Page 1

Aut. Trib. Firenze del 09/02/1999 N. 4859 Dir. Resp M. Mazzoni 2,00

info@promoracing.it

ANNO XIII N. 6-2011 www.promoracing.it




n. 6-2011

Direttore Responsabile: Maurizio Mazzoni Registrazione: Tribunale di Firenze n. 4859 del 9.2.1999 Redazione: Via F. Paoletti, 52/int. 50134 Firenze – Tel. 055 480553

Pubblicità: Vladimiro Maestrini Tel. 333 9125861 e-mail: v.maestrini@promoracing.it Stampa: Toccafondi Srl, Borgo San Lorenzo (FI) Progetto grafico e impaginazione: Giampiero Mignani – www.giampieromignani.it

Hanno collaborato a questo numero: Claudia Baggiani, Marco Miniati, Gianluca Rossi. Fotografie: Alberto Fini, Maurizio Fiorenzani, Valerio Incerpi-Global Photo, Fotoeventi, Antonio Malacarne, Archivio Moto Club Firenze, Oliver Foto Agenzia, Mauro Sani, Tuning Club Italia, Agenzia Photo Zac.




p r e m i e r

n a t i o n a l

c u p

n. 6-2011

Premier Cup 2011, i risultati finali a Franciacorta Il programma decretato dal calendario agonistico 2011 conferisce alla pista di Franciacorta l’ultimo sigillo sul destino definitivo delle classifiche della 15° edizione del Premier National Cup, con la ormai nota assegnazione della classe 600 Stock a Gabriele Cottini sulla Honda CBR 600 del Finon Club Racing Team, e della classe Open ad Andrea Di Vora, trionfatore nella classe regina in sella alla BMW S 1000 RR assistita dal Di Vora Racing Team. È pertanto l’altra metà del cielo Premier Cup ad attendere il responso finale, con la 600 Aperta che vede il campione 2010 Fabrizio Meschini in lotta ravvicinata con Iuri Vigilucci, lo sfidante che lo ha seguito per tutta la stagione 2011 come un’ombra e in questo epilogo lombardo si presenta come temibilissimo avversario. Con la possibilità matematica di vincere anche William Marconi, in sella alla R6 del Marconi Racing, ma i margini nei confronti degli avversari lasciano le speranze verso il titolo solo nei termini di una defaillance dei diretti rivali. Nonostante le ottime premesse di lotta e spettacolo, la realtà dispiegatasi alla fine dei 16 giri sul guidato tracciato di Castrezzato ha il sapore di una beffa proprio per il campione uscente “Mescoy” Meschini, fermato durante il giro di allineamento da un banale guasto e costretto a partire in ritardo dalla corsia box. Ovviamente inalterata lode e merito a Iuri Vigilucci, che nella logica più evidente mantiene una condotta di gara accorta che lo porta a conquista-

Racing Team, un binomio che ha prevalso nella classifica dalla Iuri Vigilucc i seconda prova fino alla vigilia dell’ultima, ed ha visto svanire il primato finale proprio sulla linea del traguardo. Valore e meriti non possono essere cancellati in un solo colpo, sia per il pilota che per la squadra, la speranza di tutti è che tale episodio non abbia a minare l’impegno e la passione della compagine carpigiana condotta con piglio sempre professionale da Simone Corradini. Il computo della classifica generale vede così Marconi chini Fabrizio Mes

re il secondo posto fra gli iscritti Premier alle spalle del vincitore William Marconi, che sale così per la prima volta nella stagione sul gradino più alto del podio. Al pilota di Volterra, rappresentante del Vigi Racing Team che ha goduto per tutta la stagione anche del supporto tecnico del Team Imperiale di Empoli, va così il meritato titolo 2011 della 600 Aperta, e non risulta necessario ribadire come l’epilogo un po’ rocambolesco non abbia a sminuire in alcun modo la sostanza del risultato ottenuto, considerando le prestazioni di primo livello messe a segno in tutte le cinque prove del campionato. Discorso analogo ma speculare per Meschini ed l’SC

William Marco ni


p r e m i e r

terzo a soli tre lunghezze da Meschini, mentre i due rimanenti gradini del podio delle premiazioni finali di Verona vanno a Luca Ismaele Zorzi, con la Yamaha R6 dell’M.D.Z. Racing, e ad Umberto Falaschi in sella all’unica Suzuki GSX 600 del lotto sotto la cura della squadra Falaschi Moto Suzuki Italia. Il forte pilota veronese coglie questo risultato sulla base delle sole prime tre gare, a causa dell’infortunio patito nelle prove ufficiali della quarta gara e purtroppo protrattosi fino al termine della stagione, quindi con la presunzione di un possibile miglior piazzamento in assenza di tale evento sfortunato. Falaschi fa della regolarità e affidabilità la sua caratteristica preponderante, per non tacere comunque della volontà e passione profusa in una stagione che lo ha visto lottare anch’egli con infortuni e impedimenti vari che non lo hanno certo favorito nella realizzazione di un cammino ottimale. Sesto, a causa anche del forfait di Franciacorta, Marco Pirazzoli che con la sua Honda 600 si era ben distinto nelle prime quattro prove, insidiato in questo finale dal

n a t i o n a l

c u p



Ilario Ognibene

Umber to Falaschi

ritorno di Ilario Ognibene, che con la Yamaha R6 del Gomitointerra Racing Team coglie proprio in terra lombarda il suo risultato migliore, salendo sul terzo gradino del podio dietro a Marconi e Vigilucci. La forzata rinuncia all’ultima gara costa cara in termini di posizioni anche a Massimiliano Iannone, ottavo al termine ma con un potenziale espresso almeno nelle prime due prove che preludeva ad un epilogo più esaltante e con un punteggio che comunque gli consente di sopravanzare un trio ben agguerrito e raccolto in soli due punti. Si tratta di Davide Longhi, nono a quota 29 con la Kawasaki della CDS Racing, davanti alla coppia Luca Bertoldo, Honda Gully Racing, ed Edoardo Fabbri, che finisce caparbiamente la sua prima stagione agonistica sconfiggendo anche una non

www.giampieromignani.it

n. 6-2011

banale caduta nel corso della terza prova di campionato. Chi si è regolarmente presentato a Franciacorta ma purtroppo ottiene solo una sfortunata caduta in prove libere è Marco Vieri, il volitivo pilota senese che rimane così 14° in graduatoria, in scia a Thomas Palladino e Fabio Evangelista, entrambi assenti in quest’ultimo appuntamento. Un plauso anche a chi ha conquistato meritati punti anche a Franciacorta, ovvero Massimo Dotti, Massimo Rasetti e Kevin Varini, tutti con le Honda SC Racing, e Alessandro De Rosa, che termina la stagione con un 11° piazzamento che gli vale la 18° piazza assoluta. Grande attesa e concentrazione anche per la sempre spettacolare 1000 Stock, che vede una situazione decisamente più delineata alla vigilia dell’epilogo lombar-




p r e m i e r

n a t i o n a l

c u p

n. 6-2011

llina Jonatan Ga

Marco Dall'Aglio

do. Jonatan Gallina con la BMW del Galvin Team 96, vero e proprio dominatore della stagione, gode di ben 18 lunghezze di vantaggio su Marco Dall’Aglio, ben coadiuvato dalla Ducati del Robby Racing di Reggio Emilia. Appena 3 punti più indietro l’altro protagonista, Andrea Romagnoli con la BMW del Gully Racing, per la composizione di una situazione comunque tutt’altro che facile nell’economia di una gara motociclistica, dove una semplice scivolata è purtroppo sempre in agguato. Considerazioni iniziali a parte, il 2011 si dimostra alla fine della giornata di gare sempre di più la stagione di Jonatan Gallina, capace di amministrare da par suo l’intera gara, cedendo la posizione assoluta agli avversari del concomitante trofeo Motoestate al fine di non incappare in inutili inconvenienti, ma tenendo ben sale le redini della classifica Premier. Obiettivo non del tutto facile, comunque, visti gli attacchi e la fiera opposizione offerta da Dall’Aglio, pilota esperto e capa-

Via Palestro, 7 – Campi Bisenzio (FI) Tel. 055 8979213/14 Fax 055 8979215

ce di portare tutte le moto messe a sua disposizione al top delle prestazioni. Il tenace pilota parmigiano le ha tentate di tutte per indurre il più giovane rivale all’errore in gara, ma Gallina non ha mostrato la benché minima incertezza riuscendo a trionfare anche in questa quinta e ultima prova di Andrea Romagnoli campionato. Sul podio grande festa, con Dall’Aglio secondo e una nuova entrata stagionale sul terzo gradino da parte di Matteo Samarani, che in sella alla BMW 1000 utilizzata solo dalla prova precedente si dimostra così in grado di riscattare ampiamente un stagione che lo aveva visto soffrire per i problemi di messa a punto della Aprilia RSV4. In ottica di classifica generale, dietro ai due primi attori si conferma Andrea Romagnoli, anche se quest’ultimo appunMatteo Samarani tamento lombardo non può essere considerato come la


n. 6-2011

p r e m i e r

n a t i o n a l



c u p

Roberto Alban i

Umberto Falaschi sua migliore prestazione stagionale, con una quinta piazza Premier Cup che lo delude un po’, visto il potenziale sicuramente più ampio messo in mostra nella stagione e che comunque lo porta al terzo posto assoluto e lascia ottime prospettive per una stagione 2012 ancor più ricca di soddisfazioni. Quarto assoluto si rivela invece il già citato Matteo Samarani, che a dire il vero si avvantagi Gabriele Cottin gia in parte anche della estrema sfortuna di Marco Pagani, quinto a 5 lunghezze a causa della nuova caduta in gara proprio sul circuito di casa e a poche curve dall’inizio della gara. Pagani è sicuramente pilota veloce e consistente, il team CDS Racing lo ha sempre supportato al meglio con la nuova BMW 1000, ma il 2011 rimane da annoverare, nella migliore delle ipotesi, come un’annata da riscattare al più presto con un ottimo 2012. Purtroppo su di una simile lunghezza d’onda anche il sesto assoluto, riconoscibile in Nicola Vivaldi, vincitore del titolo 2010, ed anche quest’anno sempre nelle posizioni di preminenza della classifica, ma forse non capace di trovare quel guizzo decisivo tale da Francesco Scicchitano porlo in maggior evidenza di graduatoria. Settimo alle sue spalle, ma forse più felice nell’esito BMW del Pit Stop Pisa si ferma finale di Franciacorta, Roberto Albani con a 36 punti per l’ottava posizione la Aprilia del For Race Team, che manca di assoluta in campionato. Anche un soffio il gradino del podio nella gara di per lui pesa indubbiamente l’ascasa, ma che con tale risultato sopravanza senza nell’ultima prova, al pari anche Alessandro Coltelli, che in sella alla di quanto risulta per Alessandro

Lavaggio tute da moto

Lavanderia Chiti Largo Lino Chini, 7 Borgo San Lorenzo (FI) Tel. 055 8459077

a u t o c a r r o z z e r i a

cellai

restauro auto storiche da competizione autonoleggio e soccorso stradale

Via di Rona – matassino – reggello (FI) – Tel. 055 860070 – cell. 348 320 5451-2-3

Pallini, nono assoluto con la Honda 1000 del Fast Bike di Perugia, con la considerazione che tale evidenza finale non crediamo renda completa giustizia alle capacità del giovane pilota folignate. Decima posizione per Marco Guerini, compagno di squadra di Albani nel For Race Team sempre su di una Aprilia RSV4, che coglie a Franciacorta un ottimo settimo posto e si afferma fra i più regolari dei contendenti della 1000 Stock, avendo preso punti in tutti gli appuntamenti disputati, e sopravanzando di sole due lunghezze Luca Foti con la BMW del CDS Racing. Per lo sportivissimo pilota lombardo rimane l’ottimo sesto posto della gara centrale al Mugello, ma anche l’ottavo di Franciacorta rende comunque conto del suo buon cammino agonistico 2011. Per concludere l’escursione di questa categoria non possiamo tacere della sfortuna di due potenziali protagonisti che hanno visto i propri sforzi vanificati dalla sorte avversa riscontrata in pista. Si tratta di Marco Brambilla, che con la Yamaha R1 della FB Racing ha troppe volte sofferto di rotture e cadute fortuite per ottenere un risultato di sufficiente evidenza, mentre l’esordiente Matteo Polo, unico rappresentante Ducati Giacomo Mariotti




p r e m i e r

n a t i o n a l

terzo nella graduatoria assoluta, dopo una buona stagione che lo ha visto cogliere una splendida vittoria nella gara del 28 agosto al Mugello. La top five della categoria è così conclusa dal quarto posto di Marco Morreale, in grande evidenza nella prima metà della stagione e comunque principale avversario di Gabriele Cottini nella lotta al titolo. L’esperto pilota fiorentino ha Paride Sereni vinto nettamente a Vallelunga, ma si è un po’ disunito nella terza prova bagnata del Mugello, finendo per perdere la concentrazione giusta verso l’obiettivo della vittoria. Anche per il quinto in classifica un finale in tono minore rispetto alle premesse della vigilia, con un Fabrizio Comi che in sella alla Yamaha R6 del Gully Racing vanta tre risultati utili su cinque, nella misura di un terzo, un quarto e un quinto posto. Evidenze tutt’altro che da disprezzare, ma nella considerazione dell’indubbio valore del pilota piemontese siamo certi che un velo di recriminazione possa albergare nella sua consapevolezza. Per la classe regina, con Andrea Di Vora e Andrea Di Giannicola saldamente nelle due posizioni di testa, Michele Cima

nella categoria, finisce 13° con soli due risultati utili al suo attivo, dovuti ad infortuni e cadute, ma con un quarto posto nella terza prova del Mugello che la dice lunga sul suo potenziale futuro. Ad onta del fatto che i titoli della 600 Stock e della Open fossero già assegnati dopo la quarta prova, aperti rimanevano i giochi per le posizioni successive in entrambe le categorie. Ecco allora che Franciacorta decreta Francesco Scicchitano, con la Yamaha R6 del Vigi Racing Team e Imperiale Moto, come detentore del secondo gradino assoluto della 600 Stock, grazie al terzo posto conquistato in questo ultimo appuntamento. Per lui lotta fino all’ultimo con Giacomo Mariotti, che con la sua Kawasaki 600 Ninja da trofeo giunge secondo in gara e

o e p s v

m e o p a t i r b o r i s t e r i r o f u m e r i a n i t a r e t e r i n a r i

a a a i a

Via Divisione Partigiana Garibaldi, 1 Borgo San Lorenzo (FI) Tel. 055 845 90 20 – 84 95 665 montifair@tin.it – www.farmaciamonti.it

c u p

n. 6-2011

rimaneva la sfida diretta per l’ultimo gradino del podio fra Letizia Marchetti e Marco Tonini, separati dopo la quarta prova da sole due lunghezze. Al di là dei valori dei due piloti, la stagione si è svolta anche in relazione alle caratteristiche sostanzialmente differenti delle due cavalcature, ovvero una più “muscolare” Suzuki GSX 1000 ben preparata dal team Crazy Old Men e leggiadramente condotta dalla “lady di ferro” Letizia Marchetti, nei confronti di una più nervosa e sofisticata Aprilia RSV4 1000, per le cui prestazioni un grande ringraziamento da parte del pilota trevigiano va al suo tecnico, ma soprattutto amico, Carlo Poggioli, che ha curato in modo esemplare il mezzo meccanico e tanta parte ha avuto nel raggiungimento degli obiettivi 2011. Il verdetto di Franciacorta ha visto così Tonini conquistare il terzo posto in gara e con esso il medesimo risultato nella classifica assoluta, con un solo punto di vantaggio sulla Marchetti, giunta quarta in quest’ultimo appuntamento. Per l’atleta romana forse il destino della stagione si è giocato nella prima parte di campionato, ove forse non è stata in grado di dare sfogo a tutto il suo potenziale, mentre Tonini ha sfoggiato da parte sua una maggior regolarità. Quinto posto assoluto a Francesco Sciacca, grande affezionato del Premier National i Vora Andrea D


n. 6-2011

p r e m i e r

n a t i o n a l



c u p chetti Letizia Mar

Marco Tonini

Francesco Sciacca

annicola Andrea Di Gi

panti e gli appassionati del Premier Na- 2012. Oltre alle premiazioni 2011, con i Cup, che con la quinta piazza di Fran- tional Cup. L’appuntamento che rimane è campioni ed i premiati di tutte le classifiche ciacorta ben conclude nella top five di adesso quello della festa finale di sabato Premier Cup, elemento di grande interesse categoria, scalzando di un punto ciascuno 21 gennaio a Verona, nella consueta e sarà la presentazione della nuova stagione i diretti rivali Bruno Mercante e Mauro stimolante cornice del Motor Bike Expo 2012, che proprio in questi ultimi giorni Bardelli. di novembre vede uscite la Da segnalare come ottavo prima bozza di calendario assoluto lo sfortunatissimo da parte della FMI. Andrea Torello Viera, terzo Purtroppo, al momento di fino a metà campionato e uscire in stampa, non siafermato dal brutto incidente mo in grado di precisare della gara toscana del 5 i termini esatti del nuovo Premiazione vincitori premier national cup 2011 giugno. Per lui un risultato programma, ma contiamo Appuntamento con piloti, team e tutti gli appassionati finale che quindi si basa su di sentire tutti gli interessati soli tre risultati, ma quello sintonizzati sui nostri conSabato 21 Gennaio 2012 che più conta è la prosueti canali di comunicaal MOTOR BIKE EXPO 2012 A VERONA spettiva di una completa e zione, con il nostro sito web soddisfacente ripresa per le www.promoracing.it sempre Per l'occasione sue condizioni fisiche, aupronto a diffondere le ultime saranno presentati guri che gli giungono con novità sull’edizione 2012. i programmi 2012 sincerità da tutti i parteciGianluca Rossi

CEM

s

ist di Lavecchia A. za emi di icurez s

Premio Siena che lavora 1983

Antifurto – Antincendio Impianti TV circuito chiuso Controllo accessi Laboratorio Via del Ponte nuovo, 65 POGGIBONSI UFFICI Via A. Grandi POGGIBONSI ESPOSIZIONE Via Borgo Marturi, 17 POGGIBONSI SEDE LEGALE Loc. Lignite SAN GIMIGNANO Tel. 0577 935470 - Cell. 348 6500465

www.cemss.com


10

n. 6-2011


n. 6-2011

11


12

n. 6-2011

Locanda di "Paiolo", nei pressi della vecchia strada per Prato e a pochi km dal casello autostradale di Barberino di Mugello. Le qualità del recente resaturo dell'edificio di retaggio storico che risale all'epoca romana sono completate nell'arredamento dove prevale lo stile rustico con mobili di alto artigianato peruviano realizzati all'interno di cooperative delle missioni dell'Operazione Mato Grosso.

Via del Cornocchio, 1 –Barberino di Mugello (FI) Tel. 055 8420733 –Fax 055 8420090

Fiduciaria Toscana

fidicontrol 

Spa

società fiduciaria e di revisione Via F. Tacca, 43 – 59100 PRATO Tel. 0574 37353 – Fax 0574 605314

Fiduciaria Toscana SpA info@fiduciariatoscana.it 50121 FIRENZE Via G. Capponi, 26 20121 MILANO Via Montenapoleone, 21

Via montenapoleone, 21 20121 milano


13

n. 6-2011

B&B Casanovasavelli www.bbcasanovasavelli.com – info@ bbcasanovasavelli.com

Via Senni, 17 50038 Scarperia (FI) – Tel. 366 6090672 – 366 3436653

www.giampieromignani.it

A soli 50 metri dal Circuito del Mugello!


14

n. 6-2011

di L uciano Carmignani

Urania, di Luciano Carmignani, è un'impresa che opera nel settore della vendita e assistenza pneumatici da tre generazioni. Il personale qualificato

è in grado di fornire un servizio di assistenza completo per autovetture, trasporto leggero e pesante e carrelli industriali. Il servizio assistenza prevede

il montaggio, l'equilibratura al banco ed elettronica, l'assetto computerizzato e le riparazioni di gomme Tubeless e delle camere d'aria. Oltre a essere in grado di fornire assistenza su tutto il territorio nazionale, tramite altri centri specializzati, Urania dispone anche di tre officine mobili in grado di prestare assistenza esterna in caso di problemi a pneumatici.

Via Livornese, 182 EMPOLI (FI) Tel. 0571 80301 – Tel. e Fax 0571 82052 Filiale: Via Caponnetto, 31 – Tel. e Fax 055 8826239 calenzano (FI) e-mail: urania@penteres.it


n. 6-2011

15


16

EN D URANCE

n. 6-2011

200 Miglia del Mugello Bardahl, la passione non finisce mai...

Dario Marchett i tornato in ottim a

La passione agonistica di pochi, ma buoni, sembra non finire mai quando il teatro della scena è l’Autodromo Internazionale del Mugello, anche dopo un anno di gare intensissimo, che ha visto l’impianto toscano sempre più alla ribalta nella stagione del rinnovo tecnico ed estestico, con il rifacimento totale del manto di asfalto del tracciato e l’inaugurazione della nuova e affascinante tribuna sul rettilineo centrale. L’ultimo appuntamento ufficiale 2011 con i motori è così toccato al nuovo riproponimento da parte del Moto Club Firenze della 200 Miglia Bardahl di durata, dopo l’esperienza analoga del 2010, che ebbe come trionfatori assoluti la coppia composta da Marco Muzio e Ilario Dionisi, quest’ultimo proprio quest’anno laureatosi Campione Italiano della classe 600 Supersport in sella alla Honda nte

Giovanni Altomo e Michele Conti

forma

del Team Improve di Firenze. Il periodo inoltrato nel quale si è potuta disputare la manifestazione ha scoraggiato i più a rispondere all’appello del sodalizio fiorentino, consueto organizzatore delle gare nazionali di moto al Mugello, ma i rinunciatari, come spesso accade, hanno avuto decisamente torto, vista la due giorni di tempo sereno e temperature più che accettabili che hanno caratterizzato lo svolgersi di tutto l’evento. La classica partenza stile Le Mans In ogni caso gli affezionati di questo genere di gare non hanno potuto rinunciare al “richiamo della foresta” ed allora ecco pronti al via il team NPV Ducati del pilota e patron Giulio Gallazzi, già vincitore della classe 1000 nel 2010, in coppia quest’anno con Alessandro Valia, e l’altrettanto agguerrito team Ducati DRE capitanato dall’esperto Dario Marchetti affiancato da Roberto Luigi Rozza, ducatista di lungo corso e ben conosciuto sulla scena delle gare nazionali di ogni livello.


EN D URANCE

n. 6-2011

La partecipazione aperta anche a moto da 600 cc. introduce come di consueto un ulteriore motivo di interesse e di incertezza, nei termini di una verifica sino al termine della gara su chi sarà in grado di gestire al meglio oltre alla pura velocità in pista anche i consumi dei mezzi impegnati nella lotta. Da segnalare in questa ottica le coppie composte da Davide Stirpe e Alessio Lo Turco con le Honda 600 del Team San Carlo, Giovanni Altomonte e Michele Conti sempre su Honda del Kuja Racing, e l’accoppiata più eterogenea rappresentata da Lorenzo Desci su Ducati 848 e Michele Cima su di una classica Yamaha R6 per l’assistenza della Cima Corse. Alle ore 13 in punto di domenica l’apertura della corsia box, mentre è di un quarto d’ora più tardi l’abbassarsi della bandiera tricolore italiana che sancisce la partenza della gara, con i piloti schierati sul bordo sinistro del rettilineo pronti ad avventarsi verso le rispettive moto sorrette dagli aiutanti sul lato opposto. Il più lesto nell’operazione è il pilota del Team San Carlo Davide Stirpe che si presenta quasi in solitario alla curva San Donato,

17

Roberto Luigi Rozza

Alberto Peano

Lorenzo Desci

Andrea Cherubini

L’andamento della competizione assume quindi il tipico aspetto di una gara di durata, con posizioni pressoché ben delineate, con la moto 81 di Alessandro Valia saldamente in testa, seguita dall’altra Ducati condotta da Roberto Luigi Rozza e la Ducati 848 di Lorenzo Desci. Come normale sono i cambi di guida che portano vivacità in pista, con il secondo turno di guida che vede salire in cattedra Dario Marchetti per l’equipaggio n° 5, che riesce ad avere ragione di Giulio Gallazzi, adesso alla guida ipaggi u eq della moto n° 81 dopo aver rilevato li g a Duello fr allazzi Giulio G n co Valia. Alle loro spalle si susseguono gli ti a et st h di te Marc e Dario equipaggi Desci-Cima, Peano-Albertelli e Altomonte-Conti, mentre la copma la sua glo- pia n° 85 composta dal consigliere federale ria si dimostra effimera rimanen- Mauro Zecchi e Matteo Rimondo veleggia do vittima alla prima esse di una scivolata in decima posizione. Il vero colpo di scena, implacabile, mentre il resto del gruppo sfila come nei migliori copioni, si verifica al tercompatto con in testa Lorenzo Desci e la mine dell’evento, allorquando la moto n° 5 sua Ducati 848. Il regolamento specifico di di Rozza, saldamente in testa e impegnata gara permette al compagno di squadra di a rintuzzare la rimonta del rivale Valia, acStirpe di sostituirsi nella gara e così Lo Turco cusa un consumo eccessivo di carburante, scatta in pista non appena riceve il via dalla con conseguente impossibilità di sostenere il Direzione Gara, ma questa 200 Miglia si ritmo normale di gara. dimostra gara stregata per il Team San Car- È così un raggiante Alessandro Valia che lo ed anche Lo Turco finisce la propria corsa si avventa sul traguardo a cogliere una nella via di fuga della curva Poggiosecco comunque meritata vittoria da dividere con dopo nemmeno un passaggio, costringendo il compagno di fatiche Giulio Gallazzi del l’equipaggio al ritiro definitivo dalla gara. team NPV Ducati, mentre il posto d’onore

AUTOFFICINA

ENZO BOANINI Riparazione auto di tutte le marche - Auto diagnosi

Spa

Assetti sportivi e moduli aggiuntivi Via - Installazione impiantidi gplMugello e metano Meucci-Barberino (FI) Revisione bombole metano – Specializzati in restauro auto d'epoca Tel. 055 8420625 – Fax 055 8420622 Via Paolina Romagnoli, 18 – San Piero a Sieve (FI) – Tel. 055 848378 www.altairedilizia.com


18

EN D URANCE

n. 6-2011

Zecchi ha "perso" una ruota

Una bella piega di Mauro Zecchi

va alla coppia Dario Marchetti e Roberto Luigi Rozza del team Ducati DRE, delusi da questo epilogo ma comunque autori di un ottima performance. Terzo posto assoluto per la coppia della Cima Corse composta da Michele Cima e Lorenzo Desci, che colgono così anche il primato della classe 600, relegando nelle posizioni successive di questa classifica Giovanni Altomonte e Michele Conti del team Kuja Racing, secondi, e Andrea Cherubini e Danilo Olimpo, terzi con le Honda CBR 600 del team K5 Racing. Per la classifica 1000, oltre ai

Detto fatto. Mauro Zecchi è tornato al "primo amore" delle due ruote in occasione della 200 Miglia Bardahl del Mugello, cavalcando una Honda CBR 600 del Finon Club Racing Team. "Girare al Mugello con la moto è un'emozione incredibile, ma farlo dopo venti anni dalla mia ultima gara in moto, mi ha fatto tornare alla mente Podio assoluto della 200 Miglia

Snc

ricordi ed emozioni indimenticabili...". Mauro ha dichiarato che questa era la sua ultima gara, ma, bugiardi come i piloti, ci son solo i pescatori... L'equipaggio iniziale era composto da Zecchi-Berto, ma il compagno tradito dal freddo si è steso il sabato mattina, quindi la coppia è diventata ZecchiRimondo, che ha conquistato il quarto posto della categoria 600. due vincitori assoluti già menzionati, il terzo posto viene conquistato dal binomio Alberto Peano e Paolo Albertelli, entrambi su Honda ma con la particolarità di aver garaggiato come equipaggio misto, avendo il secondo una CBR di 600 cc. Al termine la consueta premiazione sul podio ufficiale del Mugello Circuit per le coppie vincitrici delle tre classifiche, con la considerazione finale di quanto manifestazioni di tale genere e organizzazione potrebbero suscitare l’interesse dell’ambiente agonistico nazionale se previste in altro periodo dell’anno e con un conseguente maggior rilievo nel calendario nazionale. Gianluca Rossi

verniciatura industriale liquida e polvere trattamenti speciali su plastica e metalli sabbiature – coibentazioni – applicazioni poliurrea verniciatura personalizzata per settore racing: carene-spoiler-cupolini-cerchi-telai

www.tizzanelli.it e-mail: info@tizzanelli.it

www.giampieromignani.it

Via Padre M. da Porretta (zona Soterna) Borgo San Lorenzo (FI) Tel. 055 8494577 - Fax 055 8454328


n. 6-2011

19

La compagnia Agenzia che aspettavi Domenichelli & Gradoni Snc Viale Amendola, 36 FIRENZE (interno sede Aci) Tel. 055 2486204 - Fax 055 2346535

www.giampieromignani.it

assicurazioni


20

n. 6-2011

Via Massorondinaio, 39 - San Piero a Sieve (FI) Tel. 055 848511 - Fax 055 8486910 E-mail: mugelloverde@florencecamping.com Web: www.florencecamping.com

sconto

10% partecipanti

Il campeggio-villaggio Mugello Verde è situato a 5 km dall'Autodromo Internazionale del Mugello. è dotato di appartamenti in muratura da 2 a 5 posti letto (dotati di TV) e da 2 Mobilhome da 2 e 4 posti letto. All'interno della struttura è presente Bar, Ristorante/Pizzeria, Piscina, ideale per soggiornare durante tutte le manifestazioni presenti all'Autodromo del Mugello.

prove libere mugello

Stefano Bonetti (Honda 600)

Parcheggio interno gratuito


21

n. 6-2011

Ristorante dell'Hotel "L'O di Giotto"

Viale Giovanni XXIII, 36 – Borgo San Lorenzo (FI) Tel. 055 8496003 – Fax 055 8459379 www.ripaverde.it – info@ripaverde.it

Franco Federigi (Honda Naked)

Suzuki) narini (LCR Ozimo - Za

Simone Bragagni (Honda Supermotard)


22

n. 6-2011

www.giampieromignani.it

Soccorso Stradale

CONTROLLO SCOCCHE

di Oliva Vito e Pretini Marco Snc

Via Lecce, 6/8 Bagnolo - Montemurlo (PO) Tel. 0574 720172 - Fax 0574 657204 – E-mail: folgore@interfree.it


n. 6-2011

23


24

n. 6-2011


Non si può negare il grande successo riscontrato dalla seconda edizione del Mugello Motor Fest – car edition svoltosi sabato 12 e domenica 13 novembre presso il prestigioso Autodromo Internazionale del Mugello. Raggiunto il considerevole numero di 8 mila presenze per questo fine settimana di sole, che ha scaldato la passione del numeroso pubblico arrivato da tutta la penisola e non solo, per ammirare quanto di più insolito ed emozionante il mondo delle quattro ruote può offrire. Quello del Mugello Motor Fest è stato un fine settimana all’insegna del ‘tutto completo’ in tutte le attività che il vasto programma dei due giorni offriva: dalle prove libere


in pista per auto stradali e da competizione alle esibizioni di Drifting, dal Tuning Contest alla Finale Centro Italia 2X Bass Wars fino alle due endurance di GoKart presso la pista de Il Mugellino, il cui ricavato è andato a favore di Telethon. Occhi puntati sui numerosissimi modelli che hanno partecipato ai vari concorsi e raduni nella ricca area espositiva, presenti i principali marchi legati al mondo del tuning e delle special car. L’intento della manifestazione è stato, anche in questa edizione, quello di offrire al pubblico amante dei motori una moltitudine di opportunità e di attività per soddisfare la propria passione, in uno degli spazi più scenografici al mondo, e la numerosa affluenza di questi giorni ha ampiamente dimostrato che quella dei motori è una passione condivisa da un pubblico di ogni età. Spettacolari e adrenaliniche le esibizioni dell’area drifting, con la presenza del Drift Dream Team con i suoi campioni Francesco Conti,

vincitore del titolo di Campione Italiano Drifting 2010 categoria racing, dell’unico Campionato Italiano Drifting autorizzato CSAI, il D1 Stella, e di Diego Quaranta, nome di battaglia ‘Il Gommaro’, che dopo un periodo di apprendistato in Giappone, si è conquistato il titolo di vincitore del King of Europe Series 2011. Il Dream Drift Team ha davvero incantato tutti, con le auto che scivolano sull’asfalto, dimostrando una grande abilità alla guida e un eccellente controllo del mezzo, contagiando il numeroso pubblico presente.

Tanti gli appassionati anche in pista, che con auto stradali e ‘supercar’ di tutti i tipi e di tutte le potenze, hanno potuto dar sfogo ai cavalli delle loro quattro ruote sui 5 chilometri del circuito più apprezzato al mondo. Numerose scuderie hanno partecipato a questa due giorni dando la possibilità ai propri piloti di un ultimo test prima della pausa invernale. Degna di nota l’iniziativa Ginetta Days, organizzata dall’importatore italiano, che ha dato la possibilità a numerosi piloti di


provare sul famoso tracciato toscano la nuova Ginetta G50. In netto aumento la presenza del vasto e colorato pubblico di appassionati di tuning, davvero tanti i veicoli presenti per il Tuning Contest, con la premiazione delle prime 13 vetture esteticamente più interessanti. Sul primo gradino del podio è arrivata direttamente da Rimini l’Alfa 147 con modifiche davvero fuori dal normale, quattro portiere che si aprono verso l’alto, un sistema di sospensioni pneumatiche che permette all’auto di poggiarsi al terreno quando è in esposizione e degli allargamenti in lamiera che le hanno valso il primo posto. Fondamentale la collaborazione e l’impegno del Tuning Club Italia, che ha portato nel tempio della velocità, questo volto inedito ed in continua crescita, della passione automobilistica. Fra i tanti i raduni presenti (Nissan Gt Club Italia, Alfa Virtual Club, Club Mini Italia) il Japanese Cars

Meeting, che con il centinaio di auto presenti, hanno letteralmente invaso il tracciato del Mugello per il giro in parata al termine della due giorni. Il rumore non ha allontanato il pubblico, ma tutt’altro ha richiamato un gran numero di appassionati del suono, il Mugello Motor Fest – car edition è infatti stato teatro della finale per il centro Italia del campionato BASS WARS 2X con un successo enorme e partecipanti

arrivati da tutta Italia ed addirittura dall’Austria. Obiettivo raggiunto per l’organizzazione Promo Racing che in questo fine settimana di novembre ha offerto un momento unico di aggregazione per tutti gli amanti delle quattro ruote e che rinnova l’appuntamento per il 10 e 11 novembre 2012 con la terza edizione del Mugello Motor Fest - car Edition. Claudia Baggiani


info@mugeltravel.com

Prenota il tuo soggiorno. Contatta il Consorzio di Strutture del Mugello

30

BOLOGNA

Barberino A1

Rivasud

P.le Curtatone e Montanara, 2 – Borgo San Lorenzo (FI) – Tel. 055 8459003 – www.pasticceriaitalia.it

Cucina Mugellana con prodotti propri e locali...

Agriturismo La Colombaia

Ristorante/Camere

di Claudio Galluzzi

5LVWRUDQWH‡&DPHUH‡$SSDUWDPHQWL

Vaglia

Via Vespignano, 149 Pesciola - Vicchio (FI) ...a soli 2 km dal paese

Appartamenti

*UDGLWD3UHQRWD]LRQH‡7HO‡(PDLOJDOOX]]LFODXGLR#OLEHURLW‡ZZZDJULWXULVPRFRORPEDLDFRP

Delegazione di Borgo San Lorenzo

FIRENZE

coppini MULTISTORE

Domenico Magherini Medico per rinnovo patenti su appuntamento – Consulenza Auto-Moto storiche Tel. 055 8459035 – Fax 055 8455101 – E-mail: borgo@acifirenze.it

Pratolino

Bed & Bedding

C.so Matteotti, 106

Abbigliamento

C.so Matteotti, 133-137

Borgo San Lorenzo (FI) Tel. 055 8459093 Prima Infanzia www.coppinimultistore.com Piazza Gramsci, 23


info@mugeltravel.com

31

lI B ro n c o

la bottega di bilancino

specialitĂ  pesce

Via Ischieti, 9 - San Piero a Sieve (FI) Tel. 055 848099 - Chiuso il mercoledĂŹ

a casa di Giovanna e Maurizio

Bar-Tabacchi-wine shop alimentari-trattoria Via del Lago, 3 Barberino M.llo (FI) Tel e Fax 055 8420919

Cucina Tradizionale Toscana in Mugello

Firenzuola

Ristorante - Albergo

Viale Dante, 95 Scarperia - Tel e Fax 055 8430207

www.ristoranteilbronco.it

Palazzuolo sul Senio

Marradi

Luco

Scarperia

Ronta

San Piero a Sieve Borgo San Lorenzo

Vicchio

Polcanto Dicomano

Olmo

FIRENZE sud

Viale Dante, 99/101 Scarperia (FI) Tel. 055 846373 - 055 8468067 Fax 055 846255

Pontassieve

www.fattoriailpalagio.com

Ruggini

Bar - Pasticceria - Gelateria l Viale

produzione propria Via Provinciale, 38 S.Piero a Sieve (FI)-Tel. 055 8486950

Hanoi, 1 Tel. 055 8369268 l Via Garibaldi, 13 Tel. 055 8368043

PONTASSIEVE


32

v a r i e

n. 6-2011

Satelliti in orbita Poter correre sotto l’egida di una squadra ufficiale è il sogno di tutti i piloti, l’ingaggio in una squadra «satellite» è sempre considerato un ripiego, una sistemazione provvisoria in attesa di tempi migliori, cioè in attesa di una moto ufficiale. Ciò malgrado nella storia del motorismo non mancano gli esempi in controtendenza, basta pensare in Formula 1 al grande Stirling Moss che negli ultimi anni della sua leggendaria carriera ha sempre preferito gareggiare sotto i colori «flag metallic blue» della Scuderia di Rob Walker anziché legarsi a squadre prestigiose, Lotus, BRM o Cooper che fossero. Eppure, pur senza mai riuscire a mettere le mani su un titolo mondiale, Stirling Moss era il pilota più appetito dell’epoca nell’ambiente automobilistico. Ovviamente neppure in campo motociclistico sono mancati

Doug Polen (Ducati 888) campione mondiale 1991

gli esempi eclatanti, anzi! Prendiamo ad esempio il Mondiale Superbike. La Ducati, dall’alto dei suoi 31 titoli mondiali, 14 per i piloti e 17 per i costruttori, negli anni in cui ha messo in mostra una superiorità schiacciante lo ha fatto proprio grazie a squadre satellite, non al team interno. Il record assoluto di successi in una stagione appartiene infatti, con 17 vittorie, a Doug Polen che lo realizzò nella stagione 1991, quando gareggiava sotto le insegne del Fast by Ferracci Racing Team, con la supervisioIl Team Fast by Ferracci non era ne tecnica della NCR e lontanamente padelle mani d’oro di Rino ragonabile come risorse ad una Caracchi e dell’indimensquadra attuale, ticabile Giorgio Nepoti, ma poteva contamentre al secondo posto re su Giorgio Nepoti e Rino Caracin questa particolare claschi per assicurare sifica si è issato, proprio ad Eraldo Ferracci e Doug Polen sonel campionato appena gni tranquilli concluso, Carlos Checa


n. 6-2011

v a r i e

33

con la Ducati del Team Althea Racing, che ha portato a casa 15 successi nella stagione 2011. Ed i piloti del team interno ufficiale? Beh, sono indietro ed il miglior risultato è stato quello di Troy Bayliss, “solo” 14 vittorie nel 2002, proprio l’anno della grande sfida con Colin Edwards, fra l’altro conclusasi con una sconfitta. Lo stesso Polen l’anno successivo, inserito nella squadra ufficiale, collezionò “appena” 9 vittorie, pur confermandosi campione del mondo. Com’è possibile che una squadra satellite faccia meglio di un team ufficiale? Beh, sicuramente una struttura piccola, che ovviamente deve essere ben gestita, con competenza e con criterio manageriale, può muoversi con Carlos Checa (Ducati 1098R) campione mondiale 2011

maggiore scioltezza e se i mezzi vengono costantemente aggiornati, come accade per i mezzi ufficiali, è a questo punto indubbiamente all’altezza di lottare per il primato. E poi non dimentichiamo il fattore più importante: il pilota! Sia Polen all’epoca che Checa oggi sono stati eccezionali, capaci di fare in scioltezza le cose più difficili. Quindi non affannatevi a cercare per forza la squadra ufficiale, valutate bene le caratteristiche di quello che vi viene proposto, non è sempre vero che “...ufficiale è meglio”, i satelliti volano molto più in alto. Maurizio Mazzoni Il Team Althea Ducati festeggia il doppio successo iridato di Carlos Checa e Davide Giugliano, un risultato eccezionale che premia la professionalità e la passione della squadra «satellite» italiana


34

n. 6-2011

www.giampieromignani.it

sconto 10%

Cucina casalinga tipica toscana, bistecca di chianina, funghi, tartufo, fritti misti... Giardino estivo

Pasta fresca fatta in casa tutti i giorni, Ambiente ideale per cerimonie

Via Fontebuona, 446 Loc. Fontebuona Vaglia (FI) - Tel. e Fax 055 409098 chiuso il martedĂŹ


35

v a r i e

n. 6-2011

Edizione 2012 del delle Donne del

Calendario

Mugello

Come le belle donne è il calendario che si fa più attendere: è quello del Mugello e Valdisieve L’edizione è stata curata dalla Promo Racing e il fotografo Palmiro Stanzucci che ha immortalato le dodici bellezze. Spirito dell’iniziativa, da sempre, è stato quello di fotografare donne che non fanno della foto la loro primaria professione, donne comuni, anche se, grazie alla bravura dello staff, riescono a mettersi con scioltezza davanti all’obiettivo, prima, però, di essere state accuratamente preparate da Silvia Poggiali

R

di Zazzera, che ha pensato all’acconciatura e al trucco. Le location, scelte accuratamente nella zona del Mugello e della Valdisieve, sono state lo scenario dell’attesa pubblicazione: fra gli scatti oltre alle sensuali ragazze si può notare i bellissimi ambienti del frantoio La Corte a Dicomano, de Il Podere Ripiano a Rufina e e della Villa Di Corte di Borgo San Lorenzo, acquistata nel XVIII secolo dai Frescobaldi, ancora oggi attuali proprietari. Nella copertina del Calendario c’è Chiara, votata dai cibernauti mugellani, unica eccezione, fiorentina e conosciuta anche per la sua presenza alla trasmissione Uomini e Donne di Maria De Filippi su Canale 5. Fra le calendariste da notare anche Annalisa, una cantante di Barberino Del Mugello, Nerina, impren-

Pasticceria Ruggeri

Viale Matteotti, 2 B/C FIRENZE Tel. 055 5532942

ditrice di Pontassieve, Ylenia universitaria di Rufina e la deliziosa Fatima, sempre di Pontassieve. Il Calendario uscirà i primi di Dicembre in tutte le edicole della zona, ma anche di Firenze e Provincia, eseguirà un evento con la presenza delle dodici protagoniste. Il progetto è anche “interattivo” con i propri estimatori. Infatti tramite la posta elettronica del Calendario (calendario@newmediaproduzioni.it), la pagina ufficiale presente su facebook o il profilo del fotografo Palmiro Stanzucci potete fare domande curiose alle dodici ragazze del calendario e votare la vostra preferita. Marco Miniati

...e la tradizione continua

Aperto tutti i giorni a pranzo e la sera fino a tardi

Via Fiorentina, 428 Ristorante-Pizzeria dal 1783 Pratolino - Vaglia (FI) Cucina toscana - Splendida e romantica vista sul parco di Villa Demidoff-Ideale per cerimonie Tel. 055 409511


36

n. 6-2011


n. 6-2011

37


38

ADV_PromoRacing.indd 1

n. 6-2011

29/04/11 09.06


39

n. 6-2011

Servizi: Bar Ristorante (su prenotazione) Albergo – Lavaggio moto Parcheggio

Requisito per girare: Licenza FMI Si raccomanda di telefonare sempre per avere conferma dell'apertura e della disponibilità della pista

www.polcantosport.com info@polcantosport.com

Mar-Giov: 12-18 – Sab-Dom: 10,30-18 Via del Motocross, 7 - Polcanto (FI) Tel. 055 8409688 - Fax 055 8409692


40

v a r i e

n. 6-2011

Scusate il

ritardo…

In occasione della visita dei bambini bielorussi di Chernobyl al Mugello era stata organizzata da Promo Sport una maglietta che ricordasse ai piccoli ospiti la visita all’Autodromo toscano. Purtroppo una serie di circostanze hanno impedito a Marco D’Aguì di consegnare ai bambini le magliette nell’occasione, ma Marco non ha voluto comunque mancare questo appuntamento e così mercoledì 14 settembre ha organizzato una rapida visita a Pracchia, dove i ragazzi, tutti provenienti dall’Istituto 188 di Minsk, sono ospiti della Misericordia a Villa Colli-

Assicurazioni in tutti i rami Agente Alberto Torrini Via del Pollaiolo, 89 FIRENZE Tel. 055 716881 Fax 055 7130853

na. Nell’occasione sono state consegnate ai giovani ospiti non solo le magliette souvenir, che tutti si sono affrettati ad indossare, ma anche una copia ciascuno delle foto che Maurizio Fiorenzani aveva

scattato loro, singolarmente, in sella alla Honda Finon di Matteo Rimondo, un ricordo che porteranno felici al loro rientro in patria. M. M.

Via Francesco De Sanctis, 33 (ang. via G. Lanza) FIRENZE Tel. 055 678423 Fax 055 666100 www.autocarrozzeriatorino.it info@autocarrozzeriatorino.it

Eng. Marco Della Vecchia rappresentanza estero Tel. +39 347 3522340 Fax +39 0571 979769 marco.dvd@inwind.it

pneumatici auto-moto di tutte le marche cerchi in lega cerchi e gomme per fuoristrada specializzato in convergenza e allineamento ruote equilibratura elettronica

viale verga, 71 FIRENZE Tel. 055 609931 - Fax 055 603589

Spa Via Meucci-Barberino di Mugello (FI) Tel. 055 8420625 – Fax 055 8420622 www.altairedilizia.com

Via Matteucci, 12 – Calenzano (FI) Tel. 055 0516134-5 – Fax 055 0518982 www.autosistem.it info@.autosistem.it


n. 6-2011

41


42

n. 6-2011


t a c c u i n o

n. 6-2011

Da

d i

v i a gg i o

43

Capo Nord a Dicomano

In occasione del 90° anniversario della Moto Guzzi la fabbrica di Mandello Lario ha riproposto il celebre viaggio in Scandinavia compiuto nel 1928 da Giuseppe Guzzi, fratello di Carlo e progettista della nuova 500 GT a telaio elastico, uno di quei raid che alla fine degli anni Venti erano destinati a tramutarsi in leggenda. Giuseppe Guzzi, soprannominato in famiglia «Naco», aveva battezzata la nuova moto realizzata nel corso del 1927 con il nome «Norge» per celebrare il successo dell’impresa del dirigibile del generale Nobile e dell’esploratore Amundsen che aveva sorvolato il Polo Nord durante un viaggio iniziato il 10 maggio 1926 da Ciampino e conclusosi in Alaska due giorni dopo, dopo oltre 5300 chilometri di volo. Questa decisione aveva suscitato le ire della concorrenza che accusava la Guzzi per improprio uso pubblicitario di impresa altrui. Fu così che Giuseppe Guzzi, all’insaputa del fratello, partì il 20 giugno 1928 per la sua impresa personale che portò a termine in assoluta sicurezza dopo aver raggiunto Trondheim, all’estremo lembo settentrionale d’Europa, per rientrare in Italia dopo 28 giorni e circa 6.000 chilometri con tutti i diritti di utilizzare il nome prescelto. Un bel resoconto dell’impresa, scritto di pugno da Giuseppe Guzzi, si può leggere sui numeri 27-29-30 di Motociclismo 1929 sotto il titolo “Un viaggio in Scandinavia”. Ebbene, una Norge ha trovato casa a Dicomano, nella splendida collezione di Angelo Carotti che la conserva in perfetta forma. La moto mugellana vanta il telaio numero 4, ciò significa che si tratta di una dei primissimi esemplari commercializ-

Applausi scroscianti hanno accompagnato le parole dell’ing. Colombo

zati dalla Moto Guzzi, alla ragguardevolissima cifra di 8.650 lire, un vero tesoro per l’epoca se si considera che per il modello Corsa 500 2 valvole bisognava sborsare praticamente la stessa cifra, 8.800 lire. In un’epoca in cui i telai rigidi rendevano le moto pericolosissime e ne compromettevano il rendimento sulle disastrate strade del tempo, piene di irregolarità, fango, buche e sassi la Guzzi «Norge» a telaio totalmente elastico apriva un capitolo completamente

HOTEL SOVESTRO – RISTORANTE DA PODE www.hotelsovestro.com - info@hotelsovestro.com

Loc. Sovestro 63 – San Gimignano (SI) Tel. 0577 943153 – Fax 0577 943089

nuovo. Sul posteriore il forcellone triangolato in tubi era integrato da ammortizzatori a frizione B&D inglesi, mentre all’anteriore la forcella a parallelogramma, anch’essa in tubi, era equipaggiata con un mollone centrale e due molle laterali più piccole di compensazione. Si tratta di una moto imponente, ed immaginiamoci come doveva essere l’esemplare del raid, equipaggiato con due serbatoi supplementari del carburante, valigia metallica a tenuta stagna e paragambe! Lunga 210cm con un interasse di 154cm, per un peso a secco di 210kg ed un’altezza alla sella, che nell’esemplare di Carocci è ancora l’originale inglese Brooks in cuoio, di 78cm. Il motore ha il classico aspetto Guzzi, monocilindrico 4 tempi orizzontale di 498,4cc con lubrificazione a carter secco, con una potenza di 13 CV a 3800 g/min, capace di spingere la moto a 100 km/h. Le finiture della moto sono inappuntabili, con una particolarità: poiché si racconta che Giuseppe Guzzi avesse mani e piedi enormi, le manopole dei comandi, fatte apposta per lui, rispettano queste esigenze caratteristiche, così come il poggiapiedi. Proprio la moto laboratorio di Naco, che era stata donata dalla vedova di Ulisse Guzzi, figlio di Carlo, al Moto Club Carlo Guzzi di Mandello del Lario ha ripetuto nel 1991 lo storico raid senza problemi; oggi un esemplare di questo splendido gioiello della storia motociclistica italiana ha trovato nella tranquillità della campagna toscana la giusta dimora per una serena «vecchiaia». M.M. (Foto per gentile concessione di Paolo Grana)


44

n. 6-2011


n. 6-2011

45


46

m a n i f e s t a z i o n i

n. 6-2011

Motor Bike Expo al via l'edizione 2012 Autentico salone della moto, grazie anche alla presenza di tutte le principali case del panorama mondiale e dei produttori di abbigliamento, accessori e componenti. Manifestazione leader a livello internazionale nel settore custom, di cui rappresenta ormai un punto di riferimento per la partecipazione di tutte le star delle personalizzazioni e delle tendenze più aggiornate. Festa del motociclismo nel periodo dell‘anno in cui forse si avverte di più la mancanza delle due ruote a motore ma in cui si mettono a punto i progetti in vista della ripresa primaverile. Questo “e tanto altro ancora” è il Motor Bike Expo la cui prossima edizione andrà in scena da venerdì 20 a domenica 22 gennaio 2012 nell‘ormai consueta cornice di Veronafiere. Ma lo spettacolare evento organizzato da Paola Somma e Francesco Agnoletto mantiene (e, anzi, rafforza) anche un suo spiccato profilo racing, rivolgendosi a tutti gli appassionati delle competizioni che avvertono particolarmente la lontananza sia dalla stagione terminata sia da quella alle porte. E dunque nei grandi piazzali esterni (7 aree per 35.000 metri quadrati di superficie) le esibizioni non faranno mancare la consueta atmosfera action del Motor Bike Expo, facendo rivivere al pubblico le emozioni e lo spettacolo delle varie specialità del motociclismo mentre all‘interno la presenza di organizzatori e team, dei preparatori specializzati nel settore racing ed il susseguirsi di presentazioni e premiazioni

consentiranno di respirare il clima delle piste. Tra gli eventi di maggior importanza da segnalare la premiazione dei campioni di tutte le formule velocistiche organizzate direttamente da Federmoto, a cominciare dal CIV. La manifestazione si sarebbe dovuta svolgere al Mugello, in occasione dell’ultima prova del tricolore, ma la tragedia abbattutasi sull’ambiente, con la morte di Marco Simoncelli, fece rinviare ogni festa. Sabato 21 gennaio, oltre ai Campioni Italiani assoluti, sfileranno dunque i piloti che hanno animato la Coppa Italia ed i campionati della MiniGP, Minimoto e Velocità in salita insieme ai vincitori dei premi speciali. Altra premiazione di rilievo sarà quella della Premier National Cup che nel 2011 ha tagliato il traguardo della 15.a edizione. Sempre sabato 21 gennaio si ritroveranno tutti i partecipanti e i vincitori per la cerimonia ufficiale, con ben quattro classi alla ribalta, 600 Stock, 600 Aperta, 1000 Stock e Open, oltre alle classifiche speciali relative al challenge Metzeler per le 600 ed il challenge Pirelli per le due classi superiori. Risalto anche per il Bardahl Best Qualifier 2011, che ha premiato nelle cinque prove del trofeo tutti gli autori delle pole position, e vedrà proprio a Verona la definizione del miglior poleman assoluto della manifestazione. La Promo Racing, organizzatrice della coppa, presenterà anche l‘edizione 2012 e, nel proprio stand, dedicherà ampio spazio all’attività agonistica promossa dal Moto Club Firenze, con due gare del CIV 2012 confermate anche per quest’anno al Mugello Circuit e numerosi appuntamenti per i giovani, i non-professionisti, gli amatori e riservati anche a chi intende avvicinarsi in sicurezza all‘affascinante mondo della velocità attraverso la Promo School, corsi di avviamento all’utilizzo delle moto sportive in pista, sotto la guida e l’assistenza di istruttori qualificati. Tra le assolute novità che, sempre nel settore racing, si potranno ammirare a Verona, figura la Admaiora, un

special con motore Ducati 2 valvole che si segnala per essere stata realizzata interamente con materiali italiani, dai componenti più significativi fino all‘ultimo bullone. Si tratta di un autentico gioiello di meccanica che si deve all’estro ed alla passione del tecnico bolognese Giampiero Tamburini, titolare della omonima factory, attiva dal ’93. “Parliamo di una moto dai connotati chiari, precisi e indissolubili – spiega il suo artefice – che si possono racchiudere nella sintesi territoriale dell’Emilia Romagna fino a Ravenna e Lugo, la famosa Motor Valley”. Gran parte della moto è realizzata direttamente dalla Tamburini Factory che per alcuni componenti si è avvalsa della collaborazione di aziende leader del settore motociclistico, quali Paioli, Brembo e OZ. La moto, al momento, nasce per gareggiare nei vari campionati nazionali 2 valvole dei paesi europei, anche se in futuro non è esclusa una versione stradale. Le sue caratteristiche peculiari sono il peso (appena 135 kg, dei quali oltre la metà è costituito dal motore), alte prestazioni, resistenza all’usura e maneggevolezza, questa derivante da un telaio in cromo molibdeno, leggerissimo e facile da mettere a punto in tutte le sue parti. Altro punto forte della moto è il costo che si pone al di sotto di mezzi con caratteristiche tecniche anche inferiori e che non dovrebbe superare i 25.000 Euro. Sicuramente una cifra molto appetibile per piloti privati alle prese con ristrettezze economiche ma che non vogliono comunque rinunciare a un mezzo affidabile, tecnologicamente avanzato e sicuramente competitivo.


n. 6-2011

m a n i f e s t a z i o n i

47


48

n. 6-2011


n. 6-2011

49


50

n. 6-2011


51

n. 6-2011

VIENI A PROVARE ABARTH 500C E ABARTH PUNTO EVO AL MOTOR VILLAGE FIRENZE

SESTO FIORENTINO (FI) - Località Osmannoro, Via del Cantone, 43 Tel. 055 3922111 – www.motorvillagefirenze.it


PR News - nr.6 2011  

Promo Racing News n.6 2011

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you