAZI E

MENZA

Vi a M . G AL LI

Via Via

L IT T

a i V V ia V ia

BARI

Via A. MA NZ ON

RTI

NETO

Vi a IV NO VE M

Via

Via

A

G.

E . V a V

Via R OS

Via

M.

RE PA D

Via G. CARDUCCI

Via G. VERDI

Via G. LEOPARDI

ILE PUG

V ia

Vi

2

REGIN Via

P A L E S T R O

CHIESE

BE

RO

ARTIRE Largo LOM CAIROLI

Via

o Cors

V i a

Via

V. G IO

AD UA

a

Vi

Cor so

MBRE

O

IES A

MO

V ia

E T N M

O M E I P LAZ IO

o s o

A ST

C

AO

BO

LI

NOVE

NB OSC

TI

AZ

D’

A

IA

NIT

DI

CA

M LO

IV

DU

O

UMBR

LOM

DO

A.

a

O

P

Via

NAPO

CO

Via

a

Vi

R

Via

C.

V ia G . G IO

E

DI V IA T IR I

A.

Vi

Via

i a

r

V ia M AR

V ia

V

Via

A R CO

Via

Via

PIO

FA N I

OUR PI

V ia

LUCA

Via

NIA

A.

C R IS

P IA V

VE

C AV

SP

A

UC

M

CI

O V ia

B

C

V ia


NIL

Via Via ARNO

A

VEN

DEI

RODI

RODI

HE CONC

V ia C AP RER V ia

A

Località LIBRARI

S IC IL IA

ITAC A

V ia

IC A

V ia S A R D EG N A

S I R E N E

V ia C ORS

CA PR I

V ia IS CH IA

-

V ia

MON AC IZZ O

IO IBECC Via LIB

A

ANO

IRA

TI

Pro v.

a Via O IROCC SCIR

V ia N TA N A TRAMO

RO Viia CHID V

LU I BLU BIO o DANU Viico

V ia

V ia T E RA EUF

Torricella Cartina

BLU

O

Via LO

RO DI

V ia

UBI

GI

VOLG

BRAD

V ia

DAN

TA M I

ON

Via D

V ia

D E L L E

Torricella

Via

Via

L I T O R A N E A

Marina di

PO

K Via

TO

V ia AD IG E

Via

BLU

BIO

Vico II° A SENN

GI

AN

V ia GA LE SE

V ia

rsa Trave LGA O Via V

A

OF

U DAN

Vico I° A SENN

TA M I

Via ARIA IA RIP DOR

VOLG

a

A B.

ANO BRAD o Vic SINNI

RI V. AG Via I SINN

Via

Località ocalità calità TRULLO di MA MARE

Via

Via

Via DOR

Vi

V. VOLTURNO

G

Via RENO Via TEVE RE Via BASENTO HIA CC RO E S A V. AN V. P V. TICINO V. BRENTA V. PIAVE V. MINCIO V. TARA

E Via D

IG TAM

ENN V ia S

LLE

O

I

Vico

INE MAR

Via

V. TAGLIAMENT

O

PIE

Via

MO

Via ACCDELLE IUGH E

J

NT

E

LI

Via D

EI

Via D

DEG ABE TI

OC CO

Via

L

I G L D E

PINI

V. C

T I L I P C A E U

DEI

NO

TORRICELLA

Via

RI

TARANTO

E

LE C CA CE MP OM A

AUTOSTRADE

ARPEN

ORATE

Via DELLEE TINCH

Via D. SC

Via DELLE

OMBRO Via D. SG

TE MAR

Via DELLE

ANGUILLE

RELLE

E ARBO

Via DELL

AD A PE SC E SP Vi a DE L

Via TE CARON

Via DELLE OCCHIATE

V i a

NE

ARAGOSTE

Via DEI

CEFALI

Via DELLE OMBRI

E

Via IGOLE DELLE SP Vico LENE BA DELLE

V. DELLE

Via DELLE

MEDUSE

Via APO LLO

Via EROS N IN FE E

PO RT O

NA

V ia

NE

Via DEGLI

Vico TRITONE NE

NO

MU RE NE

A E RV

V. TRITO

D EL LE

DE L

NE TT UN O

GIU

Via DE LL E

DELLE

MIN

Via CALAMARO

Vi a

V Via Vii

V ia

NO V.. OC EA V

DIA Via VE IO

oG

Vic

ViaNO A UR

E NER

VE

Via

V ia

RE

SCAMPI

M Via PE ViaELI SC HI

EI Via DIANI B GAB Via DEI I DENTIC

Via DEI DELFINI Via GAMBERO Via DELLE FOCHE Via OSTRICHE

LE GO RA

a D. MO

Via E TRIGLI Via

Via DELL E BALE NE

DELLE TROTE

INI

Vi

.F

D. DALI E

EI Via D ZZI MERLU

DELLE TROTE

ASOVia LI

EMBR

I SETT

GIR

Località TORRE OVO VO V

Via

Via DE

I

ERITE Via Via GIG LI

LIE

Via Via D LUCCI MARINI MAGNEOLLE LIE Via MUGHETTI Via TONNO

Via DE

LLE BEGON IE

Via DE

MARGLLHI

CAME

Via DEI POLIPI

Via DEI SALMONI

Via IR IS Via D. O RCHIDE E Via D. RO SE

D-6

Ovo Tower

DELLE

Via D. SOGLIOL

Beach

ORCHE NI RPEDO Via TO Vico Via DEI PESCECANI

Via

Spiaggia Torre Ovo

CICLAMINI

Via DEI

C-5

Chemist

DELLE VIOLE

V. ORTENSIE

Farmacia

Via D. GARDENIE Via MIMOSE

Via

LEGENDA

Via DELLO SQUALO

Via DEI TRICHECHI Via DELLO SCOGLIO

47


Torricella Stradario 48

Stradario A Abeti degli Via Acciughe delle Via Adige Via Adua Via Agri Via Alborelle delle Via Alfieri Vittorio Via Alighieri Dante Via Anguille delle Via Apollo Via Aragoste delle Via Arno Via B Bachelet Via Balene delle Via Balene delle Vico Bari Via Basento Via Battisti Via Begonie delle Via Belgio Via Bellini Vincenzo Via Benedetto Via Bradano Via Brenta Via Brindisi Via C Caduti di tutte le Guerre Via Cairoli Largo Calamaro del Via Camelie delle Via Campa Via Campo Freddo Via Canale Mascolo Via Caprera Via Capri Via Carducci Giosuè Via Caronte Via Cavour Via Cefali dei Via Chidro Via Ciclamini dei Via Cocco del Via Colombo Crist. Via Corsica Via Crispi Via D D’Ettore Pietro Via Dalie delle Via Dalla Chiesa Generale Via Danubio Blu Via Danubio Blu Vico De Gasperi Via Delfini dei Via Dentici dei Via Diana Via Diaz Armando Via Don Bosco Via Don Sturzo Via Don Via

L H G C-2/3 G J D-3 Mon. I/L I I G B-3 L L C-1/2 G Mon. I D-4 D-3 Mon. G/K G Mon. C-3 B-2 I H/I B-3 Mon. D-3 K/J H/J C/D-2 I A/B-2 I/L K H I B-1/2 J B-2 C-3 I B-3 G/K K Mon. L L I B-2 A-3 Mon. K

Dora Baltea Via G Duca d’Aosta Via B-2 I E Eros Via Eucalipti degli Via I/L Eufrate Via K Europa Viale C/D-4 D-3 F Fanelli Emidio Via Fanelli Pietro Via D-1/2 Foche delle Via L Fragole delle Via I Francia Via C-3 L G Gabbiani dei Via Galese Via G Galileo Galilei Via Mon. Galliano Mag. Via C-2 Gambero del Via I Gardenie delle Via H Garibaldi G. Via C-2 Germania Via D-3 Gigli dei Via I Gioberti Via B-3 Giolitti Via A/B-3 Giove Vico I Girasoli dei Via I Giunone Via I Grecia Via D-3 C-3/4 I Inghilterra Viale Iris Via I Ischia Via H Itaca Via H/J C-1 L Lazio Via Le Grazie Via C/D-2/3 Leopardi G. Via C-2 Libeccio Via K Loira Via K Lomartire Via B-2 Lombardi M. Via C-3 Loreto Via Mon. Loreto Vico I° Mon. Loreto Vico II° Mon. Lucania Via A/B-1 Lucci Marini dei Via I I M Magnolie d. Via Manzoni A. Via D-1/2 Marco Polo Via B-2 Margherite d. Via I Marine delle Via G/K Marte Via I Martiri di Via Fani A/B-2 Via Maruggio Via C-3/4 Massaro D. Via C-3 Mazzini G. Via D-2 Meduse delle Via I Meli dei Via I Menza Serg. Via C/D-2 Merluzzi dei Via I/L Mimose delle Via H Mincio Via G

Minerva Via I Minniti Tenente Via C-3 Monti Vincenzo Via D-2 More delle Via I Moro Aldo Via B-2 Mughetti dei Via I Municipio Via C-3 Murene delle Via I/L Napoli Via B-1/2 Nazioni delle C/D-4 Piazzale Nettuno Via I G/K N Nilo Via Ninfee delle Via I Nitti Via B-2/3 L O Occhiate delle Via Oceano Via I Ofanto Via G Ombrine delle Via J/L Orate delle Via I/L Orche delle Via L Orchidee delle Via I Ortensie delle Via H/I Ostriche delle Via I C/D-1 P Padre Pio Via Palestro Via C-1/2/3 Panaro Via G Papa Giovanni XXIII° D-2 Via Parini G. Via D-3 Passaturo Via D/E-1/2 Pellico Silvio Via Mon. Pendinelli Vico Mon. Pesare Luigi Via C-3 Pesce Spada Via J/L Pescecani dei Via L Peschi dei Via I Piave Via A/B-2 Piave Via G Piemonte Corso B/C-1/2 Piemonte Via J Pini dei Via L Pirandello Via Mon. Po Via G Pola Via D-3 Polipi dei Via I Pompei Via D-2 Porto del Via I Portogallo Via D-4 Princ. Umberto Via C-2/3 Puccini Via Mon. Puglie Via C-2 Q IV Novembre D-6 Piazza IV Novembre Via D/E-5 C-2 R Regina Elena Via Reno Via G Rodi Via H/J/K Roma Via A/B-1/2 Rosario Via C-2

Rose delle Via Rosmini Via Salmoni dei Via Sardegna Via S Sava Via Scampi degli Via Scarpene delle Via Scirocco Via Scoglio dello Via Secchia Via Senna Via Senna Vico I° Senna Vico II° Settembrini dei Via Sgombro dello Via Sicilia Via Sinni Via Sinni Vico Sirene delle Via Sogliole delle Via Spagna Via Spigole delle Via Squalo dello Via Svizzera Via T Tagliamento Via Tamigi Via Tamigi Vico Tara Via Taranto Via Tevere Via Ticino Via Tinche delle Via Tonno del Via Torpedoni dei Via Torre Ovo Vico Torre Via Toselli Mag. Via Tramontana Via Trento Via Trichechi dei Via Trieste Piazza Trieste Via Triglie delle Via Tritone Via Tritone Vico Trote delle Via Trote delle Vico U Umbria Via Urano Via V Venere Via Venti dei Via Verdi Giuseppe Via Vespucci A. Via Viole delle Via Vittorio Veneto Via Volga Traversa Volga Via Volturno Via Zara Via

I D-2 I J A/B-3 I J/L K H G K K K I J/L J G G G/H/I J/L D-3/4 L H/J C-3 G K K G Mon. G G J/L I L Mon. Mon. C-1/2 K C-3 H/J D-6 C-3 I I I I/L I/L C-1/2 I I K C-2 A/B-1 H B-2 K K G Mon.


Torricella Cenni Storici

Cenni Storici Le origini dell’antico casale di Torricella risalgono, forse, al X secolo. Contribuirono a popolarlo gli abitanti dello scomparso casale di Termiteto, verso Maruggio, quelli sparsi lungo il litorale di Torre Ovo ed alcuni abitanti del casale di Monacizzo che, per sottrarsi alle cruenti scorribande dei Saraceni e dopo che i loro villaggi erano stati distrutti dalle orde barbariche, si spostarono in posti più sicuri dell’entroterra, presumibilmente sull’altura di Magalastro Passato il pericolo, questi rifugiati si spostarono a valle, dove dettero vita ad un nuovo casale e, secondo le abitudini del tempo, costruirono una torre di difesa che fu chiamata Torricella. Più tardi al posto di questa piccola torre fu eretto un castello sede del feudo fin dal 1200. Segno di quel tempo è la suggestiva Cripta della Santissima Trinità, risalente al XII secolo. Nel 1407 Torricella risulta di proprietà dei Capitignano e in seguito, dei Santoro, dei Montagnese e dei Muscettola. Dopo l’abolizione dei diritti feudali, appartenne prima a Sava e poi a Lizzano, sino all’autonomia conquistata il 31 luglio del 1954. Dopo Statte, Torricella è quindi il comune più giovane della provincia, un piccolo centro a 32 metri sul livello del mare, che vive della sua fiorente agricoltura, ricco com’è di uliveti, coltivazioni di frumento, piantagioni di fichi e allevamenti ovini. Quasi a difenderla ancora dalle antiche scorrerie dei Saraceni, che ripetutamente sbarcavano lungo la riva seminando morte e distruzione, tra Torricella ed il mare, raggiungibile in pochi minuti, a 52 metri sul livello del mare sorge la piccola frazione di Monacizzo. Le sue origini sono ancora più remote di quelle di Torricella e sopravvivono nello stesso nome: si rintracciano infatti nel X secolo, quando alcuni monaci basiliani vi fondarono un casale. Nel secolo XII Monacizzo entrò a far parte dei possedimenti dell’Arcivescovo di Taranto, mentre il Castello che vi si può ammirare risale alla metà del XVI secolo.

Il Castello Il castello più volte restaurato conserva la sua austera immagine cinquecentesca; oggi è adibito a Biblioteca Comunale con due sale i cui soffitti sono affrescati. Il castello si trova al centro del tessuto urbanistico comunale. Al piano della strada ci sono tre torri e a sinistra di una di esse c’è una stanza che era adibita Castello

50

a carcere. Una porta d’ingresso fra due torri immette in un vano per uso granaio. Al piano superiore vi sono sei stanze. In testa alla sala maggiore vi è una piccola cucina, a sinistra due sale affrescate, a destra altre tre. Nelle vacanti delle due torri verso tramontana e verso levante vi erano i servizi igienici. Un accurato lavoro di restauro nella seconda stanza ha riportato alla luce figure di santi e di Cesari. Nella prima sono ancora ricoperti di calce putti alati e figure di nobildonne, che si muovono intorno ad uno stemma. Le tre torri sono guarnite di tronea e merloni di due ordini, con pietre lavorate di tagli e affacciate con cornicioni a mo’ di fortezza. Fino al 1984 è stato abitato dagli eredi Turco, da questi ceduto bonariamente al Comune, che effettuò tempestive opere di restauro per sottrarlo alla inevitabile rovina. Attualmente una sala al pianterreno è luogo di ritrovo per anziani, negli altri ambienti si svolgono frequenti attività culturali.

Torre Ovo Percorrendo la litoranea, a 32 Km. da Taranto, incontriamo la Torre che sorge su promontorio a 14 mt. sopra il livello del mare, chiamato anticamente Monte dell’Ovo. La torre, tipica del regno, a tronco piramidale ha una base quadrata di 10,60 x 10,80 mt. Alcune costruzioni sono addossate su tre dei suoi lati; sembra che la costruzione sia avvenuta in fasi distinte, ipotesi confermata dalle differenze strutturali riscontrate nelle coperture.

Curiosità Il suo mare accoglie i resti di una delle attività pescherecce mediterranee più antiche e famose: la tonnara. La pesca dei tonni e’ ormai stata abbandonata da circa 30 anni, ma sul fondale di Torre dell’ Ovo sono ancora presenti le grandi ancore che facevano da zavorra alle reti disposte per la cattura. Il mare le ha ormai rivestite con le sue concrezioni viventi. Nella stessa area e’ possibile visitare la cosiddetta “prateria pietrificata”, incredibile insieme di monoliti di varie dimensioni che rendono l’area del tutto singolare e conferiscono all’immersione un’interessante connotazione di unicità. L’area della “prateria pietrificata” ha una scarsa ricopertura biologica ma contiene altre Chiesa S. Marco


Torre dell’Orologio

Informazioni utili

Superficie: 26,64 kmq Abitanti: 4.200 c/a Nome Abitanti: Torricellesi Giorno Mercato Settiomanale: Sabato

Torricella Info Utili

Altitudine: 32 m. s.l.m.

CAP: 74020

Servizi Pubblici Municipio - Via Per Maruggio - Fax

099 9573392 099 9573366

Polizia Muncipale - Via Rosario, 21

099 9579624

Carabinieri - Via P. Fanelli, 8

099 9570966

Ufficio Postale - Via Palestro, 3

099 9579619

Assistenza Sanitaria Pronto Soccorso - Ospedale Civile di Manduria attrazioni; una indecifrabile vasca circolare di pietra e’ probabilmente il resto più evidente di un non ancora ben identificato giacimento archeologico.

Manifestazioni Ricorrenti • • • • • •

Carnevale Torricellese Festa di San Marco Evangelista - 25 Aprile Festa SS. Trinità - Ultima domenica di Giugno Festa Madonna delle Grazie - 9/10 Agosto Festa dei SS. Cosma e Damiano - Ultima domenica di Settembre Programma estivo con varie manifestazioni, sagre e specialità gastronomiche

Testi e Foto tratti dalla Cartina Toponomastica pubblicata da PuntArancio nel Luglio 2006. Foto di: Studio Fotografico De Laurentis

Lido Silvana

099 800300

Farmacia Dr. Testa - Piazza Umberto I°, 10

099 9573091

Farmacia Dr. Testa (Sede Estiva) - Via Del Tonno

099 9570825

Casa di Cura - Osmairm srl - Via Per Sava

099 9573437

Insegnamento e Formazione Asilo Parrocchiale - Viale Grazie, 167 099 9573134 Scuola Materna - Via Per Maruggio, 66

099 9573898

Scuola Elementare - Via G. Carducci, 1

099 9573639

Istituto Comprensivo Buonarroti - Via Palestro, 112

099 9573031

Parrocchie e Chiese Parrocchia S. Marco Evangelista - Viale Grazie, 167

099 9573134 099 9573025

Monastero Suore Domenicane 099 9572857 - C.da Monache, 4 - Monacizzo (TA)

51


Viaggiare e Alloggiare

Patente a Punti La patente a punti è il meccanismo introdotto in Italia a partire dal 1 luglio 2003 attraverso il quale, ad ogni conducente di un veicolo viene attribuito un punteggio (inizialmente 20 punti) che viene decurtato in caso di infrazioni. All’esaurimento dei punti disponibili per conservare la patente è necessario superare nuovamente l’esame di teoria e l’esame di guida.

Sanzioni accessorie Anche dopo l’introduzione della patente a punti, resta pienamente efficace il sistema attuale con la possibilità della sanzione accessoria della sospensione immediata della patente di guida.

Obbligo di comunicazione del conducente Qualora il conducente non sia stato identificato, l’obbligato in solido a cui il verbale è notificato, è tenuto a comunicare, entro 60 giorni, all’ufficio o comando che ha accertato la violazione, i

52

dati personali e della patente del conducente responsabile della violazione.

In che modo vengono persi i punti ll punteggio di ciascun conducente subisce riduzioni ad ogni comunicazione relativa alle violazioni che prevedono decurtazione di punteggio, come descritti nella tabella. Il punteggio previsto per ciascuna violazione è indicato nel verbale di contestazione. Quando la decurtazione viene annotata nell’archivio nazionale degli abilitati alla guida, l’utente riceve al proprio domicilio una comunicazione della avvenuta decurtazione.

E se si commettono più violazioni contemporaneamente? Qualora vengano accertate contemporaneamente più violazioni per le quali è prevista la decurtazione di punteggio e nessuna sanzione accessoria di sospensione o di revoca della patente, dovranno essere detratti al massimo 15 punti.

Se si perdono tutti i punti •

Qualora, dal 13 agosto 2010, venga commessa un’infrazione da almeno 5 punti, cui seguano,


Neopatentati Il titolare di patente da meno di tre anni vede raddoppiata la quantità di punti sottratta in relazione all’infrazione commessa. Così per il passaggio con il semaforo rosso è prevista la perdita di 6 punti, che diventano 12 se l’infrazione è commessa da un conducente in possesso della patente da meno di tre anni.

frequentando anche dei corsi specifici presso le autoscuole o presso gli altri soggetti autorizzati dal Ministero dei Trasporti.

Come si controlla il “saldo” punti Il titolare può controllare in tempo reale lo stato della propria patente presso l’anagrafe nazionale degli abilitati alla guida, utilizzando il portale dell’automobilista all’indirizzo internet: www.ilportaledellautomobilista.it. È possibile utilizzare anche l’utenza telefonica 848782782, al costo di una chiamata urbana secondo le tariffe del proprio gestore telefonico.

Come si recupera il punteggio

Tabella delle penalità

La mancanza di decurtazioni dei punti, per il periodo di due anni consecutivi, determina la nuova attribuzione del completo punteggio iniziale. Per i titolari di patente che per almeno due anni hanno mantenuto 20 punti è previsto l’accreditamento di 2 punti fino a raggiungere il tetto massimo complessivo di 30 punti. Il punteggio perso può essere recuperato

Di seguito riportiamo una tabella con le infrazioni più comuni e le relative penalità. Per visionare la tabella completa ci si può recare sul sito ufficiale della Polizia di Stato all’indirizzo internet: http://poiliziadistato.it.

Viaggiare e Alloggiare

nell’arco di successivi 12 mesi, altre due violazioni da almeno 5 punti ciascuna, è prevista la revisione della patente di guida. • Alla perdita totale del punteggio non consegue la sospensione immediata della patente di guida ma la sua revisione La revisione della patente deve essere effettuata entro 30 giorni dal momento in cui perviene la comunicazione che la dispone. Durante questo periodo il conducente può continuare a circolare.

Tratto dal sito ufficiale della Polizia di Stato: http://poliziadistato.it

53


Viaggiare e Alloggiare

Infrazione

54

Guida in stato di alterazione da sostanze stupefacenti Superare i limiti di velocità di oltre 60 km/h. Circolare contromano nelle curve, sui dossi o in condizioni di limitata visibilità o su strada divisa in carreggiate separate Sorpasso effettuato in situazioni gravi e pericolose (curve, dossi, incroci etc..); Sorpasso per veicoli pesanti (> 3.5t); Sorpasso di veicoli fermi ai semafori, ai passaggi a livello o incolonnati, di tram o filobus fermi; Sorpasso di veicolo che sta a sua volta già sorpassando, etc.. Fare inversione di marcia in autostrada o sulle strade extraurbane principali o procedervi in contromano Effettuare retromarcia in autostrada Circolare in autostrada o sulle strade extraurbane principali sulle corsie di emergenza e d’immissione ed uscita fuori dai casi previsti Guidare in stato di ebbrezza Guida in condizioni di alterazione fisica e psichica correlata a sostanze stupefacenti Darsi alla fuga in incidente con gravi danni ai veicoli causato dal proprio comportamento Darsi alla fuga in incidente con lesioni a persone causato dal proprio comportamento Forzamento del posto di blocco dove il fatto non costituisca reato Mancato rispetto della distanza di sicurezza che abbia causato un incidente con lesioni gravi Fare inversione di marcia in prossimità o in corrispondenza degli incroci, delle curve o dei dossi Violare l’obbligo di precedenza ai pedoni Violazione dell’obbligo di consentire al pedone in stato di invalidità o a bambini e anziani l’attraversamento di una strada Mancata osservanza dello stop Passaggio con semaforo rosso o agente del traffico Violare gli obblighi di comportamento ai passaggi a livello Superare i limiti di velocità di oltre 40 km/h, ma non di oltre 60 km/h Circolare a velocità non commisurata alle particolari condizioni in cui si svolge la circolazione Violare gli obblighi relativi alla precedenza Mancato rispetto delle regole di sorpasso Non osservare le distanze di sicurezza con conseguente collisione e gravi danni ai veicoli

Pt. 10 10 10

10

10 10 10 10 10 10 10 10 8 8 8 8 6 6 6 6 5 5 5 5

Infrazione Condurre un motociclo o una motocarrozzetta senza casco, con casco irregolare o non allacciato, ovvero trasportare altro passeggero in tali condizioni. Mancato allacciamento delle cinture del conducente e/o del trasportato minorenne o mancato uso dei seggiolini per bambini Usare cuffie o apparecchi radiotelefoni durante la guida e mancato utilizzo delle lenti se prescritte Circolare con tasso alcolemico accertato superiore a 0 e non superiore a 0,5 gl per conducenti: • < 21 anni, neo patentati cat. B • per trasporti professionali di persone e di cose • di veicoli > 3,5t • di veicoli con rimorchio con MCPC > 3,5 • di autobus, di autoarticolati, di autosnodati Circolare contromano (non in curva) Omettere di occupare la corsia più libera a destra, sulle strade con carreggiata a due o più corsie Circolare in autostrada con veicolo avente carico disordinato, non saldamente assicurato ovvero con carico suscettibile di dispersione perché non coperto adeguatamente Non fermarsi in incidente con soli danni a cose causato dal proprio comportamento Violazione dell’obbligo di consentire al pedone attraversamento di una strada sprovvista di strisce pedonali Superare i limiti di velocità di oltre 10 km/h e di non oltre i 40 km/h Mancato accertamento delle condizioni per effettuare il sorpasso Non osservare le distanze di sicurezza nei confronti di determinate categorie di veicoli, non osservare la distanza di sicurezza con conseguente collisione con soli danni a cose Far uso dei fari abbaglianti in condizioni vietate Non osservare le prescrizioni di sistemazione e segnalamento di carico sul veicolo e omettere le cautele nel trasporto di carichi sporgenti Mancato rispetto degli obblighi verso funzionari, ufficiali e agenti Mancato rispetto della segnaletica, ad eccezione dei segnali di divieto di sosta e di fermata Sorpasso a sinistra di un tram in fermata in sede stradale non riservata Sosta nelle corsie riservate al transito degli autobus o veicoli su rotaia; sosta o fermata negli spazi riservati a veicoli per persone invalide o in corrispondenza di rampe, scivoli o corridoi di transito; sosta negli spazi riservati alla fermata degli autobus o dei taxi.

Pt. 5 5 5

5

4 4 4 4 4 3 3 3 3 3 3 2 2

2


Infrazione

Pt. 2 2 2 2

Viaggiare e Alloggiare

Omettere di segnalare il veicolo fermo sulla carreggiata, fuori dei centri abitati con l’apposito segnale di triangolo; non utilizzare i dispositivi di protezione rifrangenti individuali Trainare veicoli in avaria senza adeguata segnalazione o violando le altre prescrizioni Trasportare persone in sovrannumero sulle autovetture Trainare veicoli, che non siano rimorchi, sulle carreggiate, sulle rampe, sugli svincoli, sulle aree di parcheggio di servizio e su ogni altra pertinenza delle autostrade Violare le prescrizioni per la circolazione sulle autostrade e sulle superstrade (strade extraurbane principali). Rientrano in questa ipotesi: • lasciare in sosta i veicoli sulle autostrade o sulle aree di servizio o di parcheggio • esercitare attività di soccorso senza autorizzazione, etc. Violare le prescrizioni dei comportamenti durante la circolazione in autostrada o sulle superstrade. Rientrano in questa ipotesi ad esempio: • non osservare l’obbligo di immettersi sulle autostrade e sulle superstrade servendosi delle apposite corsie e dando la precedenza ai veicoli circolanti sulle corsie di scorrimento; • uscire dalle stesse autostrade o superstrade senza servirsi delle apposite corsie di decelerazione; • cambiare corsia di marcia senza la preventiva segnalazione; • in caso di arresto del traffico su tratti ove la corsia di emergenza manchi o sia occupata, non agevolare il transito di veicoli di polizia o di soccorso omettendo di portarsi il più vicino possibile alla striscia di sinistra della prima corsia; • lasciare in sosta di notte il veicolo senza tenere accese le luci di posizione e quelle di emergenza; • procedere affiancato ad altro veicolo in autostrada o sulle superstrade; • non osservare il corretto incolonnamento per il pagamento del pedaggio Non far uso dei dispositivi di illuminazione o segnalazione visiva quando è prescritto Uso improprio dei fari Trasportare persone in soprannumero sui veicoli a due ruote, ovvero violare le prescrizioni relative al trasporto di oggetti o trainare o farsi trainare con veicoli a due ruote

2

2

1 1 1

55


Per rendere la partenza per le vacanze un momento gioioso e sicuro è indispensabile, prima di iniziare il viaggio, rispettare alcune regole basilari per la nostra sicurezza e per quella degli altri. La Fondazione ANIA fornisce alcuni utili suggerimenti che dovrebbero far parte delle abitudini di chi affronta un lungo viaggio in macchina. • Verificare di avere tutti i documenti: libretto di circolazione, certificato d’assicurazione, carta verde (per l’estero). • Verificare di disporre del triangolo per la segnalazione di auto in panne, del crick e della chiave per i bulloni delle ruote. • Evitare di partire nelle ore più “calde” sia dal punto di vista del traffico sia da quello del clima. • Non mettersi in viaggio dopo aver mangiato per evitare colpi di sonno dovuti alla digestione. • Evitare gli alcolici prima della partenza. Il limite alcolemico è di 0.5 gr/l. • Posizionare correttamente le valige nel portabagagli. Il carico più pesante andrà collocato possibilmente verso il centro dell’auto per limitare le variazioni di comportamento dell’auto stessa. • Allacciare le cinture di sicurezza • Assicurare i bambini sui seggiolini (fino a 15 kg) o sui riduttori omologati (fino ai 30 Kg). • Rispettare la distanza di sicurezza e i limiti di velocità. • Pianificare il percorso controllando le previsioni sul traffico e gli eventuali lavori in corso. Ad esempio, da blackpoint.smaniadisicurezza.it è possibile scaricare gratuitamente sul navigatore la mappatura dei Black Points, punti critici della rete stradale italiana.

Controlli da Effettuare all’auto Pneumatici •

Controllare la corretta pressione di gonfiaggio delle gomme e del ruotino/ruota di scorta.

Verificare il consumo del battistrada e l’usura dei “fianchi” dei copertoni. Lo spessore del battistrada non deve essere inferiore a 1,6 mm, secondo il Codice della Strada (ma in

realtà è bene che non scenda mai sotto i 2 mm). •

Se l’auto è molto carica aumentare la pressione delle gomme seguendo sempre le indicazioni del “Libretto d’uso e manutenzione”.

I “livelli” da controllare • • • • • • •

Olio motore Olio cambio Olio freni Liquido di raffreddamento Liquido lavavetri Cinghia di distribuzione, se l’autovettura ha più di 30.000 km Spazzole tergicristallo

Viaggiare e Alloggiare

Mettersi in viaggio

Risparmiare Carburante La Commissione UE e l’European Petroleum Industry Association (Europia) hanno lanciato oggi la campagna Save more than fuel, allo scopo di diffondere un uso efficiente dei carburanti per il trasporto. Sul sito dell’iniziativa, che coinvolge 28 Paesi europei e 40 compagnie petrolifere, potete trovare i 10 consigli per risparmiare benzina e per ridurre le emissioni di CO2, adottando un comportamento di guida p i ù responsabile. 1. Provvedi alla manutenzione dell’auto, controllando regolarmente il livello dell’olio 2. Controlla la pressione delle gomme una volta al mese 3. Elimina i pesi inutili dalla macchina 4. Chiudi i finestrini, soprattutto alle alte velocità e rimuovi il portapacchi, se inutilizzato 5. Non esagerare con l’aria climatizzata 6. Evita di riscaldare il motore con la macchina ferma e spegnilo per soste superiori ad 1 minuto 7. Guida a velocità moderata e, soprattutto, senza accelerazioni improvvise 8. Cambia marcia appena acceleri (le marce alte consentono un maggior risparmio) 9. Sforzati di anticipare i movimenti del traffico (in modo da evitare di fermarti e ripartire) 10. Prendi in considerazione il car-sharing.

57


Mangiare e Bere

59


Mangiare e Bere 60

MACELLERIA SALUMERIA

Prestige Buffet srl

di SCHIRONE PIETRO Via S. Pellico, 28 - 74020 LIZZANO (TA) Cell. 329 3730196

Via Taranto, 83 - 74026 Pulsano (TA) Tel. 099 5337177 - Cell. 3292805284 E-mail: emilio.costante@alice.it


Mangiare e Bere

61


Mangiare e Bere 62

Bar Pizzeria Domino

PIZZERIA TOROLOCO

di Lecce Omobuono Viale Gramsci, 43 - 74020 Lizzano (TA) Tel. 099 9556767

Litoranea Salentina s.p. 122 sn CAMPOMARINO DI MARUGGIO (TA) Tel. 099 9714872 - Cell. 338 4705377


64

Divertirsi


Shopping e Tempo Libero

Impronte d’Arte Restauro “Capasoni” - Lavorazioni in Ceramica Bomboniere Personalizzate - Decorazioni Via XX Settembre, 6 - 74026 Pulsano (TA) Tel. 338 2756972 - www.improntedarte.com

66


Shopping e Tempo Libero

67


68

Servizi per la Casa e la Persona


L’Ufficio di Stato di Civile rilascia i certificati, gli estratti e le copie integrali degli atti di nascita, morte, matrimonio. Le copie integrali degli atti di stato civile possono essere rilasciati solo ai soggetti cui l’atto si riferisce o a terzi su istanza motivata ovvero decorsi 70 anni dalla formazione dell’atto. Con l’esclusione dei certificati di nascita e morte, che hanno validità illimitata, i certificati e gli estratti di stato civile hanno validità sei mesi. La validità del certificato può essere prorogata dichiarando in calce che i dati contenuti non hanno subito variazioni. Il rilascio di certificati ed estratti è immediato. Sono esenti da bollo e da diritti di segreteria. Le certificazioni e gli estratti di stato civile possono essere autocertificati.

Nascita Il certificato di nascita riporta i dati essenziali ricavati dall’atto di nascita. Può essere rilasciato dal Comune di nascita o dal Comune di residenza dei genitori al momento della nascita. Il certificato, a differenza dell’estratto, non contiene l’ora di nascita né eventuali annotazioni per matrimonio, divorzio, morte. L’estratto e la copia integrale dell’atto sono rilasciati: • per i nati fino al 18/05/1997, dal Comune di nascita; • per i nati dopo il 18/05/1997, nel Comune dove è stata resa la dichiarazione di nascita.

divorzio e il regime patrimoniale dei beni. L’estratto e la copia integrale dell’atto sono rilasciati solo dal Comune in cui è avvenuto il matrimonio.

Denuncia di Nascita La denuncia di nascita può essere resa da uno dei genitori se coniugati o da entrambi i genitori se non coniugati, dal medico, dall’ostetrica o da altra persona che ha assistito al parto.

Dove e quando La nascita del bambino deve essere denunciata in uno dei seguenti luoghi: • entro 3 giorni presso la Direzione dell’Ospedale dove è avvenuto il parto; • entro 10 giorni dal parto, presso l’Ufficio Stato Civile del comune di nascita o di residenza di uno dei genitori. Nel caso in cui i genitori non risiedano nello stesso comune, salvo diverso accordo fra loro, la denuncia va presentata davanti all’Ufficiale di Stato Civile del comune di residenza della madre. Per la dichiarazione di nascita occorre presentare l’attestazione di nascita rilasciata dal medico o dall’ostetrica che ha assistito al parto. to.

Morte Il certificato di morte riporta i dati essenziali ricavati dall’atto di morte. Può essere rilasciato dal Comune in cui si è verificata la morte o da quello di residenza del defunto, al momento de decesso. Il certificato, a differenza dell’estratto, non contiene l’ora del decesso. L’estratto e la copia integrale dell’atto sono rilasciati solo dal Comune in cui è avvenuta la morte.

Matrimonio Il certificato di matrimonio riporta i dati essenziali ricavati dall’atto di matrimonio. Può essere rilasciato dal Comune in cui è avvenuto il matrimonio o dal Comune in cui uno o entrambi gli sposi risiedevano al momento del matrimonio. Il certificato, a differenza dell’estratto, non contiene le eventuali annotazioni riguardanti la separazione, il

Servizi per la Casa e la Persona

Ufficio di Stato Civile

Denuncia di Morte La denuncia di morte deve essere resa all’Ufficiale di Stato Civile del comune dove è avvenuto il decesso, da un familiare o da altra persona incaricata, entro 24 ore dall’evento.

Documenti da presentare: • • •

scheda ISTAT compilata dal medico che ha accertato il decesso; certificato rilasciato dal medico necroscopo; avviso di morte compilato dal responsabile della struttura, in caso di decesso avvenuto in Istituto di Ricovero; nulla osta della Procura della Repubblica, in caso di morte violenta.

69


Servizi per la Casa e la Persona

Matrimoio Civile Tutti i cittadini ttadini maggiorenni in possesso di stato libero possono sposarsi, per i cittadini dai 16 ai 18 anni è invece necessaria l’autorizzazione del Giudice tutelare del Tribunale Civile. I minori di 16 anni che intendano sposarsi devono rivolgersi al Tribunale dei Minori.

Divisione o comunione dei beni Per l’articolo 159 del codice civile, il regime patrimoniale legale per la famiglia è costituito dalla comunione dei beni, a meno che non sia stata stipulata diversa pattuizione tramite atto pubblico.

Comunione Legale

Tecno Impianti TERMOIDRAULICA - CONDIZIONAMENTO - SOLARE Di Tatullo Cosimo - Cell. 338 2925757 Via del Monte, 20 - 74020 Faggiano (TA)

70

Gli acquisti compiuti dai coniugi insieme o separatamente durante il matrimonio, i proventi dell’attività separata dei coniugi, le aziende costituite e gestite dopo il matrimonio, sono tra gli oggetti della comunione. In concreto al momento dell’eventuale scioglimento della comunione, ciò che rimane è diviso tra i coniugi. Non costituiscono al contrario oggetto della comunione: • i beni posseduti da prima delle nozze eredità o donazioni, anche se avute dopo il matrimonio • beni personali e i loro accessori • beni necessari all’esercizio della propria professione • risarcimenti per danni fisico subito, ad esempio indennizzi assicurativi o pensione di invalidità • il ricavato della vendita di uno dei beni suddetti. Lo scioglimento della comunione dei beni si verifica nei casi di: • morte di uno dei coniugi • annullamento del matrimonio • separazione • divorzio • decisione di entrambi i coniugi di cambiare il regime patrimoniale • Fallimento di uno dei coniugi • Separazione giudiziale dei beni


Servizi per la Casa e la Persona

La Separazione dei Beni Scegliere come regime patrimoniale la separazione dei beni vuol dire che ciascuno dei due sposi ha la proprietà esclusiva dei beni acquistati sia prima che dopo il matrimonio, anche se fruiti in comune. Egli ha quindi tutto il diritto di goderli o amministrarli, fermo restando l’obbligo di adempienza dei doveri sanciti dagli Articoli 143 e 147 del Codice Civile. Il regime di separazione dei beni produce l’effetto di attribuire al coniuge che effettua l’acquisto ogni diritto sul bene, in via esclusiva: i patrimoni di marito e moglie restano quindi separati durante il matrimonio, salvi i diritti di successione. Per ottenere la cointestazione di un bene, una volta optato per il regime di separazione, occorrerà esplicitamente dichiarare all’atto dell’acquisto tale volontà, specificando anche la quota di comproprietà da assegnare. Per entrambi gli sposi sono necessari: • Estratto di nascita • Certificato di residenza, cittadinanza, stato libero in bollo e autocertificazione • Dichiarazione d’inesistenza impedimenti firmata dai genitori o copia integrale dell’atto di nascita Ottenuti i documenti, fissare un appuntamento con l’ufficiale di stato civile per la richiesta di pubblicazione di matrimonio. Il giorno fissato, gli sposi si dovranno presentare all’Ufficiale coi genitori ed un testimone (o una copia integrale del proprio atto di nascita e un testimone). La pubblicazione rimane affissa 8 giorni nel Comune di residenza e 12 nel Comune dove si celebra il matrimonio. Trascorsi i termini l’Ufficiale può celebrare il matrimonio, pubblicamente in Comune alla presenza di due testimoni maggiorenni, muniti del documento in corso legale di validità.

Rito Religioso Per entrambi gli sposi sono necessari: • Estratto di nascita • Certificato di residenza, cittadinanza e stato libero in bollo • Copia integrale dell’atto di battesimo, con note marginali • Certificato di Cresima • Stato libero ecclesiastico • Attestato di frequenza ai corsi di preparazione al matrimonio Raccolti definitivamente tutti i documenti richiesti, gli sposi vanno a colloquio dal parroco della Chiesa nella

Viale Unità d’Italia, 30 - 74026 Pulsano (TA) Tel. 099 5339896 - Fax 099 9871491 - E-mail: pulsano@travelbuy.it

71


Servizi per la Casa e la Persona

quale si celebreranno le nozze che rilascerà loro il documento del “consenso religioso”, confermando così la data delle nozze.

Casi particolari •

RING TELEFONIA Via Trieste, 25 - Leporano (TA) - Tel. 099 5315766 Via Taranto, 150 - Pulsano (TA) - Cell. 392 0652115 E-mail: inforing@libero.it - demitri.pasquale@tiscali.it

C.A.T. Service Centro Assistenza Tecnica di climatizzatori e caldaie a gas Via Chiesa, 14 - 74026 Pulsano (TA) Tel./Fax 099 5338700 - Cell. 3397002156 •

72

Nel caso di Annullamento del precedente matrimonio da parte del Tribunale Ecclesiastico (Sacra Rota), si dovrà produrre la copia integrale dell’atto di matrimonio precedente con l’annotazione che certifichi l’efficacia nello stato italiano della Sentenza del Tribunale Ecclesiastico. Nel caso di Matrimonio misto (cioè tra persone di religione diversa ma,entrambe battezzate nel nome della S.S. Trinità), si può procedere alla celebrazione con la licenza dell’Ordinario dopo che il nubendo cattolico abbia ufficialmente sottoscritto davanti al parroco la “dichiarazione di essere pronti ad allontanare i pericoli di abbandonare la Fede e la promessa che i figli siano battezzati ed educati secondo i canoni della Chiesa cattolica”. Nel caso invece di Matrimonio “interreligioso” (altrimenti detto “di disparità di culto”) vale a dire, celebrato tra due cattolici appartenenti a religioni non cristiane e, quindi, non battezzati, oltre alla dichiarazione prevista per il “Matrimonio Misto”, occorre inoltre ottenere dall’Ordinario la “Dispensa dall’impedimento di disparità di culto”. Nel caso di Matrimonio tra un cattolico ed un


Separazione Consensuale. Può essere richiesta dai coniugi che hanno raggiunto un accordo su separazione, affidamento e mantenimento dei figli minori e sulla separazione dei beni. La separazione consensuale ha inizio con il deposito del ricorso, che in quasi tutti i tribunali può anche avvenire senza l’assistenza di un avvocato.

Servizi per la Casa e la Persona

mussulmano è obbligatoria l’ “Autorizzazione dell’Ordinario”. La Chiesa cattolica, infine, può autorizzare e, quindi celebrare, il matrimonio “con” o “tra” minorenni, ma questo avrà valore solo per la Chiesa prendendo il nome di “Matrimonio canonico”. Soltanto, una volta raggiunta la maggiore età, gli sposi potranno conclusivamente regolarizzare la loro posizione con lo Stato.

Giudiziale. Vi ricorrono i coniugi che non hanno raggiunto un accordo tra loro. La separazione giudiziale può essere richiesta anche da uno solo dei due coniugi. Il giudice tenterà una composizione tra le parti. In caso di mancata riconciliazione viene avviato un processo davanti al presidente del Tribunale. Ciascuna parte è assistita dal proprio avvocato.

73


74

Servizi per la Casa e la Persona


76

Servizi per la Casa e la Persona


78

Servizi per la Casa e la Persona


Salute e Benessere

Emergenze Cosa posso fare Il modo per aiutare una persona spesso dipende dal problema che ha. A volte, il sistema più rapido per soccorrere qualcuno è portarlo al Pronto Soccorso più vicino, ma non è sempre così, perché dipende dalla vicinanza dell’ospedale e dalla situazione. Infatti, anche se l’ospedale è abbastanza vicino, chiama il 118 e non muovere il paziente se: • Hai qualsiasi dubbio sulla tua capacità o sulla possibilità di soccorrere, spostare o trasportare il ferito al più vicino Pronto Soccorso. • Pensi che possa avere lesioni alla schiena o al collo o altre lesioni che potrebbero peggiorare spostandolo. • La persona è in stato di shock, confuso o incosciente e ha bisogno della tua costante attenzione. • La persona ha un forte dolore al torace o difficoltà a respirare. Se ti trovi in una situazione d’emergenza devi ricordare alcune cose che ti aiuteranno ad affrontare la situazione in modo rapido ed efficace: • Mantieni la calma, chiama aiuto: potresti chiedere a qualcuno di telefonare al 118, assicurandoti che abbia capito dove far mandare l’ambulanza e che abbia preso i dati della persona che si è ferita e/o che sta male (ad esempio: “un ragazzo che soffre d’asma e che ha difficoltà a respirare”). • Non metterti in pericolo: per esempio se una persona è stata colpita da una scossa elettrica, stacca la corrente prima di toccarla. • Non dare MAI da mangiare o da bere alla persona incosciente e, comunque, anche se è cosciente, non metterle niente in bocca e non permettere che fumi. • Segui le istruzioni dell’operatore telefonico del 118.

Posizione semiseduta È utile quando l’infortunato è cosciente e respira da solo per permettere al torace di espandersi di più e quindi per respirare meglio. • Sistema l’infortunato con le spalle appoggiate (ad esempio a un cuscino o a un cappotto ripiegato). • Fagli piegare leggermente le ginocchia.

Posizione laterale di sicurezza È utile quando una persona ha perso onoscenza, ma respira da sola - per evitare che la lingua, scivolando indietro nella bocca, impedisca di respirare e per facilitare la fuoriuscita di sangue e/o vomito, che potrebbero causare soffocamento. 1. Distendi l’infortunato in posizione supina (a pancia in su) e spostagli la testa leggermente all’indietro, in modo da facilitare l’entrata dell’aria dalle vie respiratorie.

2.

Le principali posizioni di sicurezza nelle emergenze Posizione antishock È utile quando l’infortunato è cosciente e respira da solo per facilitare l’afflusso di sangue al cervello e aiutare la circolazione sanguigna. • Stendi la persona con le spalle al suolo. • Solleva le sue gambe con l’ausilio di una sedia.

82

Stendigli il braccio più vicino a te lungo il corpo e appoggiagli l’altro braccio sul torace. Poi piegagli la gamba a te più vicina (dal lato del braccio steso) ad angolo.


3.

• • •

Chiama subito il 118 specificando che credi sia un attacco di cuore. Se la persona soffre di angina e porta con sé i farmaci prescritti, aiutala a prenderli. Se è incosciente, sistemalo nella posizione laterale di sicurezza.

Cosa NON fare

Allergia (reazione grave) In rare occasioni, l’allergia può manifestarsi in modo estremamente rapido e grave (shock anafilattico). I sintomi seguono a breve distanza (da pochi secondi a 30 minuti) dal contatto con la sostanza a cui si è allergici e la situazione può precipitare in breve tempo. Possono comparire: • Prurito. • Difficoltà a ingoiare. • Arrossamento della pelle. • Starnuti. • Abbondante secrezione nasale liquida. • Prurito agli occhi. • Accelerazione dei battiti del cuore. • Senso di svenimento. • Senso di soffocamento.

Cosa fare • • •

Se la persona fa fatica a respirare o sviene, chiama subito il 118. Metti la persona in posizione antishock Se c’è stata una puntura di insetto, prova a rimuovere il pungiglione (preferibilmente con una pinzetta), cercando di non lacerare la pelle, e applica un cubetto di ghiaccio sulla puntura.

• • •

Avvelenamento/ Intossicazione I sintomi sono molto vari in rapporto al veleno e alla via di penetrazione (il veleno può essere respirato, ingerito o può passare attraverso la pelle), in ogni caso iniziano in modo improvviso e senza relazione con malattie o traumi evidenti. La persona intossicata può avere nausea, vomito e successivamente diarrea, respirare a fatica; presentare convulsioni, delirio o agitazioni o essere sonnolento o addirittura incosciente.

Cosa fare •

• •

Cosa NON fare • •

NON sottovalutare i sintomi, anche se lievi. NON dare da bere nulla se ci sono difficoltà a ingoiare o respirare o se la persona è svenuta.

Attacco di cuore Se una persona ha dolore violento al centro del petto (a volte anche al braccio, al collo o allo stomaco), è pallida con la pelle fredda e sudata, respira in modo affannoso e ha un senso di angoscia, può trattarsi di un attacco di cuore. In qualche caso, la persona trema, ha freddo, sete, vomita e può perdere coscienza.

Cosa fare • • •

Tranquillizzalo mostrandoti calmo ed efficiente. Sistemalo in posizione semiseduta. Allenta i vestiti intorno al collo, al petto e alla vita.

NON somministrare nessun altro farmaco. NON dare mai da bere alcolici. MAI dare da bere se la persona è priva di sensi.

Salute e Benessere

Con una mano sulla spalla e l’altra sul fianco, giralo su un lato (verso di te), assicurandoti che il collo e la schiena siano ben sostenuti. Se puoi, fatti aiutare da un’altra persona a sostenere la testa e il collo durante la rotazione.

• • •

In caso di incendio o di fuga di gas tossici, allontana l’infortunato dall’ambiente inquinato, coprendoti naso e bocca con un fazzoletto umido. Allenta i vestiti intorno al collo, al petto e alla vita. Se l’infortunato è cosciente, chiedigli se ha ingerito qualcosa e in che quantità, per avere dal pronto soccorso o dal Centro Antiveleni (Cav) eventuali indicazioni di primo intervento in attesa dell’ambulanza. Chiama subito il 118 specificando che sospetti un avvelenamento. Se è incosciente e respira, sistemalo nella posizione laterale di sicurezza. Se ti sembra che la persona non respiri e che non gli batta il cuore, ricorda che le manovre di rianimazione (massaggio cardiaco e respirazione bocca-a-bocca) vanno eseguite SOLO da qualcuno in grado di farlo. Se possibile, raccogli un campione di vomito e della sostanza velenosa da consegnare ai soccorritori. Se l’intossicazione è avvenuta attraverso la pelle, lava abbondantemente con acqua corrente.

Cosa NON fare • • •

MAI far bere latte, che può favorire l’azione di alcuni veleni. NON dare mai da bere alcolici. MAI provocare il vomito, neanche se la persona è cosciente

83


Salute e Benessere

Colpo di calore o di sole Il colpo di calore è uno stato di malessere generale che può verificarsi in caso di temperature molto elevate, esposizione al sole, scarsa ventilazione, eccesso di umidità e attività fisica intensa. Si manifesta con uno o più dei seguenti sintomi: • Debolezza e mal di testa sempre più forte. • Nausea e sete intensa. • Crampi muscolari. • Confusione mentale. • Temperatura corporea elevata. • Aumento della frequenza del cuore e del respiro che diventa superficiale. • Senso di svenimento fino a perdita di coscienza. • Possono comparire anche convulsioni e delirio.

• •

Cosa NON fare • •

Cosa fare Se la persona è confusa o incosciente: • Chiama subito il 118. • Distendi la persona in un luogo fresco e ventilato. • Mettila in posizione antishock. • Bagna il viso e il corpo con acqua. Se la persona è cosciente: • Fai sorseggiare dell’acqua con un po’ di sale.

almeno pulito) e stringila con una benda. Allenta i vestiti troppo stretti (colletto, cravatta, pantaloni ecc.). In caso di emorragia interna, mentre aspetti i soccorsi, parla con la persona ferita e tranquillizzala. In tutti e tre i casi, metti la persona in posizione antishock e chiama subito il 118.

NON far bere nulla alla persona ferita, specialmente alcolici o caffè. Evita se è possibile il contatto diretto con il sangue della persona ferita, usando dei guanti sterili o anche un semplice sacchetto di plastica (comunque, se la tua pelle è integra, non ci sono pericoli di contagio). NON togliere la benda se si imbeve di sangue, ma aggiungine altre. NON usare il laccio emostatico, potrebbe danneggiare i tessuti circostanti; preferisci strisce di tessuto abbastanza larghe. Se la ferita è causata da qualcosa che è penetrata in profondità nel corpo (schegge, lame ecc.) e pensi che possa essere lesa un’arteria, NON togliere il corpo estraneo.

Folgorazione Cosa NON fare •

Non cercare MAI di far bere una persona priva di coscienza.

Emorragia/Forte perdita di sangue Un’emorragia può essere esterna (arteriosa o venosa) o interna. Nell’emorragia arteriosa, il sangue è di colore rosso vivo ed esce dalla ferita a fiotti; in quella venosa, il sangue è di colore rosso scuro e cola dalla ferita lentamente. Nell’emorragia interna, la persona è molto pallida, sudata e fredda, il respiro è rapido e superficiale, trema, la vista è offuscata e può perdere coscienza.

La folgorazione è l’effetto del passaggio di elettricità attraverso il corpo. L’infortunato può presentare: ustione nel punto di contatto e lungo il passaggio della corrente; muscoli contratti in modo involontario, tanto che, nel caso di scariche molto forti, diventa impossibile staccarsi dalla sorgente elettrica; perdita di coscienza momentanea o prolungata; arresto respiratorio e mancanza del battito cardiaco.

Cosa fare •

Cosa fare • •

• 84

Mantieni la calma cercando di non far agitare la persona ferita. In caso di emorragia arteriosa, cerca di bloccare il sangue facendo pressione con le dita o il pugno chiuso sempre a monte della ferita, cioè in un punto compreso tra questa e il cuore. La pressione va mantenuta fino all’arrivo dell’ambulanza. In caso di emorragia venosa, premi direttamente sulla ferita con un panno (possibilmente sterile o

• • •

Stacca subito la corrente spegnendo l’interruttore centrale; se ciò non è possibile, per allontanare la persona dalla fonte di elettricità senza toccarla direttamente, usa oggetti di legno o di gomma come un manico di scopa o una sedia (se puoi, metti sotto i tuoi piedi legno, gomma o carta, ad esempio un giornale); infine, afferralo per i vestiti e spostalo con uno strattone. Chiama subito il 118. Se la persona è incosciente e respira, mettilo in posizione laterale di sicurezza. Se ti sembra che la persona non respiri e che non gli batta il cuore, ricorda che le manovre di rianimazione (massaggio cardiaco e respirazione bocca-a-bocca) vanno eseguite SOLO da qualcuno in grado di farlo. Copri con garze sterili le ustioni gravi.


Cosa NON fare

• • •

Se non puoi spegnere l’interruttore entrale, NON toccare mai direttamente il soggetto per allontanarlo dalla fonte di elettricità. NON dare da bere. NON dare farmaci. NON applicare pomate o unguenti sulle ustioni.

sicurezza (incendio, crollo...), cerca qualcuno che ti aiuti a spostare l’infortunato, mantenendo allineati testa, collo e busto.

Cosa NON fare •

Frattura del cranio

Se l’infortunato ha sbattuto la testa e perde sangue da un orecchio o dal naso, si deve sospettare una frattura del cranio.

Cosa fare • •

Sistemare la persona in posizione supina (a pancia in su) SENZA sollevare le gambe. Chiama subito il 118.

Cosa NON fare • • •

In attesa del 118, non tentare MAI di fermare il sanguinamento dall’orecchio o dal naso. In caso di incidente motociclistico, MAI togliere il casco. NON far bere nulla alla persona ferita, specialmente alcolici o caffè.

MAI cercare di sistemare una frattura scomposta (cioè con l’osso che ha cambiato forma o posizione). MAI disinfettare e muovere le fratture aperte (con l’osso che esce fuori dalla pelle). NON spostare una persona con una sospetta frattura della schiena, a meno che non sia necessario per la sua sicurezza incendio, crollo...).

Salute e Benessere

Soffocamento da corpo estraneo Se accidentalmente un corpo estraneo (anche una semplice caramella) va a finire nelle vie respiratorie, può rendere difficoltosa la respirazione e causare il soffocamento. Per prima cosa viene da tossire. Il volto diventa prima rosso, poi blu; si ingrossano le vene del collo

Fare

Frattura ossea

Se c’è stato un trauma (per esempio una caduta) e la persona sente dolore e ha difficoltà a muovere la parte del corpo interessata, devi sospettare la frattura di un osso.

• •

Cosa Fare •

• •

Cerca di tenere ferma la parte fratturata lasciandola nella posizione in cui si trova. Lascia libere le dita di mani e piedi. In caso di sospetta frattura della schiena, limitati a sistemare un coperta arrotolata o dei cuscini ai lati del busto della persona ferita, tienile ferma la testa e chiama subito il 118. Se è indispensabile spostare una persona con sospetta frattura della schiena, per la sua

Prova a togliere il corpo estraneo con due dita e, se la persona porta la dentiera, toglila. Se la persona è cosciente, falla piegare in avanti, picchia con forza con il palmo della mano sulla schiena, tra le scapole, più volte. Se la situazione non si risolve immediatamente, chiama subito il 118. Solo se sei in grado di farlo e in caso di assoluta necessità, puoi passare alla “compressione addominale” (vedi figure 1 e 2). Se si tratta di un bambino, siediti e stendilo sulle ginocchia a testa in giù, poi colpisci la schiena come nell’adulto, ma con meno forza (vedi figura 3). Se si tratta di un neonato, tienilo sull’avambraccio piegato in avanti, sostieni la testa con la mano e con l’altra percuoti delicatamente tra le scapole: colpi secchi con due dita (vedi figura 4 pagina seguente).

85


Salute e Benessere

NON fare

Cosa fare

NON fare la manovra di “compressione addominale” se non ti senti preparato a farla e se non è un caso di assoluta necessità, perché può provocare lesioni interne. NON cercare di dare niente da bere alla persona che ha ingoiato un corpo estraneo.

e si può svenire.

La compressione addominale (manovra di Heimlich) Mettiti alle spalle della persona e circondala con le tue braccia. • Stringi una mano a pugno con il pollice all’interno e premi tra lo sterno e l’ombelico (sulla “bocca dello stomaco”). • Afferra il pugno con l’altra mano e comprimi verso

1

2

Allenta i vestiti troppo stretti (colletto, cravatta, pantaloni ecc.). Aprile la bocca e controlla che non ci sia nulla che impedisca di respirare; se c’è qualcosa, prova a toglierla. Mettile una mano sulla fronte e due dita dell’altra mano sul mento; sollevale il mento e spostale la testa leggermente all’indietro. Questa manovra, chiamata iperestensione della testa, assicura il passaggio dell’aria nella gola. Se ti sembra che la persona non respiri e che non gli batta il cuore, ricorda che le manovre di rianimazione (massaggio cardiaco e respirazione bocca-a-bocca) vanno eseguite SOLO da qualcuno in grado di farlo.

Cosa NON fare •

• • •

Se gli abiti sono in fiamme,NON bisogna correre e se si è al chiuso, NON bisogna andare all’esterno (lo spostamento d’aria alimenta le fiamme!). NON tentare di togliere i vestiti bruciati. NON applicare pomate, grassi, alcol, albume, cerotti e NON forare le vesciche (bolle). MAI dare da bere a una persona priva di sensi.

Ustioni 3

4

Le ustioni possono essere di diverso grado, ma quelle molto estese sono sempre molto gravi.

Cosa fare •

l’interno, dal basso verso l’alto. Possono servire molte spinte; ogni spinta deve essere veloce ed elastica, cioè si comprime e si rilascia. Se la persona è al suolo, mettila spalle a terra e sistemati a cavalcioni su di lei. Metti la parte bassa del palmo della mano tra lo sterno e l’ombelico, metti l’altra mano sulla prima incrociando le dita e spingi più volte verso l’interno e verso l’alto.

Svenimento/Perdita di coscienza

86

La persona è a terra, non parla, non si muove. Inginocchiati accanto, scuotila delicatamente per le spalle e chiedile se riesce a sentirti. Se c’è una risposta (anche una leggera stretta di mano) puoi considerarla cosciente; se non risponde, chiama o fai subito chiamare il 118.

• • • • • • •

Se gli abiti sono in fiamme, soffoca il fuoco mettendo sulla persona una coperta, un cappotto, un telo pesante (MAI tessuti sintetici), rotolala al suolo e, se possibile, versale dell’acqua addosso. In caso di ustioni estese, chiama subito il 118. Sfila, se possibile, anelli, orologi e braccialetti. Raffredda la parte ustionata sotto l’acqua corrente. Se sono interessati gli occhi, lavali sotto un debole getto di acqua corrente. Copri l’ustione con un panno pulito non sintetico, meglio ancora se sterile. Dai da bere dell’acqua con un po’ di sale. Metti la persona in posizione antishock.

Cosa NON fare • • • •

MAI mettere o lasciare seduta una persona incosciente. MAI dare da bere a una persona non cosciente. Cerca di non lasciare una persona svenuta sola; se puoi, chiedi a qualcuno di chiamare il 118. MAI provocare il vomito in una persona svenuta.

Tratto dal sito ufficiale del Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali: www.ministerosalute.it


Salute e Benessere

Per la Vostra Sicurezza In considerazione dell’allarmante assenza di una cultura della sicurezza tra le mura domestiche, evidenziata da una ricerca del Censis sugli italiani resa nota ieri, l’Adoc, da sempre in prima linea nel formare i cittadini sulle norme di sicurezza da seguire per non incorrere in cattive sorprese, propone un decalogo per affrontare i maggiori rischi domestici con coscienza e serenità:

Elettricità •

• •

• •

Per ogni tipo di riparazione rivolgersi a persone o ditte qualificate, iscritte all’albo o nei registri, evitando di improvvisarsi tecnici e di rivolgersi a volenterosi amici tuttofare. Fare installare la messa a terra. Quando si cambia una lampadina, ricordarsi di staccare l’interruttore generale. Tenere attaccato un solo apparecchio per presa. Non usare nessun tipo di elettrodomestico quando si è bagnati e ridurre al minimo l’utilizzo di fon, radio, depilatori, ecc in bagno. Durante il periodo natalizio ricordarsi di spegnere, ogniqualvolta si esce di casa, le decorazioni luminose di albero e presepe.

Acqua •

• • •

88

Gas •

Fare attenzione quando si esce di casa, che ogni rubinetto sia ben chiuso. A c c e r t a r s i periodicamente che non ci siano perdite. Tenere presente che la presa a terra risulta pericolosa in corrispondenza dei tubi dell’acqua. Installare sempre il contatore secondo le prescrizioni aziendali. Chiudere il rubinetto dell’acqua ogni volta che il ciclo di lavaggio della lavastoviglie è terminato. Far controllare periodicamente il filtro della lavatrice e comunque utilizzare con frequenza un buon anticalcare.

Far riparare sempre l’impianto da tecnici specializzati iscritti all’albo come prescrive la legge e farsi rilasciare la dichiarazione di conformità alle norme. Tenere presente che tutti i fumi provenienti dalla macchina del gas, vanno incanalati all’esterno. Far controllare periodicamente la canna fumaria e il tubo di gomma. Quando si è coscienti di non dover usare il gas per un periodo relativamente lungo (anche pochi giorni), ricordarsi di chiudere il rubinetto generale. Sarebbe comunque buona norma chiudere il rubinetto generale ogni sera. Se sentite odore di gas in casa, fate estrema attenzione a tutto quanto possa fungere da innesco per un incendio, aerando il locale in tempi rapidi. Se sentite odore di gas nel palazzo, chiamare in fretta i vigili del fuoco.

I Consigli Camera per Camera Bagno •

Radio. È di buon auspicio e aiuta a cominciare bene la giornata, ma la musica in bagno può essere pericolosa se la radioè appoggiata vicino alla vasca mentre si sta facendo il bagno. Asciugacapelli. È bene non usarlo mai in bagno o in altri ambienti umidi. Ricordarsi sempre di staccarlo dopo l’uso. Non utilizzarlo mai con mani, piedi o altre parti del corpo bagnate. Prima di riporlo nell’armadietto assicurarsi che la sua temperatura non sia troppo elevata. Vasca idromassaggio. Tenere sempre ben pulita la bocca d’aspirazione. Non utilizzare prodotti da bagno eccessivamente schiumosi.


Camera da letto • •

Camera dei bambini • •

Non lasciare per nessun motivo apparecchi elettrici in funzione incustoditi. Lettino. Deve avere le sponde alte almeno 80 cm. mentre il cuscino non deve essere troppo grande o soffice da poter creare soffocamento. Importanti sono anche le imbottiture e i coprispigoli. Tutti i giocattoli devono riportare la marcatura CE. Per quelli elettronici importante il marchio IMQ.

Cucina •

Microonde. Pulire con frequenza la guarnizione dello sportello e farla cambiare quando risulterà logorata. Fare attenzione che le fessure esterne di ventilazione abbiano lo spazio sufficiente per assolvere alla loro funzione. Non accenderlo mai vuoto. Non poggiare mai alcuno oggetto sopra l’elettrodomestico quando questo è in funzione. Non mettere nel forno contenitori sigillati. Forno. Fare attenzione al vetro quando il forno è in uso o appena è stato usato, dato che può essere causa di gravi ustioni, viste le altissime temperature che può raggiungere. Ferro da stiro. Non lasciarlo incustodito acceso, potrebbe essere causa di un incendio. Non stirare con i piedi nudi o le mani bagnate. Non inserire l’acqua nel ferro a vapore, quando questo è acceso. Non avvolgere il cavo elettrico attorno al ferro, quando la piastra è ancora calda. Non riporre il ferro quando è ancora caldo.

Soggiorno •

• •

Tappeto. Dotarli se possibile dell’apposita retina antiscivolo. Non far mai passare i fili elettrici al di sotto dei tappeti dato che potrebbero svilupparsi degli incendi. Lampade. Non lasciare le lampade vicino le tende o vicino ad altri tessuti infiammabili. Televisione. Fare in modo che l’elettrodomestico abbia sempre lo spazio necessario per una buona aerazione. Prima di coricarvi e comunque in ogni circostanza in cui dovete spegnerlo per un tempo prolungato, chiuderlo utilizzando il pulsante dell’apparecchio e non il telecomando. Quando partite, ma anche durante i temporali o quando la corrente va e viene, staccate la spina e il cavo dell’antenna.

• •

Non fumare mai prima di coricarsi. Tenere la radiosveglia o qualsiasi altro accessorio da comodino a più di 60 cm. dalla vostra persona (possono generare campi magnetici). Evitare grovigli di fili in prossimità del letto. Usare la massima attenzione con le termocoperte, emettono campi elettromagnetici nonchè possono creare pericolo d’incendio; staccare comunque la spina dalla presa di corrente prima di coricarsi.

Salute e Benessere

Doccia. Far installare, specie se si hanno persone anziane in casa, un campanello d’emergenza. Porre sul piatto doccia un tappetino antiscivolo.

Tratto dal sito uffuciale dell’ADOC: www.adoc.org

Protezione della casa in generale Vivere in una casa “tranquilla” rappresenta il desiderio di tutti ed alcuni semplici accorgimenti possono renderla maggiormente sicura. E’ necessario tener presente che i ladri in genere agiscono ove ritengono vi siano meno rischi di essere scoperti: ad esempio, un alloggio momentaneamente disabitato. Un ruolo fondamentale assume altresì la reciproca collaborazione tra i vicini di casa in modo che vi sia sempre qualcuno in grado di tener d’occhio le vostre abitazioni. In qualunque caso ricordate che i numeri di pronto intervento sono: 112 (Carabinieri), 113 (Polizia di Stato) e 117 (Guardia di Finanza). • Ricordate di chiudere il portone d’accesso al palazzo. • Non aprite il portone o il cancello automatico se non sapete chi ha suonato. • Installate dei dispositivi antifurto, collegati possibilmente con i numeri di emergenza. Nella sezione modulistica troverete le indicazioni per collegare il vostro antifurto al 112 . Non informate nessuno del tipo di apparecchiature di cui vi siete dotati né della disponibilità di eventuali casseforti. • Conservate i documenti personali nella cassaforte o in un altro luogo sicuro. • Fatevi installare, ad esempio, una porta blindata con spioncino e serratura di sicurezza. Aumentate, se possibile, le difese passive e di sicurezza. Anche l’installazione di videocitofoni e/o telecamere a circuito chiuso è un accorgimento utile. Accertatevi che la chiave non sia facilmente duplicabile. • Ogni volta che uscite di casa, ricordate di attivare l’allarme. • Se avete bisogno della duplicazione di una chiave, provvedete personalmente o incaricate una persona di fiducia. • Evitate di attaccare al portachiavi targhette

89


Salute e Benessere

• •

• •

90

con nome ed indirizzo che possano, in caso di smarrimento, far individuare immediatamente l’appartamento. Mettete solo il cognome sia sul citofono sia sulla cassetta della posta per evitare di indicare il numero effettivo di inquilini (il nome identifica l’individuo, il cognome la famiglia). Se abitate in un piano basso o in una casa indipendente, mettete delle grate alle finestre oppure dei vetri antisfondamento. Illuminate con particolare attenzione l’ingresso e le zone buie. Se all’esterno c’è un interruttore della luce, proteggetelo con una grata o con una cassetta metallica per impedire che qualcuno possa disattivare la corrente. Se vivete in una casa isolata, adottate un cane. Cercate di conoscere i vostri vicini, scambiatevi i numeri di telefono per poterli contattare in caso di prima necessità. Non mettete al corrente tutte le persone di vostra conoscenza dei vostri spostamenti (soprattutto in caso di assenze prolungate). Se abitate da soli, non fatelo sapere a chiunque. In caso di assenza prolungata, avvisate solo le persone di fiducia e concordate con uno di loro che faccia dei controlli periodici. Nei casi di breve assenza, o se siete soli in casa, lasciate accesa una luce o la radio in modo da mostrare all’esterno che la casa è abitata. In commercio esistono dei dispositivi a timer che possono essere programmati per l’accensione e lo spegnimento a tempi stabiliti.

Sulla segreteria telefonica, registrate il messaggio sempre al plurale. La forma più adeguata non è “siamo assenti”, ma “in questo momento non possiamo rispondere”. In caso di assenza, adottate il dispositivo per ascoltare la segreteria a distanza. Non lasciate mai la chiave sotto lo zerbino o in altri posti facilmente intuibili e vicini all’ingresso. Non fate lasciare biglietti di messaggio attaccati alla porta che stanno ad indicare che in casa non c’è nessuno. Considerate che i primi posti esaminati dai ladri, in caso di furto, sono gli armadi, i cassetti, i vestiti, l’interno dei vasi, i quadri, i letti ed i tappeti. Se avete degli oggetti di valore, fotografateli e riempite la scheda con i dati considerati utili in caso di furto (il documento dell’opera d’arte). Conservate con cura le fotocopie dei documenti di identità e gli originali di tutti gli atti importanti (rogiti, contratti, ricevute fiscali, etc.). Nel caso in cui vi accorgiate che la serratura è stata manomessa o che la porta è socchiusa, non entrate in casa e chiamate immediatamente il 112, il 113 o il 117. Comunque, se appena entrati vi rendete conto che la vostra casa è stata violata, non toccate nulla, per non inquinare le prove, e telefonate subito al Pronto Intervento.

112 112

Tratto dal sito ufficiale dell’Arma dei Carabinieri: www.carabinieri.it


Salute e Benessere

Una Sana Alimentazione Controlla il peso e mantieniti attivo Il peso corporeo è dato dal bilancio tra entrate ed uscite caloriche. Un peso stabile, che rientri nei limiti della norma, contribuisce a far vivere meglio e più a lungo. È importante tenere sotto controllo il peso corporeo già nelle prime fasce di età perché un bambino obeso tende a diventare un adulto obeso. L’obesità è sempre dovuta ad una alterazione del bilancio energetico protratta nel tempo. L’obesità ed il sovrappeso compromettono lo stato di buona salute in quanto aumentano il rischio di patologie, come il diabete, l’ipertensione arteriosa e le malattie cardiovascolari e, pertanto, sia l’obesità che il sovrappeso devono essere sempre corretti mediante un’alimentazione adeguata ed un aumento dell’attività fisica. Per valutare l’eccesso di peso è utile avvalersi del calcolo dell’Indice di Massa Corporea in base al quale possiamo posizionarci nella condizione di Normopeso, Sovrappeso o Obesità. In base ai valori dell’Indice di Massa Corporea (IMC) possiamo classificare valori normali e patologici e rischio di malattia associato come mostrato nella tabella seguente.

IMC

Categorie di Rischio di peso corporeo malattia

<18,5 18,5-24,9 25,9-29,9 >30

Sottopeso Normopeso Sovrappeso Obesità

Moderato Molto basso Aumentato Alto

L’Indice di Massa Corporea può essere valutato anche con l’utilizzo della seguente figura: Esistono inoltre alcuni tipi di distribuzione del grasso corporeo (addominale) in cui il rischio per la salute, a parità di eccesso di peso, è superiore che per altri (sui fianchi). Per valutare la distribuzione del grasso corporeo, si può utilizzare la misurazione della circonferenza vita. La circonferenza della vita è un indicatore del tessuto adiposo addominale. Valori superiori a quelli indicati in tabella si associano a un maggiore rischio cardiovascolare.

92

Un eccesso di calorie introdotte con la dieta, insieme a una scarsa attività fisica, comporta un deposito di energia nelle riserve corporee sotto forma di tessuto adiposo con il risultato di un aumento del peso corporeo. Per ridurre le calorie introdotte bisogna preferire alimenti a basso contenuto calorico e limitare quelli ad alto contenuto calorico. In generale gli alimenti che contengono grassi (o alimenti molto conditi), i formaggi, i latticini e le pietanze molto elaborate sono da considerarsi ad alto contenuto calorico; mentre tra quelli che apportano poche calorie, e dei quali quindi, è possibile assumere grosse quantità sicuramente ritroviamo quelli di origine vegetale, i legumi, tutti i tipi di verdure e ortaggi ad eccezione delle patate.

Grassi: scegli la qualità limita la quantità Per stare bene è necessario introdurre con l’alimentazione una certa quantità di grassi, ma è importante non eccedere. I grassi forniscono una notevole quantità di calorie, più del doppio di quelle fornite dagli zuccheri e dalle proteine, quindi un eccessivo consumo di grassi nell’alimentazione abituale rappresenta un fattore di rischio per l’insorgenza di obesità, malattie cardiovascolari e tumori. Particolare attenzione deve essere posta non solo alla quantità ma anche alla qualità dei grassi. La diversa qualità dei grassi infatti, può avere effetti importanti sullo stato di nutrizione e di salute dell’uomo. I vari tipi di grassi si distinguono in base alla composizione chimica.

Aumenta il consumo di fibre Con il termine di “fibra vegetale” si intende un gruppo di sostanze chimicamente diverse tra loro ma che hanno in comune la caratteristica di essere indigeribili. La fibra alimentare, pertanto, non ha valore nutritivo o energetico (non apporta calorie), ma riveste un ruolo fondamentale nella regolazione di diverse funzioni nell’organismo. In particolare:


Proteine: è bene non esagerare Le proteine sono i costituenti fondamentali delle cellule di tutti gli organismi viventi. Sono costituite da singole unità dette AMINOACIDI. Le nostre cellule possono sintetizzare la maggior parte di questi aminoacidi, ma alcuni di essi provengono solo dagli alimenti, per questo motivo vengono chiamati AMINOACIDI ESSENZIALI. Dal punto di vista alimentare non tutte le proteine sono uguali. La maggior parte delle proteine di origine animale (carne, pesce, latte, formaggi, uova) contiene tutti gli aminoacidi essenziali. Le proteine presenti negli alimenti di origine vegetale contengono quantità ridotte di uno o più aminoacidi essenziali. Per questo si consiglia di comporre piatti contenenti aminoacidi essenziali provenienti da diversi alimenti di origine vegetale. Ad esempio quando i legumi vengono consumati con i cereali, offrono una miscela di aminoacidi di pari valore rispetto a quelle di origine animale. La quantità di proteine raccomandata per una sana e corretta alimentazione non dovrebbe superare il 1520% delle calorie totali. Tuttavia il consumo effettivo di proteine, in tutte le popolazioni, è superiore alle raccomandazioni. L’organismo utilizza solo le proteine necessarie e poiché molti alimenti ad alto contenuto proteico rappresentano anche buone fonti di grassi, una dieta molto ricca di proteine può contenere troppe calorie e troppi grassi, con un conseguente aumento di peso. Inoltre vi è un inutile sovraccarico di lavoro per i reni.

Bevande alcoliche: se sì, solo in quantità moderate Il principale costituente delle bevande alcoliche è l’etanolo o alcol etilico. L’alcol, pur non essendo un nutriente, ha un alto contenuto energetico: 1 g di alcol

infatti, apporta 7 calorie. Le calorie provenienti dall’alcol, sommandosi a quelle fornite dagli alimenti, possono contribuire ad aumentare il peso corporeo. L’abuso di alcol, inoltre, è in grado di provocare una serie di danni a carico di diversi organi, in particolare, a livello cardiovascolare (aumento della pressione arteriosa) del sistema nervoso (neuropatia periferica, tremore, allucinazioni, ecc.) e dell’apparato digerente (gastriti, emorragie, ulcere, cirrosi epatica, pancreatiti, ecc. …). Tra tutte le bevande alcoliche, quelle a bassa gradazione (vino e birra), consumate generalmente in concomitanza di un pasto, sono sicuramente meno dannose rispetto ad aperitivi e superalcolici bevuti a stomaco vuoto.

Salute e Benessere

Riduce e rallenta l’assorbimento di zuccheri e grassi contribuendo così al controllo del livello di glucosio, colesterolo e trigliceridi nel sangue; Ritarda lo svuotamento gastrico dando maggior senso di sazietà e facilita il transito del bolo alimentare nell’intestino e l’evacuazione. L’apporto ottimale di fibra è di circa 30 g al giorno.

Sodio: meglio poco Il sodio è un elemento contenuto nel sale da cucina ed in molti alimenti. I suoi effetti si manifestano negativamente soprattutto sull’innalzamento della pressione arteriosa che misura la forza con la quale il cuore spinge il sangue nelle arterie. Elevati livelli di pressione arteriosa accelerano il processo di arteriosclerosi. Nella terapia ell’ipertensione la dieta svolge un ruolo fondamentale. È infatti noto, che l’incidenza di ipertensione è minore nelle popolazioni che consumano meno sodio. Un elevato consumo di sodio si associa ad aumentato rischio di malattie cardiovascolari e dei reni nonché dei tumori allo stomaco; di conseguenza ridurre l’apporto di sale può essere un’importante misura sia in fase di prevenzione che di terapia. Limitare l’aggiunta di sale (cloruro di sodio) agli alimenti può sembrare difficile, ma in realtà non lo è. Usando sempre meno sale il gusto si può “educare” e nell’arco di poche settimane ci si abituerà ad un’alimentazione meno salata. Il sale può essere sostituito utilizzando, per esempio, aromi, spezie, peperoncino ecc. … Una volta ridotta l’aggiunta di sale occorre diminuire anche il consumo dei cibi in cui esso è presente in grandi quantità. In generale, il sodio abbonda negli alimenti di origine animale, in modo particolare in quelli conservati, mentre scarseggia in quelli di origine vegetale, che sono invece più ricchi in potassio. La riduzione del consumo di sodio deve accompagnarsi ad un’aumentata assunzione di potassio presente soprattutto nei cereali integrali, nella frutta e nella verdura.

93


La Raccolta Differenziata

Quando si fa la spesa Al momento di scegliere i prodotti, attenzione alle confezioni: • dare preferenza a imballaggi semplici e ridotti • preferire i formati famiglia a quelli monodose • preferire prodotti concentrati • usare le ricariche dei detersivi • preferire merci fabbricate con materiali riciclati • evitare gli usa e getta (piatti, posate di plastica, rasoi) • preferire contenitori con vuoto a rendere, pile ricaricabili e imballaggi recuperabili (riutilizzandoli il più possibile) • fare la spesa con una borsa di stoffa (un sacchetto in meno da buttare o conservare) La raccolta differenziata in casa Quando un prodotto non è più riutilizzabile, il materiale di cui è composto può ancora costituire una risorsa utile e preziosa. Per questo è importante separare i rifiuti che produciamo in casa, avviandoli al servizio di raccolta differenziata già divisi, in modo da facilitare i processi di lavorazione e trasformazione per produrre nuovi materiali

riciclati, e diminuire quindi il prelievo in natura. È importante conoscere il modo corretto di separare i rifiuti. La raccolta differenziata in ufficio Il primo passo è verificare se la raccolta differenziata è già in atto sul posto di lavoro e, in caso contrario, promuoverla. Ecco tutto quello che possiamo riciclare al lavoro: • carta e cartone • componenti di fotocopiatrici • penne • carta carbone • cartucce esaurite • toner • piccoli oggetti in plastica e bakelite • DVD In più, stampando fronte e retro o utilizzando entrambi i lati del foglio si riduce a metà il consumo personale di carta.

Ecologia

Ridurre la quantità dei rifiuti è una necessità e deve diventare un impegno di tutti. Dobbiamo buttare meno e buttare meglio. È un percorso che comincia in casa attraverso comportamenti facili da adottare e criteri semplici da seguire. Basta seguire alcuni accorgimenti che vi suggeriamo qui.

Rifiuti organici e alimentari Sono la maggioranza dei rifiuti e per sfruttarli in modo ottimale devono essere raccolti separatamente

95


Ecologia

Cosa mettere

Cosa mettere

• • • • • • • • • • • • • •

scarti di cucina avanzi di cibi pane vecchio gusci d’uovo fiori recisi e piante domestiche scarti di verdura e frutta piccole ossa e gusci di molluschi fondi di caffè filtri di tè salviette di carta unte piatti e bicchieri in bio-plastica fibre naturali come cotone, lino, canapa e lana lettiere di piccoli animali domestici ceneri spente di caminetti

Cosa NON mettere • • • • • • •

pannolini e assorbenti carta patinata a colori grassi e oli stracci anche se bagnati feci di cani e gatti legno trattato confezioni di alimenti (vaschette, barattoli, retine, cellophane)

Carta Riciclando la carta possiamo ridurre la domanda di cellulosa vergine e salvare gli alberi.

• • • • • • • • • • • • • •

tutti gli imballaggi di plastica reti contenenti frutta e verdura vaschette del gelato vasetti di yogurt bottiglie di acqua e bibite confezioni di uova shampoo cassette di frutta flaconi di detergenti pellicole per alimenti flaconi di cosmetici liquidi polistirolo contenitori per liquidi in genere vasi per piante e fiori custodie per CD, DVD, VHS

Cosa NON mettere • • •

tutto ciò che non è un imballaggio la plastica dura (giocattoli, articoli casalinghi, elettrodomestici) piatti e posate in plastica

Vetro È importante differenziarlo ed è ancora più importante riutilizzarlo: il risparmio energetico è 5 volte superiore.

Cosa mettere • • • • •

giornali e riviste libri e quaderni fotocopie e fogli vari blister scatole di pasta e detersivo

Cosa NON mettere • • • • • • • • • •

nylon carta chimica dei fax o autocopiante cellophane e buste della spesa carta carbone copertine plastificate fazzoletti di carta sporchi carta unta o sporca di colla pergamena carta oleata poliaccoppiati per bevande (tetrapak)

È meglio togliere graffette di metallo e nastro adesivo. I poliaccoppiati per bevande sono riciclabili solo nei comuni attrezzati. Informatevi. Attenzione: anche una piccola quantità di questi rifiuti rende tutto il resto non riciclabile.

96

Cosa mettere Tutti gli oggetti compostii esclusivamente in vetro, anche se hanno piccole frazioni di altro materiale e anche se sono rotti. Anche le bottiglie e i barattoli con tappo in metallo sono riciclabili. Per essere riciclato il materiale non deve contenere residui visibili del suo contenuto.

Cosa NON mettere Tutto ciò che è vetro mescolato con altri componenti: • lampadine • occhiali • neon • oggetti in ceramica e porcellane • vetro pirex • oggetti che non entrano nel contenitore (damigiane e lastre di vetro) • specchi e i cristalli

Plastica

Alluminio

il 90% dei contenitori di prodotti liquidi per la pulizia della casa e per l’igiene personale è di plastica, che diventa circa 5 milioni di tonnellate annue di rifiuti. Cerchiamo di ridurre il suo utilizzo.

Il riciclo dell’alluminio impiega 20 volte meno energia della produzione ex-novo.


Cosa mettere •

• • •

Acciaio Con 19.000 barattoli in acciaio si può produrre un’automobile.

giocattoli piccoli oggetti in legno verniciato penne lampadine piccoli oggetti in plastica e bakelite poliaccoppiati per bevande carta carbone, carta oleata e plastificata tetrapak

Rifiuti ingombranti Per questi rifiuti, i comuni hanno un servizio apposito di recupero e raccolta. Si tratta pe lo più di elettrodomestici e mobilio: scaldabagni, lavatrici, frigoriferi, computer, materassi, lavastoviglie Tratto dal sito del Governo Italiano: www.governo.it

Cosa mettere

Riciclare è molto più che un dovere

Per fortuna sempre più persone nel mondo si sono rese conto che riciclare gli oggetti degli altri (i mobili, i vestiti, le macchine, i giocattoli, i libri, ecc..) non è solo divertente e intrigante, ma è anche un modo molto intelligente per salvare il mondo dal collasso delle merci. Produciamo in continuazione e il tempo di utilizzo degli oggetti è sempre più breve perchè le cose ci annoiano. E la fine delle merci è più o meno sempre la stessa: spazzatura, discariche, inceneritori (e il relativo costo di smaltimento in termini ambientali). E internet ha raccolto molte di queste persone e le ha aiutate ad organizzarsi per fare in modo che l’incontro della domanda e dell’offerta sia più facile e veloce. Tutte le persone che vi partecipano hanno questa sana abitudine: prima di buttare via le cose che non gli servono più chiedono ad altri se le vogliono in regalo. Esiste un ampio circuito a livello mondiale che si chiama Freecycle. E’ una organizzazione di persone con l’obiettivo primario di diminuire i rifiuti e i consumi, rimettere in circolo le merci, non acquistare cose nuove se si possono utilizzare oggetti già prodotti, non consumare, non inquinare, non contribuire alla folle corsa del consumismo. Anche in Italia ci sono associazioni che fanno parte del Freecycle Network, che raccoglie tutte le organizzazioni locali in giro per il mondo. Lo slogan di questa organizzazione composta da più di 4.000 gruppi sparsi per il mondo con circa 4 milioni e mezzo di persone che vi partecipano è: “cambiamo il mondo, un regalo alla volta!”.

• •

• •

lattine di legumi in genere, conserve, frutta sciroppata lattine di tonno, sardine, olio d’oliva, carne, alimenti per animali, alcune bevande e caffè bombolette spray per alimenti e prodotti per l’igiene personale chiusure metalliche per vasetti di vetro (come quelle delle confetture, delle marmellate, del miele e delle passate di pomodoro) tappi a corona applicati sulle bottiglie di vetro scatole in acciaio utilizzate per le confezioni regalo (di biscotti, cioccolatini, caramelle, dolci e liquori)

Rifiuti urbani pericolosi • • • • • • • • • • •

contenitori con marchio T, T+, F, F+, C, XN, XI farmaci e siringhe tubi catodici lampadine e neon batterie e pile batterie auto e oli minerali cartucce esauste di toner oli vegetali esausti componenti elettrici ed elettronici unità tamburo per fotocopiatrici nastri stampanti (presenti in tutti gli elettrodomestici dal pc alla tv) Rivolgiti al tuo Comune per farti indicare gli appositi contenitori. Disperderli o gettarli nell’indifferenziato provocherebbe un danno irreversibile all’ambiente.

Ecologia

• •

lattine per bevande e per alimenti con simbolo AL (tonno, carne, pesce conservato, legumi e cereali lessati) lattine contenenti cibo per animali vaschette in alluminio (dolci, surgelati, alimenti vari) fogli sottili (coperchi di yogurt, alluminio per alimenti) bombolette di deodoranti, lacche e panna (senza i nebulizzatori di plastica) capsule e tappi per bottiglie dii olio, vino, liquori, bibite

• • • • • • • •

Rifiuti non riciclabili • • • • • • • • • • • •

gomma calze di nylon e stracci cassette audio e video cocci di ceramica CD pannolini e assorbenti cellophane cosmetici piatti e posate di plastica polveri dell’aspirapolvere secchielli, bacinelle scarpe vecchie

97


Calendario 2011

Calendario 2011 Gennaio 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN

S. Madre di Dio S. Basilio S. Genoveffa S. Ermete S. Amelia Epifania di N. S. S. Raimondo di P. S. Massimo S. Giuliano S. Aldo S. Igino Battesimo di Gesù S. Leonzio S. Dazio S. Mauro S. Marcello S. Antonio ab. S. Liberata S. Mario S. Sebastiano S. Agnese S. Vincenzo S. Emerenziana S. Francesco di S. Conv. di S. Paolo SS. Tito e Timoteo S. Angela Merici S. Valerio S. Costanzo S. Martina S. Giovanni Bosco

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB

S. Ugo S. Francesco Pasqua S. Isidoro S. Vincenzo Ferrer S. Guglielmo S. Giov. B. La Salle S. Alberto S. Maria S. Terenzio S. Stanislao S. Giulio S. Martino S. Abbondio S. Annibale S. Lamberto S. Aniceto S. Galdino S. Ermogene S. Adalgisa S. Anselmo SS. Sotero e Caio S. Giorgio Pasqua di Resurrezione Lunedì dell’Angelo / Festa della Liberazione S. Marcellino S. Zita S. Valeria S. Caterina S. Pio

Febbraio 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR

Aprile

100

S. Verdiana Pres. del Signore S. Biagio S. Gilberto S. Agata S. Paolo Miki S. Teodoro S. Girolamo Emil. S. Apollonia S. Arnaldo N.S. di Lourdes S. Eulalia S. Maura m. S. Valentino S. Faustino S. Giuliana Le Ceneri S. Simone S. Mansueto S. Silvano S. Pier Damiani S. Margherita S. Renzo S. Edilberto Re S. Cesario S. Romeo S. Leandro S. Romano Abate

Marzo 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO

Maggio S. Giuseppe S. Atanasio S. Filippo SS. Silvano e Nereo S. Pellegrino S. Giuditta S. Flavia S. Desiderato S. Geronzio S. Antonino S. Fabio S. Rossana S. Emma S. Mattia ap. S. Torquato S. Ubaldo S. Pasquale S. Giovanni I papa S. Pietro di M. S. Bernardino S. Vittorio S. Rita da Cascia Pentecoste Beata V. Maria S. Beda S. Filippo Neri S. Agostino S. Emilio S. Massimino S. Felice S. Ferdinando

S. Albino S. Basileo S. Cunegonda S. Casimiro S. Adriano S. Coletta S. Felicita S. Giovanni S. Francesca S. Simplicio S. Costantino S. Massimiliano S. Eufrasia S. Matilde Regina S. Longino S. Eriberto S. Patrizio S. Salvatore S. Giuseppe S. Alessandra S. Benedetto S. Lea S. Turibio S. Romolo Annunc. del Signore S. Teodoro S. Ruperto S. Sisto III° Papa S. Secondo S. Alberto S. Beniamino

Giugno S. Giustino Festa della Repubblica S. Carlo S. Quirino S. Bonifacio S. Norberto S. Roberto S. Medardo SS. Efrem e Primo S. Diana S. Barnaba S. Guido S. Antonio da Pad. S. Eliseo S. Germana S. Aureliano S. Gregorio S. Marina SS. Trinità S. Silverio S. Luigi S. Paolino S. Lanfranco Nat. S. Giovanni B. S. Guglielmo Corpus Domini S. Cirillo S. Ireneo m. SS. Pietro e Paolo SS. Primi Martiri


VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN

S. Teobaldo S. Ottone S. Tommaso ap. S. Elisabetta di P. S. Antonio M.Z. S. Maria Goretti S. Edda S. Priscilla S. Veronica S. Felicita S. Benedetto S. Fortunato S. Enrico S. Camillo S. Bonaventura N.S. del Carmelo S. Alessio S. Calogero S. Simaco S. Elia S. Lorenzo da B. S. Maria Maddalena S. Brigida S. Cristina S. Giacomo ap. SS. Anna e Gioacchino S. Liliana S. Nazario S. Marta S. Pietro S. Ignazio

Agosto 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER

Ottobre S. Teresa SS. Angeli Custodi S. Gerardo S. Francesco S. Placido S. Bruno N. S. del Rosario S. Pelagia S. Dionigi S. Daniele S. Firminio S. Serafino S. Edoardo re S. Callisto I papa S. Teresa d’Avila S. Edvige S. Ignazio S. Luca S. Laura S. Adelina S. Orsola S. Donato S. Giovanni da C. S. Antonio M. C. S. Daria S. Evaristo papa S. Fiorenzo S. Simone S. Ermelinda S. Germano S. Lucilla

S. Alfonso S. Eusebio S. Lidia S. Giovanni M. V. Madonna della neve Trasfig. del Signore S. Gaetano S. Domenico S. Fermo S. Lorenzo S. Chiara S. Ercolano S. Ponziano S. Alfredo Assunzione V. Maria S. Rocco S. Giacinto S. Elena S. Italo S. Bernardo S. Pio X papa S. Fabrizio S. Rosa da Lima S. Bartolomeo S. Ludovico S. Alessandro S. Monica S. Agostino Martirio S. Giovanni S. Felice S. Aristide

Settembre 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB

Novembre Ognissanti Commem. dei Defunti S. Silvia S. Carlo Borromeo S. Zaccaria S. Leonardo S. Ernesto S. Goffredo S. Oreste S. Leone Magno S. Martino di Tours S. Renato S. Diego S. Giocondo S. Alberto Magno S. Margherita S. Elisabetta S. Oddone S. Fausto S. Benigno Presentez. B. V. Maria S. Cecilia S. Clemente S. Flora S. Caterina S. Corrado S. Virgilio S. Giacomo S. Saturnino S. Andrea

S. Egidio S. Elpidio S. Gregorio S. Rosalia S. Vittorino S. Umberto S. Regina Natività B. Vergine S. Pietro S. Nicola S. Diomede SS. Nome di Maria S. Giovanni Santa Croce B.V. Addolorata SS. Cornelio e Cipriano S. Roberto S. Sofia S. Gennaro S. Eustachio S. Matteo S. Maurizio S. Lino papa S. Pacifico S. Aurelia SS. Cosma e Damiano S. Vincenzo S. Venceslao S. Michele S. Girolamo

Calendario 2011

Luglio 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Dicembre S. Ansano S. Bibiana S. Francesco S. Barbara S. Crispina S. Nicola S. Ambrogio Immacolata Concezione S. Siro N. S. di Loreto S. Damaso papa S. Giovanna S. Lucia S. Giovanni S. Valeriano S. Albina S. Lazzaro S. Lazzaro S. Graziano S. Liberato S. Pietro S. Francesca S. Vittoria S. Irma Natività del Signore S. Stefano S. Giovanni Sacra Famiglia S. Tommaso S. Savino S. Silvestro

101


Calendario 2012

Calendario 2012 Gennaio LUN MAR MER

GIO

VEN

Febbraio SAB DOM

LUN MAR MER

1 4

5

6

7

8

6

7

Marzo

GIO

VEN

SAB DOM

1

2

3

8

9

10 11 12

4

LUN MAR MER

5 5

6

7

GIO

VEN

SAB DOM

1

2

3

8

9

10 11

4

2

3

9

10 11 12 13 14 15

13 14 15 16 17 18 19

12 13 14 15 16 17 18

16 17 18 19 20 21 22

20 21 22 23 24 25 26

19 20 21 22 23 24 25

23 24 25 26 27 28 29

27 28 29

26 27 28 29 30 31

30 31

Aprile LUN MAR MER

GIO

Maggio

VEN

SAB DOM

LUN MAR MER

GIO

VEN

1

2

3

4

8

9

10 11 12 13

1 4

5

6

7

8

Giugno

7

SAB DOM

5

LUN MAR MER

GIO

6 4

5

6

7

VEN

SAB DOM

1

2

3

8

9

10

2

3

9

10 11 12 13 14 15

14 15 16 17 18 19 20

11 12 13 14 15 16 17

16 17 18 19 20 21 22

21 22 23 24 25 26 27

18 19 20 21 22 23 24

23 24 25 26 27 28 29

28 29 30 31

25 26 27 28 29 30

30

Luglio LUN MAR MER

GIO

Agosto

VEN

SAB DOM

LUN MAR MER

1 4

5

6

7

8

6

7

Settembre

GIO

VEN

SAB DOM

1

2

3

8

9

10 11 12

4

LUN MAR MER

GIO

VEN

5 3

4

5

6

7

SAB DOM

1

2

8

9

2

3

9

10 11 12 13 14 15

13 14 15 16 17 18 19

10 11 12 13 14 15 16

16 17 18 19 20 21 22

20 21 22 23 24 25 26

17 18 19 20 21 22 23

23 24 25 26 27 28 29

27 28 29 30 31

24 25 26 27 28 29 30

30 31

Ottobre LUN MAR MER

102

GIO

VEN

4

5

Novembre SAB DOM

1

2

3

6

8

9

10 11 12 13 14

LUN MAR MER

7 5

6

7

Dicembre

GIO

VEN

SAB DOM

1

2

3

8

9

10 11

LUN MAR MER

GIO

VEN

4 3

4

5

6

7

SAB DOM

1

2

8

9

15 16 17 18 19 20 21

12 13 14 15 16 17 18

10 11 12 13 14 15 16

22 23 24 25 26 27 28

19 20 21 22 23 24 25

17 18 19 20 21 22 23

29 30 31

26 27 28 29 30

24 25 26 27 28 29 30 31


Date da Ricordare Febbraio

Marzo

Aprile

Maggio

Giugno

Luglio

Agosto

Settembre

Ottobre

Novembre

Dicembre

Date da Ricordare

Gennaio

103


Numeri Utili / Rubrica

Numeri Utili Polizia

Guardia Costiera

Soccorso Pubblico di Emergenza

Soccorso in Mare

113

1530

Emergenza Sanitaria

Emergenza Infanzia

Ora Esatta

118

114

4161

Carabinieri

Antiviolenza Donna

Enel

1 18 Pronto Intervento 118

112 112 12

115 15

Guardia Forestale dello Stato

Poste Italiane

PT

Informazioni

Posteitaliane

803 160

Pronto Intervento

Segnalazione Guasti

112

1522

800 900860

Vigili del fuoco

Informazioni ACI

Acquedotto Pugliese

Pronto Intervento

Soccorso Stradale ACI

Segnalazione Guasti

115

803 116

800 735735

Corpo Forestale

CCISS Viaggiare Infor.

Italcogim

Servizio Antincendio Boschivo

ViabilitĂ e Circolazione

Segnalazione Guasti

1515

1518

800 510171

Guardia di Finanza

Trenitalia

Gas Natural Italia

Pronto Intervento

Call Center

117

892 021

Segnalazione Guasti Italia

800 829344

Rubrica Nome

104

Telefono

Cellulare

E-mail


Scheda di Segnalazione

Scheda di Segnalazione Gentile Lettore, ti chiediamo gentilmente di aiutarci a migliorare i servizi di questa prima edizione segnalandoci i tuoi commenti e consigli con l’invio della seguente scheda. Ritagliate o fotocopiate questa pagina ed inviatela ad uno dei seguenti indirizzi a mezzo: • Fax: 030 7993315 oppure 099 9871187 • e-Mail: info@puntarancio.com • Posta: PuntarAncio S.r.l. - Via Urini, 66 - 25031 Capriolo (BS) oppure PuntArancio S.r.l. - Via G. Deledda, 19 - 74020 Faggiano (TA)

Scheda di Segnalazione: Guida ai servizi 2010-2011: Città di Taranto e Unione dei comuni “Montedoro”

Ragione Sociale: Nome e Cognome: Indirizzo: Città: Telefono: e-Mail:

Provincia: Fax:

Commenti o consigli:

106

I dati inviati, tramite questa Scheda di Segnalazione, rimarranno riservati, in osservanza della Legge 675/96 a tutela della Privacy e utilizzati esclusivamente per aggiornamento banca dati della PuntArancio S.r.l.


Pag. Viaggiare e Alloggiare Autofficina SIMON AUTO

Pag. Alimentari LA BOTTEGA

52

Bar ZENZERO

92 103

Divertirsi

Auto Carrozzeria F.LLI MIGNANO

53

Autosalone MONTECARLO SHOW

55

Bar Pizzeria Pista da Ballo DAISY

Elettrauto DE FILIPPIS

55

Stabilimento Balneare EL COHIBA

64

M&C AUTORICAMBI

55

Sala da Ballo CASA ROSSA

64

Agenzia Viaggi TRAVEL BUY

55

Parco Divertimenti FAMILY CENTER

64

B&B LA NUOVA FATTORIA

57

Allestimento Spettacoli LOVE

65

Stazione di Servizio AGIP

57

Mangiare e Bere

64

Elenco Inserzionisti

Elenco Inserzionisti

Shopping e Tempo Libero Abbigliamento MERCERIA MARULLI Arredi ARC DOMUS

3 4/44

Lab. Gastronomico ALFREDO

5

Bar Tabacchi BACETTO CAFE’

17

Gioielleria GRECO GIOIELLI

16

Pasticceria LA VENERE

27

Merceria Cartoleria SNOOPY

26

Pizzeria TOROLOCO

37

Giocattoli Regalistica HAPPY TOYS

31

LA GELATERIA DI PULSANO

40

Agenzia Scommesse MISTER TOTO

41

Macelleria DA BIONDINO

58

Negozio Etnico MANDACARU’

45

Bar Tabacchi PAUSA CAFE’

59

Informatica A&A

66

Bar Caffetteria MARY

59

Telefonia RING

66

GALENOS VINI

59

Mobili e Complementi M&C

66

Pescheria FUTURITTICA

59

La Galleria SAN MARZANO

67

Pizzeria HAVANA BAR

59

Serigrafia ALL DIGITAL

67

CHALET DELLA FRUTTA

60

Profumeria INES

67

Pizzeria PIZZA E CORE

60

Bicliclette EURO BIKE

67

CRISTIAN CAFE’

60

Compravendita STOCK IN ITALIA

67

LA TRATTORIA

60

Abbigliamento FATE E FOLLETTI

70

Macelleria SCHIRONE

60

Pizzeria PIZZA DA FAVOLA

60

Infissi PROGETTO

6

Alimentari F.LLI GIANNUZZI

60

L&CO INVESTIGAZIONI

8

Macelleria ROYAL CARNI

61

Associazione ANFFAS ONLUS di SAVA

11

Bar L’INCANTO CAFFE’

61

Residenza Protetta VILLA ESTENSE

20

Rosticceria IL RE DELLA BRACE

61

Edilizia EDIL GALEONE

25

Pizzeria GUSTO PIZZA

61

Edilizia G.N. COSTRUZIONI

25

Trattoria LU FRIZZULU

62

Vetrinista CINZIA TAURINO

25

Trattoria L’ANTICA LOCANDA BALI’

62

Costruzioni Edili DE FRANCESCO

54

Alimentari TERRA NOSCIA

62

Materiale Edilizia MAZZEI

56

Bar Pizzeria DOMINO

62

MASSA SCAVI

68

Cantina Oleif. Produttori PULSANO

62

Infissi PROGETTO PORTE

68

Ristorante PARK SATURO

63

Mobilificio LEONE

70

Pasticceria PRESTIGE BUFFET

69

Falegnameria GALEANO

70

Ristorante EMBASSY

72

Termoidraulica TECNO IMPIANTI

70

Supermercato PORTULANO

92

Piante e fiori ANTHURIUM

70

Servizi per la Casa e la Persona

107


Pag.

Indice

LA FERRAMENTA

71

Materiale elettr. PUNTO ELETTRICO

71

Art.Parrucchieri TULIPANO

71

Decorazioni IMPRONTE D’ARTE

71

VERDE AGRICOLTURA

72

Termoidraulica C.A.T. SERVICE

72

Ferramenta CASA BELLA

73

Antichità e Restauro OPUS VETUS

73

Art. Regalo C’ERA UNA VOLTA

73

Giardinaggio CENTRO RICAMBI

74

Mobili ZUCCARETTI

74

Giardinaggio VERDESAN

74

Legna, ritiro olive ECO EDIL

74

Vernici SAN MARCO

75

Serramenti C.I.COSTRUENDO IMM.

76

Imp.Elettrici FUTURE SERVICE

76

Termoidraulica HIDRA IMPIANTI

76

Lavorazione Marmi D’ETTORRE

76

Revisioni Veicoli LP AUTO

77

Trivellazione Pozzi F.lli ABBRACCIAVENTO

78

Elettronica TECNOLOGIK

78

Lavorazione Marmi TRIDICI

79

Trivellazione Pozzi TRIVELPOZZI di Cataldo

80

Immobiliare SALENTO CASE

81

Finanziamenti REAL FINANCE

81

Imp.Elettrici C.P. IMPIANTI

88

Termoidraulica ITAT

94

Serramenti FADDA

IV^ Cop.

Ceramiche CICIRIELLO

IV^ Cop.

Coperture IN LEGNO

III^Cop.

Macchine Caffè ROYAL GAMES SERVICE

II^Cop.

Salute e Benessere Palestra NEW ATHLETIC CENTER

66

Lab. Analisi Biomediche Dr.ssa UTTA

82

OTTICA E CONTATTOLOGIA

85

FARMACIA DEL PRETE

87

Palestra ATHENA SPORTING CLUB

90

Sanitaria SANIPHARMA

91

Studio Dentistico Dott. UTTA

93

Ecologia

108

VERGINE S.p.A.

95

TEKNOSERVICE

97

Fotovoltaico NEW ENERGY

98

Stazione Ecologica FER.METAL.SUD

99

Indice Presentazione Guida alla Consultazione Dove Siamo Come Raggiungerci Orari Autobus e Treni Città di Taranto Cartina e Stradario Cenni Storici e Informazioni Utili Città di Avetrana Cartina e Stradario Cenni Storici e Informazioni Utili Città di Fragagnano Cartina e Stradario Cenni Storici e Informazioni Utili Città di Leporano Cartina e Stradario Cenni Storici e Informazioni Utili Città di Lizzano Cartina e Stradario Cenni Storici e Informazioni Utili Città di Maruggio Cartina e Stradario Cenni Storici e Informazioni Utili Città di Pulsano Cartina e Stradario Cenni Storici e Informazioni Utili Città di Torricella Cartina e Stradario Cenni Storici e Informazioni Utili Viaggiare e Alloggiare Patente a Punti Consigli per Mettersi in Viaggio Mangiare e Bere Divertirsi Shopping e Tempo Libero Servizi per la Casa e la Persona Ufficio di Stato Civile Salute e Benessere Emergenze Consigli per la Vostra Sicurezza Consigli Alimentari Ecologia Raccolta differenziata Calendario 2011 / 2012 Date da Ricordare Numeri Utili / Rubrica Scheda di Segnalazione Elenco Inserzionisti Indice

Pag. 1 2 4 5 6 7-11 7-9 10-11 12-17 12-15 16-17 18-21 18-19 20-21 22-27 22-25 26-27 28-33 28-30 32-33 34-37 34-35 36-37 38-45 38-43 44-45 46-51 46-48 50-51 52-57 52-55 57 58-63 64-65 66-67 68-81 69-73 82-93 82-86 88-90 92-93 95-97 95-97 100-102 103 104 106 107 108


Guida ai servizi 2011-2012 Città di Taranto e Unione dei Comuni TERRE DEL MARE E DEL SOLE  

Guida contenente cartine e informazioni sui Comuni che compongono l'Unione dei Comuni TERRE DEL MARE E DEL SOLE. Sono inoltre presenti degli...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you