Issuu on Google+

La

Psicologia

al servizio della Scuola

CREATI SU MISURA PER VOI!


2

Chi siamo Siamo un team di psicologhe cliniche, esperte nei lavori di gruppo e nelle organizzazioni. Abbiamo deciso di mettere insieme le nostre competenze e reti sociali (sociologi, nutrizionisti, educatori‌) al fine di rendere alla scuola un servizio che sia in grado di rispondere ai suoi reali interessi, in modo preciso ed efficace. La psicologia che intendiamo si propone di operare non solo nelle realtà in cui si siano già presentati episodi di rilievo, ma anche in quei contesti che mirano alla promozione del benessere e dello sviluppo in un'ottica preventiva.


3

Di seguito alcuni dei temi piÚ richiesti dalle scuole, su cui costruiamo progetti d’intervento:


4

Indipendentemente Le nuove generazioni sono in continuo contatto con una serie di elementi da cui spesso non si vuole o non si riesce a rendersi indipendenti, come ad esempio le nuove tecnologie. Se si considera che “dipendere” significa “avere bisogno di” qualcosa o qualcuno al fine di soddisfare le proprie esigenze, quando si può dire che l’uso di un oggetto diviene abuso? E come si può riconoscere una dipendenza patologica?

Il nostro intervento si concentra sui temi delle new addiction, cioè tutte quelle dipendenze che nascono senza l’uso di sostanze. Questa scelta è sorta poiché il rischio delle nuove dipendenze, in questo preciso momento storico, è in aumento ma ciò nonostante si tratta di un disagio che in molti fanno fatica a riconoscere.

Le nostre proposte: • Computer ed Internet addiction • Smartphone addiction • Videogames addiction • Gioco d’azzardo addiction


5

Violenza? Assente! Fino a qualche anno fa si pensava alla violenza solo in termini fisici, oggi sappiamo bene che la violenza può avere molteplici volti e che spesso è difficile da riconoscere. Si può considerare infatti violenza ogni abuso di potere e controllo che si manifesta attraverso il sopruso fisico, sessuale, psicologico, economico.

I nostri principali progetti si rivolgono a:

● Discriminazione di identità di genere ed orientamento sessuale: cosa significa essere diverso? Perché la diversità molto spesso fa paura? La nostra proposta vuole far riflettere i ragazzi su come alla base di comportamenti offensivi e violenti, ci siano spesso degli stereotipi culturalmente radicati sull’identità di genere e sull’orientamento sessuale. Il nostro principale obiettivo è promuovere una cultura rispettosa delle differenze e agire in termini di prevenzione dei comportamenti violenti nei confronti di donne ed omosessuali.


6

Violenza? Assente! • Bullismo: nasce all’interno di una relazione fondata sull’abuso di potere da parte di uno o più compagni nei confronti di soggetti “deboli” che vengono identificati come vittime. Se da una parte la vittima prova sentimenti dolorosi e angoscianti perché perseguitata, dall’altra anche i comportamenti messi in atto dal bullo sono espressione di disagio e sofferenza. I nostri interventi si rivolgono al bullo, alla vittima e al gruppo classe in cui sono inseriti, in quanto tutti contribuiscono al mantenimento di tali dinamiche relazionali.


7

Emozioni a tavola “Mens sana in corpore sano”, così recita un antico proverbio. Corpo e mente sono un’unità inscindibile e il nostro stile di alimentazione, oltre ad avere ripercussioni sul nostro corpo, è un’espressione del nostro modo di essere. Comunemente quando si sente parlare di disturbi alimentari si pensa ad un rifiuto del cibo, in realtà forme di disagio psicologico si esprimono

attraverso un cattivo uso e/o abuso di questo. La nostra proposta di intervento e prevenzione scolastica in tale ambito si muove attraverso la promozione, nei ragazzi e negli eventuali altri attori coinvolti, di un pensiero e una riflessione sui significati simbolici ed emozionali legati al cibo e all'immagine corporea.


8

Banco d’incontro

Nella nostra società, sempre più multiculturale, si sono fortemente intensificati i contatti e le relazioni tra gruppi etnici differenti. Tale aspetto, se da una parte introduce nel quotidiano scolastico

piccole e grandi difficoltà e contraddizioni, può rischiare di mettere in ombra il grande patrimonio di potenzialità positive, leggibile nei termini di arricchimento culturale ed umano per famiglie, alunni, professori, insite nel prezioso incontro tra culture diverse. La nostra proposta, in tale ambito, si muove attraverso una promozione dell'integrazione multiculturale che coinvolga i destinatari, al fine di sviluppare la dimensione psicologica della convivenza.


9

Metodologia Le nostre proposte si fondano su un modello teorico relazionale, secondo il quale nessun progetto può nascere a prescindere dal contesto in cui è inserito ed è solo attraverso quest'incontro che lo stesso può prendere forma. La forza del nostro intervento risiede nella capacità di costruire progetti su misura per il cliente, a partire da i suoi interessi e le sue necessità. Nel caso in cui il cliente voglia prima esplorare il contesto per delineare meglio i propri obiettivi ed eventualmente intervenire, il nostro team rimane disponibile per effettuare ricerche. L’obiettivo trasversale è la promozione del benessere psicosociale da raggiungere attraverso un approccio multidimensionale in grado di offrire ai destinatari, opportunità di scoperta e valorizzazione delle proprie competenze emotive, cognitive e relazionali, rendendoli protagonisti attivi.


Scuola

Team PsiScuola Competenze e ProfessionalitĂ 

Interesse /NecessitĂ 

Incontro/i Progettazione e Realizzazione


11

A chi ci rivolgiamo Alle scuole secondarie di primo e secondo grado. In particolare a tutte le risorse che fanno parte del sistema scuola, in modo singolo o associato. Dagli alunni agli insegnanti, dai dirigenti ai genitori, al personale ATA, i nostri interventi possono includere qualsiasi di queste figure e allo stesso modo ognuno di essere può essere promotrice di una richiesta di consulenza.

Strumenti Gli strumenti di cui ci avvaliamo prevedono tutti una partecipazione attiva dei destinatari. I principali sono: ● simulate, ● role playing, ● circle time, ● tecniche attive, ● social dreaming, ● laboratori (teatro, fotografia, scrittura etc.), ● sportelli d’ascolto, ● corsi di formazione.


12

Tempi e costi Dato il carattere flessibile e dinamico delle nostre proposte anche i tempi e i costi verranno negoziati con la scuola. Dopo aver raccolto la domanda dell’istituzione, infatti, saremo in grado di fornire uno o più progetti e preventivi ad hoc, tra cui il cliente potrà sentirsi libero di scegliere. La durata degli interventi potrà variare da poche ore fino all’intero anno accademico in relazione alle necessità e alla domanda presentataci. Contattaci per una prima consulenza gratuita.


e-mail:

psi.scuola@gmail.com

Dott.ssa Eleanna D’Alessandro 3332778709

Dott.ssa Maria Celeste Petrelli 3405991607 Dott.ssa Elena Stella 3339406422

CONTATTACI Per una prima consulenza gratuita, saremo lieti di lavorare insieme a voi‌


Psicologia al servizio della scuola