Page 1

Distribuzione Diretta - autorizzazione Del tribunale Di vicenza n. 1138 Del 21/11/2006 rilasciata a Palakiss s.P.a. - anno vii - n째20 MaGGio 2013. Prezzo 8,00 euro.


Palakiss ha preparato una grande sorpresa per l’edizione SPRING 2013. Siamo lieti di presentarvi in anteprima la Virtual Fair: la vetrina online che non smette mai di brillare. Un ambizioso progetto realizzato in collaborazione con Exportal, azienda specializzata in web marketing e internazionalizzazione d’impresa, che ha creato la piattaforma online in cui gli espositori potranno presentare le loro collezioni di gioielli in uno stand virtuale visibile 24 ore su 24 da qualsiasi parte del mondo. Basta un click per passeggiare tra le quattro sale (Oro, Argento, Pietre e Designer) dedicate agli espositori e alle loro migliori creazioni in fatto di gioielleria, bigiotteria in argento e di tendenza, semilavorati, pietre e perle. Comodamente da casa è possibile fare un vero e proprio tour tra i padiglioni, osservare le vetrine, valutare i prodotti e compararli attraverso foto ad alta risoluzione. Il visitatore da casa sua ha così la possibilità di conoscere senza fretta e intermediazioni il produttore, mentre l’espositore potrà usufruire di una vetrina esclusivamente sua: • aperta 365 giorni l’anno; • visibilità 24 ore su 24; • rinnovabile in base alle ultime collezioni e alla propria filosofia di vendita; • con galleria fotografica aggiornata; • contatti diretti; Non solo. Diventare protagonista della Virtual Fair vuol dire anche far entrare nel proprio “negozio virtuale” migliaia di operatori di settore da tutto il mondo. Basti pensare che a ogni manifestazione espositiva in contemporanea con Vicenza Fiera di Gennaio, Maggio e Settembre, il Palakiss accoglie oltre 18mila visitatori da tutto il mondo con un trend di crescita di visitatori che si aggira sul 10% annuo costante. Quegli stessi visitatori che una volta ripartiti non avranno più occasione (almeno nel breve termine) di tornare, se non attraverso il web. Vuoi far parte della Virtual Fair? Il Palakiss offre a tutti gli espositori una vetrina personalizzata e unica. Come? Per saperne di più contatta lo staff di Palakiss. (www.palakisstore.com) Alessandro Scalvini - Elena Segato

Palakiss has prepared a big surprise for the spring 2013 edition. We are pleased to present a preview of the Virtual Fair: the online shop that never stops to shine. An ambitious project in collaboration with Exportal, a company specializing in web marketing and internationalization of business, which has created an online platform where exhibitors can present their jewelry collections in a virtual booth visible 24 hours a day from anywhere in the world. Just one click to stroll among the four rooms (Gold, Silver, Gemstones and Designer) dedicated to the exhibitors and their best creations in terms of jewelery, silver jewelery, new designs, semi-precious stones and pearls. From your home comfort you can make a real tour of the pavilions, the shop windows, evaluate products and compare them through high-resolution photos. The visitor will have the opportunity to learn with no hurry and and intermediation producer; Whereas exhibitors can enjoy personal and exclusive showcase: • • • • •

open 365 days a year; Visibility 24 hours 24; Updated with photo gallery; Renewable based on the latest collections and the philosophy of sale; direct contacts;

Not only. Be a protagonist in the Virtual Fair also means to enter their own “virtual store” thousands of operators and buyers worldwide. Just think that every exhibition is in contemporary with Vicenza Fair in January, May and September, so that Palakiss welcomes more than 18 thousand visitors from around the world with a growing trend of visitors who wanders on 10% annual constant. Those same visitors who once left will have no more opportunity (at least in the short term) to return to the show, if not through the web. Want to be part of the Virtual Fair? The Palakiss offers all exhibitors a personalized and unique showcase. How? To learn more please contact the Palakiss staff. (www.palakisstore.com) Vicenza Alessandro Jewellery Scalvini 1 - Elena Segato


VICENZA JEWELLERY È ANCHE ONLINE / VICENZA JEWELLERY IS ALSO ONLINE:

SOMMARIO

w w w. p a l a k i s s t o r e . c o m

4 5 10 16 17 18 26 30 38

10

Editoriale Editorial

18

Palakiss Virtù del cerchio perfetto Virtues of the perfect circle

Design 20.13 To be unique Maestri Master

“Salvo” l’anello del pescatore di Benedetto XVI “Salvo” the ring of the fisherman of Benedetto xvi

Fuori Luogo

We, the women of Vicenza love Veritas

66

51

86 2

10

Noi, le donne di Vicenza amiamo Veritas

Vicenza Jewellery

64 40 50

L’amore unisce tutti i cuori

51 52 60 61 64 66 69

Stefania Lucchetta, la forma dell’aria

Love unite all hearts

Progetto cibo, la forma del gusto Food project the shape of taste

Stefania lucchetta, The shape of the air

Sofia Georgopoulou Noritamy Oriental Style Made in Italy a Francoforte Made in Italy a Frankfurt

Pensieri preziosi Precious thoughts

Roberta Risolo


CONTENTS

107 104

106

73 74 84 86 87 88 94 104 106 107

Palakiss Worldwide Filo Rosso Swarovski Gems™ Gioielli fuori dal Mondo Capolavori rosso corallo Red coral masterpieces

Boccadamo Jewels I compro oro. Novità a Palakiss The gold buyers. News at Palakiss

Malaysia International Jewellery Fair Macef Inhorgenta

74 84

editore/editor: Palakiss s.p.a. Via dell’Oreficeria, 37 36100 VICENZA (Vicenza) Tel. 39 0444 341847 Fax 39 0444 341848

direttore responsabile editor in chief Filippo Bordignon

redazione/editorial staff: Nilva Maran Alessandro Scalvini Elena Segato Filippo Bordignon

grafica/graphics Matteo Donnini

pubblicità/advertising: Elena Segato Tel. + 39 0444 341847 vicenzajewellery@palakisstore.com

94

Jewels out of this World

progetto/project: Palakiss s.p.a.

stampa/print Graph s.n.c. - Pietracuta (RN) Tel. e Fax 0541 923738 fotografie / photos www.flexline.it Fiera di Vicenza Francesca Canapa

autorizzazione/authorization: Tribunale di Vicenza n. 1138 del 21/11/2006 anno VII - n°20 - maggio 2013 abbonamenti annuali/annual subscription n. 3 numeri/issues Italia/ Italy 20,00 € Europa/Europe 30,00 € Altri/Other 50,00 € tiratura/circulation 18.000 copie/copies

La pubblicazione o ristampa di articoli e immagini del giornale deve essere autorizzata per iscritto dall’Editore. Gli inserzionisti sono responsabili delle immagini e dei marchi pubblicati.

Vicenza Jewellery

3


Editoriale Editorial Per fronteggiare a testa alta l’incertezza congiunturale di questo 2013 emerge categorica la necessità di produrre un ritratto vincente della propria ‘way of life’. I requisiti fondamentali a riguardo sono sintetizzabili nella capacità di adoperare le tipicità della filiera, tratteggiando un’immagine di grande appeal sia nel mercato italiano che per quelli stranieri. La contraddittorietà di dati e impressioni espressi dai protagonisti dei settori Oro e Preziosi, rendono difficile e poco interessante tentare previsioni che delineino un percorso incontrovertibile; si conferma però palese l’utilità di incrementare il dialogo con quei mercati in cui la crisi è ormai trascorsa, avendo l’accortezza di riconoscerne peculiarità e differenze rispetto al proprio ‘modus pensandi’; solo una grande inventiva imprenditoriale unita a una duttilità nell’adattare il business alle diverse facce dei mercati esteri possono schiudere le porte a prospettive di crescita e stabilizzazione, ma ciò ancora non basta. Per anticipare il futuro e offrire soluzioni che si ergano al di sopra della mischia, evidenziamo alcune considerazioni aggiuntive; sotto il profilo tematico, a esempio, dobbiamo riscoprire il senso di un oggetto d’arte non puntando esclusivamente su materiali arcinoti ma esplorando possibilità inusitate che sposino grandiosità e leggerezza, dimostrando cioè una bellezza distante dall’opulenza del passato, che ‘sottolinei’ piuttosto che ‘proclamare’. Spesso inoltre, la smania di originalità prevarica sul risultato ultimo, il quale deve invece attenersi a un linguaggio visivo condivisibile e resistente al richiamo dei trend meno consistenti. Per fare ciò la partita va giocata sinergicamente coinvolgendo tutti i diversi ‘pezzi della scacchiera’; quanto più ampia sarà la squadra tanto maggiori saranno le possibilità di una vittoria in grado di cementarsi nel tempo. L’atteggiamento su cui è opportuno pensare il proprio business è una positività dai forti fondamenti etici, radicata nella consapevolezza del presente e per questo destinata a trasformarsi in un futuro su cui investire senza esitazioni. Filippo Bordignon Deepika Padukone Tanishq Iva Jewellery Hd Wallpaper, © 2013 Wallpaperdev

To face head-on the economic uncertainty of this 2013 shows categorically the need to produce a winning portrait of his ‘way of life’. The key requirements in this regard are summarized in the ability to use the characteristics of the supply chain, outlining an image of great appeal in both the Italian market and for foreign ones. The contradictory nature of data and impressions expressed by the actors of the Gold and Precious market make it difficult and uninteresting to grope predictions that delineate a clear and incontrovertible path; however, it’s confirmed the utility to increase the dialogue with those markets in which the crisis is passed, having the foresight to recognize peculiarities and differences in relation to our own ‘modus pensandi’, just a great entrepreneurial inven-

4

Vicenza Jewellery

tiveness combined with a flexibility in adapting the business to the different faces of foreign markets may open the door to opportunities for growth and stabilization, but this still not enough. To anticipate the future and offer solutions that raise above the moltitude, we highlight some additional considerations; concerning the theme, for example, we need to rediscover the meaning of a work of art not only focusing on very well known materials but by exploring unusual possibilities that match grandeur and lightness, showing a kind of beauty far from the opulence of the past, that ‘highlights’ rather than ‘proclaim’. Often, also, the mania for originality prevails on the final result, which must keep a visual language to be shared and resistant to less consistent trend’s call. To do this, the game must be played synergy involving all the different ‘pieces on the board’, the larger the team the greater the chances of a victory that can cement over time. The attitude that you should think about your own business is a positive result with strong ethical foundations, rooted in the knowledge of the present and for this destined to become a future to invest in without hesitation. Filippo Bordignon


Vicenza Jewellery follow 5 on:


Il mondo Palakiss The world of Palakiss PALAKISS BUSINESS CENTER: • 5000 METRI QUADRATI • 200 ESPOSITORI • 5 SALE • 18.000 VISITATORI ANNUALI PALAKISS BUSINESS CENTER: • 5000 SQUARE METRES • 200 EXHIBITORS • 5 HALLS • 18.000 VISITORS ANNUALY

ATTIVITÀ PROMOZIONALI: • SFILATE • SHOOTING FOTOGRAFICI • BARTER COLLABORAZIONE CON OLTRE 20 ORGANIZZAZIONI IN TUTTO IL MONDO

PROMOTIONS: • FASHION SHOWS • PHOTO SHOOTS • BARTER EXCHANGE SERVICES WITH OVER 20 ORGANIZATIONS AROUND THE WORLD

Roberta Risolo

follow on:

6

Vicenza Jewellery


V I C E N Z A

-

I T A L Y

PALAKISS WEB PAGE: • ON LINE MAGAZINE • VIDEO PRESENTAZIONE BUSINESS CENTER • CATALOGO ESPOSITORI

• CATALOGO ON LINE • ON LINE CATALOGUE • DESIGNERS LINKS

PALAKISS WEB PAGE: • ON LINE MAGAZINE • BUSINESS CENTER VIDEO PRESENTATION • EXHIBITORS CATALOGUE

18.000 COPIE PER 3 EDIZIONI L’ANNO (DISTRIBUITE IN TUTTO IL MONDO) 18,000 COPIES AND 3 ISSUES A YEAR (GLOBAL DISTRIBUTION) CATALOGO ESPOSITORI EXHIBITORS CATALOGUE

Silver Land

PALAKISS Via dell’Oreficeria, 37 - 36100 Vicenza - Italy - Tel. +39 0444 341847 Fax +39 0444 341848 - info@palakisstore.com - www.palakisstore.com

Vicenza Jewellery

7


8

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

9


Virtù del

cerchio perfetto

Torna alla ribalta la forma circolare, rassicurante simbolo di continuità Tutto è simbolo di qualcosa; ogni forma contiene un significato che agisce sul pensiero a vari livelli di consapevolezza. Non stupisce perciò se la tendenza del momento tende al recupero della collana importante e, con essa, il concetto di ‘circolarità’. Una collana che esibisca la propria rotondità evoca l’immagine di un ciclo senza fine: evitando la ‘rottura’ visiva esercitata dall’angolo (soprattutto quello acuto) si sottolinea un principio di solidità, un impegno durevole nel tempo; peculiarità queste, perfettamente espresse dall’oggetto anello, non a caso elemento insuperato a rappresentanza dell’impegno matrimoniale. Ciò che va evidenziata dunque, è la possibilità da parte del mondo del design e dell’industria del prezioso di concedere al fruitore non solo un prodotto che richiama le tante facce della bellezza ma pure un concetto di cui si sente la necessità; mai come in questi tempi infatti, la nostra società avverte il bisogno di basi solide su cui poggiare il proprio futuro. Ed è una risposta inequivocabile quella fornita dagli addetti al settore, i quali colmano i propri cataloghi con le infinite declinazioni della circolarità confezionando parure composte da orecchini a grappolo e ironici bracciali in cui il pretesto floreale parla il linguaggio di una morbidezza senza tempo. Con ciò ne deriva la rivalutazione di una semplicità che non frena le soluzioni più barocche ma predilige la forma riconoscibile, quasi elementare. Là dove la collana non sia la perfetta elaborazione del cerchio si insinuano lacrime di pietre preziose dai colori caldi e avvolgenti.

stefani argento

roberta risolo

Jose Marin

antracite

LUCCHETTA S.

10

Vicenza Jewellery


francesca gabrielli CARACOL

Questa volontà di rassicurazione pare teorizzare il ritorno di una filosofia new age rivisitata: tornano orecchini ellittici che sembrano strumenti alchemici per magie d’altri tempi e perfino il simbolo della croce viene smussato ai lati con soluzioni pomate dal profumo medievale. Sarà forse l’influenza della Cina e con essa i retaggi della disciplina Feng Shui, ma c’è un sentore quasi palpabile che tende ad accomodare le asprezze (di forma e mentali), in favore di un più propizio clima positivo.

BELEN BAJO

BOHEMME - SPAGNA

FILI PLAZA

vincenzo delli turri

TERESA PEDROZA

antracite gioielli barbara uderzo

Vicenza Jewellery

11


Virtues of the PERFECT

CIRCLE

Back to the fore the circular form, reassuring symbol of continuity

BOHEMME-SPAGNA

Everything is a symbol of something, and each form has a meaning that acts on the thinking at various levels of awareness. No wonder, therefore, if the trend of the moment is to recover the important necklace and, with it, the concept of ‘circularity’. A necklace that exhibits its roundness evokes the image of an endless cycle: avoiding the visual ‘breaking’ due to the angle (especially the acute one) emphasizes the principle of solidity, a lasting commitment over time; these peculiarities are perfectly expressed by the object ring, not surprisingly unsurpassed element that represents the marriage commitment. What needs to be highlighted, therefore, is the ability of the world of design and jewelry industry to give the user a product that not only recalls the many faces of beauty but also a concept that you feel the need; as never before, in In fact, these days, our society feels the need for a solid foundation on which to build its future.

STEFANIA LUCCHETTA Pilar Marsa

Selma Leal

franco pianegonda

fisoro

12

Vicenza Jewellery

SIMON MAZUERA


confianza

gabriele sala

qalime

And it is an unequivocal answer that provided by experts in the field, who fill their catalogs with the infinite variations of circularity crafting parure consisting of cluster earrings and ironic bracelets where the floral pretext speaks the language of a soft timeless. With this it follows a the revaluation of the simplicity that does not brake solutions more baroque but prefers recognizable form, almost elementary. Where the necklace is not the perfect processing of the circle, creep tears of precious stones in warm and enveloping colors. This desire for reassurance seems to theorize the return of a revisited new age philosophy: back elliptical earrings that look like alchemical tools for magic of the past and even the symbol of the cross is rounded sides with pomade solutions Middle Ages scented. Maybe this is the influence of China and with it the legacy of the Feng Shui discipline, but there is an palpable smell that tends to accommodate the rigors (shape and mental), in favor of a more favorable positive climate.

dari

sandra Z.

SOPHIA GEORGOPOULOU

francesca gabrielli

Francesca Gabrielli

BELEN BAJO sandra rosadini

Vicenza Jewellery

13


14

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

15


Assegnati i premi al concorso orafo

DESIGN

20.13 Competition Awards

L’Associazione Contemporanea Gioiellodentro in collaborazione con il centro espositivo Palakiss ha creato un programma espositivo che ruota intorno al mondo dei designers. Il progetto è quello di offrire un messaggio evoluto e contenuti innovativi a un comparto come quello del gioiello, che ora più che mai ha bisogno di essere raccontato attraverso la competenza e la conoscenza di designers che dedicano proprio al gioiello, e agli aspetti ad esso correlati, la loro vita professionale, portandone ogni giorno nel mondo il valore e il significato di questa arte. Grazie a questa collaborazione nasce il primo concorso a gennaio “Design 20.13” curato da Francesca Canapa e Dave Gelder, è un punto di partenza nella tendenza e nel design del gioiello nazionale ed internazionale. Sabato 19 gennaio la Giuria riunita ha assegnato i premi del Concorso di design Orafo 2013. Il Concorso, ha visto la partecipazione di 23 artisti provenienti da Italia, Argentina, Costarica, Germania, Grecia, Serbia e Spagna. Palakiss è stato lieto di dare il proprio supporto a questo concorso, mettendo a disposizione per l’edizione di settembre due stand per i due premiati, onde dare nuovo impulso all’opera dei designers che rimangono interpreti del gusto ed ambasciatori della creatività nel mondo e fautori del successo delle aziende in campo commerciale. Sono risultati vincitori: MARIA TSIMPISKAKI dalla Grecia e MARTINA EISELEIN dalla Germania.

Maria Tsimpiskaki

The Contemporary Association Gioiellodentro in collaboration with Palakiss business center, created an exhibition program that revolves around the world of designers. This project were to deliver a message with an advanced and innovative content to the sector of jewellery. Now more than ever this message needs to be told through the expertise and knowledge of designers who devote their time and their professional life to jewellery. Every day they bring into the world the value and significance of this art. Thanks to this collaboration the first contest was born in January, “20:13 Design” curated by Francesca CanMartina Eiselein apa and Dave Gelder, this was a starting point for a new trend in jewelry design nationally and internationally. Saturday, January 19 the jury met awarded the prizes of the competition to design Goldsmith 20:13. The competition, saw the participation of 23 artists from Italy, Argentina, Costa Rica, Germany, Greece, Serbia and Spain. Palakiss was pleased to give its support to this competition, by providing two spaces for the two awards, for September exhibition, in order to give new impetus to the work of designers who are interpreters of the ambassadors of taste and creativity in the world and supporters of the success of the companies in the commercial field. Winners were: MARIA TSIMPISKAKI from Greece and MARTINA EISELEIN from Germany

16

Vicenza Jewellery


TO BE UNIQUE

L’importanza di essere unici

L’Associazione Contemporanea Gioiellodentro in collaborazione con Palakiss presenta la Mostra Concorso Internazionale “TO BE UNIQUE L’IMPORTANZA DI ESSERE UNICI , nella Sala Diamante dal 18 al 22 maggio 2013 a cura di Francesca Canapa e Dave Gelder. I curatori hanno fortemente sentito l’esigenza di creare questo concorso, TO BE UNIQUE L’IMPORTANZA DI ESSERE UNICI , perché oltre a rivelare l’abilità tecnica, la sperimentazione, la ricerca, mostra la vocazione alla bellezza che porta il gioiello a diventare un pezzo unico, perché fuori dal comune, in un mondo fatto di infinite copie e dimostrare che il gioiello è un opera d’arte.

Il 19 maggio 2013 alle ore 17.00 presso lo stand dell’Associazione Contemporanea Gioiellodentro la giuria annuncerà il vincitore del Concorso, il quale si aggiudicherà la partecipazione alla mostra Oriental Style che si effettuerà a settembre 2013 e un articolo nella rivista VJewellery.

The importance of being unique The Contemporary Association Gioiellodentro in collaboration with Palakiss presents the International Competition TO BE UNIQUE, THE IMPORTANCE OF BEING UNIQUE which will be held in the Diamond Room on the 18th to the 22nd of May 2013 by Francesca Canapa and Dave Gelder. The curators have strongly felt the need to create this contest TO BE UNIQUE, THE IMPORTANCE OF BEING UNIQUE, because in addition to revealing technical skill and experimentation, this competition will show the beauty of craftsmanship that brings jewellery to become a unique piece. To be out of the ordinary in a world of endless copies proves contemporary jewellery is a valid art form.

On May 19, 2013 at 17.00 at the stand of the Association Contemporary Gioiellodentro the jury will announce the winner of the competition, who will win the participation in the exhibition Oriental Style that will take place in September 2013 and appear in an article in the journal VJewellery

Nella mostra sono esposti anche i lavori degli studenti del Nuovo Liceo Artistico-Istituto delle Arti di TrentoRovereto, sede di Trento “A.Vittoria .Tra i laboratori più attivi dell’Istituto, già dalla sua fondazione, troviamo proprio quello di “Lavorazione dei metalli ed Oreficeria”, oggi rinnovato nel “Design del gioiello e del metallo”. I docenti che guidano gli studenti in questo percorso sono Mariagrazia Brunelli (Progettazione Design per i rispettivi laboratori); Franco Baldi ( Laboratorio Oreficeria); Lorenza Sebastiani (Laboratorio Smalti); Maria Elena Filippi (Laboratorio Oreficeria, Smalti).

Also on display are the works of students of the Institute of Arts in Trento jewellery section. The exhibition shows also the works of the students of the New Art School of the Arts Institute-Trento-Rovereto, in Trento A.Vittoria. “Among the most active workshops of the Institute, since its foundation there has always been processing of metals and Gold “, now renovated in Jewellery Design and metal “. The teachers who guide students in this course are; Mariagrazia Brunelli (Design for designing workshop), Franco Baldi (Jewellery workshop); Lorenza Sebastiani (workshop enamels); Elena Maria Filippi workshop (Gold and Enamel).

Francesca Canapa

Francesca Canapa

Vicenza Jewellery

17


1

MAESTRI

2

Gioiello Italiano Contemporaneo

Fiera di Vicenza presenta: Maestri. Getullio Alviani, Gianpaolo Babetto, Gianmaria Buccellati, GianCarlo Montebello, Donatella Pellini, Alba Polenghi Lisca, Carla Riccoboni, James Rivière, Sergio Silvestris e Annamaria Zanella: i dieci maestri del gioiello italiano contemporaneo che rappresentano visioni, valori e concetti uniti dal filo rosso della bellezza, della qualità e dell’innovazione italiana. Dieci interpretazioni dei gioiello che attraversano arte, design e moda raccontate da cinquanta capolavori e dalla loro storia, per la prima volta insieme. Maestro è colui che plasma la materia con la sua impronta, che trova la bellezza nella verità, che con le sue opere riesce a vincere il tempo. Non tentativo casuale o scoperta fortunata ma volontà visionaria e discontinuità progettata che divengono modello di riferimento per i giovani. Pionieri, ma soprattutto costruttori di futuro.

18

Vicenza Jewellery

3


1 · Buccellati - 2 · Riviere - 3 · Pellini 4 · Alviani - 5 · Montebello - 6 · Lisca - 7 · Pellini 8 · Silvestris - 9 · Riccoboni

4 5

6 7

8

9

Vicenza Jewellery

19


1

MASTERS

2

Contemporary Italian Jewelry Vicenza Fair presents: Masters.

Getullio Alviani, Gianpaolo Babetto, Gianmaria Buccellati, GianCarlo Montebello, Donatella Pellini, Alba Polenghi Lisca, Carla Riccoboni, James Rivière, Sergio Silvestris e Annamaria Zanella: the ten masters of Contemporary Italian jewelry who represent visions, values ​​and ideas united by the common thread of beauty, quality and Italian innovation. Ten interpretations of the jewel that through art, design and fashion told by fifty masterpieces and their history, for the first time together. Master is one who shapes the material with his footprint, who finds beauty in truth, who can win the time throw his creations. It’s not a casual attempt or a lucky find but a visionary will and designed discontinuity that become a reference model for young people. Pioneers, but especially future builders.

20

Vicenza Jewellery

3


4 6

5

7

8

9

10

1 · Buccellati - 2 · Pellini - 3 · Pomellato 4 · Bebetto - 5 · Alviani - 6 · Alviani - 7 · Riccobono - 8 · Lisca 9 · Montebello - 10 · Montebello Vicenza Jewellery

21


FEMAR SRL 1229 AR Loc. Manciano 46\G 5 2 0 4 3 C A S T I G L I O N F I O R E N T I N O ( A R ) I TA L I A p h o n e + 3 9 0 5227 5 Vicenza 6 5 3 2 3 9Jewellery - fa x + 3 9 0 5 7 5 6 5 3 2 9 8 i n fo @ fe m a r s r l . i t


Vicenza Jewellery

23


24

Vicenza Jewellery


Golden Corals Vicenza | Il TarĂŹ | Madrid | Hong Kong

www.goldencorals.com Via Tironi,12 - 80059 | Torre del Greco NA | Tel +39 081 8824201 | Fax +39 081 8820747 | goldencorals@goldencorals.com Vicenza Jewellery

25


“Salvo”

l’anello del pescatore di Benedetto XVI All’indomani delle dimissioni di papa Benedetto XVI il Vaticano ha diffuso la notizia che l’anello del pescatore indossato dal pontefice sarebbe stato distrutto. Claudio Franchi, l’orafo e storico dell’arte che lo ha realizzato, raggiunto dai giornalisti ha spiegato la diversità esistente tra gli anelli del pescatore del passato e quello di Benedetto XVI. Gli anelli antichi – spiegava lo storico dell’arte – nascevano come sigilli da apporre sugli atti solenni e al fine di evitare falsificazioni furono distrutti alla morte di ogni pontefice. L’anello di Benedetto XVI non è stato ideato come sigillo ma con lo scopo di un’eminente funzione simbolica. Per questa sostanziale differenza Claudio Franchi suggeriva l’ipotesi più coerente con quello che doveva essere il destino dell’anello: “biffarlo” (l’incisione di una x sul rilievo del pescatore) avrebbe risposto alle esigenze del rituale ma al contempo avrebbe lasciato intatto l’anello, con lo scopo di continuare a rappresentare il veicolo di una metamorfosi costante che consente alle generazioni umane di misurarsi e interpretare il Mistero di Cristo e della sua Chiesa (cit. dal saggio pubblicato dalla Libreria Vaticana). Il Vaticano ha deciso per quest’ultima ipotesi e l’anello oggi è conservato presso il museo dell’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice.

“Salvo” the ring of the fisherman of Benedetto XVI Following the resignation of Pope Benedict XVI, the Vatican announced the news that the fisherman’s ring worn by the pope would be destroyed. Claudio Franchi, the goldsmith and art historian who made it, reached by reporters explained the difference between the ring of the fisherman of the past and that of Benedetto XVI. The antique rings - explained the art historian - were born as seals to be used on solemn acts and to avoid forgeries were destroyed at the death of each pope. The ring of Benedetto XVI is not intended as a seal, but with the aim of eminent symbolic function. For this substantial difference Claudio Franchi suggested the more coherent hypothesis for the destiny of the Ring: “biffarlo” (the recording of an x on the significance of the fisherman) would respond to the demands of the ritual but at the same time would leave intact the ring, in order to continue to represent the vehicle of a constant metamorphosis that allows human generations to measure and interpret the mystery of Christ and his Church (cited in the paper published by the Vatican Library). The Vatican has decided for the latter case and the ring is now preserved in the museum of the Office of Liturgical Celebrations of the Supreme Pontiff.

26

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

27


Via Genova, 10/E 52100 Arezzo Tel. 0575 299701 Tel e Fax 0575 299303 giulianoargento@ntc.it www.giulianoargento.com 28

Vicenza Jewellery


Elite Bijoux di Ivan Montanari Via Coriano 58 bl. 34/B GROSRIMINI 47924 Rimini - RN Tel. 0541 388966 - E-mail: info@elitebijoux.it Vicenza Jewellery 29


FUORI LUOGO Gioiello, arte e fotografia in 10 ritratti

Jewelry, art and photography in 10 portraits

30

Vicenza Jewellery

Si è tenuta allo Spazio Bruschi di Corso Palladio la mostra “Ritratto al gioiello” organizzata da FUORILUOGO di Gianna Sartori in collaborazione con il gruppo donne imprenditrici di Apindustria, capitanato da Giuseppina Grimaldi, contemporaneamente a Vicenzaoro winter. A cimentarsi con i gioielli i fotografi NERINO CAMPESATO, FRANCESCA CANAPA E ALBERTO MARANGONI. I fotografi hanno creato delle contaminazioni con i gioielli prendendo spunto da artisti come Andy Warhol, Gianni De Chirico, Salvador Dalì o ad accostamenti caravaggeschi; od ombre surreali di Yves Tanguy; o chiare ispirazioni al fotografo dei silenzi Robert Mapplethorpe. I gioielli erano stati messi a disposizione dalle seguenti ditte: C.V.O. srl, DML srl, Le-Gi International SpA,Linea Italia srl, Misis srl, M.P.M. srl di Gobbato Enzo, Naoto, Sidra, Studio Gi, Tre Esse. Gianna Sartori ha saputo creare con Fuoriluogo un qualcosa che permette di uscire dagli schemi usuali di un settore che ha bisogno di puntare su linguaggi alternativi e innovativi. Giuseppina Grimaldi afferma che questa mostra è un’occasione importante per coniugare arte e cultura con le eccellenze delle nostre aziende orafe e argentiere


Was held at Spazio Bruschi in Corso Palladio the exhibition “Portrait of the jewel” organized by Fuori Luogo by Gianna Sartori in collaboration with the group of women entrepreneurs of Apindustria, led by Josephine Grimaldi, at the same time with Vicenzaoro winter. To grapple with the jewelry the photographers NERINO CAMPESATO, FRANCESCA CANAPA AND ALBERTO MARANGONI. Photographers have created contamination with jewelry inspired by artists such as Andy Warhol, Gianni De Chirico, Salvador Dali or combinations with Caravaggio, or shadows surreal with Yves Tanguy, or clear inspiration to the photographer of silence Robert Mapplethorpe. The jewels were made ​​available by the following companies: CVO Ltd., DML Ltd., Le-Gi International SpA, Italy Linea Ltd., Misis Ltd., MPM Ltd. Gobbato Enzo, Naoto, Sidra, Studio Gi, Tre Esse. Gianna Sartori has created Fuori luogo with something that allows you to break out of the usual one area that needs to focus on innovative and alternative languages​​. Giuseppina Grimaldi says that this exhibition is an important opportunity to combine art and culture with the excellence of our goldsmith and silversmith.

Vicenza Jewellery

31


32

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

33


34

Vicenza Jewellery


IL TULIPANO

La Chianicella, 28 - 52100 Ceciliano (AR) info@iltulipano.it Tel. 0575 320910 - Fax 0575 320859 Vicenza Jewellery

35


36

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

37


NOI,amiamo Veritas

le donne di Vicenza L’arte unisce tutti i cuori del mondo

Fotografie Marco dal Maso

Franco Pianegonda, il Re di cuori del gioiello, ha presentato la pubblicazione dedicata alle donne, le sue muse ispiratrici per creazioni ispirate dal cuore. Noi, le donne di Vicenza amiamo Veritas, è una dichiarazione d’amore per la maison Franco Pianegonda che con i suoi gioielli regala gioia e sentimento, amore e felicità, verità e trasparenza. Ogni protagonista mette a nudo se stessa attraverso l’interpretazione del gioiello indossato, per trasmettere ad ogni lettore la forza di proseguire davanti a qualsiasi difficoltà, con la semplice forza del proprio cuore, dimostrando che le prove quotidiane fanno parte della Verità e della Vita. L’idea di diffondere questo libro è per Franco Pianegonda, il modo per comunicare al pubblico di guardare dentro di sé, senza cadere nei luoghi comuni o nelle banalità, ma riscoprire i valori autentici come un sorriso trasmesso con il cuore. 38

Vicenza Jewellery


WE, love Veritas the women of Vicenza Art unites all hearts in the world

Photos Marco dal Maso

Franco Pianegonda, the King of Hearts jewelry, presented the publication dedicated to women, his inspiring muses for creations inspired by the heart. We, the women of Vicenza love Veritas, is a declaration of love for the fashion house of Franco Pianegonda whose jewelry gives joy and feeling, love and happiness, truth and transparency. Each protagonist reveals herself through the interpretation of the jewel worn to convey to every reader the strength to go on in despite of any difficulty with the sheer force of her own heart, demonstrating that the daily trials are part of the Truth and the Life. The idea of distributing his book means for Franco Pianegonda, the way to communicate to the public to look inside themselves, without falling into clichÊs or platitudes, but rediscovering the authentic values transmitted ​​ as a smile from the heart. Vicenza Jewellery

39


L’amore

unisce tutti

i cuori 40

Vicenza Jewellery

La Maison Franco Pianegonda, ha presentato la sua meravigliosa collezione nella splendida cornice di Piazza dei Signori, al Caffè Garibaldi, con la presenza di amici, operatori e stampa proveniente da tutto il mondo. Una festa creata in piena filosofia Pianegonda, tanti cuori uniti per divertirsi con tanta allegria e sincerità, un modo per condividere un momento di festa con la semplicità del cuore. Tanti gioielli sparsi per il locale hanno rappresentato la nuova collezione, ma i veri gioielli sono i cuori delle centinaia di persone partecipanti al grande Party che dalle 22:00 ha trasformato Vicenza in una città internazionale. La filosofia di Franco Pianegonda infatti dice: Non serve rincorrere il mondo, se parliamo con il cuore possiamo avere il mondo dietro di noi, è questo uno dei pensieri che rendono protagonisti i suoi gioielli. Un gioiello Pianegonda, concepito come un’opera d’arte, ti rende sempre protagonista e ti regala felicità perché è fatto per te, dalla scelta di un gioiello si capisce la propria personalità, il proprio carattere e la propria sensibilità.


LOVE uniTE ALL HEARTS

La Maison Franco Pianegonda, presented its marvelous collection in the beautiful setting of Piazza dei Signori, the Caffè Garibaldi, with the presence of friends, operators and press from all over the world. A party created in full Pianegonda philosophy, many hearts united to have fun with so much joy and sincerity, a way to share a moment of celebration with the simplicity of the heart. Many jewels scattered around the room represented the new collection, but the real jewels are the hearts of hundreds of people participating in the great Party that has transformed from 22:00 Vicenza in an international city. The philosophy of Franco Pianegonda says: No need to chase the world, if we speak with the heart can we have the world behind us, this is one of the thoughts that makes protagonist his jewelry. A jewel by Pianegonda is conceived as a work of art, and makes you always a leader and brings you happiness because it is done for you, from the choice of a jewel you understand your own personality, character and sensitivity.

Vicenza Jewellery

41


42

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

43


Ph. Dorillo Rota

www.kolar.it • kolar@aruba.it Trading Office: Via Mazzini, 10 20123 Milano • Tel. 02/804166 Fax 02/86912891 Vicenza 44 Via Factory: F.lliJewellery Lumière, 88/G 52100 Arezzo • Tel. 0575/984727 Fax 0575/980584


Vicenza Jewellery

45


46

Vicenza Jewellery


47 Vicenza Jewellery

47


48

Vicenza Jewellery


Alex Oro s.n.c. di Marconi Alessandro & C. Via Don Luigi Sturzo, 202 - 52100 AREZZO - ITALIA Tel. +39 0575 401487 - Fax + 39 0575 259070 www.alexoro.it - info@alexoro.it Vicenza Jewellery

49


PROGETTO CIBO LA FORMA DEL GUSTO

Mart Rovereto, 9 febbraio - 2 giugno 2013 In questi ultimi anni il dibattito intorno al cibo ha raggiunto livelli inediti di coinvolgimento del pubblico. E anche il mondo del design, che sempre registra e spesso anticipa le tendenze estetiche e culturali, ma anche socioeconomiche e antropologiche, ha dedicato grande attenzione al mondo dell’alimentazione, mostrando creatività, curiosità e grande capacità innovativa. Proprio le creazioni di un folto gruppo di “food designer”sono al centro della mostra “Progetto Cibo”. La forma del gusto”, con cui il Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, presenta l’arte della progettazione industriale e del design più sperimentale applicata all’alimentazione. La mostra, a cura di Beppe Finessi, è in programma dal 9 febbraio al 2 giugno 2013 Vi partecipa anche Barbara Uderzo, artista vicentina, che si dedica alla creazione di gioielli al cioccolato.

BIJOUX-CHOCOLAT Come recita il titolo, si tratta di gioielli realizzati in cioccolato. Ho ideato queste collezioni costituite da collane, bracciali e anelli che sono piccole gioie commestibili, ornamenti che suggeriscono messaggi affettivi e amorosi. Indossati sulla pelle fondono lentamente, emanando un dolce profumo.

Bijoux-chocolat_boules È una collezione di gioielli formata da sfere cave in cioccolato fondente, rivestito con foglia d’oro puro, commestibile. Liberamente disposte a grappolo attorno ad un cerchio, formano collane e bracciali. Bijoux-chocolat_boules It is a collection of jewelry ​​of hollow spheres made in dark chocolate, covered with a pure gold edible leaf. Loosely arranged in clusters around a circle, give form to necklaces and bracelets.

Bijoux-chocolat_ruggine Nell’aspetto sembrano catene di ferro arrugginito; sono invece realizzate seguendo un’antica tecnica da maître chocolatier che utilizza cioccolato amaro spolverato con cacao. Bijoux-chocolat_ruggine In appearance seem rusty iron chains, are made following ​​ an ancient technique that uses maître chocolatier dark chocolate dusted with cocoa.

FOOD PROJECT THE SHAPE OF TASTE

In recent years, the debate around food has reached unprecedented levels of public involvement. And the world of design that always keeps track of and often anticipates the aesthetic and cultural trends, but also socio-economic and anthropological has devoted great attention to the world of nutrition, showing creativity, curiosity and great innovative capacity. Just the creations of a large group of “food designer” are at the core of the exhibition “Food Plan”. The shape of the taste, “ with which the Mart, Museum of Modern and Contemporary Art of Trento and Rovereto, presents the art of industrial design and the more experimental design applied to food. The exhibition, curated by Beppe Finessi, is scheduled from 9 February to June 2, 2013 Barbara Uderzo, artist from Vicenza is one of the participants, who is dedicated to create chocolate jewelry. 50

Vicenza Jewellery


LA FORMA DELL’ARIA the shape of the air

Stefania Lucchetta by Maria Grazia Cicala architect

Architetture indossabili, sovrapposizioni geometriche, forme organiche... le sue macchinazioni non sono sterili e fredde esercitazioni spinte ai limiti della tecnicità, ma prezioso strumento per creare un linguaggio inedito per il gioiello…. inedito e contemporaneo perché reso possibile solo da tecnologie spinte al limite superando i limiti imposti dalle tecniche tradizionali di produzione. La ricerca di Stefania Lucchetta punta all’applicazione delle recenti conquiste tecnologiche 3D al design del gioiello, basandosi sulla continua sperimentazione di metodi e materiali, al di là di ogni modello di produzione tradizionale, cercando di individuare nuovi segni e nuovi simboli, incapsulando la materia e l’aria, ottenendo forme leggere e facili da indossare e in grado di racchiudere in sé l’essenza stessa del nostro tempo. Grazie alla sinterizzazione dei metalli o all’uso della stellite, delle resine bio compatibili e del titanio, sono nate negli anni le sue collezioni in edizione limitata, ai confini della design-art. Nell’ultima collezione “Vacuum” e nelle ultime collane “Per Aspera” traspare di più l’emozione del vuoto e dell’assenza… Stefania Lucchetta ha così sublimato le forme architettoniche che aveva proposto con le precedenti collezioni e le ha semplificate fino ad esaltarne l’assenza di materia. Perché: “La vita non vive solo di presenze. Si costruisce su ciò che noi consideriamo assenze” (cit. Pierfranco Bruni). Questi oggetti sono pervasi di un qualcosa il cui peso non è rilevante nella nostra conoscenza di esso. Parlo del peso del fumo, dell’aria, dell’anima, quasi fosse questa la materia, anch’essa leggera, calda e impalpabile, di cui si occupa Stefania, da porre in contrapposizione all’effetto finale, fisico-visivo, del gioiello. Per Alexander Calder l’arte nasce Da volumi, movimenti, vuoti, scolpiti all’interno di uno spazio. La scelta di realizzare oggetti di design in cui uno degli elementi più importanti sia, in fondo, l’aria è una rivoluzione che stravolge il concetto classico e stereotipato di gioiello. Scegliendo di mettere in scena la leggerezza della forma e dell’aria più che la preziosità della materia, Stefania Lucchetta realizzando le sue opere, sceglie di lavorare intorno al vuoto e lo spazio piuttosto che sugli elementi tradizionali. mariagraziacicala@gmail.com

Wearable Architecture, overlapping geometric, organic forms ... her works are not sterile and cold exercises pushed to the limits of technology, but valuable tool to create a new language for the jewel .... new and contemporary because it has been possible thank to the technologies pushed to the limit overcoming the limitations imposed by traditional production techniques. The search for Stefania Lucchetta the enforcement of the latest technological achievements to 3D jewelry design, based on continuous testing of methods and materials, beyond any traditional production model, trying to find new signs and new symbols, the encapsulating material and the air, getting forms to read and easy to wear and able to encapsulate the very essence of our time. Thanks to the metal sintering or use of stellite, resins and bio-compatible titanium, are born in these last year her limited editions collections very close to the design-art. In the last collection “Vacuum” and in the last series “Per Aspera” shines more the emotion of emptiness and absence ... Stefania Lucchetta so sublimated architectural forms that had proposed with previous col-

lections and has simplified up to exalt the absence of matter. Why: “Life does not live only in attendance. It builds on what we consider absences “(cited Pierfranco Bruni). These objects are infused with something whose weight is not relevant in our knowledge of it. I speak of the weight of the smoke, air, soul, this being the material, which is also lightweight, warm and impalpable, which deals with Stefania, to be placed in opposition to the final effect, physical, visual, jewelry . For Alexander Calder art comes from volumes, movements, voids, carved inside a space. The decision to construct objects of design in which one of the most important elements is, after all, the air is a revolution that overturns the classical concept and stereotyped jewel. By choosing to stage the lightness of the shape and the air more than the preciousness of the material, Stefania Lucchetta realizing his works, he chooses to work around the empty space rather than on the traditional elements. mariagraziacicala@gmail.com

Vicenza Jewellery

51


SOFIA GEORGOPOULOU La mia filosofia è molto semplice; l’artigiano ha bisogno di avere mani abili, una profonda conoscenza del materiale e degli arnesi del suo mestiere unitamente a una millenaria e radicata conoscenza sull’arte di creare i gioielli.

Creo arte perché amo le cose belle che trascendono il tempo. Credo che la mano sapiente dell’uomo abbia la capacità di conferire bellezza senza tempo su molte cose che lo circonda. La produzione di gioielli è uno di questi casi di conferimento come “l’artificio dell’eternità” sulla materia informe. La progettazione di un pezzo e vederlo crescere fuori del metallo è una nascita, una rivelazione. Il pezzo acquista un’entità autonoma, una vita propria, e prende il suo posto tra pezzi dello stesso tipo che costituiscono il suo legame con la creazione di gioielli che fanno parte della tradizione. Quando creo, “Ascolto” ciò che il pezzo sta cercando di dirmi, come viene in essere e ciò è estremamente importante. Di tanto in tanto, devo fare drastici cambiamenti al progetto originale perché, trascinata dall’entusiasmo della mia idea iniziale, ho attribuito elementi al pezzo che sono estranei alla sua natura. 52

Vicenza Jewellery

Il nome del mio studio Kosmimata, deriva dal greco antico “Kosmos” che significa universo, mondo, ordine, armonia decoro, ornamento, gioiello. La parola Kosmimata significa ornamenti, parola appropriata per richiamare l’ordine naturale del cosmo, i gioielli e gli ornamenti. Il modo in cui gli artigiani di un tempo hanno raggiunto un elevato grado di perfezione dei loro pezzi solo utilizzando strumenti semplici come metallo e fuoco, ha per me rappresentato una sfida, come orafo. Le mie creazioni nascono ispirandosi principalmente al tempo dei romani, gli ellenici e i bizantini del vicino oriente, per poi adattarle ad un modello estetico più moderno. Fin dalla tenera età, grazie alla mia educazione classica, sono sempre stata attratta dall’ornato e dai gioielli d’oro lavorati finemente, come si usava per secoli nell’area mediterranea e nel vicino Oriente e le mie creazioni partono dalla reinterpretazione di quelle forme. Attraverso il mio lavoro desidero creare un ponte tra la bellezza ereditata dall’antichità di questa parte di mondo e l’epoca moderna. Di tutte le tecniche studiate durante le mie lezioni sui metalli (con il mio maestro, Dimitris Nikolaidis), la granulazione è quella che mi ha attirato di più per il suo enorme potenziale. I granuli danno rotondità alle superfici, anche a quelle arrotondate, e - una volta lucidate - danno una ricchezza senza pari per ogni pezzo senza l’aggiunta di pietre. È stato molto difficile per me arrivare al risultato: volevo i modelli di granulazione su forme curve, concave o convesse per dare loro volume, consistenza e una certa “voce”. La “voce” dei miei pezzi è stata molto importante per me. Ho voluto che fossero riconoscibili come il mio lavoro, ma per riferirsi allo stesso tempo ai loro antecedenti storici in tempi in cui l’oreficeria era solo l’applicazione della mano abile e del fuoco al metallo.


My philosophy is very simple: a goldsmith needs skilled hands, in depth knowledge of the material and the tools with which he works and a profound understanding of the millennia long tradition of jewelry making.

The name of my studio, Kosminata, derives from the ancient Greek word “Kosmos”, meaning universe, world, order, harmony, decorum ornament, jewel. The word “kosminata” connotes adornments, appropriate to the natural order of the “Kosmos”, jewels and ornaments. The way of the craftsmen of old achieved such a degree of perfection in their pieces using only a few simple tools, metal and fire, always poses a challenge to me as a goldsmith. My designs are primarily inspired by the Roman, Hellenistic, and byzantine past of the Near East, adapted to a more modern aesthetic model. Since my childhood I felt attractive by the ornate, and intricately wrought gold jewelry, that prevailed for centuries in the Mediterranean basin and Near East, my work focuses on the reinterpretation of these timeless forms. My work seeks to create a bridge between the beauty of the ancient cultural heritage in this area of the world and modern life. Of all techniques studied in my metals classes ( with my teacher, Dimitris Nikolaidis), granulation attracted me most because of its tremendous potential. The granules give roundness to surface, even to the flat ones, they reflect the light when polished and rendered unparalleled richness to each piece without the addition of stones. It was very hard for me to reach the aim: I wanted the granulation patterns on curved, concave or convex shapes to give them volume, texture and a certain “voice”. The “voice” of my pieces was very important to me. I wanted them to be recognizable as my work, but to simultaneously refer to their historical antecedents in times when goldsmith’s was just the application of the skilled hand and of fire to the metal. I create art because I love beautiful things that transcend time. I believe that the skilled human hand has the ability to confer timeless beauty onto many substances around us.

Jewelry making is one of these instances of conferring “ the artifice of eternity” onto formless matter. Designing a piece and watching it grown out of the metal is almost an epiphany, a revelation. The piece then acquires an autonomous entity, a life of its own, and takes its place among similar pieces that constitute its link with the jewelry making traditions in the course of time. When I create, I “listen to” what the piece is trying to tell me as it comes into being is extremely important. Occasionally, I need to make drastic changes to the original design because, carried away by the enthusiasm of my initial idea, I have ascribed elements to the piece foreign to its own nature. Vicenza Jewellery

53


54

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

55


Presenti a Palakiss stand 126-127

A.M. Srl

Piazza Michelangeli, 8/9 · 52100 AREZZO · ITALY Tel. 0039.0575.381930 · Fax 0039.0575.980556

56

info@ammartini.it · Cristina Virgillo Export Manager lucia@ammartini.it · Lucia Martini www.ammartini.com Vicenza Jewellery


Gold PENTAGOLD S.r.l

YOUR OFFICE IN ITALY

via Paolo da Cannobio, 5 - 20122 Milano Vicenza-Jewellery 57 tel 0039 02 860235 - fax 0039 02 72001369 info@ pentagold.it


58

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

59


NORITAMY è un brand emergente in continua evoluzione, creato dall’architetto Elinor Avni e il gioielliere Tammar Edelman noto per i suoi gioielli caratterizzati dall’affascinante incontro tra moda e architettura. Il marchio punta decisamente al moderno, ma rivisitandolo in chiave classica. La collezione riflette sull’eterno dibattito tra questi due aspetti, con pezzi shocking estremamente curati nelle finiture. NORITAMY is an emerging brand in continuous evolution, created by the Elinor Avni and the jeweler Tammar Edelman known for his jewelry characterized by the fascinating encounter between fashion and architecture. The brand aims definetely to modern, but revisiting it in a classic way. The collection reflects the eternal debate between these two aspects, with shocking pieces, and extremely accurate finishes.

60

Vicenza Jewellery


ORIENTAL

STYLE

Aperta a tutti i designers, senza limiti anagrafici.

Fotografie Francesca Canapa

L’Associazione Contemporanea Gioiellodentro in collaborazione con Palakiss indice un BANDO per la Mostra Internazionale “ORIENTAL STYLE”, che si terrà dal 7 all 11 settembre 2013 nella sala Diamante. ORIENTAL STYLE un irrinunciabile invito per creare un gioiello espressione del gusto e della bellezza, e misurarsi con la poliedricità del mondo orientale. La Mostra è finalizzata alla promozione e valorizzazione dei designers del gioiello contemporaneo, a cura di Francesca Canapa e Dave Gelder. TUTTE LE INFORMAZIONI NEL SITO www.gioiellodentro.it

Is open to all designers, regardless of age and gender The Contemporary Association Gioiellodentro in collaboration with Palakiss is giving an open invitation to attend the International exhibition “ORIENTAL STYLE”, which will be held from 7th to 11th September 2013 in the Diamond room. ORIENTAL STYLE is an invitation to jewellery artists to create work with an expression of taste and beauty, and compete with the versatility of the Eastern world. The exhibition is aimed at the promotion and development of contemporary jewellery designers, curated by Francesca Canapa and Dave Gelder. ALL INFORMATION ON THE SITE www.gioiellodentro.it

Vicenza Jewellery

61


62

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

63


MADE IN

ITALY A FRANKFURT

stefano pedonesi

raffaele irace

gianluca staffolani

Quattro artisti italiani, quattro tecniche diverse di lavoro, quattro interpretazioni della contemporaneità, quattro modi di essere Made in Italy. Il 9 di marzo alla galleria Meister und Margarita, a Francoforte sul Meno, in Schulstrasse 38, 60594 dalle ore 17, si inaugura l’esposizione di gioielli contemporanei di Corrado De Meo, Gianluca Staffolani, Raffaele Irace e Stefano Pedonesi, creazioni riunite dal comune denominatore di essere, come dice il titolo della mostra, assolutamente MADEINITALY. Durante la manifestazione, si potranno vedere, quattro differenti espressioni artistiche personali che si concretizzano attraverso l’uso di materiali più disparati, da quelli più convenzionali come l’oro e l’argento a quelli meno consueti come il rame, l’ottone, il ferro o il polystyrene e le loro varie finiture, come gli ossidi, gli smalti, i colori acrilici ecc.. ecc…, tutti materiali usati, ognuno a suo modo, per dare forma ai sogni ed alle visioni dei 4 artisti. Le loro creazioni, provenendo da diverse aree geografiche dell’Italia, rappresentano uno spaccato, anche se parziale sicuramente interessante, di una cultura della contemporaneità che nasce come artigianato di qualità, si avvicina al mondo complesso del gioiello contemporaneo, ed infine rompe gli argini per dilagare libera e senza sensi di colpa, in ambiti fino a pochi anni fa assolutamente inesplorati, creando gioielli che cercano di parlare più alle emozioni ed alle suggestioni del cuore che per produrre un impatto emotivo generato da ornamenti legati ad un valore sostanzialmente intrinseco.

corrado de meo

Four Italian artists, four different techniques of work, four interpretations of the contemporary world, four ways to be Made in Italy. On the 9th of March to the gallery Meister und Margarita, in Frankfurt am Main, Schulstrasse 38, 60594 from 5 p.m., will inaugurate the exhibition of contemporary jewelery by Corrado De Meo, Gianluca Staffolani, Raffaele Irace and Stefano Pedonesi, creations together under the common denominator of being, as the title of the shows, absolutely MADEINITALY. During the event, you will see four different and personal artistic expressions that materialize through the use of different materials, from those more conventional such as gold and silver to less usual ones such as copper, brass, iron or the polystyrene and their various finishes, such as the oxides, glazes, acrylic paints, etc. etc..., all materials used, each in its own way, to give shape to dreams and the visions of the 4 artists. Their creations, coming from different regions of Italy, represent an insight, even if partial certainly interesting, of a culture of modernity which began as a craft of quality, that approaches the complex world of contemporary jewelry, and finally bursts its banks for spread freely and without guilt, in fields up to a few years ago absolutely unexplored, creating jewelry that try to speak more to the emotions and the impressions of the heart to produce an emotional impact generated by ornaments connected to a value substantially intrinsic.

De Meo

Pedonesi Staffolani

Irace

De Meo

Pedonesi

Staffolani

Irace

Pedonesi

Irace Staffolani

64

Vicenza Jewellery

De Meo


PALAKISS

SALA PERLA UFFICIO / OFFICE 306

c/o Grosrimini, via Coriano 58 blk 92h - 47900, Rimini Vicenza Jewellery 65 tel. 0541 381304 - fax 0541 397414 - silverland@interfree.it - www.silverland.it


PENSIERI PREZIOSI La magica poesia della scuola orafa di Tallinn

L’incontro con le opere e il pensiero di Kadri Mälk e degli artisti di Castle in the Air: Piret Hirv, Kristina Laurits, Eve Margus-Villems, Villu Plink, Katrin Sipelgas, Tanel Veenre è stato per me un’esperienza affascinante e di grande coinvolgimento intellettuale ed emotivo. Il gioiello è lo strumento, il medium, scelto da questi autori, per dare il proprio contributo all’arte contemporanea e per perseguire una ricerca personale, non solo sul piano tecnico formale ma anche su quello concettuale, al fine di esprimere al meglio la propria personalità e dare concretezza e forma a un immaginario creativo lontano dalle logiche dettate dalla moda e dal commercio.

27 Mälk_Sounds of Earth

EMV_brooch Rubrum

Tanel Veenre_Gray goose

EMV_brooch Male Orchis

66

Vicenza Jewellery

Mälk_Brookusmäg


Tanel Veenre_Les Fleurs du mal

15 Mälk_Crossroad

PRECIOUS PH_after_rain3_2012

THOUGHTS The magic poetry of Tallinn’s jewellery school

The encounter with the works and thought of Kadri Malk and artists of Castle in the Air: Piret Hirv, Kristina Laurits, Eve Margus-Villems, Villu Plink, Katrin Sipelgas, Tanel Veenre was for me a fascinating experience and great intellectual and emotional nvolvement. The jewel is the instrument, the medium chosen by these authors to contribute to contemporary art and to pursue a personal quest, not only technically but also in the formal conceptual in order to better express their personality and give substance and form to a creative imagination away from the logic dictated by fashion and commerce.

PH_after rain2_2011

16 Mälk_Obelisk 25 Mälk_Dark Sky of Imagination XIII

Vicenza Jewellery

67


7 Mälk_Fall of Leonids

Tanel Veenre_Lonely Gardener

Il gioiello è visto come un pezzo unico, prodotto del pensiero e di un’idea, esito di una sovranità intellettuale che ne supera qualsiasi altra accezione e ne ribadisce il valore archetipico di oggetto magico e simbolico. Ma il pensiero deve essere sorretto anche da un’approfondita conoscenza e dal rispetto dei materiali usati, da un’acquisita perizia tecnica e manualità. Mirella Cisotto Nalon

The jewel is seen as a unique piece, a product of thought and idea, the result of an intellectual sovereignty that exceeds any other sense and confirms the value of archetypal and symbolic magic item. But the thought must also be supported by a deep knowledge and respect for the materials used, from an acquired technical expertise and manual skills. Mirella Cisotto Nalon KL8

4 Mälk_Regular Low Tide

HERE

KL6 17 Mälk_Doesn’t look back I 3 Mälk_D-moll

68

Vicenza Jewellery

EMV_brooch Sere


ROBERTA RISOLO

Roberta Risolo, designer, maestro d’arte, nasce a Galatina (Le) nel gennaio 1983, dagli anni 2000 vive e lavora a Vicenza. “La gioielleria è un mondo che da sempre mi affascina, per questo ho scelto di farla diventare il mio lavoro. L’idea di avvicinarmi al gioiello contemporaneo nasce dal desiderio di esprimermi realizzando degli oggetti innovativi avendo la possibilità di sperimentare delle lavorazioni anche con materiali meno pregiati… ma che abbiano un valore autentico molto più che economico. Il mio è un percorso cominciato da poco, dopo anni di esperienza dell’alta gioielleria, la volontà è di realizzare dei gioielli di design (vere e proprie mini sculture) che possono essere indossate e non solo esposte, ma pur sempre ricercate.” Roberta Risolo dice: il gioiello che vive… nasce e si rigenera è il gioiello contemporaneo. Il gioiello contemporaneo è un oggetto ricercato, fonde tecniche classiche con la sperimentazione, materia preziosa e si uniscono per creare nuove forme e stile così da ottenere oggetti preziosi in quanto unici.

Roberta Risolo, designer, art teacher, was born in Galatina (Le) in January 1983, since 2000 lives and works in Vicenza. “The jewelry is a world that has always fascinated me, so I decided to make it my job. The idea to approach the contemporary jewelery comes from the desire to express myself by realizing innovative objects having the chance to experience of working with less expensive materials ... but they have a genuine value much more than economic. Mine is a journey that began long ago, after years of fine jewelry experience, the desire is to make the designer jewelry (real mini sculptures) that can be worn and not just on display, but still sought after.” Roberta Risolo says that the jewel is born and lives... regenerates itself is contemporary jewelry. Contemporary jewelry is a masterpiece that combines classical techniques with experimentation, precious material that come together to create new forms and style so as to obtain precious objects as unique.

Vicenza Jewellery

69


70

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

71


Astuccificio Palumbo S.n.c.

IMPORT E EXPORT ASTUCCI E CONTENITORI VARI PER GIOIELLERIA Viale delle Olimpiadi, 22 - 95126 Catania Tel. 0039 095 498562 - 0039 095 492724 - Fax 0039 095 7128069 www.astuccificiopalumbo.com - info@astuccificiopalumbo.com


Palakiss Worldwide Palakiss è costantemente impegnato nella propria attività di promozione a livello internazionale. Lo staff commerciale partecipa ai numerosi eventi di settore distribuendo la rivista “Vicenza Jewellery” personalmente e in modo capillare. Questo ha garantito la visibilità della struttura anche grazie alle numerose partnerships sottoscritte con fiere e magazine di grande importanza quali UBM Asia, la Bangkok Gems & Jewelry Fair, la fiera orafa di Istanbul e molte altre. Anche il 2013 sarà un anno che ci vedrà impegnati su nuovi mercati emergenti. Dopo l’evento di Maggio a Vicenza, Palakiss si sposta con il suo staff a Las Vegas, lo show americano che da anni è il punto nevralgico per le vendite internazionali del nord America. Saremo poi a Bangkok dove prenderà vita l’IGJ il nuovo show per la vendita sul pronto concludendo poi con Hong Kong, lo show firmato UBM Asia. Alessandro Scalvini

Palakiss’s commitment is to raise constant awareness at  international level. The sales department deals with many international events by distributing the magazine “Vicenza Jewellery” personally without relying on other distributors. This has so far ensured the visibility of Palakiss thanks to the partnership signed with exhibitions and magazines of great importance as UBM Asia, the BangkokGems & Jewelry Fair, the Istanbul Jewelry show and many others. After the May event in Vicenza, Palakiss moves with his staff to Las Vegas, the American show which has been the focal point for international sales in North America. We will then fly to Bangkok where the new IGJ will come to life as a new delivery show; concluding with Hong Kong, the show signed UBM Asia. Alessandro Scalvini

Palakiss e il suo staff sarà presente alle seguenti manifestazioni • Palakiss staff will attend the following shows

from 31st May to 3rd June 2013

from 13th to 16th June 2013

from 20th to 23th June 2013


FILO ROSSO Biennale Internazionale del Gioiello Contemporaneo

1

International biennial of contemporary jewelry FiloRosso, Biennale Internazionale del Gioiello Contemporaneo e giocosa traslitterazione dal francese fil rouge, è un evento curato da Isabella Bembo che l’Assessorato alla Cultura e Sport del Comune di Muggia (Trieste- Italia) in collaborazione con l’agc, Associazione Gioiello Contemporaneo, promuove per la terza volta. Questo concorso internazionale divulgato e promosso via internet si è concretizzato con una doppia esposizione presso le sedi espositive del Comune di Muggia e l’assegnazione del premio FiloRosso decretato da una giuria internazionale. I partecipanti sono chiamati a realizzare in esclusiva per questa manifestazione un gioiello creato in parte o totalmente con il tessuto. Questa terza edizione di FiloRosso, conferma la vocazione primaria della manifestazione che, come lo afferma il suo nome, vuole tessere un legame tra artisti con vocazioni diverse e giovani studenti che si affacciano al mondo del gioiello contemporaneo. La scelta del tessuto quale materiale di base per le creazioni nasce da un’esperienza lavorativa dove in una boutique di Parigi i gioielli d’alta moda convivevano assieme alle stoffe in un mix innovativo. Il tessuto viene scelto dagli artisti tra quelli proposti dalla C&C-Milano e quindi spedito a ciascuno in base alle proprie scelte. Ogni autore può e deve interpretarlo, destrutturarlo, rielaborarlo trasformando il tessuto per dargli nuova vita. Quest’anno sono state esposte le opere di 21 studenti e 69 creativi tra designer, maestri orafi, scultori provenienti da Italia, Austria, Slovenia, Croazia, Bosnia Francia, Iran, Giappone... Tra tutte queste opere la giuria internazionale composta da Marta Celso, da Maximilien Durand, da Jean-Yves La Mignot, e da Heidemarie Herb, ha selezionato quale miglior opera il bracciale Undress me and dress me dell’artista-orafo Angelo Verga.

La Giuria ha inoltre segnalato l’opera di Maria Chiara Cassarà, artista di Palermo con il suo braccialetto Vortice. Altra segnalazione è stata attribuita a Anna Fornari, orafa di Perugia, per la sua collana Amuleto complesso. Ulteriore segnalazione è stata assegnata al lavoro di Flavia Eleonora Michelutti, textil designer friulana, per la sua collana In Filodiffusione. Tra i lavori degli studenti la Giuria ha selezionato all’unanimità il lavoro di Camilla Malachin dell’Istituto Statale d’Arte «Pietro Selvatico» di Padova per il suo bracciale-anello. Premio FiloRosso, simbolo della manifestazione, un ago in argento con il suo filo rosso, realizzato da Maria Rosa Franzin, Presidente dell’agc, è un segno che sarà trasposto come nelle precedenti edizioni, dal vecchio al nuovo vincitore a testimonianza di un legame che nasce e si consolida nel tempo, tessendo trame preziose come quelle utilizzate per la realizzazione delle opere.

1. La curatrice Isabella Bembo assieme alla giuria e il vincitore Angelo Verga. 2. Bracciale Undress me and dress me. 3. Bracciale anello 4. Braccialetto vortice 5. Collana amuleto complesso 6-7-8. Interni Biennale

2

3

74

Vicenza Jewellery


4

5

The fabric is selected by the artists among t those proposed by the C & C-London and then sent to each one according to their choices. Each author can and must interpret it, deconstruct and rework it by transforming the fabric to give it new life. This year have been exposed the works of 21 students and 69 creative designers, goldsmiths, sculptors from Italy, Austria, Slovenia, Croatia, Bosnia and France, Iran, Japan... The international jury composed by Marta Celso, Maximilien Durand, Jean-Yves La Mignot, and Heidemarie Herb, selected between all these works, as the best one the bracelet Undress me and dress me of the goldsmith-artist Angelo Verga. The Jury also noted the work of Maria Chiara Cassara, an artist of Palermo with the bracelet Vortex. Another recommendation has been attributed to Anna Fornari, goldsmith of Perugia, for her necklace Amuleto Complesso. Further recommendation has been assigned to the work of Flavia Eleonora Michelutti, Friulian textil designer, for her necklace In “Filodiffusione”. Among the students’ works, the Jury unanimously selected the work of Camilla Malachin from the State Art School “Pietro Selvatico” of Padua for her bracelet-ring. The Prize Filorosso, symbol of the event, a needle in silver with its thread, made by Maria Rosa Franzin, President of AGC, is a sign that will be transposed as in previous years, from the old to the new winner evidence of a link that is born and grows in time, weaving patterns as valuable as those used in the construction of the works.

Filorosso, International Biennial of Contemporary Jewelry and playful translation from the French fil rouge is an event organized by Isabella Bembo, promoted for the third time by the Department of Culture and Sports of the municipality of Muggia (Trieste, Italy) in collaboration with the agc, Association of Contemporary Jewelry. This international competition promoted and disseminated on the Internet has been reflected in a double exposure at the exhibition halls of the municipality of Muggia and the award Filorosso awarded by an international jury. The participants are invited to create exclusively for this event a jewel made in part or in whole with the fabric. This third edition of Filorosso, confirms the primary purpose of the event which, as its name says, wants to weave a connection between artists with different vocations and young students who are entering the world of contemporary jewelry. The choice of the fabric as the base material for the creations born in a jewelry boutique in Paris where the haute couture coexisted together with high jewellery giving birth to an innovative mix.

6

7

8

Vicenza Jewellery

75


PALAKISS STAND 134-135 Valenti S.r.l. 76 Vicenza Jewellery info@valentiargento.com


Vicenza Jewellery

77


MA.VI & CO. www.maviargenti.it 78

Vicenza Jewellery


© www.PolskaBizuteria.pl

Palakiss office n. 300 Pracownia Z³otnicza Chojnacki Wojciech, 83-110 Tczew, ul. Kopernika 1, Poland, tel. +48 58 531 38 31, fax +48 58 532 75 15, amber@abcgold.pl, www.abcgold.pl Vicenza Jewellery 79


0810112 - www.ideeitalianegroup.com

nnn%]iXk\cc`[XccXm`X%Zfd

80 Vicenza Jewellery *-(''M`Z\eqX#@kXcp›M`XKfid\ef#.,›K\c"*0'+++%,**(+)›=Xo"*0'+++%,*''**›`e]f7]iXk\cc`[XccXm`X%Zfd


Vicenza Jewellery

81

77


82

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

83


SWAROVSKI

GEMS

Presenta un nuovo taglio per Genuine Topaz a Vicenzaoro winter 2013 Natural Brilliance: SWAROVSKI GENUINE TOPAZ

Attingendo a una solida competenza nel taglio di precisione di gemme preziose, SWAROVSKI GEMS™ ha ideato e brevettato un nuovo ed esclusivo taglio per il topazio – Natural Brilliance – che ha fatto il suo debutto a Vicenzaoro Winter 2013. Si tratta di una strepitosa innovazione che, attraverso sfaccettature con taglio di precisione dalla calibratura impeccabile, esalta mirabilmente la lucentezza intrinseca del topazio esplorandone la natura suadente e intensa. Il taglio Natural Brilliance per topazio è stato realizzato e testato applicando i rigorosi parametri del Gemological Institute of America per ottenere massimo riverbero e fuoco, i due fattori che determinano la brillantezza di una pietra tagliata. Lo Swarovski Genuine Topaz attualmente raggiunge una brillantezza del 130% superiore rispetto a qualunque altro topazio disponibile sul mercato.

Design by Storel Brazil set with Swarovsky Genuine Topaz

SWAROVSKI GEMS™ pone la massima attenzione alla perfezione della simmetria e alla superba finitura del suo topazio, per ottenere consistenza e uniformità impeccabili per misura, forma e dimensione. Le caratteristiche di eccellenza e armonia di proporzioni sono assicurate per ogni singolo Swarovski Genuine Topaz. Indipendentemente dalla portata dell’ordine, Swarovski garantisce una tolleranza di diametro pari a +/- 0,05 mm. Queste superlative gemme dall’elevata creatività e di grande attrattiva consentono inoltre la massima facilità e rapidità di montatura e una straordinaria flessibilità di abbinamento, riducendo quindi il rischio di eventuali sfaldature o sfridi. L’efficienza applicativa e la praticità d’uso dello Swarovski Genuine Topaz ne confermano la gradevolezza di impiego, attestata da SWAROVSKI GEMS™ a garanzia di un prodotto finito di altissima qualità. 84

Vicenza Jewellery


Unveils cut innovation for Genuine Topaz at Vicenzaoro winter 2013 Natural Brilliance: SWAROVSKI GENUINE TOPAZ

Design by Storel Brazil set with Swarovsky Genuine Topaz

Using all of its profound expertise in the precision cutting of fine gems, SWAROVSKI GEMS™ has created a dazzling new cut specifically for topaz: the patented Natural Brilliance cut, which premiers at Vicenzaoro Winter 2013. This awe-inspiring innovation with impeccably calibrated and crafted precision-cut facets perfectly unleashes the inner light and radiance of the topaz, exploring its soft yet scintillating allure. The Natural Brilliance cut for topaz was designed and evaluated using the Gemological Institute of America’s profound parameters for the obtainment of maximum light return and fire – the two key factors for the brilliance of a cut stone. Swarovski Genuine Topaz now achieves a 130% higher brilliance than any other topaz available on the market.

Nadja Swarovski con il presidente Ditri.

SWAROVSKI GEMS™ places particular emphasis on the perfect symmetry and superb finish of its topaz, reaching an unerring consistency and uniformity of size, shape and dimension. Customers can be ensured that these perfect, harmonious proportions are achieved on each and every Swarovski Genuine Topaz; however extensive the order a diameter tolerance of +/- 0.05 mm is guaranteed. The exquisite stones bring artistry and visual excitement but are also quick and easy to set, simple to match, with fewer potential pitfalls of chipping or wastage. It is the aim of SWAROVSKI GEMS™ that working with Swarovski Genuine Topaz is a great pleasure, both efficient and effective, and, most importantly, to ensure that the end result will be a product of the highest quality. Vicenza Jewellery

85


GIOIELLI FUORI DAL MONDO Out of this World!

SERGEY JIVETIN

Gioielli e spazio esterno si scontrano questa primavera per una mostra unica, che ha aperto al The Forbes Galleries di New York 16il marzo fino al 7 settembre 2013. La bellezza intrinseca della scienza e dello spazio è esplorato nel contesto di una delle tradizioni più antiche del mondo, gioiellimaking, e la sua connessione al nostro patrimonio culturale. Curata da Elyse Zorn Karlin, codirettore del ASJRA (Associazione per lo Studio di gioielli e arti correlate, LLC), Fuori di questo mondo! Gioielli in Space Age presenta pezzi provenienti da più di 75 progettisti e privati. Gli oggetti esposti coprono una varietà di temi connessi con lo spazio attraverso il contesto di materiali e il design, la mostra comprende anche cimeli d’epoca e oggetti d’arte in materia di spazio. Gioielli con spazio motivi di epoca georgiana attraverso il lavoro contemporaneo di gioielli in studio è in mostra, oltre a gioielli realizzati con materiali che provengono dallo spazio esterno, come ad esempio: tektite, meteorite, pallasite, Moldavite e moissanite. Uno dei punti forti è la mostra Van Cleef e Arpels ‘Tampa collana, con staccabili componenti spazio a tema, da una collezione privata. Inoltre, il Lunar Landing Pendant di Van Cleef e Arpels è in mostra, che è stata fatta per commemorare la prima passeggiata nello spazio ed è stato presentato dall’l astronauta Michael Collins dal quotidiano Le Figaro. Gli Artisti che espongono alla mostra provengono da Stati Uniti, Canada, Italia, Scozia e Repubblica ceca. 2

Jewelry and outer space collide this spring for a unique exhibition, which opened at The Forbes Galleries in New York the 16th of March to September 7th , 2013. The intrinsic beauty of science and the space is explored in the context of one of the oldest traditions in the world, jewelrymaking, and its connection to our cultural heritage. Curated by Elyse Zorn Karlin, co-director of ASJRA (Association for the Study of jewelry and related arts, LLC), Out of this world! Jewelry in Space Age presents pieces from more than 75 designers and private. The exhibits cover a variety of topics related to space through the context of materials and design, the exhibition also includes memorabilia and art objects connected to the field of Space. Jewelry of the Georgian era with space patterns are exhibited, as well as contemporary jewelry with the same subject made with materials that come from outer space, such as: tektite, meteorite, pallasite, Moldavite and moissanite. One of the highlights is the exhibition Van Cleef and Arpels’ Tampa necklace with detachable components space themed, from a private collection. In addition, the Lunar Landing Pendant by Van Cleef and Arpels is in the show, which was made to commemorate the first walk in space and was presented from the L astronaut Michael Collins from Le Figaro newspaper. Artists exhibiting at the show come from the United States, Canada, Italy, Scotland and the Czech Republic.

3

1. STEFANO PEDONESI 2. STEFANO PEDONESI 3. CLAUDIO PINO 4. MARK ROOKER

86

Vicenza Jewellery

4


Capolavori

rosso corallo In mostra a Catania e Trapani

Impareggiabili creazioni dell’arte orafa siciliana del corallo sono protagoniste di un’esposizione unica nel suo genere, ospitata dal 3 Marzo al 5 Maggio a Palazzo Valle di Catania e successivamente, dal 18 Maggio al 30 Giugno, al Museo Pepoli di Trapani. Nucleo della mostra “I grandi Capolavori del Corallo – I coralli di Trapani del XVII e XVIII Secolo” - nata dalla collaborazione tra la Fondazione Puglisi Cosentino e la Fondazione Roma Mediterraneo - sono alcune storiche raccolte come quelle della Banca Popolare di Novara, del Museo Pepoli, della Fondazione Whitaker, del Museo Diocesano di Monreale, alle quali si affiancano pezzi singoli di collezionisti privati italiani e stranieri “Alla magia del corallo” dice Alfio Puglisi Cosentino “e alle sue interazioni con la storia e la cultura millenaria della Sicilia dedichiamo questa nuova pagina della Fondazione Puglisi Cosentino che, con ingresso gratuito, propone un progetto espositivo nel quale, un vasto pubblico di appassionati e curiosi potrà avvicinarsi a quelli che sono veri e propri tesori del nostro passato, testimonianze del raffinatissimo artigianato del corallo trapanese”.

Red coral masterpieces

On show in Catania and Trapani Incomparable creations of the goldsmith Sicilian coral are the protagonists of a unique exhibition of its kind, hosted by 3 March to 5 May at Palazzo Valle di Catania and later, from 18 May to 30 June, the Pepoli Museum of Trapani. Core of the exhibition “Masterpieces of the large coral - Corals of Trapani the seventeenth and eighteenth century” - a collaboration between the Puglisi Cosentino Foundation and the Fondazione Roma Mediterraneo are some historical collections such as those of Banca Popolare di Novara, the Museum Pepoli , the Whitaker Foundation, the Diocesan Museum of Monreale, which are flanked by single pieces of Italian and foreign private collectors “The magic of the coral,” said Alfio Puglisi Cosentino “and its interactions with the history and culture of Sicily’s ancient dedicate this new page in the Puglisi Cosentino Foundation which, with free admission, proposes an exhibition project in which a large audience of fans and curious they may be closer to those that are true treasures of our past, evidence of the refined craftsmanship of the Trapani Coral”. Vicenza Jewellery

87


Non una ma ben due collezioni per il 2013 Arrivano, infatti, la Collezione RomAntica  e la Linea Mediterranea. Due modi diversi di interpretare l’eleganza e l’esclusività del marchio. Concezioni differenti che portano alla creazione di oggetti tanto diversi sin dai materiali eppure uniti da un unico filo conduttore: la qualità ed il design tipicamente Made in Italy. RomAntica è la collezione di punta del brand Boccadamo Jewels, la rappresentazione dello stile caratteristico della maison rivisitato in una chiave totalmente nuova grazie ad un minuzioso lavoro di ricerca e sperimentazione. Ogni linea di questa collezione richiama luoghi storici della Capitale riportandoci di volta in volta in un passato più o meno remoto ma sempre affascinante e “romantico”. Gioielli in argento rodiato o placcato oro rosa e oro giallo, impreziositi da Swarovski e da decori unici e inimitabili. Anche la Linea  Mediterranea  pone le sue radici nel territorio da cui trae ispirazione, sin dal materiale dominante: il bronzo, tipico della cultura popolare “Italica”, dalle forme generose e dai volumi importanti, fino alla palette di colori che, dalle sfumature dell’arancio al marrone, richiama i toni della terra e dei paesaggi del Bel Paese. Novità nei materiali non solo per il bronzo ma anche per l’introduzione del Glitter che, grazie ad una tecnica unica di fissaggio allo smalto, rende i preziosi della Linea Mediterranea estremamente brillanti. Impossibile non notarli.

88

Vicenza Jewellery

Not one but two collections for 2013 They come, in fact, the Romantic collection and the Mediterranean Line. Two different ways of interpreting the elegance and exclusivity of the brand. Different conceptions that lead to the creation of objects as diverse since the materials and yet united by a common thread: the quality and design typical of Made in Italy. RomAntica is the leading collection of Boccadamo Jewels, the representation of the characteristic style of the house revisited in a totally new key thanks to a meticulous research and experimentation. Each line of this collection recalls historical places of the capital bringing us back from time to time in a more or less remote past but always fascinating and “romantic”. Silver jewelry or rhodium plated rose gold and yellow gold, embellished with unique Swarovski decorations. Even the Mediterranean Line has its roots in the territory from which it draws inspiration, since the dominant material: bronze, typical of popular culture “Italica”, well-rounded and important volumes, up to the palette of colors, from shades of ‘orange to brown, reminiscent of the tones of the earth and landscapes of Italy. News in materials not only for the bronze but also for the introduction of Glitter that, thanks to a unique technique of fixing the glaze, makes the precious Mediterranean Line extremely bright. Impossible not to notice.


Vicenza Jewellery

89


90

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

91


92

Vicenza Jewellery


22nd YEAR OF THE INTERNATIONAL SPECIALIZED EXHIBITION OF CLOCKS, WATCHES AND GOLDEN AND SILVER JEWELLERY

19. - 21. 9. 2013

Prague Exhibition Grounds Holesovice

T S E G G I THE B IZED SPECIAL THE FAIR IN UBLIC P E R H C E CZ

Vicenza Jewellery

93


NOVITà A PALAKISS

I COMPRO ORO dott. Nunzio Ragno Presidente A.N.T.I.C.O.

ozcan silver

silver grace

silber tex

Quello dei Compro Oro è un fenomeno commerciale che ha vissuto un momento di forte espansione tra il 2006 e il 2012, incentivato, da una parte dalla profonda crisi economica che attraversa il Paese e dall’altra, dalla scelta imprenditoriale di quanti hanno identificato in questa scelta buone potenzialità di guadagno. Questo sviluppo va ricondotto a precise dinamiche sociali in atto, tali da determinare una grande domanda da parte degli utenti relativamente alla possibilità di “monetizzare” somme di denaro in maniera semplice, a fronte di oggetti in metallo prezioso spesso inutilizzati. I dati attualmente in possesso dell’Associazione Nazionale “Tutela I Compro Oro”, riportano il rapporto di un negozio “Compro Oro” ogni 4/5 mila abitanti per un totale di esercenti l’attività “Compro Oro” (contro le classiche 13/14 mila, gioiellerie ed oreficerie) di 35 mila. Un mercato ormai saturo all’apice della sua espansione che nel prossimo futuro non può che subire un ridimensionamento. Da segnalare inoltre che dal Dicembre scorso anche le Poste Italiane possono esercitare il commercio dell’oro. Il quadro normativo attuale è carente ed insufficiente; esistono, infatti, norme di carattere generale cui riferirsi (Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza, Legge n. 7 del gennaio 2000 - Nuova Disciplina del Mercato dell’oro, - Banca D’Italia 2001 - Chiarimenti in materia di oro, - Risoluzioni e Pareri dell’AdE, ecc.), ma queste sono sempre più spesso oggetto di interpretazioni personali con conseguente disomogeneità e frammentarietà nei vari modus operandi.

Oea LARREA

valenti

HAZAR

solo mio bijoux

94

Vicenza Jewellery

IMPERIAL


sogni d’argento scatragli

storri MATTY

NUOVA 230 AERRE

vega

ESSELLE 2000

Dalla presa di coscienza della mancanza di una normativa chiara, univoca e unitaria che regoli l’intero settore del commercio dell’oro, ha preso vita l’iniziativa dell’Associazione Nazionale “Tutela I Compro Oro”, che si caratterizza già dalla sua costituzione nella delineazione di una legge nazionale specificatamente orientata al settore. Due proposte di legge sono già da tempo in Parlamento ed è auspicabile che vengano prese in seria considerazione dalla prossima legislatura date le problematiche ormai così evidenti. Sono previste integrazioni al registro di Pubblica Sicurezza, l’istituzione di un portale internet da parte dell’Unioncamere che ospiti una banca dati degli oggetti usati d’oro e d’argento; un borsino dell’oro usato, con aggiornamento quotidiano pubblicato sul portale nazionale delle CCIAA e sui portali provinciali internet oltre che sui quotidiani locali. Chiarezza e trasparenza dei rapporti tra queste attività e il cittadino sono di fondamentale importanza, anche per favorire tutte le attività di controllo anti-riciclaggio. L’Associazione si impegna a sostenere l’intero settore dei compro oro, con il preciso intento di essere un punto di riferimento stabile e rappresentativo di tutte le istanze e le necessità che giungono direttamente dagli interessati. “I compro oro vengono tacciati, in modo generalizzato ed indiscriminato, di correlazione con fenomeni di crimine ed esercizio dell’illegalità” -spiega il Presidente Dott. Nunzio Ragno- “Noi diciamo che non si può sparare nel mucchio, ma bisogna saper distinguere ed evitare ispezioni e verifiche a tappeto da parte di Organi di Polizia Amministrativa e sociale che si pongono come unico obiettivo quello di sanzionare, a tutti i costi, gli esercenti l’attività.” “Allora si giunge alla conclusione di poter affermare che -prosegue il Presidente di ANTICO- non si può impedire, colpendola, l’esercizio di una attività economico imprenditoriale, sebbene non ancor ben regolamentata da un punto di vista generale, ma comunque facente parte di un sistema economico integrato, accanendosi nel ricercare nella stessa qualcosa di sbagliato a tutti i costi e, facendola passare come una attività “irregolare” e/o esercitata in egual modo.”

ITALSTEEL

taitu LOLITA

Vicenza Jewellery

95


VALENTI

ELITE

NEWS AT PALAKISS

THE GOLD BUYERS dr. Nunzio Ragno President A.N.T.I.C.O.

Buy Gold is a commercial phenomenon that has experienced a period of strong growth between 2006 and 2012, encouraged, on the one hand by the deep economic crisis that crosses the country and on the other, by the entrepreneurial choice of those who identified in this choice good chances to earn. This development is the result of some specific social dynamics in progress, such as to cause a great demand from users about possible ways to “monetize” sums of money in a simple way, against precious metal objects often unused. The data currently held by the National Association “Defend the Gold Buyers”, show the relationship of a shop “Gold Buyers” every 4/5 thousand inhabitants for a total of 35 thousand who practice the activity of “Gold Buyers” (against the classic 13 / 14 000, jewelers and goldsmiths). A saturated market at the height of its expansion that in the near future shall only be scaled down. To be reported that starting from last December, the Italian Post may exercise the gold trade. The current regulatory framework is inadequate and insufficient; actually, there are, general rules to which relate (Consolidated Laws of Public Security, Law no. 7 Jan. 2000 -New Market gold Discipline-, the Bank of Italy 2001 -Clarification on gold matter-, Resolutions and Legal

DIEMME

FAHED

CSF

SILBER TEX

MATTY

96

Vicenza Jewellery

AKGUN

pentagold


NEO ACCESSORIES

ALGECOR

silverland

AKGUN

ALUNNO

GIOIE E GIOIELLI

BIEFFE 2000

CDI

taitu

opinions of AdE, etc..), but these are increasingly subject to personal interpretations and so creating many modus operandi fragmented and inconsistent. From the awareness of the lack of a clear unique and unified legislation, governing the entire sector of gold trade, took life the initiative of the National “Protect the Gold Buyers”, which is characterized since its establishment in the delineation of a national law specifically oriented to the sector. Two legislative proposals have long been in Parliament and it is desirable to be taken into serious consideration by the next legislature, given the problems now so obvious. There are some additions already planned to add to the Public Security register, the establishment of an internet portal by the Unioncamere of the used gold and silver objects database, a market of the used gold, daily updates and published on the portal of the National Chamber of Commerce and provincial internet portals as well as local newspapers. Clarity and transparency in the relationship between these activities and the public are of paramount importance, so as to promote all the activities of anti-money laundering. The Association is committed to supporting the entire industry of gold buyers, with the specific intent to be a stable and representative point of reference of all the requests and needs that come directly from the stakeholders. “The gold buyers have been indiscriminately accused of correlation with the crime and lawlessness exercise”, explains President Dr. Nunzio Ragno-”We say that they can not shoot in the heap, but must be able to distinguish and avoid uncontrolled inspections and checks by the Administrative Social Police Organs whose sole purpose is to sanction, at all costs, the business operators.” “So the conclusion is that - says that the President of ANTICO – they can not stop, hitting the right to exercise an economic business activity that is part of an integrated economic system, although not yet well regulated from a general point of view, persisting in seeking the omething wrong at all costs and by passing it as an activity “irregular” and / or carried out in the same way.”

BIEFFE

EXportaciones PEDRO

Vicenza Jewellery

97


98

Vicenza Jewellery


100

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

101


102

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

103


2013

KUALA LUMPUR, marzo: la Malaysia International Jewellery Fair (MIJF) tornerà il prossimo 12-15 luglio, 2013 (Venerdì - Lunedi), 11:00-07:00, presso uno degli hub più noto del commercio nel Sud-Est asiatico al Kuala Lumpur Convention Centre, con più di 200 aziende espositrici internazionali di gioielleria. Supportato da Malaysia Tourism Promotion Board, Malaysia External Trade Development Corporation (MATRADE), Malaysia Convention & Exhibition Bureau (MyCeb), e le celebri associazioni d’oltreoceano Hong Kong Jewellery & Jade Manufacturers Association (HKJJA) e la Federazione Orafi e Gioiellerie di Malesia (FGJAM), MIJF 2013 prevede di rafforzare la posizione del paese come catalizzatore di trading di gioielli globale. La collaborare con la federazione orafa ha fatto della MIJF un successo con il “Malaysia Premier Pavilion mostrando le più eccellenti abilità artigianali in oro della Malesia e gioielli d’oro tra Sud-Est Asia con l’aspirazione di spingere la Malesia oltre confine come hub principale di fiera per il settore gioielleria. Grazie alla politica di esenzione fiscale introdotta dal Governo, visitatori ed espositori sono ora in grado di godere di TAX FREE compreso la tassa di importazione, l’esportazione delle imposte e tasse di vendita per l’acquisto di varie collezioni di gioielli esclusivi in mostra ​​ in MIJF 2013. Questa politica ha trasformato con successo la Malesia per essere un paradiso dello shopping duty-free a livello locale e internazionale. L’organizzazione ha anche presentato il Trade Buyer program di incentivazione per tutti gli acquirenti di gioielli che offrono incentivi di trasporto e servizi gratuiti di business matching, al fine di favorire l’interazione d’affari sulla loro visita alla mostra. Con così tante attività emozionanti, MIJF 2013 è davvero un evento imperdibile dell’anno! Per ulteriori informazioni, si prega di accedere al sito ufficiale di MIJF 2013 http://www.elite.com.my/mijf/index.php o contattare l’organizzatore a 603-5891 1157. Alessandro Scalvini

104

Vicenza Jewellery

KUALA LUMPUR, March: Malaysia International Jewellery Fair (MIJF) is returning in this coming July 12-15, 2013 (Friday - Monday), 11am-7pm, at one of the most well-known trade hub in Southeast Asia - Kuala Lumpur Convention Centre, with expecting more than 200 international jewellery exhibiting companies. Supported by Malaysia Tourism Promotion Board, Malaysia External Trade Development Corporation (MATRADE), Malaysia Convention & Exhibition Bureau (MyCeb), renowned overseas associations Hong Kong Jewellery & Jade Manufactures Association (HKJJA) and the influential Federation of Goldsmiths and Jewellers Associations of Malaysia (FGJAM), MIJF 2013 envisions to strengthen the country’s position as global standard jewellery trading catalyst while helping out in promoting the country as next best M.I.C.E hub in the eyes of the world. Collaborating with FGJAM, MIJF had successfully made the “Malaysia Premier Pavilion’ to showcase Malaysia’s most excellent gold craftsmanship skills and gold jewellery among Southeast Asia region. It would be the highest achievement to push Malaysia beyond the boundary, and to set Malaysia as the main exhibition hub for the jewellery industry. Apart from that, due to the TAX EXEMPTION policy introduced by the Malaysia Government, both visitors and exhibitors are now able to enjoy TAX FREE including import tax, export tax and sales tax in purchasing various exclusive jewellery collections showcased in MIJF 2013. This policy had successfully transformed Malaysia to be a duty-free shopping paradise locally and internationally. As a significant benchmarking trade exhibition, the organizer introduces the Trade Buyer Incentive Program for all jewellery buyers which offer transport incentives and free business matching services, in order to foster their business interaction upon their visit in the exhibition. On top of that, they are welcome to attend the industry trade forum and seminar to exchange the latest jewellery market intelligence. With so many thrilling excitements and activities, MIJF 2013 is truly an unmistakable jewellery event of the year! For more information, please log onto the official website of MIJF 2013 http://www.elite.com.my/mijf/index.php or contact the Organizer at +603-5891 1157. Alessandro Scalvini


Vicenza Jewellery

105


LE TENDENZE DELL’ESTATE

SECONDO BIJOUX

MACEF 2013 THE TRENDS ACCORDING TO BIJOUX

Una casa visionaria, un ambiente che ricrea gli spazi in cui viviamo, ha fatto da sfondo all’Area Tendenze bijoux e accessori per la prossima estate, in mostra a Bijoux dal 24 al 27 gennaio. Gioielli, bigiotteria e accessori moda hanno personalizzato tre diverse ambientazioni, per sottolineare ancora una volta lo stretto legame tra il design da vivere e quello da indossare. Ideata e realizzata da Rita Spaggiari e Tini Bagattini, con il coordinamento dell’architetto Valeria Randazzo, l’Area Tendenze intitolata “Stili di vita” ha ricreato un’abitazione immaginaria, composta da un’elegante sala da pranzo, un coloratissimo salotto e un rigoglioso terrazzo. All’interno di queste tre situazioni, gioielli e accessori che descrivono tre personalità, tre modi di essere, tre stili che possono convivere a seconda del luogo, della situazione e dell’ora del giorno, e che rappresentano le tre principali tendenze del bijoux della prossima stagione calda, riassumibili con pochi – iconici – termini: Intramontabile, Naturalmente, Senza Frontiere. Elena Segato

1

2

3

4

6

5

7

Fotografie Macef Milano - www.flickr.com

106

Vicenza Jewellery

A visionary house, an environment that recreates the spaces in which we live, has been the backdrop for the Area Trends of the costume jewelry and accessories for next summer, showcased at Bijoux from January 24 to 27. Jewelry, costume jewelry and fashion accessories did characterize three different locations, to emphasize once again the close link between the design to live and what to wear. Conceived and developed by Rita Spaggiari and Tini Bagattini, under the coordination of the architect Valeria Randazzo, Area Trends entitled “Lifestyles” has recreated an imaginary house, consisting of an elegant dining room, a living room and a colorful lush terrace. Within these three situations, jewelry and accessories describe three personalities, three ways of being, three styles that can coexist depending on the place, the situation and the time of day, and represent the three main trends of jewelry for the next hot season, summed up with a few - iconic - terms: Timeless, Naturally, Without Borders. Elena Segato 1. Aiala Bar - 2. Le Marionelle - 3. Sodini - 4. Lunari 5. P&P Design - 6. Sesto Continente - 7. Dolman


MUNICH 2013 Fotografie www.media.messe-muenchen.de/INHORGENTA_MUNICH

Un totale di circa 30.000 visitatori professionali provenienti da 85 paesi hanno visitato INHORGENTA la fiera svoltasi a Monaco di Baviera dal 22 al 25 febbraio-2013 - un aumento di circa il due per cento. Un terzo di questi proveniva dall’estero. I paesi più rappresentati sono stati: Austria, Svizzera, Italia, Spagna, Paesi Bassi e Gran Bretagna mentre gli altri venivano dagli Stati Uniti, Russia, Cina, Sud America e UAE. Così la fiera ha potuto rafforzare ulteriormente il suo carattere internazionale e consolidare il proprio ruolo di manifestazione leader mondiale del settore del lusso a prezzi accessibili nel comparto dei gioielli, orologeria e stile di vita. Klaus Dittrich, Presidente e Amministratore Delegato di Messe München GmbH, spiega: “INHORGENTA MUNICH non è più soltanto la fiera di riferimento principale per i visitatori di lingua tedesca – poiché sta acquisendo sempre più importanza a livello internazionale.” I visitatori professionali - 85 per cento dei quali sono responsabili delle decisioni - sono stati soddisfatti soprattutto per la completezza e chiarezza, così come per la grande varietà dell’offerta. “La risposta positiva da parte dei visitatori del settore dimostra la fiducia di cui gode la fiera del settore. Siamo lieti che siamo stati in grado di soddisfare i nostri espositori e visitatori con il nostro nuovo posizionamento divenuto una piattaforma dinamica per il lusso a prezzi accessibili e con il concetto di design di alta qualità “, sottolinea Klaus Dittrich. Un totale di 1.237 espositori - un incremento del nove per cento rispetto al 2012 - ha mostrato le loro più recenti collezioni a INHORGENTA MUNICH 2013; la quota di espositori provenienti dall’estero è passata dal 37 per cento al 47%. Con l’apertura di una sala dedicata al Lifestyle - “Trends & Vision” - la fiera ha celebrato il suo 40 ° anniversario con un totale di sette sale. L’ampia varietà delle tendenze, i nuovi materiali e le forme presentate ha sottolineato modi innovativi proiettati verso il futuro e al contempo l’importanza della fiera per gli scambi commerciali. Elena Segato

A total of around 30,000 trade visitors came from 85 countries to INHORGENTA MUNICH on 22 - 25 February 2013 – an increase of around two per cent. One third of these traveled here from abroad. Among the countries most strongly represented were Austria, Switzerland, Italy, Spain, the Netherlands and Great Britain. Visitors also came to Munich from the USA, Russia, China, South America and the United Arab Emirates. Thus the trade show can further strengthen its international character and consolidate its role as the leading show worldwide for affordable luxury in the area of jewelry, timepieces and lifestyle. Klaus Dittrich, Chairman & CEO of Messe München GmbH, explains: “INHORGENTA MUNICH is no longer just the most important trade show for German-speaking visitors – it is clearly gaining in significance on international level too.” The trade visitors – 85 per cent of whom are decision-makers – were satisfied especially with the completeness and clarity as well as the breadth of the range on offer. “The positive response from the trade visitors demonstrates the confidence enjoyed by the trade show in the industry. We are pleased that we were able to satisfy our exhibitors and visitors with our revised positioning as a trend platform for affordable luxury and with the high-quality design concept”, underlines Klaus Dittrich. A total of 1,237 exhibitors – an increase of nine per cent over 2012 – showed their latest collections at INHORGENTA MUNICH 2013; the proportion of exhibitors from abroad rose from 37 per cent to 47%. With the opening of a lifestyle hall too – ‘Trends & Vision’ – the trade show celebrated its 40th jubilee in a total of seven halls. The wide variety of the trends, the new materials and forms presented pointed out innovative ways forward into the future and underlined the trade show’s importance for the trade. Elena Segato Vicenza Jewellery

107


108

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

109


110

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

111


114

Vicenza Jewellery


One of

ASIA’S TOP THREE

Fine Jewellery Events JUNE Hong Kong Jewellery & Gem Fair

20 - 23 June 2013

Hong Kong Convention & Exhibition Centre

UBM Asia Ltd 17/F, China Resources Building, 26 Harbour Road, Wanchai, Hong Kong Tel:(852) 2585 6127 / 2516 2115 Fax:(852) 3749 7344 Email:visitjgf-hk@ubm.com

www.JewelleryNetAsia.com

Vicenza Jewellery

115


WORLD’S NUMBER ONE

The

Fine Jewellery Event SEPTEMBER Hong Kong Jewellery & Gem Fair

11 - 15 September 2013 AsiaWorld-Expo • Hong Kong

Diamonds, Gemstones, Pearls, Equipment and Packaging

13 - 17 September 2013

Hong Kong Convention & Exhibition Centre Fine Finished Jewellery

UBM Asia Ltd 17/F, China Resources Building, 26 Harbour Road, Wanchai, Hong Kong Tel : (852) 2585 6179 / 2516 1677 Fax : (852) 3749 7319 Email : salesjgf-hk@ubm.com

www.JewelleryNetAsia.com

116

Vicenza Jewellery


A Stylish Showcase of the World’s Cutting-edge Designs Halls 3B & 3C • Hong Kong Convention & Exhibition Centre

THE WORLD’S NUMBER ONE FINE JEWELLERY EVENT September Hong Kong Jewellery & Gem Fair |13 – 17 Sep 2013

To exhibit, please contact: Sales Department, Jewellery Fairs, UBM Asia Ltd 17/F, China Resources Building, 26 Harbour Road, Wanchai, Hong Kong Tel: (852) 2585 6179 / 2516 1677 | Fax: (852) 3749 7319 Email: salesjgf-hk@ubm.com | Website: www.JewelleryNetAsia.com

Vicenza Jewellery

117


118

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

119


120

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

121


122

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

123


124

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

125


128

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

129


130

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

131


132

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

133


134

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

135


136

Vicenza Jewellery


VJ Magazine - Maggio 2013  

VJ Magazine - Maggio 2013

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you