Issuu on Google+

Master in

Banking & Finance La Gestione Moderna della Banca

Milano 11 Novembre 2008


Master

Banking & Finance

Indice

INDICE CAPTHA................................................................................................................................. 3 CAPTHA ATTIVITÀ DI RICERCA….......................................................................................................... 3 ADVISORY BOARD.................................................................................................................. 4 AREE DI ATTIVITÀ…………………………………………………………………………………………. 6 PERCHÉ SCEGLIERE UN MASTER CAPTHA?............................................................................ 7

MASTER BANKING & FINANCE……………………………………………………………………….. 8 FINANCE Obiettivi…………………………………………………………………………………………………….. 8 Destinatari………………………………………………………………………………………………….. 9 Durata e sede………………………………………………………………………………………………. 9 Metodologia……………………………………………………………………………………………….. 10 Verifiche dell’apprendimento…………………………………………………………………………….. 11 Materiale didattico………………………………………………………………………………………… 11 Diploma Master……………………………………………………………………………………………. 11 Stage……………………………………………………………………………………………………….. 11 Profilo e sbocchi professionali………………………………………………………………………....... 12 Iscrizione e selezione……………………………………………………………………………………… 12 Quota di partecipazione………………………………………………………………………………….. 14 Programma…………………………………………………………………………………………………. 15 Faculty……………………………………………………………………………………………………… 23

INFORMAZIONI GENERALI Quota di partecipazione…………………………………………………………………………………… 27 Sede del Master……………………………………………………………………………………………. 27 Media Partners……………………………………………………………………………………………. 27


Master Captha

Banking & Finance

Captha è una Società specializzata nel Banking e nel Finance e collabora con grandi Banche d'Investimento per offrire servizi di Advisory alle Banche e alle Istituzioni Finanziarie in Italia. Captha, inoltre, svolge una serie di attività rivolte ai giovani che lavorano, o che vogliono lavorare, nel mondo della finanza. Si propone, infatti, come “Centro di Competenza” nel Banking e nel Finance, attorno al quale far nascere delle opportunità e delle iniziative, tra le quali Master di Alta Specializzazione per neo-laureati e giovani professionisti, per favorire il loro ingresso nel mondo del lavoro o per qualificarne la carriera. Le solide competenze di Captha nel mondo della Finanza e delle Banche, inoltre, sono supportate, oltre che da importanti Centri di Ricerca, da un Advisory Board di elevato prestigio, che associa alla lunga attività accademica, importanti esperienze operative. Le relazioni che Captha intrattiene con le più importanti Banche, infine, le consentono di conoscere le più aggiornate esigenze di ruoli da ricoprire, e quindi di costruire, attraverso i propri percorsi formativi, i profili professionali idonei a soddisfarle.

ATTIVITÀ ATTIVITÀ DI RICERCA Captha attiva collaborazioni e scambi con importanti Università e Centri Studi al fine di avere una finestra sempre aperta sull’innovazione e la ricerca.

Universitàà degli Studi di Modena e Reggio Emilia Universit Dipartimento di Economia Aziendale – Cattedra di Economia delle Aziende di Credito.

Universitàà Ca Ca’’ Foscari Venezia Universit Facoltà di Economia - Dipartimento di Economia e Direzione Aziendale

SRM Studi e Ricerche per il Mezzogiorno Gruppo INTESA SAN PAOLO.

3


Master Advisory Board

Banking & Finance

Il Board of Advisors di Captha è espressione di grandi competenze ed esperienze internazionali, sia nel mondo accademico, sia nel mondo bancario e finanziario.

CESARE BISONI Professore Ordinario di Economia delle Aziende di Credito nell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e Presidente del Corso di Laurea in Economia Aziendale nella Facoltà di Economia “Marco Biagi dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Studioso del sistema bancario italiano ha sviluppato, in particolare, ricerche sugli aspetti istituzionali del sistema creditizio, analisi e valutazione della performance delle banche, rapporto banca-impresa e fondazioni bancarie. È, inoltre, Vice Presidente di Unicredit Private Banking Spa, Sindaco effettivo di CreditRas Vita Spa, Sindaco supplente della Banca d’Italia, Presidente della Commissione di Vigilanza sulle Società di Calcio Professionistiche (Co.Vi.So.C.) presso la Federazione Italiana Giuoco Calcio. Autore di numerose pubblicazioni, è Membro del Comitato Scientifico della collana Banca e Mercati di Bancaria Editrice e della rivista “Il diritto dell’economia” ed è collaboratore presso la Scuola di Direzione Aziendale Bocconi.

GLAUCO CERRI Ha acquisito una esperienza ventennale nel settore dell'Investment Banking operando in importanti Istituti tra New York, Londra e Milano. In Credit Suisse First Boston è stato prima responsabile dell'attività di consulenza nel settore del reddito fisso, quindi Amministratore Delegato della Credit Suisse First Boston Italia, a Milano, per poi fare ritorno a Londra quale responsabile europeo per tutta la clientela istituzionale del Credito Svizzero. Nella Lehman Brothers di Londra è stato Managing Director responsabile di tutte le attività del settore "Fixed Income"; ha ricopero, inoltre, il ruolo di "Trustee" del fondo pensione della Lehman Brothers Ltd. Negli ultimi anni ha sviluppato la propria attività professionale e imprenditoriale nel campo immobiliare ed è, oggi, Amministratore Unico di GECO Spa

4


Master Advisory Board

ALESSANDRO LEO Lunga esperienza nel settore bancario, dove ha svolto numerosi incarichi in Italia e nelle filiali e/o sussidiarie di Chicago, Il Cairo, Francoforte SM e Parigi della Banca Commerciale Italiana. Inoltre, è stato Direttore Generale di Cassa di Risparmio di Pisa, Direttore Generale ed Amministratore Delegato di Banca Popolare del Trentino, Direttore Centrale della Direzione Crediti ed Imprese del Banco di Napoli e Consigliere di Amministrazione di Cassa di Risparmio di Bolzano. Attualmente si occupa di consulenza ad imprese in materia bancaria e finanziaria in qualità di Managing Partner della Leo, Bovo & C. consulenza.

Banking & Finance È Membro ordinario del Consiglio Superiore delle Comunicazioni su nomina del Ministero dell'Economia e delle Finanze. È stato Advisor, Director e Auditor per conto di Banche, Imprese ed Enti Pubblici, nazionali ed internazionali. A questa attività ha sempre affiancato l'insegnamento universitario su temi di finanza, teoria della crescita e politica economica. Ha insegnato nelle università di Napoli ed in quelle di Roma ed ha tenuto corsi e seminari in molte università dell'America Latina. Ha curato programmi per la Rai ed è stato editorialista ed opinionista per Il Sole 24 Ore, Il Riformista, Il Mattino. Pubblica saggi e ricerche di economia, finanza e politica economica su L'Acropoli, Economia Italiana, Ideazione, Aspenia ed altre riviste italiane.

BRUNO ROSSIGNOLI

MASSIMO LO CICERO Economista. Docente di Economia della Comunicazione ed Economia della Cultura e dell'Informazione nell'università di Roma, Tor Vergata. È presidente del Centro Studi Industria e Finanza, società di ricerca e consulenza nell'area del corporate finance e vicepresidente di Sovis, società di consulenza strategica e finanziaria.

Professore Ordinario di Economia degli intermediari finanziari nell’Università degli Studi di Milano, dopo aver insegnato nelle Università di Modena, di Verona e di Bergamo. È, inoltre, Accademico Ordinario dell’Accademia Italiana di Economia Aziendale e dell’Associazione dei Docenti di Economia degli Intermediari e dei Mercati Finanziari, Membro del Comitato Scientifico di Sinergie (Cueim, Verona) e di Banca e Mercati (Abi, Roma). Docente senior nell’Area credito della Sda Bocconi. Autore di numerose pubblicazioni in Banking & Finance, ha ricoperto incarichi di Amministratore in diverse società finanziarie e svolge attività di consulenza in finanza aziendale. 5


Master Aree di Attività Attività

Banking & Finance

ADVISORY

LE FORMULE SCELTE DA CAPTHA:

Il management di Captha ha maturato una competenza specifica nell’attività bancaria italiana e internazionale. In forza di ciò, Captha ha sottoscritto accordi di collaborazione (Consultancy Agreement) con alcune importanti Banche d’ d’Investimento Internazionali. Internazionali

– Master, rivolto a neolaureati che intendono presentarsi al mercato del lavoro con competenze professionali ben definite. La durata complessiva del percorso è di 6 mesi, di cui 3 di aula + 4 di stage.

Questo le consente di porsi al fianco del management di Banche e Istituzioni Finanziarie per progettare, costruire e originare: • operazioni di ristrutturazione del capitale e del debito • operazioni di merger and acquisition • operazioni sintetiche di investimento • operazioni sintetiche di copertura dei rischi • tutte le attività supportate dall'Investment Banking

– Executive Master, rivolto principalmente ai giovani professionisti che intendono conciliare l'impegno lavorativo con l’ottenimento di una specializzazione qualificata idonea a dare una svolta alla propria carriera. Viene realizzato in formula week end. – Skills Master, è un percorso breve su un tema specialistico, che fornisce nell’arco di un mese, una specializzazione professionale qualificata, affrontando e approfondendo temi specifici di interesse per chi già lavora in banca o nei mercati finanziari.

FORMAZIONE

SOCIAL NETWORKING

Captha, con i suoi Master, propone percorsi formativi che hanno l’obiettivo di accompagnare e preparare i giovani che intendono intraprendere una carriera nell’ambito bancario e finanziario.

Captha si propone, inoltre, di favorire la diffusione della cultura finanziaria tra i giovani. Per agevolare la comunicazione e promuovere lo sviluppo di opinioni e lo scambio di idee, Captha, attraverso il suo sito web www.captha.it, propone iniziative, business game, opportunità, discussioni su temi legati alla finanza e al mondo bancario.

Il settore da anni è in trasformazione e la sua evoluzione ha comportato la nascita di nuove forme organizzative nelle attività di intermediazione e di nuove figure professionali. Captha, quindi, si propone nel panorama delle società di formazione con una competenza distintiva nel Finance e nel Banking per trasferire ai giovani, oltre alle conoscenze tecniche, anche un bagaglio di esperienza acquisita da rapporti diretti con le principali Istituzioni e per formare giovani professionisti pronti a cogliere le opportunità del mercato.

In particolare, il Business Game è stato ideato da Captha per coinvolgere operativamente i giovani e renderli protagonisti nello sviluppo di progetti relativi al mondo finanziario e bancario. Il Business Game rappresenta un’opportunità per misurare le proprie capacità e cimentarsi nella realizzazione pratica di un caso attinente a tematiche di interesse bancario-finanziario di volta in volta diverso. I migliori progetti presentati vengono premiati con l’assegnazione di Stage in prestigiosi Istituti di Credito o Borse di Studio per partecipare a Master Captha. 6


Master Perché Perché scegliere un Master Captha?

Banking & Finance

Competenza distintiva Le persone di Captha operano e lavorano a fianco di strutture di primo piano nel panorama bancario e finanziario e si occupano delle tematiche oggetto dei percorsi formativi proposti.

Forte specializzazione Captha propone solo ed esclusivamente Master specializzati in Banca e Finanza, grazie all’esperienza e alla competenza tecnica sviluppata in molti anni di attività nel settore Bancario e Finanziario. Oltre che alle conoscenze acquisite nel mondo della formazione

Qualità Qualità dei Docenti I Docenti selezionati, provenienti per la maggior parte dal mondo bancario e finanziario, sono attenti a fornire puntuali nozioni teoriche abbinate alla analisi di situazioni reali.

Cura delle attività attività d ’aula Forte attenzione riposta nella gestione pratica delle attività d’aula, nella concretezza e nel trasferire ai partecipanti l’esperienza e l’operatività necessarie per intraprendere carriere di successo.

Rapporti con le Banche

Testimonianze

Captha vanta una consolidata rete di rapporti con qualificate Banche e Istituzioni Finanziarie, con le quali collabora sia nelle iniziative di recruitment che nelle attività di stage placement.

Protagonisti del modo bancario e finanziario presentano in aula le loro esperienze di successo. Inoltre, l’organizzazione di visite a prestigiose Istituzioni consente un confronto diretto con le situazioni reali.

Aggiornamento dei programmi La conoscenza diretta delle esigenze delle organizzazioni bancarie e finanziarie garantisce la preparazione di profili professionali in linea con la richiesta del mercato.

7


Master Il Master

Banking & Finance

OBIETTIVI DEL MASTER

Ormai da tempo, l’ambito bancario e finanziario è stato investito da importanti trasformazioni. Il sistema Italiano, tradizionalmente ancorato a schemi rigidi e chiusi ha dovuto dare un’improvvisa accelerata per reggere la competizione di strutture finanziarie internazionali che, sopraggiunte nei nostri mercati, hanno introdotto prodotti innovativi e una diversa modalità di approccio alla clientela. Oggi, il mondo finanziario è ancora in grande movimento e il sistema sta cercando di trovare la sua nuova configurazione, ormai di dimensione Europea. Accorpamenti e fusioni di grandi gruppi e nuove alleanze stanno caratterizzando lo scenario e le politiche interne sono orientate ad instaurare un nuovo rapporto con la clientela, basato sulla trasparenza e sulla fiducia. In questo contesto, il ruolo delle persone che operano all’interno degli Istituti di Credito e nelle Società Finanziarie diventa fondamentale: nasce l’esigenza di acquisire nuove competenze, capaci di trasmettere all’esterno l’immagine di una “nuova banca”. Il Master Banking & Finance risponde all’esigenza del mercato di inserire al proprio interno giovani preparati, che posseggano conoscenze specialistiche aggiornate, ma allo stesso tempo che siano consapevoli di dover operare in un settore bancario e finanziario, non solo orientato alla transazione, ma sempre più spinto verso l’innovazione e la relazione con la clientela.

Il Master trasferisce ai giovani neolaureati una conoscenza approfondita del mondo Bancario e del sistema finanziario nel quale gli istituti di Credito si muovono. Il percorso offre una visione completa delle attivit attivitàà che vengono svolte in banca e di come devono essere gestite nell’operativit operativitàà, permettendo ai partecipanti di acquisire “esperienza esperienza” esperienza pratica, necessaria per riuscire ad inserirsi con successo nel mondo lavorativo reale. Ripercorrendo le Aree divisionali che caratterizzano le strutture bancarie, Retail, Private e Corporate, il Master pone le basi di una conoscenza estesa a tutti i principali ambiti della finanza, completando il profilo anche sotto gli aspetti manageriali e comportamentali relativi alla gestione della relazione con la clientela. Essere, oggi, un operatore finanziario prevede, infatti, la capacità di operare attraverso una pluralità di canali organizzati, anche per fornire una risposta specifica alle differenti esigenze di contatto e di relazione con la clientela. L’ambito bancario e finanziario, insieme a quello della consulenza legata all’attività del credito, offre ai giovani l’opportunit opportunitàà di inserirsi e di ricoprire ruoli nuovi che, partendo dalle conoscenze specifiche e tradizionali del settore, comportano necessariamente anche l’acquisizione di nuove competenze che trovano nel percorso Master le adeguate risposte e attenzioni.

8


Master Il Master

Banking & Finance

DESTINATARI

DURATA E SEDE

Il Master è rivolto a giovani neolaureati in discipline economiche e giuridiche che hanno interesse ad intraprendere una carriera professionale nel settore bancario e finanziario.

Il Master ha una durata di 3 mesi effettivi (60 giornate) di aula + 4 mesi di Stage che verrà svolto in Istituti di Credito o in Società di Consulenza impegnate nei Financial Services.

Sono ammesse candidature di partecipanti con altre tipologie di laurea ed un numero limitato di diplomati, se supportati da una conoscenza e/o esperienza diretta nel settore, valutata dalla Commissione esaminatrice in sede di selezione.

Il Master inizierà l’11 11 Novembre 2008 Le lezioni si terranno a Milano, presso SPAZIO CHIOSSETTO (via Chiossetto, 20) dal lunedì al venerdì dalle ore 9.15 alle ore 17.30

9


Master Il Master

Banking & Finance

METODOLOGIA Il Master è stato strutturato in modo che i partecipanti possano acquisire in aula le modalità operative proprie del mondo bancario e finanziario e arrivare al termine del percorso non solo con conoscenze specialistiche, specialistiche ma anche con una base di “esperienza esperienza” esperienza necessaria per entrare nel contesto lavorativo con una propria autonomia. La metodologia didattica che caratterizza l’intero percorso formativo è varia e finalizzata ad ottimizzare l’apprendimento di ciascun partecipante. Le lezioni sono preparate in modo da agevolare l’interazione costante fra i presenti in aula e il docente e le metodologie sono applicate secondo differenti modalità operative nei diversi momenti del programma. Il necessario, iniziale, inquadramento teorico degli argomenti affrontati nel percorso è sempre supportato da esemplificazioni e dalla contestualizzazione alla realtà professionale. A seconda della tematica affrontata, vengono proposte dai docenti esercitazioni, simulazioni, analisi di casi idonei ad orientare il partecipante nella gestione pratica della tematica stessa. I docenti e i Testimonial proposti da Captha, sono principalmente manager, consulenti e professionisti provenienti dal mondo bancario e finanziario che gestiscono direttamente gli aspetti che presentano in aula. In tal modo, i partecipanti entrano in contatto con persone operative che nell’esposizione privilegiano aspetti legati alla quotidianità, alla pratica , ai casi concreti;

nell’ambito di ogni modulo vengono, infatti, presentati riferimenti bancari e viene dato ampio spazio alla descrizione e alla soluzione di casi con la partecipazione attiva di tutti i presenti in aula: le esperienze del docente diventano, così, patrimonio dei partecipanti. Importante supporto all’attività d’aula sono le visite previste in prestigiose Istituzioni, quali Borse, Istituzioni di Credito e Società Finanziarie che rappresentano per i partecipanti un’occasione per entrare direttamente in contatto con il modo finanziario e per verificare quanto appreso in aula. La visione integrata dei diversi moduli viene, infine, assicurata dalla realizzazione di un project work e/o business game, parallelo all’attività d’aula, che i partecipanti sviluppano per tutta la durata del Master. La realizzazione del progetto stimola la dimensione analitica, con la considerazione razionale dei problemi, delle soluzioni disponibili e dei possibili risultati. A conclusione del Master i partecipanti presentano in aula i lavori prodotti, confrontandosi e gestendo direttamente un primo concreto “incontro professionale”.

10


Master

Banking & Finance

Il Master

VERIFICHE DELL’ DELL’ APPRENDIMENTO

STAGE

Sono previsti momenti di verifica intermedia e finale dell’apprendimento dei partecipanti. La valutazione si basa su colloqui individuali o presentazioni di gruppo che hanno l’obiettivo di mettere in condizione i partecipanti stessi, la Direzione del Master e la Faculty di percepire il livello di apprendimento e di sviluppo delle competenze raggiunto e di apportare, eventualmente, i correttivi necessari.

Al termine dei 3 mesi di aula è prevista per i partecipanti la realizzazione di 4 mesi di stage in:

MATERIALE DIDATTICO

Già durante l’attività di aula, Captha verifica le esigenze delle numerose strutture che hanno dato disponibilità ad accogliere i partecipanti al Master in Stage e individua i candidati che per attitudini professionali dimostrate in aula e caratteristiche personali, meglio si adattano a soddisfare l’esigenza segnalata. I partecipanti presentati da Captha, sosterranno colloqui di selezione presso le strutture individuate.

Ai partecipanti sarà consegnato il materiale didattico di supporto necessario per ottimizzare l’apprendimento: dispense realizzate dai docenti, testi legislativi, articoli tratti dalla stampa specializzata. La segnalazione continua di riferimenti bibliografici e sitografici, unita al materiale didattico fornito, favorirà, inoltre, l’approfondimento personale degli argomenti affrontati.

DIPLOMA MASTER Al termine del Master, sarà consegnato a ciascun partecipante il Diploma. Il conseguimento del Diploma certifica l’acquisizione delle competenze specialistiche ottenute, attraverso la frequenza al Master. Il rilascio del Diploma, che verrà consegnato dopo la realizzazione dello Stage, è subordinato al conseguimento di buoni risultati e alla regolare frequenza delle lezioni in aula (frequenza almeno dell’80% delle giornate).

Banche Commerciali Banche di Credito al Consumo Banche di Investimenti Merchant Banks Societàà di Intemediazione Finanziaria Societ Societàà di Consulenza Societ Fondi Comuni di Investimento Societàà di Gestione del Risparmio Gestito Societ

Attivitàà di orientamento – durante il periodo di Attivit aula, ogni partecipante viene supportato nell’individuazione delle proprie capacità ed opportunità di carriera. Sono, infatti, previsti specifici momenti di simulazione di colloqui di lavoro, realizzati con il supporto di selezionatori professionisti provenienti da Società che si occupano di Selezione in ambito bancario e finanziario. La preparazione acquisita con queste sessioni dedicate, aiuta i partecipanti ad affrontare con maturità e consapevolezza i colloqui di placement.

11


Master

Banking & Finance

Il Master

PROFILO E SBOCCHI PROFESSIONALI La preparazione ottenuta con il Master in Banking & Finance, attraverso il percorso di aula e l’esperienza acquisita con lo stage, consentono ai Diplomati Master di intraprendere carriere diverse in linea con le attitudini e le aspettative di ciascuno. Infatti, il Master prepara figure professionali in grado di sfruttare le opportunità e di proporsi in:

• – – – – – – –

Banche e Società Società di Finanziarie private banking corporate banking retail banking risk management asset management marketing e comunicazione tesoreria e finanza

• Società Società di consulenza nel settore banking & finance • Studi professionali – consulenza in area banking & finance – attività legale in area banking

ISCRIZIONE E SELEZIONE

Accesso alla selezione Per favorire il processo di apprendimento, le ammissioni al Master sono a numero programmato. Per accedere al Master è previsto il superamento di un percorso di selezione. E’ necessario inviare Ammissione on line line, www.captha.it.

A seguito dell’invio, la Segreteria Master contatterà i candidati per fissare la data per le prove di selezione.

la Domanda di attraverso il sito

12


Master Il Master

Banking & Finance

Prove di selezione

Ammissione

Il processo di selezione è fondato sulla valutazione complessiva di una serie di requisiti stabiliti da Captha per garantire un processo di formazione altamente qualificato ai partecipanti e per stabilire una graduatoria oggettiva per l’assegnazione delle Borse di Studio previste.

La Direzione del Master, sulla base dell’analisi della documentazione prodotta, dei risultati dei Test di selezione e del colloquio, ammetterà le candidature che, a suo insindacabile giudizio, saranno ritenute idonee alla partecipazione.

Le prove di selezione, da sostenere nell’arco di un unico incontro, consistono in: psico--attitudinale Test psico Test di cultura generale Test di conoscenza della lingua inglese

Ed in un colloquio individuale volto a verificare le caratteristiche personali del candidato e le sue motivazioni alla partecipazione al Master. In sede di colloquio è necessario consegnare: • Certificato di laurea, con il dettaglio degli esami sostenuti e la relativa votazione; • due fotografie formato tessera.

Periodo di realizzazione e sede delle prove di selezione

L’ammissione verrà comunicata con lettera (inviata via mail e/o via posta a seconda di quanto segnalato dal candidato), sia in caso di ammissione, sia in caso di esclusione.

Iscrizione In caso di ammissione alla Lettera di Ammissione viene allegato il Contratto, con il quale sarà possibile perfezionare la partecipazione al Master in Banking & Il Contratto deve essere Finance. controfirmato ed inviato (unitamente alla copia del versamento dell’acconto della quota di partecipazione) a Captha, via fax, entro i termini indicati, pena la decadenza dall’ammissione. Le iscrizioni si chiudono il 31 Ottobre 2008, salvo chiusura anticipata per 2008 raggiungimento del numero programmato previsto.

Le selezioni inizieranno nel mese di aprile 2008 e avranno luogo presso la sede di Captha, a Milano (via Orefici, 2).

13


Master Il Master

Banking & Finance

BORSE DI STUDIO

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Per i candidati meritevoli ammessi al Master è prevista l’assegnazione di 1 Borsa di Studio messa a disposizione da Captha:

& Finance è di € 7.500 + IVA.

La quota di partecipazione al Master in Banking

L’importo verrà successivi: • 1 Borsa di Studio da € 7.500, 7.500 a copertura totale

Tutti i partecipanti iscritti al Master concorreranno all’assegnazione della Borsa di Studio.

Criteri di assegnazione La Borsa di Studio verrà assegnata sulla base dei seguenti criteri: • Voto di laurea • Tesi di laurea attinente al percorso del Master in Banking & Finance • Risultati delle prove di selezione A ciascuna voce verrà attribuito un punteggio oggettivo e verrà stilata una graduatoria.

versato

in

tre

momenti

• 30% al momento dell’iscrizione • 40% entro la settimana precedente l’inizio del Master (31 ottobre 2008) • 30% a saldo, entro l’11 dicembre 2008

EARLY BOOKING A tutti gli ammessi che perfezioneranno l’iscrizione entro il 31 luglio 2008 è accordata una riduzione del 15% sulla quota di iscrizione; il costo del Master sarà pari a € 6.375 + IVA

FINANZIAMENTO Il 90% della quota di partecipazione è finanziabile a interessi zero tramite la società AGOS Spa, Spa Partner finanziario di Captha.

Graduatoria La graduatoria relativa alla Borsa di Studio sarà pubblicata e, di conseguenza, la Borsa di Studio sarà assegnata, il 30 ottobre 2008.

14


Master

Banking & Finance

Il Master

PROGRAMMA L’organizzazione della Banca

Mod. 1 / SCENARIO: MERCATO CREDITIZIO E FINANZIARIO Come cambia la banca • Evoluzione e funzioni del sistema finanziario: da “foresta pietrificata” ai cambiamenti just for time • Le attività finanziarie: prodotti, strumenti, derivati ed investimenti alternativi  dai conti correnti ai telefonini, dai libretti all’i-pod, dai mutui alle polizze

index linked Intermediari e mercati • Canali di intermediazione: dalla presenza fisica dello sportello alla web-banca • Classificazione degli intermediari: Banca Universale, sim, sgr, sicav, Società Fiduciarie ed operatori stranieri • Classificazione dei mercati: interni ed internazionali, primari e secondari, in and

over the counter Il quadro finanziari

di

riferimento

dei

mercati

• Mercato dei capitali • Mercati regolamentati • Borsa Valori • Strumenti finanziari: azioni, obbligazioni, titoli di Stato,… • Indici di Borsa

• Definizione e tipologie di banca: da intermediario classico a società polifunzionale • Valori e cultura organizzativa: dal “travet” alla necessità della flessibilità e del cambiamento • Modelli organizzativi delle banche  le variabili del cambiamento  le diverse unità operative, le funzioni e la struttura divisionale  dimensionamento e organigramma • Competenze distintive  tecnicalità  professionalità  alla ricerca di nuove figure Regolamentazione e concorrenza • Obiettivi e strumenti della regolamentazione • Modelli di vigilanza • Regolamentazione Mod. 2 / PRODOTTI La raccolta • L’attività di approvvigionamento del denaro • L’importanza della raccolta diretta: conti correnti, depositi, certificati e obbligazioni • Normativa, condizioni e operatività dei rapporti continuativi: conti correnti, libretti, depositi e certificati • L’avvento della raccolta indiretta: fondi comuni, sicav, gestioni, polizze e fondi pensione • Il controllo e gli obiettivi di natura commerciale

15


Master Il Master

Banking & Finance

I sistemi di pagamento

Le operazioni con l’ l’estero

• La multicanalità e l’offerta diversificata • Assegni bancari e circolari, vaglia postali e mezzi di pagamento • Carte di debito, credito, revolving, prepagate e ricaricabili • Altre forme di pagamento, ricevute Bancarie, rid, ,mav, rav, ecc. • Operazioni e circuiti con l’estero

• Le esigenze di apertura internazionale della clientela finanziaria • Cambi, trasferimenti transfrontalieri, lettere di credito e crediti documentari • La diversificazione internazionale • Le opportunità in giro per il mondo

Gli impieghi

• La copertura dai rischi • Prodotti bancari e assicurativi • Polizze index e unit linked • Le forme di protezione, soluzioni previdenziali e i fondi pensione (aperti e chiusi) • Le attività residuali assicurative per le banche: coperture danni e cauzioni

• • • • •

La funzione creditizia Operazioni a breve, medio e lungo termine I crediti speciali Il parabancario Servizi e attività strumentali

Banca assicurazione

Titoli • Titoli di debito, di capitale, strumenti del mercato monetario, fondi ed altro • Il risparmio amministrato, quello gestito e gli investimenti diretti • L’attività di mediazione, ricezione e trasmissione ordini • L’attività di collocamento • I servizi di investimento e la gestione di portafoglio Asset management

Mod. 3 / LE LINEE DI BUSINESS La scomposizione divisionale della banca • Da banca monoprodotto a gruppo universale • La segmentazione della clientela • Le leve competitive per lo sviluppo commerciale nel segmento di riferimento: l’analisi della clientela • Il controllo e gli obiettivi di natura commerciale

• Dalla semplice intermediazione alla gestione integrata della clientela • Gli investimenti alternativi • Le funzioni di copertura • La gestione della relazione con la clientela: un servizio personalizzato da “sartoria” • La gestione del capitale in un’ottica fiscale • Disciplina della tassazione delle rendite finanziarie • Forme e tipologie di tassazione: redditi da capitale e redditi diversi

16


Master

Banking & Finance

Il Master RETAIL

PRIVATE

La clientela Mass Market: famiglie, privati, liberi professionisti e clientela non affidata

Organizzazione e struttura della filiale Private

• Organizzazione e struttura della filiale retail • L’analisi della clientela: famiglie, privati e piccoli operatori economici • Le esigenze della clientela al dettaglio • La funzione di supporto della clientela ordinaria • I prodotti tipici del segmento: l’attività di raccolta • Raccolta diretta ed indiretta • Servizi per la clientela non affidata La clientela Affluent • Diversificazione di prodotti della clientela Affluent  esigenze e caratteristiche distinte della clientela mass market e di quella affluent  prodotti dedicati alla clientela affluent (clienti ad alto potenziale di reddito)  risparmio gestito ed amministrato  mezzi di pagamento ed investimenti alternativi (per esempio: mercato immobiliare) I crediti retail per la clientela Small Business (PMI) • • • • •

Forme tecniche tipiche Credito al consumo e prestiti personali Mutui ipotecari e mutui chirografari Carte di credito Reddito, patrimonio e garanzie

Momento operativo: come cambiano attività della clientela al dettaglio

le

• Il ruolo del Private Banker • L’attività di gestione e promozione finanziaria: la certificazione europea I prodotti tipici del segmento • Gestioni patrimoniali • Risparmio amministrato • Valutazione degli investimenti • Analisi fondamentale e metodi di valutazione delle azioni • Struttura a scadenza dei tassi di interesse • Le obbligazioni strutturate • Contratti a termine e futures • Opzioni e altri contratti derivati • Hedge funds e altri fondi particolari Investimenti alternativi • Analisi del mercato immobiliare • Analisi del grado di correlazione tra investimenti mobiliari e immobiliari • Residential e corporate real estate • Fondi immobiliari • Analisi del mercato dei beni artistici: valutazione e gestione degli art investment Asset Allocation e Portfolio Management • Assessment del profilo di rischio rendimento individuale • Scelta delle asset class di riferimento • Costruzione e ribilanciamento dei portafogli • Analisi di scenario macro economico • Modelli e gestione di portafoglio • Tipologie di asset allocation: i benchmark di riferimento • Tecniche di copertura

Momento operativo: la gestione di un portafoglio di un cliente patrimonialmente elevato

17


Master

Banking & Finance

Il Master CORPORATE

La tipicità tipicità della clientela EE.PP.EE. EE.PP.EE. (Enti Pubblici Economici)

Il nuovo rapporto banca– banca – impresa • Evoluzione, situazione e prospettive della filiale Corporate • Il ruolo del Corporate Banker • I cambiamenti richiesti al gestore: da specialista a gestore di relazione • Lo specialista di prodotto (ad esempio: leasing e factoring) L’analisi finanziaria • La situazione contabile e l’analisi per flussi • Fasi propedeutiche all’analisi: la qualità degli utili • Bilancio d’impresa e IAS • Business plan e analisi prospettica • Analisi dei gruppi e delle aggregazioni di imprese • Misure di performance correlate al rischio I prodotti tipici del segmento • Forme tecniche di finanziamento • Finanziamenti diretti a breve termine • Smobilizzo di crediti commerciali • Finanziamenti diretti a medio lungo termine • Crediti di firma • Servizi di pagamento • Attività di tesoreria • Funzioni di advisor, merchant banking e utilizzo di leve gestionali • Finanza strutturata • Finanza di progetto • Investment e corporate banking

Momento operativo: un’operazione in pool

la

richiesta

di

• L’azienda pubblica come cliente particolare • Forme tecniche di finanziamento • La diversità nella lettura dei dati degli EE.PP.EE. • Prodotti e servizi ad hoc smobilizzi di crediti finanziamenti a breve, medio e lungo termine

Momenti operativi: il finanziamento di un comune e la cessione di crediti per una ASL La finanza straordinaria innovativa • La Finanza Strutturata gli strumenti e la strutturazione del debito il ruolo dell’Investment Bank emissione di Corporate Bond Securitization La copertura dei rischi • Gli strumenti Derivati funzione, definizione e qualificazione dello strumento meccaniche finanziarie e negoziali. Classificazione tipologica degli strumenti derivati Investment Banking • Origini e ruolo dell’Investment Banking • Capital Markets • La domanda nell’Investment Banking • Debt Capital Raising • Equity Capital Raising • Aspetti strategici, organizzativi, produttivi e distributivi

18


Master

Banking & Finance

Il Master

Mod. 4 / FUNZIONI GENERALI Marketing e comunicazione dei prodotti Il marketing bancario • Il processo di liberalizzazione del mercato bancario e l’orientamento al mercato • Le strategie di marketing dei prodotti finanziari ed il posizionamento dell’offerta • Analisi di mercato e segmentazione dei target • La gestione delle leve del Marketing mix  Innovazione e gestione del portafoglio prodotti  Politiche di pricing  Integrazione tra canali distributivi tradizionali e telematici  Comunicazione, public relations e sponsorizzazioni • Il Customer Relationship Management • Evoluzione delle strategie di marketing alla luce del nuovo scenario tecnologico: web marketing e social network

Momenti operativi: un esempio di sistema di rilevazione della customer satisfaction e esercitazione sulla predisposizione di un piano di marketing di filiale Canali distributivi • Sportelli, agenzie, filiali • Reti di vendita: interne ed esterne • La promozione finanziaria • Banca telefonica • Web.bank • Accordi commerciali • Gruppi polifunzionali, banca universale e banca mista

Media Relations • • • • • •

Comunicazione interna ed esterna La gestione delle informazioni Come la banca appare al mercato La “scrittura bancaria” nelle comunicazioni La funzione dell’Investor Relator Cosa raccontare al mercato

Momento operativo: la presentazione di una relazione trimestrale al mercato Organizzazione • L’organizzazione della Banca: strategie ed aree di attività della banca • Valori e cultura organizzativa • Modelli organizzativi delle banche  specializzazione e diversificazione  variabili organizzative  visione verticale della struttura: i modelli organizzativi più diffusi  visione orizzontale della struttura: l’analisi per processi dell’organizzazione bancaria Management • La “rivoluzione copernicana” nelle banche: da intermediari ad industria • Gruppi bancari, banche grandi, medie e piccole • Il respiro internazionale della banca italiana • Le scelte strategiche nella nuova visione globale dei mercati • Le banche straniere in Italia

19


Master

Banking & Finance

Il Master People Management

Pianificazione

• Organigramma e funzionigramma di una banca • Competenze distintive ed evoluzione delle figure professionali di riferimento • Profili professionali e ruoli richiesti: le nuove figure • La gestione delle risorse • La soddisfazione del cliente interno per soddisfare il cliente esterno • Ingegnere, avvocato e ragioniere: quante visioni da mettere d’accordo • Sistemi di valutazione del potenziale e delle prestazioni • Percorsi di carriera e sistemi di incentivazione

L’importanza della pianificazione e controllo Piano triennale Il budget Asset & Liability Management Strumenti, mappe delle responsabilità processo

Momenti operativi: Analisi comparata dei modelli organizzativi delle principali banche italiane IT: da una banca “ cartacea” cartacea ” ad una banca informatica • Le necessità di un sistema e di una rete a supporto • Risorse e sviluppo interno o soluzioni in outsourcing? • La gestione, la difesa e la protezione dei dati • Le scelte di back-up e di posizionamento geografico

e

Il Bilancio della Banca • • • •

Struttura, voci e riclassificazione Operazioni fuori bilancio Ruolo sociale della Banca: il CSR Analisi di bilancio

Momento operativo: esame delle poste maggiormente significative e lettura di bilanci Controllo di gestione e controllo dei costi • Il sistema di programmazione e controllo • Le forme e le fasi del controllo • Le misurazioni per il controllo in Banca • Il modello EVA e Balance Scorecard • Il controllo dei costi: scelte interne outsourcing

Momento operativo: Scorecard

e

l’utilizzo delle Balance

20


Master Il Master

Banking & Finance

La gestione finanziaria della Banca

L’Accordo Basilea

• Le attività di tesoreria • I mercati di riferimento • Tassi, benchmark e indici • La gestione del denaro: il “cuore” delle attività bancarie • Diversificazione di portafoglio:  alternative di raccolta  la gestione del portafoglio  le scelte in termini di impieghi

• Quadro regolamentare e lo sviluppo dell’Accordo • Ruolo della Vigilanza • Disciplina del mercato • Valutazione del rischio: di credito, di mercato, reputazionale ed operativo

Momento operativo: la gestione dei flussi monetari nel bilancio di una Banca Auditing • Il sistema dei controlli interni, prevenzione, ispezioni e vigilanza • Dalla vigilanza ispettiva alla vigilanza prudenziale • Il sistema dei controlli interni • Auditing e controllo di processo e procedura • Il controllo direzionale dei Sistemi Informativi

Momento operativo: simulazione di una visita ispettiva della banca centrale

Momento operativo: il confronto fra diversi modelli scelti dalle banche italiane

Mod. 5 / COMPETENZE TRASVERSALI: ASPETTI MANAGEMENT E COMPORTAMENTALI SUPPORTO ALL’ ALL’ATTIVITÀ ATTIVITÀ PROFESSIONALE Lavorare in gruppo • Modalità e strumenti per la gestione di un gruppo di lavoro • Organizzare, preparare e gestire una riunione di lavoro • Saper gestire i conflitti e imparare a negoziare

Momento operativo: la gestione di una riunione

Risk Management

Problem solving

• Il controllo dei rischi • Il rischio di credito, rischio di mercato e rischio operativo • Ruoli e responsabilità • La gestione dei rischi e l’impatto sull’attività bancaria

• Struttura del processo decisionale • Identificare il problema e valutare alternative • Strumenti del problem solving

le

Momento operativo: simulazione di un caso e risoluzione del problema

Momento operativo: simulazione dei rischi e relativa gestione

21


Master

Banking & Finance

Il Master Iniziativa • Imparare una disciplina mentale per dominare l’incertezza • Cogliere e interpretare i segnali di cambiamento • Il ricorso al pensiero creativo Comunicazione verbale e scritta • Prepararsi a scrivere una presentazione • Tecniche di presentazione delle relazioni efficace

Momento operativo: preparazione presentazione e relativa esposizione

di

una

Come affrontare il colloquio di selezione • Predisporre un Curriculum chiaro significativo • Come affrontare il colloquio • Entrare in sintonia con l’intervistatore

Momento colloquio

operativo:

simulazione

di

SUPPORTO CLIENTE

ALLA

RELAZIONE

CON

IL

L’orientamento al cliente • Come capire i bisogni del cliente • Personalizzazione del Servizio al cliente • Come fidelizzare il cliente La comunicazione e la relazione con il cliente • Identificare e capire le attese del cliente • Il ruolo dell’operatore che eroga il servizio • Il rapporto interpersonale come momento di vendita di un servizio • I comportamenti efficaci nelle transazioni con il cliente

e

un

22


Master Il Master

Banking & Finance

FACULTY Uno dei punti di forza di Captha è la qualità e la competenza della propria Faculty. Tutti i relatori che intervengono al Master Banking & Finance, oltre alla approfondita conoscenza dei temi oggetto dell’intervento, vantano importanti esperienze operative sugli specifici argomenti e sono stati scelti tenendo conto delle loro competenze professionali e didattiche. La docenza è, infatti, affidata a manager, consulenti, operatori finanziari che con una sperimentata e collaudata metodologia didattica assicurano un apprendimento completo delle materie e il trasferimento di esperienza.

Massimo ARGENTIN - Responsabile dell'Unità di Finanza Straordinaria presso UBI Banca (Area Sviluppo Strategico e Integrazione). Ha avuto precedenti esperienze in Cattolica Assicurazioni, seguendo le tematiche di Corporate Finance, Sviluppo Strategico e Investor Relation e presso il Credit Agricole Indosuez Cheuvreux Sim dove si è occupato di Equity Research con copertura di Financial Institution Italiane, prevalentemente Compagnie di Assicurazione e Asset Manager. Inoltre, ha svolto attività professionale presso Assicurazioni Generali, occupandosi di bilancio consolidato, transazione principi IAS, operazioni straordinarie e in Reconta Ernst&Young dove ha svolto attività di revisione contabile di società finanziarie ed è stato impegnato in Financial Due Diligence e progetti speciali.

Ermanno CAPPA - Dirigente capo dell’area legale della Banca Regionale Europea S.p.a. Ha lavorato con ruoli di responsabilità nelle direzioni legali di varie banche: Banca del Monte di Milano, Credito Commerciale, Banca del Monte di Lombardia, Banca Regionale Europea. Fa parte delle commissioni “legale” e “ordinamento finanziario” presso l’ABI. E' Membro del Consiglio Direttivo della Sezione Italiana dell’Associazione Europea per lo Studio del Diritto Bancario e Finanziario, ed è Membro del Bureau di Presidenza Europeo della stessa. Da vari anni presiede l’Associazione Italiana Giuristi d’Impresa - A.I.G.I., associazione che raccoglie i direttori legali delle principali società italiane, confederata nell’E.C.L.A. - European Company Lawyers Association.

23


Master Il Master

Sergio CARFIZZI - Direttore della Fondazione "Fondo di Previdenza Complementare per il Personale Banco di Napoli". Ha una lunga esperienza nel mondo bancario dove ha ricoperto ruoli di responsabilità nel settore dei crediti e della finanza. Ha realizzato importanti progetti organizzativi tra cui la creazione di una società di Asset Management. E' stato Direttore Generale della SIM Banconapoli & Fumagalli Soldan Spa. Nico CONGEDI - Executive Director, Advisory and Sales Management, UBS Wealth Management Lavora dal 1986 nel settore della consulenza finanziaria e dell'Investment Banking in Italia e a Londra. Nell'ambito delle strutture organizzative tradizionali e di private banking, ha lavorato per il Gruppo Monte dei Paschi di Siena. Fa parte del corpo docenti di ASSIOM, dove è membro della Commissione Formazione. E' membro della Commissione Tecnica Permanente Marketing & Comunicazione di AIPB.

Vito DONATONE - Direttore Generale della Bank Insinger de Beaufort NV (Italia). Ha una ricca esperienza in ambito bancario avendo svolto attività professionale presso Roma Fund manager ING Gestioni, (Milano) (gruppo Banca di Roma), svolgendo la funzione di Responsabile gestione fondi obbligazionari e successivamente nel Banco di Napoli Asset Management SGR, (Napoli) come Direttore degli Investimenti. Nell’ambito della funzione ha ricoperto anche la carica di Consigliere d’Amministrazione della Sicav irlandese BN Multimanager. (Sanpaolo Banco Napoli). Ha svolto numerose Docenze in ambito finanziario presso vari istituti di specializzazione post-universitaria (fra i quali LUISS; IPE). Gennaro FRIGIONE - Dirigente e Private Banker della Banca Esperia SpA della sede di Napoli. Ha ricoperto numerose posizioni di responsabilità presso primari Istituti di credito quali SanPaolo Banco di Napoli e Banca Sella SpA. Esperto in titoli e investimenti alternativi si occupa anche di

Banking & Finance S.O.P. (Servizi di Organizzazione del Patrimonio) attraverso lo sviluppo di servizi e soluzioni patrimoniali personalizzate in costante evoluzione supportando i clienti nella risoluzione di tutte le tematiche personali ed aziendali anche con attività di consulenza, di finanziamento e di servizio (Trust, Fiduciaria, Fondi Immobiliari chiusi riservati, Client Insurance e servizi di Account aggregation).

Stelvio GORI - Consulente d'Azienda e Formatore con esperienza decennale, ha maturato importanti esperienze in tema di Controllo di Gestione e Sviluppo Organizzativo in contesti molteplici, spaziando da aziende di medie dimensioni a multinazionali operanti in vari settori. Il Controllo di Gestione (e la sua integrazione con il Risk Management), il disegno di Strutture Organizzative, Processi e Ruoli aziendali, costituiscono gli ambiti prevalenti di interesse e operatività. Elisabetta GUALANDRI - Professore Ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari, Facoltà di Economia Marco Biagi, Università di Modena e Reggio Emilia e Membro del Collegio Docenti del Dottorato in Mercati e Intermediari Finanziari, Università Cattolica di Milano. Le principali aree di ricerca delle quali si è occupata sono relative al: rischio di tasso di interesse per gli intermediari finanziari e operazioni di copertura; Asset/Liability Management per gli intermediari finanziari; struttura dei sistemi finanziari e normative di vigilanza. In particolare è attualmente impegnata sul tema del private equity e del venture capital per la nascita e sviluppo di PMI innovative.Svolge abitualmente interventi a convegni e seminari, sia in Italia sia all’estero e ha pubblicato numerosi contributi. E’, inoltre, Membro dell’European Association of University Teachers in Banking and Finance e Membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione docenti di Economia degli intermediari e dei mercati finanziari

24


Master Il Master Antonio GUARINO - Audit Manager della Direzione Internal Audit delle Società di Gruppo del Gruppo Bancario ICCREA – Iccrea Holding S,p,A. Roma. Nell’ambito di specifici accordi di esternalizzazione della funzione di controllo interno, esercita l’attività di Internal Auditing presso le Controllate di Gruppo operanti nei settori: bancario, finanziario (SGR), assicurativo (ramo vita) e del factoring. Fornisce attività di consulenza al Vertice Aziendale e al Management delle Controllate al fine del miglioramento continuo del sistema dei controlli interni in un ottica di “governance” dei rischi e dei controlli. Ha maturato una pluriennale esperienza nel settore bancario con competenze che spaziano in tutti i settori dell’attività bancaria fino ad assumere il ruolo di Assistant Vice Presidente Compliance Department in primaria banca americana.

Fabio IMPERATORE - Consulente in finanza d’impresa, ha maturato una significativa esperienza in tema di principi contabili internazionali (IAS / IFRS) con primaria società di revisione. Ha lunga esperienza nel settore bancario dove ha ricoperto ruoli di responsabilità nel settore dei crediti e della finanza. Da diversi anni ha, inoltre, sviluppato la sua crescita professionale nel settore della formazione tecnico - professionale sia come progettista, sia come docente. Giuseppe

INCARNATO Responsabile Funzione Monitoraggio, Direzione Centrale, Area Crediti BANCA DI ROMA SPA. Vanta una lunga esperienza nel settore finanziario avendo ricoperto, tra gli altri, i ruoli di Responsabile Filiale Imprese, ViceResponsabile Mercato Imprese- Rete Sud, Responsabile Sviluppo Prodotti e Servizi alle imprese presso SAN PAOLO IMI Spa e di Responsabile Marketing Imprese e Responsabile Credito al Consumo presso BANCO DI NAPOLI Spa.

Giuseppe MADARO - Attualmente svolge la sua attività professionale nella Divisione Corporate – Area Coverage Finanziario - di BNL-BNP PARIBAS. Dal 2000 si occupa della Gestione dei Rischi

Banking & Finance Finanziari (Fixed Income, Forex e Commodity Risk Management) per il mondo Corporate, specializzandosi nell’utilizzo degli strumenti derivati. Ha maturato un’esperienza pluriennale in MPS FINANCE BANCA MOBILIARE (Gruppo Monte dei Paschi di Siena) nel desk Corporate Derivatives Sales e in BANCA DEL SALENTO SPA nel desk Mts Market Making. Dottore Commercialista e Revisore Contabile, collabora con la cattedra di Economia degli Intermediari Finanziari dell’Università degli Studi di Lecce e della Libera Università Mediterranea (LUM-Bari) e svolge attività di docenza nell’ambito dei corsi Assiom e in Master e Corsi di Formazione Professionale.

Luigi NACCARATO - Consulente e Formatore in materia creditizia e finanziaria. Consulente finanziario del Comune di Napoli per le operazioni di finanza straordinaria. E' stato Capo del Servizio Credito Agrario, Fondiario e Opere Pubbliche del Banco di Napoli.

Flavio OTTAVIANI - Direttore Generale FONSPA Credito Fondiario ed industriale, gruppo Morgan Stanley. Ha ricoperto numerose posizioni di responsabilità nel gruppo Banco di Sicilia, tra cui: Head of Loans and Credit nella filiale di Londra, Amministratore e General Manager del Banco di Sicilia International SA Lussemburgo, Capo Servizio Tesoreria dell'Area Finanza del Banco di Sicilia Palermo e Coordinatore delle sale cambi delle filiali di Londra e New York. Alessandro RANIERI - Svolge attività di consulenza come project leader ed information broker per conto di banche, intermediari finanziari e società editoriali su temi di Corporate Finance, operazioni di raccolta, marketing e comunicazione, con rapporti di collaborazione e commesse per conto di società di consulenza. Economista, formatore e consulente di direzione svolge abitualmente attività di formazione e predispone progetti per la costituzione di reti di vendita e riorganizzazione del personale per banche, assicurazioni e società private. Giornalista pubblicista collabora con riviste di carattere Economico.

25


Master Il Master

Banking & Finance

Lorenzo RATTAZZI - Dopo aver conseguito la

Giuseppe VALLARINO - Consulente del sistema

Laurea in Economia Aziendale presso l’università Bocconi di Milano, da inizio anni ’90 ha iniziato ad occuparsi di consulenza di direzione e formazione manageriale . Nel 1996 è tra i soci fondatori di Crabiz, Società di Consulenza e Formazione per l’impresa, e da allora ha seguito, con responsabilità di project leader, decine di progetti di consulenza e formazione, sia presso realtà aziendali di piccole e medie dimensioni, sia presso imprese multinazionali.

bancario ed imprenditoriale. Segue progetti riguardanti l’applicazione operativa dell’accordo di Basilea II e la conseguente integrazione dello stesso con la normativa IAS/IFRS. Advisor per progetti di internazionalizzazione riguardanti la valutazione di strutture bancarie estere. Formatore nelle aree di risk management, valutazione e concessione del credito per manager di banche estere e per personale di aziende e banche nazionali. Collabora, tra l’altro, con Intesa Formazione Scarl società del gruppo Intesa San Paolo. Da oltre 15 anni opera come consulente e formatore indipendente.

Federico TOFFOLI - Attualmente svolge la sua attività professionale nella Divisione Corporate di una primaria banca internazionale. Ha maturato un'esperienza decennale nell'Area Crediti di primarie Merchant Bank italiane quali Mcc S.p.A. ed Efibanca S.p.A. dove ha operato prima come Senior Analyst dell'Unità Operativa di Credito Strutturato e poi come Responsabile Attività Fidi - Unità Operativa Credito Ordinario. Dottore Commercialista e Revisore Contabile, svolge attività di docenza in Master e Corsi di formazione professionale ed è autore di pubblicazioni in materia di economia e finanza aziendale. Giuseppe TROTTI - Responsabile Contrattualistica ed Operazioni con l’Estero di BPU Banca. Giurista d'impresa specializzato nell'attività di consulenza legale e di supervisione della contrattualistica, sia domestica sia nelle operazioni con l'estero, per banche ed intermediari finanziari. Docente per conto di società attive nel settore della formazione giuridica, con particolare riferimento alle tematiche di carattere bancario e finanziario e nell'ambito delle normative di protezione del consumatore e dei dati personali. Significativa esperienza nell'attività di compliance nell'ambito di sedi nazionali di banche estere e nel settore del real estate e dei fondi immobiliari.

Valeria VENTURELLI - Ricercatore di “Economia degli Intermediari Finanziari” presso la Facoltà di Economia “Marco Biagi” dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, con afferenza presso il Dipartimento di Economia Aziendale. Svolge attività di ricerca scientifica indirizzata allo studio degli intermediari e degli strumenti finanziari. Nello specifico l’attività di ricerca è rivolta a: identificazione e l’analisi delle principali tendenze in atto nell’industria bancaria e finanziaria europea.

Davide ZINANNI - Nel 1995 consegue la laurea in economia aziendale con specializzazione in gestione delle piccole e medie imprese presso l’università Bocconi di Milano. Appena terminati gli studi, intraprende la propria carriera professionale come consulente di direzione e formatore. Nel 1996 dà vita, come socio fondatore, a Crabiz, società di consulenza e formazione per l’impresa. In Crabiz ha avuto la responsabilità di svariati progetti di consulenza direzionale a supporto di piccole e medie imprese sulle tematiche della strategia, dell’organizzazione, della programmazione e controllo e del marketing. Vanta, inoltre, una decennale esperienza di docenza sulle tematiche della gestione d’impresa.

26


Master

Banking & Finance

Informazioni generali

MEDIA PARTNERS

QUOTA DI PARTECIPAZIONE La quota di partecipazione al Master in Banking IVA. & Finance è di € 7.500 + IVA L’importo verrà successivi:

versato

in

tre

momenti

• 30% al momento dell’iscrizione • 40% entro la settimana precedente l’inizio del Master (31 ottobre 2008) • 30% a saldo, entro l’11 dicembre 2008

Facilitazioni A tutti gli ammessi che perfezioneranno l’iscrizione entro il 31 luglio 2008 è accordata una riduzione del 15% sulla quota di iscrizione; il costo del Master sarà pari a € 6.375 + IVA

Finanziamento La quota di partecipazione è interamente finanziabile a interessi zero tramite la società AGOS Spa, Partner finanziario di Captha.

SEDE DEL MASTER Il Master in Banking & Finance si svolge a Milano, Milano presso: Spazio Chiossetto - Via Chiossetto, 20

SEGRETERIA MASTER Via Orefici, 2 – 20123 Milano Tel. 02.86.995.711 - Fax 02.86.995.719 Web Site: www.captha.it E-mail: mail: master@captha.it

27


captha - Master Banking & Finance