Issuu on Google+

5 •2 2 01

Premessa generale In questo lavoro sono riportate le stime derivanti dai principali risultati della Rilevazione Istat sulle forze di lavoro, riferite alle province della Toscana.

In tale ambito sono stati

elaborati dati dall’anno 2004 all’anno 2011, sia a livello regionale che provinciale, relativi ai tassi di attività, di occupazione e di disoccupazione, distinti secondo il sesso in tutte le province della regione, con approfondimenti specifici sul tasso di occupazione per settore di attività economica e posizione dei rispettivi occupati (ovvero se si tratta di dipendenti o indipendenti). L’ufficio di Statistica


OCCUPAZIONE

OCCUPAZIONE Fonte: Istat

Nelle tabelle di seguito riprodotte è evidenziato l’andamento delle forze lavoro e del tasso di attività nelle province della Toscana nel periodo 2004-2011. Per quanto riguarda la provincia di Grosseto il tasso di attività risulta nel 2004 pari al 64,3% e nel 2011 al 65,1%. L’andamento apparentemente stazionario nasconde in realtà due movimenti contrapposti: una crescita marcata fra il 2004 e il 2009, periodo nel quale si passa dal 64,3% al 70,1% e un forte calo fra il 2009 e 2011 con ritorno in area 65,1%. Questo movimento altalenante trova conferma anche dalla collocazione della nostra provincia rispetto alle altre della Toscana: nel 2004 il valore di Grosseto risulta al terzultimo posto, nel 2009 è il terzo valore tra i più elevati della regione, mentre nel 2011 il tasso di attività presenta il valore più basso, insieme alla provincia di Lucca. Nello stesso periodo 2004 - 2011 il tasso di occupazione nella provincia di Grosseto rimane apparetemente stazionario al 60.7%, compensando l’andamento negativo di quello degli uomini, sceso negli anni dal 73.2% al 71.7%, con quello positivo delle donne, aumentato dal 48,3% al 50,0%. Ma anche in questo caso l’anno migliore per l’occupazione risulta essere il 2009, in cui entrambi i sessi registrano il numero degli occupati e i tassi di occupazione maggiori con un tasso di occupazione totale pari al 66,4%. I valori sull’occupazione, osservati nel periodo, fanno sì che anche in ambito regionale nel 2004 e nel 2011 Grosseto si posizioni agli ultimi posti (rispettivamente al terzultimo e penultimo posto) mentre nel 2009 sale addirittura al secondo posto. L’andamento dell’occupazione grossetana è stato poi analizzato per settore di attività economica, al fine di evidenziare quale settore abbia sofferto maggiormente negli anni. I dati forniti dall’ISTAT rilevano che nella nostra Provincia, nel periodo 2005-2011, il numero degli occupati nell’industria risulta essere in lieve discesa mentre aumenta nel campo dell’Agricoltura e dei Servizi, registrando un aumento totale di occupati di circa 3.000 unità. In riferimento al tasso di disoccupazione si sottolinea il movimento di decrescita dal 2005 al 2007 (da 5.8% a 3.8%), con un’inversione di tendenza a partire dal 2008, fino a raggiungere il valore più elevato nel 2011 (6,5%). A livello regionale la nostra provincia si colloca al 7° posto nel 2005, al 4° nel 2007 e al 6° nel 2011. L’andamento del tasso di disoccupazione è stato rappresentato graficamente con un grafico a barre che evidenzia, per l’anno 2011, il fenomeno nella provincia di Grosseto per sesso e un grafico a radar che mette a confronto il dato tra le province toscane negli anni 2005 e 2011.


OCCUPAZIONE


OCCUPAZIONE


OCCUPAZIONE


OCCUPAZIONE


OCCUPAZIONE


OCCUPAZIONE


OCCUPAZIONE


OCCUPAZIONE


OCCUPAZIONE


OCCUPAZIONE


Diamo i Numeri 5/Occupazione