Page 1

Presentazione del libro “L’amore che guarisce” “RIVOLUZIONE ETERNA: se evitate di toccare un’insegna bianca in poco tempo diventerà nera”. Questo è il tema della festa di quest’anno che ha avuto il via ieri 23 Giugno 2016. E’ stato presentato, dalle autrici stesse (Giulia Ciriaci e Ascenza Mancini) il libro: “L’amore che guarisce” che racconta l’esperienza di vita e di fede di Don Francesco Vittorio Massetti. E’ intervenuto anche mons. Gianni Anelli, canonico Penitenziere della Cattedrale di Santa Maria della Marina di San Benedetto del Tronto, nonché testimone vivente di molti dei fatti racconti nel libro. Don Franz (così era stato chiamato don Vittorio da Pier Giorgio Frassati che aveva incontrato all’università) nato a san benedetto nel 1900 e cresciuto nell’ambito di una famiglia e di un contesto sociale molto religiosi (le feste tradizionali religiose come il mese di Maggio, le varie devozioni alla Madonna) contribuiscono a fare di lui un uomo di fede vera e profonda. In un terreno già così favorevole va ad inserirsi l’incontro con Pier Giorgio Frassati che cambierà profondamente la vita di questo giovane ragazzo tanto da spingerlo a diventare prete dopo la prematura morte di Pier Giorgio. Da prete con i suoi amici voleva seminare la “rivoluzione eterna”, cioè la costituzione di cenacoli dove sacerdoti e laici vivevano insieme per aiutarsi a maturare una fede più profonda e viva e un amore più ardente per Gesù. Questa vicenda non é stata compresa dal clero del tempo e ha generato una lunga storia di sofferenza e di santificazione per le persone coinvolte. Il libro è molto bello e dettagliato: si incontrano figure di uomini e donne di spessore e soprattutto si rende evidente come incontri significativi possono cambiare la vita delle persone: fu così per don Vittorio quando conobbe Pier Giorgio, per Giuseppe Filippini quando conobbe don Vittorio e per me quando, per grazia di Dio conobbi Giuseppe Filippini e, indegnamente sono entrata, insieme ai miei amici a far parte di questa storia di uomini davvero grandi! E così, ieri sera, siamo tornati alle origini, a rimbiancare la staccionata e voglia Dio che lavoriamo incessantemente per mantenerla bianca! Il libro è bello e consiglio a tutti di comprarlo!

Federica Graci


La parola ai giovani… Quest’anno siamo partiti alla grande e rispetto agli altri anni mi è sembrato che fossimo tutti più collaborativi per organizzare, montare e cercare sponsor. Si preannuncia una festa fantastica che non voglio assolutamente perdermi. Nutro una grande aspettativa soprattutto nei confronti di Padre Botta, non vedo l’ora di sentire quello che ci dirà! Mi ha colpito moltissimo la spiegazione del tema della festa “rivoluzione eterna”, che si può definire motto della Chiesa dalle sue origini ad oggi, “per restare viva la Chiesa deve restare attaccata alle sue radici”, ha detto Serra, “non vogliamo una Chiesa che segua la corrente!”. Ieri abbiamo parlato di don Franz Massetti, grande amico di Pier Giorgio Frassati nonché sambenedettese. Mi ha colpito molto l’influenza che il nostro caro beato ha avuto su una persona tanto da dovere a lui la sua vocazione e la sua dedizione alla vita cristiana. Mi è piaciuto il concetto dei cenacoli: anche i sacerdoti possono vivere in comunità, in cui partecipino anche i laici, sull’esempio dello stesso Pier Giorgio. Vorrei concludere dicendo che se Don Franz non fosse esistito neanche noi ci saremmo ora, dato che abbiamo conosciuto il nostro patrono grazie a lui e alle sue opere, per questo anche a lui dobbiamo molto.

Luca Mozzoni

Ore 18:30 S. Messa a seguire

X Santa Caterina’s Day Incontro nazionale dell’Associazione di Promozione Sociale “Santa Caterina da Siena" Incontro con John Kanu, direttore del Sierra Leone Chesterton Center di Freetown

Vivere festa 1 2016  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you