Page 1

in Provincia ‘11 Numero Unico

Periodico a cura dell’Ufficio Comunicazione della Provincia di Pisa

L’Editoriale

Il Trasporto Pubblico Locale

di Andrea Pieroni Presidente della Provincia di Pisa

Prende il via con questo primo numero il cammino de “in Provincia”, periodico on line al quale l’amministrazione affida la messa in atto di una nuova iniziativa di comunicazione, chiamata ad approfondire, con cadenza mensile, alcuni temi particolarmente rilevanti tra quelli legati alla propria attività. Uno strumento agile e leggero, quello della pubblicazione on line, con cui contiamo di aprire una finestra su quelli che sono gli ambiti d’intervento e le azioni concrete capaci di descrivere al meglio il ruolo della Provincia stessa sul territorio. Questo percorso esordisce, in modo decisamente significativo sul piano simbolico, nei giorni che celebrano la festa per i 150 anni dell’unità d’Italia: festa che sentiamo profondamente nostra, in quanto organo di governo locale che vive la propria appartenenza all’identità nazionale come senso di “coesione nella molteplicità”.

I 150 anni dell’Unità d’Italia I festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia rappresentano una grande occasione per riscoprire i simboli, i valori, i significati dell’identità nazionale ed anche la relazione tra questa identità e la molteplicità di tradizioni particolari, storie, che i nostri territori, le nostre regioni hanno. Questa festa, che per la prima volta ci chiama a ritrovarci uniti nel giorno del 17 marzo, da un lato ha riproposto il valore dell’identità italiana, dall’altro ha evi-

denziato una serie di visioni contrastanti e di polemiche in ordine all’origine e al futuro dello stato unitario e alla stessa idea di “appartenenza” alla nazione italiana. E’ una discussione che riguarda propriamente l’ambito politico, ma che non può essere solo delegata agli storici: il tema dell’unità e dell’identità, infatti, riguarda tutti i cittadini, tutti noi, chiamati a sentirci parte di una nazione e a riscoprire gli elementi di coesione, ma anche di orgoglio, del fare

Ultimi cantieri sulla FI-PI-LI

Un asfalto più sicuro su tutto il tratto di strada che attraversa il territorio provinciale pisano

Lunedì 7 marzo ha avuto inizio la quarta ed ultima fase degli interventi lungo la Sgc Fi-Pi-Li, secondo la prevista programmazione degli interventi, con ripresa al termine della stagione più fredda per una migliore riuscita delle lavorazioni. I cantieri, della durata di tre mesi, riguardano sostanzialmente il rifacimento dello strato di usura di tipo drenante, oltre a quello dello strato di usura dei ponti e dei viadotti, mediante l’impiego di un conglomerato bituminoso speciale. Il tratto complessivamente interessato dai lavori è quello compreso tra il km 34+300 (presso lo svincolo di San Miniato) e il km 53+800 (tra lo svincolo di Pontedera est e quello di Pontedera Ovest-Ponsacco) su entrambe le carreggiate. Con questo intervento la pavimentazione di tutto il tratto

Pubblicazione gratuita

di Fi-Pi-Li ricadente nel territorio provinciale pisano sarà caratterizzata da uno strato di usura di tipo drenante, in grado di aumentare le condizioni di sicurezza della strada riducendo il fenomeno dell’aquaplaning (galleggiamento del veicolo) e dell’effetto spray (nube d’acqua sollevata dalle ruote del veicolo). La modalità di cantierizzazione prevede la chiusura di una carreggiata con deviazione del traffico sull’altra: non risulta infatti possibile effettuare le lavorazioni chiudendo una sola corsia per volta senza vanificare la migliore riuscita delle lavorazioni stesse. In corrispondenza dei cantieri, quindi, rimarrà aperta al traffico una sola carreggiata, con una corsia per ogni direzione di marcia. Ogni volta che le condizioni meteo lo consentiranno (la stesa dell’asfalto richie-

de temperature non rigide ed assenza di pioggia) sarà possibile lavorare anche in orario notturno; le cantierizzazioni sono in ogni caso organizzate per garantire le attività H24 articolate su tre turni di lavoro, così da ottimizzare e minimizzare la durata dei cantieri stessi. Giorni critici: sabato 23/ lunedì 25 aprile (Pasqua); sabato 30 aprile, domenica 1 maggio ed in genere i fine settimana di maggio. Per informazioni sui cantieri: call center attivo 24 ore su 24 (tel. 055/4211129); servizio viabilità orario su Radio Rdf (frequenza 102.7) e Toscana Radio (frequenze 104.7 e 88.00); servizio sms su abbonamento alla pagina www.provincia. fi.it/infrastrutture/fipilissima; siti internet www.provincia.fi.it, www.florence. tv; infofipili@provincia. fi.it, www.provincia.pisa.it.

parte, del partecipare a una cultura, a una tradizione. Dare un significato nuovo a questa co-appartenenza è una delle opportunità che la festa nazionale del 17 marzo ci offre, e che la varie iniziative in programma sul territorio contribuiscono, ognuna da un punto d’osservazioni diverso: il ruolo delle figure femminili nel Risorgimento, le tracce e i percorsi di storia locale che confluiscono e intrecciano alla Storia nazionale nel percorso verso l’unità d’Italia.

Pullman extraurbani: nuovo accordo tra istituzioni, sindacati (Cgil, Cisl, Uil e sigle di categoria Filt, Fit, Uilt) e Cpt per arginare gli effetti dei tagli apportati dal governo nazionale sul trasporto locale e governare la necessità di revisione del servizio. Nelle settimane scorse gli sforzi di Provincia e Comuni avevano già portato a significativi risultati, rispetto alle previsioni: recuperando 524.000 km di percorrenza annuale (28.300 corse); congelando la prospettiva di 15 licenziamenti tra gli dipendenti Cpt. Ora, in sede di Tavolo provinciale, gli enti locali e gli altri soggetti componenti hanno concordato un’ulteriore piattaforma programmatica. La quota spettante a Pisa del budget aggiuntivo (4 milioni di euro) stanziato dalla Regione a inizio anno sarà impegnata per alcuni obiettivi precisi: recuperare corse; scongiurare il rischio esuberi; migliorare il servizio all’utenza.


in Provincia ‘11 Capodanno Pisano, al via la stagione turistica “A Pisa è già 2012”: da venerdì 25 a domenica 27 marzo occasioni di soggiorno e aperture straordinarie. “A Pisa è già 2012”. Con questo slogan Toscana Promozione, in collaborazione con la Provincia di Pisa, ha promosso alla Bit di Milano il “Capodanno Pisano”, che da quest’anno rappresenta l’inizio ufficiale della stagione turistica locale e che si apre all’intero territorio con un cartellone di iniziative che coinvolge in una “tre giorni” numerosi comuni. “Nell’ambito della positiva collaborazione instaurata con la Regione – spiega l’assessore provinciale al turismo Salvatore Sanzo – abbiamo ottenuto una particolare attenzione, in occasione della prestigiosa vetrina della Borsa Internazionale del Turismo, per questa ricorrenza che segue la tradizione dell’antica Repubblica Marinara e intorno alla quale vogliamo iniziare a costruire un evento che abbia una maggiore diffusione. A Milano i materiali riportavano questo slogan: ‘Regalati un Capodanno in più: dal 25 marzo a Pisa è già il 2012’. Per questo abbiamo organizzato, insieme con i Comuni, un cartellone di festeggiamenti che porta da venerdì 25 a domenica 27, con occasioni di soggiorno convenienti, aperture straordinarie di monumenti, chiese e terme, ricette tradizionali nei

ristoranti”. Tutte le aree del territorio provinciale parteciperanno all’evento. Il programma dell’intero fine settimana di festa è assai ricco: speciali visite guidate a Pisa, Volterra e Castelnuovo Valdicecina; offerte termali e di benessere a Casciana e San Giuliano Terme; apertura straordinaria di chiese a Pisa, Calci e Cascina, di musei (Fauglia, Montecatini Valdicecina) e monumenti (Rocca del Brunelleschi a Vicopisano e Rocca Sillana a Pomarance); degustazione di vini; trekking urbano a

Pontedera; festa del cioccolato a San Miniato; eventi sportivi all’ippodromo di San Rossore ed a Marina di Pisa; ricette tradizionali nei ristoranti; shopping lungo la “Via del Cuoio” a Santa Croce; mostre d’arte a Calcinaia, spettacoli teatrali a Lari, fuochi d’artificio sui lungarni di Pisa e tanta buona musica. Il programma aggiornato è su www. pisaunicaterra.it. e iniziative della giornata del 25 marzo saranno concentrate soprattutto su Pisa. Alle 10 ci sarà la partenza di 3 cortei storici (Gioco del Pon-

te, sbandieratori e musici; Repubbliche Marinare; Balestrieri). Alle 11,30 la celebrazione solenne in Cattedrale. Nel pomeriggio vetrine a tema (la bandiera di Pisa ed i colori bianco e rosso) e vari appuntamenti della tradizione pisana. Cene di Capodanno nei ristoranti della città (una trentina), negozi aperti fino alle 24, apertura serale di Palazzo Blu e del Museo della Grafica, momenti di musica e spettacolo nelle piazze. Alle 23,45 i fuochi d’artificio finali. Sabato 26 e domenica 27 gli eventi, oltre a Pisa, si spostano in tutta la provincia e comprendono: Giornate del romanico pisano a Calci e Vicopisano; terme aperte a Casciana e San Giuliano; trekking urbano a Pontedera; aperture speciali e visite guidate a Pisa, Cascina, Castelnuovo, Montecatini, Pomarance, Fauglia, Peccioli; shopping lungo la “Via del Cuoio” a Santa Croce sull’Arno; Pinocchio Ciok a San Miniato; tour dell’alabastro a Volterra; spettacolo teatrale a Lari; mostra d’arte a Calcinaia. Protagonista sarà anche il litorale con la Festa del cioccolato a Tirrenia e il campionato italiano di Duathlon a Marina di Pisa, mentre all’ippodromo di San Rossore si terrà il Premio Pisa di galoppo.

in Provincia  

Una nuova pubblicazione periodica con approfondimenti su tematiche di interesse per il cittadino

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you