Page 1

01 18

Icona di stile

Tutto quello che rende unico lo stile delle donne di Parigi.

Peek-a-boo

Colore di capelli creativo con effetto sorpresa.

She’s a lady

Hair look e make-up per donne di classe.


SALON BEAUTE EDI TO R I A LE

Cara lettrice, Caro lettore,

SALON BEAUTE INDICE

T H E C U L T U R E O F T O TA L B E A U T Y

Corpo in forma smagliante

Hair 12 «She’s a lady»

Finalmente è arrivata la primavera! Siamo tutti più che pronti ad accogliere una moda leggera, ariosa e a farci baciare la pelle dal sole. Traitement Silhouette farà in modo che la pelle delle nostre braccia, gambe e glutei non debba vergognarsi ad esporsi al sole. Questo gel rassodante anticellulite ad azione intensiva assottiglia la silhouette, la rende più asciutta, aiuta a combattere le cellule adipose e ad impedire che se ne depositino altre.

Viva lo chic! Le ultimissime tendenze dal mondo dello styling.

I colori tra i capelli giocano a nascondino tra di loro e garantiscono un effetto WOW!

26 Peek-a-boo

10

Beauty 28 Pulizie di primavera!

Consigli sui trattamenti per una pelle pura e un incarnato perfetto.

Panorama 04 Moda Bienvenue à Paris! Con il numero primaverile della nostra rivista vogliamo rapirvi e portarvi alla scoperta della città dell’amore, della gioia di vivere e della moda. La storia della Collezione che troverete da pagina 10, intitolata «She’s a Lady», vi rivelerà il lato più glamour della primavera parigina. All’insegna dell’arte magistrale di acconciare i capelli e degli styling più nobili e sofisticati. La nuova stagione ci ha fatto venire voglia di lusso e di classe. Entrambe queste componenti sembrano essere congenite, radicate nel DNA dei parigini. Non a caso, gli abitanti della città sulla Senna vengono ammirati da sempre per il loro stile disinvolto e senza tempo. In questo numero di Salon Beauté andremo a scoprirne le ragioni, affinché la vostra primavera diventi très chic!

Lo stile delle parigine all’insegna della nonchalance.

L’eleganza disinvolta degli uomini di Parigi.

Novità di primavera in fatto di styling e trattamenti.

Il dietro le quinte dello shooting fotografico della Trend.

06 Monsieur lo stile 08 Shop

10 Inside

32 Lifestyle

La Parisienne: scopriamone le tanto celebrate caratteristiche.

12

34 Facts & Figures

Il vostro esperto La Biosthétique

28

2 SALON BEAUTE

Trattamenti di eccellenza dedicati a capelli e cosmesi. In esclusiva nei saloni La Biosthétique: www.labiosthetique.com

In copertina: Fotografo Andreas Larsson Modella Anna Mila Guyenz Artistic Direction Hair Alexander Dinter Hair Marc Lopez Make-up Steffen Zoll Styling Marine Chaumien Produzione Peter Cleis

Colophon «salon beauté» Pubblicazione trimestrale Editore Laboratoire Biosthétique Kosmetik GmbH & Co. KG, Gülichstrasse 1-5, 75179 Pforzheim, Germany www.labiosthetique.com Progetto e realizzazione Monto Werbeagentur AG, Neuhofstrasse 23, 6341 Baar, Schweiz Redazione: I. Burtscher Grafica: M. Cornacchini Coordinamento: P. Altherr Stampa Stark Druck GmbH & Co. KG, Im Altgefäll 9, 75181 Pforzheim, Germany Ristampa di articoli e immagini, anche se solo parziale, previa esplicita autorizzazione dell’editore.

SALON BEAUTE 3


Stile «à la PARISIENNE» Cos'è esattamente quello che molti descrivono come lo stile della parigina? È possibile tradurlo in una formula? Mais oui, sostiene l'icona di stile, modella, musa di Chanel e parigina DOC Caroline de Maigret. Nel suo libro «How to be Parisian wherever you are» spiega la regola del 5 + 1, che impone di combinare cinque elementi base, classici, con un dettaglio trend della stagione. Per questo motivo nell'armadio non devono mancare gli evergreen di ottimo taglio a cui, con l’arrivo delle ultime novità, si aggiunge un dettaglio trendy non meno prezioso. Sicuramente l’acquisto del singolo pezzo non comporta un risparmio, ma, in generale, si acquista quantitativamente di meno… geniale, vero? Guardiamo qui quali sono i capi base di una parigina e capiamo perché sono da considerarsi irrinunciabili.

2

Trend Highlight

TRES CHIC 4 BORSETTA Qui vale l’imperativo: niente falsi a basso prezzo e niente loghi troppo ostentati. La borsetta può scostarsi molto dal colore e dallo stile dell’outfit perché se fosse eccessivamente allineata con il vestiario risulterebbe noiosa e troppo pretenziosa. Borsetta di chanel.com

3

JEANS «Sempre, ovunque e con tutto»: un jeans skinny unwashed costituisce un capo base irrinunciabile da abbinare a qualcosa di bianco, di nero o ad un altro capo in jeans. Jeans su indesdelafressange.fr oppure ysl.com

GIACCA DI PELLE La giacca di pelle in stile Biker non può mancare perché è una fidata compagna di una vita, in grado di trasformare la donna che la porta in un essere forte e sicuro di sé. Giacca di pelle su isabelmarant.com

Perfetti per la primavera gli anelli di mylovelythings.ch in oro rosé.

Foulard di seta di hermes.com

1

SALON BEAUTE MODA

5

FOULARD

UN QUADRATO DI SETA COLORATA É IN GRADO DI RAVVIVARE ANCHE L’OUTFIT PIÙ STANCO … E POI LO SI PUÓ USARE ANCHE PER PULIRE GLI OCCHIALI! NON C’É NIENTE DI PIÙ CASUAL E DISINVOLTO DELLA DISINVOLTURA IN SÉ: ECCO PERCHÉ QUESTA OPERA D’ARTE VA BUTTATA MORBIDA ATTORNO AL COLLO E NON DRAPPEGGIATA CON ARTIFICIOSA PRETENZIOSITÀ.

7

LOOK FORTE «Una parigina potrebbe tranquillamente uscire nuda di casa, vestita solo del suo soprabito Burberry», dice Caroline Maigret nel suo libro. Non c’è bisogno di aggiungere altro.

CAMICETTA BIANCA Senza tempo, sempre adeguata, semplicemente un cult. Questo vale sia per la variante femminile, sia per la camicia maschile presa in prestito dall'armadio del nostro lui. Le maniche arrotolate, un bottone di troppo lasciato aperto e subito l’effetto è bello, casual e chic. Camicia di S Max Mara, mytheresa.com

Occhiali da sole Pantos di chanel.com

6 Ballerina di Jimmy choc, mytheresa.com

GLI ACCOMPAGNATORI PERFETTI Occhiali da sole: devono essere scuri, dalla linea pulita e grandi, in modo da poter nascondere le occhiaie più indiscrete o semplicemente le conseguenze della nottata precedente. Scarpe basse: la parigina cammina molto. Deve attraversare piazze fatte di sampietrini e scendere velocemente le scale per raggiungere la metro. Sneakers di pelle bianca, morbidi mocassini maschili o stilose ballerine garantiscono comfort e charm.

8 SALON BEAUTE 5


1

Da ragazza, l’esperta di stile, scrittrice e stilista Inès de la Fressange, che negli anni ’80 divenne la modella più pagata del mondo, una volta visitò un collegio maschile. Anni dopo, ha ammesso di aver profondamente invidiato i tailleur di flanella grigia dei ragazzi di quell’istituto ed è forse questo ricordo giovanile che l’ha spinta a guardare con maggior attenzione al look degli uomini di Parigi. Nel suo nuovo libro «Les Parisiens» (Flammarion) dedica ben 200 pagine alla spiegazione di cos’è appunto questo stile parigino e dispensa consigli su ciò che è da considerarsi «in» per l’uomo che vuole sembrare un natio della città dell’amore. Qui un piccolo aperitivo di quello che l’autrice approfondisce nel libro.

4 NO-GOS IN PARIS

Les Parisiens 3

Ecco il look degli uomini di Parigi.

6 SALON BEAUTE

OVER 30 All’alba del quarto decennio di vita i jeans strappati e/o quelli aderentissimi devono essere archiviati definitivamente. Vale anche per i maglioni con il cappuccio. In egual misura, anche le T-shirts con motivi stampati devono considerarsi cosa passata. L’unica eccezione possono essere le magliette con la stampa della band preferita per andare ai concerti del proprio gruppo del cuore (ma solo lì!) al fine di dimostrare la propria fedeltà di fan.

PER NON ESSERE COMPLETAMENTE IGNORATI DALLA POPOLAZIONE FEMMINILE LOCALE, A PARIGI OCCORRE ASSOLUTAMENTE EVITARE QUESTI SCIVOLONI DI STILE: NO AI BERMUDA, AI PANTALONI DELLA TUTA, AI CAPPELLINI DA BASEBALL, ALLE SCARPE DA GINNASTICA DI STOFFA, ALLE INFRADITO DI PLASTICA, ALLE FELPE, AI PANTALONI CARGO, ALLE POLO ROSA, ALLE CALZE BIANCHE E, ANCHE SE PUÓ SEMBRARE MOLTO FRANCESE, AI CAPPELLINI DA BASKET!

L’ABITO MASCHILE Un abito maschile non deve mai essere nero, salvo che per i sacerdoti. Persino lo smoking è ideale nella sua sfumatura blu notte. La giacca non deve essere completamente chiusa: l’ultimo bottone rimane per lo più aperto. Questa usanza sembra affondare le proprie radici all’epoca del re Edoardo VI che, data la pinguedine, non riusciva a chiuderla completamente. Chi porta l’abito deve sincerarsi che i calzini arrivino almeno a metà polpaccio e che lì vi rimangano. No assoluto allo zaino portato con l’abito!

5

COMPETENZE SULLA LUNGHEZZA

7

Jeans di balibaris.com

2

2 LA CAMICIA Una bianca e una azzurra costituiscono l’ABC dell’armadio del parigino. Naturalmente di tessuto pregiatissimo, meglio se confezionate su misura. Dettagli di colore diverso dalla camicia, come ad esempio i polsini o il colletto, sono da evitarsi su tutta la linea. Lo stesso dicasi delle stampe floreali, animalier o qualsivoglia patchwork di fantasie diverse tra loro. Le camicie con le mezze maniche? Horreur! Per la stilista parigina, infatti, la camicia deve necessariamente avere le maniche lunghe che, al bisogno, possono essere arrotolate.

Completo di e-eclectic.com

Monsieur LO STYLE

corthay.com Haute Chaussurerie

Camicia «Antime» di officinegnerale.com

SALON BEAUTE MODA

LA DISINVOLTURA É L’ARMA VINCENTE Il look vincente, quello parigino, è quello che in Francia si chiama «nonchalante»; quello che sembra rivelare che l’ultimo taglio di capelli risale a molto tempo fa. Come ottenerlo? Bisogna che la chioma sia folta e forte perché sia davvero irresistibile. Le Tonique Energie è l’alleato ideale in questo senso.

É necessario che la cravatta abbia la lunghezza corretta e che termini al centro della fibbia della cintura. Nel caso, infatti, sia troppo corta o troppo lunga, la cravatta rivela immediatamente l’incompetenza in fatto di stile di chi la porta. A Parigi, essere etichettati come incompetenti in materia di moda può significare una porta chiusa da parte del gruppo in cui si vuole entrare o un bel due di picche dalla donna con cui si flirta.

6

Cravatta di hermes.com

SALON BEAUTE 7


SALON BEAUTE SHO P

DUO DELICATO

1

LA PELLE SENSIBILE SI SECCA NOTEVOLMENTE D’INVERNO E IN PRIMAVERA, QUANDO LA PRODUZIONE SEBACEA AUMENTA, REAGISCE CON IRRITAZIONI E IMPURITÀ. CLAIR DE TEINT SENSITIF, CON I SUOI TENSIDI DELL’AVENA COMPLETAMENTE VEGETALI, GARANTISCE UNA DETERSIONE PROFONDA MA NEL PIENO RISPETTO DELLA PELLE. SUBITO DOPO, IL TONICO VISALIX SENSITIF, LA IDRATA CON DELICATEZZA E RENDE L’INCARNATO PURO E UNIFORME.

DI PRIMAVERA

100 VOLTE LUCENTI

Cento colpi di spazzola al giorno. Il segreto di bellezza delle nostre nonne è valido ancora oggi. Soprattutto se si usa una spazzola di qualità, con le setole di cinghiale e nylon. Liberano delicatamente i capelli dalla polvere e dall’inquinamento, stimolano la circolazione della cute e distribuiscono in maniera uniforme il sebo dalle attaccature fino alle punte. Il risultato? Capelli vitali e straordinariamente lucenti!

8 SALON BEAUTE

TREND SHOP 4

BACIATA DAL SOLE

Anche a voi è venuto il desiderio, in una giornata grigia e uggiosa, che esistesse il sole in lattina? Con Sun Care Foundation, nell’elegante astuccio con specchietto, questo sogno diventa realtà. La sua consistenza leggera e trasparente dona quasi come per magia una bella abbronzatura brillante sul viso. L’olio di girasole e l’estratto di rosmarino trattano la pelle in maniera intensa e impediscono che si secchi. L’SPF 50, insieme ad un filtro UVA, previene l’invecchiamento cutaneo precoce, indipendentemente che il sole ci sia o meno.

Ogni donna abituata ad utilizzare il rossetto conosce perfettamente l'effetto freschezza delle labbra rosse. Forse, però, non tutte sanno che anche l’ombretto nelle sfumature del rosa e del rosso determina un effetto simile. Un rosa delicato sulla palpebra mobile apre lo sguardo, un tocco di rosso applicato dalla piega palpebrale verso l’esterno ha la stessa resa di un mini-lifting. Provatelo anche voi: Sensual Lipstick Rusty Red e Magic Shadow Duo Dusty Rose & Maroon regalano come per magia una ventata di freschezza primaverile sul viso in men che non si dica.

La Biosthétique

3

6

Freschezza

BOTANIQUE PURE NATURE In primavera la natura è attraente più che mai, fa venire voglia di leggerezza e di approfittare dell’energia del mondo vegetale. Perfetto, in questo senso è il conditioner senza risciacquo nutriente Botanique Gentle Conditioner con ingredienti naturali che rinforzano e trattano il capello, estratti dalle proteine naturali del grano, dall’olio di crambe e di girasole, Ginkgo e glicerina vegetale. Un cocktail naturale vegetale preziosissimo in grado di donare nuovo vigore, fresca idratazione e slancio ai capelli.

2

7

5

A TUTTA LUCENTEZZA!

ABBIAMO L’ONORE DI PRESENTARVI IL VOSTRO NUOVO FEDELE ALLEATO DI LUCENTEZZA: DAILY HIGHLIGHTER. LA SUA TEXTURE É LEGGERA, DI COLORE NUDE E CONTIENE MICROPIGMENTI LUCENTI IN GRADO DI CREARE MAGICAMENTE UN EFFETTO LUMINOSO NATURALE SUL VISO. BASTA STENDERNE UN PO’ CON LE DITA AL CENTRO DELLA FRONTE, SUL DORSO NASALE, SUGLI ZIGOMI E SUL MENTO. PICCHIETTARLO E SFUMARLO LEGGERMENTE. SCOMMETTIAMO CHE NEL VOSTRO BEAUTY VORRETE SEMPRE QUESTA BACCHETTA MAGICA TASCABILE?

BRILLANTE! La primavera si presenta carica di colori brillanti e con un tiepido sole. Se il colore dei capelli non è in grado di tenere testa a questa situazione, è il momento di rinfrescarlo in maniera semplice e veloce con Glam Color Advanced. I pigmenti a presa diretta intensificano le sfumature del colore e lo rinfrescano con risultati ottimali fino a tre/cinque lavaggi. Le proteine della seta trattano il capello donandogli una splendida lucentezza.

SALON BEAUTE 9


SALON BEAUTE INSIDE

LADY IN PARIS Un salotto mondano in un elegante appartamento costituisce la location perfetta per la storia raccontata in copertina «She’s a lady». Nelle prossime pagine presenteremo look femminili, forti, ispirati ad epoche passate eppure interpretati senza alcun compromesso in chiave modernissima e contemporanea. Una bella prova del fatto che il famoso chic parigino è più vivo che mai.

ALEXANDER DINTER International Creative Director de La Biosthétique Cosa la lega a Parigi? Il savoir vivre, di cui Parigi è l’esempio supremo. Il suo highlight personale? Una passeggiata ai giardini del Lussemburgo. IL PLACE TO BE a Parigi? Il museo Yves Saint Laurent, inaugurato di recente. Consiglio culturale esclusivo per i nostri lettori? Il museo Picasso. Consiglio culinario esclusivo per i nostri lettori? Il «Vin des Pyrénées» a Marais è un piccolo bistrot dalla storia e dalla tradizione lunghissime.

MARINE CHAUMIEN Stilista I NSI DE – LE PE RSON E DE NTRO

Paris, c‛est moi!

UNA SEQUENZA FOTOGRAFICA OPULENTA PER LA COVER STORY «SHE’S A LADY». DA PAGINA 10 L’OPERA CONGIUNTA DI UN FANTASTICO TEAM DI PERSONE. ABBIAMO IL PIACERE DI PRESENTARVENE TRE CHE CONDIVIDERANNO I LORO SEGRETI PER ESSERE ALL'ALTEZZA DELLO CHARME DELLA METROPOLI FRANCESE. INTERVISTA ISOLDE BURTSCHER

10 SALON BEAUTE

Cosa la lega a Parigi? Sono cresciuta sulla costa ma da 20 anni vivo a Parigi. É una città meravigliosa. Il suo highlight personale? Le luci di Parigi. E il Louvre. IL PLACE TO BE a Parigi? Il quartiere Marais e la Parigi vecchia, vicino a Place des Vosges. Consiglio culturale esclusivo per i nostri lettori? Il museo de la Chasse et de la Nature in Rue des Archives. Consiglio culinario esclusivo per i nostri lettori? Il «Café Ineko», al numero 13 di Rue des Gravilliers, nel terzo Arrondissement.

STEFFEN ZOLL Make-up Artist Cosa la lega a Parigi? 8 anni della mia vita trascorsi qui. Il suo highlight personale? La collaborazione con Yves Saint Laurent. IL PLACE TO BE a Parigi? Le vie di Parigi. Consiglio culturale esclusivo per i nostri lettori? Tenere gli occhi sempre bene aperti: a Parigi ogni angolo offre qualcosa da vedere. Consiglio culinario esclusivo per i nostri lettori? La cioccolata calda da «Angelina» in Rue de Rivoli. @labiosthetiqueparis www.instagram.com/labiosthetiqueparis/


SALON BEAUTE BEA UTY GUI D E

«she‛s a lady» La mia bellezza è unica. La mia bellezza è nella lucentezza dei giorni che si succedono in fretta. La mia bellezza è opulenta. Fredda. Perfetta. Controllata. Strutturata. Dietro alla facciata la mia bellezza pulsa, ebbra di vita. Mi protegge. É il mio messaggio. É l’espressione del mio essere complesso: la mia riservatezza e la mia apertura. Come un diamante mi fa brillare. Come un’icona mi fa emergere dalla massa. Mi rende intoccabile. Inconquistabile. Forte. La mia bellezza appartiene solo a me. Eppure giace nascosta in ognuno di noi – Chiunque può raggiungerla. Sempre diversa. Sempre nuova. Libera, forte e sicura di sé deve essere la bellezza. La Collezione de La Biosthétique celebra la bellezza. Una bellezza che infonde coraggio alla donna. Ogni giorno. Sempre.

«Big Hair, modern e contemporary. Ampie onde tradizionali e volumi classici per un look elegante e glamour. Uno statement non solo per la sera ma anche per il giorno.» (Alexander Dinter, La Biosthétique International Creative Director)

SALON BEAUTE 13


SALON BEAUTE BEA UTY GUI D E

«The Big Curl. Una meravigliosa chioma riccia con carattere. Giocosa e assolutamente versatile.» (Alexander Dinter, La Biosthétique International Creative Director)

Make-up eseguito con: Magic Shadow Duo Orchid and Blackberry, Lip Color Vibrant Fuchsia. Per lo styling: Curl Protect & Style; Molding Cream

14 SALON BEAUTE

RICCI CHE AMMALIANO Eleganza per il giorno e per la sera. Ricci vitali, elastici, flessibili, carichi di lucentezza e fresca texture rendono la donna che li porta glamour e un po’ selvaggia allo stesso tempo. Incorniciano perfettamente l’incarnato che risplende di naturale luminosità. L’ombretto lilla e mora mette efficacemente in primo piano l’occhio. Le labbra affascinano con una lucentezza sensuale e un colore delicato.


SALON BEAUTE BEA UTY GUI D E

«A Star Is Born. Il look per la sera par excellence. I capelli vengono portati come se fossero un accessorio, ispirato a un pompon. Una vera icona di stile con un evening glow.» (Alexander Dinter, La Biosthétique International Creative Director)

16 SALON BEAUTE


SALON BEAUTE BEA UTY GUI D E

SALON BEAUTE B EAU TY G UIDE

ALLURE Un’interpretazione moderna degli straordinari anni ’20: i capelli lunghi vengono acconciati in morbide onde e puntati in modo da creare un bob asimmetrico. Il blu-grigio brillante sulle palpebre si combina al kajal verde scuro che borda l’occhio. Il risultato è uno sguardo molto intenso e un’aristocratica distanza.

«Glowing Waves. Eleganti e asimmetriche, con uno styling inedito che crea l’effetto di un bob. Un richiamo agli anni ’20 interpretato alla luce della nostra contemporaneità.» (Alexander Dinter, La Biosthétique International Creative Director)

18 SALON BEAUTE

Make-up eseguito con: Eyeshadow Pen Icy Blue, Eye Performer True Shiny Teal Blue, Sensual Lipstick Creamy C145 Coral Red, Brilliant Nail Summer Pink. Per lo styling: Pilviplax P

SALON BEAUTE 19


SALON BEAUTE BEA UTY GUI D E

«Onde glam con lucentezza e brillantezza nei capelli. Uno styling elegante e meraviglioso per la sera.» (Alexander Dinter, La Biosthétique International Creative Director)

SALON BEAUTE 21


SALON BEAUTE BEA UTY GUI D E

PASSIONE Un aspetto indomito e selvaggio ma pur sempre controllato, semplicemente irresistibile. Per un look «out of bed» ai ricci serve avere una texture volutamente non strutturata. L’highlighter in una nuance champagne fa risplendere l’incarnato. Lo smalto color cioccolata, metallico e brillante, rende le unghie un vero e proprio accessorio che completa l’outfit, rendendo superfluo qualsiasi altro gioiello. 22 SALON BEAUTE

Ideale per lo styling: Curl Control Mousse, Molding Spray Per il look più appropriato: Sensual Lipstick Matt M402 Rosy Nude; Brilliant Nail Chocolate


SALON BEAUTE BEABEA UTYUT GUI DE DE WEDDING SPECIAL Y GUI

«Big Hair è bello! Un’interpretazione assolutamente moderna dell’era dei big hair alla luce dello spirito e del mood contemporanei. Ciò che sembra casuale è in realtà frutto di un’attenta ricerca e acconciato per diventare uno statement. Inconfondibile. Irriproducibile. Ammaliante. Sexy. Cool. Forte. Sicuro di sè e immediato.» (Alexander Dinter, La Biosthétique International Creative Director)

Per saperne di più sulla nostra Collezione: www.labiosthetique.de/lookbook/

SALON BEAUTE 25


SALON BEAUTE HA I R COLO R

Peek-a-boo è il nuovo tema colore della stagione. Con il know how e la creatività dei coiffeur de La Biosthétique si creano giochi di colore pressoché infiniti e personalizzati.

L

a monocromia appartiene al passato! La Color Trend della stagione piace per il suo gioco raffinato di colore. Trae la propria ispirazione dal gioco del cucù «bubusettete», in inglese «Peek-a-boo». Il look: i punti luce e colore sapientemente posizionati non sono visibili direttamente sulla parte superiore della testa ma sono nascosti sotto la riga. Un soffio di vento, un movimento della testa, una piccola ciocca spostata dietro l’orecchio ed ecco che si scopre l’effetto sorpresa del colore apparentemente casuale, ma con un effetto wow garantito! IL VOSTRO GIOCO COLORE, IL VOSTRO LOOK Grazie alla tecnica di colorazione Peek-a-boo farete il vostro gioco colore, dettando voi le regole. Sarete infatti voi a decidere se optare per

PROTEZIONE COLORE Protection Couleur previene che il colore sbiadisca e che il capello perda idratazione. Intensifica i riflessi e dona lucente brillantezza.

26 SALON BEAUTE

tonalità leggere, naturali o se avete piuttosto voglia di uno statement forte, fatto di contrasti decisi. Nuance di colori armoniche tra di loro, che si scostano poco da quelle di partenza, garantiscono un effetto appena accennato. Sfumature extra-dimensionali e cariche di espressività donano a un look colorato naturale una spinta in più, «un certo non so che» grazie a pannelli parzialmente celati e colorati con la tecnica Peek-a-boo. L’esperto colore de La Biosthétique, con il suo know how e la sua creatività, vi affiancherà nella scelta con una consulenza personalizzata e con una colorazione studiata appositamente per voi. GIOCO DI COLORI SENZA CONFINI La palette di colori offerta dalla tecnica Peek-aboo è pressoché infinita in quanto può essere realizzata con tutta la gamma di colorazioni del Color System de La Biosthétique. Create la vostra miscela personalizzata scegliendo tra le sfumature sensuali dei castani, tra le seducenti tonalità dei rossi, tra i biondi luminosi o le tonalità pastello più trendy. Grazie alla particolare tecnica PeekCOME PRENDERSENE a-boo e al posizionamento raffinato CURA A CASA: delle zone colorate, il vostro colore, nelle mani dell’esperto colorista La Le notizie sono più che buone: Biosthétique, si trasformerà in qualcoil nostro nuovo look realizzato sa di straordinariamente nuovo, in con la tecnica Peek-a-boo è una calamita di sguardi affascinati. facile da gestire e mantenere a casa. Grazie al posizionamento NUOVE DIMENSIONI DEL intelligente, la crescita si vede COLORE molto poco, al punto che tra un Gli accenti colore più o meno esposervizio tecnico e l’altro è sufficisti e forti della tecnica Peek-a-boo ente un Glossing per mantenere rivitalizzano qualsiasi colore di base, la brillantezza e la lucentezza donandogli un’altra dimensionalità. della colorazione. A casa potete Non importa se i capelli sono lisci o prendervi cura del vostro colore ricci, sottili o grossi, ad un’unica lunPeek-a-boo con gli shampoo e i ghezza o scalati. L’unico caso in cui conditioner della linea trattante questa colorazione è sconsigliata è Protection Couleur. Per rinfrescare per la cliente con i capelli molto corti. il colore e trattarlo tra una coloraTutti gli altri tagli si prestano a questa zione e l’altra c’è Glam Color tecnica, che dona loro una maggiore Advanced con pigmenti a presa espressività grazie al gioco di colori diretta e a base delle proteine creativo. Lo stesso dicasi per lo della seta. Chiedete al vostro styling. La tecnica Peek-a-boo garanesperto colore La Biosthétique tisce un effetto più divertente, non quale nuance si addice di più al scontato, che lascerà tutti sbalorditi. vostro colore per farlo risaltare al meglio.

Peek-a-boo

Un gioioso nascondino di colori dall’effetto wow garantito.


SALON BEAUTE B EAU TY CARE

DETERSIONE CORRETTA Lavare accuratamente il viso due volte al giorno, così anche come prima e dopo l’attività fisica, per evitare che i residui del make-up e il sudore ostruiscano i pori. Un latte detergente delicato, in questo senso, rispetta il manto acido della pelle e previene le irritazioni. Non importa se preferite ricorrere a detergenti sotto forma di latte, olio o gel: l’importante è risciacquare accuratamente il prodotto con acqua tiepida per rimuovere tutti i residui e asciugarsi il viso con un asciugamano diverso da quello che si usa per le mani.

BEAUTY TIP

É arrivata la primavera! Non solo l’umore ma anche gli ormoni fanno le capriole, cosa che, sulla pelle, può tradursi in manifestazioni indesiderate quali irritazioni e impurità. Nelle prossime pagine vi sveleremo cosa fare per combattere questi fenomeni.

DETERSIONE PROFONDA, FIN NEI PORI Le cellule morte si adagiano come un manto grigio sulla pelle offuscandone la lucentezza. Insieme al sebo e alle impurità, inoltre, ostruiscono i pori, li dilatano e favoriscono l’insorgenza di irritazioni. Due trattamenti speciali liberano la pelle e i pori da queste criticità, rendendo l’incarnato puro e omogeneo: Masque Peeling è un peeling meccanico delicato con un effetto purificante. Masque Clarifiant, a base di argilla bianca, agisce contro il sebo in eccesso e riduce le irritazioni della pelle.

28 SALON BEAUTE

LA FORZA DELLE BACCHE Le bacche sono vere e proprie forze della natura. Sono un’esplosione di vitamina C e antiossidanti in grado di aiutare la pelle a rigenerarsi e a disintossicarsi. Inoltre, le bacche hanno un indice glicemico basso, che contribuisce a tenere sotto controllo la quantità di zucchero nel sangue e a ridurre la possibile formazione di brufoli. Soprattutto i mirtilli contengono, oltre alla pectina e alla vitamina K, delle sostanze che vengono utilizzate nei prodotti contro la pelle impura. Ulteriore motivo per concedersi ogni giorno una manciata di questi alleati di bellezza!

Pulizie di primavera! Iniziate la stagione con un incarnato purificato e una pelle dall’aspetto più omogeneo.


SALON BEAUTE B EAU TY CARE PROTEZIONE SOLARE Che un bel bagno di sole purifichi la pelle è un falso mito! Anzi, è proprio vero il contrario! I raggi UVA determinano un invecchiamento precoce della pelle e problemi di pigmentazione, anche quando il sole è nascosto dalle nuvole. I suoi raggi, inoltre, sono in grado di oltrepassare i vetri della macchina e le finestre dell’ufficio, dove la loro azione nociva viene addirittura amplificata dallo schermo del computer. Unica protezione possibile è un filtro UV, come quello contenuto nel nuovo e pratico fondotinta Sun Care Foundation SPF 50, in cui il filtro è già integrato.

I TRATTAMENTI PELLE DA MANGIARE Concedete alla vostra pelle il piacere di un paio di noci al giorno. Gli acidi lipidici Omega 3 qui contenuti concorrono a limitare le irritazioni e le impurità. Con le loro proprietà nutritive le verdure, l’insalata, i legumi e i prodotti integrali stimolano il metabolismo e favoriscono la digestione, fattori che si ripercuotono positivamente anche sull’aspetto esteriore della pelle.

IL GIORNO DEL BUCATO Se i pennelli e le spugnette per il make-up non vengono lavati regolarmente, si trasformano in incubatrici di batteri che, nel momento in cui vengono usati, si distribuiscono su tutto il viso. Ecco allora la necessità di lavare una volta ogni due settimane i pennelli da cipria e una volta ogni sette giorni quelli per i fondotinta. E, visto che ci siete, dichiarate guerra anche ai batteri che si annidano su cellulare, occhiali e occhiali da sole.

ATTENZIONE ALLA FRANGIA! Le impurità sulla fronte si nascondo bene sotto la frangetta ma spesso è proprio questo tipo di escamotage che le causa. Dipende da un lato dall’unto rilasciato dai capelli stessi e, dall’altro, dai prodotti styling quali lacca o cere che, dai capelli, passano alla pelle. Si consiglia pertanto di lavare i capelli che tendono ad ungersi con uno shampoo delicato quale Shampooing Beauté e di evitare di utilizzare i prodotti styling direttamente all’attaccatura sulla fronte. Consiglio: si può lavare anche solo la frangetta se non si ha tempo per una piega completa.

VIA LE DITA DAI BRUFOLI!

SUDARE L’agitazione e la rabbia indeboliscono lo scudo protettivo antibatterico della pelle e stimolano l’attività delle ghiandole sebacee. I pori si occludono, favorendo, così, il proliferare di brufoli e comedoni. Lo sport aiuta a combattere lo stress, tiene sotto controllo le tossine nel corpo e contribuisce al mantenimento di una pelle pura. Per un incarnato puro ed omogeneo basta un allenamento leggero ogni giorno, meglio se all’aria aperta. In questo modo la circolazione sanguigna si riattiva e viene stimolata la produzione di cellule epidermiche nuove. 30 SALON BEAUTE

Se un brufolo deturpa il viso, la prima cosa che viene spontanea fare è schiacciarlo, scelta che spesso non fa che peggiorare la situazione. Il gel anti-brufoli Likopan crea una pellicola invisibile sui punti maggiormente colpiti dalle impurità, riduce visibilmente le infiammazioni e fa sparire i brufoli velocemente. «Via le dita» vale non solo per i brufoli, ma in generale per tutta la pelle del viso. La prossima volta che leggete le vostre e-mail, non appoggiate il mento sulla mano. Noterete ben presto che, così facendo, la pelle del mento rimane più pura e pulita.

TUTTO A POSTO! Se volete avere una pelle pura, il segreto è bere tantissimo. L’acqua aiuta ad eliminare le tossine in eccesso. Un cucchiaio di aceto di mele nell’acqua ripristina l’equilibrio del pH del corpo. La lavanda in Botanique Pure Nature Gentle Tea protegge dai batteri grazie agli antiossidanti che contiene. E, all’idratazione dall’esterno, ci pensa il Natural Moisturizing Factor di Pureté Clarifiante.

BUONA NOTTE Lasciate che siano gli altri ad accontentarsi di poche ore di sonno. Sette ore sono il minimo necessario, meglio se otto. É, infatti, proprio durante la notte che i sistemi riparatori propri del corpo lavorano a pieno regime. Quindi, un sonno lungo e riposante aiuta non solo a fronteggiare meglio gli stress quotidiani ma dona al corpo e alla pelle il tempo necessario per rigenerarsi, cosa che si rifletterà in un incarnato più puro e luminoso.


SALON BEAUTE LI FEST YL E

C

hiariamolo subito: la parigina vera e propria non esiste! É un cliché, così come esistono molti altri stereotipi. Nonostante questo, però, decine di libri sono dedicati proprio alla donna della metropoli bagnata dalla Senna. Non si tratta di romanzi, attenzione bene, ma di saggi. Sono una summa di consigli, molto spesso HOW TO BE PARISIAN: dati da parigine autorevoli, la cui missione è spiegare al resto del CONSIGLI PER UNA mondo cos’è il tanto famoso «je ne BUONA LETTURA sais quoi» che rende la donna «La parigina vorrebbe farti parigina tanto speciale. credere che è nata con un incarnato perfetto e con capelli Tra le caratteristiche salienti del suo strepitosi…mente». Con umoristile, la donna parigina annovera smo ed autoironia Caroline de prima di tutto un mirabile equilibrio Maigret e la sua co-autrice fatto di naturalezza e spontaneità passano in rassegna l’immagine che si pone come antitesi al «more di cui gode la donna parigina is more» di una Kim Kardashian che nel libro «How to be Parisian ammicca da una rivista patinata. La wherever you are». Lo stile della parigina non ostenta e fa spallucce donna parigina è anche il tema davanti a tale sfrontatezza. Quancentrale di un altro best seller do, però, lo scollo del suo maglione francese «The Parisian Guide to oversize scivola giù e lascia intraveChic» di Inès de la Fressange e dere una spalla, dalla donna parigidi molte altre opere che ne sono na si sprigiona una sensualità molto seguite. Come vive la parigina, più intensa di quanto possa fare ad esempio, è il tema d’indagiqualsiasi nudità o vestitino succinto. ne del libro di Sarah Lavoine, Interior Designer e Il suo look si presenta non costruito, moglie del cantautore francese senza alcuna artificiosità, come se Marc Lavoine, dal titolo «Chez avesse passato al massimo dieci moi: Decoratig Your Home and minuti davanti allo specchio. Come Living Like a Parisienne». riescono parigine doc del calibro di Inès de la Fressange o Caroline de 32 SALON BEAUTE

Maigret ad essere così straordinariamente irresistibili nella loro naturalezza? Come mai i loro libri di consigli di stile e bellezza vendono alla grande tanto da diventare best seller mondiali? La risposta non è riassumibile in una formula. Forse il segreto sta nel mix di apparente casualità e concentrazione sull’obbiettivo. Ne consegue che la parigina non passa ore a cercare di realizzare chissà quale complicata acconciatura ma preferisce investire il suo tempo nella ricerca del coiffeur giusto, che sappia creare le basi per il suo look undone. La parigina non eccede nemmeno mai con il trucco. Diverso, invece, è il suo atteggiamento nei confronti dei trattamenti per la pelle: la Francia è il paese europeo in cui si vendono in assoluto più prodotti anti-age. Ma la lezione più importante che impartisce la parigina è: accettazione del sè. Eventuali orecchie sporgenti, nasi importanti o denti imperfetti non vengono mai nascosti e considerati un difetto, quanto piuttosto un tratto saliente di questo stile inconfondibile che rende la parigina una donna dal fascino unico. Non esiste nulla di più noioso della bellezza standardizzata. In ogni caso non sarebbe meno noioso se tutto il mondo non facesse altro che copiare la donna parigina. Diciamo, però, che una briciola di quel «je ne sais quoi» che le donne della Senna incarnano così bene e spontaneamente, suscita l’invidia di qualsiasi donna della terra.

La Parisienne:

quali sono le caratteristiche di questo stile tanto osannato?


T H E C U L T U R E O F T O TA L B E A U T Y

SALON BEAUTE FA CTS & F I GUR ES

Lo shampoo in cifre 25

Lavarsi i capelli utilizzando uno shampoo è un’azione talmente abituale a cui nessuno dedica particolare attenzione. In realtà, ci sono moltissimi numeri interessanti che riguardano il lavaggio dei capelli e della cute. Scopriamoli insieme, ne rimarrete stupiti!

Adieu, inverno! In men che non si dica, anche i capelli più aridi e sciupati ritrovano morbidezza e lucentezza grazie a Conditioning Spray Dry Hair! Questo spray bifasico senza risciacquo con proteine altamente efficaci e un cocktail lipidico rivoluzionario agisce immediatamente e con risultati nel tempo. Ripara e liscia la struttura del capello, avvolgendovi con un prezioso aroma di pesca, mughetto e gelsomino, i profumi della primavera stessa!

Il 25% della popolazione europea si lava i capelli tutti i giorni.

29‛120‛000

americani l’anno scorso hanno utilizzato uno shampoo 12 volte a settimana o addirittura con una frequenza maggiore.

2-3 1908 anni è il lasso di tempo durante il quale uno shampoo può essere conservato. Dopo la data di scadenza non va a male, ma la sua efficacia non è più ottimale.

100

Nel 1908 il New York Times, in un articolo pubblicato sulle sue pagine, consigliava l’uso dello shampoo una volta ogni due settimane, puntualizzando che anche una volta ogni quattro/sei settimane era accettabile.

90

Percento naturali sono gli shampoo trattanti Intense, Balancing e Gentle Volumising della linea Botanique, con sostanze detergenti attive a base di cocco, aminoacidi e zucchero.

787

11

Il 90% dei giapponesi si lava i capelli due volte al giorno.

34 SALON BEAUTE

secondo il giornale tedesco BILD, sono i flaconi di shampoo da 200 millilitri che una persona consuma nel corso di una vita. Nel 16esimo secolo fece la sua comparsa il primo shampoo in India, che veniva estratto dai frutti dell’albero del sapone, dall’uva spina essiccata e da svariate erbe. Se ne otteneva una sostanza schiumosa che rendeva i capelli morbidi e lucenti.

16

è la posizione del singolo «trouble» nelle hit parade del Regno Unito con cui la band femminile «Shampoo» nel 1994 ha conseguito il suo maggior successo.

Trattamenti di eccellenza dedicati a capelli e cosmesi. In esclusiva nei saloni La Biosthétique: www.labiosthetique.com


Botanique Ginseng

PURE N AT U R E

Gentle

Panax ginseng

Ginkgo

( Delicato)

Ginkgo biloba

Menta Mentha spicata

Lavanda Lavandula hybrida

Balancing (Riequilibrante)

Intense (Rivitalizzante )

Aloe Vera Aloe barbadensis

Jojoba Simmondsia chinensis

100 % Cosmesi naturale certificata per capelli e pelle

In esclusiva nei saloni La BiosthĂŠtique: labiosthetique.com

Art.-Nr.: 64714

Vegana, esclusivamente con aromi naturali

Rivista Salon Beauté n°05 -2018  
Rivista Salon Beauté n°05 -2018  
Advertisement