Page 1

LINEA, MODA, BELLEZZA, SALUTE, ATTUALITÀ, PSICOLOGIA

Obiettivo

Benessere BIOLOGICI PER PASSIONE FESTE SENZA STRESS

NATALE E FAMIGLIA BENESSERE TOTALE

COMBAT HAPKIDO

NATALE NEL MONDO SPECIALE CASA

CHIRURGIA ESTETICA CAVITAZIONE MEDICA BENESSERE DELLA COPPIA

Speciale Natale Copia Omaggio

MAGAZINE

|

DICEMBRE 2010


★ Day Spa ★ Sentieri di coppia ★ Trattamenti viso-corpo per uomo-donna ★ Massaggi ★ Trattamenti olistici ★ Estetica e benessere ★ Epilazione donna-uomo ★ Solarium ★ Area riabilitativa ★ Area medica ★ Area medico-estetica

Promozioni

ere Viso-Corpo Pacchetti Beness ensità + Epiltech pulsata ad alta int Trattamenti Luce

SCONTO

10%

Clienti locali e Personale Aziend ati on Hotel convenzi tness Clienti Planet Fi

Zona Ind.le Sett. 4 - 07026 OLBIA (OT) Tel. 0789 599125 / 335 371488 c/o Palestra Planet Fitness - www.aquamarinaolbia.it

Dedic ❧ ai futuri asto posi

Trattamenti pers onalizzati in base alle esigenze da programmare almeno 2 mesi pr ima


Obiettivo Benessere sommario

4

NOTIZIE BREVI

22

Chirurgia estetica del volto

News dal mondo

5

A.V.O.

6

BENESSERE TOTALE

8

L’Associazione Volontari Ospedalieri

Prendersi cura di corpo e mente

BIOLOGICI PER PASSIONE

24

AMORE

26

TRATTAMETI MEDICO-ESTETICI

10

Il benessere della coppia

La cavitazione medica

28

Alimentazione sana e sostenibile

FESTE SENZA STRESS

CHIRURGIA ESTETICA

ARTI MARZIALI Il Combat Hapkido

30

TRADIZIONI

31

OROSCOPO

Il Natale nel mondo

Consigli per gli acquisti

13

SPECIALE CASA

20

NATALE E FAMIGLIA

■ La cucina in muratura ■ Agevolazioni fiscali ■ Arredare con il Feng Shui

Il valore educativo

I consigli degli astri per il nuovo anno

Per proporre la pubblicazione di un vostro articolo inerente la salute e il benessere contattate la redazione: TELEFONO: 0789 598245 - E-MAIL: elisabetta.pubbliservicesrl@gmail.com

OBIETTIVO BENESSERE - DICEMBRE 2010 Prodotto editoriale non periodico destinato alla diffusione gratuita, sottoposto alle disposizioni di cui all’articolo 2 della legge 8 febbraio 1948, n. 47. In ottemperanza alle norme vigenti (legge 62/2001) e alle norme contro la stampa clandestina (legge 47/1948), pubblichiamo le seguenti informazioni: Proprietario della pubblicazione: Pubbliservice srl; Sede: Viale Aldo Moro 304 - 07026 Olbia (OT); Rappresentante legale: Fabio Carlo Giacomo Martini; Luogo di pubblicazione: Olbia (OT); Data di Pubblicazione: Dicembre 2010; Stampato da: Pubbliservice srl - Viale Aldo Moro, 304 - 07026 Olbia (OT) Progetto Editoriale: Elisabetta Russu Grafica: Grafimedia Comunicazione - Via De Fraia, 1 - Sassari - Tel. 079 395515 Si ringraziano per la collaborazione: Dott.ssa Antonella Cavada, Dott. Alessandro Covacivich, Luisa Falqui, Dott.ssa Rosanna Mameli, Dott.ssa Consolata Mura, PierMario Orecchioni, Mario Rama. Redazione: Elisabetta Russu, Fabio Martini.

PER LA VS. PUBBLICITÀ SU QUESTA RIVISTA: Tel. 0789 598245 / info@pubbliservicesrl.com NOTE: Le informazioni contenute in questa pubblicazione possono contenere inesattezze tecniche, omissioni o errori tipografici. La Pubbliservice srl non risulta responsabile dell’uso improprio che ne venga fatto. L'invio di informazioni o materiali di qualsiasi natura a Pubbliservice srl, tramite la casella di posta elettronica info@pubbliservicesrl.com, o fatta pervenire tramite posta tradizionale o consegnata presso i ns. uffici, attribuirà a quest'ultima il diritto illimitato e irrevocabile di usare, riprodurre, mostrare, eseguire, modificare, trasmettere e distribuire detti materiali e informazioni l'invio si considera altresì come un consenso alla libera utilizzazione da parte di Pubbliservice srl. È vietata la riproduzione e diffusione anche parziale di immagini e contenuti ( compresa foto di copertina) ivi presenti, senza la richiesta autorizzazione al proprietario.

DICEMBRE 2010

Obiettivo Benessere

3


Obiettivo Benessere notizie brevi

IL PECORINO COMBATTE IL COLESTEROLO

PARLARE DA SOLI FA BENE! Vi è mai capitato di parlare da soli? Magari di parlare davanti allo specchio, con la vostra immagine riflessa? Un buon modo per darsi sempre ragione. Ma non pensiate d’essere matti o di avere qualcosa fuori posto. A parte il fatto che si tratta di una cosa sicuramente comune a tutti, ecco che, ora una ricerca scientifica ci dimostra che parlare da soli non può far altro che bene al nostro ego. La consolazione ci arriva dallo studio di alcuni psicologi della Toronto University, che sfatano l’opinione comune secondo la quale chi parla da solo un po’ matto lo deve essere per forza.

RUBANO PROSCIUTTI MA LASCIANO GLI AUGURI DI NATALE Ladri sì ma con stile. Una banda di ladri specializzati nel furto d’alimentari ha svaligiato un deposito di prosciutti ma, prima di andarsene i ladri hanno lasciato un biglietto con il quale ringraziavano per la gentile donazione e facevano al proprietario del magazzino i propri migliori auguri affinché passassero un grande Natale. È successo a Sydney, in Australia. La banda di malfattori, dopo aver prelevato svariate tonnellate d’insaccati, ha preso in prestito un pennarello che stava in un ufficio e scritto sul muro “Grazie, buon Natale”. Il proprietario, che per ovvi motivi non ha apprezzato l'augurio, ha denunciato alla polizia un danno di 60mila euro. Per questo, forse sentitosi preso in giro dai quei furfanti, ha deciso di offrire una ricompensa di 3mila euro a chiunque lo aiuti a ritrovare i suoi prosciutti.

4

Obiettivo Benessere

DICEMBRE 2010

Il pecorino è uno dei formaggi più conosciuti e più amati della tradizione gastronomica italiana, ma come tutti i formaggi non è spesso indicato nelle diete fornite dai dottori per persone che soffrono di colesteroloperchè sono ritenuti i principali responsabili di questa patologia. Ma adesso arriva il formaggio che combatte il colesterolo, tutto merito dell’alimentazione delle pecore che poi forniranno il latte necessario per la realizzazione del formaggio: gli ovini sono nutriti con cereali d’ottima qualità e con semi di lino, che aumenta di cinque volte la percentuale dell’acido linoleico coniugato. Secondo gli studi effettuati “blocca e in alcuni casi fa diminuire l’Ldl, volgarmente conosciuto come colesterolo cattivo“.

I SINGLE HANNO IL RECORD DEGLI SPRECHI I single spendono fino al 60 per cento in più rispetto alla media delle famiglie italiane, ma sprecano anche molto di più. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi ai consumi delle famiglie. Le famiglie con un singolo componente, spendono in media 299 euro al mese per l'alimentazione a fronte dei 187 euro al mese destinati da ogni singola persona di una famiglia tipo italiana formata da 2,5 membri in media. Secondo l'Istat, le famiglie italiane con un singolo componente sono 5.977mila, oltre un quarto del totale. I motivi della maggiore incidenza della spesa sono da ricercare nella necessità per i single di acquistare spesso maggiori quantità di cibo per la mancanza di formati adeguati che comunque, anche quando sono disponibili, risultano molto più cari di quelli tradizionali. “Ad incrementare la spesa alimentare è quindi anche l’elevata presenza di sprechi perché è facile dimenticare in fondo al frigorifero la confezione di latte aperto, la mozzarella, l’insalata, i tortellini iniziati, tutto inesorabilmente destinato a finire nella pattumiera”.


Il prof. Longhini

I

L’A.V.O. (Associazione Volontari Ospedalieri) è un'associazione ONLUS che nasce nel 1975 dall’'iniziativa del Professor Erminio Longhini, primario dell'ospedale di Sesto San Giovanni, che passando nel reparto, vide che la semplice, ma indispensabile richiesta di una donna ricoverata: bere un bicchiere d'acqua non suscitava nessuna reazione nelle altre persone presenti, perché nessuno riteneva di doversi occuparsi della donna.

l professore la aiutò e la sera stessa parlò dell'accaduto con un gruppo di amici. Insieme, decisero di creare un'associazione che si sarebbe occupata dei pazienti ricoverati che quindi, si trovavano al momento svantaggiati e che si erano trovati fino ad allora ad essere considerati solo come "numero posto letto". Il 6 maggio 1976 nell'aula Borghi del Policlinico di Milano ebbe inizio il primo corso di formazione per i futuri volontari. Da quella data l'AVO ne ha fatta di strada: attualmente esistono oltre 240 sedi in tutta Italia, in cui operano 30.000 volontari, che prestano 3.000.000 ore di servizio gratuito all'anno. Ai più anziani ed esperti si affiancano i giovani, i quali con entusiasmo e gioia di vivere animano le numerosissime sezioni dell'AVO Giovani, che rappresentano il futuro dell'associazione. Oggi migliaia di persone, comuni ma speciali, proseguono ogni giorno il loro servizio per gli altri con incrollabile forza di Volontà e sereno Ottimismo, e aiutano i malati e i loro familiari durante la degenza in

ospedale con una presenza amichevole, calore umano, dialogo e conforto aiutando concretamente chi ne ha bisogno, anche nelle ore dei pasti. L'A.V.O. è presente anche in Sardegna con sedi nelle principali province e in paesi più piccoli. Dal 2005 è presente anche ad Olbia con 150 volontari tra cui giovani dai 16 ai 35 anni guidati dalla signora Mariafranca Muscas che operano presso l’ospedale "San Giovanni di Dio” nei reparti di medicina e Psichiatria e anche nel nuovo Ospedale Giovanni Paolo II nei reparti di chirurgia, ortopedia, cardiologia, Ginecologia, Pronto Soccorso, UTIC, Medicina d'Urgenza e presso l’R.S.A. “Sole di Gallura” di Olbia. Per la qualificazione dei volontari, l’A.V.O.organizza Corsi di Formazione di circa 8-10 lezioni. Al termine del corso i neo-volontari, dopo aver sostenuto un colloquio (per verificare se si è pronti a questo tipo di volontariato) iniziano il Tirocinio in Ospedale affiancati,nei primi tempi, dai volontari più esperti. Periodicamente si organizzano delle riunioni indette dal coordi-

natore del gruppo dove, i volontari si scambiano le esperienze, discutono i problemi, e programmano le attività. L'impegno richiesto al Volontario, è di ameno un turno settimanale (due o tre ore di mattina o di pomeriggio): impegno, che una volta assunto deve essere mantenuto con serietà e fedeltà per permettere all'intero gruppo di lavorare bene. Ogni anno, dal 2009, nel mese di ottobre si svolge la Giornata Nazionale A.V.O.

Il banchetto allestito dai volontari il 23 ottobre nella II° giornata Nazionale A.V.O. all'ingresso dell'Ospedale Giovanni Paolo II° di Olbia.

Ad Olbia si cercano volontari che vadano ad aumentare il numero esistente per coprire il fabbisogno delle strutture ospedaliere.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI O PER DIVENTARE VOLONTARIO A.V.O.: A.V.O. - OLBIA Casella Postale 31 - 07026 Succursale Olbia Centro CELL. 329 9465528 - 339 4238161 E-MAIL: avoolbia@gmail.com www.federavo.it - www.avoolbia.it

Unisciti a noi!

DICEMBRE 2010

Obiettivo Benessere

5


il centro benessere aquamarina

a cura della Dott.ssa Consolata Mura Direttrice del Centro Benessere Aquamarina

come trovare il

benessere

TOTALE

Il Centro Benessere Aquamarina è il luogo giusto dove prendersi cura di corpo e mente, rilassarsi e fare scorta d’energia utile per sconfiggere l’ansia quotidiana. BENESSERE, DERIVA DA BEN-ESSERE OVVERO “STARE BENE” O “ESISTERE BENE”. È LO STATO CHE COINVOLGE TUTTI GLI ASPETTI DELL’ESSERE UMANO: FISICO, MENTALE, SOCIALE. La salute del corpo e della mente, sono elementi imprescindibili per una vita di qualità. Stare bene è uno degli obiettivi primari dell’uomo ed in tale percorso giocano un ruolo fondamentale fattori come: alimentazione, esercizio fisico, capacità di relax. 6

Obiettivo Benessere

S

empre più stanchi, stressati e giù di tono è d’obbligo o meglio indispensabile prendersi cura del proprio benessere a 360 gradi. È risaputo che chi sta bene con se stesso lo è anche con gli altri. Oggi per trovare momenti di tranquillità non è più necessario percorrere molti chilometri, infatti, a due passi da Olbia si trova il Centro Benessere Aquamarina, dove, lontani dallo stress cittadino è possibile assaporare momenti di puro relax. La prima condizione per vivere al meglio questo momento di cura del proprio corpo è: abbandonare fisicamente e mentalmente

DICEMBRE 2010

l’orologio, il cellulare, il computer e la fretta... Una volta fatto questo, si è pronti a farsi coccolare e riscoprire energia, bellezza e armonia interiore. Nel Centro Benessere Ayurvedico Aquamarina è possibile scegliere tra molteplici proposte tanto da avere realmente l’imbarazzo della scelta. Il consulente medico ed i professionisti nel campo della bellezza e del benessere, hanno preparato dei percorsi precisi, che aiutano ad ottenere il miglior risultato possibile. L’efficienza e la gran professionalità dello staff sono di supporto nella scelta dell’obiettivo e nel percorso migliore per raggiungerlo.


I SERVIZI OFFERTI DAL CENTRO BENESSERE Oltre ai trattamenti tradizionali sia per uomo che per donna viso-corpo, depilazione e solarium Nel centro Benessere Aquamarina vi è un ampio spazio Thermarium e si può usufruire di pacchetti benessere con: sauna,bagno turco, docce aromatiche,percorso Knaip,docce emozionali,idromassaggio,zona relax,dove degustare tè e tisane a tema; abbinati a trattamenti Viso- Corpo personalizzati che giovano non solo alla mente, ma al benessere totale del corpo che è depurato e detossinato. ◆ IDROMASSAGGIO: è una pratica che grazie ad un sistema di microgetti produce sulla pelle un gradevole senso di tonificazione e leggerezza. In Sauna, la temperatura oscilla tra 80 e 100 gradi, con un livello d’umidità pari al 10-20 % che aumenta se si getta acqua sulle pietre. L’effetto è un aumento della traspirazione della pelle che induce una sudorazione forzata. La sauna è controindicata in gravidanza e nelle persone ipotese. Nel Bagno Turco, l’ambiente è saturo d’umidità, al 100% di vapore acqueo, anche in questo caso la traspirazione è forzata ma meno intensa rispetto alla sauna. Pertanto nel bagno turco si può sostare più a lungo e sì perdono più liquidi. BENEFICI: Questi trattamenti, oltre a far diminuire stress ed ansia, inducono ad espellere con la su-

dorazione fino ad 1 litro di liquidi che andranno reintegrati dopo le sedute. Questo favorisce l’eliminazione delle tossine, il ricambio dei liquidi del corpo e contribuisce a migliorare il metabolismo. Nelle cabine si effetuano trattamenti olistici quali: Shirodara, Stone-massage, Candle-massage, Reiki - massaggio ayurvedico - reiki quintessenza aurasoma, riflessologia plantare- psicosomatico volto con quintessenze aurasoma. ◆ STONE MASSAGE: deriva da “Shen Xin Shi” ovvero Pietra- Corpo Cuore -Anima, è un metodo cinese il cui scopo è di stimolare i punti energetici e l’apertura dei canali (meridiani), attraverso i quali scorre l’energia, utilizzando il potere terapeutico delle pietre calde, appoggiate sul corpo e strofinate sulla pelle. Ha un eccellente potere disintossicante, decontratturante e rivitalizzante per il sistema circolatorio. Lo Stone Massage può essere praticato anche a freddo su chi ha problemi di fragilità capillare ed è un massaggio particolarmente indicato per gli sportivi, alternando le pietre fredde con quelle calde. ◆ CANDLE MASSAGE: è un massaggio fortemente antistress, dove si adoperano candele aromatiche che una volta accese generano un olio o “fuoco liquido” che è lo strumento migliore

per riequilibrare l’organismo in caso di stress. ◆ SHIATSU: Dal giapponese Shi=dito e Atsu=pressione. È un’antica tecnica di riequilibrio energetico che agisce direttamente sull’energia vitale interna che fluisce lungo tutto il corpo. ◆ REIKI: Il termine Reiki indica la connessione tra l’Energia Universale=Rei e l’Energia individuale=Ki. Il Reiki è un metodo naturale che mira a ristabilire nell’individuo il corretto equilibrio energetico favorendo un maggiore benessere psicofisico. ◆ REIKI QUINTESSENZE AURA SOMA: è una terapia dolce che produce un profondo rilassamento. Attraverso il Reiki e l’uso del colore e delle essenze aromatiche naturali. ◆ RIFLESSOLOGIA PLANTARE: è una tecnica di massaggio applicata sui piedi o sulle mani; basata sul fatto che sulle estremità si trovano riflesse tutte le parti del corpo, gli organi, le ghiandole. Pertanto con il massaggio s’influisce sull’organo corrispondente al riflesso stimolato. Anche la riflessologia opera nell’intento di riequilibrare l’intero organismo al fine di stimolarne la capacità d’autoguarigione. Poiché si intende il benessere a 360 gradi nel centro è attiva un’area riabilitativa ed un’area medica dove si effettuano consulenze e check up nutrizionali.

Entrare nel mondo del Centro Benessere Aquamarina è prendersi cura di sé sotto ogni aspetto: benessere, bellezza, forma fisica, salute. Una porta facile da aprire per chi ama godersi il relax in ogni occasione: da soli, in coppia, con gli amici per una festa di compleanno davvero speciale, una festa di laurea, un addio al nubilato, etc...

Volersi bene non è mai stato così semplice. CENTRO BENESSERE AQUAMARINA Zona Ind.le Sett. 4 - 07026 OLBIA (OT) - Tel. 0789 599125 / 335 371488 c/o Palestra Planet Fitness - www.aquamarinaolbia.it


Obiettivo Benessere Alimentazione biologica

BIOLOGICI per passione Informazioni e testi forniti dalla Sig.ra Luisa Falqui Titolare dell’Emporio Alcatraz

Emporio Alcatraz ha compiuto dieci anni e li ha festeggiati rinnovandosi. Il noto negozio biologico di Olbia, il primo in Italia nato sulla scia del progetto “Libera università di Alcatraz” di Jacopo Fo e appartenente alla rete nazionale Cuorebio, si presenta alla clientela in una nuova veste, sempre nella sede di Via Roma, 12/A n luogo accogliente, dove la spesa diventa un momento piacevole, ma dove è anche possibile fare esperienza di uno stile di vita sostenibile. I circa 3000 prodotti dell’assortimento, infatti, sono tutti biologici, ottenuti in pratica secondo un metodo di agricoltura che protegge l’ambiente e gli animali, senza l’utilizzo di sostanze chimiche di sintesi e controllati dagli enti di certificazione. L’attenzione per l’ambiente è inoltre evidente anche in alcune soluzioni messe a punto nel negozio, rinnovato insieme allo staff di esperti Cuorebio (rete di circa 260 negozi in Italia): dai frighi ad ante chiuse, per consentire il risparmio energetico, all’utilizzo di carta riciclata, dagli shopper biodegradabili, agli arredi di legno fsc, alle vernici e pitture atossiche. Nel nuovo Emporio Alcatraz inoltre, insieme agli alimentari confezionati, frutta e

U

8

Obiettivo Benessere

verdura, prodotti per l’igiene personale e della casa, cosmesi ed erboristeria, sono disponibili cereali e legumi sfusi e anche detersivi alla spina certificati “Detergenza ecologica AIAB” da Icea: un modo per ridurre gli imballaggi e risparmiare sul prezzo d’acquisto. Non mancano nell’assortimento i prodotti locali: il pecorino, alcuni ortaggi, l’olio d’oliva e le mandorle. Dopo dieci anni dalla prima apertura, Luisa Falqui e Giancarlo Cabrini guardano con soddisfazione al loro progetto. Marito e moglie, non erano nuovi a scelte coraggiose: a 27 anni avevano deciso di lasciare Milano per la Sardegna (di cui la sig.ra Luigia è originaria). Per 15 anni hanno vissuto in campagna a quaranta chilometri da Olbia, e qui hanno coltivato il loro stile essenziale, rispettoso della natura e dei suoi ritmi. È l’incontro con Jacopo Fo a dare un nuovo scossone alla loro vita, attraverso la proposta di un negozio biologico, nello spirito di “Alcatraz”, la libera associazione, fondata nel 1981 “tra cittadini amanti della buo-

DICEMBRE 2010

na qualità e delle buone maniere” (www.alcatraz.it). Nasce così, proprio ad Olbia, il primo “Emporio Alcatraz” d’Italia (sul suo esempio ne sorgeranno altri, in tutta Italia). “Gli inizi non sono stati per niente facili – ricorda la Sig.ra Luigia: ”ma non ci siamo mai arresi. Abbiamo continuato a credere nel biologico, a sensibilizzare le persone, anche attraverso corsi di formazione specifici su alimentazione e cucina naturale. Oggi possiamo affermare che la nostra tenacia è stata premiata”. Negli ultimi anni, infatti, la domanda di prodotti biologici è cresciuta notevolmente, la clientela stessa è cambiata: “Molti sono coloro che sono spinti da forti ideali o che hanno problemi di salute e d’intolleranze alimentari – continua la sig.ra Luigia – “ma esiste un discreto numero di consumatori occasionali che si avvicinano al biologico per curiosità e poi si fidelizzano, perché ne apprezzano le garanzie, la qualità e anche il gusto, di solito migliore rispetto al convenzionale”.


emporio alcatraz negozio biologico Via Roma, 12 07026 Olbia (OT) Tel. 0789 208068 - luifalqui@tiscali.it

Orario: 08.30 -13.30 16.00 -19.30


Come vivere le feste

senza

a cura di Elisabetta Russu

stress

Tra poco arrivano le feste, e come ogni anno quando si stanno per avvicinare ci facciamo prendere dall'ansia per le mille cose che abbiamo da fare e per gli impegni che ci aspettano in quei giorni... Ma basta seguire un paio di consigli per non farsi prendere dall’agitazione...

IL

natale è la festa più attesa dell'anno, infatti, anche le persone più razionali e che non tengono molto alle tradizioni si fanno trasportare dal clima di festa... Solo che, oltre che gioie, le feste possono portare anche dolori... in primo luogo i pranzi interminabili con i parenti che magari non vedevate da un pò.. E che, la maggior parte delle volte non è un impegno molto gradito, però, se si pensa che in fondo è solo un pranzo e non si affrontano argomenti spinosi tipo beghe familiari o problemi vari può anche essere piacevole ritrovarsi tutti insieme... ma, se proprio non ve la sentite, rifiutate cortesemente l'invito..., infatti, sarà sempre meglio che ritrovarsi a discutere proprio davanti al panettone...! L'aspetto più bello del natale sono i regali.., infatti, sia riceverli sia farli ci fa tornare un pò bambini e ci rende euforici.... Ogni anno ci promettiamo di non cedere alla tentazione di comprare troppe cose o di ridurci all’ultimo minuto per sceglierli, ma a chi non è mai capitato di trovarsi la mattina del 24 dicembre a correre per i negozi per fare gli ultimi acquisti? I regali, fa piacere riceverli, ma anche farli, infatti, mentre giriamo per i negozi c’immaginiamo la faccia della persona che li riceverà e speriamo di aver colto nel segno, e di conseguenza anche noi ci auguriamo di ricevere delle cose gradite.. anche se a volte non è cosi, perché mentre si scarta e si sente la solita frase "Non ti aspettare niente di che.. è solo un pensierino” la nostra mente è invasa da mille idee... e ci domandiamo cosa verrà fuori dal pacchetto luccicante: forse l'ennesimo profumo.... o magari un bel paio guanti con sciarpa... o meglio ancora una tovaglietta natalizia...! In ogni caso nonostante tutto fa sempre piacere ricevere un dono. Comunque, anche se siamo presi dalla frenesia degli acquisti, non ci dimentichiamo di coccolare un pò anche noi stessi.. e se vediamo qualcosa che ci piace compriamocela o facciamocela regalare..., infatti, se qualcuno vi chiede: “Che regalo vuoi per natale?”non rispondete la classica frase di circostanza... “Non preoccuparti basta il pensiero.. “ma indicate qualcosa che vi piace davvero (naturalmente che non sia fuori della portata della persona che vi deve fare il regalo) magari non ci sarà più l'effetto sorpresa, ma sicuramente la riuscita del dono è assicurata In ogni caso la regola principale è di vivere le feste in maniera serena e non farsi assalire dallo stress, anzi utilizzare quei giorni per trovare dei momenti per noi stessi e per rilassarci...

Buone feste a tutti!

Elisabetta NELLA PAGINA SEGUENTE TROVERETE TANTE IDEE PER I VOSTRI REGALI DI NATALE 10

Obiettivo Benessere

DICEMBRE 2010


dice m b re 8a l 21

PROMOZIONI ritaglia i coupon

r Of fe

Offerta valida dal 22 al 31 dicembre

(Promozione valida fino al 31/12/2010)

d lida a v ta

al


Gioielleria Laboratorio Orafo

GUDDELMONI E RUSSU Olbia - Via Roma, 103 Tel.: 0789 68423 CONCESSIONARIO: SECTOR - FOSSIL - ROBERTO CAVALLI • Vasto assortimento braccialetti/oro I GIAMPINI • Infilatura collane • Lavori in giornata

15% di sconto

Erboristeria

APE COSMETICA Olbia - C.so Umberto, 153 Tel.: 0789 25121 Olbia - V.le A. Moro, 215 Tel.: 0789 51171 E-mail: ape-cosmetica@tiscali.it • Venite a provare le 2 fragranti novità L’ERBOLARIO: DOLCELISIR e FRUTTO DELLA PASSIONE Consegnando il coupon riceverete un omaggio senza obbligo d’acquisto

su Comete gioielli, Philiph Watch, Diesel (dal 8/12 al 21/12)

25% di sconto

15% di sconto sull’acquisto di una confezione regalo (fino a esaurimento scorte)

sugli articoli da regalo (dal 22/12 al 31/12)

OFFERTA PROMOZIONALE

OFFERTA PROMOZIONALE

Centro Ayurvedico

Mexican Restaurant Cocktail & Tapas Bar

in collaborazione con la rivista Obiettivo Benessere - dicembre 2010

AQUAMARINA Olbia - Zona Ind.le Sett. 4 c/o Palestra Planet Fitness Tel.: 0789 599125 Cell.: 335 371488 www.aquamarinaolbia.it

in collaborazione con la rivista Obiettivo Benessere - dicembre 2010

HASTA LUEGO Cannigione Piazza San Giovanni Battista, 4 Tel.: 0789 88253 - 347 7884163 www.locandadelmar.com info@locandadelmar.com APERTO TUTTO L'ANNO Serate a tema, feste di compleanno, menu baby e da asporto

20% di sconto

CON QUESTO COUPON:

su un trattamento a scelta Viso-Corpo per Uomo-Donna (Promozione valida fino al 31/12/2010)

Prenotando una cena IN OMAGGIO un cocktail di benvenuto per te e i tuoi amici (fino al 31/01/2011)

OFFERTA PROMOZIONALE

OFFERTA PROMOZIONALE

in collaborazione con la rivista Obiettivo Benessere - dicembre 2010

in collaborazione con la rivista Obiettivo Benessere - dicembre 2010


speciale

CASA

istruzioni per l’uso

LA CUCINA IN MURATURA

AGEVOLAZIONI PER LA CASA

ARREDARE CON IL FENG SHUI

Sfruttare al meglio lo spazio

Il risparmio energetico

La camera da letto

DICEMBRE 2010

Obiettivo Benessere

13


Obiettivo Benessere

a cura di PierMario Orecchioni

LA CUCINA La cucina, focolare domestico, è da sempre il centro della casa, il locale dove vengono quotidianamente scanditi gli incontri familiari e le attività domestiche. Oggi, per l’arredamento di questo ambiente, assieme ai modelli ultramoderni, ritorna il gusto di una cucina di antica concezione, per ricreare un ambiente tradizionale e molto personale. Questo ritorno alla spontaneità ed al calore della casa sono i principi dello stile a cui si ispirano i produttori di cucine, nel proporre le cucine in muratura. La scelta di una cucina è un momento molto importante nella vita di una famiglia, tuttavia questa viene spesso fatta seguendo criteri puramente estetici, senza valutare sufficientemente la funzionalità del progetto, la qualità dei materiali e l’affidabilità complessiva del prodotto. A prima vista le cucine possono sembrare tutte simili, ma, guardando attentamente è la cura dei particolari a fare la differenza.

14

Obiettivo Benessere

IN MURATURA SFRUTTARE MEGLIO LO SPAZIO no dei dilemmi principali di chi ha in mente di realizzare una cucina in muratura è quello dello spazio. A parità di misure, la cucina in muratura offre in teoria meno spazio, a causa dei muretti presenti tra le basi. Questo è solo parzialmente vero, ed è un appunto che si può fare alle cucine costruite con muratura tradizionale, quindi mattoni forati o ad esempio blocchi di gasbeton. Da anni esiste un’alternativa pratica e non sufficientemente compresa: la cucina “effetto” o “finta” muratura. L’offerta di questa tipologia varia a seconda del tipo di struttura utilizzata, che può essere industriale o artigianale. Nel caso della versione industriale, solitamente la cucina viene realizzata accostando alle classiche basi componibili dei muretti in legno, a volte già piastrellati, che creano l’effetto della muratura anche se fanno comunque “perdere”lo spazio tra le basi. La risposta a questo genere di necessità è data dalle cucine in muratura artigianali, in cui la struttura portante è creata su misura ed anche lo spazio interno viene sfruttato al massimo, dato che il muretto è parte nella struttura ed all’interno lo spazio è perfettamente utilizzabile e rifinito. I vantaggi di una cucina del genere sono molteplici, in particolare il recupero dello spazio e, cosa molto importante, il fatto di avere all’interno un mobile vero e proprio, a differenza delle strutture in muratura, che internamente sono in cemento oppure vengono piastrellate, con una ulteriore spesa da sostenere per il cliente.

U

DICEMBRE 2010


speciale

UNA COMPLETA PERSONALIZZAZIONE Una cucina in muratura è spesso parte integrante dell’arredamento e proprio per questo motivo chi la sceglie ha in mente una ambiente “ideale” che vorrebbe realizzare. Rivolgersi ad un bravo artigiano è quindi probabilmente la scelta migliore per chi è orientato verso questa soluzione, per vari motivi:

➜ La natura stessa delle cucine in muratura richiede soluzioni che sono piuttosto difficili da ottenere con modelli componibili. Una cucina realizzata artigianalmente viene invece creata in base alle vostre richieste e spesso sarà l’artigiano stesso ad assistervi per trovare il modo in cui realizzare le vostre idee e farlo con la necessaria precisione.

➜ Le cucine in muratura vanno “vestite” in base ai vostri desideri, per integrarsi o valorizzare il resto dell’arredamento. La scelta del legno più adatto, della finitura e dei colori è cruciale per la buona riuscita del vostro progetto.

➜ Uno dei dubbi maggiori di chi vorrebbe realizzare una cucina in muratura riguarda il piano di lavoro. Meglio piastrelle o pietra?

Sarà pratico da usare? Resisterà alle macchie ed all’uso? Le fughe resteranno pulite? La “paura” principale nella scelta riguarda proprio le fughe, ovvero lo spazio tra le piastrelle, spesso uno dei motivi per cui si preferisce un top in pietra ad uno rivestito in ceramica. Gli stucchi ed i sigillianti usati oggigiorno sono dei concentrati di tecnologia: esistono stucchi idrorepellenti appositi, prodotti in decine di varianti di colore. È indubbio che un piano di lavoro rivestito in piastrelle aumenta l’effetto rustico della cucina in muratura e ne amplifica il fascino. Si tratta quindi di posare un rivestimento in piastrella adatto, non troppo poroso e con uno smalto resistente, e rifinire il lavoro con un sigillante apposito. Tutte le marche più conosciute ne hanno vari adatti a questo scopo. Per chi invece preferisce un piano di lavoro in pietra, le alternative sono principalmente due: pietra naturale, oppure marmo tecnico/sintetico. La pietra naturale ha un effetto estetico probabilmente superiore, tuttavia andrebbe trattata ed utilizzata con cura ed attenzione costante, per evitare che assorba macchie ed odori. Un marmo tecnico, ad esempio l’Okite, pur ad un prezzo maggiore, è invece più semplice da gestire, perché ha una resistenza decisamente maggiore alle macchie ed è composto per la maggior parte di Quarzo, uno dei materiali più duri in assoluto.

IN DEFINITIVA, SCEGLIERE UNA CUCINA IN MURATURA È UN PO’ COME FAR CONFEZIONARE AD UN SARTO DI FIDUCIA IL VOSTRO ABITO SU MISURA. È BENE QUINDI CHE NON SIA UNA SCELTA AFFRETTATA, PERCIÒ L’UNICO VERO CONSIGLIO È AFFIDARVI AD UN PROFESSIONISTA A CUI DESCRIVERE LE VOSTRE IDEE ED ESIGENZE. LA COMPETENZA DI UN ESPERTO, UNITA ALLE VOSTRE INDICAZIONI DARANNO SICURAMENTE VITA ALLA CUCINA DEI VOSTRI SOGNI.

DICEMBRE 2010

Obiettivo Benessere

15


speciale

- CONSUMI

+ RISPARMIO e pensate di migliorare l’efficienza energetica della vostra abitazione, potete realizzare un “intervento di riqualificazione energetica” nella vostra casa:

S

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Fino al 31 dicembre 2010 c’è ancora tempo per usufruire delle agevolazioni fiscali per le spese sostenute per il risparmio energetico, è cioè della detrazione del 55% delle spese sostenute dalla Dichiarazione dei Redditi. ➜ IMPORTANTE Per usufruire della detrazione occorre conservare la documentazione relativa agli interventi realizzati, quindi certificato redatto da tecnico abilitato, traccia del pagamento e, importantissimo, fattura dei lavori eseguiti con ben specificati i costi della manodopera utilizzata.

➜ Sostituendo, integralmente o parzialmente impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione, con pompe di calore ad alta efficienza, con caldaie a biomasse ed impianti geotermici; ➜ Sostituendo le finestre e gli infissi, comprendendo nell’intervento anche le strutture accessorie che hano effetti sulla dispersione di calore quali scuri, persiane; ➜ Installando pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici; realizzando impianti di riscaldamento a pavimento; ➜ Operando interventi di coinbentazione sull’edificio esistente. Le spese che si possono portare in detrazione comprendono anche i costi edili connessi all’intervento, le opere murarie necessarie e le prestazioni professionali necessarie per la realizzazione dell’intervento stesso e per ottenere le certificazione energetica. IMPORTANTE: Per la sostituzione di finestre e l’installazione di pannelli solari vige l’esonero della presentazione della certificazione.

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER L’ACQUISTO DI BENI A BASSO IMPATTO ENERGETICO Sempre fino al 31 Dicembre sono disponibili fino ad esaurimento i contributi: ➜ Acquisto di abitazione nuova ad elevata efficienza energetica (classe A o B), da un minimo di 83 euro ad un massimo di 116 euro al metro quadro; ➜ Sostituzione della vecchia cucina con l’acquisto di una nuova cucina comprensiva di almeno 2 elettrrodomestici di classe A , con sconti del 10% fino ad un massimo di 1.000 euro; ➜ Sostituzione di vecchi elettrodomestici con nuovi ad alta efficienza energetica classe A (forno, piano cottura, lavastoviglie, frigorifero, cappa elettrica, scalda-acqua a pompa di calore, stufa), con sconti del 20%: ATTENZIONE: è necessario rottamare il vecchio elettrodomestico; Per fruire dei fondi occorre conservare la ricevuta fiscale dell’acquisto e inviare la richiesta, allegando anche la dichiarazione di smaltimento del vecchio elettrodomestico. Ovviamente per il contributo per l’acquisto della nuova abitazione occorrerà la certificazione energetica rilasciata dal costruttore, da inviare per il controllo all’ENEA. DICEMBRE 2010

Obiettivo Benessere

17


Obiettivo Benessere

a cura di Elisabetta Russu

ARREDARE

LA CAMERA DA LETTO CON IL FENG SHUI La camera da letto è considerata la stanza più importante dell’intera abitazione, il luogo dove ci si rigenera e dove si trascorre molto tempo della nostra vita (almeno un terzo), e tutti sappiamo bene come una nottata trascorsa in bianco comprometta le giornate successive. La mancanza di una buona qualità del riposo, potrebbe essere ricondotta a diversi fattori e tra loro vi è l'inadeguatezza del luogo dedicato al sonno. Molte persone non si soffermano a sufficienza sulla rilevanza della disposizione dei mobili della camera, oppure sulla presenza di correnti o ancora sui riflessi delle luci, ma tali fattori possono essere decisivi.

18

Obiettivo Benessere

e pensiamo per un istante alla nostra vita quotidiana, ci accorgeremo che, ad ognuno di noi è successo di cambiare la disposizione dei mobili della propria casa, in alcuni casi guidati da un’esigenza pratica, ma in altri dalla percezione che qualcosa fosse fuori posto. Lo spostamento del letto o del divano spesso ci ha donato sollievo e soddisfazione per il miglioramento ottenuto. Questi concetti quindi non sono astratti ma sono importanti per capire quale sia il modo più consono di arredare la nostra casa, ed il luogo di lavoro, al fine si sentirci meglio, in armonia con noi stessi e con gli altri, dato che trascorriamo la maggior parte del nostro tempo all’interno delle mura, dobbiamo fare in modo che queste siano confortevoli Il termine feng shui si può tradurre come vento ed acqua, due elementi inafferrabili. È una disciplina nata in Cina 4000 anni fa, che insegna all’uomo come creare armonia tra le sue energie e l’ambiente che lo circonda. Per comprenderne Il punto di partenza dobbiamo analizzare il ch'i in pratica il respiro della natura, l'energia vitale che scorre nel mondo, la quale risponde a precise leggi e il Li, l'ordine naturale, che gli esseri umani non possono afferrare pienamente, ma sanno bene, come questo sia perfettamente proporzionato e trovi risposta nei principi matematici.

S

DICEMBRE 2010


speciale LA POSIZIONE

Si deve evitare di collocare la camera da letto sopra la cucina, ma se la disposizione è già questa, bisogna fare in modo che il letto non sia sullo stesso muro dei fornelli; Il luogo migliore per collocare la stanza da letto secondo il Feng Shui è il più lontano possibile dall’ingresso e dalla strada principale. Se la camera è posta troppo sul davanti è necessario porre uno specchio di fronte alla porta, dietro la linea mediana della casa, così da spingere visivamente indietro la stanza;

L’ARREDAMENTO

I piedi del letto, come per altro è nella nostra tradizione, non devono essere rivolti verso la porta d’ingresso della stanza perché altrimenti si può diventare facilmente preda del nervosismo e ci si sente a disagio; Il letto non dovrebbe ricevere la luce solare direttamente perché la troppa energia potrebbe disturbare il sonno ed il buon riposo; Nel caso in cui non si possa cambiare la posizione del letto all’interno della stanza è buona norma interrompere lo spazio tra i piedi del letto e la porta, mettendovi una libreria, un cassettone o una pianta; Si deve evitare che lo spigolo di un mobile sia puntato verso il letto, perché questo, e tutte le punte in generale, può generare onde d’energia che disturbano il sonno; Il letto non deve essere attraversato dalla linea che congiunge la porta con la finestra. Se non si può

spostare il letto si deve almeno cercare di far sì che la linea porta-finestra percorra la parte dei piedi e non la testa; Per scongiurare mal di schiena e altri problemi simili, si deve permettere al Ch’i l’energia vitale, di circolare liberamente sotto il letto, scegliendone un modello con le gambe; Si devono evitare le travi a vista o i travetti inclinati del tetto perché, secondo il Feng Shui, ostacolano il passaggio del Ch’i attraverso la stanza

I COLORI È il colore più diffuso sulle pareti delle nostre case. La tinta luminosa è associata alla determinazione, ma alle volte può causare un senso di freddezza e di monotonia. Un utile accorgimento potrebbe, quindi, consistere nel donare una leggera tonalità al colore puro. Un bianco che tenda leggermente al pastello, al beige o al giallo, contribuisce a creare calore in ogni ambiente della casa, senza disperderne il profondo significato di purezza. Un'altra idea potrebbe essere quella di aggiungere sulle pareti bianche una punta d'argento, il colore della maturità.

Il feng shui sconsiglia tendenzialmente di impiegare i colori freddi, se non sono tenui. Il blu rappresenta la profondità, ma il rischio è di navigare eccessivamente nel proprio mondo interiore lasciandosi vincere dalla malinconia. Una camera da letto o un soggiorno interamente blu sono quindi da evitare, mentre una tonalità azzurra potrebbe essere adeguata sia per la zona giorno sia per quella notte. È un colore freddo frutto della mescolanza tra blu e giallo, dai rilevanti poteri rilassanti. Il verde è associato alla natura, all'aria aperta e agli alberi che donano ossigeno. È il colore della conoscenza e dell'illuminazione che ci consente di lasciare la nostra mente libera di viaggiare e di rilassarsi. Per cui il verde potrebbe essere particolarmente indicato per la stanza da letto, il luogo in cui regna il relax, e per dare una nuova veste alle porte che ci consentono di accedere ad un'altra realtà. Ovviamente bisogna prestare attenzione all'intensità del colore, prediligendo le tinte tenui a quelle molto scure che sono molto più impegnative. DICEMBRE 2010

Il feng shui è un'antica arte geomantica taoista della Cina, ausiliaria dell'architettura, affine alla geomanzia occidentale. A differenza di questa prende però in considerazione anche aspetti della psiche e dell'astrologia.

Obiettivo Benessere

19


Obiettivo Benessere IL NATALE E LA FAMIGLIA

il valore educativo del

NATALE a cura della Dott.ssa Antonella Cavada

Tra i ricordi più belli dell'infanzia c'è senz'altro il Natale. Per i bambini tutto è magico, la casa si riempie di oggetti luccicanti, si aspettano e s’incartano i regali. Approfittiamo di queste giornate per riscoprire con i nostri piccoli la gioia di questo momento e soffermiamoci sull’importanza educativa di questa festa e sul suo valore pedagogico. 20

Obiettivo Benessere

DICEMBRE 2010


L’

aria del Natale fa riemergere il bambino che esiste in ciascuno di noi, con la sua carica positiva, emotiva e di dolcezza indiscussa in quanto ricorda una nascita, la nascita assoluta: quella di Cristo. Dunque tiene vivo il concetto di nascita, troppo poco considerato dai pedagogisti, oggi, con pesanti conseguenze negative. La rappresentazione mediante il presepe di un Bambino, non solo ci ricorda l’idea di nascita, ma ci indica anche quali sono i segreti che presiedono alla nascita dell’Uomo: i Valori. Sono precisamente i Valori contenuti nel presepe e in tutte le rappresentazioni del Natale che fanno emergere tutta la valenza pedagogica, educativa di tale momento. Forse non c'è mai stata un'epoca in cui si parli tanto di Valori come quell’attuale. All’interno di una famiglia, ma anche nell’ambito educativo e nelle relazioni espressive, i Valori si trasferiscano con l’esempio e con il “fare”. Non si educa ai Valori parlando di Valori, ma facendone fare esperienza. Non educo all’amicizia spiegando ostinatamente il concetto di amicizia, ma facendo fare concretamente l’esperienza di amicizia. I bambini sono bravissimi nel constatare se effettivamente c’è congruenza tra ciò che diciamo a parole e ciò che facciamo. Spesso noi adulti siamo incoerenti e non ci accorgiamo che quanto asserito a parole non ha alcun riscontro oggettivo nei nostri comportamenti. Faccio un esempio: se io mamma insegno a mio figlio l’importanza della solidarietà verso l’altro e che bisogna aiutare le persone bisognose, lui si aspetterà che alla richiesta di un prestito di denaro effettuata, per esempio, da uno zio in difficoltà finanziarie, io sia pronta a soddisfare in parte o completamente la sua richiesta. È evidente che in questo caso c’è congruenza tra il “dire ed il fare”. Si ha incongruenza o incoerenza, invece, quando nonostante io abbia sempre asserito l’importanza della solidarietà, ad un certo punto, di fronte alla richiesta di questo presunto zio, io comincio ad elencare una serie di scusanti attendibili per esimermi da tale richiesta. Tutto ciò è esemplificativo per spiegare che i Valori ed i Principi non si trasferiscono a parole, parlando per esempio dell’amicizia, della solidarietà, dell’unione familiare, del rispetto, della tolleranza, dell’altruismo, del bene, dell’amore... I veri Valori, quelli con la lettera maiuscola, si tramandano con l’esempio, con il nostro modo di agire e con la coerenza. E’evidente che ciò richiede da

parte di noi adulti più impegno e più attenzione, perché l’apprendimento per modellamento, ossia per imitazione del comportamento degli adulti significativi, è una forma d’apprendimento immediato: anzi, oserei dire, i bambini in tal senso sono delle vere e proprie “spugne”. Per restare in tema natalizio, vorrei fare ancora un altro esempio: il rispetto delle tradizioni è un Valore che è tramandato vivendole e respirandole. Ad esempio, la tradizione culinaria, ossia ciò che mangiamo tutti gli anni a Natale e Capodanno, è un Valore che è trasmesso ai nostri figli preparando ogni anno le cibarie tipiche natalizie che sono anche diverse da regione a regione. In questo modo, i bambini acquisiscono il Valore della tradizione culinaria ed in genere delle tradizioni, ma nello stesso tempo acquisiscono anche un senso di identità, in primis, familiare (ogni famiglia ha un proprio menu particolare nel quale si riconosce) ed in secondo luogo regionale (per esempio, ciascuno di noi si riconosce e s’identifica nella tradizione culinaria della propria regione, anche se apprezza quelle delle altre zone). La sciatteria, la voglia di non organizzare, di non preparare e di non cucinare, allo stesso modo, trasmettono ai nostri bambini il nulla, il vuoto. I Valori, dunque, non sono una "carta di concetti astratti" da applicare poi alla vita, ma fanno parte dell'esperienza elementare dell'uomo, del suo rapporto costitutivo con le persone, le cose e le circostanze. In famiglia come a scuola o negli spazi della convivenza sociale, le nuove generazioni devono poter contare su adulti impegnati in prima persona con il vero, il bello ed il bene, che propongono. È l'adulto colui che deve dare testimonianza alla verità che propone. L'educazione ai Valori riesce non quando si applicano correttamente determinati modelli, ma quando l'educatore e l'educando si relazionano in un libero coinvolgimento personale. Educa chi - come diceva Sant'Agostino - sa risvegliare «il maestro interiore». Ma per farlo occorre riconoscersi a propria volta figli di un maestro e di un padre, come rilevava Gilles Deleuze: «Maestro non è chi dice "fai così, ma chi dice "fai con me", in un rapporto anzitutto di testimonianza, e poi di fiducia, di libertà tra libertà e disciplina». E di nuovo la luce cade sugli adulti: sono genitori e educatori che, nel loro modo concreto d’amare e di lavorare, testimoniano ai figli la verità della vita. DICEMBRE 2010

Il Natale è un tempo carico di effetti positivi: è un valore in sé e per sé, evoca emozioni e gioie intense. Preparare l’albero e il presepe in famiglia, insieme, è un’esperienza di vita affettiva, di calore umano che non ha riscontri in nessun’altra attività; sveglia il lato buono della nostra personalità, riconcilia la famiglia, oggi sempre più disgregata. In quest’ottica Natale è una festa alta che ci proibisce d’avere tensioni, pensieri, obiettivi bassi.

Obiettivo Benessere

21


Obiettivo Benessere Le persone si rivolgono alla chirurgia plastica per raggiungere una migliore armonia. Tutti desiderano essere più belli perché correggendo i propri difetti si ottiene una maggiore fiducia in noi stessi. La scelta più opportuna è quindi valutare con realismo la propria condizione di partenza e i risultati che si possono ottenere lasciandosi guidare dalle indicazioni del proprio chirurgo.

chirurgia estetica del volto a cura del Dott. Alessandro Covacivich Medico chirurgo - Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica c/o lo Studio Medico Michelangelo a chirurgia estetica del viso contribuisce a sottolineare i punti di forza della bellezza di ciascuno di noi. In altre parole lo scopo della chirurgia estetica del viso è ricreare armonia tra i diversi piani “occhi-fronte, naso, labbra e guance, collo” quindi ogni singolo elemento è considerato nell’insieme nel contesto del viso e, più in generale, della figura intera. Quando un paziente richiede un intervento correttivo dei segni dell’invecchiamento del volto, è importante analizzare tutte le singole componenti facciali ed individuare il trattamento più idoneo. I migliori risultati quindi si ottengono con un approccio di tipo complessivo piuttosto che limitato a singole aree; ad esempio può capitare di frequente che al paziente che richieda un intervento d’asportazione della pelle in esu-

L

I PRINCIPALI INTERVENTI DI CHIRURGIA ESTETICA PER IL VISO ➜Lifting viso: superiore - Medio (zigomi e guance) - inferiore (collo) ➜Profilo plastica (zigomi, naso e mento)

22

Obiettivo Benessere

DICEMBRE 2010

bero della palpebra superiore sia presente il difetto di caduta del sopracciglio, correggibile con un intervento di lifting del sopracciglio stesso e non con un intervento di blefaro plastica superiore. Nella varietà delle tecniche di ringiovanimento del volto, il lifting è sicuramente la più stimolante per il chirurgo plastico (i primi interventi di questo tipo risalgono ad oltre cento anni fa). Il lifting, che vuol dire semplicemente "tirare", è eseguito per riposizionare la caduta della cute e dei tessuti sottostanti dovuta alla perdita d’elasticità dell'invecchiamento e alla forza di gravità. Il perfezionamento di tali tecniche insieme con un approccio anestesiologico più sicuro, rendono l'intervento meno invasivo e meno doloroso nel post-operatorio.

➜Blefaro plastica (superiore- inferiore) ➜Otoplastica ➜Rinoplastica ➜Rinosettoplastica ➜Settoplastica

➜Dermoabrasione ➜Needling ➜Acido ialuronico (labbra, rughe e zigomi) ➜Tossina botulinica


chirurgia estetica A differenza degli anni passati la chirurgia moderna consente di ottenere dei risultati più sicuri e duraturi nel tempo. L'unico inconveniente è che dopo l'intervento, non si è presentabili per almeno una decina di giorni, tutti necessari per la guarigione; purtroppo succede spesso di leggere nei vari articoli pubblicati dei tempi di guarigione non veri. Ma, come ci dice il Dott. Covacivich: “Non si può pretendere di fare un intervento di questo tipo ed essere a posto dopo pochi giorni”. Allo stato attuale, le più accese controversie riguardano la validità della tecnica endoscopica rispetto a quella tradizionale a cielo aperto. Il parere del Dott. Covacivich, è che una tecnica universale non potrà mai esistere perché ogni singolo caso richiede un approccio differente. Nella maggior parte dei casi si associa all'intervento di lifting del viso quello di blefaro plastica in altre parole migliorare lo sguardo togliendo la pelle in eccesso delle palpebre superiore, inferiore e le borse adipose. Chiaramente è fondamentale eseguire degli esami prima dell'intervento che accertino lo stato di salute del paziente.

Nelle foto sopra. alcuni esempi di risultati di interventi al viso

Alcune delle domande più frequenti sugli interventi di chirurgia per il viso Perché fare l’intervento? Consente di recuperare un aspetto più fresco e giovanile (con chiari benefici di carattere psicologico). Quando eseguire l’intervento? Dopo i 40 anni d’età, quando si presentano uno o più dei seguenti problemi: rughe profonde dall'angolo del naso all'angolo della bocca (solco naso-labiale accentuato); rilassamento della pelle della guancia con scarsa definizione del margine della mandibola; solchi sottopalpebrali accentuati (occhiaie); abbassamento del sopracciglio, solchi e rughe frontali. Visita specialistica: È fondamentale perché consente di capire quali siano le aspettative del paziente e di valutare in che misura siano realizzabili, spiegando quali risultati si possono ottenere nel caso specifico. Modalità d’intervento: Attraverso le incisioni cutanee, la pelle è liberata dai tessuti profondi; la pelle liberata è poi riposizionata indietro e verso l'alto rimuovendo quella in eccesso. Vantaggi: Il lifting consente di risolvere con un miglioramento i problemi legati all’invecchiamento cutaneo, restituendo al viso un aspetto giovanile.

Durata dell’intervento e anestesia: dalle 3 alle 6 ore secondo l'estensione dell’area su cui si deve intervenire e delle procedure associate; secondo il tipo di tecnica si preferisce operare in anestesia generale o locale con sedazione. Convalescenza: dopo l'intervento è necessario riposare a casa per alcuni giorni.Le bende e le medicazioni sono rimosse dopo 1-2 giorni, i punti di sutura dopo 5-10 giorni secondo le zone. È possibile tornare alle normali attività dopo 10-15 giorni dall'intervento. Inizialmente andrà evitata l'esposizione diretta al sole e per qualche tempo sarà opportuno l'uso di schermi solari. Caratteristica e durata del risultato: le incisioni del lifting sono generalmente nascoste dal contorno naturale dell'orecchio, estendendosi intorno al lobo e dietro l'orecchio stesso e terminando tra i capelli. Dopo poco tempo dall'intervento le cicatrici, essendo poste in corrispondenza di pieghe naturali, sono in pratica invisibili. La durata del risultato dipende da una serie di variabili quali abitudini di vita, fattori individuali ed ereditari.

Studio Medico

MICHELANGELO Chirurgia Plastica e Medicina Estetica Viale Aldo Moro, 367 - 07026 Olbia (OT) (La Serenissima 2) - Scala A piano 2o Tel.: 0789 196. 75.74 - Fax: 0789 196. 75.77 Cell. Sara: 349 5742926 - Cell. Michele: 349 5731458 www.michelangelochirurgiaplastica.it

DICEMBRE 2010

Obiettivo Benessere

23


Obiettivo Benessere e m ie s in e r e c s e r c e m o c

ia p p o c i d o t r o p p a r l e n I suggerimenti che seguono sono che costituiscono solo la base per di reciproca e profonda conoscenza, reciproco, della fiducia, della felicità

regole di buon senso, avviare un processo all’insegna del rispetto e del benessere della coppia.

3

1 Dare spazio all’amore: Trovare sempre durante la giornata il tempo e il modo per dire al proprio partner “Ti voglio bene”; Può sembrare banale, ma è importantissimo farlo, ovviamente a condizione di sentirlo. Qualsiasi modo va bene (non ci sono limiti alla fantasia): può bastare un fiore, una carezza, un pensiero gentile, una telefonata, una sorpresa o piccole attenzioni, che faranno capire alla persona che amate quanto è importante per voi. Dopotutto è il pensiero che conta!

2

Essere coerenti: L’amore va soprattutto dimostrato e non solo dichiarato. Questa, è una buona regola per evitare contraddizioni tra quello che è detto a parole e ciò che è comunicato con i fatti e le azioni quotidiane. Infatti, dire al proprio partner “ti amo” e poi non essere presenti nei momenti importanti e nelle decisioni che contano nella vita di coppia, è come mentire spudoratamente.

24

Obiettivo Benessere

DICEMBRE 2010

Comunicare in maniera aperta e leale: In situazioni di divergenza d’opinioni, di contrasto e/o di conflitto, è importante confrontarsi serenamente e ascoltare con calma, rispetto ed empatia anche le ragioni e i punti di vista dell’altro senza alcun pregiudizio, e soprattutto con la piena consapevolezza che l’apparente vittoria dell’uno sull’altro equivale in realtà alla sconfitta di entrambi. Se possibile, non lasciar trascorrere più di 24 ore dall’eventuale litigio per cercare di risolvere il problema. È bene tener presente, inoltre, che i contrasti e i conflitti, peraltro assolutamente normali in una coppia, possono rappresentare un momento di riflessione, di maggiore conoscenza dell’altro, ma possono anche trasformarsi, come più spesso facilmente accade per mancanza d’intelligenza sociale, in una trappola mortale per il rapporto, che rischia di svuotarsi di ogni sentimento e di rimanere soffocato da violenti scontri diretti ad annientare psicologicamente l’altro. Pertanto, quando ci si ritrova in situazioni di esasperato conflitto è importante domandarsi se si vuole costruire un rapporto migliore o si vuole distruggere quello che si è già costruito. Riconoscere i propri errori: Sembra facile, ma non è da tutti riuscire a farlo perché riconoscere di aver sbagliato richiede umiltà, coraggio e soprattutto intelligenza sociale ed emotiva. Un comportamento intelligente prevede una strategia infallibile in tre punti: a) riconoscere i propri errori senza mezzi termini; b) scusarsi sinceramente per l’accaduto; c) impegnarsi a non ripetere l’errore commesso. Le coppie che hanno fatto proprio questo fondamentale principio di comunicazione interpersonale, hanno vita lunga, quelle che invece prediligono modi di fare pericolosi “nascondersi dietro un dito” e “il gioco al massacro” (è tutta colpa tua se...) ” hanno i giorni contati, insieme alla certezza di soffrire.

4


amore: il benessere della coppia

5

6

Rinunciare alla perfezione: Ricordarsi che nessuno è perfetto è una regola d’oro spesso dimenticata che, se puntualmente osservata, può evitare inutili tensioni, ansia da prestazione e stress nella coppia. Se, non accettiamo i limiti del nostro partner, o non tolleriamo i suoi difetti e imperfezioni, con molta probabilità non lo amiamo abbastanza o forse abbiamo (e il ché è ancora più grave) una visione distorta e infantile dell’amore. Questo potrà generare anche aspri conflitti nella relazione, ma a quel punto conviene interrogarsi sulle ragioni essenziali della propria scelta e darsi delle risposte coerenti. Insomma, pretendere la perfezione nel rapporto di coppia o dal proprio partner equivale a chiedere ad un cavallo di volare... non sarà mai capace di farlo! Bisognerebbe, invece, imparare ad accettare i propri limiti e quelli altrui e saper essere soprattutto tolleranti per quello che non ci piace in noi o nella persona con la quale si è deciso di condividere un progetto di vita. Non è sicuramente facile, ma è prova di gran maturità e di buon equilibrio interiore.

Imparare a perdonare: L’amore è anche e forse soprattutto capacità di perAlimentare donare. Il perdono è un atto d’amore che appartiene alle persone generose la passione: Signifidi cuore. Chi non sa perdonare, non può dire di saper veramente amare. ca desiderare l’altro e Ci sono situazioni in cui il perdono, di per sé difficile da concedere, rapsentirsi fisicamente, sessualmente ed emotivapresenta l’unica via d’uscita, da pagare a volte a caro prezzo, ma è un mente attratti dall’altro, ma investimento pur sempre conveniente se si tratta di vero amore. In allo stesso tempo rendersi a caso contrario, negato il perdono, ci si troverà sicuramente pieni propria volta sempre desided’orgoglio, ma allo stesso tempo più vuoti dentro nell’attesa di porabili e attraenti agli occhi del tersi “leccare” la propria ferita narcisistica. proprio partner. Insieme all’intimità e all’impegno, la passione è un elemento cardine del rapporto di coppia da cui dipende la stabilità relazionale; e forse è anche l’aspetto più difficile da gestire nel tempo. Molte coppie commettono l’errore fatale di dare tutto per scontato sul piano affettivo e quindi si adagiano, cadono nella routine, pensando che ormai non sia più così importante essere desiderabili e attraenti agli occhi del proprio compagno con il quale magari si convive già da anni. Se è vero che invecchiando la bellezza esteriore diminuisce e con lei le prestazioni fisiche e l’esuberanza sessuale, allora è anche vero che coltivare il proprio fascino e la bellezza interiore è un’arte che si può imparare, che forse rimane l’unica, vera arma segreta per mantenere sempre vivo e coinvolgente un rapporto di coppia che permette ai partner di crescere insieme.

Far prevalere il “senso del noi”: Sembra banale dirlo, ma la coppia è composta da due persone con bisogni, motivazioni, obiettivi, interessi, aspettative e desideri diversi; e fino a quando nella coppia prevarranno interessi personali e forme d’egoismo, in ogni modo espresse, non si andrà molto lontano sul difficile cammino della crescita emotiva, dell’amore e della felicità. Questo traguardo, che ogni coppia desidera raggiungere, è invece possibile se i partner sono entrambi capaci di creare da subito quel magico “senso del noi ” che è un sentimento profondo, basato sulla condivisione di tutto ciò che crea e rinforza un legame affettivo, e che va alimentato costantemente nel tempo. Come si costruisce il senso del noi? Innanzi tutto con quella complicità, tipica delle coppie molto unite, che pervade anche le piccole cose come: viaggiare, ritrovarsi a tavola, passeggiare tenendosi per mano, far l’amore, divertirsi, gioire dei momenti d’intimità, ma anche affrontando uniti le inevitabili difficoltà della vita, le situazioni di dolore e i momenti di sofferenza, senza dimenticare l’importanza di avere un linguaggio comune che faccia da sfondo al rapporto di coppia, caratterizzandone in modo esclusivo le fasi evolutive. Questo e molto altro ancora serve a creare il senso del noi, che ovviamente comprende anche le decisioni importanti da prendere insieme per il bene della coppia, come per esempio l’acquisto di una casa, il lavoro, l’educazione dei figli. Insomma, il senso del noi è un potente antidoto allo stress emotivo e relazionale della vita a due, che comporta un “affidarsi reciproco”, ossia una dimensione affettiva che unisce nonostante tutto, e nella quale ognuno si sente protetto da un rassicurante e tranquillizzante noi, capace di creare fiducia reciproca, indispensabile per andare avanti, e di emanare una straordinaria forza ed energia che rinsalda profondamente il legame, rendendolo inossidabile e invulnerabile alle avversità quotidiane e ai problemi dell’esistenza.

8

7

Creare intimità nella coppia: La tenuta di una coppia nel tempo è direttamente proporzionale al grado d’intimità che i partner riescono a stabilire tra loro. L’intimità è uno straordinario collante ancora più forte della passione, ma che per funzionare ha bisogno di essere continuamente alimentato attraverso una fiducia reciproca profonda e incondizionata. Solo su queste basi è possibile rivelarsi completamente all’altro, scoprire le proprie debolezze o paure senza il timore di apparire fragili, vulnerabili o di essere giudicati. L’intimità, è in sintesi un elemento che caratterizza la stabilità della coppia, che più sarà intima, e più apparirà unita e sicura anche agli occhi degli altri, grazie a quell’invidiabile senso di complicità che è allo stesso tempo causa ed effetto dell’intimità tra due persone che si amano.

9

Impegnarsi verso l’altro: E’ in assoluto la regola di buon senso più difficile da seguire in un rapporto di coppia. L’impegno, implica da un lato l’assunzione di responsabilità nei confronti del proprio partner, dall’altro la volontà e il desiderio di non deludere mantenendo in qualsiasi situazione un comportamento adeguato che garantisca condizioni d’equilibrio emotivo e stabilità nella coppia. Più in particolare, il termine impegno ha una valenza olistica, che abbraccia diverse dimensioni del rapporto, tutte assolutamente importanti, come la sfera razionale, quella psicologica, affettiva e professionale. Perché è così difficile impegnarsi verso l’altro? Forse perché l’impegno richiede sacrificio, rinunce, capacità di donarsi senza pretendere nulla in cambio, impiego di risorse personali a favore dell’altro, altruismo o meglio ancora assenza d’egoismo, dedizione. In una parola “amore”, un sentimento davvero grande, capace di raccogliere in sé tutte queste cose che solo chi ama sinceramente riesce a ritrovare con assoluta naturalezza.

10

DICEMBRE 2010

Obiettivo Benessere

25


Obiettivo Benessere la

cavitazione medica

Ogni persona ha un’immagine di sé molto soggettiva, ma, molto spesso i nostri difetti fisici sono vissuti con disagio e inestetismi come i cuscinetti di grasso e le cosiddette “maniglie dell’amore” sono considerati antiestetici e possono non farci sentire in armonia con il nostro corpo.

Prima di sottoporsi ad un trattamento di Cavitazione si deve determinare lo stato di salute del paziente con un attenta valutazione, un consulto, un colloquio informativo e una visita medica accurata con esame Bioimpedenziometrico per valutare le modalità da seguire. Ogni trattamento dura circa un’ora. Il numero di sedute, può variare in base alle caratteristiche del paziente, e vengono effettuate a distanza di 7/ 8 giorni l’una dall’altra. La procedura è in pratica indolore e il paziente può riprendere subito le proprie abitudini, infatti, non si richiedono lungi tempi di recupero e non si riscontrano flaccidità cutanee o smagliature. I risultati sono veramente confortanti, ed evidenti e non ci sono effetti indesiderati, se non un aumento della diuresi nelle 10 ore successive al trattamento. Dopo ogni sessione di cavitazione è indispensabile svolgere attività fisica che aiuta il corpo ad eliminare il grasso. È fondamentale mantenere una dieta equilibrata, bere molta acqua, prima e dopo il trattamento, per favorire l’eliminazione dei grassi mobilitati.

a cura della Dott.ssa Rosanna Mameli Medico Chirurgo Fisiatra- Medicina Estetica

e zone di adiposità localizzate nel corpo sono principalmente: nei glutei, nell’addome, nei fianchi, nell’esterno coscia e nel ginocchio. Qui, il grasso tende consolidarsi ed è immagazzinato in tante piccole cellule adipose: gli adipociti. Il numero e la dimensione di queste cellule varia da individuo ad individuo. Il grasso corporeo può aumentare in 2 modi: aumento delle dimensioni o del numero. Quando una persona in grave sovrappeso dimagrisce, le cellule adipose perdono una certa quantità di grasso, riducendo il loro volume, ma non il numero, ecco perché quando si sospende la cura dimagrante, si riacquista in breve periodo gran parte del grasso corporeo perso. Una volta che si sono formate, le cellule adipose rimarranno tali per sempre, potranno in pratica aumentare o diminuire di volume, ma non di numero.

L

I principali fenomeni provocati dalla cavitazione sul tessuto adiposo: ☑ La rottura della membrana delle cellule adipose; ☑ L’espulsione degli acidi grassi dalle cellule; ☑ L’eliminazione dei grassi passati in circolo attraverso il metabolismo epatico e il rene. I PRINCIPALI VANTAGGI DELLA CAVITAZIONE MEDICA: ☑ La procedura rapida e non invasiva senza bisogno dell’anestesia; ☑ Il trattamento efficace e sicuro per il rimodellamento del corpo; ☑ La visibile riduzione della circonferenza del corpo dopo ogni trattamento;

I CASI IN CUI LA CAVITAZIONE NON PUÒ ESSERE EFFETTUATA: - Gravidanza - Allattamento - Donne che hanno la spirale - Gravi disfunzioni al fegato (epatite, cirrosi) - Grave disfunzione renale - Malattia in fase evolutiva - Presenza di protesi nella zona da trattare - Pacemaker - Epilessia - Tumori

26

Obiettivo Benessere

☑ L’eliminazione dei tessuti adiposi attraverso la naturale azione fisiologica; ☑ L’aumento del drenaggio linfatico; ☑ Il trattamento ambulatoriale.

DICEMBRE 2010


trattamenti medico-estetici

I fenomeni che predispongono all’aumento del numero degli adipociti sono: ☑ Ultimo semestre di gestazione; ☑ Primo anno di vita; ☑ Inizio del periodo adolescenziale; ☑ Il passaggio in età adulta da una condizione di sovrappeso moderato a una grave obesità.

L’effetto della Cavitazione è di ridurre solo il tessuto adiposo.

È quindi importante prevenire un eccessivo aumento del tessuto adiposo, soprattutto nei bambini. La Cavitazione Medica è una valida alternativa all’intervento chirurgico nel trattamento delle adiposità localizzate. Il termine cavitazione indica la formazione e distruzione di cavità di liquidi causata da oscillazione di pressione. La pressione variabile delle onde ultrasoniche genera microbolle che implodono nelle cellule adipose, provocando cosi la rottura delle membrane cellulari e facendo “scoppiare” le cellule con effetti demolitivi. La cavitazione medica, è effettuata con ultrasuoni a bassa frequenza, compresi tra i 35.000 Hz e i 45.000 Hz che si diffondono sotto forma d’onde di compressione fino ai tessuti. Questo fenomeno, provoca una graduale disgregazione delle cellule adipose, e di conseguenza una riduzione del volume del tessuto che diventa man mano sempre più morbido e malleabile. Con la cavitazione ultrasonica, il liquido contenuto nelle cellule adipose subisce una potente oscillazione, indotta dall’effetto meccanico dell’ultrasuono. Questo processo produce enormi quantità d’energia e provoca la rottura delle delicate membrane delle cellule adipose, cosi il grasso può penetrare nel tessuto extracellulare ed essere eliminato dal sistema linfatico.

Dott.ssa Rosanna Mameli MEDICO CHIRURGO - FISIATRA Iscritta alla S.I.E.S. (Società italiana di Medicina e Chirurgia Estetica)

STUDIO MEDICO DI FISIOKINESITERAPIA Via Ogliastra, 38 07026 OLBIA Tel. 0789 28270 rosanna-mameli@tiscali.it

TRATTAMENTO FISIOTERAPICO AMBULATORIALE DI: ARTROSI - ARTRITI - ESITI DI TRAUMI E FRATTURE DISTORSIONI - CERVICOBRACHIALGIE LOMBOSCIATALGIE - NEVRITI - NEVRALGIE SCOLIOSI - IPERLORDOSI - EDEMI SINDROMI VARICOSE - TRAUMI DELLO SPORT CON: Correnti diadinamiche - Ionoforesi - Laser - Tens Elettrostimolazione - Ultrasuoni - Infrarossi Pressomassaggio - Massoterapia - Kinesiterapia Linfodrenaggio - Ginnastica medica correttiva riabilitativa Trattamento della cellulite con cavitazione uso medico Trattamento luce pulsata - Epilazione e fotoringiovanimento Biostimolazione e filler

DICEMBRE 2010

Obiettivo Benessere

27


Obiettivo Benessere Informazioni e foto fornite da: Maestro Mario Rama, Docente C.O.N.I. Responsabile Italiano del Combat Hapkido. Nominato dalla Direzione Mondiale Americana “All of Fame Valencia Miglior Maestro anno 2010 per il contributo allo sviluppo mondiale delle Arti Marziali”

La Combat Hapkido è un'arte marziale coreana, che deriva esplicitamente dalla più conosciuta e diffusa Hapkido; il paese dove l'hapkido si è diffuso maggiormente sono gli Stati Uniti d'America. ato che la realtà americana è particolarmente sensibile verso le problematiche della difesa personale, a causa dei diffusi episodi di violenza da strada. Tali impulsi trovano piena applicazione nell'opera del maestro John Pellegrini, con la creazione del Combat Hapkido, e con la nascita dell'International Combat Hapkido Federation, fondata nel 1992. In Italia l’A.S.D. Combat Hapkido, diretta dal Docente Tecnico M° Mario Rama ha la sua sede ad Olbia e si occupa dell’insegnamento di arti marziali e dell’organizzazione di eventi sportivi a carattere regionale e nazionale. Il maestro Rama, negli ultimi anni, si sta dedicando alla formazione d’istruttori altamente qualificati e alla preparazione di lottatori con il sistema total combat. In giovane età si è confrontato con combattenti delle più svariate arti marziali e sport da combattimento come il tae kwon do, lo ju jitsu, jeet kune do e Muay Thai. Attualmente pratica e insegna dal 2000 nella sua accademia sita ad Olbia. I maestri più famosi con i quali ha potuto apprendere e preparare un sistema di combattimento efficace e totale sono: Ted wong (j.k.d, allievo del grande Bruce Lee) Grand Master John Pellegrini (Combat hapkido), Boon Kurt, Chok Chay, Thanachon (istruttori e maestri di muay thai tailandese). Il sistema combat hapkido, comprende, solo ed esclusivamente la pura difesa personale, con tecniche di movimenti rapidi e veloci per potersi difendere da uno o più aggressori, a mano nuda o armati. Il programma è vasto ma allo stesso tempo molto semplice da apprendere e si basa su tecni-

D

Nella foto, il Maestro Mario Rama e Franklin J.J., UFC America

28

Obiettivo Benessere

DICEMBRE 2010

che già testate in reali situazioni di pericolo. Non ci sono forme o katà ma la pura essenza della difesa personale, infatti, si danno lezioni a civili e forze armate private e governative. Oltre all’utilizzo di tecniche a mano nuda, è importante anche il settore armato, in pratica il disarmo e contrattacco da: coltello, bastone e armi da fuoco, piccolo e grosso calibro (questi ultimi ovviamente a corta distanza). Un vero lottatore o combattente deve allenarsi fisicamente e mentalmente a 360°, lasciando stare le tecniche segrete e complicate ma conoscendo se stesso attraverso un percorso d’allenamento adeguato allo scopo di portare a termine la propria missione: vincere. Per praticare quest’attività è importante avere: adattamento, sviluppo della forza, training cardiovascolare, preparazione fisica, mentale e psicologica. Praticare arti marziali senza un’adeguata preparazione non porta ad ottenere una forma fisica completa. Da sempre si usa fare del riscaldamento prima d’iniziare la pratica, tanto più se si è principianti, o fermi da un periodo d’inattività fisica. Lo scopo, in tal caso, è migliorare la propria condizione, in accordo con i principi della medicina olistica orientale la quale insegna che ogni muscolo è influenzato dalla “gestione” del cervello e viceversa. Gli esercizi e le posizioni che si assumono durante le sedute d’allenamento servono a stimolare il corpo, per ricevere una risposta di compensazione, in altre parole, ottenere un rafforzamento ed un miglioramento corporeo.


arti marziali

La Combat Hapkido può essere praticata sia dagli uomini sia dalle donne e le attività cui ci si deve dedicare per ottenere risultati fisici mirati sono: ➜ Esercizi a corpo libero, per ottenere tonicità, resistenza e forza inerente allo stile. ➜ Attività di stretching, allungamento e mobilità articolare, con una differenza tra gli esercizi di mantenimento, tonificazione, e rafforzamento che partono da un minimo di movimento, a carico corporeo naturale, è che impegnano il corpo, in una certa quantità di sforzo. Lo stretching, è eseguito assumendo e mantenendo delle posizioni corporee, quasi rilassati, sia in piedi sia a terra, per un minimo di 10-15 secondi a posizione, con lo scopo di allungare o sciogliere la muscolatura. Quindi, per ottenere dei risultati fisici, bisogna eseguire correttamente gli esercizi. In ogni caso il lavoro a terra non basta, ma occorre un training completo ed efficace, infatti, come ci spiega il Maestro Rama se si ha troppa fretta di vincere alla fine

si ottiene l’effetto opposto, invece l’importante è studiare l’avversario e capire quali sono i suoi punti deboli con astuzia, inganno, rapidità e potenza nell’eseguire tutte le tecniche, in altre parole: calci, pugni, proiezioni, spazzate, leve articolari e lavoro al suolo tutte utilizzate con la massima potenza e ovviamente con il giusto tempismo. Il segreto sta nell’allenarsi e confrontarsi con atleti di diverso peso e statura. Negli ultimi anni, la squadra di atleti del Maestro Rama composta da circa 25 elementi ha potuto confrontarsi in gare interstile di combattimento e dimostrative ottenendo ottimi risultati e conducendo più volte i campionati Italiani. Nel 2006 il maestro ha ricevuto direttamente il diploma di delegato nazionale di Combat Hapkido (self defense e dell’m.m.a internazionale), dal Grand Master John Pellegrini e dal maestro David Rivas. Dal 2006 il team tecnico Rama ha iniziato a formare nuovi istruttori,e nel 2008, si è svolto ad Olbia, il seminario di combat hapkido e difesa personale militare condotto dal G.M.John Pellegrini e dal M° Mario Rama.

GIUGNO 2010

Sopra, il Maestro Mario Rama riceve la targa di platino “Hall of Fame Valencia per le Arti Marziali Mondiali”

Obiettivo Benessere

29


tradizioni di natale nel mondo a cura di Elisabetta Russu

bambini che bo Natale lascia i doni ai In INGHILTERRA, il 24 Bab bicchiere di sul tavolo della cucina un per ringraziarlo lasciano sua renna. la per per lui e una carota latte e un pezzo di dolce

In POLONIA, la vigilia di Natale è chiamata festa della Stella e finché in cielo non compare la prima stell a secondo la leggenda, non si deve incominciare a cenare.

caratterizzati precedono il Natale sono In MESSICO, i giorni che s, che riproada re tradizione Las pos da una simpatica e popola e Maria e pe sep Giu di a Betlemme pone l'episodio dell'arrivo ada vuol go dove alloggiare. Dar pos della loro ricerca di un luo posada la ia, e, nella tradizione nataliz dire ospitare un viandante ività. In nat la del sti oni accoglie i protag è l'abitazione stessa che esenppr (ra ria Ma e pe sep segue Giu poquest'occasione un corteo re ede chi come loro) che vanno a a cas tati da due bambini vestiti alla re iva arr di in una casa. Prima alsada, in pratica ospitalità, per sso me per il re ede fermano a chi dove saranno accolti, si ativo. Poi la tazioni con esito, però, neg abi e altr sso pre loggiare ali, intersic mu i suono degli strument processione riprende al porta alla i anz din no iva ti. Quando arr ada vallato da preghiere e can pos a and ppo nella strada che dom o ond della casa prescelta, al gru sec un e l'interno dell'abitazion con con un canto, risponde dal iti osp gli iere ogl la porta per acc coro. Quindi viene aperta famiglia r pregato tutti insieme, la ave o Dop ria. Giuseppe e Ma della pico gio ande. Si termina con il ospitante offre dolci e bev corda una ad esa otta (pignatta) app nata, una pentola di terrac un bacon a dol pen col e per dovrà rom che un bambino bendato toli. ne di frutta, dolci e giocat pie o son te nat pig stone. Le

30

Obiettivo Benessere

DICEMBRE 2010

In SPAGNA, la figura di Babbo Natale è meno sentita che in Italia e il giorno più festeggiato del natale è il 28 dicembre, quando arrivano i Los Reyes, i nostri re magi che sfilano in città distribuendo dolci e caramelle.

In GERMANIA, durante il periodo dell' avvento, i bambini hanno nelle loro camerette dei calendari con 24 finestrelle da aprire una al giorno promettendo di compiere buon e azioni. Il 6 dicembre arriva san Nicola a portare i dolci e il 24 dicembre arriva Gesù Bambino a portare i doni (o tannenbaum).

bia doni,cosi come il 25 In GRECIA la vigilia di Natale ci si scam sono portati come omagdicembre e il primo dell’anno, i regali canti, musiche e tambugio anche alle persone più povere, tra hi, dolci, noci e il Chrisecc fichi relli. Tutti insieme si mangiano o. sopsomo, un tipico pane speziato grec

In FINLANDIA, viene preparato nei giard ini, anche un alberello per gli uccelli cosicché anche loro poss ano far festa il giorno di Natale.


l’

oroscopo

Oroscopo Ariete

Toro

Cancro

Leone

Il 2011 sta per arrivare... I consigli degli astri per il nuovo anno Ill. F. Baralla - Fonte: Oroscopooggi.com

Quello passato non è stato perioC'è aria di cambiamento, quindi dodo facile. Nei primi mesi del nuovrete sapervi adattare, soprattutto vo anno sarete in grado di recunel secondo trimestre dell'anno alle perare quell'ottimismo e quelle mutevoli situazioni che vi si premarce in più che forse vi sono senteranno. Cambiare il luogo di lamancate nel 2010. Il vostro orovoro potrà essere non così tragico, scopo è positivo: prevarrà l'ottimismo e potrà nemmeno per chi avesse famiglia. Vita davvero esserci qualcosa di davvero interessante in am- brillante per i single che potranno avvalersi di svabito sentimentale. Bene il lavoro, cercate però riate circostanze davvero favorevoli. di non farvi sopraffarre dalla monotonia.

Siete stati titubanti in passato, e ora avete l'opportunità per riacquisire sicurezza in voi stessi: di certo ne avrete le occasioni. Il vostro oroscopo 2011 è senz'altro positivo per quanto attiene il lavoro che si rivelerà più intenso e motivante di quanto potevate aspettarvi. Vita sentimentale movimentata, ma non ne risentirete affatto, anzi, sarà la vostra occasione migliore per approfondire tanti aspetti di voi stessi.

Gemelli

Un inizio d'anno traballante: qualche situazione in ambito sentimentale da chiarire, qualche rapporto familiare da definire e il vostro costante rifugiarvi nel lavoro potrebbe essere eccessivo. Il secondo trimestre sarà all'insegna della frizzantezza: amicizie passate che ritornano restituendovi la loro positività e tante nuove occasioni in ambito lavorativo. Fine dell'anno in discesa: situazione stabilmente positiva senza sbalzi.

Vergine

Tanti progetti nuovi in cantiere e tante realizzazioni che nemmeno vi aspettavate. La fiducia riposta in voi stessi non è stata certo tradita, e i primi mesi di questo nuovo anno saranno pronti lì a dimostrarvelo. Ci saranno dei periodi con alti e bassi che dovrete saper somatizzare, mentre la fine dell'anno sarà positiva e vi vedrà protagonisti in ogni occasione, e sempre al centro dell'attenzione, con i vostri amici e con il vostro partner.

Il 2011 sarà per voi un anno davvero in discesa,cercate di non trascurare mai la vostra salute: la trasandatezza non ha mai fatto bene. Vivrete dei momenti particolarmente favorevoli per quanto riguarda i sentimenti;infatti il vostro rapporto con il partner sarà particolarmente stabile ed affiatato, oppure, se single, non vi mancherà il riapprofondimento di vecchie conoscenza che forse avevate sottovalutato.

Bilancia

Scorpione

Sagittario

Capricorno

Acquario

Cercate di cogliere le tante occasioni Un anno il vostro,all'insegna della che vi si presenteranno i primi 2 mesi novità. Vi sentirete davvero cirdell'anno. Per i periodi successivi pocondati dagli affetti, ma dovrete satrebbero rilevarsi davvero preziosi: si pere non adagiarvi sugli allori, e parla di lavoro, che potrebbe subimagari prestare attenzione a chi re una svolta davvero positiva. Per vorrebbe approfittarsene. Grandi quanto riguarda l'amore per il vostro segno è un novità per quanto riguarda il lavoro: una promomento favorevole: periodi di grande stabilità e mozione o un aumento potrebbero configurarsi intesa col vostro partner non mancheranno di cer- nel secondo periodo dell'anno. to. Cercate tuttavia di non approfittare di tutte le tante, forse troppe attenzioni che riceverete.

Il momento per voi più favorevole in ambito lavorativo sarà il secondo semestre dell'anno. Fino a maggio dovrete stare attenti a non farvi sopraffarre dalle incertezze che non vogliono certo dire nulla di negativo, ma spesso in qualcosa da saper sfruttare al meglio. Un'estate all'insegna del divertimento, in cui non mancheranno nuove occasioni e nuove conoscenze che potrebbero rivelarsi preziose in ambito sentimentale.

Pesci

Sono in arrivo finalmente per voi L'anno nuovo è ormai alle porte, e Avete forse fatto uso di troppa radei momenti favorevoli:Qualità di siete pronti per affrontarlo. Cercazionalità nella fine del 2010. Quevita migliore, ed essere circondate di non immergervi troppo nel vost'anno, sarà l'ideale per lasciarti da affetti, anche nuovi, saranno stro lavoro, che amate tanto e non vi guidare un po' meno dalla vostra circostanze che renderanno posismette mai di soddisfarvi: qualcurazionalità, che vi ha sempre spintivi anche lavoro, e salute in geno in famiglia potrebbe risentire del ti ad agire in modo spesso macnerale. Un inverno davvero movimentato, ma sot- vostro troppo impegno. Cercate dunque di non chinoso. Un oroscopo il vostro, davvero positivo, to un aspetto positivo che porterà il vostro umo- trascurare mai chi vi circonda e chi vi vuole bene. viaggiare all'insegna di nuove scoperte ed emore alle stelle. Avrete dei periodi all'insegna del movimento e zioni sarà un toccasana per la vostra mente. delle novità.

DICEMBRE 2010

Obiettivo Benessere

31


Aperti anche la DOMENICA

AD OLBIA ■ VIA VITTORIO VENETO, 53 - TEL. 349 0826096 ■ VIA PICCINNI, 62 - TEL 347 6879600

OBIETTIVO BENESSERE DICEMBRE 2010  

Obiettivo Benessere è dedicato al benessere ed alla cura del corpo , con informazioni qualificate su salute, estetica, forma fisica e psicol...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you